Visura storica senza valore di certificazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Visura storica senza valore di certificazione"

Transcript

1 Visura storica senza valore di certificazione MA.RIS. COOPERATIVA SOCIALE Forma giuridica: SOCIETA' COOPERATIVA Codice fiscale: Numero REA: SP Estremi di firma digitale doc_sp_ _21550.pdf_tmp.pdf Pag. 1 di 9

2 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DELLA SPEZIA - UFFICIO REGISTRO DELLE IMPRESE - VISURA STORICA SENZA VALORE DI CERTIFICAZIONE DATI IDENTIFICATIVI DELL'IMPRESA Codice fiscale e numero d'iscrizione: del Registro delle Imprese di LA SPEZIA data di iscrizione: 19/02/1996 Iscritta nella sezione ORDINARIA il 19/02/1996 Iscritta con il numero Repertorio Economico Amministrativo il 19/04/1994 Denominazione: MA.RIS. COOPERATIVA SOCIALE Forma giuridica: SOCIETA' COOPERATIVA Sede: LA SPEZIA (SP) VIA TOMMASEO 25 CAP telefono: 0187/20784 Partita IVA: Costituita con atto del 17/03/1994 Data termine: 31/12/2050 Scadenza primo eserc. 31/12/1994 scadenza eserc. successivi: 31/12 Tipo dell'atto: PUBBLICO, REDATTO DA NOTAIO Notaio PRIORE Repertorio num loc. LA SPEZIA (SP) Già iscritta al Registro Società in data: 21/04/1994 Oggetto Sociale: ARTICOLO 5 - OGGETTO -?LA SOCIETA' COOPERATIVA, CON RIFERIMENTO ALLO SCOPO SOC IALE, NONCHE' AI REQUISITI E AGLI INTERESSI DEI SOCI, HA PER OGGETTO:?- RISTRU TTURAZIONE E MANUTENZIONE DI FABBRICATI E DI STRUTTURE EDILI IN GENERE;?- INSTA LLAZIONE, RIPARAZIONE E MANUTENZIONE D'IMPIANTI ELETTRICI, IDRAULICI E DI RISCAL DAMENTO AD USO CIVILE ED INDUSTRIALE;?- PULIZIE CIVILI ED INDUSTRIALI; PROGETTA ZIONE, GESTIONE ED EROGAZIONE DI SERVIZI DI PULIZIA, SANIFICAZIONE, DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE CIVILI E INDUSTRIALI IN EDIFICI PUBBLICI E/O PRIVATI QUALI UFFICI, INDUSTRIE, MAGAZZINI, IMMOBILI COMMERCIALI E TERZIARI IN GENERE, STRUTTURE OSPEDALIERE, SANITARIE E SOCIO ASSISTENZIALI, SCUOLE, ALBERGHI, CONVITTI, CASERME ECC. NONCHE' RELATIVI A BENI DI NATURA STORICA, ARTISTICA ED ARCHEOLOGICA, PUBBLICI E/O PRIVATI?- SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE DI MEZ ZI DI TRASPORTO SU STRADA E ROTAIE?- PULIZIA BAGNI PUBBLICI E/O PRIVATI?- PULI ZIA FONTANE PUBBLICHE?- PULIZIA E SERVIZI DI SUPPORTO A MERCATI, FIERE E SPETTA COLI ITINERANTI?- PROGETTAZIONE, GESTIONE ED EROGAZIONE DI SERVIZI DI IGIENE UR BANA, SERVIZI AMBIENTALI INTEGRATI E ATTIVITA' CONNESSE QUALI: RACCOLTA, TRASPOR TO E SMALTIMENTO DI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI; SPAZZAMENTO MANUALE E/O MECCANI CO, RACCOLTA, TRASPORTO DI RIFIUTI NON PERICOLOSI AVVIATI AL RECUPERO; RACCOLTA, TRASPORTO DI RIFIUTI PERICOLOSI AVVIATI AL RECUPERO; RACCOLTA, TRASPORTO E SMAL TIMENTO DI RIFIUTI SPECIALI NON PERICOLOSI PRODOTTI DA TERZI; RACCOLTA, TRASPORT O E SMALTIMENTO DI RIFIUTI PERICOLOSI; RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI INGOMBRANTI; PULIZIA E MANUTENZIONE DELLE ATTREZZATURE ADIBITE ALLA RACCOLTA DE I RIFIUTI; GESTIONE ISOLE ECOLOGICHE; GESTIONE IMPIANTI DI RICICLAGGIO; PULIZIA E SPURGO FOGNE, TOMBINI E CADITOIE STRADALI DI AREE PUBBLICHE E PRIVATE; PULIZIA, LAVAGGIO E DISINFEZIONE O SANIFICAZIONE STRADE?- PROGETTAZIONE, MANUTENZIONE E RIPRISTINO DI STRADE, SENTIERI E AREE VERDI IN GENERALE?- PROGETTAZIONE, MANU TENZIONE E RIPRISTINO DI PARCHI E GIARDINI E DEI MANUFATTI, ANCHE D'ARTE, IVI LO CATI ANCHE PER LA SOLA PULIZIA ED IL RIORDINO;?- DISERBO STRADE E PIAZZE E LORO PERTINENZE?- INSTALLAZIONE PANNELLI SOLARI?- GESTIONE IMPIANTI DI ENERGIA ALT ERNATIVA?- ATTIVITA' DI PRODUZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DI BIOMASSE COMBUSTIBI LI?- PROGETTAZIONE E GESTIONE DI SERVITI INERENTI LA SEGNALETICA STRADALE, GLI IMPIANTI DI PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E IMPIANTO SEMAFORICI?- TRASPORTO DI COSE E PERSONE PER CONTO PROPRIO E PER CONTO DI TERZI;?- GESTIONE IMPIANTI TURISTIC I: CAMPEGGI, PARCHI PUBBLICI E PRIVATI, ARENILI, AREE DI BALNEAZIONE, STABILIMEN TI BALNEARI, CENTRI DI AGRITURISMO, CASE PER FERIE, CASE PER VACANZE, OSTELLI, I VI COMPRESO LA GESTIONE DI PUNTI DI RISTORO, SPACCI, BAR, RISTORANTI ANNESSI AI MEDESIMI, SERVIZI MENSA;?- GESTIONE IMPIANTI SPORTIVI IN GENERE E RELATIVI SERV IZI AREE PER CONVEGNI, CONGRESSI, CONFERENZE E SPETTACOLI IN GENERE IVI COMPRESO L'ALLESTIMENTO DELLE STESSE;?- SERVIZI RICETTIVO-ALBERGHIERI, SERVIZI DI RIFAC IMENTO LETTI ED ACCUDIENZA IN ALBERGHI, CONVITTI, CASERME E LUOGHI DI CURA E COL LETTIVITA' IN GENERE, SMISTAMENTO E DISTRIBUZIONE PASTI PREPARATI DA TERZI?- FA doc_sp_ _21550.pdf_tmp.pdf Pag. 2 di 9

3 TTORINAGGIO, AFFISSIONE MANIFESTI, CENTRALINI TELEFONICI, PARCHEGGI, LAVORAZIONI PER CONTO TERZI;?- TRATTAMENTI ANTIGRAFFITI E DEAFFISSIONE MANIFESTI?- ATTIVI TA' DI TRASPORTO CONTO TERZI DI COSE E PERSONE;?- SERVIZI PORTUALI;?- SERVIZI LOGISTICI E DI FACCHINAGGIO?- ATTIVITA' DI FORMAZIONE PROFESSIONALE RELATIVA SI A A QUANTO SOPRA SIA ALLE TEMATICHE DELL'INSERIMENTO LAVORATIVO E DELLA COOPERAZ IONE SOCIALE RIVOLTE ALLE COOPERATIVE SOCIALI E A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI; - GESTIONE DI SERVIZI SOCIALI/ SOCIO EDUCATIVI E SANITARI,?- GESTIONE DI RESIDE NZE PROTETTE, COMUNITA' TERAPEUTICHE E STRUTTURE SANITARIE IN GENERALE?- GESTIO NE DI STRUTTURE DI UTILITA' CULTURALE PER FAVORIRE L'AGGIORNAMENTO DEGLI OPERATO RI DEL SETTORE?- SERVIZI DI FRONT OFFICE E PORTIERATO?- SERVIZI DI INFORMAZION E, ACCOGLIENZA TURISTICA ED INSERIMENTO DATI STATISTICI PRESSO GLI UFFICI DI INF ORMAZIONE E ACCOGLIENZA TURISTICA (IAT)?- SERVIZI INFORMA GIOVANI?- GESTIONE L UDOTECHE?- GESTIONE ASILI E SCUOLE PER L'INFANZIA?- SERVIZI PER BIBLIOTECHE, A RCHIVI, SPAZI MUSEALI, ARCHEOLOGICI ED ESPOSITIVI, CONCERTI, SPETTACOLI, CONGRES SI E PIU' IN GENERALE DI QUALSIASI BENE ED EVENTO CULTURALE; NELLO SPECIFICO: RE CEPTION, BIGLIETTERIE, GUARDAROBA, ACCOGLIENZA AL PUBBLICO E PRIMA INFORMAZIONE, PROMOZIONE DI EVENTI CULTURALI, GUIDE, ACCOMPAGNATORI TURISTICI, INTERPRETI E T RADUTTORI, CUSTODIA ED INTRATTENIMENTO BAMBINI, CONTROLLO, GESTIONE E MANUTENZIO NE DEI SISTEMI DI ALLARME CON SERVIZIO DI TELECONTROLLO E DI PRONTO INTERVENTO - ATTIVITA' DI BIDELLAGGIO IN ISTITUZIONI SCOLASTICHE PUBBLICHE E PRIVATE?- SER VIZI CIMITERIALI?- GUARDIANAGGIO, VIGILANZA E ATTIVITA' DI CUSTODIA?- ATTIVITA ' DI MANIPOLAZIONE DI PRODOTTI ALIMENTARI?- SERVIZI DI CONFEZIONAMENTO ED IMBUS TAGGIO?- ATTIVITA' DI COSTRUZIONE, GESTIONE, IMPLEMENTAZIONE BANCHE DATI, IMMIS SIONE ED ELABORAZIONE DATI CONTO TERZI, COSTRUZIONE E GESTIONE SITI WEB E QUANT' ALTRO CONNESSO ALLE TECNOLOGIE ELETTRONICHE, INFORMATICHE E MULTIMEDIALI?- ALTR E ATTIVITA' AFFINI E COLLEGATE ALLE PRECEDENTI.?LA COOPERATIVA COLLABORA CON LA REGIONE, GLI ENTI LOCALI, LE ASSOCIAZIONE E TUTTO IL MONDO NO-PROFIT E PRIVATO A SVILUPPARE IL BENESSERE DELLE POPOLAZIONI DEGLI ANIMALI URBANIZZATI E I RAPPOR TI FRA UOMO E ANIMALE. A TAL FINE:?PUO' GESTIRE IN CONVENZIONE, LE STRUTTURE DI RICOVERO PER ANIMALI ED EVENTUALI SERVIZI COLLEGATI AL RAGGIUNGIMENTO DEL BENE SSERE ANIMALE;?COLLABORARE ALLA VIGILANZA SULLE PROBLEMATICHE CONNESSE ALLE VAR IE SPECIE ANIMALI PRESENTI SUL TERRITORIO COMUNALE.?LA SOCIETA' COOPERATIVA SI PROPONE ALTRESI' DI SVOLGERE ALL'OCCORRENZA, QUANDO CIO' SERVA ALLA REALIZZAZION E ED AL MIGLIOR E MAGGIORE PERSEGUIMENTO DELL'OGGETTO SOCIALE: ATTIVITA' DI COMP RAVENDITA DI TUTTI GLI ARTICOLI INDICATI NELLE TABELLE E/O GRUPPI MERCEOLOGICI D I CUI AL D.M. 30 AGOSTO 1971 (LEGGE 426/71) CHE ABBIANO ATTINENZA CON LE ATTIVIT A' SOPRA INDICATE.?INOLTRE LA SOCIETA' COOPERATIVA POTRA' SVOLGERE QUALUNQUE AL TRA ATTIVITA' CONNESSA ED AFFINE A QUELLE SOPRA ELENCATE, NONCHE' COMPIERE TUTTI GLI ATTI E NEGOZI GIURIDICI NECESSARI O UTILI ALLA REALIZZAZIONE DEGLI SCOPI SO CIALI: PERCIO', A TITOLO ESEMPLIFICATIVO, POTRA' COMPIERE TUTTI GLI ATTI E CONC LUDERE TUTTE LE OPERAZIONI DI NATURA IMMOBILIARE, MOBILIARE, COMMERCIALE, INDUST RIALE E FINANZIARIA, INCLUSE LE ASSUNZIONI DI PARTECIPAZIONI SOCIETARIE, NECESSA RIE O UTILI ALLA REALIZZAZIONE DEGLI SCOPI SOCIALI E ATTINENTI COMUNQUE, INDIRET TAMENTE O DIRETTAMENTE, AI MEDESIMI.?LA COOPERATIVA SI PROPONE DI SVOLGERE LE S UDDETTE ATTIVITA' SIA DIRETTAMENTE CHE IN ASSOCIAZIONE CON TERZI, OVVERO CONTO T ERZI, SIA IN ITALIA CHE ALL'ESTERO.?LA COOPERATIVA SI PREFIGGE ANCHE LO SCOPO D I STIMOLARE LO SPIRITO DI PREVIDENZA E DI RISPARMIO DEI SOCI, ISTITUENDO UNA SEZ IONE DI ATTIVITA', DISCIPLINATA DA APPOSITO REGOLAMENTO APPROVATO DALL'ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI, PER LA RACCOLTA DI PRESTITI, LIMITATA AI SOLI SOCI ED EFFET TUATA ESCLUSIVAMENTE AI FINI DEL CONSEGUIMENTO DELL'OGGETTO SOCIALE, IN CONFORMI TA' ALLE VIGENTI DISPOSIZIONI DI LEGGE IN MATERIA. E' PERTANTO TASSATIVAMENTE VI ETATA LA RACCOLTA DEL RISPARMIO FRA IL PUBBLICO SOTTO OGNI FORMA.?LA COOPERATIV A, PER AGEVOLARE IL CONSEGUIMENTO DELLO SCOPO SOCIALE E LA REALIZZAZIONE DELL'OG GETTO, POTRA' COSTITUIRE FONDI PER LO SVILUPPO TECNOLOGICO O PER LA RISTRUTTURAZ IONE ED IL POTENZIAMENTO AZIENDALE.?LA COOPERATIVA PUO' PARTECIPARE AI PUBBLICI APPALTI SECONDO LE MODALITA' DI LEGGE. SISTEMA DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO Forma amministrativa: CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Numero amministratori in carica: 9 Altre forme amministrative previste: AMMINISTRATORE UNICO Numero minimo amministratori: 1 Numero massimo amministratori: 1 Collegio Sindacale: numero effettivi: 3 numero supplenti: 2 doc_sp_ _21550.pdf_tmp.pdf Pag. 3 di 9

4 INFORMAZIONI SULLO STATUTO/ATTO COSTITUTIVO Poteri da Statuto: AGLI AMMINISTRATORI E' AFFIDATA LA GESTIONE DELLA SOCIETA'. SPETTA, FRA L'ALTRO, A TITOLO ESEMPLIFICATIVO, ALL'ORGANO AMMINISTRATIVO: A) CURARE L'ESECUZIONE DELLE DELIBERAZIONI DELL'ASSEMBLEA; B) REDIGERE I BILANCI CONSUNTIVI E GLI EVENTUALI PREVENTIVI CON LE RELATIVE RELAZIONI; IN OCCASIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO, SPETTERA' AGLI AMMINISTRATORI ILLUSTRARE AI SOCI I CRITERI SEGUITI NELLA GESTIONE SOCIALE PER IL CONSEGUIMENTO DELLO SCOPO MUTUALISTICO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA SUSSISTENZA DEL REQUISITO DELLA PREVALENZA MUTUALISTICA O ALLE AZIONI CHE SI INTENDANO INTRAPRENDERE PER RIACQUISTARE IL REQUISITO STESSO IN CASO DI PERDITA TEMPORANEA AI SENSI DELL'ART OCTIES C.C.., E NELLA MEDESIMA RELAZIONE L'ORGANO AMMINISTRATIVO DEVE ILLUSTRARE LE RAGIONI DELLE DETERMINAZIONI ASSUNTE CON RIGUARDO ALL'AMMISSIONE DEI NUOVI SOCI; C) COMPILARE I REGOLAMENTI INTERNI PREVISTI DAL PRESENTE STATUTO PER SOTTOPORLI ALL'ASSEMBLEA DEI SOCI; D) DELIBERARE SULLA STIPULA DI TUTTI GLI ATTI E CONTRATTI DI OGNI GENERE INERENTI ALL'ATTIVITA' SOCIALE; E) DELIBERARE E CONCEDERE AVVALLI CAMBIARI, FIDEIUSSIONI ED OGNI QUALSIASI ALTRA GARANZIA, SOTTO QUALSIVOGLIA FORMA, PER FACILITARE L'OTTENIMENTO DEL CREDITO AGLI ENTI CUI LA COOPERATIVA ADERISCE, NONCHE' A FAVORE DI ALTRE COOPERATIVE; F) DELIBERARE SUL CONFERIMENTO DI PROCURE PER DETERMINATI ATTI O CATEGORIE DI ATTI; G) ASSUMERE E LICENZIARE IL PERSONALE DELLA SOCIETA', FISSANDONE LE MANSIONI E LE RETRIBUZIONI; H) DELIBERARE CIRCA L'AMMISSIONE, IL RECESSO, LA DECADENZA E L'ESCLUSIONE DEI SOCI; I) NOMINARE UNO O PIU' COORDINATORI, ED IN GENERALE, ATTRIBUIRE COMPETENZE E FUNZIONI A SOCI E A TERZI, ANCHE CONFERENDO LORO PROCURE SPECIALI E/O GENERALI, AL FINE DI SVOLGERE I COMPITI LORO ASSEGNATI; L) COMPIERE TUTTI GLI ATTI E LE OPERAZIONI DI ORDINARIA A STRAORDINARIA AMMINISTRAZIONE, FATTA ECCEZIONE SOLTANTO PER QUELLI CHE, PER DISPOSIZIONE DI LEGGE O DEL PRESENTE STATUTO, SIANO RISERVATI ALLA ASSEMBLEA GENERALE. IN CASO DI AMMINISTRATORE UNICO SPETTANO COMUNQUE ALL'ASSEMBLEA LE COMPETENZE DI CUI ALLE LETTERE D, E, F, G, H, I DEL COMMA PRECEDENTE IN SEDE DI NOMINA POSSONO INOLTRE ESSERE INDICATI LIMITI AI POTERI DEGLI AMMINISTRATORI. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PUO' AFFIDARE SPECIFICI INCARICHI A SINGOLI AMMINISTRATORI O A UN COMITATO ESECUTIVO, DELEGANDO LORO I NECESSARI POTERI E PRECISANDO I CONTENUTI, I LIMITI E LE MODALIT DI ESERCIZIO DELLA DELEGA. NON POSSONO ESSERE DELEGATI I POTERI CONCERNENTI LE MATERIE INDICATE DAGLI ARTICOLI 2475, COMMA 5, E 2544 DEL CODICE CIVILE. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEVE INOLTRE DELIBERARE IN FORMA COLLEGIALE NEI CASI IN CUI OGGETTO DELLA DECISIONE SIANO LA REMUNERAZIONE DELLA PRESTAZIONE MUTUALISTICA, IL RISTORNO, IL CONFERIMENTO, LA CESSIONE O L'ACQUISTO DI AZIENDA O DI RAMO D'AZIENDA, LA COSTITUZIONE O ASSUNZIONE DI UNA PARTECIPAZIONE RILEVANTE IN ALTRA SOCIETA'. LA RAPPRESENTANZA DELLA SOCIETA' SPETTA ALL'AMMINISTRATORE UNICO O, IN CASO DI NOMINA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, NONCHE' AL VICEPRESIDENTE ED AI CONSIGLIERI DELEGATI, SE NOMINATI. Modalità di convocazione, intervento e funzionamento dell'assemblea: ART Clausole di recesso: OLTRE CHE PER I CASI PREVISTI DALLA LEGGE, PUO' RECEDERE IL SOCIO: A) CHE ABBIA PERDUTO I REQUISITI PER L'AMMISSIONE; B) CHE NON SI TROVI PIU' IN GRADO DI PARTECIPARE AL RAGGIUNGIMENTO DEGLI SCOPI SOCIALI. C) IL CUI RAPPORTO DI LAVORO IN FORMA SUBORDINATA, AUTONOMA O DI ALTRA NATURA, PER QUALSIASI CAUSA E MOTIVAZIONE, SIA STATO RISOLTO. LA DOMANDA DI RECESSO DEVE ESSERE PRESENTATA MEDIANTE LETTERA RACCOMANDATA. SPETTA ALL'ORGANO AMMINISTRATIVO, O ALL'ASSEMBLEA IN CASO DI AMMINISTRATORE UNICO, ENTRO 60 GIORNI DALLA DOMANDA, CONSTATARE SE RICORRANO I MOTIVI CHE A NORMA DI LEGGE E DEL PRESENTE STATUTO LEGITTIMINO IL RECESSO. Modifiche statutarie - atti e fatti soggetti a deposito: ART. 4 ART. 30 doc_sp_ _21550.pdf_tmp.pdf Pag. 4 di 9

5 ATTIVITA' Data inizio attivita': 18/06/1994 Attività esercitata nella sede legale: PULIZIA STRADE, AREE VERDI, PULIZIE CIVILI ED INDUSTRIALI (ALTRE ATTIVITA' DI PULIZIA NCA. CODICE PRIMARIO ) Attività secondaria esercitata nella sede legale: EDILIZIA AUTOTRASPORTO DI COSE C/TERZI. LAVORI DI CARENAGGIO: LAVAGGIO, PALETTATURA/DISCATURA, PITTURAZIONE DI FASCIA ME, CARENE, BAGNASCIUGA E OPERA MORTA P 17/05/ S 18/06/ S 15/12/ S 15/12/ S 20/01/ S 21/03/ S 17/05/ S 17/05/ P 17/05/ S 18/06/ S 15/12/ S 20/01/ S 21/03/ S 17/05/2010 Attività prevalente esercitata dall'impresa: PULIZIA STRADE, AREE VERDI, PULIZIE CIVILI ED INDUSTRIALI (ALTRE ATTIVITA' DI PULIZIA NCA. CODICE PRIMARIO ) ADDETTI Numero addetti dell'impresa rilevati nell'anno 2008 Dipendenti: 147 (informazione di sola natura statistica) ALBI, RUOLI E LICENZE ALBO IMPRESE DI PULIZIA, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE n. 2 del 10/11/1997 Provincia: SP FASCE DI CLASSIFICAZIONE DELLE IMPRESE DI PULIZIA (DM N. 274/1997 ART. 3) VOLUME D'AFFARI FINO AD EURO (Denuncia in data: 02/08/2010) FASCE DI CLASSIFICAZIONE DELLE IMPRESE DI PULIZIA (DM N. 274/1997 ART. 3) VOLUME D'AFFARI FINO AD EURO (Denuncia in data: 02/08/2010) ALBO SOCIETA' COOPERATIVE Iscritta con il numero: A Data iscrizione: 16/02/2005 Sezione: COOPERATIVE A MUTUALITA' PREVALENTE di cui agli art. 2512, 2513 e 2514 del c.c. Categoria: COOPERATIVE SOCIALI Categoria attività esercitata: ALTRE COOPERATIVE TITOLARI DI CARICHE O QUALIFICHE 14) DE GIOVANNI ANTONIO MARIA (rappresentante dell'impresa) nato a SASSARI (SS) il 03/01/1960 codice fiscale: DGVNNM60A03I452O doc_sp_ _21550.pdf_tmp.pdf Pag. 5 di 9

6 Domicilio: SASSARI (SS) VIA MERCATO 19 CAP DIRETTORE TECNICO nominato il 20/02/2001 Durata in carica: FINO ALLA REVOCA - AMMINISTRATORE DELEGATO nominato con atto del 30/05/2007 fino al 31/12/2009 Data presentazione carica 13/05/2008 CON VERBALE DEL CDA DEL 30/05/2007 VENGONO CONFERMATI I POTERI LIMITATI ALL'ORDINARIA AMMINISTRAZIONE E ATRIBUZIONE DELL'USO DELLA FIRMA SOCIALE - PRESIDENTE CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE nominato con atto del 30/06/2010 fino al 31/12/ CONSIGLIERE nominato con atto del 30/06/2010 fino al 31/12/2009 2) AUGELLO FABRIZIO nato a GENOVA (GE) il 03/10/1967 codice fiscale: GLLFRZ67R03D969A Domicilio: GENOVA (GE) VIA SUPERIORE PREMANICO 24 CAP RESPONSABILE TECNICO nominato il 21/12/1999 9) MASIELLO SALVATORE nato a ENNA (EN) il 29/11/1953 codice fiscale: MSLSVT53S29C342A residente a LA SPEZIA (SP) VIA TELARO 54 CAP firma depositata - CONSIGLIERE nominato con atto del 30/06/2010 fino al 31/12/ VICE PRESIDENTE CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE nominato con atto del 30/06/2010 fino al 31/12/2009 CON VERBALE DEL CDA DEL 30/06/2010 AL VICE PRESIDENTE VENGONO ATTRIBUITI I POTERI DEL PRESIDENTE DEL CDA IN CASO DI ASSENZA O IMPEDIMENTO DEL PRESIDENTE 23) AMBROSINI STEFANO nato a LERICI (SP) il 24/05/1962 codice fiscale: MBRSFN62E24E542E residente a SARZANA (SP) VIA PICEDI BENETTINI 9 CAP ) FALCONE FIORENZO GIACOMO nato a MILANO (MI) il 10/09/1955 codice fiscale: FLCFNZ55P10F205V residente a LA SPEZIA (SP) VIA TELARO 54 CAP ) BAZZURRO GIANNI nato a GENOVA (GE) il 24/06/1965 codice fiscale: BZZGNN65H24D969E residente a GENOVA (GE) CORSO EUROPA 643/11 CAP REVISORE DEI CONTI nominato con atto del 28/10/2005 Durata in carica: FINO ALLA REVOCA - PRESIDENTE DEL COLLEGIO SINDACALE nominato con atto del 29/05/2008 fino al 31/12/2010 Durata in carica: FINO APPROVAZIONE DEL BILANCIO al 31/12/ ) MICHELINI ENRICO nato a GENOVA (GE) il 30/11/1965 codice fiscale: MCHNRC65S30D969R residente a ORTONOVO (SP) VIA CASTAGNO 38 CAP SINDACO SUPPLENTE nominato con atto del 29/05/2008 Durata in carica: FINO APPROVAZIONE DEL BILANCIO al 31/12/ ) PUCCI LUCA nato a LA SPEZIA (SP) il 09/05/1967 codice fiscale: PCCLCU67E09E463U residente a MASSA (MS) VIA PISA 76 CAP doc_sp_ _21550.pdf_tmp.pdf Pag. 6 di 9

7 - SINDACO SUPPLENTE nominato con atto del 29/05/2008 fino al 31/12/2010 Durata in carica: FINO APPROVAZIONE DEL BILANCIO 26) TINCANI MATTEO nato a SARZANA (SP) il 12/07/1969 codice fiscale: TNCMTT69L12I449X residente a LERICI (SP) VIA PONTREMOLI 17 CAP SINDACO EFFETTIVO nominato con atto del 29/05/2008 fino al 31/12/2010 Durata in carica: FINO APPROVAZIONE DEL BILANCIO al 31/12/ ) MUSETTI FEDERICO nato a SARZANA (SP) il 08/03/1963 codice fiscale: MSTFRC63C08I449T residente a SARZANA (SP) VIA PAOLO DIANA 34/Q CAP SINDACO EFFETTIVO nominato con atto del 17/10/2008 fino al 31/12/2010 Durata in carica: FINO APPROVAZIONE DEL BILANCIO al 31/12/ ) BUCHIGNANI FARIDA nata a PISTOIA (PT) il 10/06/1959 codice fiscale: BCHFRD59H50G713H Domicilio: LERICI (SP) VIA B. ZANELLI 13 CAP frazione LA SERRA 32) CASCELLI NICOLA nato a BARI (BA) il 04/05/1967 codice fiscale: CSCNCL67E04A662T Domicilio: LA SPEZIA (SP) PIAZZA IV NOVEMBRE 23 CAP ) REPETTO FABRIZIO nato a ROSSIGLIONE (GE) il 30/07/1966 codice fiscale: RPTFRZ66L30H581C Domicilio: LA SPEZIA (SP) VICOLO GIUSEPPE GARIBALDI 5 CAP ) BARNI ROBERTO nato a LA SPEZIA (SP) il 23/09/1952 codice fiscale: BRNRRT52P23E463E Domicilio: LA SPEZIA (SP) VIA SARZANA 702 CAP ) MUTO MAURIZIO nato a COSENZA (CS) il 01/11/1959 codice fiscale: MTUMRZ59S01D086D Domicilio: GENOVA (GE) CORSO MONTEGRAPPA 34 CAP SEDI SECONDARIE E UNITÀ LOCALI Unità locale n. 2 NEGOZIO O PUBBLICO ESERCIZIO LA SPEZIA (SP) VIA DA PASSANO 46 CAP telefono: 0187/ TELEFAX: 0187/ Data apertura: 02/12/2000 Attività esercitata: COMMERCIO AL DETTAGLIO DI OROLOGI doc_sp_ _21550.pdf_tmp.pdf Pag. 7 di 9

8 47.77 P 02/12/ P 02/12/2000 Unità locale cessata in data 28/03/2002 con data domanda 15/05/2002 Causale: CHIUSURA DELL'UNITA' LOCALE Unità locale n. 4 UNITA' LOCALE OPERATIVA LA SPEZIA (SP) VIA TELARO 54 CAP telefono: 0187/ TELEFAX: 0187/ Data apertura: 04/03/2003 Attività esercitata: COMUNITA TERAPEUTICA RESIDENZIALE PER LA RIABILITAZIONE E REINSERIMENTO SOCIALE TOSSICODIPENDENTI 87.2 P 04/03/ P 04/03/2003 Sede Secondaria n. GE-1 GENOVA (GE) VIA PESCHIERA 9/A CAP Numero REA: CCIAA: GE Data apertura: 29/03/1999 Attività esercitata: AMMINISTRAZIONE DELLA COOPERATIVA, MANUTENZIONI E RISTRUTTURAZIONI EDILI, MANUTENZIONE E PULIZIA AREE VERDI, PULIZIE CIVILI ED INDUSTRIALI, DAL 29/03/1999; IMPIANTI ELETTRICI, DAL 04/01/2002; 43.3 P 29/03/ S 29/03/ S 29/03/ S 04/01/ P 29/03/ S 29/03/ S 29/03/ S 04/01/2002 1) AUGELLO FABRIZIO nato a GENOVA (GE) il 03/10/1967 codice fiscale: GLLFRZ67R03D969A residente a LA SPEZIA (SP) VIA TELARO 54 CAP CONSIGLIERE nominato con atto del 30/04/2001 Durata in carica: 3 ANNI - VICE PRESIDENTE CONSIGLIO AMMINISTRAZIONE nominato con atto del 30/04/2001 Durata in carica: 3 ANNI - RESPONSABILE TECNICO nominato il 21/12/1999 GIA' ASSEGNATO NUMERO R.E.A Unità locale n. GE-2 UNITA' LOCALE OPERATIVA ISOLA DEL CANTONE (GE) BRAGHINA 1 CAP telefono: 010/ TELEFAX: 010/ Numero REA: CCIAA: GE Data apertura: 04/03/2003 doc_sp_ _21550.pdf_tmp.pdf Pag. 8 di 9

9 Attività esercitata: COMUNITA TERAPEUTICA RESIDENZIALE PER IL RECUPERO E REINSERIMENTO SOCIALE TOSSICODIPENDENTI. 87 P 04/03/ P 04/03/2003 Unità locale n. GE-3 UNITA' LOCALE OPERATIVA MONEGLIA (GE) VIA AMMIRAGLIO BOLLO 1 CAP STAZIONE F.S. Numero REA: CCIAA: GE Data apertura: 03/04/2003 Attività esercitata: BIGLIETTERIA F.S. E PUNTO D'INFORMAZIONE TURISTICA P 03/04/ S 03/04/ P 03/04/ S 03/04/2003 Unità locale cessata in data 06/07/2005 con data domanda 14/09/2005 Causale: CHIUSURA DELL'UNITA' LOCALE ESTREMI DI ISCRIZIONE PRECEDENTI Iscritta al Registro Ditte con il numero Iscritta al Registro Imprese con il numero SP ATTI ISCRITTI NEL REGISTRO DELLE IMPRESE (nel periodo dal 02/08/2010 al 02/08/2010) ** Protocollo nr /00 del 02/08/2010 S5 INIZIO, MODIFICA, CESSAZIONE DI ATTIVITA' NELLA SEDE LEGALE C1 COMUNICAZIONE UNICA PRESENTATA AI FINI R.I. INFORMAZIONI STORICHE SUCCESSIVE ALL'ISCRIZIONE NEL REGISTRO IMPRESE (nel periodo dal 02/08/2010 al 02/08/2010) Data denuncia (M) 02/08/ /08/ CLASSIFICAZIONE DELLE IMPRESE DI PULIZIA (DM N. 274/1997 ART. 3) VARIAZIONE FASCIA DI CLASSIFICAZIONE PER VOLUME DI AFFARI FINO AD EURO ,80 doc_sp_ _21550.pdf_tmp.pdf Pag. 9 di 9

STATUTO DELLA SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE. MA.RIS. Cooperativa Sociale

STATUTO DELLA SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE. MA.RIS. Cooperativa Sociale STATUTO DELLA SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE MA.RIS. Cooperativa Sociale TITOLO I DENOMINAZIONE - SEDE E DURATA NORME APPLICABILI Articolo 1 Costituzione e sede sociale E' costituita la società cooperativa

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

MARCA DA BOLLO REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI ROMA C/O C.C.I.A.A. - VIA OCEANO INDIANO 17, 00144 ROMA

MARCA DA BOLLO REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI ROMA C/O C.C.I.A.A. - VIA OCEANO INDIANO 17, 00144 ROMA MOD. Art/A 1-07-2002 15:17 Pagina 1 Numero ALBO MARCA DA BOLLO Mod. ART/A ISCRIZIONE DI DITTA INDIVIDUALE REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI ROMA C/O C.C.I.A.A. - VIA OCEANO INDIANO

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

Partner unico, vantaggi infiniti.

Partner unico, vantaggi infiniti. Partner unico, vantaggi infiniti. Affidabilità, la nostra missione. Un unico interlocutore per molteplici servizi: è questa la forza di Tre Sinergie, azienda che opera nel settore del global service e

Dettagli

Guida alla compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività

Guida alla compilazione dei modelli di denuncia di inizio attività CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI SALERNO 84100 Salerno Via Roma, 29 (Sede di Rappresentanza) - Via S. Allende, 19/21 (Sede Operativa) - Telefono 089.30.68.111 - Telefax 089.33.48.65

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI Descrizione : L apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013 L accertamento delle cause di scioglimento ai sensi dell art. 2484 c.c. e gli adempimenti pubblicitari conseguenti per Società di Capitali e Cooperative. 1 L art. 2484 c.c., rubricato Cause di scioglimento,

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi

Aggiornamento dell Albo dei fornitori di beni e servizi MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI UNIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA ASSE IV LEADER Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale: l Europa investe nelle zone rurali Programma di Sviluppo

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

GLOSSARIO DI ALCUNI TERMINI USATI NELLA PUBBLICAZIONE

GLOSSARIO DI ALCUNI TERMINI USATI NELLA PUBBLICAZIONE GLOSSARIO DI ALCUNI TERMINI USATI NELLA PUBBLICAZIONE Altre forme giuridiche (A.F.) Tipologia che raccoglie tutte le imprese aventi forma giuridica diversa da quelle che rientrano nei seguenti raggruppamenti:

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio;

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio; 5) GESTIONE DELL UFFICIO SVILUPPO TURISTICO, CULTURALE, RICETTIVO VALLI JONICHE Comuni di Pagliara, Mandanici, Itala, Scaletta Zanclea, Ali Terme, Ali, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Fiumedinisi. S T A

Dettagli

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società Registro Imprese - La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società - I trasferimenti di sede da altra provincia Come descrivere l attività Sintetica, chiara e concreta SI

Dettagli

TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA

TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA TITOLO I DENOMINAZIONE SEDE OGGETTO E DURATA ARTICOLO 1 - DENOMINAZIONE Ai sensi dell Art. 113 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, come modificato dal comma 1 dell art. 35 delle legge 28/12/2001

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' ATTIVITA' DI ASILO

Dettagli

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Articolo 1 - Costituzione E' costituita una Associazione denominata: Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP)

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE E IL DEPOSITO DEGLI ATTI AL REGISTRO DELLE IMPRESE - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MAGGIO 2014 INDICE E SOMMARIO P r e s e n t a z i o n e 9 N O T E G E N E R

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS ISTRUZIONI MOD.COM6BIS COMMERCIO ELETTRONICO 2 AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM6BIS, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA DELLA CIRCOLARE, ALLA QUALE

Dettagli

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta)

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 Articolo -1 Denominazione e sede sociale STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 - E costituita con sede in. ( ) Via un Associazione sportiva, ai sensi degli art. 36 e ss. Codice Civile denominata

Dettagli

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MOD. COM 3 SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO: MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Al SUAP Ai sensi del D. L.vo 114/98, D. L.vo 59/10 e L. 122/10 Il sottoscritto

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART.

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. 1 E costituita, nello spirito della Costituzione della Repubblica

Dettagli

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5 L. 25 gennaio 1994, n. 82 (G.U. n. 27 del 3 febbraio 1994): Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. Art. 1 (Iscrizione delle imprese

Dettagli

PRESENTA LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DELL ATTIVITÀ ² (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990)

PRESENTA LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO DELL ATTIVITÀ ² (ai sensi dell art. 19 L. 241/1990) Scia/82 ¹ Segnalazione certificata di inizio dell attività pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione (Legge n. 82 del 25/1/94) La/il sottoscritta/o nata/o a (Prov. ) il in

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA SEGGIANO D.O.P. (EX CONSORZIO OLIVASTA SEGGIANESE)

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA SEGGIANO D.O.P. (EX CONSORZIO OLIVASTA SEGGIANESE) STATUTO DI CONSORZIO DI TUTELA VOLONTARIO OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA SEGGIANO D.O.P. (EX CONSORZIO OLIVASTA SEGGIANESE) ART. 1 (Denominazione e Sede) E costituito il Consorzio tra produttori di Olio extravergine

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate dalla legge 3 maggio 1985, n. 204, in attuazione degli

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

Cos è una cooperativa e come si costituisce

Cos è una cooperativa e come si costituisce Cos è una cooperativa e come si costituisce SOMMARIO 1. Introduzione al mondo della cooperazione 2. La società cooperativa 3. Costituzione di una cooperativa 4. Libri e adempimenti formali della cooperativa

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Registro Imprese La CANCELLAZIONE di: Imprese Individuali Società di Persone Società di Capitale dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Indice Introduzione pag. 3 Cancellazione

Dettagli

STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA

STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA STATUTO TITOLO I DENOMINAZIONE, SEDE, DURATA Articolo 1 (costituzione e denominazione) È costituita con sede presso il Comune di Brugherio la Società Cooperativa denominata "Il Brugo società cooperativa

Dettagli

STATUTO DELLA S.I.A.

STATUTO DELLA S.I.A. STATUTO DELLA S.I.A. Art. 1 È costituita a tempo indeterminato una Associazione sotto la denominazione Società Italiana di Agopuntura S.I.A. Art. 2 La Società Italiana di Agopuntura ha lo scopo di dare

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Divisione

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA [D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.ii. (di seguito Codice)] Entrata in vigore delle ultime modifiche (D.Lgs. n. 153/2014): 26 novembre 2014 D.P.C.M. n. 193/2014 Regolamento

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 15 luglio 2010, modificata ed integrata con deliberazione del 7 maggio 2014 (Testo consolidato) 1. Regolamento sulle procedure relative all

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Regolamento emittenti

Regolamento emittenti E Regolamento emittenti Adottato con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999 Allegato 5-bis Calcolo del limite al cumulo degli incarichi di amministrazione e controllo di cui Aggiornato con le modifiche apportate

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) INDICE Articolo 1 - Finalità e natura dell Ente 2 Articolo 2 - Attività dell INAF 3 Articolo 3 - Principi di organizzazione 5 Articolo 4 - Organi 6

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli