MUTUA FIMA VERDESALUTE BASE. MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MUTUA FIMA VERDESALUTE BASE. MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 1"

Transcript

1 MUTUA FIMA VERDESALUTE BASE 2015 MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 1

2 Definizioni ASSISTENZA DIRETTA Prestazioni assicurative della polizza in caso dl ricovero presso Case di Cura Convenzionate garantite tramite il servizio Previmedical SpA; ACCERTAMENTO DIAGNOSTICO Prestazione medica strumentale, atta alla ricerca e/o a definire la presenza-assenza e/o il decorso di una malattia. CARTELLA CLINICA Documento redatto durante il ricovero contenente le generalità dell Assicurato per esteso, la diagnosi, l anamnesi patologica prossima e remota, le terapie effettuate, gli interventi chirurgici eseguiti, gli esami e il diario clinico. CENTRALE OPERATIVA La struttura di Previmedical SpA, costituita da medici, tecnici e operatori, in funzione dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 ed il sabato dalle 8 alle 13, che provvede ad organizzare e ad erogare le prestazioni di cui al presente Regolamento, presso le strutture sanitarie convenzionate. CENTRI SANITARI CONVENZIONATI Strutture sanitarie costituite da Istituti di cura Cliniche, Centri Diagnostici, Ambulatori medici e Medici convenzionate con la Rete GBS, che forniscono le prestazioni, nei limiti di quanto previsto dal presente Regolamento. DAY HOSPITAL Degenza diurna in istituto di cura che non comporta pernottamento la cui durata non deve essere inferiore alle 5 ore - documentata da rilascio di cartella clinica. DAY SURGERY Intervento chirurgico effettuato in istituto di cura, in regime di degenza diurna, che non comporta pernottamento, documentato da cartella clinica. FRANCHIGIA La somma determinata in misura fissa che rimane a carico del Socio. Qualora venga espressa in giorni, è il numero di giorni per i quali non viene corrisposto al Socio l importo previsto. GRANDE INTERVENTO CHIRURGICO Ogni intervento chirurgico contenuto nell Elenco di cui allegato. LETTERA DI IMPEGNO Il documento che riporta gli obblighi reciproci tra la Struttura Convenzionata e il Socio, integrato con gli adempimenti relativi a quanto previsto dal D.lgs. n. 196/2003 sulla tutela dei dati personali; tale documento deve essere sottoscritto dal Socio all accettazione presso il Centro Sanitario convenzionato. INDENNIZZO O INDENNITA La somma dovuta dalla MUTUA a termine di polizza in caso di sinistro. INDENNITA SOSTITUTIVA L importo giornaliero erogato dalla MUTUA in caso di ricovero in assenza di richiesta di rimborso delle spese per le prestazioni effettuate durante il ricovero o ad esso comunque connesse. INFORTUNIO L evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che produca lesioni corporali obiettivamente constatabili. INTERVENTO CHIRURGICO L insieme degli atti operatori finalizzati a risolvere una situazione patologica conseguente a malattia od infortunio. MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 2

3 INTERVENTO CHIRURGICO AMBULATORIALE Intervento di piccola chirurgia, eseguito senza ricovero presso l ambulatorio o lo studio medico chirurgico, che non richiede la permanenza in osservazione nel post-intervento. ISTITUTO DI CURA L ospedale pubblico, la clinica o la casa di cura, sia convenzionati con il Servizio Sanitario Nazionale che privati, regolarmente autorizzati all erogazione dell assistenza ospedaliera, esclusi comunque stabilimenti termali, case di convalescenza, di soggiorno, istituti per la cura della persona ai fini estetici e/o dietetici, case di riposo, alberghi od istituti per il recupero o il mantenimento della forma fisica, cliniche del benessere, le residenze sanitarie assistenziali o R. S. A. MALATTIA Ogni alterazione dello stato di salute non dipendente da infortunio. MASSIMALE La somma che rappresenta il limite massimo dell indennizzo contrattualmente previsto. NUCLEO FAMILIARE I soggetti che risultano iscritti nel certificato di stato di famiglia del Socio. SITUAZIONI PATOLOGICHE PREESISTENTI Qualunque conseguenza di malattia, infortunio, malformazione o stato patologico, congeniti o no, conosciuti e/o diagnosticati antecedentemente alla data di adesione. QUESTIONARIO SANITARIO Il documento che descrive lo stato di salute del Socio, al momento dell adesione, sulla base delle riposte fornite dallo stesso, e debitamente da lui sottoscritto o di chi ne esercita la potestà. RETE L insieme delle strutture sanitarie (Ospedali, Cliniche e Centri Diagnostici) e dei professionisti convenzionati. RICOVERO La degenza comportante pernottamento in Istituto di cura. RICOVERO DI LUNGA DEGENZA Ricoveri determinati da condizioni fisiche del Socio che non consentono più la guarigione con trattamenti medici e che rendono necessaria la permanenza in Istituto di cura per interventi di carattere assistenziale o fisioterapeutico di mantenimento. SCOPERTO La somma, espressa in valore percentuale, dedotta dall indennizzo, che rimane a carico del Socio. SINISTRO L evento dannoso per il quale è prestata la garanzia assicurativa. CATEGORIE ASSISTITE Art. 1 FINALITA DELLA MUTUA La Mutua Fima, Società di Mutuo Soccorso, di seguito denominata MUTUA, in conformità di quanto disposto dalla Legge n del e dall art. 46 della Legge n. 883 del , non ha scopo di lucro ed eroga un trattamento di assistenza sanitaria ad integrazione di quella del Servizio Sanitario Nazionale in conseguenza di malattia, infortunio e parto. MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 3

4 Art. 2 CATEGORIE ASSISTITE Possono iscriversi alla MUTUA, in qualità di soci ordinari, senza distinzione, tutte le persone fisiche che ne facciano richiesta. Inoltre possono diventare soci ordinari anche i minori di età e i rapporti con la MUTUA saranno tenuti da chi ne esercita la relativa potestà. CONDIZIONI GENERALI DISCIPLINA DELLE PRESTAZIONI Art. 3 APPARTENENTI AL NUCLEO FAMILIARE DEL SOCIO AVENTI DIRITTO ALLE PRESTAZIONI La MUTUA eroga le proprie prestazioni anche in favore degli appartenenti al nucleo familiare del Socio che, all atto dell iscrizione, ne abbia fatto richiesta. Nel nucleo familiare si intendono comprese le persone che convivono con il richiedente sulla base di quanto risulta dal certificato di Stato di famiglia. Art. 4 DIRITTI DEI FAMILIARI DEL SOCIO I diritti dei familiari del Socio alle prestazioni della MUTUA sorgono, permangono e cessano con quelli del Socio medesimo, ed agli stessi si estendono tutte le norme che disciplinano le prestazioni erogate al Socio da parte della MUTUA. Art. 5 DURATA DELL ISCRIZIONE Le prestazioni erogate dalla MUTUA avranno validità dalle ore 24 del 1/1/2015 alle ore 24 del 31 dicembre 2015, fermo quanto previsto per i Periodi di Carenza così come indicato dall art. 7 Decorrenza della garanzia - del Regolamento. Art. 6 MODALITA D ISCRIZIONE L iscrizione deve essere fatta presso gli uffici centrali della MUTUA siti in Roma in Corso Vittorio Emanuele II al civico 101, oppure presso gli uffici territoriali di Confagricoltura. La domanda di iscrizione deve essere compilata sugli appositi modelli predisposti dalla MUTUA e corredata da un certificato di Stato di Famiglia ( anche nella forma di Atto Notorio ai sensi dell art. 47 D.P.R. n. 445/2000) e dal Questionario Anamnestico compilato in ogni sua parte, necessario per la valutazione dell assicurabilità del richiedente. La domanda che non sia compilata secondo le suddette modalità ed accompagnata dai suddetti allegati non ha efficacia. Art. 7 DECORRENZA DELLA GARANZIA L iscrizione alla MUTUA si intende perfezionata con il versamento del contributo associativo ed ha effetto ai fini dei termini di decorrenza del diritto alle prestazioni dalle ore del giorno del pagamento. La garanzia decorre: a) per gli infortuni e l aborto post-traumatico: dal momento in cui ha effetto l assicurazione; b) per le malattie in genere, aborto spontaneo, aborto terapeutico e per gli esiti di infortuni non manifestati e non noti all Assicurato al momento della stipulazione dell assicurazione e per i quali non siano stati praticati accertamenti o terapie: dal 90 giorno successivo alla data di effetto dell assicurazione; MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 4

5 c) per i ricoveri determinati da parto: dal 270 giorno successivo alla data di effetto dell assicurazione. Art. 8 MODALITA DEL VERSAMENTO I contributi dovuti alla MUTUA debbono essere versati tramite Bonifico Bancario (codice IBAN IT 78 K , Banca BNL) oppure tramite Assegno Circolare o Assegno Bancario non trasferibile intestato alla MUTUA. Il versamento può essere effettuato da parte del Socio già iscritto in un unica soluzione entro e non oltre il 31 gennaio dell anno, oppure, ferma l unicità del contributo, in rate semestrali uguali ed anticipate, ci cui la prima entro e non oltre il 31 gennaio e la secondo entro e non oltre il 31 luglio dell anno in corso. Il mancato versamento del contributo alla MUTUA comporterà la decadenza del diritto alle prestazioni. Art. 9 ISCRIZIONI IN CORSO D ANNO Qualora venga effettuata una nuova iscrizione in corso d anno, il contributo sarà commisurato in base al seguente schema: adesioni fatte fino al 30/6/2015 pagamento commisurato a tanti dodicesimi quanti sono i mesi di effettiva estensione del diritto alla prestazione; adesioni fatte dopo il 30/6/2015 pagamento del 50% del premio annuo. Il versamento del contributo dovrà comunque avvenire entro e non oltre il 15 del mese successivo all iscrizione. La garanzia decorre: a) per gli infortuni e l aborto post-traumatico: dal momento in cui ha effetto l assicurazione; b) per le malattie in genere, aborto spontaneo, aborto terapeutico e per gli esiti di infortuni non manifestati e non noti all Assicurato al momento della stipulazione dell assicurazione e per i quali non siano stati praticati accertamenti o terapie: dal 90 giorno successivo alla data di effetto dell assicurazione; c) per i ricoveri determinati da parto: dal 270 giorno successivo alla data di effetto dell assicurazione. Art. 10 DETRAZIONI FISCALI Il contributo associativo che il Socio ha versato a MUTUA è detraibile dall imposta lorda per un importo pari al 19% e non superiore ad Euro 1.291,14 a norma di quanto previsto dall art. 13 bis, i-bis del D.P.R. 22 dicembre 1986 n. 917 (T.U.I.R.). Art. 11 DECESSO DELL ISCRITTO In caso di decesso del Socio ad esso subentrerà il nuovo capo del nucleo familiare e l iscrizione continua a produrre i suoi effetti nei confronti del nucleo stesso. Art. 12 EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI La MUTUA eroga le proprie prestazioni nella misura e secondo le modalità contemplate. MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 5

6 Art. 13 ESCLUSIONI Sono escluse dalle prestazioni, le spese relative a: - malattie mentali, disturbi psichici in genere, compresi i comportamenti nevrotici; - diabete; - intossicazioni conseguenti ad abuso di alcolici, uso di allucinogeni, uso non terapeutico di psicofarmaci e/o stupefacenti, infortuni determinati da ubriachezza o sofferti sotto l influenza di allucinogeni, stupefacenti o psicofarmaci, nonché verificatisi in conseguenza di azioni delittuose dolose commesse dall Assicurato o da atti contro la sua persona da lui volontariamente compiuti o consentiti; - malattie congenite e stati patologici che ne siano espressione o conseguenza diretta; - l eliminazione o correzione di malformazioni e di difetti fisici (intendendosi per tali le anomalie di parte anatomica anche obiettivamente non visibili e clinicamente diagnosticabili prima della stipulazione della polizza) preesistenti alla data di effetto dell assicurazione o, se antecedente, alla data della prima iscrizione alla MUTUA senza soluzione di continuità, nonché delle patologie correlate; - infortuni occorsi e/o malattie insorte prima della data di effetto dell assicurazione o, se antecedente, della data della prima iscrizione alla MUTUA senza soluzione di continuità anche se dichiarate al momento della stipulazione della polizza nonché malattie o stati patologici che siano espressione o conseguenza diretta di situazioni patologiche preesistenti, ad eccezione delle malattie non congenite non diagnosticate e/o conosciute a tale data nonché degli esiti di infortuni non manifestati e non noti all Assicurato a tale data e per i quali non siano stati praticati accertamenti o terapie; - malattie ed infortuni che siano conseguenza diretta o indiretta di trasmutazioni del nucleo dell atomo, come pure di radiazioni provocate dall accelerazione artificiale di particelle atomiche; - malattie ed infortuni determinati da inondazioni, terremoti, eruzioni ed altre calamità provocate da forze della natura o da atti di guerra, terrorismo o insurrezione; - le cure e gli interventi per l eliminazione o correzione di difetti della vista, dovuti a vizi di rifrazione (ad es. correzione di miopia ed astigmatismo), - ricoveri durante i quali vengono compiuti soltanto accertamenti, terapie o trattamenti in genere che, per loro natura, possono essere effettuati anche in laboratorio/ambulatorio; - ricoveri causati da necessità del Socio o dei sui familiari iscritti, di avere assistenza di terzi per effettuare atti elementari della vita quotidiana nonché Ricoveri di lunga degenza ; - ricoveri effettuati presso stabilimenti o centri di cura termali, idroterapici, fisioterapici, dietologici o del benessere, case di riposo, di convalescenza, di soggiorno, cliniche della salute e le residenze sanitarie assistenziali o R. S. A.; - le visite, esami ed accertamenti diagnostici eseguiti per il semplice controllo senza l indicazione di una patologia presunta o accertata; - visite psichiatriche e psicoterapeutiche; - visite pediatriche; - visite ed esami ginecologiche durante il periodo di gravidanza; MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 6

7 - le cure dentarie e delle paradontopatie, le protesi dentarie ed ortodontiche, gli interventi preprotesici, odontoiatrici e di implantologia; - visite e cure fisiatriche, fisioterapiche, mesoterapiche, massaggi, agopuntura; - terapie e trattamenti in genere, salvo quanto previsto per trattamenti fisioterapici e rieducativi pre e post; - acquisto di medicinali; - acquisto, manutenzione e riparazione di apparecchi protesici o terapeutici; - visite, cure, applicazioni ed interventi di carattere dietologico o estetico, salvo gli interventi di chirurgia plastica ricostruttiva resi necessari da infortunio o da intervento demolitivo indennizzati a termini di polizza; - infortuni derivanti dalla pratica di qualsiasi sport esercitato professionalmente e, comunque, di pugilato, lotta, sci, calcio e calcetto, nelle loro varie forme, salti dal trampolino con sci e idroscì, sport aerei in genere nonché dalla partecipazione a corse o gare automobilistiche, motociclistiche e motonautiche ed alle relative prove e allenamenti; - malattie professionali così definite dal D.P.R. 30/06/1965 n. 1124; - le prestazioni sanitarie non riconosciute dalla medicina ufficiale; - le prestazioni di medicina non convenzionale quali chiropratica, osteopatia ed omeopatia; - gli interventi chirurgici finalizzati alla correzione di deviazione del setto e della piramide nasale fatta eccezione per quelli resi necessari da infortunio avvenuto in vigenza di polizza, debitamente ed esclusivamente documentato da certificato di pronto soccorso e da esame radiografico attestante la frattura delle ossa nasali. Art. 14 PERSONE NON ASSICURABILI Non sono assicurabili, indipendentemente dalla concreta valutazione dello stato di salute, le persone affette da alcolismo, tossicodipendenza, sindrome da immunodeficienza acquisita (A.I.D.S.), sieropositività acquisita (HIV) o da una delle seguenti infermità mentali: sindromi organiche celebrali, disturbi schizofrenici, disturbi paranoici, forme maniaco-depressive. Il manifestarsi, in corso di contratto, delle suddette malattie o delle affezioni sopra richiamate determinerà la cessazione del diritto alle prestazioni a norma dell art del codice civile senza obbligo per la MUTUA di corrispondere indennizzo. Art. 15 MODALITA E RICHIESTA DEL RIMBORSO Il Socio, pena il rigetto della richiesta, deve presentare alla MUTUA entro 90 giorni dalla prestazione sanitaria, la seguente documentazione: 1) il modello Modulo Richiesta Rimborso Spese Sanitarie per Ricovero o il Modulo Richiesta Rimborso Spese Extra ospedaliere (a seconda della prestazione sanitaria della quale si chiede il rimborso), debitamente compilato in ogni sua parte e sottoscritto dal paziente o da chi ne esercita la potestà; 2) tutta la documentazione medica e di spesa in originale, nello specifico: Nel caso di visita medica specialistica per malattia o infortunio: - fattura o ricevuta fiscale, in originale, intestata al Socio o al familiare appartenente allo stesso nucleo, nella quale siano specificate le generalità del visitato; MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 7

8 - certificato medico specialista in originale nel quale sia stata indicata la diagnosi o il sospetto diagnostico. Nel caso di esami ed accertamenti diagnostici per malattia o infortunio: - fattura o ricevuta fiscale in originale intestata al familiare appartenente allo stesso nucleo, nella quale siano specificate le generalità del visitato; - certificato medico in originale con il quale sia stata prescritta la prestazione precisando la sussistenza o il sospetto dello stato patologico (diagnosi). Nel caso di ricovero in istituto di cura con o senza intervento chirurgico: - richiesta di ricovero del medico curante o dello specialista, che esponga le motivazioni del ricovero con i dati clinici e le notizie anamnestiche di rilievo; tale richiesta non sarà necessaria nel caso di ricovero d urgenza documentato dalla cartella clinica; - copia integrale autentica della cartella clinica completa; - in caso di ricovero per infortunio altresì il certificato di pronto soccorso; - fatture o ricevute fiscali in originale intestate al Socio al familiare appartenente allo stesso nucleo, nella quale siano specificate le generalità del visitato; Nonché nel caso di intervento chirurgico ambulatoriale, sarà necessaria richiesta di intervento chirurgico formulata dal medico curante o dallo specialista che esponga le motivazioni dell intervento con la relativa diagnosi o, in alternativa, la certificazione dello specialista che ha eseguito l intervento ambulatoriale contenente tali indicazioni. Inoltre, si precisa che, ove MUTUA FIMA ne faccia richiesta, dovrà essere prodotta altresì la documentazione relativa ai ricoveri precedenti ed agli esami e terapie precedentemente eseguiti per la malattia o l infortunio che giustifica il ricovero. Tuttavia, nel caso in cui si tratti di prestazioni totalmente o parzialmente a carico del SSN e, quindi, gli originali delle prescrizioni mediche sono stati trattenuti dalla struttura che le ha erogate, sarà sufficiente produrre la copia fotostatica delle suddette prescrizioni nonché l originale del ticket pagato per l erogazione della prestazione medesima. Art. 16 RIMBORSO IN CASO DI DECESSO DELL ISCRITTO In caso di decesso del Socio gli eredi legittimi, per ottenere l erogazione dei rimborsi relativi ad eventi antecedenti alla data del decesso, dovranno inviare le seguenti documentazioni: - certificato di morte del Socio; - atto notorio o documento equipollente dal quale risultino le generalità degli eredi legittimi; - delega di ciascuno degli eredi per uno di essi a riscuotere l importo delle erogazioni. MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 8

9 Art. 17 ACCERTAMENTI E CONTROLLI DELLA MUTUA La MUTUA si riserva di accertare o respingere le singole richieste di iscrizione e ha la facoltà, allo scopo di accertare il diritto del Socio alle singole prestazioni o l effettiva necessità delle stesse, di esercitare ogni controllo o accertamento e di richiedere documentazione integrativa a quella già prodotta. Il rifiuto del Socio a produrre i documenti richiesti o l opposizione agli accertamenti comunque disposti dalla MUTUA, comportano la decadenza del diritto alle prestazioni. Art. 18 ESCLUSIONE DEL SOCIO Il Consiglio Direttivo della Mutua può deliberare l esclusione del Socio nei seguenti casi: - inadempienza o inosservanza del regolamento; - morosità nel pagamento del contributo associativo; - condanna per atti diffamanti; - comportamenti dannosi in genere per la MUTUA e per il suo funzionamento; - simulazione del verificarsi delle condizioni per ottenere le prestazioni. Art. 19 RICORSI Avverso i provvedimenti adottati dalla MUTUA è ammesso ricorso al Consiglio Direttivo. Il ricorso deve essere prodotto dal Socio o, in caso di suo decesso dagli aventi causa, entro il termine di 30 giorni dalla comunicazione del provvedimento impugnato. Trascorso il termine indicato senza che sia stato prodotto ricorso, si intende che il Socio o i suoi aventi causa hanno accettato senza riserve il provvedimento adottato. Art. 20 RINVIO ALLE NORME DI LEGGE Per tutto quanto non è regolato nel Regolamento della MUTUA si applicano le vigenti disposizioni della Legge italiana. Art. 21 ESTENSIONE TERRITORIALE L assistenza viene erogata dalla MUTUA senza alcun limite territoriale. SERVIZIO DI PAGAMENTO DIRETTO La MUTUA garantisce al Socio ed ad ogni affiliato componente il suo nucleo familiare: 1) il pagamento diretto delle spese di ricovero garantite presso gli Istituti di Cura convenzionati con il circuito (Rete); 2) il pagamento diretto delle spese sostenute per Accertamenti diagnostici, Visite specialistiche, esami di alta diagnostica garantite presso i Centri diagnostici Convenzionati. Nel caso di ricoveri presso strutture convenzionate, il Socio, all atto della dimissione dall Istituto di Cura o al termine della prestazione, dovrà corrispondere alla MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 9

10 Struttura Sanitaria soltanto l importo dell eventuale franchigia/scoperto e eventuali spese extra (es: camera per accompagnatore, scatti telefonici ecc..); mentre nel caso di visite specialistiche, esami e accertamenti diagnostici presso strutture convenzionate, il Socio dovrà corrispondere solo l eventuale eccedenza relativa al massimale prestato. ACCESSO AI SERVIZI Art.22 Modalità di pagamento diretto per ricoveri presso Istituti di Cura Convenzionati PREVIMEDICAL Qualora il Socio, in caso di ricovero con o senza intervento chirurgico, abbia scelto di utilizzare la rete di Istituti di Cura convenzionati, la Mutua provvede al pagamento diretto delle spese relative al periodo di ricovero. Per usufruire del pagamento diretto, il Socio dovrà contattare preventivamente la Centrale Operativa PREVIMEDICAL ( in funzione dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle ed il sabato dalle 8.00 alle esclusi i festivi) minimo entro 5 giorni feriali prima della data del ricovero telefonando dall Italia al numero verde dall Italia da telefono cellulare dall estero al numero fornendo i seguenti dati: nome e cognome della persona/socio/affiliato familiare che effettua la prestazione Convenzione recapito telefonico della persona che effettua la prestazione struttura sanitaria prescelta data della prestazione In caso di ricoveri urgenti in orario diverso da quello indicato, il Socio dovrà contattare la Centrale Operativa il primo giorno feriale disponibile. Una volta verificato da parte della Centrale Operativa il convenzionamento dell Istituto di cura prescelto e dell equipe medica, il socio dovrà trasmettere necessariamente via fax al numero: il Modulo di Richiesta Rimborso Spese Sanitarie per Ricovero debitamente compilato e sottoscritto dal Socio allegando: la prescrizione medica con indicazione della diagnosi, la prestazione da effettuare, motivazione del ricovero o dell intervento chirurgico dati clinici e notizie anamnestiche di rilievo La Centrale Operativa, ricevute le informazioni necessarie per la verifica del diritto alla prestazione, provvede in accordo con il Socio alla individuazione e prenotazione della struttura sanitaria individuata e alla conferma allo stesso dell avvenuta prenotazione nonché dell operatività del pagamento diretto. MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 10

11 Al momento dell accettazione presso la Struttura Convenzionata sarà sufficiente che il socio provveda alla compilazione e sottoscrizione della Lettera d impegno. Resta inteso che il Socio all atto di dimissione dall Istituto di Cura dovrà corrispondere l eventuale franchigia/scoperto previsti o le eccedenze di spesa a proprio carico non previste dal presente regolamento e le spese extra. Resta fermo che il pagamento diretto non sarà comunque possibile nei seguenti casi: a) quando non sia stato confermato il pagamento diretto dalla Centrale Operativa; b) quando le spese siano relative a ricoveri o interventi chirurgici diversi da quelli per cui sia stato confermato il pagamento diretto da parte della Centrale Operativa; c) quando i ricoveri o gli interventi chirurgici non siano effettuati in Centri Sanitari Convenzionati o, sebbene all interno di queste ultime, le prestazioni siano erogate da medici o equipe medica non convenzionati con la rete ; in quest ultimo caso la liquidazione avverrà con il pagamento misto che prevede il rimborso diretto solo per le spese inerenti i costi delle Strutture Convenzionate ed il pagamento a rimborso per quelle prestazioni erogate dai medici o equipe medica non convenzionate. Relativamente alle prestazioni pre-post ricovero, il Socio anche usufruendo dei Centri Clinici Convenzionati, provvederà direttamente al pagamento delle spese mediche sostenute che saranno in seguito rimborsate. Art.23 Modalità di pagamento in forma mista In caso di ricovero o intervento chirurgico effettuato presso Centri Sanitari Convenzionati ma con prestazioni erogate da medici o equipe medica non convenzionati con la Rete, la liquidazione avviene in forma di pagamento misto e più precisamente: - le spese sanitarie inerenti alla Struttura Sanitaria Convenzionata saranno pagate in forma diretta, al netto di eventuali franchigie/scoperti che sono a carico del Socio e di eventuali spese extra (scatti telefonici, camera per l accompagnatore ecc.); - le spese anticipate dal Socio e effettivamente sostenute e documentate relative alle prestazioni sanitarie dei medici o dell equipe medica non convenzionati, saranno successivamente rimborsate al Socio dalla Mutua, una volta ricevuta la documentazione relativa. Art.24 Modalità di pagamento a rimborso per ricoveri in Istituti di Cura non Convenzionati In caso di ricovero presso Istituti di Cura non Convenzionati con la Rete, il Socio, al termine del ricovero, dovrà denunciare alla Mutua, entro il termine massimo di 90 giorni dalla data di dimissione, il ricovero medesimo inviando contestualmente quanto previsto all art. 15 Modalità di Richiesta di Rimborso Art.25 Modalità di pagamento diretto per visite specialistiche e accertamenti diagnostici presso Strutture Sanitarie Convenzionate Qualora il Socio, abbia scelto di utilizzare una Struttura sanitaria Convenzionata con la Rete - che garantisce il pagamento diretto della prestazione - per effettuare MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 11

12 una visita specialistica o un esame/accertamento diagnostico, il Socio dovrà contattare preventivamente la Centrale Operativa ( in funzione dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle ed il sabato dalle 8.00 alle esclusi i festivi) almeno 2 giorni feriali prima della data della prestazione al fine di verificare il convenzionamento della struttura prescelta telefonando dall Italia al numero verde dall Italia da telefono cellulare comunicando: nome e cognome della persona/socio/affiliato familiare che deve effettuare la prestazione Convenzione recapito telefonico della persona per la quale è necessaria la prestazione struttura sanitaria presso la quale verrà effettuata la prestazione data della prestazione lettura del certificato medico che indichi la richiesta della prestazione con diagnosi o presunta diagnosi e trasmettendo via fax al numero: il Modulo di Richiesta Rimborso Spese Sanitarie per Extraospedaliere debitamente compilato e sottoscritto dal Socio o dal familiare allegando: la prescrizione medica con indicazione della diagnosi, la prestazione da effettuare Ricevute dal Socio le informazioni di cui sopra, la Centrale Operativa verifica: - il convenzionamento del Struttura sanitaria indicata - il diritto alla prestazione e la congruità medico-assicurativa della prestazione e provvede alla prenotazione e alla comunicazione dell operatività del pagamento diretto. Nel caso in cui, verificate le informazioni, l esito della richiesta del Socio abbia parere negativo, la Centrale Operativa provvederà a contattare il Socio. Al momento dell accettazione presso la Struttura Convenzionata, il socio consegnerà la prescrizione medica e provvederà alla compilazione e sottoscrizione della Lettera d impegno. Resta inteso che il Socio dovrà corrispondere le eccedenze di spesa a proprio carico e non previste dal presente regolamento. Resta fermo che il pagamento diretto non sarà comunque possibile nei seguenti casi: a) quando non sia stato autorizzato il pagamento diretto dalla Centrale Operativa; b) quando le prestazioni siano diverse da quelle per cui sia stato confermato il pagamento diretto da parte della Centrale Operativa; c) quando le prestazioni non siano effettuate in Strutture Sanitarie Convenzionate; d) quando le prestazioni siano diverse da quelle previste dal presente regolamento. Art.26 Modalità di pagamento a rimborso per visite, esami/accertamenti diagnostici fuori rete In caso di prestazioni effettuate presso Strutture non Convenzionate il Socio, dovrà denunciare alla Mutua, entro il termine massimo di 90 giorni, la prestazione MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 12

13 sostenuta inviando contestualmente quanto previsto all art. 15 Modalità di Richiesta di Rimborso. Garanzie prestate La MUTUA rimborsa al Socio, e ad ogni componente del suo nucleo familiare, fino alla concorrenza del massimale per anno e per nucleo - di Euro ,00 raddoppiabili in caso di Grande Intervento Chirurgico, le spese relative alle garanzie di seguito indicate. Al Socio e ad ogni componente del suo nucleo familiare, viene garantito il rimborso delle spese sostenute - in caso di malattia e/o infortunio, parto spontaneo e/o aborto terapeutico - nella misura e fino alla concorrenza del massimale con le seguenti modalità: Art Ricovero con/senza intervento chirurgico: 27.a) Nei casi di RICOVERO CON INTERVENTO CHIRURGICO, reso necessario da malattia o infortunio, verranno rimborsate: Euro 250,00 al giorno per un massimo di 100 giorni, per anno e per nucleo; dell assistente dell anestesista e di ogni altro soggetto partecipante all intervento, per i diritti di sala operatoria ed il materiale di intervento, l assistenza medica, le cure, gli accertamenti diagnostici, i medicinali. post intervento. gli accertamenti diagnostici attinenti all intervento, (compresi i relativi onorari dei medici) effettuati anche al di fuori dell istituto di cura, sostenuti nei 100 giorni prima e nei 100 giorni successivi al ricovero con intervento chirurgico. 27.b) Nei casi di RICOVERO SENZA INTERVENTO CHIRURGICO, reso necessario da malattia o infortunio verranno rimborsate: Euro 200,00 al giorno per un massimo di 100 giorni, per anno e per nucleo. l periodo di ricovero per malattia e/o infortunio per assistenza medica, accertamenti diagnostici e medicinali. Le spese di cui ai punti 27.a) e 27.b) sono rimborsate secondo le modalità di seguito riportate: Nel caso in cui il Socio, o un suo familiare appartenente al nucleo, usufruisca dei Centri Sanitari Convenzionati, verranno liquidate direttamente le spese sostenute per ciascun ricovero, al netto di uno scoperto pari al 20% della spesa totale, con un minimo di Euro 1.500,00. A partire dal secondo ricovero, con o senza intervento chirurgico, il minimo sarà elevato ad Euro 2.500,00, fermo restando lo scoperto del 20%; se il Socio, o un suo familiare appartenente al nucleo, si avvale di Centri Sanitari Non Convenzionati, saranno rimborsate le spese sostenute per MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 13

14 ciascun ricovero, al netto di uno scoperto pari al 30% della spesa totale, con un minimo di Euro 3.000,00 di franchigia. A partire dal secondo ricovero, con o senza intervento chirurgico, il minimo sarà elevato ad Euro 5.000,00, fermo restando lo scoperto del 30%; qualora il Socio, o un suo familiare appartenente al nucleo, si avvalga di uno dei Centri Sanitari Convenzionati, ma con l ausilio di un equipe medica non convenzionata, sarà rimborsata solo la spesa relativa a questa ultima e verrà liquidata con uno scoperto del 25%; per il resto rimangono fermi i normali scoperti e/o franchigie. Nel caso in cui il Socio, o un suo familiare appartenente al nucleo, abbia la necessità di effettuare trattamenti fisioterapici e rieducativi post intervento, ali prestazioni, seprechè prescritte dai sanitari che hanno avuto in cura il soggetto, saranno rimborsate con uno scoperto del 20% e con il minimo di 70,00 Euro, fermo restando l importo stabilito come massimo esborso, pari a 2.500,00 Euro per anno e per nucleo. Qualora il Socio, o un suo familiare appartenente al nucleo, si avvalga di uno dei Centri Sanitari Convenzionati i limiti previsti per le rette di degenza (di cui ai punti 27.a) e 27.b)) non sono applicabili. Si precisa inoltre che le spese di cui al punto27.a) relative alle visite specialistiche e gli accertamenti diagnostici attinenti all intervento chirurgico, (compresi i relativi onorari dei medici) effettuati anche al di fuori dell istituto di cura, sostenuti nei 100 giorni prima e nei 100 giorni successivi al ricovero con intervento chirurgico, anticipate dal Socio, saranno rimborsate successivamente alla richiesta effettuata secondo le modalità di cui all art. 16) Disciplina delle Prestazioni. Art. 28 Ricoveri Tabellati : Relativamente ai ricoveri per intervento chirurgico, qui di seguito elencati, si precisa che il rimborso o il pagamento diretto delle spese sostenute dal Socio, verrà effettuato senza applicazione di alcun scoperto/franchigia, con il limite per anno e per nucleo secondo le modalità di seguito riportate: Euro 6.000,00; Euro 5.000,00; Euro 5.000,00; Euro 5.000,00; Euro 5.000,00; Euro 4.000,00; Euro 4.000,00; Euro 2.500,00. Tuttavia, nel caso in cui l intervento chirurgico sia imposto da una neoplasia maligna, i rimborsi e/o i pagamenti diretti verranno determinati secondo i criteri ordinari senza l applicazione dei sottomassimali di cui sopra, semprechè più favorevoli all associato. MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 14

15 Art. 29 Ricovero per parto: Sono rimborsate, le spese sostenute durante il periodo di ricovero in Istituto di cura per onorari del chirurgo, dell aiuto, dell assistente, dell anestesista e di ogni altro soggetto partecipante all intervento, per i diritti di sala operatoria ed il materiale di intervento, l assistenza medica, le cure, i medicinali e gli accertamenti diagnostici effettuati durante il ricovero. Sono compresi in garanzia anche all assistenza, le cure e gli accertamenti ordinari effettuati al neonato durante il periodo di ricovero per parto della madre. Il rimborso delle spese è limitato, come massima esposizione per anno solare e per nucleo famigliare, senza applicazione di alcuno scoperto/franchigia, così come di seguito: Euro 5.000,00; Euro 2.500,00. Inoltre, saranno rimborsate le spese sostenute per il ricovero per cure ed interventi relativi all eliminazione o correzione di malformazioni congenite del neonato nei primi sei mesi di vita dello stesso, fino alla concorrenza del massimale assicurato alle Garanzie Prestate. Art. 4 Diaria Sostitutiva: Nel caso in cui le spese per ricovero - per malattia, infortunio o parto siano a totale carico del Servizio Sanitario Nazionale, verrà corrisposta una Indennità Sostitutiva pari a: Euro 180,00 per i ricoveri con intervento chirurgico; Euro 130,00 per i ricoveri senza intervento chirurgico. Tale indennità sarà corrisposta per ciascun giorno di ricovero, escluso quello di dimissione, per un massimo di 30 giorni per ciascun ricovero e nel limite massimo di 200 giorni per anno e per nucleo familiare. Inoltre, per tale indennità verrà applicata una franchigia assoluta di 3 giorni. Art. 30 Rimborso spese Intramoenia Qualora il Socio o un suo familiare appartenente al nucleo, in caso di ricovero presso una struttura ospedaliera convenzionata con il SSN, abbia sostenuto esclusivamente le spese relative alla camere privata, verrà rimborsata, senza l applicazione di alcuno scoperto/franchigia, una retta giornaliera con limite di Euro 200,00 al giorno per un massimo di 30 giorni per ciascun ricovero e, nel limite di 200 giorni per anno e nucleo familiare. Art. 31 Trapianto di organo Nel caso in cui il Socio o un suo familiare appartenente al nucleo necessiti, in conseguenza di malattia od infortunio, di essere sottoposto a trapianto di organi o parti di essi, verranno rimborsate le spese sostenute dallo stesso, come disposto dall articolo 27. Inoltre, nel limite massimo di indennizzo paria al 50%, saranno rimborsate anche le spese sostenute per il ricovero del donatore vivente. MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 15

16 Art. 32 Trasporto dell Assicurato Sono rimborsate le spese di trasporto, sostenute dal Socio o al familiare del suo nucleo avvenute mediante ambulanza, con unità coronaria mobile e con aereo sanitario, per trasporto fino all Istituto di cura, per il trasferimento da un Istituto di Cura ad un altro e di rientro nella propria abitazione con il massimo di Euro 1.500, per anno e per nucleo, in Italia e di Euro 3.000, per anno e per nucleo, all Estero. Art. 33 Day Hospital In caso di ricovero in regime di Day Hospital, effettuato dal Socio o da un suo familiare appartenente al nucleo, verranno rimborsate le spese sostenute per le rette di degenza e la diaria sostitutiva nella misura pari al 50% dell importo previsto. Art. 34 Retta dell Accompagnatore Nel caso in cui, il Socio o un familiare del suo nucleo sia ricoverato in istituto di Cura - che disti oltre 50 Km dalla propria residenza e necessiti dell assistenza dell accompagnatore, saranno rimborsate le spese necessarie per il vitto ed il pernottamento in Istituto di cura o in una struttura alberghiera (ove sia comprovata la non disponibilità ospedaliera), di un accompagnatore. La garanzia opera fino ad un massimo di Euro 50,00 giornalieri, per un periodo non superiore a 30 giorni per annualità assicurativa. Art. 35 Rimborso Spese sostenute in convenzione con il SSN Sono rimborsate al 100% senza alcuna franchigia/scoperto, le spese sostenute in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale per visite specialistiche, analisi di laboratorio, accertamenti diagnostici e prestazioni di alta diagnostica (escluse comunque le visite pediatriche, le visite, gli esami e le cure odontoiatriche ed ortodontiche). Art. 36 Visite specialistiche, analisi e accertamenti diagnostici E previsto il rimborso delle spese sostenute a seguito di infortunio o malattia - privatamente per onorari medici per visite specialistiche, analisi di laboratorio ed accertamenti diagnostici (esclusi comunque le visite pediatriche, le visite, gli accertamenti e le cure odontoiatriche ed ortodontiche). Tali prestazioni verranno rimborsate con le seguenti modalità: - nel caso in cui sia stato utilizzato un Centro Diagnostico Non Convenzionato, la spesa verrà rimborsata con una franchigia fissa di Euro 60,00 ed entro il limite massimo rimborsabile di Euro 70,00 per fattura e/o prestazione - nel caso in cui sia stato utilizzato un Centro Diagnostico Convenzionato, la spesa sarà indennizzata con il limite massimo rimborsabile di Euro 110,00 per fattura e/o prestazione. Tali spese sono rimborsabili fino alla concorrenza del sottomassimale complessivo per anno e per Assicurato pari ad Euro 600,00. Art. 37 Rimborso spese per prestazioni di Alta Diagnostica A seguito di malattia o infortunio, sono rimborsate le seguenti prestazioni di Alta Diagnostica: MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 16

17 Scintigrafia, Angiografia, Endoscopia (broncoscopia, colonscopia, rettoscopia, ecc.) con esclusive finalità diagnostiche, Arteriografia, Tomografia Assiale Computerizzata (TAC), Urografia, Risonanza Magnetica Nucleare (RMN), Cistografia, Elettromiografia, Isterosalpingografia, Tomografia ad emissione di positroni (PET), Esame urodinamico completo. Tali prestazioni verranno rimborsate con le seguenti modalità: - Nel caso in cui sia stato utilizzato un Struttura Sanitaria Non Convenzionata, la spesa verrà rimborsata con una franchigia fissa di Euro 150,00 Il limite massimo rimborsabile per prestazione o fattura è pari ad Euro 300,00. - Se il Socio o un familiare del nucleo usufruisce per tali prestazioni di un Struttura Sanitaria Convenzionata, sarà indennizzata la prestazione con il limite massimo rimborsabile per prestazione o fattura pari ad Euro 330,00. Art. 38 Interventi Chirurgici Ambulatoriali o in regime di Day Surgery Le spese sostenute dal Socio o dal familiare del suo nucleo per interventi chirurgici ambulatoriali o effettuati in regime di Day Surgery sono rimborsate con uno scoperto del 25% ed entro il limite massimo di Euro 500,00 per intervento o fattura. Le Garanzie n. 2, 3, 4 e 5 sono rimborsabili, al netto del relativo scoperto/franchigia, fino alla concorrenza del sotto massimale complessivo per anno e per nucleo familiare di Euro 3.000,00. Art. 39 Diagnostica preventiva In un ottica di previdenza è prevista la possibilità per il Socio, o un familiare del suo nucleo, di poter effettuare dei controlli 1 volta all anno e in unica soluzione -, presso i Centri Sanitari Convenzionati, in base all età ed al sesso come di seguito indicato: - Per le donne, fino ai 45 anni di età: PAP TEST e MAMMOGRAFIA; - Per gli uomini, fino a 50 anni di età: PSA e ECOGRAFIA PROSTATICA. Per queste tipologie di prestazioni il limite massimo rimborsabile è pari a Euro 100,00 per fattura. Art. 40 Assistenza infermieristica specialistica a domicilio Se a seguito di infortunio o malattia, il Socio, o un familiare del suo nucleo, necessiti di assistenza infermieristica specialistica a domicilio, verranno rimborsate le spese sostenute per questa ultima con un massimo di Euro 40,00 al giorno. Il massimale previsto per questa garanzia è di Euro 2.400,00 per anno e per nucleo. Art. 41 Prestazione odontoiatrica E prevista la possibilità per il Socio, o per il familiare del suo nucleo, di poter effettuare - 1 volta all anno e in unica soluzione una visita odontoiatrica comprensiva di una seduta di igiene orale. Il limite massimo rimborsabile è pari a. 60,00 per anno e per persona. MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 17

18 Art. 42 Massimo Scoperto Qualora il Socio o un membro del suo nucleo familiare abbia sostenuto un ricovero che ha comportato un Grande Intervento Chirurgico tra quelli indicati nell Elenco Grandi Interventi, lo scoperto massimo a carico del Socio non potrà essere superiore ad Euro Art. 43 Limiti di età Le garanzie saranno prestate al Socio e ad ogni componente del suo nucleo familiare, fino al compimento del settantacinquesimo anno di età. Per il Socio e ogni componente del suo nucleo familiare già associato alla MUTUA con la Convenzione LIMPHAVIVA e MUTUA FIMA 2007, le garanzie saranno prestate sino al compimento dell ottantesimo anno di età. Nel caso in cui il Socio o un familiare del suo nucleo, raggiunga tali limiti in corso di contratto, le garanzie saranno prestate fino alla scadenza annuale della Convenzione. Art. 44- Limite delle prestazioni Per gli associati che al momento dell iscrizione abbiano un età compresa tra 76 e 80 anni, le garanzie di cui al Garanzie Prestate, verranno erogate saranno nell ambito dei massimali e dei limiti previsti, con esclusione delle seguenti prestazioni: Art. n. 36 Visite specialistiche, analisi e accertamenti diagnostici; Art. n. 37 Rimborso spese per prestazioni di Alta Diagnostica; Art. n. 40 Assistenza infermieristica specialistica a domicilio. ////////////////////////////////////////////////// Il Contraente La Società MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 18

19 Elenco Grandi Interventi Cardiochirurgia GI Bypass aorto coronarici multipli GI Bypass aorto coronarico singolo GI Cardiochirurgia a cuore aperto, in età adulta e neonatale, compresi aneurismi e sostituzioni valvolari multiple (C.E.C.), salvo gli interventi descritti V Cardiochirurgia a cuore chiuso (senza C.E.C.) - interventi di, salvo gli interventi descritti GI Fistole arterovenose del polmone, interventi per GI Sostituzione valvolare singola (C.E.C.) GI Sostituzioni valvolari con by-pass aorto coronarico (C.E.C.) GI Trapianto cardiaco GI Valvuloplastica chirurgica Chirurgia della mano GI Ricostruzione secondaria del pollice o delle altre dita in microchirurgia GI Rivascolarizzazione di arto o di suo segmento (come unico intervento) GI Trattamento microchirurgico delle lesioni del plesso brachiale Chirurgia generale - collo GI Tiroidectomia per gozzo intratoracico con trattamento per via sternotomica o toracotomia GI Tiroidectomia totale per neoplasie maligne con svuotamento laterocervicale mono/bilaterale Chirurgia generale - esofago GI Esofagectomia totale con esofagoplastica, in un tempo, compresa linfoadenectomia GI Esofago, resezione parziale dell GI Esofago-gastrectomia totale, per via toraco-laparotomica ed eventuale MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 19

20 linfoadenectomia Chirurgia generale - Fegato e vie biliari GI Anastomosi porto-cava o spleno-renale o mesenterica-cava GI Deconnessione azygos-portale per via addominale GI Resezioni epatiche maggiori GI Trapianto di fegato Chirurgia generale - Intestino digiuno - Ileo - Colon - Retto - Ano GI By-pass gastro intestinali o intestinali per patologie maligne GI Colectomia totale GI Colectomia totale con linfoadenectomia GI Emicolectomia sinistra con linfoadenectomia ed eventuale colostomia GI Hartmann, intervento GI Megacolon, intervento per GI Procto-colectomia totale con pouch ileale GI Resezione anteriore retto-colica compresa linfoadenectomia ed eventuale colostomia GI Retto, amputazione del, per neoplasia dell ano, con linfoadenectomia inguinale bilaterale GI Retto, amputazione per via addomino-perineale, con eventuale linfoadenectomia, del Chirurgia generale - Pancreas - Milza GI Duodeno cefalo pancreatectomia compresa eventuale linfoadenectomia GI Fistola pancreatica, intervento per GI Neoplasie del pancreas endocrino, interventi per GI Pancreatectomia sinistra compresa splenectomia ed eventuale linfoadenectomia GI Pancreatectomia totale (compresa eventuale linfoadenectomia) GI Pancreatite acuta, interventi demolitivi GI Trapianto di pancreas Chirurgia generale - Stomaco - Duodeno MUTUA FIMA BASE2.docx Pag. 20

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. Grandi Interventi Chirurgici. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. Grandi Interventi Chirurgici. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO servizi d integrazione sanitaria Grandi Interventi Chirurgici Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto In vigore dal 1 Luglio 2011 regolamento in vigore dal 1 luglio

Dettagli

GENERALI SEI IN SALUTE

GENERALI SEI IN SALUTE Generali Italia S.p.A. GENERALI SEI IN SALUTE Contratto di Assicurazione per la copertura dei rischi Malattie ed Assistenza Il presente Fascicolo informativo, contenente - Nota informativa, comprensiva

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza DOCTOR PIÙ EVOLUTION Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza Il presente Fascicolo Informativo contenente: Nota Informativa e Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente

Dettagli

COMPASS S.p.A. Personal Protection

COMPASS S.p.A. Personal Protection COMPASS S.p.A. Personal Protection CONDIZIONI GENERALI DI POLIZZA Mod. 07143 Ed. 12/2013 INFORMATIVA PRIVACY Ai sensi dell articolo 13 - Decreto Legislativo 30 Giugno 2003 n 196 in materia di protezione

Dettagli

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE La presente guida descrive le procedure operative che gli Assistiti dovranno seguire per accedere alle prestazioni garantite

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE 1 Richiesta informazioni Contattare la Centrale Operativa di Unisalute dalle ore 8,30 alle 19,30 dal lunedì al venerdì 800.822.472 051.63.89.046 dall

Dettagli

Piano Completo Redazione Dicembre 2013

Piano Completo Redazione Dicembre 2013 Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione sanitaria Redazione Dicembre 2013 Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa comprensiva del Glossario; b) Condizioni di assicurazione;

Dettagli

TECNICA ASSICURATIVA LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE. Docente: Giovanni Canali

TECNICA ASSICURATIVA LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE. Docente: Giovanni Canali LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE Docente: Giovanni Canali IL CODICE CIVILE E LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE ART. 1882 cod.civ.: L assicurazione è il contratto con il quale l assicuratore

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL

GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL 2012 Dipendenti appartenenti alle Aree Professionali e ai Quadri Direttivi BNL Cassa Sanitaria BNL per il personale appartenente alle Aree Professionali ed

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008)

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) N O T A I N F O R M A T I V A INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE Cardif Assurance Vie

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N.

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. RIEPILOGO CONDIZIONI PER L ASSICURAZIONE CONVENZIONE MULTIRISCHI PER L ASSICURAZIONE INFORTUNI, LESIONI MORTE, MALATTIA, RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI, VERSO PRESTATORI

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. Salute Più. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. Salute Più. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO servizi d integrazione sanitaria Salute Più Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2013 1 Salute Più Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Guida al Piano sanitario Fondo SAN.ARTI. Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell artigianato I

Guida al Piano sanitario Fondo SAN.ARTI. Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell artigianato I Guida al Piano sanitario Fondo SAN.ARTI. Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell artigianato I Per tutte le prestazioni previste dal Piano sanitario diverse dal ricovero consultare:

Dettagli

ezione II NOMENCLATORE SANI.IN.VENETO

ezione II NOMENCLATORE SANI.IN.VENETO SANI.IN.VENETO ezione II NOMENCLATORE 1. Persone Assicurate L adesione al programma è rivolto a tutti i dipendenti in attività delle imprese comprese nel campo di applicazione dei CCNL e\o CCRL siglati

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Guida alle prestazioni di Assistenza sanitaria integrativa

Guida alle prestazioni di Assistenza sanitaria integrativa Guida alle prestazioni di Assistenza sanitaria integrativa Part Time settore Terziario ENTE DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DELLE AZIENDE DEL COMMERCIO, DEL TURISMO E DEI SERVIZI Servizio

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA Per prenotare ed eseguire un esame è necessario: 1. Il paziente deve avere una richiesta medica completa che comprenda cognome e nome, data di nascita, numero

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLE POLIZZE COLLETTIVE 5249/02 E 5336/03 NOTA INFORMATIVA

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLE POLIZZE COLLETTIVE 5249/02 E 5336/03 NOTA INFORMATIVA NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLE POLIZZE COLLETTIVE 5249/02 E 5336/03 NOTA INFORMATIVA INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE CARDIF ASSICURAZIONI S.p.A., con sede legale al n 1 di Largo

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE COPERTO PRESTITI PERSONALI FINO A 51000 EURO delle Polizze Collettive n. 5285e n.

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE COPERTO PRESTITI PERSONALI FINO A 51000 EURO delle Polizze Collettive n. 5285e n. NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE COPERTO PRESTITI PERSONALI FINO A 51000 EURO delle Polizze Collettive n. 5285e n. 5185 NOTA INFORMATIVA INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE - Cardif Assicurazioni

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Infortuni e Malattia Piani di Accumulo Eurizon Capital Fascicolo informativo Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa, il Glossario e le Condizioni di Assicurazione. POLIZZA

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA COPERTURA DEGLI INFORTUNI OTTO AL VOLANTE

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA COPERTURA DEGLI INFORTUNI OTTO AL VOLANTE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA COPERTURA DEGLI INFORTUNI Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Nota informativa, comprensiva del glossario; le ; il Modulo di proposta, deve essere consegnato

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

protezione su misura salute contratto di assicurazione infortuni e malattia IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE:

protezione su misura salute contratto di assicurazione infortuni e malattia IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: salute protezione su misura IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Nota Informativa comprensiva del Glossario Condizioni Generali di Assicurazione comprensive dell Informativa sulla Privacy Deve

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Contratto di assicurazione Malattie per aziende rimborso spese mediche per dipendenti e apprendisti part time Aziende Farmaceutiche speciali

Contratto di assicurazione Malattie per aziende rimborso spese mediche per dipendenti e apprendisti part time Aziende Farmaceutiche speciali Contratto di assicurazione Malattie per aziende rimborso spese mediche per dipendenti e apprendisti part time Aziende Farmaceutiche speciali Fondo Est ed.01/01/2012 Il presente Fascicolo informativo, contenente

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Guida al Piano sanitario Guida al Piano Sanitario Fondo FASDA

Guida al Piano sanitario Guida al Piano Sanitario Fondo FASDA Guida al Piano sanitario Guida al Piano Sanitario Fondo FASDA Fondo FASDA Fondo integrativo di Assistenza Sanitaria per i Dipendenti dei servizi Ambientali 1 Per tutte le prestazioni previste dal Piano

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE Premessa Obiettivo delle presenti linee-guida è fornire indirizzi per la organizzazione della rete dei servizi di riabilitazione

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015.

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015. Sani.Med. S.r.l. Via Palombarese km. 19,0 Marcosimone di Guidonia 00010 Roma Carta Servizi Prestazioni di: Fisioterapia Cardiologia Dermatologia Ginecologia Endocrinologia Oculistica Neurologia Reumatologia

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. CARDIF ASSURANCE VIE S.A.

CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. e CARDIF ASSURANCE VIE S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5018/01 e N. 5328/02 (data dell ultimo aggiornamento: 01.12.2010) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTIENE: -

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5027/01 e 5333/02 Creditor Protection Insurance Polizze per il Canale Non Banking (data dell ultimo aggiornamento:

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento)

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) 1. Tutti i convocati (uomini e donne) dovranno presentarsi con: - originale o copia

Dettagli

SINTESI CONDIZIONI ASSICURATIVE PER L ASSICURAZIONE LESIONI/MORTE, INVALIDITA PERMANENTE, RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI, VERSO PRESTATORI DI

SINTESI CONDIZIONI ASSICURATIVE PER L ASSICURAZIONE LESIONI/MORTE, INVALIDITA PERMANENTE, RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI, VERSO PRESTATORI DI SINTESI CONDIZIONI ASSICURATIVE PER L ASSICURAZIONE LESIONI/MORTE, INVALIDITA PERMANENTE, RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI, VERSO PRESTATORI DI LAVORO, ASSISTENZA E TUTELA LEGALE A FAVORE, DEGLI ORGANI

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio

assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio assicurazioni Assicuratrice ufficiale dell Automobile Club d Italia sicuri in viaggio Operiamo in tutti i rami e siamo presenti sull intero territorio nazionale con oltre 400 punti di vendita e di consulenza

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance BNP PARIBAS CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS Rappresentanza Generale per l Italia Creditor Protection Insurance Polizze Collettive N. 5296

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice

MATERNITA E CONGEDI PARENTALI. Indice MATERNITA E CONGEDI PARENTALI Indice Interdizione.pag. 2 Interruzione della gravidanza.pag. 3 Astensione obbligatoria..pag. 4 Astensione obbligatoria della madre....pag. 4 Astensione obbligatoria del padre....pag.

Dettagli

Corsi p e r O d o n t o i a t r i

Corsi p e r O d o n t o i a t r i corsi accreditati ECM Corsi p e r O d o n t o i a t r i 2015 20 marzo Approccio Razionale alla Terapia Implantare dalla pianificazione del caso alla realizzazione protesica 22 maggio Rialzo del Pavimento

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5038/01 e 5343/02 Creditor Protection Insurance (data dell ultimo aggiornamento: 31.05.2012) IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

Con te & per te Assicurazione Infortuni. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. Tutela persona.

Con te & per te Assicurazione Infortuni. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. Tutela persona. Tutela persona Per la famiglia Con te & per te Assicurazione Infortuni Il presente Fascicolo informativo contenente Nota Informativa e Glossario Condizioni Generali di Assicurazione Informativa resa all

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

ALLEGATO 1 ALL APPENDICE 9. NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5113 e n. 2000012 (ed.

ALLEGATO 1 ALL APPENDICE 9. NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5113 e n. 2000012 (ed. ALLEGATO 1 ALL APPENDICE 9 NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5113 e n. 2000012 (ed. 01/02/08) NOTA INFORMATIVA INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE - CBA Vita S.p.A.,

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO

D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO D.P.R. 30 maggio 1955, n. 797. Testo unico delle norme concernenti gli assegni familiari (G.U. 7-9-1955, n. 206 - S.O.) STRALCIO TITOLO I DISCIPLINA GENERALE DELLE PRESTAZIONI E DEI CONTRIBUTI CAPO I -

Dettagli

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014

Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al giugno 2014 Prescrizione e decadenza in materia di contributi e prestazioni INPS Quando il tempo non è galantuomo. A cura di S. Martorelli & P. Zani Corso aggiornamento Agenti sociali FNP CISL Milano Aggiornato al

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

Indicazioni per la certificazione

Indicazioni per la certificazione Il nuovo modello per la certificazione delle cause di morte: peculiarità e indicazioni per una corretta certificazione Indicazioni per la certificazione Stefano Brocco Coordinamento del Sistema Epidemiologico

Dettagli

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione 50.000 copie Dicembre 2003 www.policlinico.mo.it

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

La scheda deve essere compilata dal medico Riabilitatore Respons abile del caso (e/o Borsista) Denominazione Struttura. Ospedale. UO 1.

La scheda deve essere compilata dal medico Riabilitatore Respons abile del caso (e/o Borsista) Denominazione Struttura. Ospedale. UO 1. Allegato 4: scheda di rilevazione dat i della persona con lesione midollare La scheda deve essere compilata nei casi in cui la persona venga ricoverata in Unità Spinale o Centro di Riabilitazione in occasione

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli