QUESITI E RELATIVE RISPOSTE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUESITI E RELATIVE RISPOSTE"

Transcript

1 Prot DBO.FACQ.DS.OUT OGGETTO: Procedura aperta n. 1024/2014 ai sensi dell art. 55 del D.Lgs. n. 163/2006 avente ad oggetto l affidamento dei servizi di pulizia, facchinaggio e disinfestazione/derattizzazione del Sito Espositivo di Expo Milano QUESITI E RELATIVE RISPOSTE Quesito n. 1 Buongiorno, in relazione alla presente procedura siamo cortesemente a richiedere la possibilità di visione il cantiere dell'expo per la presa visione delle superfici oggetto del servizio ed eventuali quantificazioni delle lavorazioni in altezza. Risposta n. 1 Non è consentita la possibilità per i partecipanti di visionare il cantiere di Expo al fine di presentare l offerta per la gara in oggetto che dovrà, pertanto, essere redatta sulla scorta della documentazione, comprensiva delle planimetrie, reperibile all indirizzo Quesito n. 2 Buongiorno, vorrei sapere se e previsto poter effettuare un sopralluogo nel sito espositivo, grazie Risposta n. 2 Si rinvia alla risposta n. 1. Quesito n. 3 Lo scrivente è un Consorzio di cui alla lettera b) comma 1 art. 34 del D.Lgs 163/2006. In merito a quando da Voi indicato a pagina 12 sub articolo 6.2 Requisiti Speciali del Disciplinare di gara relativamente ai consorzi quale lo scrivente ed i Consorzi Stabili e più nello specifico che A) i requisiti di fatturato globale debbano essere posseduti dalle consorziate esecutrici, B) che i bilanci debbano essere prodotti anche dalle consorziate esecutrici, C) che il requisito dell iscrizione alla fascia debba essere posseduto dalle consorziate esecutrici, si sottolinea che tale richiesta risulta congrua per i soli Consorzi Stabili (ai sensi dell Art. 277, comma 2, d.p.r. n. 207/2010), ma non ai Consorzi quale lo scrivente (disciplinato dall art. 35 del D.Lgs. 163/2006), al quale solo va imputato il possesso dei suddetti requisiti (e più nello specifico a quelli di fatturato globale e di possesso della fascia richiesta), in quanto, in caso contrario, verrebbe meno il senso della natura giuridica del Consorzio stesso, poichè, palesemente, le consorziate, se in possesso dei requisiti, potrebbero partecipare direttamente alla procedura, senza il mezzo del Consorzio. Sul merito si è pronunciata più volte la giurisprudenza, valga per tutte la sentenza n. 14 del 20 maggio 2013, pronunciata dal Consiglio di Stato in Adunanza Plenaria, della quale si

2 allega stralcio. Si chiede di conseguenza di voler cortesemente rettificare il disciplinare nelle parti indicate, possibilmente ripubblicando lo stesso e concedendo un congruo termine di proroga, oppure, diversamente, di confermare il possesso dei su indicati requisiti in capo alle consorziate, come da Voi disposto a pagina 12 sub articolo 6.2 Requisiti Speciali del Disciplinare di gara. Risposta n. 3 Con riferimento al quesito proposto, non si ravvisano gli estremi per procedere alla rettifica del disciplinare di gara, considerato che i consorzi di cui alle lett. b) e c) dell art. 34 del Codice dei contratti pubblici possono partecipare alle gare ad evidenza pubblica sia indicando le imprese consorziate come esecutrici sia in proprio (sul punto Autorità di Vigilanza, parere del 5 agosto 2014, n. 17). Pertanto, il consorzio richiedente, riconducibile nell alveo dei consorzi di cooperative di cui alla lett. b) dell art. 34 citato, potrà legittimamente partecipare in proprio alla gara in parola, fermo restando il possesso dei requisiti di ordine generale e speciale. Quesito n. 4 a) Facendo riferimento a quanto prescritto nell Annesso A - Programma della Attività, si chiede di chiarire a quali standard di pulizia si dovrà far riferimento per ciascuna unità tipologica, tenuto conto che per ognuna di esse è previsto un unico prezzo a mq/mese a base d asta. b) Si chiede, relativamente alle attività di presidio bagni + materiale consumo quali prestazioni e con quale frequenza andranno svolte, considerato che il prezzo a base d asta (Euro 295,67/box/mese) presuppone che l attività di presidio svolta dal singolo operatore debba intendersi contemporaneamente relativa a più box. A quest ultimo riguardo si chiede se sia onere della società appaltatrice definire il numero di operatori di presidio ritenuto adeguati per rispettare gli SLA del Capitolato d Appalto. Si chiede infine l indicazione della fascia oraria in cui dovrà essere garantito il presidio. c) Facendo riferimento a quanto prescritto all art. 19 del Capitolato Speciale d Appalto, si chiede con quale frequenza verranno consuntivate le prestazioni erogate e liquidate le relative fatture. d) Si chiede, relativamente alle attività descritte al punto del Capitolato d Appalto, se il conferimento rifiuti ad altro operatore, vado inteso come ad altro operatore individuato come fornitore da Expo Milano 2015 e da quest ultima contrattualizzato e remunerato, rimanendo a solo carico del gestore del servizio di pulizia l attività di raccolta dei rifiuti e di conferimento a tale soggetto, senza ulteriori oneri di trasporto/smaltimento dei rifiuti. Risposta n. 4 a) Come esplicitato a pag. 18 (art ) del Capitolato Tecnico esiste una univoca associazione tra standard di cui all'annesso A - "Programma delle Attività" ed unità tipologiche. b) Come esplicitato alle pagg (art. 6.2) del Capitolato Tecnico il Committente chiede l'erogazione del servizio secondo gli standard descritti, senza entrare nel merito dell'operatività del Fornitore Aggiudicatario; sarà onere di quest' ultimo dimensionare il servizio per poter mantenere costantemente gli standard richiesti come espressi alle pagg (art. 16) del Capitolato Tecnico. Infine per quanto concerne gli orari si può 2

3 ottenere un maggior dettaglio nella pag. 29 (art. 7.1 per attività di pulizia standard dei servizi igienici e art. 7.2 per presidio continuativo servizi igienici) c) Relativamente alla consuntivazione delle prestazioni erogate la fatturazione avverrà con cadenza mensile (previa produzione della documentazione come a pag art. 19 del Capitolato Tecnico), mentre il pagamento delle fatture, come indicato a pag. 68 (art.19) del Capitolato Tecnico, avverrà entro i 60 gg successivi alla fine del mese di ricezione. d) Si conferma che il Committente provvederà tramite altro fornitore a gestire la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti dal punto di conferimento agli impianti di destinazione; pertanto è onere del Fornitore Aggiudicatario conferire a tale soggetto i rifiuti in appositi spazi segnalati, oltre che collaborare ed operare a stretto contatto con lo stesso al fine di gestire al meglio tutte le potenziali situazioni di criticità anche relative alla qualità della raccolta. Quesito n. 5 Buongiorno, con la presente siamo a richiedere: -la possibilità di effettuare un sopralluogo c/o i locali oggetto di gara; -il numero, nonchè le approssimative metrature, dei servizi igienici soggetti a presidio continuativo. Risposta n. 5 Con riferimento al primo quesito, si rinvia alla risposta n. 1. Per quanto concerne il secondo quesito i dati richiesti sono esplicitati a pag. 12 (art. 4) del Capitolato Tecnico; al momento sono stati calcolati tutti come servizi igienici con presidio continuativo; la separazione tra servizi igienici gestiti con presidio continuativo (perché aperti ad utilizzo pubblico dei visitatori e largamente prevalente) e gestiti in pulizia ordinaria (per utilizzo interno dello staff) non è ancora disponibile e sarà comunicata il prima possibile non appena si avrà la definizione degli spazi. Quesito n. 6 A pag. 44 dell Allegato B Capitolato tecnico pulizie, viene riportata la seguente frase: Expo 2015 S.p.A. utilizzerà Remedy come sistema di trouble ticketing ed al Fornitore Aggiudicatario è richiesta la gestione delle richieste attraverso questo strumento. Poiché è richiesto al Fornitore aggiudicatario lo sviluppo di un software gestionale che permetta anche l inserimento e la gestione delle richieste, si chiede di specificare in maniera dettagliata lo scopo di utilizzo del sistema Remedy. Lo stesso sarà utilizzato parallelamente al sistema proposto dal Fornitore aggiudicatario? Risposta n. 6 Come esplicitato alle pagg (art. 8.9) del Capitolato Tecnico, il Committente richiede al Fornitore Aggiudicatario di dotarsi di un software gestionale che tracci tutte le richieste ordinarie/straordinarie relative all'operatività del servizio. Inoltre a fronte di questo software, e come supporto, si richiede di dotarsi di un help desk tecnico per la gestione dei malfunzionamenti dello stesso (per i propri sistemi il Committente gestisce i ticket relativi ai malfunzionamenti informatici con Remedy ed il Fornitore Aggiudicatario dovrà rendersi 3

4 disponibile ad utilizzare lo stesso per mantenere la tracciabilità dei ticket stessi; comunque non sarà prevista alcuna integrazione tra i sistemi). Quesito n. 7 A pag. 44 dell Allegato B Capitolato tecnico pulizie, viene riportata la seguente frase: Nel caso di disservizi dovuti ad altri Fornitori e/o Terze Parti operanti presso Expo 2015 S.p.A., il Fornitore Aggiudicatario supervisionerà comunque l intervento. Si chiede cortesemente di specificare cosa si intende per disservizi dovuti ad altri Fornitori e/o Terze Parti, quale sarebbe in questo caso il compito del Fornitore aggiudicatario e in che modo viene remunerata l attività? Risposta n. 7 Dato che il servizio verrà erogato in modalità Saas, potrebbe succedere che il software fornito non sia raggiungibile perché la rete telefonica ha un malfunzionamento. In casi del genere è necessario che i due fornitori interagiscano per identificare il problema e verificare che sia risolto. Per tali casi non sono previste remunerazioni ad hoc perché rientra nella manutenzione del servizio. Quesito n. 8 Buongiorno, la presente per chiedere i seguenti chiarimenti in merito alla documentazione amministrativa: - la garanzia a corredo dell'offerta di cui all'art. 14 del Disciplinare deve essere allegata, tra le varie opzioni, in originale firmata digitalmente dal Legale Rappresentante dell'istituto assicurativo; la stessa deve anche essere firmata digitalmente dal Legale Rappresentante dell'impresa concorrente e quindi contenere la doppia firma digitale (istituto assicurativo + impresa concorrente)? - occorre generare e inserire nella documentazione amministrativa il PASSOE? Risposta n. 8 Si precisa che, in caso di presentazione della cauzione in formato elettronico, è sufficiente che quest ultima sia firmata digitalmente solo dal Legale Rappresentante dell'istituto assicurativo, nel rispetto di quanto previsto dall art. 14 del Disciplinare di gara. Non occorre generare ed inserire nella documentazione amministrativa il PASSOE, trattandosi di gara telematica. Quesito n. 9 Buongiorno con la presente la scrivente società chiede la possibilità di effettuare un sopralluogo presso i siti oggetto di gara presso i quali effettuare i servizi al fine di redigere una migliore offerta. Pertanto si chiede se il sopralluogo può essere concordato con un responsabile. Risposta n. 9 Si rinvia alla risposta n. 1. Quesito n. 10 All interno del modulo dell offerta economica è richiesto di indicare la quota relativa al costo del 4

5 personale non assoggetto a ribasso. Chiediamo conferma che si rende obbligatorio utilizzare il costi orari delle Tabelle Ministeriali senza poter derogare utilizzando costi orari inferiori a quelli indicati nelle Tabelle Ministeriali a fronte di agevolazioni e benefici di cui l Azienda gode, o se altresì ciò comporti un automatica esclusione dalla procedura di gara. Risposta n. 10 L operatore economico può presentare un offerta che, relativamente al costo del personale, si discosti dalle Tabelle Ministeriali, purchè tale scostamento non sia eccessivo (cfr Cons. Stato n. 2752/2014) e soprattutto vengano comunque salvaguardati i livelli minimi salariali previsti dal CCNL delle OO.SS maggiormente rappresentative firmatarie del Protocollo a tutela della Sicurezza e Salute sul lavoro e della Legalità siglato il 29 settembre 2009, come indicato all art. 11 del Disciplinare di gara e nel Capitolato tecnico. Quesito n. 11 Chiediamo se è possibile ricevere delle planimetrie che ci permettano di identificare le aree oggetto di servizio. Risposta n. 11 Si rinvia alla documentazione pubblicata al seguente indirizzo Quesito n. 12 Chiediamo di sapere se sono previsti luoghi di stoccaggio dei materiali e delle attrezzature utili al servizio, nonché spogliatoi per il personale. In caso di risposta affermativa si richiede di conoscerne il numero. In caso di risposta negativa si chiede se è possibile installare una struttura temporanea all interno del perimetro o di conoscere le modalità da adottare per la gestione di tali problematiche. Risposta n. 12 Sono previsti n. 3 locali a disposizione, uno per ogni lotto (ad esclusione del Lotto 4) di seguito dettagliati: Lotto1-170 mq, Lotto2-148 mq, Lotto3-170 mq. Tali spazi saranno consegnati senza alcun arredo/allestimento. E possibile visionare le planimetrie di dettaglio al seguente indirizzo: Quesito n. 13 Chiediamo di sapere se l area dedicata al posizionamento dei containers dove dovranno essere conferiti i rifiuti, sarà unica per i tre lotti o diverse, chiediamo inoltre di conoscerne la dislocazione. Risposta n. 13 Le aree di stoccaggio temporaneo dei rifiuti sono ad uso esclusivo di altro operatore contrattualizzato dal Committente. Il Fornitore Aggiudicatario ha l'onere di stoccare i rifiuti all'interno di specifici locali presenti nei singoli manufatti e conferirli in specifici spazi limitrofi agli stessi manufatti gestiti. Quesito n. 14 Il presidio da prevedere per la Centrale di Comando è da intendersi una persona per ogni turno? Risposta n. 14 5

6 Il Committente richiede una copertura h24 della Centrale di Comando e Controllo (ad esclusione del Lotto 4, per il quale è comunque richiesta una elevata reperibilità), mentre è onere del Fornitore Aggiudicatario dimensionare il servizio in funzione delle esigenze relative alle attività ordinarie/straordinarie (quindi il numero di 1 persona/turno è la condizione minima da garantire). Quesito n. 15 In considerazione delle specifiche tecniche di gara nonché delle richieste di cui alla presente, chiediamo se è possibile ricevere una proroga dei termini di presentazione dell offerta di almeno 10 giorni lavorativi. Risposta n. 15 Expo provvederà a concedere una proroga per la presentazione delle offerte fino alle ore del 5 febbraio Quesito n. 16 Fermo restando una presenza utile e proporzionata al carico di lavoro, nonché il rispetto di quanto richiesto all interno dell Allegato B - Capitolato Tecnico, si chiede conferma che il Responsabile di Servizio non deve garantire la costante presenza presso il sito? Risposta n. 16 Si conferma che il/i Responsabile/i del Servizio non deve garantire la costante presenza presso il sito ma almeno la reperibilità h24. Visti i compiti che dovrà svolgere, è fortemente consigliato programmare la massima copertura possibile. Quesito n. 17 All interno del paragrafo PULIZIA DI PRIMO INGRESSO del Capitolato Tecnico, viene riportato che tale servizio sarà attivato esclusivamente qualora il costruttore non abbia già previsto la consegna dei manufatti includendo tale servizio al termine della sua attività. Si conferma quindi che tale attività verrà eseguita solo nel caso in cui le pulizie non vengano già effettuate dal costruttore e quindi è da intendersi esclusivamente a richiesta? Risposta n. 17 Si conferma che si tratta di attività a richiesta, a seconda del verificarsi della condizione di ogni singolo manufatto. Quesito n. 18 Chiediamo di conoscere la dimensione e la composizione in termini di installazione sanitaria di un box wc tipo. Risposta n. 18 Non esiste un box wc tipo in quanto tutti i manufatti sono stati costruiti secondo progettazione ed appalti di costruzione differenti; comunque all indirizzo sono stati introdotti disegni tecnici che rappresentano alcuni box tipo presenti nelle Aree di Servizio e nelle Unità di Servizio (manufatti che raggruppano il maggior numero di servizi igienici) 6

7 Quesito n. 19 All interno del paragrafo PRESIDIO CONTINUATIVO SERVIZI IGENICI del Capitolato Tecnico, viene richiesta la fornitura e relativo posizionamento e mantenimento dei tappeti da posizionarsi in prossimità del lavabi. Chiediamo di conoscere il numero di lavabi divisi per Lotto. Risposta n. 19 Il numero totale di lavabi è desumibile dalle planimetrie presenti all indirizzo Rimane implicita la variabilità insita nella realizzazione dei manufatti. Quesito n. 20 In riferimento alla gara in oggetto formuliamo i seguenti chiarimenti: a) vogliate indicare in quale sezione dell offerta tecnica vanno descritti i prodotti di pulizia utilizzati; b) vogliate indicare la quantità di eventi, di cui al punto del capitolato, che verranno svolti; c) vogliate indicare la quantità dell'estensione in mq dei servizi igienici per i quali è richiesto il presidio; d) vogliate indicare il numero di unità che per ogni turno dovranno attivare il presidio presso la CENTRALE DI COMANDO E CONTROLLO DI EXPO ( punto 8.3 del capitolato); e) vogliate meglio specificare cosa si intende per apparati/tecnologie/sistemi relativi al punto 3.3 dell'offerta tecnica; f) vogliate meglio indicare cosa dovranno descrivere i concorrenti al punto dell'offerta tecnica; g) considerando che il criterio 1.4 dell'offerta tecnica potrebbe avvantaggiare le aziende locali, si chiede di voler valutare paritariamente anche la dichiarazione di impegno ad acquisire i locali di cui allo stesso criterio; h) considerando che il criterio 1.5 dell'offerta tecnica potrebbe avvantaggiare i grossi gruppi, si chiede di voler valutare paritariamente anche esperienze di servizi particolarmente rilavanti e specifici, quali quelli prestati presso strutture sanitarie e presidi ospedalieri, dove la sistematicità e, a volte, la tempestività delle operazione sono altamente determinanti. Risposta n. 20 a) Le sezioni nelle quali si potranno descrivere i prodotti di pulizia utilizzati sono la e la della griglia di valutazione alle pagg (art. 10.1) del Disciplinare di Gara. b) Al momento non è possibile fare una previsione attendibile degli eventi programmati in quanto il palinsesto è in fase di definizione, comunque, come espresso a pag. 13 (art. 5) del Capitolato Tecnico, il Committente si impegna a fornire maggiori dettagli entro il 15/03/15. c) I dati richiesti sono esplicitati a pag. 12 (art. 4) del Capitolato Tecnico; al momento sono stati calcolati tutti come servizi igienici con presidio continuativo; la separazione tra servizi igienici gestiti con presidio continuativo (perché aperti ad utilizzo pubblico dei visitatori e largamente prevalente) e gestiti in pulizia ordinaria (per utilizzo interno dello staff) non è ancora disponibile e sarà comunicata comunque, come espresso a pag. 13 (art. 5) del Capitolato Tecnico, entro il 15/03/15. 7

8 d) Il Committente richiede una copertura h24 della Centrale di Comando e Controllo (ad esclusione del Lotto 4, per il quale è comunque richiesta una elevata reperibilità), mentre è onere del Fornitore Aggiudicatario dimensionare il servizio in funzione delle esigenze relative alle attività ordinarie/straordinarie (quindi il numero di 1 persona/turno è la condizione minima da garantire). e) Si intendono tutte le strumentazioni (hardware, software, device, etc, anche ad uso del proprio personale operativo) utili alle gestione delle richieste, dalla ricezione da parte dei sistemi informativi del Committente all'evasione, fino alla chiusura comprensiva di ritorno d'informazione relativo alle attività svolte. In particolare si rimanda alle pagg (art. 8.9) del Capitolato Tecnico. f) Si richiede di descrivere la modalità come il Fornitore Aggiudicatario coordinerà le attività, anche di differente natura (pulizia, facchinaggio, presidio), fornendo al Committente puntuali stati di avanzamento ai fini di un'ottimizzazione delle attività, delle risorse e dei livelli di servizio attesi. g) Il criterio 1.4 non valuta solo la prossimità ma anche il livello di servizio del riassortimento; pertanto è opportuno, secondo i criteri stabiliti dal punto presentare i documenti ufficiali (ad es. accordi preliminari) che comprovino la disponibilità dei locali. Inoltre, è necessario allegare le caratteristiche dei locali ai fini della valutazione dell offerta. h) Il criterio 1.5 combina le esperienze pregresse similari e non, nelle componenti dimensionali e tipologiche. Quesito n. 21 In relazione alla procedura di gara in oggetto con la presente siamo a richiedere i seguenti chiarimenti: a) si chiede conferma che in caso di partecipazione alla gara di un Consorzio di cui all'art. 34 comma 1 lett. b) o lett. c) del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. si corretto indicare tra le diverse opzioni in fase di selezione della forma di partecipazione la voce: "altra tipologia di raggruppamento"; b) L'allegato C, al punto A di ogni tabella denominata "Scomposizione Offerta Economica", riporta la dicitura Quota relativa la "costo del personale" non assoggettato a ribasso. Si chiede se, nella casella dedicata al costo orario del lavoro, sia possibile indicare un costo orario della manodopera, nel pieno rispetto dei minimi contrattuali, inferiore al costo orario medio indicato nelle Tabelle Ministeriali pubblicate in data 01/03/2014 sulla Gazzetta Ufficiale n.50, senza incorrere nell'esclusione dalla procedura di gara. Risposta n. 21 a) Con riferimento alla piattaforma SinTel, si precisa che le opzioni che il fornitore può scegliere in fase di partecipazione a una procedura di gara aperta sono la partecipazione in forma singola o in forma aggregata. Per qualsiasi informazione suggeriamo di contattare il call center della piattaforma al numero: b) Per quanto concerne il punto b), si rinvia alla risposta n

9 Quesito n. 22 In relazione alla procedura di gara in oggetto con la presente siamo a richiedere i seguenti chiarimenti/informazioni: a) si chiede conferma che ai fini dell'assolvimento del requisito di cui al paragrafo (numero medio annuo dipendenti in forza addetti alle pulizie triennio ) del Disciplinare di gara sia ammesso il ricorso all'istituto dell'avvalimento; b) si chiede conferma che ai fini dell'assolvimento del requisito di cui al paragrafo lett. b) (numero medio annuo dipendenti in forza addetti al servizio di derattizzazionedisinfestazione triennio ) del Disciplinare di gara sia ammesso il ricorso all'istituto dell'avvalimento; c) si chiede conferma che ai fini dell'assolvimento del requisito di cui al paragrafo lett. d) (fascia di iscrizione imprese di pulizie DM 274/97) del Disciplinare di gara sia ammesso il ricorso all'istituto dell'avvalimento; d) si chiede conferma che ai fini dell'assolvimento del requisito di cui al paragrafo lett. e) (fascia di iscrizione imprese di pulizie DM 274/97) del Disciplinare di gara sia ammesso il ricorso all'istituto dell'avvalimento; e) si chiede conferma che, in caso di partecipazione alla gara di un Consorzio Stabile di cui all'art. 34 comma 1 lett. c) del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i., il requisito di iscrizione alla fascia di classificazione delle imprese di pulizia di cui al DM 274/97 possa essere posseduto esclusivamente dalle consorziate indicate quali esecutrici del servizio; f) si chiede conferma che, in caso di partecipazione alla gara di un Consorzio Stabile di cui all'art. 34 comma 1 lett. c) del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i. di nuova costituzione (anno 2014) privo di bilanci relativi all'ultimo triennio, sia sufficiente che i Bilanci di cui al punto c) e d) del Disciplinare di gara siano prodotti esclusivamente dalle consorziate indicate quali esecutrici del servizio; g) in relazione alla Garanzia a corredo dell'offerta di cui all'art. 14 del Disciplinare di gara, si chiede conferma che sia considerato valido e sufficiente l'inserimento a portale della scansione dell'originale della garanzia controfirmato digitalmente da persona autorizzata dell'assicurazione che ha emesso la stessa e dal legale rappresentante dell'impresa partecipante alla gara. Risposta n. 22 a) d) Con riferimento ai quesiti dalla lett. a) alla lett. d), si segnala che l avvalimento è consentito per tutti i requisiti di ordine speciale, come previsto dall art. 7 del disciplinare di gara. e) Con riferimento al quesito di cui alla lett. e), si conferma quanto richiesto f) Per quanto concerne la partecipazione alla gara di un consorzio stabile di nuova costituzione si segnala che, conformemente alla previsione della lex specialis di gara, i bilanci possono essere prodotti dalle consorziate indicate come esecutrici, al fine di soddisfare le richieste della stazione appaltante. g) Si ribadisce che le modalità di presentazione della cauzione provvisoria, indicate all art. 14 del Disciplinare di gara sono le seguenti: 9

10 Originale in formato elettronico del documento comprovante l avvenuta costituzione della fideiussione/polizza firmato digitalmente dal Legale Rappresentante dell istituto bancario, o assicurativo, o dell intermediario finanziario; Oppure Copia scansionata dell originale firmata digitalmente da un notaio o altro pubblico ufficiale, che attesti la conformità del documento all originale; Oppure Deposito cauzionale a mezzo bonifico bancario, avendo cura di indicare nella causale l oggetto della gara, sul conto corrente attivato c/o Banca Popolare di Milano (IBAN IT59 F ); il relativo versamento dovrà essere comprovato da copia scansionata del versamento; Oppure (Solo nel caso in cui non fosse in nessun modo possibile effettuare la cauzione richiesta nelle opzioni sopradescritte): I concorrenti, entro la data ultima di presentazione delle offerte indicata al precedente articolo 7, dovranno far pervenire o consegnare brevi manu in un unico plico sigillato la garanzia a corredo dell offerta in forma cartacea unitamente a copia del documento di identità del firmatario, alla c.a. Direzione Procurement di Expo 2015 S.p.A.- Via Carlo Pisacane, Pero (MI). Sul plico sigillato dovrà essere indicata, pena l esclusione, oltre al mittente, la seguente dicitura: Procedura aperta n. 1024/2014 ai sensi dell art. 55 del D.Lgs. n. 163/2006 avente ad oggetto l affidamento dei servizi di pulizia, facchinaggio e disinfestazione/deratizzazione del Sito Espositivo di Expo Milano Il plico dovrà essere materialmente a disposizione della Commissione entro e non oltre la data di chiusura; pertanto farà fede il solo timbro postale indicante l avvenuta spedizione. Quesito n. 23 a) Rapportando le superfici lorde pavimentate (SLP) dei vari Lotti di cui all Art. 4 del CSA e le planimetrie digitali fornite: Planimetrie chioschi : si richiede se si tratta di un refuso, non sono state rilevate superfici stimate nella documentazione di gara né attività inerenti a questa tipologia di locali; Garritte tutti i Lotti e Unità di Servizio Lotti 2 e 3: chiediamo maggiori indicazioni in quanto non vi è corrispondenza fra le sigle nella tabella SLP e le planimetrie, anche per quantità di siti. Lotto 2 Rif. Tab. SLP: non abbiamo rilevato le planimetrie di TCP1 Auditorium e TCP2 Conference Center. b) Siamo inoltre a richiedere il n. dei box dei servizi igienici non ricompresi nelle attività di cui al presente appalto, in quanto di pertinenza delle installazioni self build non ricomprese nel presente appalto e la loro dislocazione territoriale nei 3 lotti, al fine di poter stimare con maggiore precisione le quotazioni dei materiali di consumo, in sede di offerta. 10

11 Risposta n. 23 a) Si riportano di seguito le risposte dettagliate: Si conferma che si tratta di un refuso in quanto sono superfici che non saranno oggetto di gara. Per quanto concerne le garitte c'è difformità tra quanto riportato a pag. 11 (art. 4) del Capitolato Tecnico (SLP) e l'annesso C (Planimetrie) e riguarda n. 3 garitte per un totale di circa 30 mq; questo in quanto la progettazione di tali manufatti è stata ultimata recentemente e non ancora disponibile; per quanto concerne le Unità di Servizio la difformità è data dal fatto che alcune comprendono solo servizi igienici quindi non sono quantificate in SLP ma in numero di box (sono oggetto della differenza n. 5 Unità di Servizio). Le planimetrie non sono presenti in quanto la progettazione è stata ultimata recentemente e non è ancora disponibile. b) Si specifica che per quanto concerne i servizi igienici non ricompresi nel presente appalto il Fornitore Aggiudicatario non dovrà né erogare il servizio di pulizia/presidio continuativo, né gestire la fornitura dei materiali di consumo. Quesito n. 24 La garanzia va calcolata includendo gli oneri relativi alla sicurezza nell importo del lotto di maggior valore? Risposta n. 24 Si conferma che la cauzione provvisoria deve essere calcolata sull importo complessivo posto a base di gara e, pertanto, tenendo conto anche degli oneri della sicurezza. Quesito n. 25 a) Confermate che il Sistema Informativo Gestionale, di cui all art. 8.9 del Capitolato, dovrà essere implementato anche per il servizio di derattizzazione e disinfestazione, oggetto del Lotto 4? b) In caso di risposta affermativa, posto che la scrivente è dotata di un sistema di monitoraggio e reporting elettronico che copre solo in parte le richieste di cui al Capitolato e dovrà quindi adottare soluzioni Ad Hoc per EXPO 2015, si chiede se quest ultima sia già dotata di Sistema Informativo Gestionale all uopo preposto, che la scrivente possa utilizzare, alimentandolo con i dati relativi al servizio oggetto del Lotto 4. c) In ogni caso, nell ottica di semplificare e ottimizzare l integrazione dei tools informativi e la conseguente formazione del personale, è già stato individuate da EXPO 2015 qualche Sistema Informativo Gestionale che risponde alle richieste o comunque preferenziale? Se sì, quale? d) Il servizio di Help Desk di cui all art del Capitolato dovrà riguardare unicamente le richieste di tipo informatico o anche la presa in carico e gestione di richieste tecniche? e) Con riferimento all art. 8.2 del Capitolato, pag. 32, il presidio H24 di operatori addetti al servizio presso la Centrale di Comando e Controllo di EXPO 2015 è richiesto anche con riferimento al servizio di derattizzazione e disinfestazione, oggetto del Lotto 4? 11

12 f) Con riferimento all art. 10.1, griglia Lotto 4, punto 4 del Disciplinare, confermate che il possesso di Certificazione OHSAS NON è requisito di partecipazione ma unicamente parametro di valutazione delle procedure di sicurezza adottate dal concorrente per la prevenzione e protezione sul luogo di lavoro? g) Ai fini dello sviluppo del progetto tecnico, è possibile effettuare un sopralluogo conoscitivo dei luoghi, anche solo per visionare in generale il contesto ambientale specifico? In caso positivo, si chiedono gentilmente fin d ora i riferimenti da contattare per procedervi. h) Al fine di valutare le soluzioni tecniche da proporre, si chiede di conoscere le dimensioni dei pozzetti di ispezione e il diametro della rete fognaria primaria e secondaria. i) Con riferimento all art. 9.3, Lotto 4, del Disciplinare, confermate che l Offerta Tecnica dovrà essere composta da un documento costituito da 30 facciate, nelle quali NON sono inclusi gli eventuali allegati a supporto tecnico del progetto, quali ad esempio le schede tecniche e di sicurezza di dispositivi e prodotti, che potranno quindi essere allegati al progetto e non conteggiati nelle predette 30 facciate? Risposta n. 25 a) Si conferma che il Sistema Informativo Gestionale è da intendersi obbligatorio anche per il Lotto 4. b) Si comunica che il Committente non è in possesso di una Sistema Informativo Gestionale da mettere a disposizione del Fornitore Aggiudicatario. c) Si comunica che il Committente non è nella posizione di comunicare un prodotto preferenziale. d) L'Help Desk, come presentato alle pagg (art ) del Capitolato Tecnico si riferisce alle richieste di tipo informatico relative ai malfunzionamenti del Sistema Informativo Gestionale. e) No, non risulta obbligatorio, ma bisognerà comunque garantire una elevata reperibilità. f) Si conferma che le procedure di sicurezza sul luogo di lavoro in conformità allo standard BS-OHSAS costituiscono un parametro di valutazione dell offerta tecnica. g) Si rinvia alla risposta n. 1. h) All indirizzo sono stati introdotti disegni tecnici che rappresentano una porzione identificativa della rete fognaria. i) Nell offerta tecnica dovrà essere inclusa l intera documentazione, comprensiva delle schede tecniche e di sicurezza di dispositivi e prodotti, afferente alle modalità ed alle caratteristiche di svolgimento del servizio che l operatore intende offrire. Tale documento dovrà essere costituito dal numero massimo di 30 facciate. Quesito n. 26 Si chiede a Codesta Spettabile Stazione Appaltante di precisare se, al fine di partecipare alla gara meglio indicata in oggetto, debba essere effettuato sopralluogo obbligatorio presso le aree oggetto dell'appalto. Risposta n. 26 Non è obbligatorio il sopralluogo. Si rinvia alla risposta n

13 Quesito n. 27 Poiché la nostra società è un Consorzio Stabile, formato da aziende che anch esse svolgono attività di pulizia, relativamente al numero medio dei dipendenti relativi al triennio non inferiore a 214 unità per il lotto 1, non inferiore a 421 unità per il lotto 2, non inferiore a 216, e a fronte che la nostra società svolgerà il servizio direttamente, si chiedeva che tale media dipendente potesse essere cumulativa anche con la numerosità dei dipendenti delle nostre aziende consorziate. Risposta n. 27 Si conferma la legittimità per il Consorzio di cui all art. 34, comma 1, lett. c) che intende partecipare in proprio di cumulare il numero medio dei dipendenti delle imprese consorziate, in ottemperanza dell art. 277, comma 3 del d.p.r. n. 207/10. Quesito n. 28 Buongiorno, nel capitolato tecnico vi è un elenco di attrezzature minime per lotto, non avendo a magazzino tutta l' attrezzatura elencata, perchè la parte mancante verrà acquisita in caso di vincita, è rilevante avere l'elenco in fase di gara? Risposta n. 28 Si conferma che risulta obbligatorio possedere l'elenco delle attrezzature minime in fase di gara in quanto non saranno valutati impegni ad acquisire, essendo oggetto di valutazione dell offerta tecnica. Quesito n. 29 Con la presente si chiede se vi è facoltà/obbligo di sopralluogo presso i siti oggetto della procedura (lotti 1,2,3 e 4) In caso affermativo si chiede di conoscere modalità. Risposta n. 29 Si veda risposta n. 1 Quesito n. 30 In merito alla gara in oggetto, poniamo alla Vostra cortese attenzione i seguenti quesiti: a) In riferimento al requisito di capacità economica finanziaria e tecnica di cui all art lett. c) in caso di partecipazione di un consorzio stabile ex art. 34, comma 1 lett. c) D.Lgs. 163/2006 di nuova costituzione e dunque privo ancora di un bilancio consuntivo chiediamo se è possibile produrre solo i bilanci delle consorziate esecutrici; b) In riferimento al punto 11) dell allegato A in caso di partecipazione di consorzio stabile di nuova costituzione che non possiede posizioni presso INPS ed INAIL in quanto privo di personale dipendente, chiediamo di confermare la possibilità di omettere i riferimenti di INPS, INAIL e CCNL e di rinviare per tali informazioni alle dichiarazioni rese da parte delle società consorziate (vedi parere dell A.N.AC. n.95 del 7 maggio 2014); c) Facendo riferimento al punto 10.1 offerta tecnica del Disciplinare di gara, visto il numero ridotto di pagine a disposizione, si chiede il livello di dettaglio richiesto circa le modalità 13

14 operative di svolgimento del servizio di pulizie e facchinaggio; ovvero vanno riportate le singole prestazioni o le attività raggruppate in macro aree? d) Facendo riferimento al paragrafo pulizia ordinaria del Capitolato Tecnico, l incremento delle frequenze e di conseguenza il miglioramento dello standard del livello di pulizie nelle diverse unità tipologiche (Aree tecniche, Aree Commerciali, Uffici, Aree ad uso ristorativo, espositivo, ) come verrebbe valutato in termini di punteggio? Se la valutazione fosse positiva, dove sarebbe più consono inserire il quadro sinottico degli incrementi proposti? e) In considerazione del blocco programmato sul portale Sintel dal 22/1/2015 al 27/1/2015 vogliate concedere una proroga congrua della gara. Risposta n. 30 a) Si rinvia alla risposta n. 22 lett. f) b) Si conferma la legittimità per il Consorzio Stabile di nuova costituzione di non indicare i dati INPS ed INAIL, in quanto privo di personale dipendente, rinviando per tali adempimenti alle dichiarazioni fornite dalle imprese consorziate. c) Il Committente richiede il maggior dettaglio possibile per come il partecipante intende organizzare l'erogazione delle prestazioni ai fini dell'ottimizzazione dei livelli di servizio; si ricorda comunque che il limite massimo di pagine è indicato alle pagg (art. 9.3) del Disciplinare di Gara. d) L'incremento delle frequenze è sicuramente da considerarsi un elemento migliorativo valutabile positivamente con formula lineare e sarebbe opportuno presentarlo nell'offerta tecnica nella sezione della griglia di valutazione alle pagg (art. 10.1) del Disciplinare di Gara. e) Expo provvederà a concedere una proroga per la presentazione delle offerte fino alle ore del 5 febbraio Quesito n. 31 In merito alla gara in oggetto chiediamo se in caso di partecipazione di un consorzio stabile le dichiarazioni delle società consorziate devono essere inviate telematicamente dal consorzio e firmate digitalmente solo dal legale rappresentante delle consorziate stesse oppure se su tali dichiarazioni è necessaria anche la firma digitale del consorzio. Risposta n. 31 È sufficiente che le dichiarazioni delle società consorziate indicate come esecutrici siano firmate digitalmente dal legale rappresentante di quest ultime. Quesito n. 32 In relazione alla Procedura Aperta Multilotto servizio di pulizia e di facchinaggio e disinfestazione/derattizzazione del Sito Espositivo di Expo Milano 2015 chiedevamo visto il principio di non commutabilità dei lotti se dovessimo partecipare in Ati come mandante sia per i Lotti 1,2,3 e per il Lotto 4 altra ATI ma noi sempre mandate sarebbe possibile. Risposta n

15 Come indicato all art. 5 del Disciplinare di gara, è fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla presente procedura in più di un RTI o Consorzio, pena l esclusione dalla gara dell impresa medesima e dei RTI o Consorzi ai quali l impresa partecipa. Pertanto ogni impresa potrà partecipare esclusivamente ad un RTI. Quesito n. 33 Si chiede gentilmente chiarimenti su numero medio dipendenti. in caso di R.T.I. è possibile fare il cumulo dei dipendenti per raggiungere o superare quello da Voi richiesto, oppure ogni partecipante della R.T.I. deve obbligatoriamente possedere individualmente il numero di dipendenti minimo da Voi richiesto? Risposta n. 33 Si rimanda a quanto previsto dall art. 6.3 del disciplinare di gara secondo cui il requisito del personale dovrà essere posseduto, anche complessivamente dal raggruppamento, ed in particolare dalla mandataria in misura maggioritaria mentre la restante parte dovrà essere posseduta dagli altri membri del raggruppamento. Quesito n. 34 Buongiorno, si richiede di chiarire se una volta inseriti i distinti ribassi percentuali negli appositi campi generati dal sistema, la procedura calcola automaticamente il totale dell'offerta presentata. Risposta n. 34 Si conferma quanto richiesto. Milano, 19 gennaio 2015 Il Responsabile del procedimento Dott. Christian Malangone (documento firmato digitalmente) 15

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

ERRATA CORRIGE CHIARIMENTI

ERRATA CORRIGE CHIARIMENTI Oggetto: GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA, DI SANIFICAZIONE ED ALTRI SERVIZI PER GLI ENTI DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE ID 1460 L errata corrige e i chiarimenti della

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI E FACCHINAGGIO QUESITI E RELATIVE RISPOSTE SECONDA PARTE

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, MANUTENZIONE DELLE AREE VERDI E FACCHINAGGIO QUESITI E RELATIVE RISPOSTE SECONDA PARTE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato Enti Locali, Finanze e Urbanistica Direzione generale enti locali e finanze Servizio provveditorato PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA,

Dettagli

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA Procedura Aperta PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006 N. 163 E DI-

Dettagli

Oggetto: Procedura negoziata per pronti contro temine. Lettera d invito.

Oggetto: Procedura negoziata per pronti contro temine. Lettera d invito. Settore Bilancio, Programmazione Economica e Tributi Resp. Procedimento: Dott. Luca Pontiggia Resp. Istruttoria: Dott.ssa Mariagrazia Matera Spett.le Intermediario Finanziario Fax n.. Monza, Oggetto: Procedura

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati.

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati. QUESITI E RISPOSTE 1. Non risulta scaricabile il bando di gara; Il bando di gara pubblicato nella GURI del 04/07/2014 al n. T14BFM11431 ed il successivo corrispondente avviso di rettifica pubblicato nella

Dettagli

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012 CHIARIMENTI RICHIESTI RELATIVAMENTE ALLA PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE IN REGIME DI OUTSOURCING DEL SISTEMA INFORMATIVO INFORMATICO AZIENDALE. Chiarimenti richiesti via

Dettagli

QUESITO N. 1: E stato chiesto se la percentuale di ribasso da applicare al lotto 1 rimarrà tale anche per i lotti 2 e 3.

QUESITO N. 1: E stato chiesto se la percentuale di ribasso da applicare al lotto 1 rimarrà tale anche per i lotti 2 e 3. QUESITO N. 1: E stato chiesto se la percentuale di ribasso da applicare al lotto 1 rimarrà tale anche per i lotti 2 e 3. Ciascun concorrente può presentare la propria offerta, relativamente a uno o più

Dettagli

I-San Donato Milanese: Gas naturale 2011/S 140-233125 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture

I-San Donato Milanese: Gas naturale 2011/S 140-233125 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:233125-2011:text:it:html I-San Donato Milanese: Gas naturale 2011/S 140-233125 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI Forniture SEZIONE I: ENTE

Dettagli

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTO PERVENUTE

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTO PERVENUTE Repp. 124 129/2010 Repp. 130 135/2010 - Servizio di pulizia ed affini da effettuarsi sul patrimonio dell Aler e del Comune di Milano. RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTO PERVENUTE D1: In riferimento

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 02/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia.

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia. BANDO DI GARA procedura aperta : art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio:offerta economicamente più vantaggiosa art. 83 del decreto legislativo n. 163 del 2006

Dettagli

Azienda Regionale Centrale Acquisti S.p.A. Bando di gara d appalto I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto: ARCA Azienda Regionale Centrale

Azienda Regionale Centrale Acquisti S.p.A. Bando di gara d appalto I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto: ARCA Azienda Regionale Centrale Azienda Regionale Centrale Acquisti S.p.A. Bando di gara d appalto I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto: ARCA Azienda Regionale Centrale Acquisti S.p.A., Via Fabio Filzi, n. 22, 20124, Milano,

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

QUESITO TESTO RISPOSTA

QUESITO TESTO RISPOSTA QUESITO TESTO RISPOSTA All art. 16.1 Offerta tecnica del capitolato d oneri è richiesta una relazione tecnica contenente, oltre i vari elementi necessari per desumere il servizio offerto, nella sez. a)

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE

RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE RICHIESTE DI CHIARIMENTO E RELATIVE RISPOSTE Domanda n. 1 Siamo con la presente a chiedervi cortesemente di comunicarci l importo del pagamento del contributo all Autorità per la partecipazione alla gara

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI ex art. 71, comma 2, del D.Lgs. n. 163 del 12 aprile 2006 Procedura aperta di carattere

Dettagli

QUESITO Si chiede conferma che, ai fini della partecipazione alla gara, non è prevista l effettuazione di un

QUESITO Si chiede conferma che, ai fini della partecipazione alla gara, non è prevista l effettuazione di un nell ipotesi che lo scrivente consorzio partecipi avvalendosi di altra impresa per il possesso di requisiti tecnico professionali (per servizi prestati con buon esito nella categoria portierato), e necessario

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000, N. 445 Timbro della ditta OGGETTO: indagine di mercato col sistema del cottimo fiduciario per la fornitura TARGHETTE IDENTIFICATIVE di CIG: ZE609F9760 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. 28/12/2000,

Dettagli

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesito n.1 Bando di gara Sezione II, punto 1.1 Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice e punto

Dettagli

REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA. Procedura aperta per l affidamento del servizio di trasporto su gomma di

REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA. Procedura aperta per l affidamento del servizio di trasporto su gomma di REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di trasporto su gomma di persone disabili. I.1) Regione del Veneto Azienda ULSS 12 Veneziana Via

Dettagli

Chiediamo di poter avere la lista dei mezzi di massa inferiore a 3,5 tonnellate per i lotti n. 4 Friuli centrale e n. 5 Isontino.

Chiediamo di poter avere la lista dei mezzi di massa inferiore a 3,5 tonnellate per i lotti n. 4 Friuli centrale e n. 5 Isontino. Oggetto: gara sopra soglia comunitaria finalizzata alla stipula di un Accordo quadro per l affidamento del servizio di manutenzione e riparazione dei mezzi in dotazione della Regione Autonoma Friuli Venezia

Dettagli

FREQUENZA MEDIA UTENTI 41 (dipendenti, amministratori e stagisti

FREQUENZA MEDIA UTENTI 41 (dipendenti, amministratori e stagisti QUESITO N. 1 Buon giorno, con la presente si chiede se nell appalto è compresa la fornitura di materiale di cortesia (carta igienica, asciugamani e sapone). Se così fosse si prega di indicare il numero

Dettagli

Unità Operativa Complessa Appalti e Forniture Tel. 091.7808725 Fax. 091.7808394

Unità Operativa Complessa Appalti e Forniture Tel. 091.7808725 Fax. 091.7808394 Azienda Ospedaliera OSPEDALI RIUNITI VILLA SOFIA CERVELLO Legge Regionale n.5 del 14/04/2009 Sede Legale Viale Strasburgo n.233 90146 Palermo -Tel 0917801111 - P.I.05841780827 Unità Operativa Complessa

Dettagli

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S.

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L. Pilla Via Maiella tel. 0865904216 fax 0865904216 cod fisc.80003310945 e-mail: isic82500p@istruzione.it PEC: istitutoleopoldopillavenafro@ecert.it 86079 V E N A F R O (IS)

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

Prot, 4590/c14 Maniago, 11/09/2013 (CIG. N ZA50B718A4)

Prot, 4590/c14 Maniago, 11/09/2013 (CIG. N ZA50B718A4) ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Evangelista Torricelli Via Udine, 7 - MANIAGO (PN) (- 0427/731491 Fax 0427/732657 http:// www.torricellimaniago.it email: pnis00300q@istruzione.it Prot, 4590/c14 Maniago,

Dettagli

IMPORTO A OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA A BASE D'ASTA DELLA GARA INFORMALE:

IMPORTO A OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA A BASE D'ASTA DELLA GARA INFORMALE: Prot. n. 1485 AVVISO PER L AVVIO DELLE PROCEDURE PER LA COSTITUZIONE DI UNA LISTA DI ACCREDITAMENTO DI POTENZIALI FORNITORI DA INVITARE A GARA INFORMALE PER IL SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE,

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 DI TORINO BANDO DI GARA

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 DI TORINO BANDO DI GARA AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 DI TORINO BANDO DI GARA 1. Ente appaltante: ASL TO1 - Via San Secondo 29-10128 TORINO (Tel. 011/5662433 - fax 011/5662232) Indirizzo elettronico: www.aslto1.it. 2. Procedura

Dettagli

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA 1. STAZIONE APPALTANTE: AMEA SpA che gestisce la Farmacia Comunale di Paliano. La Stazione

Dettagli

Elenco quesiti e risposte

Elenco quesiti e risposte Elenco quesiti e risposte Appalto per le pulizie dell aerostazione passeggeri e delle aree esterne dell Aeroporto di Catania e movimentazione carrelli porta bagagli CIG:31272017E5 1. In riferimento all'allegato

Dettagli

FAQ AVVISO IMPORTANTE

FAQ AVVISO IMPORTANTE INTERPORTO CENTRO ITALIA ORTE S.p.A. OGGETTO: Procedura competitiva ad evidenza pubblica da svolgersi tramite procedura aperta, ai sensi degli artt. 53 comma 2 lett. a) e 55 del D.Lgs. n. 163 del 2006,

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015 GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA SULL AREA GESTIONALE (SISTEMA ESACE) DEL SISTEMA INFORMATIVO DI SACE CIG 6315997D98 RICHIESTE DI CHIARIMENTO

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO. Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale,

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO. Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale, AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale, ordinaria, programmata e a carattere di urgenza, pronto intervento e reperibilità degli impianti

Dettagli

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE GUARDIA DI FINANZA REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO LIGURIA BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

Dettagli

D.9 Si chiede conferma che un concorrente possa partecipare a tutti e tre i lotti e possa risultare aggiudicatario di tutti e tre.

D.9 Si chiede conferma che un concorrente possa partecipare a tutti e tre i lotti e possa risultare aggiudicatario di tutti e tre. APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE INTEGRATA DEI LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA DELL AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DELLA TOSCANA (CUP C25D12000000005). FAQ D.16 E possibile

Dettagli

DEI BENI SEQUESTRATI E CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA

DEI BENI SEQUESTRATI E CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA ALLEGATO N. 3 ALLA DETERMINA N. 45/2014 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E NORME GENERALI PER LA GARA L Agenzia Nazionale per l amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati

Dettagli

Provincia di Cagliari

Provincia di Cagliari l COMUNE di ASSEMINI Provincia di Cagliari AREA TECNICA Servizi Manutentivi, Patrimonio e Igiene urbana manutentiva@comune.assemini.ca.it servizitecnici@pec.comune.assemini.ca.it ambientale@comune.assemini.ca.it

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO Direzione Generale- L AQUILA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO Direzione Generale- L AQUILA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO Direzione Generale- L AQUILA F.A.Q. (risposte alle domande più frequenti) - 1 - II.2.1) QUANTITATIVO O ENTITA TOTALE L importo totale del presente appalto, subordinatamente

Dettagli

Gara a procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia, igiene ambientale, minuta manutenzione e facchinaggio interno per la sede dell AGCOM di Via Isonzo n. 21/B 00198 Roma Risposte a quesiti:

Dettagli

I. 1 Indirizzo al quale inviare le offerte: Comune di Monte Sant Angelo Protocollo Generale Piazza Roma n. 2, 71037 Monte Sant Angelo;

I. 1 Indirizzo al quale inviare le offerte: Comune di Monte Sant Angelo Protocollo Generale Piazza Roma n. 2, 71037 Monte Sant Angelo; 71037 Monte Sant Angelo Piazza Roma n. 2 Telefono 0884/566244 0884/566242 0884/566220 - Telefax 0884/566212 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI Procedura: aperta

Dettagli

RISPOSTE A CHIARIMENTI

RISPOSTE A CHIARIMENTI Azienda Ospedaliera OSPEDALI RIUNITI VILLA SOFIA CERVELLO Legge Regionale n.5 del 14/04/2009 Sede Legale Viale Strasburgo n.233 90146 Palermo -Tel 0917801111 - P.I.05841780827 Unità Operativa Complessa

Dettagli

Lavori privati soggetti al rilascio di titolo abilitativo / denuncia inizio attività (DIA)

Lavori privati soggetti al rilascio di titolo abilitativo / denuncia inizio attività (DIA) DURC SINTESI DELLE LEGGI E NORMATIVE AGGIORNATO A OTTOBRE 2013 Entrato in vigore il 2 gennaio 2006, il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) è un certificato che, sulla base di un'unica richiesta,

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37, e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE. SERVIZIO TECNICO Via Teocrito, 18 97100 RAGUSA. Telefono 0932 234468 OGGETTO: CHIARIMENTI N.1

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE. SERVIZIO TECNICO Via Teocrito, 18 97100 RAGUSA. Telefono 0932 234468 OGGETTO: CHIARIMENTI N.1 AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SERVIZIO TECNICO Via Teocrito, 18 97100 RAGUSA Telefono 0932 234468 EMAIL antonio.asta@asp.rg.it maddalena.dimartino@asp.rg.it WEB www.asp.rg.it DATA 06/04/2016 PROT. 1725/S.T.

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN UNICO LOTTO, DEI SERVIZI DI PULIZIA DI ALCUNI IMMOBILI DELLA S.I.TO S.p.A - CIG N.

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN UNICO LOTTO, DEI SERVIZI DI PULIZIA DI ALCUNI IMMOBILI DELLA S.I.TO S.p.A - CIG N. PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN UNICO LOTTO, DEI SERVIZI DI PULIZIA DI ALCUNI IMMOBILI DELLA S.I.TO S.p.A - CIG N. 6385255F1A Quesito n. 1) ricevuto in data 15.09.2015 - Protocollato con n. 3227

Dettagli

ENAV S.p.A. BANDO DI GARA - SETTORI SPECIALI

ENAV S.p.A. BANDO DI GARA - SETTORI SPECIALI ENAV S.p.A. BANDO DI GARA - SETTORI SPECIALI SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: ENAV S.p.A Indirizzo postale: Via Salaria n. 716 00138

Dettagli

RETTIFICA BANDO DI GARA

RETTIFICA BANDO DI GARA AREA TECNICA SETTORE 7 URBANISTICA E AMBIENTE PEC: edilizia@pec.comune.roggianogravina.cs.it Via Bufaletto n 18-87017 Roggiano Gravina Tel. 0984/501538 Fax 0984/507389 C.F. 00355760786 Prot. 3418 del 17/04/

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 03/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

A quali categorie appartengono i rifiuti speciali che dovranno essere trasportati, stoccati e smaltiti?

A quali categorie appartengono i rifiuti speciali che dovranno essere trasportati, stoccati e smaltiti? OGGETTO: PROCEDURA APERTA, IN MODALITÀ TELEMATICA, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, SMALTIMENTO RIFIUTI (COMPRESI QUELLI SPECIALI) PRESSO GLI UFFICI DELLO STADIO OLIMPICO- ROMA. Si fa seguito

Dettagli

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MONITORAGGIO, RAZIONALIZZAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEI COSTI RELATIVI AI SERVIZI DI TELEFONIA FISSA E MOBILE, ENERGIA

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 33 del 27/02/2013

Decreto Dirigenziale n. 33 del 27/02/2013 Decreto Dirigenziale n. 33 del 27/02/2013 Approvazione capitolato d'oneri e disciplinare di gara per l'affidamento del servizio di assistenza organizzativa presso gli uffici giudiziari della Campania terza

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE PROVINCIA DI VARESE Ufficio Tecnico Comunale Settore Lavori Pubblici PIAZZA MAUCERI, N. 12 2104 VENENGONO SUPERIORE Tel: 0331/828447 Fax 0331/827314 e-mail ufficiotecnico@comune.venegonosuperiore.va.it

Dettagli

D. In riferimento alla gara in oggetto indicata, visto il comma 3 bis dell art. 82 D.L. 163/2006, così come modificato dall art.

D. In riferimento alla gara in oggetto indicata, visto il comma 3 bis dell art. 82 D.L. 163/2006, così come modificato dall art. D. in riferimento alla gara in oggetto con la presente chiediamo: gli importi delle singole categorie che formano tutto l importo a base d asta. e possibile partecipare alla gara con l attestazione soa

Dettagli

Prefettura di Roma Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Roma Ufficio Territoriale del Governo RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI INERENTI l AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI ADIBITI A UFFICI E SALE DI RAPPRESENTANZA DELLA PREFETTURA

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA. Procedura aperta per l affidamento della gestione del centro diurno per

REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA. Procedura aperta per l affidamento della gestione del centro diurno per REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA Procedura aperta per l affidamento della gestione del centro diurno per disabili Bellinato. I.1) Regione del Veneto Azienda ULSS 12 Veneziana

Dettagli

C O M U N E D I G A L L I P O L I

C O M U N E D I G A L L I P O L I BANDO DI GARA PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI LOCALI DEL CASTELLO DEMANIALE DI GALLIPOLI CON MESSA IN SICUREZZA, APERTURA E CHIUSURA, RISCOSSIONE TICKET VISITATORI E GUIDA

Dettagli

QUESITI E RISPOSTE: l importo posto a base d asta indicato in 25,00/ora Iva esclusa

QUESITI E RISPOSTE: l importo posto a base d asta indicato in 25,00/ora Iva esclusa QUESITI E RISPOSTE: 1) L art. 11 Divieto di subappalto e di cessione del contratto del disciplinare di gara vieta il subappalto. Tale divieto come abbiamo ragione di ritenere può riguardare soltanto l

Dettagli

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1)

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) Fac simile allegato alle norme di partecipazione da compilarsi a cura dell impresa/e partecipante/i. AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A.

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. Via Vigone 42-10064 Pinerolo (TO) Tel. +390121236233/312 Fax: +390121236312 http://www.aceapinerolese.it e-mail: appalti@aceapinerolese.it BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Gara GE 06---13 Procedura aperta ai sensi del D. Lgs. 163/2006 - Fornitura di un

Gara GE 06---13 Procedura aperta ai sensi del D. Lgs. 163/2006 - Fornitura di un Pag.1 di 8 DOMANDA n.1 In riferimento al procedimento di gara in oggetto, con la presente veniamo gentilmente a chiedervi la possibilità di effettuare un sopralluogo presso i siti di installazione nei

Dettagli

Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%.

Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%. RISPOSTE A QUESITI (28 Gennaio 2015) 1) DOMANDA Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%. Nel disciplinare di gara viene riportato come lavori appartenenti

Dettagli

OGGETTO: LETTERA DI INVITO A PRESENTARE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI ASSICURATIVI

OGGETTO: LETTERA DI INVITO A PRESENTARE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI ASSICURATIVI Torino, 18 febbraio 2015 Spett.le società OGGETTO: LETTERA DI INVITO A PRESENTARE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI ASSICURATIVI Polizza per la Responsabilità Civile di Amministratori e Responsabilità

Dettagli

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1 COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA Il responsabile dell Area Servizi Sociali rende noto che questo Comune intende procedere all appalto del servizio in oggetto:

Dettagli

LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA NUOVA SCUOLA MATERNA DI ROVERA CIG n 61655840E0

LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA NUOVA SCUOLA MATERNA DI ROVERA CIG n 61655840E0 LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA NUOVA SCUOLA MATERNA DI ROVERA CIG n 61655840E0 RISPOSTE AI QUESITI POSTI Quesito n 1 : Si chiede se il sopralluogo inerente gara di cui CIG in oggetto, può essere effettuato

Dettagli

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE

REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE FROSINONE OGGETTO: Gara, procedura aperta, per l affidamento, per tre anni, del servizio Di gestione Asilo Nido presso i Presidi Ospedalieri Aziendali di Pontecorvo e Sora. Chiarimenti forniti a seguito di quesiti

Dettagli

9. È possibile considerare equipollente alla OG9, ai fini della partecipazione alla gara in oggetto altra/altre categoria/categorie quale\i OG10, OG11 oppure OS30? No, non vi sono categorie equipollenti

Dettagli

In relazione alle richieste di chiarimenti pervenute, si forniscono le relative risposte che si rendono disponibili per ogni Operatore Economico.

In relazione alle richieste di chiarimenti pervenute, si forniscono le relative risposte che si rendono disponibili per ogni Operatore Economico. RISPOSTE A QUESITI Direzione Legale S.O. Legale Bologna Sede di Bologna OGGETTO: CIG 2922060032 Procedura Aperta n. DLE.BO.2011.023 - Lavori di completamento delle opere, degli impianti e dei presidi di

Dettagli

CITTÀ DI MANFREDONIA Primo Settore Affari Generali

CITTÀ DI MANFREDONIA Primo Settore Affari Generali GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA E IGIENE AMBIENTALE DI IMMOBILI COMUNALI ED AREE URBANE, NONCHE' GESTIONE BAGNI PUBBLICI, LAVORI MANUTENZIONE E PULIZIA FOGNA BIANCA,

Dettagli

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs.

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. 163/2006) Per l appalto dei lavori di Riqualificazione urbanistica delle aree periferiche

Dettagli

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri 1 Comune di Firenze Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri PROCEDURA APERTA PER: Affidamento della concessione del servizio di gestione e manutenzione impianto di distribuzione energia elettrica

Dettagli

OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia presso le sedi del Consiglio Regionale del Piemonte e dei Gruppi consiliari.

OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia presso le sedi del Consiglio Regionale del Piemonte e dei Gruppi consiliari. Marca da bollo 14,62 Mod. ISTANZA OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia presso le sedi del Consiglio Regionale del Piemonte e dei Gruppi consiliari. Presentazione istanza

Dettagli

I.V.A. 06043731006 8/ 2007-1. STAZIONE APPALTANTE:

I.V.A. 06043731006 8/ 2007-1. STAZIONE APPALTANTE: Compagnia Trasporti Laziali Società Regionale S.p.A. Partita I.V.A. 06043731006 Avviso di Procedura Ristretta, per via telematica n. 8/ 2007 (art. 220 e 85 del D.lgs n.163/2006, - All. XIII lett. B D.lgs

Dettagli

GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A

GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A 1 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A FAQ (Risposte e chiarimenti ai quesiti pervenuti) D.1) In

Dettagli

Risposta: Risposta: Risposta: Risposta:

Risposta: Risposta: Risposta: Risposta: RISPOSTE AI QUESITI - I recenti pareri rilasciati dall'avcp in merito alla richiesta di requisiti economici\finanziari per le aziende che partecipino a procedure di gara, stabiliscono che la stazione appaltante

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA Settore Lavori Pubblici Servizio Amministrativo Direttore di Settore e R.U.P. arch. Antonello Longoni Protocollo int. n. 15993 AL/gp Lecco, 18.03.2015 DISCIPLINARE DI GARA Cottimo fiduciario ad affidamento

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI

COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PARTECIPAZIONE AD UNA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO, AMMINISTRATIVO, ECONOMICO E

Dettagli

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale?

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale? QUESITO N 1 La ns. Ditta, attestata SOA nelle categorie OG1, OG6 e OS22, tutte in classifica II, sprovvista del Sistema di Qualità Aziendale ISO 9000, può partecipare alla procedura aperta per i lavori

Dettagli

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti:

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti: SCHEDA FORME ASSOCIATIVE DI PARTECIPAZIONE Nessun concorrente partecipante a RTI può presentare più offerte, né potrà subentrare successivamente alla gara ove abbia presentato offerta in una qualsiasi

Dettagli

Gara pubblica europea Servizio di conduzione e manutenzione impianti e manutenzione strutture edili.

Gara pubblica europea Servizio di conduzione e manutenzione impianti e manutenzione strutture edili. QUESITO 1): Si richiede di specificare che cosa è da considerarsi incluso nella quotazione di gara per la sede di Roma, via del Campo Boario; inoltre si richiede di specificare che cosa è da considerarsi

Dettagli

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 D.1 Con riferimento alla gara in oggetto, sono pervenuti i seguenti quesiti: per la seguente gara puo' essere applicato quanto previsto dall'articolo

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COD. CIG 0511238EED BANDO DI GARA OGGETTO: gara per l affidamento delle polizze di assicurazione RCA/ARD LIBRO MATRICOLA e INFORTUNI per n 3 anni Periodo 2010/2013.

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art.

Dettagli

QUESITI DI GARA UNICA PDE. Domanda:

QUESITI DI GARA UNICA PDE. Domanda: QUESITI DI GARA UNICA PDE Con riguardo all allegato tecnico n. 4 punto 3.1 lettera a) dove si fa riferimento alle indicazioni riportate nella tavola sinottica 3.1 allegata, si precisa che nella documentazione

Dettagli

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M.

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M. Alla Ditta RACCOMANDATA A.R. OGGETTO: procedura negoziata per il servizio di archiviazione cartacea e gestione Documentale. Cod. Ditta è invitata a partecipare alla gara ufficiosa, ai sensi del Codice

Dettagli

Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II.

Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II. Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II. Quesito n. 1: La scrivente impresa avendo acquistato

Dettagli

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- ---

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- Avviso di selezione per l affidamento a Cooperative Sociali di tipo B ex L.R. n 85/94 del Servizio di pulizia e sanificazione degli ambienti.

Dettagli

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità IL FONDO ROTATIVO PER KYOTO PAGAMENTI E RENDICONTAZIONE Antonio Rattà, Roma 17 aprile 2015 Definizione E il processo di consuntivazione

Dettagli

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI PERVENUTE

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI PERVENUTE Repp. nn. 213002 07 (lotto n. 1, CIG 5306357053 - lotto n. 2, CIG 5306372CB0 - lotto n. 3, CIG 5306666F4D - lotto n. 4, CIG 5306676790 - lotto n. 5, CIG 53066870A6 - lotto n. 6, CIG 5306696811); Repp.

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA LAVORI DI ADEGUAMENTO ANTINCENDIO PADIGLIONI 1 E 2 DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDALO - CODICE C.I.G. 515248906F - CUP F63B12000810003. SEZIONE I: STAZIONE APPALTANTE

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli