T E S T D I N G R E S S O p e r l e c l a s s i I d e l l a S c u o l a M e d i a

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "T E S T D I N G R E S S O p e r l e c l a s s i I d e l l a S c u o l a M e d i a"

Transcript

1 S c r i v i i n c i f re i s e g u e n t i n u m e r i e s p e c i f i c a d i v o l t a i n v o l t a q u a n t e c i f r e h a i u s a t o. E s e m p i o : t r e c e n t o n o v a n t a t r e = ( t r e c i f r e ) a) d i e c i m i l a c e n t o v e n t u n o = (.. ) b) s e t t e m i l a s e t t e = (.. ) c) o t t o c e n t o m i l a q u a t t r o c e n t o t r e n t a s e i = (.. ) d) d u e m i l i o n i s e i c e n t o t r e n t a m i l a = (.. ) S c r i v i i s e g u e n t i n u m e r i c o s ì c o m e s i l e g g o n o : S c o m p o n i i s e g u e n t i n u m e r i i n u n i t à, d e c i n e, c e n t i n a i a, m i g l i a i a, e c c : I n c i a s c u n o d e i s e g u e n t i n u m e r i c o l o r a i n a z z u r r o l a p a r t e i n t e r a e d i n r o s s o l a p a r t e d e c i m a l e e d i n d i c a i d e c i m i, i c e n t e s i m i, i m i l l e s i m i. 7 9, , , S c r i v i i s e g u e n t i n u m e r i i n o r d i n e c r e s c e n t e 6 3, 5 6 5, , , 7... Pagina 1 di 5

2 M a r c o h a c a l c o l a t o l a d d i z i o n e n e l s e g u e n t e m o d o, p e r ò h a c o m m e s s o u n e r r o r e. S c r i v i a f i a n c o l a c o r r e z i o n e e d e s e g u i c o r r e t t a m e n t e l a d d i z i o n e. M a r c o h a e s e g u i t o i n c o l o n n a l a d d i z i o n e c o n i n u m e r i i n t e r i e d e c i m a l i, p e r ò h a c o m m e s s o u n e r r o r e. S c r i v i a f i a n c o l a c o r r e z i o n e e d e s e g u i c o r r e t t a m e n t e l a d d i z i o n e. I n d i c a q u a l i d e i s e g u e n t i o g g e t t i p o t r e s t i c o m p r a r e c o n 5 8, 5 6 s o m m a n d o i l o r o c o s t i. zaino 28,58 libro 12,15 CD 9 t-shirt 13,80 Pagina 2 di 5

3 I n d i c a c o n u n a c r o c e t t a q u a l e u n i t à d i m i s u r a s c e g l i e r e s t i p e r e s p r i m e r e l e m i s u r e r i p o r t a t e n e l l a t a b e l l a C a r l o c o m p i e i l t r a t t o c a s a - s c u o l a q u a t t r o v o l t e a l g i o r n o. S e t a l e d i s t a n z a è d m, q u a n t i c h i l o m e t r i D a v i d e p e r c o r r e i n u n g i o r n o?... Q u a n t i c e n t i m e n t r i d e v i a g g i u n g e r e a 1 8 c m p e r o t t e n e r e 2 d m? I n d i c a l a r i s p o s t a c o r r e t t a. 2 cm 1 2 c m 2 2 cm Problema: Per recintare un orto con una rete metallica si spendono 2434,56. Sapendo che 1 m di quella rete costa 22, quanti metri sono stati acquistati? In figura sono rappresentati cinque recipienti di capacità diverse. Disponili in ordine crescente, cioè dal più piccolo al più grande, indicando per ciascuno la misura di capacitàcorrispondente. Dapprina trasforma tutte le misure in un unica unità. Pagina 3 di 5

4 Nel riquadro sono rappresentati alcuni enti geometrici. Collega con le frecce ciascun disegno al proprio nome. Scrivi il nome delle figure geometriche disegnate qui di seguito e di ciascuna di esse colora in rosso il contorno ed in azzurro la superficie interna. Poi rispondi alle domande. Come si chiama la misura del contorno di una figura geometrica?... E la misura della superficie interna?... Pagina 4 di 5

5 VALUTAZIONE TEST D INGRESSO (a cura del docente sperimentore) Il test d ingresso è corredato da una griglia di correzione per ogni esercizio nella quale l insegnante annoterà il punteggio ottenuto dall allievo in ogni singola domanda e quello complessivo riferito al numero dell esercizio. Infine verrà annotato il punteggio finale ottenuto dall allievo nel test d ingresso. QUESITO QUESITO QUESITO QUESITO 1 2 L allievo ha ottenuto il seguente punteggio finale:... ASSEGNAZIONE PER OGNI QUESITO a) Punteggio pieno: punti 3; b) Punteggio parziale: punti 1,5 c) Punteggio minimo: punti 0,5 d) Nessun punteggio: punti 0 Il punteggio parziale viene attribuito in seguito a: 1) Metodo corretto ma con piccoli errori di calcolo; 2) Risposte corrette alla maggioranza delle richieste del quesito. Il punteggio minimo viene attribuito in seguito al quesito risolto in maniera completamente errata. Nesun punteggio nel caso in cui il quesito non è stato risolto (rimasto senza risposta). Pagina 5 di 5

RORY 140 x 70 cm 140 x 80 cm

RORY 140 x 70 cm 140 x 80 cm 1 140 x 70 cm 140 x 80 cm 1 150 x 70 cm 150 x 80 cm 1 160 x 70 cm 160 x 80 cm 1 170 x 70 cm 170 x 80 cm 2 140 x 70 cm 140 x 80 cm 2 150 x 70 cm 150 x 80 cm 2 160 x 70 cm 160 x 80 cm 2 170 x 70 cm 170 x

Dettagli

PROVE DI VERIFICA DI MATEMATICA CLASSE II I QUADRIMESTRE DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI

PROVE DI VERIFICA DI MATEMATICA CLASSE II I QUADRIMESTRE DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI DIREZIONE DIDATTICA STATALE A. D ANDRADE PAVONE CANAVESE SCUOLA PRIMARIA STATALE DI PROVE DI VERIFICA DI MATEMATICA CLASSE II ANNO SCOLASTICO I QUADRIMESTRE ALUNNO/A 1 1 A) Scomponi i seguenti numeri:

Dettagli

Ci sono anche le grandi pentole per scaldare l'acqua per il the' della mattina e il pranzo a meta' giornata.

Ci sono anche le grandi pentole per scaldare l'acqua per il the' della mattina e il pranzo a meta' giornata. AncoraunangolodiNataleadiredellagioiadellacondivisione.Sonostoriegia'raccontatetantevolte,anno dopoanno,mahannolafreschezzacheciripeteancora,'nevalelapena'.e'lastoriadellamontagnadel Chaone,suinaltodovelenuvoletifannocompagnia.Gliantichimissionaricihannoinsegnatochela

Dettagli

La valutazione degli apprendimenti

La valutazione degli apprendimenti La valutazione degli apprendimenti La valutazione strumento di conoscenza dell alunno per l alunno Valutazione degli apprendimenti e della qualità del sistema educativo di istruzione e di formazione VALUTAZIONE

Dettagli

6) occorre segnalare in calce alla pagina il numero totale degli assenti per ogni giornata di lezione;

6) occorre segnalare in calce alla pagina il numero totale degli assenti per ogni giornata di lezione; Soggetto Gestore Allegato L. Registro didattico presenza Form srl Commento [MSOffice1]: In fase di rendicontazione, inviare copia dei registri (specificare copia conforme all originale su ogni pagina)

Dettagli

GRIGLIA PER L ATTRIBUZIONE DEL VOTO DELLA PROVA NAZIONALE

GRIGLIA PER L ATTRIBUZIONE DEL VOTO DELLA PROVA NAZIONALE GRIGLI PER L TTRIUZIONE EL VOTO ELL PROV NZIONLE Il.P.R. n. 122 del 22/06/09 concernente la valutazione degli alunni, all art. 3 (Esame di stato conclusivo del primo ciclo dell istruzione), stabilisce

Dettagli

MODALITA DI SVOLGIMENTO ESAMI INSEGNANTI DI TEORIA ED ISTRUTTORI DI GUIDA

MODALITA DI SVOLGIMENTO ESAMI INSEGNANTI DI TEORIA ED ISTRUTTORI DI GUIDA MODALITA DI SVOLGIMENTO ESAMI INSEGNANTI DI TEORIA ED ISTRUTTORI DI GUIDA Esame Insegnante Di Teoria (Art. 3 D.M. 26/01/2011 n. 17) 1) Prima prova scritta: il candidato compila, nel tempo massimo di quaranta

Dettagli

1A ARITMETICA. I numeri naturali e le quattro operazioni. Esercizi supplementari di verifica

1A ARITMETICA. I numeri naturali e le quattro operazioni. Esercizi supplementari di verifica A ARITMETICA I numeri naturali e le quattro operazioni Esercizi supplementari di verifica Esercizio Rappresenta sulla retta orientata i seguenti numeri naturali. ; ; ; 0;. 0 Esercizio Metti una crocetta

Dettagli

Guida alla somministrazione delle prove e alla valutazione dei punteggi

Guida alla somministrazione delle prove e alla valutazione dei punteggi Guida alla somministrazione delle prove e alla valutazione dei punteggi Il test di valutazione delle abilità di calcolo e di soluzione di problemi aritmetici (AC-MT nuova edizione) è composto da tre diverse

Dettagli

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Il buon nome - Chiavi di risposta e classificazione degli item Item Risposta corretta Ambito di valutazione Processi

Dettagli

INDICAZIONI E AVVERTENZE PRELIMINARI

INDICAZIONI E AVVERTENZE PRELIMINARI INDICAZIONI E AVVERTENZE PRELIMINARI 1) E necessario l uso di Firefox 3.x o superiore. Si consiglia una risoluzione (minima) di 1024 768 2) Il Simulatore conserva tutti i dati relativi ai quiz eseguiti,

Dettagli

INdAM QUESITI A RISPOSTA MULTIPLA

INdAM QUESITI A RISPOSTA MULTIPLA INdAM Prova scritta per il concorso a 40 borse di studio, 2 borse aggiuntive e a 40 premi per l iscrizione ai Corsi di Laurea in Matematica, anno accademico 2011/2012. Piano Lauree Scientifiche. La prova

Dettagli

SITUAZIONE A-DIDATTICA

SITUAZIONE A-DIDATTICA SITUAZIONE A-DIDATTICA DEFINIZIONE DELLA SITUAZIONE Si propone un esercizio sulle misure di lunghezza riguardante la classe IV elementare del circolo didattico San Ciro di Marineo, composta da 20 alunni.

Dettagli

AUSILI DIDATTICI. OBIETTIVI EDUCATIVI e DIDATTICI TRASVERSALI

AUSILI DIDATTICI. OBIETTIVI EDUCATIVI e DIDATTICI TRASVERSALI Programmazione di Matematica Anno Scolastico 2015/2016 5ACAT IIS Cigna-Baruffi-Garelli 1) Contesto della classe: classe discretamente collaborativa e disciplinata. Non ho eseguito test di ingresso. 2)

Dettagli

Osserva i seguenti poligoni, disegna tutte le possibili diagonali e completa la tabella. Infine rispondi alle domande.

Osserva i seguenti poligoni, disegna tutte le possibili diagonali e completa la tabella. Infine rispondi alle domande. I poligoni Osserva i seguenti poligoni, disegna tutte le possibili diagonali e completa la tabella. Infine rispondi alle domande. 6 7 8 9 Figura Nome Numero Numero Numero lati angoli diagonali triangolo

Dettagli

2 CERTAMEN NAZIONALE DI PROBABILITA E STATISTICA FELICE FUSATO Fase di Istituto 15 febbraio 2011

2 CERTAMEN NAZIONALE DI PROBABILITA E STATISTICA FELICE FUSATO Fase di Istituto 15 febbraio 2011 2 CERTAMEN NAZIONALE DI PROBABILITA E STATISTICA FELICE FUSATO Fase di Istituto 15 febbraio 2011 1) Non sfogliare questo fascicolo finché l insegnante non ti dice di farlo. 2) E ammesso l utilizzo di calcolatrici

Dettagli

PIANO DI LAVORO (a.s.2013/2014)

PIANO DI LAVORO (a.s.2013/2014) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO (a.s.2013/2014)

Dettagli

2011 - Giunti Editore 1

2011 - Giunti Editore 1 Come leggere la dislessia e i DSA: Materiali e Strumenti per gli insegnanti 2011 - Giunti Editore 1 Scrivendo questo libro ci siamo interrogati su quale sia il ruolo di un bambino con Disturbo Specifico

Dettagli

Sesta Edizione Giochi di Achille e la tartaruga (Giochi Matematici) 16 dicembre 2010 Categoria: Sup-B (Alunni Biennio Superiori)

Sesta Edizione Giochi di Achille e la tartaruga (Giochi Matematici) 16 dicembre 2010 Categoria: Sup-B (Alunni Biennio Superiori) Il Responsabile coordinatore dei giochi: Prof. Agostino Zappacosta Chieti tel. 0871 65843 (cell.: 340 47 47 952) e-mail: agostino_zappacosta@libero.it Sesta Edizione Giochi di Achille e la tartaruga (Giochi

Dettagli

SCUOLA ELEMENTARE (1 E 2 CLASSE)

SCUOLA ELEMENTARE (1 E 2 CLASSE) MATERIALI PER L'ALLIEVO COMUNE DI PADOVA Assessorato alle Politiche Scolastiche PROVE D'INGRESSO DI ITALIANO L DI GABRIELLA DEBETTO SCUOLA ELEMENTARE ( E CLASSE) CONSULENTE SCIENTIFICO MARIA CRISTINA PECCIANTI

Dettagli

Griglia di correzione DOMANDE APERTE. Fascicolo 1. Matematica Scuola primaria Classe seconda. Anno scolastico 2014 2015

Griglia di correzione DOMANDE APERTE. Fascicolo 1. Matematica Scuola primaria Classe seconda. Anno scolastico 2014 2015 Griglia di correzione DOMANDE APERTE Fascicolo 1 Matematica Scuola primaria Classe seconda Anno scolastico 2014 2015 Si ricorda che i dati di tutte le classi (campione e non campione) devono essere trasmessi

Dettagli

Risoluzione di situazioni/problema nella Scuola Primaria: ruolo del linguaggio naturale per la comprensione di strategie risolutive

Risoluzione di situazioni/problema nella Scuola Primaria: ruolo del linguaggio naturale per la comprensione di strategie risolutive Università degli Studi di Palermo Facoltà di Scienze della Formazione C.d.L in Scienze della Formazione Primaria Indirizzo Scuola Primaria Risoluzione di situazioni/problema nella Scuola Primaria: ruolo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PAGNACCO SCUOLA ELEMENTARE DE AMICIS PROGETTO SeT. Scheda di lavoro. Problemi procedurali NONSOLOCALCOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PAGNACCO SCUOLA ELEMENTARE DE AMICIS PROGETTO SeT. Scheda di lavoro. Problemi procedurali NONSOLOCALCOLO ISTITUTO COMPRENSIVO DI PAGNACCO SCUOLA ELEMENTARE DE AMICIS PROGETTO SeT Scheda di lavoro Problemi procedurali NONSOLOCALCOLO Destinatari i bambini della IV classe elementare 1. Obiettivi formativi Sviluppo

Dettagli

INDICAZIONI PER I DOCENTI CURRICOLARI CHE HANNO ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INDICAZIONI PER I DOCENTI CURRICOLARI CHE HANNO ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INDICAZIONI PER I DOCENTI CURRICOLARI CHE HANNO ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INDICE Perché è nato questo manuale p. 3 Scheda di osservazione alunno diversamente abile con proposta tipologia PEI p. 4 PEP di

Dettagli

Figura Numero di triangolini 1 2 2 8 3 4

Figura Numero di triangolini 1 2 2 8 3 4 Esempi di prova di Matematica C1. Le tre figure seguenti sono divise in tringolini congruenti. a. Completa la tabella seguente. Per prima cosa, indica quanti triangolini costituiscono la figura 3. poi

Dettagli

NON SCRIVERE IN QUESTO RIQUADRO

NON SCRIVERE IN QUESTO RIQUADRO A. I. C.M. c/o L.S. S. Cannizzaro Via Arimondi, 14 Palermo aicm@dipmat.math.unipa.it GIOCHI DI MATEMATICA DI SICILIA 2006 QUALIFICAZIONE ELEMENTARI 2006 Nome _ Cognome _ Data di nascita Classe _ Scuola

Dettagli

Istituto Comprensivo di Casalserugo

Istituto Comprensivo di Casalserugo Istituto Comprensivo di Casalserugo scuola primaria di... scuola sec.1 grado di... denominazione progetto PROGETTO ACCOGLIENZA CLASSI PRIME anno scol 08/09 Progetto di miglioramento gestionale a livello

Dettagli

A.S. 2013/2014. Guida alla compilazione del Registro. Elettronico. Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci - TORINO

A.S. 2013/2014. Guida alla compilazione del Registro. Elettronico. Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci - TORINO Guida alla compilazione del Registro Elettronico Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci - TORINO A.S. 2013/2014 Questa breve guida contiene la descrizione sulla funzionalità del Registro Elettronico utilizzato

Dettagli

NOVITÀ LIBRI DI TESTO 2014

NOVITÀ LIBRI DI TESTO 2014 NOVITÀ LIBRI DI TESTO 2014 Per ogni classe il progetto comprende: Attività di ascolto Esercizi in formato digitale e materiali per la LIM Libro sfogliabile interattivo e scaricabile in pdf Testi semplificati

Dettagli

REGISTRO ELETTRONICO SPAGGIARI. MANUALE OPERATIVO PER I DOCENTI Rev. 00 del 21/11/2012

REGISTRO ELETTRONICO SPAGGIARI. MANUALE OPERATIVO PER I DOCENTI Rev. 00 del 21/11/2012 REGISTRO ELETTRONICO SPAGGIARI MANUALE OPERATIVO PER I DOCENTI Rev. 00 del 21/11/2012 INDICE 1. Accesso alla propria area riservata 2 2. I menu Registri 3 3. Spiegazioni dettagliate dei Registri 4 4. Videata

Dettagli

REGISTRO ELETTRONICO SPAGGIARI. MANUALE OPERATIVO PER I DOCENTI Rev. 00 del 21/11/2012

REGISTRO ELETTRONICO SPAGGIARI. MANUALE OPERATIVO PER I DOCENTI Rev. 00 del 21/11/2012 REGISTRO ELETTRONICO SPAGGIARI MANUALE OPERATIVO PER I DOCENTI Rev. 00 del 21/11/2012 INDICE 1. Accesso alla propria area riservata 2 2. I menu Registri 3 3. Spiegazioni dettagliate dei Registri 4 4. Videata

Dettagli

Come faccio su Argo Scuolanext

Come faccio su Argo Scuolanext Liceo scientifico statale Giuseppe Mercalli Napoli Il VADEMECUM dell ARGONAUTA* (* semplice mezzo per cercare di risolvere piccoli problemi tra le onde della giornata scolastica) Come faccio su Argo Scuolanext

Dettagli

ShellMemory. Sistema operativo Microsoft Windows 98 o superiore Libreria SAPI e voce sintetica Casse audio

ShellMemory. Sistema operativo Microsoft Windows 98 o superiore Libreria SAPI e voce sintetica Casse audio Progetto Software to Fit - ShellMemory Pagina 1 Manuale d'uso ShellMemory Memory è un gioco didattico realizzato con l'obiettivo di aiutare l'alunno ad esercitare la capacità di memorizzazione o le capacità

Dettagli

Istituto Comprensivo E. Mestica. Scuole Primarie: S. D Acquisto Via Mameli D. Prato M. Montessori

Istituto Comprensivo E. Mestica. Scuole Primarie: S. D Acquisto Via Mameli D. Prato M. Montessori Istituto Comprensivo E. Mestica Scuole Primarie: S. D Acquisto Via Mameli D. Prato M. Montessori Calendario scolastico 2014/15 LA SCELTA PEDAGOGICA: EDUCARE ISTRUENDO Istruzione Educazione Formazione Inclusione

Dettagli

Figura Numero di triangolini 1 2 2 8 3 4

Figura Numero di triangolini 1 2 2 8 3 4 Esempi di prova di Matematica C1. Le tre figure seguenti sono divise in triangolini congruenti. a. Completa la tabella seguente. Per prima cosa, indica quanti triangolini costituiscono la figura 3. poi

Dettagli

I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti ciascuno

I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti ciascuno Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Cadet Per studenti di terza della scuola secondaria di primo grado e prima della secondaria di secondo grado I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti

Dettagli

Liceo Scientifico G. Galilei Macerata

Liceo Scientifico G. Galilei Macerata Classe 3 Sez D Materia : Matematica Docente: Angelini Antonella Liceo Scientifico G. Galilei Macerata Anno Scolastico 2009-2010 Contratto Formativo Individuale 1.ANALISI DELLA CLASSE: Conoscenze Competenze

Dettagli

I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti ciascuno

I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti ciascuno Kangourou Italia Gara del 21 marzo 2002 Categoria Cadet Per studenti di terza media e prima superiore Regole: La prova è individuale. Ogni tipo di calcolatrice è vietato Vi è una sola risposta esatta per

Dettagli

SIMULAZIONE QUARTA PROVA: MATEMATICA

SIMULAZIONE QUARTA PROVA: MATEMATICA SIMULAZIONE QUARTA PROVA: MATEMATICA COGNOME: NOME: TEMPO IMPIEGATO: VOTO: TEMPO DELLA PROVA = 44 (a fianco di ogni quesito si trova il tempo consigliato per lo svolgimento dell esercizio). PUNTEGGIO TOTALE

Dettagli

Gli strumenti della valutazione (2) TIPOLOGIE DI PROVE

Gli strumenti della valutazione (2) TIPOLOGIE DI PROVE Gli strumenti della valutazione (2) TIPOLOGIE DI PROVE RIGUARDO ALLA PROVA NEL SUO INSIEME controllare che i quesiti siano coerenti tra loro mescolare la posizione della chiave, tenendo presente che l

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ECONOMIA AZIENDALE A.S.: 2015/2016 Prof S. Rizza classe 2 a a/f/m Obtv educativi OBTV didattici trasversali Motivazione

Dettagli

Modulo 5 Gestione del corso docente: i compiti

Modulo 5 Gestione del corso docente: i compiti Modulo 5 Gestione del corso docente: i compiti 5.1 Assegnazione e correzione di compiti preimpostati All interno del corso il docente, l insegnante può impostare o assegnare dei compiti, che gli studenti

Dettagli

Argomento interdisciplinare Tecnologia Geografia - Arte e immagine

Argomento interdisciplinare Tecnologia Geografia - Arte e immagine 1 Argomento interdisciplinare Tecnologia Geografia - Arte e immagine Libro consigliato: Disegno Laboratorio - IL MANUALE DI TECNOLOGIA _G.ARDUINO_LATTES pag. 16-17-18 Unità aggiornata: 7/2012 2 Se vogliamo

Dettagli

QUESITI E RISPOSTE. 3. E possibile avere la modulistica di gara da compilare in formato word?

QUESITI E RISPOSTE. 3. E possibile avere la modulistica di gara da compilare in formato word? QUESITI E RISPOSTE Sono pervenuti i seguenti quesiti: 1. La busta della documentazione amministrativa che è unica per entrambi i lotti, deve contenere due fideiussioni distinte una per ogni lotto o una

Dettagli

Relazione per l adozione del testo L AVVENTURA DEL LETTORE versione compatta con espansioni multimediali di S. Beccaria - I. Bosio - E.

Relazione per l adozione del testo L AVVENTURA DEL LETTORE versione compatta con espansioni multimediali di S. Beccaria - I. Bosio - E. Scuola Anno scolastico Sezioni Relazione per l adozione del testo L AVVENTURA DEL LETTORE versione compatta con espansioni multimediali di S. Beccaria - I. Bosio - E. Schiapparelli Edizioni il capitello,

Dettagli

Prove d ingresso. Scuola primaria classi 1 a, 2 a e 3 a. Indicazioni per l insegnante. Ascoltare

Prove d ingresso. Scuola primaria classi 1 a, 2 a e 3 a. Indicazioni per l insegnante. Ascoltare 0 Giunti Scuola S.r.l., Firenze CLASSI A - A - A Prove d ingresso Scuola primaria classi a, a e a Ascoltare 6 Prova n. Consegne da dare Prova n. scheda p. 9 Frasi da leggere Indicazioni per l insegnante

Dettagli

Prove rilasciate di Problem solving SISTEMA DI GESTIONE DI UNA BIBLIOTECA RETE DI TRASPORTO CONGELATORE FABISOGNO DI ENERGIA

Prove rilasciate di Problem solving SISTEMA DI GESTIONE DI UNA BIBLIOTECA RETE DI TRASPORTO CONGELATORE FABISOGNO DI ENERGIA Prove rilasciate di Problem solving SISTEMA DI GESTIONE DI UNA BIBLIOTECA RETE DI TRASPORTO CONGELATORE FABISOGNO DI ENERGIA SISTEMA DI GESTIONE DI UNA BIBLIOTECA La biblioteca del liceo Archimede utilizza

Dettagli

COME COSTRUIRE UNA UDA: INDICAZIONI METODOLOGICHE

COME COSTRUIRE UNA UDA: INDICAZIONI METODOLOGICHE COME COSTRUIRE UNA UDA: INDICAZIONI METODOLOGICHE Riunione Collegio Docenti, 30 Ottobre 2012 A cura della Prof.ssa Valentina Zocco, Figura Strumentale al Riordino e Aggiornamento Per un lessico comune

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PROF. RAMIN GINO CLASSE III B SCIENTIFICO A.S 2015/2016 MATERIA : SCIENZE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PROF. RAMIN GINO CLASSE III B SCIENTIFICO A.S 2015/2016 MATERIA : SCIENZE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PROF. RAMIN GINO CLASSE III B SCIENTIFICO A.S 2015/2016 MATERIA : SCIENZE LIVELLI DI PARTENZA La classe è attenta ma poco partecipe, qualcuno porta anche dei contributi personali

Dettagli

Servizio Nazionale di Valutazione a.s. 2013/14 Guida alla lettura Prova di Matematica Classe seconda Scuola primaria

Servizio Nazionale di Valutazione a.s. 2013/14 Guida alla lettura Prova di Matematica Classe seconda Scuola primaria Servizio Nazionale di Valutazione a.s. 2013/14 Guida alla lettura Prova di Matematica Classe seconda Scuola primaria I quesiti sono distribuiti negli ambiti secondo la tabella seguente Ambito Numero di

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi)

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof. Patrizia

Dettagli

Curricolo di matematica problemi con equazioni figurali

Curricolo di matematica problemi con equazioni figurali Curricolo di matematica problemi con equazioni figurali Presentazione dell attività svolta nelle classi delle Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado degli Istituti Comprensivi di Reggio Emilia: Pertini

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010/11 Docente: Antonio Gottardo Materia: Matematica Classe: 4BSo Liceo delle Scienze Sociali 1. Nel primo consiglio di classe sono stati definiti gli obiettivi

Dettagli

Corso di specializzazione per le attività di sostegno Iscrizione ad Edmodo

Corso di specializzazione per le attività di sostegno Iscrizione ad Edmodo Corso di specializzazione per le attività di sostegno Corso di Scratch Struttura della lezione Argomenti - modalità insegnante - modalità allievo CC-BY Iscrizione modalità insegnante Procedura

Dettagli

GUIDA ALLA PIATTAFORMA STAMPA LA GUIDA

GUIDA ALLA PIATTAFORMA STAMPA LA GUIDA GUIDA ALLA PIATTAFORMA STAMPA LA GUIDA Chiudimi - IN GENERALE: Muoviti nella piattaforma utilizzando i pulsanti interni: Cambia classe - Vai al menu principale Stampa scheda corrente - Torna alla pagina

Dettagli

Adozione libri di testo (Processo Principale)

Adozione libri di testo (Processo Principale) Istituto Comprensivo E. Curti di Gemonio Adozione libri di testo (Processo Principale) Codice PQ 014 Modalità di distribuzione Copia non controllata Copia controllata numero 1 consegnata a: e in data:

Dettagli

LE ESERCITAZIONI E I TEST

LE ESERCITAZIONI E I TEST LE ESERCITAZIONI E I TEST Manuale utente per la piattaforma www.uniecampus.it.0. SVOLGIMENTO 2007 Università degli studi e-campus - Via Isimbardi 0-22060 Novedrate (CO) - C.F. 0854905004 Tel: 03/7942500-7942505

Dettagli

Versione 1.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1,Riepilogo, Doc15 come si vede in figura:

Versione 1.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1,Riepilogo, Doc15 come si vede in figura: Versione 1.0 Premessa Dixit è la griglia per la definizione del voto d orale all esame di Stato; aiuta a mantenere un criterio unico e oggettivo nell assegnazione del voto. La cartella di Excel contiene,

Dettagli

La matematica nel passaggio dal primo al secondo ciclo: un esperienza di prova d ingresso comune per il primo anno della secondaria superiore.

La matematica nel passaggio dal primo al secondo ciclo: un esperienza di prova d ingresso comune per il primo anno della secondaria superiore. La matematica nel passaggio dal primo al secondo ciclo: un esperienza di prova d ingresso comune per il primo anno della secondaria superiore. XXX CONVEGNO UMI - CIIM BERGAMO 25-27 OTTOBRE 2012 Antonio

Dettagli

MODELLO UNICO DI DOMANDA

MODELLO UNICO DI DOMANDA Fascicolo aziendale MODELLO UNICO DI DOMANDA Le imprese agricole iscritte all anagrafe delle imprese dispongono di un fascicolo aziendale, costituito da un insieme di informazioni generali relative all

Dettagli

Macmillan Practice Online guida dello studente

Macmillan Practice Online guida dello studente Macmillan Practice Online guida dello studente Macmillan Practice Online è una piattaforma online che include tante attività per esercitare e migliorare il tuo inglese. Puoi accedere ad una vasta gamma

Dettagli

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA Allegato A Istituto paritario di Istruzione Secondaria Superiore Ivo de Carneri Civezzano Indirizzo I.T.A.S. indirizzo Biologico RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA A.S. 2010/2011 CLASSE 5 a Biologico

Dettagli

Via M. Altamura 71122 Foggia

Via M. Altamura 71122 Foggia Via M. Altamura 71122 Foggia cod. scuola FGIC86200B C.F. 94090660716 TEL. 0881 746552 e-mail certificata fgic86200b@pec.istruzione.it e-mail fgic86200b @istruzione.it Prot. n 165 del 15/01/2014 Programma

Dettagli

Consorzio POLI.design via Durando, 38/A 20158 Milano, Italy TRANSPORTATION & AUTOMOBILE DESIGN

Consorzio POLI.design via Durando, 38/A 20158 Milano, Italy TRANSPORTATION & AUTOMOBILE DESIGN MASTER Consorzio POLI.design via Durando, 38/A 20158 Milano, Italy T +39 02 2399 5911 F +39 02 2399 5970 www.polidesign.net TAD TRANSPORTATION & AUTOMOBILE DESIGN MASTER UNIVERSITARIO DEL POLITECNICO DI

Dettagli

Guida all uso del software e delle schede operative

Guida all uso del software e delle schede operative 4 Guida all uso del software e delle schede operative Avvio e struttura del software Dopo aver installato il software sul pc, viene visualizzata la videata del menu principale con le icone di accesso alle

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof.

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. ssa Laura Piazzi CLASSE I A.S.2014 /2015 2 OBIETTIVI E COMPETENZE 2.1 OBIETTIVI

Dettagli

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA Allegato A Istituto paritario di Istruzione Secondaria Superiore Ivo de Carneri Civezzano Indirizzo I.T.A.S. indirizzo Biologico RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA A.S. 2013/2014 CLASSE: 5 a I.T.A.S.

Dettagli

MANUALE UTENTE ARGO ALUNNI WEB. Argo Alunni Web. Guida Sintetica Modalità: Accesso Docente. Release 1.0.1 del 04-02-2011.

MANUALE UTENTE ARGO ALUNNI WEB. Argo Alunni Web. Guida Sintetica Modalità: Accesso Docente. Release 1.0.1 del 04-02-2011. Argo Alunni Web Guida Sintetica Modalità: Accesso Docente Release 1.0.1 del 04-02-2011 Pagina 1 di 12 Sommario APPENDICE A - ACCESSO DOCENTE...... 3 Premessa............ 3 Creazione del profilo: Accesso

Dettagli

ESAME DI STATO. Istruzioni per l uso

ESAME DI STATO. Istruzioni per l uso ESAME DI STATO Istruzioni per l uso Per i maniaci della legge Circolare «permanente» n.48 del 31 maggio 2012 E, ancor prima, le Circolari 50 e 51 del 26 maggio 2009, nonché il corposo DPR 122 del 22 giugno

Dettagli

Guida all'uso del piano di studi online per i corsi accademici

Guida all'uso del piano di studi online per i corsi accademici MINISTERO DELL ISTRUZIONE, UNIVERSITÀ E RICERCA CONSERVATORIO DI MUSICA LUCIO CAMPIANI ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE Via Conciliazione 33 46100 Mantova Italia tel. +39 0376 324636 fax +39 0376 223202

Dettagli

Le competenze in un ottica di curricolo trasversale e verticale

Le competenze in un ottica di curricolo trasversale e verticale Le competenze in un ottica di curricolo trasversale e verticale Elisabetta Serratore Elisabetta Vio Insegnanti di scuola primaria e secondaria di I grado Formatrici Avimes e tutor m@t.abel Volpiano, 9

Dettagli

Quesito 1 Piano cartesiano. Quesito 2 Equazioni. Quesito 3 Geometria solida. Quesito 4 Leggi di Ohm. x x x

Quesito 1 Piano cartesiano. Quesito 2 Equazioni. Quesito 3 Geometria solida. Quesito 4 Leggi di Ohm. x x x Esame di stato scuola media Esempio di tema d esame 002 UbiMath - 1 Quesito 1 Piano cartesiano Fissando come unità di misura il metro (1 cm = 1 m = unità di misura) rappresenta in un piano cartesiano ortogonale

Dettagli

Versione 5.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1, Riepilogo, Archivio, Doc15 come si vede in figura:

Versione 5.0. La cartella di Excel contiene, di default, le seguenti schede: Classe, Criteri, 1, Riepilogo, Archivio, Doc15 come si vede in figura: Versione 5.0 Premessa Cicero è costruito per la correzione della prova d italiano e per la seconda prova del liceo classico (latino o greco); facilita la correzione della prova, aiutando a mantenere un

Dettagli

Rilevazione degli apprendimenti di italiano e matematica nelle classi II e V della scuola primaria.

Rilevazione degli apprendimenti di italiano e matematica nelle classi II e V della scuola primaria. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Via Papa Giovanni Paolo II, 2/4-20013 MAGENTA (MI) SCUOLA PRIMARIA STATALE Alla D.S. Istituto

Dettagli

Creazione di percorsi su Colline Veronesi

Creazione di percorsi su Colline Veronesi Creazione di percorsi su Colline Veronesi Per inserire i dati nel portale Colline Veronesi accedere all indirizzo: http://66.71.191.169/collineveronesi/index.php/admin/users/login Una volta inserito username

Dettagli

ESAMI DI QUALIFICA PROFESSIONALE

ESAMI DI QUALIFICA PROFESSIONALE ESAMI DI QUALIFICA PROFESSIONALE La procedura per lo svolgimento degli esami di qualifica professionale, per le classi terze inizia nel primo Consiglio di classe successivo agli scrutini di febbraio, con

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE MATEMATICA CLASSE 3 AS ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO n 4 COLLODI- MARINI

ISTITUTO COMPRENSIVO n 4 COLLODI- MARINI ISTITUTO COMPRENSIVO n 4 COLLODI- MARINI Centro Territoriale Permanente per l Educazione degli Adulti Via Fucino, 3 67051 Avezzano (AQ Ipotesi di lavoro Gruppo Continuità Perché la scuola assolva pienamente

Dettagli

OTTICA, OTTICA APPLICATA

OTTICA, OTTICA APPLICATA OTTICA, OTTICA APPLICATA PROGRAMMAZIONE INIZIALE ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 INSEGNANTE: DACCA ADRIANA BENEDUCE LUCIA CLASSE: IIIB Ott SETTORE: Servizi INDIRIZZO: Servizi Socio Sanitari articolazione Ottici

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 84 La scheda vai a La scheda Vai è probabilmente la meno utilizzata delle tre: permette di spostarsi in un certo punto del documento, ad esempio su una determinata pagina

Dettagli

INDICAZIONI PER LA SOMMINISTRAZIONE DELLE PROVE INVALSI 2015

INDICAZIONI PER LA SOMMINISTRAZIONE DELLE PROVE INVALSI 2015 INDICAZIONI PER LA SOMMINISTRAZIONE DELLE PROVE INVALSI 2015 DATE DELLE RILEVAZIONI NELLA 6 maggio 2015 SCUOLA PRIMARIA Prova Preliminare di lettura (classe II); Prova di Italiano (classi II e V). 7 maggio

Dettagli

LA VALUTAZIONE IN SEZIONI G H I ANNO SCOLASTICO 2010-2011

LA VALUTAZIONE IN SEZIONI G H I ANNO SCOLASTICO 2010-2011 LA VALUTAZIONE IN SCIENZE MOTORIE SCUOLA MEDIA ROSSI VAIRO SEZIONI G H I ANNO SCOLASTICO 2010-2011 PRO F. DAVIDE PECOR A REGISTRO INFORMATICO Per l anno scolastico 2010-11 è utilizzato,,per il quarto anno

Dettagli

GRIGLIA PER L ATTRIBUZIONE DEL VOTO DELLA PROVA NAZIONALE

GRIGLIA PER L ATTRIBUZIONE DEL VOTO DELLA PROVA NAZIONALE GRIGLIA PER L ATTRIBUZIONE DEL VOTO DELLA PROVA NAZIONALE Il D.P.R. n. 122 del 22/06/09 concernente la valutazione degli alunni, all art. 3 (Esame di stato conclusivo del primo ciclo dell istruzione),

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G. GALILEI" - MACERATA a.s. 2014-2015. Contratto formativo

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. GALILEI - MACERATA a.s. 2014-2015. Contratto formativo LICEO SCIENTIFICO STATALE "G. GALILEI" - MACERATA a.s. 2014-2015 Prof.: ANGELO ANGELETTI Disciplina: MATEMATICA Classe: 3M Contratto formativo 1. Analisi della classe Una prova d ingresso svolta all inizio

Dettagli

Servizio Nazionale di Valutazione a.s. 2014/15 Guida alla lettura Prova di Matematica Classe seconda Scuola primaria

Servizio Nazionale di Valutazione a.s. 2014/15 Guida alla lettura Prova di Matematica Classe seconda Scuola primaria Servizio Nazionale di Valutazione a.s. 2014/15 Guida alla lettura Prova di Matematica Classe seconda Scuola primaria I quesiti sono distribuiti negli ambiti secondo la tabella seguente Ambito Numero di

Dettagli

I.O. Angelo Musco. Scuola Secondaria di I grado. Programmazione Lingua Straniera. Francese. a.s. 2015/2016. Classi prime

I.O. Angelo Musco. Scuola Secondaria di I grado. Programmazione Lingua Straniera. Francese. a.s. 2015/2016. Classi prime I.O. Angelo Musco Scuola Secondaria di I grado Programmazione Lingua Straniera Francese a.s. 2015/2016 I docenti di Lingue Straniere cureranno l insegnamento attraverso un metodo funzionale-comunicativo,

Dettagli

Materia LINGUAGGIO DEL CINEMA E DELLA TV Docente: VALERIA SPERA MARCO TAZZI Classe: 5E

Materia LINGUAGGIO DEL CINEMA E DELLA TV Docente: VALERIA SPERA MARCO TAZZI Classe: 5E PROGRAMMA PREVENTIVO CLASSE A.S. 2015/2016 INTRODUZIONE (Considerazioni di carattere generale sulla situazione iniziale della classe) Il percorso didattico con la classe è iniziato in terza. Gli studenti

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Via Gallo Pecca n. 4/6 Istituto Tecnico Industriale

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Via Gallo Pecca n. 4/6 Istituto Tecnico Industriale ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Via Gallo Pecca n. 4/6 Istituto Tecnico Industriale 10086 RIVAROLO CANAVESE Tel 0124 454511 Fax 0124 454545 Cod. Fiscale 85502120018 E-mail:

Dettagli

MODELLO TEST DI AMMISSIONE

MODELLO TEST DI AMMISSIONE MODELLO TEST DI AMMISSIONE Il test attribuisce massimo 100 punti ed è articolato in 2 parti: Parte I N. 10 domande di ragionamento logico N. 5 quesiti di ragionamento numerico La risposta corretta a ciascuna

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti INVALSI. Anno Scolastico 2009 2010

PROVA DI MATEMATICA. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti INVALSI. Anno Scolastico 2009 2010 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca INVALSI Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe

Dettagli

RELAZIONE PROVE INVALSI 2013 Introduzione

RELAZIONE PROVE INVALSI 2013 Introduzione RELAZIONE PROVE INVALSI 2013 Introduzione L Istituto Nazionale per La Valutazione del Sistema di Istruzione (INValSI), su direttiva del Ministero dell Istruzione, ha predisposto un sistema di rilevazione

Dettagli

QUADERNONE CON ANELLI FOGLI A RIGHE SEI SEPARATORI BUSTE TRASPARENTI 1 QUADERNO-RUBRICA DIARIO ASTUCCIO 1 CHIAVETTA USB

QUADERNONE CON ANELLI FOGLI A RIGHE SEI SEPARATORI BUSTE TRASPARENTI 1 QUADERNO-RUBRICA DIARIO ASTUCCIO 1 CHIAVETTA USB Catitti (italiano) 1B Per le materie di italiano e storia gli alunni necessitano di 5 quadernoni a righe Parma(tecnologia) 1B/C/D Album disegno A4 riquadrato liscio Compasso (non plastica possibilmente)

Dettagli

COGNOME e NOME: FIRMA: MATRICOLA:

COGNOME e NOME: FIRMA: MATRICOLA: Anno Accademico 203/ 204 Corsi di Analisi Matematica I (Proff A Villani e F Faraci) Prova d Esame del giorno 6 febbraio 204 Prima prova scritta (compito A) Non sono consentiti formulari, appunti, libri

Dettagli

Insegnare il coding. In Italia tra le linee guida del governo sulla «Buona scuola» «L educazione al pensiero computazionale e al coding»

Insegnare il coding. In Italia tra le linee guida del governo sulla «Buona scuola» «L educazione al pensiero computazionale e al coding» Il codingnella nella didattica metacognitiva Cos è il coding? Per coding si intende la stesura di un programma, cioè di una sequenza di istruzioni che eseguite da un calcolatore danno vita alla maggior

Dettagli

COGNOME e NOME: FIRMA: MATRICOLA:

COGNOME e NOME: FIRMA: MATRICOLA: Anno Accademico 04/ 05 Corsi di Analisi Matematica I Proff. A. Villani, R. Cirmi e F. Faraci) Prova d Esame del giorno 6 febbraio 05 Prima prova scritta compito A) Non sono consentiti formulari, appunti,

Dettagli

ISIS R.M. Cossar L. davinci GORIZIA. Incontri con gli studenti. Il metodo di studio

ISIS R.M. Cossar L. davinci GORIZIA. Incontri con gli studenti. Il metodo di studio ISIS R.M. Cossar L. davinci GORIZIA Incontri con gli studenti Il metodo di studio 18-25 febbraio 2014 Prof.ssa Roberta Viotto COME ORGANIZZARE LO STUDIO IN CLASSE La prima tappa del lavoro consiste nel

Dettagli

LE BUONE PRASSI INCLUSIVE DELLA SCUOLA ELEMENTARE TRENTINA - CLASSE QUINTA -

LE BUONE PRASSI INCLUSIVE DELLA SCUOLA ELEMENTARE TRENTINA - CLASSE QUINTA - LE BUONE PRASSI INCLUSIVE DELLA SCUOLA ELEMENTARE TRENTINA - CLASSE QUINTA - Impariamo la struttura e il funzionamento dell apparato respiratorio Presentazione di una lezione cooperativa metacognitiva

Dettagli

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare AMBIENTI E CLIMI

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare AMBIENTI E CLIMI Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare Disciplina: AMBIENTI E CLIMI Livello: A2 Gruppo 8 Autori: Tiziana Bet, Arianna Buttignol, Roberta Camerotto, Cinzia Lupo Prerequisiti: L U.A. Ambienti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010/11 Docente: Antonio Gottardo Materia: Matematica Classe: 5BSo Liceo delle Scienze Sociali 1. Nel primo consiglio di classe sono stati definiti gli obiettivi

Dettagli