Associazione Scuola Gioco e Sport

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Associazione Scuola Gioco e Sport"

Transcript

1

2 L associazione Scuola, Gioco e Sport, organizza un corso di Educazione Motoria per la Scuola Elementare con frequenza settimanale riservato ai bambini dalla prima alla quinta I corsi saranno diretti dal Prof. Paolo Franceschi laureato in Scienze Motorie, e tenuti da personale tecnico qualificato e specializzato per la suddetta fascia d età (Laurea in Scienze Motorie) con la supervisione didattica educativa ed organizzativa della l associazione Scuola, Gioco e Sport Si svolgeranno nel periodo compreso tra i mesi di OTTOBRE e MAGGIO nei giorni concordati con i docenti in orario curriculare la quota prevista è di euro mensili per gli 8 mesi di attività (32 lezioni per classe garantite), ed il pagamento dovrà essere effettuato in una o più soluzioni con tempi e modalità da concordare con la Dirigenza Scolastica; a richiesta della direzione didattica o dei docenti, sarà possibile esonerare dal pagamento della quota fino ad un massimo di 4 alunni per classe per condizioni di particolare disagio economico; il periodo previsto per la durata del progetto, potrà essere prolungato a condizioni da concordare successivamente tra le parti i materiali didattici in uso sono quelli forniti dagli enti organizzatori e quelli presenti in dotazione alla Scuola è consigliata la frequenza in tuta e scarpe da ginnastica ; le scarpe da ginnastica dovranno comunque essere indossate pulite prima dell ingresso in palestra. Sono inoltre previste comprese nel progetto da concordare con i docenti : una manifestazione finale da svolgersi a conclusione del periodo di attività una o più riunioni di aggiornamento con i docenti su tematiche inerenti le attività motorie in ambito scolastico in collaborazione con l A.I.R.E.S. uno sportello di consulenza per i genitori su problematiche motorie e di avviamento alla pratica sportiva un incontro con uno psicologo dello sport A.I.R.E.S. 2

3 CORSO DI ATTIVITA MOTORIA E PRESPORTIVA PRESENTAZIONE Il corso offre a tutti gli alunni della Scuola Elementare la possibilità di praticare attività motoria e presportiva, secondo itinerari di apprendimento commisurati alla loro età ed al loro sviluppo, nel rispetto delle loro esigenze e bisogni. Il progetto contiene informazioni, suggerimenti pratici, esempi di esperienze proposte didattiche, al fine di mettere a conoscenza i genitori dell attività svolta. La nostra proposta vuole contribuire a far acquisire comportamenti motori finalizzati al raggiungimento del benessere e predisporre tutti gli alunni ad un avviamento equilibrato alla pratica sportiva, oltre a fornire ai genitori strumenti utili per una scelta sul percorso sportivo dei propri figli. ATTIVITA PROPOSTE NEL CORSO Nel corso verranno privilegiate attività di gioco. Il gioco così concepito, prevede molteplicità di esperienze, offre la possibilità di essere praticato da bambine e bambini alti e bassi, grassi e magri, veloci e lenti; favorisce l'acquisizione di una moltitudine di abilità motorie di base, che saranno utili in seguito all apprendimento delle abilità specifiche ad esempio : COLPIRE UNA PALLA (CALCIO e PALLAVOLO), AFFERRARE UNA PALLA (PALLAMANO E BASKET) o semplicemente SVILUPPARE L EQUILIBRIO (PATTINAGGIO; SCI; GINNASTICA ARTISTICA, DANZA ECC); esalta la collaborazione, determinando nei bambini la crescita di valori di solidarietà, relazione, cooperazione, rispetto degli altri e delle regole, valori di fondamentale importanza per la costruzione di un corretto costume sportivo. GLI OBIETTIVI PROPOSTI DA UN'ATTIVITA' POLIVALENTE COME IL GIOCO E LO SPORT MOTORI COGNITIVI EMOTIVO-AFFETTIVI SOCIO-RELAZIONALI Capacità motorio condizionali ' SENSO PERCEZIONE ' Espressione, controllo delle ' Rispetto delle regole (legalità) Capacità motorio coordinative Progettazione della risposta motoria emozioni ' Collaborazione Abilità tecniche ' Capacità strategiche ' Conoscenza di se 'Solidarietà ' Motivazione ' Autonomia Acquisizione di competenze pratiche proprie dell attività motorie. COME NOI PROCEDIAMO? 'Senso di appartenenza al gruppo - Prototipo di bambino. Bambino impacciato e scoordinato - Che cosa vogliamo sviluppare in lui? Abilità motorie attraverso le capacità coordinative -Quale tipo di bambino vogliamo ottenere? Bambino ben coordinato, che sappia utilizzare completamente il proprio corpo con un buon bagaglio motorio nel rispetto della 3

4 sua sicurezza, in un clima di serenità, senza caricarlo di aspettative e traguardi da raggiungere Materiali didattici utilizzati: vari tipi di palle, coni, aste, delimitatori, ostacoli, canestri, casacche, bacchette, cerchi, funicelle, tappetini, percorsi. LA PALLA E IL BAMBINO Il gioco della palla ha origini antichissime. Da sempre, simbolicamente, tra il bambino e la palla si constata una splendida amicizia. Nella realtà del bambino la palla è un oggetto che suscita interesse, è qualcosa di vivo, si muove, scappa, gira, invita, chiama il gioco. La palla per il bambino diviene presto un vero compagno di giochi attraverso la quale amplia la conoscenza del proprio corpo. "Giocare è la prima ed unica occupazione della nostra fanciullezza e per tutta la nostra vita rimane quella più piacevole " (Wieland) Un bambino che gioca con la palla è un bambino che esprime se stesso, il suo modo di essere, la sua capacità di fornire e cercare opportunità di dialogo. Elaborazione progettuale e grafica di Stefano Talarico e Paolo Franceschi 4

5 Progetto Play Ball Scuola Elementare A.S. 2002/2003 Area motoria Materia ed. motoria PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE INDICATORI a) Padroneggiare abilità di base in situazioni diverse b) Partecipare alle attività di gioco e sport in situazioni diverse OBIETTIVI DIDATTICI GENERALI METODI TEMPI CONSOLIDARE LE CONDOTTE MOTORIE DI BASE - correre, saltare, afferrare, lanciare, arrampicarsi, rotolare Metodo induttivo / deduttivo CONSOLIDARE LA CAPACITA DI CONTROLLO DEL CORPO IN SITUAZIONE STATICA E DINAMICA Tutto l anno - equilibrio statico, dinamico e di volo CONSOLIDAMENTO DELLO SCHEMA CORPOREO - organizzazione spazio temporale - ritmizzazione MIGLIORAMENTO DELLE ABILITA TECNICHE NEI GIOCHI SPORTIVI PROPOSTI - pallamano, pallacanestro, rugby, pallavolo, calcio, atletica leggera Moduli successivi MIGLIORAMENTO DELLA RELAZIONE INTERPERSONALE - cooperazione, autonomia, disponibilità, accettazione dell altro e delle regole SVILUPPO DEL PENSIERO TATTICO - conoscenza delle regole tattiche, temporeggiamento e scelta - capacità d iniziativa e scelta creativa ACQUISIZIONE DI CORRETTI COMPORTAMENTI DI IGIENE DELLA PERSONA E DELLO SPORT - educazione respiratoria, educazione posturale - educazione alimentare MIGLIORAMENTO DELLE POTENZIALITA COMUNICATIVE ED ESPRESSIVE - comunicazione verbale e non verbale in situazioni ludiche 5

6 OBIETTIVI SPECIFICI CONTENUTI (maggiormente utilizzati) Migliorare la percezione di se e l orientamento spazio temporale Esercitazioni stimolo in continua evoluzione mediante l utilizzo di varianti qualitative e quantitative Accrescere la coordinazione generale e segmentaria Gioco sport : pallamano, pallavolo, pallacanestro, calcio, atletica, rugby Consolidare gli schemi motori statici e dinamici Riconoscere le modalità espressive nel linguaggio gestuale e motorio Giochi a confronto, giochi di movimento Differenziare la propria rapidità e velocità di esecuzione dei gesti motori giochi di situazione, giochi presportivi di linea e territorio Attività in ambiente naturale Riconoscere ed adattare la propria forza, rapidità, resistenza, mobilità Manifestazioni ed attività durante l a.s. Riconoscere e rispettare le regole delle attività Tornei interni primavera Realizzare scelte tattiche convenienti attraverso le competenze acquisite Festa sportiva fine attività 6

7 Esempio lezione tipo primo ciclo Mese.. ETA : 6 anni Prima elementare Unità didattica N. Obiettivi generali* Sviluppo cap. coordinative Sviluppo Schema Corporeo Socializzazione Rispetto delle regole e dei compagni Obiettivi specifici* CONDOTTE MOTORIE PRIMARIE Correre, strisciare, saltare, lanciare, afferrare, rotolare, colpire. * gli obiettivi citati come esempi sono solamente quelli maggiormente evidenziati Prima Fase Tempo 10 m Attivazione Gioco delle Statue Obiettivo motorio equilibrio- percezione spaziale Obiettivo emotivo controllo emozioni e gradevolezza attività Materiali : delimitatori di spazio Seconda Fase Tempo 30 min Giochi imitativi i Serpenti -Obiettivo motorio miglioramento della condotta motoria strisciare Percorso motorio il Luna Park obiettivi - miglioramento di tutti gli schemi posturali Il Tiro al Bersaglio - obiettivi miglioramento delle condotte lanciare, colpire, afferrare (con i piedi e con le mani) Materiali : palloni, pallette, ostacolino, cerchi, tappetini, conetti Gioco Finale e ritorno alla calma Terza Fase Tempo 10 min L assalto al castello - socializzazione e fantasia motoria Materiali : palloni, pallette, ostacolini, cerchi, tappetini 7

8 Esempio lezione tipo secondo ciclo Mese.. ETA : 9 anni Quarta elementare Unità didattica N. Obiettivi generali* Sviluppo cap. coordinative Sviluppo Schema Corporeo Socializzazione Rispetto delle regole e dei compagni Obiettivi specifici* CONDOTTE MOTORIE PRIMARIE Correre, strisciare, saltare, lanciare, afferrare, rotolare, colpire. * gli obiettivi citati come esempi sono solamente quelli maggiormente evidenziati Prima Fase Tempo 10 m Attivazione Gioco del ruba palla Obiettivo motorio anticipazione- percezione spaziale- Coordinazione oculo manuale Obiettivo emotivo controllo emozioni e gradevolezza attività Materiali : delimitatori di spazio Seconda Fase Tempo 30 min Giochi tecnici il tiro in porta -Obiettivo motorio miglioramento della condotta motoria lanciare Percorso motorio il palleggio obiettivi - miglioramento di tutte le condotte motorie presportive (lanciare, afferrare, colpire ecc.) Palla al re - obiettivi miglioramento delle condotte lanciare, colpire, afferrare (con i piedi e con le mani) Materiali : palloni, pallette, ostacolino, cerchi, tappetini, conetti Gioco Finale e ritorno alla calma Terza Fase Tempo 10 min Il Gioco della pallamano - socializzazione e rispetto delle regole Materiali : palloni, pallette, ostacolini, cerchi, tappetini / /2003 Seguono allegati 1) ipotesi manifestazione finale 2) curriculum professionale 8

9 Allegato 1 Prospetto manifestazione tipo luna park a squadre Attività maggiormente strutturata Attività generale 9

10 Allegato 2 CURRICULUM PROFESSIONALE di FRANCESCHI PAOLO nato a il Coordinatore tecnico del progetto di attività motoria PLAY BALL per la scuola elementare e PLAY AIR BALL per la scuola materna Residente in Nepi (VT) in via Scarlatti snc Telefono: Abitazione / fax Cellulare Federazione E mail : TITOLI Diplomato presso l I.S.E.F. de L AQUILA nel 1985 Laureato in Scienze Motorie presso l università di Tor Vergata nell Anno Accademico 2001/2002 Allenatore di base F.I.G.C. tess dal 1989 Abilitazione all insegnamento dell Educazione Fisica per scuola media inferiore e superiore Allenatore 1 livello pallamano F.I.G.H. tess dal 1994 Allenatore pallavolo F.I.PAV. tess.14301/4 dal 1990 Docente metodologia dell allenamento ai corsi integrativi per allenatori di base F.I.G.C. Docente corsi gioco sport calcio per i docenti di scuola elementare/media 1 e 2 grado Assistente bagnanti per piscine F.I.N. sezione salvamento dal 1978 Docente nazionale F.I.G.C./ M. Istruzione per i corsi formatori sulla continuità didattica Docente regionale di tecnica calcistica e programmazione corsi istruttori di base scuole calcio C.O.N.I. / F.I.G.C. Istruttore di nuoto F.I.N. tess /12 dal

11 OCCUPAZIONE ATTUALE - Responsabile Nazionale dell Attività di Base per il Settore Giovanile e Scolastico della Federazione Italiana Giuoco - Responsabile Ufficio Nazionale Attività di Base del SGS - Consulente didattico Società Sportive - Collaboratore progetti Comune di Federazione Italiana Gioco Calcio Coordinamento e controllo dell Attività di Base dai 6 ai 12 anni che si rivolge alle Scuole di Calcio (6.700 per tesserati) rapporti costanti con i Comitati Regionali Coordinamento Ufficio Attività di Base Elaborazione di regole e norme per l attività Giovanile dai 6 ai 12 anni (Comunicato Ufficiale n 1) Organizzazione dell attività d informazione per tecnici, dirigenti e genitori Rapporti con gli organismi tecnici del CONI e delle altre Federazioni Sportive Monitoraggio costante dell attività con visite e verifiche presso i Comitati Regionali Elaborazione dei dati Statistici che pervengono dai Comitati Regionali Organizzazione di Manifestazioni ed Eventi Nazionali legate allo sviluppo della normale attività giovanile Rappresentante Federale del SGS per il Calcio di Base nei Convegni UEFA Organizzazione riunioni Nazionali per i Responsabili Tecnici Federali Regionali dell attività di Base CURRICULUM ATTIVITA CALCISTICA FEDERALE - delegato attività scolastica della Federazione Italiana Gioco Calcio presso il comitato provinciale di per l anno (l attività organizza i giochi sportivi studenteschi) - responsabile dell attività di base della F.I.G.C. presso il comitato provinciale di per l anno ( l attività di base controlla il funzionamento delle oltre 200 scuole calcio della provincia di e organizza tornei e campionati per le fasce d età dai 6 ai 12 anni) - segretario regionale dell attività di base della F.I.G.C. presso il comitato regionale laziale per la stagione docente ai corsi allenatori e agli aggiornamenti di e. fisica Ministero dell Istruzione - coordinatore centri estivi F.I.G.C. ( Fiuggi estate ) - componente della commissione nazionale di studio sui crediti formativi trasferibili e certificabili dal calcio alla scuola (lavoro commissionato dal M.P.I. alla F.G.C.I. settembre 99) - partecipazione al corso di perfezionamento Young Coach Educator svoltosi a Chianciano dal 26 / 6 al 6/ sul calcio giovanile - partecipazione al corso UEFA per il Calcio di Base come rappresentante italiano svoltosi a Cipro dal 3 al 6 dicembre 2001 inoltre per la suddetta federazione ha organizzato manifestazioni a carattere nazionale quali, la coreografie alle partite del centenario ITALIA-RESTO DEL MONDO e FOOTBALL STAR GAME e DERBY DEL CUORE 1998 e 1999 presso lo stadio Olimpico di e i raduni di STRADACALCIANDO che hanno visto la partecipazione di migliaia di alunni 11

12 delle scuole romane e allievi delle scuole di calcio della regione, e che si sono svolti in via dei fori imperiali e via della conciliazione in ROMA durante l anno scolastico 1998/99. ESPERIENZE LAVORATIVE SCOLASTICHE - dipendente in qualità d insegnante di educazione fisica nella scuola media presso la Scuola Bilingue Socrate di dall anno scolastico all anno scolastico per la Scuola Bilingue Socrate ha ricoperto anche le seguenti mansioni: - insegnante di attività motorie in ambito curriculare nella scuola elementare e materna dall anno scolastico all anno coordinatore delle attività sportive opzionali, gruppo sportivo scolastico (pallavolo, pallamano, ginnastica artistica, calcio ) e centri estivi dal 1985 al responsabile organizzativo delle visite didattiche, viaggi d istruzione e gite invernali COLLABORAZIONI CON IL COMUNE DI ROMA PROGETTI - responsabile settore sport nei progetti sulla dispersione scolastica per la cooperativa AIRES dal attualmente sta collaborando al progetto UN TUTOR NELLA SCUOLA con 5 scuole medie pubbliche di primo e secondo grado nella XX MUNICIPIO CENTRI SPORTIVI CIRCOSCRIZIONALI - coordinatore ufficio sport IV circoscrizione del comune di dal 1984 al istruttore di nuoto, attività motorie per i bambini dai 3 ai 10 anni e ginnastica generale adulti presso la pol. Sempione di dal 1979 al socio fondatore e dirigente della pol. Sempione società che opera dal 1979 presso la IV circoscrizione con una media di 2000 utenti a stagione sportiva - coordinatore didattico per le attività motorie per la scuola materna dal 1981 al 1986 nella IV circoscrizione COLLABORAZIONI CON L UNIVERSITA - docente nel corso per il tirocinio didattico di calcio presso la cattedra di Giochi Sportivi all ISTITUTO UNIVERSITARIO DI SCIENZE MOTORIE DI ROMA per l anno accademico 2001/ NEPI 21/3/2003 Prof. FRANCESCHI PAOLO 12

13 Quadro degli insegnanti di Educazione Motoria dei progetti Play Ball e Play Air Ball Docenti Franceschi Paolo Manfrè Mirko Migliorati Gianmarco De Leone Marcello Bizzarri Alessandra De Pasquale Daniela De Santis Alberto Titoli e specializzazioni Attuale occupazione Incarichi Associazione Responsabile Laurea in Scienze Motorie Resp. Tecnico nazionale F.I.G.C. didattico Giochi per l'infanzia / Insegnante di Pallamano / Nuoto / Calcio Educazione Motoria Presidente Laurea in Scienze Motorie Istruttore sportivo / Insegnante Ed. Motoria. Giochi per l'infanzia / Mini Volley / Calcio Vice Presidente Laurea in Scienze Motorie Istruttore sportivo / Insegnante Ed. Motoria. Giochi per l'infanzia / Nuoto / Calcio Laurea in Scienze Motorie Insegnante di Sostegno Scuola Media Statale Giochi per l'infanzia / Calcio / Istruttore sportivo Mini Volley Laurea in Scienze Motorie Istruttore sportivo / Insegnante Ed. Motoria Giochi per l'infanzia / Aerobica Step / Pentathlon Laurea in Scienze Motorie Istruttore sportivo / Insegnante Ed. Motoria Giochi per l'infanzia / Nuoto / Mini Volley Laurea in Scienze Motorie Insegnante di Sostegno Scuola Media Statale Giochi per l'infanzia / Mini Istruttore sportivo Basket / Pallavolo / Nuoto Longo Alessandro Laureando in Scienze Motorie Istruttore sportivo / Insegnante Ed. Motoria Giochi per l'infanzia Pallamano / Nuoto / Calcio Bruni Narita Laurea in Psicologia Insegnante Scuola Elementare Statale. Giochi per l'infanzia / Pallamano / Mini Basket 13

EDUCAZIONE MOTORIA INDICATORE (CATEGORIA) IL CORPO E LA SUA RELAZIONE

EDUCAZIONE MOTORIA INDICATORE (CATEGORIA) IL CORPO E LA SUA RELAZIONE EDUCAZIONE MOTORIA INDICATORE (CATEGORIA) IL CORPO E LA SUA RELAZIONE INFANZIA L alunno raggiunge una buona autonomia personale nell'alimentarsi e nel vestirsi, conosce il proprio corpo e le diverse parti

Dettagli

OBIETTIVI GENERALI. Conoscenza dello spazio, rispetto degli altri. Sviluppo del senso di orientamento. Socializzazione tra i bambini e aumento

OBIETTIVI GENERALI. Conoscenza dello spazio, rispetto degli altri. Sviluppo del senso di orientamento. Socializzazione tra i bambini e aumento OBIETTIVI GENERALI Il progetto offre a tutti gli alunni, l'opportunità di praticare attività motoria nella scuola dell infanzia, secondo itinerari e processi organici graduali di apprendimento commisurati

Dettagli

ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO VALBOITE LICEO CLASSICO SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSE SECONDA A.S.

ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO VALBOITE LICEO CLASSICO SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSE SECONDA A.S. ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO VALBOITE LICEO CLASSICO SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE CLASSE SECONDA A.S.2014/2015 Insegnante: Cristina Nardini 1. FINALITA DELLA DISCIPLINA

Dettagli

Liceo Scientifico N. Copernico. Indirizzo Scienze Motorie e Sportive

Liceo Scientifico N. Copernico. Indirizzo Scienze Motorie e Sportive Liceo Scientifico N. Copernico Indirizzo Scienze Motorie e Sportive Perché candidarsi? Il liceo Copernico vanta un' ottima tradizione sportiva con eccellenti risultati raggiunti negli anni dalle rappresentative

Dettagli

Ratifica della programmazione di dipartimento, anno scolastico 2014-2015.

Ratifica della programmazione di dipartimento, anno scolastico 2014-2015. Ratifica della programmazione di dipartimento, anno scolastico 2014-2015. Il giorno 5 settembre 2014, si è riunito il dipartimento didattico di Scienze Motorie del Liceo Plauto di Roma nell'aula 06, con

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE MOTORIE SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE MOTORIE SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE MOTORIE SCUOLA DELL INFANZIA Raggiungere una buona autonomia personale nell alimentarsi, nel vestirsi e nel prendersi cura di sé. Scoprire e riconoscere il proprio corpo,

Dettagli

Curriculum personale. Diploma di Maturità Scientifica conseguito presso il Liceo Scientifico Fratelli Costa Azara di Sorgono il 18.07.

Curriculum personale. Diploma di Maturità Scientifica conseguito presso il Liceo Scientifico Fratelli Costa Azara di Sorgono il 18.07. Curriculum personale Mauro Marras, nato a Sorgono (Nu) il 18.07.1961 residente a Sorgono, Via Oristano, n 12/a Tel. 0784/60026 anche fax cell. 3475310817 TITOLO DI STUDIO Diploma di Maturità Scientifica

Dettagli

SPUNTI DI RIFLESSIONE per TECNICI DI CALCIO

SPUNTI DI RIFLESSIONE per TECNICI DI CALCIO SPUNTI DI RIFLESSIONE per TECNICI DI CALCIO Casalmaiocco, 04 MARZO 2013 Marco prof. Manzotti E-mail: m.manzotti@alice.it IL GIOCO DEL CALCIO SPORT DI SQUADRA SPORT DI CONFRONTO SPORT CON ATTREZZO SPORT

Dettagli

CURRICULUM VERTICALE DI CORPO E MOVIMENTO nella SCUOLA DELL'INFANZIA

CURRICULUM VERTICALE DI CORPO E MOVIMENTO nella SCUOLA DELL'INFANZIA CURRICULUM VERTICALE DI CORPO E MOVIMENTO nella SCUOLA DELL'INFANZIA C. e M. 1 Il bambino raggiunge una buona autonomia personale nell alimentarsi e nel vestirsi, riconosce i segnali del corpo, sa cosa

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI MILANTA STEFANO ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail. Data di nascita 26/02/1972

INFORMAZIONI PERSONALI MILANTA STEFANO ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail. Data di nascita 26/02/1972 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail MILANTA STEFANO Nazionalità Italiana Data di nascita 26/02/1972 ESPERIENZA

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classi: 1A, 2A, 2B, 3A, 3B, 4A, 4B, 5A, 5B. ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classi: 1A, 2A, 2B, 3A, 3B, 4A, 4B, 5A, 5B. ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Disciplina:Educazione fisica Classi: 1A, 2A, 2B, 3A, 3B, 4A, 4B, 5A, 5B. A.S.2014-2015 Docente:CARLOTTO MONICA ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe 1^A è numerosa, vivace e partecipe anche

Dettagli

Dipartimento sportivo. A.S. 2014/2015. Programmazione didattica annuale

Dipartimento sportivo. A.S. 2014/2015. Programmazione didattica annuale Dipartimento sportivo. A.S. 2014/2015 Programmazione didattica annuale La programmazione didattica annuale prevista dai docenti di Educazione Fisica può considerarsi suddivisa in tre fasi. La prima, all

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI ARIEMMA ALESSANDRO

CURRICULUM VITAE DI ARIEMMA ALESSANDRO CURRICULUM VITAE DI ARIEMMA ALESSANDRO Dati Anagrafici Nato a Campobasso, il 13/07/1950 (secondo di otto figli) si trasferisce a Pesaro con la famiglia paterna nel primo anno di vita. Attualmente risiede

Dettagli

DISCIPLINA: SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE A.S.: 2014-2015 INDIRIZZO: LICEO SCIENZE UMANE DOCENTE: PROF.ssa PAOLA M. TIZIANA MAZZARELLA CLASSI: 1SU

DISCIPLINA: SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE A.S.: 2014-2015 INDIRIZZO: LICEO SCIENZE UMANE DOCENTE: PROF.ssa PAOLA M. TIZIANA MAZZARELLA CLASSI: 1SU IST. SUP. STAT. F.GONZAGA. PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE DISCIPLINA: SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE A.S.: 2014-2015 INDIRIZZO: LICEO SCIENZE UMANE DOCENTE: PROF.ssa PAOLA M. TIZIANA MAZZARELLA CLASSI:

Dettagli

LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO C. SYLOS BITONTO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2014-15

LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO C. SYLOS BITONTO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2014-15 LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO C. SYLOS BITONTO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ANNO SCOLASTICO 2014-15 CLASSE 2 ^ SEZIONE B L DISCIPLINA: SCIENZE MOTORIE DOCENTE MORAMARCO PASQUALE QUADRO

Dettagli

CLASSICO SCIENZE UMANE LINGUISTICO SCIENTIFICO

CLASSICO SCIENZE UMANE LINGUISTICO SCIENTIFICO Licei Camerino SCIENTIFICO sezione ad indirizzo SPORTIVO CLASSICO SCIENZE UMANE LINGUISTICO SCIENTIFICO Istituto di Istruzione Superiore Costanza Varano CAMERINO Il Regolamento del Liceo Sportivo Il Regolamento

Dettagli

SCUOLA CALCIO SETT. GIOV. AGON. TECNICA MARCHI ERNESTO

SCUOLA CALCIO SETT. GIOV. AGON. TECNICA MARCHI ERNESTO CONSULENZA categoria: categorie correlate: titolo / oggetto: SCUOLA CALCIO SETT. GIOV. AGON. TECNICA COME ALLENARE LA TECNICA INDIVIDUALE NELLA SCUOLA CALCIO E NEL SETTORE GIOVANILE autore / docente /

Dettagli

IL CORPO E IL MOVIMENTO

IL CORPO E IL MOVIMENTO IL CORPO E IL MOVIMENTO COMPETENZE SPECIFICHE Padroneggiare abilità motorie di base in situazioni Partecipare alle attività di gioco e di sport, rispettandone le regole; assumere responsabilità delle proprie

Dettagli

LICEO SECCO SUARDO BERGAMO LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO MUSICALE PROGRAMMAZIONE DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

LICEO SECCO SUARDO BERGAMO LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO MUSICALE PROGRAMMAZIONE DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE LICEO SECCO SUARDO BERGAMO LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO MUSICALE PROGRAMMAZIONE DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE ANNO SCOLASTICO 2015-2016 EPISTEMOLOGIA DELLA DISCIPLINA La materia si propone attraverso

Dettagli

Liceo Scientifico Giordano Bruno via Marinuzzi 1-10153 TORINO tel 011.2624884 fax 011.2621682 E-mail giordanobruno@gbruno.com http://www.gbruno.

Liceo Scientifico Giordano Bruno via Marinuzzi 1-10153 TORINO tel 011.2624884 fax 011.2621682 E-mail giordanobruno@gbruno.com http://www.gbruno. Liceo Scientifico Giordano Bruno via Marinuzzi 1-10153 TORINO tel 011.2624884 fax 011.2621682 E-mail giordanobruno@gbruno.com http://www.gbruno.it PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

Dettagli

A.S.D. PRO CALCIO ITALIA

A.S.D. PRO CALCIO ITALIA A.S.D. PRO CALCIO ITALIA Gioca a testa alta Stagione 2015-2016 PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF) PREMESSA L attività calcistica giovanile è regolata sulla base dei principi dalla Carta dei diritti dei

Dettagli

CURRICULUM VITAE 176/B, VIA PIEVE DI SAN PIETRO 24/3, 25013 CARPENEDOLO BRESCIA ITALIA 14/05/1968 CARPENEDOLO BS

CURRICULUM VITAE 176/B, VIA PIEVE DI SAN PIETRO 24/3, 25013 CARPENEDOLO BRESCIA ITALIA 14/05/1968 CARPENEDOLO BS CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo MISTAI TIZIANO 176/B, VIA PIEVE DI SAN PIETRO 24/3, 25013 CARPENEDOLO BRESCIA ITALIA Telefono 3393704588 Fax E-mail t.mistai@tin.it Nazionalità ITALIANA

Dettagli

EDUCAZIONE FISICA TRAGUARDI AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

EDUCAZIONE FISICA TRAGUARDI AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA EDUCAZIONE FISICA TRAGUARDI AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA Nuclei Tematici Traguardi per lo sviluppo delle Competenze Obiettivi di Apprendimento Obiettivi Minimi Il corpo e le funzioni senso-percettive

Dettagli

PERCORSO PSICOMOTORIO DI FORMAZIONE SPORTIVA PER LE SCUOLE

PERCORSO PSICOMOTORIO DI FORMAZIONE SPORTIVA PER LE SCUOLE Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Coordinamento per l Educazione Fisica PERCORSO PSICOMOTORIO DI FORMAZIONE SPORTIVA PER LE SCUOLE PRIMARIE Dalla conoscenza di sé e degli altri, dalla gestione

Dettagli

DIPARTIMENTO DI EDUCAZIONE FISICA PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE BIENNIO

DIPARTIMENTO DI EDUCAZIONE FISICA PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE BIENNIO DIPARTIMENTO DI EDUCAZIONE FISICA PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE BIENNIO OBIETTIVI DELLA DISCIPLINA Acquisire la consapevolezza della propria corporeità, intesa come conoscenza, padronanza, rispetto

Dettagli

PROGETTAZIONE GENERALE PRIMO BIENNIO SCIENZE MOTORIE

PROGETTAZIONE GENERALE PRIMO BIENNIO SCIENZE MOTORIE LICEO SCIENTIFICO LEONARDO DA VINCI GENOVA Programmazione di Scienze Motorie A.s. 2014-2015 PROGETTAZIONE GENERALE PRIMO BIENNIO SCIENZE MOTORIE ASSI CULTURALI E COMPETENZE, ASSE DEI LINGUAGGI LOGICO ARGOMENTATIVA

Dettagli

IL RISCALDAMENTO NELLA SEDUTA D ALLENAMENTO

IL RISCALDAMENTO NELLA SEDUTA D ALLENAMENTO IL RISCALDAMENTO NELLA SEDUTA D ALLENAMENTO (Categoria Pulcini ed Esordienti) PREMESSA Il riscaldamento ha un ruolo fondamentale sia all interno della seduta di allenamento, che nei minuti precedenti la

Dettagli

Aspetti cognitivi ed emozionali inscindibile relazione Aspetti motori Considerati separatamente solo per esigenze espositive

Aspetti cognitivi ed emozionali inscindibile relazione Aspetti motori Considerati separatamente solo per esigenze espositive MODULO 3 LEZIONE 27 L EVOLUZIONE MOTORIA UMANA (PRIMA PARTE) ETA PRESCOLARE Contenuti Motricità sportiva Maestria sportiva Lo sviluppo motorio Evoluzione motoria Giochi funzionali e di esercizio Caratteristiche

Dettagli

Metodologia di lavoro nella Scuola di Calcio

Metodologia di lavoro nella Scuola di Calcio di Emanuele Aquilani istruttore scuola calcio A.S. Cisco Calcio Roma Certi uomini vedono le cose come sono e dicono: perché? Io sogno cose mai viste e dico: perché no? (G.B. Shaw) La Scuola Calcio segue

Dettagli

Educazione fisica COMPETENZE CHIAVE EUROPEE

Educazione fisica COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Educazione fisica COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Consapevolezza ed espressione culturale riguarda l importanza dell espressione creativa di idee, esperienze ed emozioni in un ampia varietà di mezzi di comunicazione,

Dettagli

GRUPPO SPORTIVO CAVALLASCA

GRUPPO SPORTIVO CAVALLASCA GRUPPO SPORTIVO CAVALLASCA I NOSTRI CORSI ANNO SPORTIVO 2011-2012 AEROBICA STEP - TRAMPOLINO GINNASTICA DI MANTENIMENTO E PRESCIISTICA AEROBOX KARATE MINI BASKET E MINI VOLLEY GINNASTICA DI BASE PER BIMBI

Dettagli

PROGRAMMA OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.)

PROGRAMMA OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) Sede e campo sportivo U. Orlandini via Vivaldi, 8 30029 Santo Stino di Livenza - Venezia Telefono - Fax 0421 / 310914 e-mail: calciosanstino@libero.it sito web : www.calciosanstino.it Matricola F.I.G.C.:

Dettagli

Indice. Profilo associazione e Case history: Volo a Scuola

Indice. Profilo associazione e Case history: Volo a Scuola Indice Profilo associazione e Case history: Volo a Scuola ISC chi siamo ISC - Iniziative Sportive e Culturali è un associazione sportiva dilettantistica, senza scopo di lucro, che si pone come mission

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE MOTORIE A.S.

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE MOTORIE A.S. ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE MOTORIE A.S. 2012/201 87 CURRICOLO SCIENZE MOTORIE Ambito disciplinare SCIENZE MOTORIE

Dettagli

Federazione Italiana Giuoco Handball Disciplina Olimpica EDIZIONE 2013/2014

Federazione Italiana Giuoco Handball Disciplina Olimpica EDIZIONE 2013/2014 Federazione Italiana Giuoco Handball Disciplina Olimpica PROGETTO PER LA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO EDIZIONE 2013/2014 PREMESSE La Federazione Italiana Giuoco Handball continua a rivolgere

Dettagli

LICEO A. MANZONI Caserta

LICEO A. MANZONI Caserta Pag.1 di 8 LICEO A. MANZONI Caserta ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA PRIMO BIENNIO INDIRIZZO : Classe ª SEZ. MATERIA : SCIENZE MOTORIE CLASSE DI CONCORSO A029 DOCENTE PRESENTAZIONE DELLA

Dettagli

ALLENIAMOCI INSIEME: UN PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLE QUALITÀ MOTORIE. www.allfootball.it

ALLENIAMOCI INSIEME: UN PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLE QUALITÀ MOTORIE. www.allfootball.it M A G A Z I N E ALLENIAMOCI INSIEME: UN PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLE QUALITÀ MOTORIE www.allfootball.it 1 www.allfootball.it 2 LA PAROLA AL TUTOR Da qualche tempo ci si interroga sul periodo critico

Dettagli

ISA 1 J.PIAGET SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

ISA 1 J.PIAGET SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE ISA 1 J.PIAGET PROGRAMMAZIONE DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE OBIETTIVI GENERALI La disciplina ha il fine di concorrere alla formazione dell uomo e del cittadino di una moderna società democratica, attraverso

Dettagli

Ampliare le capacità coordinative e condizionali, realizzando schemi motori complessi utili ad affrontare attività motorie e sportive.

Ampliare le capacità coordinative e condizionali, realizzando schemi motori complessi utili ad affrontare attività motorie e sportive. PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE LICEO STATALE G.TARANTINO Gravina in Puglia (BA) A.S. 2014-2015 Il Dipartimento, approfondendo le tematiche che fanno riferimento alla

Dettagli

Unione Sportiva Dilettantistica Albinia Scuola Calcio "US Albinia" Programmazione attività stagione 2011 2012

Unione Sportiva Dilettantistica Albinia Scuola Calcio US Albinia Programmazione attività stagione 2011 2012 Unione Sportiva Dilettantistica Albinia Scuola Calcio "US Albinia" Programmazione attività stagione 2011 2012 A. CATEGORIA ESORDIENTI (1999 2000) Allenatore: Luciano FUSINI (All. Base) A.1 Attività Federale

Dettagli

A.S. REAL LENO STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 PROGRAMMA DI ATTIVITA

A.S. REAL LENO STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 PROGRAMMA DI ATTIVITA A.S. REAL LENO STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 PROGRAMMA DI ATTIVITA Dal 2010 Centro di formazione tecnico Scuola Calcio A.C. Milan La società A.S. Real Leno Calcio presieduta dal sig. Mor Angiolino ha approvato

Dettagli

POLISPORTIVA CALISIO SCUOLA CALCIO ISCRIZIONE STAGIONE SPORTIVA 2014-15 Pulcini ed Piccoli Amici

POLISPORTIVA CALISIO SCUOLA CALCIO ISCRIZIONE STAGIONE SPORTIVA 2014-15 Pulcini ed Piccoli Amici POLISPORTIVA CALISIO SCUOLA CALCIO ISCRIZIONE STAGIONE SPORTIVA 2014-15 Pulcini ed Piccoli Amici Alla Scuola Calcio della Polisportiva Calisio si possono iscrivere i bambini nati dagli anni 2004 al 2009.

Dettagli

Roma, 14 gennaio 2010 Prot. n 20. 3691. Alla Commissione Nazionale Attività di Base

Roma, 14 gennaio 2010 Prot. n 20. 3691. Alla Commissione Nazionale Attività di Base Roma, 14 gennaio 2010 Prot. n 20. 3691 Alla Commissione Nazionale Attività di Base FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Ai Coordinatori Federali Regionali per l Attività Giovanile

Dettagli

SOTTO-DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE

SOTTO-DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE SOTTO-DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE PROGRAMMAZIONE GENERALE L'insegnamento delle Scienze motorie nei primi due bienni della scuola secondaria superiore deve costituire il naturale proseguimento di quello

Dettagli

La Scuola in Movimento

La Scuola in Movimento La Scuola in Movimento ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G.B. VACCARINI CATANIA In collaborazione con C.O.N.I. C.U.S. CATANIA Comitato Provinciale di Catania & Federazioni Sportive Nazionali Università di

Dettagli

FACOLTÀ DI SCIENZE MOTORIE

FACOLTÀ DI SCIENZE MOTORIE FACOLTÀ DI SCIENZE MOTORIE Identità La Facoltà forma professionisti capaci di operare nel mondo dello sport e in quello della promozione della salute e del benessere psico-fisico. Offerta Master I livello

Dettagli

SPORT E SCUOLA. PROGETTO SALIAMO a cura del Centro F.I.N. Federazione Italiana Nuoto Avezzano (AQ) SALUTE, ALIMENTAZIONE, MOTRICITA

SPORT E SCUOLA. PROGETTO SALIAMO a cura del Centro F.I.N. Federazione Italiana Nuoto Avezzano (AQ) SALUTE, ALIMENTAZIONE, MOTRICITA SPORT E SCUOLA PROGETTO SALIAMO a cura del Centro F.I.N. Federazione Italiana Nuoto Avezzano (AQ) SALUTE, ALIMENTAZIONE, MOTRICITA 1 Introduzione 1.1 La situazione attuale nelle scuole Per motricità si

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE DI TRIVENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE DI TRIVENTO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE DI TRIVENTO PROGETTO RELATIVO AI GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI ANNO SCOLASTICO 2007/2008 Nell ambito dell organizzazione dei giochi sportivi studenteschi,

Dettagli

Associazione Sportiva Dilettantistica. Oratorio Helder Camara San Polo d Enza (RE) 1974-2009

Associazione Sportiva Dilettantistica. Oratorio Helder Camara San Polo d Enza (RE) 1974-2009 Associazione Sportiva Dilettantistica Oratorio Helder Camara 1974-2009 SOMMARIO Introduzione Carta dei diritti del bambino Regolamento istruttori e tecnici Regolamento atleti e genitori Organigramma Società

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY

FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY COMITATO REGIONALE PUGLIESE FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PROGETTO SCUOLA Premessa La scuola intesa come azienda preordinata alla formazione della persona e parallelamente alla realizzazione dell apprendimento,

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2013/2014 AMBITO DI: SCIENZE MOTORIE ED. FISICA A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Prof. Marcello Cesaroni L AMBITO DISCIPLINARE

Dettagli

La Società Ginnastica Junior 2000 propone alla scuola la ginnastica artistica per i bambini frequentanti da inserire nell orario scolastico.

La Società Ginnastica Junior 2000 propone alla scuola la ginnastica artistica per i bambini frequentanti da inserire nell orario scolastico. Presentazione Ginnastica artistica Scuole d infanzia e primarie A.S. 2014/2015 La Società Ginnastica Junior 2000 propone alla scuola la ginnastica artistica per i bambini frequentanti da inserire nell

Dettagli

PROGRAMMA TECNICO IL CONTROLLO DELLA PALLA PROGRESSIONE

PROGRAMMA TECNICO IL CONTROLLO DELLA PALLA PROGRESSIONE PROGRAMMA TECNICO Il Programma Tecnico vuole essere uno strumento di lavoro e di supporto, agli istruttori e ai tecnici della nostra Scuola Calcio, alla formazione dei bambini e delle bambine che muovono

Dettagli

GRUPPO SPORTIVO CAVALLASCA

GRUPPO SPORTIVO CAVALLASCA GRUPPO SPORTIVO CAVALLASCA I NOSTRI CORSI ANNO SPORTIVO 2010-2011 AEROBICA E STEP GINNASTICA DI MANTENIMENTO E PRESCIISTICA AEROBOX KARATE PALESTRA COMUNALE - CAVALLASCA - LA PALESTRA E ATTREZZATA PER

Dettagli

SSD UP CASTELFRETTESE SCUOLA CALCIO STAGIONE SPORTIVA

SSD UP CASTELFRETTESE SCUOLA CALCIO STAGIONE SPORTIVA SSD UP CASTELFRETTESE SCUOLA CALCIO STAGIONE SPORTIVA 2015 2016 La Scuola Calcio della SSD UP CASTELFRETTESE Una ScuolaCalcio che vada ad integrarsi alla Famiglia e alla Scuola per favorire la crescita

Dettagli

Istituto Istruzione Secondaria Superiore PEANO. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE (Parte 1 a )

Istituto Istruzione Secondaria Superiore PEANO. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE (Parte 1 a ) Istituto Istruzione Secondaria Superiore PEANO Via Andrea del Sarto, 6/A 50135 FIRENZE É 055/661628 Ê 055/67.841 www.peano.gov.it FITD06000T@PEC.ISTRUZIONE.IT posta@peano.gov.it LICEO TECNICO ECONOMICO

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

PROGETTO SCUOLA CALCIO A.S.D. TERME VIGLIATORE

PROGETTO SCUOLA CALCIO A.S.D. TERME VIGLIATORE Premessa Prima di parlare di un progetto concreto di scuola calcio, riteniamo opportuno analizzare alcuni comportamenti fondamentali che ci vengono propinati dalla società. I bambini d oggi non hanno a

Dettagli

Palestra, cortile Palloni, cerchi, coni, bastoni, ceppi di equilibrio

Palestra, cortile Palloni, cerchi, coni, bastoni, ceppi di equilibrio PROGRAMZIONE DIDATCA ANNUALE Pag. 1 di 5 A.S. 2013/2014 ELENCO UNITÀ DI APPRENDITO/FASI ATVITÀ PREVISTE LEGENDA DELLE EVENTUALI ABBREVIAZIONI ULIZZATE: IT ITALIANO, SCI SCIENZE, TEC TECNOLOGIA E INFORCA,

Dettagli

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO A. MEUCCI

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO A. MEUCCI CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO A. MEUCCI 2012/1 /13 Finalità sull'attività sportiva scolastica Obiettivi e Metodologie Didattiche Adesioni Attività Sportiva Programmata Insegnanti e Tempo impiegati nelle varie

Dettagli

FIGC - Comitato Provinciale Piacenza Settore Attività di Base - Scuole di Calcio

FIGC - Comitato Provinciale Piacenza Settore Attività di Base - Scuole di Calcio FIGC - Comitato Provinciale Piacenza Settore Attività di Base - Scuole di Calcio OGGETTO: Elenco documenti da produrre e requisiti necessari al riconoscimento della Scuola di Calcio. La presente cartella

Dettagli

CONInforma Sport e corretti stili di vita

CONInforma Sport e corretti stili di vita Numero 2 del 17 febbraio 2014 A cura del Dott. Sergio Zita Responsabile sportello CONInforma ATTIVITA FISICA E SPORT IN ETA EVOLUTIVA L età di avviamento dei bambini alla pratica sportiva preoccupa non

Dettagli

Prot. 357 FF/pc Roma, 4 Ottobre 2013

Prot. 357 FF/pc Roma, 4 Ottobre 2013 Prot. 357 FF/pc Roma, 4 Ottobre 2013 - Comitati Territoriali/Regionali Uisp - Società sportive affiliate - Componenti Commissione pista E p.c. Settore politiche sociali, educative e giovanili La Lega Nazionale

Dettagli

I.I.S. BRASCHI-QUARENGHI di Subiaco Via Scarpellini - 00028 Subiaco (RM) e-mail: rmis078001@istruzione.it - Distretto 35 -

I.I.S. BRASCHI-QUARENGHI di Subiaco Via Scarpellini - 00028 Subiaco (RM) e-mail: rmis078001@istruzione.it - Distretto 35 - I.I.S. BRASCHI-QUARENGHI di Subiaco Via Scarpellini - 00028 Subiaco (RM) e-mail: rmis078001@istruzione.it - Distretto 35 - Piano dell'offerta Formativa a.s. 2014-2015 PROGETTO : Giochi Sportivi Studenteschi

Dettagli

Regolamento della Scuola Calcio

Regolamento della Scuola Calcio Regolamento della Scuola Calcio per Genitori e Allievi STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 A.S.D. Bucchianico Calcio Telefono 0871.382133 Fax 0871.382133 www.bucchianicocalcio.it e-mail: asd.bucchianicocalcio@virgilio.it

Dettagli

Programmazione del dipartimento di Scienze motorie

Programmazione del dipartimento di Scienze motorie ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE ALFANO DA TERMOLI E-mail ministeriale: cbis022008@istruzione.it Pec: cbis022008@pec.istruzione.it Sito: www.liceoalfano.gov.it e-mail: segreteria@liceoalfano.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA A.S. 2012/13

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA A.S. 2012/13 LICEO SCIENTIFICO STATALE E. BOGGIO LERA Via Vittorio Emanuele n 346 95124 Catania Tel. 095 320340 fax 095 327160 cod. mecc. CTPS02004 www.liceoboggiolera.it e-mail: ctps02004@istruzione.it PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012. PROGRAMMA di SCIENZE MOTORIE - CLASSI PRIME

Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012. PROGRAMMA di SCIENZE MOTORIE - CLASSI PRIME Istituto Kandinsky Anno Scolastico 2011-2012 PROGRAMMA di SCIENZE MOTORIE - CLASSI PRIME -Accoglienza: discussione sull importanza della materia Scienze Motorie -Questionario d ingresso sull attività motoria

Dettagli

IO SONO FELICE SE TU SEI FELICE

IO SONO FELICE SE TU SEI FELICE Proposta Cattolica, città simbolo di felicità nel rapporto fra genitori e figli e luogo di inclusione della diversabilità!!! Il maestrale SPORTINMENTE S.C.S.D., VIVI LA CRESCITA A.P.S., CATTOLICA PER LA

Dettagli

SCHEDA TECNICA INT. 22 All. A/2

SCHEDA TECNICA INT. 22 All. A/2 COMUNE DI PALERMO Settore Servizi Socio-Assistenziali U.O. Attuazione e Gestione Piano Infanzia e Adolescenza SCHEDA TECNICA INT. 22 All. A/2 Titolo intervento Centro Aggregativo sovra circoscrizionale

Dettagli

Liceo Classico Anco Marzio Roma Programmazione di Scienze Motorie per Obiettivi Minimi A.S. 2014/2015

Liceo Classico Anco Marzio Roma Programmazione di Scienze Motorie per Obiettivi Minimi A.S. 2014/2015 Liceo Classico Anco Marzio Roma Programmazione di Scienze Motorie per Obiettivi Minimi A.S. 2014/2015 FINALITÀ EDUCATIVE DELLA DISCIPLINA Concorrere alla formazione e allo sviluppo dell area corporea e

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE MAGGIO 2014. AREA DISCIPLINARE Materia Educazione fisica/scienze motorie COORDINATORE Borsato Donata

COORDINAMENTO PER MATERIE MAGGIO 2014. AREA DISCIPLINARE Materia Educazione fisica/scienze motorie COORDINATORE Borsato Donata Istituto Tecnico Industriale Statale C. Zuccante Venezia-Mestre VERBALE RIUNIONE COORDINAMENTO PER MATERIA DOCUMENTO DEL SGQ MOD P05.14 Rev. N. 0 Data 06/06/2005 Pagina 1 di 6 COORDINAMENTO PER MATERIE

Dettagli

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA. Anno Scolastico 20112012 classe 1A

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA. Anno Scolastico 20112012 classe 1A PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA Anno Scolastico 20112012 classe 1A OBIETTIVI DI CARATTERE GENERALE a) migliorare le conoscenze e le abilità rispetto alla situazione di partenza; b) favorire l armonico sviluppo

Dettagli

curatore: Marco Barla

curatore: Marco Barla ad utilizzo degli Istruttori della PGS Tam Tam curatore: Marco Barla Ottobre 2000 Indicazioni generali L attività proposta deve conseguire l obiettivo di dare una educazione sportiva ai bambini, di sviluppare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI EDUCAZIONE FISICA Anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DI EDUCAZIONE FISICA Anno scolastico 2013-2014 1 PROGRAMMAZIONE DI EDUCAZIONE FISICA Anno scolastico 2013-2014 PREMESSA. L insegnamento dell Educazione Fisica ( che per le prime 4 classi che attuano la riforma diventa Scienze Motorie e Sportive), tende

Dettagli

2 - gli esperti selezionati saranno appositamente formati per dare una corretta attuazione a tutti gli interventi previsti dal Programma

2 - gli esperti selezionati saranno appositamente formati per dare una corretta attuazione a tutti gli interventi previsti dal Programma 2 - gli esperti selezionati saranno appositamente formati per dare una corretta attuazione a tutti gli interventi previsti dal Programma 3 - il Programma intende coinvolgere tutte le classi prime di Scuola

Dettagli

Prof. Giuseppe Baldassarre. CORSO DI LAUREA Scienze della Formazione dell Infanzia e dell Adolescenza

Prof. Giuseppe Baldassarre. CORSO DI LAUREA Scienze della Formazione dell Infanzia e dell Adolescenza Prof. Giuseppe Baldassarre. CORSO DI LAUREA Scienze della Formazione dell Infanzia e dell Adolescenza Corso di METODI E DIDATTICA DELLE ATTIVITÀ SPORTIVE. Corso di Laurea SCIENZE DELLA FORMAZIONE DELL

Dettagli

L Atletica va a scuola Giocosport

L Atletica va a scuola Giocosport L Atletica va a scuola Giocosport La Federazione La scuola e l atletica leggera Obiettivi del progetto Proposta per la scuola primaria Aggiornamento continuo degli insegnanti attraverso il sito Fidal 1

Dettagli

Scuola Media dello Sport. -sezione ad indirizzo sportivo- A.S.D. Sport Movimento Salute

Scuola Media dello Sport. -sezione ad indirizzo sportivo- A.S.D. Sport Movimento Salute LO SPORT PREPARA A SUPERARE GLI OSTACOLI DELLA VITA ISTITUTO COMPRENSIVO DI TAVAGNACCO Via Mazzini, 5 Fraz. Feletto Umberto 33010 Tavagnacco (UD) C.F. 80015940309 Tel. 0432.570980 fax 0432.574181 - e-mail:

Dettagli

Materia : Scienze Motorie e Sportive

Materia : Scienze Motorie e Sportive Materia : Scienze Motorie e Sportive Docente Prof. Mauro Marras Testo in adozione Altri testi o fonti utilizzate N. ore settimanali Manuale Illustrato dell educazione Fisica Scolastica Fotocopie Proiezione

Dettagli

ATTIVITA GIOVANILE. VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795

ATTIVITA GIOVANILE. VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795 FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO - LEGA NAZIONALE DILETTANTI COMITATO REGIONALE CALABRIA ATTIVITA GIOVANILE VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795 Indirizzo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Anno scolastico 2014-2015

PROGRAMMAZIONE DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Anno scolastico 2014-2015 1 PROGRAMMAZIONE DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Anno scolastico 2014-2015 PREMESSA. Da quest anno giunge a compimento la riforma anche per le classi quinte pertanto l Educazione Fisica diventa Scienze Motorie

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVA, MOTORIA, CORPOREA E BENESSERE

ATTIVITA SPORTIVA, MOTORIA, CORPOREA E BENESSERE ATTIVITA SPORTIVA, MOTORIA, CORPOREA E BENESSERE PAG. StrAlessandria 176 Trofeo San Baudolino 177 Torneo di Natale 178 Progetto di educazione motoria rivolto ai bambini di scuola dell Infanzia. 179 Giochiamo

Dettagli

Progetto Potenziamento Scienze Motorie Liceo Sc. G. Bruno 2013-14

Progetto Potenziamento Scienze Motorie Liceo Sc. G. Bruno 2013-14 Progetto Potenziamento Scienze Motorie Liceo Sc. G. Bruno 2013-14 Una formazione liceale volta a nuove proposte didattiche apre al futuro perché insegna ad imparare partendo dalla convinzione che al centro

Dettagli

5 Bando di Concorso 2014-15

5 Bando di Concorso 2014-15 Certificazione di Qualità Attività Giovanile 5 Bando di Concorso 2014-15 5 Bando di Concorso - Certificazione Qualità Attività Giovanile 2014-15 1 / 3 5 Bando di Concorso Certificazione di Qualità Attività

Dettagli

Federazione Italiana Giuoco Handball Pallamano Disciplina Olimpica PROGETTO. A Scuola di Handball - Obiettivo Fair Play

Federazione Italiana Giuoco Handball Pallamano Disciplina Olimpica PROGETTO. A Scuola di Handball - Obiettivo Fair Play Federazione Italiana Giuoco Handball Pallamano Disciplina Olimpica PROGETTO A Scuola di Handball - Obiettivo Fair Play La PALLAMANO nella Scuola Primaria e Secondaria di I grado EDIZIONE 2008-2009 PREMESSE

Dettagli

MODELLO DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

MODELLO DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.it - PEC:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE Liceo Ginnasio Statale Umberto I Piazza G. Amendola, 6 80121 NAPOLI codice meccanografico: NAPC14000P Telefono 081 415084 e-mail: napc14000p@istruzione.it Fax 081 7944596 PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI

Dettagli

MATERIA SCIENZE MOTORIE

MATERIA SCIENZE MOTORIE MATERIA SCIENZE MOTORIE PROGRAMMAZIONE FINALE ANNO SCOLASTICO: 2014_-2015 INSEGNANTE: TROMBONE MICHELE CLASSE: 1D SETTORE: SC INDIRIZZO: FINALITA DELLA DISCIPLINA (finalità formative generali cui tende

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA CALCIO A.S.D. S.G.S. SPES ARTIGLIO 1908 STAGIONE SPORTIVA 2015/2016

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA CALCIO A.S.D. S.G.S. SPES ARTIGLIO 1908 STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 REGOLAMENTO DELLA SCUOLA CALCIO A.S.D. S.G.S. SPES ARTIGLIO 1908 STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 L attività calcistica giovanile è regolata sulla base dei principi dalla Carta dei diritti dei ragazzi allo

Dettagli

POF E REGOLAMENTO DELLA SCUOLA CALCIO

POF E REGOLAMENTO DELLA SCUOLA CALCIO POF E REGOLAMENTO DELLA SCUOLA CALCIO PREMESSA L attività calcistica giovanile è regolata sulla base dei principi dalla Carta dei diritti dei ragazzi allo Sport (Ginevra 1992 Commissione Tempo Libero O.N.U.)

Dettagli

sg.sport EDIZIONE ESTATE 2014

sg.sport EDIZIONE ESTATE 2014 sg.sport EDIZIONE ESTATE 2014 2 Indice 4 Cos'è il Summer Camp 6 A chi è rivolto 9 Le Strutture & il Team 10 Divertimento & Sport 11 Momenti speciali 3 12 Tutti a tavola 14 Tennis Camp Brunico 15 Camp Specialistico

Dettagli

L intervento della FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO nel mondo della SCUOLA PRIMARIA

L intervento della FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO nel mondo della SCUOLA PRIMARIA L intervento della FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO nel mondo della SCUOLA PRIMARIA La fascia di età della Scuola Primaria rappresenta un periodo fondamentale nella costruzione del patrimonio motorio nei

Dettagli

La formazione dell alzatore

La formazione dell alzatore La formazione dell alzatore Si avvicina la stagione in palestra. In agosto e in settembre l allenatore ha ancora il tempo di far progredire i suoi alzatori individualmente, prima che il sistema di gioco

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO V. DE CAPRARIIS ATRIPALDA (AV) PROGETTAZIONE di SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PRIMO BIENNIO. Anno scolastico 2013-2014

LICEO SCIENTIFICO V. DE CAPRARIIS ATRIPALDA (AV) PROGETTAZIONE di SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PRIMO BIENNIO. Anno scolastico 2013-2014 LICEO SCIENTIFICO V. DE CAPRARIIS ATRIPALDA (AV) PROGETTAZIONE di SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE PRIMO BIENNIO Anno scolastico 2013-2014 Docente Prof.ssa Caramico Luigina LINEE GENERALI E COMPETENZE Acquisire

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE RIMINI

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE RIMINI AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE RIMINI Assessorato allo Sport ATTIVITA MOTORIE E SPORTIVE CON BAMBINI E RAGAZZI (fascia d età 3-11 anni) : LA PALESTRA IDEALE Rimini, Maggio 2005 I BAMBINI IN PALESTRA : LA

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

Istituto Comprensivo di LORIA. Educazione Motoria. Attività di aggiornamento. Secondo incontro. Loria, 2 marzo 2009

Istituto Comprensivo di LORIA. Educazione Motoria. Attività di aggiornamento. Secondo incontro. Loria, 2 marzo 2009 Istituto Comprensivo di LORIA Educazione Motoria Attività di aggiornamento Secondo incontro Loria, 2 marzo 2009 1 ARGOMENTI: Parte Teorica Sintesi primo incontro Programmazione: definizione degli obiettivi

Dettagli