Indagine sulle abitudini di gioco d azzardo presso gli apprendisti della SPAI di Locarno. Stefano Casarin

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indagine sulle abitudini di gioco d azzardo presso gli apprendisti della SPAI di Locarno. Stefano Casarin"

Transcript

1 Indagine sulle abitudini di gioco d azzardo presso gli apprendisti della SPAI di Locarno Stefano Casarin Psicologo Istituto di Ricerca sul gioco d Azzardo (IRGA) Tra novembre 2014 e marzo 2015 ho avuto la possibilità di incontrare 341 apprendisti della SPAI di Locarno, ai quali ho sottoposto un questionario composto da sette domande allo scopo di capire quali fossero le loro abitudini in relazione alla pratica dei giochi d azzardo. In questo breve scritto cercherò di illustrarvi ciò che di più significativo è emerso dalle risposte date dai ragazzi. Il campione intervistato, 341 persone, ha un età compresa tra i 15 e i 29 anni, è composto per l 81% da maschi, il restante 19% sono femmine e riunisce diverse tipologie di apprendistati. I maggiorenni rappresentano il 55% del campione, mentre i minorenni il restante 45%. L 81% degli intervistati dichiara di aver giocato almeno una volta nella vita a dei giochi d azzardo. La percentuale di minorenni equivale al 41,5%. 1

2 Di questi 277 che hanno giocato almeno una volta nella vita, solamente 11 hanno dichiarato di non aver giocato a nessun gioco nel corso degli ultimi dodici mesi. Questo significa quindi che il 96% di coloro che hanno giocato almeno una volta nella vita, lo ha fatto anche durante l ultimo anno. Il gioco preferito in assoluto è il Gratta e Vinci, seguito da Scommesse sportive e Tombola. Tuttavia, se analizziamo i dati in relazione alla frequenza, il gioco giocato con maggiore frequenza sono le Scommesse Sportive. Delle differenze emergono tra i due sessi: I maschi giocano più frequentemente alle Scommesse sportive, ai Gratta e Vinci e al Poker. Le ragazze sembrano maggiormente attratte dai Gratta e Vinci, dalla Tombola e da Lotto e Lotterie. Se prendiamo in considerazione l età, in maniera del tutto prevedibile, nei maggiorenni vi è una maggiore tendenza a partecipare ai giochi detti da Casinò quali la roulette, il black jack e le slot machines; mentre i minorenni si allineano alle tendenze generali. L 81,5% di coloro che hanno giocato almeno una volta durante l ultimo anno, ha partecipato a due o più giochi (con frequenza variabile). Come sappiamo, i giochi d azzardo possono essere giocati sia live ovvero di persona in appositi luoghi (Casinò, chioschi, bar) oppure on-line. Il 79% degli 2

3 apprendisti SPAI afferma di preferire il gioco live a quello on-line. Si nota tuttavia che tra i minorenni vi è una maggiore tendenza (seppur lieve) a preferire il gioco d azzardo on-line. La maggioranza degli intervistati, ovvero l 80,15%, ha giocato per la prima volta da minorenne e più precisamente tra i 13 e i 16 anni con un picco importante tra i 15 e i 16 anni. Altrettanto degno di nota è il fatto che il 13% degli intervistati ha affermato di aver giocato per la prima volta tra i 9 e i 12 anni. Passiamo ora ad analizzare a quanto ammonta la spesa dedicata al gioco d azzardo. Gli apprendisti, a differenza di altri giovani e qui penso in particolare agli studenti di Liceo e/o altre scuole a tempo pieno hanno a disposizione una quantità di denaro mensile fissa proveniente dalla loro attività lavorativa. L analisi dei dati evidenzia come il 58% degli intervistati spenda per il gioco una cifra variabile tra 0 e 19 franchi mensili. Questa percentuale non ci deve però trarre in inganno poiché il restante 42% è così suddiviso: 20% spende dai 20 ai 49 franchi mensili 9% spende dai 50 ai 99 franchi mensili 8% spende dai 100 e oltre (il massimo di spesa mensile dichiarato in un questionario corrisponde a 500 franchi). 5% non specificata 3

4 Ciò equivale a dire che il 17% del campione spende una cifra superiore o uguale a 50 franchi mensili per il gioco d azzardo. Se consideriamo che la paga mensile di un apprendista (in funzione dell anno di formazione raggiunto e della tipologia di apprendistato scelto) varia tra i 350 franchi e i 1350 franchi, capiamo che la spesa dedicata al gioco non è da sottovalutare. I maschi tendono a spendere di più se paragonati alle femmine, soprattutto per le cifre superiori ai 50 franchi mensili. Questo dato si conferma se paragoniamo i minorenni e i maggiorenni: i maggiorenni spendono più soldi, anche se il 7% dei minorenni intervistati dichiara di spendere al gioco tra i 50 e i 99 franchi al mese. Da sottolineare come il 19% delle ragazze non ha specificato la cifra mensile dedicata al gioco. Si tratta di una percentuale importante che potrebbe essere spiegata con la tendenza, nelle giocatrici, a non svelare la propria attività di gioco per un senso di vergogna e di inadeguatezza, poiché l ambito del gioco d azzardo (anche se la presenza femminile è in aumento) è considerato piuttosto maschile. Tra gli intervistati (341), 79 ragazzi hanno affermato che, nel loro nucleo familiare, vi è qualcuno che gioca d azzardo con una certa regolarità e in soli 18 casi questa attività presenterebbe delle difficoltà di gestione. Infine, ma non meno importante, gli intervistati sono concordi nel ritenere che il gioco d azzardo, se non controllato, può avere delle conseguenze nell ambito finanziario, familiare e della salute psichica. Emergono delle divergenze per quel che concerne le ripercussioni sulla sfera scolastica e sulla salute fisica. 4

5 Considerazioni finali: Dall analisi dei dati possiamo affermare che il gioco d azzardo è un attività che gli intervistati conoscono e praticano con una certa frequenza e ciò sia tra i minorenni che tra i maggiorenni. I giochi più gettonati sono anche quelli più accessibili (edicole, chioschi, bar) e sono il Gratta e Vinci, le Scommesse sportive, Tombola, Lotto e Lotterie; e con il raggiungimento della maggiore età, emerge un maggiore interesse nei confronti dei giochi detti da Casinò, poiché viene a cadere il divieto d entrata. L età della prima esperienza di gioco si situa tra i 13 e i 16 anni e, nonostante la maggioranza degli intervistati spenda relativamente poco per questa attività (0-19 franchi mensili), il 17% degli intervistati spende cifre che vanno dai 50 ad oltre 100 franchi mensili, con un picco massimo di 500 franchi al mese. Si tratta di cifre importanti poiché stiamo parlando di apprendisti che percepiscono stipendi mensili inferiori ai 1000 franchi. Dati alla mano, ritengo auspicabile sensibilizzare gli apprendisti della SPAI riguardo ai rischi legati al gioco d azzardo attraverso interventi mirati, durante i quali venga spiegato loro il concetto di caso, quali sono i rischi e le conseguenze legati a questa attività e dove rivolgersi sul territorio nel caso in cui si trovassero in difficoltà. 5

Il gioco d azzardo in Ticino

Il gioco d azzardo in Ticino 1 Il gioco d azzardo in Ticino Analisi delle abitudini di gioco a livello cantonale Angela Lisi, Emiliano Soldini 2 Obiettivi dell indagine L obiettivo dell indagine era quello di realizzare un approfondimento

Dettagli

Obiettivo del questionario

Obiettivo del questionario Il questionario Obiettivo del questionario Il questionario aveva lo scopo di indagare la percezione degli adolescenti su alcuni aspetti relativi al gioco d azzardo, in particolare: la diffusione del fenomeno,

Dettagli

LUGLIO. Quaeris srl Piazza Italia, 13/d Breda di Piave TV Tel Fax

LUGLIO. Quaeris srl Piazza Italia, 13/d Breda di Piave TV Tel Fax 1 2 3 4 2016 LUGLIO Quaeris srl Piazza Italia, 13/d - 31030 Breda di Piave TV Tel 0422 600826 - Fax 0422 600907 www.quaeris.it - info@quaeris.it LA PERCEZIONE DEL GIOCO D'AZZARDO Prima Indagine nazionale

Dettagli

Centro per la Formazione e la Ricerca sull Infanzia e l Adolescenza

Centro per la Formazione e la Ricerca sull Infanzia e l Adolescenza Centro per la Formazione e la Ricerca sull Infanzia e l Adolescenza INDAGINE SUGLI STILI DI VITA GIOVANILI CENTRO SEMI DI MELO Nato dalla pluriennale collaborazione tra Casa del Giovane e Fondazione Exodus

Dettagli

LUGLIO

LUGLIO Società Italiana di Intervento sulle Patologie Compulsive Prevenzione, consulenza e trattamento delle Dipendenze da comportamento Gioco d Azzardo Shopping Cellulari Internet Lavoro - Sesso - Affetto Sede

Dettagli

I giovani e il gioco d azzardo in Ticino

I giovani e il gioco d azzardo in Ticino 1 I giovani e il gioco d azzardo in Ticino Analisi delle abitudini di gioco dei giovani tra 14 e 25 anni a livello cantonale Emiliano Soldini 2 Obiettivi dell indagine (1) I risultati emersi dallo studio

Dettagli

YOUNG MILLENNIALS Gioco & Giovani Osservatororio sul Gioco d azzardo NON È UN GIOCO. Cosa sapere sul gioco d azzardo

YOUNG MILLENNIALS Gioco & Giovani Osservatororio sul Gioco d azzardo NON È UN GIOCO. Cosa sapere sul gioco d azzardo YOUNG MILLENNIALS Gioco & Giovani 2016 Osservatororio sul Gioco d azzardo QUESTO NON È UN GIOCO Cosa sapere sul gioco d azzardo PER GIOCO. NON PER AZZARDO Osservatorio Young Millennials Monitor UNIPOL

Dettagli

MODELLI STANDARD RACCOLTA DATI PER GIOCO D AZZARDO. Flusso dati per singolo soggetto. Proposta

MODELLI STANDARD RACCOLTA DATI PER GIOCO D AZZARDO. Flusso dati per singolo soggetto. Proposta MODELLI STANDARD RACCOLTA DATI PER GIOCO D AZZARDO Flusso dati per singolo soggetto Proposta Roma, Maggio 2013 ARCHIVIO RILEVAZIONE DELLE ATTIVITA NEL SETTORE DIPENDENZE STRUTTURA TRACCIATO PER SINGOLO

Dettagli

INDAGINE STATISTICA SUL

INDAGINE STATISTICA SUL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI Dipartimento di Scienze Economiche E Metodi Matematici" "Ufficio scolastico regionale per la Puglia" (USR); IN COLLABORAZIONE CON L ISTITUTO DI ISTRUZIONE DI BARI MARCO POLO

Dettagli

Ricerca nazionale sulle abitudini di gioco

Ricerca nazionale sulle abitudini di gioco Ricerca nazionale sulle abitudini di gioco coordinata dal CONAGGA (Coordinamento Nazionale Gruppi per Giocatori d Azzardo) in collaborazione con il CNCA (Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza)

Dettagli

Figura 1. Obiettivi di studio che i ragazzi intendono raggiungere (%)

Figura 1. Obiettivi di studio che i ragazzi intendono raggiungere (%) Università Commerciale Luigi Bocconi, Milano Progetto Orientamento scolastico e percorsi di studio al termine delle scuole medie SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO VIOTTI, TORINO La scelta della scuola superiore

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 30 APRILE 2009. ANALISI DEI DATI.

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 30 APRILE 2009. ANALISI DEI DATI. Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato UFFICIO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 3 APRILE 29. ANALISI DEI DATI. Presentiamo in queste pagine

Dettagli

E ancora un gioco? Report della ricerca

E ancora un gioco? Report della ricerca CONCORSO PER LE SCUOLE MEDIE SUPERIORI a.s. 2010/2011 E ancora un gioco? Report della ricerca Dott.ssa Elisa Casini Psicologa Ricercatrice Centro Documentazione Ser.T. Arezzo Ce.Do.S.T.Ar. Dipartimento

Dettagli

La diffusione del Gioco in Italia. Roma 23 Luglio 2015

La diffusione del Gioco in Italia. Roma 23 Luglio 2015 La diffusione del Gioco in Italia Roma 23 Luglio 2015 Sabrina Molinaro, Ph.D Responsabile della Sez. Epidemiologia Istituto di Fisiologia Clinica Consiglio Nazionale delle Ricerche www epid.cnr.it Quanto

Dettagli

ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA CNR Estratto dal rapporto 2015 sul gioco d azzardo

ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA CNR Estratto dal rapporto 2015 sul gioco d azzardo Prevalenza (%) ISTITUTO DI FISIOLOGIA CLINICA CNR Estratto dal rapporto 2015 sul gioco d azzardo Il gioco d'azzardo tra gli studenti italiani Lo studio ESPAD Italia realizzato nel 2015 ha evidenziato che

Dettagli

Newsletter del progetto del CNCA sulla riduzione del rischio e dei danni del gioco d azzardo patologico

Newsletter del progetto del CNCA sulla riduzione del rischio e dei danni del gioco d azzardo patologico GIUGNO 2016 Newsletter del progetto del CNCA sulla riduzione del rischio e dei danni del gioco d azzardo patologico Il progetto Indice Il progetto 1 I dati sul gioco d azzardo in Italia 2 Il gioco d'azzardo

Dettagli

GIOVANI E GIOCO D AZZARDO: ABITUDINI, MOTIVAZIONI E APPROCCIO. I dati di Bassano del Grappa. in collaborazione con

GIOVANI E GIOCO D AZZARDO: ABITUDINI, MOTIVAZIONI E APPROCCIO. I dati di Bassano del Grappa. in collaborazione con GIOVANI E GIOCO D AZZARDO: ABITUDINI, MOTIVAZIONI E APPROCCIO I dati di Bassano del Grappa in collaborazione con TOPICS NOMISMA & L OSSERVATORIO SUI MILLENNIALS: PERCHÉ? MERCATO DEI GIOCHI PUBBLICI CON

Dettagli

IL FUMO A SCUOLA. Cosa è cambiato dopo il divieto? Classi 5 e indirizzo sanitario. Anno scolastico 2014/15

IL FUMO A SCUOLA. Cosa è cambiato dopo il divieto? Classi 5 e indirizzo sanitario. Anno scolastico 2014/15 IL FUMO A SCUOLA Cosa è cambiato dopo il divieto? Classi 5 e indirizzo sanitario Anno scolastico 2014/15 PRESENTAZIONE DELL ATTIVITÀ Nel corso dell anno scolastico 2013/14 gli studenti delle classi quarte

Dettagli

Graf. e Comm.ne Caniana Bergamo 166. Operatore abbigliamento Caniana Bergamo 31. Operatore grafico Caniana Bergamo 44

Graf. e Comm.ne Caniana Bergamo 166. Operatore abbigliamento Caniana Bergamo 31. Operatore grafico Caniana Bergamo 44 Report sugli stili di vita giovanili Centro Semi di Melo I dati che verranno di seguito restituiti sono stati raccolti tra il 12 Marzo 2016 e il 23 Marzo 2016, nell ambito dell indagine sugli stili di

Dettagli

E ancora un gioco? Dipartimento Dipendenze Az. USL8 AREZZO

E ancora un gioco? Dipartimento Dipendenze Az. USL8 AREZZO E ancora un gioco? Dipartimento Dipendenze Az. USL8 AREZZO Elisa Casini 1, Fiorenzo Ranieri 2 Campione e metodi Il campione di ricerca è costituito da 384 soggetti di età compresa tra i 16 e i 20 anni

Dettagli

L auto mutuo aiuto e il gioco d azzardo

L auto mutuo aiuto e il gioco d azzardo L auto mutuo aiuto e il gioco d azzardo L auto-mutuo-aiuto L auto-mutuo-aiuto è un modo di trattare i problemi che ciascuno si trova a fronteggiare nella propria vita Parlare con altre persone che hanno

Dettagli

4, milioni. milioni. POPOLAZIONE In aumento anziani e stranieri residenti 7,4% 14% 64,8% 21,2% più di

4, milioni. milioni. POPOLAZIONE In aumento anziani e stranieri residenti 7,4% 14% 64,8% 21,2% più di POPOLAZIONE In aumento anziani e stranieri 60milioni più di 60.782.668 residenti Al 1 gennaio 2014 la popolazione residente supera i 60 milioni Continua il processo di invecchiamento della popolazione

Dettagli

Presentazione Rapporto Nomisma 2009 Gioco & Giovani

Presentazione Rapporto Nomisma 2009 Gioco & Giovani Presentazione Rapporto Nomisma 2009 Gioco & Giovani Le principali indicazioni emerse dal Rapporto Paolo Bono Nomisma Mercoledì 30 settembre 2009 CONI Comitato Olimpico Nazionale Italiano IL MERCATO DEI

Dettagli

RILEVAZIONE SULL INTERESSE DELL INFORMAZIONE ANNO 2010

RILEVAZIONE SULL INTERESSE DELL INFORMAZIONE ANNO 2010 RILEVAZIONE SULL INTERESSE DELL INFORMAZIONE ANNO 2010 Nel mese di novembre 2010 il Centro Documentazione ha realizzato un indagine per rilevare l interesse dei contenuti informativi proposti dal Servizio

Dettagli

L inquadramento contrattuale dei lavoratori nella piccola impresa veneta

L inquadramento contrattuale dei lavoratori nella piccola impresa veneta nella piccola impresa veneta L analisi delle forme di inquadramento contrattuale dei lavoratori presenti nelle aziende fornisce informazioni importanti per valutare la stabilità o la flessibilità del mercato

Dettagli

Una ricerca esploratoria sugli studenti con difficoltà psicologiche frequentanti l Università degli Studi di Milano

Una ricerca esploratoria sugli studenti con difficoltà psicologiche frequentanti l Università degli Studi di Milano Una ricerca esploratoria sugli studenti con difficoltà psicologiche frequentanti l Università degli Studi di Milano Giuseppe Lo Dico Psicoterapeuta Università degli Studi di Milano Servizio Disabili e

Dettagli

GROSSETO D AZZARDO. Un approfondimento sul gioco d azzardo nella Provincia di Grosseto. Premessa

GROSSETO D AZZARDO. Un approfondimento sul gioco d azzardo nella Provincia di Grosseto. Premessa GROSSETO D AZZARDO Un approfondimento sul gioco d azzardo nella Provincia di Di cosa stiamo parlando Premessa Quando in si parla di gioco d azzardo legale si parla di: Gioco del Lotto Giochi numerici a

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 30 GIUGNO ANALISI DEI DATI

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 30 GIUGNO ANALISI DEI DATI Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato UFFICIO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 3 GIUGNO 29. ANALISI DEI DATI Presentiamo in queste pagine

Dettagli

RAGAZZI IN GIOCO PROGETTO LUDOPATIE IN COLLABORAZIONE CON

RAGAZZI IN GIOCO PROGETTO LUDOPATIE IN COLLABORAZIONE CON IN COLLABORAZIONE CON Aprile 2014 CAMPIONE Fasce di età 25,0% 25,0% 25,0% Totale Italia 35-39 anni 20,2% 40-44 anni 26,3% 45-49 anni 34,6% Oltre 49 anni 18,9% 25,0% TOTALE 100,0% Sesso Totale Italia Maschio

Dettagli

V L T. Comuni di Collebeato e Cellatica. In collaborazione con

V L T. Comuni di Collebeato e Cellatica. In collaborazione con Comuni di Collebeato e Cellatica V L T Vinci colteatro Progetto a valere sul Bando regionale contrasto alla dipendenza dal gioco d azzardo lecito L.R. 8/2013 In collaborazione con Il Gioco Il gioco è un

Dettagli

PROFILO DEI 165 LAVORATORI PARTECIPANTI AL PROGETTO. Ripartizione dei lavoratori per età

PROFILO DEI 165 LAVORATORI PARTECIPANTI AL PROGETTO. Ripartizione dei lavoratori per età PROFILO DEI 165 LAVORATORI PARTECIPANTI AL PROGETTO Complessivamente, hanno partecipato al progetto Pit Stop Fondartigianato: un pieno di soluzioni, offrendo un contributo fondamentale per la realizzazione

Dettagli

RISULTATI ISTITUTO COMPRENSIVO di PIEDIMULERA (dati raccolti dal 17/2/16 al 14/03/16)

RISULTATI ISTITUTO COMPRENSIVO di PIEDIMULERA (dati raccolti dal 17/2/16 al 14/03/16) AIDM PAVIA Associazione Italiana Donne Medico Sezione di Pavia Indagine conoscitiva su dipendenza da smartphone e da nuove tecnologie RISULTATI ISTITUTO COMPRENSIVO di PIEDIMULERA (dati raccolti dal 17/2/16

Dettagli

L abitudine al fumo di sigaretta nella provincia di Piacenza: dati del sistema di sorveglianza PASSI (anni )

L abitudine al fumo di sigaretta nella provincia di Piacenza: dati del sistema di sorveglianza PASSI (anni ) L abitudine al fumo di sigaretta nella provincia di : dati del sistema di sorveglianza PASSI ( 3-6) Dal sistema di sorveglianza regionale PASSI per gli 3-6 è emerso che, sia in che in provincia di, meno

Dettagli

Camera dei Deputati 33 Audizione 17

Camera dei Deputati 33 Audizione 17 Camera dei Deputati 33 Audizione 17 RACCOLTA ED ENTRATE ERARIALI DAI GIOCHI (ARTICOLAZIONE PER MACRO-CATEGORIA DI GIOCHI) TOTALE A MACROCATEGORIE DI GIOCHI Raccolta Erario % Rendim. (Variaz. %) (Variazione

Dettagli

Condizioni generali di partecipazione al programma fedeltà PREMIUM CLUB

Condizioni generali di partecipazione al programma fedeltà PREMIUM CLUB Condizioni generali di partecipazione al programma fedeltà PREMIUM CLUB 1. ASPETTI GENERALI Il programma denominato "Programma Fedeltà Premium Club" è una iniziativa promozionale valida sull'intero territorio

Dettagli

GIOCO D AZZARDO - DATI IN SINTESI Fonte: Siipac

GIOCO D AZZARDO - DATI IN SINTESI Fonte: Siipac GIOCO D AZZARDO - DATI IN SINTESI Fonte: Siipac Tra gli italiani che giocano: - il 65% gioca ai Gratta & Vinci, - seguono le lotterie e le scommesse sportive, - poi il gioco on-line, - il gioca carte,

Dettagli

SE TI FERMI IN TEMPO RESTA SOLO UN GIOCO Incontro di sensibilizzazione sul gioco d azzardo patologico

SE TI FERMI IN TEMPO RESTA SOLO UN GIOCO Incontro di sensibilizzazione sul gioco d azzardo patologico Como - 23 Febbraio 2016 SE TI FERMI IN TEMPO RESTA SOLO UN GIOCO Incontro di sensibilizzazione sul gioco d azzardo patologico Progetto Quando il gioco si fa duro Comune di Como, ATS Insubria, Cooperativa

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Nicolò Ferracciu Tempio Pausania. Indagine statistica inerente a: Fumo, Alcool, Alimentazione, Attività Fisica

Istituto Tecnico Industriale Nicolò Ferracciu Tempio Pausania. Indagine statistica inerente a: Fumo, Alcool, Alimentazione, Attività Fisica Istituto Tecnico Industriale Nicolò Ferracciu Tempio Pausania Indagine statistica inerente a: Fumo, Alcool, Alimentazione, Attività Fisica Relazione Premessa Dopo aver preso in esame i temi trattati nella

Dettagli

ADOLESCENTI E GIOCO D AZZARDO

ADOLESCENTI E GIOCO D AZZARDO ADOLESCENTI E GIOCO D AZZARDO Un fenomeno in crescita: qualche dato Il rapporto Eurispes 2007 conferma le preoccupazioni sulla diffusione delle conseguenze del gioco sui giovani e riporta dati allarmanti

Dettagli

Rota Fortunae 1 Parte I

Rota Fortunae 1 Parte I Rota Fortunae 1 Parte I Giuseppe Sanfilippo a Carmen Zito b a Dipartimento di Matematica e Informatica, Università degli Studi di Palermo giuseppe.sanfilippo@unipa.it, b I.C. Boccadifalco Tomasi di Lampedusa,

Dettagli

LA PROPENSIONE AL GIOCO PER TARGET GROUP/1

LA PROPENSIONE AL GIOCO PER TARGET GROUP/1 YOUNG MILLENNIALS MONITOR ABSTRACT 2017 La diffusione del gioco d azzardo tra gli italiani coinvolge anche i giovani e i giovanissimi. Ecco perché Nomisma con il supporto del Gruppo Unipol - ha creato

Dettagli

I GRUPPI DI TERAPIA PER I FAMIGLIE : (UD)

I GRUPPI DI TERAPIA PER I FAMIGLIE : (UD) I GRUPPI DI TERAPIA PER I GIOCATORI D AZZARDO E LE LORO FAMIGLIE : L ESPERIENZA DI CAMPOFORMIDO (UD) ROLANDO DR. DE LUCA PSICOLOGO PSICOTERAPEUTA RESPONSABILE DEL CENTRO DI TERAPIA DI CAMPOFORMIDO E-mail

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ANALISI DEI DATI SUL GIOCO A DISTANZA

COMUNICATO STAMPA ANALISI DEI DATI SUL GIOCO A DISTANZA Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato UFFICIO STAMPA COMUNICATO STAMPA ANALISI DEI DATI SUL GIOCO A DISTANZA 28-29 L approfondimento dedicato ai giochi

Dettagli

RISULTATI DELLA RICERCA

RISULTATI DELLA RICERCA RISULTATI DELLA RICERCA 2011 Ricerca nazionale sul gioco d'azzardo 2011- Ricerca nazionale sulle abitudini di gioco degli italiani - curata dall Associazione Centro Sociale Papa Giovanni XXIII, e coordinata

Dettagli

Epidemiologia del gioco d azzardo. Dati nazionali e internazionali

Epidemiologia del gioco d azzardo. Dati nazionali e internazionali Epidemiologia del gioco d azzardo Dati nazionali e internazionali R. Mollica 2013 La dimensione del fenomeno in Italia è difficilmente stimabile in quanto, ad oggi, non esistono studi accreditati, esaustivi

Dettagli

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani Simone Feder 2004: Fabio Fabio, un ragazzo di 15 anni chiedeva un consiglio per aiutare suo padre, caduto da alcuni mesi in una rete sconosciuta che catturava

Dettagli

I loro clienti si dedicano maggiormente alle slot e ai gratta&vinci, come mostrato nel grafico sottostante:

I loro clienti si dedicano maggiormente alle slot e ai gratta&vinci, come mostrato nel grafico sottostante: REPORT GIOCO D AZZARDO Come MOVIMENTO NO SLOT in questi mesi abbiamo somministrato ai gestori dei locali, bar, tabacchi e sale slot un questionario per cercare di capire il fenomeno dell azzardo nella

Dettagli

Gioco d'azzardo, impatto su economia familiare e Stato. Maurizio Fiasco Consulta nazionale antiusura Legautonomie Roma, 25 giugno 2012

Gioco d'azzardo, impatto su economia familiare e Stato. Maurizio Fiasco Consulta nazionale antiusura Legautonomie Roma, 25 giugno 2012 Gioco d'azzardo, impatto su economia familiare e Stato Maurizio Fiasco Consulta nazionale antiusura Legautonomie Roma, 25 giugno 2012 I dati macro dell azzardo Spesa nel 2010: 61,4 miliardi di Consuntivo

Dettagli

DIPARTIMENTO DIPENDENZE

DIPARTIMENTO DIPENDENZE LA RETE INTERISTITUZIONALE SARONNESE PER LE PROBLEMATICHE DEL GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO: PIANO DELLE AZIONI INFORMATIVE VS GLI ADOLESCENTI E LA CITTADINANZA PER L ANNO 2015 Fabio Reina* Maria Raffaella

Dettagli

Progetto Peer Education per la prevenzione al gioco d azzardo prevenzione ai rischi legati al gioco d azzardo e gioco online

Progetto Peer Education per la prevenzione al gioco d azzardo prevenzione ai rischi legati al gioco d azzardo e gioco online Progetto Peer Education per la prevenzione al gioco d azzardo prevenzione ai rischi legati di Rapporto 2014-2015 Responsabile progetto: Vincenza Guarnaccia Operatore responsabile: Marco Coppola Lugano,

Dettagli

USO DI SOSTANZE PSICOTROPE, GIOCO D AZZARDO E CONSEGUENZE SANITARIE

USO DI SOSTANZE PSICOTROPE, GIOCO D AZZARDO E CONSEGUENZE SANITARIE USO DI SOSTANZE PSICOTROPE, GIOCO D AZZARDO E CONSEGUENZE SANITARIE Alice Berti Settore Sociale Osservatorio di Epidemiologia Gli effetti della crisi economica sulla salute della popolazione toscana Come

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA DEL GIOCO D AZZARDO

EPIDEMIOLOGIA DEL GIOCO D AZZARDO EPIDEMIOLOGIA DEL GIOCO D AZZARDO Fabio Voller Alice Berti Settore Sociale Osservatorio di Epidemiologia Presentazione del volume GAP - Il gioco d azzardo patologico Orientamenti per la prevenzione e la

Dettagli

REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMIO. Vip Star

REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMIO. Vip Star REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMIO Vip Star Art. 1 IMPRESA PROMOTRICE Betpoint s.r.l. con sede in Bari, Via Roberto da Bari, 30, P.IVA 02648490619 (di seguito promotore ). Art. 2 AREA DI SVOLGIMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMIO. Vip Star

REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMIO. Vip Star REGOLAMENTO DELL OPERAZIONE A PREMIO Vip Star Art. 1 IMPRESA PROMOTRICE Betpoint s.r.l. con sede in Bari, Via Roberto da Bari, 30, P.IVA 02648490619 (di seguito promotore ). Art. 2 AREA DI SVOLGIMENTO

Dettagli

PattiChiari I giovani e il denaro. 1 ottobre 2008

PattiChiari I giovani e il denaro. 1 ottobre 2008 PattiChiari I giovani e il denaro 1 ottobre 2008 Il 46% degli adulti italiani discute poco di denaro in famiglia, e i giovani sembrano essere generalmente meno coinvolti (55%) Nella mia famiglia raramente

Dettagli

ESERCIZI SULLE FRAZIONI

ESERCIZI SULLE FRAZIONI ESERCIZI SULLE RAZIONI ) SEGNA CON UNA CROCETTA SE QUANTO INDICATO È ERO O ALSO: = < < < ) TROA ALMENO RAZIONI EQUIALENTI AD OGNUNA DI QUELLE DATE: = = = = ) COMPLETA INSERENDO I SIMBOLI < = NEI QUADRATINI:

Dettagli

Progetto G A P. Schede di rilevazione dei dati aggregati utilizzate nell ambito del progetto GAP

Progetto G A P. Schede di rilevazione dei dati aggregati utilizzate nell ambito del progetto GAP Progetto G A P Schede di rilevazione dei dati aggregati utilizzate nell ambito del progetto GAP GAP. 01 RILEVAZIONE DELLE ATTIVITA NEL SETTORE DIPENDENZE CONDIZIONE SANITARIA ANNO DI RIFERIMENTO REGIONE

Dettagli

Trova il risultato e, se necessario, arrotondalo alla prima cifra decimale. 0,6 0,006 =.. 24 x 0, = ,5 x 18 =.

Trova il risultato e, se necessario, arrotondalo alla prima cifra decimale. 0,6 0,006 =.. 24 x 0, = ,5 x 18 =. - 1 - Metti in ordine crescente i numeri qui sotto (= ordinali dal più piccolo al più grande) 106,2008 2 106,38 106,305 1.000 105,99 105,899 106,31 106,00875 2 1.000 Trova il risultato e, se necessario,

Dettagli

Cooperativa Sociale Onlus Nuova Vita

Cooperativa Sociale Onlus Nuova Vita Cooperativa Sociale Onlus Nuova Vita Dall illusione all angoscia della vincita: la dipendenza d azzardo VERONA 20 MARZO 2014 DI COMPETIZIONE DI TRAVESTIMENTO DI VERTIGINE D AZZARDO L AZZARDO Con azzardo

Dettagli

La frequenza di Bar, Pizzerie e Ristoranti

La frequenza di Bar, Pizzerie e Ristoranti La frequenza di Bar, Pizzerie e Ristoranti - Analisi gerarchica dei consumi - 26 Giugno 2008 OBIETTIVI DELLA RICERCA Tra problema della quarta settimana, diventata poi terza, aumento del costo della benzina,

Dettagli

I DATI STRUTTURALI DEL SISTEMA IMPRENDITORIALE ITALIANO

I DATI STRUTTURALI DEL SISTEMA IMPRENDITORIALE ITALIANO I DATI STRUTTURALI DEL SISTEMA IMPRENDITORIALE ITALIANO IMPRESE E OCCUPATI: UNA PANORAMICA SUL DECENNIO 2001-2011 Il 9 Censimento generale dell industria e dei servizi ha registrato 4.425.950 imprese attive

Dettagli

L importanza delle dimensioni del benessere in Trentino* (Anno 2012)

L importanza delle dimensioni del benessere in Trentino* (Anno 2012) Maggio 2014 L importanza delle dimensioni del benessere in Trentino* (Anno 2012) Nel 2010 il Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro (Cnel) e l Istituto Nazionale di Statistica (Istat) hanno dato

Dettagli

Gli italiani e il gioco. Istituto Ixè S.r.l. - sede legale: via Belpoggio, Trieste (TS)

Gli italiani e il gioco.  Istituto Ixè S.r.l. - sede legale: via Belpoggio, Trieste (TS) Gli italiani e il gioco www.istitutoixe.it info@istitutoixe.it Istituto Ixè S.r.l. - sede legale: via Belpoggio, 15-34123 Trieste (TS) Metodologia Committente: istituto Ixè srl Soggetto realizzatore: Istituto

Dettagli

Indagine sui servizi idrici nei quattro comuni del crinale

Indagine sui servizi idrici nei quattro comuni del crinale Indagine sui servizi idrici nei quattro comuni del crinale Strumento: questionario Somministrazione: gestita dagli studenti, all interno delle loro famiglie e cerchie di conoscenti che hanno partecipato

Dettagli

GIOVANI E GIOCO D AZZARDO: ABITUDINI, MOTIVAZIONI E APPROCCIO. in collaborazione con

GIOVANI E GIOCO D AZZARDO: ABITUDINI, MOTIVAZIONI E APPROCCIO. in collaborazione con GIOVANI E GIOCO D AZZARDO: ABITUDINI, MOTIVAZIONI E APPROCCIO in collaborazione con TOPICS FATTORI D INNOVAZIONE YOUNG MILLENNIALS NOMISMA MERCATO DEI GIOCHI PUBBLICI CON VINCITA IN DENARO IN ITALIA: IL

Dettagli

ANALISI DEL COMPORTAMENTO D ACQUISTO DELLA CATEGORIA GIORNALI E RIVISTE NEI PUNTI VENDITA DELLA GDO

ANALISI DEL COMPORTAMENTO D ACQUISTO DELLA CATEGORIA GIORNALI E RIVISTE NEI PUNTI VENDITA DELLA GDO ANALISI DEL COMPORTAMENTO D ACQUISTO DELLA CATEGORIA GIORNALI E RIVISTE NEI PUNTI VENDITA DELLA GDO Lab per FIEG e Mach 2 Marzo 2004 Parte 1 INDICE OBIETTIVI METODOLOGIA E CAMPIONE GLI ACQUIRENTI DI GIORNALI

Dettagli

Tabella per l'analisi dei risultati

Tabella per l'analisi dei risultati Vai a... UniCh Test IV_Statistica_Eliminatorie Quiz IV_Statistica_Eliminatorie Aggiorna Quiz Gruppi visibili Tutti i partecipanti Info Anteprima Modifica Risultati Riepilogo Rivalutazione Valutazione manuale

Dettagli

INDAGINE STATISTICA L ATTITUDINE AL GIOCO NON SPORTIVO NELL ADOLESCENZA

INDAGINE STATISTICA L ATTITUDINE AL GIOCO NON SPORTIVO NELL ADOLESCENZA L Università degli studi di Bari Aldo Moro dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Matematici e l Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia in collaborazione con l I.I.S.S Gorjux-Tridente di Bari

Dettagli

LICEO STATALE G.P. VIEUSSEUX Classico, Scientifico e Scientifico opzione scienze applicate. in collaborazione con

LICEO STATALE G.P. VIEUSSEUX Classico, Scientifico e Scientifico opzione scienze applicate. in collaborazione con LICEO STATALE G.P. VIEUSSEUX Classico, Scientifico e Scientifico opzione scienze applicate in collaborazione con Progetto Di Alternanza Scuola-Lavoro QUESTIONARIO SUL FENOMENO DEL BULLISMO E CYBERBULLISMO

Dettagli

IL FUMO IN ITALIA Maggio Carlo La Vecchia Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, Milano

IL FUMO IN ITALIA Maggio Carlo La Vecchia Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, Milano IL FUMO IN ITALIA Maggio 2002 Carlo La Vecchia Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, Milano INTRODUZIONE Vengono qui illustrati i dati aggiornati sulle abitudini al fumo in Italia, secondo un

Dettagli

Indagine sulla vita di fede nella Parrocchia S. Francesco di Giarre: Alcuni spunti di riflessione

Indagine sulla vita di fede nella Parrocchia S. Francesco di Giarre: Alcuni spunti di riflessione Indagine sulla vita di fede nella Parrocchia S. Francesco di Giarre: Alcuni spunti di riflessione di Marcantonio Caltabiano Premessa - Cercherò di rendere il linguaggio utilizzato qui di seguito il meno

Dettagli

Il Censimento 2011 a Bologna

Il Censimento 2011 a Bologna Il Censimento 2011 a Bologna Primi risultati provvisori del 15 Censimento generale della popolazione e delle abitazioni Maggio 2012 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore

Dettagli

Il trattamento per giocatori d`azzardo in Alto Adige Roma,

Il trattamento per giocatori d`azzardo in Alto Adige Roma, Il trattamento per giocatori d`azzardo in Alto Adige Roma, 13. 10. 2009 Alto Adige ha 489.000 abitanti, tra cui sono 69,15% di madrelingua tedesca 26,47% di madrelingua italiana e 4,37% di madrelingua

Dettagli

GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO UN PUNTO DI VISTA SOCIOLOGICO. Claudio Cippitelli.

GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO UN PUNTO DI VISTA SOCIOLOGICO. Claudio Cippitelli. GIOCO D AZZARDO PATOLOGICO UN PUNTO DI VISTA SOCIOLOGICO Claudio Cippitelli piccite@hotmail.com 21 aprile 2015 Secondo il ministero della Sanità, c'è in Italia una percentuale di giocatori d'azzardo problematici

Dettagli

Laureati ai Corsi di laurea Triennali, Laurea Magistrale e Magistrale a ciclo unico

Laureati ai Corsi di laurea Triennali, Laurea Magistrale e Magistrale a ciclo unico Laureati ai Corsi di laurea Triennali, Laurea Magistrale e Magistrale a ciclo unico Indagine svolta su un campione di 27 laureati che hanno effettuato un tirocinio formativo e di orientamento (L. 92/2012).

Dettagli

I GRUPPI DI TERAPIA PER I GIOCATORI D AZZARDO E LE LORO FAMIGLIE : L ESPERIENZA DI CAMPOFORMIDO (UD) Convegno dell 10 Ottobre 2010

I GRUPPI DI TERAPIA PER I GIOCATORI D AZZARDO E LE LORO FAMIGLIE : L ESPERIENZA DI CAMPOFORMIDO (UD) Convegno dell 10 Ottobre 2010 I GRUPPI DI TERAPIA PER I GIOCATORI D AZZARDO E LE LORO FAMIGLIE : L ESPERIENZA DI CAMPOFORMIDO (UD) Convegno dell 10 Ottobre 2010 ROLANDO DR. DE LUCA PSICOLOGO PSICOTERAPEUTA RESPONSABILE DEL CENTRO DI

Dettagli

Variabili e scale di misura

Variabili e scale di misura Variabili e scale di misura Statistica descrittiva e Analisi multivariata Prof. Giulio Vidotto PSY-NET: Corso di laurea online in Discipline della ricerca psicologico-sociale IL CAMPIONAMENTO Esempio:

Dettagli

Allegato 2 Proposta di modello standard per la raccolta di dati aggregati relativi ai pazienti con gioco d azzardo

Allegato 2 Proposta di modello standard per la raccolta di dati aggregati relativi ai pazienti con gioco d azzardo Allegato 2 Proposta di modello standard per la raccolta di dati aggregati relativi ai pazienti con gioco d azzardo Viene di seguito riportata la proposta sviluppata dal Dipartimento Politiche Antidroga

Dettagli

I GRUPPI DI TERAPIA PER I GIOCATORI D AZZARDO E LE LORO FAMIGLIE : L ESPERIENZA DI CAMPOFORMIDO (UD)

I GRUPPI DI TERAPIA PER I GIOCATORI D AZZARDO E LE LORO FAMIGLIE : L ESPERIENZA DI CAMPOFORMIDO (UD) I GRUPPI DI TERAPIA PER I GIOCATORI D AZZARDO E LE LORO FAMIGLIE : L ESPERIENZA DI CAMPOFORMIDO (UD) ROLANDO DR. DE LUCA PSICOLOGO PSICOTERAPEUTA RESPONSABILE DEL CENTRO DI TERAPIA DI CAMPOFORMIDO E-mail

Dettagli

WELFARE PLURALE LABORATORIO SONDAGGIO / 29.11.13 CURA DEI FIGLI

WELFARE PLURALE LABORATORIO SONDAGGIO / 29.11.13 CURA DEI FIGLI SONDAGGIO / 29.11.13 Note sul campione e la compilazione: 53 questionari compilati, 14 femmine e 39 maschi 19 FEMCA 34 FIM 27 RSU 26 TP 5 Cuneo; 3 Regione Piemonte; 8 Alessandria e Asti; 16 Piemonte Orientale;

Dettagli

Carte da gioco. Un mazzo, mille avventure

Carte da gioco. Un mazzo, mille avventure Carte da gioco Un mazzo, mille avventure 1 Panoramica delle carte nella confezione Queste carte salisburghesi, di seme tedesco, sono nella versione da 32. Rispetto alle carte italiane ci sono alcune differenze,

Dettagli

DETTAGLIO DEI RISULTATI. Sesso: in maggioranza maschi (61,5%); 33,7% femmine; alcuni (4,8%) non rispondono.

DETTAGLIO DEI RISULTATI. Sesso: in maggioranza maschi (61,5%); 33,7% femmine; alcuni (4,8%) non rispondono. QUESTIONARIO Bicicletta, mon amour Interviste raccolte dal Centro per l Educazione allo sviluppo sostenibile Riviera del Beigua in occasione di Parchinbici, pedalata ecologica nella Riviera del Beigua

Dettagli

LABORATORIO EXCEL XLSTAT 2008 SCHEDA 1 VARIABILI QUALITATIVE

LABORATORIO EXCEL XLSTAT 2008 SCHEDA 1 VARIABILI QUALITATIVE Matematica e statistica: dai dati ai modelli alle scelte www.dima.unige/pls_statistica Responsabili scientifici M.P. Rogantin e E. Sasso (Dipartimento di Matematica Università di Genova) LABORATORIO EXCEL

Dettagli

Alcuni dati sul fenomeno del Gioco d Azzardo in Italia e in provincia di Bergamo

Alcuni dati sul fenomeno del Gioco d Azzardo in Italia e in provincia di Bergamo DIPARTIMENTO DELLE DIPENDENZE Direttore dott. Marco Riglietta via Borgo Palazzo, 130-24125 Bergamo Italy Tel +390352270382 - Fax +390352270393 www.asl.bergamo.it/dipartimentodipendenze (PEC): protocollo@pec.asl.bergamo.it

Dettagli

ProbABILmente: le illusion ni e i giochi di fortuna

ProbABILmente: le illusion ni e i giochi di fortuna COMUNE DI MODENA Settore Cultura, Sport e Politiche Giovanili Settore Direzione Generale Settore Polizia Municipale e Politiche per la Legalità e le Sicurezze Settore Politiche sociali, sanitarie e per

Dettagli

Two!Salute! Sintesi dei risultati dell iniziativa 2015/2016

Two!Salute! Sintesi dei risultati dell iniziativa 2015/2016 Two!Salute! Sintesi dei risultati dell iniziativa 2015/2016 Il progetto @Two!Salute! e i temi trattati L obiettivo del progetto @Two!Salute! è quello di informare i ragazzi sul funzionamento del sistema

Dettagli

LE OPINIONI DEI CONSUMATORI CIRCA LE NUOVE TIPOLOGIE DI ALIMENTAZIONE PER AUTOMOBILI

LE OPINIONI DEI CONSUMATORI CIRCA LE NUOVE TIPOLOGIE DI ALIMENTAZIONE PER AUTOMOBILI LE OPINIONI DEI CONSUMATORI CIRCA LE NUOVE TIPOLOGIE DI ALIMENTAZIONE PER AUTOMOBILI - GRUPPO Codari Stefano (19492) Ferrigno Chiara (19853) De Agostini Karin (19507) Giraldo Andrea (19723) Analisi Bivariate

Dettagli

Il gioco d azzardo. Aspetti generali e situazione in Trentino

Il gioco d azzardo. Aspetti generali e situazione in Trentino Il gioco d azzardo Aspetti generali e situazione in Trentino A cura dell Osservatorio per la salute Dipartimento politiche sanitarie Provincia autonoma di Trento Trento, 29 dicembre 2012 Il gioco d azzardo

Dettagli

le famiglie QUANTO SPENDONO OGNI MESE COME PAGANO DOVE E COSA ACQUISTANO

le famiglie QUANTO SPENDONO OGNI MESE COME PAGANO DOVE E COSA ACQUISTANO le famiglie QUANTO SPENDONO OGNI MESE COME PAGANO DOVE E COSA ACQUISTANO Grazie alla collaborazione degli intervistati, l Indagine sui Consumi informa sul livello e la struttura della spesa delle famiglie

Dettagli

Guadagnare Salute. IL Sistema di Sorveglianza OKkio alla SALUTE

Guadagnare Salute. IL Sistema di Sorveglianza OKkio alla SALUTE Guadagnare Salute Lionella Bertoli, giugno 2012 IL Sistema di Sorveglianza OKkio alla SALUTE OKkio alla SALUTE è un sistema di sorveglianza sulle abitudini ed i rischi comportamentali in età 6-17 anni,

Dettagli

CAPITOLO 25. GIOCO D AZZARDO

CAPITOLO 25. GIOCO D AZZARDO CAPITOLO 25. GIOCO D AZZARDO Sintesi. Nei comuni colpiti dal sisma il 3,5 delle persone con 18-69 anni risulta un giocatore potenzialmente a rischio secondo la definizione utilizzata nell indagine ISTMO.

Dettagli

6 COSE SUL GIOCO D AZZARDO

6 COSE SUL GIOCO D AZZARDO Servizio di Psicologia e Psicoterapia 34 6 27 6 COSE SUL GIOCO D AZZARDO (che forse non sai) Giocatori Noti è un Servizio di consulenza e trattamento per i problemi legati al gioco. Trovare una soluzione

Dettagli

Adolescenti, Gambling, & Gaming

Adolescenti, Gambling, & Gaming Adolescenti, Gambling, & Gaming Laboratorio di Psicometria Dipartimento NEUROFARBA Sezione di Psicologia Responsabile scientifico: Prof.ssa Caterina Primi Dr.ssa Maria Anna Donati Gambling negli adolescenti

Dettagli

GIOCO D AZZARDO: RISCHIO SPERANZA E ILLUSIONE

GIOCO D AZZARDO: RISCHIO SPERANZA E ILLUSIONE GIOCO D AZZARDO: RISCHIO SPERANZA E ILLUSIONE CONFERENZA STAMPA DEL 12 NOVEMBRE 2014 PRESENTAZIONE DEI PRIMI RISULTATI DELLA RICERCA A cura di Paolo Molinari e Anna Zenarolla, IRES FVG Impresa Sociale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Samarate (VA)

COMUNICATO STAMPA Samarate (VA) Comune di Samarate Associazione di Promozione Sociale COORDINAMENTO CONTRO OVERDOSE DA GIOCO D AZZARDO -------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

UNA CITTÁ CONTRO LA VIOLENZA

UNA CITTÁ CONTRO LA VIOLENZA COMMISSIONE PER LE PARI OPPORTUNITÁ TRA UOMO E DONNA QUESTIONARIO UNA CITTÁ CONTRO LA VIOLENZA 1- INTRODUZIONE 1.1 La popolazione oggetto d indagine In riferimento agli obiettivi prefissati dalla commissione

Dettagli

Il senso di appartenenza territoriale in Trentino

Il senso di appartenenza territoriale in Trentino Maggio 2016 Il senso di appartenenza territoriale in Trentino Premessa Nel 2004 il Servizio Statistica della Provincia autonoma di Trento, ora ISPAT 1, al fine di raccogliere informazioni mirate e accurate

Dettagli

Condizioni generali di partecipazione al programma fedeltà PREMIUM CLUB

Condizioni generali di partecipazione al programma fedeltà PREMIUM CLUB Condizioni generali di partecipazione al programma fedeltà PREMIUM CLUB 1. ASPETTI GENERALI Il programma denominato "Programma Fedeltà Premium Club" è una iniziativa promozionale valida sull'intero territorio

Dettagli

Roma al Censimento della popolazione 2001

Roma al Censimento della popolazione 2001 Roma al Censimento della popolazione 2001 Roma perde popolazione: crescono i comuni confinanti La popolazione della provincia di Roma, pari a 3.700.424 unità, risulta in diminuzione rispetto al 1991(1,6%).

Dettagli

FAVELA VILA DO ALVOREDO

FAVELA VILA DO ALVOREDO FAVELA VILA DO ALVOREDO La Favela di Vila do Alvoredo, com è oggi chiamata, conosciuta anche come Favela di Via Siri, ha cominciato a formarsi nei primi anni 80. Fino al 1995, vi erano solo 30 famiglie.da

Dettagli