DODICI POLLICI ITALIAN CUP 2016

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DODICI POLLICI ITALIAN CUP 2016"

Transcript

1 DODICI POLLICI ITALIAN CUP 2016 REGOLAMENTO INDICE 1 ORGANIZZAZIONE 2 SCOPO 3 NORME COMPORTAMENTALI 4 NORME DI CIRCOLAZIONE NEL PADDOCK 5 PRINCIPIO DI AMMONIZIONE 6 ABBIGLIAMENTO OBBLIGATORIO 7 ETA MINIMA 8 PILOTI AMMESSI LICENZE E COSTI 9 GIORNATA DI GARA 10 PREPARCO 11 PARTENZA ANTICIPATA 12 ARRESTO DI UNA CORSA 13 PROCEDURE FINE GARA 14 INGRESSO ALL INTERNO DEL CIRCUITO 15 TAGLIO PERCORSO 16 COMMISSIONE PILOTI 17 CORSA SOSPESA PER PIOGGIA O PER CAUSE DI FORZA MAGGIORE 18 TOLLERANZA SULLE MISURE LINEARI 19 TABELLA PUNTEGGI 1

2 20 ASSEGNAZIONE TITOLI DI GIORNATA E CLASSIFICA GENERALE 21 PREMIAZIONI 22 CATEGORIE 22.1 PITBIKE 14CV AMATORI GENTLEMAN 22.2 PITBIKE 14CV AMATORI 22.3 PITBIKE 14CV OVER 22.4 PITBIKE 14CV UNDER 22.5 PITBIKE 16CV 22.6 PITBIKE 20CV 22.7 MONOMARCA HONDA REDMOTO MINIMOTARD 22.8 MINIGP UNDER 22.9 MINIGP OVER 23 REGOLAMENTI TECNICI 23.1 PITBIKE 14CV 23.2 PITBIKE 16CV 23.3 PITBIKE 20CV 23.4 MONOMARCA HONDA REDMOTO MINIMOTARD 23.5 MINIGP UNDER 23.6 MINIGP OVER 24 GOMME 25 SISTEMA ALIMENTAZIONE MOTORI 26 VERIFICHE TECNICHE BANCO PROVA 27 NORMA TRANSITORIA 2

3 1 ORGANIZZAZIONE L organizzazione delle gare è a cura della Mully racing a.s.d. in regola con le autorità comunali e di pubblica sicurezza. 2 SCOPO La Dodici Pollici Italian CUP è volta a riunire gli appassionati di Pitbike, Minimotard e minigp, organizzando competizioni indirizzate prettamente alla condivisione della passione comune ed al divertimento. 3 NORME COMPORTAMENTALI Ogni iscritto alla Dodici Pollici Italian Cup deve tassativamente mantenere un comportamento corretto e sportivo in pista e nel paddock, non saranno tollerati gesti fisicamente e verbalmente violenti, ogni pilota inoltre è responsabile del comportamento di tutti gli accompagnatori a lui riconducibili, ogni comportamento di pilota o accompagnatore ritenuto non idoneo dall organizzazione potrà essere punito con una sanzione che va dall ammonizione, alla squalifica per una o più gare fino all esculsione dal campionato ed alla cancellazione dalla classifica generale. 4 NORME DI CIRCOLAZIONE NEL PADDOCK Nel paddock la circolazione con mezzi a motore è consentita solo a passo d uomo, per le pitbike i minimotard e le minigp con la sola prima marcia inserita, accompagnatori o piloti che verranno sorpresi da qualunque membro dello staff a circolare a velocità ritenute non idonee, verranno puniti con ammonizione. 5 PRINCIPIO DI AMMONIZIONE Ogni infrazione del regolamento ritenuta non sanzionabile con squalifica dal direttore di gara, verrà punita con ammonizione ufficiale, l ammonizione verrà verbalizzata e consegnata al pilota sanzionato, alla seconda ammonizione ufficiale, il pilota sarà penalizzato di sec. 30 nella manche successiva alla contestazione dell infrazione. 6 ABBIGLIAMENTO OBBLIGATORIO E obbligatorio l utilizzo della tuta in pelle con protezioni ginocchia gomiti schiena, del casco sia integrale che tipo cross con occhiali omologato, di stivali motocross e/o strada, di guanti con protezioni adatte del paraschiena. L abbigliamento deve essere integro. 7 ETA MINIMA Saranno ammessi a partecipare al campionato Dodici Pollici Italian CUP per la stagione agonistica 2016 tutti i nati dall anno: 2007 per la categoria MiniGP Under 2003 per la categoria MiniGp Over 2005 per le categorie PITBIKE 2003 per il monomarca Honda Redmoto Minimotard 8 PILOTI AMMESSI LICENZE Sono ammessi tutti i piloti di nazionalità italiana e straniera iscritti, in possesso di LICENZA NAZIONALE ASC-AMI, la licenza può essere effettuata in uno qualunque dei moto club affiliati ASC-AMI, i moduli per tesseramento ed iscrizione sono scaricabili dal sito e sono da presentare insieme a visita medica agonistica B1 in corso di validità per l iscrizione a minimotard e pitbike, e di visita medica agonistica A2 in corso di validità per la MiniGP. 3

4 9 GIORNATA DI GARA La giornata di gara sarà così composta per ogni categoria: - Prove libere - Prove cronometrate - Gara 1 - Gara 2 Le prove cronometrate stabiliranno l ordine di partenza di entrambe le manche di gara. In caso di mancata partecipazione alle prove cronometrate, il pilota partirà come ultimo in griglia, se più piloti dovessero non ottenere tempi utili nella sessione di prove cronometrate, verranno schierati ultimi in base al numero di gara. Le manche verranno corse singolarmente per ogni categoria, nel caso che il numero dei piloti della singola categoria superi il numero consentito dall omologazione della pista, potranno essere previste finali A-B-C e così via, nel caso invece il numero dei piloti della singola categoria sia inferiore a 15, la stessa potrà essere accorpata ad un altra con l estrapolazione di classifiche separate. 10 PREPARCO Tutti i motocicli dovranno trovarsi tassativamente nel parco di attesa 10 minuti prima dell orario previsto o segnalato, per l inizio di ogni corsa. 11 PARTENZA ANTICIPATA La partenza anticipata sarà rilevata visivamente dal direttore di gara e dagli ufficiali di percorso e sarà punita con penalizzazione di sec. 10 opportunamente segnalata al pilota penalizzato. 12 ARRESTO DI UNA CORSA Il direttore di gara può arrestare la corsa in qualunque momento, annullarne una parte o tutta, per ragioni di sicurezza e di forza maggiore, mediante esposizione bandiera rossa, se la gara non ha superato il 50% del suo svolgimento, la gara si ripeterà partendo dalle posizioni sancite dalle prove cronometrate, annullando quanto accaduto durante la parte di gara poi sospesa, se invece è stato superato il 50% del tempo di gara, la gara si considererà conclusa, e far fede sarà la classifica sul traguardo del giro precedente alla sospensione. In caso di bandiera rossa dovuta all infortunio di un pilota a seguito di una caduta, qualora non fosse stato superato il 50% del tempo di gara e si procederà quindi alla ripartenza, il pilota conivolto non potrà riprendere il via della manche. 13 PROCEDURE DI FINE GARA Al termine di ogni gara tutti i piloti devono transitare con la propria moto nel parco chiuso senza alcuna interferenza da parte di meccanici o accompagnatori. Nessuno è autorizzato all accesso al parco chiuso salvo diversa comunicazione dei responsabili. Le moto scelte per il controllo della potenza verranno lasciate nel parco chiuso, prelevate da un responsabile e portate nella zona del banco prova, dopo un lasso di tempo adeguato per effettuare tutti i controlli del caso i responsabili comunicheranno l apertura del parco chiuso e le moto potranno essere ritirate. I piloti che al termine della gara non transiteranno dal parco chiuso, verranno squalificati per la gara in questione. 14 INGRESSO ALL INTERNO DEL CIRCUITO L ingresso all interno del circuito e a tutti gli spazzi di verifica è consentito ai soli tesserati ASC autorizzati, non saranno ammessi ingressi di persone non autorizzate, pena una sanzione che va dalla ammonizione alla squalifica per la manche, il pilota è penalizzato per infrazioni proprie o di persone direttamente riconducibili a lui 15 TAGLIO PERCORSO E' proibito tagliare il percorso, ogni vantaggio tratto dal taglio di percorso sarà punito con una sanzione che va dai 5 sec. di penalità alla squalifica dalla manche in corso, eventuali tagli di 4

5 percorso involontari, vanno segnalati dal pilota con il sollevamento della mano destra, ricedendo eventuali posizioni conquistate. 16 COMMISSIONE PILOTI Durante il breafing precampionato che si terrà il sabato pregara della 1 prova, verrà eletta con votazione palese la commissione piloti, che sarà composta da un pilota per categoria, si potranno candidare alla votazione tutti i piloti iscritti purchè maggiorenni, la commissione sarà interpellata dall organizzazione per decisioni riguardanti la sicurezza più varie ed eventuali. 17 CORSA SOSPESA PER PIOGGIA O PER CAUSE DI FORZA MAGGIORE In caso di pioggia molto forte, condizioni meteorologiche avverse, o cause di forza maggiore, verrà indetto un briefing con la commissione piloti, nel quale si deciderà se proseguire o annullare le gare rimanenti, in caso di annullamento di una parte della giornata di gara non sono previsti rimborsi della quota di iscrizione. 18 TOLERANZA SULLE MISURE LINEARI Alle misure lineari PRE Gara e POST Gara saranno applicate le seguenti tolleranze sui valori letti dallo strumento: Altezza sella: tolleranza 1 CM - Interasse ruote: tolleranza 1 CM 19 TABELLA PUNTEGGI POSIZIONE PUNTEGGIO POSIZIONE PUNTEGGIO POSIZIONE PUNTEGGIO POSIZIONE Dal 63 PUNTEGGIO Per considerarsi classificato un pilota deve transitare sotto la bandiera a scacchi avendo completato almeno il 75% dei giri previsti 20 ASSEGNAZIONE TITOLI DI GIORNATA E DI CLASSIFICA GENERALE La classifica di giornata è stilata in base alla somma dei punteggi delle 2 manche di gara, in caso di parità tra 2 o più piloti, si considera il miglior risultato in gara 2. Il titolo di campione Dodici pollici Italian Cup \è assegnato in base alla somma dei punteggi delle migliori 12 manche di campionato (o di quelle regolarmente dispuatate), in caso di parità si considereranno il maggior numero di vittorie, poi i secondi posti, poi i terzi e così via. Per assegnare il punteggio di giornata ed essere quindi omologata ai fine della classifica generale ogni categoria deve avere un minimo di 6 piloti regolarmente iscritti e verificati per la giornata di gara, per assegnare un titolo di classifica generale ogni categoria deve avere un minimo di 8 manche omologate. 21 PREMIAZIONI Sono previsti premi di natura rappresentativa (coppe, targhe, tabelle), per i primi tre qualificati di ogni categoria, se la categoria avrà più di 10 piloti partenti verranno premiati con medaglie di merito anche il quarto ed il quinto classificato. 5

6 22 CATEGORIE PITBIKE 14CV GENTLEMAN PITBIKE 14CV AMATORI PITBIKE 14 CV OVER PITBIKE 14 CV UNDER PITBIKE 16 CV PITBIKE 20 CV MONOMARCA HONDA REDMOTO MINIMOTARD MINIGP UNDER MINIGP OVER 22.1 PITBIKE 14CV GENTLEMAN Categoria aperta ai soli piloti Amatori possessori di Pit bike conformi (vedi punto 23.1 PITBIKE 14CV), categoria dal basso contenuto agonistico, indirizzata ad un utenza meno competitiva, particolare attenzione in questa categoria verrà riservata al comportamento dei piloti in pista, verranno punite con la squalifica eventuali manovre azzardate che mettano a rischio l incolumità propria o altrui, categoria aperta a tutti i piloti iscritti alla stessa nel 2015 (qualunque sia l età) ad esclusione di tutti coloro abbiano raggiunto nella stessa un piazzamento tra i primi 3 classificati della classifica assoluta di giornata in una qualunque delle 6 gare di campionato ed ai primi3 classificati della classifica generale. L organizzazione si riserva il diritto di ammettere a questa categoria tutti i piloti che hanno già partecipato a gare pitbike, valutandone tempi sul giro e risultati raggiunti, tutti i piloti nuovi che si affacciano per la prima volta alle corse o sconosciuti all organizzazione, dovranno iscriversi a categoria superiore e saranno valutati in base ai tempi effettuati durante le prime gare dall organizzazione, che li sposterà qualora abbiano tempi in linea alla categoria e siano nati dopo il Lo spostamento sarà definitivo ed il pilota spostato porterà con se il 100% del punteggio ottenuto fino a quel momento. L organizzazione si riserva di ammettere anche a stagione in corso eventuali piloti che secondo valutazione insindacabile, sono ritenuti idonei per spirito e prestazioni in pista alla categoria stessa, allo stesso tempo si riserva il diritto di escludere coloro non si dimostreranno adatti e conformi allo spirito di pura aggregazione della categoria PITBIKE 14CV AMATORI Categoria aperta ai soli piloti Amatori possessori di Pit bike conformi (vedi punto 23.1 PITBIKE 14CV), non saranno ammessi a tale categoria i primi 3 classificati di classifica generale degli anni 2013, 2014, 2015 delle categorie similari di tutti i campionati Nazionali interregionali o Monomarca ritenuti equivalenti della disciplina (categorie Gentleman escluse), sono inoltre non ammessi tutti coloro abbiano raggiunto nelle categorie Under ed Over Dodici pollici Italian Cup 2015 un piazzamento tra i primi 3 classificati della classifica assoluta di giornata in una qualunque delle 6 gare di campionato ed ai primi 3 classificati della classifica generale. Sono inoltre esclusi i primi 15 classificati delle categorie agonistiche 2015 e tutti i partecipanti al campionato CIV (in qualunque categoria) delle ultime 5 stagioni. L organizzazione si riserva il diritto di ammettere o non amettere a questa categoria tutti i piloti che hanno già partecipato a gare pitbike, valutandone tempi sul giro e risultati raggiunti, tutti i piloti nuovi che si affacciano per la prima volta alle corse o sconosciuti all organizzazione, saranno valutati in base ai tempi effettuati durante le prime gare dall organizzazione, che li confermerà o promuoverà alla categoria 14cv (under o over) di riferimento dalla gara successiva, o retrocederà alla 14cv gentleman Lo spostamento sarà definitivo ed il pilota spostato porterà con se il 50% del punteggio ottenuto fino a quel momento in caso di promozione mentre il 100% in caso di retrocessione PITBIKE 14 CV OVER Categoria aperta a tutti i piloti possessori di Pit bike conformi (vedi punto 23.1 PITBIKE 14CV), con peso superiore agli 80kg in tenuta di gara (peso misurato a fine manche), il pilota sorpreso al di sotto del peso limite, in una qualunque delle verifiche, (che potrenno avvenire dopo: prove 6

7 libere, prove cronometrate, entrambe le manche di gara) verrà spostato in maniera definitiva alla categoria under, perdendo il punteggio ottenuto fino a quel momento PITBIKE 14CV UNDER Categoria aperta a tutti i piloti possessori di Pit bike conformi (vedi punto 23.1 PITBIKE 14CV), con peso inferiore agli 80kg in tenuta di gara PITBIKE 16CV Categoria aperta a tutti i piloti possessori di Pitbike conformi (vedi punto 23.2 PITBIKE 16CV) 22.6 PITBIKE 20CV Categoria aperta a tutti i piloti possessori di Pitbike conformi (vedi punto 23.3 PITBIKE 20CV) 22.7 MONOMARCA HONDA REDMOTO MINIMOTARD Categoria aperta a tutti i piloti possessori di Minimotard conformi (vedi punto 23.4 MONOMARCA HONDA REDMOTO MINIMOTARD 22.8 MINIGP UNDER Categoria aperta a tutti i piloti possessori di MiniGP conformi (vedi punto 23.5 MINIGP UNDER) 22.9 MINIGP OVER Categoria aperta a tutti i piloti possessori di MiniGP conformi (vedi punto 23.6 MINIGP OVER) 23 REGOLAMENTI TECNICI 23.1 REGOLAMENTO TECNICO PIT BIKE 14CV Pit bike con motore 4t orizzontale, telaio a culla aperta, ruote di diametro max. 12, altezza sella max. 83 CM. (misura presa a centro sella), interasse max. 120 cm, motori ammessi: yx, Zongshen, Lifan, con testa con fusione originale 2 valvole di uno dei 3 modelli (chi utilizza testa con attacchi klx dovrà presentarsi in verifica con i coperchi valvola smontati) (specifichiamo che tutti i motori denominati con nomi diversi dai rivenditori a seconda dell allestimento, ma che montano basamento e testa 2v originali di uno dei 3 modelli sopracitati sono ammessi purchè rispettino il regolamento), marce massime consentite 4, vietati bilanceri a rullo, ammesse solo le centraline ed accensioni cinesi in dotazione con i motori sopraelencati, potenza massima consentita 14cv, coppia max. 1,3 kgm verificate con Banco prova, (le prove al banco verranno effettuate con la ghigliottina del carburatore completamente aperta), divieto di ogni tipo di componente elettronico aggiuntivo (cambi elettronici, centraline aggiuntive ecc.), le moto devono essere dotate di tamponi salva danni su perni ruota e pedane, di protezione morbida manubrio, di vaschetta recupero liquidi, di paramani chiusi o copri leve rigidi, di legature visibili ai tappi di carico e scarico olio, di tasto di spegnimento funzionante, di entrambi i freni funzionanti, le pedane poggia piedi devono essere di tipo richiudibile a molla o se fisse dotate di tampone plastico di diametro minimo 15mm all estremità, semimanubri non consentiti, gomme libere, limite fonometrico 94 db REGOLAMENTO TECNICO PIT BIKE 16CV Pit bike con motore 4t orizzontale, telaio a culla aperta, ruote di diametro max. 12, altezza sella max. 83 CM. (misura presa a centro sella), interasse max. 120 cm, Motore libero, marce massime consentite 4, carburatore libero, l accensione è libera purchè di libera vendita e acquistabile nei comuni canali di vendita, vietate le centraline mappabili ad eccezione delle 2 tipologie di centralina daytona, l eventuale sistema di modifica mappatura (presente sulle centraline daytona) va obbligatoriamente dichiarato e punzonato in fase di verifica tecnica, potenza massima 16cv, coppia massima 1.5kgm, verificata con Banco prova, (le prove al banco verranno effettuate con la ghigliottina del carburatore completamente aperta), divieto di ogni tipo di componente elettronico aggiuntivo (cambi elettronici, centraline aggiuntive ecc.), le moto devono essere dotate di tamponi salva danni su perni ruota e pedane, di protezione morbida manubrio, di vaschetta recupero liquidi, di paramani chiusi o copri leve rigidi, di legature visibili ai tappi di carico e scarico olio, tasto di spegnimento funzionante, entrambi i freni funzionati, le pedane poggia piedi devono essere di 7

8 tipo richiudibile a molla o se fisse dotate di tampone plastico di diametro minimo 15mm all estremità, semimanubri non consentiti, gomme libere, limite fonometrico 94 db REGOLAMENTO TECNICO PIT BIKE 20CV Pit bike con motore 4t orizzontale, telaio a culla aperta, ruote di diametro max. 12, altezza sella max. 83 CM. (misura presa a centro sella), interasse max. 120 cm, Motore libero, marce massime consentite 4, carburatore libero, l accensione è libera purchè di libera vendita e acquistabile nei comuni canali di vendita, vietate le centraline mappabili ad eccezione delle 2 tipologie di centralina daytona, l eventuale sistema di modifica mappatura (presente sulle centraline daytona) va obbligatoriamente dichiarato e punzonato in fase di verifica tecnica, potenza massima 20cv, coppia massima 1.8kgm, verificata con Banco prova, (le prove al banco verranno effettuate con la ghigliottina del carburatore completamente aperta), divieto di ogni tipo di componente elettronico aggiuntivo (cambi elettronici, centraline aggiuntive ecc.), le moto devono essere dotate di tamponi salva danni su perni ruota e pedane, di protezione morbida manubrio, di vaschetta recupero liquidi, di paramani chiusi o copri leve rigidi, di legature visibili ai tappi di carico e scarico olio, tasto di spegnimento funzionante, entrambi i freni funzionati, le pedane poggia piedi devono essere di tipo richiudibile a molla o se fisse dotate di tampone plastico di diametro minimo 15mm all estremità, semimanubri non consentiti, gomme libere, limite fonometrico 94 db REGOLAMENTO TECNICO MONOMARCA HONDA REDMOTO MINIMOTARD Minimotard, aventi motori con cilindro verticale di marca Honda, Telaio di marca honda modello cr85 crf150, forcellone di marca Honda modello cr 85 crf150, ruote diametro max. 12, cilindrata libera, potenza massima 22cv coppia massima 1.5kgm,potenze verificate con Banco prova, (le prove al banco verranno effettuate con la ghigliottina del carburatore completamente aperta), le moto devono essere dotate di tamponi salva danni su perni ruota e pedane,di protezione morbida manubrio, di vaschetta recupero liquidi, di paramani chiusi, di legature visibili ai tappi di carico e scarico olio ed acqua, di tasto di spegnimento funzionante, di entrambi i freni funzionanti, le pedane poggia piedi devono essere di tipo richiudibile a molla o se fisse dotate di tampone plastico di diametro minimo 15mm all estremità, obbligo di centralina originale, semimanubri non consentiti, gomme libere, limite fonometrico 94 db REGOLAMENTO TECNICO MINIGP UNDER MiniGP, aventi ruote diametro max. 12, motori 2t o 4t potenza massima 14cv, coppia massima 1.3kgm, rilevati con banco prova, motori consentiti: motori: 4t di marca yx, Zongshen (Gpx), Lifan, con centraline ed accensioni originali montate di serie sui 3 motori, motori 2t: libero, con cilindrata massima 50cc Divieto di centraline mappabili o interfacciabili con PC Le moto devono essere dotate di tamponi salva danni su perni ruota e pedane, di vaschetta recupero liquidi, di legature visibili ai tappi di carico e scarico olio ed eventuale acqua, di tasto di spegnimento funzionante, di entrambi i freni funzionanti, semimanubri, carenatura completa ed integra, gomme libere, contagiri funzionante, limite fonometrico 94 db REGOLAMENTO TECNICO MINIGP OVER MiniGP, aventi ruote diametro max 12, motore libero, carburatore libero, divieto di centraline mappabili ad esclusione della centralina originale daytona. Potenza massima consentita 22cv verificati con banco prova,. Le moto devono essere dotate di tamponi salva danni su perni ruota e pedane, di vaschetta recupero liquidi, di legature visibili ai tappi di carico e scarico olio ed eventuale acqua, di tasto di spegnimento funzionante, di entrambi i freni funzionanti, semimanubri, carenatura completa ed integra gomme libere, limite fonometrico 94 db. 24 GOMME La scelta delle gomme è libera i treni per la giornata di gara sono contingentati nella seguente maniera: 8

9 Categoria 14cv Gentleman: n 2 gomme anteriori + n 2 gomme posteriori da asciutto punzonabili durante l arco della stagione, ci sarà l obbligo delle gomme punzonate durante la sola giornata di gara, le gomme verranno punzonate in fase di verifica tecnica tramite sticker con logo organizzativo e numero seriale, ogni numero seriale verrà assegnato al pilota che quindi non potrà cederle ad altro pilota a meno che non vengano punzonate nuovamente. Categoria 14cv Amatori, Under Nazione, Over Nazionale: n 3 gomme anteriori + n 3 gomme posteriori da asciutto punzonabili durante l arco della stagione, ci sarà l obbligo delle gomme punzonate durante la sola giornata di gara, le gomme verranno punzonate in fase di verifica tecnica tramite sticker con logo organizzativo e numero seriale, ogni numero seriale verrà assegnato al pilota che quindi non potrà cederle ad altro pilota a meno che non vengano punzonate nuovamente. Altre Categorie: Le gomme da asciutto in tutte le altre categorie sono limitate ad 1 treno per giornata di gara e verranno punzonate in fase di verifica tecnica. Sono ammessi reclami su gomme difettose entro e non oltre il termine delle prime prove cronometrate successive alla punzonatura, la gomma dichiarata difettosa verrà verificata dal personale addetto e se riscontrato il difetto verrà concessa una punzonatura sostitutiva. Eventuali reclami successivi all inizio delle manche di gara non verranno presi in considerazione. In caso di gara bagnata le gomme sono libere in tutte le categorie. 25 SISTEMA ALIMENTAZIONE MOTORI In tutte le categorie il sistema di alimentazione del motore dovrà di tipo a carburatore, è quindi vietato qualunque sistema di iniezione elettronica. 26 VERIFICHE TECNICHE BANCO PROVA Il Banco prova utilizzato per le verifiche tecniche, verrà portato dall organizzatore a tutte le gare del campionato, i piloti verranno messi in condizione di poter provare i propri motori in fase pre-gara negli orari e nei modi comunicati prima di ogni evento, Le moto iscritte dopo le verifiche tecniche potranno essere provate al banco in qualunque momento, chi risulterà oltre il limite consentito, verrà squalificato per la sola manche subito precedente alla prova, in caso di verifica dopo le prove cronometrate il pilota oltre i limiti consentiti partirà ultimo in griglia, in caso di più piloti squalificati per lo schieramento in griglia si farà riferimento al numero di gara. L organizzazione si riserva il diritto di effettuare la prova al banco con una centralina originale uguale a quella della moto in verifica di proprietà dell organizzazione, la moto non dovrà anche con essa superare i limiti consentiti da regolamento. Le moto saranno bancate accelerando fino al raggiungimento della potenza massima espressa che non obbligatoriamente coincide con il regime di rotazione massimo sostenuto dal motore, il limite massimo potrà quindi essere differente da motore a motore, le moto dovranno raggiungere il regime di rotazione di 10000g/m per le categorie pitbike/minigp 14cv, g/m per le categorie pitbike 16-20cv, di g/m per il monomarca Honda redmoto, verranno eseguiti 3 lanci consecutivi ritenuti validi e verranno considerati i 2 lanci con valore massimo più basso espresso, in caso di superamento dei limiti, il pilota verrà squalificato per la manche in questione. L accesso alla zona del banco prova sarà consentito ad una persona per moto, che dovrà rimanere nell area designata dai commissari, tali persone potranno assistere a tutte le bancate della sessione di verifica. Le moto scelte per le prove al banco potranno essere le prime tre, come altre scelte dall organizzazione. La tolleranza delle misure sarà pari a 0.5 CV e 0.1 kgm ogni pilota potrà usufruire della tolleranza per un massimo di 2 volte durante tutto il campionato, le moto al banco prova dovranno risultare funzionanti e con una carburazione che consenta la totale apertura del gas, qualora si dovesse verificare che un concorrente si presenti in fase di verifica con la moto non funzionante o con grossi problemi di carburazione e funzionamento, il pilota verrà squalificato, si ritiene quindi conclusa la gara solo dopo aver superato le verifiche. Al fine delle verifiche in pista farà fede esclusivamente il banco di proprietà della Mully racing asd ed i dati acquisiti in fase di verifica. 9

10 Sono obbligatori i tappi valvola sulle ruote, ed è vietato qualunque sistema di sgonfiaggio rapido gomme, l organizzazione di riserva il diritto di verificare le valvole e squalificare il pilota in caso si riscontrassero anomalie, in caso di assenza del tappo valvola sulla ruota posteriore, il pilota subirà ammonizione ufficiale, verrà verificata la pressione della gomma ed in caso la stessa risultasse con pressione inferiore ai 1.2 bar il pilota verrà squalificato per la manche in questione. 27 NORMA TRANSITORIA L organizzazione si riserva il diritto di modificare o concedere deroghe al presente Regolamento Tecnico/Generale. 10

PITBIKE EUROCUP FMI REGOLAMENTO

PITBIKE EUROCUP FMI REGOLAMENTO PITBIKE EUROCUP FMI REGOLAMENTO INDICE 1 MODALITA DI ISCRIZIONE 2 ABBIGLIAMENTO OBBLIGATORIO 3 ETA E LICENZE CONSENTITE 4 PILOTI AMMESSI E WILD CARD 5 GIORNATA DI GARA 6 PARTENZA ANTICIPATA 7 ARRESTO DI

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO VELOCITA PITBIKE DODICI POLLICI ITALIAN CUP 2017 REGOLAMENTO PROVVISORIO IN FASE DI APPROVAZIONE DALLA F.M.I.

CAMPIONATO ITALIANO VELOCITA PITBIKE DODICI POLLICI ITALIAN CUP 2017 REGOLAMENTO PROVVISORIO IN FASE DI APPROVAZIONE DALLA F.M.I. CAMPIONATO ITALIANO VELOCITA PITBIKE DODICI POLLICI ITALIAN CUP 2017 REGOLAMENTO PROVVISORIO IN FASE DI APPROVAZIONE DALLA F.M.I. REGOLAMENTO INDICE 1 ORGANIZZAZIONE 2 ABBIGLIAMENTO OBBLIGATORIO 3 ETA

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO PITBIKE TROFEO DODICI POLLICI ITALIAN CUP

CAMPIONATO ITALIANO PITBIKE TROFEO DODICI POLLICI ITALIAN CUP CAMPIONATO ITALIANO PITBIKE TROFEO DODICI POLLICI ITALIAN CUP REGOLAMENTO 2017 INDICE 1 ORGANIZZAZIONE 2 ABBIGLIAMENTO OBBLIGATORIO 3 ETA E LICENZE CONSENTITE 4 PILOTI AMMESSI E WILD CARD 5 GIORNATA DI

Dettagli

DODICI POLLICI EUROPEAN CUP 2015

DODICI POLLICI EUROPEAN CUP 2015 DODICI POLLICI EUROPEAN CUP 2015 REGOLAMENTO INDICE 1 ORGANIZZAZIONE 2 ABBIGLIAMENTO OBBLIGATORIO 3 ETA MINIMA 4 PILOTI AMMESSI LICENZE E COSTI 5 GIORNATA DI GARA 6 PREPARCO 7 PARTENZA ANTICIPATA 8 ARRESTO

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO PIT-BIKE MINI MOTARD

REGOLAMENTO TECNICO PIT-BIKE MINI MOTARD REGOLAMENTO TECNICO PIT-BIKE MINI MOTARD 1.1 GENERALITA 1.2 CLASSI 1.3 MOTORE 1.4 TELAIO 1.5 ALIMENTAZIONE 1.6 PNEUMATICI 1.7 TABELLE PORTANUMERO E NUMERO 1.8 PROCEDURE VERIFICA 1.9 CATEGORIA SPERIMANTALE

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO PIT-BIKE/MINIMOTARD

REGOLAMENTO TECNICO PIT-BIKE/MINIMOTARD REGOLAMENTO TECNICO PIT-BIKE/MINIMOTARD - 2017 1 - CATEGORIE AMMESSE PITBIKE STOCK PITBIKE OPEN MINIMOTARD (2T e 4T) OPEN 2 - REGOLAMENTO TECNICO PITBIKE STOCK Motore 4T orizzontale raffreddato aria/olio

Dettagli

DODICI POLLICI ITALIAN CUP CAMPIONATO NAZIONALE A.S.C.

DODICI POLLICI ITALIAN CUP CAMPIONATO NAZIONALE A.S.C. DODICI POLLICI ITALIAN CUP CAMPIONATO NAZIONALE A.S.C. REGOLAMENTO INDICE 1 ORGANIZZAZIONE 2 SCOPO 3 NORME COMPORTAMENTALI 4 NORME DI CIRCOLAZIONE NEL PADDOCK 5 PRINCIPIO DI AMMONIZIONE 6 ABBIGLIAMENTO

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE MINI MX MOTARD 2013 E TROFEO ACSI PROMOSPORT PIT BIKE MOTARD

CAMPIONATO NAZIONALE MINI MX MOTARD 2013 E TROFEO ACSI PROMOSPORT PIT BIKE MOTARD CAMPIONATO NAZIONALE MINI MX MOTARD 2013 E TROFEO ACSI PROMOSPORT PIT BIKE MOTARD INDICE SEZIONE 1: REGOLAMENTO TECNICO GENERALE 1.1 SCOPO 1.2 NORME COMPORTAMENTALI 1.3 ETA MINIMA 1.4 CATEGORIE TROFEO

Dettagli

le moto devono essere dotate di tamponi salva danni su perni ruota e pedane, di protezione

le moto devono essere dotate di tamponi salva danni su perni ruota e pedane, di protezione Campionato Regionale Velocità Piemonte junior Il Campionato Regionale Velocità junior Piemonte nasce per: valorizzare e promuovere piloti amatori ed n special modo i giovani che, per questioni logistiche,

Dettagli

SEZIONE 1 REGOLAMENTO TECNICO GENERALE 1.1 SCOPO 1.2 NORME COMPORTAMENTALI 1.3 ETA MINIMA 1.4 CATEGORIE 1.5 REGOLAMENTO TEAM 1.

SEZIONE 1 REGOLAMENTO TECNICO GENERALE 1.1 SCOPO 1.2 NORME COMPORTAMENTALI 1.3 ETA MINIMA 1.4 CATEGORIE 1.5 REGOLAMENTO TEAM 1. SEZIONE 1 REGOLAMENTO TECNICO GENERALE 1.1 SCOPO 1.2 NORME COMPORTAMENTALI 1.3 ETA MINIMA 1.4 CATEGORIE 1.5 REGOLAMENTO TEAM 1.6 ABBIGLIAMENTO OBBLIGATORIO 1.7 FALSA PARTENZA 1.8 INGRESSO USCITA PILOTI

Dettagli

Karting 4 Passion Regolamento gare. L'associazione MOS Racing Team organizza 3 gare serali (ENDAS) presso la Pista Azzurra di Borgoticino.

Karting 4 Passion Regolamento gare. L'associazione MOS Racing Team organizza 3 gare serali (ENDAS) presso la Pista Azzurra di Borgoticino. Karting 4 Passion 2018 - Regolamento gare Art. 1 Organizzazione L'associazione MOS Racing Team organizza 3 gare serali (ENDAS) presso la Pista Azzurra di Borgoticino. Le iscrizioni si chiuderanno alle

Dettagli

ART. 3 - CAMPIONATO ITALIANO MINIGP

ART. 3 - CAMPIONATO ITALIANO MINIGP ART. 3 - CAMPIONATO ITALIANO MINIGP La indice per il 2011 il Campionato Italiano MiniGP, che avrà luogo secondo il presente regolamento che verrà distribuito all atto dell iscrizione a tutti i partecipanti.

Dettagli

HONDA RS 125 GP TROPHY

HONDA RS 125 GP TROPHY HONDA RS 125 GP TROPHY - 2007 REGOLAMENTO SPORTIVO (in fase di approvazione) Art. 01 La Honda Italia Industriale S.p.A. ed E & E Organization con sede in via Marcello Garosi 10-00128 Roma - Tel. 06-50

Dettagli

TROFEO ITALIA CROSS COUNTRY

TROFEO ITALIA CROSS COUNTRY TROFEO ITALIA CROSS COUNTRY CALENDARIO 7 maggio FAENZA (RA) 24 settembre ARCEVIA (AN) TROFEO ITALIA 2017 Art 1. NORME GENERALI Per ciò che concerne le norme comportamentali, le bandiere di segnalazione

Dettagli

ENDURANCE GP - 2 ORE REGOLAMENTO

ENDURANCE GP - 2 ORE REGOLAMENTO ENDURANCE GP - 2 ORE REGOLAMENTO Si tratta di una gara a squadre dalla durata di 2 ore, è una competizione amatoriale, il cui scopo principale è divertirsi. Ogni squadra potrà essere composta da un minimo

Dettagli

Karting 4 Passion Regolamento gare. L'associazione MOS Racing Team organizza 3 gare serali (ENDAS) presso la Pista Azzurra di Borgoticino.

Karting 4 Passion Regolamento gare. L'associazione MOS Racing Team organizza 3 gare serali (ENDAS) presso la Pista Azzurra di Borgoticino. Karting 4 Passion 2017 - Regolamento gare Art. 1 Organizzazione L'associazione MOS Racing Team organizza 3 gare serali (ENDAS) presso la Pista Azzurra di Borgoticino. Le iscrizioni si chiuderanno alle

Dettagli

PARTE NONA TROFEO DELLE REGIONI MOTOCROSS Alberto Morresi

PARTE NONA TROFEO DELLE REGIONI MOTOCROSS Alberto Morresi PARTE NONA TROFEO DELLE REGIONI MOTOCROSS Alberto Morresi Art. 1 - CLASSI 1.1 - MX2- da 100cc a 144cc 2T - da 175cc a 250 cc 4T; 1.2 - MX1- da 175cc a 500cc 2T - da 290cc a 650 cc 4T; 1.3-125 - da 100cc

Dettagli

TROFEO TRINACRIA RACING CUP 2017

TROFEO TRINACRIA RACING CUP 2017 TROFEO TRINACRIA RACING CUP 2017 REGOLAMENTO SPORTIVO Art. 1. Il Trofeo Questo Trofeo ha lo scopo di divulgare la cultura sportiva in campo motociclistico sotto l egida del F.M.I.; unendo classi diverse

Dettagli

POLINI ITALIAN CUP 2012 TROFEO PIT BIKE XP 110 e XP 125 STREET Regolamento Tecnico

POLINI ITALIAN CUP 2012 TROFEO PIT BIKE XP 110 e XP 125 STREET Regolamento Tecnico POLINI ITALIAN CUP 2012 TROFEO PIT BIKE XP 110 e XP 125 STREET Regolamento Tecnico 1.1 - REGOLE GENERALI PIT BIKE XP 110 ed XP 125 STREET Sono ammessi a questo Trofeo solo Pit Bike-Minimotard Polini XP

Dettagli

Federmoto Sicilia CAMPIONATO SICILIANO MINIMOTO 2009 REGOLAMENTO SPORTIVO

Federmoto Sicilia CAMPIONATO SICILIANO MINIMOTO 2009 REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO SICILIANO MINIMOTO 2009 REGOLAMENTO SPORTIVO Il Comitato Regionale Sicilia F.M.I. indice per l anno 2009 il Campionato Siciliano Minimoto. Il Comitato Regionale F.M.I. si riserva il diritto

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE DI CICLISMO Montecatini Terme (PT) 17/19 luglio 2015

CAMPIONATO NAZIONALE DI CICLISMO Montecatini Terme (PT) 17/19 luglio 2015 Ciclismo su strada Il CSI Nazionale indice e la Commissione Tecnica Nazionale organizza, in collaborazione con il Comitato Provinciale CSI di Pistoia, il Campionato Nazionale di CICLISMO SU STRADA per

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE DI CICLISMO Montecatini Terme (PT) 17/19 luglio 2015

CAMPIONATO NAZIONALE DI CICLISMO Montecatini Terme (PT) 17/19 luglio 2015 Ciclismo su strada Il CSI Nazionale indice e la Commissione Tecnica Nazionale organizza, in collaborazione con il Comitato Provinciale CSI di Pistoia, il Campionato Nazionale di CICLISMO SU STRADA per

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO NAZIONALE STAGE6 MINI MX MOTARD 2015

REGOLAMENTO CAMPIONATO NAZIONALE STAGE6 MINI MX MOTARD 2015 REGOLAMENTO CAMPIONATO NAZIONALE STAGE6 MINI MX MOTARD 2015 SEZIONE 1: REGOLAMENTO TECNICO GENERALE 1. 1.1 SCOPO 2. 1.2 NORME COMPORTAMENTALI 3. 1.3 ETA MINIMA 4. 1.4 CATEGORIE 5. 1.5 REGOLAMENTO TEAM

Dettagli

Supermoto PARTE PRIMA. Regolamento Nazionale Supermoto

Supermoto PARTE PRIMA. Regolamento Nazionale Supermoto FMI2O15 Supermoto 1 PARTE PRIMA Regolamento Nazionale Supermoto Art. 1 - CIRCUITI 1.1 - Nel rispetto di quanto previsto dalle norme FMI. 1.2 - Il Direttore di Gara, può disporre l eliminazione della parte

Dettagli

TROFE O ITALIA BZ M MiniGP 2011

TROFE O ITALIA BZ M MiniGP 2011 TROFE O ITALIA BZ M MiniGP 2011 REG OL A M E N T O SPO RTIVO GENER ALE Art. 1 Svolgimento Trofeo Le gare del Trofeo Italia BZM MiniGP 2011 saranno organizzate dallo Staff Bi Zeta Motor in collaborazione

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO PIT-BIKE MINI MOTARD

REGOLAMENTO TECNICO PIT-BIKE MINI MOTARD REGOLAMENTO TECNICO PIT-BIKE MINI MOTARD 1.1 GENERALITA 1.2 CLASSI 1.3 MOTORE 1.4 TELAIO 1.5 ALIMENTAZIONE 1.6 PNEUMATICI 1.7 VERIFICHE TECNICHE BANCO PROVA 1.8 PROCEDURE VERIFICA 1.9 CATEGORIA SPERIMANTALE

Dettagli

Regolamento Procedura. Regolamento e Procedure

Regolamento Procedura. Regolamento e Procedure Regolamento Procedura Regolamento e Procedure PROCEDURA DI PRENOTAZIONE E ISCRIZIONE Le regole fondamentali per la partecipazione al Test Ride sono: Il test ride potrà essere svolto esclusivamente da persone

Dettagli

REGOLAMENTO CICLISMO SU STRADA

REGOLAMENTO CICLISMO SU STRADA REGOLAMENTO SU STRADA Il CSI Nazionale indice e la Commissione Tecnica Nazionale organizza il Campionato Nazionale di SU STRADA per l anno 2016, riservato ai tesserati CSI in regola con la certificazione

Dettagli

- RED BULL MX SUPERCHAMPIONS -

- RED BULL MX SUPERCHAMPIONS - - RED BULL MX SUPERCHAMPIONS - Art. 1 SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE 13-14 Settembre 2014 Crossodromo Maggiora Art. 2 MOTOCICLI AMMESSI E CATEGORIE La manifestazione è aperta a tutte le moto di qualsiasi

Dettagli

I.DEFINIZIONE Manifestazione di motocross è una prova di velocità in circuito chiuso fuoristrada, con ostacoli naturali e/o artificiali.

I.DEFINIZIONE Manifestazione di motocross è una prova di velocità in circuito chiuso fuoristrada, con ostacoli naturali e/o artificiali. F E D E R A Z I O N E M O T O C I C L I S T I C A I T A L I A N A C O M I T A T O R E G I O N A L E S II C II L II A R E G O L A M E N T O R E G I O N A L E 2 0 1 5 M O T O C R O S S E M I N I C R O S

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO ITALIANO GIMKANA VESPA

REGOLAMENTO CAMPIONATO ITALIANO GIMKANA VESPA REGOLAMENTO CAMPIONATO ITALIANO GIMKANA VESPA 2013 Art. 1 Definizione Manifestazioni di abilità vespistica ad ostacoli allestite in appositi spazi delimitati. Art. 2 Partecipazione La partecipazione è

Dettagli

TROFEO DELLE COLLINE 2016 CHALLENGE ENDURANCE MOTORINI MONOMARCIA

TROFEO DELLE COLLINE 2016 CHALLENGE ENDURANCE MOTORINI MONOMARCIA TROFEO DELLE COLLINE 2016 CHALLENGE ENDURANCE MOTORINI MONOMARCIA REGOLAMENTO 1. DEFINIZIONE La Federazione Motociclistica Italiana indice per il 2016 un challenge nazionale di attività sperimentale promozionale

Dettagli

REGOLAMENTO SUPERENDURO 1. DEFINIZIONE

REGOLAMENTO SUPERENDURO 1. DEFINIZIONE REGOLAMENTO SUPERENDURO 1. DEFINIZIONE L Enduro è una nuova specialità nel panorama della mountain bike. L Enduro non è una gara di cross country, né di discesa. La gara di Enduro si disputa su di un circuito

Dettagli

CAMPIONATO AMATORIALE FREEDOM CUP PER AUTOMODELLI RC ON ROAD IN SCALA 1/8 E 1/10 REGOLAMENTO E PROGRAMMA DEL CAMPIONATO 2016

CAMPIONATO AMATORIALE FREEDOM CUP PER AUTOMODELLI RC ON ROAD IN SCALA 1/8 E 1/10 REGOLAMENTO E PROGRAMMA DEL CAMPIONATO 2016 Patrocinato Affiliato CAMPIONATO AMATORIALE FREEDOM CUP PER AUTOMODELLI RC ON ROAD IN SCALA 1/8 E 1/10 REGOLAMENTO E PROGRAMMA DEL CAMPIONATO 2016 Regolamento sportivo Il campionato amatoriale denominato

Dettagli

19 Campionato Regionale Individuale e di Società su Pista 2016

19 Campionato Regionale Individuale e di Società su Pista 2016 19 Campionato Regionale Individuale e di Società su Pista 2016 Norme di partecipazione 1 Prova Regionale 22/05/2016 Tezze Sul Brenta (VI) Valida come Campionato Individuale Femminile (Stadio Comunale via

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE MARCHE 2017 MOTOCROSS MINICROSS EPOCA FEMMINILE

REGOLAMENTO GENERALE MARCHE 2017 MOTOCROSS MINICROSS EPOCA FEMMINILE REGOLAMENTO GENERALE MARCHE 2017 MOTOCROSS MINICROSS EPOCA FEMMINILE Ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI 24/06/1976 D.P.R. n 530 del 02/ 8/1974 VALE IL REGOLAMENTO NAZIONALE 2017 CON LE SEGUENTI

Dettagli

I.DEFINIZIONE Manifestazione di motocross è una prova di velocità in circuito chiuso fuoristrada, con ostacoli naturali e/o artificiali.

I.DEFINIZIONE Manifestazione di motocross è una prova di velocità in circuito chiuso fuoristrada, con ostacoli naturali e/o artificiali. F E D E R A Z I O N E M O T O C I C L I S T I C A I T A L I A N A C O M I T A T O R E G I O N A L E M A R C H E R E G O L A M E N T O R E G I O N A L E 2 0 1 6 M I N I C R O S S I.DEFINIZIONE Manifestazione

Dettagli

ENDURANCE CUP BIG KART ROZZANO

ENDURANCE CUP BIG KART ROZZANO ENDURANCE CUP BIG KART ROZZANO REGOLAMENTO ENDURANCE GARA La manifestazione avrà luogo presso il circuito BIG KART di Rozzano e sarà così formata; due gare endurnce da 6 ore - due gare endurance - 3 e

Dettagli

Iscrizione a calendario* 30,00. Mod. FE Manifestazioni Territoriali - ENDURO

Iscrizione a calendario* 30,00. Mod. FE Manifestazioni Territoriali - ENDURO F E D E R A Z I O N E M O T O C I C L I S T I C A I T A L I A N A C O M I T A T O R E G I O N A L E S A R D E G N A R E G O L A M E N T O E N D U R O R E G I O N A L E I.DEFINIZIONE Le gare d Enduro sono

Dettagli

1 a PROVA CAMPIONATO F5J 24 Marzo 2013

1 a PROVA CAMPIONATO F5J 24 Marzo 2013 AEROCLUB LUCIANO CENTINI AREZZO Sezione Aeromodellisti ( GRUPPO AEROMODELLISTI ARETINI ) 1 a PROVA CAMPIONATO F5J 24 Marzo 2013 Ente organizzatore AEROCLUB AREZZO - GRUPPO AEROMODELLISTI ARETINI Via Molin

Dettagli

REGOL AMENTO IV GRANFONDO DEL GALLO NERO OGNI VOL ATA UN TRAGUARDO. Art. 1 - REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE

REGOL AMENTO IV GRANFONDO DEL GALLO NERO OGNI VOL ATA UN TRAGUARDO. Art. 1 - REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE IV GRANFONDO DEL GALLO NERO OGNI VOL ATA UN TRAGUARDO. REGOL AMENTO DATA: domenica 18 settembre 2016 LUOGO DI PARTENZA E ARRIVO: Village Gallo Nero - Piazza IV Novembre, Radda in Chianti (SI) RITROVO:

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO -1-

REGOLAMENTO TECNICO -1- REGOLAMENTO TECNICO -1- Classe: 50 cc Categoria: Promo Cilindrata max: 50cc Motore: Motore raffreddato ad aria Piston Port con Avviamento elettrico o a strappo. Dovrà esser conforme (incluso tutti i suoi

Dettagli

ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2015

ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2015 ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2015 REGOLAMENTO DI SETTORE (RDS) KARTING TITOLO II NORME SPECIALI CAPO IX - REGOLAMENTO ATTIVITA PRE AGONISTICA CRONOLOGIA MODIFICHE: ARTICOLO MODIFICATO DATA DI APPLICAZIONE

Dettagli

Regolamento ufficioso

Regolamento ufficioso Regolamento ufficioso Pagina 1 Il Green karting club indice e organizza il 1 TROFEO LeCont AlpeAdria. Il trofeo designerà il vincitore del 1 TROFEO LeCont AlpeAdria nelle categorie: Baby 60 mini 60 100

Dettagli

ITALIAN DRAGSTER CUP 2015

ITALIAN DRAGSTER CUP 2015 CATEGORIE Eventuali suggerimenti o richieste in merito alla presente bozza di regolamento devono essere inviati entro il 15 Novembre 2014 all indirizzo e-mail info@italiandragstercup.it 1. CLUB (NON AGONISTICA)

Dettagli

REGOLAMENTO MOTOCROSS ENDURANCE 2014

REGOLAMENTO MOTOCROSS ENDURANCE 2014 REGOLAMENTO MOTOCROSS ENDURANCE 2014 Si tratta di gare motociclistiche, di durata, che si svolgono su piste fuoristrada chiuse ad anello e da percorrersi più volte. Le piste da fuoristrada possono essere

Dettagli

Associazione Sportiva Sordi di Forlì

Associazione Sportiva Sordi di Forlì G.S. DOSI A.S.D. Associazione Sportiva Sordi di Forlì Associazione Sportiva Dilettantistica e di Promozione Sociale Viale Bologna, 304 Villanova - 47122 Forlì Fax 0543754479 C.F. 92047730400 - P.I. 03190330401

Dettagli

Campionato Velocità Sicilia 2016

Campionato Velocità Sicilia 2016 Campionato Velocità Sicilia 2016 Classi e Categorie: 125 open Monster Cup 600 open Rookie Open Rookie 600 open Expert Open Expert Iscrizione singola gara della Expert al Campionato Regionale: 180,00 euro

Dettagli

Associazione STRAVERONA ASD - RUNNING TEAM -

Associazione STRAVERONA ASD - RUNNING TEAM - Verona 1 novembre 2016. Associazione STRAVERONA ASD - RUNNING TEAM - Premessa In seguito a delibera del Consiglio Direttivo del 16 luglio 2014, viene costituita la sezione competitiva dell Associazione

Dettagli

Regolamento del Campionato Italiano Circuiti Cittadini

Regolamento del Campionato Italiano Circuiti Cittadini Regolamento del Campionato Italiano Circuiti Cittadini ART. 1 - ORGANIZZAZIONE La PKS Italia indice organizza con l approvazione del presente regolamento da parte della Giunta Sportiva ACI il CAMPIONATO

Dettagli

Regolamento Sportivo TROFEO DI MARCA ROTAX 2015

Regolamento Sportivo TROFEO DI MARCA ROTAX 2015 Regolamento Sportivo TROFEO DI MARCA ROTAX 2015 Rotax MAX Challenge ITALIA 2015 Micro / Mini / Junior / Max / Max Over / DD2 Rotax Max Challenge Italia regolamento sportivo 2015, 18/02/2015 pagina 1 di

Dettagli

Automobile Club d Italia

Automobile Club d Italia Automobile Club d Italia Direzione Centrale per lo Sport dell Automobile COPPA ITALIA ACI KARTING 2015 REGOLAMENTO SPORTIVO E TECNICO ART. 1 - ORGANIZZAZIONE L Automobile club d Italia Direzione Centrale

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE, DELLA QUALITA AGROALIMENTARE, IPPICHE E DELLA PESCA

DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE, DELLA QUALITA AGROALIMENTARE, IPPICHE E DELLA PESCA DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE, DELLA QUALITA AGROALIMENTARE, IPPICHE E DELLA PESCA DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DELLA QUALITA AGROALIMENTARE E DELL IPPICA PQAI VII Ufficio programmazione

Dettagli

Coppa delle Regioni Pony Verona 12/13 novembre 2016

Coppa delle Regioni Pony Verona 12/13 novembre 2016 Coppa delle Regioni Pony Verona 12/13 novembre 2016 Si comunica con la presente che in occasione della gara Pony Coppa delle Regioni, come da programma del Dipartimento Pony Club 2016, che si svolgerà

Dettagli

Fédération Internationale Speeddown

Fédération Internationale Speeddown Categoria C1 à C4 Speedcar 1. Definizione Veicolo di tipo automobilistico senza motore a due vie e a quattro ruote (un numero diverso di ruote è vietato). Lo sterzo è azionato da un volante chiuso. (sono

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO REGIONALE CIRCUITI CITTADINI 2016

REGOLAMENTO CAMPIONATO REGIONALE CIRCUITI CITTADINI 2016 REGOLAMENTO CAMPIONATO REGIONALE CIRCUITI CITTADINI 2016 ART,. 01 CAMPIONATO REGIONALE CIRCUITI CITTADINI Il Campionato regionale dei circuiti cittadini è composto da n 3 gironi ed una finale, di cui il

Dettagli

C.D.S. PROVINCIALI FIDAL-BARI SU PISTA RAGAZZI CADETTI m/f 18 e 19 aprile BARI BELLAVISTA

C.D.S. PROVINCIALI FIDAL-BARI SU PISTA RAGAZZI CADETTI m/f 18 e 19 aprile BARI BELLAVISTA C.D.S. PROVINCIALI FIDAL-BARI SU PISTA RAGAZZI CADETTI m/f 18 e 19 aprile 2015 - BARI BELLAVISTA REGOLAMENTO E PROGRAMMA DEFINITIVO AL 17/04/2015 1. Il C.P. FIDAL Bari indice ed organizza la Fase Provinciale

Dettagli

COMITATO REGIONALE LAZIO

COMITATO REGIONALE LAZIO COMITATO REGIONALE LAZIO PIAZZA LAURO DE BOSIS, 3-00135 ROMA - TEL. 06/36.00.08.40 (R.A. 5 linee) - FAX 06/32.42.383 N U O T O P A L L A N U O T O T U F F I S A L V A M E N T O S I N C R O N I Z Z A T

Dettagli

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE INDIZIONE Circuito Regionalee GIOVANILE UNDER 19 di Beach Volley 2016 Fipav Emilia Romagna Pag. 1 Art. 1 - Introduzione 1. Il Comitato Regionale Emilia Romagna indice, in collaborazione con i Comitati

Dettagli

REGOLAMENTO RED BULL EPIC RISE 3.0

REGOLAMENTO RED BULL EPIC RISE 3.0 REGOLAMENTO RED BULL EPIC RISE 3.0 17 settembre 2016 Cardano al Campo - ((VA)) Categoria Stock: Il telaio deve essere di un Moped Classico (vietati scooter, pit bike, minimoto, ecc ecc) Dalla ciclistica

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO KARTING 2012

REGOLAMENTO TECNICO KARTING 2012 REGOLAMENTO TECNICO KARTING 2012 CATEGORIE Il nome della categoria in grassetto corsivo indica la MACROCATEGORIA di riferimento per le sessioni in prove,qualifiche e gare. Promozionale 60cc 125cc ROTAX

Dettagli

30 SETTEMBRE 01 OTTOBRE CIRCUITO BOSISIO PARINI (LC)

30 SETTEMBRE 01 OTTOBRE CIRCUITO BOSISIO PARINI (LC) MOTOCICLISMO TROFEO ITALIA 2017 HOBBY CROSS MX1 MX2- EPOCA TUTTE LE CATEGORIE MINICROSS 65 PROMO +85 PROMO+85 ESPERT TROFEO DELLE REGIONI AGONISTI ESPERTI AMATORI MX1+MX2 30 SETTEMBRE 01 OTTOBRE CIRCUITO

Dettagli

REGOLAMENTO REGOLAMENTO TECNICO OHVALE

REGOLAMENTO REGOLAMENTO TECNICO OHVALE REGOLAMENTO TECNICO OHVALE 1.1 GENERALITA 1.2 CLASSI 1.3 MOTORE 1.4 TELAIO e CICLISTICA 1.5 ALIMENTAZIONE 1.6 PNEUMATICI 1.7 IMPIANTO ELETTRICO 1.8 VARIE REGOLAMENTO TECNICO OHVALE 1.1 GENERALITA Sono

Dettagli

Capitolo 1 Gare di Endurance in Lombardia

Capitolo 1 Gare di Endurance in Lombardia FEDERAZIONE ITALIANA SPORT EQUESTRI COMITATO REGIONALE LOMBARDO REGOLAMENTO GARE DI ENDURANCE IN LOMBARDIA in vigore dal 01/01/2014 Capitolo 1 Gare di Endurance in Lombardia Articolo 1.1 Preiscrizioni

Dettagli

ENDURANCE CSI LAZIO 2017 REGOLAMENTO GENERALE

ENDURANCE CSI LAZIO 2017 REGOLAMENTO GENERALE ENDURANCE CSI LAZIO 2017 REGOLAMENTO GENERALE 1 INTRODUZIONE L ENDURANCE CSI LAZIO 2017 (in seguito denominato ECS17) è un circuito nato per promuovere le manifestazioni di endurance in MTB organizzate

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE di Ciclismo 2014 Assisi (PG), 18/20 luglio 2014

CAMPIONATO NAZIONALE di Ciclismo 2014 Assisi (PG), 18/20 luglio 2014 REGOLAMENTO - CICLISMO SU STRADA 1 Validità dei regolamenti Il Campionato nazionale di Ciclismo si svolge secondo quanto stabilito dalle Norme per l attività sportiva (NAS) e il Regolamento per la giustizia

Dettagli

REGOLAMENTO GARE NUOTO E STAFFETTA 9/10 LUGLIO 2016 LAGO DI CACCAMO (MC) Aggiornato al 6 Giugno 2016

REGOLAMENTO GARE NUOTO E STAFFETTA 9/10 LUGLIO 2016 LAGO DI CACCAMO (MC) Aggiornato al 6 Giugno 2016 REGOLAMENTO GARE NUOTO E STAFFETTA 9/10 LUGLIO 2016 LAGO DI CACCAMO (MC) Aggiornato al 6 Giugno 2016 Art. 1 - Informazioni generali La società Sport Adventure Team ASD in collaborazione Blu Gallery Team

Dettagli

REGOLAMENTO SUPERENDURO

REGOLAMENTO SUPERENDURO REGOLAMENTO SUPERENDURO 1 DEFINIZIONE Il Superenduro è una nuova specialità nel panorama della Mountain Bike. La gara di Superenduro non è una competizione di cross country, né di discesa. La gara di Superenduro

Dettagli

CAMPIONATO AMATORIALE FREEDOM CUP PER AUTOMODELLI RC ON ROAD IN SCALA 1/8 E 1/10 REGOLAMENTO E PROGRAMMA DEL CAMPIONATO 2015

CAMPIONATO AMATORIALE FREEDOM CUP PER AUTOMODELLI RC ON ROAD IN SCALA 1/8 E 1/10 REGOLAMENTO E PROGRAMMA DEL CAMPIONATO 2015 Patrocinato Affiliato CAMPIONATO AMATORIALE FREEDOM CUP PER AUTOMODELLI RC ON ROAD IN SCALA 1/8 E 1/10 REGOLAMENTO E PROGRAMMA DEL CAMPIONATO 2015 Regolamento sportivo Il campionato amatoriale denominato

Dettagli

REGOLAMENTO OPEN RALLY

REGOLAMENTO OPEN RALLY 2016 REGOLAMENTO OPEN RALLY 2016 Art. 1 DENOMINAZIONE La ASD Prova Speciale ( ProvaSpeciale.it ) indice ed organizza l OPEN RALLY 2016 diviso in due sezioni: OPEN RALLY (che comprende i Rally in asfalto

Dettagli

BIKE EVENT. In collaborazione con. Organizzano BIKE EVENT 2015 REGOLAMENTO

BIKE EVENT. In collaborazione con. Organizzano BIKE EVENT 2015 REGOLAMENTO BIKE EVENT In collaborazione con ASD LUNIGIANA X BIKE SC VILLAFRANCA Organizzano BIKE EVENT 2015 REGOLAMENTO Bike Event è una manifestazione Mtb della durata di 4h da svolgersi in staffetta a coppie su

Dettagli

SETTORE GIOVANILE REGIONALE

SETTORE GIOVANILE REGIONALE Comitato Regionale Valle d Aosta Comité Régional Vallée D Aoste SETTORE GIOVANILE REGIONALE Grand Prix Vallée D Aoste 2016 NORME ATTUATIVE TRANSITORIE REGIONALI Campionato Regionale Attività Fuoristrada

Dettagli

Regolamento Generale Provvisorio 2010 Challenge Continental

Regolamento Generale Provvisorio 2010 Challenge Continental Regolamento Generale Provvisorio 2010 Challenge Continental Art. 1. Chi può partecipare: Sono ammessi all iscrizione al Challenge Continental i piloti in possesso di licenza velocità F.M.I. valida per

Dettagli

ETRENTA BIG KART Carlo Vicenti PREMESSA

ETRENTA BIG KART Carlo Vicenti PREMESSA Organizzazione In collaborazione ETRENTA e BIG KART di Rozzano organizzano una Gara Karting Endurance a squadre. 2 manche di 2 ore ciascuna con 30 minuti di Prove Libere Cronometrate. L evento è titolato

Dettagli

NORME ATTUATIVE SETTORE PISTA

NORME ATTUATIVE SETTORE PISTA Struttura Tecnica Federale NORME ATTUATIVE SETTORE PISTA 2010 INDICE 1. Categorie Esordienti / Allievi /Donne Esordienti / Donne Allievi 1.1. Disposizioni Generali 1.1.1. Categorie 1.1.2. Definizione delle

Dettagli

REGOLAMENTI ATTIVITA ESTIVA 2015

REGOLAMENTI ATTIVITA ESTIVA 2015 FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO REGIONALE MOLISE REGOLAMENTI ATTIVITA ESTIVA 2015 Alle manifestazioni potranno partecipare le società regolarmente affiliate per l anno 2015. Ogni società

Dettagli

COPPA TOSCANA S.O. 2017

COPPA TOSCANA S.O. 2017 COPPA TOSCANA S.O. 2017 REGOLAMENTAZIONE GENERALE E OBIETTIVI La Coppa Toscana ha come obbiettivo l aggregazione e la preparazione dei giovani binomi regionali esordienti nell agonismo ad appuntamenti

Dettagli

DELEGAZIONE REGIONALE ACI DELL'UMBRIA R E G O L A M E N T O

DELEGAZIONE REGIONALE ACI DELL'UMBRIA R E G O L A M E N T O DELEGAZIONE REGIONALE ACI DELL'UMBRIA XXVI CAMPIONATO AUTOMOBILISTICO UMBRO DI VELOCITA' A N N O 2 0 1 5 La Delegazione Regionale dell'umbria dell Automobile Club d Italia indice ed organizza per l'anno

Dettagli

20 Campionato Regionale Individuale e di Società Su Pista 2016/2017 1ª Prova Regionale

20 Campionato Regionale Individuale e di Società Su Pista 2016/2017 1ª Prova Regionale 20 Campionato Regionale Individuale e di Società Su Pista 2016/2017 1ª Prova Regionale DOMENICA 21 Maggio 2017 Tezze sul Brenta Vicenza Località di svolgimento : Tezze sul Brenta (VI) (Stadio Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO di GARA DEL 13 CAMPIONATO BOX RALLY 2017

REGOLAMENTO di GARA DEL 13 CAMPIONATO BOX RALLY 2017 REGOLAMENTO di GARA DEL 13 CAMPIONATO BOX RALLY 2017 1 PREMESSA La manifestazione rispetta quanto scritto nel REGOLAMENTO 13 CAMPIONATO BOX RALLY 2017. Nel presente ALLEGATO sono contenute solo le specifiche

Dettagli

Kit di partecipazione che sarà consegnato ad ogni pilota in occasione della prima tappa:

Kit di partecipazione che sarà consegnato ad ogni pilota in occasione della prima tappa: ORGANIZZAZIONE La società Factory srl indice e organizza, in collaborazione con i distributori moto HM MOTO, NK BIKE, VALENTI RACING e YAMAHA e i Crossodromi di Cremona, Santa Rita, Faenza e Mantova, il

Dettagli

REGOLAMENTO TROFEO ITALIA CIRCUITI CITTADINI 2017

REGOLAMENTO TROFEO ITALIA CIRCUITI CITTADINI 2017 REGOLAMENTO TROFEO ITALIA CIRCUITI CITTADINI 2017 ART,. 01 TROFEO ITALIA CIRCUITI CITTADINI Il TROFEO ITALIA CIRCUITI CITTADINI promosso dalla PKS Italia motorsport è composto da n 11 gare distribuite

Dettagli

Comitato Regionale F I S E Sicilia Campionati Regionali Salto Ostacoli Giugno - 04 Giugno

Comitato Regionale F I S E Sicilia Campionati Regionali Salto Ostacoli Giugno - 04 Giugno Comitato Regionale F I S E Sicilia Campionati Regionali Salto Ostacoli 2017 02 Giugno - 04 Giugno 1 Campionato II grado Seniores Y.R. Juniores - Children 2 Campionato I grado Seniores Y.R. Juniores - Children

Dettagli

COPPA ITALIA GIMKANA VESPA REGOLAMENTO 2015

COPPA ITALIA GIMKANA VESPA REGOLAMENTO 2015 Pagina 1 di 6 COPPA ITALIA GIMKANA VESPA REGOLAMENTO 2015 Art. 1 Definizione Manifestazioni di abilità vespistica ad ostacoli allestite in appositi spazi delimitati. Art. 2 Prove La Coppa Italia di Gimkana

Dettagli

Iscrizione a calendario* 30,00 *(versata al momento della richiesta di iscrizione) Mod. FE Manifestazioni Territoriali - ENDURO

Iscrizione a calendario* 30,00 *(versata al momento della richiesta di iscrizione) Mod. FE Manifestazioni Territoriali - ENDURO F E D E R A Z I O N E M O T O C I C L I S T I C A I T A L I A N A C O M I T A T O R E G I O N A L E T O S C A N A R E G O L A M E N T O E N D U R O R E G I O N A L E 2 0 1 2 I. DEFINIZIONE Le gare di enduro

Dettagli

art. 1 - ORGANIZZAZIONE E CALENDARIO Il Promoter AUTOSPORT SORRENTO S.a.s., titolare di licenza CSAI n , sotto l egida del costruttore RADICAL

art. 1 - ORGANIZZAZIONE E CALENDARIO Il Promoter AUTOSPORT SORRENTO S.a.s., titolare di licenza CSAI n , sotto l egida del costruttore RADICAL art. 1 - ORGANIZZAZIONE E CALENDARIO Il Promoter AUTOSPORT SORRENTO S.a.s., titolare di licenza CSAI n 302306, sotto l egida del costruttore RADICAL SPORTCARS e con il supporto dei partner tecnici AVON

Dettagli

Mod. FE Manifestazioni Territoriali - ENDURO

Mod. FE Manifestazioni Territoriali - ENDURO F E D E R A Z I O N E M O T O C I C L I S T I C A I T A L I A N A C O M I T A T O R E G I O N A L E P II E M O N T E R E G O L A M E N T O T R O F E O M A R I O F E R R E R O E M I N I E N D U R O R E

Dettagli

1 gg 2 gg Diritto Servizio Tecnico 210,00 260,00 Servizio Tecnico Supplementare 200,00 230,00

1 gg 2 gg Diritto Servizio Tecnico 210,00 260,00 Servizio Tecnico Supplementare 200,00 230,00 F E D E R A Z I O N E M O T O C I C L I S T I C A I T A L I A N A C O M I T A T O R E G I O N A L E P II E M O N T E R E G O L A M E N T O T R O F E O M A R I O F E R R E R O E M I N I E N D U R O R E

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE SARDO

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE SARDO Prot: MSTR-sc/334 16 Campionati Regionali Master Sardegna 2017 04/05 Febbraio 2017 Scadenza iscrizioni: 23/01/2017 Manifestazione organizzata da: CR Sardegna Impianto Le gare si svolgeranno presso la Piscina

Dettagli

TROFEO CONI CANOA-KAYAK 2016 Regolamento Tecnico:

TROFEO CONI CANOA-KAYAK 2016 Regolamento Tecnico: TROFEO CONI CANOA-KAYAK 2016 Regolamento Tecnico: Seguendo le linee guida del Trofeo CONI Nazionale 2016, si stila il regolamento tecnico della Federcanoa, al quale si dovranno attenere tutti i Comitati/Delegazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PROVINCIALE

REGOLAMENTO PROVINCIALE REGOLAMENTO PROVINCIALE ATTIVITA SETTORE PROMOZIONALE 2016 Comitato FIDAL di Treviso Categoria ESORDIENTI M/F C e B - Esordienti C nati negli anni 2010 2009 - Esordienti B nati negli anni 2008 2007 (*)

Dettagli

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE INDIZIONE Circuito Regionalee GIOVANILE UNDER 19 di Beach Volley 2017 Fipav Emilia Romagna Pag. 1 Art. 1 - Introduzione 1. Il Comitato Regionale Emilia Romagna indice, in collaborazione con i Comitati

Dettagli

1 gg 2 gg. Mod. FE Manifestazioni Territoriali - ENDURO

1 gg 2 gg. Mod. FE Manifestazioni Territoriali - ENDURO F E D E R A Z I O N E M O T O C I C L I S T I C A I T A L I A N A C O M I T A T O R E G I O N A L E E M II L II A R O M A G N A R E G O L A M E N T O T R O F E O M A R I O F E R R E R O E M I N I E N D

Dettagli

CAMPIONATI REGIONALI 2016

CAMPIONATI REGIONALI 2016 CAMPIONATI REGIONALI 2016 CAVALLI Salto Ostacoli Individuali 1-4 giugno G2 Assoluto - G2 Juniores - G1 Juniores Criterium G1 Juniores Emergenti - G1 Juniores Trofeo Children G1 G1 Seniores Esperti - G1

Dettagli

Campionato Indoor MCM RC 2017/2018

Campionato Indoor MCM RC 2017/2018 Campionato Indoor MCM RC 2017/2018 L'impianto Indoor MCM RC si trova presso via Gramsci Ciserano (BG) Superficie in asfalto da 700mq con 96 posti box attrezzati e piccola zona ristoro Info: www.modellismomcm.com

Dettagli

REGOLAMENTO PROVINCIALE ATTIVITA SETTORE PROMOZIONALE 2014 Comitato FIDAL di Treviso (approvato 04/04/2014)

REGOLAMENTO PROVINCIALE ATTIVITA SETTORE PROMOZIONALE 2014 Comitato FIDAL di Treviso (approvato 04/04/2014) FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO PROVINCIALE DI TREVISO Viale della Repubblica, 22 31020 Villorba TV Tel. e Fax 0422-412313 P.I. 01384571004- REGOLAMENTO PROVINCIALE ATTIVITA SETTORE PROMOZIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO DI SETTORE (RDS) KARTING Edizione 2016 TITOLO II NORME SPECIALI CAPO III CAMPIONATI REGIONALI ACI KARTING SEZIONE I REGOLAMENTO SPORTIVO

REGOLAMENTO DI SETTORE (RDS) KARTING Edizione 2016 TITOLO II NORME SPECIALI CAPO III CAMPIONATI REGIONALI ACI KARTING SEZIONE I REGOLAMENTO SPORTIVO REGOLAMENTO DI SETTORE (RDS) KARTING Edizione 2016 TITOLO II NORME SPECIALI CAPO III CAMPIONATI REGIONALI ACI KARTING SEZIONE I REGOLAMENTO SPORTIVO 1 - Organizzazione ACI indice i seguenti Campionati

Dettagli

CAMPIONATI TOSCANI PONY SALTO OSTACOLI 23-25 ottobre 2015

CAMPIONATI TOSCANI PONY SALTO OSTACOLI 23-25 ottobre 2015 CAMPIONATI TOSCANI PONY SALTO OSTACOLI 23-25 ottobre 2015 Centro Ippico Lo Scoiattolo SPECIFICHE TECNICHE CAMPIONATO PONY ESORDIENTI Riservato patenti A con almeno sei mesi di anzianità 1PROVA categoria

Dettagli

ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2016 REGOLAMENTO DI SETTORE KARTING TITOLO II NORME SPECIALI CAPO III CAMPIONATI REGIONALI ACI KARTING

ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2016 REGOLAMENTO DI SETTORE KARTING TITOLO II NORME SPECIALI CAPO III CAMPIONATI REGIONALI ACI KARTING ANNUARIO SPORTIVO NAZIONALE 2016 REGOLAMENTO DI SETTORE KARTING TITOLO II NORME SPECIALI CAPO III CAMPIONATI REGIONALI ACI KARTING CRONOLOGIA MODIFICHE: ARTICOLO MODIFICATO DATA DI APPLICAZIONE DATA DI

Dettagli