Organizzazione. Tempi. Spazi. Servizi. Risorse

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Organizzazione. Tempi. Spazi. Servizi. Risorse"

Transcript

1 Organizzazione Tempi Spazi Servizi Risorse

2 Ricevimento uffici Il Dirigente Scolastico, ALFONSO MIRABELLI, riceve tutti i giorni compatibilmente con le esigenze della scuola, fino alle ore Il DSGA, LEO PAOLO FERNANDO, riceve tutti i giorni dalle ore 11,30 alle ore Sportello di segreteria Responsabile Orario URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico) SEGRETERIA DIRIGENTE SCOLASTICO Conti Sonia Lunedì - Giovedì AREA PERSONALE Del Balzi Stefania Lunedì - Giovedì AREA INFORMATICA Sellaro Paola Lunedì - Giovedì AREA FINANZIARIA Antonetti Miranda Lunedì - Giovedì AREA PROTOCOLLO Golemme Clorinda Lunedì - Giovedì Per gli uffici della scuola valgono le seguenti regole: Al di fuori dei giorni destinati al ricevimento non si riceve se non per autorizzazione superiore Le comunicazioni dirette al DS che riceve tutti i giorni compatibilmente con le esigenze della Scuola, così come le richieste di incontro, passano tramite l AA Conti Sonia che, da subito, riveste l incarico di addetta alla Segreteria del Dirigente Tutte le richieste vanno presentate per iscritto ed evase entro 5 giorni dall assunzione al Protocollo. Occorre rispettare le regole connesse ai diversi livelli di responsabilità e ad esse attenersi scrupolosamente Negli Uffici è consentito l accesso, oltre all orario e ai giorni di ricevimento, solo ai Docenti Collaboratori, allo Staff, alle Figure Strumentali al Pof, ai Presidenti di Interclasse e Intersezione che hanno apposita stanza riservata Per altre figure professionali saranno adottati distinti provvedimenti E appena il caso di rilevare che valgono tutte le norme emanate dalle disposizioni vigenti e che si è tenuti a conoscere. 7

3 Tempo scolastico Scuola dell infanzia Orario settimanale dei docenti L'orario settimanale dei docenti destinato alle attività didattiche ed educative è distribuito in cinque giorni, dal lunedì al venerdì, alternando i turni antimeridiani e pomeridiani come da prospetto orario di ciascuna sezione. TURNO ANTIMERIDIANO: 8.30 / TURNO POMERIDIANO: 11,30 / Orario alunni Sezioni a tempo pieno, 40 ( quaranta ) ore settimanali dal lunedì al venerdì comprensive di servizio mensa. - Pre-scuola dalle ore 7.30 alle ore Ingresso regolamentare dalle ore 8.30 alle ore 9,00 - Uscita regolamentare dalle ore alle ore Scuola primaria Orario settimanale dei docenti L'orario settimanale dei docenti destinato alle attività didattiche ed educative è distribuito in cinque giorni, dal lunedì al venerdì, a turni antimeridiani e pomeridiani alternati come da prospetto orario di ciascuna classe. TURNO ANTIMERIDIANO : 8.30 / TURNO POMERIDIANO : / Due ore settimanali di compresenza per ogni docente. Orario alunni Classi a tempo pieno, 40 ( quaranta) ore settimanali, dal lunedì al venerdì, comprensive di servizio mensa, -- Pre-scuola dalle ore 7.30 alle ore Ingresso ore Uscita ore

4 Adempimenti in caso di ritardo del personale docente Il docente uscente affida gli alunni al Collaboratore Scolastico di piano o di plesso ed informa della circostanza il Docente Collaboratore o l Ufficio del Dirigente se questi è assente Il collaboratore scolastico vigila sugli alunni fino a 30 minuti dall affidamento Trascorso tale periodo provvede ad informare il Docente Collaboratore o l Ufficio del Dirigente se questi è assente e divide gli alunni su tutte le classi dell edificio. I docenti riceventi hanno l obbligo di segnare l evento sul foglio giornaliero annotando l ora, i nomi dei bambini, la classe di provenienza. In caso di più classi con docenti assenti oltre i 30 minuti si provvede ad analogo comportamento ricordando che in questa circostanza la vigilanza sul minore prevale sull attività di insegnamento. Quanto sopra vale anche per i bambini della scuola dell infanzia. Il docente ritardatario sarà sottoposto agli accertamenti di rito previsti dalle vigenti disposizioni. Se il fatto si verifica in turno antimeridiano valgono le stesse regole partendo dal secondo capoverso che viene così modificato: Il Collaboratore Scolastico vigila sugli alunni fino a 30 minuti dal loro ingresso in aula. QUALORA SI DOVESSERO VERIFICARE RITARDI E CONDIZIONI NON PREVISTE DALLA PRESENTE DISPOSIZIONE ASSENZA DEL DOCENTE E MANCATA ACCETTAZIONE NOMINA PERSONALE SUPPLENTE VALGONO LE REGOLE FISSATE DAL CODICE PENALE SULL OBBLIGO DI VIGILANZA SUI MINORI DA PARTE DEL PERSONALE COMUNQUE IN SERVIZIO PRESSO L ISTITUZIONE SCOLASTICA Orario collaboratori scolastici I collaboratori Scolastici partecipano ai tempi della scuola secondo il piano dei servizi adottato. 9

5 Entrata e uscita alunni Gli alunni della scuola dell'infanzia sono accompagnati fino alla propria sezione dai genitori o da chi ne assume la delega. Gli alunni della scuola primaria sono tenuti ad entrare in classe dopo il suono della campanella. Terminata l'entrata degli alunni, i cancelli vanno richiusi per garantire la sicurezza della scuola. I genitori sono tenuti a non sostare negli atri e negli spazi esterni recintati. Gli alunni della scuola dell'infanzia, al momento dell'uscita, verranno affidati ai genitori o a chi ne ha delega. Gli alunni della scuola primaria usciranno dalla scuola al termine delle lezioni e solo dopo il suono della campanella, sotto la vigilanza del proprio insegnante, che li accompagnerà fuori dal portone. I collaboratori scolastici collaboreranno con gli insegnanti a vigilare l'entrata e l'uscita degli alunni. A norma del D.Lgs. 626/94 e del Documento di Valutazione dei Rischi, elaborato nel luglio 2004 dal Responsabile per la Sicurezza e per la Prevenzione e Protezione (RSPP) del nostro Istituto e firmato dal Dirigente Scolastico e dal Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS), si precisa che l ingresso nell immobile scolastico di persone non espressamente invitate, ivi compresi i genitori degli alunni, i parenti ed ogni altra persona che non ne abbia specifico motivo, è vietato per motivi di sicurezza. Il superamento della LINEA ROSSA posta fuori del nostro Istituto, ma all interno del confine, è consentito solo con autorizzazione del D.S. o di chi ne faccia le veci. Uscite anticipate Dovendo la Scuola adempiere, unitamente alle Famiglie, al principio costituzionale dell'assolvimento dell'obbligo scolastico e al fine di evitare danni al profitto scolastico degli alunni, diventa urgente regolamentare l'uscita anticipata degli stessi che con preoccupante sistematicità, spesso senza motivazioni, i signori genitori esercitano durante lo svolgimento delle attività didattiche. L'uscita degli alunni è consentita prima della conclusione delle attività esclusivamente: A) NEI CASI ECCEZIONALI DI ASSOLUTA NECESSITA' presentando motivazione scritta al docente di classe o sezione che decide il provvedimento da adottare. Se la domanda viene sistematicamente reiterata dai genitori, i docenti informeranno della circostanza questo Ufficio. B) NEI CASI SISTEMATICI, MOTIVATI E DOCUMENTATI, CHE RIGUARDANO TERAPIE SPECIALISTICHE O ESONERI PARTICOLARI, il permesso verrà rilasciato dal D.S. presentando domanda come per il punto A. Nel caso di alunni che necessitano di uscire anticipatamente dalla scuola, per motivi di salute, i docenti sono tenuti a chiamare telefonicamente i genitori. In caso di urgenze per malori gravi o infortuni si provvederà a chiamare il genitore e contemporaneamente il Servizio di Pronto Soccorso. In assenza del genitore, l'alunno può essere accompagnata dal personale della Scuola. E' pertanto sospesa, a far data dal 1 OTTOBRE 2003, ogni altra consuetudine che non sia quella espressamente indicata nella presente nota. Assenze degli alunni Per malattia, dopo cinque giorni di assenza si presenta il certificato medico. In merito alle malattie infettive, per la riammissione a scuola, risulta valido il certificato del Medico Scolastico, presso l'asl. Si avrà cura di comunicare, tempestivamente, in Direzione i casi di non frequenza o di assenza prolungata delle lezioni, inviando relazione dettagliata sugli interventi messi in atto e sulle comunicazioni con le famiglie degli alunni interessati.. 10

6 Piano delle visite d istruzione Gli insegnanti della scuola dell infanzia effettueranno uscite sul territorio e visite guidate a musei, fattorie, teatri o luoghi che possono arricchire e illustrare meglio quanto proposto nelle programmazioni. Gli insegnanti della scuola primaria, in relazione agli obiettivi indicati in ciascuna programmazione parteciperanno a visite d istruzione, spettacoli teatrali, iniziative proposte dal Comune, dalla Regione e da Enti privati. Gli insegnanti, inoltre, si riservano di partecipare a tutte le iniziative culturali promosse da Enti pubblici o Associazione private (Città come Scuola, Lazio-Scuola ) di cui verranno a conoscenza nel corso dell anno scolastico e che riterranno utili al raggiungimento delle finalità fissate nel P.O.F. o che siano interessanti per sviluppare i progetti in cui sono impegnati. La durata delle uscite didattiche potrà essere di metà giornata scolastica o intera. La documentazione relativa all uscita dovrà essere presentata completa almeno 5 (cinque) giorni prima dell effettuazione della stessa. Non troveranno accoglienza le domande presentate fuori dai tempi indicati. Campi scuola Su delibera del Consiglio d Istituto, nel corso dell'anno scolastico e durante il periodo estivo: Potranno essere svolti campi scuola o viaggi di istruzione autogestiti e organizzati direttamente dai genitori e dai docenti delle classi interessate in Italia e all estero. Potranno essere gestiti, in Italia e all estero, dal Municipio V, dal Comune di Roma, campi scuola e viaggi di istruzione secondo le indicazioni fornite per la realizzazione di tali attività. La gestione delle risorse economiche necessarie nella forma autogestita, avviene sulla base del regolamento di contabilità attualmente vigente. Se in regola con le norme vigenti in materia di viaggi di istruzione, ogni campo scuola autogestito si ritiene implicitamente deliberato dal Consiglio d Istituto. La formale autorizzazione viene rilasciata dal Dirigente Scolastico competente a ricevere le domande con gli allegati prescritti. La polizza assicurativa stipulata con la CARIGE copre dal rischio infortuni e R.C.T. gli alunni, i docenti e il personale A.T.A. accompagnatore. Modalità Per effettuare le uscite verranno utilizzati sia i mezzi pubblici (autobus, metro, tram) sia i mezzi di trasporto privati, previa autorizzazione scritta del genitore e del Dirigente Scolastico. Si richiede la partecipazione dell intera classe o di almeno tre quarti di essa. Si rispetta il rapporto di vigilanza almeno di uno a dieci con la partecipazione del team di classe, laddove necessario è prevista la presenza del personale A.E.C., dei genitori e del personale A.T.A. 11

7 Iscrizione degli alunni Le iscrizioni degli alunni della Scuola dell'infanzia e primaria avvengono nel mese di Gennaio presso la Segreteria, con moduli forniti dalla Scuola stessa. Criteri di formazione delle sezioni La formazione delle sezioni è affidata ai docenti della scuola dell infanzia secondo le modalità dei progetti Continuità e Accoglienza I criteri utilizzati sono i seguenti: Formazione di sezioni con alunni dai tre ai cinque anni, tenendo conto della distribuzione territoriale Equilibrio numerico fra le sezioni Salvaguardia dell'equilibrio tra maschi e femmine Inserimento dei fratelli in sezioni diverse Suddivisione di eventuali bambini portatori di handicap Eventuale passaggio da una sezione all'altra con adeguata motivazione valutata dal Consiglio d'intersezione. Criteri di formazione delle classi La formazione delle classi è affidata ad una Commissione composta da docenti della scuola dell'infanzia, docenti delle classi quinte, docente referente dei progetti Accoglienza e Continuità. I criteri utilizzati sono i seguenti: Equilibrio numerico fra le classi, tenendo conto della distribuzione territoriale Equilibrio fra maschi e femmine Inserimento di fratelli in classi diverse Classi eterogenee al loro interno in riferimento ai livelli di maturazione. Suddivisioni di alunni portatori di handicap Flessibilità nelle prime due settimane di attività scolastiche per il passaggio da una classe all'altra. Rispetto della scelta del genitore in relazione al plesso scolastico, a condizione che non si determini aumento delle classi in organico. 12

8 Calendario scolastico LA GIUNTA REGIONALE SU PROPOSTA DELL ASSESSORE ALL ISTRUZIONE, DIRITTO ALLO STUDIO E FORMAZIONE VISTO l art. 74 del D. Lgs n. 297 e successive modificazioni ed integrazioni VISTO l art. 138 del D. Lgs , n. 112 che delega alle Regioni funzioni amministrative in materia di istruzione, tra cui la determinazione del calendario scolastico, a decorrere dall anno scolastico 2002/2003; OMISSIS DELIBERA Di approvare il calendario scolastico 2007/ 2008, determinato come segue: a) Nelle scuole del primo ciclo, funzionanti nella Regione Lazio, le lezioni iniziano il 12 settembre 2007 e terminano il 7 giugno b) Nella scuola dell infanzia le attività educative iniziano il 12 settembre 2007 e terminano il 30 giugno c) Il calendario delle festività, in conformità alle disposizioni vigenti, è il seguente: tutte le domeniche, 1 novembre: Festa di tutti i Santi, 8 dicembre: Immacolata Concezione, 25 dicembre: Natale, 26 dicembre: Santo Stefano, 1 gennaio: Capodanno 6 gennaio: Epifania, 23 marzo: Pasqua, 24 marzo: Lunedì dopo Pasqua, 25 aprile: Anniversario della Liberazione, 1 maggio: Festa del Lavoro, 2 giugno: Festa nazionale della Repubblica, Festa del Santo Patrono; d) La sospensione delle lezioni è stabilita nei seguenti periodi: dal 23 dicembre 2007 al 6 gennaio 2008: vacanze natalizie dal 20 marzo 2008 al 25 marzo 2008: vacanze pasquali e) I giorni utili per lo svolgimento delle attività didattiche nelle scuole del primo ciclo sono n. 210 calcolati tenendo conto delle festività e della sospensione obbligatoria delle lezioni. f) Fermo restando l obbligo di destinare allo svolgimento delle lezioni almeno 200 giorni a cui va equiparata l articolazione delle lezioni in non meno di cinque giorni settimanali con il rispetto del monte ore annuale, pluriennale o di ciclo di cui all Art.5, c. 3, del DPR n 275/1999 le Istituzioni scolastiche nell esercizio dell Autonomia organizzativa e didattica, hanno facoltà di adattare il calendario scolastico regionale, all interno dei 210 giorni, alle esigenze specifiche derivanti dal Piano dell Offerta Formativa. Viene concessa alle Istituzioni scolastiche la facoltà di usufruire di due giorni di ponte tra i seguenti: 2 novembre (venerdì), 3 novembre (sabato), 26 aprile (sabato), 2 maggio (venerdì), 3 maggio (sabato). 13

9 Calendario annuale delle attività Settembre Ottobre Novembre Dicembre Gennaio 1 Program. primaria 2 Ponte 3 Avvio anno scol. Program. primaria Intersezione rappr. genitori e tecnica 4 5 Program. primaria Interclasse rappr. genitori e tecnica 6 Corso di Formazione 7 Fine vac. natalizie Program. Primaria 8 Programmazione progetti plesso 9 10 Assemblea dei genitori cl. prime Interclasse tecnica 11 Elezioni Consiglio d istituto 12 Entrata alunni Elez. Cons. Istituto Program. progetti 13 Programmazione progetti 14 Program progetti Assemblea dei genitori infanzia 15 Program. primaria Assemblea dei genitori infanzia Program. primaria Program. primaria Program. primaria Program. primaria 22 Elezione rappres genitori Consiglio di Intersezione e di Interclasse Program. progetti primaria - infanzia Assemblea dei genitori primaria 27 Programmazione di plesso Inizio vacanze natalizie 28 Programmazione di plesso Assemblea dei genitori primaria 31 14

10 Calendario annuale delle attività Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno 1 Festa 2 Ponte 3 Program. primaria 4 Program. primaria Festa della scuola 5 Program. Primaria Festa della scuola 6 7 Program. primaria Fine lezioni primaria Program. progetti Intersezione rappr genitori e tecnica 11 Programmazione progetti infanzia e primaria 12 Program progetti Assemblea genitori infanzia Program progetti Intersez. tecnica Program. primaria 18 Program. primaria Assemblea genitori primaria 19 Program. primaria 20 Consegna documento di valutazione Inizio vacanze pasquali 21 Program. primaria Interclasse rappr. genitori e tecnica Programmazione di plesso Fine vacanze pasquali Festa 26 Programmazione di plesso Programmazione di plesso Collegio Docenti Fine attività infanzia 31 Programmazione di plesso 15

11 I laboratori La biblioteca di Fabriano La biblioteca di Pennabilli La biblioteca di Corinaldo Il laboratorio scientifico Una delle aule multimediali 16

12 Il teatro: uno degli spazi per le attività espressive dei bambini L angolo della psicomotricità Una delle palestre Un laboratorio di cucina Un laboratorio grafico-pittorico 17

13 Avvenimenti e ricorrenze connesse ai curricoli formativi Ricorrenze e avvenimenti Data ANNIVERSARIO DELLE TORRI GEMELLE 11 settembre GIORNATA DELLA BONTA ( Premio Livio Tempesta) GIORNATA DEL RICORDO ( Commemorazione dei Defunti) 2 novembre GIORNATA DELLA VITTORIA ( I Guerra Mondiale) 4 novembre NATALE 25 dicembre GIORNATA MONDIALE PER LA PACE 1 gennaio GIORNATA DELLA MEMORIA ( Shoà) 27 gennaio ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI GANDHI 30 gennaio GIORNATA DELLA FESTA ( Carnevale) 5 febbraio GIORNATA DEL VOLONTARIATO (operazione scuole pulite) 15 marzo FESTA DELLA DONNA 8 marzo GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO IL RAZZISMO 21 marzo FESTA DEGLI ALBERI 21 marzo GIORNATA MONDIALE DELL ACQUA 22 marzo ANNIVERSARIO DELL FOSSE ARDEATINE 23 marzo GIORNATA DELLA SICUREZZA A SCUOLA (in coll. con l INAIL) da definire PASQUA 23 marzo FESTA DELLA LIBERAZIONE 25 aprile FESTA DEL LAVORO 1 maggio GIORNATA NAZIONALE DELLA MUSICA A SCUOLA 5 maggio STRAGE DI CAPACI (la mafia uccide Giovanni Falcone e la scorta) 23 maggio FESTA DELLA REPUBBLICA 2 giugno FESTA DEL SANTO PATRONO STRAGE DI VIA D AMELIO (la mafia uccide Paolo Borsellino e la scorta) 30 giugno 19 luglio La scuola Gandhi riconosce agli avvenimenti o ricorrenze sopra citate specifica importanza ai fini educativi degli alunni. La scuola Gandhi intende adeguatamente valorizzarle dando l opportunità alle singole classi o a gruppi di esse, a livello di plesso o di Interplesso, di programmare, nel tempo necessario, attività di studio, di ricerca, di esposizione anche in collaborazione con Enti e Associazioni esterni alla scuola e legalmente riconosciuti. La partecipazione di personale di Enti e Associazioni alle attività sarà autorizzata, di volta in volta, con apposito tesserino di riconoscimento, secondo le norme vigenti in materia di collaborazione saltuaria esterna senza fini di lucro. Le eventuali domande di proposta di Enti e Associazioni, corredate dai relativi progetti, dovranno pervenire all ufficio del Dirigente Scolastico almeno due mesi prima della data prevista dalla ricorrenza. I docenti singolarmente o collegialmente, non sono obbligati dalle richieste presentate se, a loro insindacabile giudizio, non rispondono ai requisiti necessari. 18

14 Servizi Servizio pre-scuola Il servizio è affidato alla Associazione genitori per gli alunni della scuola dell'infanzia e della scuola primaria, su richiesta e a carico delle famiglie. Servizio trasporto Il servizio, per gli alunni della scuola dell'infanzia e primaria, è attivato dal MUNICIPIO V su richieste e previo contributo economico delle famiglie. Il servizio trasporto per alunni portatori di handicap è gratuito. Servizio mensa La mensa è in regime di autogestione con la Ditta CIR. Il servizio si articola su due o tre turni per consentire ai bambini di usufruire di un idoneo tempo mensa, considerando educativo anche il momento del pasto. Biblioteche scolastiche La scuola dispone di quattro biblioteche situate nei plessi di Via Corinaldo, Via Pennabilli, Largo Paolo Rossi e Via Fabriano, quest ultima offre i seguenti servizi: prestito librario, sala di lettura, informazioni bibliografiche di iniziative culturali di promozione alla lettura. Assicurazione Tutto il personale e gli alunni della Scuola Gandhi fruiscono della tutela assicurativa completa dei rischi per infortuni che possono subire in qualunque momento di permanenza nella sede della scuola, dei vari plessi e durante le attività scolastiche organizzate anche al di fuori delle strutture scolastiche, e per responsabilità civile per danni cagionati a terzi in conseguenza delle attività scolastiche. La quota assicurativa è individuale, per gli adulti, ed a carico delle famiglie, per gli alunni. La compagnia assicuratrice è la CARIGE. Attività extra curricolare Palestra di Via Corinaldo, gestita dall Associazione Sportiva POLAS. Palestra di Largo Paolo Rossi, gestita dall Associazione Genitori Scuola Gandhi ABC SOS, centro aggregativo Lupo Alberto ( vedi progetto a pagina 60 ) 19

15 Risorse Risorse interne Dirigente Scolastico: Dott. Alfonso Mirabelli Direttore dei Servizi Generali Amministrativi: Paolo Fernando Leo Docenti scuola elementare: Alessandrini Rosa, Appolloni Chiara Maria, Baldassarre Roberta, Blasi Raffaella, Bongarrà Calogera Lidia, Brevetti Patrizia, Camelli Anna, Capitani Lucia, Castellano Rosa, Catinella Maria Rosaria, Cavallo Filomena, Cenciarelli Emma, Censullo Donatella, Cimino Giuliana, Colanera Sonia, Corciulo Carla, Correddu Alessandra, Cozza Antonella, Cozzolino Walter, Cristiani Natalina, Cusimano Anna Maria, De Meo Lidia, De Propris Lidia, Di Giovenale Sabrina, Di Pasquali Sabrina, Di Porto Sandra, Di Rocco Giuseppina, Esposito Marroccella Antonietta, Esposito Renata, Fabrizio Vera, Faraone Roberta, Ferente Maria Vincenza, Forgnone Clelia, Gentile Maria, Giannetti Maria Cristina, Greco Rosamaria, Iacuitto Franca Maria, Iavagnilio Viviana, Ierardi Gennarino, Infantino Giuseppina, Iocca Rachela, Ippolito Giuditta, Lancia Dina, Lepore Delia, Liberati Francesca, Ligotino Bernarda Arcangela, Lorusso Luigi, Magliocchetti Roberta, Malaganesi Stefania, Mambro Valentina, Mambro Vania, Manzoni Guida, Marini Maria Antonia, Melchionno Albina, Miceli Rosa, Miliucci Floriana, Murgia Sabrina, Musca Nia, Napoletano Rosanna, Nerone Tiziana, Novello Maria Grazia, Pagliarulo Maria, Pagliazzo Pina, Pallante Antonia, Palumbo Rosetta, Pandolfi Maria Gabriella, Pepe Giuseppina, Pettrone Michela, Picconi Maria Rita, Pietropaoli Stefania, Pitaro Maria Carolina, Pitocco Antonio Tommaso, Pizzicaroli Michela, Pontrelli Gina, Potenzone Giuseppina, Procopio Anna Maria, Proietti Rossana, Rago Laura, Ravà Gabriella, Rennella Elvira, Rughetti Daniela, Satriano Rita, Serra Maurizia, Scafetta Laura, Scafetta Maria Renata, Scurci Paola, Stefanini Catia, Sturabotti Norma, Tartaro Giuseppa Patrizia,Tata Antonella, Tavini Vittoria, Teodori Lucia, Toro Violetta, Torre Vincenza, Trusiani Rosanna, Visalli Antonietta, Zollo Antonietta. Docenti scuola dell infanzia: Albace Diamante Lina, Andreozzi Silvia, Badia Arcangela, Buttafava Fabiola, Calabretta Aurora, Catanzariti Silvana, Cavaliere Daniela, Ciamarra Pasqualina, Cirrone Bianca, Coppola Raffaella, Errico Piccarini Anna Maria, Fedele Giuseppina, Finori Luciana, Giudice Cesaria, Gobbo Paola Gina, Iannotta Lorenzo, Miccinelli Antonella, Napoli Raffaella, Papa Anna, Pecci Tiziana, Rende Maria Concetta, Rossano Stefano, Spadaccini Anna, Sposato Rosa, Togliani Lorella, Tolve Valeria, Zilli Iole. Docenti di sostegno scuola elementare: Amatulli Rosa, Andreuzzi Fiorella, Asaro Graziella, Ciorra Nadia, Ciucci Maria Lucia, Cristiani Maria Stella, D Agostino Claudia, De Simone Maria, Di Giuseppe Maria Laura, Fico Rosaria, Librera Antonia, Lollobrigida Sara, Lombardi Rita, Maiorana Anna Rita, Marinucci Monica, Picazio Antonella, Pitocco Claudia, Proietti Antonella, Pucci Maria Antonietta, Turbessi Anna Maria, Ventrici Domenica. Docenti di sostegno scuola dell infanzia: Cimaszewska Elzbieta, De Sanctis Silvia, Lucchi Agnese. Docenti di Religione Cattolica: Bassi Elio, Cattivera Fiorella, Di Pasquale Maria, Lenci Gabriella, Norelli Antonio, Renzi Laura, Ricchione Ombretta. Docenti di Lingua Straniera: Moretti Fiorella, Paoli Federica, Santi Giovanni, Iacucci Ermida (specialisti); Capitani Lucia, Catinella Maria Rosaria, Censullo Donatella, Corciulo Carla, Di Rocco Giuseppina, Lorusso Luigi Maria, De Propris Lidia, Musca Nia, Mambro Valentina, Ravà Gabriella, Rennella Elvira, Scafetta Maria Renata ( specializzati ). Docente bibliotecaria: Sabino Cecilia Alunni scuola dell infanzia Alunni scuola primaria 20

16 Assistenti educativi comunali ( AEC ): Alfano Annunziata, Aniello Crescenzo, Colasuga Daniela, Cosciotti Fabiana, Donadio Giulia, Marini Anna Maria, Rago Massimiliano, Scortichini Danilo. Assistenti Amministrativi A.T.A.: Antonetti Miranda, Conti Sonia, Del Balzi Stefania, Golemme Clorinda, Sellaro Paola. Custodi: Vardeu Rosaria, Tosi Brandi Anna Collaboratori scolastici: Angelillo Franca, Bagorda Catuscia, Belardelli Anna, Carrino Sabina, Corsi Stefania, Di Lellio Angela, Gervasio Giuseppina, Lioy Luisa, Macci Sonia, Orlando Claudia, Orsini Rosetta, Pomponi Pasquale, Proietti Nazzarena, Roocha Sheelah, Savi Fabiola, Tosi Brandi Anna, Troiani Iole, Varano Cinzia, Venditelli Anna Maria. Personale mensa: La mensa è in regime di autogestione con la Ditta CIR. Commissione Mensa: E costituita per la componente genitori dalle signore Angelosanto Marina, Gallo Maria, Piovesan Tamara; per la componente docenti da Palumbo Rosetta. Personale di pulizia: la pulizia della scuola è gestita dalla ditta Roma Multiservizi. Ruoli istituzionali Collaboratori: Censullo Donatella collaboratore vicario plesso Pennabilli Magliocchetti Roberta collaboratore plesso Corinaldo Pietropaoli Stefania responsabile plesso Fabriano Di Pasquale Maria responsabile plesso Paolo Rossi Consigli di Intersezione: presieduti dal Dirigente Scolastico o da un suo delegato. Consigli di Interclasse: presieduti dal Dirigente Scolastico o da un suo delegato. Genitori eletti Rappresentanti di Intersezione Corinaldo: Antonacci Luana ( A ), Murino Simonetta ( B ), Taglioni Egizia ( C ), Matulli Angela ( D ). Fabriano: Cioffi Catia ( A ), Rancan Nicoletta ( B ), Piselli Sabrina ( C ), Foschi Barbara ( D ). Pennabilli: Baiocco Laura ( A ), Costa Anna Maria ( B ), Costanzo Paola ( C), Di Carlo Patrizio (D). 21

17 Genitori eletti Rappresentanti di Interclasse Corinaldo: Parolin Jessica (I A), Sicurella Elisabetta (I B), Petrucci Adele (II A), Crea Maria Grazia (III A), Patrizi Paolo (III B), Zannin Paola (IV A), Erbi Vittoria (IV B), Braul Brigitte (V A), Minniti Sonia (V B). Fabriano: Cavaliere Marina (I A), Bilotta Fiorella (II A), De Angelis Patrizia (II B), Mestre Luisa (III A), Squadrani Debora (III B), Erbi Antonella (IV A), Rossi Filippo (IV B), Iacopo Carmela (V A), Artico Paola (V B). Pennabilli: Batistini Carla (I A), Scattone Katia (I B), Fracassi Viviana (I C), De Fattore Consuelo (II A), Conidi Rosanna (II B), Aquilani Nadia (III A), Silvestri Manola (III B), Bonasera Luigia (IV A), Formisano Antonietta (IV B), Puzzuoli Patrizia (V A), D Angelo Daniele (V B), Capogna Sonia (V C). Paolo Rossi: Cennamo Giovanna (I A), Amicucci Paola (II A), Biassoni Marzia (II B), Nascenzi Maria T. (II C), Roccuzzo Simonetta (II D), Capece Daniela (III A), Ancora Maria Stella (III B), Carbonari Daniela (III C), Piccinno Loredana (III D), Spione Nunzio (III E), Turrini Serenella (IV A), Stigliano Giuseppina (IV B), Carucci Eugenia (V A), Piemontese Pasquale ( V B). Membri del Consiglio d Istituto: D.S. Alfonso Mirabelli; D.S.G.A. Leo Paolo Fernando. Docenti : Andreozzi Silvia, Badia Arcangela, Censullo Donatella, Corciulo Carla, Cozzolino Walter, Cristiani Maria Stella, Paoli Federica, Palumbo Rosetta. Personale A.T.A.: Conti Sonia, Tosi Brandi Anna. Genitori: Baiocco Loredana, Borra Massimo, Lacopo Carmela, Palombi Massimo, Pietropaoli Andrea, Presello Silvia ( Presidente ), Russo Gianluca, Scattone Katia. Giunta Esecutiva: D.S., D.S.G.A., Corciulo Carla, Tosi Brandi Anna, Borra Massimo, Lacopo Carmela. Comitato di Valutazione Scuola dell Infanzia: Andreozzi Silvia, Errico Piccarini Anna Maria. (Supplente: Lucchi Agnese ). Comitato di Valutazione Scuola Primaria: Lepore Delia, Paoli Federica, Pietropaoli Stefania, Rughetti Daniela. ( Supplenti: Corciulo Carla, Scurci Paola). R.S.U.: Corciulo Carla, Cozza Antonella, Pitocco Antonio Tommaso. Commissione Continuità: scuola dell infanzia // scuola primaria scuola primaria // scuola secondaria di 1 grado. Commissione Piano dell Offerta Formativa: E composta da tutte le componenti che operano nella scuola: Dirigente Scolastico, docenti, personale ATA, genitori, alunni. Commissione Eventi 22

18 Funzioni strumentali al Piano dell Offerta Formativa Docente: Procopio Anna Maria Area 1 Gestione del piano dell offerta formativa Coordinamento del piano dell offerta formativa Coordinamento gestione e programmazione curriculare Valutazione delle attività del piano dell offerta formativa Docente: Lorusso Luigi Area 2 Sostegno al lavoro dei docenti Coordinamento delle nuove tecnologie Cura della documentazione educativa Docente: Palumbo Rosetta Area 3 Interventi e servizi per studenti Progetto Accoglienza alunni e genitori Coordinamento e gestione delle attività di continuità con la scuola dell infanzia e con la scuola secondaria di I grado Coordinamento delle attività di tutoraggio connessa alla formazione dei docenti Docente: Tartaro Giuseppa Patrizia Area 3 Interventi e servizi per studenti Coordinamento delle attività di compensazione, integrazione, recupero Rapporti con le AA.SS.LL., Enti ed Associazioni: gestione piscopedagogica ed organizzativa Rapporti scuola e famiglia Area 4 Realizzazione di Progetti formativi d intesa con enti ed istituzioni esterni alle scuole Docente: Pitocco Antonio Tommaso Coordinamento progetto Area a Rischio Coordinamento dei rapporti Scuola Famiglia Territorio con particolare riferimento alle attività extra curriculari 23

19 (DL 626/94) ALFONSO MIRABELLI ARCH. A.M. MEUCCI INS. ANTONIO T. PITOCCO LEO PAOLO FERNANDO Dirigente Scolastico Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) Rappresentante del lavoratori per la sicurezza (RLS) Coadiutore per la compilazione dei registri a norma del d.l.626/94 FIGURE SENSIBILI VIA CORINALDO Addetti ad attuare le misure di prevenzione incendi Addetti ad attuare le misure di evacuazione dei lavoratori Addetti ad attuare le misure di pronto soccorso VIA FABRIANO Addetti ad attuare le misure di prevenzione incendi Addetti ad attuare le misure di evacuazione dei lavoratori Addetti ad attuare le misure di pronto soccorso Ins. Toro Violetta Ins. Cozzolino Walter Ins. Sturabotti Norma Ins. Appolloni Chiara Ins. Blasi Raffaella Ins. Pietropaoli Stefania Ins Faraone Roberta Ins. Brevetti Patrizia VIA PENNABILLI Addetti ad attuare le misure di prevenzione incendi Addetti ad attuare le misure di evacuazione dei lavoratori Addetti ad attuare le misure di pronto soccorso Ins. De Propris Lidia Ins. Camelli Anna Ins. Scafetta Maria Renata Ins. Pepe Giuseppina LARGO PAOLO ROSSI Addetti ad attuare le misure di prevenzione incendi Addetti ad attuare le misure di evacuazione dei laboratori Addetti ad attuare le misure di pronto soccorso Ins. Nerone Tiziana Ins. Melchionno Albina Ins. Di Porto Sandra Ins. Pallante Antonia 24

20 Prova di evacuazione: Le prove di evacuazione, in numero minimo di 2 all anno ( D.M. 26/08/ punto 12.0), hanno lo scopo di verificare le procedure contenute nel Piano di Evacuazione. Assegnazione incarichi: PLESSO CORINALDO Diffusione dell ordine di evacuazione: suono della campanella secondo il segnale del S.O.S. e poi quello della tromba ANGELILLO FRANCA Apertura delle porte e dei cancelli ANGELILLO FRANCA Interruzione del traffico ANGELILLO FRANCA, TROIANI IOLE Interruzione dell erogazione della corrente elettrica; ANGELILLO FRANCA Interruzione dell erogazione dell acqua; ANGELILLO FRANCA Interruzione dell erogazione del gas della centrale termica FERRARI PATRIZIA Interruzione dell erogazione del gas della cucina FERRARI PATRIZIA Controllo delle operazioni di evacuazione ai piani CORSI STEFANIA, VARANO CINZIA, DI LELLIO ANGELA Telefonate di soccorso CONTI SONIA, DEL BALZI STEFANIA, ANTONETTI MIRANDA PLESSO PENNABILLI Diffusione dell ordine di evacuazione suono della campanella secondo il segnale del S.O.S. e poi quello della tromba TOSI BRANDI ANNA Apertura delle porte e dei cancelli; ORLANDO CLAUDIA, ROOCHA SHELAH Interruzione del traffico BELARDELLI ANNA Interruzione dell erogazione della corrente elettrica; TOSI BRANDI ANNA Interruzione dell erogazione dell acqua; RONCHETTI ENZO Interruzione dell erogazione del gas della centrale termica RONCHETTI ENZO Interruzione dell erogazione del gas della cucina VACCARI IRMA Controllo delle operazioni di evacuazione ai piani BELARDELLI ANNA, ROOCHA SHELAH, RONCHETTI ENZO, MACCI SONIA Telefonate di soccorso TOSI BRANDI ANNA 25

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Anno scolastico 2013-2014 Verbale n. 1 Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Il 2 Ottobre 2013, alle ore 16.30, si riunisce il Consiglio di Istituto del Comprensivo 1 di Frosinone nell aula

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

DETERMINAZIONE N 1 DEL 2009

DETERMINAZIONE N 1 DEL 2009 Oggetto: approvazione graduatoria finale della selezione pubblica per titoli per il reperimento di figure professionali necessarie al funzionamento dell ufficio di Piano e per attività e servizi previsti

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za Cod. Tip o In cl. Ri s Post o Cognome Nome Data Nascita Punt eggi o AN 1 PROIETTI MANCINI SIMONA 30/09/1975 200 AN 2 CALCATERRA LUCIA 24/09/1969 198 AN 3 COPPOLA MARIA TERESA 25/06/1962 196 AN 4 MARCON

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti M.I.U.R. - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casalotti n. 259-00166 Roma tel. 06 61560257 fax 06 61566568 - C.F. 97714450588 Cod. mecc. RMIC8GM00D Plesso scuola primaria:

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO Prot. n. AOOUSPCH2813 IL RESPONSABILE DELL UFFICIO VI VISTO il proprio atto n. 2462 del 22 luglio 2013, con il quale sono stati individuati i posti di sostegno agli alunni in situazione di handicap negli

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) - tel. 0588 86055 - fax 0588 90203 ISTITUTO STATALE

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

LICEO GINNASIO "I. KANT" IV A V A. Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12. Classe: CINTI MARIA CARLA. Italiano GALLORO FELICIA.

LICEO GINNASIO I. KANT IV A V A. Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12. Classe: CINTI MARIA CARLA. Italiano GALLORO FELICIA. LICEO GINNASIO "I. KANT" Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12 IV A CINTI MARIA CARLA GALLORO FELICIA CINTI MARIA CARLA CINTI MARIA CARLA TEDESCHINI ALESSANDRA CRISTOFORI PAOLA MATTONI ANNAMARIA

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO Report Progetto ERGO VALUTO SUM PON Valutazione e miglioramento (Codice 1-3-FSE-2009-3) Anno Scolastico 2012-2013 Relatore

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n.

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n. ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764 Tel. 0972/24479-24480 Fax 0972/24424 e-mail:pzis007006@istruzione.it

Dettagli

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1

RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO C. LEVI MANIACE RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1 AUTOANALISI D ISTITUTO Anno scolastico 2012/2013 RELAZIONE In data

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

Domande & Risposte sulle entrate posticipate e le uscite anticipate e le giustificazioni

Domande & Risposte sulle entrate posticipate e le uscite anticipate e le giustificazioni LICEO GINNASIO STATALE G. d Annunzio Distretto Scolastico n 12 Via Venezia,41 65121 PESCARA - Codice Scuola PEPC010009 Fax : 085-298198 Tel. 085-4210351 - Segreteria C.F. 80005590684 E-MAIL : pepc010009@istruzione.it

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

TOT SEDE ASSEGNATA PUNTI 1 DSGA QUATTRINI ROBERTA 581 I.I.S. CAVAZZI PAVULLO N/F FIGLI INF ANNI 6

TOT SEDE ASSEGNATA PUNTI 1 DSGA QUATTRINI ROBERTA 581 I.I.S. CAVAZZI PAVULLO N/F FIGLI INF ANNI 6 1 DSGA QUATTRINI ROBERTA 581 I.I.S. CAVAZZI PAVULLO N/F 1 DSGA CARIDI MASSIMO 24 16 40 DD 1 CIRCOLO MODENA 2 DSGA LERA GIORGIO FRANCESCO 24 24 IC SAN CESARIO S/P 3 DSGA PETRUZZO ANTONIETTA 24 24 IC FERRARI

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015.

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015. CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014 Ai Docenti Agli Studenti Al Personale A.T.A. Alle Famiglie Al D.S.G.A. Oggetto: Piano delle attività a.s. 2014-2015 Si trasmette, in allegato, il piano delle attività

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

D I S P O N E. GF\D:\Documents and Settings\All Users\Documenti\Documenti\NOMINE 2012-2013\GRADUATORIA DEFIN UTILIZZ E ASS PROVV 2012-13.

D I S P O N E. GF\D:\Documents and Settings\All Users\Documenti\Documenti\NOMINE 2012-2013\GRADUATORIA DEFIN UTILIZZ E ASS PROVV 2012-13. Prot. n. 6028 C2CU, 05.09.2012 IL DIRIGENTE VISTO il CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA sottoscritto per l anno scolastico 20122013 in data 2382012;

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012.

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012. Circolare interna n. 25 Ai docenti Al DSGA Alla segreteria alunni Alla segreteria docenti E, p.c. ai collaboratori scolastici Ve Mestre, 15 settembre 2011 Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO N. O. Barnaba- S. G. BOSCO di OSTUNI Sede centrale: N. O. Barnaba via C. Alberto,2 tel/fax 0831301527 Plesso S. G. Bosco Via G. Filangieri, 24 TEL./FAX 0831 332088 C.F. 90044950740

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI

GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 ISCRIZIONI 1 All. 2) GUIDA ALLE ISCRIZIONI ALLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ANNO SCOLASTICO 2015-2016 La Scuola Comunale dell Infanzia assume e valorizza le differenze individuali dei bambini nell ambito del processo

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc.

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc. Classe: 3A TERZE E QUARTE NUOVO ORDINAMENTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "P. RUGGIERI" MARSALA 1 ANGILERI VITO 11/02/1999 2 ARISTODEMO MARCO 17/03/1999 3 BONFRATELLO SAMUELE 26/06/1999 4 CAMAGNA MICHELE 12/05/1999

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PESCARA

AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PESCARA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale ABRUZZO Ufficio V AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PESCARA Prot.n 4580 Pescara, 25 agosto 2010 I L RESPONSABILE

Dettagli

ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE

ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE A.S. 2013-14 ASSEGNAZIONE DOCENTI AI PLESSI, ALLE CLASSI, ALLE SEZIONI, ALLE DISCIPLINE SCUOLA INFANZIA COLLE INNAMORATI Doc. curricolari Sostegno IRC Sezione A Cattelan Cristina Ranieri Paola (antimer.)

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014 Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014 Tipo Posto Cod. Tipo Posto Posto Cognome Nome Punteggio COMUNE AN 1 VICARI

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Progetto Formazione e informazione dei rappresentanti di classe

Progetto Formazione e informazione dei rappresentanti di classe Progetto Formazione e informazione dei rappresentanti di classe Guida pratica del rappresentante dei genitori a cura dell Associazione Per maggiori informazioni consultare il sito www.genitoriescuola.it

Dettagli

Coordinator i lavori di progr.ne. Fiduciar i di plesso. Referent i ai progetti POF

Coordinator i lavori di progr.ne. Fiduciar i di plesso. Referent i ai progetti POF ATTIVITA' NOMINATIVO QUALIFICA DOCENTE ORE VALIDATE Collabor atori del Dirigente Fiduciar i di plesso Referent i ai progetti POF Coordinator i lavori di progr.ne Staff. Laboratorio musica e teatro Staff

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI

CARTA DEI SERVIZI SCOLASTICI ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO v. Marconi, 62 15058 VIGUZZOLO (AL) Tel. 0131/898035 Fax 0131/899322 Voip 0131974289 Mobile 3454738373 E_mail: info@comprensivoviguzzolo.it

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano

Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano CANCELLERIE DEL SETTORE CIVILE DELLA CORTE DI APPELLO DI NAPOLI ( CENTRO DIREZIONALE) Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano 1^ sezione civile Tribunale Acque Pubbliche Sezione

Dettagli

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA

ATTIVITA' DIDATTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA P9.07.1 attività didattica scuoleinfanzia.doc P9.07.1 Comune di Rimini p.za Cavour, 27 47921 Rimini http://qualità.comune.rimini.it Direzione e di Protezione Sociale via Ducale, 7 47900 Rimini tel. 0541/

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012

Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012 Città di Caserta Assessorato alla Cultura Progetto Le piazze del sapere per apprendere sempre ottobre 2011 febbraio 2012 Caserta, Sala Giunta del Comune 04 ottobre 2011 ore 16,00 Riunione con le associazioni

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI GELLO PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE. Anno scolastico 2012-2013

SCUOLA DELL INFANZIA DI GELLO PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE. Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA DELL INFANZIA DI GELLO PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE Anno scolastico 2012-2013 INSEGNANTI Clagluna Alessandra Corvitto Giovanna De Gaetanis Antonella Ficicchia Valeria Giuliani Cristina

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089

ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 0434520104 0434520089 ISTITUTO COMPRENSIVO PORDENONE CENTRO PORDENONE 33170 PORDENONE - Via Gaspare Gozzi, 4 SEGRETERIA - PRESIDENZA: 04345204 0434520089 PROT. n. 199/B19 Pordenone, 15 gennaio 2014 Ai Sigg. Genitori Oggetto:

Dettagli

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Il giorno 23 del mese di aprile dell anno 2013,

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

QUANDO. nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC CENTER

QUANDO. nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC CENTER C O N V E G N O N A Z I O N A L E 16_05_2012 Roma Sala della Comunicazione del MIUR Viale Trastevere 76/a QUANDO LO SPAZIO INSEGNA nuove architetture per la Scuola del nuovo millennio DALLA SCUOLA AL CIVIC

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime -

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Progetto Continuità" Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria 2010-11 11 Anno Scolastico 2010 Funzioni Strumentali A. Rubino Scuola Infanzia P. Stramonio Scuola

Dettagli

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede Altra Classe di Sede e A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede A017 GAUDIANO Domenico A039 ITC"Ol."MT 299 Matera 305

Dettagli