misurainternet.it Qualità dell accesso ad internet da postazione fissa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "misurainternet.it Qualità dell accesso ad internet da postazione fissa"

Transcript

1 IQUADERNIDI misurainternet.it Qualità dell accesso ad internet da postazione fissa A cura di Federico Flaviano Sergio Del Grosso e Dora Di Napoli (Direzione Tutela dei Consumatori Agcom) Misurainternet.it: risultati raggiunti e prime evidenze statistiche sulla qualità dell accesso ad internet da postazione fissa fornita dagli operatori di comunicazione elettronica in italia. Con la delibera n. 244/08/CSP l Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha delineato un nuovo sistema per la misura della qualità degli accessi ad Internet da postazione fissa, che prevede, tra l altro, in capo agli operatori, obblighi di maggior trasparenza nelle condizioni contrattuali, per quanto riguarda le prestazioni dei collegamenti alla rete e la qualità del servizio di accesso Internet. Le misure sulle prestazioni di rete dei singoli operatori ed i principi di funzionamento del sistema, che realizza misure di qualità ad uso degli utenti privati, sono stati ampiamente illustrati nei numeri 277 (dicembre 2010) e 278 (febbraio ). A circa due anni dall avvio delle prime misurazioni, il progetto passa da una fase tecnica attuativa ad una fase di approfondimento scientifico delle risultanze dei test effettuati e dei risultati raggiunti, al fine di diventare il punto di riferimento statistico della qualità dell accesso ad Internet da postazione fissa fornita dagli operatori di comunicazione elettronica nel nostro Paese. Tutti i dati statistici del progetto, in continuo aggiornamento, saranno comunque pubblicati in una apposita sezione del sito Internet di riferimento del progetto

2 u INDICE MISURAINTERNET.IT QUALITÀ DELL ACCESSO AD INTERNET DA POSTAZIONE FISSA Introduzione 43 Un intervento regolatorio a tutela dei consumatori e della qualità della banda larga in Italia 45 I risultati delle misure statistiche nella pubblicità delle offerte commerciali degli operatori 47 I primi risultati delle misure effettuate dall utente finale delle offerte commerciali degli operatori 47 Un intervento regolatorio a tutela dei consumatori e della qualità della banda larga in Italia Come illustrato nei predetti articoli, uno degli aspetti qualificanti dell intervento regolatorio dell Autorità, po- banda larga verificare personalmente il rispetto degli impegni contrattuali del servizio per cui paga un canone. Il siste- sto in essere con la delibera n. 244/08/CSP, è costi- ma, una volta ultimata la misura, restituisce all utente E-Inclusion: accessibilità nella società dell informazione tuito dall attività di valutazione sull intero territorio nazionale delle effettive prestazioni dell accesso ad un documento in formato Pdf riportante i valori di alcuni key performance indicator (in particolare costituiti Tecnologia e disabilità: due mondi non ancora globali Il futuro di Internet: Ipv6 un indirizzo per tutti e tutto Il futuro di Internet: Ipv6 un indirizzo per tutti e tutto Intelligenza artificiale: mito o realtà? Tutti pazzi per la ghigliottina, anche i computer Aprile Maggio La sostenibilità energetica come nuova sfida tecnologica Dicembre 2009 / Gennaio 2010 Reti sociali su Internet e Sentiment Analysis 1 Reti sociali su Internet e Sentiment Analysis 2 Aprile / Maggio Internet, e l introduzione di sistemi di valutazione delle prestazioni del servizio da parte della clientela finale. Il primo obiettivo di tale attività consiste nel valutare, per i principali operatori del settore a parità di condizioni operative, le performance dell infrastruttura che collega il terminale d utente al nodo di accesso alla rete, sulla base di indicatori standard definiti dall ETSI, l Istituto Europeo per gli Standard nelle Telecomuni- da velocità di trasmissione, ritardo e tasso di perdita di pacchetti dati, durante le fasi di uploading e downloading), che forniscono un quadro certificato e veritiero delle effettive prestazioni misurate. Gli operatori, in relazione a tali indicatori, sono tenuti a pubblicare sul proprio sito web, in una sezione appositamente dedicata alla qualità e trasparenza dei servizi, per ogni profilo tecnico commercializzato, gli impegni Le frontiere dell intrattenimento domestico (Re)visioni: alcune tracce per interpretare le mutazioni televisive Luglio / Agosto / Settembre Ottobre Quanto è larga la banda? Oggi l utente può misurarla Dicembre / Gennaio Come misurarsi la banda, contestare gli Operatori e vivere felici Qualità e Internet mobile. Le verità nascoste? 1 Qualità e Internet mobile. Le verità nascoste? 2 La sostenibilità energetica non può fare a meno dell ICT Aprile / Maggio cazioni. I risultati delle relative misure, opportunamente elaborati dal punto di vista statistico, offrono uno strumento di confronto tra le performance dei diversi provider, consentendo all utente di disporre di utili informazioni per comparare le offerte di mercato disponibili nell area territoriale di interesse. Sul sito del progetto (oltre che sul sito istituzionale dell Agcom, nella sezione dedi- contrattuali di qualità, declinati per singolo indicatore. È sufficiente che l utente riscontri, anche solo su uno degli indicatori, valori misurati peggiori rispetto a quelli oggetto di impegno contrattuale, pubblicati sui siti degli operatori e direttamente accessibili anche dal sito perché possa presentare, entro 30 giorni dalla ricezione del risultato della misura, un reclamo circostanziato all operatore, alle- Registro Pubblico delle Opposizioni: un opportunità per i cittadini e le imprese Luglio / Agosto / Settembre L opt-out nel telemarketing è sempre più realtà: dal telefono alla posta, con uno sguardo verso Internet Il quaderno di Telèma è stato realizzato dalla Fondazione Ugo Bordoni Presidente: Alessandro Luciano Direttore delle Ricerche: Mario Frullone Curatori del Quaderno: Marina Barbiroli, Doriana Guiducci e Simona Valbonesi Ottobre PANDORA: l ICT per il Crisis Management Dicembre / Gennaio 2012 Una nuova generazione di sportelli automatici accessibili e usabili da tutti Campi Elettromagnetici /1?????????????????? Maggio 2012 cata alle Carte dei servizi e ai documenti di qualità), è stata predisposta la sezione Valori statistici comparativi in cui l utente, scegliendo dalla mappa la regione di residenza, ha accesso alle misure statistiche rilevate dal soggetto indipendente e certificate dall Autorità, sulle reti dei vari operatori e, relativamente all indicatore 5 percentile della velocità di trasmissione dati il dato nazionale aggregato per profilo. Un secondo basilare obiettivo dell intervento regolatorio è costituito dall opportunità data all utente, attraverso l utilizzo di uno strumento certificato (Ne.Me.Sys.), di poter ottenere informazioni dettagliate sulle prestazioni del proprio accesso di rete e gando il Pdf risultante e ove non riscontri, attraverso una seconda misura con Ne.Me.Sys, il ripristino dei livelli di qualità del servizio, ha la facoltà di recedere gratuitamente dal contratto, evitando il pagamento di costi di recesso per la parte relativa al servizio di accesso a Internet da postazione fissa. I risultati delle misure statistiche nella pubblicità delle offerte commerciali degli operatori L attenzione dell Agcom verso gli aspetti di qualità del servizio ad Internet da postazione fissa e la suct 44 45

3 u MISURAINTERNET.IT QUALITÀ DELL ACCESSO AD INTERNET DA POSTAZIONE FISSA cessiva realizzazione del progetto Misura Internet, hanno in parte origine dalla denuncia di consumatori e associazioni dei consumatori rispetto a ingannevoli modalità di vendita delle offerte in abbonamento ad Internet da postazione fissa che presentavano esclusivamente l indicazione della massima velocità raggiungibile senza fornire alcun valore minimo garantito e all impossibilità per l utente di effettuare reali confronti tra la qualità offerta dai vari provider, non disponendo di informazioni trasparenti sulle performance delle differenti offerte. Con l entrata in vigore della delibera n. 244/08/CSP, misura internet una pagina dedicata sul sito misurainternet.it. Per i restanti profili di offerta e per tutti gli Internet Service Provider che non partecipano ai lavori di cui alla delibera n. 244/08/CSP, in assenza di misure pubblicate, è obbligo indicare il valore obiettivo di tale misura previsto dalle disposizioni vigenti. I primi risultati delle misure effettuate dall utente finale La base statistica del progetto Misura Internet, a fine aprile 2012, cioè a circa un anno e mezzo dalla di- ANDAMENTO RILASCIO CERTIFICATI PDF November 2010 February May August November February 2012 May 2012 nella pubblicità di tutte le offerte ad Internet da rete sponibilità dell applicazione software verso gli utenti fissa in abbonamento, gli operatori sono tenuti ad in- (novembre 2010), è caratterizzata dai seguenti dati: fronte del predetto numero di certificati Pdf generati, trale, che comporta un irrimediabile downgrade del dicare, accanto all informazione relativa alla banda n circa iscritti al sito gli operatori hanno ricevuto, a fine marzo 2012, 971 profilo tecnico (a fronte di tale problematica sono state nominale, esposta con la dicitura fino a, dettagli contro i circa iscritti a fine aprile ; reclami ai sensi della delibera n. 244/08/CSP, di cui attuate le principali iniziative di carinf verso l utente); puntuali sul valore di banda minima in download. n oltre certificati rilasciati, contro i 3000 rilasciati circa 900 con allegato il Pdf risultante dal software n saturazione e guasti in centrale; Per i profili oggetto di misurazione nell ambito del ad aprile ; Ne.Me.Sys.; di questi 150 reclami sono risultati non n malfunzionamenti lato apparato terminale del cliente progetto Misura Internet, ovvero i 2 profili più venduti n oltre visioni del video tutorial YouTube di procedibili in quanto documentavano valori in linea o dispositivi modem/router forniti agli utenti in como- in abbonamento sul territorio nazionale, gli operatori, Misura Internet rispetto alle ad aprile. con gli impegni contrattuali o non contenevano infor- dato d uso, questi ultimi risolti con la sostituzione del- partecipanti all attività, indicano il valore nazionale La tabella ed il grafico successivi rispettivamente rias- mazioni in grado di individuare l intestatario del con- l apparato o una riconfigurazione dello stesso. della banda minima in downloading risultante dalle sumono dati più significativi dell attività, e l andamento tratto. Relativamente ai restanti 750 reclami ritenuti Dei reclami pervenuti agli OLO, circa il 48% si è ri- misure collezionate nelle sedi regionali di misura al- progressivo di rilascio dei certificati. ricevibili, per circa 400 di essi è stato possibile miglio- velato relativo ad accessi forniti in tecnica ULL lestite, e pubblicate, con cadenza semestrale, in Dalla messa in servizio del software fino ad oggi, a rare gli standard di qualità rilevati da Ne.Me.Sys.. Gli (Unbundling of the Local Loop), il restante 52% in Utenti registrati Totale Fino a nov. Da nov. ad aprile 2012 Utenti che hanno fatto almeno una misura Utenti che hanno ottenuto almeno un PDF a 24 misure utenti che hanno ottenuto almeno un pdf a rilascio anticipato utenti che, informati dei limiti fisici della linea, hanno in parte accettato iniziative di caring o adeguamenti del profilo tecnico in base alle caratteristiche del collegamento, non essendo possibile migliorare, in altro modo, i parametri di qualità, risultano circa 200. I clienti, invece, che, a fronte dell impossibilità di intervento risolutivo, hanno inviato comunicazione di recesso risultano circa 150. I principali problemi riscontrati dagli operatori riguardano: n degrado della linea ed eccessiva distanza dalla cen- tecnica Bitstream. Le prime 5 province per numero di reclami risultano: Roma (46%), Milano (18%), Torino (17%), Napoli (13%) e Monza e Brianza (6%). Il grafico seguente evidenzia, per i reclami ricevuti a fine marzo 2012 con allegato la certificazione rilasciata, la suddivisione nelle principali tipologie. Le figure successive sono relative alle quote di registrazione al sito misurainternet.it e alle percentuali di certificati Pdf emessi dal sistema per utenti di ciascun operatore, aggiornate al mese di maggio

4 MISURAINTERNET.IT QUALITÀ DELL ACCESSO AD INTERNET DA POSTAZIONE FISSA ne.me.sys. u da fare L evoluzione del progetto Altra caratteristica della nuova versione è il rilascio anticipato del certificato Pdf all utente, nel corso delle Con l avvio, a partire da giugno, delle versioni 24 ore di misura, non appena si dovesse registrare di Ne.Me.Sys. successive al primo rilascio, gli utenti la violazione dell impegno contrattuale relativo alla Figura 2 hanno avuto modo di usufruire di un software più agile nel completare la sessione di misura. Le prin- banda minima. L utente è avvisato tramite segnale visivo sullo schermo che può ottenere in anticipo il cer-??????????????? cipali novità introdotte con le nuove versioni sono la prequalifica della linea, il rilascio anticipato del cer- tificato dal valore probatorio per l indicatore violato. Ciò accade non appena il numero dei test relativi alla Telecom Italia tificato attestante la violazione dell indicatore banda rilevazione del dato di velocità in download, risultati Figura 3.?????????????? 8,2 15,6% 15,8% 22% 31,4% Wind/Infostrada Tiscali Fastweb TeleTu/Tele2 Vodafone NGI BT Eutelia da fare MC-Link SiPortal Other minima in download o in upload, l introduzione di un meccanismo di controllo del traffico spurio ovvero aggiuntivo al traffico di misura. Ad Aprile gli utenti iscritti a risultavano circa , di cui circa 3000 avevano conseguito il certificato. L esiguità del numero di utenti che erano stati in grado di completare l intera sessione di test si spiega nella presenza di gravosi controlli eseguiti dal software per il corretto svolgimento della misura, in ragione dei quali l utente si vedeva costretto a ridurre sensibilmente l attività inferiori alla banda minima garantita dall operatore e nota al sistema, raggiunge il 5% del totale dei test schedulati nell arco delle 24 ore. Quando tale circostanza viene determinata dal sistema, è senza dubbio già accertata la violazione della banda minima, indipendentemente dai risultati dei test successivi e all utente è data facoltà di scaricare il file Pdf che conterrà indicazione del solo KPI violato. Se invece l interesse del fruitore del servizio è ottenere una caratterizzazione completa delle prestazioni della linea nell intero arco della giornata, può decidere di prose-??????????????? sul proprio Pc per almeno 24 ore. guire con la misura, ottenendo così il certificato con- A partire da giugno è stata resa disponibile tenente il dettaglio di tutti gli indicatori nelle 24 ore. MISURA INTERNET - N. RECLAMI CON ALLEGATO CERTIFICATO PDF ATTESTANTE LA MISURAZIONE una nuova versione cosiddetta Ne.Me.Sys 1 in cui la lunghezza del file di misura FTP, è dimensionata non più sulla velocità nominale ma sulla reale ve- A partire da novembre il software è stato ulteriormente migliorato nella versione Ne.Me.Sys 2, attraverso l inserimento di un controllo realizzato tra- 22% locità della linea, ottenuta attraverso l esecuzione di un veloce test di pochi secondi propedeutico mite uno sniffer posto a monte della scheda di rete, che, a conclusione di ogni singolo test, analizza il Figura 4. 44% Distribuzione Operatori per Utenti registrati 17% 17% alla scelta della dimensione del file, in modo da rendere la durata della sessione di test invariante rispetto alla velocità della linea e non superiore a minuti. Inoltre è stata introdotta la condizione che una misura si considera valida dopo aver collezionato un numero minimo di test singolarmente validi, purché eseguiti in tempi non superiori ad un ora dall inizio del primo test: in sostanza se un singolo test fallisce solo quel particolare test si ripete successivamente e non l intera misura che si ricorda essere costituita da 50 test atomici. traffico transitato e tollera una soglia accettabile di traffico spurio per venire incontro alle esigenze di utenti che lamentavano difficoltà nell essere costretti a chiudere, sul proprio terminale, durante la fase di esecuzione di Ne.Me.Sys., ogni programma applicativo e/o porta fisica di comunicazione, il cui potenziale traffico poteva influenzare l affidabilità dei risultati. Con la modifica introdotta si valuta e si tollera il traffico d utente eccedente quello di misura, purché contenuto entro una soglia del 10%. In caso contrario, il sistema ripete il singolo test impattato da un t 48 49

5 MISURAINTERNET.IT QUALITÀ DELL ACCESSO AD INTERNET DA POSTAZIONE FISSA u speed test traffico spurio superiore alla soglia di tolleranza. Restano invariati tutti i controlli interni a Ne.Me.Sys. e i requisiti di sistema minimi che il Pc utente deve possedere. Il lancio del primo speed test italiano Si è riscontrata, infine, la necessità di diffondere al pubblico una versione semplificata del software Ne.Me.Sys. per utenti finali, priva di valore probatorio, che sarà denominata Misura Internet Speed Test al fine di allargare la base statistica delle rilevazioni utente finale e aumentare la visibilità dell intero progetto presso l opinione pubblica. L Autorità, a tal fine, con l approvazione, il 15 marzo 2012, della delibera n. 151/12/CONS, ad integrazione della delibera n. 244/08/CSP, si pone l obiettivo di lanciare una nuova fase del progetto che consentirà di raccogliere, attraverso un numero più elevato di misure pressoché istantanee, i dati relativi alla qualità del servizio ad Internet correlati alle connotazioni demografiche ed econometriche della base utenti che effettua lo speed test, in linea con quanto studiato anche in ambito OCSE. L OCSE, infatti, è attualmente impegnata sullo sviluppo di un nuovo quadro di metriche per facilitare l analisi delle economie dei Paesi membri relativamente alla disponibilità dell infrastruttura Broadband, all accesso, all utilizzo e all impatto di Internet sulla produttività e su altri parametri macroeconomici. L introduzione di Misura Internet Speed Test, e l elaborazione statistica dei risultati dei vari test eseguiti, si è resa necessaria anche al fine di rendere disponibili agli utenti, ai sensi dell articolo 72 del D.Lgs. 1 agosto 2003 n. 259 (Codice delle Comunicazioni Elettriche), dati comparabili, adeguati ed aggiornati sulla qualità dei servizi offerti dagli operatori, migliorare la cultura degli utenti sulle tematiche di qualità e trasparenza del servizio ad Internet, sui diritti fondamentali in tema di qualità e trasparenza dei servizi, e promuovere la conoscenza e l utilizzo di Ne.Me.Sys. nei casi di effettivi problemi di connessione. All utilizzatore di Misura Internet Speed Test è richiesta la compilazione facoltativa di un questionario, da cui è possibile ottenere maggiori informazioni su chi utilizza il servizio di accesso ad internet, sulla conoscenza di strumenti a tutela dell utenza. Tali dati unitamente ai risultati del test, sono raccolti, elaborati e pubblicati in forma aggregata, a scopo di studio e di monitoraggio dell evoluzione della qualità della rete, di valutazione della disponibilità del servizio e della sua penetrazione nelle diverse fasce di classificazione degli utenti finali, anche a beneficio degli stessi operatori, che potranno meglio individuare le aree geografiche su cui orientare gli investimenti al fine di incentivare l incremento della banda larga migliorando le performance dei servizi offerti. Obiettivo ulteriore è quello di consentire al Paese di partecipare a collaborazioni internazionali sui temi di metriche di misura, monitoraggio, qualità e adozione del servizio Internet a banda larga, tema attualmente all ordine del giorno di organismi internazionali quali Unione europea, UIT e OCSE. La nuova versione semplificata del software utente finale, della durata di pochi minuti e con possibilità di avviare la misura più volte durante il giorno ed ottenere lo storico dei risultati, sarà priva di valore probatorio, nel senso che non è abilitato a rilasciare alcuna certificazione all utente utile al recesso senza costi dal contratto. I risultati raccolti dagli stessi utenti, tramite opportuna liberatoria, contribuiranno ad allargare la base statistica di Ne.Me.Sys. n 50

DELIBERA N. 400/10/CONS

DELIBERA N. 400/10/CONS DELIBERA N. MODIFICHE ED INTEGRAZIONI ALLA DELIBERA N. 244/08/CSP RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI IN MATERIA DI QUALITÀ E CARTE DEI SERVIZI DI ACCESSO A INTERNET DA POSTAZIONE FISSA AD INTEGRAZIONE DELLA

Dettagli

Pubblicata su questo Sito in data 02/03/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 53 del 5 marzo 2007

Pubblicata su questo Sito in data 02/03/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 53 del 5 marzo 2007 Delibera n. 96/07/CONS Modalità attuative delle disposizioni di cui all articolo 1, comma 2, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7 Pubblicata su questo Sito in data 02/03/07 Gazzetta Ufficiale della

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 PREMESSA 2bite adotta questa Carta dei Servizi in osservanza dei principi stabiliti dalla direttiva sulla qualità e carta dei servizi di telecomunicazione stabiliti

Dettagli

MisuraInternet : sviluppo e aggiornamento dell architettura di rete e del software di misura Mario Frullone

MisuraInternet : sviluppo e aggiornamento dell architettura di rete e del software di misura Mario Frullone MisuraInternet : sviluppo e aggiornamento dell architettura di rete e del software di misura Mario Frullone Outline I metodi e le metriche di misura del progetto MisuraInternet per la rete fissa Le metriche

Dettagli

La tutela dei diritti dell utente digitale Gli interventi dell Agcom

La tutela dei diritti dell utente digitale Gli interventi dell Agcom Ing. Federico Flaviano La tutela dei diritti dell utente digitale Gli interventi dell Agcom 7 Giugno 2011 Roma 7 giugno 2011 1 di 16 Secondo Morgan Stanley nei prossimi anni Gli utenti Internet da rete

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CWNET s.r.l.

CARTA DEI SERVIZI CWNET s.r.l. CARTA DEI SERVIZI CWNET s.r.l. PREMESSA La Carta dei Servizi di Cwnet s.r.l. ("Carta") descrive i principi ed i parametri di qualità dei servizi di telecomunicazioni aperti al pubblico (il "Servizio")

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Allegato B alla Delibera n. 414/14/CONS Documento per la consultazione pubblica in materia di modifiche ed integrazioni alla delibera: Ulteriori disposizioni in materia di qualità e carte dei servizi di

Dettagli

Informazioni relative alle prestazioni di base ed agli indicatori di qualità(allegato 6 alla delibera AGCOM 244/08/CSP)

Informazioni relative alle prestazioni di base ed agli indicatori di qualità(allegato 6 alla delibera AGCOM 244/08/CSP) Informazioni relative alle prestazioni di base ed agli indicatori di qualità(allegato 6 alla delibera AGCOM 244/08/CSP) La delibera n. 244/08/CSP dell'autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM)

Dettagli

NELLA riunione del Consiglio del 8 luglio 2010;

NELLA riunione del Consiglio del 8 luglio 2010; DELIBERAZIONE 8 luglio 2010. DeÞ nizione dell Indice di qualità globale (IQG) del servizio universale. (Deliberazione n. 328/10/CONS). L AUTORITÀ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI NELLA riunione del

Dettagli

ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE

ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE Allegato B alla delibera n. 380/06/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE L analisi dell impatto regolamentare richiede di valutare: a) l ambito dell intervento regolamentare proposto, con particolare

Dettagli

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 12 Luglio 2006, n. 131/06/CSP: Approvazione della direttiva in materia di qualita' e carte dei servizi di accesso a Internet da postazione

Dettagli

WT SRLS. www.icarointernet.it CARTA DEI SERVIZI

WT SRLS. www.icarointernet.it CARTA DEI SERVIZI WT SRLS www.icarointernet.it CARTA DEI SERVIZI Sommario PREMESSA... 3 PRINCIPI FONDAMENTALI... 3 Eguaglianza... 3 Continuità... 3 Diritto di Informazione... 3 Partecipazione... 3 Efficienza ed Efficacia...

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 08/DCOU/2012 IL DIRETTORE DELLA DIREZIONE CONSUMATORI E UTENTI DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DETERMINAZIONE N. 08/DCOU/2012 IL DIRETTORE DELLA DIREZIONE CONSUMATORI E UTENTI DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DETERMINAZIONE N. 08/DCOU/2012 PROCEDURE E MODALITÀ OPERATIVE PER CONSENTIRE ALLA SOCIETÀ GESTORE DEI SERVIZI ENERGETICI S.P.A. L ACCESSO ALLE INFORMAZIONI NECESSARIE PER LE VERIFICHE DEL DIVIETO DI CUMULO

Dettagli

alternatyva S.r.l. www.alternatyva.it

alternatyva S.r.l. www.alternatyva.it Spett.Le Autorità per le Garanzie delle Comunicazioni Direzione tutela dei consumatori Centro Direzionale, Isola B5 80143 NAPOLI Oggetto: Relazione annuale qualità dei servizi per l anno 2013 (Rif. Delibera

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA 2004.

RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA 2004. RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEI SERVIZI E SULL ATTIVITÀ SVOLTA 2004. Presentazione del Presidente dell Autorità. Roma, 6 luglio 2004. Orientamenti per l azione futura. Considerate la dinamica e la complessità

Dettagli

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione Delibera n. 88/07 Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione dell 11 aprile 2007 Visti: il

Dettagli

I servizi Bitstream e la saturazione della rete trasmissiva locale Situazione al 30 giugno 2012 Introduzione

I servizi Bitstream e la saturazione della rete trasmissiva locale Situazione al 30 giugno 2012 Introduzione I servizi Bitstream e la saturazione della rete trasmissiva locale Situazione al 30 giugno 2012 Introduzione Tra i temi che hanno visto impegnato l Organo di vigilanza nelle sue attività di verifica, ha

Dettagli

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 22 febbraio 2007: Modalita' attuative delle disposizioni di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7. (Deliberazione

Dettagli

Pubblicata su questo Sito in data 18/04/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.99 del 30 aprile 2007

Pubblicata su questo Sito in data 18/04/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.99 del 30 aprile 2007 Delibera n. 126/07/CONS Misure a tutela dell utenza per facilitare la comprensione delle condizioni economiche dei servizi telefonici e la scelta tra le diverse offerte presenti sul mercato ai sensi dell

Dettagli

PRIVACY E SICUREZZA http://www.moviwork.com http://www.moviwork.com de.co dsign&communication di Celestina Sgroi

PRIVACY E SICUREZZA http://www.moviwork.com http://www.moviwork.com de.co dsign&communication di Celestina Sgroi PRIVACY E SICUREZZA LA PRIVACY DI QUESTO SITO In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Tale politica

Dettagli

DELIBERA N. 628/07/CONS

DELIBERA N. 628/07/CONS DELIBERA N. MERCATO DELLA TERMINAZIONE DI CHIAMATE VOCALI SU SINGOLE RETI MOBILI (MERCATO N. 16 FRA QUELLI IDENTIFICATI DALLA RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA N. 2003/311/CE): VALUTAZIONE AI SENSI

Dettagli

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa Sommario Indice 1 Internet 1 1.1 Reti di computer........................... 1 1.2 Mezzo di comunicazione di massa - Mass media.......... 2 1.3 Servizi presenti su Internet - Word Wide Web........... 3

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015-2017. (Ai sensi del decreto legislativo n. 33/2013) Prot. n. 521/U/2014

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015-2017. (Ai sensi del decreto legislativo n. 33/2013) Prot. n. 521/U/2014 Prot. n. 521/U/2014 Ferrara, 18 dicembre 2014 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2015-2017 (Ai sensi del decreto legislativo n. 33/2013) Documento approvato con delibera del Consiglio

Dettagli

Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da SIPORTAL S.r.l. da postazione fissa ANNO 2014

Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da SIPORTAL S.r.l. da postazione fissa ANNO 2014 Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da SIPORTAL S.r.l. da postazione fissa ANNO 2014-1 - In ottemperanza a quanto prescritto dalle delibere dell Autorità per

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE Pagina 1 di 5 Documenti collegati comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 13 aprile 2007 Delibera n. 88/07 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA

Dettagli

Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario

Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2015 2017 1 1 Approvato con deliberazione della Giunta

Dettagli

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE Clausola tipo 1 Definizioni L Assistenza telefonica e/o online ha ad oggetto un servizio di call center di helpline via telefonica e/o telematica (via email o web

Dettagli

ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 4/06/CONS. a. ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE

ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 4/06/CONS. a. ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE ALLEGATO B ALLA DELIBERA N. 4/06/CONS a. ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE b. ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE L analisi dell impatto regolamentare richiede di valutare: 1. l ambito di

Dettagli

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Le norme cosiddette organizzative definiscono le caratteristiche ed i requisiti che sono stati definiti come necessari e qualificanti per le organizzazioni al

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA N. LINEE GUIDA PER LE CONDIZIONI DI ACCESSO WHOLESALE ALLE RETI A BANDA ULTRA LARGA DESTINATARIE DI CONTRIBUTI PUBBLICI L AUTORITÀ NELLA riunione di Consiglio del 7 aprile 2016; VISTA la legge

Dettagli

METODI E STRUMENTI SEMPLICI DA UTILIZZARE PER MISURARE LE PERFORMANCE, VALUTARE I RISULTATI E ACCRESCERE LA TRASPARENZA NEGLI ENTI LOCALI.

METODI E STRUMENTI SEMPLICI DA UTILIZZARE PER MISURARE LE PERFORMANCE, VALUTARE I RISULTATI E ACCRESCERE LA TRASPARENZA NEGLI ENTI LOCALI. METODI E STRUMENTI SEMPLICI DA UTILIZZARE PER MISURARE LE PERFORMANCE, VALUTARE I RISULTATI E ACCRESCERE LA TRASPARENZA NEGLI ENTI LOCALI. Sistema M.A.Ga. è un'applicazione cloud che integra un insieme

Dettagli

DELIBERA. Articolo 1

DELIBERA. Articolo 1 DELIBERA Articolo 1 (Ambito territoriale con densità abitativa inferiore a 200 ab/kmq) 1. Ai fini del presente provvedimento di autorizzazione, si considerano ambiti territoriali con densità abitativa

Dettagli

Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da SIPORTAL S.r.l. da postazione fissa ANNO 2013

Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da SIPORTAL S.r.l. da postazione fissa ANNO 2013 Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da SIPORTAL S.r.l. da postazione fissa ANNO 2013-1 - In ottemperanza a quanto prescritto dalle delibere dell Autorità per

Dettagli

Osservatorio SosTariffe.it ADSL CONSUMER Settembre 2012

Osservatorio SosTariffe.it ADSL CONSUMER Settembre 2012 1 Osservatorio SosTariffe.it ADSL CONSUMER Settembre 2012 DISDETTA SERVIZIO ADSL: ANALISI DEI COSTI DI DISATTIVAZIONE SERVIZIO ADSL INDICE p. 1 1. Introduzione p.2 2. Le motivazioni che portano alla disdetta

Dettagli

DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA

DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA NELLA sua riunione di Consiglio del 1 luglio 2010; VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249,

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE S.R.L

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE S.R.L LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE S.R.L (anno di riferimento 2014) PREMESSA 2bite srl adotta la Carta dei Servizi in osservanza dei principi e delle disposizioni fissati dalla delibera dell Autorità per le

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 13 aprile 2007 Delibera n. 88/07 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA n. MODIFICHE ED INTEGRAZIONI ALLA DELIBERA n. 244/08/CSP IN MATERIA DI QUALITÀ E CARTE DEI SERVIZI DI ACCESSO AD INTERNET DA POSTAZIONE FISSA L AUTORITA NELLA sua riunione di Consiglio del 18

Dettagli

Allegato C alla Delibera n. 711/11/CONS

Allegato C alla Delibera n. 711/11/CONS Allegato C alla Delibera n. 711/11/CONS Documento per la consultazione pubblica in materia di Nuove disposizioni in materia di carte dei servizi e qualità dei servizi di televisione a pagamento ai sensi

Dettagli

QUADRO NORMATIVO PER LE RETI

QUADRO NORMATIVO PER LE RETI 1 QUADRO NORMATIVO PER LE RETI ELETTRICHE DI DISTRIBUZIONE GESTITE DA ENEL DISTRIBUZIONE S.P.A. 1.1 INTRODUZIONE Nel presente capitolo verrà illustrato per grandi linee il quadro normativo Italiano che

Dettagli

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Autorità per l energia elettrica e il gas Deliberazione 11 aprile 2007, n. 88 Disposizioni in materia di misura dell'energia elettrica prodotta da impianti di generazione. (pubblicata nella G.U. n 97 del

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ETICA E LEGALITÀ

PROGETTO FORMATIVO ETICA E LEGALITÀ PROGETTO FORMATIVO ETICA E LEGALITÀ PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E CODICE DI COMPORTAMENTO EROGAZIONE IN MODALITA E-LEARNING DASEIN S.r.l. Sede Operativa di Torino: Lungo Dora Colletta 81-10153 Torino

Dettagli

LA QUALITÀ DELL ACCESSO AD INTERNET DA RETE FISSA IN ITALIA I risultati del progetto MisuraInternet.it e lo sviluppo della banda ultralarga

LA QUALITÀ DELL ACCESSO AD INTERNET DA RETE FISSA IN ITALIA I risultati del progetto MisuraInternet.it e lo sviluppo della banda ultralarga LA QUALITÀ DELL ACCESSO AD INTERNET DA RETE FISSA IN ITALIA I risultati del progetto MisuraInternet.it e lo sviluppo della banda ultralarga ROMA, 12 GIUGNO 2013 Istituto Superiore delle Comunicazioni e

Dettagli

DELIBERA N. 126/07/CIR

DELIBERA N. 126/07/CIR DELIBERA N. 126/07/CIR AVVIO DEL PROCEDIMENTO PER LA REVISIONE DELLE NORME RIGURDANTI LA PORTABILITA DEL NUMERO MOBILE E DISPOSIZIONI PER L ADEGUAMENTO DELLA CAPACITÀ GIORNALIERA DI EVASIONE DEGLI ORDINI

Dettagli

SPERIMENTAZIONE APP per SONDAGGI IN REAL- TIME SULLA CITTA

SPERIMENTAZIONE APP per SONDAGGI IN REAL- TIME SULLA CITTA AVVISO SPERIMENTAZIONE APP per SONDAGGI IN REAL- TIME SULLA CITTA Il Comune di Firenze, per favorire la trasparenza, il dialogo e la partecipazione dei cittadini intende sperimentare nuove forme di contatto

Dettagli

Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da OKcom S.p.A. da postazione fissa ANNO 2012

Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da OKcom S.p.A. da postazione fissa ANNO 2012 Relazione sugli indicatori di Qualità dei Servizi di Accesso ad Internet forniti da OKcom S.p.A. da postazione fissa ANNO 2012 Il presente documento riporta un riepilogo di quanto rappresentato all interno

Dettagli

Articolo 1. (Definizioni) 1. Ai fini del presente provvedimento si intende per:

Articolo 1. (Definizioni) 1. Ai fini del presente provvedimento si intende per: ALLEGATO A alla delibera 514/07/CONS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CONDIZIONI ECONOMICHE AGEVOLATE, RISERVATE A PARTICOLARI CATEGORIE DI CLIENTELA, PER I SERVIZI TELEFONICI ACCESSIBILI AL PUBBLICO Articolo

Dettagli

Restando a disposizione per eventuali necessità di chiarimento, porgiamo distinti saluti.

Restando a disposizione per eventuali necessità di chiarimento, porgiamo distinti saluti. Spett.le Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Direzione Tutela Consumatori Centro Direzionale Isola B5 Torre Francesco 80143 Napoli (NA) ITALIA PEC all'indirizzo Anticipata via email all'indirizzo

Dettagli

DELIBERA N. 78/10/CIR. Definizione della controversia Seppia/ Telecom Italia S.p.A. L AUTORITA,

DELIBERA N. 78/10/CIR. Definizione della controversia Seppia/ Telecom Italia S.p.A. L AUTORITA, DELIBERA N. 78/10/CIR Definizione della controversia Seppia/ Telecom Italia S.p.A. L AUTORITA, NELLA riunione della Commissione per le Infrastrutture e le Reti dell 11 novembre e, in particolare, nella

Dettagli

Indice. Introduzione: organizzazione e funzioni della Società... 3. 1. Le principali novità... 5

Indice. Introduzione: organizzazione e funzioni della Società... 3. 1. Le principali novità... 5 Indice Introduzione: organizzazione e funzioni della Società... 3 1. Le principali novità... 5 2. Procedimento di elaborazione e adozione del Programma... 5 3. Iniziative di comunicazione della trasparenza...

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA CITTA DI ORBASSANO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012 2014 Indice Premessa pag. 3 1. Riferimenti normativi pag. 3 2. Finalità del Programma pag. 3 3 Il sito istituzionale del

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI METIS WIRELESS di METIS

CARTA DEI SERVIZI METIS WIRELESS di METIS CARTA DEI SERVIZI METIS WIRELESS di METIS La carta dei servizi di METIS è stata redatta considerando le delibere dell Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di qualità e carte dei servizi

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004

L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004 9 giugno 2005 L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004 Ufficio della comunicazione Tel. + 39 06.4673.2243-2244 Centro di informazione statistica Tel.

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di accesso ad internet forniti da Telecom Italia da postazione fissa

Relazione sugli indicatori di qualità dei servizi di accesso ad internet forniti da Telecom Italia da postazione fissa Relazione sugli iicatori di qualità dei servizi di accesso ad internet forniti da Telecom Italia da postazione fissa ANNO Il presente documento riporta gli iicatori di qualità dei servizi di accesso ad

Dettagli

Risultati seconda campagna di misura 2 semestre 2013

Risultati seconda campagna di misura 2 semestre 2013 Risultati seconda campagna di misura 2 semestre 2013 1 di 67 2 di 67 3 di 67 4 di 67 5 di 67 6 di 67 7 di 67 Città Ancona Aosta Bari Bologna Cagliari Campobasso Firenze Genova Milano Napoli Palermo Perugia

Dettagli

Sistema Integrato Sicurezza Stradale On Line Progetto O@SIS 2

Sistema Integrato Sicurezza Stradale On Line Progetto O@SIS 2 Settore Mobilità e Sicurezza della Circolazione Stradale Servizio Sistema Integrato Sicurezza Stradale (SISS) Progetti Strategici del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti Sistema Integrato Sicurezza

Dettagli

Bando Diffusione della CRS nelle scuole lombarde

Bando Diffusione della CRS nelle scuole lombarde Bando Diffusione della CRS nelle scuole lombarde 1. Premesse 1.1 Per incarico della Regione Lombardia, Lombardia Informatica S.p.A. cura la realizzazione della Carta Regionale dei Servizi (CRS) e la sua

Dettagli

ALLEGATO B2 ALLA DELIBERA N. 34/06/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE

ALLEGATO B2 ALLA DELIBERA N. 34/06/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE ALLEGATO B2 ALLA DELIBERA N. 34/06/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE 1 ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE L analisi dell impatto regolamentare richiede di valutare: a. l ambito dell

Dettagli

COLOGNO MONZESE INDICE ART. 1 DEFINIZIONE E PRINCIPI GENERALI ART. 2 FINALITA E FUNZIONI DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

COLOGNO MONZESE INDICE ART. 1 DEFINIZIONE E PRINCIPI GENERALI ART. 2 FINALITA E FUNZIONI DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO CRITERI PER L ORGANIZZAZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO U.R.P. (art. 8 c. 2 della Legge n. 150/2000) Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche

Dettagli

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Direttiva del 28 settembre 2009 Indirizzi interpretativi ed applicativi in materia di destinazione delle spese per l acquisto di spazi pubblicitari da parte delle Amministrazioni dello Stato ai sensi dell

Dettagli

EQM è la vostra soluzione per i Servizi di Finanza Agevolata.

EQM è la vostra soluzione per i Servizi di Finanza Agevolata. Gentile Cliente, EQM Consulting è una società che svolge attività di: Consulenza Formazione Valutazione per diffondere cultura imprenditoriale e manageriale, ponendosi l obiettivo strategico di creare

Dettagli

COMUNE DI TICINETO. (Provincia di Alessandria) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ. PERIODO 2014-2016

COMUNE DI TICINETO. (Provincia di Alessandria) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ. PERIODO 2014-2016 COMUNE DI TICINETO (Provincia di Alessandria) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ. PERIODO 2014-2016 Approvato con D.G.C. n. 10 del 31/01/2014 1. PREMESSA Il Decreto legislativo 14 marzo

Dettagli

Allegato A Guida ai Diritti Guida al sito dell Autorità

Allegato A Guida ai Diritti Guida al sito dell Autorità Criteri per la selezione e il finanziamento di progetti da realizzare nell ambito del Protocollo di intesa tra l Autorità per l energia elettrica e il gas e il Consiglio nazionale dei consumatori e degli

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO POPOLARE SOCIETA COOPERATIVA SULLA PROPOSTA DI ACQUISTO E DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE CON FINALITA DI SOSTEGNO DELLA LIQUIDITA DEL TITOLO

Dettagli

Comune di Nogarole Vicentino

Comune di Nogarole Vicentino Comune di Nogarole Vicentino (Provincia di Vicenza) SETTORE 1 Amministrativo Economico-finanziario Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014-2016 Introduzione: organizzazione e funzioni

Dettagli

DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS IN TEMA DI STANDARD DI COMUNICAZIONE

DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS IN TEMA DI STANDARD DI COMUNICAZIONE Allegato A Allegato A alla deliberazione 18 dicembre 2006, n. 294/06 così come modificata ed integrata con deliberazione 17 dicembre 2008 ARG/gas 185/08 DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

ARTICOLO TECNICO Smart-MED-Parks: il Software

ARTICOLO TECNICO Smart-MED-Parks: il Software ARTICOLO TECNICO Smart-MED-Parks: il Software Introduzione Da Febbraio 2013, data di lancio del progetto Smart-MED-Parks, sono state realizzate un insieme di azioni al fine di: - Aumentare il livello di

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI TELEX PREMESSA

LA CARTA DEI SERVIZI DI TELEX PREMESSA LA CARTA DEI SERVIZI DI TELEX PREMESSA La Carta dei Servizi di TELEX si ispira ai principi fondamentali indicati all articolo 3 delle Delibera n 179/03/CSP emanata dall AGCOM, di seguito elencati: PRINCIPI

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 9 MAGGIO 2013 191/2013/R/GAS DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEI CLIENTI FINALI DEL GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI GASDOTTI LOCALI E DI RETI DI TRASPORTO, PER IL PERIODO 1 GENNAIO

Dettagli

P I A N O DI M O N I T O R A G G I O

P I A N O DI M O N I T O R A G G I O P I A N O DI M O N I T O R A G G I O Premessa Il progetto di supporto e accompagnamento alle azioni della Campagna Straordinaria di formazione per la diffusione della cultura della salute e della sicurezza

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Triennio 2013 2015 1 Indice Articolo 1. Articolo 2. Articolo 3. Articolo 4. Articolo 5. Articolo 6. Articolo 7. Oggetto e Finalità Organizzazione e

Dettagli

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO Fondo Crescita: bandi per progetti di R&S nei settori ICT e Industria Sostenibile Il Ministero dello Sviluppo Economico, con decreto del 15 ottobre 2014, pubblicato nella

Dettagli

ALLEGATO 2 OBIETTIVI DI QUALITA DEL SERVIZIO DI ACCESSO AD INTERNET DA POSTAZIONE FISSA PER L ANNO 2013

ALLEGATO 2 OBIETTIVI DI QUALITA DEL SERVIZIO DI ACCESSO AD INTERNET DA POSTAZIONE FISSA PER L ANNO 2013 ALLEGATO 2 OBIETTIVI DI QUALITA DEL SERVIZIO DI ACCESSO AD INTERNET DA POSTAZIONE FISSA PER L ANNO 2013 Indicatori di qualità di cui alle delibere n. 131/06/CSP e 244/08/CSP, modificata dalle delibere

Dettagli

2015 CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO

2015 CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO 2015 CARTA DEI SERVIZI AL LAVORO 1 1. Chi siamo 2. La carta dei servizi 3. A chi ci rivolgiamo 4. I nostri servizi 5. Modalità di accesso 6. Attuazione e controllo 7. Dove siamo 2 1. CHI SIAMO C.C.S. è

Dettagli

A2A SpA - Regolamentazione di Mercato. 24 gennaio 2008

A2A SpA - Regolamentazione di Mercato. 24 gennaio 2008 A2A SpA - Regolamentazione di Mercato 24 gennaio 2008 Indice del documento Delibera n. 139/07 - Direttiva in tema di qualità dei servizi telefonici dei venditori di energia elettrica e di gas Delibera

Dettagli

Il progetto EnergyNetwork:

Il progetto EnergyNetwork: Il progetto EnergyNetwork: Il kit a supporto delle Agenzie per l Energie di Renael 1 KIT DELLE AGENZIE ANEA: Coordinamento, ottenimento TEE e vendita presso il GME Agenzia Partner: Promozione sul territorio

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo CARTA DEI SERVIZI Premessa La procedura di appalto pubblico, ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006 Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, deve rispettare i principi di libera concorrenza,

Dettagli

VODAFONE OMNITEL N.V. servizi fissi a brand TeleTu. RELAZIONE ANNUALE per l anno 2012 degli indicatori di qualità dei servizi

VODAFONE OMNITEL N.V. servizi fissi a brand TeleTu. RELAZIONE ANNUALE per l anno 2012 degli indicatori di qualità dei servizi VODAFONE OMNITEL N.V. servizi fissi a brand TeleTu RELAZIONE ANNUALE per l anno 2012 degli indicatori di qualità dei servizi 1. Oggetto In ottemperanza a quanto previsto dalle delibere AGCOM N 179/03/CSP,

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE SARDEGNA

DIREZIONE REGIONALE SARDEGNA DIREZIONE REGIONALE SARDEGNA REPORT RELATIVO ALL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION ESEGUITA PRESSO LA SEDE DI CAGLIARI e pertinenze (CARBONIA) ANNO 2013 RISULTATI FINALI DEL QUESTIONARIO SULLA SODDISFAZIONE

Dettagli

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Sintesi del decreto legislativo sulla promozione della cogenerazione ad alto rendimento PIU RISPARMIO ENERGETICO INCENTIVANDO LA COGENERAZIONE AD ALTO RENDIMENTO Il decreto

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI TIMENET

LA CARTA DEI SERVIZI DI TIMENET LA CARTA DEI SERVIZI DI TIMENET PREMESSA La Carta dei Servizi di TIMENET si ispira ai principi fondamentali indicati all articolo 3 delle Delibera n 179/03/CSP emanata dall AGCOM, di seguito elencati:

Dettagli

Osservatorio SosTariffe.it ADSL

Osservatorio SosTariffe.it ADSL Osservatorio SosTariffe.it ADSL PROMOZIONI ADSL: ANALISI SUL RISPARMIO CHE SI OTTIENE CAMBIANDO PROVIDER ADSL CON E SENZA TELEFONIA INDICE p. 1 1. Introduzione: la penetrazione della banda larga in Italia

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA

PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA PROTOCOLLO D INTESA TRA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CONFINDUSTRIA Premesso che il programma di Governo ha previsto una legislatura caratterizzata da profonde riforme istituzionali; che tale

Dettagli

CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE PER LA GESTIONE DELLE NUMERAZIONI UTILIZZATE PER LE RACCOLTE FONDI TELEFONICHE IN FAVORE DEI PARTITI POLITICI

CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE PER LA GESTIONE DELLE NUMERAZIONI UTILIZZATE PER LE RACCOLTE FONDI TELEFONICHE IN FAVORE DEI PARTITI POLITICI CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE PER LA GESTIONE DELLE NUMERAZIONI UTILIZZATE PER LE RACCOLTE FONDI TELEFONICHE IN FAVORE DEI PARTITI POLITICI (REDATTO AI SENSI DELL ART.13 DECRETO-LEGGE 28 DICEMBRE 2013,

Dettagli

Osservazioni e proposte ANIGAS

Osservazioni e proposte ANIGAS DCO 30/11 REGOLAZIONE DELLA QUALITÀ DEL GAS NATURALE Proposte di revisione della deliberazione 6 settembre 2005, n. 185/05 Osservazioni e proposte ANIGAS Milano, 14 settembre 2011 Pagina 1 di 8 PREMESSA

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico 1 VISTO il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, recante il Codice delle assicurazioni private ed in particolare l articolo 132, recante Obbligo a contrarre;

Dettagli

1. Premessa 3. 2. Verizon Business 3. 3. Principi fondamentali 3. 4. Servizi offerti da Verizon Business 4. 5. Standard di qualità del servizio 4

1. Premessa 3. 2. Verizon Business 3. 3. Principi fondamentali 3. 4. Servizi offerti da Verizon Business 4. 5. Standard di qualità del servizio 4 CARTA DEI SERVIZI 1. Premessa 3 2. Verizon Business 3 2.1 Chi siamo 3 3. Principi fondamentali 3 3.1 Obiettività, giustizia ed imparzialità 3 3.2 Continuità del servizio 3 3.3 Partecipazione 4 3.4 Cortesia

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Titolo I Definizioni ed ambito di applicazione. Articolo 1 Definizioni

Titolo I Definizioni ed ambito di applicazione. Articolo 1 Definizioni Allegato A DISPOSIZIONI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS IN TEMA DI STANDARD NAZIONALE DI COMUNICAZIONE TRA DISTRIBUTORI E VENDITORI DI ENERGIA ELETTRICA PER LE PRESTAZIONI DISCIPLINATE DAL

Dettagli

1. Download del Modello. 2. Verifica della versione del modello

1. Download del Modello. 2. Verifica della versione del modello 1. Download del Modello. Le denunce in materia di in materia di comunicazioni elettroniche debbono essere effettuate in conformità al modello telematico approvato con delibera N. 496/10/CONS, reso disponibile

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO RADIOFONICO E TELEVISIVO ALLE TRASMISSIONI REGIONALI DELLA CONCESSIONARIA DEL SERVIZIO RADIOTELEVISIVO PUBBLICO (RAI)

REGOLAMENTO PER L ACCESSO RADIOFONICO E TELEVISIVO ALLE TRASMISSIONI REGIONALI DELLA CONCESSIONARIA DEL SERVIZIO RADIOTELEVISIVO PUBBLICO (RAI) REGOLAMENTO PER L ACCESSO RADIOFONICO E TELEVISIVO ALLE TRASMISSIONI REGIONALI DELLA CONCESSIONARIA DEL SERVIZIO RADIOTELEVISIVO PUBBLICO (RAI) Approvato con delibera CORECOM n. 16/II/2005 del 15.07.2005,

Dettagli

Percentile 95 del tempo di fornitura giorni solari - Percentile 99 del tempo di fornitura giorni solari -

Percentile 95 del tempo di fornitura giorni solari - Percentile 99 del tempo di fornitura giorni solari - Modello elettronico Qualità dei d internet da postazione fissa - Delibere 131/06/CSP - 244/08/CSP e s.m.i. OPERATORE: NGI S.p.A. NOTE 1 SEM. - Anno di riferimento: 2011 Periodo di rilevazione dei : 2 SEM.

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno ALLEGATO ALLA CIRCOLARE - FL 7/2012 LINEE GUIDA PER L ISCRIZIONE DEI REVISORI DEI CONTI DEGLI ENTI LOCALI nell elenco, di cui al Decreto del Ministro dell Interno 15 febbraio 2012, n. 23, recante il Regolamento

Dettagli

INDICE PR 13 COMUNICAZIONE E GESTIONE DELLE INFORMAZIONI 1 SCOPO 2 CAMPO DI APPLICAZIONE 3 TERMINOLOGIA E ABBREVIAZIONI 4 RESPONSABILITÀ

INDICE PR 13 COMUNICAZIONE E GESTIONE DELLE INFORMAZIONI 1 SCOPO 2 CAMPO DI APPLICAZIONE 3 TERMINOLOGIA E ABBREVIAZIONI 4 RESPONSABILITÀ PAG 1 /7 INDICE 1 SCOPO 2 CAMPO DI APPLICAZIONE 3 TERMINOLOGIA E ABBREVIAZIONI 4 RESPONSABILITÀ 5 MODALITÀ ESECUTIVE 5.1 Comunicazione verso l'esterno 5.1.1 Utenti dei corsi 5.1.2 Potenziali utenti 5.2

Dettagli

Resoconto per l anno 2008 degli indicatori. di qualità dei servizi

Resoconto per l anno 2008 degli indicatori. di qualità dei servizi Resoconto per l anno 2008 degli indicatori di qualità dei servizi 1. Oggetto In ottemperanza a quanto previsto dalle delibere AGCOM N 179/03/CSP, N 254/04/CSP e N 131/06/CSP, Tiscali pubblica la relazione

Dettagli

DCO 10/10 LINEE GUIDA PER L ORGANIZZAZIONE DI UN

DCO 10/10 LINEE GUIDA PER L ORGANIZZAZIONE DI UN DCO 10/10 LINEE GUIDA PER L ORGANIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI MONITORAGGIO DEI MERCATI DELLA VENDITA AL DETTAGLIO DELL ENERGIA ELETTRICA E DEL GAS NATURALE Osservazioni e proposte ANIGAS Milano, 10 giugno

Dettagli