Approcci innovativi e buone pratiche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Approcci innovativi e buone pratiche"

Transcript

1 CAPITOLO QUINTO CONFERENZA INTERNAZIONALE SPAZI PUBBLICI E QUALITà URBANA Approcci innovativi e buone pratiche libro qualita urbana 2a versione.indd /01/11 15:49

2 libro qualita urbana 2a versione.indd /01/11 15:49

3 Con il patrocinio di: Con il patrocinio di: Ministero per i Beni Ministero e le Attività per i Beni Culturali e le Attività Culturali Consiglio Nazionale Architetti P.P.C. Consiglio Nazionale Architetti P.P.C. Università degli Studi di Parma Università degli Studi di Parma Soprintendenza per i Beni Architettonici e del Soprintendenza Paesaggio delle per Province i Beni Architettonici di Parma e e Piacenza del Paesaggio delle Province di Parma e Piacenza La progettazione degli spazi pubblici nelle città La contemporanee progettazione degli gioca spazi un pubblici ruolo fondamentale nelle città contemporanee gioca un ruolo fondamentale nella risposta alla pressante domanda sociale nella risposta alla pressante domanda sociale di bellezza, vivibilità e sicurezza. di bellezza, vivibilità e sicurezza. Attraverso rappresentanti di prestigiose Attraverso rappresentanti di prestigiose istituzioni e progettisti, il convegno intende istituzioni e progettisti, il convegno intende approfondire in che modo e con quali esiti approfondire in che modo e con quali esiti i differenti approcci focalizzati sugli spazi i differenti approcci focalizzati sugli spazi pubblici pubblici abbiano abbiano interpretato interpretato questa questa domanda domanda di qualità di qualità urbana. urbana. CoNfERENZA INTERNAZIoNALE SPAZI PUBBLICI E QUALITà URBANA approcci innovativi e buone pratiche PARMA - CENTRo CoNGRESSI via ToSCANA, 5/A venerdì 11 GIUGNo 2010, ore ore 9.30 CoMUNE di PARMA CoMUNE di PARMA Agenzia per la Qualità Urbana e Architettonica Agenzia per la Qualità Urbana e Architettonica ordine degli ARChITETTI P.P.C. ordine degli ARChITETTI P.P.C. Provincia di Parma Provincia di Parma Programma ore 9,30 ore 9,30 PIETRO PIETRO VIGNALI VIGNALI Sindaco Sindaco di Parma di Parma PAOLO PAOLO CONFORTI CONFORTI Agenzia Agenzia per per la Qualità la Qualità Urbana Urbana e Architettonica e Architettonica ALESSANDRO TASSI-CARBONI Presidente Presidente Ordine Ordine Architetti Architetti P.P.C. P.P.C. Provincia Provincia di Parma di Parma LUCIANO SERCHIA Soprintendente ai Beni ai Beni Architettonici e del e Paesaggio del Paesaggio Moderatore, LUCA LUCA MOLINARI ISTITUZIoNI MONICA OLIVERES Centre Centre de Cultura de Cultura Contemporània, Barcellona Barcellona ANTONIA FAUST FAUST Royal Royal Institute Institute of British of British Architects, Architects, Londra Londra SHIGEMORI KANAZAWA KANAZAWA City City planning planning institute institute of Japan, of Japan, Tokyo Tokyo DARIO DARIO NADDEO NADDEO Agenzia Agenzia per per la Qualità la Qualità Urbana Urbana e Architettonica, e Architettonica, Parma Parma PHILIPPE PHILIPPE DAVERIO DAVERIO Estetica degli spazi pubblici Estetica degli spazi pubblici Light lunch Light lunch ProgETTI ore 14,30 ProgETTI ore 14,30 EVA PRATS E RICARDO FLORES EVA PRATS E RICARDO FLORES Flores & Prats Arquitectos, Barcellona Flores & Prats Arquitectos, Barcellona ANDREA BOSCHETTI ANDREA BOSCHETTI Metrogramma, Milano Metrogramma, Milano MAARTEN VAN DE VOORDE West MAARTEN 8, RotterdamVAN DE VOORDE West 8, Rotterdam BORIS PODRECCA Architektur BORIS Atelier, PODRECCA Vienna Architektur Atelier, Vienna TAVOLA ROTONDA TAVOLA ROTONDA libro qualita urbana 2a versione.indd /01/11 15:49

4 libro qualita urbana 2a versione.indd /01/11 15:49

5 Conferenza Internazionale Spazi pubblici e qualità urbana Approcci innovativi e buone pratiche Parma, 11 giugno 2010 Relatori LUCA MOLINARI Architetto e critico, professore a contratto per il corso di teoria della progettazione architettonica presso la facoltà di architettura della II Università di Napoli, attualmente è responsabile per il settore architettura e membro del comitato scientifico della Triennale di Milano. Collabora con numerose riviste italiane e straniere tra cui Abitare, Lotus e Vanity Fair. Dal 1996 è editor per l architettura della casa editrice Skira e ha curato numerose mostre nell ambito dell architettura contemporanea e della fotografia. Recentemente ha dato vita alla prima festa per l architettura della triennale di Milano. PAOLO CONFORTI (Comune di Parma) Architetto, laureato presso l Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel Membro del Consiglio comunale di Parma, è delegato del Sindaco all Agenzia per la Qualità Urbana e Architettonica. Ha affrontato il tema della riqualificazione degli spazi pubblici della periferia e dei centri urbani minori, dove maggiori sono le contraddizioni della città contemporanea, mettendo a fuoco l inedito modello normativo dei Concetti regolativi per la Qualità Urbana. Nel corso dei precedenti mandati amministrativi ha ricoperto la carica di Presidente della Commissione Dipartimentale Urbanistica del Comune di Parma. Membro dell English Heritage, dal 1995 è iscritto all Architects Registration Board del Regno Unito. É membro dell Associazione Dimore Storiche Italiane (ADSI), affiliata alla Union of European Historic Houses Associations. Svolge attività di progettazione e restauro con particolare riferimento agli edifici sottoposti a tutela architettonica e ambientale. Ha partecipato a numerosi convegni sul tema del riuso della città storica e sulla riqualificazione dei centri urbani. É autore di saggi e pubblicazioni sulla storia dell urbanistica e dell architettura, con particolare riferimento all architettura militare del Rinascimento e alla città Neoclassica. Iscritto all Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Parma dove ha rivestito la carica di Consigliere. É stato nei ruoli della Soprintendenza per i Beni Architettonici e del Paesaggio con la qualifica di architetto, a seguito di concorso nazionale del Dal 2006 al 2009 è Presidente del Consorzio della Bonifica Parmense, operante in un comprensorio che interessa 49 Comuni su una superficie complessiva di circa ettari. libro qualita urbana 2a versione.indd /01/11 15:49

6 328 Cento proposte per lo spazio pubblico Alessandro Tassi-Carboni (Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Parma) Fin dalla più tenera età subisce l irresistibile fascino trasmesso dal mestiere di Architetto del padre Alberto e dalla passione con cui lo esercita: impegno professionale misto a dovere sociale. Molti anni più tardi, salda il debito con i suoi sogni di bambino e si laurea in Architettura a Firenze nel La sua matrice culturale e le relazioni ereditate lo conducono ad esercitare la propria professione quasi esclusivamente nel settore urbanistico, senza tralasciare però qualche significativa esperienza nel campo della progettazione di opere pubbliche oltre che di restauro. All altro capo si colloca invece la traduzione dell intima esigenza di occuparsi della comunità nella quale vive: sia essa identificabile più strettamente nell ambito professionale che in quello, più ampio, sociale: consigliere dell Ordine degli Architetti P.P.C. di Parma dal 1996 (attualmente in carica in qualità di Presidente); coordinatore Federazione Ordini Architetti P.P.C. Emilia- Romagna 2008/2009; rappresentante regionale alla Delegazione Consultiva presso il Consiglio Nazionale Architetti P.P.C. dal 2008 (attualmente in carica); componente della Commissione Formazione permanente presso il Consiglio Nazionale Architetti P.P.C. dal 2008 (attualmente in carica); co-autore de Tutte le parcelle sui lavori pubblici, Grafill, 2001; commissario in vari concorsi di progettazione e di idee e relatore in vari convegni; rappresentante provinciale o regionale in vari tavoli tecnici di coordinamento (energia, sismica, edilizia, urbanistica, ecc.); coordinatore iniziativa Ordini Architetti Modena, Parma, Piacenza e Reggio Emilia in occasione del Congresso Mondiale UIA TORINO 2008; coordinatore iniziativa Ordini Federazione Emilia-Romagna in occasione del Congresso Mondiale UIA TOKYO 2011 (in corso). MONICA OLIVERES (Centre de Cultura Contemporània de Barcelona, Barcellona) Dopo il conseguimento della laurea all Escola Politècnica d Arquitectura de Barcelona nel 2000, apre lo studio di Architettura a Granolles. Consegue il Master in Territory and Urban Planning a Barcellona nel Fa parte dal 2002 del Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona. È responsabile dei contenuti dell Archivio del Premio Europeo per gli Spazi Pubblici Urbani. Ha ideato e curato il sito www. publicspace.org e gestisce il Centro di Documentazione del CCCB. È dirigente dello Sviluppo Urbanistico del City Council di Vilanova del Vallès, Barcellona. ANTONIA FAUST (Royal Institute of British Architects, Londra) Dopo aver ottenuto la laurea (first class) in Architettura, esercita la professione per due anni prima di ottenere una posizione di rilievo all interno del Royal Institute of British Architecture nel Come responsabile dei Progetti e degli Eventi per Il RIBA di Londra, Antonia ha organizzato diversi eventi di interesse pubblico. Questi hanno incluso il RIBA Awards per Londra, il London Festival of Architecture, Arts Spaces of the Future, lavorando con una serie di partners di alto profilo come Arts Council England, English Heritage, la BBC, Royal libro qualita urbana 2a versione.indd /01/11 15:49

