PiX. il Sistema Italia. le Attività dell ICE. Zurich Esposito. Tradizione/Tecnologia. Etruria Design. Know-How. Interiors & Components

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PiX. il Sistema Italia. le Attività dell ICE. Zurich Esposito. Tradizione/Tecnologia. Etruria Design. Know-How. Interiors & Components"

Transcript

1 PiX Interiors & Components il Sistema Italia i centri culturali italiani italian cultural centres abroad le Attività dell ICE il made in italy in mostra made in italy on show Zurich Esposito intervista interview Tradizione/Tecnologia un laboratorio di materiali materials laboratory Etruria Design progetti e realizzazioni projects and works Know-How la ceramica altrove ceramics elsewhere numero 5 - aprile 2007

2 indice/index presentazione/presentation... editoriale/editorial... Il sistema Italia. I Centri Culturali Italiani all estero/ System Italy. Italian Cultural Centres abroad... Il Made in Italy in mostra. Le attività dell ICE per comunicare e promuovere/ Made in Italy on show. The communication and promotional activities of the ICE... Architettura a Chicago: il parere di un esperto. Intervista a Zurich Esposito/ Architecture in Chicago, an expert opinion. Zurich Esposito interview... Tradizioni costruttive e tecnologie attuali. Un Laboratorio di Materiali a Reggio Calabria/ Construction traditions and the latest technology. A Materials Laboratory in Reggio Calabria... Progetti Top / Top Projects... Schede Progetti / Projects... Know-how. La ceramica altrove. Un valore aggiunto per la caratterizzazione degli spazi/ Ceramics elsewhere. Added value for the characterisation of spaces... Eventi e notizie da ETRURIA design. Atmosfere Optical con Althea Ceramica/ ETRURIA design events and news. Optical ambiances with Althea Ceramica... Evento Speciale. SIT_DOWN_PLEASE alla Triennale di Milano/ Special Event. SIT_DOWN_PLEASE at the Milan Triennale... Rassegna Stampa. Comunicare il design italiano/ Press Review. Communicating Italian design Tutti i diritti di riproduzione degli articoli pubblicati sono riservati. È vietata la riproduzione senza l autorizzazione di ETRURIA design. Entire contents copyright Pix. All rights reserved. Un iniziativa An initiative Gruppo di lavoro interno al Dipartimento di Progettazione e studio dell architettura dell Università degli Studi Roma Tre, finalizzato alla collaborazione tra università ed attività produttive. Work group which operates in the framework of the Roma Tre University s Department of Design and architectural studies, targeted at optimising synergies between training, designing and productive activities. Coordinamento/Coordinator: prof. Paolo Martegani Via Jugoslavia 74/ Modena (Italia) - Tel Fax Pubblicazione Semestrale - Numero 5 - Aprile 2007 Iscrizione al Tribunale di Modena n 1724 del 12 Novembre 2004 Direttore Responsabile: dott. ssa Giulia Ligabue - ETRURIA design Direzione Scientifica: arch. Paolo Martegani, arch. Mauro Corsetti - Design&Sinergie Progetto Grafico: Mauro Corsetti Fotografie: Luciano Busani Traduzioni: LOGOS Stampa: Litographic Group S.p.A. Finito di stampare: Marzo 2007 in copertina: Elaborazione grafica della Galleria del Vento Ferrari di Maranello. Progetto di Renzo Piano, cover: Graphic image of the Ferrari Wind Tunnel in Maranello. Designed by Renzo Piano,

3 Andrea Ligabue Presentazione Presentation Finché avrà industria e artigiani specializzati, l Italia del design continuerà a primeggiare in tutto il mondo. Se è vero che a questo primato hanno contribuito i grandi designer Italiani, è altrettanto vero che con le aziende Italiane hanno collaborato tanti grandi nomi stranieri. Il grande designer francese Philippe Starck ama definirsi Designer italiano perché non riuscirebbe a far realizzare i suoi progetti da nessun altra parte se non in Italia. Solo nel nostro paese esiste un feeling speciale tra designer ed imprenditore che rende facile la realizzazione dei suoi oggetti. Come lui molti altri, non solo designer, ma anche architetti, da Norman Foster a Jean Nouvel, vengono in Italia a farsi costruire gli arredi su misura per i loro musei ed edifici avvenieristici. Per fare un esempio, le lampade Tizio e Tolomeo, famosissime e vendutissime in tutto il mondo, non sarebbero mai esistite senza Artemide. È da considerarsi in quest ottica la collaborazione tra ETRURIA design e il famoso architetto modernista americano Michael P. Johnson, finalizzata alla costruzione di una seduta in ceramica, che sarà esposta alla mostra SIT_DOWN_PLEASE presso la Triennale di Milano, dal 18 al 23 aprile in concomitanza con I Saloni del mobile, ed a Chicago al McCormick Place, dal 17 al 20 aprile in occasione di Coverings. 1 As long as it has industry and specialist craftsmen, Italian design will continue to lead the world. Although great Italian designers have contributed to this supremacy, many illustrious foreign names have also made their mark in collaboration with Italian companies. The eminent French designer Philippe Starck prefers to define himself as an Italian designer because without Italy, he would not be able to realise his projects. Only in Italy can he find a special understanding between designers and the business world which facilitates the realization of his design objects. Many others like him, not only designers but also architects, from Norman Foster to Jean Nouvel, come to Italy to have their furniture made to measure for museums and futuristic buildings. One such example is represented by the lamps Tizio and Tolomeo, famous and in-demand throughout the world, which would never have existed without the Artemide company. Another classic example is the collaboration between ETRURIA design and the acclaimed American modernist architect Michael P. Johnson. The project has spawned a ceramic bench which will be put on display at the exhibition SIT_DOWN_PLEASE held at the Milan Triennale from April to coincide with the International Furniture Fair I Saloni, and at Coverings, held at McCormick Place, Chicago, from April. Presentazione Andrea Ligabue Presidente ETRURIA design

4 2 Modello della Macchina Volante di Leonardo da Vinci, ricostruito per la mostra Il Codice Atlantico Virtuale, Tokyo, Model of Leonardo da Vinci's Flying Machine, reconstructed for the exhibition The Virtual Atlantic Code, Tokyo, Modell der Flugmaschine von Leonardo da Vinci, rekonstruiert anlässlich der Ausstellung Der Virtuelle Codex Atlanticus, Tokio, 2006.

5 Paolo Martegani editoriale editorial PiX consolida il proprio carattere internazionale e già dal precedente numero la rivista viene editata in due versioni: italiano/inglese ed italiano/tedesco; garanzia per questa espansione è l origine nazionale, la maniera italiana, che diviene ancora più qualificante, tanto che questo numero della rivista è dedicato al Made in Italy. Un intervento illustra le variegate attività promozionali svolte dal Ministero degli Affari Esteri, specialmente attraverso i numerosi IIC - Istituti Italiani di Cultura. Il servizio di Chiara Lucarini riporta, attraverso la testimonianza di uno dei progettisti, l architetto Davide Sani, l intensa attività espositiva dell ICE - Istituto per il Commercio Estero. Ed è sempre in questa linea che si colloca l intervista rilasciata a Giulia Ligabue da Zurich Esposito, Vice Presidente Esecutivo della sede di Chicago dell American Institute of Architects, che ci presenta una panoramica degli edifici più significativi di Chicago, che ancora oggi continuano a caratterizzarla, attribuendo alla città un ruolo guida nell architettura moderna e contemporanea. Una corrispondenza di Carlo Lannutti dall Università di Reggio Calabria, dà invece conto delle attività del laboratorio da lui diretto, in cui la salvaguardia delle tradizioni costruttive si avvale delle tecnologie più attuali. La strategia generale è sintonizzata su questa tendenza e l Azienda, nel rispondere all invito della Triennale di Milano, ha affidato all architetto americano Michael P. Johnson la realizzazione della seduta Golden Ratio, che competerà con le altre nella mostra di primavera. Tra le schede che danno conto del lavoro dei professionisti che utilizzano con successo i prodotti ETRURIA design, appare una interessante realizzazione dell architetto londinese Andrew Griffen, in un contesto tipico e ben riconoscibile. La rivista, nella parte dedicata alla collaborazione con altre aziende, mostra l abbinamento tra prodotti complementari: in questo caso i lavabi di qualità di Althea. Nella rubrica Know-How si illustrano infine le potenzialità della scrittura, prerogativa peculiare della Collezione Digital, che attribuisce ai rivestimenti ceramici un ruolo singolare in altri spazi architettonici. Un numero importante che vede anche crescere il numero delle pagine. 3 PiX is reinforcing its international stature, as evidenced by this latest issue which is now published in two versions: Italian/English and Italian/German. This expansion is guaranteed by the company's country of origin, the Italian manner, which is itself growing in prestige, such that this issue of the magazine is entirely dedicated to Italian design and production. We report on the diverse promotional activities of the Italian Ministry of Foreign Affairs, particularly those carried out through the numerous Italian Cultural Institutes (IIC). Chiara Lucarini focuses on the intense exhibition activity of the ICE - the National Institute for Foreign Trade, through the testimony of one of its designers, architect Davide Sani. Also on this theme, Giulia Ligabue interviews Zurich Esposito, Executive Vice President of the Chicago component of the American Institute of Architects. He provides us with an overview of the most important buildings in Chicago, which still today continue to define the city, assigning it a leading role in modern and contemporary architecture. Meanwhile, Carlo Lannutti writes to us from the University of Reggio Calabria, giving an account of the activities of the laboratory which he directs, in which the latest technology is applied to the preservation of building traditions. General strategy is in tune with this trend and ETRURIA, in response to an invitation from the Milan Triennale, has entrusted the US architect Michael P. Johnson with the realisation of the Golden Ratio bench, which will compete with other designs at the spring show. Amongst the profiles which detail the work of professionals who successfully use ETRURIA design products, we reveal an interesting creation by London architect Andrew Griffen, set within a typical and easily recognisable context. In the section dedicated to collaborations with other companies, we turn the spotlight on a combination of complementary products: this time it is the turn of the high-quality washbasins from Althea. Finally, in our regular Know-How feature we illustrate the potential of lettering, a peculiar characteristic of the Digital Collection, which assigns ceramic wall facings an unusual role within diverse architectural spaces. This all adds up to an important edition of PiX which also sees the number of pages increase. Editoriale

6 Paolo Martegani Il sistema Italia I Centri Culturali Italiani all estero System Italy. Italian Cultural Centres abroad 4 Monitor Il Ministero degli Esteri attraverso gli Istituti di Cultura all'estero esercita una continua, capillare e articolata attività di diffusione e promozione del nostro patrimonio rispondendo alla crescente domanda di cultura italiana nel mondo. All indirizzo web è visibile l'elenco completo dei 90 Istituti Italiani di Cultura presenti nelle principali città dei cinque continenti. The website list all of the 90 Italian Cultural Institutes located in the major cities of the five continents. Il globo scultoreo di Giò Pomodoro, si staglia sullo sfondo della facciata del Ministero degli Affari Esteri a Roma. The sculpture Sfera Grande, by Giò Pomodoro, projects from the façade of the Ministry of Foreign Affairs in Rome. Il Quartier generale degli Istituti di Cultura Italiani all estero è l Ufficio II della Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale. Amministra la rete degli IIC, ne finanzia le attività ne garantisce il funzionamento. È il centro di coordinamento per l attuazione delle indicazioni fornite dalla Commissione Nazionale per la Promozione della Cultura Italiana all Estero. L Ufficio mantiene i rapporti con le principali istituzioni culturali italiane, pubbliche e private, e raccoglie, analizza, filtra e trasmette agli Istituti e alle Rappresentanze diplomatiche (Ambasciate e Consolati) le proposte di attività culturali che riceve da istituzioni e artisti. Per meglio organizzare il proprio contributo alla realizzazione di manifestazioni culturali da far circuitare in diversi paesi, ha creato i settori: cinema, musica, mostre, teatro e danza. Il settore Cinema, attraverso la rete degli Istituti e delle Rappresentanze diplomatiche e consolari si occupa della promozione e della diffusione del cinema italiano. Sulla base di un piano annuale si definisce la programmazione per la cui attuazione è molto importante il contributo di Cinecittà Holding, per quanto riguarda le rassegne di cinema classico e di Filmitalia, per la diffusione del nuovo cinema italiano. Viene garantita la disponibilità di un cospicuo numero di film dotati di sottotitoli nelle lingue veicolari: inglese, francese e spagnolo. Il contributo di altre entità specialistiche amplia l offerta, la Rai Teche, ad esempio, ha fornito alle sedi di Buenos Aires, Montevideo e Santiago del Cile le opere di Roberto Rossellini realizzate per la televisione. Il settore Musica, intesse contatti diretti con gli artisti che intendono svolgere attività concertistica all estero, nelle sedi degli Istituti, nelle istituzioni straniere e nelle Rappresentanze diplomatiche. Normalmente gli artisti presentano una proposta dettagliata di concerto, direttamente al Direttore che può provvedere ad un invito nel qual caso l artista potrà richiedere sovvenzioni al Ministero per le spese di viaggio, mentre le spese di soggiorno e il compenso professionale sono a carico dell Istituto ospitante. Il settore Mostre ha un elevato valore strategico perché la realizzazione di eventi espositivi consentono di promuovere in modo tangibile l'italia sullo scenario culturale internazionale valorizzandone il ricchissimo patrimonio artistico. È articolato al proprio interno in due sottosetto-

7 La città ideale di Piero della Francesca costituisce l immagine ricorrente nelle home pages dei siti degli IIC. A copy of Piero della Francesca's painting "Ideal City" is the recurring image on the homepage of the IIC websites. ri: Archeologia e Arte antica; Arte moderna e contemporanea che comprende anche la moda, il design e la fotografia. A titolo esemplificativo si cita la manifestazione "Italian Light", mostra di design a cura dello Studio Archeo 900 realizzata presso il Fine Arts Museum di Taipei; La gamma delle attività del settore è ampia e si svolge sia sul livello dei contenuti che sul piano logistico. L azione parte dal monitoraggio dell offerta espositiva nazionale e internazionale, si articola nella proposta di eventi alle rappresentanze estere italiane, si sviluppa nella ricerca di spazi espositivi, mantiene contatti con i curatori delle mostre, si incarica delle pratiche assicurative e di spedizione e cura i rapporti con le case editrici per la pubblicazione dei cataloghi. Il settore Teatro e Danza, favorisce la diffusione e crea le basi per scambi artistici a livello internazionale, nell ottica di un arricchimento culturale reciproco. L attività inizia con la selezione di spettacoli disponibili per l estero, segue la loro proposta alle Rappresentanze italiane. Il settore offre consulenza e assistenza per l organizzazione delle tournées, formula motivati pareri alle entità pubbliche italiane alle quali le Compagnie interessate possono richiedere sovvenzioni per le spese di viaggio. Mentre gli Istituti collaborano alla realizzazione delle tournées nel territorio di propria competenza con contatti locali ed eventuale contributo alle spese di soggiorno e/o di cachet. Il sito Internet è molto comunicativo. In esso è consultabile una vasta gamma di informazioni sulle attività svolte dagli IIC e ogni altra utile notizia sulla diffusione e promozione della lingua e della cultura italiana all estero. Di particolare interesse le programmazioni annuali degli eventi relativi ai singoli settori culturali. Gli IIC sono aperti quotidianamente, dotati di biblioteca e locali adibibili a manifestazioni espositive e sale di proiezioni, costituiscono una finestra sulle attività culturali in Italia, una vetrina e una fonte di informazioni aggiornate sul Sistema Paese. Essi supportano l attività già svolta dalle Ambasciate e dai Consolati per la crescente domanda di cultura italiana che si registra in tutto il mondo. In concreto, oltre all organizzazione di eventi culturali nei diversi settori, gli Istituti operano al fine di: Gli IIC esercitano una forte azione divulgativa delle mostre che progressivamente vengono allestite nelle città d arte italiane. The Institutes play an important and ongoing role in publicising exhibitions staged in the Italian cities of art. La pittura, la danza, la musica e tutti gli ambiti delle manifestazioni artistiche trovano negli IIC una potente cassa di risonanza. Annibale Carracci, Venere, Satiro e Amorini, Firenze, Galleria degli Uffizi. The Institutes act as a powerful sounding board for painting, dance, music and all forms of artistic display. Annibale Carracci, Venere, Satiro e Amorini, Firenze, Galleria degli Uffizi. Il cinema, immaterialità avvolgente e coinvolgente, costituisce uno dei veicoli più validi per diffondere la cultura italiana nel mondo. Film, an immaterial yet absorbing and involving medium, constitutes one of the most valid vehicles for diffusing Italian culture throughout the world. 5

8 6 Monitor La produzione del design italiano nel settore fecondo degli apparecchi illuminanti e della luce, ha trovato una importante occasione di visibilità attraverso una mostra itinerante. Italian-designed products in the prolific sector of light and lighting fixtures have been given an important opportunity for visibility thanks to an exhibition created by the Studio Archeo 900 and staged in a number of cities throughout Asia. - far conoscere la lingua e la cultura italiana, con corsi supportati da materiale didattico ed editoriale; - creare i contatti ed i presupposti per scambi e produzione culturale a livello internazionale; - fornire informazioni e supporto logistico ad operatori culturali pubblici e privati; - sostengono iniziative che favoriscono il dialogo interculturale. In generale intessono e mantengono stretti rapporti con le Università sia per la collaborazione culturale che in vista della concessione di borse di studio. La collaborazione con le entità locali è un altra delle prerogative degli IIC, a Lyon ad esempio, per conferenze, concerti, il cinema, il teatro e per le manifestazioni espositive di grande rilievo quell Istituto collabora con entità locali tra cui: le Conseil Général du Rhône, le Festival de Musique Ancienne de Lyon, le Musée des Tissus et des Arts décoratifs, les Universités Claude Bernard Lyon 1, Lumière Lyon 2, Jean Moulin Lyon 3, Jean Monnet de Saint-Etienne, l Institut Lumière, le Cinéma Ambiance, le Théâtre Nouvelle Génération. The headquarters of the foreign-based Italian Cultural Institutes is Office II of the Directorate General for Cultural Promotion and Cooperation; it manages the IIC network, finances its activities and guarantees its operation; it is the coordinating centre for the implementation of directives issued by the National Commission for the Promotion of Italian Culture Abroad. The Office maintains relations with the main Italian cultural institutions, both public and private. It also collates, analyses, filters and transmits to the Institutes and to diplomatic missions, embassies and consulates, proposals for cultural activities which it receives from institutions and artists. In order to better organise its contribution to the staging of cultural events in the various countries, it has established four sectors: Film, Music, Exhibitions, Theatre and Dance. The Film sector is responsible for the promotion and diffusion of Italian films through the network of Institutes and the diplomatic and consular missions. The programme is defined on the basis of an annual plan and its implementation relies on the important contributions of Cinecittà Holding, for screenings of 'classic films, and Filmitalia, for the diffusion of 'new' Italian films. The sector guarantees the availability of a vast number of films subtitled in the lingua francas: English, French and Spanish. This offering is further expanded by the contributions of other specialist entities: for example, Rai Teche provided the Buenos Aires, Montevideo and Santiago de Chile Institutes with the works of Roberto Rossellini converted for television. The Music sector builds direct contacts with artists who intend to perform concerts abroad, in Italian Cultural Institutes, foreign institutes and diplomatic missions. As a rule, artists present a detailed concert proposal directly to the Director, who may arrange for an invitation to be issued; in this case the artist may apply for a travel grant from the Ministry, whereas accommodation expenses and professional remuneration are borne by the host Institute. The Exhibitions sector has high strategic value because, by organising public displays, it is able to exploit Italy's extremely rich artistic heritage to tangibly promote the country's image on the international cultural stage. It is further divided into two subsectors: Archeology and Ancient Art; Modern and Contemporary Art, which also includes fashion, design and photography. One example is the "Italian Light" show (http://www.italian-light.it/), a design exhibition devised by Studio Archeo 900 which was staged, amongst other venues, at the Fine Arts Museum in Taipei. The sector conducts a broad range of activities which incorporate both content and logistical aspects. Specifically, its activities consist of monitoring the offering of national and international exhibitions, proposing events to Italian missions abroad, location scouting, maintaining contacts with exhibition curators, handling insurance and shipments and liaising with publishers for the publishing of catalogues. The Theatre and Dance sector promotes performances and lays the foundations for international cultural exchanges with a view to mutual cultural enrichment. Its activity consists of selecting shows available for staging abroad and submitting proposals to Italian overseas missions. The sector also offers advice and assistance with the organisation of tours and provides wellgrounded opinions to Italian state entities, to which interested companies may apply for travel grants. The Institutes also work

9 The Italian Cultural Institutes are run by the Italian Ministry of Foreign Affairs and are committed to the extensive diffusion and promotion of Italian intellectual heritage on an ongoing and organised basis, in response to the increasing demand for Italian culture throughout the world. together with local contacts to organise tours in their geographical areas of competence and may provide a contribution towards accommodation expenses and/or appearance fees. The website (http://www.esteri.gov.it/ita/4_28_67_81.asp) is extremely communicative and provides detailed information on activities conducted by the IIC, as well as all other useful news concerning the diffusion and promotion of Italian language and culture abroad. The various pages of the site also display annual schedules of events for the respective cultural sectors. The Institutes are open daily and contain libraries, exhibition halls and projection rooms. They provide a window showcasing Italian cultural activity and a source of up-to-date information on "System Italy". They support the activity already undertaken by embassies and consulates in satisfying the increasing demand for Italian culture around the world. In practical terms, besides organising cultural events in the various sectors, the purpose of the Institutes is to: - promote Italian language and culture, providing courses supported by educational and published materials; - establish contacts and the prerequisites necessary for international cultural exchanges and productions; - provide information and logistical support to public and private cultural operators; - support initiatives which foster intercultural dialogue. In general they build and maintain close relations with universities, both for cultural collaborations and with a view to the awarding of study grants. Cooperation with local entities is another of the Institutes' prerogatives; for example, the Lyon Institute works with local entities to organise conferences, concerts, film and theatre performances and high-profile exhibitions. These local entities include: le Conseil Général du Rhône, le Festival de Musique Ancienne de Lyon, le Musée des Tissus et des Arts décoratifs, les Universités Claude Bernard Lyon 1, Lumière Lyon 2, Jean Moulin Lyon 3, Jean Monnet de Saint-Etienne, l'institut Lumière, le Cinéma Ambiance and le Théâtre Nouvelle Génération. Il sostegno alle campagne di scavi archeologici costituiscono un altro importante capitolo delle variegate attività degli IIC: - Vista panoramica di Amman. - Missione a Rabbah (Kerak), Giordania, 2006, diretta dalla dott.ssa Jaqueline Gysens Calzini dell'isiao, Istituto Italiano per Africa e Oriente. (foto arch. M. Paola Rossetti) Funding for archeological excavations is another of the activities performed by the Italian Ministry of Foreign Affairs: - Panoramic view of Amman. - Expedition in Rabbah (Al Karak), Jordan, 2006, directed by Dr. Jacqueline Calzini Gysens of the IsIAO, the Italian Institute for Africa and the Orient. (photo M. Paola Rossetti) Illustrazione di un momento della Fête des Lumières. Suggestiva e artistica manifestazione che annualmente anima le architetture storiche di Lyon, nelle notti della settimana dell Immacolata Concezione. A scene from the Fête des Lumières. This dazzling artistic display annually lights up the historic architecture of Lyon each night during the week of the Immaculate Conception in December. 7

10 Chiara Lucarini Il Made in Italy in mostra Le attività dell ICE per comunicare e promuovere Made in Italy on show The communication and promotional activities of the ICE 8 Monitor Vista dell esterno del Padiglione Italiano per l Esposizione di Zagabria del A view of exterior of the Italian Pavilion for the Zagabria Exhibition of Una delle facciate del Padiglione Italiano per l Esposizione di Smirne del One of the façades of the Italian Pavilion for the Smirne Exhibition of Nel novembre 2006 l Università Roma Tre ha ospitato l architetto Davide Sani, curatore e responsabile degli allestimenti promossi dall ICE, l Ente pubblico che ha il compito di sviluppare, agevolare e promuovere i rapporti economici e commerciali italiani con l'estero. L architetto è stato invitato a tenere una lezione rivolta agli studenti dei corsi di Allestimento e di Percezione e Comunicazione Visiva della Facoltà di Architettura, illustrando alcuni dei progetti più significativi promossi negli anni dall Istituto Nazionale per il Commercio Estero. L Istituto si prefigge da anni l obiettivo di mantenere alta l immagine del Made in Italy sul piano internazionale, tra le attività portate avanti dall Istituto vi è quella di supporto per manifestazioni fieristiche per le quali, oltre ad operare una selezione dei prodotti e delle aziende, vengono curati anche gli allestimenti e la grafica promozionale. Riguardo a ciò l architetto ha illustrato una cronologia molto ampia di progetti realizzati, partendo dagli anni 40 del secolo scorso, mostrando da un lato come l attività progettuale si sia evoluta nel tempo e, dall altro, come i periodi e gli avvenimenti storici abbiano influenzato il gusto e le sperimentazioni. In passato, in occasione di eventi storici significativi, l operosità promozionale dell ICE si rivolse alla realizzazione di imponenti padiglioni fieristici. Non si trattò di architetture effimere ma di veri e propri edifici dedicati alla produzione Made in Italy, come il Padiglione Italiano per l Esposizione di Zagabria del 1942 ed il Padiglione per l Esposizione di Smirne del Dalle realizzazioni presentate è emerso in maniera chiara che nel tempo sono state destinate sempre maggiori risorse alle sperimentazioni sulle forme, alle tecnologie innovative ad alle sperimentazioni sui materiali. Questa tendenza si evince in modo particolare nello Stand per l Associazione Marmomacchine all esposizione di Dubai, in cui la grafica ed il colore diventano protagonisti. La grafica consente di dare piena riconoscibilità al marchio aziendale, rompe la geometria lineare dell allestimento disegnando forme circolari, in un gioco di pieni e vuoti: una sorta di pelle apposta alla struttura di sostegno, all interno della quale vengono posizionate le luci che danno risalto al colore. Simile come idea progettuale ma differente come impat-

11 Rapporto sull intervento dell architetto Davide Sani, consulente dell ICE (Istituto Nazionale per il Commercio Estero), presso i corsi riuniti di Allestimento e Percezione e Comunicazione Visiva della Facoltà di Architettura dell Università di Roma Tre. to visivo e come materiali impiegati è lo Stand espositivo per il Salone del Libro di Parigi del Anche in questo progetto la facciata si presenta come una pelle: una scatola luminosa in cui gli effetti di luce non sono messi in risalto dal colore bensì da un gioco di trasparenze ed opacità, realizzato attraverso delle pellicole adesive applicate alle vetrate. Il marchio Italia appare spesso in primo piano, ma il lettering della parola Italia risulta variato da realizzazione a realizzazione, come se ci fosse una periodica e continua esigenza di rinnovarlo, come se la sua riconoscibilità passasse in secondo piano rispetto a quella del tricolore nazionale, considerato da molti il simbolo dell identità del nostro paese, forse erroneamente: le bandiere nazionali sono numerosissime, è estremamente difficile ricordarne i colori se non si tratta di quelli di specifica appartenenza. Il salto dalle sperimentazioni sulla grafica alle innovazioni tecnologiche risulta coerente con le linee strategiche in atto. Le nuove tecnologie audiovisive hanno permesso di ricreare atmosfere suggestive attraverso l utilizzazione di strumentazioni sempre più piccole e di peso ridotto, risolvendo così un problema significativo come quello della riduzione dei costi di spedizione e di trasporto dei materiali. Allo stesso tempo si è verificato un uso sempre più ridotto del cartongesso a favore di materiali sempre più leggeri, come ad esempio i tessuti per le retroproiezioni o il P.V.C. per le gigantografie e per le pareti divisorie. Tutto ciò ha favorito la progettazione di ambienti multimediali di grande impatto, in particolare in due esposizioni realizzate per la Tokyo Designer's Week : Water Design - Bathrooms Made in Italy del 2003 e Open Living del 2004, curate dal designer Denis Santachiara in collaborazione con l'architetto Davide Sani. L obiettivo perseguito dalla mostra Water Design - Bathrooms Made in Italy, che si colloca nell'ambito del progetto speciale Abitare Italia Life in I Style, è stato quello di esibire l'ambiente bagno come luogo aperto che si compenetra con gli altri spazi della casa, contribuendo a ridisegnare una nuova idea del relax. La mostra ha avuto il compito di promuovere la piastrella italiana quale testimonianza di una delle eccellenze del Made in Italy. Nell allestimento tre linee mobili, di diversa profondità, si sviluppano all'interno della sala alzandosi e abbassandosi. Su questi nastri vengono esposti i vari pezzi che compongono la mostra. Ogni nastro racconta una diversa storia, ma al tempo stesso dialoga con ciò che ha di fronte. Gli oggetti esposti sono accompagnati da proiezioni e stampe che illustrano la storia del processo creativo e le indicazioni del processo produttivo. In alcune zone le linee si sdoppiano diventando involucro e contenendo ambienti fortemente caratterizzati, ideati tenendo conto del particolare modo di vivere l'ambiente bagno in Giappone. La mostra Open Living dell anno successivo (2004), esplora i vari modi di rileggere il tema del living da parte dei designer italiani contemporanei e tenta di descrivere una nuova antropologia dell'abitare italiano, in cui i prodotti della tradizione si fondono con prodotti tecnologicamente più innovativi: una dimostrazione dello sforzo, ma anche dei risultati, che le aziende italiane stanno facendo in termini di ricerca e innovazione in questo campo. L ambiente progettato è stato concepito come uno spazio fluido, caratterizzato dalla presenza di membrane semitrasparenti in P.V.C. utilizzate come supporto per la proiezione di tendaggi fluttuanti che mutano colore ad intervalli di tempo. Tra le membrane sono stati collocati gli oggetti esposti, con l'intento di descrivere un'idea allargata del tema del living, zona ibrida e luogo di contaminazione tra diversi modi di vivere la casa. È soprattutto in quest ultimo allestimento che si può notare una significativa contaminazione tra passato e presente, tra oggetti che hanno fatto la storia del design e dello stile italiano ed innovazioni di prodotto, in un contesto ricco di pathos, testimonianza del fermento e del talento antico e contemporaneo. L intervento dell architetto Sani ha acceso un dibattito tra gli studenti ed i docenti presenti in aula, incuriositi dalle innumerevoli valenze tecniche, artistiche e sociali assunte dalle manifestazioni raccontate. Testimonianza anche questa di un fermento che ha necessità di esprimersi, che proviene, oltre che dalle realtà produttive, anche dagli ambienti accademici del nostro paese. Si ringrazia l architetto Davide Sani per la gentile concessione delle immagini. La grafica ed il colore sono protagonisti nello Stand progettato per l Associazione Marmomacchine all esposizione di Dubai, dove la facciata è una sorta di pelle sovrapposta alla struttura di sostegno. Graphics and colour play a central role in the Stand designed for the Marmomacchine Association at the Dubai Exhibition; the façade becomes a kind of skin appended to the support structure. 9

12 Report on the lecture given by architect Davide Sani, advisor to the ICE (National Institute for Foreign Trade), for the combined courses of Interior Planning/Perception and Visual Communication at the Faculty of Architecture, University Roma Tre. 10 Monitor Nello Stand espositivo per il Salone del Libro di Parigi del 2003 la facciata si presenta come un gioco di trasparenze ed opacità, realizzato attraverso delle pellicole adesive applicate alle vetrate. The façade of the display stand for the 2003 Paris Book Fair resembles an interplay of transparency and opacity, achieved by applying adhesive film to the glass. Esposizioni realizzate per la Tokyo Designer's Week: Water Design - Bathrooms Made in Italy del 2003 e Open Living del 2004, curate dal designer Denis Santachiara in collaborazione con l'architetto Davide Sani. Displays created for Tokyo Designer's Week: Water Design - Bathrooms Made in Italy in 2003 and Open Living in 2004, the work of designer Denis Santachiara in collaboration with architect Davide Sani. L obiettivo perseguito dalla mostra Water Design - Bathrooms Made in Italy, è stato quello di ridisegnare una nuova idea del bagno. Gli oggetti esposti su tre nastri sono accompagnati da proiezioni e stampe. In alcune zone le linee si sdoppiano contenendo ambienti fortemente caratterizzati, ideati tenendo conto del particolare modo di vivere l'ambiente bagno in Giappone. The purpose of the exhibition Water Design - Bathrooms Made in Italy, was to restyle a new concept of the bathroom. The objects, displayed on three strips, are accompanied by projections and prints. In certain zones the lines divide, encasing strongly characterised environments whose design takes into account the particular Japanese way of experiencing the bathroom environment. In November 2006 the University Roma Tre welcomed architect Davide Sani, curator and supervisor of installations promoted by the ICE, the public agency charged with developing, facilitating and promoting economic and commercial ties between Italy and foreign countries. The architect was invited to hold a lecture for students enrolled on the courses of Interior Planning and Perception and Visual Communication at the Faculty of Architecture, illustrating a number of the most significant projects promoted down the years by the National Institute for Foreign Trade. For years the Institute has set itself the objective of upholding the Made in Italy image on the international stage. Besides operating a selection of products and companies, it also provides support to trade fairs, dealing with installations and promotional graphics. In this regard, the architect described an extensive chronology of projects completed since the 1940s, showing on the one hand how design work has evolved over time and, on the other, how historic periods and events have influenced taste and experimentation. In the past, during significant historic events, the promotional activity of the ICE focused on the creation of imposing display pavilions. These were not temporary structures but fully-fledged buildings dedicated to Made in Italy products, such as the Italian Pavilion for the Zagabria Exhibition of 1942 and the Pavilion for the Smirne Exhibition of The creations he presented provided a clear picture of how, down the years, ever greater resources have been devoted to experiments with shapes/materials and innovative technologies. This trend is particularly apparent in the Stand for the Marmomacchine Association at the Dubai Exhibition, in which graphics and colour play a central part. The graphics ensure that the company brand is fully recognisable, with circular shapes that break up the linear geometry of the installation in an interplay of solids and empty spaces: a kind of skin appended to the support structure, with interior lighting positioned so as to lay emphasis on colour. Similar in terms of design concept but different in terms of visual impact and use of materials is the Display stand for the Paris Book Fair of Even in this design, the façade resembles a skin: a light box in which the lighting effects are not emphasized by the colour but rather by an interplay of transparency and opacity, achieved by applying adhesive film to the glass. The Italia brand often appears in the foreground, but the lette-

13 La mostra "Open living" (2004), esplora i vari modi di rileggere il tema del living da parte dei designer italiani contemporanei. L ambiente progettato è stato concepito come uno spazio fluido, caratterizzato dalla presenza di membrane semitrasparenti in P.V.C. utilizzate come supporto per proiezioni. The "Open living" show (2004), explores the various ways that contemporary Italian designers have reinterpreted the living theme. The designer setting was conceived as a fluid space, characterised by the presence of semi-transparent PVC membranes as a projection media. ring of the word Italia varies from stand to stand, as if there was a recurring and continual need to renew it, as if its recognisability faded in comparison to that of the Italian tricolour flag, considered by many to be the symbol of the country's identity, perhaps mistakenly: national flags exist in abundance and it is extremely difficult to remember the colours of flags which do not represent one's own country. The leap from experimental graphics to technological innovation is consistent with the strategic advances which were taking place. New audiovisual technologies made it possible to recreate evocative settings using increasingly smaller and more lightweight tools, thereby solving the significant problem of how to reduce materials shipment and transport costs. At the same time there was a steady reduction in the use of plasterboard in favour of increasingly lighter materials, such as textiles for rear projection or PVC for giant posters and partitions. These factors facilitated the design of striking multimedia environments, particularly in two sets created for Tokyo Designer's Week: Water Design - Bathrooms Made in Italy in 2003 and Open Living in 2004, the work of designer Denis Santachiara in collaboration with architect Davide Sani. The goal of the exhibition Water Design - Bathrooms Made in Italy, within the context of the special project Abitare Italia Life in I Style, was to showcase the bathroom environment as an open space which permeates the other areas of the home, thereby helping to redesign a new concept of relaxation. The purpose of the exhibition was to promote Italian tiles as evidence of Made in Italy excellence. The installation features three flowing lines of varying depth which undulate up and down around the room. Displayed on these strips are the various pieces which make up the exhibition. Each strip tells a different story but at the same time communicates with whoever is standing in front of it. The display items are accompanied by projections and prints illustrating the history of the creative process and information about the production process. In certain zones, the lines divide to form a shell enclosing strongly characterized environments whose design takes into account the particular Japanese way of experiencing the bathroom environment. The Open living exhibition of the following year (2004), explores the various ways in which contemporary Italian designers have reinterpreted the living theme. It attempts to describe a new anthropology of Italian living, in which traditional products merge with technologically more innovative ones: a demonstration of the effort expended, as well as results obtained, by Italian companies in terms of research and innovation in this field. The designer environment was conceived as a fluid space characterised by transparent PVC membranes used as a media for the projection of billowing curtains which change colour periodically. Display exhibits have been positioned amongst the membranes with the intention of describing an extension on the living theme, a hybrid zone in which different ways of experiencing the home contaminate each other. It is particularly in this last installation that one notices a significant contamination between past and present, between objects which have built the history of Italian design and style and product innovations, in a context rich in pathos, providing evidence of creative ferment as well as old and contemporary talent. The lecture given by architect Sani ignited a debate amongst the students and academic staff in attendance, who were intrigued by the innumerable technical, artistic and social values assumed by the described displays. This is further evidence of a creative ferment which needs to be express itself, a ferment which develops not just in the manufacturing industry but also in Italy's academic institutions. Thanks to architect Davide Sani for allowing the use of these images. 11

14 Giulia Ligabue Architettura a Chicago: il parere di un esperto Intervista a Zurich Esposito Architecture in Chicago, an expert opinion Zurich Esposito interview 12 Monitor Chicago è stata una delle città culla dell architettura moderna. Crede che sia ancora così oggi? Chicago ha avuto per lungo tempo una buona reputazione per l innovazione, soprattutto nell architettura moderna. L incendio del 1871 ha aperto la strada ad un ondata di architetti e designers molto creativi nello sviluppare nuove tecniche di costruzione. Da quel momento, ci si aspettava che gli architetti di Chicago guidassero, e non solo seguissero l innovazione architettonica. Date le giuste opportunità e i clienti giusti, gli architetti a Chicago continuano oggi a dimostrare la loro abilità nel progettare spazi e costruzioni sofisticati e avanzati. Spesso mi sorprendo se un cliente del Midwest lascia carta bianca all architetto nella progettazione: qui riconoscere ed onorare i clienti che si aprono alla creatività è tanto importante quanto riconoscere gli architetti di talento. C è un tema o stile comune che si riscontra negli sviluppi architettonici moderni della città? Non direi che c è uno stile comune; sarebbe pericoloso, o come minimo un po fuorviante. Sicuramente esistono dei trend, che possono essere influenzati da vari fattori. Il design sostenibile oggi è fortunatamente popolare. Come risultato, vediamo l utilizzo di particolari tecnologie e materiali costruttivi che influenzano il design. I clienti chiedono queste caratteristiche. Inoltre, anche il gusto popolare influenza il design architettonico. Oggi, la maggior parte degli acquirenti di nuovi condomini richiede spazio all esterno. È difficile trovare un condominio nuovo che non abbia balconi. Questa non è una cosa negativa, in quanto i balconi possono arricchire e movimentare i prospetti, aggiungendo un interessante trama umana alle aree urbane, ma questo è un fenomeno relativamente nuovo qui a Chicago ed ha interessato l aspetto di molte costruzioni residenziali. Non abbiamo mai visto così tanti balconi! Quali sono le costruzioni più importanti a Chicago? Quali sono i progetti odierni/in costruzione più interessanti? Chicago è ricca di importanti costruzioni. Per me, quelle più importanti sono quelle che hanno portato la gente, inclusi gli architetti, a considerare l architettura in nuovi modi. L Inland Steel Building, è per esempio un bell edificio commerciale del 1957, disegnato da Skidmore, Owings & Merrill e rivestito in acciaio lucido e vetro blu-verde; il suo progetto accorpa da una parte i servizi (ascensori, bagni, e sistemi), lasciando un enorme spazio flessibile per il lavoro, configurato ad open space; un cuore centrale è lasciato libero, in modo da poter essere organizzato nel modo migliore da ciascun utente. In un mercato immobiliare commerciale competitivo, questa costruzione rimane molto ambita anche da inquilini di uffici del centro città. Il progetto non ancora costruito di cui la gente parla è invece un ampia costruzione residenziale proposta nella forma di una torre a spirale, disegnata da Santiago Calatrava. Se verrà costruita come è stata progettata, alta 608 metri, diventerà la costruzione più alta degli Stati Uniti. Gli abitanti di Chicago prendono molto seriamente gli edifici alti. Il design che si evolve e le probabilità della sua realizzazione sono oggetto di un considerevole dibattito. È in costruzione sulla sponda del fiume di Chicago la Trump Tower, progettata dall architetto di Chicago Adrian Smith, precedentemente dello studio Skidmore, Owings & Merrill. Fino alla costruzione della spirale di Calatrava, la Trump Tower, di cui è stato programmato il completamento per l anno prossimo, ospiterà le residenze più alte del mondo. Se però alto può essere magnifico, non è necessariamente sempre migliore. Chicago ha alcuni fantastici edifici piccoli: la Crown Hall di Mies van der Rohe, costruita nel 1950 nel campus dell IIT - Illinois Institute of Technology, è un impressionante edificio singolo che dimostra che la bellezza risulta dal matrimonio perfetto di tecnologia, innovazione e buon uso dei materiali. Recentemente restaurata, Crown Hall è ancora il fiore all occhiello dell importante campus, che comprende anche importanti costruzioni recenti di Helmut Jahn e Rem Koolhaas. Circa 97 Km fuori Chicago, la Farnsworth House di Mies van der Rohe del 1949, elegantemente costruita in acciaio e vetro, ancora commuove i suoi visitatori: è veramente un opera di arte in movimento che dimostra che grandi cose possono stare in piccoli contenitori. Tra tutti questi sviluppi architettonici innovativi (passati e presenti) a Chicago, quale pensa che sia il più importante e duraturo? A questo punto, direi che lo sviluppo della costruzione con struttura in metallo è certamente la più importante, ma quello che architetti come Mies van der Rohe fecero con essa sta durando nel tempo e definisce un nuovo standard per un tipo di estetica completamente diverso, espressione enfatica della struttura dell edificio, ed un diverso ed eccitante livello di qualità e di purezza formale. Nuovi materiali innovativi vengono introdotti ogni giorno. Come questa ricerca e sviluppo ha influito sull architettura di Chicago? Di nuovo, prodotti che supportano maggiormente il design sostenibile vengono scelti ed utilizzati da più architetti, e

15 Dallo scorso Maggio, Zurich Esposito, 41 anni, è il nuovo Vice Presidente Esecutivo della sede di Chicago dell American Institute of Architects (AIA). È arrivato quando l organizzazione, che ha quasi 3000 membri, stava iniziando un importante progetto di milioni di dollari: costruire un nuovo ed architettonicamente significante quartier generale nel Jewelers Building. Questo progetto richiede abilità sofisticate e comprovate di management, di ricerca fondi, di marketing e di pubbliche relazioni: Esposito è certamente la persona giusta. Il suo background parla da solo: negli ultimi 10 anni, ha lavorato alla Fondazione di Architettura di Chicago (CAF), dove è passato da coordinatore dei programmi pubblici a vice presidente dello sviluppo. Prima di questo, ha lavorato come funzionario junior alla Amalgamated Bank di Chicago e come consulente benefit alla Aon Corporation. Successivamente, ha guadagnato un Master di Scienza in Preservazione storica all istituto d arte di Chicago. Per quello che riguarda AIA, Esposito ha alcune idee ben chiare per ampliare la sede di Chicago sia in termini di membri che in termini di immagine, lavorando su un nuovo progetto di comunicazione. richiesti da più clienti. Come risultato, vediamo materiali che rispettano l ambiente diventare più comuni nel mercato. Le costruzioni verdi stanno diventando più semplici per architetti e clienti. Chicago è una città con importanti scuole di design ed architettura. Quanto è stato importante nello sviluppo della città il ruolo dell educazione? Mies van der Rohe venne a Chicago per insegnare all Armour Institute, conosciuto oggi come IIT - Illinois Institute of Technology. Trasformò il campus, e influenzò il modo in cui gli architetti progettano tutt ora gli edifici per l istruzione. Altre scuole di architettura locali, come quella dell università dell Illinois a Chicago, furono benedetti da altri architetti influenti. Walter Netsch, conosciuto per costruzioni come la Inland Steel Building a Chicago e la Air Force Academy Chapel in Colorado, creò edifici per l università dell Illinois, che non potranno mai essere eguagliati per qualità e valore. In entrambi i casi, gli architetti che ho citato sono stati le forze maggiori nello sviluppo dell immagine architettonica di questa città, così come dell immagine di ogni istituto accademico. È importante per gli studenti di design essere circondati da buon design, poichè lo possono assorbire senza neanche rendersene conto: tutti noi siamo infatti molto più influenzati dal design che ci circonda, che da quello che realizziamo. Come il Millennium Park ha cambiato Chicago da una prospettiva architettonica? Il Millennium Park mostra come l architettura contemporanea di qualità può essere una forza energicamente positiva ed un influsso benefico nel portare nuova vitalità ai centri urbani. L insieme degli edifici provocatori, delle architetture del paesaggio, e delle opere artistiche al Millennium Park fu inaspettato per molti residenti e sorprende allo stesso modo i visitatori: il successo del parco nell attirare turisti e abitanti ha superato ogni aspettativa. Come ha provato il Millennium Park, il buon design è anche buon business. L economia del centro città ha beneficiato molto dalla presenza del parco. Architettonicamente, il Millennium Park introduce nuove importanti voci al dibattito sul design della nostra città ed ha generato meravigliose collaborazioni tra artisti e architetti. È difficile non amare Millennium Park per ciò che è e per quello che ha compiuto per Chicago. Quali città negli Stati Uniti competono con Chicago per l architettura innovativa? Chicago verrà sempre paragonata a New York. A Chicago e New York risiede la più alta concentrazione di professionisti di tutto il paese. Los Angeles e altre città degli Stati Uniti Occidentali hanno certamente lasciato un segno, in particolare nell ambito del design sostenibile. Fortunatamente per tutti noi, il dibattito architettonico scorre liberamente tra tutte le aree del paese. Dei lavori architettonici completati negli Stati Uniti negli ultimi anni, quali pensa siano i più interessanti ed inventivi? Perchè? Penso che il turismo culturale abbia dimostrato che i musei ben progettati sono capaci di conseguire splendidi risultati per le città. Trovo particolarmente piacevole e affascinante la connessione tra buon design, patrimonio culturale e benefici economici. Questo dice molto sulla nostra cultura e i nostri valori. Gli architetti americani conoscono la scena italiana dell architettura contemporanea? Parlando molto in generale, gli architetti americani spesso conoscono bene l architettura del passato dei paesi dalla storia importante, inclusa l Italia, ma i movimenti contemporanei italiani non sono ben conosciuti negli Stati Uniti; i professionisti conoscono solo le superstars come Massimiliano Fuksas. Sfortunatamente, negli Stati Uniti gli architetti italiani non hanno le stesso livello di notorietà di cui invece godono gli stilisti di moda. Questo però è in corso di cambiamento, così come il dibattito sull architettura globale, che è si sta estendendo alla cultura popolare degli Stati Uniti. In generale, penso sia importante per gli architetti e designers americani conoscere meglio il lavoro dei loro colleghi di tutto il mondo: l architettura è una professione globale ed abbiamo tanto da imparare l uno dall altro; sembra banale, ma internet ci ha rapidamente fatto conoscere architetti ed edifici di tutto il mondo. Ho smesso di chiedermi cosa faremmo senza internet. Ora mi chiedo, cosa verrà adesso? Quali differenze vede tra architetti italiani ed americani? La loro visione dell architettura è differente? Gli architetti e designers italiani che ho conosciuto hanno una cognizione molto precisa di come gli edifici devon essere concepiti, di come gli utenti li utilizzeranno e del tempo che passeranno in essi. Non che gli architetti americani non facciano lo stesso, ma i progettisti europei, specialmente gli italiani, sono da noi considerati specialmente abili sotto questo aspetto. Hanno anche impostato degli ottimi standard per rispettare e rivalutare l architettura storica, in rapporto ai nuovi edifici. Come paese giovane, noi stiamo ora cominciando ad elaborare delle regole per rispettare il nostro passato, senza tarpare il nuovo. Abbiamo imparato che non è una questione di o l uno o l altro. Zurich Esposito è un nome particolare che rivela molto sulle origini dei suoi genitori: suo padre era Italiano e sua madre Svizzera. Zurigo e Siena, il nome della sorella, erano le città preferite dei loro genitori. Il suo nome ha due vantaggi: innanzitutto è difficile da dimenticare; inoltre, crea curiosità e le persone vogliono dargli un volto. Zurich Esposito is a particular name that reveals about his parent s origins: his father was Italian and his mother was Swiss. Zurich and Siena, his sister s name, was their parent s favorite cities. His name has two advantages: first of all, it is difficult to forget it; moreover, it arouses curiosity and people want to put a face to this name. 13

16 Chicago ieri ed oggi: veduta a volo d uccello dell Esposizione Universale di Chicago del 1893 in una stampa dell epoca, vista dell Inland Steel Building progettato da Skidmore, Owings & Merrill, schema progettuale della Chicago Trump Tower progettata da Adtian Smith, prospettiva digitale del progetto della Spiro Tower di Santiago Calatrava. Chicago then and now: a bird s-eye view of the 1893 Universal Exhibition in Chicago in a contemporary publication, photo showing the Inland Steel Building designed by Skidmore, Owings & Merrill, diagram of the Chicago Trump Tower designed by Adrian Smith, a digital representation of the Spiro Tower designed by Santiago Calatrava. 14 Monitor Zurich Esposito, the new Executive Vice President of the Chicago charter of the American Institute of Architects (AIA), is 41 years old and started in this position the past May. He arrived when the organization, that has almost 3000 members, was starting a high-profile, million dollar project: to build new and architecturally significant headquarters in the Jewelers Building. This project requires sophisticated and proven management, fund-raising, marketing and public relations skills: Mr. Esposito is the right person for it. His background speaks alone: for the last 10 years, he worked at the Chicago Architecture Foundation (CAF), where he rose from public programs coordinator to vice president of development. Before that, he worked as junior trust officer at Amalgamated Bank of Chicago and as a benefit consultant at Aon Corporation. After that, he earned a Master of Science in Historic Preservation at the School of the Art Institute of Chicago. For what concerns AIA, Esposito has some definite ideas to make the Chicago chapter larger in terms of membership and in terms of image, working on a new communication plan. In che modo un cliente americano arriva a lavorare con un architetto italiano? Ci sono cose in particolare che si aspettano dal suo modo di lavorare? Gli americani percepiscono i progettisti italiani come pensatori indipendenti e creativi, che sanno valutare la bellezza. Certamente c è molto di vero in questa immagine e comunque i committenti americani non cercano solitamente i designers italiani per un approccio conservativo all architettura. Chicago has been a city on the forefront of modern architecture. Do you feel this is still the case today? Chicago has for a long time had a reputation for innovation, especially in the area of modern architecture. The Chicago fire of 1871 paved the way for a wave of creative architects and designers to develop new methods of building. Since that time, Chicago architects have been expected to lead, not follow, architectural innovation. Given the right opportunities and the right clients, architects in Chicago continue to demonstrate their ability to design sophisticated and forward thinking buildings and spaces. I often wonder, however, if the client base in the Midwest provides enough opportunities for the architectural talent that exists here to fully demonstrate its ability. It is equally important for us to recognize and honor clients who welcome creativity and good design as it is for us to recognize talented architects. Is there a common theme or style found in the modern architectural developments of the city? I wouldn t say there is a common style. That would be dangerous, or at least a bit misleading. But trends certainly exist. These might be influenced by various factors. Sustainable design is thankfully popular today. As a result, we see the use of particular building methods and materials that influence design. Clients are demanding these features. Additionally, popular taste also influences architectural design. Today, most buyers of new condominiums want some outdoor space. It s hard to find a new condominium building that doesn t have balconies. This is not a bad thing. Balconies can be done beautifully, and they can add an interesting human layer of texture to urban areas. But this is a relatively new phenomenon here in Chicago and it has affected the way many large residential buildings look. We ve never seen so many balconies. What are the most important buildings in Chicago? What are the most interesting current/unbuilt architectural projects? Chicago is rich with important buildings. To me, the buildings that are most important have taught people, including architects, to consider architecture in new ways. The design Inland Steel Building, a beautiful 1957 commercial building designed by Skidmore, Owings & Merrill and clad in shining steel and blue-green glass, pulls the service end of the building (elevators, bathrooms, and systems) to one side, leaving an impressively wide expanse of flexible open work space, uninterrupted by a central core, for tenants to organize in the most effective way for themselves. In a competitive commercial real estate market, the building remains envied and in demand by downtown office tenants. The unbuilt project that people are talking about is a large proposed residential building in the form of a spiraling tower, designed by Santiago Calatrava. If built as it is currently planned, at 2,000 feet tall, it will be the tallest building in the United States. Chicagoans take the subject of tall buildings very seriously. The evolving design and the odds for its realization are the subject of considerable debate by Chicagoans. Currently under construction on the bank of the Chicago River is Chicago s very own Trump Tower, designed by Chicago architect Adrian Smith, formerly of SOM. And until or unless the Calatrava spire is built, Trump s tower, scheduled for completion some time next year, will be home to the world s highest residences. While bigger can be great, it s not necessarily always better. Chicago has some amazing small buildings. Mies van der Rohe s 1950 Crown Hall on the Campus of IIT (Illinois Institute of Technology) is an impressive single-story building that illustrates the beauty that result from a perfect marriage of architectural technology, innovation, and good materials. Recently restored, Crown Hall is once again the crown jewel of a significant campus that includes notable recent buildings by Helmut Jahn and Rem Koolhaas. Sixty miles outside Chicago, Mies van der Rohe s 1949 Farnsworth House, elegantly executed in steel and glass, has brought visitors to tears. It s truly a moving work of art that demonstrates that great things can come in small packages. From all of these innovative architectural developments (past & present) in Chicago, which do you feel is the most important and lasting? At this point in time, I would say that the development of the metal frame building is certainly the most fundamentally important, but what architects like Mies van der Rohe did with it is lasting and set a new standard for a completely different type of aesthetic, emphatically expressive of the building s structure, and a different and exciting level of quality and formal purity. New innovative materials are being introduced every day. How has this research and development affected architecture in Chicago? Again, I think products that support more sustainable design are being specified by more architects, and being requested by more clients. As a result, we are seeing environmentally materials becoming more commonplace in the marketplace. Building green is becoming easier for architects and clients.

17 L architettura di Chicago: La Crown Hall progettata nel 1950 da Mies van der Rohe, l auditorium di Frank O. Gehry al Millennium Park, schizzo progettuale di Renzo Piano per l ampliamento del Chicago Institute of Art. The architecture of Chicago: The Crown Hall designed in 1950 by Mies van der Rohe, the Frank O. Gehry auditorium in Millennium Park, design sketch by Renzo Piano for the expansion of the Chicago Institute of Art. Chicago is a city with strong design/architectural schools. How important has the educational/university role been in the city s development? Mies van der Rohe came to Chicago to teach at the Armour Institute, known today as IIT (Illinois Institute of Technology). He transformed the campus, and he influenced the way architects design buildings. Other local architecture schools, like that of the University of Illinois in Chicago, were blessed with other influential architects. Walter Netsch, known for buildings like the Inland Steel Building in Chicago and the Air Force Academy Chapel in Colorado, created buildings for the University of Illinois, Chicago that may never be adequately revered. In both cases, the architects I mention have been major forces in the development of Chicago s architectural image as well as the image of each academic institution. It is important for students of design to be surrounded by good design. A lot can be absorbed without even realizing it. We are all far more affected by our designed surroundings than we actually realize. How has Millennium Park changed Chicago from an architectural perspective? Millennium Park illustrates that quality contemporary architecture can be a powerfully positive and uplifting force in bringing new vitality to urban centers. The collection of provocative buildings, landscape architecture, and artistic elements at Millennium Park was unexpected for many residents and surprises visitors as well. The park s success in drawing tourists and residents has also exceeded expectations. As Millennium Park has proven, good design is also good business. The downtown economy has benefited from the park. Architecturally, Millennium Park introduced new important voices to our city s design dialogue and generated wonderful collaborations between artists and architects. It s hard not to love Millennium Park for what it is and for what it has accomplished for Chicago. Which cities in the US compete with Chicago for innovative architecture? Chicago will always be compared to New York. Chicago and New York are home to the country s largest concentration of design professionals. Los Angeles and other western American cities have certainly made a mark, particularly in the area of sustainable design. Lucky for all of us, the design dialogue flows freely between all areas of the United States. Of the architectural work completed across the US in the past few years, which do you find to be the most interesting or inventive? Why? I think that cultural tourism has demonstrated that well designed museums are able to accomplish wonderful results for cities. I find the connection between good design, cultural assets, and economic benefits particularly pleasing and fascinating. It says a lot about our culture and our values. Are American architects familiar with the contemporary architectural scene in Italy? Speaking very generally, American architects are often familiar with the traditional and classical architecture of architecturally significant countries, including Italy. However, contemporary movements in Italy and other countries are not as well known to us here in the United States. Design professionals are familiar with stars like Massimiliano Fuksas. Unfortunately, in the U.S., Italian architects don t share the same level of notoriety, as do Italian fashion designers. This is changing rapidly, however, as the global architecture dialogue becomes much more a part of popular culture in the United States. I think it s important for American architects and designers to become more familiar with the work of architects from all over the world. It is a global profession. And we all have so much to learn from one another. It sounds trite, but the internet has made learning about architects and buildings from around the world so easy for all of us. I ve stopped asking myself what we d do without the internet. Now I ask, what will be next? Learning about architecture (or anything) has never been easier. What differences do you see between Italian and American architects? Does their vision of architecture differ? The Italian architects and designers I ve known have a very keen understanding of how buildings are inhabited and how people use them and spend their time in them. Not that American architects don t do the same thing. European designers, especially Italians, seem quite talented in this area. They have also set a fantastic standard for equally revering old and new design and architecture. As a relatively new country, we are only finally coming to terms with honoring our past and our present at the same time. We have learned that it s not an either/or proposition. How does an American client come to work with an Italian architect? Are there any things in particular that they would be looking for? Americans perceive Italian designers are independent and creative thinkers who value beauty. Certainly there is a lot of truth to this image. American clients do not typically seek Italian designers for a conservative approach to design. 15

18 Carlo Lannutti Tradizioni costruttive e tecnologie attuali Un Laboratorio di Materiali a Reggio Calabria Construction traditions and the latest technology. A Materials Laboratory in Reggio Calabria 16 Scopo dell analisi sull edificato dei centri storici minori della Calabria è la comprensione degli organismi edilizi al fine di individuarne le regole insediative e guidarne le trasformazioni per il recupero e il miglioramento delle prestazioni. The purpose of the analysis, which focuses on the development of minor historical towns in Calabria, is to gain an understanding of building structures with a view to identifying the rules which govern settlements and helping them to transform in order to restore them and improve their performance. L analisi dei manufatti edilizi è finalizzata all individuazione delle relazioni che legano fra loro le parti componenti. Ciò ha permesso di costruire un repertorio di unità strutturali campione che hanno il valore di tipo edilizio. The analysis of antique buildings is aimed at identifying the relations which link their component parts. This has enabled the creation of an inventory of sample structural units representative of different building types. Il Laboratorio Materiali per l Architettura (La.M.A.) del dipartimento DASTEC dell Università Mediterranea di Reggio Calabria ha come obiettivo primario quello di costruire un apparato, di supporto all operatività in architettura, sia riferito all ambito accademico, sia all ambito professionale; che, attraversando i variegati campi della formazione, dell informazione e della sperimentazione, si configura come un interfaccia operativo, utile nelle fasi decisionali dei processi progettuali, realizzativi e gestionali degli interventi architettonici. Un luogo di confronto tra le imprese, l università e le professionalità esterne, al fine di contribuire alla diffusione e promozione di una cultura dell informazione tecnica dei materiali e dei componenti edilizi, incentrata sull uso appropriato degli stessi rispetto ai processi di produzione, alle specifiche prestazionali, alle modalità e agli ambiti di applicazione, con particolare attenzione agli esiti architettonici ed all innovazione tecnologica. L attività del laboratorio è attualmente articolata in tre sezioni di lavoro: Analisi e indagine per l intervento sul Patrimonio Edilizio Regionale La sezione è preposta alla raccolta e sistematizzazione multimediale delle informazioni relative ai materiali del patrimonio edilizio regionale, privilegiando sostanzialmente obiettivi di censimento, di recupero e riqualificazione. L attività si colloca, quindi, nell'area problematica più generale degli interventi di recupero dell'edilizia preesistente. Più in particolare, si pone il problema dei centri storici minori della Calabria, in quanto si ritiene che esso esprima, più di altre realtà e di altri fenomeni, le contraddizioni che da tempo si vanno sviluppando intorno alle diadi sviluppo/degrado, trasformazioni/conservazioni, progetto/vincolo. Monitor Gestione dell informazione tecnica L attività di ricerca della sezione è rivolta a correlare l apparato normativo, i processi produttivi, la congruità tra i requisiti di progetto e l affidabilità in esercizio, tramite metodi omogenei di valutazione parametrica delle prestazioni globali degli elementi tecnici, contestualizzati in area mediterranea, in funzione delle condizioni ambientali e delle possibili scelte progettuali. Il sistema informativo vuole essere uno strumento flessibile e implementabile finalizzato alla gestione dell informazione tecnica quale strumento di supporto alla progettazione, finalizzato ad individuare Soluzioni Costruttive Compatibili, in alternativa alle generiche Soluzioni Tecniche Conformi. Presso

19 Il Mediterraneo si articola in diversi mari, ognuno dei quali è ben indicato dal suo nome proprio, mentre il mare complessivo è indicato con un aggettivo che, nella sua prima accezione, si riferisce ad una terra circondata da altre terre. Ciò sembra voler dire che la voce mediterraneo soprattutto quando è intesa come attributo di luoghi specifici, alluda, più che al mare, alle terre di contorno e alle popolazioni di diversa cultura che abitano nei pressi delle coste. Le città del Mediterraneo formano un mondo straordinario, fatto di somiglianze e diversità. A distanza di centinaia di chilometri, su rive opposte, si riproducono caratteri architettonici, atmosfere, colori, sapori, suoni, abitudini. Come per una osmosi misteriosa il senso di una superiore appartenenza pervade città lontanissime, divise non solo dal mare ma spesso dalle religioni. il La.M.A. è in corso di sperimentazione un archivio prodotti che contiene dati reperiti direttamente presso le ditte produttrici. A questo archivio è stato associato un software (BenchMat) che, oltre a gestire i diversi database, sviluppa, per singoli materiali e per soluzioni tecnologiche specifiche, vari livelli di verifica. La scheda tecnica interattiva predisposta all interno del software BenchMat è organizzata in modo tale da ottenere una organizzazione delle informazioni chiara e priva di ambiguità, essendo basata su di un interfaccia a finestre contenenti informazioni organizzate secondo i capoversi desunti dalle norme UNI 8290 e È possibile inoltre effettuare comparazioni fra diversi prodotti rispetto alle differenti caratteristiche che li definiscono mediante la generazione automatica di grafici o tabelle, e simulazioni di comportamento del prodotto in contesti reali. La riforma tipologica e costruttiva della casa mediterranea L attività di ricerca della sezione parte da due constatazioni, una tipologica ed una tecnico-costruttiva, evidenti e convergenti: i criteri, i modelli di riferimento e guida per la progettazione dell edilizia pubblica (lo stesso vale, significativamente, per quella privata) risultano inadeguati alle esigenze della società contemporanea; parallelamente restano incerte le stesse finalità sociali dell edilizia pubblica e disorientate le strategie operative delle istituzioni ad essa preposte. Di fatto, i tipi di alloggi, le strutture edilizie ed urbane oggi in uso, i loro parametri funzionali, esigenziali, dimensionali, ambientali ed economici sono stanche riedizioni di elaborazioni tardo-razionaliste, adattate senza un serio adeguamento ai mutati bisogni sociali; si configurano quindi come vincoli inutili a garanzia di prestazioni desuete e contemporaneamente non permettono alcun approccio utile a problemi emergenti (alloggi per i giovani, per gli anziani, per le rarefatte e provvisorie strutture familiari attuali, per la società multietnica, spazi per il lavoro, ecc.). Dal punto di vista della costruzione e del cantiere, gli stessi criteri appaiono coerenti con procedure costruttive e tecniche che sono anch esse ampiamente superate. Si tratta di quel particolare insieme di strategie edilizie che si è andato progressivamente affinando in Italia intorno ad una peculiare combinazione di strutture cementizie leggere ed economiche e di solai laterocementizi, combinandovi sistemi di tamponamenti e finiture. Si tratta di un sistema che non ha riscontri in Europa e che ha prodotto anche brillanti risultati architettonici e tecnici, L opportunità di applicare protocolli diagnostici, così come avviene in medicina, al recupero delizio, nasce dalla singolarità e specificità delle scelte richieste nelle fasi di controllo e di intervento. The need to apply diagnostic protocols, similar to those used in healthcare, to the process of building restoration, is brought about by the uniqueness and specificity of the choices involved in the surveying and intervention phases. Soluzione costruttiva, conforme e compatibile rispetto ad un contesto mediterraneo, realizzabile assemblando prodotti presenti sul mercato. Construction solution, compliant and compatible with a Mediterranean context, achievable using readily available materials. Modello, in scala 1/10, di un nodo costruttivo complesso (struttura portante, solaio, chiusura perimetrale) realizzato secondo stratificazioni conformi dedotte dalla normativa, dalla manualistica e dall informazione tecnica delle ditte produttrici. 1/10 scale model of a complex construction system (load-bearing structure, floor, perimeter seal) built according to compliant layering derived from building regulations, documentation and technical information obtained from construction firms. Estrapolazione dell elemento tecnico semplice (solaio di copertura praticabile) per scomposizione di strati funzionali conformi e compatibili. Extrapolation of the simple technical element (hard surface floor covering) with a breakdown of the compliant and compatible layers. 17

20 The Mediterranean is subdivided into a number of smaller seas, each with its own designation, whereas the Sea as a whole is described using an adjective which, in its original sense, means "landlocked". This would suggest that the word "mediterranean", especially when intended to describe specific places, alludes to more than just the sea, encompassing the surrounding lands and people of diverse cultures who live along the coasts. The towns and cities of the Mediterranean form an extraordinary world characterised by similarity and diversity. Hundreds of kilometres away, on opposing shores, architecture, atmospheres, colours, flavours, sounds and customs are reproduced. As if by a mysterious process of osmosis, the sense of collective belonging pervades distant towns and cities, which are often divided not just by the sea but also by religion. 18 Monitor Diagramma dei livelli prestazionali (parametrizzati rispetto ad un contesto ambientale specifico) dei singoli strati della soluzione tecnica rispetto a livelli di requisito compatibili con l elemento tecnico nel suo insieme e nel contesto in cui opera. Diagram of performance levels (parameterised with regard to a specific environmental context) of the individual layers of the technical solution; these levels are compared to levels of requirement for the technical element considered as a whole and set within its functional context. Alternativa tecnica di soluzione costruttiva a tetto giardino. Technical alternative to a roof garden solution. Lo spazio abitato, nella città meridionale, appare intensamente vissuto e reso manifesto dai diversi registri di luce e di aria: dalla luminosità all oscurità, dall aperto al chiuso, dallo scoperto al coperto. The inhabited spaces of the Southern Italian town seem intensely characterised and accentuated by the varying penetration of light and air: from brightness to darkness, from open to closed, from exposed to sheltered. ma che si è di fatto esaurito. Il risultato è l attuale cantiere standard italiano, arretrato, adeguato faticosamente ed episodicamente (prevalentemente per via di componenti e minuteria) per ottenere qualche razionalizzazione delle procedure e qualche miglioramento delle prestazioni, incompatibile e chiuso rispetto alle innovazioni europee, difficilmente adeguabile alle necessarie innovazioni energetiche ed ambientali. È appunto in questo inevitabile intreccio fra questioni tipologiche e costruttive che la sezione vuole indagare, e propone di farlo sia sul piano storico critico che su quello propositivo e progettuale. L attività della sezione è volta ad indagare i caratteri architettonici (tipologici, morfologici) e strutturali (statici, costruttivi) di una moderna architettura residenziale, riguardo al tema della captazione della luce e dell aria. In un contesto mediterraneo è necessario ripensare non solo le finestre, ma anche tutti gli ambienti (le logge, i patii, le terrazze ecc.) a cui è affidata la mediazione dell'interno della casa con l'esterno è un'esigenza inderogabilmente posta sia dall'evoluzione delle tecniche di controllo climatico e di risparmio energetico, sia dall evoluzione del modo di abitare, sia ancora dalla ricerca architettonica. The primary aim of the Laboratory of Materials for Architecture (La.M.A.), which is attached to the DASTEC Department of the Mediterranean University of Reggio Calabria, is to construct a framework to support architectural performance, both within academic and professional settings. This framework incorporates the varied fields of training, information and experimentation and takes the form of an operative interface which acts as a useful decision-making tool in the design, construction and management processes of architectural projects. A place of comparison between enterprises, the university and external professions, its purpose is to contribute to the diffusion and promotion of a culture of technical information on building materials and components, centred on the appropriate use of such materials with regard to production processes, performance specifications and modes/spheres of application, with special attention paid to architectural results and technological innovation. The laboratory's activity is currently divided into three work areas: Analysis and investigation for Regional Building Heritage intervention This section is responsible for the collation and multime- dia processing of data on materials used in regional heritage buildings. It is essentially committed to surveying, restoration and renovation. It therefore deals with the more general problematic area of building restoration projects. More specifically, it tackles the problem of minor historic centres in Calabria, a problem widely believed to reveal, more than any other situation or phenomena, contradictions within the dyads of development/deterioration, transformation/conservation and design/constraint, which have emerged over time. Technical information management The research activity of this section is focused on correlating regulatory frameworks, production processes and consistency between design requirements and operational reliability. It adopts homogeneous methods, namely parametric evaluation of the overall performance of technical components, set in a Mediterranean context, on the basis of environmental conditions and possible design choices. The information system is intended to be a flexible and easily implemented tool for the management of technical information as a design support tool, with the purpose of identifying "Compatible Construction Solutions", as an alternative to generic "Compliant Technical Solutions". The La.M.A. is currently trialling a product archive containing data acquired directly from manufacturers. This archive is operated using a software application (BenchMat) which, besides managing the various databases, develops various verification levels for individual materials and for specific technological solutions. The interactive technical file within the BenchMat application is constructed so as to ensure the clear and unambiguous organisation of data. It is based on a window interface containing information organised in accordance with the UNI 8290 and 9038 standards. Furthermore, it is possible to compare the characteristics which define different products by means of the automatic generation of charts or tables, as well as simulations of product behaviour in real-life contexts. The typological and constructive reform of the Mediterranean home The research activity of this section is based on two observations, one typological and one technical/constructive, which are both clear and converging. Firstly, criteria, reference models and guidelines for the design of public buildings (significantly, the same applies to private buildings) are inadequate for the needs of contemporary society; secondly, there is also still uncertainty surrounding the very social purposes of public buildings and a lack of direction in the operating strategies of institutions responsible

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

ORIENT. Italian design made in Emirates. your style, your bathroom

ORIENT. Italian design made in Emirates. your style, your bathroom ORIENT ORIENT Italian design made in Emirates your style, your bathroom ORIENT Orient, collezione tradizionale, dal design morbido e semplice si adatta perfettamente a qualsiasi bagno. Facile ed immediata

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy Culture Programme 2007- -2013 Nuoro, 9 Novembre 2010 Marzia Santone-CCP Italy Intro From a cultural point of view Perché l UE si interessa alla cultura? Fattori simbolici L Unità nella Diversità L UE caratterizzata

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Shanghai tip - Antibodi

Shanghai tip - Antibodi Shanghai tip - Antibodi InternoShangai210x240:Fjord Malmo_01_risg1 12-02-2008 11:43 Pagina 1 Shanghai tip - Antibodi InternoShangai210x240:Fjord Malmo_01_risg1 12-02-2008 11:43 Pagina 2 InternoShangai210x240:Fjord

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Società e Servizi di IR Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Noi Siamo una società indipendente di consulenza specializzata in Investor Relations e Comunicazione d Impresa. Siamo una giovane realtà,

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure.

Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure. Condivisione delle risorse e Document Delivery Internazionale: Principi e linee guida per le procedure. TRADUZIONE A CURA DI ASSUNTA ARTE E ROCCO CAIVANO Prima versione dell IFLA 1954 Revisioni principali

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la Ci sono molti ricordi che rimangono impressi nella memoria, quegli eventi che rappresentano una parte importante della propria vita e di cui non ci si dimentica mai. Tra i miei c è questo viaggio, che

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

wood 8.1 Una collezione racconta il mondo. Passioni, impulsi e sogni di chi la disegna, di chi la possiede. Alcune durano una stagione, altre una vita intera. Ma una collezione di arredi inventa uno stile,

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

Stud-EVO Designer Pino Montalti

Stud-EVO Designer Pino Montalti Designer Pino Montalti È l evoluzione di un prodotto che era già presente a catalogo. Un diffusore per arredo urbano realizzato in materiali pregiati e caratterizzato dal grado di protezione elevato e

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Le interfacce aptiche per i beni culturali

Le interfacce aptiche per i beni culturali Le interfacce aptiche per i beni culturali Massimo Bergamasco 1, Carlo Alberto Avizzano 1, Fiammetta Ghedini 1, Marcello Carrozzino 1,2 1PERCRO Scuola Superiore Sant Anna, Pisa 2IMT Institude for Advanced

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCO PROF SE 2 SeccoProf, SeccoProf EL, SeccoUltra, SeccoMust Tolgono l umidità dappertutto Removing humidity everywhere Un intera gamma professionale

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli