Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia"

Transcript

1 Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale Roma - Capitale versato Euro ,00 Tel. 06/ telex BANKIT - Partita IVA

2 Allegato 1 CAPITOLATO TECNICO Descrizione della fornitura dei collegamenti alla rete SIPN (SWIFT IP Network)

3 AVVERTENZE La pubblicità degli atti di gara è preordinata in via esclusiva a esigenze di imparzialità e trasparenza dell attività amministrativa. È vietato, e sarà perseguito ai sensi di legge, qualsiasi utilizzo, totale o parziale, del materiale pubblicato, che sia difforme da tale finalità. La pubblicazione dei documenti avviene nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali e dei diritti di privativa. In nessun modo la pubblicazione, infatti, intende costituire violazione dei diritti di privativa da cui sono coperti i prodotti citati negli atti pubblicati, come creazioni intellettuali o invenzioni industriali in uso presso la Banca. Allo stesso modo è vietato, e sarà perseguito ai sensi di legge, qualsiasi utilizzo, totale o parziale, da parte di terzi, del materiale pubblicato, che miri a costituire un vantaggio indiretto o pubblicità ingannevole nei confronti del pubblico ovvero ad appropriarsi della proprietà intellettuale altrui.

4 INDICE GLOSSARIO. 5 INTRODUZIONE 6 1 SEZIONE PRIMA - DESCRIZIONE DEL CONTESTO E OBIETTIVI DEL PROGETTO SITUAZIONE ATTUALE OBIETTIVI 7 2 SEZIONE SECONDA - SOLUZIONE RICHIESTA ARCHITETTURA LOGICA COMPONENTI LOGICI E LORO INTERAZIONE 9 3 SEZIONE TERZA - OGGETTO DELLA FORNITURA CARATTERISTICHE DEI SERVIZI RICHIESTI CUSTOMER PREMISES EQUIPMENT CAPACITÀ DI TRASPORTO DI CIASCUN COLLEGAMENTO (THROUGHPUT) TOLLERANZA AI GUASTI ULTIMO MIGLIO ACCESSO ALLA RETE SIPN SERVIZI DI CABLAGGIO SERVIZI SERVIZI RICHIESTI DURANTE LA FASE DI PREDISPOSIZIONE E DI RILASCIO IN ESERCIZIO Kick-off meeting e piano integrato delle attività Analisi, progettazione e pianificazione Consegna, installazione e configurazione SERVIZI RICHIESTI DURANTE LA FASE DI ESERCIZIO Servizi di monitoraggio Servizi di manutenzione correttiva Servizi di manutenzione evolutiva Incontri periodici a cadenza trimestrale LIVELLI DI SERVIZIO (SLA) TEMPI DI ATTIVAZIONE DEI COLLEGAMENTI DISPONIBILITÀ DEI COLLEGAMENTI SERVIZIO DI MANUTENZIONE CORRETTIVA MODALITÀ DI PAGAMENTO PENALI TEMPI DI ATTIVAZIONE DEI SERVIZI DISPONIBILITÀ DEI COLLEGAMENTI SERVIZI DI MANUTENZIONE 20 4 SEZIONE QUARTA - COLLAUDO 21 5 SEZIONE QUINTA MODALITA DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA 22 3 di 22

5 FIGURE Figura 1 la fornitura di collegamenti oggetto del capitolato. Figura 2 interazione tra i collegamenti delle due forniture. Figura 3 protezione nell'ultimo miglio. Figura 4 condivisione delle infrastrutture. TABELLE Tabella 1 capacità nominale dei collegamenti oggetto di fornitura. Tabella 2 obiettivo sulla disponibilità di ciascun collegamento. Tabella 3 obiettivi sui tempi di riparazione dei guasti. 4 di 22

6 GLOSSARIO. Termini tecnici utilizzati nel capitolato AS Bursting CDM CDR Collegamento a SIPN Connect Gold CPE Dual-H domestiche Largo Bastia Network Partner POP Req. Rete lunga distanza SIPN SSP SWIFTNet TARGET2 TPS Ultimo miglio WDM Accesso alla rete SIPN. E il punto di accesso alla rete di servizi della società SWIFT E il parametro descrittore del traffico che indica il rapporto tra gli istanti di trasmissione dei dati e gli istanti di assenza di trasmissioni, in un intervallo di osservazione. Centro Donato Menichella. E il centro elaborativo della Banca sito in L.go Guido Carli,1 Frascati. Committed Data Rate. E il parametro descrittore del traffico che indica le risorse che il fornitore si impegna ad assicurare. Collegamento tra la VPN box di SWIFT e il punto di accesso alla rete della società SWIFT (SIPN ) Connect Gold è una soluzione di connettività di rete (network connectivity pack) a standard SWIFT. La soluzione fa impiego di due (2) linee di collegamento di pari capacità di trasporto. Customer Premises Equipment. E il dispositivo di terminazione del collegamento presso la sede del cliente. Per la fornitura dei collegamenti alla rete SIPN si fa riferimento al router da installare presso i centri elaborativi della Banca. Dual-H è una soluzione di connettività di rete (network connectivity pack) a standard SWIFT. E stata sostituita dalla soluzione Connect Gold. Si fa riferimento alle esigenze della procedura della Banca d Italia che consente il colloquio tra le procedure utenti e il sistema di regolamento lordo TARGET2 E il centro elaborativo della Banca sito in Largo Bastia 35, Roma Partner della società SWIFT per la fornitura delle linee di collegamento alla rete SIPN. Point Of Presence. E la sede del fornitore dove terminano le infrastrutture di ultimo miglio. Requisito obbligatorio. E la porzione dell infrastruttura di rete del fornitore tra il POP e il punto di accesso alla rete SIPN. SWIFT IP Network. Single Shared Platform. E la piattaforma tecnologica che eroga i servizi di regolamento lordo in tempo reale europeo. Le banche nazionali di Italia, Germania e Francia ne curano l esercizio. Rete di servizi di messaggistica finanziaria erogati dalla società SWIFT Sistema di regolamento lordo in tempo reale europeo. Transaction Per Second. Storicamente la banda della soluzioni di accesso alla rete SIPN è stata espressa in Transaction Per Second, al fine di legare meglio le caratteristiche tecniche dei collegamenti alle esigenze di business. Ipotizzando un Committed Data Rate pari al 70%, una Transaction Per Second corrisponde a circa 32 kbit/s di banda. E la porzione dell infrastruttura di rete del fornitore tra il POP e il centro elaborativo della Banca. Wavelength-division multiplexing 5 di 22

7 INTRODUZIONE La Banca d'italia è collegata alla rete dei servizi di messaggistica finanziaria erogati dalla società SWIFT per lo svolgimento dei compiti istituzionali del sistema dei pagamenti, ossia: per le esigenze di esercizio della piattaforma europea di regolamento lordo in tempo reale TARGET 2 Single Shared Platform (di seguito, SSP); per i compiti di gestione operativa relativi alla partecipazione della Banca e della piazza finanziaria italiana ai sistemi di pagamento europei (di seguito, esigenze domestiche). In previsione delle scadenze contrattuali e in considerazione dei cambiamenti nei volumi dei messaggi finanziari scambiati, la Banca ha avviato un progetto di rinnovo dei collegamenti alla rete IP della SWIFT (di seguito SIPN, SWIFT IP Network), sia per le esigenze SSP sia per le esigenze domestiche. I collegamenti di accesso alla SIPN possono essere forniti dai Network Partner della SWIFT (cfr. ovvero dai fornitori che commercializzano i servizi dei Network Partner, in base ad accordi commerciali con i Network Partner e/o con la società SWIFT. La Banca intende acquisire due forniture di collegamenti alla rete SIPN per ridondanza. A tal fine: la Banca aggiudicherà una fornitura dei collegamenti descritti nel presente capitolato al primo classificato e aggiudicherà una ulteriore fornitura dei collegamenti descritti nel presente capitolato al primo concorrente che segue in graduatoria, che abbia proposto collegamenti di un diverso Network Partner rispetto al primo; ciascuna delle due forniture sarà aggiudicata ai rispettivi prezzi offerti in gara; la classifica dei fornitori sarà definita sulla base del criterio del prezzo più basso. Si precisa che, al fine di assicurare l efficacia della ridondanza, lo stesso concorrente non potrà aggiudicarsi entrambe le forniture. 6 di 22

8 1 SEZIONE PRIMA - DESCRIZIONE DEL CONTESTO E OBIETTIVI DEL PROGETTO 1.1 Situazione attuale Presso il centro elaborativo primario (CDM, Centro Donato Menichella) la Banca dispone dei seguenti collegamenti: collegamenti alla rete SIPN in configurazione Dual-H per le esigenze SSP; collegamenti alla rete SIPN in configurazione Connect Gold per le esigenze domestiche; collegamenti alla rete SIPN in configurazione Connect Gold per i test degli ambienti domestici. Presso il centro elaborativo secondario (Largo Bastia) la Banca dispone dei seguenti collegamenti: collegamenti alla rete SIPN in configurazione Dual-H per le esigenze SSP; collegamenti alla rete SIPN in configurazione Connect Gold per le esigenze domestiche. 1.2 Obiettivi L obiettivo del progetto è acquisire nuovi collegamenti di accesso alla rete SIPN, in sostituzione di quelli esistenti. 7 di 22

9 2 SEZIONE SECONDA - SOLUZIONE RICHIESTA 2.1 Architettura logica Ciascuna fornitura è costituita dai seguenti collegamenti: 1. 3 (tre) collegamenti di accesso alla rete SIPN presso il sito elaborativo primario (CDM - Centro Donato Menichella, sito in Largo Guido Carli 1, a Frascati) come di seguito specificato: a. un collegamento a 20 Mbit/s per le esigenze SSP; b. un collegamento a 8 Mbit/s per le esigenze domestiche; c. un collegamento a 64 kbit/s per le esigenze di test degli ambienti domestici; 2. 2 (due) collegamenti di accesso alla rete SIPN presso il sito elaborativo secondario (Largo Bastia, sito in Largo Bastia 35, a Roma) come di seguito specificato: a. un collegamento a 20 Mbit/s per le esigenze SSP; b. un collegamento a 8 Mbit/s per le esigenze domestiche. Nella figura 1 è rappresentata graficamente la fornitura dei collegamenti. Figura 1 la fornitura di collegamenti oggetto del capitolato. 8 di 22

10 2.2 Componenti logici e loro interazione Ciascuno dei collegamenti di accesso deve essere collegato a una VPN box fornita dalla SWIFT, come previsto dallo standard SWIFT Connect Gold. Nella figura 2 è schematizzato il modo in cui interagiranno i collegamenti dei due distinti lotti di fornitura, al fine di realizzare la configurazione Connect Gold per le esigenze SSP, domestiche e test degli ambienti domestici, sia presso il centro elaborativo primario (CDM) sia presso il centro elaborativo secondario (Largo Bastia). Figura 2 interazione tra i collegamenti delle due forniture. 9 di 22

11 3 SEZIONE TERZA - OGGETTO DELLA FORNITURA La società deve fornire i collegamenti di accesso alla rete SIPN. Req. 1 Fornitura Il fornitore deve fornire i collegamenti elencati nel Caratteristiche dei servizi richiesti Customer Premises Equipment La fornitura di ciascuno dei collegamenti alla rete SIPN include il rispettivo router di terminazione (CPE, Customer Premises Equipment), ma esclude la VPN-box. Req. 2 CPE Ciascun collegamento deve essere corredato del relativo router Capacità di trasporto di ciascun collegamento (throughput) Sulla base della stima del volume di transazioni al secondo (TPS, Transactions Per Second), la Banca ha valutato la capacità nominale dei collegamenti in bit/s, assumendo che il Committed Data Rate (CDR) dei collegamenti sia pari al 70% della capacità nominale e che il bursting possa raggiungere il 100% della capacità nominale (1 tps equivale a circa 32 kbit/s). Nella tabella 1 sono indicate le stime della Banca in termini di transazioni per secondo e capacità nominale, per ciascuno dei collegamenti richiesti. N.ro Da centro elaborativo Quantità TPS da sostenere Capacità nominale (Throughput) 1 CDM Mbit/s 2 CDM Mbit/s 3 CDM kbit/s 4 Largo Bastia Mbit/s 5 Largo Bastia Mbit/s Tabella 1 capacità nominale dei collegamenti oggetto di fornitura. Qualora i collegamenti forniti siano caratterizzati da differenti parametri di traffico (CDR), il fornitore deve adeguare la capacità nominale dei collegamenti in modo da assicurare i TPS (Transactions Per Second) da sostenere. 10 di 22

12 Req. 3 CDR Il fornitore deve confermare che il CDR sia pari al 70% oppure deve adeguare la capacità nominale dei collegamenti in modo da assicurare il volume di TPS, sulla base delle norme tecniche emanate dalla società SWIFT Tolleranza ai guasti Nell ambito della fornitura, il corretto funzionamento di ciascun collegamento non deve dipendere dallo stato di funzionamento del collegamento caratterizzato dalla stessa capacità nominale. Req. 4 Diversificazione dei collegamenti di pari capacità Con riferimento ai collegamenti di pari capacità, il fornitore deve assicurare la diversificazione dei percorsi Ultimo miglio Nell ultimo miglio devono essere adottate soluzioni di trasmissione in doppia via. Ciascuna via, rappresentata in figura 3 con linea tratteggiata, deve afferire al centro elaborativo della Banca attraverso una distinta adduzione (dual entry). Si precisa che la linea tratteggiata evidenziata in figura 3 rappresenta la soluzione infrastrutturale prescelta dal fornitore: ad esempio anello SDH o anello WDM o collegamenti Ethernet o collegamenti IP, etc.. Req. 5 Protezione nell ultimo miglio Le soluzioni di trasmissione impiegate nell ultimo miglio devono essere protette (doppia via e dualentry) Sull infrastruttura di trasmissione sono configurati i collegamenti oggetto di fornitura, come schematizzato in figura di 22

13 Figura 3 protezione nell'ultimo miglio Accesso alla rete SIPN È richiesta la diversificazione dei punti di accesso alla rete SIPN per i collegamenti caratterizzati dalla stessa velocità, come schematizzato nella figura 4. Req. 6 Attestazione a SIPN I due collegamenti caratterizzati dalla stessa capacità nominale (throughput) devono terminare su distinti punti di accesso alla rete SIPN. 12 di 22

14 Figura 4 condivisione delle infrastrutture. 3.2 Servizi di cablaggio Il fornitore deve farsi carico dei cablaggi fino al CPE. In fase di preparazione dell offerta, per valutare la distanza tra l apparato trasmissivo e il CPE, il fornitore può chiedere di effettuare un sopralluogo. Le richieste di sopralluogo devono essere trasmesse per posta elettronica alla casella funzionale non oltre il decimo giorno lavorativo antecedente il termine di presentazione dell offerta. Non è richiesta la fornitura dei telai per l alloggiamento dei CPE. I telai per alloggiare i router sono già disponibili presso i centri elaborativi della Banca. È richiesta la fornitura degli alloggiamenti per eventuali dispositivi di trasmissione, dove terminano le fibre provenienti dall esterno (es. Add Drop Multiplexer, Multiplexer WDM). Req. 7 Cablaggio La fornitura dei collegamenti include il cablaggio fino al CPE e gli armadi per alloggiare i nodi di trasmissione. 13 di 22

15 3.3 Servizi Servizi richiesti durante la fase di predisposizione e di rilascio in esercizio Kick-off meeting e piano integrato delle attività Entro 5 giorni lavorativi dalla sottoscrizione del contratto, si deve tenere il primo incontro (kick-off meeting) tra i rappresentanti della Banca e i rappresentanti della società aggiudicataria della fornitura. La società deve presentare il piano integrato delle attività: la data del kick-off meeting sarà assunta come Data di Inizio Lavori (DIL);. il piano integrato delle attività deve concludersi entro 100 (cento) giorni lavorativi dalla DIL 1. Req. 8 Termini di consegna dei collegamenti I collegamenti devono essere consegnati entro 100 (cento) giorni lavorativi dalla data di inizio lavori (DIL) Analisi, progettazione e pianificazione La società aggiudicataria ha l onere di redigere, con il supporto del personale della Banca, il progetto esecutivo. Dovrà altresì fornire per ciascun componente da installare presso i centri elaborativi della Banca la documentazione delle specifiche tecniche: Altezza (cm); Larghezza (cm); Profondità (cm); Spazio minimo (anteriore e posteriore) richiesto per le attività di manutenzione; Peso (kg); Alimentazione (kva); Raffreddamento (BTU/ora); Temperatura operativa (min-max). 1 La pianificazione terrà conto dell aspettativa della Banca di utilizzare i nuovi collegamenti a partire dall inizio del mese di marzo di 22

16 Il progetto esecutivo dovrà essere presentato in bozza entro 20 giorni lavorativi a partire dalla data di inizio lavori (DIL). L architettura e le configurazioni definite e documentate nel progetto esecutivo saranno oggetto di verifica da parte della Banca. Entro i successivi 10 giorni lavorativi dalla consegna della bozza, la Banca e il fornitore si impegneranno ad apportare eventuali modifiche/integrazioni e ad approvare la versione finale del progetto esecutivo. Si specifica che il progetto esecutivo dovrà includere un piano dettagliato delle attività (WBS Work Breakdown Structure) comprensivo delle fasi di installazione, configurazione, test, collaudo. Per ciascuna delle fasi dovrà essere presentata una scheda dettagliata comprensiva delle seguenti informazioni: obiettivo; responsabilità; prerequisiti; tempi di esecuzione; potenziali disservizi e criticità; risorse impiegate; potenziali rischi e loro impatto (disservizi, ritardi, etc ). Il piano dovrà essere fornito anche in rappresentazione di Gantt al fine di avere un quadro immediato dei parallelismi e delle dipendenze tra le diverse attività. Il Gantt dovrà essere aggiornato su base bi-settimanale, durante la fase esecutiva, per evidenziare eventuali scostamenti dalle stime iniziali (baseline). Inoltre la società si impegna a nominare, entro 5 giorni lavorativi a partire dalla data di inizio lavori, un responsabile tecnico (di seguito, Project Manager), incaricato di curare il coordinamento tecnico delle prestazioni in fase di realizzazione, nonché di svolgere la funzione di unico referente nei confronti della Banca. In particolare, al Project Manager fanno capo, tra gli altri, gli adempimenti di seguito indicati: coordinare le relazioni con la Banca; assicurare il rilascio nei tempi previsti di tutta la documentazione di progetto; assicurare la disponibilità delle risorse e del personale specializzato per le attività di realizzazione; coordinare tutte le comunicazioni previste dal contratto; controllare le scadenze sulla base delle pianificazioni concordate; rappresentare il fornitore nelle riunioni di avanzamento e di coordinamento lavori nelle fasi di realizzazione. Preliminarmente all inizio dei lavori il fornitore deve presentare alla Banca - unitamente ai documenti attestanti la conformità delle componenti del sistema sotto il profilo della sicurezza elettrica - il Piano per la sicurezza fisica dei lavoratori. 15 di 22

17 L eventuale nomina di un nuovo Project Manager in sostituzione del precedente deve essere comunicata alla Banca con un anticipo di almeno 10 (dieci) giorni lavorativi rispetto alla data di attuazione del provvedimento Consegna, installazione e configurazione La società aggiudicataria dovrà procedere alla fornitura dei collegamenti richiesti entro la data pianificata, non oltre i termini massimi specificati ( ). La consegna degli apparati (apparati trasmissivi, router) dovrà avvenire presso i due siti elaborativi della Banca: i materiali per l imballaggio devono essere smaltiti a cura del fornitore. Sono a carico della società aggiudicataria l installazione e la configurazione di tutte le apparecchiature fornite. Sono a carico della società aggiudicataria i cablaggi, presso ciascun sito, secondo quanto indicato in 3.2. Nel piano d installazione sarà facoltà della Banca stabilire le priorità d installazione e potrà essere richiesto di espletare alcune attività in orari notturni o pre-festivi o festivi entro un massimo di 5 giorni. Al termine della configurazione dei collegamenti, saranno svolti i collaudi di accettazione, sulla base di quanto indicato nel 4. In caso di mancato superamento, il fornitore si impegna ad attuare le modifiche necessarie per il superamento dei collaudi. Il superamento dei collaudi sarà riportato in un apposito verbale, che fissa la data di consegna dei collegamenti Servizi richiesti durante la fase di esercizio Servizi di monitoraggio Per ciascuno dei collegamenti, la Banca richiede il servizio di monitoraggio per le seguenti finalità: misurare il volume di traffico dati IP (bit/s) scambiato attraverso ciascun collegamento alla rete SIPN; rilevare eventuali condizioni di guasto; attivare e coordinare gli interventi tecnici per il ripristino del corretto funzionamento dei servizi. Le misure di traffico devono essere prelevate con cadenza pari a 5 minuti. Le misure devono essere rese disponibili alla Banca, attraverso interfaccia web, via Internet. 16 di 22

18 L accesso alle misure deve essere protetto da autenticazione e autorizzazione basate su username e password Servizi di manutenzione correttiva Il fornitore deve erogare i servizi di manutenzione corrente finalizzati a ripristinare la regolare funzionalità dei collegamenti oggetto di fornitura, qualora essi siano affetti da guasto. Gli interventi di manutenzione possono essere attivati: - dal fornitore medesimo; - dalla società SWIFT; - dalla Banca d Italia. Req. 9 Sistema di trouble ticket Il fornitore deve mettere a disposizione un sistema di trouble ticket affinché la Banca possa segnalare i guasti attraverso il canale telefonico. Per la segnalazione dei guasti, oltre al canale telefonico, il fornitore ha facoltà di proporre anche soluzioni basate sulla posta elettronica o sull interfaccia web accessibile via Internet. Req. 10 Procedura di escalation Il fornitore deve concordare con la Banca una procedura di escalation, nella quale siano indicati i punti di contatto in base alla gravità e ai tempi di disservizio. Con cadenza mensile il fornitore deve produrre e consegnare in formato elettronico alla Banca un rapporto dettagliato relativo: alle cause dei guasti, all indisponibilità dei collegamenti, alle attività di manutenzione correttiva effettuate. Tale rapporto dovrà contenere almeno le seguenti informazioni: numero progressivo della segnalazione; descrizione dei guasti; servizi/componenti affetti dal guasto; livello di gravità (bloccante, non bloccante); data e ora di apertura della segnalazione; data e ora di chiusura della segnalazione; descrizione dell intervento effettuato; 17 di 22

19 durata totale del guasto Servizi di manutenzione evolutiva Le attività di manutenzione evolutiva (cambiamenti) devono essere preventivamente concordate con la Banca e, di norma, annunciate nel corso degli incontri periodici (cfr. paragrafo seguente) Incontri periodici a cadenza trimestrale Su base trimestrale, il fornitore si deve rende disponibile a effettuare, su richiesta, incontri con la Banca (anche in videoconferenza), per verificare congiuntamente che vengano garantiti nel tempo gli obiettivi di qualità, ridondanza, diversificazione e il rispetto degli SLA (cfr. 3.4). 3.4 Livelli di servizio (SLA) Tempi di attivazione dei collegamenti Il fornitore si impegna a fornire i collegamenti nei tempi indicati nel piano di dettaglio delle attività di cui al e Disponibilità dei collegamenti Ogni collegamento deve funzionare 365 giorni all anno, 24 ore su 24. L obiettivo di disponibilità su base annua di ciascuno dei collegamenti, a eccezione del collegamento di test, è indicato nella tabella 2. Disponibilità di ciascun collegamento (*) su 99,5% base annua (*) Nota: l obiettivo di disponibilità non riguarda il collegamento per l ambiente test. Tabella 2 obiettivo sulla disponibilità di ciascun collegamento. La disponibilità deve essere calcolata su base annua, escludendo dal computo gli intervalli di tempo interessati da attività di manutenzione programmata, sia ordinaria sia straordinaria, purché tali intervalli siano concordati con la Banca. Sono pure esclusi dal 18 di 22

20 computo eventi dovuti all indisponibilità di apparecchiature non oggetto di fornitura (ad es. VPN box della SWIFT, etc.). L obiettivo di disponibilità riguarda: - ciascuno dei due collegamenti a 20 Mbit/s per SSP; - ciascuno dei due collegamenti a 8 Mbit/s per esigenze domestiche Servizio di manutenzione correttiva Ai fini della definizione dei livelli di servizio, si distingue tra i seguenti due tipi di guasto: - standard: il guasto interessa un singolo collegamento; - urgente: il guasto inficia contemporaneamente il corretto funzionamento dei collegamenti caratterizzati dalla stessa capacità nominale. In caso di guasto, il fornitore deve intervenire per la riparazione e il ripristino del corretto funzionamento con gli obiettivi specificati nella tabella 3. Guasto standard Guasto urgente Obiettivi di riparazione dei guasti (*) Entro 16 ore Entro 8 ore (*) Nota: Il tempo di riparazione è misurato a partire dalla comunicazione del guasto e registrato dal sistema di trouble ticket. Tabella 3 obiettivi sui tempi di riparazione dei guasti. Il fornitore deve assicurare il servizio di ricezione delle richieste di intervento da parte della Banca (cfr ) sette giorni su sette, ventiquattro ore al giorno (24x7). 3.5 Modalità di pagamento Le modalità di pagamento sono specificate nel contratto. 19 di 22

21 3.6 Penali Tempi di attivazione dei servizi In caso di ritardi sui tempi di attivazione previsti (cfr ), sarà applicata, per ciascun giorno di ritardo, una penale pari allo 0,3 per mille dell ammontare netto contrattuale per i sei anni del periodo base Disponibilità dei collegamenti Qualora non sia rispettato l obiettivo di disponibilità definito nel 3.4.2: per ciascuna linea a 8 Mbps sarà applicata una penale pari allo 0,3 per mille dell ammontare netto contrattuale per i sei anni del periodo base per ogni giorno o frazione di giorno di disservizio eccedente l'obiettivo di disponibilità (cfr. tabella 2); per ciascuna linea a 20 Mbps sarà applicata una penale pari allo 0,9 per mille dell ammontare netto contrattuale per i sei anni del periodo base per ogni giorno o frazione di giorno di disservizio eccedente l'obiettivo di disponibilità (cfr. tabella 2); per le linee di test non si applicano penali Servizi di manutenzione Qualora i tempi di ripristino del corretto funzionamento di un collegamento guasto eccedano l obiettivo indicato nel 3.4.3: per ciascuna linea a 8 Mbps sarà applicata una penale pari allo 0,3 per mille dell ammontare netto contrattuale per i sei anni del periodo base per ogni giorno o frazione di giorno eccedente l'obiettivo temporale di ripristino (cfr. tabella 3); per ciascuna linea a 20 Mbps sarà applicata una penale pari allo 0,9 per mille dell ammontare netto contrattuale per i sei anni del periodo base per ogni giorno o frazione di giorno eccedente l'obiettivo temporale di ripristino (cfr. tabella 3); per le linee di test non si applicano penali. 20 di 22

22 4 SEZIONE QUARTA - Collaudo Sarà cura del fornitore predisporre dettagliate schede di collaudo che permettano di verificare: 1. l attuazione delle diversificazioni e delle ridondanze, attraverso l analisi della documentazione di progetto su: o percorsi dei collegamenti nell ultimo miglio; o ridondanze e diversificazioni nella transito sulla lunga distanza; o accessi alla rete SIPN; 2. il corretto funzionamento dei collegamento alla rete SIPN; 3. le prestazioni dei collegamenti in termini di capacità di trasporto, sulla base dell effettivo Committed Data Rate. Ciascuna scheda di collaudo deve indicare obiettivi, procedura da eseguire, strumenti necessari all esecuzione, risultati attesi. Limitatamente ai tempi di esecuzione dei test, il fornitore si impegna a fornire gli eventuali strumenti di test, qualora necessari. Le schede di collaudo devono essere sottoposte alla preventiva approvazione della Banca. 21 di 22

23 5 SEZIONE QUINTA MODALITA DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA La Relazione tecnica e l Offerta economica andranno predisposte secondo le istruzioni contenute nel disciplinare di gara e relativi allegati. 22 di 22

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

NT-5. Norma Tecnica. per la manutenzione sulle infrastrutture in fibra ottica

NT-5. Norma Tecnica. per la manutenzione sulle infrastrutture in fibra ottica NT-5 Norma Tecnica per la manutenzione sulle infrastrutture in fibra ottica Abstract Questo documento contiene le modalità tecniche per lo svolgimento delle attività di manutenzione degli impianti. Definisce

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.)

