SCHEDE PER ATTIVITA DIDATTICHE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCHEDE PER ATTIVITA DIDATTICHE"

Transcript

1 MUSEO DEL TRASPORTO FERROVIARIO ATTRAVERSO LE ALPI BUSSOLENO ( TORINO ) SCHEDE PER ATTIVITA DIDATTICHE FICHES POUR ACTIVITEES DIDACTIQUES Materiale preparato da: Matériel préparée par LICEO DELLA COMUNICAZIONE ISTITUTO FLORA v. S. Francesco da Paola 42 TORINO PROGRAMMA DI INIZIATIVA COMUNITARIA INTERREG III A Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia (Alpi)

2 Scuola materna: - CERCA E TROVA - IL TRENO TUO BERSAGLIO - LE DIFFERENZE - LE DIVISE IN MEMORY - DOMINO - FAVOLA MAGICA - INCASTRO - MAXI PUZZLE - PUZZLE CLASSICO - RICOMPORRE PER VINCERE - ROMA PARIGI - SMISTAMENTO - TOMBOLA Scuola elementare: - CRUCIVERBA - I NOMI DEI TRENI - IL CAPOSTAZIONE - IL CERCA CARTELLI - LA TROTTOLA - MEMORY - TRENINO DI CARTA - TRENOPOLI Scuola media: ELENCO ATTIVITA' - GEOGRAFIA FERROVIARIA - GRANDEZZE E MISURE - MOVIMENTO - ROMA - PARIGI - PUZZLE ROMPICAPO - FERROVIE DA SCOPRIRE - DA TORINO A CHAMBERY - VIAGGIO NEL MONDO DELLE FERROVIE - LA RUOTA Scuola superiore: - PROBLEMI DI ELETTROTECNICA - GEOGRAFIA FERROVIARIA - MEMORARIO - MOVIMENTO - ORARIO FERROVIARIO - VARIE - QUIZ - DOMANDE

3 SCHEDA ATTIVITA' CERCA E TROVA Destinatari: bambini della scuola materna ( 2,5 3 anni ) Tipo gioco: Obbiettivi: tranquillo da farsi su un tavolo o su un tappeto Riconoscere figure e colori Esercitare le capacità di attendere il proprio turno Sviluppare la memoria Materiali: Cartoncini colorati (29 x 21) (100 x 70) Figure colorate di ferrovieri e persone che lavorano in ferrovia Figure di una locomotiva Figure di alcuni vagoni Figure di alcune stazioni Durata: Regole: 15 minuti con 4 bambini rispettare il proprio turno Svolgimento: 1 : si attende il via del capo-gioco 2 : ognuno sceglie un colore dal cartoncino grosso 3 : si mescolano le carte e si possono voltare sul tavolo 4 : si gira una carta per volta tra quelle sistemate sul tavolo 5 : si guarda se la carta girata è uguale alla figura situata nel tabellone: se c è, la si posa sopra 6 : se si gira una carta che si trova nel tabellone, ma non appartiene alla riga da voi scelta si rigira e si lascia sul tavolo. 7 : vince chi completa per primo la sua riga

4 SCHEDA ATTIVITA IL TRENO TUO BERSAGLIO Destinatari: Tipo di gioco : bambini della scuola materna di movimento controllato Numero di giocatori: indeterminato Obiettivo: Materiali: Durata: Regole: Svolgimento: sviluppo dell autocontrollo, esercizio oculo-motorio 5 palline o tappi cartellone grande già predisposto circa 15 minuti stare sulla linea di tiro tirare a turno una volta per bambino ricomporre la fila. - preparare il cartellone del gioco in verticale, - disporre i bambini in fila indiana, ognuno con un tappo, - chi guida il gioco da il via, - a turno ogni bambino tira il tappo, - se colpisce il bersaglio, acquista i punti segnati.

5 SCHEDA ATTIVITA LE... DIFFERENZE Destinatari: Tipo di gioco: Obiettivo: Materiali: Durata: bambini della scuola materna. da tavolo. - Sviluppo della percezione oculo - motoria. - Salvabuchi colorati per segnare le differenze. - 2 cartelloni - Una clessidra Indefinita Regole e svolgimento: - il capo gioco predispone i due cartelloni sul tappeto sufficientemente vicini. - il cartellone numero 1 presenta la figura completa; - il cartellone numero 2 può avere figure di oggetti in più o in meno. - ai bambini viene indicata la scatoletta con i salvabuchi colorati da usare per indicare la figura impropria - il capo gioco invita tutti i bambini ad osservare le immagini, poi dà a ogni bambino un numero in crescente ( ecc) - al via del capo gioco, inizia il gioco. - ogni bimbo, secondo l ordine dato, deve indicare la figura dell oggetto mancante o in esubero entro il tempo segnato dalla clessidra altrimenti viene penalizzato. - la pena viene decisa dai compagni. - si continua il gioco fino alla scoperta di tutte le differenze.

6 SCHEDA ATTIVITA LE DIVISE IN MEMORY Destinatari: Tipo di gioco: bambini della scuola materna tranquillo Numero giocatori: 4 Obiettivo: Materiali: Durata: Regole: Svolgimento: Gioco di osservazione e di attenzione nel riconoscimento delle divise usate dal personale ferroviario 16 schedine uguali a coppie 5-10 minuti Girare una sola figura per volta per trovare quella uguale - Predisporre le carte sul tavolo nascondendo le immagini. - Ad ogni giocatore viene dato un numero crescente:1,2,3,. - Inizia il giocatore numero 1 e solleva una carta, la fa vedere ai compagni e poi ricerca la coppia con una sola mossa, - Il turno passa al seguente - Chi riesce ad indovinare più coppie vince.

7 SCHEDA ATTIVITA DOMINO Destinatari: bambini della scuola materna ( 2,5 3 anni ) Tipo gioco: Obbiettivi: tranquillo da farsi su un tavolo o su un tappeto Riconoscere figure e colori Esercitare le capacità di attendere il proprio turno Sviluppare la memoria Materiali: Durata: Regole: 15 minuti con 4 bambini rispettare il proprio turno Svolgimento: 1) Facile: coppie di ½ figure varie ( loco, vagoni, vetture a fantasia ) 2) Facile: coppie di ½ figure varie per formare un treno 3) Difficile tipo Kinder

8 SCHEDA ATTIVITA FAVOLA MAGICA Destinatari: Tipo di gioco : bambini della scuola materna da tavola o da tappeto Numero di giocatori: 14 Obiettivo: Materiali: Durata: Regole: Svolgimento: attenzione al racconto, percezione visiva, motricità fine 14 forme di cartone Cartellone Testo del racconto circa 15 minuti ciascun bambino deve inserire l immagine richiesta dietro scelta di chi guida il gioco. - preparare il cartellone del gioco sul tavolo o sul tappeto, - spargere per terra le 14 immagini di cartone, - chi guida il gioco inizia la lettura del racconto, - giunto ad una figura invita un bambino a cercarla, dirne il nome e posizionarla sul tabellone - ogni figura vale un punto - se si sbaglia la prima volta ma si fa giusto al secondo tentativo, il punteggio vale ½ - vince il bambino che ha raggiunto il maggior numero di punti.

9 SCHEDA ATTIVITA INCASTRO Destinatari: bambini della scuola materna. Tipo di gioco: tranquillo, da fare su un tavolo o su un tappeto Obiettivi: Materiali: Durata: Regole: - capacità di riconoscere il pezzo mancante; - intuizione spaziale; - motricità fine. 6 tavole e per ogni figura più pezzi da inserire negli appositi spazi. 15 minuti con 4 o 6 bambini rispettare il proprio turno Svolgimento: 1 - il capo-gioco predispone le tavole-incastro con i pezzi da incastrare: - verificare che vi siano tutti i pezzi, - suddividere i pezzi in due gruppi equivalenti; 2 - il capo-gioco divide i bambini in due gruppi, oppure li fa giocare a turno 3 - ogni squadra gioca con 3 tavole 4 - al via del capo-gioco, ogni capo-squadra deve incastrare i pezzi. 5 - vince chi completa gli incastri per primo

10 SCHEDA ATTIVITA MAXI PUZZLE Destinatari: Tipo di gioco : bambini della scuola materna dai 3 ai 5 anni gioco da tavola o da tappeto Numero di giocatori: 9 Obiettivo: Materiali: Durata: Regole: Svolgimento: sviluppo dell informazione/discriminazione/motricità fine, percezione spaziale 9 pezzi mancanti. Cartellone base. circa 15 minuti ciascun bambino può inserire solo un pezzo mancante a turno - preparare il cartellone del gioco sul tavolo o sul tappeto, - distribuire ad ogni bambino un pezzo mancante, - assegnare un numero crescente ( 1, 2, 3, ) ad ogni bambino, - al via dell insegnante il numero 1 mette il pezzo mancante entro il tempo in cui si conta fino a 3. - se il bambino non colloca il pezzo nel tempo utile viene penalizzato con una pena scelta da un compagno. - il gioco poi continua fino alla collocazione di tutti i pezzi.

11 SCHEDA ATTIVITA PUZZLE CLASSICO Destinatari: Tipo di gioco : bambini della scuola materna dai 3 ai 5 anni gioco da tavola o da tappeto Numero di giocatori: dipende dal numero di insiemi dei 35 tasselli del puzzle Obiettivo: Materiali: Durata: sviluppo dell informazione/discriminazione/motricità fine, percezione spaziale collaborazione tra i bambini 35 gruppi di tasselli del puzzle per ogni gruppo di partecipanti stessa quantità di fogli con il modello circa 15 minuti Regole: Svolgimento: - dividere i bambini in un numero di gruppi corrispondenti al materiale esistente - distribuire ad ogni gruppo i 35 tasselli del puzzle ed il modello - al via di chi guida il gioco, ogni gruppo inizia a ricomporre la figura - vince il gruppo che completa per primo la figura

12

13 SCHEDA ATTIVITA RICOMPORRE PER VINCERE Destinatari: Tipo di gioco : bambini della scuola materna da tappeto Numero di giocatori: in numero pari, al massimo 8 Obiettivo: Materiali: Durata: Regole: Svolgimento: esercitare l attenzione e la discriminazione 16 tessere del puzzle circa 15 minuti posizionare il pezzo del puzzle secondo il proprio turno - chi guida il gioco fa vedere l immagine completa, - consegnare due ( quattro otto ) tessere a caso ad ogni partecipante, - assegnare ad ogni bambino un numero crescente ( 1, 2, 3,.. ), - a turno ogni bambino cerca di posizionare un tassello.

14 SCHEDA ATTIVITA' ROMA - PARIGI Destinatari: bambini della scuola materna Tipo di gioco: tranquillo, da fare a tavolino o su un tappeto Obbiettivi: Materiali: Durata: Regole: Esercizio di autocontrollo, Ascolto e attenzione grande cartellone con 40 caselle 4 pedine 1 dado con le indicazioni circa mezz ora attenersi con rigore alle indicazioni scritte sulle facciate del dado Svolgimento: 1 il gioco è per 2 4 bambini, oppure in squadre 2 si sceglie chi deve iniziare il gioco 3 si lancia il dado e si eseguono le indicazioni riportate sulla faccia superiore 4 vince chi arriva prima a Parigi

15 SCHEDA ATTIVITA' SMISTAMENTO Destinatari: bambini della scuola materna Tipo di gioco: di movimento meglio se fatto all esterno o all interno del centro in ampi spazi Obiettivi: Materiali: Durata: Regole: generali: muoversi in maniera coordinata con i compagni geografia specifici: conoscere il funzionamento dello smistamento ferroviario a) tabelloni con disegnati monumenti tipici per richiamare le città di partenza e destinazione dei treni: - es. Milano, Genova, Roma, Parigi - Torino per lo smistamento - le città possono essere sia di partenza/arrivo oppure diverse b) tabelle con disegnati carri merce da appendere al collo dei partecipanti - i tipi di carri diversi devono essere tanti quante sono le destinazioni c) tabelle con disegnate locomotive d) eventualmente strisce o riferimenti sul pavimento per la zona dello smistamento e) fischietto per il Capo-Gioco ¾ d ora, 1 ora 1) rispettare le posizioni assegnate nel treno 2) rispettare le disposizioni date dal Capo-Gioco Svolgimento: 1) Il capo-gioco deve suddividere i partecipanti in tanti gruppi quanti sono i trenini che si vuole organizzare (se possibile gruppi di almeno 6 bambini) 2) un partecipante deve rimanere inizialmente fuori ( sarà poi la locomotiva dello smistamento ) 3) sistemare i tabelloni delle città in vari punti del locale 4) ogni gruppo deve essere sistemato in una stazione di partenza 5) il primo di ogni treno riceve la tabella con una locomotiva 6) gli altri componenti di ogni treno ricevono le tabelle dei carri in modo da creare convogli con vagoni di tipo diverso 7) il capo-gioco da l'ordine di partenza con un fischio 8) per un certo tempo i vari treni girano per la sala facendo ciuf-ciuf ( le locomotive a vapore) e tu-tu 9) ad un segnale ( fischio del capo-gioco ) tutti i treni si affiancano paralleli nello smistamento secondo lo schema allegato 10) le locomotive si allontanano momentaneamente 11) il partecipante rimasto fuori gioco si mette in coda al primo treno e spinge ( adagio! )

16 SCHEDA ATTIVITA' SMISTAMENTO 12) il treno avanza secondo lo schema allegato ed ogni vagone, passando in un unico punto, va a formare il treno con gli altri vagoni dello stesso tipo oppure diventa il primo di uno nuovo 13) la locomotiva di smistamento ripete il lavoro per ogni treno arrivato 14) le locomotive si mettono in testa ai nuovi treni 15) si comunica ad ogni locomotiva la destinazione e partenza 16) come 8) 17) ad un segnale i trenini raggiungono le destinazioni Schema di "Smistamento" arrivi partenze

17 SCHEDA ATTIVITA' TOMBOLA di pittogrammi ferroviari Destinatari: bambini della scuola materna Tipo di gioco: tranquillo da farsi su tavolo o su tappeto. Obiettivi: Materiali: generali: riconoscere simboli grafici specifici: conoscere i cartelli segnaletici presenti nelle stazioni ed i simboli dell orario ferroviario a) cartoncini ( cartelle della tombola ) con disegnati gruppi di segnali e simboli b) tasselli con su disegnato un simbolo o un cartello Durata gioco: circa 30 minuti con 10 bambini Regole: Aspettare il proprio turno Dar segno, come indicato dal capo-gioco, quando la forma sorteggiata corrisponde a quella della cartella personale Svolgimento: 1 - il capo-gioco distribuisce le schede 2 - il capo-gioco estrae un tassello per volta, lo descrive e lo fa vedere 3 - il bambino che ha il simbolo sulla sua scheda lo segnala e riceve il tassello 4 - vince chi completa per primo la sua scheda

18 SCHEDA ATTIVITA' CRUCIVERBA Destinatari: bambini della scuola elementare Tipo di gioco: tranquillo da farsi al tavolo o sul tappeto Obbiettivi: Sviluppare la prontezza di riflessi Sviluppare la memoria Acquisire nuove informazioni Materiali: tavola con cruciverba e domande ( vedere allegato ) Durata: Regole: 5 minuti rispondere alle domande scrivendo nelle caselle Il gioco può essere svolto da ogni partecipante o in squadra Svolgimento: - si inizia contemporaneamente, - vince il partecipante o il gruppo che per primo termina correttamente lo schema, - se nessuno completa lo schema nei 5 minuti, si contano le risposte esatte.

19 SCHEDA ATTIVITA' CRUCIVERBA ALLEGATI a) Schema 2 1 L E G N O 3 S 4 P 5 P E N D O L I N O R U R E 6 M E R C I 7 T G V 8 S A C S 9 M A C C H I N I S T A O U R O B V O A N 10 E U R O S T A R b) Domande Orizzontali 1) Di quale materiale erano fatti i sedili dei primi vagoni? 5) Come si chiama un treno italiano che si inclina in curva per poter andare più veloce? 6) Come si chiama un treno che trasporta materiali? 7) Qual è la sigla del treno che va da Milano a Parigi? 9) Come si chiama il conducente del treno? 10) Qual è il nome dei treni italiani più veloci? Verticali 2) Un treno passeggeri a lunga percorrenza 3) Come si chiama la principale stazione di Torino? 4) Quante classi ci sono sui treni? 8) Con quale combustibile funzionavano i primi treni?

20 SCHEDA ATTIVITA' I NOMI DEI TRENI Destinatari: Bambini di 5^ elementare e 1^ media Tipo di gioco: tranquillo da farsi al tavolo Obbiettivi: Sviluppare la prontezza di riflessi Riconoscere le parole Materiali: due schede uguali da completare ( vedere allegato ) Durata: Regole: 5 minuti Completare le posizioni vuote scegliendo le parole dall elenco, Fare attenzione alle lettere già presenti Il gioco può essere svolto da ogni partecipante o in squadra Svolgimento: 1 : dividere i partecipanti in due squadre, ogni squadra riceve una scheda 2 : si inizia contemporaneamente, 3 : vince il gruppo che per primo termina correttamente lo schema, 4 : se nessuno completa lo schema nei 5 minuti, si contano le risposte esatte.

21 SCHEDA ATTIVITA' I NOMI DEI TRENI ALLEGATO SCHEDA DI LAVORO c) Elenco parole INTERREGIONALE REGIONALE DIRETTO INTERCITY INTERCITY NOTTE ESPRESSO ESPRESSO NOTTE EUROSTAR ITALIA TGV d) Traccia da completare E E Y T I _ O R _ A E

22 SCHEDA ATTIVITA' IL CAPOSTAZIONE Destinatari: bambini della scuola elementare Descrizione: Attività in cui i bambini realizzano vari ruoli del personale ferroviario che interviene per regolare il movimento di due treni passeggeri che si devono incrociare partendo da due stazioni vicine. Se la realizzazione viene fatta presso la sede del Museo FERALP, è utile presentare prima la dimostrazione dell'apparato di blocco presente nella sala. La realtà viene semplificata ed adattata ai partecipanti, ma potrebbe facilmente essere anche più complessa. Obiettivi: generali: eseguire e rispettare ordini scritti precisi specifici: conoscere esempi di regole per lavorare in sicurezza Ruoli: "capostazione": 2 "capotreno": 2 "macchinista": 2 "segnale": 4 "trenino": 2 Materiali: 4 cartoncini rossi e 4 cartoncini verdi ( per segnali ) 2 palette da capostazione Berretti: 2 rossi ( capistazione ), 2 verdi ( capitreno ), 2 neri ( macchinisti ) 2 segnalatori di posizione degli scambi ( cubi con disegnate " " e "/" ) Scheda di istruzione per il ruolo di capostazione ( allegato 1 ) Descrizione percorsi da segnare sul pavimento ( allegato 2 ) Impianto elettrico a pila per comunicare tra le due "stazioni" ( vedere allegato 2 ) Svolgimento: 1) preparare il percorso sul pavimento e disporre il circuito di comunicazione Nota: è meglio se le stazioni non sono visibili una dall'altra ( locali diversi ) 2) distribuire le parti: i bambini che non hanno uno dei ruoli principali, formeranno i due trenini 3) tutti i segnali sono sul "rosso" 3) il capostazione1 chiede il consenso per la partenza al capostazione2 ( 1 colpo ) 4) il capostazione2 ( stazione2 ) controlla l'esistenza del binario libero nella sua stazione 5) il capostazione2 concede il consenso ( 2 colpi ) 6) il capostazione1 predispone lo scambio per l'uscita 7) il capostazione1 "apre" segnale1 8) il capotreno1 controlla che i vagoni del suo treno siano a posto e segnala al capostazione1

23 SCHEDA ATTIVITA' IL CAPOSTAZIONE 9) il capostazione1 da il via al macchinista1 10) il treno parte 11) il segnale1 diventa rosso 12) il capostazione2 predispone lo scambio per ricevere il treno 13) il capostazione2 "apre" il segnale2 14) il treno avanza fino al binario libero della stazione2 15) il segnale2 ritorna rosso 16) il capostazione2 chiede il consenso al capostazione1 ( 1 colpo ) 17) il capostazione1 concede il consenso ( 2 colpi ) 18) il capostazione2 predispone lo scambio per l'uscita 19) il capostazione2 "apre" il segnale3 20) il capotreno2 controlla che i vagoni del suo treno siano a posto e segnala al capostazione2 21) il capostazione2 da il via al macchinista2 22) il treno parte 23) il segnale3 diventa rosso 24) il capostazione1 predispone lo scambio per ricevere il treno 25) il capostazione1 "apre" il segnale4 26) il treno avanza fino ad un binario libero della stazione1 27) il segnale4 diventa rosso Allegato 1 - ruolo del capostazione a) per far partire un treno: 1) chiede il consenso con 1 colpo di campana 2) aspetta la risposta di 2 colpi 3) controlla e prepara lo scambio 4) apre il segnale di partenza mettendolo al verde 5) aspetta un segno dal capotreno 6) da il via al macchinista con la paletta 7) chiude il segnale di partenza b) per ricevere un treno: 1) aspetta la richiesta di 1 colpo di campana 2) controlla se c'è posto nella stazione 3) risponde con 2 colpi di campana 4) controlla e prepara lo scambio per ricevere il treno 5) apre il segnale di protezione mettendolo al verde

24 SCHEDA ATTIVITA' IL CAPOSTAZIONE Allegato 2 - schema percorso

25 SCHEDA ATTIVITA' IL CERCA CARTELLI Destinatari: bambini della scuola elementare Tipo di gioco: di movimento, in spazi diversi o in un ampio locale Obbiettivi: Materiali: intuizione spaziale e di creatività Cartoncini corrispondenti a vari cartelli in ambiente ferroviario, cioè nelle stazioni e sui treni. ( vedere elenco allegato ) Durata: da mezz ora a 45 minuti ( dipende da come si nascondono i cartelli ), con circa 10 bambini Regole: rispettare le normative date dal capo-gioco Svolgimento: 1-4 o 5 bambini sono mandati fuori dal locale dove si gioca 2 - il capo-gioco indica agli altri bambini rimasti, come disporre i cartelli 3 - i cartelli vengono nascosti 4 - il gruppo di bambini che era stato allontanato dal locale rientra 5 - inizia la ricerca dei cartelli 6 - il gioco termina quando sono stati trovati tutti i cartelli 7 - vince chi raggiunge un punteggio maggiore

26 Cartelli: i cartelli hanno un punteggio inversamente proporzionale alla dimensione e quindi il cartello più grande avrà 1 punto fino a quello più piccolo che vale 10 punti. posto per handicappati (12*12) punti 7 toilette per maschi (25*15) punti 3 toilette per femmine (25*15) punti 3 sala d attesa (30*15) punto 1 sala bar (8*8) punti 8 direzione per andare alla toilette (8*8) punti 8 ufficio informazioni (8*8) punti 7 attenzione non attraversare i binari (30*15) punti 1 vietato fumare 20*15) punti 4 vietato gettare oggetti dal finestrino (20*15) punti 4 vietato sporgersi da finestrino (20*15) punti 4 vietato aprire le porte quando il treno è ancora in marcia (18*15) punti 5 posto riservato agli invalidi di guerra e del lavoro (14*10) punti 6

27 SCHEDA ATTIVITA LA TROTTOLA Destinatari: Tipo gioco: Obbiettivi: Materiali: Durata: Regole: bambini della scuola elementare tranquillo, da farsi al tavolo o a tappeto capacità associativa, motricità fine, attenzione, memoria. trottola dei treni, una clessidra, un tabellone di punteggi mezz ora con dieci bambini aspettare il proprio turno e rispettare i tempi Svolgimento: 1 : disporre le descrizioni dei treni alla rinfusa nella stanza; 2 : dividere i bambini in due squadre A e B ; 3 : individuare i n. 1 delle due squadre; 4 : il capo-gioco gira la trottola; 5 : quando la trottola si ferma i ragazzini n 1 delle squadre A e B contemporaneamente devono vedere su quale immagine si è fissata e rapidamente trovare la descrizione corrispondente; 6 : la descrizione verrà posta sotto alla figura; 7 : il vincitore da un punto alla propria squadra; 8 : si procede nello stesso modo per le successive figure; 9 : vince la squadra che raccoglie più punti.

28 SCHEDA ATTIVITA' MEMORY Destinatari: bambini della scuola elementare Tipo di gioco: tranquillo da farsi al tavolo o sul tappeto Obbiettivi: Materiali: Durata: Regole: Trovare il maggior numero di coppie Intuizione spaziale, esercizio di memoria visiva spaziale 20 coppie di carte 30 minuti con circa 10 bambini attendere il proprio turno Svolgimento: - il capo-gioco mescola le carte, - le dispone liberamente capovolte sul piano di gioco, - si gioca singolarmente - al via, a turno, si sceglie una carta e con un solo tentativo si cerca quella uguale, - quando viene trovata una coppia, la si tiene in mano o per terra. - vince chi trova il maggior numero di coppie.

29 SCHEDA ATTIVITA TRENINO DI CARTA Destinatari: Tipo gioco: Obbiettivi: Materiali: Durata: Regole: bambini della scuola elementare tranquillo da fare al tavolo o a tappeto capire la dinamica delle strutture del treno costruendolo e usando la fantasia, senso cromatico e autocontrollo, motricità fine foglio di cartoncino con la sagoma dei vari vagoni, colori, colla, forbici, cordino, materiale vario ( per vagone merci ) h per bambino rispettare le indicazioni scritte sui modelli Svolgimento: 1 : Colora i vagoni e le porte e le finestre di colori diversi, 2 : Taglia lungo le linee continue, 3 : Piega lungo le linee tratteggiate e incolla le varie parti, 4 : Intaglia come è indicato sulle due testate ( i lati corti ), 5 : Ritaglia il modello a del gancio, 6 : Collega i vari vagoni.in ordine, 7 : Attacca il cordino alla locomotiva, 8 : Finalmente con il tuo bel trenino corri nel mondo della fantasia!

30 SCHEDA ATTIVITA' TRENOPOLI Destinatari: bambini della scuola elementare Tipo di gioco: tranquillo da farsi al tavolo o sul tappeto Obbiettivi: Materiali: Regole: conoscenza dei treni e delle regole civili per il loro uso corretto un tabellone, un dado, due pedine, dei cartoncini di due colori aspettare il proprio turno Svolgimento: 1 - Si dividono i bambini in due squadre o si fanno giocare a turno 2 - Si elegge un capogruppo per squadra 3 - si tira il dado 4 - si muove la pedina sul tabellone di tante caselle quante sono indicate dal numero del dado. 5 - chi capita sulla casella delle domande (?) prende il cartoncino delle domande e, se sa rispondere, prosegue il giro. 6 - chi capita sulla casella degli imprevisti (!) prende il cartoncino degli imprevisti ed eseguire quanto scritto.

31 SCHEDE ATTIVITA GEOGRAFIA FERROVIARIA Destinatari: ragazzi della scuola media e delle scuole superiori Tipo esercizio: Obbiettivi: Materiali: approfondire la conoscenza della geografia ferroviaria del Piemonte esercitare all utilizzo della documentazione ferroviaria schema delle linee ferroviarie del Piemonte orario ferroviario regionale del Piemonte schede allegate da completare Durata: Regole: Svolgimento:

32 1) Dato lo schema delle linee ferroviarie del Piemonte e Valle d Aosta, indicare in quali stazioni bisogna cambiare linea per venire a Bussoleno partendo da: 1) Biella 2) Cuneo 3) Acqui Terme 4) Casale Monferrato 5) Borgomanero 6) Varallo Sesia 7) Alba 8) Aosta 9) Saluzzo

33 2) Descrivere i percorsi possibili per andare da Domodossola a Cuneo con al massimo cambi di linea indicando anche la lunghezza in km: 1^ cambio 2^ cambio 3^ cambio km

34 SCHEDA ATTIVITA' GRANDEZZE E MISURE Destinatari: Obbiettivi: Materiali: Regole: ragazzi di 3 media operare con le grandezze di lunghezza ( distanza ), tempo, velocità convertire multipli e sottomultipli delle unità di misura usare strumenti di rappresentazione delle grandezze ( tabelle, grafici ) schede di lavoro allegate fascicoli con orari ferroviari schede e tabelle con descrizione delle locomotive carta millimetrata distribuzione delle schede ricerca dei dati calcoli e costruzioni grafiche eventuali verifiche

35 1) metri velocità cercare su tabelloni / schede : raggio ruote ( m ), vel.max ( km/h ) trovare : giri/min calcolare circonf ruota ( m ) vel ( m/min ) vel ( giri/min ) materiali: schede descrittive materiale di trazione 2) velocità e tempi cercare su orario : ora di partenza e di arrivo distanza trovare : velocità media calcolare : tempo ( min ) vel. ( km/min ) vel. ( km/h ) materiali: orario ferroviario ( regionale ) 3) tracciare il grafico orario di alcuni treni dato l orario tabellare materiali: orario ferroviario ( regionale ) 4) costruire l orario tabellare dal grafico orario materiali: orario ferroviario grafico 5) peso, peso specifico, lunghezza misurare il peso di uno spezzone di rotaia da 60 kg/m, dato il peso specifico dell acciaio trovare la lunghezza dello spezzone verificare la misura calcolata calcolare: proporzione materiali: spezzone di rotaia da 60 kg/m, bilancia adatta

36 6) peso per passeggero cercare il peso di un treno dati i componenti ( loc. e 6 vagoni ) peso medio passeggero ( 70 kg ) trovare peso del treno per passeggero materiali: schede materiale trazione e rotabile 7) pesi e forze per muovere un treno materiali: carrello su rotaia, dinamometro

37 SCHEDA ATTIVITA MOVIMENTO Destinatari: ragazzi di scuola media o superiore Obbiettivi: - trovare una strategia per risolvere un problema di tipo non scolastico - verificare la soluzione esercitando capacità critiche - esercitare capacità di astrazione Tipo di attività: a coppie o individuale Materiali: Durata: Testo: Cartoncino con disegnato il circuito di binari oppure Circuito di binari giocattolo Eventualmente ( nella versione facilitata ) segnalini per i due vagoni e la locomotiva. 30 minuti Lo schema della figura, descrive un circuito di binari su cui si trovano una locomotiva e due vagoni sui due tronchini. È anche presente una galleria sotto cui può passare solo la locomotiva. Il problema è quello di scambiare la posizione dei due vagoni utilizzando la locomotiva. Le manovre possono essere fatte sia spingendo i vagoni e sia agganciandoli e poi tirandoli. I vagoni possono essere anche agganciati tra loro. Ricordare che solo la locomotiva può passare sotto la galleria. Svolgimento:

38 SCHEDA ATTIVITA MOVIMENTO ALLEGATO Vagone A Locomotiva L Galleria G Vagone B Soluzione: 1) individuare i vari tratti di binario con un numero ( o una lettera ) 2) spostare L verso A 3) agganciare il vagone A 4) far retrocedere il treno oltre lo scambio S1 5) spostare il treno con la locomotiva in spinta oltre lo scambio S2 6) sganciare L, fare il giro completo ( sotto la galleria G ) metterla in coda ad A 7) spingere il treno verso B 8) agganciare B e retrocedere tutto il treno oltre S2 9) sganciare L e fare di nuovo tutto il giro 10) prendere solo B e tirarlo oltre S1 11) spingere B nel tronchino 12) sganciare L e fare tutto il giro attraverso G 13) spingere A nell altro tronchino

39 SCHEDA ATTIVITA ROMA - PARIGI Destinatari: ragazzi della scuola media Tipo esercizio: Obbiettivi: Materiali: - cartina con evidenziati: percorsi e lunghezze secondo quanto scritto nell allegato TABELLA A, le posizioni corrispondenti ad ogni 15 min. di percorso, città con diramazioni ( posizioni di scelta percorso ) secondo quanto scritto nell allegato B, la posizione di Modane, confine ferroviario - segnalini ( a forma di trenino? ) a colori - 2 dadi Durata: Regole: Svolgimento: - dividere i partecipanti in gruppi ( 1 lancia, 1 sposta ), - metà dei gruppi parte da Roma e gli altri da Parigi, - al primo turno si lancia un solo dado e si sceglie solo il percorso secondo i valori del dadi elencati nell allegato TABELLA B, - raggiungendo o superando una stazione con diramazioni, ci si ferma sempre ( perdendo i punti che non sono tutti utilizzati ), - fa eccezione alla regola precedente chi ha estratto l Eurostar ( Roma Torino e viceversa ) oppure il TGV ( Paris Torino e viceversa ) solo nel percorso interessato, - chi è in una posizione di scelta del percorso lancia un solo dado per scegliere secondo i valori elencati nell allegato B senza spostarsi, - nella stazione di Modane tutti si fermano un turno per cambio del locomotore, tranne i TGV Torino Paris e viceversa, - si vince arrivando a destinazione quando si raggiunge o supera Parigi o Roma.

40 Allegati TABELLA A Tratta Lunghezza 1. Roma Pisa Pisa Genova 8 3. Genova Alessandria 3 4. Alessandria Torino 4 5. Roma Firenze LL Roma Firenze DD 6 7. Firenze Pisa 4 8. Firenze Bologna 4 9. Bologna Piacenza Piacenza Alessandria Piacenza Milano Torino Milano Torino Torino Bussoleno Modane Modane Chambery Chambery Lyon Part Dieu Chambery Amberieu Amberieu Lyon Part Dieu Amberieu Dijon Lyon Paris LGV Dijon Paris linea imperiale Dijon Paris LGV 5

41 TABELLA B Direzione Sud Città Direzioni Valori dado Paris TGV Lyon Chambery Torino 1 2 Lyon LGV 3 4 Dijon LGV 5 Dijon linea imperiale 6 Lyon Amberieu Chambery Chambery Torino Alessandria 1 2 Eurostar Milano Bologna 3 4 Firenze Roma Milano 5 6 Alessandria Genova Piacenza Pisa Roma Firenze Firenze Roma via LL ( linea lenta ) 1 2 Roma via DD ( direttissima ) Direzione Nord Città Direzioni Valori dado Roma Eurostar Firenze Bologna 1 2 Milano Torino Firenze via LL ( linea lenta ) 3 Firenze via DD ( direttissima ) 4 Pisa 5 6 Firenze Bologna Pisa Piacenza Milano Alessandria 5 6 Torino TGV Chambery Lyon Paris Modane Chambery Amberieu Lyon 1 2 Amberieu - Dijon 3 4 Lyon 5 6 Dijon Paris LGV Paris linea imperiale 4 5 6

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Azionamenti elettrici per la trazione ferroviaria

Azionamenti elettrici per la trazione ferroviaria Azionamenti elettrici per la trazione ferroviaria Ing. Antonino Oscar Di Tommaso Università degli Studi di Palermo DIEET (Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni) Ing.

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Inizia presentazione

Inizia presentazione Inizia presentazione Che si misura in ampère può essere generata In simboli A da pile dal movimento di spire conduttrici all interno di campi magnetici come per esempio nelle dinamo e negli alternatori

Dettagli

1865 SARDINIA 1. COMPONENTI DEL GIOCO 2. PREPARAZIONE. 1865: Sardinia Rules Summary. Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E

1865 SARDINIA 1. COMPONENTI DEL GIOCO 2. PREPARAZIONE. 1865: Sardinia Rules Summary. Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E 1865 SARDINIA Sunto del regolamento in italiano; Versione regole originali E Attenzione: il regolamento originale va comunque letto. Il presente sunto ha il solo scopo di fare da introduzione e veloce

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

IL MOTO. 1 - Il moto dipende dal riferimento.

IL MOTO. 1 - Il moto dipende dal riferimento. 1 IL MOTO. 1 - Il moto dipende dal riferimento. Quando un corpo è in movimento? Osservando la figura precedente appare chiaro che ELISA è ferma rispetto a DAVIDE, che è insieme a lei sul treno; mentre

Dettagli

Moto sul piano inclinato (senza attrito)

Moto sul piano inclinato (senza attrito) Moto sul piano inclinato (senza attrito) Per studiare il moto di un oggetto (assimilabile a punto materiale) lungo un piano inclinato bisogna innanzitutto analizzare le forze che agiscono sull oggetto

Dettagli

Esperienze con l elettricità e il magnetismo

Esperienze con l elettricità e il magnetismo Esperienze con l elettricità e il magnetismo Laboratorio di scienze Le esperienze di questo laboratorio ti permettono di acquisire maggiore familiarità con l elettricità e il magnetismo e di sperimentare

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti ciascuno 1. Angela è nata nel 1997,

Dettagli

La guerra delle posizioni

La guerra delle posizioni www.maestrantonella.it La guerra delle posizioni Gioco di carte per il consolidamento del valore posizionale delle cifre e per il confronto di numeri con l uso dei simboli convenzionali > e < Da 2 a 4

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

1^A - Esercitazione recupero n 4

1^A - Esercitazione recupero n 4 1^A - Esercitazione recupero n 4 1 In un cartone animato, un gatto scocca una freccia per colpire un topo, mentre questi cerca di raggiungere la sua tana che si trova a 5,0 m di distanza Il topo corre

Dettagli

Svolgimento della prova

Svolgimento della prova Svolgimento della prova D1. Il seguente grafico rappresenta la distribuzione dei lavoratori precari in Italia suddivisi per età nell anno 2012. a. Quanti sono in totale i precari? A. Circa due milioni

Dettagli

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Blu che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Giallo che

Dettagli

Le prossime 6 domande fanno riferimento alla seguente tavola di orario ferroviario

Le prossime 6 domande fanno riferimento alla seguente tavola di orario ferroviario Esercizi lezioni 00_05 Pag.1 Esercizi relativi alle lezioni dalla 0 alla 5. 1. Qual è il fattore di conversione da miglia a chilometri? 2. Un tempo si correva in Italia una famosa gara automobilistica:

Dettagli

conquista il mondo in pochi minuti!

conquista il mondo in pochi minuti! conquista il mondo in pochi minuti! Il gioco di conquista e sviluppo più veloce che c è! Il gioco si spiega in meno di 1 minuto e dura, per le prime partite, non più di quindici minuti. Mai nessuno ha

Dettagli

L=F x s lavoro motore massimo

L=F x s lavoro motore massimo 1 IL LAVORO Nel linguaggio scientifico la parola lavoro indica una grandezza fisica ben determinata. Un uomo che sposta un libro da uno scaffale basso ad uno più alto è un fenomeno in cui c è una forza

Dettagli

Calcolo delle linee elettriche a corrente continua

Calcolo delle linee elettriche a corrente continua Calcolo delle linee elettriche a corrente continua Il calcolo elettrico delle linee a corrente continua ha come scopo quello di determinare la sezione di rame della linea stessa e la distanza tra le sottostazioni,

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

GLOSSARIO FERROVIARIO

GLOSSARIO FERROVIARIO ASSOCIAZIONE DI AMICI DEL TRASPORTO FERROVIARIO ATTRAVERSO LE ALPI MUSEO FERALP di BUSSOLENO Via Susa 2 presso FSA/FS Casella postale 61-10053 Bussoleno Tel./Fax 0122. 641742 www.feralpteam.com e-mail:

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it L INTENSITÀ DELLA CORRENTE ELETTRICA Consideriamo una lampadina inserita in un circuito elettrico costituito da fili metallici ed un interruttore.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

Le soluzioni dei quesiti sono in fondo alla prova

Le soluzioni dei quesiti sono in fondo alla prova SCUOLA MEDIA STATALE GIULIANO DA SANGALLO Via Giuliano da Sangallo,11-Corso Duca di Genova,135-00121 Roma Tel/fax 06/5691345-e.mail:scuola.sangallo@libero.it SELEZIONE INTERNA PER LA MARATONA DI MATEMATICA

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Calcolo combinatorio

Calcolo combinatorio Probabilità e Statistica Esercitazioni a.a. 2009/2010 C.d.L.S.: Ingegneria Civile-Architettonico, Ingegneria Civile-Strutturistico Calcolo combinatorio Ines Campa e Marco Longhi Probabilità e Statistica

Dettagli

Sole. Instante 0. Rotazione della Terra

Sole. Instante 0. Rotazione della Terra AP 1 Misura della durata del giorno solare Scuola primaria secondo ciclo - MATERIALE OCCORRENTE Un solarscope Un cronometro o un orologio indicante ore, minuti e secondi Un foglio quadrettato (opzionale)

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA

UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA Tutti gli anni, affrontando l argomento della divisibilità, trovavo utile far lavorare gli alunni sul Crivello di Eratostene. Presentavo ai ragazzi una

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

Giovanna Mayer. Ordinamento dei numeri e retta numerica. Nucleo: Numeri

Giovanna Mayer. Ordinamento dei numeri e retta numerica. Nucleo: Numeri Giovanna Mayer Nucleo: Numeri Introduzione Tematica: Si propongono attività e giochi per sviluppare in modo più consapevole la capacità di confrontare frazioni, confrontare numeri decimali e successivamente

Dettagli

F S V F? Soluzione. Durante la spinta, F S =ma (I legge di Newton) con m=40 Kg.

F S V F? Soluzione. Durante la spinta, F S =ma (I legge di Newton) con m=40 Kg. Spingete per 4 secondi una slitta dove si trova seduta la vostra sorellina. Il peso di slitta+sorella è di 40 kg. La spinta che applicate F S è in modulo pari a 60 Newton. La slitta inizialmente è ferma,

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

A. 5 m / s 2. B. 3 m / s 2. C. 9 m / s 2. D. 2 m / s 2. E. 1 m / s 2. Soluzione: equazione oraria: s = s0 + v0

A. 5 m / s 2. B. 3 m / s 2. C. 9 m / s 2. D. 2 m / s 2. E. 1 m / s 2. Soluzione: equazione oraria: s = s0 + v0 1 ) Un veicolo che viaggia inizialmente alla velocità di 1 Km / h frena con decelerazione costante sino a fermarsi nello spazio di m. La sua decelerazione è di circa: A. 5 m / s. B. 3 m / s. C. 9 m / s.

Dettagli

Guida al Pass InterRail 2014

Guida al Pass InterRail 2014 Guida al Pass InterRail 2014 Scarica gratuitamente l app InterRail Rail Planner: diponibile anche in modalità offline! Caro Viaggiatore InterRail, Hai scelto il modo perfetto di viaggiare in Europa: in

Dettagli

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t;

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t; CAPITOLO CIRCUITI IN CORRENTE CONTINUA Definizioni Dato un conduttore filiforme ed una sua sezione normale S si definisce: Corrente elettrica i Q = (1) t dove Q è la carica che attraversa la sezione S

Dettagli

Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!!

Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!! SEZIONE PROGETTI AVAB Amici del Volo Aeromodellistico di Bovolone Schiumino tutt ala chiamatelo come volete, l importante è divertirsi!!! Di Federico Fracasso In questo articolo spiegherò a grandi passi

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo?

GIORGIO MOTTOLA Chiedo scusa, io avevo preso il biglietto ad Alta Velocità per il treno delle 14.20. Posso prendere questo? IL BIGLIETTO INFLESSIBILE di Giorgio Mottola CLAUDIA DI PASQUALE Tutto si gioca sull Alta Velocità. Intanto i pendolari si devono arrangiare perché sembra che non interessino a nessuno. Ma i passeggeri

Dettagli

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Anno 1413 Il nuovo re d'inghilterra, Enrico V di Lancaster persegue gli ambiziosi progetti di unificare l'inghilterra e di conquistare la corona

Dettagli

AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING. per bambini di 4-6 anni. di CRISTINA RUINI

AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING. per bambini di 4-6 anni. di CRISTINA RUINI AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING per bambini di 4-6 anni di CRISTINA RUINI Esperienze di gioco-orienteering svolte nell anno scolastico 2009-2010 alla scuola d infanzia di Longera (Trieste) Questa è una raccolta

Dettagli

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di II grado. Classe Terza Tipo A. Codici. Scuola:...

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di II grado. Classe Terza Tipo A. Codici. Scuola:... Ministero della Pubblica Istruzione Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA Scuola Secondaria di II grado Classe Terza Tipo A Codici Scuola:..... Classe:.. Studente:.

Dettagli

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 00 Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio. Un corpo parte da fermo con accelerazione

Dettagli

La Guardia Imperiale in Star Quest

La Guardia Imperiale in Star Quest La Guardia Imperiale in Star Quest Gli squadroni della Guardia Imperiale sono composti da 10 soldati ed hanno questa composizione: 1 Sergente armato di pistola laser e spada catena: Combattimento a distanza

Dettagli

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 010 Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio 1. Un corpo parte da fermo con accelerazione pari a

Dettagli

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico

Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DELL AQUILA Scuola di Specializzazione per la Formazione degli Insegnanti nella Scuola Secondaria Analogia tra il circuito elettrico e il circuito idraulico Prof. Umberto Buontempo

Dettagli

Scuola dell Infanzia H. C. Andersen Anno Scolastico 2012-2013 Sezione 2 mista Insegnanti: Martinelli, Tenace

Scuola dell Infanzia H. C. Andersen Anno Scolastico 2012-2013 Sezione 2 mista Insegnanti: Martinelli, Tenace Scuola dell Infanzia H. C. Andersen Anno Scolastico 2012-2013 Sezione 2 mista Insegnanti: Martinelli, Tenace Ogni giorno abbiamo modo di osservare come i bambini possiedono intuizioni geometriche, logiche

Dettagli

Correnti Vaganti 29/10/2007 9.18. GRIFONE\Road Show Presentation\New Road Show Presentation\19 Road-Show presentation (No Pansa).ppt 1.

Correnti Vaganti 29/10/2007 9.18. GRIFONE\Road Show Presentation\New Road Show Presentation\19 Road-Show presentation (No Pansa).ppt 1. Correnti Vaganti Introduzione Correnti Vaganti Una struttura metallica in un mezzo avente conducibilità ionica, quale ad esempio acqua, terreno o calcestruzzo, nel quale sia presente un campo elettrico

Dettagli

La Matematica con il Contafacile Impariamo giocando

La Matematica con il Contafacile Impariamo giocando La Matematica con il Contafacile Impariamo giocando SCUOLA.. A cura dell insegnante Liliana Del Papa e della prof.ssa Maria Pia Saitta classe 1 ª Care colleghe, questo quaderno nasce dal desiderio di condividere

Dettagli

BAMBINI E ROBOT. Giusy Dompé, Laura Gullino, Lucia Papalia, Luisa Pezzuto

BAMBINI E ROBOT. Giusy Dompé, Laura Gullino, Lucia Papalia, Luisa Pezzuto BAMBINI E ROBOT Giusy Dompé, Laura Gullino, Lucia Papalia, Luisa Pezzuto Docenti di Scuola dell Infanzia e di Scuola Primaria Circolo Didattico Beinasco - Gramsci www.beinascogramsci.it Introduzione La

Dettagli

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI appunti dalla lezione del 19 maggio 2002 al Clinic di Riccione relatore Maurizio Cremonini, Istruttore Federale Set. Scol. e Minibasket I BAMINI DEVONO SCOPRIRE CIO DI CUI

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di II grado. Classe Terza Tipo A. Codici. Scuola:...

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di II grado. Classe Terza Tipo A. Codici. Scuola:... Ministero della Pubblica Istruzione Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA Scuola Secondaria di II grado Classe Terza Tipo A Codici Scuola:..... Classe:.. Studente:.

Dettagli

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile

2011 Alma Edizioni. Materiale fotocopiabile Proponiamo alcune possibili attività didattiche da fare in classe con i calendari di Domani, in cui sono riportati gli eventi significativi della cultura e della Storia d Italia. 2011 Alma Edizioni Materiale

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente 1.1 Il motore a corrente continua Il motore a corrente continua, chiamato così perché per funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente costante, è costituito, come gli altri motori da due

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

LA MOLTIPLICAZIONE IN PRIMA ELEMENTARE

LA MOLTIPLICAZIONE IN PRIMA ELEMENTARE LA MOLTIPLICAZIONE IN PRIMA ELEMENTARE E bene presentarla confrontando tra loro varie tecniche: addizione ripetuta; prodotto combinatorio (schieramenti). Rispetto a quest'ultima tecnica, grande utilità

Dettagli

LE VALVOLE PNEUMATICHE

LE VALVOLE PNEUMATICHE LE VALVOLE PNEUMATICHE Generalità Le valvole sono apparecchi per il comando, per la regolazione della partenza, arresto e direzione, nonché della pressione e passaggio di un fluido proveniente da una pompa

Dettagli

Guida al Pass Interrail 2015

Guida al Pass Interrail 2015 Guida al Pass Interrail 2015 Scarica gratuitamente l app Interrail Rail Planner: diponibile anche in modalità offline! Caro viaggiatore Interrail, hai scelto il modo perfetto di esplorare l Europa: in

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI

APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI Le disequazioni fratte Le disequazioni di secondo grado I sistemi di disequazioni Alessandro Bocconi Indice 1 Le disequazioni non lineari 2 1.1 Introduzione.........................................

Dettagli

Esercizi di consolidamento di probabilità e calcolo combinatorio parte 1

Esercizi di consolidamento di probabilità e calcolo combinatorio parte 1 Esercizi di consolidamento di probabilità e calcolo combinatorio parte 1 1. Si lancia una moneta 2 volte: qual è la probabilità che esca TESTA 0 volte? 1 volta? 2 volte? 2. Si lancia una moneta 3 volte:

Dettagli

a) Nel disegno contrassegnato con il numero uno. RSB0002 a) 20. b) 18. c) 16. d) 22. c

a) Nel disegno contrassegnato con il numero uno. RSB0002 a) 20. b) 18. c) 16. d) 22. c RSB0001 In quale/i dei disegni proposti l area tratteggiata é maggiore dell area lasciata invece bianca? a) Nel disegno contrassegnato con il numero uno. b) In nessuno dei due. c) Nel disegno contrassegnato

Dettagli

Misure di base su una carta. Calcoli di distanze

Misure di base su una carta. Calcoli di distanze Misure di base su una carta Calcoli di distanze Per calcolare la distanza tra due punti su una carta disegnata si opera nel modo seguente: 1. Occorre identificare la scala della carta o ricorrendo alle

Dettagli

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj 61- Quand è che volumi uguali di gas perfetti diversi possono contenere lo stesso numero di molecole? A) Quando hanno uguale pressione e temperatura diversa B) Quando hanno uguale temperatura e pressione

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei L OSCILLOSCOPIO L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei circuiti elettronici. Nel suo uso abituale esso ci consente di vedere le forme d onda

Dettagli

8. Qual è la probabilità di estrarre da un mazzo di 40 carte napoletane una figura?

8. Qual è la probabilità di estrarre da un mazzo di 40 carte napoletane una figura? www.matematicamente.it Probabilità 1 Calcolo delle probabilità Cognome e nome: Classe Data 1. Quali affermazioni sono vere? A. Un evento impossibile ha probabilità 1 B. Un vento certo ha probabilità 0

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA COME E PERCHÉ Perché produrre energia elettrica Tutta la società moderna si basa sul consumo di energia, per fare qualsiasi attività necessitiamo di qualche forma di energia.

Dettagli

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA 1 esercizi in corrente continua completamente svolti ESERCIZI DI ELETTROTECNICA IN CORRENTE CONTINUA ( completamente svolti ) a cura del Prof. Michele ZIMOTTI 1 2 esercizi in corrente continua completamente

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi:

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: 8. RIMBORSI E INDENNITA 1. Rimborso 1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: Per mancata effettuazione del viaggio

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli

QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA. Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli QUALE MATEMATICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA Scuola dell Infanzia Don Milani Anni 2006/2007/2008 Ins. Barbara Scarpelli ESPERIENZE MATEMATICHE A PARTIRE DA TRE ANNI QUALI COMPETENZE? L avventura della matematica

Dettagli

: il metano ha messo il turbo

: il metano ha messo il turbo Torino, 14 Giugno 2010 Nuovo DOBLO : il metano ha messo il turbo A pochi mesi dal lancio commerciale, Nuovo DOBLO ha già raggiunto la leadership nel segmento delle vetture multi spazio, riscuotendo un

Dettagli

IL GIOCO DEL 15. OVVERO: 1000$ PER SPOSTARE DUE BLOCCHETTI

IL GIOCO DEL 15. OVVERO: 1000$ PER SPOSTARE DUE BLOCCHETTI IL GIOCO DEL. OVVERO: 000$ PER SPOSTARE DUE BLOCCHETTI EMANUELE DELUCCHI, GIOVANNI GAIFFI, LUDOVICO PERNAZZA Molti fra i lettori si saranno divertiti a giocare al gioco del, uno dei più celebri fra i giochi

Dettagli

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Le caratteristiche tecniche si basano sulle informazioni di prodotto più recenti disponibili al momento della pubblicazione. Tutte le dimensioni sono espresse in millimetri

Dettagli

Problema n. 1: CURVA NORD

Problema n. 1: CURVA NORD Problema n. 1: CURVA NORD Sei il responsabile della gestione del settore Curva Nord dell impianto sportivo della tua città e devi organizzare tutti i servizi relativi all ingresso e all uscita degli spettatori,

Dettagli

Sistemi materiali e quantità di moto

Sistemi materiali e quantità di moto Capitolo 4 Sistemi materiali e quantità di moto 4.1 Impulso e quantità di moto 4.1.1 Forze impulsive Data la forza costante F agente su un punto materiale per un intervallo di tempo t, si dice impulso

Dettagli

Costruire una pila in classe

Costruire una pila in classe Costruire una pila in classe Angela Turricchia, Grazia Zini e Leopoldo Benacchio Considerazioni iniziali Attualmente, numerosi giocattoli utilizzano delle pile. I bambini hanno l abitudine di acquistarle,

Dettagli

LA MOTRICE TRANVIARIA T.I.P. N 3

LA MOTRICE TRANVIARIA T.I.P. N 3 LA MOTRICE TRANVIARIA T.I.P. N 3 La Storia 1827 Oltre ai trasporti fluviali, Milano instaura regolari trasporti terrestri a mezzo diligenze, con veicoli leggeri, i cosiddetti Velociferi, per i collegamenti

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica La corrente elettrica La corrente elettrica è un movimento di cariche elettriche che hanno tutte lo stesso segno e si muovono nello stesso verso. Si ha corrente quando: 1. Ci sono cariche elettriche; 2.

Dettagli