7 Capitolo 5 - Conferenza internazionale Spazi pubblici e qualità urbana 329 Engineers, Design for London, Ordnance Survey e Architecture Centre Network. Antonia ha ideato Forgotten Spaces e lo ha interamente seguito dal progetto iniziale fino alla consegna dei premi. SHIGEMORI KANAZAWA (City Planning Institute of Japan, Tokyo) Consegue la laurea in Architettura nel 1975, il Master all Università di Kyoto e il Dottorato di ricerca (PhD) in Pianificazione Urbana e Regionale presso la Cornell University, USA. Nel trascorre 10 mesi come studente ospite all Istituto Universitario di Venezia. Dal 1978 al 1991 esercita come pianificatore urbano e designer presso lo studio Nikken Sekkei di Tokyo. Dal 1992 al 2001 è prima assistente e poi Professore Associato alla Saga University, Giappone e dal 2001 è professore alla Sangyo University di Osaka. DARIO NADDEO (Agenzia per la Qualità Urbana e Architettonica, Parma) Architetto, Dottore di ricerca (PhD) in Pianificazione Territoriale, ha effettuato attività di progettazione urbana e territoriale per numerose amministrazioni pubbliche ed ha svolto molteplici attività di ricerca e di consulenza per il Politecnico di Milano, per il Ministero dell Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica e per il Consiglio Nazionale delle Ricerche. Per il Politecnico di Milano è anche stato Coordinatore della scuola di specializzazione post-laurea in Pianificazione del Territorio e dell Ambiente e ha diretto vari laboratori di ricerca e di laurea. Per il Comune di Parma, dopo essere stato Responsabile del Servizio Pianificazione Generale e Tutela e conservazione centro storico, è attualmente Dirigente del Servizio Qualità Urbana e Architettonica. Tra i progetti direttamente elaborati: i Concetti regolativi per la qualità urbana, la formulazione metodologica e normativa della Perequazione urbanistica, la Variante generale alla Disciplina particolareggiata per gli interventi nel centro storico. PHILIPPE DAVERIO Specializzato in arte italiana del XX secolo, ha dedicato i suoi studi al rilancio internazionale del Novecento. Nel 1975 ha inaugurato la Galleria che portava il suo nome a Milano in Via Montenapoleone n. 6 specializzata in arte italiana del XX secolo, seguita poi da diverse altre a Milano e New York. Nel 1981 ha iniziato un attività di editore in società con Leonardo Mondadori. Dal 1993 al 1997 è stato Assessore al Comune di Milano con le deleghe alla Cultura, all Educazione, ai Grandi Eventi e Relazioni Internazionali. Nel 1994 con provvedimento della Giunta Comunale si è occupato della ristrutturazione di tutto l edificio costituente il Palazzo Reale ed il suo adattamento a Museo d arte contemporanea. Ha realizzato importanti e numerose mostre espositive: I Goti, Alberto Giacometti, Fausto Pirandello, Enzo Cucchi, Ottone Rosai, Auguste Rodin, da Monet a Picasso, Alessandro Magnasco ecc. Dal 1993 al 1997 ha organizzato diversi Grandi Eventi. È stato scoperto come storico dell arte dal pubblico televisivo: nel 1999 come inviato speciale della trasmissione di Raitre Art è e nel 2000 come conduttore Dal 2006 Philippe Daverio è Professolibro qualita urbana 2a versione.indd /01/11 15:49

8 330 Cento proposte per lo spazio pubblico re Ordinario di Sociologia dei processi artistici, presso l Università degli Studi di Palermo, facoltà di Architettura - dipartimento Design. Da marzo 2008 è il nuovo direttore della prestigiosa rivista d arte Art e Dossier, della casa editrice fiorentina Giunti. ANDREA BOSCHETTI (Metrogramma, Milano) Si laurea in Architettura a Venezia e ivi consegue il PhD in Urbanistica. Nel 1994 collabora con l Ufficio di Architettura Metropolitana (OMA) di Rotterdam. Nel è assistente del Professor Bernardo Secchi all Università di Venezia e fino al 1999 collabora con lo studio associato Secchi-Viganò di Milano. Nel 1998 fonda lo studio Metrogramma insieme ad Alberto Francini. Sin dal 2001 tiene conferenze in tutta Italia e in alcune università americane. Nel 2004 vince la medaglia di bronzo della presidenza della Repubblica Italiana per l arte e la cultura italiana. Dal 2006 è professore di Disegno Architettonico al Politecnico di Torino e dal 2008 è Visiting Professor alla Kent State University di Cleveland (USA). Metrogramma è responsabile dei progetti concernenti importanti trasformazioni urbanistiche come il nuovo masterplan dell area Rozzano-Assago a Milano, il porto industriale di Ravenna. Attualmente lo studio è stato scelto per ridisegnare il Piano di Governo del Territorio (PGT) di Milano. EVA PRATS E RICARDO FLORES (Flores & Prats, Barcellona) Flores & Prats Arquitectos è uno studio di architettura fondato a Barcellona nel 1998 da Eva Prats e Ricardo Flores. Lo studio è stato coinvolto in differenti tipi di progetti, soprattutto per l Amministrazione Pubblica, attraverso la partecipazione a concorsi aperti. Tali progetti comprendono edifici ad uso pubblico e abitazioni, ma anche spazi pubblici a Barcellona e progetti di allestimenti per istituzioni culturali e musei, come la Fondazione Tàpies, la Fondazione Mirò e il Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona. Hanno ottenuto tra l altro i seguenti riconoscimenti: il Premio Europan III; il Premio del Collegio degli Architetti delle Baleari per il Museo dei Mulini di Palma di Maiorca, opera selezionata per il Prize for Contemporary Architecture-Mies Van der Rohe Award 2005 e finalista alla IV Biennale Iberoamericana di Lima 2004; il primo premio alla Triennale di Architettura di Baix Llobregat 2005 per la Riabilitazione della Nave Yutes a Sant Just Desvern, progetto finalista dei Premi FAD Infine recentemente hanno ottenuto il Grand Award for the Best Work in Architecture nel Summer Show 2008 della Royal Academy of Arts di Londra. Oltre all esercizio della pratica professionale, sono entrambi professori alla ETSAB e alla ESARQ-UIC. Hanno tenuto conferenze e laboratori di architettura in università di diversi paesi. Hanno inoltre diretto laboratori con Enric Miralles (1998), John Hejduk (1999), Juan Navarro Baldeweg (2000), Cedric Price (2001) e Clorindo Testa (2002). libro qualita urbana 2a versione.indd /01/11 15:49

9 Capitolo 5 - Conferenza internazionale Spazi pubblici e qualità urbana 331 MAARTEN VAN DE VOORDE (West 8, Rotterdam) Fa parte dello studio West 8 dal 1998 e vi lavora come direttore per i progetti di architettura e di urban design dal In questo ruolo ha lavorato a progetti in Belgio e Francia tra i quali il concorso per le Halles Parigi (insieme a MVRDV), il progetto e la realizzazione del Parco JB Lebas a Lille e Falconsquare e piazzale della Stazione ad Anversa. Dopo aver vinto il concorso per un tetto scultura e un ponte a Brugge, dirige i progetti e le realizzazioni di una serie di spazi pubblici, installazioni architettoniche, ponti e prodotti di design. Dal 2001 sta progettando un masterplan per l area della Stazione della città di Hasselt, attualmente in costruzione: il progetto è condotto insieme a Adriaan Geuze, storico fondatore di West 8. Ha insegnato in diverse scuole ed università tra le quali St. Lucas, l Accademia per l Architettura e l Urban design di Gant e Brussels. BORIS PODRECCA (Architektur Atelier, Vienna) Poliglotta, architetto viennese cresciuto a Trieste. I suoi riferimenti culturali principali sono gli architetti della Donaumonarchie, Adolf Loos, Joze Plecnik. Suggestionato dalle teorie di Semper, è attirato dallo studio dei materiali, che associa con abilità ed ingegno. Attraverso questo attento lavoro, filtra le innumerevoli suggestioni della tradizione viennese, a cui appartiene per formazione, e di cui è un interprete fedele. La sua poetica della diversità lo rende capace di affrontare con successo incarichi progettuali molto diversi tra loro. Studia Architettura al Politecnico e all Accademia di Vienna. È professore ad invito a Losanna, Parigi, Venezia, Philadelphia, Londra e Harvard-Cambridge, Boston. Dal 1988 è ordinario e direttore del Dipartimento di progettazione architettonica e teoria dello spazio a Stoccarda. Inoltre è stato insignito Dott. honoris causae delle Università di Maribor e Belgrado. Svolge attività professionale negli atelier di Vienna, Stoccarda, e Venezia. Ha vinto numerosi concorsi internazionali. Fra i lavori realizzati si trovano più di 30 spazi pubblici e numerosi centri commerciali e residenziali in 8 paesi europei. Un altro campo di vasta attività comprende l allestimento di grandi mostre. Abstract - Interventi istituzioni MONICA OLIVERES (Centre de Cultura Contemporània de Barcelona, Barcellona) The archive of the European Prize for Urban Public Space as a mirror of urban policies in Europe. Data l eccessiva semplificazione di alcuni dei progetti urbani a larga scala assunti in Europa in anni recenti, e il rischio di omogeneizzazione e impoverimento del paesaggio urbano, il Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona ritiene che promuovere gli spazi pubblici e fare conoscere il carattere politico e plurale e la diversità di funzione che possono abbracciare, possa essere un modo ideale di stimolare i progetti urbani con lo scopo di reinventare e rafforzare il ruolo strutturale che questo spazio ha sempre giocato nelle città europee. Con questo scopo il CCCB insieme ad altre prestigiose istituzioni europee ha creato fin dalle origini un Archivio strettamente correlato al Premio Europeo per gli Spazi Pubblici Urbani (www.publicspalibro qualita urbana 2a versione.indd /01/11 15:49

10 332 Cento proposte per lo spazio pubblico ce.org). Ad oggi l archivio contiene e pubblica una selezione dei migliori interventi presentati per il Premio sin dal suo primo apparire: ciò significa che l Archivio Europeo per gli Spazi Pubblici Urbani offre una prospettiva su circa 400 interventi su spazi pubblici di 240 città europee. L Archivio mette insieme una selezione dei migliori progetti attraverso testi e immagini, inclusi alcuni dei più significativi interventi per dinamizzare lo spazio pubblico portati avanti in Europa negli ultimi 20 anni. Lo scopo del premio è sempre stato quello di riconoscere e stimolare il carattere pubblico degli spazi urbani a la loro capacità di incoraggiare la coesione sociale. Il Premio viene dato sia all architetto progettista, che al ramo della pubblica amministrazione che ha preso la decisione politica di effettuare l intervento e, non di rado, di sostenerlo finanziariamente. ANTONIA FAUST (Royal Institute of British Architects, Londra) Forgotten Spaces - A RIBA London Competition and Exhibition. Nel gennaio del 2010 il RIBA di Londra lancia un concorso di idee insieme a Design for London e Qatari Diar per cercare spazi dimenticati (Forgotten Spaces) e negletti a Londra e dintorni. Ai partecipanti viene chiesto di localizzare un luogo dimenticato situato all interno della Grande Londra e di proporre un idea tale da ottimizzare le potenzialità di quell ambiente urbano a beneficio dei residenti e della comunità. I migliori progetti vengono esposti al Southbank di Londra (24 maggio-4 luglio) e alcuni di questi verranno illustrati nell intervento. Il progetto ha catturato l attenzione della stampa e delle agenzie governative. Si auspica che il progetto possa provocare discussione tra autorità, residenti, proprietari terrieri e investitori sul tema della rigenerazione, permettendo agli artisti locali e ai progettisti di poter finalmente rivitalizzare aree che sono state a lungo dimenticate. SHIGEMORI KANAZAWA (City Planning Institute of Japan, Tokyo) Another Perspective on Public Space: Dynamism of Japanese Street Space. Lo spazio pubblico è l anima delle forme collettive di spazio urbano e dell urbanistica nelle città. Non è semplicemente uno spazio vuoto per il traffico, ma è il luogo dei contatti e delle comunicazioni sociali nella quotidianità e il palcoscenico per i riti e le feste e gli intrattenimenti in alcuni momenti specifici. Come la frase in Europa hanno le piazze ma noi in Giappone abbiamo le strade ci suggerisce, le strade giapponesi hanno a lungo rivestito un ruolo fondamentale con un grande varietà di significati per la vita della gente, la maggior parte delle quali sono stati eliminate dall uso predominante delle auto nei nostri tempi. A differenza delle strade e piazze europee lo spazio delle strade giapponesi si caratterizza per una forte invadenza del privato : venditori, bancarelle, mercati nei tempi passati, cartelloni, distributori automatici al giorno d oggi: questa tendenza si manifesta in quasi tutte le città asiatiche. Questa caratteristica genera uno scenario di confusione, ma nello stesso di vigore, di vitalità e di libro qualita urbana 2a versione.indd /01/11 15:49

11 Capitolo 5 - Conferenza internazionale Spazi pubblici e qualità urbana 333 dinamismo, mentre le strade europee con la loro rigida divisione tra spazio pubblico e privato tendono a essere più ordinate e di conseguenza più statiche. Le città non sono semplicemente un insieme di funzioni urbane: esse sono l espressione visibile delle differenti dimensioni di significati che la società ha creato. É quindi necessario comprendere a fondo i rapporti fra la città e le sue singole parti. Gli input fornitici dalla psicologia ambientale ci suggeriscono che un ambiente percepito come desiderabile o bello dovrebbe essere ordinato e leggibile, ma nello stesso tempo avere attributi contradditori quali sorpresa mistero e complessità. É quindi dosando accuratamente queste componenti che il progetto dello spazio pubblico potrà risultare efficace, tenendo sempre presente che la varietà degli approcci progettuali dovrà però accordarsi con le caratteristiche specifiche del luogo. DARIO NADDEO (Agenzia per la Qualità Urbana e Architettonica, Parma) Progettare gli spazi pubblici. Percorsi di qualità urbana a Parma. L Agenzia per la Qualità urbana e architettonica di Parma si è posta come obiettivo l individuazione di pratiche e di strumenti in grado di determinare uno sviluppo qualitativo e sostenibile del territorio comunale attraverso il raggiungimento di importanti livelli di vivibilità, sicurezza e decoro, in quanto garanzia di crescita del benessere dei cittadini e di salvaguardia dei diritti delle future generazioni. In questa prospettiva, l Agenzia ha coordinato numerosi progetti fondati sulla necessità di rendere gli spazi pubblici attrattivi, vivaci e privi di pericoli. A partire da una illustrazione delle esperienze di progettazione compiute, verranno effettuate alcune riflessioni sulla progettazione degli spazi pubblici, evidenziandone criticità, tendenze e fattori di successo. Progetti EVA PRATS E RICARDO FLORES (Flores & Prats, Barcellona) Paesaggi intermedi. Tutte le volte che abbiamo lavorato su progetti di spazi aperti lo abbiamo fatto con l intenzione di lavorare sullo spazio intermedio, cercando di trovare e stabilire connessioni. Sia nel caso della piazza Pio XII come nell edificio di abitazioni a Terrassa o nella piazza di Guissona, il nostro progetto è sempre venuto dopo gli edifici esistenti. Cosí, in qualche maniera, riprendono quello che c è già, seguendo il profilo delle costruzioni che hanno già fissato il luogo. Sono progetti che trattano il tema della invisibilità, perché esprimono la necessità di introdurre qualcosa che non esisteva nell idea degli spazi di questo sito, ovvero un paesaggio intermedio tra l orizzonte aperto che definisce queste aree e il profilo degli edifici. Questi progetti cercano d introdurre la capacità di dialogo tra le parti che si trovano nel luogo, lavorando nello spazio vuoto lasciato tra loro, generando un rapporto tra costruzioni esistenti. ANDREA BOSCHETTI (Metrogramma, Milano) L architettura dello Spazio Urbano. Verso un Nuovo Rinascimento. L evoluzione storica dello spazio pubblico è il filo libro qualita urbana 2a versione.indd /01/11 15:49

12 334 Cento proposte per lo spazio pubblico conduttore con il quale è descritta la storia delle città: l agorà dell antica Grecia, il foro romano, le piazze medievali come luoghi di scambio commerciale e simboli dell identità comunale, le piazze e strade romane in epoca barocca, i boulevard di Parigi, il Central Park a New York: attraverso gli spazi pubblici è stata tessuta la trama ordinatrice delle città. Dal XIX secolo la rivoluzione industriale induce a modificare gli assetti urbani per favorire la mobilità di persone e merci grazie all evoluzione tecnica dei sistemi di trasporto che hanno costretto le città ad adattare i loro spazi pubblici a ferrovie, tram, automobili. Questo processo ha avuto come conseguenza la riduzione di alcuni spazi pubblici a spazi monofunzionali e tecnici privi dei valori sociali, culturali e simbolici generalmente attribuiti allo spazio pubblico della città storica. Le riflessioni contemporanee dell urbanistica sono tese a restituire valore allo spazio pubblico inteso come luogo di socialità, di riconoscimento dei valori comunitari, ove si esercita il diritto all uso democratico della città e del territorio. Del resto, nella storia della città europea, lo spazio aperto pubblico, che comprende verde, servizi e mobilità - sia lenta che veloce, sia individuale che collettiva - ha da sempre rappresentato la struttura qualitativa portante ed invariante delle città. La discriminante principale per occuparsi di sostenibilità sin dalla scala urbanistica, come dicono gli inglesi, è non consumare green field, e preoccuparsi, invece, di edificare nuove parti di città sul brown field, vale a dire sulle aree insalubri, sugli scali ferroviari in disuso e/o sulle ex aree industriali oggi dismesse o in procinto di esserlo. In tale ottica occorre meglio organizzare e strutturare i suoli della città non dando affatto per assunto che ciò che è esistente sia meglio di quanto possa essere nuovamente realizzato in un contesto giustificato da un piano di ampie vedute, fatte salve, naturalmente, le cautele di sensibilità ambientale. Oggi il vuoto tra il costruito può essere letto come un bene prezioso dal punto di vista ambientale e paesaggistico all interno del territorio metropolitano, e come una straordinaria risorsa per offrire nuove opportunità progettuali in termini di qualità urbana. Un piano che poggia le sue ambizioni sulla sostenibilità e qualità dei vuoti urbani come prospettiva di certezza e garanzia futura per i suoi cittadini, implica a sua volta una politica dei pieni. Un processo di ascolto orientato alla definizione dell interesse pubblico per immaginare una città futura sussidiaria, aperta, innovativa ed attenta a rispondere ai bisogni di chi quotidianamente in città abita e/o lavora. MAARTEN VAN DE VOORDE (West 8, Rotterdam) Lo scopo del miglioramento degli spazi pubblici è di accrescere e rinforzare il carattere di una città. I progetti illustrati durante il convegno rappresentano una narrativa con il contesto e con la tradizione. L uso frequente dei materiali sostenibili utilizzati e installati in accordo con i nuovi metodi o secolari tradizioni costruttive ottengono una patina ben definita. Lo spazio pubblico ci offre la possibilità di svolgere differenti attività, incoraggia a incontrarsi, a fare appello alla fantasia libro qualita urbana 2a versione.indd /01/11 15:49

13 Capitolo 5 - Conferenza internazionale Spazi pubblici e qualità urbana 335 BORIS PODRECCA (Architektur Atelier, Vienna) Contestuale e anti-contestuale. La Poetica della diversità prende corpo dai molteplici percorsi intrapresi, dalle numerose suggestioni e influenze recepite, rintracciabili già nell iter educativo, dal mio stesso lavoro in 8 diversi paesi europei, dalla Francia alla Serbia, fra culture, profumi e luoghi specifici di forti identità. Se dovessi costruire ad Atlanta o in Lagos potrei condividere la teoria del non-luogo, per cui la contestualità si esprime nel proprio oggetto senza grandi pretese o necessità di dialogo con il con-testo. Nella maggior parte dei casi l ascolto è l atteggiamento con cui affronto il momento progettuale, un atteggiamento che nell interpretazione della storia, degli stili, dello sfondo culturale e sociale di un luogo induce ad interpretare e reinterpretare, attraverso un linguaggio mai scontato né ossessivamente ripetitivo, architetture che siano mediazione e compenetrazione della pluralità degli interessi. La riconoscibilità di una poetica della diversità sta dunque dietro, nella struttura compositiva mentale dell architettura. Non si esprime con un segno, con un ductus, con un marchio di una riconoscibilità troppo svelta come quella di molte archi-star, tende invece ad operare in modo tale che dal contesto possano emergere echi che ne determinino le reali vocazioni future. Resistere su questa posizione non è facile in un tempo di percezione immediata, di appariscenza e seguente connotazione. libro qualita urbana 2a versione.indd /01/11 15:49

27/28 MAGGIO 2015 PIEMONTE TORINO INCONTRA CENTRO CONGRESSI REMAKE WORKSHOP. Tecnologie e metodologie per il recupero energetico degli edifici

27/28 MAGGIO 2015 PIEMONTE TORINO INCONTRA CENTRO CONGRESSI REMAKE WORKSHOP. Tecnologie e metodologie per il recupero energetico degli edifici MAGGIO TORINO INCONTRA CENTRO CONGRESSI REMAKE Tecnologie e metodologie per il recupero energetico degli edifici WORKSHOP Con il Patrocinio di Media Partner WORKSHOP GIOVEDÌ 28 MAGGIO REMAKE ORE 14.15

Dettagli

SINTESI DEL PROGETTO

SINTESI DEL PROGETTO Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Società di Cultura La Biennale di Venezia ALLEGATO I PROGETTO PER LA PROMOZIONE E DIFFUSIONE DELL ARTE CONTEMPORANEA

Dettagli

Principi per la conservazione ed il restauro del patrimonio costruito Carta di Cracovia 2000

Principi per la conservazione ed il restauro del patrimonio costruito Carta di Cracovia 2000 Principi per la conservazione ed il restauro del patrimonio costruito Carta di Cracovia 2000 Ringraziando le persone e le istituzioni che, durante tre anni, hanno partecipato alla preparazione della Conferenza

Dettagli

Venezia Mestre, 8 agosto 2014. Convegno Abitare il Tempo

Venezia Mestre, 8 agosto 2014. Convegno Abitare il Tempo Via Torino, 151/C 30172 Venezia Mestre, Italy c/o Confindustria Veneto tel. +39 041 2517511 fax +39 041 2517573-4 e.mail: info@adinordest.it www.adinordest.it Venezia Mestre, 8 agosto 2014 Convegno Abitare

Dettagli

Como waterfront: between city and lake landscape

Como waterfront: between city and lake landscape WORKSHOP INTERNAZIONALE DI PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA E AMBIENTALE 16-27 SETTEMBRE 2013 Como waterfront: between city and lake landscape PROVINCIA DI COMO- Settore Cultura PROGETTO E REALIZZAZIONE A

Dettagli

Parma, 28 Maggio 2006

Parma, 28 Maggio 2006 Parma, 28 Maggio 2006 Oggetto: Invito di partecipazione alla mostra ICAR 14 / COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA E URBANA Raccolta/Indagine sulla didattica dei Laboratori di Progettazione delle Facoltà di Architettura

Dettagli

MATERIALS AND DESIGN. Il design della materia e i linguaggi dei materiali

MATERIALS AND DESIGN. Il design della materia e i linguaggi dei materiali MATERIALS AND DESIGN Il design della materia e i linguaggi dei materiali CORSO DI CULTURA TECNOLOGICA DELLA PROGETTAZIONE FACOLTÀ DI ARCHITETTURA DI FERRARA AA. 2008-2009 prof. Alfonso Acocella arch. Veronica

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCENOGRAFIA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCENOGRAFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCENOGRAFIA Art. 1 - Denominazione del Corso di studio È istituito presso la Rome University of Fine Arts - Accademia di Belle

Dettagli

La Filosofia dello Urban Center Una delegazione bresciana in viaggio a Torino

La Filosofia dello Urban Center Una delegazione bresciana in viaggio a Torino Brescia, 6 Ottobre 2008 COMUNICATO STAMPA La Filosofia dello Urban Center Una delegazione bresciana in viaggio a Torino Mercoledì 8 ottobre, una delegazione bresciana si recherà a Torino per incontrare

Dettagli

Architettura Pianificazione Design

Architettura Pianificazione Design POLITECNICO DI TORINO 31 gennaio - 1 febbraio 2014 Castello del Valentino, Viale Mattioli 39, Torino ingresso libero Architettura Pianificazione Design Per riferimenti: tel. 011 090 6254 orienta@polito.it

Dettagli

Sede e dati fiscali. Eddy Cretaz Architetto via Antonio Gramsci, 7 11100 AOSTA ITALIA

Sede e dati fiscali. Eddy Cretaz Architetto via Antonio Gramsci, 7 11100 AOSTA ITALIA 2000-2011 Eddy Cretaz, nato ad Aosta nel 1969, si laurea con lode in architettura al Politecnico di Torino nel febbraio 1999, con una tesi dal titolo Recupero funzionale del Palazzo Ansermin di Aosta.

Dettagli

Candidatura dell itinerario culturale del Consiglio d Europa. Le vie del cioccolato

Candidatura dell itinerario culturale del Consiglio d Europa. Le vie del cioccolato Candidatura dell itinerario culturale del Consiglio d Europa Le vie del cioccolato Cioccolato patrimonio storico culturale da tutelare Partendo dal presupposto che il cioccolato è un invenzione europea

Dettagli

Comune di Durazzo, INARCH Istituto Nazionale di Architettura Concorso internazionale per la Rivitalizzazione di Piazza della Libertà a

Comune di Durazzo, INARCH Istituto Nazionale di Architettura Concorso internazionale per la Rivitalizzazione di Piazza della Libertà a Comune di Durazzo, INARCH Istituto Nazionale di Architettura Concorso internazionale per la Rivitalizzazione di Piazza della Libertà a Durazzo/Revitalization Freedom square International Competition in

Dettagli

Storia dell architettura italiana 1985-2015

Storia dell architettura italiana 1985-2015 Storia dell architettura italiana 1985-2015 Presentazione del libro Data il 02.10 Luogo libreria nb:notabene, via Bellezia 12c, Torino Orario dalle 18:30 alle 20:30 Intervengono Marco Biraghi Politecnico

Dettagli

ROMA AL 2015: UNA STRUTTURA METROPOLITANA POLICENTRICA Francesca Rossi

ROMA AL 2015: UNA STRUTTURA METROPOLITANA POLICENTRICA Francesca Rossi ROMA AL 2015: UNA STRUTTURA METROPOLITANA POLICENTRICA Francesca Rossi Credo che intervenire per ultima, anche solo per l ordine alfabetico, in questa giornata di riflessione sul futuro della città di

Dettagli

Summer School - Centro Internazionale di Studi sul Paesaggio e sul Giardino 8-21 settembre 2014

Summer School - Centro Internazionale di Studi sul Paesaggio e sul Giardino 8-21 settembre 2014 questa ricerca applicata, in cui l azione dello spazio pubblico effimero di natura ambientale diventi modello collettivo di partecipazione, dove riconoscersi e condividere tempi, luoghi, momenti di città

Dettagli

DIPARTIMENTO DI ARCHITETTURA

DIPARTIMENTO DI ARCHITETTURA VALENTINO PARMIANI Paesaggi/Architetture Chiesa dello Spirito Santo, via Milani Cesena 5-29 maggio 2016 Venerdì, 16.30 19.30 Sabato e Domenica, 10.00 13.00 / 16.30 19.30 Inaugurazione Giovedì, 5 maggio

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e nome Gualandi Angelo Roberto Iscritto all Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Pavia al n.649

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Obiettivo didattico L obiettivo principale del corso di laurea è quello di formare

Dettagli

La sostenibilità incontra i paesaggi italiani PTCP di Prato e di Lecce. Chiara Barattucci

La sostenibilità incontra i paesaggi italiani PTCP di Prato e di Lecce. Chiara Barattucci Università IUAV di Venezia Facoltà di Architettura Clasa - AA 2010-2011 Progettazione urbanistica 1G La sostenibilità incontra i paesaggi italiani PTCP di Prato e di Lecce Chiara Barattucci (Sintesi per

Dettagli

INDICE: 1. Premessa 2. Caratteristiche generali del progetto 3. Risultati attesi 4. Finalità ed obiettivi.

INDICE: 1. Premessa 2. Caratteristiche generali del progetto 3. Risultati attesi 4. Finalità ed obiettivi. INDICE: 1. Premessa 2. Caratteristiche generali del progetto 3. Risultati attesi 4. Finalità ed obiettivi. Obiettivi generali Obiettivi specifici 5. Target: chi può partecipare 6. Progetto Pianifica T.U.:

Dettagli

Candidato_ dott. PAGLIARULO Rosa

Candidato_ dott. PAGLIARULO Rosa DATI GENERALI Luogo e data di nascita: Bari, 27.04.1971 Laurea: architettura, 110/110 lode Candidato_ dott. PAGLIARULO Rosa *** Sono presi in considerazione tutti i titoli e tutte le pubblicazioni presentate

Dettagli

h o u s i n g rigenerazione edilizia

h o u s i n g rigenerazione edilizia h o u s i n g rigenerazione edilizia sicurezza e sostenibilità nell'evoluzione del processo costruttivo integrato Giovedì 20 Settembre 2012 ore 14.30 Centro Congressi Hotel Mercure Astoria REGGIO EMILIA

Dettagli

un percorso culturale, pedagogico e progettuale che condurrà alla riqualificazione di due scuole torinesi

un percorso culturale, pedagogico e progettuale che condurrà alla riqualificazione di due scuole torinesi conferenza stampa TORINO fa SCUOLA Urban Center Metropolitano, 27 maggio 2015 un percorso culturale, pedagogico e progettuale che condurrà alla riqualificazione di due scuole torinesi Il rinnovamento della

Dettagli

SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N

SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE A TEMPO DETERMINATO PER IL SETTORE CONCORSUALE 08/D1 PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA - SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE ICAR/14 PRESSO IL DIPARTIMENTO

Dettagli

9/10 GIUGNO 2015 TOSCANA LIVORNO. TEATRO GOLDONI REGENERATION CONVEGNO. La rigenerazione urbana ed edilizia

9/10 GIUGNO 2015 TOSCANA LIVORNO. TEATRO GOLDONI REGENERATION CONVEGNO. La rigenerazione urbana ed edilizia GIUGNO LIVORNO. TEATRO GOLDONI REGENERATION La rigenerazione urbana ed edilizia CONVEGNO Con il Patrocinio di Media Partner CONVEGNO REGENERATION La rigenerazione urbana ed edilizia --------------- DATE

Dettagli

LABORATORIO CULTURA D IMPRESA. Gennaio 2014

LABORATORIO CULTURA D IMPRESA. Gennaio 2014 LABORATORIO CULTURA D IMPRESA Gennaio 2014 The Round Table 2012 LABORATORIO CULTURA D IMPRESA LABORATORIO CULTURA D IMPRESA è un progetto dedicato alle Imprese che vogliono valorizzare la propria Identità,

Dettagli

Candidato_ dott. VENDITTELLI Emilio

Candidato_ dott. VENDITTELLI Emilio Candidato_ dott. VENDITTELLI Emilio DATI GENERALI Luogo e data di nascita:campobasso, 05.09.1961 Laurea: architettura *** Sono presi in considerazione tutti i titoli e tutte le pubblicazioni presentate

Dettagli

organizzato da sede espositiva

organizzato da sede espositiva organizzato da sede espositiva 3-5 novembre 2011 Torino Lingotto Fiere artistico e culturale Il primo market place i i per la valorizzazione e gestione del patrimonio Un salone non tradizionale, che crea

Dettagli

Estratto dal verbale della Commissione giudicatrice riunitasi alle ore 10.30 del giorno martedì 19 aprile 2016.

Estratto dal verbale della Commissione giudicatrice riunitasi alle ore 10.30 del giorno martedì 19 aprile 2016. Procedura selettiva per un posto di professore universitario di seconda fascia ex art. 18 legge 30 dicembre 2010 n. 240, presso il Dipartimento di giurisprudenza (sede di Roma), settore scientifico disciplinare

Dettagli

Working day 1 PROGRAMMA CONVEGNI/INIZIATIVE. Venerdì 9 marzo 2012. Inaugurazione 29 M.E.C.I. - Ore 9.00

Working day 1 PROGRAMMA CONVEGNI/INIZIATIVE. Venerdì 9 marzo 2012. Inaugurazione 29 M.E.C.I. - Ore 9.00 PROGRAMMA CONVEGNI/INIZIATIVE Venerdì 9 marzo 2012 Inaugurazione 29 M.E.C.I. - Ore 9.00 SALA PORRO - Ore 9.30 LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE: UNA SFIDA AMBIENTALE E TECNOLOGICA

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE C U R R I C U L U M V I T A E. Neri Salvatori

INFORMAZIONI PERSONALI TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE C U R R I C U L U M V I T A E. Neri Salvatori C U R R I C U L U M V I T A E DI Neri Salvatori INFORMAZIONI PERSONALI Nome Neri Salvatori Data di nascita 03.01.1956 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Funzionario Architetto D6 Giunta Regionale

Dettagli

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura d interni

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura d interni Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design Corso di laurea in Architettura d interni Dipartimento ambiente costruzioni e design Il Dipartimento

Dettagli

Università degli Studi di Messina Dipartimento Ingegneria Civile,Informatica, Edile, Ambientale e Matematica Applicata

Università degli Studi di Messina Dipartimento Ingegneria Civile,Informatica, Edile, Ambientale e Matematica Applicata Università degli Studi di Messina Dipartimento Ingegneria Civile,Informatica, Edile, Ambientale e Matematica Applicata C.da Di Dio Nuova Panoramica dello Stretto-98166 Villaggio S.Agata - Messina, Italy

Dettagli

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano GRAFICA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Le principali tecniche tradizionali della grafica d arte, nate al traino delle grandi invenzioni della carta e della stampa, si distinguono per la natura

Dettagli

Ha lavorato come assistente sociale presso il Comune di Copparo - area minori- da gennaio 2004 a giugno 2005.

Ha lavorato come assistente sociale presso il Comune di Copparo - area minori- da gennaio 2004 a giugno 2005. Candidata nella lista "Pensiero Cultura e Professione" Curriculum della dott.ssa Francesca Mantovani Laurea in Scienze Politiche (indirizzo politico-sociale), Facoltà di Scienze Politiche dell\'università

Dettagli

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) dell Istituto Statale D Arte G. de Chirico - Torre Annunziata Corso Liceo Artistico

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) dell Istituto Statale D Arte G. de Chirico - Torre Annunziata Corso Liceo Artistico ISTITUTO STATALE D ARTE GIORGIO de CHIRICO DIS. SCOL. N.37 C. S. NASDO4000B C. F. 82008380634 Sede: TORRE ANNUNZIATA (NA) Via Vittorio Veneto, 514 Tel.0815362838- Fax 081.862.89.41-sito:www.isadechirico.it

Dettagli

FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY

FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY Comunicato Stampa FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY Ieri sera l incontro con i cittadini cormanesi per parlare di territorio e residenza Cormano,

Dettagli

MASTER BREVE EFFICIENTAMENTO ENERGETICO IN EDILIZIA STORICA E AREE D INTERESSE PAESAGGISTICO: progettazione tecnologie materiali

MASTER BREVE EFFICIENTAMENTO ENERGETICO IN EDILIZIA STORICA E AREE D INTERESSE PAESAGGISTICO: progettazione tecnologie materiali Buona parte degli interventi edilizi per i prossimi anni è destinata a riguardare edifi ci storici o collocati all interno di beni paesaggistici, con vincoli che scaturiscono da normative complesse. Sempre

Dettagli

OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE

OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE MADEEXPO - MILANO 5-8 OTTOBRE 2011 PRESENTAZIONE EVENTO BORGHI&CENTRISTORICI OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DEI BORGHI E CENTRI STORICI ITALIANI Intervento dell Ing. Francesco

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LE ESSENZIALI DI DISEGNO E classe prima Liceo scientifico utilizzare regole e tecniche grafiche progettare un minimo percorso grafico costruire un disegno geometrico, impiegando in maniera appropriata

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R.

PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R. PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e ItaliaNostra onlus Associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale VISTO

Dettagli

Working day 1 PROGRAMMA CONVEGNI/INIZIATIVE. Venerdì 9 marzo 2012. Inaugurazione 29 M.E.C.I. - Ore 9.00

Working day 1 PROGRAMMA CONVEGNI/INIZIATIVE. Venerdì 9 marzo 2012. Inaugurazione 29 M.E.C.I. - Ore 9.00 PROGRAMMA CONVEGNI/INIZIATIVE Venerdì 9 marzo 2012 Inaugurazione 29 M.E.C.I. - Ore 9.00 SALA PORRO - Ore 9.30 LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE: UNA SFIDA AMBIENTALE E TECNOLOGICA

Dettagli

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) del Liceo Artistico G. de Chirico Torre Annunziata

Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) del Liceo Artistico G. de Chirico Torre Annunziata Estratto del POF (Piano dell Offerta Formativa) del Liceo Artistico G. de Chirico Torre Annunziata Il Progetto educativo e formativo del Liceo Artistico G. de Chirico è finalizzato alla crescita globale

Dettagli

LE TRASFORMAZIONI URBANISTICHE A TORINO

LE TRASFORMAZIONI URBANISTICHE A TORINO LE TRASFORMAZIONI URBANISTICHE A TORINO La percezione del cambiamento della città negli ultimi vent anni IDENTITÀ GRAFICA: NOODLES Copertina: Ottobre 2015 Un progetto a cura di: Indagine realizzata da:

Dettagli

mantova Unesco Chair Pianificazione e Tutela architettonica nelle citta patrimonio mondiale dell umanita polo territoriale di mantova

mantova Unesco Chair Pianificazione e Tutela architettonica nelle citta patrimonio mondiale dell umanita polo territoriale di mantova mantova Unesco Chair Pianificazione e Tutela architettonica nelle citta patrimonio mondiale dell umanita polo territoriale di mantova chair holder: prof. federico bucci 2012 2013 SINTESI DELLE ATTIVITA

Dettagli

BALLANDI ROBERTO Ingegnere. C.F. BLL RRT 54BO9 A944B P.IVA 02225750377 Iscritto all'albo degli Ingegneri della Provincia di Bologna al n 3346

BALLANDI ROBERTO Ingegnere. C.F. BLL RRT 54BO9 A944B P.IVA 02225750377 Iscritto all'albo degli Ingegneri della Provincia di Bologna al n 3346 C.F. BLL RRT 54BO9 A944B P.IVA 02225750377 Iscritto all'albo degli Ingegneri della Provincia di Bologna al n 3346 STUDIO BOLOGNA, via O. Regnoli 42 tel.051/ 4294370 - fax. 051/ 6360618 robertoballandi@alice.it

Dettagli

27/28 MAGGIO 2015 PIEMONTE TORINO INCONTRA CENTRO CONGRESSI QUALITY WORKSHOP. Ricerca e sviluppo per la qualità delle Costruzioni

27/28 MAGGIO 2015 PIEMONTE TORINO INCONTRA CENTRO CONGRESSI QUALITY WORKSHOP. Ricerca e sviluppo per la qualità delle Costruzioni MAGGIO TORINO INCONTRA CENTRO CONGRESSI QUALITY Ricerca e sviluppo per la qualità delle Costruzioni WORKSHOP Con il Patrocinio di Media Partner WORKSHOP QUALITY Ricerca e sviluppo per la qualità delle

Dettagli

Progettazione urbanistica 1 A.A. 2010/11 Prof.ssa Chiara Barattucci Collaboratrice: Valentina Antoniucci Il nuovo Piano di Governo del Territorio

Progettazione urbanistica 1 A.A. 2010/11 Prof.ssa Chiara Barattucci Collaboratrice: Valentina Antoniucci Il nuovo Piano di Governo del Territorio Progettazione urbanistica 1 A.A. 2010/11 Prof.ssa Chiara Barattucci Collaboratrice: Valentina Antoniucci Il nuovo Piano di Governo del Territorio (PGT) di Milano La città di Milano come paradigma La città

Dettagli

Abadir si trova a Sant Agata Li Battiati, comune situato a circa 10 km da Catania, in un antica villa che ha assunto l attuale aspetto tra la fine

Abadir si trova a Sant Agata Li Battiati, comune situato a circa 10 km da Catania, in un antica villa che ha assunto l attuale aspetto tra la fine Abadir si trova a Sant Agata Li Battiati, comune situato a circa 10 km da Catania, in un antica villa che ha assunto l attuale aspetto tra la fine del 700 e il 1840. La villa è un antico caseggiato costruito

Dettagli

Summer School - Centro Internazionale di Studi sul Paesaggio e il Giardino 8-20 settembre 2014

Summer School - Centro Internazionale di Studi sul Paesaggio e il Giardino 8-20 settembre 2014 L evoluzione del concetto di paesaggio che abbiamo vissuto nell ultimo decennio ha coinciso con un inarrestabile antropizzazione della natura a livello planetario, configurando un interesse sempre maggiore

Dettagli

FOTOGRAFIE E ARCHITETTURE.

FOTOGRAFIE E ARCHITETTURE. Corso di aggiornamento professionale FOTOGRAFIE E ARCHITETTURE. Dispositivi visivi e rappresentazioni dello spazio a cura di: Antonio Di Cecco, Marco Introini, Peppe Maisto, Alessandra Chemollo, Davide

Dettagli

Architettura. Corso di Laurea magistrale in

Architettura. Corso di Laurea magistrale in Ingegneria Laurea magistrale in Architettura 135 Corso di Laurea magistrale in Architettura Classe: LM-4 Architettura DURATA 2 anni CREDITI 120 SEDE Udine ACCESSO Programmato 80 posti CONOSCENZE RICHIESTE

Dettagli

LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL

LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL Federazione Friuli V.G LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL Venerdì 6 marzo 2009 Sede Regione FVG Via Sabbadini, 31 - UDINE ABSTRACT CONTRIBUTO

Dettagli

Storia dell architettura italiana 1985-2015

Storia dell architettura italiana 1985-2015 Storia dell architettura italiana 1985-2015 Presentazione del libro Data il 02.10 Luogo libreria nb:notabene, via Bellezia 12c, Torino Orario dalle 18:30 alle 20:30 Intervengono Marco Biraghi Politecnico

Dettagli

Facoltà di Ingegneria. Corso di Laurea classe LM-24 in Ingegneria Edile per il Recupero conforme al D.M. 270

Facoltà di Ingegneria. Corso di Laurea classe LM-24 in Ingegneria Edile per il Recupero conforme al D.M. 270 52 Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea classe LM-24 in Ingegneria Edile per il Recupero conforme al D.M. 270 Denominazione del corso di studio: Ingegneria Edile per il Recupero Classe di appartenenza:

Dettagli

TOcCARE SUMMER SCHOOL 2015 CASCINA SANT AMBROGIO 15 SECOLI IN CASCINA CORSI SETTIMANALI

TOcCARE SUMMER SCHOOL 2015 CASCINA SANT AMBROGIO 15 SECOLI IN CASCINA CORSI SETTIMANALI Protocollo d intesa con il Comune di Milano SUMMER SCHOOL 2015 CORSI SETTIMANALI 1-27 giugno 6-18 luglio 24 agosto-5 settembre 9.00-12.00 / 13.00-17.00 TOcCARE CASCINA SANT AMBROGIO 15 SECOLI IN CASCINA

Dettagli

ARCHITETTURE PER LA CULTURA WORKSHOP 10 MAGGIO 01 GIUGNO 2013 LUOGHI TEMI PREMESSA

ARCHITETTURE PER LA CULTURA WORKSHOP 10 MAGGIO 01 GIUGNO 2013 LUOGHI TEMI PREMESSA ARCHITETTURE PER LA CULTURA WORKSHOP 10 MAGGIO 01 GIUGNO 2013 PREMESSA Il tema del recupero e del riuso dei grandi complessi monumentali ha recentemente evidenziato a Reggio Emilia episodi di forte criticità.

Dettagli

POZZI ALESSANDRA 3, VIA G. GORIA, 43123, PARMA, ITALIA

POZZI ALESSANDRA 3, VIA G. GORIA, 43123, PARMA, ITALIA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo POZZI ALESSANDRA 3, VIA G. GORIA, 43123, PARMA, ITALIA Telefono +39.349.1253044, +39.0521.494937 Fax E-mail ale77pozzi@yahoo.it,

Dettagli

Workshop Invernali. A. A. 2013/14 4 CFU tipologia D

Workshop Invernali. A. A. 2013/14 4 CFU tipologia D Workshop Invernali A. A. 2013/14 4 CFU tipologia D Dipartimento Architettura Costruzione e Conservazione Corso di laurea triennale in Architettura Costruzione e Conservazione Morpho Papanicolaou 03/07

Dettagli

URBAN LIGHTSCAPE PAESAGGI DELLA CITTA CONTEMPORANEA: LA LUCE COME ELEMENTO DI CONNESSIONE TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO

URBAN LIGHTSCAPE PAESAGGI DELLA CITTA CONTEMPORANEA: LA LUCE COME ELEMENTO DI CONNESSIONE TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO URBAN LIGHTSCAPE PAESAGGI DELLA CITTA CONTEMPORANEA: LA LUCE COME ELEMENTO DI CONNESSIONE TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO concorso internazionale di idee maggio ottobre 2015 promosso da organizzato da DIPARTIMENTO

Dettagli

SISTEMI DI QUALIFICAZIONE AMBIENTALE NEL MERCATO EDILIZIO EUROPEO E ITALIANO: ECONOMIA DEL GREEN BUILDING E DEL GREEN RETROFITTING.

SISTEMI DI QUALIFICAZIONE AMBIENTALE NEL MERCATO EDILIZIO EUROPEO E ITALIANO: ECONOMIA DEL GREEN BUILDING E DEL GREEN RETROFITTING. UNIVERSITA EUROPEA DI ROMA Master di 2 livello in SISTEMI DI QUALIFICAZIONE AMBIENTALE NEL MERCATO EDILIZIO EUROPEO E ITALIANO: ECONOMIA DEL GREEN BUILDING E DEL GREEN RETROFITTING. a.a. 2015 2016 SCHEDA

Dettagli

ARCHITETTI P.P.C. DI FERRARA

ARCHITETTI P.P.C. DI FERRARA DATI GENERALI Ente proponente ORDINE ARCHITETTI P.P.C. DI FERRARA In collaborazione con Centro Ricerche Urbane, Territoriali e Ambientali dell Università degli Studi di Ferrara, Consorzio Formedil Emilia

Dettagli

III Workshop Formativo Nazionale Rete Città Sane OMS. Simona Arletti Presidente Nazionale Rete Italiana Città Sane OMS

III Workshop Formativo Nazionale Rete Città Sane OMS. Simona Arletti Presidente Nazionale Rete Italiana Città Sane OMS III Workshop Formativo Nazionale Rete Città Sane OMS Simona Arletti Presidente Nazionale Rete Italiana Città Sane OMS 1 PRINCIPI La salute è la sfida centrale del nostro tempo. Le città, in quanto primo

Dettagli

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Indice Presentazione 4 Norme per il Corso di laurea specialistica in Disegno industriale del prodotto

Dettagli

Premio Tesi di Laurea PAESAGGIO, ARCHITETTURA E DESIGN LITICI Prima edizione

Premio Tesi di Laurea PAESAGGIO, ARCHITETTURA E DESIGN LITICI Prima edizione Premio Tesi di Laurea PAESAGGIO, ARCHITETTURA E DESIGN LITICI Prima edizione Scadenza iscrizione: 30 giugno 2010 II Premio per le Tesi di Laurea Paesaggio, architettura e design litici, ideato e organizzato

Dettagli

SENIGALLIA/FOTOGRAFIA/INCONTRI 2015 Letture Portfolio

SENIGALLIA/FOTOGRAFIA/INCONTRI 2015 Letture Portfolio SENIGALLIA/FOTOGRAFIA/INCONTRI 2015 Letture Portfolio Gli Incontri di fotografia a Senigallia, che si svolgeranno in concomitanza con il festival Caterraduno 2015 della trasmissione radiofonica Caterpillar,

Dettagli

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE Accademia di Belle Arti di Brera - Milano La Scuola di Didattica dell arte dell Accademia di Brera risponde ad un vuoto formativo sulle culture del contemporaneo e dei

Dettagli

LEGGE-QUADRO SULLA QUALITÀ ARCHITETTONICA. Articolo 1 (Finalità)

LEGGE-QUADRO SULLA QUALITÀ ARCHITETTONICA. Articolo 1 (Finalità) CONSIGLIO DEI MINISTRI 19 NOVEMBRE 2008 LEGGE-QUADRO SULLA QUALITÀ ARCHITETTONICA Articolo 1 (Finalità) 1. In attuazione dell'articolo 9 della Costituzione, la Repubblica promuove e tutela la qualità dell

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO Corso di Master e suoi Organi 1. Per l anno accademico 2014-2015 è istituito il Corso di Master di II livello in: OPEN - ARCHITETTURA

Dettagli

I n g e g n e r e C i v i l e CURRICULUM

I n g e g n e r e C i v i l e CURRICULUM C L A U D I O C A R R A V E T T A I n g e g n e r e C i v i l e Via Matteotti, 2/A 87050 Magli Frazione di Trenta (CS) CURRICULUM Dati anagrafici e fiscali Cognome: CARRAVETTA Nome: CLAUDIO Data e luogo

Dettagli

Il design é progettare il futuro.

Il design é progettare il futuro. Ci sono gli uomini e ci sono le cose. Oggetti a volte indispensabili, a volte utili, spesso futili o totalmente inutili. Ma anche l oggetto più inutile puo assolvere ad un appagamento estetico. Il design

Dettagli

XXI Triennale International Exhibition 2016 2 April 12 September 21 st Century. Design After Design

XXI Triennale International Exhibition 2016 2 April 12 September 21 st Century. Design After Design XXI Triennale International Exhibition 2016 2 April 12 September 21 st Century. Design After Design 21 CONCORSO PER LE SCUOLE Triennale di Milano è consapevole che in questi mesi è in corso un delicato

Dettagli

Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4

Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4 Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4 Presidente: Prof. arch. FILIPPO ALISON Obiettivi formativi

Dettagli

integrati nella città della trasformazione. Progetti urbani per le nuove Centralità urbane/metropolitane)

integrati nella città della trasformazione. Progetti urbani per le nuove Centralità urbane/metropolitane) integrati nella città della trasformazione. Progetti urbani per le nuove Centralità urbane/metropolitane) Standard Urbanistici: si introduce il metodo della perequazione e della cessione compensativa per

Dettagli

FONDAZIONE TORINO SMART CITY PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE. Aggiornamento: giugno 2014

FONDAZIONE TORINO SMART CITY PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE. Aggiornamento: giugno 2014 PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE Aggiornamento: giugno 2014 LA STORIA L Agenzia Energia e Ambiente di Torino è una fondazione creata nel 1998 dalla Città di Torino e dall Unione Europea, al fine di promuovere

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

COMMISSIONE RI.U.SO.

COMMISSIONE RI.U.SO. COMMISSIONE RI.U.SO. RI.U.SO. Un progetto per l Italia (fonte: CNAPP) Seminario: INNOVAZIONE E FUTURO DELLA PROFESSIONE Vicenza Teatro S. Marco 28 febbraio 2014 RI.U.SO. Rigenerazione Urbana Sostenibile

Dettagli

Sociologia del territorio (SPS/10) nel corso di Laurea "Operatori pluridisciplinari e interculturali d area mediterranea";

Sociologia del territorio (SPS/10) nel corso di Laurea Operatori pluridisciplinari e interculturali d area mediterranea; Università per Stranieri Dante Alighieri Via del torrione, 95 89125 Reggio Calabria Dati anagrafici Nato il 18/03/1961 a Roma e ivi residente. Attuale posizione accademica Professore Associato nel settore

Dettagli

CV MARCO BAZZINI INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Firenze, 21 aprile 2013

CV MARCO BAZZINI INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Firenze, 21 aprile 2013 Firenze, 21 aprile 2013 CV MARCO BAZZINI INFORMAZIONI PERSONALI Nome BAZZINI MARCO Indirizzo 389, via Santomoro, 51100, Pistoia, Italia Telefono +39 0573 430006 348 7629296 Fax E-mail m.bazzini@centropecci.it

Dettagli

Curriculum Riconoscimenti e Premi Paolo Di Nardo

Curriculum Riconoscimenti e Premi Paolo Di Nardo Curriculum Riconoscimenti e Premi Paolo Di Nardo Paolo Di Nardo Paolo Di Nardo si laurea in architettura all Università degli Studi di Firenze nel 1985 e consegue un Dottorato di Ricerca in Progettazione

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Cognome e Nome

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Cognome e Nome CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome PIOVANELLI ANNA Data di nascita 01/01/1971 Profilo Professionale ISTRUTTORE DIRETTIVO TECNICO (CAT. D4) Amministrazione Incarico attuale di Posizione

Dettagli

CURRICULUM VITAE PROFILO SINTETICO

CURRICULUM VITAE PROFILO SINTETICO AntonellaBruzzese ArchitettoPhD NataaGenova,11.09.1969 ResidenteinViaParacelso5 Milano,20129, C.F.BRZMNT69P51D969S Iscrittaall OrdinedegliArchitetti,Pianificatori,Paesaggistie ConservatoridellaProvinciadiMilano,n.11931

Dettagli

INTERVISTE E FOCUS GROUP A STAKEHOLDERS - QUESTIONARIO. LABORATORIO DI DISCUSSIONE aperto a tutta la cittadinanza

INTERVISTE E FOCUS GROUP A STAKEHOLDERS - QUESTIONARIO. LABORATORIO DI DISCUSSIONE aperto a tutta la cittadinanza Andrea Panzavolta è urbanista pianificatore. Ha lavorato dal 2005 al 2007 presso la Provincia di Venezia e il COSES Ve (Centro per la ricerca e la formazione) come principale responsabile del processo

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. GRAFICA E COMUNICAZIONE VISIVA corso triennale post diploma

SCEGLI CON IL CUORE. GRAFICA E COMUNICAZIONE VISIVA corso triennale post diploma SCEGLI CON IL CUORE pag. 2 Il corso, di durata triennale, permette di conseguire un alta formazione nel campo del design della comunicazione visiva. Il percorso formativo è strutturato in modo da trasmettere

Dettagli

esperienze naturali di gioco ascolti e ricerche in giardino

esperienze naturali di gioco ascolti e ricerche in giardino esperienze naturali di gioco ascolti e ricerche in giardino Indice Esperienze naturali di gioco di Sabrina Bonaccini.6 Il rapporto tra bambino e natura: una convivenza da ritrovare di Federica Marani e

Dettagli

Progetto di ricerca rilevante di Ateneo (PAR)

Progetto di ricerca rilevante di Ateneo (PAR) Progetto di ricerca rilevante di Ateneo (PAR) UNA CULTURA, UNA TRADIZIONE, UN SISTEMA PRODUTTIVO LOCALE: IL CASO DI CASTELLI (TE) Indicazioni progettuali per un analisi territoriale, per un progetto di

Dettagli

Roma, Auditorium Parco della Musica, 20.21.22 maggio 2011

Roma, Auditorium Parco della Musica, 20.21.22 maggio 2011 Paesaggio, giardinaggio, design e architettura si incontrano per individuare e proporre soluzioni pratiche ed estetiche in linea con le più avanzate esigenze ecologiche. Roma, Auditorium Parco della Musica,

Dettagli

Master di II livello per la conservazione, il ripristino e la manutenzione delle opere d arte contemporanee.

Master di II livello per la conservazione, il ripristino e la manutenzione delle opere d arte contemporanee. Master di II livello per la conservazione, il ripristino e la manutenzione delle opere d arte contemporanee. Obiettivi: il master ha come finalità la formazione di figure professionali che assumano un

Dettagli

formazione & lavoro Sabrina Laura Nart fare l architetto Guida alla formazione e all esercizio della professione

formazione & lavoro Sabrina Laura Nart fare l architetto Guida alla formazione e all esercizio della professione formazione & lavoro Sabrina Laura Nart fare l architetto Guida alla formazione e all esercizio della professione Dove e come si studia, gli albi, il tirocinio, le norme, la libera professione, le polizze

Dettagli

7. LA STRUTTURA URBANA CONSOLIDATA

7. LA STRUTTURA URBANA CONSOLIDATA 7. LA STRUTTURA URBANA CONSOLIDATA 7.1. Premessa La qualità dell ambiente e lo stile di vita sono strettamente correlati alle caratteristiche specifiche della struttura urbana locale. In una fase in cui

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA INTER-ISTITUZIONALE PER IL COORDINAMENTO E IL

PROTOCOLLO D INTESA INTER-ISTITUZIONALE PER IL COORDINAMENTO E IL PROTOCOLLO D INTESA INTER-ISTITUZIONALE PER IL COORDINAMENTO E IL SUPPORTO DELLE ATTIVITÀ DELLA RETE DI INCUBAZIONE POLICENTRICA FIORENTINA Tra Università degli Studi di Firenze, con sede a Firenze, Piazza

Dettagli

EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015

EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015 EXPLODING YOUR IDEA! DESTINATION EXPO MILANO 2015 1 CALL INTERNAZIONALE DI IDEE PER LO SVILUPPO DEL PROGRAMMA CULTURALE DEL SPAZIO ESPOSITIVO DELLA SOCIETA CIVILE IN EXPO MILANO 2015 1. PREMESSA L'assegnazione

Dettagli

PROTOCOLLO DI ALMERIA ASSOCIAZIONE EUROPEA DEI CENTRI STORICI

PROTOCOLLO DI ALMERIA ASSOCIAZIONE EUROPEA DEI CENTRI STORICI PROTOCOLLO DI ALMERIA ASSOCIAZIONE EUROPEA DEI CENTRI STORICI ORIGINI Dopo l approvazione della proposta della città di Almeria per il recupero del suo centro storico, nel giugno del 2008, nel contesto

Dettagli

presso SEDE AZIENDALE FI.MA Via M.llo Tito 65/A Montecavolo (RE) tel 0522 880920 info@ fima-arredo.it ORE 10-17

presso SEDE AZIENDALE FI.MA Via M.llo Tito 65/A Montecavolo (RE) tel 0522 880920 info@ fima-arredo.it ORE 10-17 presso SEDE AZIENDALE FI.MA Via M.llo Tito 65/A Montecavolo (RE) tel 0522 880920 info@ fima-arredo.it 11 DICEMBRE 2015 ORE 10-17 CONVEGNO CITTA & DESIGN PROGETTO E COSTRUZIONE DELL ARREDO URBANO NELLA

Dettagli

INTERNATIONAL VIDEO COMPETITION THIRD EDITION OPPORTUNITÀ SPONSORSHIP

INTERNATIONAL VIDEO COMPETITION THIRD EDITION OPPORTUNITÀ SPONSORSHIP INTERNATIONAL VIDEO COMPETITION THIRD EDITION OPPORTUNITÀ SPONSORSHIP La luce è un patrimonio di tutti e l utilizzo, lo studio e la produzione di questa vitale risorsa, nei secoli, hanno superato i confini

Dettagli

CURRICULUM VITAE Dott.ssa Rosa Allocca

CURRICULUM VITAE Dott.ssa Rosa Allocca CURRICULUM VITAE Dott.ssa Rosa Allocca DATI ANAGRAFICI Nome Rosa Allocca Data di nascita 24 febbraio 1957 Luogo di nascita Cittadinanza Cimitile (NA) Italiana Residenza Via Marchiani n. 3 41026 Pavullo

Dettagli

Scuole di Libertà e Giustizia Poggibonsi (SI), ottobre 2012. Scuola di governo del territorio - Presentazione

Scuole di Libertà e Giustizia Poggibonsi (SI), ottobre 2012. Scuola di governo del territorio - Presentazione Scuole di Libertà e Giustizia Poggibonsi (SI), ottobre 2012 Scuola di governo del territorio - Presentazione Vogliamo parlare di Pianificazione, Partecipazione e Ambiente, come elementi atti ad individuare

Dettagli

COMITATO TECNICO SVILUPPO DEL TERRITORIO

COMITATO TECNICO SVILUPPO DEL TERRITORIO Domenico Merlani COMITATO TECNICO SVILUPPO DEL TERRITORIO Linee di indirizzo Febbraio 2013 «Sviluppo del Territorio» significa lavorare per rendere il Lazio una regione attraente localmente e globalmente

Dettagli

Tecnica e Pianificazione Urbanistica

Tecnica e Pianificazione Urbanistica Università di Palermo - Scuola Politecnica Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile Anno accademico 2014-2015 Tecnica e Pianificazione Urbanistica Prof. Ignazio Vinci Lezioni frontali La dimensione

Dettagli