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) REGIONE BASILICATA PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO EVOLUTIVO E DI ASSISTENZA SPECIALISTICA DEL SISTEMA INFORMATIVO LAVORO BASIL DELLA REGIONE BASILICATA

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

STRUTTURA AZIENDALE PROVVEDITORATO ECONOMATO IL DIRIGENTE RESPONSABILE: DR. DAVIDE A. DAMANTI CAPITOLATO TECNICO

STRUTTURA AZIENDALE PROVVEDITORATO ECONOMATO IL DIRIGENTE RESPONSABILE: DR. DAVIDE A. DAMANTI CAPITOLATO TECNICO CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 DEL D. LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA HARDWARE E

Dettagli

ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO . IntrodDescrizione del Servizio a) Procedura di accreditamento Il Centro Servizi (CS) che richiede l accreditamento per la fornitura dell accesso fisico al Sistema

Dettagli

AEROPORTO GALILEO GALILEI DI PISA

AEROPORTO GALILEO GALILEI DI PISA CLIENTE - CUSTOMER SAT S.p.A. Società Aeroporto Toscano 3E Ingegneria S.r.l. Via G. Volpe, 92 - Galileo Galilei TITOLO TITLE AEROPORTO GALILEO GALILEI DI GARA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE SIGLA TAG

Dettagli

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE MCC MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE RETI CON OBBLIGO DI CONNESSIONE DI TERZI DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO SOMMARIO 1 OGGETTO pag. 3 2 AMBITO

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI CATALOGAZIONE, ARCHIVIAZIONE, GESTIONE E CONSULTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CIG:

Dettagli

Allegato tecnico. Premessa. Connettività

Allegato tecnico. Premessa. Connettività Allegato tecnico Premessa Allegato tecnico Il presente allegato tecnico descrive le modalità di accesso alla Rete Lepida, la rete a banda larga e ultralarga delle Pubbliche Amministrazioni. La Rete Lepida

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. del Servizio Polizia Scientifica

CAPITOLATO TECNICO. del Servizio Polizia Scientifica CAPITOLATO TECNICO Fornitura servizi professionali per la manutenzione ai sistemi hardware e ai prodotti software per il sistema APFIS per le esigenze del Servizio Polizia Scientifica INDICE 1. PREMESSA...

Dettagli

NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM TRUCK

NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM TRUCK NORME E CONDIZIONI OPZIONE PREMIUM TRUCK TELEPASS (di seguito TLP) offre ai propri Clienti che abbiano sottoscritto il contratto TELEPASS collegato ad un contratto VIACARD di conto corrente (di seguito

Dettagli

Allegato 1 al Contratto

Allegato 1 al Contratto CONCESSIONE DI DIRITTI D USO SU RISORSE DELLA RETE PUBBLICA REGIONALE (RPR) ai sensi della D.G.R. n.1373 del 18 luglio 2014 Allegato 1 al Contratto PROCEDURE, TEMPISTICHE, SLA, PENALI 1 INDICE 1. PREMESSA

Dettagli

Allegato 4- LIVELLI DI SERVIZIO (SLA)

Allegato 4- LIVELLI DI SERVIZIO (SLA) Allegato 4- LIVELLI DI SERVIZIO (SLA) In questo articolo sono definite le condizioni in base alle quali IZSLER riterrà perfezionata la fornitura dal punto di vista dei livelli di servizio attesi (SLA service

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE 75 REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 105/I0029624P.G. NELLA SEDUTA DEL 27/04/2004 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network)

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Provincia autonoma di Trento Servizio Semplificazione e Sistemi Informativi ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Pagina 1 di 11 INDICE 1 PREMESSA 2 LE COMPONENTI

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI ACQUISTO IN ECONOMIA, AI SENSI DELL ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/2006 E SS.MM.II. DELL AGENZIA REGIONALE PER LA TECNOLOGIA E L INNOVAZIONE Art. 1 Oggetto

Dettagli

Codice di Condotta Commerciale. per la vendita di energia elettrica ai clienti idonei finali

Codice di Condotta Commerciale. per la vendita di energia elettrica ai clienti idonei finali Codice di Condotta Commerciale per la vendita di energia elettrica ai clienti idonei finali ( Delibera ARG/com 104/10 Versione integrata e modificata dalle deliberazioni ARG/com 196/10 239/10 ) Titolo

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Allegato 1 CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Art. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L appalto ha per oggetto la fornitura di

Dettagli

TECNICO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE (D.

TECNICO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE (D. ACEA S.p.A. DISCIPLINARE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI COORDINATORE DELLA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE (D. Lgs. 81/2008 - Art. 89 punto 1 lett. e) e Art. 91) Roma, marzo 2015 Disciplinare

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CONCESSIONE IN USO ESCLUSIVO IRREVOCABILE (I.R.U.) O, IN ALTERNATIVA, SERVIZIO DI FIBRA SPENTA, ALL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE PER ALMENO 24 MESI DI DUE COPPIE DI FIBRE

Dettagli

Capitolato tecnico per il servizio di CALL CENTER

Capitolato tecnico per il servizio di CALL CENTER GENERALITA Capitolato tecnico per il servizio di CALL CENTER L Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (UNSC) per far fronte alle diverse ed aumentate necessità derivanti dal nuovo quadro normativo per

Dettagli

Allegato Tecnico al Contratto di Servizio

Allegato Tecnico al Contratto di Servizio FatturaPA Fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione Allegato Tecnico al Contratto di Servizio Allegato Tecnico al Contratto di Servizio fattura PA Versione gennaio 20145 Pagina 1 di 7

Dettagli

Capitolato tecnico Supporto tecnico Hardware su apparecchiature Cisco

Capitolato tecnico Supporto tecnico Hardware su apparecchiature Cisco Capitolato tecnico Supporto tecnico Hardware su apparecchiature Cisco codice: rev.: 00001 data: 03 Giugno 2009 INDICE 1. Introduzione...3 1.1 Scopo...3 2. Descrizione...4 2.1 Oggetto del Servizio...4 2.2

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014

DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014 DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014 Il Direttore Generale, nella sede dell Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna Via Castiglione, 29 nella data sopra indicata, alla presenza del Direttore Amministrativo

Dettagli

Progetto Esecutivo. Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4. Provincia di Foggia. Progetto MyCluster

Progetto Esecutivo. Convenzione. Telefonia Fissa e Connettività IP 4. Provincia di Foggia. Progetto MyCluster Progetto Esecutivo Convenzione Telefonia Fissa e Connettività IP 4 Provincia di Foggia Progetto MyCluster Fastweb S.p.A. Convenzione Telefonia Fissa e Connettività IP 4 1 di 11 INDICE 1 INTRODUZIONE 3

Dettagli

Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente.

Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente. Servizio di accesso ad internet in FIBRA OTTICA - Informazioni Tecniche Si tratta dell offerta di accesso ad Internet in FIBRA OTTICA di Rete-Tel costituita da circuiti portati fino alla sede del cliente.

Dettagli

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web 1 INDICE 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 3 2. SLA RELATIVO ALLA INFRASTRUTTURA PRIMARIA 3 2.1. Dati di targa... 3 2.2. Banda virtuale

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

BANDO DI GARA AVVISO DI PRECISAZIONE 26/10/2012

BANDO DI GARA AVVISO DI PRECISAZIONE 26/10/2012 BANDO DI GARA Progettazione, Fornitura e posa in opera, avvio operativo, collaudo e manutenzione in garanzia di un sistema di controllo autorizzato degli accessi al centro della Città di Prato AVVISO DI

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 29 MAGGIO 2014 236/2014/A AVVIO DI UNA PROCEDURA DI GARA APERTA, IN AMBITO NAZIONALE, FINALIZZATA ALLA STIPULA DI UN CONTRATTO DI APPALTO AVENTE AD OGGETTO LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI DI TRADUZIONE

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA GESTIONE

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres.

L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres. L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres. Regolamento per l acquisizione in economia di lavori e servizi attinenti

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

CONSIP S.p.A. Gara Buoni Pasto

CONSIP S.p.A. Gara Buoni Pasto ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO Allegato 6 al Disciplinare di Gara Capitolato Tecnico Pagina 1 di 16 SOMMARIO 1. Indicazioni generali

Dettagli

Prot. N.2660/C14 Modigliana, 31 Luglio 2014. BANDO DI GARA di appalto per il noleggio di fotocopiatrici per l Istituto Comprensivo

Prot. N.2660/C14 Modigliana, 31 Luglio 2014. BANDO DI GARA di appalto per il noleggio di fotocopiatrici per l Istituto Comprensivo I S T I T U T O C O M P R E N S I V O M O D I G L I A N A Via Manzoni,13 Modigliana (FC) Tel.0546-941024/949189 - Fax 0546-942125 e-mail icmodigliana@gmail.com sito Web www.delfo.forli-cesena.it/icmodigliana

Dettagli

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI)

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO OGGETTO: Procedura aperta per la progettazione, fornitura e installazione di impianti solari termici e fotovoltaici,

Dettagli

Modalità di segnalazione al Centro di. Gestione Rete di problematiche riscontrate. nell utilizzo dei terminali sulla rete ERretre

Modalità di segnalazione al Centro di. Gestione Rete di problematiche riscontrate. nell utilizzo dei terminali sulla rete ERretre Modalità di segnalazione al Centro di Gestione Rete di problematiche riscontrate nell utilizzo dei terminali sulla rete ERretre Pagina 1 di 8 Indice 1. Premessa... 3 2. Il Centro di Gestione della Rete

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA Gara per la fornitura di gas metano per il periodo 1 dicembre 2008 30 novembre 2009 ed energia elettrica per l anno solare 2009 all Università degli Studi di Perugia 1. OGGETTO DELLA GARA CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

Servizio Connessione Internet primaria per le sedi GME di via Palmiano e viale M. Pilsudski

Servizio Connessione Internet primaria per le sedi GME di via Palmiano e viale M. Pilsudski Servizio Connessione Internet primaria per le sedi GME di via Palmiano e viale M. Pilsudski codice: rev.: 1.0.00 data: 06 Giugno 2007 REVISIONI Rev. Data Autore/i Firma Descrizione Nome Unità Responsabile

Dettagli

CONTRATTO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA DI IMPIANTO TERMICO INDIVIDUALE DI POTENZA INFERIORE A 35 kw. Art. 1

CONTRATTO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA DI IMPIANTO TERMICO INDIVIDUALE DI POTENZA INFERIORE A 35 kw. Art. 1 CONTRATTO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA DI IMPIANTO TERMICO INDIVIDUALE DI POTENZA INFERIORE A 35 kw Art. 1 Tra l Impresa. Con sede in. Via/Piazza/Località.... N. civico.. Tel... cellulare.... N. di iscrizione

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Il Codice di condotta commerciale per la vendita di energia elettrica Cosa riguarda Quando si applica Ulteriori obblighi Con la liberalizzazione del mercato dell energia elettrica, tutti i clienti hanno

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1. Oggetto

DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1. Oggetto DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1 Oggetto Il presente disciplinare regolamenta le modalità di funzionamento della Centrale Acquisti

Dettagli

Allegato D Assistenza tecnica personalizzata Assistenza personalizzata

Allegato D Assistenza tecnica personalizzata Assistenza personalizzata Allegato D Assistenza tecnica personalizzata Il servizio di assistenza tecnica personalizzata consiste nel controllo centralizzato del sistema di fonia dell Università, attraverso la supervisione dello

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015 GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA SULL AREA GESTIONALE (SISTEMA ESACE) DEL SISTEMA INFORMATIVO DI SACE CIG 6315997D98 RICHIESTE DI CHIARIMENTO

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI

LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI Allegato 7 alla lettera d invito Allegato E al Contratto Quadro Allegato E al Contratto Esecutivo LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2009 PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONE

Dettagli

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO Il servizio di larghezza di banda di Interoute comprende Circuiti protetti e Circuiti non protetti che veicolano il traffico delle telecomunicazioni tra punti fissi in tutto

Dettagli

COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino

COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino COPIA ALBO COMUNE DI VILLAREGGIA Provincia di Torino Determinazione del Responsabile Servizio: TECNICO N. 30/8 del 16/04/2014 Responsabile del Servizio : Arch. CARRA Franco OGGETTO : SERVIZI CIMITERIALI

Dettagli

CONVENZIONE. tra. il Soggetto gestore EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA della provincia di Lucca (ERP)

CONVENZIONE. tra. il Soggetto gestore EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA della provincia di Lucca (ERP) CONVENZIONE tra il Soggetto gestore EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA della provincia di Lucca (ERP) il COMITATO PARITETICO TERRITORIALE per la prevenzione infortuni, l igiene e l ambiente di lavoro per le

Dettagli

Centrale Regionale Acquisti

Centrale Regionale Acquisti Guida all acquisto tramite Negozio Elettronico NECA Istruzioni specifiche per la Fornitura di Divise per polizia locale Introduzione La presente guida ha l obiettivo di descrivere le modalità di acquisto

Dettagli

SERVICE LEVEL AGREEMENT DI TELECOM ITALIA. Servizio di Accesso NGAN. (Mercato 4) 19 dicembre 2014

SERVICE LEVEL AGREEMENT DI TELECOM ITALIA. Servizio di Accesso NGAN. (Mercato 4) 19 dicembre 2014 SERVICE LEVEL AGREEMENT DI TELECOM ITALIA 2015 Servizio di Accesso NGAN (Mercato 4) 19 dicembre 2014 1 / 13 Service Level Agreement di 2015 INDICE 1 SCOPO...3 2 SLA DI PROVISIONING...4 2.1 SLA PER LA FORNITURA

Dettagli

Schema di CONVENZIONE

Schema di CONVENZIONE Schema di CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI NEMBRO E LA SOCIETA SERIO SERVIZI AMBIENTALI S.R.L. PER LA REALIZZAZIONE DEI SEGUENTI IMPIANTI FOTOVOLTAICI: - IMPIANTO FOTOVOLTAICO SULLA SCUOLA PRIMARIA DEL CENTRO;

Dettagli

Comune di Mori Provincia di Trento

Comune di Mori Provincia di Trento FORMAZIONE OBBLIGATORIA SICUREZZA D. LGS. 81/08 CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DELLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PER IL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI MORI

Dettagli

Delibera n. 188/05 L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 14 settembre 2005

Delibera n. 188/05 L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 14 settembre 2005 pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 14 settembre 2005 Delibera n. 188/05 DEFINIZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE E DELLE MODALITÀ PER L EROGAZIONE DELLE TARIFFE INCENTIVANTI DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI,

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PER IL PERSONALE DIPENDENTE DELLA PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA

CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA REGOLAMENTO CONSORTILE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA Il funzionamento tecnico-amministrativo del Consorzio è retto, oltre che dalle disposizioni

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LE TELECOMUNICAZIONI

TECNICO SUPERIORE PER LE TELECOMUNICAZIONI ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LE TELECOMUNICAZIONI STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

Contratto di manutenzione delle infrastrutture radio installate presso sedi di via Patriarcato, via Liruti e via Prefettura

Contratto di manutenzione delle infrastrutture radio installate presso sedi di via Patriarcato, via Liruti e via Prefettura Contratto di manutenzione delle infrastrutture radio installate presso sedi di via Patriarcato, via Liruti e via Prefettura Viale Robert Schumann, 3 33100 UDINE Tel. 0432-522444 Fax 0432-523632 P.I. 00631240306

Dettagli

PLANETEL. Service Level Agreement. Qualità dei servizi. Punti di Contatto. Per. Servizi Planetel di

PLANETEL. Service Level Agreement. Qualità dei servizi. Punti di Contatto. Per. Servizi Planetel di PLANETEL Service Level Agreement - Qualità dei servizi - Punti di Contatto Per Servizi Planetel di Trasmissione DATI Chiamate vocali VoIP CS - CPS Housing, Hosting e Server Virtuali Indice Service Level

Dettagli

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Finanziatore Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi e/o registri Iscritta all Albo delle

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO PROVINCIA DI VARESE LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA PER FINALITA DI SICUREZZA URBANA Elaborato 4 Redatto da PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO PIANO DI MANUTENZIONE E FORMAZIONE Rev.

Dettagli

Agenzia per l Italia Digitale CAPITOLATO TECNICO PER

Agenzia per l Italia Digitale CAPITOLATO TECNICO PER CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI PROFESSIONALI DI CONSULENZA METODOLOGICA E ORGANIZZATIVA NELL AMBITO DEL PROGETTO Documento Versione Data di rilascio Capitolato tecnico 1.0 4 marzo 2013

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO D.R. N. 688 DEL 10/12/2007 (sostituisce il testo emanato con D.R. n. 449 del 06/09/2007.) REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO CAPO I Art. 1 1. Il presente regolamento disciplina

Dettagli

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO relativo alla Procedura selettiva n. 238/2014 ai sensi dell art. 125 comma 11 del D.Lgs. n.163/2006 per l affidamento del servizio di consulenza ed assistenza di carattere

Dettagli

COMUNE DI EDOLO CAPITOLATO D APPALTO. Provincia di Brescia Ufficio Tecnico Lavori Pubblici

COMUNE DI EDOLO CAPITOLATO D APPALTO. Provincia di Brescia Ufficio Tecnico Lavori Pubblici COMUNE DI EDOLO Provincia di Brescia Ufficio Tecnico Lavori Pubblici Tel. 0364-773036 Fax 0364-71162 C.F. 00760070177 P.IVA 00577230980 L.go Mazzini n.1 25048 EDOLO (BS) - E-mail uff.tecnico@comune.edolo.bs.it

Dettagli

AMBITO DI APPLICAZIONE

AMBITO DI APPLICAZIONE PROCEDURA OPERATIVA PER L ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO ALTERNATIVO DI FORNITURA DI GAS TRAMITE CARRO BOMBOLAIO PRESSO I PUNTI DI RICONSEGNA ALLACCIATI ALLA RETE NETENERGY SERVICE SRL OGGETTO La presente

Dettagli

CONTRATTO DI VENDITA (CON RISERVA DELLA PROPRIETA') DI APPARECCHIATURE PER L ELABORAZIONE ELETTRONICA DEI DATI

CONTRATTO DI VENDITA (CON RISERVA DELLA PROPRIETA') DI APPARECCHIATURE PER L ELABORAZIONE ELETTRONICA DEI DATI Ent 1 CONTRATTO DI VENDITA (CON RISERVA DELLA PROPRIETA') DI APPARECCHIATURE PER L ELABORAZIONE ELETTRONICA DEI DATI... (Ragione Sociale dell Azienda) 1) Compravendita. La... (qui di seguito denominata

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata

Università degli Studi della Basilicata Università degli Studi della Basilicata SERVIZIO DI ASSISTENZA MANUTENTIVA E GESTIONE TECNICA E SISTEMISTICA DEI SISTEMI COSTITUENTI LA RETE DI TELEFONIA DELL'UNIVERSITA' CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 PREMESSA 2bite adotta questa Carta dei Servizi in osservanza dei principi stabiliti dalla direttiva sulla qualità e carta dei servizi di telecomunicazione stabiliti

Dettagli

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE.

FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO MEZZI AZIENDALE. Pag. 1 di 6 CAPITOLATO SPECIALE RELATIVO AL SERVIZIO FINANZIARIO E BANCARIO PER L ACQUISIZIONE DI UN FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PIANO 1 Pag. 2 di 6 INDICE ART. 1 OGGETTO DEL CONTRATTO --------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE PER L INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI FOTOVOLTAICI Approvato con deliberazione di C.C. n. 51 del 29/09/2008

Dettagli

Istituto d Istruzione Secondaria Superiore Umberto I

Istituto d Istruzione Secondaria Superiore Umberto I Regione Siciliana Ministero dell Istruzione Unione Europea Assessorato Regionale P. I. dell Università e della Ricerca Istituto d Istruzione Secondaria Superiore Umberto I LICEO CLASSICO STATALE "UMBERTO

Dettagli

SEZIONE III - Corsi di Aggiornamento, Perfezionamento e di Formazione professionale. SEZIONE I Disposizioni generali. Art.

SEZIONE III - Corsi di Aggiornamento, Perfezionamento e di Formazione professionale. SEZIONE I Disposizioni generali. Art. Regolamento per l istituzione e la gestione dei Master universitari di I e di II livello, dei Corsi di aggiornamento, perfezionamento e di formazione professionale SEZIONE I- Disposizioni generali SEZIONE

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Il Codice di condotta commerciale per la vendita di gas naturale Cosa riguarda Quando si applica Con la liberalizzazione del mercato del gas naturale, tutti i clienti del servizio gas hanno la possibilità

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA

COMUNE DI CIVITAVECCHIA COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma REGOLAMENTO SULLE ATTIVITÀ DI FORMAZIONE, AGGIORNAMENTO E RIQUALIFICAZIONE DEL PERSONALE DEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA Parte I (ATTIVITÀ FORMATIVA) Art. 1 (Campo

Dettagli

REGOLAMENTO RELATIVO ALL ACCESSO MEDIANTE VPN AI CENTRI SERVIZI DI INNOVAPUGLIA

REGOLAMENTO RELATIVO ALL ACCESSO MEDIANTE VPN AI CENTRI SERVIZI DI INNOVAPUGLIA Pagina: 1 di 7 ALL ACCESSO MEDIANTE VPN AI CENTRI SERVIZI DI INNOVAPUGLIA Copia a distribuzione controllata n.ro. Distribuita a:.. Pagina: 2 di 7 Storia delle revisioni: EDIZIONI E REVISIONI Edizione e

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Individuazione degli elementi informativi e definizione delle modalità tecniche e dei termini relativi alla trasmissione degli elenchi di cui all articolo 37, commi 8 e 9, del decreto legge 4 luglio 2006,

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA PER LE ATTIVITÀ DI APERTURA DI NUOVI PUNTI DI RICONSEGNA E PER LA CHIUSURA/RIAPERTURA DI PUNTI DI RICONSEGNA ESISTENTI

PROCEDURA OPERATIVA PER LE ATTIVITÀ DI APERTURA DI NUOVI PUNTI DI RICONSEGNA E PER LA CHIUSURA/RIAPERTURA DI PUNTI DI RICONSEGNA ESISTENTI PROCEDURA OPERATIVA PER LE ATTIVITÀ DI APERTURA DI NUOVI PUNTI DI RICONSEGNA E PER LA CHIUSURA/RIAPERTURA DI PUNTI DI RICONSEGNA ESISTENTI Con riferimento alle disposizioni previste dal Codice di Rete

Dettagli

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CONTRATTO DI CREDITO RIMBORSABILE MEDIANTE RILASCIO DI DELEGAZIONE DI PAGAMENTO PRO-SOLVENDO DI QUOTE DELLO STIPENDIO, SALARIO, COMPENSO IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE

Dettagli

MODULO OFFERTA ECONOMICA

MODULO OFFERTA ECONOMICA Allegato 1 al documento Modalità presentazione offerta GARA A PROCEDURA APERTA N. 1/2007 PER L APPALTO DEI SERVIZI DI RILEVAZIONE E VALUTAZIONE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DELLA NORMATIVA VIGENTE IN MATERIA

Dettagli

SPECIFICA DI ASSICURAZIONE QUALITA

SPECIFICA DI ASSICURAZIONE QUALITA 1 di 8 1 PRESCRIZIONI PER LA GESTIONE DI SERVIZI DI PROGETTAZIONE SULLA BASE DI DOCUMENTI DI 2 Parte Titolo 3 PARTE I I.1 PREMESSA I.2 SCOPI I.3 PRESCRIZIONI RELATIVE ALL'ORGANIZZAZIONE AZIENDALE DELLA

Dettagli

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 BANDO DI GARA NOLEGGIO FOTOCOPIATRICI Alle ditte RCO - l.bassotti@rcoonline.it Vema Copy info@vemacopy.it BASCO BAZAR info@basco-bazar2.it FASTREND

Dettagli

E.T.R.A. S.P.A. La società E.T.R.A. S.p.A. con sede legale in Bassano del Grappa (Vi),

E.T.R.A. S.P.A. La società E.T.R.A. S.p.A. con sede legale in Bassano del Grappa (Vi), E.T.R.A. S.P.A. CONTRATTO DI SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA.- Tra: La società E.T.R.A. S.p.A. con sede legale in Bassano del Grappa (Vi), Largo Parolini n.82/b, C.F. n.03278040245, che interviene

Dettagli

PROCEDURA PR.07/03. Progettazione e sviluppo software STATO DI REVISIONE. Verificato da

PROCEDURA PR.07/03. Progettazione e sviluppo software STATO DI REVISIONE. Verificato da PROCEDURA PR.07/03 Progettazione e sviluppo software STATO DI REVISIONE NUMERO REVISIONE DATA Emesso da DT Fabio 0 15/07/03 Matteucci 1 22/12/03 Fabio Matteucci 2 Verificato da Rappresentante della Direzione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI AUTOFINANZIAMENTO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI AUTOFINANZIAMENTO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ DI AUTOFINANZIAMENTO (emanato con D.R. n. 280 2013, prot. n. 6837 I/3 del 12.03.2013) Articolo 1 (Scopo e ambito di applicazione) 1. Il presente regolamento ha

Dettagli

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA 23 febbraio 2015, Bologna Circ. N. 0023/02/2015 Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA Gentile Cliente, abbiamo rilasciato un nuovo modulo software e creato un servizio web per

Dettagli

TARIFFE E CORRISPETTIVI

TARIFFE E CORRISPETTIVI TARIFFE E CORRISPETTIVI CONVENZIONE TELEFONIA MOBILE 6 Tariffe e corrispettivi di cui nel seguito non comprendono tasse ed imposte, quali la tassa di concessione governativa, ove applicabile, e l IVA.

Dettagli

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI

PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI REGOLAMENTO PER IL RILASCIO E L UTILIZZO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA DELL AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA FEDERICO II PER FINI ISTITUZIONALI Approvato con deliberazione n. 463 del 10.08.2015

Dettagli

Allegato B) Specifiche di manutenzione ordinaria

Allegato B) Specifiche di manutenzione ordinaria Allegato B) Specifiche di manutenzione ordinaria B)-1 Manutenzione ordinaria programmata dei siti periferici e del centro di controllo 1. La manutenzione programmata da effettuarsi almeno due volte all

Dettagli

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4

Articolo 1. Oggetto dell appalto... 3 Articolo 2. Oggetto della fornitura... 4 ALLEGATO 2 Capitolato d appalto per la fornitura di apparati di rete e materiale necessario al collegamento delle sedi della seconda fase di Lepida nel Comune di Carpi Pagina 1 di 9 Articolo 1. Oggetto

Dettagli