La riforma dei fondi di previdenza nel rispetto delle prescrizioni legislative di stabilità delle gestioni

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La riforma dei fondi di previdenza nel rispetto delle prescrizioni legislative di stabilità delle gestioni"

Transcript

1 La riforma dei fondi di previdenza nel rispetto delle prescrizioni legislative di stabilità delle gestioni

2 Bilancio tecnico al (ultimo anno positivo) FONDO GENERALE QUOTA A FONDO GENERALE QUOTA B Fondo Medici di Medicina Generale Fondo Specialisti Ambulatoriali Fondo Specialisti Esterni ANNO BT Settembre

3 Prescrizioni legislative sulla stabilità nelle gestioni previdenziali degli Enti privati In sede di privatizzazione degli Enti l equilibrio delle gestioni era da ricondurre ad un arco temporale pari a 15 anni. La legge Finanziaria 2007 ha successivamente elevato a 30 anni, con proiezioni sino a 50, tale arco temporale. La recente Riforma Monti ha disposto che deve essere assicurato l equilibrio tra entrate contributive e spese per prestazioni pensionistiche per 50 anni. Gli Ordini del giorno n. 9/4829-A/33 Marinello e n. 9/4940-A/4 Cazzola, approvati dalla Camera ed accolti dal Governo, hanno impegnato l Esecutivo a ricercare soluzioni idonee volte a consentire alle Casse dei liberi professionisti di tener conto dei rendimenti patrimoniali nella definizione dei bilanci attuariali cinquantennali. Comunicazione ministeriale del 22 maggio 2012: la verifica dell equilibrio tra entrate contributive e spesa per prestazioni pensionistiche. terrà conto dell andamento tendenziale nel periodo di riferimento, potendo eventuali disavanzi annuali, comunque di natura contingente e di durata limitata, essere compensati attraverso il ricorso ai rendimenti annuali del patrimonio. Rimane, comunque, fermo ai fini della verifica il rispetto del predetto equilibrio, da valutarsi in via strutturale, alla scadenza del cinquantennio. Settembre

4 Bilancio tecnico al (ultimo anno positivo) FONDO GENERALE QUOTA A FONDO GENERALE QUOTA B Fondo Medici di Medicina Generale Fondo Specialisti Ambulatoriali Fondo Specialisti Esterni ANNO BT Settembre

5 Tutti i fondi gestiti dall Enpam corrente (Bilancio tecnico al parametri specifici) migliaia di euro Il corrente diventa negativo dal 2022 Il Patrimonio diventa negativo dal 2033 La copertura della riserva legale è assicurata fino al 2023 Settembre

6 Interventi di riordino ed omogeneizzazione comuni a tutti i fondi 1. Innalzamento graduale dell età di vecchiaia: 65 anni 65 anni e 66 anni 66 anni e 67 anni 67 anni e dal anni 2. Pensione anticipata al raggiungimento del requisito anagrafico di seguito indicato, unitamente a 35 anni di contribuzione e 30 anni di laurea: 58 anni con applicazione finestre 59 anni e 60 anni 60 anni e 61 anni 61 anni e Dal anni ovvero 42 anni di anzianità contributiva con qualunque età anagrafica, congiuntamente con i 30 anni di anzianità di laurea. Sono contestualmente abolite le cosiddette finestre di uscita. Per la Quota A è prevista la sola pensione anticipata a 65 anni, previa opzione per il sistema di calcolo contributivo ex L. 335/1995 con riferimento all intera anzianità assicurativa. Settembre

7 Interventi di riordino ed omogeneizzazione comuni a tutti i fondi 3. Incremento graduale dell aliquota contributiva, secondo una progressione connessa alle specificità dei singoli Fondi e rideterminazione dei coefficienti di rendimento al fine della sostenibilità. 3.a Per la Quota A ed il Fondo Specialisti Esterni: dall passaggio al sistema di calcolo contributivo ex L.335/1995 nel rispetto del pro-rata. 4. Applicazione dall di coefficienti di adeguamento all aspettativa di vita per anticipo della prestazione rispetto al requisito di vecchiaia vigente nell anno. 5. Dall , per ogni periodo di permanenza in attività oltre l età di vecchiaia, la maggiorazione del 100% dell aliquota di rendimento prevista per i Fondi Speciali è ridotta al 20%. Settembre

8 Interventi di riordino Fondo di Previdenza Generale Quota A 1. Innalzamento graduale dell età di vecchiaia: 65 anni 65 anni e 66 anni 66 anni e 67 anni 67 anni e dal anni ferma restando la possibilità di accesso al pensionamento al 65-esimo anno di età, previa opzione per il sistema di calcolo contributivo ex L. 335/1995 con riferimento all intera anzianità assicurativa. 2. Rivalutazione dei contributi minimi dall pari al 75% del tasso annuo di inflazione monetaria maggiorato di un punto e mezzo percentuale, in luogo dell attuale incremento del 100% del tasso annuo di inflazione senza maggiorazione. 3. Introduzione pro-rata del metodo contributivo ex L.335/1995 sui contributi versati dall ; il tasso annuo di capitalizzazione applicato per la determinazione del montante è stato posto pari alla variazione media quinquennale del PIL e i coefficienti di trasformazione del capitale in rendita utilizzati sono quelli di cui all Allegato 2 della Legge n. 247/2007 (calcolati ad hoc per le età superiori ai 65 anni). Settembre

9 Interventi di riordino Fondo di Previdenza Generale Quota B 1. Innalzamento graduale dell età di vecchiaia: 65 anni 65 anni e 66 anni 66 anni e 67 anni 67 anni e 2. Pensione anticipata al raggiungimento del requisito anagrafico di seguito indicato, unitamente a 35 anni di contribuzione e 30 anni di laurea: Dal anni e 60 anni 60 anni e 61 anni 61 anni e 62 anni ovvero 42 anni di anzianità contributiva con qualunque età anagrafica, congiuntamente con i 30 anni di anzianità di laurea. 3. Incremento dell aliquota contributiva con la seguente gradualità: dal 2015 al 2021 aumento dell 1% annuo fino al 19,5% (dal 2021 ). 4. Applicazione, dall , di un aliquota di rendimento dell 1,25% annuo. dal anni Settembre

10 Interventi di riordino Fondo di Previdenza Generale Quota B 5. Dall , per coloro che a detta data hanno meno di 50 anni di età, calcolo della retribuzione media annua base, utile ai fini del calcolo della pensione, sui compensi percepiti dall iscritto, rivalutati al 100% (in luogo dell attuale 75%) dell incremento percentuale dell indice ISTAT. 6. Graduale incremento del tetto reddituale entro il quale si paga il contributo (attualmente pari a ,27 euro): dall (redditi 2012) euro; dall (redditi 2013) euro e dall pari al massimale contributivo ex L.335/ Applicazione dall di coefficienti di adeguamento all aspettativa di vita per anticipo della prestazione rispetto al requisito di vecchiaia vigente nell anno. 8. Dall , per ogni periodo di permanenza in attività oltre l età di vecchiaia, la maggiorazione dell aliquota di rendimento, in analogia con quanto previsto per i Fondi Speciali, è pari al 20%. Settembre

11 Interventi di riordino Fondo Medici Medicina Generale 1. Innalzamento graduale dell età di vecchiaia: 65 anni 65 anni e 66 anni 66 anni e 67 anni 67 anni e dal anni 2. Pensione anticipata al raggiungimento del requisito anagrafico di seguito indicato, unitamente a 35 anni di contribuzione e 30 anni di laurea: Dal anni con 59 anni e 60 anni 60 anni e 61 anni 61 anni e 62 anni applicazione finestre ovvero 42 anni di anzianità contributiva (in luogo degli attuali 40 più finestre) con qualunque età anagrafica, congiuntamente con i 30 anni di anzianità di laurea. Sono contestualmente abolite le cosiddette finestre di uscita. 3. Incremento dell aliquota contributiva con la seguente gradualità: Medici di Medicina Generale: nel 2015 aumento dello 0,5% e dall aumento dell 1% annuo fino al 26% (2024); Pediatri: dall aumento dell 1% annuo fino al 26% (2025). Settembre

12 Interventi di riordino Fondo Medici Medicina Generale 4. Applicazione di un rendimento da applicare al compenso medio annuo per: Medici di Medicina Generale: pari all 1,4% dal 2013 ; Pediatri: calcolato in proporzione all aliquota di contribuzione sino a raggiungere l 1,4% dal 2025 ; Transitati alla dipendenza: calcolato in proporzione alla riduzione del rendimento a termine dei contributi degli Specialisti Ambulatoriali, sino a raggiungere il 2,3% dal Dall , per coloro che a detta data hanno almeno 50 anni di età, calcolo della retribuzione media annua base, utile ai fini del calcolo della pensione, sui compensi percepiti all iscritto, rivalutati dall in base al 75% (in luogo dell attuale 100%) dell incremento percentuale dell indice ISTAT (nel rispetto del principio del PRO-RATA). 6. Dall omogeneizzazione dei requisiti di accesso alle prestazioni da parte dei transitati alla dipendenza con quelli vigenti per i convenzionati. 7. Aggiornamento dall dei coefficienti di adeguamento all aspettativa di vita per anticipo della prestazione rispetto al requisito di vecchiaia vigente nell anno. 8. Dall , per ogni periodo di permanenza in attività oltre l età di vecchiaia, la maggiorazione dell aliquota di rendimento, già prevista al 100%, è ridotta al 20%. Settembre

13 Interventi di riordino Fondo Specialisti Ambulatoriali 1. Innalzamento graduale dell età di vecchiaia: 65 anni 65 anni e 66 anni 66 anni e 67 anni 67 anni e dal anni 2. Pensione anticipata al raggiungimento del requisito anagrafico di seguito indicato, unitamente a 35 anni di contribuzione e 30 anni di laurea: 58 anni con applicazione finestre 59 anni e 60 anni 60 anni e 61 anni 61 anni e Dal anni ovvero 42 anni di anzianità contributiva (in luogo degli attuali 40 più finestre) con qualunque età anagrafica, congiuntamente con i 30 anni di anzianità di laurea. Sono contestualmente abolite le cosiddette finestre di uscita. 3. Incremento dell aliquota contributiva con la seguente gradualità: dal 2015 al 2022 aumento dell 1% annuo e dello 0,65% nel 2023 fino al 32,65%. Settembre

14 Interventi di riordino Fondo Specialisti Ambulatoriali 4. Nel rispetto del principio del pro-rata, dall , passaggio al sistema di calcolo già in uso presso il Fondo dei Medici di Medicina Generale con abolizione del riscatto di allineamento orario e contestuale introduzione del riscatto di allineamento contributivo, dei periodi liquidati e dei periodi di sospensione dell attività convenzionata. 5. Mantenimento dell aliquota di rendimento al 2,10% annuo (per i transitati alla dipendenza calcolato in proporzione alla riduzione del rendimento a termine dei contributi dei convenzionati sino a raggiungere il 2,3% dal 2022 ). 6. Dall omogeneizzazione dei requisiti di accesso alle prestazioni da parte dei transitati alla dipendenza con quelli vigenti per i convenzionati. 7. Aggiornamento dall dei coefficienti di adeguamento all aspettativa di vita per anticipo della prestazione rispetto al requisito di vecchiaia vigente nell anno. 8. Dall , per ogni periodo di permanenza in attività oltre l età di vecchiaia, la maggiorazione dell aliquota di rendimento, già prevista al 100%, è ridotta al 20%. Settembre

15 Interventi di riordino Fondo Specialisti Esterni 1. Innalzamento graduale dell età di vecchiaia: 65 anni 65 anni e 66 anni 66 anni e 67 anni 67 anni e dal anni 2. Pensione anticipata al raggiungimento del requisito anagrafico di seguito indicato, unitamente a 35 anni di contribuzione e 30 anni di laurea: 58 anni con applicazione finestre 59 anni e 60 anni 60 anni e 61 anni 61 anni e Dal anni ovvero 42 anni di anzianità contributiva (in luogo degli attuali 40 più finestre) con qualunque età anagrafica, congiuntamente con i 30 anni di anzianità di laurea. Sono contestualmente abolite le cosiddette finestre di uscita. Settembre

16 Interventi di riordino Fondo Specialisti Esterni 3. Introduzione pro-rata del metodo contributivo ex L.335/1995 sui contributi versati dall ; il tasso annuo di capitalizzazione applicato per la determinazione del montante è stato posto pari alla variazione media quinquennale del PIL e i coefficienti di trasformazione del capitale in rendita utilizzati sono quelli di cui all Allegato 2 della Legge n. 247/2007 (calcolati ad hoc per le età superiori ai 65 anni). 4. Per i destinatari della contribuzione del 2% (ex art.1, comma 39, L. 243/2004), la prestazione viene calcolata con il metodo contributivo ex L.335/1995; il tasso annuo di capitalizzazione applicato per la determinazione del montante è stato posto pari alla variazione media quinquennale del PIL e i coefficienti di trasformazione del capitale in rendita utilizzati sono quelli di cui all Allegato 2 della Legge n. 247/2007 (calcolati ad hoc per le età superiori ai 65 anni). 5. Aggiornamento dall dei coefficienti di adeguamento all aspettativa di vita per anticipo della prestazione rispetto al requisito di vecchiaia vigente nell anno, applicati sulla prima quota di pensione. Settembre

17 Tutti i fondi gestiti dall Enpam corrente (POST-RIFORMA) migliaia di euro Il corrente e il patrimonio sono positivi per tutto il periodo di proiezione La copertura della riserva legale è sempre assicurata Settembre

18 Tutti i fondi gestiti dall Enpam Patrimonio e Riserva legale (POST-RIFORMA) migliaia di euro 0 Patrimonio Riserva legale Settembre

Riforma dei Fondi gestiti dall Enpam CONSIGLIO NAZIONALE. 24 marzo 2012

Riforma dei Fondi gestiti dall Enpam CONSIGLIO NAZIONALE. 24 marzo 2012 Riforma dei Fondi gestiti dall Enpam CONSIGLIO NAZIONALE 24 marzo 2012 Prescrizioni legislative sulla stabilità nelle gestioni previdenziali degli Enti privati In sede di privatizzazione degli Enti l equilibrio

Dettagli

Riforma dei Fondi gestiti dall Enpam CONSIGLIO NAZIONALE. 24 marzo 2012

Riforma dei Fondi gestiti dall Enpam CONSIGLIO NAZIONALE. 24 marzo 2012 Riforma dei Fondi gestiti dall Enpam CONSIGLIO NAZIONALE 24 marzo 2012 Prescrizioni legislative sulla stabilitànelle gestioni previdenziali degli Enti privati In sede di privatizzazione degli Enti l equilibrio

Dettagli

Approvata la riforma delle pensioni Enpam

Approvata la riforma delle pensioni Enpam Approvata la riforma delle pensioni Enpam La Fondazione Enpam ha approvato la riforma delle pensioni che garantisce una sostenibilità a oltre 50 anni del suo sistema previdenziale. La cassa dei medici

Dettagli

I SISTEMI PREVIDENZIALI INPDAP ed ENPAM, DOPO LE RIFORME

I SISTEMI PREVIDENZIALI INPDAP ed ENPAM, DOPO LE RIFORME XXIII CONGRESSO NAZIONALE SIMET Roccella Ionica, 12/16 settembre 2012 I SISTEMI PREVIDENZIALI INPDAP ed ENPAM, DOPO LE RIFORME modifiche INPDAP (e INPS) sistema previdenziale INPDAP modifiche recenti e

Dettagli

Misure previdenziali del protocollo welfare Gianni Geroldi

Misure previdenziali del protocollo welfare Gianni Geroldi Misure previdenziali del protocollo welfare Gianni Geroldi 13 giugno 2008 G. Geroldi 1 Il confronto sui sistemi di pensione in UE si basa su: A. adattabilità B. sostenibilità finanziaria C. sostenibilità

Dettagli

IL SISTEMA PREVIDENZIALE DEI GEOMETRI E LA SFIDA DELLA SOSTENIBILITÀ. Giornata Nazionale della Previdenza Milano, 11 Maggio 2012

IL SISTEMA PREVIDENZIALE DEI GEOMETRI E LA SFIDA DELLA SOSTENIBILITÀ. Giornata Nazionale della Previdenza Milano, 11 Maggio 2012 IL SISTEMA PREVIDENZIALE DEI GEOMETRI E LA SFIDA DELLA SOSTENIBILITÀ Giornata Nazionale della Previdenza Milano, 11 Maggio 2012 Un percorso iniziato da molto tempo La CIPAG ha cominciato un lungo viaggio

Dettagli

Articolato legislativo sulla totalizzazione (testo concordato - 1 luglio 2003) Articolo 1 Totalizzazione dei periodi assicurativi

Articolato legislativo sulla totalizzazione (testo concordato - 1 luglio 2003) Articolo 1 Totalizzazione dei periodi assicurativi Articolato legislativo sulla totalizzazione (testo concordato - 1 luglio 2003) Articolo 1 Totalizzazione dei periodi assicurativi 1. Ferme restando le vigenti disposizioni in materia di ricongiunzione

Dettagli

I NUOVI TRATTAMENTI PENSIONISTICI disciplina vigente

I NUOVI TRATTAMENTI PENSIONISTICI disciplina vigente I NUOVI TRATTAMENTI PENSIONISTICI disciplina vigente DL 201 DEL 6/12/2011 E N 216/2011 E DELLE PRIME INDICAZIONI AMMINISTRATIVE (circolare INPS 14 marzo 2012, n 35) 1995 - DINI L. 335 (CONTRIBUTIVO/GESTIONE

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall INPS al raggiungimento di una determinata età anagrafica ed anzianità

Dettagli

La riforma della previdenza obbligatoria

La riforma della previdenza obbligatoria La riforma della previdenza obbligatoria Le novità della legge Monti - Fornero Dott. Marco Sala Milano, 15 aprile 2013 1 Popolazione Italiana 60.626.400 Forza lavoro 25.115.000 2 Pensioni erogate in Italia

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

La posizione contributiva Ricongiunzione, totalizzazione e riscatti

La posizione contributiva Ricongiunzione, totalizzazione e riscatti La posizione contributiva Ricongiunzione, totalizzazione e riscatti per i Delegati Enpacl 16-17-18 marzo 2016 La posizione contributiva Contribuzione ante 1.1.2013 Contribuzione post 1.1.2013 Elementi

Dettagli

ENPACL Commissione Riforma 22 febbraio 2012 PRIME VALUTAZIONI SU RIFORMA SISTEMA PREVIDENZIALE ENPACL. Dott. Micaela Gelera 1

ENPACL Commissione Riforma 22 febbraio 2012 PRIME VALUTAZIONI SU RIFORMA SISTEMA PREVIDENZIALE ENPACL. Dott. Micaela Gelera 1 PRIME VALUTAZIONI SU RIFORMA SISTEMA PREVIDENZIALE ENPACL Dott. Micaela Gelera 1 PRIME VALUTAZIONI SU RIFORMA SISTEMA PREVIDENZIALE ENPACL REQUISITI DI ACCESSO AL PENSIONAMENTO Dall 1.1.2013 l accesso

Dettagli

Fondo Generale ENPAM Quota A e Quota B

Fondo Generale ENPAM Quota A e Quota B Anche quest anno sono cambiate alcune regole per l accesso alle pensioni. Ho cercato anche di esporre una sintesi delle possibili uscite nel 2011 e delle varie finestre, in modo chiaro e schematico. Spero

Dettagli

Opzione al Sistema Contributivo ( art. 1, comma 23, legge n. 335/1995 e s.m.i.)

Opzione al Sistema Contributivo ( art. 1, comma 23, legge n. 335/1995 e s.m.i.) Opzione al Sistema Contributivo ( art. 1, comma 23, legge n. 335/1995 e s.m.i.) I lavoratori che alla data del 31.12.1995 hanno un anzianità contributiva inferiore a 18 anni possono optare per il sistema

Dettagli

Fondo Generale ENPAM Quota A e Quota B pensione di vecchiaia (compiuta l età pensionabile)

Fondo Generale ENPAM Quota A e Quota B pensione di vecchiaia (compiuta l età pensionabile) Anche questo anno qualche frecciata sulle pensioni. Ho quindi cercato, come per gli scorsi anni, di esporre ai Colleghi una sintesi delle possibili uscite nel 2014, in modo schematico e il più chiaro possibile.

Dettagli

Il nuovo sistema previdenziale dei Consulenti del Lavoro

Il nuovo sistema previdenziale dei Consulenti del Lavoro ENPACL Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Consulenti del Lavoro Il nuovo sistema previdenziale dei Consulenti del Lavoro Perugia, 24 ottobre 2012 Articolo 38 della Costituzione italiana Ogni

Dettagli

Assicuriamoci la pensione! Strategie di incremento nel dopo riforma

Assicuriamoci la pensione! Strategie di incremento nel dopo riforma Assicuriamoci la pensione! Strategie di incremento nel dopo riforma Vi racconterò una storia... Le pensioni di una volta Tasso di sostituzione Bilancio tecnico di previsione 31/12/09 Fondo Medici di Medicina

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA 24 novembre 2015 TFR E RISPARMIO, PENSIONE E PREVIDENZA Paola De Vincentiis UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA

Dettagli

Interventi di riordino Fondo di Previdenza Generale Quota A

Interventi di riordino Fondo di Previdenza Generale Quota A Interventi di riordino Fondo di Previdenza Generale Quota A 1. Innalzamento graduale dell età di vecchiaia: Fino al 31.12.2012 65 anni 65 anni e 2013 2014 2015 2016 2017 66 anni 66 anni e 67 anni 67 anni

Dettagli

FONDI DI PREVIDENZA LE NUOVE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI

FONDI DI PREVIDENZA LE NUOVE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI FONDI DI PREVIDENZA LE NUOVE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI Come di consueto all inizio dell anno veniamo incontro alle richieste dei numerosi iscritti che vogliono procedere personalmente al calcolo

Dettagli

GLOSSARIO. Patronato INCA CGIL FLC CGIL

GLOSSARIO. Patronato INCA CGIL FLC CGIL GLOSSARIO INCA Sistema a ripartizione I contributi ontributi versati dal lavoratore e dal datore di lavoro agli Enti che erogano le prestazioni pensionistiche vengono utilizzati per pagare le pensioni

Dettagli

Fondo Generale ENPAM Quota A e Quota B

Fondo Generale ENPAM Quota A e Quota B Quest anno sono cambiate alcune regole per l accesso alle pensioni. Ho cercato anche di esporre una sintesi delle possibili uscite nel 2010 e delle varie finestre, in modo chiaro e schematico. Spero di

Dettagli

PERCHE' E STATO NECESSARIO RIFORMARE IL SISTEMA PREVIDENZIALE

PERCHE' E STATO NECESSARIO RIFORMARE IL SISTEMA PREVIDENZIALE PERCHE' E STATO NECESSARIO RIFORMARE IL SISTEMA PREVIDENZIALE Fronteggiare le crescenti difficoltà finanziarie del sistema previdenziale derivanti: - da un rapporto popolazione attiva/pensionati negli

Dettagli

Situazione attuale. Valore del deficit: 1.634,8 mln TASSO DI RENDIMENTO 3,4% Saldo previdenziale negativo 2024 Saldo gestionale negativo 2029

Situazione attuale. Valore del deficit: 1.634,8 mln TASSO DI RENDIMENTO 3,4% Saldo previdenziale negativo 2024 Saldo gestionale negativo 2029 1 Situazione attuale TASSO DI RENDIMENTO 3,4% Saldo previdenziale negativo 2024 Saldo gestionale negativo 2029 Azzeramento patrimonio 2044 Valore del deficit: 1.634,8 mln 2 Valutazione iscritti E stato

Dettagli

IPOTESI DI MODIFICA TRATTAMENTI PENSIONISTICI. domenica 13 maggio 12

IPOTESI DI MODIFICA TRATTAMENTI PENSIONISTICI. domenica 13 maggio 12 IPOTESI DI MODIFICA TRATTAMENTI PENSIONISTICI IPOTESI DI MODIFICA Variante 1 Introduzione del sistema di calcolo contributivo in pro rata per pensioni di vecchiaia (Manovra Monti - Fornero ) Variante 2

Dettagli

FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2012

FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2012 FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2012 Alla fine del mese di gennaio arrivano come sempre i dati Istat sull inflazione registrata nell anno precedente e si può

Dettagli

2 dicembre 2014. TFR E RISPARMIO, PENSIONE E PREVIDENZA Paola De Vincentiis

2 dicembre 2014. TFR E RISPARMIO, PENSIONE E PREVIDENZA Paola De Vincentiis 2 dicembre 2014 TFR E RISPARMIO, PENSIONE E PREVIDENZA Paola De Vincentiis IL RISPARMIO PREVIDENZIALE ESIGENZA FINANZIARIA PROCURARE REDDITO SUFFICIENTE PER IL PERIODO SUCCESSIVO AL TERMINE DELL ETA LAVORATIVA

Dettagli

Da retributivo a contributivo

Da retributivo a contributivo g A cura di Claudio Testuzza aggiornato a marzo 2010 RETRIBUTIVO : Da retributivo a contributivo La pensione viene calcolata riferendosi allo stipendio: QUOTA A ) QUOTA B ) Dipendenti pubblici : ultimo

Dettagli

Sistema pensionistico italiano. Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 Università Bocconi a.a Dott.ssa Simona Scabrosetti

Sistema pensionistico italiano. Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 Università Bocconi a.a Dott.ssa Simona Scabrosetti Sistema pensionistico italiano Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 Università Bocconi a.a. 2011-2012 Dott.ssa Simona Scabrosetti Il sistema pensionistico italiano Sistema a ripartizione dal

Dettagli

La politica pensionistica. La politica pensionistica

La politica pensionistica. La politica pensionistica La politica pensionistica La politica pensionistica I PROBLEMI DEL SISTEMA PENSIONISTICO A FINE ANNI OTTANTA - Insostenibilità economico-finanziaria - Iniquità intra- e inter-generazionale - Mancanza previdenza

Dettagli

Decorrenza pensione anno Coefficiente di rivalutazione per gli infracinquantenni al 2012

Decorrenza pensione anno Coefficiente di rivalutazione per gli infracinquantenni al 2012 Tabella 1 relativa alla rivalutazione dei compensi ai sensi dell'art. 7, commi 4 e 7 del regolamento del Fondo Medici di Medicina Generale (approvato con D.M. 4/4/85 e successive modifiche) e ai sensi

Dettagli

La previdenza in Italia: le principali caratteristiche del sistema pubblico obbligatorio e del sistema complementare

La previdenza in Italia: le principali caratteristiche del sistema pubblico obbligatorio e del sistema complementare La previdenza in Italia: le principali caratteristiche del sistema pubblico obbligatorio e del sistema complementare I fattori che hanno determinato l intervento normativo, attuatosi attraverso le riforme

Dettagli

FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2011

FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2011 FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2011 Alla fine del mese di gennaio arrivano come sempre i dati Istat sull inflazione registrata nell anno precedente e si può

Dettagli

Decorrenza pensione anno 2015

Decorrenza pensione anno 2015 Tabella 1 relativa alla rivalutazione dei compensi ai sensi dell'art. 7, commi 4 e 7 del regolamento del Fondo Medici di Medicina Generale (approvato con D.M. 4/4/85 e successive modifiche) e ai sensi

Dettagli

SERVIZIO DI SIMULAZIONE PENSIONE PES. Progetta il tuo futuro previdenziale

SERVIZIO DI SIMULAZIONE PENSIONE PES. Progetta il tuo futuro previdenziale SERVIZIO DI SIMULAZIONE PENSIONE PES Progetta il tuo futuro previdenziale 1 MANUALE DI SIMULAZIONE PENSIONE PES MARIA ROSSI 0000000 - Codice fiscale ISCRITTO CASSA dal 1/1/1983 Blue Ass:00000000000000000

Dettagli

La riforma per la sostenibilità

La riforma per la sostenibilità Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti La riforma per la sostenibilità Roma, 9 aprile 2010 1 Finanziamento e modalità di calcolo delle pensioni

Dettagli

Il sistema pensionistico

Il sistema pensionistico Università Bocconi a.a. 2013-14 30264 Scienza delle Finanze CLEAM Classe 4 Il sistema pensionistico Parte 2 Alberto Zanardi Il sistema pensionistico italiano Tappe principali: sistema pre-amato 1992: riforma

Dettagli

NESSUNA NOVITA POSITIVA PER LE PENSIONI DALLA CONVERSIONE IN LEGGE DEL DECRETO MONTI

NESSUNA NOVITA POSITIVA PER LE PENSIONI DALLA CONVERSIONE IN LEGGE DEL DECRETO MONTI BERGAMO NESSUNA NOVITA POSITIVA PER LE PENSIONI DALLA CONVERSIONE IN LEGGE DEL DECRETO MONTI Neanche le modifiche apportate alla Camera con la conversione del Decreto migliorano la finanziaria del Governo

Dettagli

PRIMI CHIARIMENTI SU COSA CAMBIA DOPO L APPROVAZIONE DEI MINISTERI VIGILANTI DELLA RIFORMA PREVIDENZIALE INPGI

PRIMI CHIARIMENTI SU COSA CAMBIA DOPO L APPROVAZIONE DEI MINISTERI VIGILANTI DELLA RIFORMA PREVIDENZIALE INPGI ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA DEI GIORNALISTI ITALIANI GIOVANNI AMENDOLA Via Nizza n. 35 00198 Roma PRIMI CHIARIMENTI SU COSA CAMBIA DOPO L APPROVAZIONE DEI MINISTERI VIGILANTI DELLA RIFORMA PREVIDENZIALE

Dettagli

a cura di Andrea Ciuti Componente della Commissione Cassa di Previdenza e Welfare UNGDCEC e Delegato per l Ordine di Pisa

a cura di Andrea Ciuti Componente della Commissione Cassa di Previdenza e Welfare UNGDCEC e Delegato per l Ordine di Pisa ADEMPIMENTI CONTRIBUTIVI e PRESTAZIONI PREVIDENZIALI della CNPADC NUOVE MISURE A SOSTEGNO DELL ADEGUATEZZA a cura di Andrea Ciuti Componente della Commissione Cassa di Previdenza e Welfare UNGDCEC e Delegato

Dettagli

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Messaggio 11 marzo 2016, n Liquidazione delle pensioni con decorrenza nell'anno 2016.

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Messaggio 11 marzo 2016, n Liquidazione delle pensioni con decorrenza nell'anno 2016. Istituto Nazionale Previdenza Sociale Messaggio 11 marzo 2016, n.1130 Liquidazione delle pensioni con decorrenza nell'anno 2016. Coefficienti di rivalutazione delle retribuzioni e dei redditi pensionabili

Dettagli

Polizia di Stato in servizio per troppi e lunghi anni?

Polizia di Stato in servizio per troppi e lunghi anni? Previdenza Polizia di Stato in servizio per troppi e lunghi anni? A cura di Alberto Cauzzi e Maria Elisa Scipioni Oggi parleremo di una categoria lavorativa, i lavoratori dipendenti della Polizia di Stato,

Dettagli

Sindacato Padano - SIN. PA.

Sindacato Padano - SIN. PA. Schede informative: PREVIDENZA - La pensione Dopo il Decreto Salva Italia Monti - Legge n. 214/2011 Dal 2012 la riforma previdenziale impone un sistema fondato su due pilastri: la nuova pensione di vecchiaia

Dettagli

LA PREVIDENZA ITALIANA TRA SOSTENIBILITA ED ADEGUATEZZA: EFFETTI DELLE RECENTI RIFORME

LA PREVIDENZA ITALIANA TRA SOSTENIBILITA ED ADEGUATEZZA: EFFETTI DELLE RECENTI RIFORME LA PREVIDENZA ITALIANA TRA SOSTENIBILITA ED ADEGUATEZZA: EFFETTI DELLE RECENTI RIFORME Cinzia Ferrara Roma, 6 giugno 2013 ORDINE DEGLI ATTUARI UE PENSIONI ADEGUATE E SOSTENIBILI UE Pensioni adeguate e

Dettagli

La Riforma del sistema previdenziale

La Riforma del sistema previdenziale La Riforma del sistema previdenziale Decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201 Manovra del governo Monti Dal 1 gennaio 2012: introduzione del metodo contributivo di calcolo delle pensioni, secondo il meccanismo

Dettagli

IL NUOVO SISTEMA PREVIDENZIALE FORENSE: MODIFICHE E NOVITA.

IL NUOVO SISTEMA PREVIDENZIALE FORENSE: MODIFICHE E NOVITA. IL NUOVO SISTEMA PREVIDENZIALE FORENSE: MODIFICHE E NOVITA. Avv.Giulio Pignatiello - Delegato Nazionale Cassa Forense Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, avvenuta il 31.12.2009, il nuovo sistema

Dettagli

Gli effetti delle riforme sulle casse dei liberi professionisti

Gli effetti delle riforme sulle casse dei liberi professionisti Gli effetti delle riforme sulle casse dei liberi professionisti Giuseppe GUTTADAURO Formatore e consulente di direzione Seminario di Studio «La Riforma infinita delle Pensioni» 16 ottobre 2015 09.00/13.00

Dettagli

Torino, 09 dicembre A cura dei delegati CNPADC

Torino, 09 dicembre A cura dei delegati CNPADC Torino, 09 dicembre 2015 A cura dei delegati CNPADC Aliquota di finanziamento L 'aliquota contributiva pensionistica di finanziamento è una aliquota fiscale, ossia la percentuale da applicare al reddito

Dettagli

LA DISCIPLINA DEL CUMULO LEGGE N. 232 (LEGGE BILANCIO 2017)

LA DISCIPLINA DEL CUMULO LEGGE N. 232 (LEGGE BILANCIO 2017) LA DISCIPLINA DEL CUMULO LEGGE 11.12.2016 N. 232 (LEGGE BILANCIO 2017) LEGGE N. 228/2012 L istituto del cumulo gratuito è stato introdotto dall art. 1, comma 239 e seguenti, della legge 24 dicembre 2012,

Dettagli

Cassa trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS). La previdenza dei Magistrati.

Cassa trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS). La previdenza dei Magistrati. In questa sezione pubblichiamo informazioni che chiariscono le regole previste per la composizione e l effettivo funzionamento delle maggiori Gestioni pensionistiche amministrate dall Istituto. Questo

Dettagli

Sistema pensionistico italiano. Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 a.a Dott.ssa Simona Scabrosetti

Sistema pensionistico italiano. Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 a.a Dott.ssa Simona Scabrosetti Sistema pensionistico italiano Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 a.a. 2010-2011 Dott.ssa Simona Scabrosetti Il sistema pensionistico italiano Sistema a ripartizione dal 1970 Anni 80: inizia

Dettagli

6061 Scienza delle Finanze Cleam- Classe 2. Il sistema pensionistico (2)

6061 Scienza delle Finanze Cleam- Classe 2. Il sistema pensionistico (2) 6061 Scienza delle Finanze Cleam- Classe 2 Il sistema pensionistico (2) Il sistema pensionistico italiano Tappe principali: Sistema pre-amato 1992: riforma Amato 1995: riforma Dini 2004: Riforma Maroni

Dettagli

A cura della RSU UPS Italia Milano e Vimodrone. Febbraio 2017

A cura della RSU UPS Italia Milano e Vimodrone. Febbraio 2017 A cura della RSU UPS Italia Milano e Febbraio 2017 Alcuni criteri generali ed essenziali: 1) adozione del sistema contributivo per tutti: sistema basato sui contributi versati, piuttosto che sulla media

Dettagli

6061 Scienza delle Finanze

6061 Scienza delle Finanze 6061 Scienza delle Finanze Cleam- Classe 2 Il sistema pensionistico i (2) Il sistema pensionistico italiano Tappe principali: Sistema pre-amato 1992: riforma Amato 1995: riforma Dini 2004: Riforma Maroni

Dettagli

RIFORMA DEL SISTEMA PENSIONISTICO A cura di Fabrizio GOSTI Coordinam. Nazionale Previdenza FALCRI

RIFORMA DEL SISTEMA PENSIONISTICO A cura di Fabrizio GOSTI Coordinam. Nazionale Previdenza FALCRI RIFORMA DEL SISTEMA PENSIONISTICO A cura di Fabrizio GOSTI Coordinam. Nazionale Previdenza FALCRI 1. Premessa Il 29 dicembre 2007 è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale le legge 24 dicembre 2007,

Dettagli

Approvato il decreto legislativo sulla Totalizzazione.

Approvato il decreto legislativo sulla Totalizzazione. Approvato il decreto legislativo sulla Totalizzazione. Giovedì 16 febbraio 2006 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 39 il Decreto Legislativo 2 febbraio 2006 n. 42 in materia di totalizzazione

Dettagli

Circolare del 14 settembre 1996 n. 180

Circolare del 14 settembre 1996 n. 180 INPS Direzione Centrale Pensioni Ai dirigenti centrali e periferici Ai coordinatori generali, centrali e periferici dei rami professionali Ai primari coordinatori generali e primari medico legali e, per

Dettagli

Il sistema pensionistico italiano

Il sistema pensionistico italiano Il sistema pensionistico italiano Tra i momenti costitutivi del sistema pensionistico italiano si possono ricordare: 1919: introduzione previdenza obbligatoria per i dipendenti privati (principalmente

Dettagli

FPCGIL Nazionale - Dipartimento Sindacale e Ufficio Studi. Pensioni e TFS Dipartimento sindacalee e ufficio studi

FPCGIL Nazionale - Dipartimento Sindacale e Ufficio Studi. Pensioni e TFS Dipartimento sindacalee e ufficio studi FP CGIL e TFS Dipartimento sindacalee e ufficio studi VDB Pagina 1 di 43 04/11/2010 TFS e TFR Pensione Previdenza Complementare Quando e come? VDB Pagina 2 di 43 04/11/2010 PENSIONE Prestazione previdenziale

Dettagli

59-17,14% -16,94% -16,74% -16,54% -16,34% -16,14% -15,93% -15,73% -15,52% -15,31% -15,11% -14,90%

59-17,14% -16,94% -16,74% -16,54% -16,34% -16,14% -15,93% -15,73% -15,52% -15,31% -15,11% -14,90% Mesi 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 Anni 55-25,31% -25,18% -25,05% 24,92% -24,79% -24,66% -24,53% -24,40% -24,36% -24,13% -24,00% -23,87% 56-23,73% -23,56% -23,39% -23,22% -23,05% -22,88% -22,71% -22,54% -22,36%

Dettagli

EPAP - ENTE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA PLURICATEGORIALE BILANCIO TECNICO AL ALLEGATO 1 ANALISI DEI TASSI DI SOSTITUZIONE

EPAP - ENTE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA PLURICATEGORIALE BILANCIO TECNICO AL ALLEGATO 1 ANALISI DEI TASSI DI SOSTITUZIONE Francesca Romana Barittoni Attuario Via Giannutri, 6-00141 - Roma EPAP - ENTE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA PLURICATEGORIALE BILANCIO TECNICO AL 31.12.2014 ALLEGATO 1 ANALISI DEI TASSI DI SOSTITUZIONE 1.

Dettagli

GUIDA PREVIDENZIALE. I contributi 1

GUIDA PREVIDENZIALE. I contributi 1 GUIDA PREVIDENZIALE I contributi 1 contributo soggettivo; contributo soggettivo supplementare; contributo integrativo; contributo di maternità; contributi volontari; integrazione dei contributi versati.

Dettagli

6061 Scienza delle Finanze

6061 Scienza delle Finanze 6061 Scienza delle Finanze Cleam- Classe 2 Il sistema pensionistico i (2) Il sistema pensionistico italiano Tappe principali: Sistema pre-amato 1992: riforma Amato 1995: riforma Dini 2004: Riforma Maroni

Dettagli

SALA CONVEGNI VEGGIOLETTA Banca di Piacenza via 1 maggio 37 - Piacenza. La previdenza del Medico e dell Odontoiatra

SALA CONVEGNI VEGGIOLETTA Banca di Piacenza via 1 maggio 37 - Piacenza. La previdenza del Medico e dell Odontoiatra SALA CONVEGNI VEGGIOLETTA Banca di Piacenza via 1 maggio 37 - Piacenza sabato 13 ottobre 2012 La previdenza del Medico e dell Odontoiatra Un mio collegiale saluto a tutti i Colleghi presenti Chissà se

Dettagli

PREVIDENZA Di seguito sono riportati gli argomenti previdenziali di utilità generale (cliccare sul titolo per avere i dettagli)

PREVIDENZA Di seguito sono riportati gli argomenti previdenziali di utilità generale (cliccare sul titolo per avere i dettagli) PREVIDENZA Di seguito sono riportati gli argomenti previdenziali di utilità generale (cliccare sul titolo per avere i dettagli) COME OTTENERE DALL INPS IL DETTAGLIO DELLA PENSIONE...2 ADEMPIMENTI PER ILCONTRATTO

Dettagli

Fondo Generale ENPAM Quota A e Quota B pensione di vecchiaia (compiuta l età pensionabile) maturazione del diritto

Fondo Generale ENPAM Quota A e Quota B pensione di vecchiaia (compiuta l età pensionabile) maturazione del diritto Anche questo anno ho cercato, come per gli scorsi anni, di esporre ai Colleghi una sintesi delle possibili uscite nel 2016, in modo schematico e il più chiaro possibile. Spero di esservi riuscito. Ringrazio

Dettagli

a cura di Teresa Zambon Segretario della Commissione Cassa di Previdenza e Welfare UNGDCEC e Delegato per l Ordine di Bologna

a cura di Teresa Zambon Segretario della Commissione Cassa di Previdenza e Welfare UNGDCEC e Delegato per l Ordine di Bologna ADEMPIMENTI CONTRIBUTIVI e PRESTAZIONI PREVIDENZIALI della CNPADC NUOVE MISURE A SOSTEGNO DELL ADEGUATEZZA a cura di Teresa Zambon Segretario della Commissione Cassa di Previdenza e Welfare UNGDCEC e Delegato

Dettagli

Personal Pension Planning

Personal Pension Planning Personal Pension Planning Cosa c è di nuovo Executive summary Agosto 2014 NOVITA PREVIDENZIALI DEL 2014 Il dibattito sul sistema previdenziale rimane ancora aperto. Sebbene siano molti gli interventi al

Dettagli

OGGETTO: Decreto legislativo 30 aprile 1997, n Esempi pratici.

OGGETTO: Decreto legislativo 30 aprile 1997, n Esempi pratici. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA Roma, 30/07/1999 Direzione Centrale Prestazioni Previdenziali Ufficio I Normativa e AA.GG. Prot. 1476/M Ai Dirigenti Generali

Dettagli

Gestione Dipendenti Pubblici: Pensioni vigenti all e pensioni liquidate nel 2014

Gestione Dipendenti Pubblici: Pensioni vigenti all e pensioni liquidate nel 2014 Coordinamento Generale Statistico Attuariale Statistiche in breve A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale Maggio 2015 Gestione Dipendenti Pubblici: vigenti all 1.1.2015 e pensioni liquidate

Dettagli

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee La riforma delle pensioni Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee Obiettivi Strumenti 2 Obiettivi e strumenti della riforma sostenibilità I REQUISITI DI PENSIONAMENTO SONO LEGATI ALLA LONGEVITA'

Dettagli

Decorrenza pensione anno 2016. Coefficiente di rivalutazione per gli infracinquantenni al 2012

Decorrenza pensione anno 2016. Coefficiente di rivalutazione per gli infracinquantenni al 2012 Tabella 1 relativa alla rivalutazione dei compensi ai sensi dell'art. 7, commi 4 e 7 del regolamento del Fondo Medici di Medicina Generale (approvato con D.M. 4/4/85 e successive modifiche) e ai sensi

Dettagli

italiano Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 a.a

italiano Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 a.a Sistema pensionistico italiano Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 a.a. 2008-2009 Dott.ssa Simona Scabrosetti Il sistema pensionistico italiano Sistema pensionistico (dei lavoratori dipendenti)

Dettagli

DL 6 dicembre 2011, n. 201 convertito con legge 22 dicembre 2011, n. 214 INAPA 1

DL 6 dicembre 2011, n. 201 convertito con legge 22 dicembre 2011, n. 214 INAPA 1 DL 6 dicembre 2011, n. 201 convertito con legge 22 dicembre 2011, n. 214 INAPA 1 modifica del sistema di calcolo della pensione modifica dei criteri di accesso al pensionamento innalzamento delle aliquote

Dettagli

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Il calcolo di pensione del Personale Operativo. Schemi

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Il calcolo di pensione del Personale Operativo. Schemi Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Il calcolo di pensione del Personale Operativo Schemi Castiglione delle Stiviere 19 20 settembre 2011 Schema di calcolo con il metodo retributivo SCHEMA DI CALCOLO

Dettagli

CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA FORENSE

CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA FORENSE CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA FORENSE Le valutazioni attuariali al progetto di riforma della previdenza forense Ufficio attuariale Cassa Forense Le valutazioni attuariali al progetto di riforma

Dettagli

SQUILIBRIO GESTIONALE (MILIONI DI EURO)

SQUILIBRIO GESTIONALE (MILIONI DI EURO) Fondo Speciale Ferrovie dello Stato S.P.A. (FS) Il Fondo Speciale Ferrovie dello Stato (Fondo speciale FS) è stato istituito nel 1908 ed è confluito nell Inps nel 2000 come fondo speciale. E un fondo cui

Dettagli

Intervento di Manuela Naldi al convegno La previdenza in Italia organizzato da Studio Naldi

Intervento di Manuela Naldi al convegno La previdenza in Italia organizzato da Studio Naldi Intervento di Manuela Naldi al convegno La previdenza in Italia organizzato da Studio Naldi TANTI LAVORI DIVERSI E TANTI CONTRIBUTI Un UNICA PENSIONE? E MOLTO COMPLICATO E QUALCHE VOLTA IMPOSSIBILE SE

Dettagli

IL SISTEMA CONTRIBUTIVO

IL SISTEMA CONTRIBUTIVO Dal 1 gennaio 2012, anche ai lavoratori in possesso di un anzianità contributiva di almeno 18 anni al 31/12/1995 verrà applicato il sistema di calcolo contributivo sulla quota di pensione corrispondente

Dettagli

ENPAM E CUMULO. Dott. Vittorio Pulci

ENPAM E CUMULO. Dott. Vittorio Pulci ENPAM E CUMULO Dott. Vittorio Pulci CUMULO: UNA CONQUISTA PER LE CATEGORIE PROFESSIONALI. LE PROSPETTIVE DELLA LEGGE DI BILANCIO Roma 13 Novembre 2017 LA RICONGIUNZIONE DEI CONTRIBUTI Legge 7 febbraio

Dettagli

Roma, 24/7/ Al Senato della Repubblica ROMA -Alla Camera dei Deputati ROMA

Roma, 24/7/ Al Senato della Repubblica ROMA -Alla Camera dei Deputati ROMA Roma, 24/7/2000 DIREZIONE CENTRALE ENTRATE CONTRIBUTIVE UFF. I Tesoro Studi - Al Senato della Repubblica -Alla Camera dei Deputati -Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Segretariato Generale -Alle

Dettagli

Decreto Legislativo 2 febbraio 2006, n. 42. "Disposizioni in materia di totalizzazione dei periodi assicurativi"

Decreto Legislativo 2 febbraio 2006, n. 42. Disposizioni in materia di totalizzazione dei periodi assicurativi Decreto Legislativo 2 febbraio 2006, n. 42 "Disposizioni in materia di totalizzazione dei periodi assicurativi" pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 39 del 16 febbraio 2006 Visti gli articoli 76 e 87

Dettagli

Pensione: come e quando?

Pensione: come e quando? Pensione: come e quando? Dalla mia esperienza di delegato i colleghi cominciano a porre domande e fare simulazioni quando sono abbastanza vicini all età della pensione, diciamo dopo i 55 anni, scoprendo

Dettagli

LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI

LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI Tabella 1 relativa alla rivalutazione dei compensi ai sensi dell'art. 7, comma 4 del Regolamento del Fondo Medici di Medicina Generale (approvato con D.M. 4/4/85

Dettagli

A cosa serve la previdenza complementare? C è. già una previdenza obbligatoria!!!

A cosa serve la previdenza complementare? C è. già una previdenza obbligatoria!!! A cosa serve la previdenza complementare? C è già una previdenza obbligatoria!!! Piramide della popolazione italiana Piramide della popolazione italiana I pensionati sono troppi, e vivono troppo a lungo!

Dettagli

15 MARZOO 2012 Numero 2

15 MARZOO 2012 Numero 2 INCA INFORMA Quindicinale di informazione previdenziale a cura dell INCA- CGIL Bergamo http://www.cgil.bergamo.it/sito_inca/index.htm 15 MARZOO 2012 Numero 2 CIRCOLARE INPS n 35-14 MARZO 2012 LEGGE 214

Dettagli

D.Lgs n. 42 Disposizioni in materia di totalizzazione dei periodi assicurativi. Pubblicato nella Gazz. Uff. 16 febbraio 2006, n. 39.

D.Lgs n. 42 Disposizioni in materia di totalizzazione dei periodi assicurativi. Pubblicato nella Gazz. Uff. 16 febbraio 2006, n. 39. D.Lgs. 2-2-2006 n. 42 Disposizioni in materia di totalizzazione dei periodi assicurativi. Pubblicato nella Gazz. Uff. 16 febbraio 2006, n. 39. Epigrafe Premessa 1. Totalizzazione ai fini della pensione

Dettagli

Circolare N. 17 del 7 Febbraio 2017

Circolare N. 17 del 7 Febbraio 2017 Circolare N. 17 del 7 Febbraio 2017 Contributi volontari: modalità di determinazione per il 2017 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la recente circolare n. 12 dell 27.1.2017,

Dettagli

Analisi Previdenziale

Analisi Previdenziale Analisi Previdenziale Settembre 2016 Ufficio Studi e Ricerche Consultique 2 Sommario Introduzione... 3 Contribuzione Estera... 3 ConTribuzione Italiana... 4 Ipotesi 1: Continuazione della contribuzione

Dettagli

Decorrenza pensione anno 2011

Decorrenza pensione anno 2011 Tabella 1 relativa alla rivalutazione dei compensi ai sensi dell'art. 7, comma 4 del regolamento del Fondo Medici di Medicina Generale (approvato con D.M. 4/4/85 e successive modifiche) e ai sensi dell'art.

Dettagli

COPIA FINALE PER PRESENTAZIONE EMENDAMENTI STATUTO

COPIA FINALE PER PRESENTAZIONE EMENDAMENTI STATUTO COPIA FINALE PER PRESENTAZIONE EMENDAMENTI STATUTO Testo vigente Bozza finale Emendamenti Art. 22 - Contributo soggettivo Art. 22 - Contributo soggettivo Art. 22 - Contributo soggettivo 22.1 - Il contributo

Dettagli

(art. 24, comma 18, decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214)

(art. 24, comma 18, decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214) Schema di regolamento di armonizzazione dei requisiti di accesso al sistema pensionistico del personale comparto difesa sicurezza e comparto vigili del fuoco e soccorso pubblico (art. 24, comma 18, decreto-legge

Dettagli

Roma, 3 febbraio 2016 OGGETTO: PREVIDENZA LE NOVITÀ PER IL 2016.

Roma, 3 febbraio 2016 OGGETTO: PREVIDENZA LE NOVITÀ PER IL 2016. Roma, 3 febbraio 2016 OGGETTO: PREVIDENZA LE NOVITÀ PER IL 2016. Con la presente si trasmette il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la

Dettagli

NORME IN MATERIA DI ABOLIZIONE DEI VITALIZI

NORME IN MATERIA DI ABOLIZIONE DEI VITALIZI Dossier n. 219 Ufficio Documentazione e Studi 26 luglio 2017 NORME IN MATERIA DI ABOLIZIONE DEI VITALIZI La Camera dei deputati ha approvato la proposta di legge Richetti in materia di trattamento previdenziale

Dettagli

Roma, 17 gennaio 2017

Roma, 17 gennaio 2017 Roma, 17 gennaio 2017 n.04/2017 Pensioni: novità dal 1 gennaio 2017 Con l entrata in vigore della legge n. 232/2016 (legge di bilancio 2017) ci troviamo di fronte ad alcune novità in materia pensionistica

Dettagli

FONDAZIONE E.N.P.A.M. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA MEDICI

FONDAZIONE E.N.P.A.M. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA MEDICI Roma 23 luglio 2012 FONDAZIONE E.N.P.A.M. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA MEDICI RELAZIONE SUL BILANCIO TECNICO AL 31.12.2009 REDATTO AI SENSI DEL DECRETO MINISTERIALE DEL 29.11.2007 (PUBBLICATO

Dettagli

L Allineamento è un versamento contributivo aggiuntivo rispetto a quelli obbligatori che ha un duplice obiettivo:

L Allineamento è un versamento contributivo aggiuntivo rispetto a quelli obbligatori che ha un duplice obiettivo: ALLINEAMENTO L Allineamento è riscatto contributivo non obbligatorio che consente di allineare tutti gli importi corrisposti in precedenza al contributo più elevato L Allineamento è un versamento contributivo

Dettagli

e, per conoscenza, Contributi volontari anno 2017: lavoratori dipendenti non agricoli, lavoratori autonomi ed iscritti alla Gestione separata.

e, per conoscenza, Contributi volontari anno 2017: lavoratori dipendenti non agricoli, lavoratori autonomi ed iscritti alla Gestione separata. Direzione Centrale Entrate Roma, 27/01/2017 Circolare n. 12 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Il testo non riveste carattere di ufficialità ed è fornito gratuitamente

Il testo non riveste carattere di ufficialità ed è fornito gratuitamente Da: Sito del Poligrafico dello Stato Il testo non riveste carattere di ufficialità ed è fornito gratuitamente L unico testo definitivo è quello pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale a mezzo stampa, che prevale

Dettagli