Guida al sostegno a distanza a Roma Anno Comune di Roma Assessorato alle Politiche Sociali e Promozione della Salute

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida al sostegno a distanza a Roma Anno 2002. Comune di Roma Assessorato alle Politiche Sociali e Promozione della Salute"

Transcript

1 Guida al sostegno a distanza a Roma Anno 2002 Comune di Roma Assessorato alle Politiche Sociali e Promozione della Salute

2 INDICE Premessa La guida è stata realizzata da: La Gabbianella Con il contributo: Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Roma Coordinamento del progetto: Vincenzo Curatola, Paola Gumina, Mariella Bucalossi, Laura Marini Realizzata da: Gianluca Carmosino, Annarita Sacco Progetto grafico e impaginazione: Mario Pappagallo Stampa: Colorsprint-Roma Prefazione dell Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Roma, Raffaella Milano La Gabbianella Cosa è il sostegno a distanza Carta dei Principi per il Sostegno a Distanza Metodologia e caratteristiche della ricerca Indice analitico Scheda da compilare La città di Roma ha grandi risorse di solidarietà e di impegno civico. Il Centro comunale per l affido, l adozione e il sostegno a distanza Pollicino, fortemente voluto dal sindaco Ventroni all indomani del suo insedimento, è nato proprio al fine di mettere in campo queste risorse a favore dei bambini e delle famiglie in difficoltà. La ricerca sul sostegno a distanza, curata dal coordinamento nazionale La Gabbianella, rappresenta un importante strumento in questa direzione: aiutarci a guardare a chi è più lontano a avere una guida concreta per entrare a far parte del grande mondo dell impegno solidale. Si offre infatti al lettore una panoramica delle associazioni romane impegnate nel sostegno a distanza, con schede semplici, di facile consultazione, che rendono chiaro quali progetti è possibile sostenere e chi sono i destinatari delle donazioni. Possiamo vedere così come, con un piccolo grande contributo che periodicamente ci si impegna a dare, si possono aiutare i bambini dei paesi più poveri di tutti i continenti e le loro famiglie a crescere, ad andare a scuola, ad avere avere una concreta speranza nel futuro. Il sostegno a distanza è un ottimo strumento per abbattere ostacoli e barriere culturali e geografiche e per sentirsi davvero vicini a quella larga parte dell umanità che fronteggia le situazioni più difficili. Nella consapevolezza che non possono esistere sofferenze lontane, disatnti dai nostri cocchi e indifferenti alle nostre coscienze. 3

3 L augurio è che questa guida disponibile e costantemente aggiornata anche via Internet spinga sempre più cittadini e famiglie romane a diventare ambasciatori di solidarietà, dando la propria adesione ad uno dei progetti presentati e scoprendo così la grande ricchezza di stabilire un nuovo rapporto di amicizia e sostegno. Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Roma RAFFAELLA MILANO LA GABBIANELLA Costituitasi il 3 dicembre del 1997, La Gabbianella è un coordinamento nazionale di 35 associazioni che promuovono progetti di sostegno a distanza in 72 paesi del mondo (attraverso sostenitori per beneficiari ). Il nome La Gabbianella è ispirato alla simpatica e toccante storia sui valori della solidarietà raccontata da Luis Sepùlveda Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, in cui il gatto Zorba tranquillizza la gabbianella morente sul futuro del suo uovo. Le associazioni aderenti al coordinamento programmano momenti di incontro per favorire i progetti di sostegno a distanza. L obiettivo principale dei progetti è permettere al singolo destinatario del sostegno e alla sua comunità di acquisire autonomia. La Gabbianella, inoltre, è impegnata in attività di educazione alla mondialità e di informazione, riguardanti i paesi del Sud del mondo. 5

4 6 COSA È IL SOSTEGNO A DISTANZA Secondo i dati dell Onu, la quantità di ricchezza prodotta sull intero pianeta è cresciuta negli ultimi cinquant anni di ben nove volte e consentirebbe, nel caso ideale di un equa distribuzione tra tutti gli abitanti della terra, un tenore di vita dignitoso per ogni essere umano. In realtà, l 80 per cento della ricchezza è concentrato solo nel 20 per cento della popolazione mondiale (vale a dire il Nord del mondo). Oltre un terzo degli abitanti del Sud del mondo, ossia 1,3 miliardi di individui, vive con meno di un dollaro al giorno. Per questo negli ultimi anni si va diffondendo la necessità di cercare nuove forme mondiali di regolazione che globalizzino, oltre all economia, anche principi di eguaglianza e valori di solidarietà. Il sostegno a distanza (definito in diversi modi: adozione a distanza, affido, adozione scolastica, tutela, madrinato, padrinato, borsa di studio, sponsorizzazione ) è uno strumento che cerca di rendere concreti questi obiettivi. Il sostegno consiste infatti nell inviare, tramite referenti responsabili, un contributo economico stabile e continuativo rivolto a bambini, ragazzi, adulti, famiglie, comunità ben identificate, per offrire loro la possibilità di migliorare le proprie condizioni di vita nell ambiente sociale e culturale in cui vivono. Questi interventi di solidarietà sono finalizzati allo sviluppo nell ambito dell alimentazione, dell assistenza sociale e sanitaria e contribuiscono a garantire a tante persone in difficoltà a causa delle povertà, i diritti fondamentali e, soprattutto, la possibilità di autosviluppo. Ma il sostegno a distanza è anche uno strumento di educazione che consente al sostenitore di prendere coscienza dei problemi del Sud del mondo, uno strumento, dunque, che promuove un cambiamento di mentalità e un nuovo stile di vita. Secondo una stima indicativa, nella città di Roma i sostenitori a distanza sono circa centomila. Caratteristica di questa forma di solidarietà è che non si tratta solo di un aiuto economico (che varia mediamente fra i 5 e i 70 euro al mese), ma richiede anche un coinvolgimento attivo: una responsabilizzazione del sostenitore, chiamato ad una continuità dell impegno, e l assunzione di un diverso stile di vita coerente con i valori della solidarietà. I destinatari del sostegno sono i bambini, o adulti, famiglie e comunità. Il referente locale è colui che conosce bene la realtà e le necessità del territorio. Il sostenitore è in genere una persona o una famiglia, ma anche gruppi organizzati o semplicemente gruppi di amici, colleghi di lavoro o compagni di classe. Le organizzazioni che propongono il sostegno a distanza sono varie e di diverso genere: di origine cattolica o laica; costituite come gruppi informali, associazioni di fatto, organizzazioni non governative, enti religiosi, enti morali, associazioni di volontariato; possono essere strutture piccole o grandi. Ogni progetto di sostegno a distanza ha le proprie caratteristiche: in relazione al paese, al tipo di bisogno, agli obiettivi particolari, alla durata, alla modalità del pagamento, alla filosofia dell organizzazione proponente. Per questo una consapevole informazione deve anche basarsi sulla conoscenza del progetto scelto. Le notizie sugli sviluppi del sostegno in genere fanno parte degli impegni dell organizzazione: molto spesso, infatti, le associazioni propongono uno scambio epistolare tra sostenitore e beneficiario. 7

5 8 CARTA DEI PRINCIPI PER IL SOSTEGNO A DISTANZA La stesura di questo documento fa seguito alla consultazione di un centinaio di associazioni negli anni ed è stata approvata dal Comitato Promotore del II Forum per l Adozione a Distanza, che si è tenuto a Roma il novembre PREMESSA Si é consolidata ed è in continua espansione una nuova forma di solidarietà che è definita in diversi modi: adozione a distanza, affido a distanza, adozione scolastica a distanza, sostegno a distanza, tutela, padrinato, madrinato, borsa di studio, sponsorizzazione... Pur essendo ogni organizzazione libera di utilizzare la denominazione ritenuta idonea, il termine scelto convenzionalmente in questa sede è sostegno a distanza. Il sostegno a distanza è un atto di solidarietà che consiste nell impegno morale a inviare, tramite referenti responsabili, un contributo economico stabile e continuativo, del cui uso il donatore riceve riscontro, rivolto a minori, adulti, famiglie, comunità ben identificate, in condizioni di necessità e in ogni parte del mondo, per offrire la possibilità di migliorare le proprie condizioni di vita nell ambiente sociale e culturale in cui vivono. La consapevolezza che in questo settore operano tanti e diversi soggetti di varia estrazione e portata culturale e sociale, costituiti in differenti forme organizzative e istituzionali (gruppi amicali informali - parrocchiali - privati, congregazioni o istituti ecclesiali, associazioni, organizzazioni non governative, comitati, coordinamenti, fondazioni..) e la necessità di tutelare i diritti dei bambini e delle comunità sostenute e di garantire i diritti delle persone alla trasparenza e al buon uso del loro dono hanno portato numerosi enti e associazioni a incontrarsi e a confrontarsi su alcuni principi car- dine a cui rifarsi unanimemente. Nasce così la Carta dei Principi per il Sostegno a Distanza. Le organizzazioni che la sottoscrivono operando nel rispetto delle norme dello Stato italiano e dei principi contenuti nei seguenti documenti (1) : - Dichiarazione Universale dei Diritti dell Uomo, Convenzione Internazionale sui Diritti dell Infanzia, Convenzioni dell Organizzazione Internazionale del Lavoro, 1973, Dichiarazione delle Nazioni Unite sull eliminazione della violenza contro le donne, Legge italiana contro la prostituzione minorile, 1998 SI IMPEGNANO A 1 Promuovere il sostegno a distanza quale gesto di libera e solidale condivisione con chi è nel bisogno. 2 Sviluppare l informazione e la formazione multiculturale. Le organizzazioni, con un azione concreta di politica sociale, danno voce a minori, adulti, famiglie e comunità costretti a vivere in situazioni difficili e, nell avvicinare culture e società diverse, ne promuovono (1) -Dichiarazione Universale dei Diritti dell Uomo adottata dall Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 1 0 dicembre 1948; - Convenzione Internazionale sui Diritti dell Infanzia approvata dall Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall Italia con la legge del 27/05/91 n In modo particolare si fa riferimento all art.3: in tutte le azioni riguardanti i bambini, se avviate da istituzioni di assistenza sociale, pubbliche o private, tribunali, autorità amministrative o corpi legislativi, i maggiori interessi del bambino devono essere oggetto di primaria considerazione ; - Convenzioni dell Organizzazione Internazionale del lavoro che stabiliscono: la n. 138 dei 1973 l età lavorativa minima (non inferiore ai 15 anni) e la n. 182 del 1999 (in fase di ratifica da parte dell Italia) le linee guida per la prevenzione e l eliminazione delle peggiori forme di lavoro minorile; - Dichiarazione delle Nazioni Unite sull eliminazione della violenza contro le donne del 1993 in cui si denunciano le pratiche tradizionali e moderne che sfruttano le donne e le bambine per scopi sessuali e di altro genere; Legge italiana contro la prostituzione minorile dei 3 agosto 1998 n.269: norme contro lo sfruttamento della prostituzione, della pornografia, dei turismo sessuale in danno di minori, quali forme di riduzione in schiavitù. 9

6 10 l interscambio e il rispetto reciproco, valorizzando la persona nella sua dignità dentro ogni contesto e cultura. 3 Caratterizzare questo gesto solidale rispetto alle altre forme di solidarieta basate sulla raccolta fondi occasionale o per emergenze. Le organizzazioni metteranno in evidenza nei loro progetti la continuità dell impegno del sostegno a distanza che acquista un duplice valore: educa il sostenitore alla consapevolezza dei disagi e della povertà in cui versano milioni di persone e garantisce al contempo un finanziamento stabile per l attuazione del progetto. 4 Rendere consapevole il sostenitore dell importanza del suo aiuto economico costante nel tempo, anche se il sostenitore può recedere dall impegno preso; in questo caso, le organizzazioni si impegnano a ricercare in tempi brevi chi lo sostituisca e, nel frattempo, a utilizzare tutti i propri strumenti per garantire il proseguimento dei progetto. 5 Mettere a disposizione presso la propria sede il bilancio o il rendiconto annuale e renderlo pubblico secondo le norme previste. Ciascuna organizzazione si rifà alle normative vigenti in merito alla propria configurazione giuridica: al proprio Statuto, alle leggi relative all Albo regionale del volontariato, alle disposizioni in merito agli enti del Terzo Settore non profit ONLUS e alle ONG, alla Carta della Donazione e alle normative proprie per gli enti ecclesiastici. 6 Comunicare al sostenitore l effettiva somma destinata al beneficiario del sostegno a distanza e quella trattenuta dall organizzazione per le spese di gestione, come garanzia sul corretto utilizzo dei fondi e informazione sulle modalità di intervento. 7 Valutare con accortezza le richieste di aiuto ricevute e ad avviare un progetto solo la dove esista l esplicito consenso della comunita interessata. Le organizzazioni garantiranno che i loro operatori o delegati agiscano con il consenso della popolazione locale. 8 Agire in modo che il sostegno a distanza sia strumento di promozione all autosviluppo del beneficiario, della sua famiglia laddove esista e della sua comunità. Per evitare che questo aiuto economico diventi una forma di assistenzialismo, nei paesi in cui interverranno, le orga- nizzazioni coinvolgeranno le comunità nella realizzazione e nella gestione dei progetti con un accompagnamento stabile alle persone, complementare e non sostitutivo. 9 Verificare con attenzione l affidabilita e il lavoro di eventuali partner esteri e ad adoperarsi per garantire il buon esito del progetto anche in caso di loro inadempienze. Le organizzazioni si impegnano a comunicare al sostenitore da chi è curata in loco la realizzazione del progetto e a valutare l affidabilità e l efficienza dei referenti locali o dei propri collaboratori impegnati nell attuazione degli interventi di sostegno. 10 Confrontarsi con le altre organizzazioni che operano con le stesse finalita nel perseguimento degli obiettivi di solidarieta e pace, rispettandone le diversita. Le organizzazioni si rendono disponibili a forme di collaborazione tra loro, soprattutto nelle medesime aree geografiche e negli stessi settori di intervento. 11 Rispettare la carta dei principi per il sostegno a distanza. Le organizzazioni valuteranno l opportunità di accettare la collaborazione e i finanziamenti di enti e istituzioni pubblici o privati secondo i principi richiamati in questa Carta. 11

7 METODOLOGIA E CARATTERISTICHE DELLA RICERCA Questa pubblicazione rappresenta uno strumento di facile consultazione per coloro che vogliono conoscere meglio la realtà del sostegno a distanza e le organizzazioni che operano in questo campo nel territorio di Roma. Il lavoro ha richiesto innanzitutto una ricerca delle organizzazioni attraverso l indirizzario raccolto da La Gabbianella in questi anni, alcune recenti pubblicazioni (tra le altre, Le pagine della solidarietà, Guida alla solidarietà internazionale a Roma, Guida alla cooperazione e al volontariato internazionale, Immigrati a Roma: luoghi di incontro e di preghiera ), siti internet e alcune riviste. Sono state contattate circa trecento organizzazioni tramite fax, telefono e posta elettronica. Hanno risposto affermativamente 55 organizzazioni di vario genere ed esperienza. Ogni associazione è stata presentata attraverso una scheda che chiarisce: tipo di organizzazione ed eventuali attività svolte oltre quella del sostegno, riferimenti per poterle contattare, caratteristiche principali del sostegno (area del sostegno beneficiari, qualifica del referente). Per rendere più facile la consultazione nella seconda parte le stesse organizzazioni sono ripartite in base alle voci che possono interessare il cittadino (area di intervento, paese, orientamento dell organizzazione ). Infine, nella pubblicazione è compresa una scheda bianca che ogni organizzazione può compilare e inviare a La Gabbianella per segnalare la propria presenza o anche per correggere eventuali aggiornamenti riportati nelle schede. 12

8 A, B, C, solidarietà e pace DATA DI COSTITUZIONE: gennaio 1999 La Gabbianella Via Umberto Calosso 50, Roma TELEFONO: , FAX: , POSTA ELETTRONICA: or Guinea Bissau, Brasile, Republica Ceca, Jugoslavia (Serbia) bambini e ragazzi adulti famiglie - comunità QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: volontario (équipe laiche, missionari, direttori didattici, sindacalisti) NUMERO DEI SOSTENITORI: 850 circa A, B, C, solidarietà e pace si occupa di educazione allo sviluppo, alla pace e all intercultura, di affidi a distanza e di microinterventi nei paesi che hanno bisogno di aiuto (ad esempio, interventi mirati alle strutture sanitarie, escavazione di pozzi, avviamento al lavoro ). L associazione propone assistenza alimentare a bambini e alle loro famiglie, anche di quelli non tutelati dall affido a distanza. ABC basa il proprio lavoro sull autofinanziamento assoluto e destina il 95% di quello che raccoglie con gli affidi, le donazioni e le diverse iniziative promozionali alla realizzazione dei suoi progetti. DATA DI COSTITUZIONE: 1979 Associazione Con i Fatebenefratelli per i malati lontani AFMAL - FBF associazione umanitaria senza fini di lucro FOCSIV Via Cassia 600, Roma TELEFONO: FAX: QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: volontari Camerun, Senegal, Sierra Leone, Sud Africa, Cina, Albania. bambini e ragazzi AFMAL è un associazione strettamente collegata all Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Dio Fatebenefratelli con il quale condivide ideali e risorse umane. L AFMAL è impegnata a promuovere l autosviluppo delle popolazioni mediante la realizzazione di programmi idonei a migliorare la qualità e l efficienza dei servizi sociali e sanitari locali (realizzazione di infrastrutture, formazione del personale ), e persegue questo scopo in collaborazione con istituzioni pubbliche e private nei Paesi in cui opera. 15

9 DATA DI COSTITUZIONE: 30/10/1996 A.G.A.P.E. Associazione Genitori Adottivi Per l Estero associazione La Gabbianella via A.Marracino 4, Roma TELEFONO: FAX: QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: NUMERO DEI SOSTENITORI: web.tiscalinet.it/agape Camerun, Mozambico, Rep. Domenicana, Brasile, Colombia, India, Italia, Romania. bambini e ragazzi - famiglie volontario 700 circa DATA DI COSTITUZIONE: 1986 Ai.Bi. Amici dei bambini associazione di volontariato ong C.I.S.D. e FOCSIV INDIRIZZO DELLA SEDE PRINCIPALE: via per Melegnano 10, San Giuliano Milanese INDIRIZZO DELLA SEDE DI ROMA: Lungotevere San Gallo 1, Roma TELEFONO: FAX: Marocco. Brasile, Ecuador, Albania, Bosnia, Kosovo, Romania - aiuti di prima necessità bambini e ragazzi famiglie - comunità QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: associazioni locali, missionari, volontari NUMERO DEI SOSTENITORI: 5000 Si occupa anche di cooperazione internazionale, adozioni internazionali, promozione dei diritti dei bambini, educazione allo sviluppo, servizi in Italia per bambini in difficoltà e stranieri. Pubblica una rivista periodica. DATA DI COSTITUZIONE: 1981 A.I.D.O.S. Associazione Italiana Donne Per lo Sviluppo ong via dei Giubbonari 30, Roma TELEFONO: , FAX: Benin, Burkina Faso, Etiopia, Guinea, Mali, Somalia, Tanzania, Venezuela, Afghanistan, Cambogia, India, Nepal, Palestina, Giordania, Russia, Sri Lanka, Vietnam. bambini e ragazzi - famiglie QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: ong locali NUMERO DEI SOSTENITORI: 100 solo in India Opera sulla base dei temi del Decennio delle Nazioni Unite per la donna: uguaglianza, sviluppo e pace. Persegue l obiettivo dell empowerment, cioè dare più forza alle donne e alle loro organizzazioni. Ha un centro documentazione e svolge attività di informazione ed educazione allo sviluppo sulla condizione femminile nei paesi poveri. DATA DI COSTITUZIONE: 1993 A.I.N.A. Associazione Italiana Nomadi dell Amore La Gabbianella via Nomentana 1367, Roma TELEFONO: FAX: QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: NUMERO DEI SOSTENITORI: 1000 Costa d Avorio, Kenya, Madagascar, Argentina, Brasile, Cile, Perù. bambini e ragazzi - famiglie missionari e volontari Organizza incontri di formazione, gestisce un centro di accoglienza Fiore del deserto per donne in difficoltà a Roma

10 DATA DI COSTITUZIONE: 1984 TELEFONO: FAX: QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: NUMERO DEI SOSTENITORI: 1500 A.I.P.A. Associazione Italiana Pro Adozioni via Francesco Duodo 10, Roma America Latina, India, Europa Est. bambini e ragazzi - comunità istituzioni ufficiali Svolge anche attività di cooperazione allo sviluppo e adozioni internazionali. DATA DI COSTITUZIONE: 18/12/1976 FOCSIV TELEFONO: FAX: A.L.M. Associazione Laicale Missionaria associazione viale dei Quattro Venti 166, Roma Kenya, Tanzania, Zambia, Messico bambini e ragazzi - famiglie QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: missionaria laica volontaria NUMERO DEI SOSTENITORI: oltre 500 Collaborazione con enti governativi e diocesi dei paesi in via di sviluppo per preparare progetti per la promozione della persona e l autodeterminazione delle comunità locali. DATA DI COSTITUZIONE: 1989 TELEFONO: AMBASPA Associazione Amici dei Bambini di Strada del Paraguay gruppo informale spontaneo viale Ionio 373, Roma Paraguay bambini e ragazzi - famiglie QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: fondazione Solidaria di Assuncion NUMERO DEI SOSTENITORI: 34 Svolge attività di volontariato internazionale in collaborazione con il Vis, iniziative di informazione sul Sud del mondo e di appoggio allo sviluppo di cooperative in Paraguay. DATA DI COSTITUZIONE: 25/05/2000 TELEFONO: Amici di Ale associazione senza scopo di lucro via Diego Simonetti 54, Roma India bambini e ragazzi - comunità QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: sacerdote camilliano NUMERO DEI SOSTENITORI: 160 Collabora alla costruzione di un ospedale pediatrico e alla gestione di un centro di accoglienza per infanzia abbandonata

11 DATA DI COSTITUZIONE: 14/5/1997 Salesiani A.P.I.S. Associazione Pro India del Sud viale della Piramide Cestia 1/c, Roma TELEFONO: FAX: India del Sud bambini e ragazzi - adulti QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: ispettori e direttori salesiani NUMERO DEI SOSTENITORI: oltre 500 Organizza attività di autofinanziamento per raccogliere fondi per le missioni, pubblica un notiziario. Apurimac DATA DI COSTITUZIONE: 02/07/1992 TELEFONO: via della Scrofa 80, Roma Perù bambini e ragazzi famiglie - comunità QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: religiosi, varie figure professionali NUMERO DEI SOSTENITORI: 1000 L associazione ha carattere volontario e sostiene a livello economico e culturale la missione di Apurimac; promuove i valori della solidarietà e del pluralismo, in particolare promuove il progetto Ippocrate (ambulatorio itinerante), realizza microprogetti e gestisce una banca dei poveri. Pubblica, inoltre, una rivista periodica. Arco Iris DATA DI COSTITUZIONE: 14/01/1988 via dei Casali di Porta Medaglia 1, Roma TELEFONO: FAX: QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: NUMERO DEI SOSTENITORI: 200 Colombia bambini e ragazzi direttrice della scuola, rappresentante legale dell associazione, religiosi. Promuove attività per favorire la formazione, l assistenza e il sostentamento dei bambini in Colombia, dove gestisce anche un ambulatorio. ASEM Italia DATA DI COSTITUZIONE: dicembre 1999 via Nazionale 39, Roma TELEFONO: FAX: Mozambico bambini e ragazzi QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: rappresentante dell associazione NUMERO DEI SOSTENITORI: circa 1500 Svolge attività di sensibilizzazione alla solidarietà in favore di persone svantaggiate, raccolta fondi per sostegno a distanza, realizzazione di materiali editoriali, video, allestimento di mostre ed eventi sociali

12 ASI Associazione Sanitaria Internazionale Ente morale non a scopo di lucro DATA DI COSTITUZIONE: 27/4/1960 DPR n. 747 FOCSIV TELEFONO: FAX: PAESI D INTERVENTO: AREA D INTERVENTO: BENEFICIARI DELL ADOZIONE: QUALIFICA DEI REFERENTI IN LOCO: via delle Terme Deciane 5/A, Roma Zimbabwe, India Bambini e ragazzi Medici volontari ASI NUMERO DEGLI ADERENTI: 50 Realizza programmi sanitari nei paesi in via di sviluppo. DATA DI COSTITUZIONE: 1988 A.S.I.A. Associazione per la Solidarietà Internazionale in Asia ong La Gabbianella via S. Martino della Battaglia 31, Roma. TELEFONO: /5 FAX: melong.com/asia Tibet, India, Nepal bambini e ragazzi adulti famiglie - comunità L associazione promuove lo sviluppo economico, sociale, culturale e sanitario del Tibet attraverso progetti di sostegno a distanza e programi di educazione indirizzati alla popolazione tibetana. DATA DI COSTITUZIONE: 13/04/1999 TELEFONO: FAX: Associazione AZAD per la libertà del popolo kurdo ass. di solidarietà c/o ex mattatoio lungotevere Testaccio snc, Roma Kurdistan iracheno, Turchia, Italia, altri paesi europei bambini e ragazzi adulti famiglie comunità QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: ong locali, associazioni, comitati, tutti volontari NUMERO DEI SOSTENITORI: circa 150 L associazione opera per il sostegno alla soluzione politica della questione kurda e all autodeterminazione del popolo kurdo, sostegno e servizi per profughi e richiedenti asilo, organizzazione di delegazioni, progetti di cooperazione decentrata e di aiuto alle vittime della guerra e della repressione. Casa della Mamma associazione DATA DI COSTITUZIONE: 1/2/1969 via Udine 2, Roma TELEFONO: FAX: casadella Italia e altri QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: referente dell associazione È una casa famiglia per gestanti e madri nubili. Offre aiuto totale alle ospiti per dare loro un autonomia futura con i loro bambini

13 CISP Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli ong DATA DI COSTITUZIONE: 10/01/1983 via Germanico 198, Roma TELEFONO: FAX: Algeria, Etiopia, Gambia, Kenya, Malawi, Namibia, Somalia, Sud Africa, Cile, Colombia, Cuba, Ecuador, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Salvador, Venezuela, Libano, Palestina, Tibet, Vietnam, Albania, Bosnia Erzegovina, Serbia comunità QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: cooperante NUMERO DEI SOSTENITORI: 50 circa Per l associazione, i progetti di cooperazione permettono da un lato di soddisfare alcuni bisogni primari, dall altro, sono concepiti come strumenti per l identificazione, sperimentazione o consolidamento di specifiche politiche geografiche e/o settoriali. A tal fine vengono promosse occasioni di dialogo con istituzioni e organismi internazionali, del Nord e del Sud. I principali ambiti di impegno del CISP sono: tutela dei diritti umani, sostegno ai processi di pacificazione e lotta alla povertà e all esclusione sociale. Engim TELEFONO: FAX: QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: Congregazione di San Giuseppe ente via Belvedere Montello 77, Roma Messico, Argentina, Colombia, Ecuador, Guinea B., Sri Lanka, Romania bambini e ragazzi missionari Congregazione Suore Murialdine istituto DATA DI COSTITUZIONE: 1985 via Pietro Paolo Vergerio 15, Roma TELEFONO: Fax: Paesi di intervento: Argentina, Brasile, Cile, Ecuador, Messico bambini e ragazzi - famiglie QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: suore missionarie NUMERO DEI SOSTENITORI: 100 Gestisce una casa famiglia a Roma per bambini/e e ragazzi/e Direzione Generale Opera Don Bosco Fondazine DATA DI COSTITUZIONE: 20 dicembre 2000 via della Pisana 1111, Roma TELEFONO: FAX: QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: 75 paesi in Africa, America Latina, Asia, Europa bambini e ragazzi adulti famiglie comunità missionari Organizza e sostiene l attività pastorale dell istituto Società di San Francesco di Sales, promuovendo iniziative di carattere editoriale, culturale e gestendo case di accoglienza

14 DATA COSTITUZIONE: 20/09/1988 INDIRIZZO DELLA SEDE PRINCIPALE: Dokita Associazione di volontariato La Gabbianella vicolo del Conte 2, Roma TELEFONO: FAX PAESI D INTERVENTO: AREA D INTERVENTO Camerun, Rep. Dem. del Congo, Brasile, Afghanistan, India, Filippine, Albania bambini e ragazzi - comunità (case famiglie per minori - scuole per minori) - adulti QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: di solito un Padre missionario. NUMERO DEI SOSTENITORI: circa Svolge attività di sensibilizzazione alla diversità, alla mondialità e ai problemi dell umanità. In particolare promuove iniziative di informazione sulla situazione delle popolazioni più povere, per contribuire allo sviluppo globale e autonomo dell uomo, al miglioramento delle sue condizioni di vita e di salute, alla solidarietà e alla pace tra i popoli. Pubblica una rivista. All estero realizza progetti di cooperazione allo sviluppo nel settore socio-sanitario e della formazione. Si occupa anche di interventi di emergenza a favore di popolazioni colpite da calamità naturali e guerre. ECPAT-Italia DATA DI COSTITUZIONE: dicembre 1994 La Gabbianella Vicolo Scavolino 61, Roma TELEFONO: FAX: bambini e ragazzi QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: Maria Josephina Paulino NUMERO DEI SOSTENITORI: 150 L associazione è impegnata nella lotta allo sfruttamento sessuale dei bambini/e e in attività di informazione e formazione. ELIS (Educazione, Lavoro, Istruzione, Sport) Associazione Centro Elis DATA DI COSTITUZIONE: 26 maggio Roma TELEFONO: FAX: bambini e ragazzi - famiglie QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: Vittorio Gervasi (direttore) NUMERO DEI SOSTENITORI: 100 L associazione realizza progetti di cooperazione internazionale. Engim - Ente Nazionale Giuseppini del Murialdo DATA DI COSTITUZIONE: 6 dicembre 1977 Religioso INDIRIZZO DELLA SEDE (LEGALE): Via Belvedere Montello 77, Roma TELEFONO: FAX INDIRIZZO DELLA SEDE OPERATIVA: Via degli Etruschi 7, Roma TELEFONO: FAX: Ghana, Guinea Bissau, Sierra Leone, Messico, Argentina, Brasile, Colombia, Ecuador, India, Albania, Romania bambini e ragazzi - famiglie QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: Varie NUMERO DEI SOSTENITORI: 1200 L Engim svolge iniziative di formazione dei giovani in Italia e all estero. In Italia gestisce 14 centri di formazione e un centro studi. All estero promuove e gestisce progetti di cooperazione allo sviluppo

15 O FEDERAZIONE: Erytros La Gabbianella via Volturno 25, Roma TELEFONO , Eritrea, Etiopia, Italia NOME ONG/ASSOCIAZIONE: Escola Irmâ Giuliana Galli DATA DI COSTITUZIONE: Febbraio 1999 La Gabbianella TELEFONO FAX SITO WEB : PAESE/I DI INTERVENTO: AREE PRIORITARIE DI INTERVENTO: Brasile L Associazione persegue finalità di solidarietà sociale nei settori dell assistenza sanitaria, istruzione, formazione e tutela dei diritti civili. È attiva in progetti di cooperazione allo sviluppo dal 1995, raccoglie fondi che devolve nelle attività educative, assistenziali e sanitarie nella Escola Filantropica Irma Giuliana Galli, presso il Centro Comunitario Vila Garibaldi di Fortaleza - Brasile. Tra i progetti in corso: VITA (intervento formativo e di educazione sessuale rivolto agli adolescenti della favela, con la finalità di scoraggiare gravidanze precoci, prevenire l AIDS, assistere psicologicamente ed economicamente le bambine madri). L Associazione pubblica un notiziario elettronico, EscolaGalli News. DATA DI COSTITUZIONE: 2/10/1990 FOCSIV TELEFONO: FAX: India EsseGiElle Solidarietà Giustizia Libertà - cooperazione internazionale piazza Campitelli 9, Roma bambini e ragazzi QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: parroco NUMERO DEI SOSTENITORI: 43 La EsseGiElle promuove progetti di cooperazione allo sviluppo umano, economico e sociale nei paesi poveri. In Italia promuove attività di informazione ed educazione allo sviluppo, con lo scopo di sensibilizzare l opinione pubblica sui valori del dialogo e della solidarietà tra i popoli. DATA DI COSTITUZIONE: 21/06/1999 Fondazione Internazionale don Luigi Di Liegro via del Mortaro, 26, Roma TELEFONO: FAX: Albania bambini e ragazzi QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: sacerdote missionario La Fondazione è un organizzazione non lucrativa di utilità sociale che, volendo mantenere vivi la memoria, il pensiero e l azione esemplare e profetica di don Luigi Di Liegro persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale attraverso lo svolgimento di attività per la tutela dei diritti civili la rimozione di situazioni di emarginazione sociale, la promozione di iniziative di solidarietà in altri paese; realizza studi, ricerche e interventi formativi volti ad accertare e ad affrontare situazioni di povertà, marginalità, esclusione

16 Gruppo missionario Jandira - Parrocchia S.Roberto Bellarmino DATA DI COSTITUZIONE: 1980 ADESIONE EVENTUALE A COORDINAMENTO TELEFONO: FAX: QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: NUMERO DEI SOSTENITORI: 500 via Panama 13, Roma Brasile bambini e ragazzi - comunità missionario L associazione è impegnata nella lotta alle povertà della città brasiliana di Jandira. DATA DI COSTITUZIONE: 1993 TELEFONO: Gruppo solidarietà Banca d Italia via Lavinio 25, Roma Somalia, Sud Africa, Sud America, Romania bambini e ragazzi adulti - comunità NUMERO DEI SOSTENITORI: 800 Collabora con associazioni, enti e ospedali nella ricerca scientifica di nuove tecnologie per la medicina. Organizza, inoltre, donazione di sangue, attività di volontariato e di assistenza con disabili. I.S.I. I Santi Innocenti DATA DI COSTITUZIONE: 10/10/1992 ADESIONE EVENTUALE A COORDINAMENTO CIPSI, Dar Voce, La Gabbianella via S. Maria Maggiore 112, Roma TELEFONO: FAX: El Salvador, Honduras, Venezuela, Messico bambini e ragazzi QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: fondazioni locali riconosciute NUMERO DEI SOSTENITORI: 2000 Realizza di progetti nei paesi in via di sviluppo e svolge attività di formazione per volontari. Italia solidale VO.S.VI.M. Volontariato per lo Sviluppo di Vita e Missione Associazione DATA DI COSTITUZIONE: 16/01/1995 via S.Maria de Calderari 29, Roma TELEFONO: FAX: Rwanda, Kenya, Uganda, Tanzania, Sudan, Etiopia, Re. Centroafricana, Brasile, Argentina, Colombia, India, Albania bambini e ragazzi adulti famiglie - comunità QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: missionario e volontario NUMERO DEI SOSTENITORI: Promuove lo sviluppo dei paesi poveri e la cultura della solidarietà nei paesi occidentali, secondo gli insegnamenti della religione cristiana. Formazione del volontariato, piccoli gruppi di auto-aiuto

17 DATA DI COSTITUZIONE: 1990 FOCSIV TELEFONO: FAX: QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: missionari NUMERO DEI SOSTENITORI: 150 Labor Mundi - Volontariato Internazionale Rogazionista ong via Tuscolana 167, Roma Rwanda, Argentina, Brasile, Filippine, India, Albania bambini e ragazzi - famiglie Realizza iniziative di educazione allo sviluppo e corsi di formazione al volontariato, progetti di formazione professionale nei paesi poveri. DATA DI COSTITUZIONE: 1991 Magis - Gruppo India comitato via degli Astalli 16, Roma TELEFONO: FAX: QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: NUMERO DEI SOSTENITORI: Congo, Madagascar, Sudan, Brasile, Filippine, India, Nepal, Timor, Vietnam, Albania, Romania bambini e ragazzi missionari DATA DI COSTITUZIONE: 15/12/1987 TELEFONO: FAX: M.A.I.S. Movimento per l Autosviluppo Internazionale nella Solidarietà Associazione di volontariato La Gabbianella via E. Ciccotti 10, Roma Argentina, Brasile, Rep. Dominicana, Madagascar, Sudafrica, Bosnia, Romania, India bambini e ragazzi - comunità QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: operatore locale non retribuito NUMERO DEI SOSTENITORI: 1300 Si occupa anche di microprogetti integrati al sostegno a distanza, attività di formazione interculturale con le scuole in Italia, attività di informazione e sensibilizzazione in Italia. DATA DI COSTITUZIONE: 30/10/2000 Maluba - gruppo Zambia per la vita via Cheren 4, Roma TELEFONO: FAX: Zambia bambini e ragazzi - famiglie QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: volontari laici dei gruppi parrocchiali NUMERO DEI SOSTENITORI: 30 L associazione sostiene case di accoglienza per bambini di strada e ragazze madri, e scuole dello Zimbabwe

18 Oltrecento associazione Oltrecento DATA DI COSTITUZIONE: marzo 1993 La Gabbianella TELEFONO: FAX: Via del Frantoio 46, Roma Africa, Brasile bambini e ragazzi adulti - famiglie - QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: NUMERO DEI SOSTENITORI: 600 comunità missionari e laici DATA DI COSTITUZIONE: 1990 TELEFONO: FAX: Opere Missionarie Rogazioniste ente via Tuscolana 167, Roma Camerun, Rwanda, Argentina, Brasile, Filippine, India, Albania bambini e ragazzi - famiglie QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: sacerdoti missionari NUMERO DEI SOSTENITORI: 1600 Promuove iniziative di solidarietà e collaborazione nel rispetto delle culture e nell interscambio di beni materiali e di valori spirituali. DATA DI COSTITUZIONE: 1991 Ore Undici ass. culturale e di solidarietà La Gabbianella via Ottaviano 105, Roma TELEFONO: FAX: Brasile bambini e ragazzi QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: partner locale (Fondazione Mosso-Lar) NUMERO DEI SOSTENITORI: 250 L associazione è impegnata a creare un ponte di solidarietà tra Italia e Brasile attraverso il sistema del sostegno/adozione a distanza. Per questo propone percorsi di formazione sulla riflessione religiosa, la crescita umana e psicologica degli individui. Parrocchia San Giuseppe da Copertino DATA DI COSTITUZIONE: giugno 1996 via dei Genieri 12, Roma TELEFONO: QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: Ghana, Cile, Romania bambini e ragazzi adulti - famiglie missionari 34 35

19 Parrocchia S.Monica Gruppo Seconda linea Missionaria Centro per la vita DATA DI COSTITUZIONE: piazza S.Monica Roma TELEFONO: FAX: Malawi, Italia bambini e ragazzi QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: Diocesi di Mangoki NUMERO DEI SOSTENITORI: 700 (solo per l estero) Il Centro per la vita offre sostegno per gruppi di persone che vivono situazioni di disagio mentale o legato a problemi di tossicodipendenza. Progetto Continenti DATA DI COSTITUZIONE: CIPSI viale Ferdinando Baldelli 41, Roma TELEFONO: FAX: Nicaragua, Cambogia bambini e ragazzi QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: partner locali NUMERO DEI SOSTENITORI: circa 100 Progetto Continenti è una ONG di solidarietà e cooperazione internazionale. L impegno di PC nei suoi primi dodici anni si è concretizzato in più di ottanta progetti - fra quelli conclusi e quelli attualmente in corso - in Centroamerica e nel Sud-Est asiatico, e in centinaia di attività di sensibilizzazione in Italia -realizzate anche e soprattutto grazie ai Gruppi locali di volontari, soci e amici dell associazione (progetti di educazione allo sviluppo e alla mondialità, sui temi dell interdipendenza, dei rapporti Nord-Sud, della solidarietà, del ruolo della società civile ) DATA DI COSTITUZIONE: 1981 Progetto Domani: Cultura e Solidarieta Pro.Do.C.S. associazione di fatto - ong FOCSIV via Etruria 14/C, Roma TELEFONO: FAX: www. prodocs.org Kosovo e Moldova bambini e ragazzi famiglie - comunità QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: docente e animatrice sociale, a periodi alterni con servizio pagato o gratuito NUMERO DEI SOSTENITORI: variato in due anni, da mille a quasi trecento (per motivi organizzativi e di cambio personale in Italia) L associazione si occupa di educazione allo sviluppo, diritti umani e cooperazione internazionale. DATA DI COSTITUZIONE: 1998 Progetto Rwanda La Gabbianella via dell Arco della Ciambella 6, Roma TELEFONO: FAX: QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: NUMERO DEI SOSTENITORI: 250 Rwanda bambini e ragazzi adulti - famiglie e eligioso, volontari e stipendiati 36 37

20 DATA DI COSTITUZIONE: novembre 1994 La Gabbianella TELEFONO: FAX: REORIENT - gli amici di xa me organizzazione di volontariato iscritta nel Registro Regionale Lazio Vicolo Scavolino 61, Roma Vietnam, Sri Lanka bambini e ragazzi QUALIFICA DEL REFERENTE IN LOCO: Organizzazione non profit locale NUMERO DEI SOSTENITORI: 150 Svolge attività culturali e di sensibilizzazione su questioni Nord Sud del mondo. TELEFONO: Salvatoriani laici italiani La Gabbianella Via Filippo Clementi 40, Roma Botswana, Sudafrica, Tanzania, Colombia, Albania DATA DI COSTITUZIONE: Laico Save the Children Italia Via Gaeta, 19, Roma TELEFONO: FAX: Haiti, Buthan, Egitto, Malawi. - aiuti di prima necessità (emergenza, alimentazione, bambini e ragazzi famiglie - comunità (progetto Child link) NUMERO DEI SOSTENITORI: circa sostenitori (Child Link: circa in totale in Italia) Save the Children è il più grande movimento internazionale indipendente per la tutela e la promozione dei diritti dei bambini. Opera in più di 120 paesi nel mondo con una rete di 32 organizzazioni volontarie, senza fini di lucro e indipendenti, e un ufficio di coordinamento internazionale. L organizzazione porta aiuti immediati ai bambini in situazioni di emergenza, come guerre o catastrofi naturali, e sviluppa progetti che consentono miglioramenti sostenibili e di lungo periodo a beneficio delle generazioni future, ma è anche impegnata nella lotta al razzismo e alle discriminazioni. Sev Orione 84 Servizio Esperti Volontari Orione 84 DATA DI COSTITUZIONE: 8/4/1991 TELEFONO: FAX: via Cavour 238, Roma Costa d Avorio, Madagascar, Cabo Verde, Brasile bambini e ragazzi adulti - famiglie L associazione è impegnata nella cooperazione con paesi in via di sviluppo, per diffondere ovunque la cultura del dialogo e della solidarietà tra i popoli. Collabora in Italia per la crescita di una opinione sensibile ai problemi e alla realtà Nord-Sud attravesro seminari, convegni, animazione di comunità in Italia, articoli per la stampa

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali Allegato A Legenda Elenco degli enti autorizzati per paese straniero: L asterisco (*) sta ad indicare l obbligo di accreditamento nel Paese straniero secondo una specifica procedura. In questo caso e stato

Dettagli

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM SkyTeam Awards è uno dei maggiori vantaggi che ti offre l Alleanza SkyTeam: un solo Biglietto Premio per tante destinazioni nel mondo, anche quando l itinerario che scegli

Dettagli

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO)

Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) Sistematica di Ratisbona Classi principali per ARTE (LH LO) La presente raccolta comprende solo le voci principali della classificazione di Ratisbona relativa all arte (LH LO) INDICE LD 3000 - LD 8000

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE DIREZIONE GENERALE PER GLI ITALIANI ALL ESTERO E LE POLITICHE MIGRATORIE Ufficio IV GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE (Maggio 2014)

Dettagli

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata?

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata? CON-TRA S.p.a. Tel. +39 089 253-110 Sede operativa Fax +39 089 253-575 Piazza Umberto I, 1 E-mail: contra@contra.it 84121 Salerno Italia Internet: www.contra.it D. Che cosa è la ISPM15? R. Le International

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Costituzione dell Organizzazione mondiale della Sanità

Costituzione dell Organizzazione mondiale della Sanità Traduzione 1 Costituzione dell Organizzazione mondiale della Sanità 0.810.1 Firmata a Nuova York il 22 luglio 1946 Approvata dall Assemblea federale il 19 dicembre 1946 2 Strumenti di ratificazione depositati

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione

COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione UNICEF Centro di Ricerca Innocenti COSTRUIRE CITTÀ AMICHE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Nove passi per l azione Per ogni bambino Salute, Scuola, Uguaglianza, Protezione Firenze, 15 marzo 2004 UNICEF Centro

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA

CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA Adottata dalla Conferenza dei Capi di Stato e di Governo dell'oua riuniti

Dettagli

LO STATO E GLI ALTRI ORDINAMENTI. L ORDINAMENTO INTERNAZIONALE

LO STATO E GLI ALTRI ORDINAMENTI. L ORDINAMENTO INTERNAZIONALE LO STATO E GLI ALTRI ORDINAMENTI. L ORDINAMENTO INTERNAZIONALE L ordinamento giuridico internazionale Diritto internazionale generale e diritto internazionale particolare L adattamento del diritto interno

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te.

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Nel Sud del mondo in una situazione di povertá e di emarginazione a molti bambini sono negati i diritti fondamentali alla vita, alla

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Vicenza e Verona

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva INSIEME SI PUÒ per una solidarietà più viva 1 9 9 3-2 0 1 3 Insieme Si Può 1993/2013 Insieme Si Può L Associazione ha lo scopo di sviluppare, favorire ed incentivare l adozione a distanza di bambini bisognosi,

Dettagli

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM)

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) Un Ordine Secolare, fin dall inizio, è un gruppo di fedeli cristiani che, inseriti e lavorando nella società, vivono la spiritualità di un Ordine religioso e

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI

SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI 1. I bambini non sono mini persone, con mini diritti I bambini godono di diritti. La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell infanzia

Dettagli

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA A PIEN ROONG Fornire : Arredi scuola Sostegno allo studio e Salute pubblica SPONSOR: Micromondo

Dettagli

Convenzione sull eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna

Convenzione sull eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna Traduzione 1 Convenzione sull eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna 0.108 Conclusa il 18 dicembre 1979 Approvata dall Assemblea federale il 4 ottobre 1996 2 Ratificata

Dettagli

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 1. Definizione del Commercio Equo e Solidale Il Commercio Equo e Solidale e' un approccio alternativo al commercio convenzionale; esso promuove

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Convenzione internazionale sull eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale

Convenzione internazionale sull eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale Traduzione 1 Convenzione internazionale sull eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale 0.104 Conclusa a New York il 21 dicembre 1965 Approvata dall Assemblea federale il 9 marzo 1993 2 Istrumento

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

PARMA PER GLI ALTRI ONG

PARMA PER GLI ALTRI ONG PARMA PER GLI ALTRI ONG «Il bisogno degli Altri, del prossimo che non può attendere il futuro per concretizzarsi. Quando? Ora, ma a piccoli passi : la goccia che riempie i mari, che cade in continuazione,

Dettagli

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale La biblioteca multiculturale Porta di accesso a una società di culture diverse in dialogo Tutti viviamo in una società sempre più eterogenea. Nel mondo vi

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce

Salentini nel mondo. Le statistiche ufficiali. Provincia di Lecce Salentini nel mondo Le statistiche ufficiali Provincia di Lecce 1 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI 150 ANNI DI PARTENZE DAL SALENTO I TRASFERIMENTI ALL ESTERO NEL TERZO MILLENNIO 2 I SALENTINI NEL MONDO, OGGI

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN NOI CON GLI ALTRI CAMERUN Solidarietà e cooperazione come valori fondanti per le nuove generazioni Promosso da: Fondazione Un cuore si scioglie onlus, in collaborazione con la Regione Toscana e Mèta cooperativa

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGE 11 agosto 2014, n. 125. Disciplina generale sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento...

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... Bando Ambiente 2015 Sommario Lettera d invito... 3 SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... 4 SEZIONE 2. CRITERI PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Organigramma. Assetto organizzativo-funzionale. (maggio 2011)

Organigramma. Assetto organizzativo-funzionale. (maggio 2011) Assetto organizzativo-funzionale Organigramma (maggio 2011) Caritas Diocesana Veronese Lungadige Matteotti n. 8 37126 Verona, Tel. 0458300677 Fax 045.8302787 www.caritas.vr.it Presentazione L idea di predisporre

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

with out FAME E SPRECHI:

with out FAME E SPRECHI: with out FAME E SPRECHI: Il Paradosso della Scarsità nell Abbondanza Rapporto a cura di Daniela Bonardo Hanno collaborato: Elena Avenati, Chiara Damen, Giusy De Loiro, Marco Guadagnino, Save the Children

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

Il Posto di Primo Soccorso in Piazza San Pietro

Il Posto di Primo Soccorso in Piazza San Pietro SOVRANO MILITARE ORDINE OSPEDALIERO DI SAN GIOVANNI DI GERUSALEMME DI RODI E DI MALTA Da 900 anni al servizio dei pellegrini Il Posto di Primo Soccorso in Piazza San Pietro Editorial Managers: Eugenio

Dettagli

Uno sguardo sull ILO. Organizzazione Internazionale del Lavoro

Uno sguardo sull ILO. Organizzazione Internazionale del Lavoro Uno sguardo sull ILO Organizzazione Internazionale del Lavoro La pace universale e duratura può essere fondata soltanto sulla giustizia sociale Costituzione dell OIL, 1919 Uno sguardo su ll I LO L Organizzazione

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Tiziano Vecchiato Da dove partire Ripartire dai poveri (2008) è la risposta all interrogativo «Rassegnarsi alla povertà?».

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

L evoluzione delle relazioni tra Europa e Africa

L evoluzione delle relazioni tra Europa e Africa Europa e Africa Focus Intervista a Giovanni Bersani L evoluzione delle relazioni tra Europa e Africa a cura di Matteo Montanari Europarlamentare per quasi trent anni (1960-1989), lei ha ricoperto anche

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE

CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE CHE COS E UN EXPO UNIVERSALE Il più grande evento del mondo. Un brand universale (4 expo ogni 10 anni in 5 Continenti). Un evento nazionale e non locale. Un organizzazione non-profit degli Stati Nazionali

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Informazioni sulle modalità di collaborazione al Progetto Avvocato di Strada

Informazioni sulle modalità di collaborazione al Progetto Avvocato di Strada Informazioni sulle modalità di collaborazione al Progetto Avvocato di Strada Uno degli obiettivi istituzionali del Progetto Avvocato di Strada è quello di esportare il proprio modello nelle città dove

Dettagli

0.191.01. Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche. Traduzione 1. (Stato 1 febbraio 2013)

0.191.01. Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche. Traduzione 1. (Stato 1 febbraio 2013) Traduzione 1 Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche 0.191.01 Conchiusa a Vienna il 18 aprile 1961 Approvata dall Assemblea federale il 21 giugno 1963 2 Istrumento di ratificazione depositato

Dettagli

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus

RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere Onlus ABC L alfabeto della solidarietà per educare alla pace e allo sviluppo nella nuova Europa Unita ONG-ED/2003/065-352/IT RAPPORTO FINALE Azione N. 2 - Corso on line divers@mente realizzato da: Voglio Vivere

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli