CURRICULUM VITÆ TERESA GAVARUZZI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM VITÆ TERESA GAVARUZZI"

Transcript

1 CURRICULUM VITÆ TERESA GAVARUZZI E- mail: oppure ESPERIENZA PROFESSIONALE Aprile 2012 Marzo 2014 Ruolo: Affiliazione: Progetto: Responsabile scientifico: Descrizione: Assegnista di ricerca Dipartimento di Scienze Chirurgiche Oncologiche e Gastroenterologiche (DiSCOG), Università di Padova Prospective study on quality of life, bowel function and sexual function in patients undergoing colonic J- pouch versus straight colorectal anastomosis after low anterior resection for rectal cancer [Studio prospettico della qualità di vita, funzione intestinale e funzione sessuale in pazienti sottoposti a ricostruzione J- pouch colica vs anastomosi colorettale diretta dopo resezione anteriore bassa per cancro del retto] Dott. Salvatore Pucciarelli Studio multicentrico ancillare a studio clinico, che valuta prospetticamente i patient- reported outcomes (PROs) con questionari validati somministrati preoperativamente, a 6 e a 12 mesi dall intervento, comparando le due tecniche di ricostruzione. Progetto parzialmente finanziato dalla Fondazione CARIPARO/AIRC. Settembre Febbraio 2012 Ruolo: Affiliazione: Progetto: Responsabile scientifico: Descrizione: Senior Research Fellow Leeds Institute of Health Sciences (LIHS), Faculty of Medicine and Health, University of Leeds, UK Development of a patient decision aid (PtDA), in paper and web formats, to improve renal patients informed decisions about dialysis modality [Sviluppo di una risorsa di aiuto nella decisione dei pazienti, in formato cartaceo ed elettronico, per migliorare la presa di decisione informata riguardo alla modalità di dialisi in pazienti renali] Dott.ssa Hilary Bekker, Senior Lecturer in Behavioural Sciences (University of Leeds) Progetto multicentrico per la realizzazione e la valutazione di una risorsa per aiutare i pazienti a decidere il tipo di dialisi, in collaborazione con un gruppo multidisciplinare di esperti nell ambito della ricerca sulle decisioni dei pazienti e in nefrologia. Il progetto è stato sovvenzionato da fondi di ricerca di Kidney Research UK, in collaborazione con The British Renal Society e The Renal Association e in associazione con Baxter Healthcare Limited.

2 Settembre Settembre 2011 Ruolo: Affiliazione: Progetto: Responsabile scientifico: Descrizione: Aprile Settembre 2010 Ruolo: Presso: Supervisore: Descrizione: Research Fellow Leeds Institute of Health Sciences (LIHS), Faculty of Medicine and Health, University of Leeds, UK Identifying components of decision aid interventions that enable informed decision making about dialysis modality [Identificazione delle componenti delle risorse di aiuto alla decisione che favoriscono una presa di decisione informata riguardo alla modalità di dialisi] Dott.ssa Hilary Bekker, Senior Lecturer in Behavioural Sciences (University of Leeds) Serie di studi sperimentali al fine di indagare quali siano gli elementi che favoriscono la presa di decisione informata, svolti in collaborazione con un gruppo multidisciplinare di esperti nell ambito della ricerca sulle decisioni dei pazienti e in nefrologia. Il progetto è stato sovvenzionato da un assegno di ricerca della Foundation for Informed Medical Decision Making (FIMDM), Boston, USA. Collaboratrice volontaria Clinica Chirurgica II, Azienda Ospedaliera di Padova e il Dipartimento di Scienze Oncologiche e Chirurgiche dell Università degli Studi di Padova Dott. Salvatore Pucciarelli Attività di coordinamento per studi multicentrici sulla qualità di vita di pazienti con cancro del retto, revisione della letteratura, aiuto e consulenza nella preparazione di protocolli e progetti di ricerca. FORMAZIONE Aprile 2010 Titolo: Dottorato di ricerca in Scienze Psicologiche - indirizzo Scienze Cognitive conseguito presso l Università degli Studi di Padova. Tesi: On context effects in medical decision making: When the way information is presented affects patients' decisions Supervisore: Prof.ssa Lorella Lotto Valutazione: Eccellente Aprile Agosto 2010 Titolo: Advisor: Visiting Scholar presso il Center for Behavioral and Decision Sciences in Medicine (CBDSM), University of Michigan, Ann Arbor, Michigan, USA. Prof.ssa Angela Fagerlin Marzo 2006 Titolo: Laurea Specialistica in Psicologia Sperimentale e Neuroscienze Cognitivo- Comportamentali conseguita presso l Università degli Studi di Padova. Tesi: Aspetti cognitivi coinvolti nella valutazione retrospettiva del dolore in pazienti sottoposti a colonscopia Supervisore: Prof. Rino Rumiati Valutazione: 110/110 e lode

3 Settembre 2003 Titolo: Laurea Triennale in Scienze Psicologiche Cognitive e Psicobiologiche conseguita presso l Università degli Studi di Padova. Tesi: Evidenze empiriche per due sistemi di ragionamento: Effetti della numerosità sul giudizio di probabilità Supervisore: Prof.ssa Franca Agnoli Valutazione: 110/110 e lode Luglio 2000 Titolo: Diploma di Maturità Scientifica, indirizzo sperimentale P.N.I. (Piano Nazionale di Informatica) Presso: Votazione: Liceo Scientifico Statale N. Copernico Bologna 92/100 ULTERIORI ESPERIENZE DI FORMAZIONE Da Dicembre 2010 a Giugno 2012 Da Settembre 2010 a Febbraio 2012 Maggio 2011 Maggio e Giugno 2010 Da Ottobre 2009 a Settembre 2010 Partecipazione alla revisione ( ) del documento di riferimento delle linee guida degli International Patient Decision Aid Standards (IPDAS, 2005), per il capitolo riguardante la chiarificazione dei valori (Values Clarification, revisione condotta da Angela Fagerlin e Michael Pignone). Partecipazione a corsi organizzati dalla Staff and Departmental Development Unit (SDDU), University of Leeds, tra i quali: Planning and Managing Research Projects (12/01/11); Assessing Student Work (18/10/11); Effective Research Presentations (28/11/11); Getting Published Succesfully (13/02/12) e a workshop e tutorial organizzati presso l Università, tra i quali: Applying for funding for applied health research (22/09/10); Finding and managing Health Information. Update your Methods and skills (14/10/10); Finding and Managing Information Health Sciences Library (9/12/10); Writing Proposals for Grant Funding (24/01/11); Teaching to small groups (28/09/11). NVivo (Software per l analisi di dati qualitativi) training dei fondamenti, presso il Leeds Institute of Health Sciences, University of Leeds, UK. Open Brain. Corso di preparazione allo studio delle attività cognitive mediante risonanza magnetica organizzato congiuntamente dalla Facoltà di Psicologia e dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Padova, in collaborazione con l Azienda Ospedaliera di Padova. Tirocinio accademico post- laurea presso il Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione dell Università di Padova Giugno 2009 The Dartmouth Summer Institute on Informed Patient Choice Complexity in Decision Support/Patients Decision Aids, Cambridge, Massachusetts, USA. 3-8 Agosto 2008 Michigan Tailoring Workshop. Center for Health Communication Research, University of Michigan, Ann Arbor, Michigan, USA. 2 Giugno 25 Luglio 2008 Summer Institute in Survey Research Techniques presso University of Michigan, Ann Arbor, Michigan, USA. Corsi frequentati: Analysis of Survey Data II, Web Survey Design. Prof. Mick P. Couper Luglio 2007 Scuola estiva di metodologia dell Associazione Italiana di Psicologia: Modelli lineari generali per lo studio di effetti non lineari, indiretti e condizionali. teoria, applicazioni ed implementazione in SAS tenuta dal Prof. Marco Gallucci.

4 Da Gennaio a Dicembre 2007 Da Ottobre 2005 a Gennaio 2006 Partecipazione ai seguenti corsi della scuola di dottorato in Scienze Psicologiche (Università degli Studi di Padova): a) How to publish in high- impact journals (Prof.ssa Maass); b) Analisi fattoriale esplorativa (Prof.ssa Manganelli); c) Metodologia della Ricerca Psicosociale: Modelli di Equazione Strutturale (Prof. Barbaranelli); d) Corso di R (Dott. Altoè, dott. Filipponi); e) Modelli lineari generali: Analisi della varianza e della covarianza. Confronti multipli (Dott. Pastore); f) Corso di SPSS (Dott. Altoè, dott. Filipponi); g) Modelli di Analisi Log- lineari (Prof. Robusto); h) Corso di E- prime (Sig. Bettella); i) La verifica della significatività statistica dell ipotesi nulla in Psicologia. Ambiguità, errori e controversie (Prof.ssa Agnoli). Tirocinio accademico presso il Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione dell Università di Padova, in collaborazione con il reparto di gastroenterologia dell Ospedale S. Antonio di Padova. RICONOSCIMENTI Riconoscimento Jane Beattie Memorial Travel Scholarship, sponsorizzato congiuntamente dalla Society for Judgment and Decision Making and dalla European Association for Decision Making, al fine di sovvenzionare il viaggio per il Nord America per partecipare alla conferenza della JDM tenutasi a Seattle, WA (2011). Premio in memoria del Prof. Mazzocco per la presentazione del lavoro: Gavaruzzi T., Lotto L. Promuovere comportamenti di screening. Framing delle conseguenze ma non solo: il ruolo della valenza lessicale. Congresso Annuale Associazione Italiana di Psicologia Sezione di Psicologia Sperimentale, Bologna, 2-3 Settembre Premio per il terzo posto per il migliore poster presentato da studenti in merito al lavoro: Gavaruzzi T., Zikmund- Fisher B., Ubel P., Fagerlin A. One decision at a time or the whole path at once? When the way information is provided affect prostate cancer decision making. Annual Meeting of the Society for Judgment and Decision Making, Boston, Massachusset, USA, November 21 23, Premio in memoria del Prof. Mazzocco per la presentazione del lavoro: Gavaruzzi T., Lotto L., Fagerlin A., Rumiati R. Agire o non agire? Quando una diagnosi porta a preferire l azione. Congresso Annuale Associazione Italiana di Psicologia Sezione di Psicologia Sperimentale, Chieti, Settembre INTERESSI DI RICERCA - Processi di giudizio e di decisione, specialmente in ambito medico. - Percezione e comunicazione del rischio. - Congruenza tra valori e scelte dei pazienti. - Distorsioni cognitive che influenzano le decisioni in ambito medico. - Fattori che influenzano l intenzione e il comportamento di screening oncologico. - Presa di decisione informata da parte del paziente e presa di decisione condivisa con il medico. - Decisione mediche complesse. - Comunicazione in ambito medico. - Fluenza (livello di facilità di processamento delle informazioni) e giudizi e decisioni. - Qualità di vita. - Percezione e ricordo di eventi negativi.

5 ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI - Society for Judgment and Decision Making - European Association for Decision Making - Society for Medical Decision Making AD HOC REVIEWER - Medical Decision Making - BMC Medical Informatics and Decision Making - Basic and Applied Social Psychology. - Techniques in Coloproctology - Society for Medical Decision Making Conferences - Society for Judgment and Decision Making Conferences - International Shared Decision Making Conferences PUBBLICAZIONI Fagerlin, A., Pignone, M., Abhyankar, P., Col, N., Feldman- Stewart, D., Gavaruzzi, T., Kryworuchko, J., Levin, C.A., Pieterse, A., Reyna, V., Scherer, L., Stiggelbout, A., Wills, C., Witteman, H. (accepted). Clarifying and Expressing Values. BMC Medical Informatics and Decision Making. Gavaruzzi T., Giandomenico F., Pucciarelli S. (2013). Quality of Life and Function After Chemoradiation for Rectal Cancer: A systematic review of recent publications. Current Colorectal Cancer Reports, 9 (2), Pignone M., Fagerlin A., Abhyankar P., Col N., Feldman- Stewart D., Gavaruzzi T., Kryworuchko J., Levin C.A., Pieterse A., Reyna V., Scherer L., Stiggelbout A., Wills C., Witteman H. (2012). Clarifying and Expressing Values. In Volk R., Llewellyn- Thomas H (editors) Update of the International Patient Decision Aids Standards (IPDAS) Collaboration s Background Document. Chapter D. Witteman H.O., Zikmund- Fisher B.J., Waters E.A., Gavaruzzi T., Fagerlin A. (2011). Risk estimates from an online risk calculator are more believable and recalled better when expressed as integers. Journal of Medical Internet Research, 13(3):e54. Gavaruzzi T., Lotto L., Rumiati R., Fagerlin, A. (2011). What makes a tumor diagnosis a call to action? On the preference for action vs. inaction. Medical Decision Making, 31 (2), Gavaruzzi T., Carnaghi A., Lotto L., Rumiati R., Meggiato T., Polato F., De Lazzari F. (2010). Recalling the painful experience during a colonoscopy: Pain expectation and variability. British Journal of Health Psychology, 15, ARTICOLI INVIATI PER LA PUBBLICAZIONE Lotto L., Tasso A., Gavaruzzi T., Carnaghi A., Rumiati R. (submitted). How framing and numerical information affect people s judgments when reading a newspaper story.

6 Witteman, H. O., Scherer, L., Gavaruzzi, T., Pieterse, A., Fuhrel- Forbis A., Exe, N., Kahn, V., Feldman- Stewart, D., Ubel, P. A., Col, N., Fagerlin, A. (submitted). A systematic review of explicit values clarification exercises: 1. Decision contexts, theoretical foundations and development processes. Witteman, H. O., Scherer, L., Gavaruzzi, T., Fuhrel- Forbis A., Pieterse, A., Exe, N., Kahn, V., Ubel, P. A., Feldman- Stewart, D., Col, N., Fagerlin, A. (submitted). A systematic review of explicit values clarification exercises: 2. Design features. Witteman, H. O., Gavaruzzi, T.,Scherer, L., Fuhrel- Forbis A., Pieterse, A., Exe, N., Kahn, V., Ubel, P. A., Feldman- Stewart, D., Col, N., Fagerlin, A. (submitted). A systematic review of explicit values clarification exercises: 3. Effects. Tasso A., Gavaruzzi T., Lotto L. (submitted). What s in a name: Drug names convey implicit information about their riskiness and efficacy. PUBBLICAZIONI DI ABSTRACT Bekker H.L., Gavaruzzi T., Summers B., Mooney A., Wilkie M., Latchford G., Stiggelbout A., Winterbottom A. (2013). Testing the added value of decision aid components to facilitate patients informed decision making about dialysis treatment options. Medical Decision Making, 33: E1, E15. Witteman H.O., Zikmund- Fisher B.J., Waters E.A., Gavaruzzi T., Fagerlin A. (2012) Integers are better: Adding decimals to risk estimates makes them less believable and harder to remember. Medical Decision Making, 32: E10, E60- E61. Gavaruzzi T., Tasso A., Lotto L. (2011). Patient dies due to hernia: Doctors in trouble A study on the effect of framing and numerical information format on liability judgments. Medical Decision Making, 31: E54, E154- E155. Gavaruzzi T., Zikmund- Fisher B., Lotto L., Ubel P., Fagerlin A. (2011). To have or not to have PSA test? Is the decision affected by whether information is presented sequentially vs. all- at- once? Medical Decision Making, 31: E54, E154. Gavaruzzi T., Lotto L. (2011). Evaluating the effect of frame and lexical valence on colon- cancer screening uptake. Medical Decision Making, 31:E11, E37- E38. Gavaruzzi T., Lotto L., Rumiati R. (2009). What makes a tumor diagnosis a call to action? On the preference for action vs. inaction. Medical Decision Making, 29:E1, E48- E49. WORKING PAPERS Gavaruzzi T., Lotto, L. Zikmund- Fisher B., Ubel P., Fagerlin A. (in preparation). The equipoise of deciding whether to get screened for prostate cancer: One decision at a time or the whole path at once? Lotto L., Gavaruzzi T., Tasso A. (in preparation). Promoting screening behaviors. The role of lexical valence in framing effects. Winterbottom A., Wilkie M., Gavaruzzi T., Mooney A., Bekker H.L. (in preparation). Acceptability of the Yorkshire Dialysis Decision Aid (YoDDA) to patients and staff: a resource development study.

7 Gavaruzzi T., Bekker H.L., Summers B., Latchford G., Mooney A., Stiggelbout A., Wilkie M., Winterbottom A. (in preparation). Structuring information to facilitate informed decision making about dialysis treatment choices: linear presentation by option versus parallel presentation by attributes. Summers B., Gavaruzzi T., Bekker H.L., Latchford G., Mooney A., Stiggelbout A., Wilkie M., Winterbottom A. (in preparation). Informed decision making: Assessing values and evaluating the congruence between values and choice. Gavaruzzi T., Bekker H.L., Summers B., Latchford G., Mooney A., Stiggelbout A., Wilkie M., Winterbottom A. (in preparation). The role of treatment and lifestyle value clarification exercises in the Yorkshire Dialysis Decision Aid (YoDDA): an experimental study. Bekker H.L., Gavaruzzi T., Summers B., Latchford G., Mooney A., Stiggelbout A., Wilkie M., Winterbottom A. (in preparation). The role of decision literacy patient stories in the Yorkshire Dialysis Decision Aid (YoDDA): an experimental study. Gavaruzzi T., Giandomenico F., De Lazzari F., Rumiati R., Lotto L. (in preparation). The role of lexical valence on the framing effect: a systematic review and data from colorectal cancer screening Gavaruzzi T, Lotto L. (in preparation) Using narratives to promote colorectal cancer screening. Gavaruzzi T., Giandomenico F., Sarlo M., Lotto L.. (in preparation)interplay of emotion, framing effect and lexical valence in colorectal cancer screening. Gavaruzzi T., Sarlo M., Giandomenico F., Lotto L.. (in preparation) Emotional correlates of narratives in the context of colorectal cancer screening decision making. PRESENTAZIONI A CONFERENZE NAZIONALI E INTERNAZIONALI 2013 Gavaruzzi T., Sarlo M., Giandomenico F., Polato F., De Lazzari F., Rumiati R., Lotto L. Subjective and physiological emotional responses while reading patients narratives about colorectal cancer screening. 35 th Annual Meeting of the Society for Medical Decision Making (MDM), Baltimore, MD, USA, October 19-23, (submitted) Witteman, H.O., Scherer, L.D., Gavaruzzi, T., Pieterse, A., Fuhrel- Forbis A., Exe, N., Kahn, V., Feldman- Stewart, D., Col, N., Fagerlin, A. Supporting patient values: A systematic review of values clarification exercises. 35 th Annual Meeting of the Society for Medical Decision Making (MDM), Baltimore, MD, USA, October 19-23, (submitted) Bekker H.L., Gavaruzzi T., Summers B., Latchford G., Mooney A., Wilkie M., Stiggelbout A., Winterbottom A. Should patient narratives be used to support people's treatment decision making: An experimental study about dialysis options? 35 th Annual Meeting of the Society for Medical Decision Making (MDM), Baltimore, MD, USA, October 19-23, (submitted) Bekker H.L., Winterbottom A., Gavaruzzi T., Mooney A., Wilkie M., Davies S., Mead D., Baxter P.D. Assessing the acceptability of the Yorkshire Dialysis Decision Aid to patients. 35 th Annual Meeting of the Society for Medical Decision Making (MDM), Baltimore, MD, USA, October 19-23, (submitted)

8 Gavaruzzi T., Sarlo M., Giandomenico F., Polato F., De Lazzari F., Rumiati R., Lotto L. Using emotions conveyed by patient narratives: Comparing reassurance- and regret- based stories in colorectal cancer screening. 24 th Subjective Probability, Utility, and Decision Making (SPUDM) Conference, Barcelona, Spain, August 18-22, (accepted as oral presentation) Bekker H.L., Gavaruzzi T., Summers B., Latchford G., Mooney A., Stiggelbout A., Wilkie M., Winterbottom A. Should patient narratives be used to support people s treatment decision making: An experimental study about dialysis options? 24 th Subjective Probability, Utility, and Decision Making (SPUDM) Conference, Barcelona, Spain, August 18-22, (accepted as oral presentation) 2012 Gavaruzzi T., Bekker H.L., Summers B., Winterbottom A., Stiggelbout A., Mooney A., Latchford G., Wilkie M., on behalf of the Yorkshire Dialysis Decision Aid (YoDDA) research team. Testing the added value of components within decision aid interventions to enable informed decision making about dialysis treatment options. 33 rd Annual Meeting of the Society for Judgment and Decision Making (JDM), Minneapolis, MN, USA, November 16-19, (oral presentation) Gavaruzzi T., Sarlo M., Giandomenico F., Polato F., De Lazzari F., Rumiati R., Lotto L. Using emotions conveyed by narratives to increase colorectal cancer screening. 33 rd Annual Meeting of the Society for Judgment and Decision Making (JDM), Minneapolis, MN, USA, November 16-19, Bekker H.L., Gavaruzzi T., Summers B., Mooney A., Wilkie M., Latchford G., Stiggelbout A., Winterbottom A. Testing the added value of decision aid components to facilitate patients informed decision making about dialysis treatment options. 34 th Annual Meeting of the Society for Medical Decision Making (MDM), Phoenix, AZ, USA, October 17-20, (oral presentation) Winterbottom A., Bekker H., Gavaruzzi T., Mooney A., Wilkie M., on behalf of YoDDA team. Patient and staff views about the Yorkshire Dialysis Decision Aid (YoDDA) and its usefulness in enabling patients informed decision making: An interview study. 14 th Congress of the International Society for Peritoneal Dialysis, Kuala Lumpur, Malaysia, September 9-12, Wilkie M., Winterbottom A., Gavaruzzi T., Mooney A., Bekker H. Patient and staff views about the Yorkshire Dialysis Decision Aid (YoDDA) and its usefulness in enabling patients informed decision making: An interview study. British Renal Society (BRS) Conference, Manchester, UK, May 1-3, Mooney A., Winterbottom A., Gavaruzzi T., Wilkie M., Bekker H. Patient and staff views about the Yorkshire Dialysis Decision Aid (YoDDA) and its usefulness in enabling patients informed decision making: An interview study. The Renal Association (RA) Conference, Newcastle Gateshead, UK, June 12-14, Summers B., Gavaruzzi T., Latchford G., Mooney A., Stiggelbout A., Wilkie M., Winterbottom A., Bekker H.L. Testing the added value of information structure and value clarification in resources to facilitate people s decision making about dialysis treatments. 32 nd Annual Meeting of the Society for Judgment and Decision Making (JDM), Seattle, WA, USA, November 5-7, 2011.

9 Gavaruzzi T., Summers B., Latchford G., Mooney A., Stiggelbout A., Wilkie M., Winterbottom A., Bekker H.L. How adding patient outcome and process narratives influences people s decision making about dialysis treatments. 32 nd Annual Meeting of the Society for Judgment and Decision Making (JDM), Seattle, WA, USA, November 5-7, Witteman H.O., Zikmund- Fisher B.J., Waters E.A., Gavaruzzi T., Fagerlin A. Integers are better: Adding decimals to risk estimates makes them less believable and harder to remember. 33 rd Annual Meeting of the Society for Medical Decision Making (MDM), Chicago, IL, USA, October 22-26, Tasso A., Gavaruzzi T., Lotto L., Rostellato M. I nomi dei farmaci veicolano informazioni implicite sulla loro rischiosità ed efficacia. Congresso Annuale Associazione Italiana di Psicologia Sezione di Psicologia Sperimentale, Catania, Settembre (presentazione orale) Gavaruzzi T., Summers B., Latchford G., Mooney A., Stiggelbout A., Wilkie M, Winterbottom A., Bekker H. Identifying components of decision aid interventions that enable informed decision making about dialysis modality. 23 rd Subjective Probability, Utility, and Decision Making (SPUDM) Conference, London, UK, August 21-25, Gavaruzzi T., Paolacci G., Rubaltelli E. Same world, different perceptions: Systems of measurement affect judgments. 23 rd Subjective Probability, Utility, and Decision Making (SPUDM) Conference, London, UK, August 21-25, Tasso A., Lotto L., Gavaruzzi T., Carnaghi A., Rumiati R. How framing and numerical information affect people s judgments when reading a newspaper story. 23 rd Subjective Probability, Utility, and Decision Making (SPUDM) Conference, London, UK, August 21-25, Gavaruzzi T., Summers B., Latchford G., Mooney A., Stiggelbout A., Wilkie M, Winterbottom A., Bekker H. Is it better to present dialysis treatment choices in an option or attribute format? An experimental study. 6 th International Shared Decision Making (ISDM) Conference, Maastricht, The Netherlands, June 19-22, Mooney A., Gavaruzzi T., Summers B., Latchford G., Stiggelbout A., Wilkie M., Winterbottom A., Bekker H. Developing a dialysis decision aid: Establishing the best way of structuring information. The British Renal Society and Renal Association Conference, Birmingham, UK, June 6-9, (oral presentation) 2010 Gavaruzzi T., Lotto L. Colon- cancer screening: Evaluating the effect of frame and lexical valence on uptake. 6 th Annual Scientific Meeting of the UK Society for Behavioural Medicine, Leeds, UK, December 14-15, Gavaruzzi T., Tasso A., Rostellato M., Lotto L. Drugs: Are perceived risk and effectiveness in the name? 31 st Annual Meeting of the Society for Judgment and Decision Making (JDM), St. Louis, Missouri, USA, November 20-22, Rubaltelli E., Gavaruzzi T., Paolacci G. Same world, different perceptions: Effects of measurement units on judgments. 31 st Annual Meeting of the Society for Judgment and Decision Making (JDM), St. Louis, Missouri, USA, November 20-22, Gavaruzzi T., Tasso A., Lotto L. Patient dies due to hernia: Doctors in trouble A study on the effect of framing and numerical information format on liability judgments. 32 nd Annual Meeting of the Society for Medical Decision Making (MDM), Toronto, Ontario, Canada, October 24-27, (oral presentation)

10 Gavaruzzi T., Zikmund- Fisher B., Lotto L., Ubel P., Fagerlin A. To have or not to have PSA test? Is the decision affected by whether information is presented sequentially vs. all- at- once? 32 nd Annual Meeting of the Society for Medical Decision Making (MDM), Toronto, Ontario, Canada, October 24-27, Gavaruzzi T., Lotto L. Promuovere comportamenti di screening. Framing delle conseguenze ma non solo: il ruolo della valenza lessicale. Congresso Annuale Associazione Italiana di Psicologia Sezione di Psicologia Sperimentale, Bologna, 2-3 Settembre (presentazione orale) Gavaruzzi T., Lotto L. Evaluating the effect of frame and lexical valence on colon- cancer screening uptake. 13 th Biennial European Conference of the Society for Medical Decision Making (EMDM), Hall in Tyrol, Austria, May 30 - June 2, Gavaruzzi T., Zikmund- Fisher B., Ubel P., Fagerlin A. One decision at a time or the whole path at once? When the way information is provided affect prostate cancer decision making. 30 th Annual Meeting of the Society for Judgment and Decision Making (JDM), Boston, MA, USA, November 21-23, Gavaruzzi T., Carnaghi A., Lotto L., Rumiati R. Recalling the painful experience during a colonoscopy: Pain expectation and variability. The XVII Kanizsa Lecture & Trieste Symposium on Perception and Cognition, Trieste, Italy, October 29-30, (invited oral presentation) Lotto L., Gavaruzzi T., Sercia F., Cisternino A., Rumiati R. Come promuovere un test di screening per il cancro alla prostata sfruttando il frame linguistico e la presentazione grafica dell'incidenza. Congresso Annuale Associazione Italiana di Psicologia Sezione di Psicologia Sperimentale, Chieti, Settembre Gavaruzzi T., Lotto L., Fagerlin A., Rumiati R. Agire o non agire? Quando una diagnosi porta a preferire l azione. Congresso Annuale Associazione Italiana di Psicologia Sezione di Psicologia Sperimentale, Chieti, Settembre (presentazione orale) Gavaruzzi T., Lotto L., Sercia F., Cisternino A., Rumiati R. Promoting DRE: framing and presentation format of risk. Subjective Probability, Utility and Decision Making (SPUDM) Conference, Rovereto, Italy, August, 23-27, Gavaruzzi T, Rubaltelli E., Manfrinati A., Lotto L. Comparing choices among different decision domains and pursuing different aims. 29 th Annual Meeting of the Society for Judgment and Decision Making (JDM), Chicago, Illinois, USA, November 15-17, Gavaruzzi T., Lotto L., Rumiati R. What makes a tumor diagnosis a call to action? On the preference for action vs. inaction. 30 th Annual Meeting of the Society for Medical Decision Making (MDM), Philadelphia, Pennsylvania, USA, October 18-22, Gavaruzzi T., Lotto L. Intervento chirurgico o controlli periodici? Dipende dalla diagnosi e dalla esclusività dei trattamenti. Congresso Annuale Associazione Italiana di Psicologia Sezione di Psicologia Sperimentale, Padova, Settembre 2008.

11 2007 Gavaruzzi T., Lotto L., Carnaghi A., Polato F., Meggiato T., De Lazzari F., Rumiati R. Quanto influiscono sulla valutazione retrospettiva del dolore e sulla discrepanza l aspettativa e la variabilità dell esperienza? Congresso Annuale Associazione Italiana di Psicologia Sezione di Psicologia Sperimentale, Como, Settembre Gavaruzzi T., Carnaghi A., De Lazzari F., Meggiato T., Polato F., Lotto L., Rumiati R. On line and off line pain: the moderating role of pain expectancies and the mediating role of peak- pain. Workshop Emotional and cognitive aspects in clinical and economic decisions, Rovereto, Italy, June 5, ULTERIORI PRESENTAZIONI Gavaruzzi T., on behalf of the Yorkshire Dialysis Decision Aid (YoDDA) research team. Developing and testing YoDDA (Yorkshire Dialysis Decision Aid). Leeds Institute of Health Sciences Seminar, University of Leeds, UK, February 16, Gavaruzzi T., on behalf of the Yorkshire Dialysis Decision Aid (YoDDA) research team. Developing the Yorkshire Dialysis Decision Aid. Seminar presented at the Program in Health Comunication and Decision Making (PIHCD), University of Michigan, Ann Arbor, MI, USA, November 31, 2011 (invited presentation). Bekker H., Winterbottom A., and Gavaruzzi T. Workshop: Enabling staff to support patient decision making. 2 nd Annual Meeting of the Kidney Education Network, Coventry, UK, July 6, 2011 (invited workshop). Gavaruzzi T., on behalf of the Yorkshire Dialysis Decision Aid (YoDDA) research team. Developing a decision aid for dialysis choices. 2 nd Annual Meeting of the Kidney Education Network, Coventry, UK, July 6, 2011 (invited presentation). Winterbottom A. and Gavaruzzi T. Group Discussion on Decision Making. Yorkshire and Humber Kidney Care Home Therapies & Self- Care Forum, 25 Jan 2011, York, UK. ESPERIENZA DI INSEGNAMENTO E SUPERVISIONE Professore a contratto per attività didattica integrativa (3 crediti) per il corso di Comunicazione del rischio e processi decisionali, tenuto dalla Prof.ssa Lotto per il Corso di laurea in psicologia di comunità (LM 51) nell anno accademico 2012/13. Lezioni riguardanti le decisioni in ambito medico presso il corso di Psicologia Ospedaliera, tenuto dalla Prof.ssa Palomba presso la Facoltà di Psicologia dell Università di Padova, durante l anno accademico 2009/10. Lezioni presso il corso di Psicologia della Decisione, tenuto dal Prof. Rumiati presso la Facoltà di Psicologia dell Università di Padova, durante l anno accademico 2006/07. Supervisione di laureandi in tesi con il Prof. Rumiati e la Prof.ssa Lotto: Mario Rapisarda, Silvia Tanduo, Elisa Cantarutti, Annamaria Ara, Martina Rostellato, Stefano Perotto, Martina Gazzieri, Chiara Baldan, Giulia Giacometti, Elisa Turrato, Elena Bocconcello. Con la Dott.ssa Sarlo: Giulia Cristofori.

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

QUEST. Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology

QUEST. Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology QUEST Quebec User Evaluation of Satisfaction with assistive Technology versione 2.0 L. Demers, R. Weiss-Lambrou & B. Ska, 2000 Traduzione italiana a cura di Fucelli P e Andrich R, 2004 Introduzione Il

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Capitolo 12 La regressione lineare semplice

Capitolo 12 La regressione lineare semplice Levine, Krehbiel, Berenson Statistica II ed. 2006 Apogeo Capitolo 12 La regressione lineare semplice Insegnamento: Statistica Corso di Laurea Triennale in Economia Facoltà di Economia, Università di Ferrara

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 Questo capitolo descrive: A. Le scelte e i passaggi per sviluppare dispositivi per la validazione dei risultati dell

Dettagli

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05. QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.2013 Il progetto QUEST Gli obiettivi Offrire supporto alle città

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Istruzioni per gli autori

Istruzioni per gli autori Istruzioni per gli autori Informazioni generali LO SCALPELLO OTODI Educational è la rivista ufficiale della Società Italiana degli Ortopedici e Traumatologi Ospedalieri d Italia (OTODI) e pubblica articoli

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Le linee guida evidence based

Le linee guida evidence based Le linee guida evidence based Linee guida: definizione Raccomandazioni di comportamento clinico, prodotte attraverso un processo sistematico, allo scopo di assistere medici e pazienti nel decidere quali

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER LA GESTIONE DEL PODCASTING E UNA SUA APPLICAZIONE ALLA DIDATTICA

UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER LA GESTIONE DEL PODCASTING E UNA SUA APPLICAZIONE ALLA DIDATTICA Alberto Betella, Marco Lazzari, "Un ambiente open source per la gestione del podcasting e una sua applicazione alla didattica", Didamatica 2007, Cesena, 10-12/5/2007 Abstract UN AMBIENTE OPEN SOURCE PER

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE IL MODELLO PRECEDE-PROCEED E L INTERACTIVE DOMAIN MODEL A CONFRONTO A cura di Alessandra Suglia, Paola Ragazzoni, Claudio Tortone DoRS. Centro Regionale di

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Michele Pellizzari, Gaetano Basso, Andrea Catania, Giovanna Labartino, Davide Malacrino e Paola Monti 1 Premessa Questo rapporto analizza il settore

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA AIDS e sindromi correlate Presentazione al XXII Congresso Nazionale di POpolazione Sieropositiva ITaliana LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA Abitudini e stili di vita del paziente immigrato Survey

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO

I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Università degli studi di Modena e Reggio Emilia I TUMORI COLORETTALI GIOVANILI ( 40 ANNI) IN 25 ANNI DI UN REGISTRO SPECIALIZZATO Domati F., Maffei S., Kaleci S., Di Gregorio C., Pedroni M., Roncucci

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

GOOGLE, WIKIPEDIA E VALUTAZIONE SITI WEB. A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche

GOOGLE, WIKIPEDIA E VALUTAZIONE SITI WEB. A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche GOOGLE, WIKIPEDIA E VALUTAZIONE SITI WEB A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche ISTRUZIONI PER Usare in modo consapevole i motori di ricerca Valutare un sito web ed utilizzare: Siti istituzionali

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia 5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia Attualmente in Italia la genomica per malattie complesse ha trovato un applicazione pratica in un numero molto ristretto di situazioni. I test

Dettagli

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014

Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti FADOI 2014 Come scrivere un case report - Linee guida per gli internisti Un case report è una dettagliata narrazione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow up di uno o più pazienti. Sebbene nell era della

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane

Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane Area di pratica professionale PSICOLOGIA PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELL ORGANIZZAZIONE E DELLE RISORSE UMANE Lo Psicologo del lavoro, dell organizzazione e delle risorse umane Classificazione EUROPSY Work

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST

LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST LABORATORIO di RICERCA BIBLIOGRAFICA SUI TEST emanuela.canepa@unipd.it Biblioteca di psicologia Fabio Metelli Università degli Studi di Padova Materiale didattico: guida corso Casella della biblioteca

Dettagli

Corso di laurea in Scienze Motorie Corso di Statistica Docente: Dott.ssa Immacolata Scancarello Lezione 14: Analisi della varianza (ANOVA)

Corso di laurea in Scienze Motorie Corso di Statistica Docente: Dott.ssa Immacolata Scancarello Lezione 14: Analisi della varianza (ANOVA) Corso di laurea in Scienze Motorie Corso di Statistica Docente: Dott.ssa Immacolata Scancarello Lezione 4: Analisi della varianza (ANOVA) Analisi della varianza Analisi della varianza (ANOVA) ANOVA ad

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive.

che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive. Crediamo... che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive. Collaborazione di ampi gruppi, problem-solving e progettazione di soluzioni Conferenze,

Dettagli

Medicina Narrativa: cos'è?

Medicina Narrativa: cos'è? Medicina Narrativa N.1 2011 Narrative Medicine: what is it? A. Virzì, O. Bianchini, S. Dipasquale, M. Genovese, G. Previti, M. S. Signorelli. Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Vittorio emanuele

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli