COMUNE DI MERGO Provincia di Ancona

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI MERGO Provincia di Ancona"

Transcript

1 COMUNE DI MERGO Provincia di Ancona ORIGINALE Registro Generale n. 12 ORDINANZA DEL SETTORE ORDINANZE SINDACALI N. 12 DEL Ufficio: UFFICIO GIURIDICO-GESTIONALE SUAP Oggetto: DISCIPLINA DEGLI ORARI DI ATTIVITA' E DEI TURNI DI APERTURA DEGLI IMPIANTI STRADALI DI DISTRIBUZIONE DEI CARBURANTI PER USO AUTOTRAZIONE ANNO L'anno duemilaundici addì ventiquattro del mese di novembre, il Sindaco CORINALDESI GIUSEPPE PREMESSO che, con nota prot. n del il Comune di Mergo invitava i gestori di distribuzione carburanti operanti nel territorio a comunicare osservazioni in merito alla tabella provvisoria dei turni di apertura nei giorni domenicali e festivi per l anno 2012 da effettuare negli impianti gestiti dagli stessi; PRESO atto che entro il termine del , fissato per fornire osservazioni, i suddetti non hanno formulato alcuna proposta in merito; VISTO l'art. 54 del D. P. R. 24/7/1977, n. 616, con il quale sono state attribuite ai Comuni le funzioni relative alla fissazione, sulla base dei criteri stabiliti dalla Regione, degli orari di apertura e di chiusura degli impianti stradali di distribuzione di carburanti ed alle relative sanzioni amministrative. ATTESO che nel territorio di questo Comune, sono in attività due impianti di distribuzione carburanti. CONSIDERATO che nelle domeniche, nei giorni festivi e nel pomeriggio del sabato i comuni prevedono l apertura di un numero di impianti di distribuzione dei carburanti per autotrazione non inferiore al 50% di quelli in attività nel territorio comunale, come indicato

2 dall art. 18/1^ comma, del Regolamento Regionale 29/07/2004, n. 5, in attuazione dell art. 2 della L.R. 24/7/2002, n. 15, in modo da garantire l apertura di almeno un impianto in tutte le domeniche e giorni festivi dell anno, prevedendo il rispetto dell apertura nel pomeriggio del sabato antecedente il proprio turno domenicale di apertura e la chiusura dell impianto il giorno feriale immediatamente successivo al medesimo turno domenicale, nel rispetto di quanto stabilito dalla sopracitata norma. PRESO ATTO che gli esercenti interessati hanno comunicato di voler osservare, nel rispetto delle fasce orarie previste dall art. 17 del Regolamento Regionale 20/07/2004 n. 5, il seguente orario di apertura al pubblico degli impianti, con obbligo di presenza del personale addetto al servizio: STAZIONE S.A.M. SOC. AUTOTRAZIONE METANO DI BRUNETTI A. & C. s.a.s. VIA MONTIRONE N.8 ORARIO INVERNALE - dalle 06,30 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 20,00 ORARIO ESTIVO - dalle 06,30 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 20,00 STAZIONE Q8 VIA ANGELI S.P. 76 KM ORARIO INVERNALE - dalle 07,00 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30 ORARIO ESTIVO - dalle 07,00 alle 12,30 e dalle 15,30 alle DATO ATTO che, nell istruttoria condotta dal responsabile del procedimento dell ufficio commercio, sono state osservate le norme concernenti la comunicazione e la partecipazione al procedimento amministrativo, ai sensi della Legge 7/8/1990, n. 241 e successive modificazioni. RITENUTO, a garanzia di soddisfacenti livelli di servizio, in considerazione che tutti gli impianti interessati sono dotati di dispositivo self-service pre-pagamento, di prevedere l apertura domenicale o festiva ad un solo impianto su due, con apertura nel pomeriggio del sabato antecedente il turno domenicale spettante e chiusura il primo giorno feriale successivo al medesimo turno domenicale, sulla base di una turnazione predisposta dal responsabile del procedimento dell ufficio commercio. PRESO ATTO che l unico impianto di distribuzione di GPL e metano per autotrazione è esonerato, per la sola vendita di tali carburanti, dal rispetto dei turni di riposo infrasettimanali e di chiusura festiva anche se collocato in un complesso di altri carburanti purchè vengano separate temporaneamente le attività di erogazione dei diversi carburanti. CONSIDERATO che gli impianti che erogano metano, per l impossibilità di dotarsi di self-service pre-pagamento, sono esonerati dalla chiusura nell intervallo pomeridiano esclusivamente per la vendita di tali prodotti. VISTA la Legge Regionale 24/7/2002, n. 15. VISTO il Regolamento Regionale 20/07/2004, n. 5. VISTO l art. 50/7^ comma del T.U. dell ordinamento degli EE.LL., approvato con D.Lgs. 18/8/2000, n. 267 e successive modificazioni. ORDINA 1) gli impianti stradali di distribuzione al pubblico dei carburanti per autotrazione, con esclusione di quelli per il metano e il GPL, in relazione alla tipologia degli impianti, Pag. 2

3 alle caratteristiche socio economiche del territorio e all interesse dell utenza, osservano il seguente orario con obbligo di presenza del personale addetto: STAZIONE S.A.M. SOC. AUTOTRAZIONE METANO DI BRUNETTI A. & C. s.a.s. VIA MONTIRONE N.8 ORARIO INVERNALE - dalle 06,30 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 20,00 ORARIO ESTIVO - dalle 06,30 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 20,00 STAZIONE Q8 VIA ANGELI S.P. 76 KM ORARIO INVERNALE - dalle 07,00 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30 ORARIO ESTIVO - dalle 07,00 alle 12,30 e dalle 15,30 alle ) Per l anno 2012 nelle domeniche e nei giorni festivi infrasettimanali gli impianti di distribuzione dei carburanti, ad esclusione degli impianti di distribuzione di metano e GPL per autotrazione, effettueranno un turno di apertura ogni n.1 festività, sulla base del calendario predisposto dall ufficio commercio ed allegato al presente provvedimento, del quale forma parte integrante e sostanziale; il pomeriggio del sabato antecedente il turno di apertura domenicale, lo stesso impianto dovrà rimanere aperto negli orari sopra indicati; gli impianti che effettueranno l'apertura per turno nella giornata di Domenica, resteranno chiusi il giorno successivo, ovvero, nel caso di due o più festivi consecutivi, il primo giorno feriale successivo; nessun recupero è dovuto per le festività infrasettimanali e per il pomeriggio del sabato. AVVERTE Ad esclusione degli impianti di distribuzione di metano e GPL per autotrazione, il Comune, su domanda del gestore dell impianto e d'intesa con gli altri esercenti, autorizza la sospensione dell'attività per ferie per un periodo non superiore a due settimane consecutive per ogni anno solare. Le ferie vengono autorizzate in modo da garantire l'apertura di almeno il 50% degli impianti esistenti nel Comune. E' fatto obbligo agli esercenti di esporre un cartello, di dimensioni non inferiori a mt. 1,20x0,80, ben visibile al pubblico, indicante l'orario di esercizio, i turni di apertura domenicali e festivi e i prezzi praticati alla pompa dei carburanti erogati. La presente Ordinanza sostituisce tutte le precedenti in materia ed è fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla rispettare. Le violazioni: a) agli obblighi di rispetto dell orario e dei turni, saranno punite con la sanzione da 500 a 3.000, ai sensi dell art. 12, 2^ comma della L.R. 24/7/2002, n. 15; b) all obbligo di esporre il cartello indicante l orario ed i turni sarà punito con la sanzione da 25 a 500, ai sensi dell art. 7 bis/comma 1^ bis, del D.Lgs. 18/8/2000, n. 267 (TU ordinamento EE.LL.) e successive modificazioni. Ai sensi dell art.21 della Legge n.1034/71, contro il presente provvedimento può essere proposto ricorso al TAR delle Marche entro 60 giorni, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni, decorrenti dalla scadenza del termine di pubblicazione all albo pretorio. Pag. 3

4 TURNI DI APERTURA NEI GIORNI DOMENICALI E FESTIVI DEGLI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI ANNO 2012 (L.R. n.15 del 29 luglio 2002 e relativo Regolamento di Attuazione n.5 del 20 luglio 2004 L.R. n.27n del ) Turni di apertura IN NERETTO LE FESTIVITA stazione sam stazione q8 sp 76 metano domenica 1 gennaio 2012 venerdì 6 gennaio 2012 domenica 8 gennaio 2012 domenica 15 gennaio 2012 domenica 22 gennaio 2012 domenica 29 gennaio 2012 domenica 5 febbraio 2012 domenica 12 febbraio 2012 domenica 19 febbraio 2012 domenica 26 febbraio 2012 domenica 4 marzo 2012 domenica 11 marzo 2012 domenica 18 marzo 2012 domenica 25 marzo 2012 domenica 1 aprile 2012 domenica 8 aprile 2012 domenica 15 aprile 2012 mercoledì 25 aprile 2012 domenica 22 aprile 2012 domenica 29 aprile 2012 domenica 6 maggio 2012 domenica 13 maggio 2012 domenica 20 maggio 2012 domenica 27 maggio 2012 sabato 2 giugno 2012 domenica 3 giugno 2012 domenica 10 giugno 2012 domenica 17 giugno 2012 domenica 24 giugno 2012 domenica 1 luglio 2012 domenica 8 luglio 2012 domenica 15 luglio 2012 domenica 22 luglio 2012 domenica 29 luglio 2012 domenica 5 agosto 2012 mercoledì 15 agosto 2012 domenica 12 agosto 2012 domenica 19 agosto 2012 domenica 26 agosto 2012 domenica 2 settembre 2012 Pag. 4

5 domenica 9 settembre 2012 domenica 16 settembre 2012 domenica 23 settembre 2012 domenica 30 settembre 2012 domenica 7 ottobre 2012 domenica 14 ottobre 2012 domenica 21 ottobre 2012 domenica 28 ottobre 2012 giovedì 1 novembre 2012 domenica 4 novembre 2012 domenica 11 novembre 2012 domenica 18 novembre 2012 domenica 25 novembre 2012 domenica 2 dicembre 2012 domenica 9 dicembre 2012 sabato 8 dicembre 2012 domenica 16 dicembre 2012 domenica 23 dicembre 2012 mercoledì 26 dicembre 2012 domenica 30 dicembre 2012 Pag. 5

6 Letto e sottoscritto a norma di legge. IL SINDACO CORINALDESI GIUSEPPE ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE Della suestesa ordinanza viene iniziata oggi la pubblicazione all'albo Pretorio per 15 giorni consecutivi dal al Lì IL MESSO COMUNALE PERTICAROLI GIUSEPPE Pag. 6

CITTA DI PARABITA Provincia di Lecce

CITTA DI PARABITA Provincia di Lecce CITTA DI PARABITA Provincia di Lecce ORDINANZA N. 41 Reg. n. 84 del 3 dicembre 2014 Oggetto : Orari, turni festivi e ferie impianti distribuzione carburanti per l anno 2015. IL SINDACO VISTA la legge regionale

Dettagli

COMUNE DI TORRITA DI SIENA PROVINCIA DI SIENA ORDINANZA

COMUNE DI TORRITA DI SIENA PROVINCIA DI SIENA ORDINANZA Ordinanza num. 7 emessa in data 27/01/2014 COMUNE DI TORRITA DI SIENA PROVINCIA DI SIENA ORDINANZA Oggetto: Sistema distributivo dei carburanti - Determinazione dei criteri per l'articolazione degli orari

Dettagli

COMUNE DI NUORO Settore Attività Produttive e Programmazione Sportello Unico per le Attività Produttive

COMUNE DI NUORO Settore Attività Produttive e Programmazione Sportello Unico per le Attività Produttive COMUNE DI NUORO Settore Attività Produttive e Programmazione Sportello Unico per le Attività Produttive PROTOCOLLO S.G. n 35314 del 29 giugno 2009 Ordinanza n. 112/09 DISCIPLINA DEI TURNI DI CHIUSURA SETTIMANALE

Dettagli

Ordinanza Nr. 4 Serravalle Pistoiese, lì 04/02/2005

Ordinanza Nr. 4 Serravalle Pistoiese, lì 04/02/2005 COMUNE DI SERRAVALLE PISTOIESE (Provincia di Pistoia) C.F. - P.I. 00185430477 Via Garibaldi 50 Serravalle Pistoiese Tel. 0573 9170 Fax. 0573 51064 e-mail: amministrazione@comune.serravalle-pistoiese.pt.it

Dettagli

COMUNE DI Provincia di Treviso

COMUNE DI Provincia di Treviso Cod. modello 2.8.3 ordinanza fissazione orari.doc COMUNE DI Provincia di Treviso ORDINANZA Nr. DEL OGGETTO: Fissazione degli orari e dei turni di apertura e chiusura degli impianti stradali di distribuzione

Dettagli

Prot. n. 76424 RI/04/8405 Novara lì 24 OTTOBRE 2008

Prot. n. 76424 RI/04/8405 Novara lì 24 OTTOBRE 2008 COMUNE DI NOVARA Via F.lli Rosselli n. 1 Prot. n. 76424 RI/04/8405 Novara lì 24 OTTOBRE 2008 Oggetto: Disciplina degli orari di apertura e chiusura degli impianti stradali di distribuzione dei carburanti

Dettagli

Comune di Rescaldina Provincia di Milano. Regolamentazione degli orari e dei turni dei distributori di carburanti sul territorio di Rescaldina.

Comune di Rescaldina Provincia di Milano. Regolamentazione degli orari e dei turni dei distributori di carburanti sul territorio di Rescaldina. Comune di Rescaldina Provincia di Milano Regolamentazione degli orari e dei turni dei distributori di carburanti sul territorio di Rescaldina. Delibera Consiglio Comunale n. 43 del 29/06/2007; Entrato

Dettagli

COMUNE DI RAVENNA MEDAGLIA D ORO AL VALOR MILITARE PARTITA IVA 00354730392 SERVIZIO S.U.A.P. ED ATTIVITA ECONOMICHE

COMUNE DI RAVENNA MEDAGLIA D ORO AL VALOR MILITARE PARTITA IVA 00354730392 SERVIZIO S.U.A.P. ED ATTIVITA ECONOMICHE ID 99 2219512 COMUNE DI RAVENNA Prot. gen. N. 176251/2015 ORDINANZA N. TL. 1839 / 2015 Ravenna, 24.12.2015 I L S I N D A C O - Visto il D.Lgs. 11.2.1998 n. 32, Razionalizzazione del sistema di distribuzione

Dettagli

PARTE PRIMA. c. a chiamata: quando all esterno della farmacia il farmacista indica il recapito telefonico dove può essere prontamente reperito.

PARTE PRIMA. c. a chiamata: quando all esterno della farmacia il farmacista indica il recapito telefonico dove può essere prontamente reperito. 7208 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali LEGGE REGIONALE 18 febbraio 2014, n. 5 Disciplina dei turni e degli orari del Servizio pubblico farmaceutico territoriale IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ORARI DELLE ATTIVITA COMMERCIALI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ORARI DELLE ATTIVITA COMMERCIALI REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DEGLI ORARI DELLE ATTIVITA COMMERCIALI Approvato con delibera Consiglio Comunale n. 16 del 18.02.2004 Art. 1 NASTRO ORARIO Il nastro orario giornaliero, nell ambito

Dettagli

24.7.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 26

24.7.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 26 24.7.2009 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 26 5 della Regione. E fatto obbligo a chiunque spetti di Art. 13 - Sostituzione dell articolo 56 della l.r. 28/2005 osservarla e farla osservare

Dettagli

Calendario 2015 CICLISTICA-MONTECAVOLO

Calendario 2015 CICLISTICA-MONTECAVOLO Calendario 2015 CICLISTICA-MONTECAVOLO INSEMINIIIIIIIII!!!! Gennaio 2015 1 Giovedì 2 Venerdì 3 Sabato 4 Domenica 5 Lunedì 6 Martedì 7 Mercoledì 8 Giovedì 9 Venerdì 10 Sabato 11 Domenica 12 Lunedì 13 Martedì

Dettagli

Disciplina degli orari di attività dei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande IL SINDACO

Disciplina degli orari di attività dei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande IL SINDACO COMUNE DI TRESCORE CREMASCO Provincia di Cremona Ufficio Segreteria Via Carioni 13-26017 Trescore Cremasco Tel. 0373 272246 Fax 0373 272232 e.mail segreteria@trescorecremasco.net Prot. n. 4399 Trescore

Dettagli

SOMMARIO. Preambolo. PREAMBOLO Visto l articolo 117, comma quarto della Costituzione;

SOMMARIO. Preambolo. PREAMBOLO Visto l articolo 117, comma quarto della Costituzione; Modifiche alla legge regionale 7 febbraio 2005 n. 28 (Codice del commercio.testo unico in materia di commercio in sede fissa, su aree pubbliche, somministrazione alimenti e bevande, vendita di stampa quotidiana

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO ----------- ------------ ATTIVITA PRODUTTIVE UFFICIO COMMERCIO

COMUNE DI GROSSETO ----------- ------------ ATTIVITA PRODUTTIVE UFFICIO COMMERCIO ORDINANZA n 294 del 2.12.2004 OGGETTO: Impianti stradali di distribuzione automatica carburanti per uso autotrazione. Orari, turni festivi e ferie. IL SINDACO VISTA la legge regionale 24 marzo 2004 n 19

Dettagli

CAP 47042 PROVINCIA DI FORLI -CESENA SETTORE SVILUPPO DEL TERRITORIO Servizio attività produttive - Viale Roma, 112

CAP 47042 PROVINCIA DI FORLI -CESENA SETTORE SVILUPPO DEL TERRITORIO Servizio attività produttive - Viale Roma, 112 1 COMUNE DI CESENATICO CAP 47042 PROVINCIA DI FORLI -CESENA SETT SVILUPPO DEL TERRITORIO Servizio attività produttive - Viale Roma, 112 Protocollo Generale N. 36832 OGGETTO: ORARI DI ESERCIZIO DELLE ATTIVITA

Dettagli

COMUNITA MONTANA LL9:SiNO FRASASSI

COMUNITA MONTANA LL9:SiNO FRASASSI COMUNITA MONTANA LL9:SiNO FRASASSI (Anibito 3) 60044 FABRIAN() (AN) (Provincia di Ancona) REGOLAMENTO PER LA D1SCIPLIN DELL ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO E PER LA EROGAZIONE ED UTILIZZO DEI BUONI PASTO

Dettagli

Art.1 Oggetto del regolamento

Art.1 Oggetto del regolamento REGOLAMENTO PER L ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO APPROVATO CON DELIBERA COMMISSARIALE N. 72/2013 MODIFICATA CON DELIBERA COMMISSARIALE N. 89/2013 E DELIBERA COMMISSARIALE N. 138/2013. Art.1 Oggetto del

Dettagli

Richiesta di autorizzazione per IMPIANTO DISTRIBUZIONE CARBURANTI NUOVO IMPIANTO TRASFERIMENTO - MODIFICHE SOSTANZIALI (L.R. 24 marzo 2004 n.

Richiesta di autorizzazione per IMPIANTO DISTRIBUZIONE CARBURANTI NUOVO IMPIANTO TRASFERIMENTO - MODIFICHE SOSTANZIALI (L.R. 24 marzo 2004 n. Richiesta di autorizzazione per IMPIANTO DISTRIBUZIONE CARBURANTI NUOVO IMPIANTO TRASFERIMENTO - MODIFICHE SOSTANZIALI (L.R. 24 marzo 2004 n.19) Al Responsabile SUAP Del Comune di Calcinaia Il/la sottoscritto/a

Dettagli

ORDINANZA ATTUATIVA DELLA NUOVA DISCIPLINA DEGLI ORARI PREVISTA DAL D.LGS. 31 MARZO 1998 N.114 E DALLA LEGGE REG.LE 5 LUGLIO 1999 N.14.

ORDINANZA ATTUATIVA DELLA NUOVA DISCIPLINA DEGLI ORARI PREVISTA DAL D.LGS. 31 MARZO 1998 N.114 E DALLA LEGGE REG.LE 5 LUGLIO 1999 N.14. Prot. 1864 Oggetto: ORDINANZA ATTUATIVA DELLA NUOVA DISCIPLINA DEGLI ORARI PREVISTA DAL D.LGS. 31 MARZO 1998 N.114 E DALLA LEGGE REG.LE 5 LUGLIO 1999 N.14. I L S I N D A C O Visto il Decreto Legislativo

Dettagli

ORDINANZA N. 47 DEL 11/03/2014

ORDINANZA N. 47 DEL 11/03/2014 Città di Nardò (Provincia di Lecce) Prot. N. 8621 del 11/03/2014 AREA ISTITUZIONALE - STAFF SINDACO Servizio Corpo degli Operatori di Polizia Locale ORDINANZA N. 47 DEL 11/03/2014 OGGETTO: Ordinanza di

Dettagli

Relazione della V Commissione permanente SICUREZZA SOCIALE (SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA SANITARIA E OSPEDALIERA, ASSISTENZA SOCIALE)

Relazione della V Commissione permanente SICUREZZA SOCIALE (SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA SANITARIA E OSPEDALIERA, ASSISTENZA SOCIALE) REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA Relazione della V Commissione permanente SICUREZZA SOCIALE (SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA SANITARIA E OSPEDALIERA, ASSISTENZA SOCIALE) (Seduta del 28 aprile 2009) Relatore

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 10 DEL 27 GIUGNO 2011 DISPOSIZIONI NORMATIVE CONCERNENTI LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITA DELLE FARMACIE DELLA REGIONE CAMPANIA

LEGGE REGIONALE N. 10 DEL 27 GIUGNO 2011 DISPOSIZIONI NORMATIVE CONCERNENTI LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITA DELLE FARMACIE DELLA REGIONE CAMPANIA LEGGE REGIONALE N. 10 DEL 27 GIUGNO 2011 DISPOSIZIONI NORMATIVE CONCERNENTI LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITA DELLE FARMACIE DELLA REGIONE CAMPANIA IL CONSIGLIO REGIONALE Ha approvato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA

Dettagli

REGOLAMENTO SULL'ORARIO DI SERVIZIO, DI LAVORO E DI APERTURA AL PUBBLICO DEL COMUNE DI PADRIA

REGOLAMENTO SULL'ORARIO DI SERVIZIO, DI LAVORO E DI APERTURA AL PUBBLICO DEL COMUNE DI PADRIA REGOLAMENTO SULL'ORARIO DI SERVIZIO, DI LAVORO E DI APERTURA AL PUBBLICO DEL COMUNE DI PADRIA Il presente regolamento, ai sensi dell art. 5, comma 2, del D.Lgs. n. 165/2001, disciplina i tempi e le modalità

Dettagli

COMUNE DI GRICIGNANO DI AVERSA

COMUNE DI GRICIGNANO DI AVERSA COMUNE DI GRICIGNANO DI AVERSA Provincia di Caserta REGOLAMENTO COMUNALE DELL ORARIO DI SERVIZIO, DI LAVORO E APERTURA AL PUBBLICO DEGLI UFFICI E SERVIZI DELL ENTE Approvato con delibera di Giunta Municipale

Dettagli

ORDINANZA n. 94 del 28-05-2008 rif. PRORD - 103-2008

ORDINANZA n. 94 del 28-05-2008 rif. PRORD - 103-2008 Sindaco ORDINANZA n. 94 del 28-05-2008 rif. PRORD - 103-2008 Oggetto: ORDINANZA ORARI Disciplina degli orari di apertura al pubblico degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande ed attività

Dettagli

COMUNE DI PLOAGHE PROVINCIA DI SASSARI

COMUNE DI PLOAGHE PROVINCIA DI SASSARI / COMUNE DI PLOAGHE PROVINCIA DI SASSARI REGOLAMENTO DELL ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO ED EROGAZIONE BUONI PASTO approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 92 in data 06.11.2014 modificato con

Dettagli

COMUNE DI LIBRIZZI (Provincia di Messina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO

COMUNE DI LIBRIZZI (Provincia di Messina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO COMUNE DI LIBRIZZI (Provincia di Messina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO Approvato con Deliberazione di GIUNTA MUNICIPALE n. 53 del 28/05/2010 1 REGOLAMENTO

Dettagli

SERVIZIO MENSA DIPENDENTI: DETERMINAZIONI IN MERITO ALL'UTILIZZO DEL SERVIZIO.

SERVIZIO MENSA DIPENDENTI: DETERMINAZIONI IN MERITO ALL'UTILIZZO DEL SERVIZIO. C O P I A COMUNE DI QUART Determinazione del SEGRETARIO COMUNALE N. 131 OGGETTO : SERVIZIO MENSA DIPENDENTI: DETERMINAZIONI IN MERITO ALL'UTILIZZO DEL SERVIZIO. L anno duemilatredici addì otto del mese

Dettagli

COMUNE di BUSACHI Provincia di Oristano

COMUNE di BUSACHI Provincia di Oristano COMUNE di BUSACHI Provincia di Oristano Piazza Italia, 1 Tel. 0783 62010-62274 - Fax 0783 62433 - P. IVA 00541880951 REGOLAMENTO IN MATERIA DI ORARIO DI SERVIZIO, DI LAVORO E DI APERTURA AL PUBBLICO Approvato

Dettagli

14. Distributori di Carburante

14. Distributori di Carburante 14. Distributori di Carburante Titolo abilitante art. 1 del D.Lgs del 11 febbraio 1998 n. 32 a norma dell art. 4 della L. 15 marzo 1997 n. 59 e della Deliberazione di Consiglio Regionale n. 355/2002 così

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO

COMUNE DI SALICE SALENTINO COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CON RITO CIVILE (Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 10 del 21 Marzo 2012 ) Art. 1 OGGETTO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provincia de Aristanis DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 273 del Registro OGGETTO: ISTITUZIONE SERVIZIO PRONTA REPERIBILITA APPROVAZIONE REGOLAMENTO

Dettagli

DICHIARA. - che l organico complessivo aziendale, in ambito nazionale, alla data odierna risulta essere il seguente:

DICHIARA. - che l organico complessivo aziendale, in ambito nazionale, alla data odierna risulta essere il seguente: Alla CITTA METROPOLITANA di Bari Servizio Lavoro e Formazione Professionale Ufficio Collocamento Obbligatorio Via Postiglione, 50 70126 BARI Il sottoscritto....... in qualità di legale rappresentante della

Dettagli

CITTA DI PISTICCI. (Approvato con deliberazione di Giunta Comunale nr. 138 del 20 maggio 2004) (Provincia di Matera)

CITTA DI PISTICCI. (Approvato con deliberazione di Giunta Comunale nr. 138 del 20 maggio 2004) (Provincia di Matera) CITTA DI PISTICCI (Provincia di Matera) R E G O L A M E N T O O R A R I O D I S E R V I Z I O E D I A C C E S S O D E L P U B B L I C O (Approvato con deliberazione di Giunta Comunale nr. 138 del 20 maggio

Dettagli

Comune di Cappella Cantone Prov. Di Cremona

Comune di Cappella Cantone Prov. Di Cremona Comune di Cappella Cantone Prov. Di Cremona DETERMINAZIONE N. 27 DEL 07/02/2014 OGGETTO: FORNITURA DI CARBURANTE PER GLI AUTOMEZZI COMUNALI PER L ANNO 2014. ASSUNZIONE IMPEGNO DI SPESA A FAVORE DEL DISTRIBUTORE

Dettagli

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE

MODULO PER RILEVAZIONE PRESENZE lunedì 15 settembre 2014 martedì 16 settembre 2014 mercoledì 17 settembre 2014 giovedì 18 settembre 2014 venerdì 19 settembre 2014 lunedì 22 settembre 2014 martedì 23 settembre 2014 mercoledì 24 settembre

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 10 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Ammissione incentivi già previsti dalla D.G. 174/2008 anche agli impianti termici

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA

IL RESPONSABILE DELL AREA Comune di Creazzo Provincia di Vicenza Piazza del Comune, 6 Tel. 0444/338258 - Fax 0444/338297 - C.F. P.IVA 00264180241 AREA III - TERRITORIO E LAVORI PUBBLICI Prot. n. 2429/2015 BANDO DI PUBBLICO CONCORSO

Dettagli

COMUNE DI SESTU ORDINANZA DEL RESPONSABILE DEL SETTORE

COMUNE DI SESTU ORDINANZA DEL RESPONSABILE DEL SETTORE COMUNE DI SESTU ORDINANZA DEL RESPONSABILE DEL SETTORE Servizi al Cittadino RESPONSABILE: Caboni Ignazio ORDINANZA N. in data 147 24/12/2013 OGGETTO: Impianti stradali distribuzione di carburanti - turnazione

Dettagli

Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19)

Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19) Comunicazione di VARIAZIONI NON SOSTANZIALI a IMPIANTO DISTRIBUTORE CARBURANTI (L.R. 24 marzo 2004 n.19) Al Sindaco del Comune di Pontedera Sportello unico Attività Produttive Il/la sottoscritto/a Cognome

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 97 di Reg. OGGETTO: Istituzione e ubicazione di stalli di sosta a pagamento e disco orario nucleo abitato La Torre. Data

Dettagli

Legge Regionale 29 gennaio 2010, n.5

Legge Regionale 29 gennaio 2010, n.5 Legge Regionale 29 gennaio 2010, n.5 Nuove norme di indirizzo programmatico regionale per la razionalizzazione ed ammodernamento della rete distributiva carburanti ed attuazione delle norme di liberalizzazione

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA

CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA ESTRATTO del Processo verbale dell adunanza del 29 ottobre 2009 Seduta pubblica Sessione III ordinaria Intervenuti Consiglieri N. 25 Presidente Giacomo

Dettagli

COMUNE DI LETTERE (Provincia di NAPOLI)

COMUNE DI LETTERE (Provincia di NAPOLI) COMUNE DI LETTERE (Provincia di NAPOLI) Corso Vittorio Emanuele III, 58 C.A.P.: 80050 - P.I.: 01548711215 C.F.: 82009070630-081/8022711 fax 081/8021681 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COPIA N. 59

Dettagli

DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO, DI SERVIZIO E DI APERTURA AL PUBBLICO

DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO, DI SERVIZIO E DI APERTURA AL PUBBLICO Prot. 74899 Corso Vittorio Emanuele II, 17 26100 CREMONA c.f. 80002130195 DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO, DI SERVIZIO E DI APERTURA AL PUBBLICO (NORME ORGANIZZATIVE DI CARATTERE GENERALE) 1. ORARIO DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DEI VOLONTARI IN SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NELLA POLIZIA MUNICIPALE

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DEI VOLONTARI IN SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NELLA POLIZIA MUNICIPALE REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DEI VOLONTARI IN SERVIZIO SOSTITUTIVO DI LEVA NELLA POLIZIA MUNICIPALE ( art. 46, Legge 27 Dicembre 1997, n. 449. ) Approvato con delibera del Consiglio Comunale

Dettagli

ORDINANZA N. 121/2007 Prot. N. 33292

ORDINANZA N. 121/2007 Prot. N. 33292 COMUNE DI POGGIOMARINO PROVIINCIIA DII NAPOLII PP... ZZ ZZ AA DEE MAARRI I NNI I SS,,, 33 8800004400 PPOOGGGGI I OOMMAARRI INN OO (NAA) ( ) TTEELL... 008811 886655 8811 1111 FFAAXX... 008811 886655 8822

Dettagli

Comune di Castel del Piano (provincia di Grosseto)

Comune di Castel del Piano (provincia di Grosseto) Comune di Castel del Piano (provincia di Grosseto) REGOLAMENTO ORARIO DI LAVORO, DI SERVIZIO E DI APERTURA DEGLI UFFICI AL PUBBLICO (Approvato con Deliberazione G.C. n. 89 del 08/07/2013) I N D I C E ART.

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore Tecnico Responsabile: responsabile settore tecnico Tocco Giovanni DETERMINAZIONE N. 415 in data 09/05/2014 OGGETTO: FORNITURA DI CARBURANTE PER GLI AUTOMEZZI IN

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PICENA Provincia di Ascoli Piceno. CODICE ISTAT Comune N.044002 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 49 Del 15-04-2008

COMUNE DI ACQUAVIVA PICENA Provincia di Ascoli Piceno. CODICE ISTAT Comune N.044002 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 49 Del 15-04-2008 COPIA COMUNE DI ACQUAVIVA PICENA Provincia di Ascoli Piceno CODICE ISTAT Comune N.044002 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 49 Del 15-04-2008 Oggetto: DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ORARIO DI SERVIZIO.

Dettagli

COMUNE DI BARDONECCHIA

COMUNE DI BARDONECCHIA COMUNE DI BARDONECCHIA PROVINCIA DI TORINO DETERMINAZIONE SERVIZIO AFFARI GENERALI N. 15 DEL 03 MARZO 2015 OGGETTO: SERVIZI ASSICURATIVI DEL COMUNE DI BARDONECCHIA PER LA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI

Dettagli

DECRETO N. 1399 Del 25/02/2015

DECRETO N. 1399 Del 25/02/2015 DECRETO N. 1399 Del 25/02/2015 Identificativo Atto n. 452 PRESIDENZA Oggetto RIDETERMINAZIONE DELLA MISURA DELLO SCONTO SUGLI ACQUISTI DI BENZINA E ATTIVAZIONE DELLA MISURA DELLO SCONTO SUL GASOLIO PER

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI CESSIONE DI SERVIZI TELEFONICI E TELEMATICI (Approvato con atto consiliare n. 27 del 28.3.

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI CESSIONE DI SERVIZI TELEFONICI E TELEMATICI (Approvato con atto consiliare n. 27 del 28.3. REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI CESSIONE DI SERVIZI TELEFONICI E TELEMATICI (Approvato con atto consiliare n. 27 del 28.3.2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI CESSIONE DI SERVIZI

Dettagli

"Disciplina delle vendite straordinarie e disposizioni in materia di orari degli esercizi commerciali"(1).

Disciplina delle vendite straordinarie e disposizioni in materia di orari degli esercizi commerciali(1). LEGGE REGIONALE 3 aprile 2000, N. 22 "Disciplina delle vendite straordinarie e disposizioni in materia di orari degli esercizi commerciali"(1). (BURL n. 14, 1º suppl. ord. del 07 Aprile 2000 ) urn:nir:regione.lombardia:legge:2000-04-03;22

Dettagli

COMUNE DI MONTELANICO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI MONTELANICO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI MONTELANICO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n 22 dell 8/10/2013 1 INDICE TITOLO I CONTENUTI E FINALITA DEL

Dettagli

C O N S I G L I O R E G I O N A L E LEGGE REGIONALE (N. 229-01.01)

C O N S I G L I O R E G I O N A L E LEGGE REGIONALE (N. 229-01.01) Atti consiliari Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia C O N S I G L I O R E G I O N A L E LEGGE REGIONALE (N. 229-01.01) approvata dal Consiglio regionale nella seduta pomeridiana del 5 marzo 2002 -----

Dettagli

REGOLAMENTO ORARIO DI SERVIZIO E DI ACCESSO AL PUBBLICO

REGOLAMENTO ORARIO DI SERVIZIO E DI ACCESSO AL PUBBLICO CITTÀ DI BAVENO Provincia del Verbano Cusio Ossola Ufficio Segreteria REGOLAMENTO ORARIO DI SERVIZIO E DI ACCESSO AL PUBBLICO 1 Titolo 1 : Personale Comunale. Art. 1 Orario di Servizio. 1. Il comune di

Dettagli

COMUNE di CICAGNA. Registro Generale n. 1 ORDINANZA DEL SINDACO N. 1 DEL 22-01-2016

COMUNE di CICAGNA. Registro Generale n. 1 ORDINANZA DEL SINDACO N. 1 DEL 22-01-2016 COMUNE di CICAGNA PROVINCIA di GENOVA Viale Italia, 25 16044 CICAGNA C.F. 00945110104 P.I. 00174060996 Tel. 0185 92103/92130/971154 Telefax 0185 929954 e-mail SINDACO: sindaco@comune.cicagna.ge.it PEC

Dettagli

Art. 1. Definizioni. Art. 2. Rilevazione delle presenze

Art. 1. Definizioni. Art. 2. Rilevazione delle presenze COMUNE DI PRIOLO GARGALLO Provincia di Siracusa REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO, DI LAVORO E DI APERTURA AL PUBBLICO DEGLI UFFICI COMUNALI Approvato con Deliberazione della

Dettagli

Testo unificato: proposta di legge n. 222/9^ di iniziativa del consigliere Magno, recante: modifiche ed integrazioni alla legge regionale n.

Testo unificato: proposta di legge n. 222/9^ di iniziativa del consigliere Magno, recante: modifiche ed integrazioni alla legge regionale n. Testo unificato: proposta di legge n. 222/9^ di iniziativa del consigliere Magno, recante: modifiche ed integrazioni alla legge regionale n. 20del 23 marzo 1984 sulla disciplina dell orario dei turni e

Dettagli

REGIONE LIGURIA LEGGE REGIONALE 10 NOVEMBRE 2009 N. 53

REGIONE LIGURIA LEGGE REGIONALE 10 NOVEMBRE 2009 N. 53 REGIONE LIGURIA LEGGE REGIONALE 10 NOVEMBRE 2009 N. 53 MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 2 GENNAIO 2007, N. 1 (TESTO UNICO IN MATERIA DI COMMERCIO) E SUCCESSIVE MODIFICHE ED INTEGRAZIONI (BOLLETTINO UFFICIALE

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 18 del 31 gennaio 2013

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 18 del 31 gennaio 2013 CITTÀ DI AVIGLIANO (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 18 del 31 gennaio 2013 OGGETTO: Atto di citazione davanti al Giudice di pace di Avigliano. Ricorrente: Rinaldi Nunzia. Costituzione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DELL ATTIVITA DI REPERIBILITA DEI SERVIZI VIABILITA ed EDILIZIA DELLA PROVINCIA DI CHIETI

REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DELL ATTIVITA DI REPERIBILITA DEI SERVIZI VIABILITA ed EDILIZIA DELLA PROVINCIA DI CHIETI REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DELL ATTIVITA DI REPERIBILITA DEI SERVIZI VIABILITA ed EDILIZIA DELLA PROVINCIA DI CHIETI ARTICOLO N.1 DEFINIZIONE La reperibilità è l obbligo del lavoratore di porsi in

Dettagli

COMUNE DI TRECASTELLI PROVINCIA DI ANCONA

COMUNE DI TRECASTELLI PROVINCIA DI ANCONA COMUNE DI TRECASTELLI PROVINCIA DI ANCONA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE NUMERO 27 DEL 29-04-15 OGGETTO: ANNO 2015 - IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) - APPROVAZIONE PIANO FINANZIARIO

Dettagli

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Settore Finanziario Determinazione N. 109 del 25/03/2014 Oggetto : GESTIONE INCASSI COMUNALI CON FORMULA DI POSTE ITALIANE "BANCOPOSTA - INCASSO TRIBUTI LOCALI"

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO (emanato con decreto rettorale 12 gennaio 2004, n. 178) INDICE

REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO (emanato con decreto rettorale 12 gennaio 2004, n. 178) INDICE REGOLAMENTO DELL ORARIO DI LAVORO (emanato con decreto rettorale 12 gennaio 2004, n. 178) INDICE Articolo 1 (Orario ordinario di lavoro e di servizio. Definizioni) Articolo 2 (Articolazione dell orario)

Dettagli

COMUNE DI CARINARO AREA TECNICA

COMUNE DI CARINARO AREA TECNICA COMUNE DI CARINARO PROVINCIA DI CASERTA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 2013-30 Data 25-03-2013 OGGETTO: PROPOSTA DI CLASSIFICAZIONE DI INDUSTRIA INSALUBRE I ^ CLASSE - LETTERA B PUNTO

Dettagli

MODIFICA DELL'ORARIO DI SERVIZIO E DELL'ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO DEGLI UFFICI COMUNALI IL SINDACO

MODIFICA DELL'ORARIO DI SERVIZIO E DELL'ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO DEGLI UFFICI COMUNALI IL SINDACO COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara C.A.P. 28066 Piazza Martiri della Libertà, 28 Tel. 0321/800700 Fax. 0321/800725 Decreto n. 6/2015 MODIFICA DELL'ORARIO DI SERVIZIO E DELL'ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO

Dettagli

COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Provincia di Siracusa

COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Provincia di Siracusa COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Provincia di Siracusa COPIA ORDINANZA DEL SINDACO N. 8 DEL 16-10-2014 - Registro Generale n. 43 Ufficio proponente: SETT. 3^ - UFFICIO TECNICO Oggetto: ORDINANZA RELATIVA AL

Dettagli

OGGETTO: Disposizioni relative al settore dell autotrasporto merci su

OGGETTO: Disposizioni relative al settore dell autotrasporto merci su Prot. n. F69/RNS Bologna, 24 Aprile 2012 OGGETTO: Disposizioni relative al settore dell autotrasporto merci su strada. Decreto Legge n. 5 /2012 Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo

Dettagli

MARANELLO PATRIMONIO SRL

MARANELLO PATRIMONIO SRL MARANELLO PATRIMONIO SRL REGOLAMENTO IN MATERIA DI ORARIO approvato con determina dell Amministratore Unico nr. 15 del 13/12/2012 e modificato con determina dell Amministratore Unico nr.4 del 10/02/2014

Dettagli

COMUNE DI BOVEZZO. PROVINCIA DI BRESCIA Via V.Veneto 28, CAP 25073. Codice Ente : 10275 D E T E R M I N A Z I O N E N 2 5 D E L 2 9 / 0 1 / 2 0 1 5

COMUNE DI BOVEZZO. PROVINCIA DI BRESCIA Via V.Veneto 28, CAP 25073. Codice Ente : 10275 D E T E R M I N A Z I O N E N 2 5 D E L 2 9 / 0 1 / 2 0 1 5 COMUNE DI BOVEZZO PROVINCIA DI BRESCIA Via V.Veneto 28, CAP 25073 Codice Ente : 10275 D E T E R M I N A Z I O N E N 2 5 D E L 2 9 / 0 1 / 2 0 1 5 COPIA CONFORME ALL ORIGINALE OGGETTO: CIG.Z8212E0978- AFFIDAMENTO

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE

BOLLETTINO UFFICIALE Supplemento Straordinario al BOLLETTINO UFFICIALE n. 32 del 2 ottobre 2009 Sped. in A.P - art.2 comma 20/c legge 662/96 - Filiale di Cagliari REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE AUTONOMA

Dettagli

ORDINANZA N. 72 del 13/07/2012 OGGETTO. Disciplina dell attività di diffusione della musica nei pubblici esercizi e degli orari di chiusura IL SINDACO

ORDINANZA N. 72 del 13/07/2012 OGGETTO. Disciplina dell attività di diffusione della musica nei pubblici esercizi e degli orari di chiusura IL SINDACO ORDINANZA N. 72 del 13/07/2012 OGGETTO Disciplina dell attività di diffusione della musica nei pubblici esercizi e degli orari di chiusura IL SINDACO PREMESSO che si ritiene opportuno adottare apposito

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI)

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N 145 DEL 03/12/2014 OGGETTO: DETERMINAZIONE MODALITA DI ACCESSO ALLE AGEVOLAZIONE TARI ART. 37 BIS

Dettagli

ORARIO DI LAVORO. Articolo 1. Norme generali

ORARIO DI LAVORO. Articolo 1. Norme generali ORARIO DI LAVORO Articolo 1 Norme generali 1. L orario di apertura delle strutture dell Università di Parma è il seguente: dal lunedì al venerdì dalle ore 7.00 alle ore 20.00, sabato secondo un orario

Dettagli

Comune di Sirolo Provincia di Ancona R E G O L A M E N T O

Comune di Sirolo Provincia di Ancona R E G O L A M E N T O R E G O L A M E N T O CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CON RITO CIVILE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 22 del 29.04.2010 Il presente regolamento è composto da n. 12 articoli. REGOLAMENTO CELEBRAZIONE

Dettagli

COMUNE DI FINO MORNASCO Provincia di Como

COMUNE DI FINO MORNASCO Provincia di Como COMUNE DI FINO MORNASCO Provincia di Como Estratto dal Registro delle Deliberazioni della Giunta Comunale N. 60 Reg. Delib. N. Reg. Pubblic. Oggetto: DETERMINAZIONE TARIFFE PARCHEGGI A PAGAMENTO ANNO 2010

Dettagli

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia VIII LEGISLATURA - DOCUMENTI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI STRALCIO N. 229-01.01 Costituito da un emendamento aggiuntivo introduttivo di alcuni

Dettagli

LICEO CLASSICO G.D. ROMAGNOSI dal 1860-61

LICEO CLASSICO G.D. ROMAGNOSI dal 1860-61 Il passato del futuro LICEO CLASSICO G.D. ROMAGNOSI dal 1860-61 Viale Maria Luigia, 1-43125 Parma - Tel. 0521.282115 - Fax. 0521.385159 www.liceoromagnosi.org - ssromagn@scuole.pr.it - codice MIUR PRPC010001

Dettagli

Verbale di Deliberazione N. 58/2011 della Giunta comunale

Verbale di Deliberazione N. 58/2011 della Giunta comunale COMUNE DI CAMPODENNO PROVINCIA DI TRENTO Verbale di Deliberazione N. 58/2011 della Giunta comunale OGGETTO: Approvazione schema tipo di delega alla Comunità della Val di Non per la sottoscrizione della

Dettagli

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Settore Tecnico Manutentivo Determinazione N. 426 del 31/12/2014 Oggetto : ACQUISTO MATERIALE PER LA PULIZIA (CIG Z2D1291A44) E AFFIDAMENTO PULIZIA VETRI NUOVI

Dettagli

COMUNE DI BOMPORTO. Provincia di Modena. Determina N 399 del 15/12/2015 AREA TECNICA. Servizio Urbanistica e Sportello Unico per l'edilizia

COMUNE DI BOMPORTO. Provincia di Modena. Determina N 399 del 15/12/2015 AREA TECNICA. Servizio Urbanistica e Sportello Unico per l'edilizia COMUNE DI BOMPORTO Provincia di Modena Determina N 399 del 15/12/2015 AREA TECNICA Servizio Urbanistica e Sportello Unico per l'edilizia Oggetto: DIRETTIVA DISCIPLINANTE I CRITERI, LE MODALITÀ ED I TERMINI

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 744 del 23/12/2010 OGGETTO: Assunzioni obbligatorie 'disabili e categorie protette' Legge n. 68/1999.

Dettagli

COMUNE DI PESARO SINDACO IL SINDACO

COMUNE DI PESARO SINDACO IL SINDACO COMUNE DI PESARO SINDACO Ordinanza N 104 Oggetto: SOSTITUZIONE ORDINANZA N. 1957 DEL 21/12/2012 - DISCIPLINA DEGLI ORARI DELLE ATTIVITA' ACCESSORIE AI PUBBLICI ESERCIZI DI ASCOLTO MUSICA, LOCALI DI INTRATTENIMENTO

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 609 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 62 DEL 26/05/2015

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 609 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 62 DEL 26/05/2015 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 609 SETTORE Settore Programmazione Economico Finanziario e Fiscalità NR. SETTORIALE 62 DEL 26/05/2015 OGGETTO: FORNITURA CARBURANTE PER AUTOMEZZO IN DOTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI PRATO CARNICO Provincia di Udine

COMUNE DI PRATO CARNICO Provincia di Udine OGGETTO: COMUNE DI PRATO CARNICO Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale SEDUTA del 10/07/2014 N 76 del Reg. Del APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE 2014-2015-2016 PER LA RAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI SERVIZIO E DI LAVORO INDICE Art. 1 -Definizioni Art. 2 -L orario di servizio Art. 3 -L orario di apertura al Pubblico Art. 4 -L orario di lavoro straordinario

Dettagli

COMUNE DI CARUGATE Provincia di Milano

COMUNE DI CARUGATE Provincia di Milano COMUNE DI CARUGATE Provincia di Milano SETTORE 7 - DEMOGRAFICO E STATISTICA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con deliberazione di C.C. n. 12 del 28/02/2007 ART. 1

Dettagli

DIRETTIVE PER LA GESTIONE DELL ORARIO DI LAVORO, DEI PERMESSI, DEL LAVORO STRAORDINARIO E DELLE ASSENZE DEL PERSONALE DIPENDENTE.

DIRETTIVE PER LA GESTIONE DELL ORARIO DI LAVORO, DEI PERMESSI, DEL LAVORO STRAORDINARIO E DELLE ASSENZE DEL PERSONALE DIPENDENTE. DIRETTIVE PER LA GESTIONE DELL ORARIO DI LAVORO, DEI PERMESSI, DEL LAVORO STRAORDINARIO E DELLE ASSENZE DEL PERSONALE DIPENDENTE. ART. 1 NORME DI PRINCIPIO 1. Le presente direttive vengono adottate al

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE PER LA DISCIPLINA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE PER LA DISCIPLINA COMUNE DI BORDIGHERA Provincia di Imperia REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE PER LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO, PER LA FRUIZIONE DELLE FERIE E PER GLI ISTITUTI DEL TURNO E DELLA REPERIBILITA

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini Comune di Cattolica Provincia di Rimini ADEMPIMENTI CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE (art 124 D.Lgs 267/2000 ss.mm.) La presente determinazione dirigenziale è stata pubblicata in data odierna all'albo pretorio

Dettagli

Città di Ugento Provincia di Lecce

Città di Ugento Provincia di Lecce Originale Città di Ugento Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE Settore 3 - Lavori Pubblici e Manutenzione N. 1139 Registro Generale N. 248 Registro del Settore Oggetto : FORNITURA DI ENERGIA

Dettagli

della Regione Toscana Bollettino Ufficiale: via F. Baracca, 88-50127 Firenze - Fax: 055-4384620

della Regione Toscana Bollettino Ufficiale: via F. Baracca, 88-50127 Firenze - Fax: 055-4384620 Anno XL Repubblica Italiana BOLLETTINO UFFICIALE della Regione Toscana Parte Prima n. 26 venerdì, 24 luglio 2009 Firenze Bollettino Ufficiale: via F. Baracca, 88-50127 Firenze - Fax: 055-4384620 Portineria

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 115 IN DATA 21/03/2011 PROTOCOLLO N 0010984 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 25/03/11 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Manifestazione

Dettagli

UNITA OPERATIVA SERVIZI SOCIALI COMUNALI,SPORTELLO SOCIALE AL CITTADINO, SEGRETERIA AMMINISTRATIVA DI SETTORE DETERMINAZIONE

UNITA OPERATIVA SERVIZI SOCIALI COMUNALI,SPORTELLO SOCIALE AL CITTADINO, SEGRETERIA AMMINISTRATIVA DI SETTORE DETERMINAZIONE UNITA OPERATIVA SERVIZI SOCIALI COMUNALI,SPORTELLO SOCIALE AL CITTADINO, SEGRETERIA AMMINISTRATIVA DI SETTORE DETERMINAZIONE Oggetto: Determinazione della quota mensile a carico ospiti di Case di Riposo

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO DEL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI CELANO

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO DEL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI CELANO REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO DEL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI CELANO ART. 1. DEFINIZIONI ART. 2. ARTICOLAZIONE DELL ORARIO DI SERVIZIO ART. 3. ORARIO ORDINARIO

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE ART. 1 NORME DI PRINCIPIO

COMUNE DI CAMPEGINE ART. 1 NORME DI PRINCIPIO COMUNE DI CAMPEGINE REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ORARIO DI LAVORO, DEI PERMESSI, DEL LAVORO STRAORDINARIO E DELLE ASSENZE DEL PERSONALE DIPENDENTE. ART. 1 NORME DI PRINCIPIO 1. Il presente Regolamento

Dettagli