aderente al Coordinamento nazionale CIPSI - Solidarietà e Cooperazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "aderente al Coordinamento nazionale CIPSI - Solidarietà e Cooperazione"

Transcript

1 Anno XXVIII - N. 4 Sped. in abb. post. - Art. 2 Comma 20/c - Legge 662/96 - Filiale di Padova - Novembre - Dicembre 2014 Periodico dell Associazione UNA PROPOSTA DIVERSA - ONLUS aderente al Coordinamento nazionale CIPSI - Solidarietà e Cooperazione BUON NATALE DALLA CAPANNA DI BETLEMME L'augurio di un volontario che opera in un Progetto di accoglienza a cui UPD collabora Sono le tre del pomeriggio quando raggiungo la Capanna di Betlemme, il centro che accoglie le persone senza fissa dimora di Yacuiba in Bolivia ( a poca distanza dal confine con l'argentina). Vagano come zombi per le vie di questa città... Non hanno nulla da mangiare e si dirigono verso la struttura, di cui sono responsabile, per trovare un letto, una doccia, una cena e sopratutto qualcuno che li accoglie. Appena entro saluto i pochi presenti che ci sono a causa dell'orario insolito e mi incrocio con un signore già di età, alto, magro, che con la tonalità tipica mi saluta e si presenta. Sapevo della sua presenza anche perché Josè non esce durante l'orario in cui tutti si ritirano perché, dice, che non avendo nessuno preferisce restare nella Capanna. Alla mia richiesta di come sta, comincia a raccontarmi le sue vicissitudini, la sua storia, il perché è qui e sopratutto di quello che gli è successo e sbotta in particolari minuziosi che sembrano appartenere a più storie di un altro mondo...eppure è quello che ha vissuto e che sta vivendo lui. Mentre cerco di seguire minuziosamente mi rendo conto che i miei pensieri corrono dietro quei particolari, quelle vicende che lo assillano e che lo bloccano nello scegliere un'altra strada... E' arrivato da noi perché non aveva più nulla, è una persona colta che viveva per strada...dice di aver un progetto con cui farà molti soldi, un progetto importante... Una Proposta Diversa augura a tutti Buone Feste! Un luogo di accoglienza per tanti che mancano di tutto... eppure lui è la nella Capanna così come quando è arrivato, passano i giorni ma lui continua con i suoi sogni ma piano piano mi rendo conto e percepisco che dietro quei sogni, dietro quelle vicende... mi trovo di fronte un essere umano, un essere nobile, un povero Cristo eppure un ESSERE UMANO da accogliere e con cui condividere un pezzo della strada della vita insieme! Immediatamente nella mia mente lo associo ad un altro povero Cristo, quello che Come di consueto proponiamo per il Natale lo SPECIALE PROGETTI ed ADOZIONI (vedi inserto alle pagine I - IV) proprio in questi giorni stiamo contemplando nella sua piccolezza umana anche lui della capanna di Betlemme nel Mistero del Natale! È Dio stesso che mette la sua vita con la vita degli uomini per condividere in tutto la sua originalità, la sua essenza divina! Chi l'avrebbe mai detto! Dio stesso!... "E tu che dici di tutto ciò?"... Le parole di Josè mi richiamano ad ascoltarlo e a concentrarmi sulla sua storia e sulle sue cose... lo guardo e scorgo il suo volto, la sua umanità, ma anche il volto di Dio che non lascia mai nessuno senza speranza perché quando viene LUI FA SUL SERIO! "Sta tranquillo carissimo... non so se tutto ciò che stai cercando si realizzerà, eppure sono sicuro che il buon Dio ha per te un progetto grande, di sicuro ti darà il regalo più grande per te, la FELICITÀ VERA!" "Sai perché? Perché quando Dio entra nella nostra storia e noi lo lasciamo entrare, LUI FA SUL SERIO E FA NUOVE TUTTE LE COSE!... E vuole farlo anche con te, ci stai?" Mi guarda e scorgo nei suoi occhi barlumi di speranza... poi lo abbraccio e gli dico "confida in Dio lui ha i migliori progetti per te!" Poi ci salutiamo. Quando sono sull'uscio della porta mi chiede: "Quando torni? Presto, gli rispondo... perchè Dio ha le nostre vite per dare speranza e vita nuova a chi non l'ha ancora. Che questo Natale ci aiuti a vivere tutto ciò là dove siamo! Un grazie di cuore a tutti voi di Una Proposta diversa e Buon Natale! Arturo Mottola Anche quest anno Una Proposta diversa, organizza il tradizionale CONCERTO DI NATALE animato dal CORO ANA di Cittadella diretto dal maestro Luigi Rattin presso la PIEVE di SAN DONATO - a CITTADELLA - MARTEDÌ 23 DICEMBRE - ore 20,45 PARTECIPIAMO NUMEROSI!

2 2 una Proposta diversa SOLIDARIETA' INTERNAZIONALE : UN SOGNO REALIZZABILE La riflessione di una volontaria, rappresentante la Comunità Papa Giovanni XXIII all ONU Viviamo in un mondo profondamente ingiusto, dove le disuguaglianze fra Nazioni e all'interno delle stesse Nazioni sono in crescita, dove una minoranza di persone ricche e di paesi opulenti fiorisce a scapito di una maggioranza di persone nel mondo che vivono nella povertà assoluta e a scapito dei paesi cosiddetti in via di sviluppo, o meglio, impoveriti. Un miliardo di individui soffre la fame, l'80% delle persone nel mondo non ha alcuna forma di protezione sociale. L'attuale modello economico globale, basato sul liberalismo, coltiva i poveri, ne ha bisogno intrinsecamente per andare avanti. Viviamo sotto il dominio della società del profitto, una società basata sul concetto dell'uomo oeconomicus. In questa società, tutto, persone e cose, sono commerciabili; i concetti trainanti di questa società sono potere, valere e avere, e gli esseri umani sono valutati per quello che hanno e possono produrre. I poveri, gli ultimi, i perdenti sono considerati un ingombro. Non è sbagliata la globalizzazione in sè, ma è sbagliata l'attuale globalizzazione. In tale contesto gli aiuti destinati alle popolazioni povere o sottosviluppate sono sempre porzioni minime della ricchezza globale, ed erogate in modo da non modificare mai realmente la situazione di bisogno a cui sono indirizzate. Tutto ciò e la presente crisi economica devono indurci a cambiare rotta. Occorre interrogarsi su come ripensare l'economia, preservare il nostro pianeta, garantire a tutti i bisogni basilari, regolare la finanza, su che ruolo deve avere lo Stato, quale concetto di democrazia vogliamo vivere, quali sono le nostre responsabilità di cittadini, quali sono i valori che contano. La Dichiarazione Universale dei Diritti dell'uomo dice all'articolo 1 che : tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza. Dice l'articolo 25: Ogni individuo ha il diritto a un tenore di vita sufficiente a garan- tire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia, con particolare riguardo all'alimentazione, al vestiario, all'abitazione, e alle cure mediche e ai servizi sociali necessari. Per fare diventare vero quanto affermato sopra, occorre costruire una società basata sulla solidarietà internazionale. Vi sono già dei germi di questa nuova società in atto in tante realtà e movimenti della Chiesa e della società civile. Sono segno di speranza, lievito che fermenta la pasta Don Oreste Benzi, fondatore dell'associazione Comunità Papa Giovanni XXIII (di cui faccio parte sin da giovanissima e che rappresento alle Nazioni Unite di Ginevra) li avrebbe definiti nuovi mondi vitali, pilastri della così detta società del gratuito: mi riferisco alle famiglie aperte all'accoglienza e alle case-famiglia, alle cooperative con i disabili, al commercio equosolidale, agli stili di vita sobri, al servizio civile e internazionale, ai modelli di aziende alternative (economia di comunione) alle tante forme di economia di condivisione, ai business sociali, alle banche etiche, alle esperienze di micro-credito, alle persone che fanno obiezione fiscale alle spese militari e abortive etc. etc..ma non basta! Non bisogna poi dimenticare che il mondo cambia nella misura in cui ognuno di noi cambia (conversione della mente, del cuore e della vita) e ci si mette assieme fra chi vuole il cambiamento. Papa Francesco, ci ricorda che bisogna passare dalla globalizzazione dell'indifferenza alla globalizzazione delle solidarietà ; ci ricorda che ciascuno ha la responsabilità di non tenere per sé ciò che manca al fratello e che la ricchezza deve essere al servizio dell'umanità e non governarla. Con questo sogno nel cuore, continuo la mia presenza alle Nazioni Unite di Ginevra in nome della mia comunità, cercando di essere voce di chi non ha voce. Maria Mercedes Rossi già medico missionario in Zambia DUE ALLEATI PER UN PREMIO Il Premio Nobel per la Pace 2014 è stato attribuito alla pakistana Malala Yousatzai, di appena diciassette anni, per le sue battaglie in favore dei bambini e delle donne. Insieme a Malala il Nobel per la Pace è stato dato a Kailash Satyarthi, un uomo indiano che da sempre difende i bambini. In decenni di lotta ne ha riscattati più di 83mila dalle fabbriche di tappeti o di vestiti, dai campi e dalle miniere, dove datori di lavoro senza scrupoli li fanno lavorare in condizioni di schiavitù. Facciamo qualcosa insieme, ha detto Kailash a Malala. Un messaggio di pace importante da parte di due abitanti di Paesi tradizionalmente rivali, India e Pakistan. Malala ha invitato entrambi i premier alla cerimonia di Oslo che da sempre si svolge il 10 dicembre, giornata internazionale dei diritti dell'uomo.

3 I onlus I NOSTRI PROGETTI SIAMO PRESENTI IN 13 PAESI DEL MONDO ANGOLA 2- ETIOPIA 3- KENYA 4- REP. CENTRAFRICANA 5- R.D. del CONGO 6- SIERRA LEONE 7- SUDAN Se vuoi ricevere informazioni sull Associazione e le sue attività - telefona al (che è anche fax) o al scrivi a Una Proposta Diversa - Stradella Nico d Alvise, Cittadella(PD) - invia un a - visita il sito internet: Cod. Fisc TANZANIA 9- BOLIVIA 10- MESSICO 11- PERÙ 12- BANGLADESH 13- FILIPPINE PER SOSTENERE UN PROGETTO... Se vuoi contribuire ad un nostro progetto usa - il conto corrente postale i conti correnti bancari COD. IBAN: IT 66 A L Cassa di Risparmio del Veneto succursale di Cittadella COD. IBAN: IT 85 V Banca Padovana Credito Cooperativo filiale di Cittadella Ricordati di indicare nella causale il Progetto sostenuto

4 II una Proposta diversa AFRICA PROGETTO SCUOLA MEDIA PER ADULTI TI (Angola) A Luanda, capitale dell'angola (circa 8 milioni di abitanti), le Piccole Suore della Sacra Famiglia gestiscono una scuola di circa alunni, dalla prescuola (5/6 anni) alla 6ª classe. Quasi tutte le addette alle pulizie e alla cucina non hanno completato lo studio basico, corrispondente alla 3ª media in Italia. Queste signore non hanno la possibilità di pagarsi il corso per adulti, dato che il salario è basso e le necessità delle famiglie sono sempre tante. Pertanto, l'obiettivo del progetto è pagare gli studi a 8 donne. REFERENTE LOCALE: Suor Lucia Massarin, delle Piccole Suore della Sacra Famiglia. COSTO: Il contributo richiesto per ogni singola mamma è di 30 euro mensili. L'Associazione si è impegnata a contribuire con euro all'anno per un secondo triennio ( ) come ci aveva chiesto il referente del Progetto PROGETTO SALUTE MENTALE E RECUPERO O PSICOSOCIALE (Angola) Lo scopo di questo progetto, che si svolge nella capitale Ulanda e nella provincia di Ulige grazie alla collaborazione tra le Suore Salesie di Padova e Onlus Medici Vicentini Per il Mondo, è finalizzato alla cura di persone con disturbi psichiatrici (epilessia, bambini con ritardo mentale, schizofrenia, ecc.) ed al loro successivo recupero sociale; inoltre il progetto si occupa di attività formative ed informative presso le scuole superiori del villaggio di Puri con lo scopo di educare e sensibilizzare i ragazzi a questo tipo di problematiche psichiatriche, purtroppo ancora diffuse e molto spesso causa di episodi discriminativi. REFERENTE LOCALE: Noemi Lunardi, medico psichiatra, Onlus Medici Vicentini Per il Mondo. COSTO: Si richiede un contributo di euro l'anno; comprensivo del costo dei medicinali, spedizione di questi dall'italia e trasporto presso la struttura ospedaliera di salute mentale delle persone che necessitano visite e cure farmacologiche. PROGETTO MANN MANNA A NEL DESERTO O (Etiopia) Le suore comboniane presenti a Mandura dal 2002 hanno avviato diverse attività a carattere sociale: una clinica, due scuole materne, una scuola di alfabetizzazione per adulti e ragazze, formazione professionale per le donne. Attualmente si tratta di garantire la continuazione delle attività avviate non ancora autofinanziabili. REFERENTE LOCALE: Sr. Bertilla Zordan, missionaria comboniana. COSTO: si chiede un contributo di euro all'anno. Il servizio sanitario continua con intensità d'azione e l'ambulanza è ancora il mezzo di trasporto per tutti i casi di emergenza: donne partorienti, pazienti in coma da malaria e così via. In aggiunta c'è il servizio nei villaggi remoti per le vaccinazioni e altri interventi di cura immediata. In tutto vengono raggiunte più di persone in 20 villaggi. Perciò il vostro aiuto è come un fiume d'acqua che dà vita al deserto. PROGETTO I BAMBINI B DI MUKURU U (Kenya) Nella periferia di Nairobi sorge la baraccopoli di Mukuru, un aggregato di catapecchie in cui migliaia di persone vivono in condizioni disumane. Le Piccole Figlie di San Giuseppe si occupano dei bambini orfani o con famiglie in difficoltà, spesso collocati in strutture di accoglienza oppure in casette dove abitano con i fratelli, imparando ad autogestirsi. REFERENTE LOCALE: Sr. Nadia Monetti, delle Piccole Figlie di San Giuseppe. COSTO: 240 euro all'anno (adozione a distanza). Sono 44 i bambini della baraccopoli di Mukuru adottati a distanza. PROGETTO DISPENSARIO ST.. JOSEPH (Kenya) Sirima è una giovane Comunità missionaria cattolica, sorta in un territorio popolato da pastori e agricoltori. Dal 2000 è funzionante un dispensario che serve oltre persone, periodicamente visitato da un gruppo di medici veneti (tra cui il nostro socio, dott. Armando Sartore) che l'hanno attrezzato di varie apparecchiature. Si chiede un sostegno per l'acquisto di farmaci per la cura del diabete e delle malattie cardiache. REFERENTE LOCALE: Sr. Margie, delle Figlie di San Giuseppe del Caburlotto. COSTO: 200 euro all'anno per un diabetico, 250 euro all'anno per un cardiopatico. PROGETTO I BAMBINI B DI BANGUI B (Repubblica Centrafricana) A Bangui, capitale della R.C.A., sono più di i bambini che vivono sulla strada. Il Centro di Bimbo ospita circa 50 bambini. Lo scopo è quello di reinserirli nella famiglia di origine o di farli adottare. Le suore gestiscono una scuola materna e una scuola elementare aperte anche ai bambini esterni. REFERENTE LOCALE: Sr. Mariangela Piazza, delle Figlie del Sacro Cuore di Gesù. COSTO: 240 euro all'anno (adozione a distanza). Attualmente risultano adottati a distanza 22 bambini.

5 una Proposta diversa III BAMBINI A SCUOLA PROGETTO B (Repubblica Centrafricana) A Gofo, villaggio nel nord della R.C.A., le suore (le uniche in un raggio di 300 km) hanno costruito due piccole scuole per accogliere i 255 bambini dei villaggi circostanti. Le famiglie non sono in grado di acquistare il materiale scolastico. Nella Missione c'è anche un dispensario medico e di recente è stato realizzato un pozzo. REFERENTE LOCALE: Sr. Mariangela Piazza, delle Figlie del Sacro Cuore di Gesù. COSTO: I costi non sono quantificabili. La guerra ha portato morte e distruzione anche in questa zona. Ora più che mai è nenessario un aiuto esterno per dare alla gente una speranza concreta. Comunque la scuola continua a funzionare. PROGETTO SORGENTI (Repubblica Democratica del Congo) Nella zona di Bukavu l'approvvigionamento dell'acqua è uno dei problemi più drammatici. Il territorio è in genere montagnoso e le acque scendono per forza gravitazionale per cui un'ottima soluzione è costituita dalle sorgenti. In genere una sorgente, anche se isolata, fornisce acqua per persone. REFERENTE LOCALE: P. Franco Bordignon, missionario saveriano. COSTO: Il costo di ogni sorgente (scasso, cemento, tubi, mano d'opera) è di 535 euro. Dal 2002 ad oggi sono state realizzate 325 sorgenti. PROGETTO FIORI DI SERRA (Sierra Leone) A Lakka le due scuole materne accolgono 84 bambini, seguiti da 2 insegnanti. Si sono inoltre attivate tre classi elementari, per un totale di 73 scolari. Al pomeriggio negli stessi locali circa 130 bambini e 40 ragazzi fruiscono del doposcuola. REFERENTE LOCALE: Maria Teresa Nardello, volontaria. COSTO: Per il sostegno dell'intera struttura (stipendio degli insegnanti, uniforme, assistenza medica, materiale scolastico ) si propone l'adozione a distanza (240 euro all'anno). 15 sono i bambini adottati a distanza. PROGETTO VITTIME DI GUERRA (Sierra Leone) A Kissy, quartiere della periferia di Freetown, i Padri Giuseppini del Murialdo si occupano di ragazzi e adulti che hanno subito mutilazioni, anche di entrambi gli arti inferiori, durante la guerra civile. Si calcola che gli amputati in Sierra Leone siano circa e il governo non se ne occupa. I Giuseppini cercano di assicurare loro un aiuto economico mensile che non li costringa all'accattonaggio e consenta loro una vita dignitosa. Per questo si propone l'adozione a distanza. REFERENTE LOCALE: Padre Maurizio Boa, missionario dei Giuseppini del Murialdo. COSTO: 240 euro all'anno per l'adozione di un mutilato. Sono stati adottati a distanza 10 adulti con mutilazioni. PROGETTO STUDENTI (Sudan) A Khartoum North i Padri Comboniani gestiscono due scuole con circa 950 alunni, dall'asilo all'ottava classe. Il progetto consiste nel sostenere (adottare) una classe per pagare i salari dei maestri (100 euro mensili) e aiutare le famiglie indigenti a pagare la retta (100 euro annuali). REFERENTE LOCALE: i Padri Comboniani del posto. E' nostra tradizione accogliere chiunque bussa alla porta della nostra scuola perché crediamo che attraverso l'educazione possiamo costruire il futuro di questi ragazzi. Spesso ci troviamo di fronte a famiglie che non possono permettersi di pagare l'iscrizione, o solo parzialmente. Ecco, allora che attraverso l'aiuto di tanti benefattori possiamo comunque accogliere tutti. La gente del poverissimo quartiere di Izba ha espresso una profonda gratitudine e ammirazione per questa opera rivolta a chi normalmente è abituato a sentirsi escluso ed emarginato. PROGETTO I CARE I CARE (Tanzania) Nel distretto di Kiwere-Mfyome (circa abitanti) è stato aperto un Centro per la diagnosi, la cura e la prevenzione dell' AIDS. Il presente progetto vuole aiutare le famiglie con membri HIV+. Si tratta per lo più di contadini che a causa delle precarie condizioni di salute non riescono più a mantenere la famiglia. REFERENTE LOCALE: Rita Gallo dell'alm (Associazione Laicale Missionaria) di Roma. COSTO: 100 euro all'anno (80 per il supporto all'attività lavorativa e 20 per le medicine). Con questo progetto si è riusciti finora ad aiutare numerose famiglie. Inoltre continua il sostegno alla famiglia Mifwa.

6 IV una Proposta diversa PROGETTO SIAMO CONTENTI DI ANDARE ARE A SCUOLA (Tanzania) L'azione è finalizzata a favorire la frequenza scolastica dei bambini della scuola materna di Ilamba, che accoglie circa 115 bambini di famiglie poverissime, che contribuiscono con il poco che possono. Il personale salariato è costituito da 3 maestre e da una cuoca. REFERENTI LOCALI: : Suore Missionarie della Consolata. COSTO: Euro all anno PROGETTO I BAMBINI B DELLA SPERANZA (Tanzania) Ad Iringa, dal 2002, è attivo il Centro Allamano per le famiglie con malati di AIDS o sieropositivi. I bambini (per lo più sani) attualmente seguiti sono Per aiutarli meglio, sono stati divisi in gruppi che si incontrano per attività di formazione una volta al mese. UPD ha adottato uno di questi gruppi, il Tumaíni (Speranza), composto da circa 40 bambini di varie età che ricevono assistenza scolastica, medica, psicologica e spirituale. REFERENTE LOCALE: Suore Missionarie della Consolata. COSTO: 240 euro all'anno (adozione a distanza). Per chi volesse approfondire la conoscenza del progetto c'è il sito DORMITORIO ORIO NOCTURNO GRUT UTA A DE BELEM (Bolivia) PROGETTO DORMIT AMERICA LATINA e ASIA A Yacuiba (Bolivia), terra di confine con l'argentina e suolo di scenari legati al narcotraffico, il dormitorio ospita ogni sera persone tra bambini, adolescenti e adulti che vivono in condizioni di indigenza. Qui viene servito loro un abbondante pasto caldo e nutriente e un letto per poter dormire lontani dai pericoli della strada. Possono inoltre trovare un luogo familiare dove sentirsi accolti e amati e soprattutto qualcuno che si prende cura di loro. REFERENTE LOCALE: dr. Arturo Mottola Russo, della Comunità Papa Giovanni XXIII COSTO: euro annuali per coprire le spese del cibo PROGETTO STUDENTI (Messico) A San Juanito, nello stato di Chihuahua, l'associazione Laicale Missionaria si occupa anche di garantire l'accesso alla scuola a ragazzi volenterosi, ma con famiglie povere. Soltanto un aiuto esterno può consentire loro di completare la formazione scolastica (secondaria o universitaria) in vista di un lavoro dignitoso. REFERENTE LOCALE: Ester Mantovan dell'a.l.m.(associazione Laicale Missionaria) COSTO: variabile a seconda del curriculum scolastico. Attualmente sono sostenute tre studentesse. PROGETTO HOGAR SAN CAMILO (Perù) Dal 1995 nel quartiere di Barrios Alto, uno tra i più poveri e pericolosi di Lima, l'hogar San Camilo accoglie e cura malati di AIDS e sieropositivi (finora sono stati assistiti malati e familiari). L'Hogar somministra gratuitamente i farmaci retro virali, si occupa di gestanti e neonati, garantisce visite domiciliari anche lontano dal centro di Lima, diffonde campagne di informazione. REFERENTE LOCALE: P. Camillo Scapin, missionario camilliano. COSTO: Si chiede un contributo per le visite domiciliari (fatte con due camioncini) di euro all'anno. Una Proposta diversa si è impegnata a sostenere il progetto per un altro anno. PROGETTO I BAMBINI B DI RISHILPI (Bangladesh) A Rishilpi i cosiddetti fuoricasta trovano un lavoro dignitoso, cure mediche, scuole per i propri figli. Trattandosi di famiglie poverissime, si chiede un aiuto per consentire ai bambini la frequenza scolastica. Inoltre è possibile adottare a distanza sia famiglie intere (spesso vedove con figli) sia bambini con malformazioni (purtroppo numerosi, a causa dell'inesperienza di madri troppo giovani). REFERENTE LOCALE: Laura Melano e Vincenzo Falcone. COSTO: 240 euro all'anno per l'adozione di un bambino; 400 euro all'anno per l'adozione di una famiglia. Attualmente risultano adottati a distanza 14 bambini e 5 famiglie. PROGETTO FIGLIE DELLA LUCE (Filippine) Anche a Cagayan de Oro, come in molte zone delle Filippine, il problema degli abusi sessuali su donne e bambini è di proporzioni spaventose. Per superare questa situazione di degrado, sono state create due Case di accoglienza dove 35 ragazze, vittime di violenza, vengono ospitate per un programma di riabilitazione fisica, emozionale, sociale e spirituale, assicurando loro la frequenza scolastica. REFERENTE LOCALE: P. Rino Venturin, missionario dehoniano. COSTO: euro all'anno.

7 una Proposta diversa 3 VOCI DALLE MISSIONI...Manca poco al Santo Natale e penso proprio che questa volta, dopo dodici anni, lo passerò con voi. Le valigie sono pronte, il visto di ingresso in Sierra Leone è lì, in mezzo al passaporto. Avevo programmato ogni cosa per il mio rientro in ottobre, ma le notizie che arrivano non sono confortanti. I nostri collaboratori locali mi tengono aggiornata per telefono e via e saranno loro a comunicarmi quando è possibile rientrare a Lakka. Non ci sono casi di ebola fra le nostre famiglie, anche se la vicina capitale è una delle zone più colpite. Grazie a Dio, Lakka è in una buona posizione, vicino all'oceano e da un po' sono finite le piogge, anche se la maggioranza dei bambini vive in baracche di lamiera. Purtroppo per il dilagare dell'epidemia le scuole sono ancora chiuse, quasi tutte le attività sono bloccate ed i prezzi dei generi alimentari sono triplicati. È pericoloso spostarsi con i mezzi pubblici, frequentare i mercati e toccarsi : il virus è subdolo e si propaga con il contatto fisico. La nostra scuola è una scuola per famiglie povere: le mamme partecipano alle spese, però dobbiamo tenere conto che nella famiglia ci sono altri figli che frequentano le scuole superiori. Vivendo per più mesi nella loro realtà, spesso mi sono meravigliata di come riescano a provvedere all'unico pasto giornaliero del pomeriggio e poi le vedo in un angolo a vendere quanto hanno cucinato o acquistato a dozzine al mercato. Fanno business, dicono, e in questo modo si arrangiano giorno per giorno. Però non sempre i bambini vengono a scuola con la merenda! Per Natale mi piacerebbe poter donare ad ognuna delle 120 famiglie (i bambini iscritti alla scuola sono 200) un sacco di riso. Un sacco di riso per un mese costa più o meno 30 euro il totale è una cifra da capogiro, però con la vostra collaborazione spero che anche a Lakka arrivi Babbo Natale. A tutti voi un Natale in pace ed un Sereno Anno Nuovo. Vi ringrazio a nome di tutti Maria Teresa Nardello - volontaria in Sierra Leone... Al Centro Allamano il lavoro procede bene, i malati continuano ad aumentare e i bambini pure, in quanto seguiamo la famiglia. Ogni sabato gli operatori del Centro incontrano i bambini nelle rispettive scuole per incontri formativi e di gioco, così da aiutare i sieropositivi a non essere discriminati dagli altri. Il gruppo Tumaini continua ad essere attivo e creativo, e a loro va il vostro aiuto sia a livello sanitario, scolastico e nutrizionale. Da parte loro, delle loro nonne e da parte mia, un cordiale GRAZIE per tutto quello che fate per alleviare la loro sofferenza e donare loro speranza per il domani. Vi saluto cordialmente, ringraziandovi ancora del vostro aiuto, ben sapendo con quale difficoltà si donano offerte, trovandosi la nostra gente in una realtà di crisi economica. Il Signore vi ricompensi di ogni cosa e io vi ricordo con riconoscenza nella preghiera suor Michela Astegiano - Tanzania A nome della Caritas di Ruhengeri, ringrazio per il sostegno. La somma, inviata per l acquisto di un mulino, ci aiuterà nel sostenere i progetti previsti per aiutare i poveri della nostra Diocesi. Siamo sempre riconoscenti verso l Associazione e speriamo di continuare a camminare insieme. Che il Signore vi colmi delle sue benedizioni P. Theoneste direttore Caritas diocesana di Ruhengeri - Rwanda VITA DELL ASSOCIAZIONE Ci siamo riuniti in sede: 5 novembre Riunione del Consiglio direttivo, in cui si decidono alcuni invii finanziari e si programmano gli incontri di formazione a breve e medio termine. Vengono inoltre accettate le dimissioni di Scapin Federica dal Consiglio direttivo. Le subentra Marcolongo Melania. 3 dicembre Riunione del Consiglio direttivo, con all o.d.g. la nostra posizione nei confronti del Coordinamento CIPSI, alla luce dei radicali cambiamenti in atto nello stesso. Inoltre vengono esaminati i Progetti nel Sud del Mondo in cui l Associazione è impegnata. Abbiamo organizzato: 3 dicembre 2014 La serata sul tema: Conoscere l Ebola. Ospite il dott. Flavio Frigo di CUAMM Medici con l Africa. Abbiamo partecipato: 22 novembre 2014 alla manifestazione a Cittadella contro la violenza sulle donne, nella giornata mondiale dedicata a questa tragedia. 24 novembre 2014 alla presentazione del sussidio Attese e opportunità dei giovani in Cittadella. 28 novembre 2014 alla Veglia missionaria di preghiera presso la chiesa di Ca Onorai di Cittadella in occasione dei 50 anni dal martirio del saveriano padre Giovanni Didone missionario in Congo. 29 novembre 2014 all assemblea annuale a Bologna di Solidarietà e Cooperazione CIPSI, il nostro Coordinamento nazionale dove è in atto un profondo momento di riflessione che condurrà a modifiche radicali. 12 dicembre 2014 al Concerto musicale al Teatro Palladio di Fontaniva (Pd) a favore dell ospedale Sirima in Kenya (vedi articolo a parte sullo stesso). Abbiamo incontrato: 5 dicembre la ditta Celenit di Tombolo (Pd) che, nel segno del Natale come dono per tutti, anche quest anno ha deciso di sostenere con un congruo contributo un Progetto dell Associazione. Inoltre gli operai della stessa hanno rinunciato ai regali natalizi per continuare l adozione a distanza di una bambina in Repubblica Centrafricana. Invii finanziari: In CONGO (p. F. Bordignon) per la costruzione di Sorgenti; in BOLIVIA per il progetto Grotta di Belem ; in KENYA per il progetto del dispensario sanitario a Sirima; in MESSICO a P. Paolo Zurlo per la costruzione di un centro polivalente; in RWANDA per la realizzazione di un mulino; in SIERRA LEONE a P. Maurizio Boa per l emergenza Ebola. QUANDO L'ARTE SI CONIUGA ALLA SOLIDARIETA' E' accaduto a Fontaniva (Pd) la sera di venerdi 12 dicembre nella suggestiva cornice del Teatro Palladio, dove si è svolto con successo il Concerto musicale animato da Debora Petrina, artista nota in tutta Italia e non solo. Il tutto come momento di sensibilizzazione a favore dell'ospedale di Sirima nel nord-ovest del Kenya. Organizzatori della serata Amici medici per Sirima, un gruppo di operatori volontari che, di ritorno da un ennesimo ciclo lavorativo, hanno dichiarato: Siamo testimoni di molti bambini che già a 4-5 anni devono andare a custodire greggi di pecore e capre, spesso camminando a piedi nudi sulle aride terre della savana e senza poter ricevere cure medico- sanitarie per scarsità o mancanza di personale, in villaggi poveri e difficili da raggiungere. Ci chiediamo: ma Babbo Natale in quei territori africani con ci va mai?e pensare che con 5-10 euro protrebbe portare medicine, cerotti, garze, termometri, farli sottoporre a visita da operatori sanitari dell'ospedale e consegnare qualche busta di cibo altamente proteico di cui sono del tutto privi nella loro dieta quotidiana. RICORDO Il 13 novembre ci ha lasciato Achille Simioni di Fontaniva. Ha raggiunto l'amata moglie Maria mancata per lo stesso male tre anni fa. Noi li ricordiamo in coppia immancabili alla Giornata in montagna, orgogliosi di condividere una festa nel segno della solidarietà. Ci mancherete Achille e Maria, persone buone, capaci del sorriso anche nei momenti più difficili

8 4 una Proposta diversa SPECIALE GIOVANI YOUPD UN CAMMINO CHE CONTINUA... Da qualche mese noi giovani di Una Proposta diversa stiamo intraprendendo un percorso per focalizzare e sedimentare il nostro essere dentro l'associazione, con l'aiuto di formatori che ci hanno guidato e ci guideranno in questa avventura. Abbiamo capito che è necessario un percorso associativo che sia basato sulla RELAZIONE, sullo scambio e sulla condivisione quotidiana della vita. Ed è proprio nella RELAZIONE con gli altri che si verifica e si concretizza una vita di fraternità che deve cominciare proprio da noi e fra di noi, per estendersi poi con una magnifica reazione a catena verso quanti ci stanno attorno e raggiungere infine i nostri fratelli che in tutto il mondo hanno bisogno di aiuto. Dobbiamo metterci in prima linea a lottare, a sporcarci le mani per costruire un mondo diverso, che veda il miglioramento delle condizioni di vita nei paesi impoveriti attraverso la rimozione delle cause che portano tali paesi a vivere in condizioni di disuguaglianza sociale e di ingiustizia. Siamo sempre più convinti del fatto che il cambiamento debba cominciare dai paesi cosiddetti sviluppati, dai nostri territori e dalle persone che ci vivono, da NOI STESSI. Ci sta molto a cuore un risveglio culturale che vogliamo vedere nel mondo e nei nostri coetanei, il raggiungimento di una piena consapevolezza di tutte le situazioni di disagio, degrado e conflitto che da qualche parte i nostri fratelli stanno vivendo e la sicurezza che si puo' cambiare, che si possono abbattere gli schemi conosciuti ed edificare nuove alternative, decostruire l'ingiusto per ricostruire il giusto! Noi giovani dobbiamo sentirci parte di questa società, abbiamo il diritto di esprimerci a riguardo e il dovere di tendere sempre al miglioramento : se non partecipiamo, SUBIAMO. Per tali ragioni lavoriamo con passione nel nostro territorio, organizzando attività ed eventi di carattere culturale, serate di testimonianza, feste a tema e partecipiamo sempre volentieri alle iniziative che altri giovani come noi portano avanti per seguire degli obiettivi, che sentiamo anche nostri. Ci sentiamo con tutto il cuore di ringraziare i soci saggi dell'associazione che ci sostengono continuamente e camminano con noi per darci quegli insegnamenti che hannp portato Una Proposta diversa ad essere quella meravigliosa realtà che oggi tutti potete assaggiare. Federica Bonaldo ATTENZIONE! Dal 15 al 28 dicembre il Gruppo Giovani di UPD è in Piazza Scalco a Cittadella con l'iniziativa CASETTE DI NATALE. Vi aspettiamo numerosi! IL BUE, L ASINELLO E TUTTI GLI ALTRI... Non esiste una rappresentazione del Natale, fin dai primi affreschi paleocristiani e alle opere dei grandi pittori medioevali rinascimentali, in cui il bue, l'asinello e le pecore non vi siano raffigurati. Questa introduzione mi serve per parlare di tutti gli esseri viventi. Vorrei ricordare, pensando al Natale, le tante specie selvatiche che cercano di sopravvivere all'inarrestabile avanzata di Homo sapiens che ne distrugge gli ambienti di vita. Penso alle mamme degli oranghi, gorilla e scimpanzzè uccise per impadronirsi dei loro cuccioli per traffici illegali; penso ai neonati di foca massacrati davanti alle madri per le loro candide pelliccette; ai piccoli elefanti privati dei genitori dal bracconieri senza scrupoli che devono impadronirsi del loro avorio. Senza l'insegnamento dei genitori i piccoli non riusciranno a sopravvivere. Ma la lista di queste malvagità sarebbe molto lunga. Ecco, vorrei che quando si pensa alla nascita di Gesù la nostra commozione e la nostra tenerezza si rivolgessero anche a tutte le creature che, senza colpa, sono vittime della nostra avidità e crudeltà. E anche per quanto riguarda i miliardi di vittime animali uccisi negli allevamenti, la progressiva rinuncia a una alimentazione carnea apporterebbe grandi vantaggi pure all'ambiente sia per la distruzione di ambienti naturali per produrre mangimi e foraggi, sia per i consumi altissimi di acqua. In conclusione, nell'atmosfera serena delle feste natalizie, e in ricordo di San Francesco, uno sguardo benevolo dovrebbe essere rivolto a tutte le specie che rendono ricco e vivibile il nostro pianeta. Mi pare che l'augurio potrebbe essere nel segno della celebre espressione di Papa Giovanni Paolo I: Uomini, natura, animali, siamo tutti nella stessa barca: non si tocca gli uni senza intaccare gli altri. Fulco Pratesi Registrazione Tribunale di Padova n del Direttore Responsabile: Giovanni Tonelotto Una Proposta Diversa ONLUS Segreteria: Stradella Nico d Alvise, 1 - Cittadella (PD) Sede Legale e Redazione: Via Beltramina Sud, 14 - Cittadella (PD) Cod. Fisc Stampa: Grafiche Baggio, Tombolo (PD) Una Proposta Diversa è stampato su carta riciclata Se vuoi ricevere informazioni sull Associazione e le sue attività - telefona al (che è anche fax) o al scrivi a Una Proposta Diversa - Stradella Nico d Alvise, Cittadella(PD) - invia un a - visita il sito internet: Se vuoi contribuire ad un nostro progetto usa - il conto corrente postale i conti correnti bancari COD. IBAN: IT 66 A L Cassa di Risparmio del Veneto succursale di Cittadella COD. IBAN: IT 85 V Banca Padovana Credito Cooperativo filiale di Cittadella Ricordati di indicare nella causale il Progetto sostenuto

CONCERTO DI NATALE. CHIUDE IL 2013, ANNO EUROPEO CONTRO LO SPRECO Calato ormai il sipario sull'anno in corso, un bilancio. Buone Feste!

CONCERTO DI NATALE. CHIUDE IL 2013, ANNO EUROPEO CONTRO LO SPRECO Calato ormai il sipario sull'anno in corso, un bilancio. Buone Feste! Anno XXVII - N. 4 Sped. in abb. post. - Art. 2 Comma 20/c - Legge 662/96 - Filiale di Padova - Ottobre - Novembre - Dicembre 2013 Periodico dell Associazione UNA PROPOSTA DIVERSA - ONLUS aderente al Coordinamento

Dettagli

Le buone idee per i tuoi giorni di festa

Le buone idee per i tuoi giorni di festa Le buone idee per i tuoi giorni di festa Una bomboniera non C è sempre una buona occasione per scegliere le Scegli le bomboniere solidali Intervita, rendi indimenticabili i tuoi giorni di festa. Matrimonio,

Dettagli

COMUNICATO A TUTTE LE PERSONE CHE VOGLIONO BENE A PROGETTO SARAH :

COMUNICATO A TUTTE LE PERSONE CHE VOGLIONO BENE A PROGETTO SARAH : COMUNICATO A TUTTE LE PERSONE CHE VOGLIONO BENE A PROGETTO SARAH : LETTERA APERTA, SUOR TANTELY CONGREGAZIONE SUORE SAN GIUSEPPE D'AOSTA AI VOLONTARI DI PROGETTO SARAH I NUMERI e IL COSTO SOSTENUTO IN

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

PROGETTI INTERNAZIONALI PER COSTRUIRE SOLIDARIETÀ

PROGETTI INTERNAZIONALI PER COSTRUIRE SOLIDARIETÀ CARITAS DIOCESANA RIMINI PROGETTI INTERNAZIONALI PER COSTRUIRE SOLIDARIETÀ Ogni progetto deve diventare un percorso di solidarietà. La realizzazione dei progetti è una strada lungo la quale promuovere

Dettagli

Aiutataci a sostenere il progetto PAOLO RAFIKI CENTER Casa di accoglienza per bambini disabili e sala fisioterapia

Aiutataci a sostenere il progetto PAOLO RAFIKI CENTER Casa di accoglienza per bambini disabili e sala fisioterapia Aiutataci a sostenere il progetto PAOLO RAFIKI CENTER Casa di accoglienza per bambini disabili e sala fisioterapia La missione Ndithini è un villaggio situato in Kenya, nel distretto di Machakos. Fa parte

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 Formazione montuosa Sierra peruviana Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 In questo numero: Seconda domenica di maggio: Festa della Mamma Volontari in azione! Alcune poesie dedicate alla

Dettagli

con il tuo sostegno costruisco il mio futuro ADOZIONI A DISTANZA

con il tuo sostegno costruisco il mio futuro ADOZIONI A DISTANZA sostegno con il tuo costruisco il mio futuro ADOZIONI A DISTANZA Seguendo le orme di Don Bosco, i missionari salesiani dedicano la loro vita alle persone in difficoltà in terre lontane, in luoghi in cui

Dettagli

SETTIMANA MISSIONARIA CAROVANA PER KOROGOCHO

SETTIMANA MISSIONARIA CAROVANA PER KOROGOCHO SETTIMANA MISSIONARIA CAROVANA PER KOROGOCHO PREMESSA L Associazione M.G.S. SER.MI.G.O. (Iscritta al Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato con Decreto n. 22 del 28/02/2007) ha lo scopo

Dettagli

SANTO NATALE 2015 (Omelia all ospedale

SANTO NATALE 2015 (Omelia all ospedale SANTO NATALE 2015 (Omelia all ospedale) E nato per noi un bambino, un figlio ci è stato donato (antifona). Pochi giorni dopo l'apertura della porta Santa che ci ha visti accorrere numerosi per vivere la

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

a favore Un testamento dei poveri

a favore Un testamento dei poveri a favore Un testamento dei poveri Un segno concreto per tutti i poveri Un testamento, perché? Un testamento sono le ultime parole, quelle decisive di una vita, quelle che fanno la differenza, quelle che

Dettagli

MALEDETTI I SIGNORI DELLA GUERRA

MALEDETTI I SIGNORI DELLA GUERRA Anno XXIX - N. 4 Sped. in abb. post. - Art. 2 Comma 20/c - Legge 662/96 - Filiale di Padova - Novembre - Dicembre 2015 Periodico dell Associazione UNA PROPOSTA DIVERSA - ONLUS aderente al Coordinamento

Dettagli

MK ONLUS per i bambini del Burkina Faso

MK ONLUS per i bambini del Burkina Faso I lions italiani contro le malattie killer dei bambini - onlus MISSION Creare e promuovere tra tutti i popoli uno spirito di comprensione per i bisogni umanitari attraverso volontari servizi coinvolgenti

Dettagli

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO

Buona estate!! Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO Newsletter alisolidali onlus N. 7/2015 del 14 Luglio 2015 Buona estate!! INDICE AIUTIAMO I BAMBINI COLPITI DAL TORNADO UN RIGRAZIAMENTO PER LE DONAZIONI RICEVUTE ALISOLIDALI AUGURA A TUTTI UNA BUONA ESTATE

Dettagli

Anno 16, n. 3 - MARZO/APRILE 2008 - Edizioni OCD Roma - Sped. in abb. post. D. L. 353/2003 (conv in L. 27/02/2004 n 46, Comma 2) DCB - Filiale di

Anno 16, n. 3 - MARZO/APRILE 2008 - Edizioni OCD Roma - Sped. in abb. post. D. L. 353/2003 (conv in L. 27/02/2004 n 46, Comma 2) DCB - Filiale di Anno 16, n. 3 - MARZO/APRILE 2008 - Edizioni OCD Roma - Sped. in abb. post. D. L. 353/2003 (conv in L. 27/02/2004 n 46, Comma 2) DCB - Filiale di Roma - Italia - Mensile Testimoni Persone e comunità Suor

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande

Dagli Appennini alle Ande In questo numero: Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 9 Febbraio 2008 Storia di un istituto di Lima : Casa hogar Juan Pablo II Se il Supremo Creatore ti da un figlio... Conosciamo la nostra equipe Ai.Bi.

Dettagli

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero:

Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini. Numero 01, Gennaio 2009. In questo numero: in Kosovo Newsletter di Aggiornamento sui Progetti di Amici dei Bambini Numero 01, Gennaio 2009 In questo numero: Benvenuto caro sostenitore! Un regalo per me! I bambini dimostrano quello che sanno sull

Dettagli

Roma, 21 settembre 2011. Oggetto:

Roma, 21 settembre 2011. Oggetto: COMUNITA' MISSIONARIA DI VILLAREGIA Roma, 21 settembre 2011 Oggetto: II a Edizione del Concorso Sogna il tuo presepe Egr. sig. Dirigente Scolastico, la (CMV) è un Associazione Internazionale composta da

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Signore Gesù, come vuoi che sia la tua Chiesa? Chiesa intesa come una famiglia, dove ognuno deve sentirsi partecipe e vivo, ricordandosi che ognuno di noi è

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

Una casa di accoglienza. per le studentesse. di Koupéla AFRICA

Una casa di accoglienza. per le studentesse. di Koupéla AFRICA Una casa di accoglienza per le studentesse di Koupéla AFRICA 1 2 Il PUNTO DI PARTENZA Ha il nome di un fiore, di quelli colorati e profumati che adornano i nostri giardini, la ragazza di 16 anni che bussa

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

UNA VITA PER LE RAGAZZE MADRI Intervista a Carolina Caspary, responsabile dell Hogar San Francisco a Posadas

UNA VITA PER LE RAGAZZE MADRI Intervista a Carolina Caspary, responsabile dell Hogar San Francisco a Posadas UNA VITA PER LE RAGAZZE MADRI Intervista a Carolina Caspary, responsabile dell Hogar San Francisco a Posadas Carolina Caspary è l assistente sociale argentina responsabile del Centro di accoglienza per

Dettagli

Beira, Università Cattolica del Mozambico. Con noi per formare nuovi medici.

Beira, Università Cattolica del Mozambico. Con noi per formare nuovi medici. Beira, Università Cattolica del Mozambico. Con noi per formare nuovi medici. Beira/ Università Cattolica del Mozambico Con il tuo sostegno puoi aiutarci a realizzare il sogno di tanti giovani mozambicani

Dettagli

Donazione. Azione. CESVI Fondazione Onlus

Donazione. Azione. CESVI Fondazione Onlus Donazione. Azione CESVI Fondazione Onlus Cesvi è un'organizzazione umanitaria laica e indipendente fondata in Italia nel 1985. Con 80 sedi estere, opera in tutti i continenti con progetti di cooperazione

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

natale solidale duemila10

natale solidale duemila10 natale solidale duemila10 riso solidale CONTENUTO 1 kg. di riso basmati Sacchettino cannella in polvere Cucchiaio di legno proveniente dal Kenya Ricetta indiana Confezione di riso con cucchiaio euro 12

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

Programma di adozioni a distanza

Programma di adozioni a distanza Programma di adozioni a distanza Tutti noi siamo stati bambini, certamente più fortunati di molti altri perchè abbiamo avuto chi ci ha seguito e ci ha consentito di diventare adulti. Ma in tutto il mondo

Dettagli

ARCHE ONLUS. Rassegna Stampa del 14/09/2015

ARCHE ONLUS. Rassegna Stampa del 14/09/2015 ARCHE ONLUS Rassegna Stampa del 14/09/2015 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro

Dettagli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron Di Enrico Cheli Cheli: Dott. Boiron, lei è presidente del gruppo Boiron, leader mondiale nel campo dell omeopatia, e da anni

Dettagli

RELAZIONE PROGRAMMA YOUTH IN ACTION

RELAZIONE PROGRAMMA YOUTH IN ACTION PROGETTO N. 360714-4.6-DE-2011-R1 PERIODO APRILE 2012 A MAGGIO 2013 RELAZIONE PROGRAMMA YOUTH IN ACTION AMU - ASSOCIAZIONE AZIONE PER UN MONDO UNITO A SCUOLA DI CITTADINANZA GLOBALE Questa attività ha

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII CARTA di FONDAZIONE Testo approvato dal Pontificio Consiglio per i Laici il 25 marzo 2004 1) Il carisma della Comunità

Dettagli

CITTADINANZA Onlus Via Briolini 48/E 47921 Rimini (RN) tel/fax 0541 412091

CITTADINANZA Onlus Via Briolini 48/E 47921 Rimini (RN) tel/fax 0541 412091 Da Luglio 2013 Cittadinanza Onlus sostiene la Casa di Paolo (Paolo s Home) a Kibera, un luogo nato per la riabilitazione di bambini con medio-gravi disabilità psichiatriche. Questo vuole essere un racconto

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

le missioni DELLA NOSTRA DIOCESI APPASSIONATI DI DIO QUARESIMA 2015 - DIOCESI DI PIACENZA-BOBBIO

le missioni DELLA NOSTRA DIOCESI APPASSIONATI DI DIO QUARESIMA 2015 - DIOCESI DI PIACENZA-BOBBIO le missioni DELLA NOSTRA DIOCESI APPASSIONATI DI DIO QUARESIMA 2015 - DIOCESI DI PIACENZA-BOBBIO Tenere sempre uno sguardo fisso al mondo che ancora attende il Vangelo. Il 14 centenario di San Colombano

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PREMESSA La società attuale non solo ci invita a pensarci e a pensare in termini di globalità e di globalizzazione, ma ci chiede anche

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

PROGETTO: UNA QUESERA PER SHUYO

PROGETTO: UNA QUESERA PER SHUYO PROGETTO: UNA QUESERA PER SHUYO Shuyo Ecuador: La cordigliera delle Ande raggiunge il punto più alto con il Chimborazo (6310) ed è composta da due dorsali parallele di origine vulcanica tra le quali si

Dettagli

Parrocchia Madonna di Fatima Introduzione al Volontariato

Parrocchia Madonna di Fatima Introduzione al Volontariato Parrocchia Madonna di Fatima Introduzione al Volontariato 1. Il Volontario all'inizio del cristianesimo e nell'ultimo cinquantennio. Chi è il Volontario. Un tentativo di definizione del Volontario cristiano.

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

La Cerva di Sant'Egidio

La Cerva di Sant'Egidio 1ª LETTURA SIRACIDE (24,1-2.8-12) 2ª LETTURA EBREI (1,3-6.15-18) VANGELO di Giovanni (1,1-18) La Cerva di Sant'Egidio Anno XIX N 6 5 DICEMBRE 2015 II DOMENICA DOPO NATALE ANNO B BOLLETTINO PARROCCHIALE

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

Il Progetto Cicogna: un progetto che nell accoglienza dei piccolissimi integra pubblico, privato, comunitàe affido.

Il Progetto Cicogna: un progetto che nell accoglienza dei piccolissimi integra pubblico, privato, comunitàe affido. Torino 16 ottobre 2013 Il Progetto Cicogna: un progetto che nell accoglienza dei piccolissimi integra pubblico, privato, comunitàe affido. CENTRO ACCOGLIENZA LA RUPE Dott.ssa Piera Poli Pubblico, privato

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo

MONASTERO INVISIBILE. CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo MONASTERO INVISIBILE Diocesi di Treviso Centro Diocesano Vocazioni Aprile 2015 CONSACRATI A DIO... In una donazione totale di sé in risposta ad una chiamata a vivere alla sequela di Cristo Introduzione

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Congregazione Suore Ministre degli Infermi. Progetto INDIA

Congregazione Suore Ministre degli Infermi. Progetto INDIA Congregazione Suore Ministre degli Infermi Progetto INDIA INTRODUZIONE GENERALE Noi siamo le Suore Ministre degli Infermi di San Camillo; la nostra è una congregazione missionaria che vive la missione

Dettagli

Mani Unite. Unite Onlus. Sintesi attività 2011

Mani Unite. Unite Onlus. Sintesi attività 2011 Mani Unite Unite Onlus Presentiamo anche quest anno, come doverosa consuetudine, la sintesi delle attività realizzate nel corso del 2011 a favore dei bambini che soffrono ingiustizie, fame e carenze non

Dettagli

apparire sufficienti per la formazione di cristiani adulti. Oggi non è più così. Non a caso il Concilio ha proposto la Lectio Divina per tutti.

apparire sufficienti per la formazione di cristiani adulti. Oggi non è più così. Non a caso il Concilio ha proposto la Lectio Divina per tutti. PRESENTAZIONE Dalla relazione svolta dal card. Carlo M. Martini a Camaldoli, luglio 2002, al convegno Cristianesimo e democrazia nel futuro dell Europa. La Bibbia divenga il libro del futuro dell Europa

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Anno Internazionale del Fanciullo

Anno Internazionale del Fanciullo Anno Internazionale del Fanciullo COMUNICATO DEL CONSIGLIO PERMANENTE In occasione dell'anno internazionale del fanciullo, sono molte le iniziative che si prendono da ogni parte anche nel nostro paese.

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 11/5/2014 IV DOMENICA DI PASQUA - ANNO A Letture: Atti 2, 14.36-41 Salmo 23 (22) 1 Pietro 2, 20-25 Vangelo: Giovanni 10, 1-10 Il Pastore Bello NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO

Dettagli

CREPAPANZA ERA. 1.buono e generoso 2.avido ed ingordo 3.cattivo e pericoloso CREPAPANZA ERA. 1.buono e generoso 2.avido ed ingordo 3.cattivo e pericoloso IL NUTRIMENTO E UNA NECESSITA VITALE PER L UOMO,

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA. Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia

CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA. Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia Obiettivi della serata Presentazione del contesto in cui si inserisce il percorso «Famiglie

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

Montfort Projects - Balaka (Malawi) 9 Febbraio 2010

Montfort Projects - Balaka (Malawi) 9 Febbraio 2010 Montfort Projects - Balaka (Malawi) 9 Febbraio 2010 Carissimi della comunità di San Luigi da Monfort in Monte Mario, un saluto riconoscente vi giunga dalla missione di Mpiri, la missione così vicina alla

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

Mani Unite Onlus. Sintesi attività 2014

Mani Unite Onlus. Sintesi attività 2014 Mani Unite Onlus Nel 2014 le attività svolte in Mozambico, oltre ad essere state realizzate come negli anni precedenti nell ambito degli obiettivi istituzionali (sostegno scolastico e nutrizionale), si

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

Vangelo senza confini

Vangelo senza confini Diocesi di Bergamo Centro Missionario Diocesano Ottobre Missionario 2009 Rosario Missionario Vangelo senza confini Nel nome del Padre. Con Maria percorriamo le strade del mondo; come Maria portiamo Gesù;

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri

Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri sforzi?...abbiamo il coraggio di verificare quello che stiamo facendo

Dettagli

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità ٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità Dallo statuto leggiamo: Art. 1 L AMI è composta da laici, diaconi, presbiteri che docili all azione dello Spirito Santo intendono vivere una medesima vocazione

Dettagli

Il Convegno Regionale dei Gruppi del

Il Convegno Regionale dei Gruppi del E D I T O D A L L A C O N F R A T E R N I T A D E L S A N T I S S I M O S A C R A M E N T O DI S A N T A M A R I A IN T R A S T E V E R E I miei Gruppi di Preghiera di Roma e del Lazio A N N O V I I I

Dettagli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli UNITÀ 2 Collegate la definizione alla parola corrispondente. Persone con handicap. 2 Persone senza genitori. 3 Persone che stanno in carcere. 4 Persone che hanno bisogno di aiuto. Persone che hanno dovuto

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli