P.O.F. - A.S. 2014/2015 P.O.F. Scuola Amore Misericordioso

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "P.O.F. - A.S. 2014/2015 P.O.F. Scuola Amore Misericordioso"

Transcript

1 P.O.F. Scuola Amore Misericordioso 1. Premessa Il POF, secondo il regolamento dell Autonomia, è il documento che identifica la Scuola a livello culturale e progettuale. I criteri di fattibilità e di verificabilità consentono all Istituto di acquistare credibilità. Il POF è coerente con i Traguardi per lo Sviluppo delle Competenze, previste dalle Indicazioni Nazionali. La Scuola organizza percorsi di apprendimento per assicurare il successo formativo del bambino. I criteri di elaborazione del POF sono: - flessibilità intesa come scelte innovative in ordine alle attività didattiche; organizzative, curricolari ed extracurricolari; - integrazione intesa come coordinamento delle diverse iniziative progettate dalla Scuola in collaborazione con Enti ed Associazioni locali; - responsabilità intesa come assunzione degli impegni atti al conseguimento degli obiettivi previsti, con puntuale verifica e valutazione dei risultati. Scuola Amore Misericordioso 1

2 2. Storia e identità della Scuola Amore Misericordioso Brevi cenni di storia La nostra Scuola è stata voluta e aperta nell anno scolastico , durante la seconda guerra mondiale, da Madre Speranza di Gesù Alhama, Fondatrice della Congregazione delle Ancelle dell Amore Misericordioso beatificata il 31 Maggio 2014 con il Decreto del 05 Luglio 2013 firmato da Papa Francesco. In questo quartiere Prenestino/Labicano (Torpignattara) erano, infatti, presenti tante bambine orfane o figlie di famiglie numerose ed economicamente disagiate e Madre Speranza era preoccupata dell istruzione e della formazione delle bambine. In vista del loro inserimento nella società, aveva già aperto nel 1936, in Via Casilina 222, un Internato e poi nel 1943 la Scuola Elementare autorizzata dall Ispettorato scolastico della seconda Circoscrizione di Roma. Nel settembre del 1970 si è aperta anche la Scuola Materna privata, autorizzata dall Ispettorato scolastico della 2ª Circoscrizione di Roma. In seguito, dietro la richiesta di tante famiglie del Quartiere di poter iscrivere nella nostra Scuola anche i loro bambini, apprezzando l offerta formativa ed educativa ed il clima di famiglia che la caratterizzano, la Scuola ha accolto bambine e bambini esterni. Il 10 ottobre 1957 la Scuola Elementare ha chiesto ed ottenuto dal Ministero della Pubblica Istruzione la Parifica e il 1 dicembre 2000 la Parità, mentre la Scuola Materna otteneva la Parità il 27 febbraio 2001 e la Certificazione Qualità nell anno scolastico 2009/2010. Per l evolversi della situazione sociale, si è ritenuto opportuno dare una risposta alle reali esigenze lavorative delle donne, aprendo nell anno scolastico 2000/2001, il Micro- Asilo per bambini dai 2 ai 3 anni che, nell anno scolastico 2011/2012, ha ottenuto la certificazione di Qualità. Attualmente, nonostante il calo demografico e l onere economico difficile da sostenere da parte di numerose famiglie di bambini che frequentano la Scuola Materna, il tasso d iscrizione è soddisfacente in quanto la Scuola Amore Misericordioso si distingue per i tratti della sua specifica identità. Identità La nostra Scuola si intitola all Amore Misericordioso ed ha come finalità specifica l accoglienza dei bambini in un clima di famiglia fraterno, sereno e gioioso, Scuola Amore Misericordioso 2

3 condizione indispensabile per un processo di crescita e di sviluppo integrale di tutte le potenzialità dell alunno. In questa Scuola, che vuole essere in continuità con la famiglia, gli ambienti, le iniziative, i comportamenti, gli interventi didattici ed educativi sono finalizzati ad esprimere il linguaggio della comunicazione che forma e prepara la persona alla vita. La comunicazione, infatti, è costruita sull amore, sull attenzione e la comprensione dell altro, sulla fiducia reciproca tra i membri della comunità educante e gli alunni, soggetti dell educazione. Questo linguaggio, basato sull amore che comprende in profondità, richiede un adeguata professionalità e si traduce in accoglienza incondizionata, capacità di comprensione, condivisione e aiuto, e si avvale fondamentalmente del modello coinvolgente della figura dell educatore. Trovandosi in questo determinato territorio, la Scuola si radica nella sua storia e cultura, assumendone i problemi ed i bisogni e cercando, con la propria specificità, di dare ad essi un adeguata risposta. 3. Contesto socio-economico, culturale e formativo dell Istituto La realtà dell Istituto risulta variegata e assai diversificata in relazione allo specifico territorio di utenza. La Scuola è situata in una zona della Città con una densità di popolazione media, con poche e limitate aree verdi. La popolazione è multietnica con un livello socio-culturale medio. 4. Dati relativi all Istituto (vedi allegato n 1) 5. Strutture e servizi Risorse interne La Scuola Amore Misericordioso è formata, da una Sezione Primavera, da 2 sezioni di Scuola dell Infanzia e 5 classi di Scuola Primaria, che dispongono di aule ampie e luminose e attrezzate con materiale ludico e didattico adeguato all età, banchi e arredi a misura di bambino, in ottimo stato e revisionati annualmente; quindici bagni funzionanti, di cui uno attrezzato per disabili. a) Strutture: Aule munite della LIM; biblioteca e sala per le insegnanti; sala audiovisivi dotata di una fornita videoteca; sala musica; Scuola Amore Misericordioso 3

4 sala multimediale fornita di quattordici computer; sala mensa; salone e palestra; sala riposo pomeridiano piccoli; giardino molto ampio, ben curato e attrezzato di giochi; piazzale per attività ricreative; campetto polifunzionale. b) Servizi: pre-scuola, post-scuola, mensa e doposcuola; attività ricreative; lezioni di pianoforte; centro estivo per gli alunni della Scuola Primaria; campo-scuola; raduno ragazzi; iniziative che sviluppano la socializzazione dei genitori: festa di inaugurazione dell anno scolastico e quella di chiusura, festa della famiglia, ecc. assemblee periodiche per presentare proposte ed iniziative culturali e socializzanti, conferenze a carattere psico-pedagogico e religioso per i genitori; progetti formativi a cura del Fonder; laboratori settimanali opzionali: coro e strumenti, attività manuali, teatro, lettura, lingua spagnola. a) strutture e servizi Risorse esterne Nelle vicinanze della Scuola sorgono diverse strutture che operano sul territorio. Associazioni di volontariato della Parrocchia S.Barnaba: Casa famiglia Caritas Oratorio Scoutismo e Azione cattolica La Parrocchia, inoltre, svolge attività sportive e artistiche per ragazzi e adulti. Associazioni culturali: redazione del giornale di quartiere (Viavai); due biblioteche; Scuola Amore Misericordioso 4

5 una palestra comunale; campi di calcetto; servizi offerti dal VII Municipio; sufficienti strutture scolastiche di ogni ordine e grado; una sede ASL (RMC) ed altre strutture ad essa connesse; pronto Soccorso ed Ospedale Giuseppina Vannini; un adeguato servizio dei mezzi pubblici. b) Collaborazioni La scuola collabora: 1. A livello nazionale con le Associazioni FIDAE (Federazione Istituti di attività educative), AGIDAE (Associazione Gestori di Istituti dipendenti Autorità Ecclesiastiche), FISM (Federazione Istituti Scuole materne), AGESC (Associazione genitori scuole cattoliche), FONDER CONSORZIO ROMA, AGIQUALITAS, INVALSI (prova scritta INVALSIl, DPR n 235 del 21/11/2007 art. 3 per le classi seconde e quinte, a cui i nostri alunni partecipano ogni anno). 2. Nel territorio con le Scuole cattoliche Nell anno scolastico 2000/2001 è iniziato l accordo di rete con le Scuole cattoliche del territorio, realizzando incontri periodici a livello distrettuale ed interdistrettuale. Tali riunioni sono finalizzate: alla conoscenza e studio della normativa scolastica; all individuazione di obiettivi comuni per cui entrare in rete, come la formazione e l aggiornamento dei docenti; alla progettazione didattica secondo i nuovi Curricoli; alla realizzazione di progetti didattico-educativi. 3. e con le seguenti strutture pubbliche VII Municipio, Via Torre Annunziata n. 1; Scuola Amore Misericordioso 5

6 ASL RM C, Presidio Sanitario Integrato, Santa Caterina della Rosa, Via N. Forteguerri, 06; Biblioteca Comunale di Zona, Attilio Mori, Via Attilio Mori n. 18; Parrocchia S. Barnaba, Piazza dei Geografi n. 15; Comune di Roma Città come Scuola,Via C. Bavastro 94. Redazione del giornale Viavai, Via L. Bufalini n Orario Scolastico (Vedi allegato N 2) 7. Risorse umane Modalità di impiego dei docenti a) Nella Sezione Primavera ci sono: una educatrice ed una assistente che svolgono il seguente orario: dal lunedì al venerdì 8:30 13:00 nel pomeriggio a turno 13:00 16:00 b) Nella Scuola dell Infanzia ci sono: due docenti titolari, due specialisti e 2 religiose volontarie svolgono il seguente orario: dal lunedì al venerdì 8:30 13:00 nel pomeriggio a turno 13:00 16:00 c) Nella Scuola Primaria ci sono: 5 insegnanti prevalenti 3 insegnanti specialisti per le seguenti discipline: educazione fisica, tecnologia informatica, musica, coro e strumenti, religione, Lingua inglese e Lingua spagnola. I 5 insegnanti prevalenti si alternano nel seguente orario: dal lunedì al venerdì :25 nei Labor. Pomeridiani e doposcuola 14:30 16:30 Scuola Amore Misericordioso 6

7 8. Risorse finanziarie Entrate a. Micro Asilo: - Rette delle famiglie - Contributo Ministeriale b. Scuola dell Infanzia: - Rette delle famiglie; - Contributo Ministeriale; c. Scuola Primaria: - Contributo Ministeriale; - Contributo annuo generale delle famiglie. Uscite Le spese annue sono le seguenti: Spese di funzionamento, di ristrutturazione ed altri servizi; Spese per l acquisto di materiale didattico-ludico e beni; Spese per convenzioni e accordi di rete e coordinamento; Stipendio per le insegnanti e i collaboratori. 9. Modalità di organizzazione dell Istituto L Istituto si avvale di 4 Organi di partecipazione: 1. Consiglio di Direzione: organo che presiede all animazione e alla gestione della Scuola ed è costituito da membri interni all Istituto. 2. Consiglio d Istituto: formula proposte per la migliore organizzazione e funzionalità dell Istituto e per il miglior raggiungimento delle finalità educative e formative contenute nel Progetto Educativo d Istituto. Ha un proprio Statuto ed è costituito dalla Coordinatrice pedagogico didattica, dai Docenti prevalenti, dai Rappresentanti di classe eletti dai genitori, tra cui vengono scelti il Presidente e il Segretario. (vedi allegato N 3) 3. Collegio Docenti: inteso come Assemblea di tutti i docenti della Scuola, è presieduto dalla Coordinatrice pedagogico didattica. Stabilisce i criteri generali della progettazione educativa e didattica e delibera in ordine ai tempi e alle modalità di attuazione e di verifica. Scuola Amore Misericordioso 7

8 4. Assemblea di classe: è costituita dai genitori riuniti con il Docente o i Docenti di classe e ha il compito di formulare e verificare le iniziative integrative e di favorire la collaborazione Scuola-Famiglia nella Scuola Primaria. Si riunisce mediamente 3 volte durante l anno scolastico e quando se ne ravvisi la necessità o l opportunità previa richiesta autorizzata dalla Direzione. Ogni insegnante, inoltre, svolge tre volte l anno colloqui individuali con i genitori e ogni qualvolta siano richiesti. Per la Scuola dell Infanzia l assemblea si riunisce in generale tre volte all anno: due all inizio a) organizzativa, b) per presentare il programma, c) una riunione nell ultimo trimestre. 5. Inoltre nell Istituto c è un altro organo: a. Il Comitato per lo Sport costituito: dalla Coordinatrice pedagogico didattica; dai Rappresentanti dei Docenti; dai Rappresentanti di classe eletti dai genitori. Si occupa: delle iniziative sportive e ricreative dell Istituto. dell organizzazione della festa di apertura dell anno scolastico e della festa della Famiglia. 10. Principi e Finalità del Micro Asilo L obiettivo generale è la formazione integrale della personalità del bambino, che si ottiene con il raggiungimento di obiettivi educativi, quali: accompagnare il bambino nel processo di individuazione delle figure genitoriali e di separazione da esse; inserirsi in un ambiente fisico e psichico stimolante per la sua crescita; acquisire la capacità di instaurare relazioni con i coetanei; instaurare con l educatrice un rapporto equilibrato,che gli offra la possibilità di esprimersi liberamente; aiutare il bambino ad acquisire l autonomia; sviluppare il linguaggio; migliorare le capacità grafiche, cognitive e manipolative. 11.Progettazione educativa per la Scuola dell Infanzia Obiettivi generali del processo formativo 1. Maturazione dell identità personale Scuola Amore Misericordioso 8

9 Riconoscere ed apprezzare l identità personale propria e degli altri. Vivere con sicurezza nell ambiente scolastico. Acquisire stima di sé e fiducia nelle proprie capacità. Sviluppare atteggiamenti di curiosità e partecipazione. Vivere in modo equilibrato i propri stati affettivi e rendersi sensibili a quelli degli altri. 2. Conquista dell autonomia Saper compiere scelte innovative e personali. Interiorizzare e rispettare valori quali: libertà, cura di sé, degli altri e dell ambiente, solidarietà, giustizia, impegno ad agire per il bene comune. 3. Sviluppo delle competenze Consolidare le capacità sensoriali, percettive, motorie, linguistiche e intellettive del bambino. Mettere il bambino nelle condizioni di: produrre messaggi e testi, attraverso molteplici strumenti; comprendere, interpretare, comunicare conoscenze ed abilità, dimostrare ed apprezzare coerenza cognitiva e di comportamenti pratici. Obiettivi specifici di apprendimento Gli obiettivi specifici non sono mai rinchiusi in se stessi, bensì aperti ad un complesso e continuo rimando reciproco; ogni obiettivo rimanda sempre all altro. a. IL SE E L ALTRO Rafforzare l identità personale; Apprendere le prime regole del vivere sociale; b. IL CORPO E IL MOVIMENTO Prendere coscienza del proprio corpo; Educare alla salute attraverso una corretta alimentazione e igiene personale; c. IMMAGINI, SUONI, COLORI Avvicinare i bambini all arte e al piacere del bello; Stimolare la creatività attraverso la manipolazione di diversi materiali; d. I DISCORSI E LE PAROLE Pronunciare suoni, ripetere parole nuove, esprimersi in modo corretto; Ascoltare, comprendere, raccontare storie. e. LA CONOSCENZA DEL MONDO Conoscere le caratteristiche e le proprietà degli oggetti; Scuola Amore Misericordioso 9

10 Ragionare sulle quantità e riconoscere le forme geometriche. 12. MODALITA DI RACCORDO TRA I TEMPI DI INSEGNAMENTO ED I RITMI DI APPRENDIMENTO Tutta l attività didattica, l organizzazione dei tempi e degli spazi sarà finalizzata a favorire interventi didattici il più possibile individualizzati. L organizzazione di spazi e tempi, inoltre, dovrà favorire nel bambino l originaria curiosità in un positivo clima di esplorazione e ricerca, privilegiando soluzioni e risposte autonome attraverso esperienze dirette. Compito essenziale degli insegnanti sarà quello di creare un clima sereno ed un ambiente rassicurante nel quale il bambino abbia la possibilità di esprimersi liberamente e di creare relazioni positive con i suoi pari e con gli adulti. 13. CRITERI PER IL MONITORAGGIO, LA VALUTAZIONE DEGLI ESITI La progettazione delle attività e le modalità di verifica delle conoscenze, abilità e competenze acquisite dai bambini costituiscono le Unità di apprendimento (UdA), sia individuali che di gruppo. L insieme delle Unità di Apprendimento va a costituire il Piano Personalizzato delle Attività Educative. Per avere una conoscenza approfondita del bambino, le insegnanti, oltre all osservazione sistematica ed occasionale, si avvalgono di: questionario informativo sulle abitudini e comportamenti del bambino, compilato dai genitori all atto dell iscrizione, documentazione delle attività svolte e griglie di valutazione per ogni bambino, colloqui con i genitori; scheda di valutazione per la Scuola dell Infanzia. Alla fine dell anno scolastico, le insegnanti valuteranno ogni alunno in base ai livelli di competenza raggiunti. Per facilitare il passaggio dei bambini dal Micro Asilo alla Scuola dell Infanzia e dall ultimo anno della Scuola dell Infanzia alla Scuola Primaria, le insegnanti delle rispettive classi, lungo il corso dell anno scolastico, avranno degli incontri, finalizzati a promuovere la continuità didattica ed educativa. 14. Progettazione educativa per la Scuola Primaria A. Principi metodologici Una buona scuola primaria e secondaria di primo grado si costituisce come un contesto Scuola Amore Misericordioso 10

11 idoneo a promuovere apprendimenti significativi e a garantire il successo formativo per tutti gli alunni. A tal fine è possibile indicare, nel rispetto dell autonomia delle scuole e della libertà di insegnamento, alcuni principi metodologici che contraddistinguono un efficace azione formativa senza pretesa di esaustività. IDENTITA 14.1 Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni, per ancorarvi nuovi contenuti Attuare interventi adeguati nei riguardi delle diversità, per fare in modo che non diventino disuguaglianze Favorire l esplorazione e la scoperta, al fine di promuovere il gusto per la ricerca di nuove conoscenze Incoraggiare l apprendimento collaborativo Promuovere la consapevolezza del proprio modo di apprendere, al fine di imparare ad apprendere Realizzare attività didattiche in forma di laboratorio, per favorire l operatività e allo stesso tempo il dialogo e la riflessione su quello che si fa. In conclusione Il percorso complessivamente realizzato nella Scuola Primaria promuove l educazione integrale della personalità dei fanciulli, stimolandoli all autoregolazione degli apprendimenti, ad una elevata percezione di autoefficacia, all autorinforzo cognitivo e di personalità, alla massima attivazione delle risorse di cui sono dotati, attraverso l esercizio dell autonomia personale, della responsabilità intellettuale, morale e sociale, della creatività e del gusto estetico. B. Obiettivi specifici di apprendimento per la Scuola Primaria Nel corso dei cinque anni, la Scuola Primaria organizza per gli alunni attività educative e didattiche che hanno lo scopo di aiutarli a trasformare in competenze personali le conoscenze e le abilità delle seguenti discipline: Religione cattolica Italiano Inglese Storia Geografia Matematica Scienze Tecnologia Musica Coro e strumenti - Arte ed immagine Ed. Fisica Progetto Lingua spagnola Attività manuali. Ogni insegnante, in adesione alle indicazioni ministeriali e alla pedagogia della nostra Madre Fondatrice, si propone il raggiungimento della formazione integrale dell alunno. Nella Progettazione, quindi, l insegnante terrà sempre presente gli Obiettivi Generali delle Indicazioni nazionali per raggiungerli tramite gli Obiettivi Specifici delle singole Scuola Amore Misericordioso 11

12 discipline, integrate da obiettivi specifici inerenti al carisma dell Istituto e il contesto storico-geografico in cui la Scuola è inserita. (vedi allegato N 4) C. Obiettivi formativi-educativi della nostra scuola Il nostro Istituto si propone di sviluppare la personalità del bambino in tutti i suoi aspetti attraverso il raggiungimento dei seguenti obiettivi, peculiari della nostra identità, integrati con quelli prescritti dalla Riforma. 1. Creare un ambiente sereno dove il bambino possa sentirsi a proprio agio come in famiglia. 2. Promuovere una formazione morale e religiosa della persona umana in ordine al suo fine ultimo e al bene della società. 3. Favorire la progressiva conoscenza di sé e del proprio rapporto con il mondo esterno. 4. Favorire la scoperta dell autenticità di alcune esigenze fondamentali dell uomo: il valore della vita, della libertà personale, del rispetto di sé e degli altri, delle norme e della convivenza democratica. 5. Favorire la fiducia in sé e nelle proprie capacità. 6. Educare alla consapevolezza e all assunzione delle responsabilità delle proprie azioni. 7. Dare senso ad ogni azione (motivare). 8. Promuovere il superamento dell egocentrismo a favore della solidarietà. 9. Educare al dialogo e alla comprensione reciproca. 10. Educare all interculturalità accettando le diversità e garantendo pari opportunità. 11. Educare a prendere coscienza delle difficoltà e a saperle superare. 12. Promuovere una costruttiva collaborazione tra scuola e famiglia nel rispetto dei reciproci ruoli. 15. Funzioni strumentali al piano dell offerta formativa Le Funzioni Strumentali sono coordinate dal Collegio dei docenti che provvederà annualmente ad attribuire i diversi compiti a seconda delle competenze. Esse sono : Elaborazione del curricolo: il Collegio docenti Rapporto con il territorio: Usl; VII Municipio; Vigili urbani; Biblioteca Pigneto, Viavai; Parrocchia S. Barnaba (Giuseppe De Vecchis, Ivania Grassano, Suor Maria Grazia Innocenti, Simona Perri e Francesca Virgili) Progetti di continuità tra Micro Asilo e Scuola dell Infanzia, tra la Scuola dell Infanzia e la Scuola Primaria e tra la scuola Primaria e la Scuola secondaria di I grado (Ivania Grassano, Suor Ana Horvat, Simona Perri, Valeria Giordano, Grazia Maria Turco) Scuola Amore Misericordioso 12

13 Uscite didattiche (Suor Maria Grazia Innocenti, Natalia Ciolfi e Suor Ana Horvat) Comunicazione aggiornamento nuove normative (Ivania Grassano, Natalia Ciolfi e Suor Damiana Innocenti) Pastorale scolastica e animazione liturgica (Suor Ana Horvat, Ivania Grassano e Suor Damiana Innocenti) Valutazione didattica (Suor Damiana Innocenti, Suor Ana Horvat, Natalia Ciolfi, Francesca Virgili, Valeria Giordano) Progetti didattici (Suor Ana Horvat, Suor Damiana Innocenti, Francesca Virgili e Valeria Giordano) 16. Adattamento del calendario scolastico La scuola, oltre a seguire il calendario scolastico nazionale e quello regionale, rispettato il totale giorni prescritti, ha a disposizione alcuni giorni di vacanza che, approvati e comunicati all inizio di ogni anno scolastico, utilizzerà in date significative. Tali date sono riportate nel Programma scolastico annuale. La Scuola, inoltre, per incrementare il processo formativo degli alunni effettuerà varie iniziative, quali: Visite didattiche a tema: itinerario naturalistico, storico-archeologico e artistico; Visione di spettacoli teatrali; Realizzazione del Musical di Natale; Festa di Carnevale in maschera; Saggio di musica; Saggio ginnico; Festa della Scuola Cattolica Festa di apertura dell anno scolastico Festa della Famiglia 17. Valutazione dell Offerta Formativa della Scuola e dei processi formativi degli alunni I Docenti, con periodicità, valuteranno collegialmente l efficacia dell Offerta Formativa sulla base dei risultati raggiunti in relazione agli obiettivi programmati annualmente dalla scuola. Valuteranno, inoltre, il raggiungimento degli obiettivi formativi da parte degli alunni, seguendo i tempi e le modalità indicate dalla normativa vigente. I Docenti si avvalgono dei criteri di valutazione per determinare obiettivamente il grado di conoscenze e abilità raggiunto da ogni alunno. Scuola Amore Misericordioso 13

14 I risultati raggiunti porteranno i docenti, là dove sia necessario, a progettare attività di recupero, di sostegno e di potenziamento, sia a livello individuale che di gruppo. 18. Informazione e trasparenza Al fine di rendere visibile l azione educativa svolta nell Istituto, il Piano propone vari momenti di confronto: informazione preventiva alle famiglie e agli alunni di ciò che la scuola propone sia in forma cartacea che via web (sito della Scuola); relazione valutativa finale da portare a conoscenza delle famiglie presentazione di produzioni varie: spettacoli teatrali. mostre scaturite dai progetti e Mercatino di Natale; disponibilità alla massima diffusione, anche in itinere, di ogni tipo di informazione richiesta dall utenza; rilevazione annuale del grado di soddisfazione del servizio scolastico, anche tramite questionari; 19. Formazione docenti e genitori Docenti Oltre i corsi di aggiornamento didattico-educativo, organizzati da strutture esterne, l Istituto predispone corsi a vari livelli, anche in collaborazione con i docenti di altre Scuole cattoliche del territorio. Genitori L Istituto organizza attività volte a soddisfare i bisogni formativi dei genitori, tali attività vengono concordate dopo una consultazione degli stessi e l approvazione del Consiglio d Istituto. Scuola Amore Misericordioso 14

Scuola Primaria Trento TROVA

Scuola Primaria Trento TROVA Scuola Primaria Trento TROVA Carissimi genitori e bambini, sono lieto di farvi giungere il mio più cordiale saluto e, al tempo stesso, presentarvi il Collegio Arcivescovile. È una scuola di lunga tradizione

Dettagli

Anno scolastico 2008/09

Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO AZZANO SAN PAOLO Il presente opuscolo, che racchiude le linee programmatiche essenziali utili ad identificare la nostra scuola, costituisce una sintesi del Piano dell Offerta Formativa;

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012 / 2013 Scuola Comunale dell infanzia Pollicinia Via Roma Potenza Tel. 0971 / 273041 DOVE SIAMO CHI SIAMO Potenza, capoluogo di regione, è la città della

Dettagli

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INDICE Il Piano dell Offerta Formativa 1 Presentazione del Asilo Nido Navaroli 1-2 La nostra idea di bambino 3 Partecipazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo. Malala Yousafzai Premio Nobel per

Dettagli

L'OFFERTA FORMATIVA DELLE NOSTRE SCUOLE

L'OFFERTA FORMATIVA DELLE NOSTRE SCUOLE L'OFFERTA FORMATIVA DELLE NOSTRE SCUOLE 4. LA SCUOLA DELL INFANZIA 4.1 L OFFERTA FORMATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA LA SCUOLA DELL INFANZIA rimane aperta dalle ore 8.00 alle ore 15.45 ed offre un servizio

Dettagli

2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA

2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA 2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA Il nostro impianto educativo vuol porre al centro la ricerca del sé nella scoperta della necessità dell altro. Noi siamo tutti gli altri che abbiamo incontrato

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. Scuola dell INFANZIA Via Nigoline, n 16 SCUOLA DELL INFANZIA 25030 ADRO. Mail Segreteria : Bsic835008@istruzione.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. Scuola dell INFANZIA Via Nigoline, n 16 SCUOLA DELL INFANZIA 25030 ADRO. Mail Segreteria : Bsic835008@istruzione. Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado Via Nigoline, 16 25030 ADRO (BS) ISTITUTO COMPRENSIVO

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA ENTE GESTORE. Finalità e percorsi formativi della Sezione Primavera

SEZIONE PRIMAVERA ENTE GESTORE. Finalità e percorsi formativi della Sezione Primavera SEZIONE PRIMAVERA ENTE GESTORE l Ente Giuridico CASA MARIA AUSILIATRICE delle Salesiane di Don Bosco, con sede in Varese, Piazza Libertà, 9, in persona del Legale Rappresentante pro tempore Vilma Maria

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni METODOLOGIA

La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni METODOLOGIA La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni PRINCIPI EDUCATIVI E LINEE GUIDA Rispetto dell unità psico-fisica del bambino; centralità educativa del fare

Dettagli

LA SCUOLA DELL INFANZIA LO SCRICCIOLO

LA SCUOLA DELL INFANZIA LO SCRICCIOLO LA SCUOLA DELL INFANZIA LO SCRICCIOLO SCUOLA STATALE DELL INFANZIA Lo Scricciolo Via Quasimodo, 2 Tel. 0522 347412 Ricevimento ed informazioni in sezione dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.00 alle ore 16.00

Dettagli

4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO

4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO 4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO 4. 1 LA MISSION La Direzione Didattica San Giovanni conferma le scelte educative delineate nel corso degli ultimi anni, coerenti con le finalità e gli obiettivi del sistema nazionale

Dettagli

Mini P.O.F. scuole dell infanzia 2012-2013

Mini P.O.F. scuole dell infanzia 2012-2013 Mini P.O.F. scuole dell infanzia 2012-2013 Il Piano dell Offerta Formativa Esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa ed organizzativa che una scuola adotta nell ambito della sua

Dettagli

PROGETTO D ISTITUTO: IN CONTINUITA SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA. Anno scolastico 2015/2016

PROGETTO D ISTITUTO: IN CONTINUITA SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA. Anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CESALPINO PROGETTO D ISTITUTO: IN CONTINUITA SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2015/2016 MOTIVAZIONE La continuità didattica è parte determinante del processo

Dettagli

La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA

La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA La PROGETTUALITA nella SCUOLA dell INFANZIA 1 DIRITTO DI ESSERE UN BAMBINO Chiedo un luogo sicuro dove posso giocare chiedo un sorriso di chi sa amare chiedo un papà che mi abbracci forte chiedo un bacio

Dettagli

A tutti i genitori degli alunni e delle alunne delle classi quinte della Scuola primaria

A tutti i genitori degli alunni e delle alunne delle classi quinte della Scuola primaria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DI BOTTICINO Via Udine, 6 25080 Botticino Mattina - CF 80064290176 - Tel. 030 2693113 Fax: 030 2191205 email: ddbottic@provincia.brescia.it

Dettagli

Progettazione annuale di sezione

Progettazione annuale di sezione ISTITUTO COMPRENSIVO GANDHI Via Mannocci, 23 59100 PRATO Scuola dell Infanzia Gandhi Progettazione annuale di sezione Sez. 1 ANNO SCOLASTICO 2014-15 PROGETTAZIONE ANNUALE DI SEZIONE SEZ. 1) CAMPI DI ESPERIENZA

Dettagli

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA PARITARIA dell INFANZIA e PRIMARIA MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Chi è chiamato ad educare e ad animare educazione, deve offrire nutrimento, nascondendo la mano che

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO Tel. 031. 607321 - E-mail: sms.inverigo@tiscali.it - Sito: www.icsinverigo.gov.it Direzione e Segreteria dell Istituto Comprensivo: Via

Dettagli

I.C. FUTURA SCUOLA PRIMARIA

I.C. FUTURA SCUOLA PRIMARIA I.C. FUTURA SCUOLA PRIMARIA FINALITÀ TRASVERSALI Sviluppa autostima Sviluppa competenze disciplinari e trasversali Impara a cooperare e vivere in gruppo Impara a superare ansie e difficoltà Impara a conoscere

Dettagli

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Sintesi del Piano Dell offerta Formativa A.S. 2014-2015 16 gennaio 2015: presentazione delle scelte educativo-didattiche ai genitori (ore 18.00) 17 gennaio 2015: scuola

Dettagli

ASS.ONLUS PICCOLI AMICI. COSTITUITA IL 2 OTTOBRE 2000 Via del Carabiniere 6 33170 Pordenone c.f: 91049500936 Aggiornamento 27 marzo 2014

ASS.ONLUS PICCOLI AMICI. COSTITUITA IL 2 OTTOBRE 2000 Via del Carabiniere 6 33170 Pordenone c.f: 91049500936 Aggiornamento 27 marzo 2014 ASS.ONLUS PICCOLI AMICI COSTITUITA IL 2 OTTOBRE 2000 Via del Carabiniere 6 33170 Pordenone c.f: 91049500936 Aggiornamento 27 marzo 2014 LA NOSTRA STORIA L Associazione ONLUS Piccoli Amici nasce il 2 ottobre

Dettagli

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

IL PROGETTO EDUCATIVO

IL PROGETTO EDUCATIVO SCUOLA MATERNA CHIARA BELDI FONDAZIONE DI DIRITTO PRIVATO Via Chiara Beldì 36 28068 ROMENTINO C.F-P.I.V.A. 00451820039 Tel. 0321/860256 Fax. 0321/860968 e-mail: materna.beldi@alice.it IL PROGETTO EDUCATIVO

Dettagli

Via Sismondi, 17 - tel. 0572 476298 51017 Pescia (PT)

Via Sismondi, 17 - tel. 0572 476298 51017 Pescia (PT) Via Sismondi, 17 - tel. 0572 476298 51017 Pescia (PT) La Scuola Primaria di Valchiusa è situata in una zona verdeggiante meglio conosciuta come Valchiusa e occupa parte della sede centrale dell Istituto

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

Istituto Comprensivo N 5 Via Pirandello 12 40026 Imola (BO)

Istituto Comprensivo N 5 Via Pirandello 12 40026 Imola (BO) Istituto Comprensivo N 5 Via Pirandello 4006 Imola (BO) dal Piano dell Offerta Formativa che: esplicita la nostra progettazione curricolare, extracurricolare educativa ed organizzativa e si configura,

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini Anno Scolastico 2015-2016 PROGETTO ACCOGLIENZA SCUOLA DELL INFANZIA Motivazione: Necessità di accogliere i bambini in modo personalizzato e di farsi carico delle

Dettagli

Istituto Comprensivo Poggiomarino1-Capoluogo. Piano dell offerta formativa

Istituto Comprensivo Poggiomarino1-Capoluogo. Piano dell offerta formativa Istituto Comprensivo Poggiomarino1-Capoluogo Piano dell offerta formativa Istituto Comprensivo Poggiomarino1-Capoluogo I PROGETTI DIDATTICI INDIRIZZI GENERALI DELLA SCUOLA LE STRUTTURE IL CURRICOLO P.O.F

Dettagli

Progetto Educativo. Istituto infanzia parrocchiale BEATA VERGINE DEL ROSARIO Via Don Bosco 1 Azzano X

Progetto Educativo. Istituto infanzia parrocchiale BEATA VERGINE DEL ROSARIO Via Don Bosco 1 Azzano X Progetto Educativo Istituto infanzia parrocchiale BEATA VERGINE DEL ROSARIO Via Don Bosco 1 Azzano X Parrocchia San Pietro Apostolo Via Don Bosco 12 Azzano X La scuola dell infanzia Beata Vergine del Rosario,

Dettagli

Dall analisi del monitoraggio d Istituto effettuato nel maggio 2015 attraverso questionari somministrati agli alunni e ai genitori è emerso che sia

Dall analisi del monitoraggio d Istituto effettuato nel maggio 2015 attraverso questionari somministrati agli alunni e ai genitori è emerso che sia Dall analisi del monitoraggio d Istituto effettuato nel maggio 2015 attraverso questionari somministrati agli alunni e ai genitori è emerso che sia gli alunni che i genitori apprezzano: - competenze e

Dettagli

A.S.D Progetto doposcuola 2014-2015

A.S.D Progetto doposcuola 2014-2015 A.S.D Progetto doposcuola 2014-2015 PRESENTAZIONE ASSOCIAZIONE L associazione sportiva dilettantistica BIMBI ALLA RISCOSSA promuove la divulgazione dello sport in genere, attività didattiche, ludiche e

Dettagli

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI PARTE SECONDA 5. LA SCUOLA PRIMARIA DELL'ISTITUTO 5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI La scuola Primaria promuove il benessere dei bambini e si impegna ad educarli tenendo conto delle diverse dimensioni

Dettagli

Istituto Comprensivo Via Casal Bianco

Istituto Comprensivo Via Casal Bianco MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casal Bianco PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO COORDINATO ANNO SCOLASTICO

Dettagli

PRIMAVERA PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO A.S. 2010/2011

PRIMAVERA PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO A.S. 2010/2011 Scuola dell Infanzia Paritaria Cuore Immacolato di Maria Via Martiri d Otranto, 27 Lecce SEZIONE PRIMAVERA PRIMAVERA PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO A.S. 2010/2011 1 La cura dell istruzione è AMORE (Sapienza

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO Il progetto teatro nasce dalla necessità di avvicinare gli alunni al mondo teatrale perché

Dettagli

Infanzia. Girasoli. Primaria. A. da Rosciate. Infanzia. Arcobaleno. Secondaria. Galgario. Primaria. Secondaria. Codussi. Ghisleri

Infanzia. Girasoli. Primaria. A. da Rosciate. Infanzia. Arcobaleno. Secondaria. Galgario. Primaria. Secondaria. Codussi. Ghisleri ISTITUTO COMPRENSIVO A. DA ROSCIATE - BERGAMO VIA CODUSSI, 7 TEL 035243373 FAX 035270323 e-mail: segreteria@darosciate.it bgic81400p@pec.istruzione.it Sito web: www.darosciate.it Infanzia Girasoli (Via

Dettagli

SITUAZIONE DI PARTENZA

SITUAZIONE DI PARTENZA CLASSE ISTITUTO COMPRENSIVO VIA POSEIDONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2013/14 CLASSE SEZ COORDINATORE Alunni Maschi Femmine Ripetenti Altre culture

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CESALPINO Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 grado Via Porta Buia - Arezzo Tel. 0575/20626 Fax 0575/28056 e mail: media.cesalpino@tin.it sito internet: www.iccesalpino.it

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

Istituto Comprensivo Europa Faenza Scuola dell infanzia Il Panda PROGETTO EDUCATIVO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SEZIONI 1A - 1B - 1C

Istituto Comprensivo Europa Faenza Scuola dell infanzia Il Panda PROGETTO EDUCATIVO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SEZIONI 1A - 1B - 1C Istituto Comprensivo Europa Faenza Scuola dell infanzia Il Panda PROGETTO EDUCATIVO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SEZIONI 1A - 1B - 1C 1 INTRODUZIONE Ai bambini e alle bambine che a tre anni, fanno il loro

Dettagli

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1 SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA DELL'INFANZIA La scuola dell infanzia per bambini dai 3 ai 6 anni di età non è obbligatoria, ma è di fondamentale importanza per la promozione di competenze essenziali, quali:

Dettagli

Scuola dell Infanzia

Scuola dell Infanzia MILANO La Scuola di tutti... la Scuola per ciascuno Scuola dell Infanzia SCUOLA COME SECONDA CASA Scuola Primaria DAL FARE AL SAPER FARE INSIEME Scuola Secondaria di Primo Grado SCUOLA PONTE VERSO NUOVE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI BALANGERO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI BALANGERO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI BALANGERO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA Scuola Primaria Anno scolastico 2013/2014 Il Collegio dei Docenti della Scuola Primaria dell Istituto Comprensivo di Balangero condivide

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA BAROLO

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA BAROLO CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA BAROLO L ISTITUZIONE SCOLASTICA E IL NUOVO SISTEMA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE L Istituzione Scolastica ha proceduto alla definizione del proprio Curricolo operando l essenzializzazione

Dettagli

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA I.C.S. MAREDOLCE FINALITA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA La nostra scuola dell Infanzia con la sua identità specifica sotto il profilo pedagogico e metodologico-organizzativo persegue: l acquisizione di capacità

Dettagli

Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27

Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27 Comune di Brescia Settore Pubblica Istruzione Servizio scuole dell infanzia Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27 Piano Offerta Formativa anno scolastico 2012/2013 PROGETTO EDUCATIVO Profilo

Dettagli

SCUOLA DEL PRIMO CICLO Il primo ciclo di istruzione comprende la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado.

SCUOLA DEL PRIMO CICLO Il primo ciclo di istruzione comprende la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado. c) Compilazione del quadro sintetico riassuntivo d) Analisi dei dati a cura dei docenti e Funzione Strumentale e individuazione degli alunni a rischio e) Valutazione approfondita alunni a rischio entro

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI CAPITONE

SCUOLA DELL INFANZIA DI CAPITONE SCUOLA DELL INFANZIA DI CAPITONE PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO a. s. 2008/2009 INSEGNANTI DI SEZIONE : CANAL Chetti FRANCIA Meri VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE INIZIALE La scuola dell infanzia di Capitone

Dettagli

Istituto Comprensivo di Roncoferraro

Istituto Comprensivo di Roncoferraro Istituto Comprensivo di Roncoferraro L Istituto Comprensivo ricerca la continuità con: attività di accoglienza attività trasversali d Istituto studio dei curricoli L Istituto Comprensivo promuove attività

Dettagli

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole primarie

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole primarie Istituto Comprensivo di Sedegliano Tutti a scuola Piccola guida alle nostre scuole primarie gennaio 2010 Istituto Comprensivo di Sedegliano Presentazione Questo opuscolo contiene alcune informazioni utili

Dettagli

Istituto Comprensivo di Porto Viro. Scuola Primaria

Istituto Comprensivo di Porto Viro. Scuola Primaria Istituto Comprensivo di Porto Viro Scuola Primaria La nostra MISSION ciò che vogliamo essere MISSION La nostra scuola è un ambiente educativo per l apprendimento: spazio di incontro ed integrazione di

Dettagli

ISCRIZIONI a.s. 2014/15

ISCRIZIONI a.s. 2014/15 - 0652209322 ISCRIZIONI a.s. 2014/15 27/01/2014 ISCRIZIONI entro il 28 febbraio SCUOLA SECONDARIA I grado: on line 27/01/2014 Adempimenti delle famiglie - individuare la scuola d interesse (anche attraverso

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA

PROGETTO ACCOGLIENZA PROGETTO ACCOGLIENZA Premessa L avvio di una nuova esperienza scolastica o il passaggio da una classe all altra dovrebbe avvenire senza cambiamenti bruschi, senza traumi, solo con l entusiasmo di intraprendere

Dettagli

PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016. SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine

PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016. SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine TAM TAM Cooperativa Sociale Via G. Marconi n.978/b 45021 Badia Polesine (RO) Tel.3332736263

Dettagli

Scuola dell Infanzia Madre Mazzarello. Scuola dell Infanzia Anno formativo 2013-2014

Scuola dell Infanzia Madre Mazzarello. Scuola dell Infanzia Anno formativo 2013-2014 Scuola dell Infanzia Anno formativo 2013-2014 Scuola dell Infanzia Paritaria Madre Mazzarello La mia giornata scolastica La nostra giornata scolastica è Suddivisa nei seguenti momenti: - accoglienza, gioco

Dettagli

L istituto comprensivo include : quattro scuole dell infanzia due plessi di scuola primaria la scuola secondaria di primo grado.

L istituto comprensivo include : quattro scuole dell infanzia due plessi di scuola primaria la scuola secondaria di primo grado. Offerta formativa L istituto comprensivo include : quattro scuole dell infanzia due plessi di scuola primaria la scuola secondaria di primo grado Vi operano Il dirigente scolastico La collaboratrice del

Dettagli

PROGETTO RACCORDO SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO RACCORDO SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO RACCORDO SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA FINALITÀ Creare le condizioni ed i presupposti per un sereno passaggio dei bambini dalla Scuola dell Infanzia alla scuola primaria, con particolare

Dettagli

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217 ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA segreteria: Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it Pec : boic86400n@pec.istruzione.it sito

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE MODELLO DI MATRICE ADOTTATA PER LA COSTRUZIONE DEL CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE Periodo di riferimento Traguardi

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Ottavio Gravina De Cruyllas

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Ottavio Gravina De Cruyllas PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI L importanza di un protocollo di accoglienza L adozione di un Protocollo di Accoglienza consente di attuare in modo operativo le indicazioni stabilite

Dettagli

Per la SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO

Per la SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO Scuola dell Infanzia Fornaci Chizzolini Scuola Primaria Bertolotti Deledda Marcolini Scuola Secondaria di 1^ grado Franchi Calvino Appunti tratti dal nostro Per la SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO ANNO SCOLASTICO

Dettagli

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA mediante momenti di raccordo pedagogico, curriculare e organizzativo fra i tre ordini di scuola, promuove la continuità del processo educativo, condizione essenziale per

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF)

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF) Scuola dell Infanzia paritaria Clemente e Marina Benecchi PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF) Via Rabaglia, 32 43058 Coenzo Sorbolo (PR) 348 0388008 scuolabenecchi@gmail.com BREVE STORIA DELLA SCUOLA DELL

Dettagli

garantire la coerenza e la gradualità del percorso formativo di ogni alunno;

garantire la coerenza e la gradualità del percorso formativo di ogni alunno; Indicazioni nazionali per il curricolo L'OFFERTA FORMATIVA Nel rispetto e nella valorizzazione dell autonomia delle Istituzioni scolastiche, le Indicazioni nazionali costituiscono il quadro di riferimento

Dettagli

Istituto Comprensivo "Alfredo Sassi" Scuola dell Infanzia

Istituto Comprensivo Alfredo Sassi Scuola dell Infanzia Istituto Comprensivo "Alfredo Sassi" Renate Veduggio - Briosco Scuola dell Infanzia Anno scolastico 2014/15 RACCONTO LA MIA SCUOLA PRESENTAZIONE La scuola dell infanzia dell Istituto Comprensivo di Renate

Dettagli

Ore 8.00-16.00 dal lunedì al venerdì PRESENTAZIONE

Ore 8.00-16.00 dal lunedì al venerdì PRESENTAZIONE Scuola dell infanzia borgoamico borgo San Giacomo Via Roncisvalle 17 60027 OSIMO (AN) TEL. 071/7231551 Ore 8.00-16.00 dal lunedì al venerdì PRESENTAZIONE Il bambino è fatto di cento Il bambino ha cento

Dettagli

LA SCUOLA PRIMARIA. Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino

LA SCUOLA PRIMARIA. Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino LA SCUOLA PRIMARIA Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino 1 Istituto Comprensivo Savignano sul Panaro PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 2014-2015

Dettagli

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia Paola di Rosa Scuola Primaria San Giuseppe La vera educazione è apertura alla realtà nella sua ricchezza la scuola è

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO «V.MUZIO» SCUOLA DELL INFANZIA LA SCUOLA DELL INFANZIA La scuola dell infanzia si rivolge a tutte le bambine e i bambini dai tre ai sei anni di età E la risposta al loro diritto all

Dettagli

CURRICOLO il sapere, il saper fare, il saper essere. SAPERE, SAPER ESSERE SAPER FARE COMPETENZA VALORIZZAZIONE

CURRICOLO il sapere, il saper fare, il saper essere. SAPERE, SAPER ESSERE SAPER FARE COMPETENZA VALORIZZAZIONE CURRICOLO Il Curricolo è il complesso organizzato delle esperienze di apprendimento che una scuola intenzionalmente progetta e realizza per gli alunni al fine di conseguire le mete formative desiderate.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI BELLUSCO E MEZZAGO SCUOLA DELL INFANZIA DI MEZZAGO ANNO SCOLASTICO 2013-2014

ISTITUTO COMPRENSIVO DI BELLUSCO E MEZZAGO SCUOLA DELL INFANZIA DI MEZZAGO ANNO SCOLASTICO 2013-2014 ISTITUTO COMPRENSIVO DI BELLUSCO E MEZZAGO SCUOLA DELL INFANZIA DI MEZZAGO ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PREMESSA Nello stendere la programmazione educativo-didattica per il corrente anno scolastico il team

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE EDUCATIVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE EDUCATIVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA La scuola Primaria si propone di introdurre i bambini nel mondo della conoscenza, maturando in ciascuno la capacità di esprimere le proprie esperienze attraverso la lettura, la scrittura,

Dettagli

CARVICO SOTTO IL MONTE G. XXIII VILLA D ADDA

CARVICO SOTTO IL MONTE G. XXIII VILLA D ADDA ISTITUTO COMPRENSIVO E. FERMI DI CARVICO SCUOLA SECONDARIA di CARVICO SOTTO IL MONTE G. XXIII VILLA D ADDA Estratto Piano dell Offerta Formativa Anno Scolastico 2015-2016 L OFFERTA FORMATIVA comune a tutti

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Progetti attivati a livello d Istituto

Progetti attivati a livello d Istituto I PROGETTI e LE ATTIVITA Progetti attivati a livello d Istituto Progetto per l integrazione della formazione religiosa L insegnamento della religione si avvale di un itinerario formativo, didattico e spirituale,

Dettagli

Piano Offerta Formativa Sintesi del POF anno scolastico 2009-2010

Piano Offerta Formativa Sintesi del POF anno scolastico 2009-2010 S C U O L A P R I M A R I A M A R I A C O N S O L AT R I C E Piano Offerta Formativa Sintesi del POF anno scolastico 2009-2010 Identità L istituto Maria Consolatrice ospita una Scuola dell Infanzia (con

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DELLE ATTIVITA A.S. 2013-2014

PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DELLE ATTIVITA A.S. 2013-2014 IC 41 CONSOLE: LA SCUOLA DELL INFANZIA PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DELLE ATTIVITA A.S. 2013-2014 DESCRIZIONE DELLA SCUOLA La scuola dell infanzia dell IC 41 Console e situata nel quartiere Bagnoli in

Dettagli

Scuola Infanzia Volvera. Presentazione A.S. 2015 16

Scuola Infanzia Volvera. Presentazione A.S. 2015 16 Scuola Infanzia Volvera Presentazione A.S. 2015 16 LA SCUOLA DELL INFANZIA La Scuola dell Infanzia è un ambiente di esperienze concrete e di apprendimento che integra le differenti forme del fare, del

Dettagli

Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it

Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it Scuola dell Infanzia Parrocchia S. Martino Saonara (Pd) Guida alla didattica e ai servizi infanziasaonara@libero.it Carissimi genitori, l ambiente e le persone a cui affidare l educazione dei vostri figli

Dettagli

Istituto Comprensivo Dante Alighieri Petilia Policastro (KR) Scuola Secondaria di Primo Grado

Istituto Comprensivo Dante Alighieri Petilia Policastro (KR) Scuola Secondaria di Primo Grado Classe: Sezione: Istituto Comprensivo Dante Alighieri Petilia Policastro (KR) Scuola Secondaria di Primo Grado PROGETTAZIONE CURRICOLARE Approvazione del Consiglio di Classe in data: Coordinatore:Prof.

Dettagli

LINEE GUIDA a.s. 2013/2014

LINEE GUIDA a.s. 2013/2014 LINEE GUIDA a.s. 2013/2014 L istituto Comprensivo 2 Anagni elabora percorsi formativi funzionali alla realizzazione del diritto ad apprendere che ogni alunno ha e alla crescita educativa di tutti gli alunni,

Dettagli

PIANO OFFERTA FORMATIVA

PIANO OFFERTA FORMATIVA PIANO OFFERTA FORMATIVA La scuola Falcone Borsellino appartiene all Istituto comprensivo Arbe Zara SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO FALCONE BORSELLINO scuola PRIMARIA S.T.Fabbri di viale Zara 96 ISTITUTO

Dettagli

P.E.I. Progetto Educativo dell Istituto

P.E.I. Progetto Educativo dell Istituto P.E.I. Progetto Educativo dell Istituto 1.Premessa La Scuola cattolica privilegia la promozione integrale della persona, adempie ad una funzione educativa e didattica ed è chiamata ad assolvere un compito

Dettagli

TOLLO CH -VIA CAVOUR N.2

TOLLO CH -VIA CAVOUR N.2 TOLLO CH -VIA CAVOUR N.2 Tel. 0871. 961126-961587 Fax 0871 961126 email chic81300t@istruzione.it chic81300t@pec.istruzione.it www.istitutocomprensivotollo.it CHIC81300T Cod. Fisc. 80003000694 PROGETTO

Dettagli

I PROGETTI PROGETTO MUSICA

I PROGETTI PROGETTO MUSICA I PROGETTI I progetti di lavoro fanno parte dei programmi rivolti ai bambini da tre a sei anni. Progetto di lavoro per indicare gli studi approfonditi che, piccoli gruppi di bambini, portano avanti su

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA A. MORO BUCCINASCO SCUOLA PRIMARIA ROBBIOLO via A.Moro SCUOLA PRIMARIA ROBARELLO via degli Alpini

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA A. MORO BUCCINASCO SCUOLA PRIMARIA ROBBIOLO via A.Moro SCUOLA PRIMARIA ROBARELLO via degli Alpini www.icsaldomorobuccinasco.gov.it ISTITUTO COMPRENSIVO VIA A. MORO BUCCINASCO SCUOLA PRIMARIA ROBBIOLO via A.Moro SCUOLA PRIMARIA ROBARELLO via degli Alpini Anno Scolastico 2015-2016 Iscrizioni 2016-2017

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA PASCOLI SCUOLA SECONDARIA BONIFACIO

ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA PASCOLI SCUOLA SECONDARIA BONIFACIO PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA PASCOLI SCUOLA SECONDARIA BONIFACIO TAM TAM Cooperativa Sociale IVia G. Marconi n.978/b 45021 Badia Polesine (RO) Tel.3332736263 e-mail tamtamcoop@

Dettagli

Progetto accoglienza Scuola dell infanzia

Progetto accoglienza Scuola dell infanzia Progetto accoglienza Le docenti di scuola dell infanzia del IV istituto comp. G. Verga di Siracusa hanno stilato il progetto accoglienza per i bambini iscritti all anno scolastico 2011/2012 Motivazioni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO OFFERTA FORMATIVA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO OFFERTA FORMATIVA 2015/2016 1 PREMESSA Come specificato nelle Nuove Indicazioni, la scuola primaria, insieme alla scuola secondaria

Dettagli

Insegnando. Dentro la realtà per la crescita della persona SCUOLA PRIMARIA PARITARIA DON LUIGI MONZA

Insegnando. Dentro la realtà per la crescita della persona SCUOLA PRIMARIA PARITARIA DON LUIGI MONZA E d u c a r e Insegnando Dentro la realtà per la crescita della persona SCUOLA PRIMARIA PARITARIA DON LUIGI MONZA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA a.s. 2012-13 (estratto) L istituzione scolastica è espressione

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO. 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento

PROGETTO EDUCATIVO. 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento PROGETTO EDUCATIVO 1. I riferimenti pedagogici a cui la Scuola dell Infanzia Stella Mattutina fa riferimento Nella Scuola dell Infanzia Stella Mattutina l azione educativa mira al raggiungimento delle

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI REMEDELLO. Sintesi del Piano dell offerta formativa. Scuola Secondaria di Primo Grado

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI REMEDELLO. Sintesi del Piano dell offerta formativa. Scuola Secondaria di Primo Grado ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI REMEDELLO Sintesi del Piano dell offerta formativa Scuola Secondaria di Primo Grado ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SEDI ED INDIRIZZI DELL ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L Istituto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SEZIONI A B C BIMBI VERDI

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SEZIONI A B C BIMBI VERDI PROGRAMMAZIONE ANNUALE SEZIONI A B C BIMBI VERDI Anno scolastico 2012/2013 I collegamenti con le Indicazioni Nazionali e il Piano dell'offerta Formativa La programmazione dell anno scolastico 2012/2013

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 DI BOLOGNA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 DI BOLOGNA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 DI BOLOGNA Anno scolastico 2014-2015 LE NOSTRE SCUOLE scuola dell infanzia FUTURA scuola primaria GIOVANNI XXIII scuola secondaria 1^ grado GIUSEPPE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI VERBICARO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO. Via Molinelli VERBICARO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA COORDINATA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI VERBICARO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO. Via Molinelli VERBICARO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA COORDINATA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI VERBICARO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Via Molinelli VERBICARO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA COORDINATA CLASSE II A ANNO SCOLASTICO 2013/2014 La programmazione del

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 Insegnante: BARINDELLI PAOLA PREMESSA: L insegnamento della Religione Cattolica nella scuola dell Infanzia

Dettagli