Roma: dicembre Un caro saluto. Luigi Vittorio Cogliati Dezza Presidente nazionale Legambiente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Roma: dicembre 2011. Un caro saluto. Luigi Vittorio Cogliati Dezza Presidente nazionale Legambiente"

Transcript

1 Roma: dicembre 2011 Carissimi amici di Legambiente, ancora una volta vi ringraziamo per aver rinnovato la vostra fiducia in Legambiente, sostenendo la campagna di solidarietà UnMondoTuttoAttaccato. Grazie anche al vostro aiuto e alle vostre donazioni, è stato possibile garantire l avanzamento dei progetti che le singole associazioni portano avanti e raggiungere degli obiettivi ambiziosi. Per avere maggiori informazioni, vi inviamo il secondo rapporto 2011 sullo stato di avanzamento delle attività. Sono certo che vorrete credere come me in questa campagna, che fa arrivare l azione di Legambiente in posti lontani dai riflettori e dalla pubblicità! Un caro saluto Luigi Vittorio Cogliati Dezza Presidente nazionale Legambiente

2 PROGETTO IN ARGENTINA CASA-SCUOLA-FATTORIA GRANJA SIQUEM Il progetto della Granja Siquem si sviluppa nella provincia di Cordoba e in particolare nella zona rurale di Rio Cuarto, dove molti giovani e adolescenti vivono una realtà di esclusione sociale che attraversa problematiche diverse: malnutrizione, delinquenza, abbandono e dipendenza da droghe, fra le altre. Ed è per questo che alla Granja Siquem si sta costruendo un percorso alternativo a questa realtà basato sul protagonismo giovanile e sull impegno diretto di ogni giovane. Educazione popolare, sovranità alimentare e democrazia partecipativa sono concetti che vengono messi in pratica quotidianamente, e sono presenti nelle attività della scuola, nella produzione alimentare per l autoconsumo e nelle forme partecipative dell assemblea. appartenenti a fasce sociali particolarmente svantaggiate. La casa-scuola-fattoria Granja Siquem è composta da una fattoria, una cooperativa agricola, una scuola primaria e secondaria che attualmente ospita più di 60 giovani tra i 13 e i 20 anni Attraverso questo progetto questi ragazzi sono sottratti a condizioni di forte disagio familiare e sociale, povertà e violenza. Le principali attività che l associazione locale porta avanti insieme all associazione italiana ASAL sono attività di carattere educativo oltreché attività legate allo sviluppo locale, alla sovranità alimentare e sostenibilità ambientale. Queste attività vengono svolte sia con gli educatori e i ragazzi che vivono e frequentano la Granja sia con la popolazione dei quartieri periferici di Rio Cuarto. America Latina: 81 milioni di bambini in condizione di povertà Secondo un recente studio realizzato dalla CEPAL (la Commissione Economica per l America Latina e i Caraibi), in congiunto con UNICEF, sulla povertà infantile in America Latina e Caraibi, esistono in questa zona 81 milioni di minori di 18 anni che vivono in condizione di povertà. La povertà infantile presenta caratteristiche, cause ed effetti differenti rispetto a quella che colpisce una persona adulta. La povertà infantile viene definita come la privazione del diritto alla salute, all educazione, all informazione, alla nutrizione adeguata, all accesso a fonti di acqua potabile e sistemi sanitari di base, ad un abitazione sicura e dignitosa. Secondo questa definizione, in America Latina e nei Caraibi il 45% di bambini, bambine ed adolescenti è colpito da una o più privazioni di tali diritti e va, di conseguenza, considerato povero. Fonte: Unimodo.org

3 COSA ABBIAMO FATTO GRAZIE AL VOSTRO AIUTO! In questa seconda parte del 2011 si è potuta migliorare la struttura degli edifici scolastici in modo che tutti i ragazzi hanno potuto seguire le attività educative in un unico spazio dedicato. I ragazzi che frequentano la Granja Siquem hanno potuto seguire sia i percorsi scolastici di primo e secondo grado e sia le attività formative in ambito agricolo e artigianale. Inoltre è stato sviluppato il programma Árboles y niños juntos harán historia (Alberi e bambini insieme faranno la storia) nell ambito del quale sono stati piantati insieme ai ragazzi della Granja alberi autoctoni nei campi della fattoria. Contestualmente nelle classi è stato portato avanti un lavoro sulle scienze naturali relazionato all importanza vitale degli alberi per l ecosistema. Tutti i lavori realizzati all interno di questa esperienza sono stati poi presentati dai ragazzi stessi nel parco di Sarmiento a Rio Cuarto nell ambito di un iniziativa volta a promuovere il programma e organizzata con 300 bambini di diverse scuole della zona. Le altre attività con le comunità di Rio Cuarto sono proseguite anche in questa parte dell anno in particolare la Copa de Leche (latte e pane prodotto dalla Granja che viene distribuito ai bambini delle zone più povere di Rio Cuarto che spesso vivono in condizioni di insufficienza nutrizionale) e l organizzazione della festa del Giorno del Bambino con il tema Todos los días, Todos los Niños (Ogni giorno, Ogni bambino) per ribadire l importanza dell educazione nella vita di ogni bambino.

4 PROGETTO IN TOGO Klovidonou, nella provincia Lacs Il progetto che Legambiente sostiene in Togo si sviluppa sulla costa ad est di Lomé nel paesino di Klovidonou. Questo paese può essere considerato come un piccolo villaggio, dove la maggior parte della popolazione è analfabeta (circa il 90%). La scuola in questa zona rurale rappresenta l unico centro culturale e di sviluppo della comunità: gli educatori arrivano, attraverso gli studenti, alle loro famiglie con attività tese a migliorare la situazione igienico-sanitaria e con proposte produttive sostenibili. I ragazzi della scuola sostenuta dal progetto Virgo Regina sono circa 100, il signor Amevi il direttore della scuola e gli insegnanti sono circa 10. Il progetto che Legambiente ha deciso di sostenere mira alla costruzione di banchi e servizi igienici per la scuola, a cui si affiancano piccoli progetti di gestione dei rifiuti, di vivaio per rimboschimento, di piccolo allevamento e orticoltura. Togo in cifre Superficie: Km2 Capitale: Lomé Lingue: francese (ufficiale), éwé, mina, kabyé, dagomba, twi, haussa Sistema politico: repubblica presidenziale Capo dello Stato: Faure Gnassingbé (dal 4 maggio Religioni: cattolici (28%), altri cristiani (8%), musulmani (9%), seguaci delle religioni tradizionali (55%) Abitanti: Gruppi etnici: 37 gruppi principali, tra cui éwé,adjia, mina, tem-kabyé, gurma, kébu, akposo, ana, ife Crescita demografica annua: 2,3% Mortalità Infantile (sotto i 5 anni): 98/1000 Speranza di vita: 63,3 anni Analfabetismo (sopra i 15 anni): 46,8/ Accesso ai servizi sanitari adeguati: 12% Accesso all acqua potabile: 59%

5 COSA ABBIAMO FATTO GRAZIE AL VOSTRO AIUTO! Con l aiuto di Legambiente, anche in questa seconda fase del 2011, la scuola ha continua ad essere il centro di aggregazione di tutta la comunità, qui i ragazzi si sono sentiti aiutati e protetti e qui le loro famiglie hanno trovato un punto di riferimento su cui poter contare. Nella seconda metà dell anno, è iniziato l anno accademico ma il preside della scuola, si è reso conto che nel villaggio molte famiglie non riuscivano a coprire le spese per mandare i loro bambini a scuola e per questo motivo ha deciso di utilizzare i fondi donati da Legambiente per sostenere questi bambini. Grazie al vostro sostegno siamo riusciti a mandare 28 alunni a scuola per l anno scolastico ! I bambini in questo modo hanno tutti il materiale per seguire le lezioni e grazie al sostegno di tutto il corpo scolastico riescono ad avere cure mediche e cibo.

6 PROGETTO IN SWAZILAND Riabilitazione delle sorgenti In Swaziland, Legambiente sostiene un progetto di riabilitazione di sorgenti con il fine si assicurare acqua pulita e sicura agli abitanti delle comunità rurali della regione Lubombo. Questa regione è carente di infrastrutture di base e, durante la stagione delle piogge, risulta particolarmente inaccessibile per l impraticabilità delle strade che ne permettono l accesso. Notizie dallo Swaziland La situazione economica dello Swaziland degli ultimi mesi non è delle più rosee. La richiesta del Fondo Monetario Internazionale al governo locale, di attuare misure straordinarie atte a dimostrare un piano strategico del paese per risolvere la crisi economica in corso non ha avuto la risposta attesa. Le misure sono state attuate in minima parte, costringendo il FMI alla decisione di non concedere un prestito allo Swaziland. Questa decisione ha influenzato anche altri istituti africani, spingendoli a non concedere prestiti e portando il paese a una chiara situazione di crisi che si protrae ormai da mesi. Un ultimo tentativo di aiuto è stato richiesto al vicino Sud Africa, dove il presidente Zuma sembrava propenso a concedere un prestito che avrebbe dato respiro alle casse statali dello Swaziland. Una serie di richieste imprescindibili, di cui si è venuti a conoscenza dopo alcuni mesi, erano state formulate dal governo sudafricano per permettere l esborso economico. Anche tali richieste non hanno ricevuto la risposta richiesta, rimettendo lo Swaziland sul percorso di una crisi orami annunciata da tempo. La principale fonte di sussistenza della popolazione è l agricoltura e l allevamento ma pochi sono in grado di sfruttarne le potenzialità per scopi commerciali, riuscendo a malapena a soddisfare le richieste alimentari della propria famiglia. Le persone che vivono nell area rurale d intervento generalmente devono percorrere più di 2 chilometri a piedi per poter accedere alla sorgente d acqua più vicina che spesso non risulta protetta e di conseguenza è fonte di trasmissione di malattie: la stessa sorgente è spesso condivisa con gli animali che vi accedono per potersi abbeverare. I presidi medici sono in generale presenti in tutte le comunità ma per alcuni nuclei familiari sono distanti diversi chilometri. Il tasso di sieropositività si attesta attorno al 26% (Censimento demografico del 2007), al momento il più alto al mondo.

7 COSA ABBIAMO FATTO GRAZIE AL VOSTRO AIUTO! Grazie ai fondi raccolti nel periodo Luglio Dicembre 2011 è stato possibile continuare il lavoro di preparazione delle comunità nel mantenimento delle sorgenti riabilitate. I comitati acqua delle comunità di Sinceni (16 partecipanti), Mbonambi (18 partecipanti) e Ka Mbhoke (16 partecipanti) nei mesi di luglio e agosto sono stati formati sulle operazioni di manutenzione e gestione delle sorgenti riabilitate nei mesi precedenti. Una riunione per tutti i membri dei water Committees è stata organizzata nei locali del Siteki Hotel nel mese di settembre (foto allegate). La riunione ha avuto lo scopo di rafforzare l impegno dei membri di ciascun comitato nello svolgere le proprie funzioni all interno della comunità. Per aumentare il senso di appartenenza al comitato sono state distribuite delle maglie identificative per i membri dei WC. Il valore della maglia non è solo simbolico. Per tutti i rappresentanti essere riconosciuti come membri del comitato può accrescere il loro senso del dovere nei confronti delle comunità che rappresentano. La riunione d anche evidenziato i problemi che i comitati affrontano ogni giorno per coinvolgere di più la popolazione nella raccolta fondi per il mantenimento delle nuove protezione delle sorgenti e dei punti di raccolta d acqua. Da luglio a dicembre sono stati distribuiti materiali per la riabilitazione delle sorgenti d acqua nelle seguenti comunità: Bucocantfombi (910 beneficiari), Edvubeni (80), Hlane (copertura clinica 4923 ben), Ka-Mchuza (300), Mangcimbini (320), Mbhoke (420), Nkalashane (clinica 4950 ben.), Velabahleke(350).I materiali distribuiti hanno permesso ai tecnici del RWSB di poter ultimare i lavori di riabilitazione delle sorgenti presenti nelle aree citate, permettendo alle famiglie di poter accedere all acqua potabile. I fondi di Legambiente hanno anche permesso di supportare il RWSB nell esame delle richieste di intervento delle scuole e cliniche della regione. In alcuni casi lo studio verteva sulla necessità di migliorare i sistemi esistenti mentre, nella maggior parte dei casi, la situazione in corso prevede l istallazione di nuovi sistemi per la raccolta di acqua potabile, in quanto alcune delle cliniche e delle scuole non hanno accesso a fonti di acqua potabile.

8 PROGETTO IN MALAWI Ntawa Primary School Il Malawi, è uno tra i dieci paesi più poveri al mondo: circa il 90% della popolazione vive in aree rurali a livelli spesso vicini a quelli di sussistenza, il 70% non riesce a supplire al fabbisogno di cibo e il 52% della popolazione soffre un accesso limitato all acqua potabile. Il progetto che Legambiente sostiene in Malawi si sviluppa nel Villaggio di Ntholola, distretto di Thyolo, regione sud del Malawi. L associazione AfricaSottosopra, su richiesta di famiglie e insegnanti, si è posta l obiettivo di costruire una scuola, un luogo dove imparare, dove incontrarsi, dove riporre la speranza in un futuro migliore passando per un presente concreto di un progetto che realizza latrine, aiuta a gestire rifiuti, migliora il sistema idrico. La prima parte della scuola è stata terminata e oggi permette a circa 500 bambini, alternandosi nelle aule, divisi in 4 diverse classi, di seguire le lezioni e di fare corsi di igiene e sanità, educazione ambientale, danza sport e musica.

9 COSA ABBIAMO FATTO GRAZIE AL VOSTRO AIUTO! Il 6 dicembre 2011 è stato finalmente inaugurato il secondo blocco della Ntawa Primary School nel villaggio di Ntholola. Fnalmente tutti i bambini avranno la possibilità di frequentare le lezioni all'interno di una vera struttura scolastica! terreno di proprietà del villaggio sarà seminato con sementi locali e sarà gestito dal comitato di donne costituito da AfricaSottoSopra. Grazie anche alle donazioni avute da Legambiente, è stato possibile acquistare e donare scorte di farina per le famiglie più povere: 32 bambini per un totale di 80 beneficiari; e sono state comprate e donate al villaggio di Ndalama e Thowela due Bike-ambulance per il trasporto di bambini malati al vicino Health Centre di Mangunda. A breve, verrà realizzato un orto per la scuola che potrà essere una prima forma di sostentamento per i ragazzi. Il

10 PROGETTO IN GUINEA BISSAU CENTRO DI ACCOGLIENZA DI BIOMBO In Guinea Bissau, Legambiente ha deciso di sostenere le attività dell Associazione italiana L isola che c è Onlus mirate a realizzare un centro di accoglienza e formazione per bambini orfani e donne sieropositive per assicurare loro istruzione, educazione e assistenza. Il centro di accoglienza prevede l attivazione di attività economiche tipiche (pesca, panificazione, allevamento) e una collaborazione remunerativa con l'associazione di Notizie dalla Guinea Bissau. In questi ultimi mesi, il Paese sta cercando di combattere i narcotrafficanti che utilizzano il paese come luogo di stoccaggio della droga sudamericana destinata ai mercati europei. Il governo ha deciso di favorire l'economia legale e incentivare gli investitori esteri: per farlo ha bisogno di infrastrutture, spesso ferme all'anno zero. Un primo finanziamento di 2,5 milioni di dollari, stanziati con il contributo della Banca Mondiale, servirà proprio a iniziare dei lavori per garantire elettricità e acqua alla capitale, che raccoglie quasi tutto il milione e passa della popolazione complessiva. Attualmente lo Stato non e' in grado di fornire neppure un chilowattora di elettricità, a fronte di un fabbisogno stimato in circa 30 MW. Si ricorre pertanto a strumenti e iniziative private, come generatori a gasolio. turismo responsabile M'Iles vagues de découvertes (nella zona adiacente il centro sono stati costruiti dei bungalows per ospitare turisti responsabili). Parte del ricavato del soggiorno dei turisti, finanzia il Centro stesso. I bungalows sono dotati di servizi igienici esterni ed è presente un ristorante, il tutto adeguato agli standard occidentali). COSA ABBIAMO FATTO GRAZIE AL VOSTRO AIUTO! Grazie anche alle donazioni ricevute dalla campagna di raccolta fondi UnMondoTuttoAttaccato sono stati costruiti un pozzo e un Centro di Salute. Il pozzo realizzato è chiuso ed è dotato di una pompa manuale che consente di prelevare l acqua senza il rischio di contaminazione, a differenza dei pozzi aperti che richiedono

11 l utilizzo di secchi che, dopo essere stati usati, vengono poggiati a terra dove possono esservi deiezioni animali o delle pozze sul terreno dalle quali le donne attingono l acqua. Il Centro di Salute è stato realizzato utilizzando soprattutto materiali locali e coinvolgendo le maestranze dell isola. Un pannello solare istallato sul tetto, fornirà poi l elettricità necessaria alla conservazione dei medicinali. Grazie al centro si potrà somministrare il cibo e le cure direttamente a coloro che ne hanno bisogno altrimenti, nel contesto familiare, queste verrebbero distribuite a tutta la famiglia, a cominciare dagli uomini, indipendentemente dalle loro necessità di nutrimento. La struttura creata costituirà inoltre un importante punto di riferimento per i villaggi, anche per le attività di prevenzione anti- HIV/AIDS e per le campagne di vaccinazione per prevenire la diffusione di malattie virali, come l Epatite B (HBV). Infine, con i fondi raccolti da Legambiente sono continuate le attività di sostegno alla Casa Accoglienza di Biombo con l acquisto di riso e latte in polvere per i bambini. Verranno inoltre acquistate le dosi di vaccino per i bambini da 1 a 12 anni dei 5 villaggi dell isola di Carache (tot. 220), che cominceranno ad essere vaccinati dai primi mesi del Foto n. 3 Otri in fango costruite per conservare il riso in un villaggio sull isola di Caravella (Arcipealgo delle Bijagos) ********************************************************************** Nel mese di maggio per circa dieci giorni, Piero socio de L Isola che c è ONLUS, è stato in Guinea per svolgere attività di formazione per gli infermieri Ecco cosa ci racconta! Questo viaggio, è stato una bellissima esperienza: ricca, intensa e gratificante! Durante la mia permanenza abbiamo approfondito alcune tematiche di microbioloigia e batteriologia e svolto numerose esercitazioni. Ho visto in queste persone una gran voglia di imparare e mettersi in gioco. Vivere e lavorare accanto a delle persone con scarsa o quasi nulla scolarizzazione rispetto agli standard occidentali, mi ha portato necessariamente a riflettere sul fatto che queste persone hanno un forte entusiasmo e la volontà di apprendere per ampliare le aspettative di vita della collettività, un principio etico e civico che nella nostra società cosiddette industrializzate ormai si sta perdendo. COMUNICAZIONI PER DONATORI Chiunque voglia visitare il Centro e, da questo, le isole Bijagòs, può contattare Antonella, via , o chiamare al 339/ Il passaggio di turisti interessati a vivere un esperienza particolare a contatto con la gente, contribuendo contemporaneamente e consapevolmente a progetti di solidarietà e di sensibilizzazione ambientale in uno degli angoli più belli dell Africa occidentale, riconosciuto come Riserva della Biosfera dall UNESCO (Balama- Bijagos), contribuisce in modo sostanziale al mantenimento della Casa dei Bimbi di Biombo.

Protezione sociale e agricoltura

Protezione sociale e agricoltura 16 ottobre 2015 Giornata mondiale dell alimentazione Protezione sociale e agricoltura Sasint/Dollar Photo Club Sasint/Dollar Photo Club per spezzare il ciclo della povertà rurale 16 ottobre 2015 Giornata

Dettagli

PERU, HOGAR REBUSCHINI

PERU, HOGAR REBUSCHINI OTTOBRE MISSIONARIO 2014 PERU, HOGAR REBUSCHINI Mortalità infantile sotto i 5 anni per ogni 1000 nati vivi (2012) Persone affette da HIV (migliaia) (stima 2012) accesso all acqua potabile accesso ad impianti

Dettagli

PASSO DOPO PASSO ALTRE TRE SCUOLE IN KARAMOJA

PASSO DOPO PASSO ALTRE TRE SCUOLE IN KARAMOJA PROGETTO 10.1 maggio 2013 maggio 2014 36.278 euro Uganda PROGETTO In Karamoja, nel distretto di Moroto la percentuale di alfabetizzazione è al 13%. Sull 80% dei bambini iscritti alla scuola primaria,

Dettagli

LA FONDAZIONE AVSI 4.000.000 beneficiari diretti La sua missione è promuovere la dignità della persona

LA FONDAZIONE AVSI 4.000.000 beneficiari diretti La sua missione è promuovere la dignità della persona LA FONDAZIONE AVSI La Fondazione AVSI è un organizzazione non governativa, ONLUS, nata nel 1972 e impegnata con oltre 100 progetti di cooperazione allo sviluppo in 37 paesi del mondo di Africa, America

Dettagli

Mani Unite Onlus. Sintesi attività 2014

Mani Unite Onlus. Sintesi attività 2014 Mani Unite Onlus Nel 2014 le attività svolte in Mozambico, oltre ad essere state realizzate come negli anni precedenti nell ambito degli obiettivi istituzionali (sostegno scolastico e nutrizionale), si

Dettagli

Mani Unite. Unite Onlus. Sintesi attività 2011

Mani Unite. Unite Onlus. Sintesi attività 2011 Mani Unite Unite Onlus Presentiamo anche quest anno, come doverosa consuetudine, la sintesi delle attività realizzate nel corso del 2011 a favore dei bambini che soffrono ingiustizie, fame e carenze non

Dettagli

Scuole per. l Africa. Uniti per i bambini

Scuole per. l Africa. Uniti per i bambini Scuole per l Africa Uniti per i bambini Nell Africa Subsahariana un bambino su tre si vede negato il diritto fondamentale ad andare a scuola e rimane intrappolato in un circolo vizioso di povertà, discriminazione

Dettagli

SABRINA LIFE FOR CHILD ONLUS PROGETTO CASA FAMIGLIA ISOLA DI GOREE

SABRINA LIFE FOR CHILD ONLUS PROGETTO CASA FAMIGLIA ISOLA DI GOREE SABRINA LIFE FOR CHILD ONLUS PROGETTO CASA FAMIGLIA ISOLA DI GOREE PRINCIPI DELLO STATUT0 DELLA ONLUS CF.97738100581 SABRINA LIFE FOR CHILD ONLUS nasce nel 2013 per espresso desiderio del Presidente Stefania

Dettagli

ActionAid e le Aziende per la Giustizia Sociale!

ActionAid e le Aziende per la Giustizia Sociale! ActionAid e le Aziende per la Giustizia Sociale! Indice dei contenuti ActionAid Italia Giornata Mondiale per la Giustizia Sociale ActionAid e la Giustizia Sociale Progetto Etiopia Aziende in azione per

Dettagli

Entra nella mia vita.

Entra nella mia vita. Entra nella mia vita. Cambiala. Il diritto di essere bambini. Perché tutti i bambini abbiano salute, istruzione e amore. Ogni giorno. Una campagna promossa da 2 Da quando siamo nati abbiamo imparato tante

Dettagli

Progetto per la costruzione e gestione di Farmacie sociali nelle zone periferiche della Provincia di Maputo Mozambico

Progetto per la costruzione e gestione di Farmacie sociali nelle zone periferiche della Provincia di Maputo Mozambico Progetto per la costruzione e gestione di Farmacie sociali nelle zone periferiche della Provincia di Maputo Mozambico Organizzazione proponente Africa ON onlus Viale Brigata Bisagno, 4/6 16129 Genova -

Dettagli

Cosa sono i Global Goals?

Cosa sono i Global Goals? Cosa sono i Global Goals? I Global Goals conosciuti anche con il nome di Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals) sono 17 obiettivi contenuti in un grande piano d azione su cui

Dettagli

il progetto: L ITALIA PER LUMLA

il progetto: L ITALIA PER LUMLA il progetto: L ITALIA PER LUMLA IDEATORE DEL PROGETTO: Sherap Lama Buddhist Monpa Project P.O. Gurupura 571188 Hunsur Taluk Mysore disrtict, Karnataka, India e.mail: bmsocietyus@yahoo.com AUTORE DEL PROGETTO:

Dettagli

AMREF PORTA L ACQUA. Hotel Milano Scala

AMREF PORTA L ACQUA. Hotel Milano Scala AMREF PORTA L ACQUA Pozzo finanziato grazie a Hotel Milano Scala Paese: Kenya Distretto di Kitui AREA D INTERVENTO Mutethya, questo è il nome che la comunità ha dato al pozzo, si trova in Kenya, nel villaggio

Dettagli

DATI DI SINTESI. Diocesi di Ngong RESPONSABILE LOCALE DEL PROGETTO BENEFICIARI DEL PROGETTO

DATI DI SINTESI. Diocesi di Ngong RESPONSABILE LOCALE DEL PROGETTO BENEFICIARI DEL PROGETTO DATI DI SINTESI TITOLO DEL PROGETTO Chi ben comincia.sostegno all infanzia prescolare di Kandisi (Kenya) LUOGO DEL PROGETTO Località di Kandisi Parrocchia Cattolica di Kandisi (Nairobi Kenya) COSTO DEL

Dettagli

SICUREZZA ALIMENTARE MONDIALE

SICUREZZA ALIMENTARE MONDIALE Verso la costruzione della SICUREZZA ALIMENTARE MONDIALE Insieme possiamo porre fine alla fame e alla malnutrizione José Graziano da Silva, Direttore Generale della FAO UNA VISIONE COMUNE L Organizzazione

Dettagli

AINA ONLUS Associazione Italiana Nomadi dell'amore

AINA ONLUS Associazione Italiana Nomadi dell'amore AINA ONLUS Associazione Italiana Nomadi dell'amore Newsletter Anno 4, Numero 1, marzo 2014 104! Il 19 marzo 2014 abbiamo accolto la nostra 104-esima bambina: si chiama W. Le auguriamo ogni bene e..un generoso

Dettagli

«L'acqua é vita» Dei pozzi per il Burkina Faso. Nelle regioni rurali, 1 persona su 2 non ha accesso à l acqua potabile

«L'acqua é vita» Dei pozzi per il Burkina Faso. Nelle regioni rurali, 1 persona su 2 non ha accesso à l acqua potabile «L'acqua é vita» Dei pozzi per il Burkina Faso Nelle regioni rurali, 1 persona su 2 non ha accesso à l acqua potabile Miglioriamo insieme le condizioni di vita costruendo loro dei pozzi Il costo finanziario

Dettagli

Progetto AZIONI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA di Marilena Zanella

Progetto AZIONI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA di Marilena Zanella Progetto AZIONI PER UNA CITTADINANZA ATTIVA di Marilena Zanella Da vari anni nel territorio della città di Roma e provincia stiamo cercando di realizzare un progetto, cominciato quasi 10 anni fa da alcuni

Dettagli

La Nostra Africa Onlus

La Nostra Africa Onlus CHI SIAMO LA NOSTRA AFRICA ONLUS Dal 2008 l'associazione di volontariato "" di Bologna sta realizzando progetti a sostegno della Popolazione Maasai del Kenya, nel distretto di Kajiado. Facendo nostro il

Dettagli

LINK TO SCHOOL. Il tema per l anno scolastico 2015-16: il diritto alla salute e ad un ambiente sano

LINK TO SCHOOL. Il tema per l anno scolastico 2015-16: il diritto alla salute e ad un ambiente sano LINK TO SCHOOL Un progetto di gemellaggio tra scuole italiane e scuole del Kenya. Un iniziativa promossa da Amref Health Africa per l anno scolastico 2015-16 Il tema per l anno scolastico 2015-16: il diritto

Dettagli

PROGETTO DI REALIZZAZIONE SCUOLA PRIMARIA BEATO GIOVANNI PAOLO II

PROGETTO DI REALIZZAZIONE SCUOLA PRIMARIA BEATO GIOVANNI PAOLO II DIOCESI DI ATAKPAME Comunità cristiana Beato Giovanni Paolo II PROGETTO DI REALIZZAZIONE SCUOLA PRIMARIA BEATO GIOVANNI PAOLO II Il Togo è uno dei paesi più suggestivi dell'africa Occidentale. Largo mediamente

Dettagli

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà. Sintesi operativa Quadro strategico dell IFAD 2011-2015

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà. Sintesi operativa Quadro strategico dell IFAD 2011-2015 Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà Sintesi operativa Quadro strategico dell IFAD 2011-2015 1 Il quarto Quadro strategico del Fondo regioni, di insicurezza alimentare

Dettagli

I PROGETTI ADOTTATI DA 4CITIES4DEV cibo buono, pulito e giusto: l esperienza delle comunità del cibo

I PROGETTI ADOTTATI DA 4CITIES4DEV cibo buono, pulito e giusto: l esperienza delle comunità del cibo I PROGETTI ADOTTATI DA 4CITIES4DEV cibo buono, pulito e giusto: l esperienza delle comunità del cibo Orti comunitari di N Ganon e Nangounkaha, Costa d Avorio Foto Archivio Slow Food Progetto Slow Food

Dettagli

Parlamento dei giovani per l acqua Torino, 10 dicembre 2007

Parlamento dei giovani per l acqua Torino, 10 dicembre 2007 Parlamento dei giovani per l acqua Torino, 10 dicembre 2007 Classe III A Istituto Professionale per l agricoltura e l ambiente sede associata dell IIS B.Vittone di Chieri Siamo la classe III A dell Istituto

Dettagli

La sfida del futuro. Il programma DREAM e la cura pediatrica. Programma DREAM, piazza S. Egidio 3a, 00153 Rome Italy

La sfida del futuro. Il programma DREAM e la cura pediatrica. Programma DREAM, piazza S. Egidio 3a, 00153 Rome Italy La sfida del futuro Il programma DREAM e la cura pediatrica Programma DREAM, piazza S. Egidio 3a, 00153 Rome Italy Programma DREAM, piazza S. Egidio 3a, 00153 Rome Italia Tel. +39.06.8992225 / Fax. +39.06.89922525

Dettagli

Pensiamo che i bambini siano le persone più importanti del mondo

Pensiamo che i bambini siano le persone più importanti del mondo Pensiamo che i bambini siano le persone più importanti del mondo IKEA Social Initiative è dalla parte dei bambini IKEA crede che la casa sia il luogo più importante del mondo e che i bambini siano le persone

Dettagli

SETTE progetti una speranza

SETTE progetti una speranza Campagne di appoggio umano Italia-Senegal SETTE progetti una speranza Associazione Umanista Ritmi Africani 339-2422825 info@ritmiafricani.org www.ritmiafricani.org Sette progetti, una speranza Ritmi Africani

Dettagli

Bimbi del Meriggio. Progetto villaggio-famiglia per i bambini affetti da HIV in Kenya

Bimbi del Meriggio. Progetto villaggio-famiglia per i bambini affetti da HIV in Kenya Bimbi del Meriggio Progetto villaggio-famiglia per i bambini affetti da HIV in Kenya IL PROBLEMA: La diffusione dell AIDS è il nuovo flagello dell Africa. In Kenya nel 1990 la percentuale dei malati di

Dettagli

PROGETTO We de go school SIERRA LEONE

PROGETTO We de go school SIERRA LEONE PROGETTO We de go school SIERRA LEONE Titolo We de go school Progetto di sostegno educativo e sanitario per i minori dei quartieri poveri di Freetown, dei villaggi della Rural Western Area, di Lunsar e

Dettagli

PROGETTO: UNA QUESERA PER SHUYO

PROGETTO: UNA QUESERA PER SHUYO PROGETTO: UNA QUESERA PER SHUYO Shuyo Ecuador: La cordigliera delle Ande raggiunge il punto più alto con il Chimborazo (6310) ed è composta da due dorsali parallele di origine vulcanica tra le quali si

Dettagli

Il Presidente CONI Bergamo Valerio Bettoni

Il Presidente CONI Bergamo Valerio Bettoni Il Coni, quale vertice e guida del movimento sportivo italiano, sceglie di potenziare e diffondere la cultura e la pratica sportiva nella scuola attraverso il progetto Giochi della Gioventù a cui è stato

Dettagli

Progetto Acqua per la vita

Progetto Acqua per la vita Progetto Acqua per la vita Paese e località di intervento: Il progetto si svilupperà nelle comunità di Barrancoblanco, Cuyali, Santa Martha e San Esteban, appartenenti alla città di Jinotega, Nicaragua.

Dettagli

MK ONLUS per i bambini del Burkina Faso

MK ONLUS per i bambini del Burkina Faso I lions italiani contro le malattie killer dei bambini - onlus MISSION Creare e promuovere tra tutti i popoli uno spirito di comprensione per i bisogni umanitari attraverso volontari servizi coinvolgenti

Dettagli

Jeanine vive, e tu voltati

Jeanine vive, e tu voltati Data Jeanine vive, e tu voltati I diritti umani e soprattutto la loro violazione, devono stringere il mondo intero nella solidarietà. Ban Ki-moon 0 1 E tu voltati Indifferenza. Liliana Segre ne ha parlato

Dettagli

LA TUA AZIENDA NEL SUD DEL MONDO: UN VERO TESTIMONIAL DEI NOSTRI PROGETTI

LA TUA AZIENDA NEL SUD DEL MONDO: UN VERO TESTIMONIAL DEI NOSTRI PROGETTI LA TUA AZIENDA NEL SUD DEL MONDO UN VERO TESTIMONIAL DEI NOSTRI PROGETTI Una proposta aziendale a sostegno dei progetti di AMKA Onlus nella Rep. Dem. del Congo e della campagna volontari 2014: Non Saranno

Dettagli

Scuola Secondaria Statale di Primo Grado "Carlo Vicari" Castagnole delle Lanze Anno scolastico 2009/2010

Scuola Secondaria Statale di Primo Grado Carlo Vicari Castagnole delle Lanze Anno scolastico 2009/2010 Scuola Secondaria Statale di Primo Grado "Carlo Vicari" Castagnole delle Lanze Anno scolastico 2009/2010 Unità didattica di apprendimento sul problema della fame nel mondo. Sottosezione di Geografia a

Dettagli

SCHEDA PROGETTO SIERRA LEONE

SCHEDA PROGETTO SIERRA LEONE SCHEDA PROGETTO SIERRA LEONE Titolo We de go school Progetto di sostegno educativo e sanitario per i minori dei quartieri poveri di Freetown e dei villaggi della Rural Western Area, in Sierra Leone. Budget

Dettagli

Etiopia acqua potabile e microcredito per la sicurezza alimentare

Etiopia acqua potabile e microcredito per la sicurezza alimentare Foto: Andrea Labate Etiopia acqua potabile e microcredito per la sicurezza alimentare PROGETTO PRIORITARIO - Report conclusivo Etiopia acqua potabile e microcredito per la sicurezza alimentare Report conclusivo

Dettagli

L Associazione MWENDO Cammino insieme presenta il DOCUMENTO DI PROGETTO PROGRAMMA DI SOSTEGNO A DISTANZA NEL DISTRETTO DI WASA IRINGA, TANZANIA

L Associazione MWENDO Cammino insieme presenta il DOCUMENTO DI PROGETTO PROGRAMMA DI SOSTEGNO A DISTANZA NEL DISTRETTO DI WASA IRINGA, TANZANIA L Associazione MWENDO Cammino insieme presenta il DOCUMENTO DI PROGETTO PROGRAMMA DI SOSTEGNO A DISTANZA NEL DISTRETTO DI WASA IRINGA, TANZANIA Definizione del contesto paese Tanzania Popolazione: 42.746.620

Dettagli

COSA NE SAPPIAMO DEL SAHEL? QUIZ SICUREZZA ALIMENTARE

COSA NE SAPPIAMO DEL SAHEL? QUIZ SICUREZZA ALIMENTARE Tipo di attività/strumento Quiz a risposta multipla Spunti didattici COSA NE SAPPIAMO DEL SAHEL? QUIZ SICUREZZA ALIMENTARE Conoscenza e approfondimento dei concetti di sicurezza e sovranità alimentare.

Dettagli

Che cosa è il sostegno a distanza

Che cosa è il sostegno a distanza Che cosa è il sostegno a distanza Educare un bambino, è costruire il futuro di un popolo! Un investimento sul futuro del mondo Il sostegno a distanza è una forma di solidarietà che mira a migliorare la

Dettagli

Nutrire il pianeta, energia per la vita. Progetto di Elena Cazzaniga - Elena Riva Azienda Agricola La Botanica - Birago (MB)

Nutrire il pianeta, energia per la vita. Progetto di Elena Cazzaniga - Elena Riva Azienda Agricola La Botanica - Birago (MB) Nutrire il pianeta, energia per la vita Expo 2015 Sarà l'occasione anche per ripensare e riacquistare i vecchi saperi e sapori legati ai mestieri del cibo e dell'accoglienza. Includerà tutto ciò che riguarda

Dettagli

Catalogo Aziende www.projectforpeople.org

Catalogo Aziende www.projectforpeople.org Con Project for People, il tuo pensiero conta. Hai mai pensato di regalare futuro a 100.000 mamme? Questo Natale potrai farlo con i nostri pensieri solidali. Hai mai pensato di regalare sostegno a 200.000

Dettagli

PROGETTO ORTO SOLIDALE. Orto del Sorriso

PROGETTO ORTO SOLIDALE. Orto del Sorriso PROGETTO ORTO SOLIDALE Orto del Sorriso INDICAZIONI GENERALI DEL PROGETTO: Il progetto di Orto Solidale Orto del Sorriso nasce dal desiderio di riscattare il termine LAVORO dandogli una valenza positiva.

Dettagli

FONDAZIONE PANGEA ONLUS

FONDAZIONE PANGEA ONLUS FONDAZIONE PANGEA ONLUS Le donne rappresentano il più vasto numero di persone soggette a discriminazioni, violenze, povertà e processi di impoverimento nel mondo, semplicemente perché appartenenti al genere

Dettagli

Il sostegno a distanza: il porticciolo cui attraccare

Il sostegno a distanza: il porticciolo cui attraccare Il sostegno a distanza: il porticciolo cui attraccare I bambini che sosteniamo a distanza hanno un punto comune: sono creature con un valore infinito che per qualche ragione contingente si trovano in balia

Dettagli

Programma di adozioni a distanza

Programma di adozioni a distanza Programma di adozioni a distanza Tutti noi siamo stati bambini, certamente più fortunati di molti altri perchè abbiamo avuto chi ci ha seguito e ci ha consentito di diventare adulti. Ma in tutto il mondo

Dettagli

VI Corso Multidisciplinare UNICEF di Educazione allo Sviluppo

VI Corso Multidisciplinare UNICEF di Educazione allo Sviluppo VI Corso Multidisciplinare UNICEF di Educazione allo Sviluppo Microcredito: una strategia per ridurre la povertà? Veronica Polin Università degli Studi di Verona 1 Esclusione finanziaria: dimensione 3

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

La Nostra AfricA Onlus. for children

La Nostra AfricA Onlus. for children Presentazione associazione Dal 2008 l'associazione di volontariato "La Nostra Africa Onlus" di Bologna sta realizzando progetti a sostegno della Popolazione Maasai nel distretto di Kajiado in Kenya. Il

Dettagli

Settore Progetti e Sviluppo Suore della Carità Santa Giovanna Antida Thouret

Settore Progetti e Sviluppo Suore della Carità Santa Giovanna Antida Thouret Settore Progetti e Sviluppo Suore della Carità Santa Giovanna Antida Thouret PROGETTO EDUCATIVO NOME DEL PROGETTO: Scuola Comunitaria Agricola Familiare (ECAF) LUOGO DELLO SVILUPPO DEL PROGETTO: Maimba

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PREMESSA La società attuale non solo ci invita a pensarci e a pensare in termini di globalità e di globalizzazione, ma ci chiede anche

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Presentazione del Progetto Scuole Anno Scolastico 2010/11

Presentazione del Progetto Scuole Anno Scolastico 2010/11 Presentazione del Progetto Scuole Anno Scolastico 2010/11 DC.DP.00.33 1. PRESENTAZIONE DELLA FONDAZIONE aiutare i bambini ONLUS "aiutare i bambini" è una fondazione italiana, laica e indipendente, nata

Dettagli

L educazione è proprio prendere l altro e dire: Vieni con me, camminiamo insieme. Ma il valore non lo metto io, il valore ce l hai già.

L educazione è proprio prendere l altro e dire: Vieni con me, camminiamo insieme. Ma il valore non lo metto io, il valore ce l hai già. Campagna Tende 2012-2013 COSTRUENDO UN BENE PER TUTTI UGANDA Ultimazione della scuola secondaria Luigi Giussani a Kampala L educazione è proprio prendere l altro e dire: Vieni con me, camminiamo insieme.

Dettagli

PROGETTI. Assistenza alle donne in difficoltà. La Costruzione di un presidio sanitario a Songon in Costa d Avorio

PROGETTI. Assistenza alle donne in difficoltà. La Costruzione di un presidio sanitario a Songon in Costa d Avorio "Missione Futuro", organizzazione non lucrativa di utilità sociale, nasce nel 2000 inizialmente come dipartimento dell Accademia Europea per la Relazioni Economiche e Culturali con lo scopo di riassumere

Dettagli

Donne per la vita Riduzione della mortalità materno-infantile e contrasto alla diffusione dell AIDS, con il supporto dell associazione Kuplumussana

Donne per la vita Riduzione della mortalità materno-infantile e contrasto alla diffusione dell AIDS, con il supporto dell associazione Kuplumussana Medici con l Africa Cuamm Donne per la vita Riduzione della mortalità materno-infantile e contrasto alla diffusione dell AIDS, con il supporto Kuplumussana Relazione attività 1 marzo - 30 settembre 2013

Dettagli

CENTRO PER BAMBINI HANDICAPPATI DI ANDEMAKA

CENTRO PER BAMBINI HANDICAPPATI DI ANDEMAKA CENTRO PER BAMBINI HANDICAPPATI DI ANDEMAKA Il Centro sorge a poche centinaia di metri dal centro del villaggio di Andemaka, la sua costruzione è iniziata nel 1987 per volere di Padre Karme, Padre Cento

Dettagli

Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri

Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri Se io fossi nei vostri panni quale sarebbe la cosa che più mi urgerebbe? Che cosa resta di tutti i vostri tentativi, di tutti i vostri sforzi?...abbiamo il coraggio di verificare quello che stiamo facendo

Dettagli

La Casa delle donne Benin

La Casa delle donne Benin La Casa delle donne Benin Il Sole Onlus Nel 1997 nasce, a Como, l Associazione Il Sole Onlus. Il suo obiettivo è, fin da subito, di garantire ai bambini, soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo, uguaglianza

Dettagli

MORTALITA INFANTILE E SOTTOSVILUPPO Due dei problemi più gravi nel mondo Cerchiamo insieme una soluzione!

MORTALITA INFANTILE E SOTTOSVILUPPO Due dei problemi più gravi nel mondo Cerchiamo insieme una soluzione! MORTALITA INFANTILE E SOTTOSVILUPPO Due dei problemi più gravi nel mondo Cerchiamo insieme una soluzione! Il concetto di sottosviluppo è stato introdotto, al termine della seconda guerra mondiale, da H.S.Truman

Dettagli

Tutte a scuola! Miglioramento dell accesso scolastico e della qualità educativa offerta alle giovani della regione di Oromia - Etiopia

Tutte a scuola! Miglioramento dell accesso scolastico e della qualità educativa offerta alle giovani della regione di Oromia - Etiopia Tutte a scuola! Miglioramento dell accesso scolastico e della qualità educativa offerta alle giovani della regione di Oromia - Etiopia Il progetto si sviluppa nella città di Meki, situata a 135 km da Addis

Dettagli

2012/111. Scheda Progetto ASIA. 1. Il contesto

2012/111. Scheda Progetto ASIA. 1. Il contesto Scheda Progetto ASIA 2012/111 1. Il contesto La diocesi di Tuticorin comprende parte dei distretti di Thoothukudi (Tuticorin), Kanyakumari e Tirunelveli (Nellai) nello stato indiano del Tamil Nadu. La

Dettagli

Viaggio in Senegal. 1 13 Gennaio 2006

Viaggio in Senegal. 1 13 Gennaio 2006 Viaggio in Senegal 1 13 Gennaio 2006 I volontari di SOS Diritti Umani Energia per i Diritti Umani onlus si sono recati in Senegal dal 1 al 13 gennaio 2006. Attività svolte 1. Campagna di Sostegno a distanza.

Dettagli

CONGO, REPUBBLICA DEMOCRATICA

CONGO, REPUBBLICA DEMOCRATICA CONGO, REPUBBLICA DEMOCRATICA LA DIFFICILE CONDIZIONE DEI BAMBINI E DELLE DONNE Benché gli intensi conflitti armati verificatisi su vasta scala nella Repubblica Democratica del Congo si siano attenuati

Dettagli

ADOZIONI A DISTANZA Burkina Faso

ADOZIONI A DISTANZA Burkina Faso ADOZIONI A DISTANZA Burkina Faso Il Sole Onlus Nel 1997 nasce, a Como, l Associazione Il Sole Onlus. Il suo obiettivo è, fin da subito, garantire ai bambini, soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo, uguaglianza

Dettagli

Rete solidale per il co-sviluppo

Rete solidale per il co-sviluppo Laboratorio per il Co-sviluppo Circolo di Abbiategrasso Rete solidale per il co-sviluppo Cinque progetti per il territorio 1 Cari amici, dopo un anno dall inizio dei nostri primi incontri, possiamo affermare

Dettagli

Discorso del Direttore-Generale. in occasione della cerimonia per la Giornata mondiale dell'alimentazione. Roma, 16 ottobre 2009

Discorso del Direttore-Generale. in occasione della cerimonia per la Giornata mondiale dell'alimentazione. Roma, 16 ottobre 2009 Discorso del Direttore-Generale in occasione della cerimonia per la Giornata mondiale dell'alimentazione Roma, 16 ottobre 2009 Conseguire la sicurezza alimentare in tempi di crisi Sala Plenaria, Sede della

Dettagli

Fonti: stampa nazionale PROGETTI DELL' ASSOCIAZIONE E VIAGGI PROGETTI IN CORSO

Fonti: stampa nazionale PROGETTI DELL' ASSOCIAZIONE E VIAGGI PROGETTI IN CORSO Cari lettori, questo mese dedichiamo la newsletter al tema della speculazione finanziaria sui beni alimentari di prima necessità, un argomento che sta coinvolgendo l opinione pubblica negli ultimi tempi

Dettagli

Università degli studi di Palermo Facoltà di Scienze della formazione Corso di laurea in Formatore Multimediale

Università degli studi di Palermo Facoltà di Scienze della formazione Corso di laurea in Formatore Multimediale Università degli studi di Palermo Facoltà di Scienze della formazione Corso di laurea in Formatore Multimediale Da di Charlie Chaplin alle tematiche pedagogiche dell abbandono Elaborato di: Daniela Messina

Dettagli

Progetto civicamente. Il volontariato in vari ambiti

Progetto civicamente. Il volontariato in vari ambiti Progetto civicamente Il volontariato in vari ambiti Il volontariato Testimonianze Medicus Mundi Italia (MMI) L ASSOCIAZIONE Fondata nel 1968 a Brescia Organizzazione non governativa (OnG) Riconosciuta

Dettagli

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini

SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE. Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini SCUOLA MATERNA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA ASILO VITTORIA RONCADE Signore, aiutaci a sognare in grande la vita dei nostri bambini PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO DIDATTICA A.S.2010/2011 APPROVATA NEL COLLEGIO

Dettagli

1. LA COOPERAZIONE ITALIANA ALLO SVILUPPO

1. LA COOPERAZIONE ITALIANA ALLO SVILUPPO 1. LA COOPERAZIONE ITALIANA ALLO SVILUPPO La Cooperazione allo sviluppo nasce dall'esigenza di garantire il rispetto della dignità umana e assicurare la crescita economica di tutti i popoli. Componente

Dettagli

Training Local Leaders Progetto di educazione alimentare a Itabo, Cuba

Training Local Leaders Progetto di educazione alimentare a Itabo, Cuba Training Local Leaders Progetto di educazione alimentare a Itabo, Cuba Un progetto per rafforzare la produzione agricola locale organizzato dalla comunità di Terra Madre Proyecto Comunitario Conservación

Dettagli

Est Milano Adda Martesana Progetto Start Up per EXPO2015

Est Milano Adda Martesana Progetto Start Up per EXPO2015 Est Milano Adda Martesana Progetto Start Up per EXPO2015 Cernusco s/n, 15 Febbraio 2014 Adda Martesana per Expo2015: A proposito dell evento Il tema di EXPO2015 CIBO, ENERGIA, PIANETA, VITA sono le parole

Dettagli

Progetto Scuole Catalogo proposte 2012/2013

Progetto Scuole Catalogo proposte 2012/2013 Progetto Scuole Catalogo proposte 2012/2013 DC.DP.00.42 Fondazione aiutare i bambini Onlus Via Ronchi, 17-20134 Milano - Tel. 02 70.60.35.30 Email: info@aiutareibambini.it - www.aiutareibambini.it Fondazione

Dettagli

ASSOCIAZIONE PROGETTO BAOBAB

ASSOCIAZIONE PROGETTO BAOBAB L Associazione è nata nell aprile 2009 dalla volontà di due persone residenti a Milano, di nazionalità italiana e senegalese, uniti da una profonda amicizia e dalla condivisione dell idea che la formazione

Dettagli

Master universitario di I livello in Management della cooperazione internazionale allo sviluppo

Master universitario di I livello in Management della cooperazione internazionale allo sviluppo Master universitario di I livello in Management della cooperazione internazionale allo sviluppo Contratti internazionali, modelli di agreement internazionale e ONG Attilio Ascani L evoluzione della Società

Dettagli

LA DECRESCITA FELICE Viaggio alla ricerca del vivere a misura d uomo.

LA DECRESCITA FELICE Viaggio alla ricerca del vivere a misura d uomo. Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau LA DECRESCITA FELICE Viaggio alla ricerca del vivere a misura d uomo. Con la compartecipazione della Provincia di Bologna, Tavolo Provinciale per la Pace.

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

ADOZIONI A DISTANZA India

ADOZIONI A DISTANZA India ADOZIONI A DISTANZA India Il Sole Onlus Nel 1997 nasce, a Como, l Associazione Il Sole Onlus. Il suo obiettivo è, fin da subito, garantire ai bambini, soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo, uguaglianza

Dettagli

H2On Scuola di formazione musicale Comunità di Guerin- Haiti

H2On Scuola di formazione musicale Comunità di Guerin- Haiti H2On Scuola di formazione musicale Comunità di Guerin- Haiti I Promotori di Progetto Geologos sin Fronteras nasce in Spagna nel 2005 da un idea di alcuni Geologi di grande esperienza internazionale. Nel

Dettagli

Una scelta di responsabilità sociale. Una PARTNERSHIP di VALORE. Porsi al servizio del Bene Comune. Benedetto XVI (Caritas in Veritate)

Una scelta di responsabilità sociale. Una PARTNERSHIP di VALORE. Porsi al servizio del Bene Comune. Benedetto XVI (Caritas in Veritate) Una scelta di responsabilità sociale Una PARTNERSHIP di VALORE Porsi al servizio del Bene Comune Benedetto XVI (Caritas in Veritate) In una società confusa che non riesce a superare l individualismo, la

Dettagli

PROGETTO SCUOLA PRIMARIA DI RARE - KENYA

PROGETTO SCUOLA PRIMARIA DI RARE - KENYA INDICE 1. H.H.P.P. ONLUS... 2 2. PROGETTO SCUOLA PRIMARIA DI... 3 2.1. Obiettivi del progetto... 3 2.2. Descrizione del progetto... 3 2.3. Costo complessivo e durata dell intervento... 6 Pagina 1 di 7

Dettagli

SOS VILLAGGI DEI BAMBINI ONLUS. Il calore di una casa per ogni bambino

SOS VILLAGGI DEI BAMBINI ONLUS. Il calore di una casa per ogni bambino SOS VILLAGGI DEI BAMBINI ONLUS Il calore di una casa per ogni bambino La nostra storia L Associazione SOS Villaggi dei Bambini fu fondata in Austria da Hermann Gmeiner nel 1949 al fine di aiutare i bambini

Dettagli

RELAZIONE ALLEGATA AL BILANCIO 2010

RELAZIONE ALLEGATA AL BILANCIO 2010 RELAZIONE ALLEGATA AL BILANCIO 2010 L Associazione Cuore d Africa nasce nel settembre 2008. Si occupa di fornire sostegno ed istruzione a bambini e ragazzi con gravi problemi economici e familiari, attraverso

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

SOGNI DA RIACCENDERE Benin

SOGNI DA RIACCENDERE Benin SOGNI DA RIACCENDERE Benin Il Sole Onlus Soprattutto i bambini Nel 1997 nasce l Associazione Il Sole Onlus. La sua mission è garantire ai bambini di tutto il mondo pari opportunità e dignità, indipendentemente

Dettagli

Sviluppo agricolo auto imprenditorialità Selezione donne Fase a Ottobre Novembre 2012

Sviluppo agricolo auto imprenditorialità Selezione donne Fase a Ottobre Novembre 2012 Completamento del sistema integrato di sviluppo rurale sostenibile, migliorando le condizioni di vita delle donne vulnerabili, attraverso la promozione e lo sviluppo agroalimentare a DSCHANG CAMEROUN RELAZIONE

Dettagli

ASSOCIAZIONE L ALTRA CITTA NEL MONDO ONLUS VIA ALFIERI N.11 58100 GROSSETO CODICE FISCALE 92060120539 BILANCIO AL 31/12/2009

ASSOCIAZIONE L ALTRA CITTA NEL MONDO ONLUS VIA ALFIERI N.11 58100 GROSSETO CODICE FISCALE 92060120539 BILANCIO AL 31/12/2009 ASSOCIAZIONE L ALTRA CITTA NEL MONDO ONLUS VIA ALFIERI N.11 58100 GROSSETO CODICE FISCALE 92060120539 BILANCIO AL 31/12/2009 Sede Sociale Grosseto Via Alfieri n.11 Codice fiscale 92060120539 Iscrizione

Dettagli

ATTIVITÀ DI SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE DELL ADA IN BRASILE. La Casa di Rio Pequeno

ATTIVITÀ DI SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE DELL ADA IN BRASILE. La Casa di Rio Pequeno ATTIVITÀ DI SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE DELL ADA IN BRASILE L Ada (Associazione per i diritti degli anziani) realizza progetti di solidarietà in Brasile da circa quindici anni. La Casa di Rio Pequeno Nei

Dettagli

AFGHANISTAN: Programma di aiuti alimentari nella Provincia di Jawzjan. Rapporto Finale per:

AFGHANISTAN: Programma di aiuti alimentari nella Provincia di Jawzjan. Rapporto Finale per: AFGHANISTAN: Programma di aiuti alimentari nella Provincia di Jawzjan Rapporto Finale per: ROTARY INTERNATIONAL DISTRETTO 2040 GRUPPO MI 4 ANNO 2008/2009 Progetto Obiettivo del progetto Beneficiari diretti

Dettagli

KAIRUNE CENTRO DI RECUPERO DEI BAMBINI DEL MERU KENYA

KAIRUNE CENTRO DI RECUPERO DEI BAMBINI DEL MERU KENYA KAIRUNE CENTRO DI RECUPERO DEI BAMBINI DEL MERU KENYA Il centro di recupero dei bambini del Meru Kenya fu fondato verso la fine degli anni ottanta del precedente secolo da un missionario cuneese, di origini

Dettagli

COOPERAZIONE DIRITTI SVILUPPO GIUSTIZIA EDUCAZIONE GENERE AUTONOMIA ECONOMIA AMBIENTE CAPACITÀ RISPETTO CULTURE COMUNITÀ SOSTENIBILITÀ CITTADINANZA

COOPERAZIONE DIRITTI SVILUPPO GIUSTIZIA EDUCAZIONE GENERE AUTONOMIA ECONOMIA AMBIENTE CAPACITÀ RISPETTO CULTURE COMUNITÀ SOSTENIBILITÀ CITTADINANZA COOPERAZIONE DIRITTI SVILUPPO GIUSTIZIA EDUCAZIONE GENERE AUTONOMIA ECONOMIA AMBIENTE CAPACITÀ RISPETTO CULTURE COMUNITÀ SOSTENIBILITÀ CITTADINANZA SCAMBIO ARIA ACQUA TERRA CAMBIAMENTO SOVRANITÀ ALIMENTARE

Dettagli

PASSATO PRESENTE E FUTURO

PASSATO PRESENTE E FUTURO PASSATO PRESENTE E FUTURO AGENDA CHI SIAMO DOVE OPERIAMO COSA ABBIAMO REALIZZATO - 2005/2006-2006/2007 COSA STIAMO FACENDO CHI SIAMO DOVE OPERIAMO COSA ABBIAMO REALIZZATO - 2005/2006-2006/2007 COSA STIAMO

Dettagli

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di:

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di: 4 Consigli per una gita in fattoria La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica Una guida a cura della Redazione di: PERCHÉ UNA GITA IN FATTORIA? I motivi per fare una gita in

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

PROGETTO Sostegno a distanza

PROGETTO Sostegno a distanza PROGETTO Sostegno a distanza CON MENO DI 1 EURO AL GIORNO CI PUOI AIUTARE A GARANTIRE UNA VITA DIGNITOSA AD UN BAMBINO DELLA REPUBBLICA DOMINICANA. COS E IL SOSTEGNO A DISTANZA E A CHI É RIVOLTO. Il sostegno

Dettagli