Indice degli argomenti trattati:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indice degli argomenti trattati:"

Transcript

1 LE ADOZIONI E GLI ADEMPIMENTI DELL'UFFICIALE DI STATO CIVILE E ANAGRAFE. Donato Berloco Volume di circa 300 pagine Euro 36,00 (10% sconto abbonati Lo Stato Civile Italiano ) Sepel, Giugno 2011 Indice degli argomenti trattati: ADOZIONE DI PERSONE MAGGIORI DI ETA PRONUNCIATE IN ITALIA Cognome dell adottato alla luce della sentenza della Corte Costituzionale n.120 del maggio Contenuto dell art.299 del c.c. anteriormente alla pronuncia. L innovazione introdotta dalla Corte Costituzionale. Le precedenti pronunce della Corte Costituzionale. Il cognome della persona maggiorenne adottata dalla seconda moglie del padre. Attribuzione del proprio cognome al figlio maggiorenne della moglie:possibilità di ricorrere all adozione da parte del marito o al cambiamento di cognome. Adozione e successivo riconoscimento. Cognome che spetta all adottato. Modifiche al codice civile. Adozione in Italia di straniero maggiorenne - Cognome attribuito dal giudice. Adozione in Italia di maggiorenne straniero - Il tribunale nulla dispone in ordine al cognome. E da escludersi l applicazione di ufficio dell art. 299 c.c. Cittadino straniero maggiorenne adottato - Generalità da registrare in anagrafe. Adozione di maggiorenne e di minore in casi particolari- Rilascio di estratto di nascita. Disamina sull adozione dello straniero maggiorenne senza titolo di soggiorno alla luce della legge n.94/2009 Disposizioni in materia di sicurezza pubblica. Iscrizione in anagrafe di maggiorenne straniero adottato da cittadino italiano. Obbligatorietà del permesso di soggiorno. La legge da applicare a riguardo del cognome in caso di adozione in Italia di un maggiorenne straniero. Adozione di cittadina straniera maggiorenne. Attribuzione per errore della cittadinanza italiana. Rimedi da apprestare. Comunicazione del preavviso di rigetto (art.10 bis legge 241/1990). Quando diventa trascrivibile nei registri dello stato civile il provvedimento di adozione di maggiorenne straniero pronunciato in Italia. Decorrenza degli effetti. 1

2 ADOZIONE STRANIERA DI PERSONA MAGGIORENNE Competenza dell ufficiale dello stato civile a rendere efficace il provvedimento straniero di adozione di persona maggiorenne. Cittadinanza L ADOZIONE E IL RAPPORTO DI PARENTELA Adozione di persone maggiori di età. Individuazione del parente dell adottato cui accollare le spese funerarie. Adozione di minori in forma legittimante. Rapporti parentali Adozione di minori in casi particolari. I rapporti di parentela. ADOZIONE LEGITTIMANTE INTERNA Rilevanti modifiche introdotte dalla legge ,n.149, in ordine alle funzioni dell ufficiale dello stato civile e di anagrafe. I profili sociali. L affidamento familiare di minore. Ripercussioni a livello anagrafico. Lo stato di adottabilità. L età e i presupposti per l adozione. La natura del provvedimento di adozione Momento della decorrenza dell adozione legittimante interna. Luogo di trascrizione della sentenza. Trasferimento di residenza del minore adottato. Certificazioni anagrafiche riguardanti minori affidati e poi adottati. Rilascio di certificazioni anagrafiche ADOZIONE DI MINORI IN CASI PARTICOLARI Il divario di età. Natura del provvedimento di adozione in casi particolari. Decorrenza degli effetti. Il cognome del minore adottato in forma particolare. Organo a dichiarare efficace in Italia una sentenza straniera di adozione di minore in casi particolari Minore straniero, figlio del proprio coniuge straniero. Cognome al minore a norma dell art.44 della legge n.184/1983. Minore straniero nato in Italia adottato ai sensi dell art.44, 1 comma, lett.b) della legge n.184/83 da cittadino italiano marito della madre straniera. Competenza territoriale ad emettere l attestazione del sindaco. Rapporto tra il riconoscimento agli effetti della legittimazione e l adozione di minore in casi particolari. Adozione di minore straniero in casi particolari da parte di cittadini stranieri. Il cognome dell adottato. Il decreto del Tribunale per i minorenni va trascritto anche se manchi l atto di nascita. Competenza dell ufficiale dello stato civile a riconoscere un provvedimento straniero di adozione in casi particolare quando l adottato- nel frattempo- sia divenuto maggiorenne. 2

3 Adozione in Italia di minore straniero in casi particolari da parte di parente del minore adottato e rapporto di filiazione. Effetti sulla cittadinanza Certificazione Adozione legittimante internazionale - Decorrenza degli effetti di filiazione e di cittadinanza. Certificazione. DIVIETO DI DIFFUSIONE DI NOTIZIE SULL ADOZIONE LEGITTIMANTE Il novellato articolo 28 della legge184/1983. Dal sito del Garante della Privacy si riporta la news del 25/3/2008 in tema di:" Il Garante ai mezzi di informazione: senza il consenso dei genitori, non si può scrivere "bambino adottato Certificazioni anagrafiche riguardanti minori affidati e poi adottati. Divieto di rilasciare copia integrale dell atto di nascita. Organo competente a rilasciare l autorizzazione all accesso. Affiliazione convertita in adozione- Informazioni relative ai genitori biologici. Autorizzazione del Tribunale. Rilascio di certificazione con generalità dei genitori nell adozione di minori in casi particolari. Rilascio copia integrale di atto di nascita richiesta dal Tribunale per i minorenni. Diritto di accesso ad atti di persone adottate. La volontà della madre naturale di non essere nominata, ai sensi dell art.30, 1 comma, del dpr 396/2000. Accesso richiesto da figlio abbandonato e mai adottato Autorizzazione del Tribunale per l accesso alle notizie sugli affiliati. ADOZIONE INTERNAZIONALE Adozioni internazionali da parte di single: limiti di ammissibilità. La preferenza manifestata dagli aspiranti adottanti per minori di una certa etnia è valutata negativamente ai fini dell ammissibilità all adozione. Autentica di firma dell atto di assenso. Il soggetto abilitato può essere anche l impiegato incaricato dal sindaco. Delega a un rappresentante da agire all estero. Trascrizione sentenza di adozione di minore straniero riconosciuta quale provvedimento preadottivo. Adozione di minore all'estero nel frattempo divenuto maggiorenne. Richiesta di riconoscimento. Competenza dell ufficiale dello stato civile. Riconoscimento provvedimento di adozione di minore pronunciato in un Paese non aderente alla Convenzione dell Aja del 29 maggio Gli aspetti più salienti della Convenzione dell Aja del 29 MAGGIO 1993 ratificata dall Italia con legge 31 dicembre 1998, n.476. Trascrizione provvedimento di adozione pronunciato all'estero - Modalità. Adozione internazionale. Circolare del Ministero dell Interno n.6/2003 sulla trascrizione dell atto di nascita dell adottato. Precedenti direttive ministeriali. L attuale orientamento sulla trascrizione dell atto di nascita. Trascrizione atto di nascita originario del minore straniero adottato Trascrizione atto di nascita di neo cittadino - Patronimico - Rimedi. 3

4 Principi rilevanti in materia di adozione legittimante internazionale. Invio dell atto di nascita originario e quello ricostruito. Invio del solo atto di nascita originario. Orientamenti discordanti sulla trascrizione degli atti di nascita Trascrizione atto di nascita dall'estero sostituito da un "affidavit" o da una dichiarazione sostitutiva. Impossibilità. Iscrizione anagrafica del minore straniero adottato Pareri dell Istat e del Ministero della Giustizia in ordine alla iscrizione anagrafica. I dati personali dello straniero sono desunti dal suo passaporto. Modifica del luogo di nascita nella sentenza straniera. Modifica anche del prenome nella sentenza straniera. Adozione internazionale di minore straniero. Doppio cognome imposto dall Autorità straniera. Correzione a sensi del 2 comma dell'art. 98 del DPR n. 396/2000. DECORRENZA DEGLI EFFETTI DELL ADOZIONE DI MINORE STRANIERO E DELL ACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA Nuova linea interpretativa. Acquisto cittadinanza per adozione di minore avvenuta all estero. Competenza territoriale ad emettere l'attestazione del sindaco per l'acquisto automatico della cittadinanza italiana Adozione di minore straniera pronunciata in Italia - Acquisto della cittadinanza italiana - Decorrenza. Circolare del Ministero dell Interno n.k del QUADRO RIEPILOGATIVO DI TUTTE LE IPOTESI DI ADOZIONI Adozione in Italia di persone maggiori di età, ai sensi dell art.291 e seguenti del c.c. Adozione in Italia di minori in casi particolari, a mente dell art.44 della legge n. 184/83. Adozione di minori stranieri in casi particolari pronunciata all estero. Adozione in Italia di minore in forma legittimante, ai sensi art.26 della legge 184/83. Adozione di minore in forma legittimante perfezionata all estero, in uno Stato aderente alla Convenzione dell Aja del 1993, ai sensi degli artt. 34 e 35, 3 comma, della legge 4 maggio 1983, n. 184 (Diritto del minore ad una famiglia), così come modificati dalla legge 31 dicembre 1998, n. 476 (Ratifica ed esecuzione della Convenzione per la tutela dei minori e la cooperazione in materia di adozione internazionale, fatta a L'Aja il 29 maggio Adozione di minore in forma legittimante pronunciata in Stato aderente alla Convenzione dell Aja, ma perfezionata con l arrivo del minore in Italia, ai sensi dell art.35, comma 4, della legge 4/5/1984, N.184 Adozione internazionale di minori perfezionata all estero in uno Stato non aderente alla Convenzione dell Aja, e neppure firmatario di Accordi bilaterali, ai sensi dell art.36, comma 2, della legge 4/5/1984, N.184. Trascrizione atto di nascita dell adottato 4

5 Legalizzazione degli atti provenienti dall estero La legalizzazione: concetto e funzione Organi deputati alla legalizzazione La Convenzione dell Aja del 5 ott Necessarietà della traduzione degli atti formati all estero. Traduzione eseguita dall Autorità diplomatica o consolare italiana La figura del traduttore ufficiale e del traduttore o interprete giurato. Traduzione eseguita all estero. Traduzione fatta in Italia. Traduzione parziale. Risposte agli interrogativi posti all inizio dell intervento. RECENTI ORIENTAMENTI IN MATERIA DI ADOZIONE Circolare del Ministero dell Interno n. K.60.1 del 5 gennaio 2007, in tema di minore straniero, nel frattempo divenuto maggiorenne, adottato da cittadino italiano. Direttiva interministeriale del Ministero dell Interno e del Ministero delle Politiche per la Famiglia in data in ordine al permesso di soggiorno. CASISTICA Adozione di minori in casi particolari. Cognome dell adottato. Assunzione automatica del cognome dell adottante anteposto a quello originario. Adozione di minori stranieri in casi particolari. Acquisto della cittadinanza italiana. Non si richiede l attestazione del sindaco. Adozione di minore straniero - Trascrizione atto di nascita riformulato con il cognome del genitore adottivo - Motivazioni. Adozione di minori in casi particolari - Art. 44 della legge 184/ Doppio cognome. Adozione di minore in casi particolari da parte di stranieri - Il cognome dell'adottato. Competenza dell ufficiale dello stato civile a rendere esecutiva in Italia una sentenza straniera di adozione di minori in casi particolari. Adozione di maggiorenne straniero emessa in Italia. Adempimenti. Sentenza di adozione di maggiorenne straniero pronunciata all estero. Competenza dell ufficiale dello stato civile. Cognome della persona maggiorenne adottata. Caso Adozione di minore straniera in casi particolari fatta all estero da adottante straniero. Successivo acquisto della cittadinanza italiana da parte dell adottante. Effetti sull adottato. Caso. Trascrizione nel Comune di residenza degli adottanti della sentenza straniera di adozione legittimante di minore straniero. APPENDICE NORMATIVA 5

Straniero divenuto italiano

Straniero divenuto italiano Straniero divenuto italiano Efficacia e trascrizioni degli atti di stato civile Relatore: Valeria Pini Esperto Anusca Provincia di Bergamo, 9 maggio 2012 D.P.R. n 396 del 03/11/2000 Regolamento dello stato

Dettagli

DICHIARAZIONE DI DOMICILIO TEMPORANEO

DICHIARAZIONE DI DOMICILIO TEMPORANEO DICHIARAZIONE DI DOMICILIO TEMPORANEO Iscrizione nello Schedario della Popolazione Temporanea (art. 8, Legge 24/12/1954, n. 1228; art. 32 DPR 30/05/1989, n. 223) specificare il comune di residenza specificare

Dettagli

Capitolo 4 Z Filiazione ed adozione

Capitolo 4 Z Filiazione ed adozione Edizioni Simone - Vol. 45/1 Compendio di Diritto Internazionale privato e processuale Parte seconda Cenni di parte speciale Capitolo 4 Z Filiazione ed adozione Sommario Z 1. La filiazione. - 2. L adozione.

Dettagli

i limiti di età dei coniugi adottanti L'età degli adottanti deve superare di almeno 18 anni e di non più di 45 l età dell'adottando.

i limiti di età dei coniugi adottanti L'età degli adottanti deve superare di almeno 18 anni e di non più di 45 l età dell'adottando. CHE COS' E' L'ADOZIONE? E' l'istituto giuridico che tende a garantire al bambino in stato di abbandono il diritto a vivere serenamente all'interno di una famiglia. La legge n. 476 del 31 dicembre 1998

Dettagli

Associazione C rescere

Associazione C rescere Organizzazione di Volontariato Associazione C rescere con la sindrome di Turner e altre Malattie Rare ONLUS ex art. 10 c. 8 dlgs n 460/1997 Via Massarenti 11-40138 Bologna presso la Clinica Pediatrica

Dettagli

UNIONE ITALIANI NEL MONDO

UNIONE ITALIANI NEL MONDO IM UNIONE ITALIANI NEL MONDO CITTADINANZA ITALIANA DIRITTI E PROCEDURE Introduzione Il possesso della cittadinanza italiana indica l appartenenza allo Stato italiano e serve per avvalersi dei diritti

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE. Capitolo 1 LA FILIAZIONE NOTE INTRODUTTIVE. di GILDA FERRANDO

INDICE INTRODUZIONE. Capitolo 1 LA FILIAZIONE NOTE INTRODUTTIVE. di GILDA FERRANDO INDICE XV Aggiornamento. Disegno di legge delega sullo status giuridico dei figli INTRODUZIONE Capitolo 1 LA FILIAZIONE NOTE INTRODUTTIVE di GILDA FERRANDO 3 1. Le linee evolutive 7 2. I diritti del bambino

Dettagli

Le coppie che chiedono l adozione di un bambino

Le coppie che chiedono l adozione di un bambino 1 febbraio 2005 Le coppie che chiedono l adozione di un bambino Anno 2003 L Istat diffonde i risultati dell indagine sulle domande di adozione, condotta per la prima volta nel 2003 presso i 29 tribunali

Dettagli

CITTÀ DI NARNI. Acquisto cittadinanza italiana

CITTÀ DI NARNI. Acquisto cittadinanza italiana CITTÀ DI NARNI Denominazione procedimento Potere sostitutivo in caso di inerzia Descrizione iter procedimento Tipologia provvedimento finale Settore Ufficio competente Indirizzo Acquisto cittadinanza italiana

Dettagli

Domanda per la richiesta dell assegno di maternità (ai sensi dell art.66 della legge 448/98)

Domanda per la richiesta dell assegno di maternità (ai sensi dell art.66 della legge 448/98) COMUNE DI IMPRUNETA (Provincia di Firenze) Servizio Affari Generali Ufficio Socio Educativo Domanda per la richiesta dell assegno di maternità (ai sensi dell art.66 della legge 448/98) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

Dettagli

La cittadinanza italiana

La cittadinanza italiana La cittadinanza italiana fonti normative L. 5 febbraio 1992, n.91 (nuove norme sulla cittadinanza) DPR 12 ottobre 1993,n.572 (regolamento di esecuzione l.91/1992) leggi complementari L. 13 giugno 1912,n.555

Dettagli

INTERESSE DEL MINORE ED ATTRIBUZIONE DEL COGNOME PATERNO

INTERESSE DEL MINORE ED ATTRIBUZIONE DEL COGNOME PATERNO INTERESSE DEL MINORE ED ATTRIBUZIONE DEL COGNOME PATERNO Il tribunale per i minorenni, considerato che il minore Tizietto, di sette anni, già riconosciuto dalla madre Caia, era stato successivamente riconosciuto

Dettagli

2000 - Aggiornamento CI0701us30 VOCE I 7.1 LST/XXX,1. ENTI LOCALI D.P.R. 3 novembre 2000, n. 396

2000 - Aggiornamento CI0701us30 VOCE I 7.1 LST/XXX,1. ENTI LOCALI D.P.R. 3 novembre 2000, n. 396 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLI- CA 3 novembre 2000, n. 396 «Regolamento per la revisione e la semplificazione dell ordinamento dello stato civile, a norma dell art. 2, comma 12, della legge 15 maggio

Dettagli

Moduli di autocertificazione

Moduli di autocertificazione Moduli di autocertificazione In base al D.P.R. 28.12.2000 n. 445 il cittadino può ricorrere all'autocertificazione per la sostituzione e la riduzione dell'uso dei certificati. Tale D.P.R. permette la sostituzione

Dettagli

Adozione internazionale da parte di single legittima ''in casi particolari'' Corte Costituzionale, ordinanza 29.07.2005 n.

Adozione internazionale da parte di single legittima ''in casi particolari'' Corte Costituzionale, ordinanza 29.07.2005 n. Adozione internazionale da parte di single legittima ''in casi particolari'' Corte Costituzionale, ordinanza 29.07.2005 n. 347 (Luigi Viola) Con l ordinanza 347/05 la Corte Costituzionale, pur dichiarando

Dettagli

L sottoscritt (cognome) (nome) sesso(m/f) nat il. cittadino/a residente a (città) Prov: Stato via nr. dal

L sottoscritt (cognome) (nome) sesso(m/f) nat il. cittadino/a residente a (città) Prov: Stato via nr. dal M O D E L L O A Timbro di accettazione Prefettura bollo Articolo 5 legge 5 febbraio 1992, nr. 91 e successive modifiche ed integrazioni Al Signor Ministro dell'interno per il tramite del Prefetto di Cremona

Dettagli

-Notizie Utili Conoscere i diritti è un diritto- Tratto da INFODIRITTI. permessi dal lavoro per assistere il figlio anche se la madre è casalinga.

-Notizie Utili Conoscere i diritti è un diritto- Tratto da INFODIRITTI. permessi dal lavoro per assistere il figlio anche se la madre è casalinga. -Notizie Utili Conoscere i diritti è un diritto- Tratto da INFODIRITTI *Il padre può usufruire di permessi dal lavoro per assistere il figlio anche se la madre è Un Caporal Maggiore dell esercito, divenuto

Dettagli

Politiche sociali per le famiglie Stefania Mazza 6 novembre2013

Politiche sociali per le famiglie Stefania Mazza 6 novembre2013 Politiche sociali per le famiglie Stefania Mazza 6 novembre2013 Le Adozioni Affinchè si possa dar luogo all adozione è necessaria: la dichiarazione dello stato di abbandono di un minore l'idoneità dei

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO Elenco delle principali abbreviazioni... XXIII CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO Guida bibliografica... 3 Profili generali................ 7 1.1. Le questioni da affrontare..........

Dettagli

ACQUISTO, PERDITA, RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA

ACQUISTO, PERDITA, RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA ACQUISTO, PERDITA, RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA Nel precisare che la materia della cittadinanza rientra nella sfera di competenza del Ministero dell Interno, di seguito si fornisce un quadro

Dettagli

GUIDA ALLA RICHIESTA DI PUBBLICAZIONE DI MATRIMONIO

GUIDA ALLA RICHIESTA DI PUBBLICAZIONE DI MATRIMONIO GUIDA ALLA RICHIESTA DI PUBBLICAZIONE DI MATRIMONIO La pubblicazione di matrimonio (detto anche consenso ) deve essere richiesta, nei SEI mesi precedenti la data del matrimonio con un minimo di 20 giorni

Dettagli

CAPITOLO I SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI. Sezione 1 Separazione giudiziale

CAPITOLO I SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI. Sezione 1 Separazione giudiziale INDICE SOMMARIO Premessa... 5 CAPITOLO I SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI Separazione giudiziale 1. Ricorso per separazione giudiziale senza richiesta di dichiarazione di addebito e senza provvedimenti

Dettagli

FILIAZIONE LE FONTI: Parma, 23 maggio 2011 LA FILIAZIONE E L ADOZIONE OGGI GLI EFFETTI DELLA CRISI DELLA COPPIA SUI FIGLI CASISTICA

FILIAZIONE LE FONTI: Parma, 23 maggio 2011 LA FILIAZIONE E L ADOZIONE OGGI GLI EFFETTI DELLA CRISI DELLA COPPIA SUI FIGLI CASISTICA Parma, 23 maggio 2011 LA FILIAZIONE E L ADOZIONE OGGI GLI EFFETTI DELLA CRISI DELLA COPPIA SUI FIGLI CASISTICA Avv. Emanuella Uberti FILIAZIONE LE FONTI: Costituzione 1948 RD 262/42 (C.C.) libro I L. 151

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 3 Novembre 2000 n. 396

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 3 Novembre 2000 n. 396 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 3 Novembre 2000 n. 396 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 303 del 30 dicembre 2000) REGOLAMENTO PER LA REVISIONE E LA SEMPLIFICAZIONE DELL ORDINAMENTO DELLO

Dettagli

L affidamento familiare e la filiazione adottiva

L affidamento familiare e la filiazione adottiva L affidamento familiare e la filiazione adottiva D ANGIO G., RECCO A., OTTOBRE P., LEGA G. L affidamento familiare L affidamento familiare, così come l adozione, è un istituto disciplinato dalla legge

Dettagli

Speciale Uffici Anagrafe. data e sede da definire

Speciale Uffici Anagrafe. data e sede da definire Servizio di consulenza personalizzata Bilancio e Unioni dei Comuni in attesa dell approvazione definitiva legge di stabilità data e sede da definire Speciale Uffici Anagrafe Newsletter 9. 2013 . MINORE

Dettagli

LA STRADA DELL'ADOZIONE

LA STRADA DELL'ADOZIONE LA STRADA DELL'ADOZIONE FONTE: Commissione per le Adozioni Internazionali 2011 1ª TAPPA : La dichiarazione di disponibilità TEMPI: entro 15 giorni dalla presentazione della dichiarazione il Tribunale deve

Dettagli

tranieri, ervizi demografici, tato civile

tranieri, ervizi demografici, tato civile S tranieri, ervizi demografici, tato civile C a s i s t i c h e r i c o r r e n t i 2011 STRANIERI, SERVIZI DEMOGRAFICI, STATO CIVILE Casistiche ricorrenti 2011 PRESENTAZIONE La Guida Stranieri, Servizi

Dettagli

Circolare Ministero dell'interno 11/7/2001 n. 9 prot.00103663/15100-397 Ordinamento dello stato civile

Circolare Ministero dell'interno 11/7/2001 n. 9 prot.00103663/15100-397 Ordinamento dello stato civile Circolare Ministero dell'interno 11/7/2001 n. 9 prot.00103663/15100-397 Ordinamento dello stato civile Di seguito alle circolari n. 2 del 26 marzo 2001 e n. 6 del 12 aprile 2001, ed in relazione ai numerosi

Dettagli

L istruttoria per il decreto di idoneità genitoriale nei casi di adozione. Il ruolo del G.O. Dott.ssa Germana Ajraldi 5 maggio 2014 2 ANNO

L istruttoria per il decreto di idoneità genitoriale nei casi di adozione. Il ruolo del G.O. Dott.ssa Germana Ajraldi 5 maggio 2014 2 ANNO L istruttoria per il decreto di idoneità genitoriale nei casi di adozione. Il ruolo del G.O. Dott.ssa Germana Ajraldi 5 maggio 2014 2 ANNO LA PSICOLOGIA GIURIDICA Funzione diagnostica conoscitiva e di

Dettagli

Responsabile del PROVVEDIMENTO. Responsabile del PROCEDIMENTO. Orietta Barbaresch biondi@comunecampione.ch. Orietta Barbaresch

Responsabile del PROVVEDIMENTO. Responsabile del PROCEDIMENTO. Orietta Barbaresch biondi@comunecampione.ch. Orietta Barbaresch Pubblicazione dei dati relativi alle tipologie di procedimento di propria competenza (ai sensi dell'art. 35, Dlgs 33 del 14-3-2013) AREA SERVIZI AL CITTADINO -SERVIZI DEMOGRAFICI Nr o Descrizione del PROCEDIMENTO

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 3 novembre 2000, n. 396

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 3 novembre 2000, n. 396 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 3 novembre 2000, n. 396 Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile, a norma dell'art. 2, comma 12, della legge 15 maggio

Dettagli

INDICE. Prefazione...p. La filiazione: profili generali... 1

INDICE. Prefazione...p. La filiazione: profili generali... 1 INDICE Prefazione...p. XV La filiazione: profili generali... 1 I AZIONE DI DISCONOSCIMENTO DELLA PATERNITÀ Introduzione... 9 1 Disconoscimento della paternità in caso di mancata prova dell adulterio della

Dettagli

Adozione eaffidamento

Adozione eaffidamento Adozione eaffidamento In materia di adozione e affidamento è necessario illustrare separatamente il caso dell adozione internazionale rispetto al caso dell adozione nazionale, sebbene dal punto di vista

Dettagli

SPOSARSI A GARDA. Il matrimonio di un cittadino residente viene fissato solo quando sussistano tutti i requisiti richiesti per le pubblicazioni.

SPOSARSI A GARDA. Il matrimonio di un cittadino residente viene fissato solo quando sussistano tutti i requisiti richiesti per le pubblicazioni. SPOSARSI A GARDA Ormai da anni il nostro Comune offre la possibilità di celebrare matrimoni civili nella sala matrimoni di VILLA CARLOTTI (30 posti a sedere), oltre che all interno del Municipio nella

Dettagli

ELENCO DEI PROCEDIMENTI DEL SETTORE DEMOGRAFICO UFFICI DI STATO CIVILE ANAGRAFE ELETTORALE UFFICIO STATO CIVILE

ELENCO DEI PROCEDIMENTI DEL SETTORE DEMOGRAFICO UFFICI DI STATO CIVILE ANAGRAFE ELETTORALE UFFICIO STATO CIVILE ELENCO DEI PROCEDIMENTI DEL SETTORE DEMOGRAFICO UFFICI DI STATO CIVILE ANAGRAFE ELETTORALE UFFICIO STATO CIVILE DICHIARAZIONE DI NASCITA OGGETTO DEL DESCRIZIONE SOMMARIA DEL La dichiarazione di nascita

Dettagli

CITTADINANZA ITALIANA

CITTADINANZA ITALIANA Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 14/02/2011. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

PROVINCIA DI LIVORNO. Oggetto: congedo retribuito di cui all art. 42 c. 5 del D.Lgs 151/2001 - AGGIORNAMENTO.

PROVINCIA DI LIVORNO. Oggetto: congedo retribuito di cui all art. 42 c. 5 del D.Lgs 151/2001 - AGGIORNAMENTO. PROVINCIA DI LIVORNO CIRCOLARE N. 1/2014 Ai Dirigenti Ai dipendenti Oggetto: congedo retribuito di cui all art. 42 c. 5 del D.Lgs 151/2001 - AGGIORNAMENTO. Alla luce delle modifiche intercorse a seguito

Dettagli

Il notaio per gli stranieri. c) la preparazione di procure che diano ad un terzo la nostra rappresentanza;

Il notaio per gli stranieri. c) la preparazione di procure che diano ad un terzo la nostra rappresentanza; Il notaio per gli stranieri Quando serve un notaio? Le aree di intervento del notaio italiano riguardano principalmente: a) l acquisto di una casa o altri beni immobili; b) la formalizzazione di un contratto

Dettagli

Questo opuscolo è una guida sintetica per tutti coloro che si avvicinano al mondo dell adozione.

Questo opuscolo è una guida sintetica per tutti coloro che si avvicinano al mondo dell adozione. Premessa Questo opuscolo è una guida sintetica per tutti coloro che si avvicinano al mondo dell adozione. Il testo fornisce le principali indicazioni relative al procedimento di adozione nazionale ed internazionale

Dettagli

Modulistica e schede informative

Modulistica e schede informative Modulistica e schede informative CITTADINANZA ITALIANA: ACQUISTO A SEGUITO DI MATRIMONIO (ART.5 LEGGE 91/1992) Informazioni La domanda va presentata al Ministero dell'interno per il tramite dell'ufficio

Dettagli

Alla redazione del testo, curata dalla dr.ssa Rosalia Mazza con la collaborazione del dr. Fabio De Fanti, hanno contribuito gli esperti dell ANUSCA

Alla redazione del testo, curata dalla dr.ssa Rosalia Mazza con la collaborazione del dr. Fabio De Fanti, hanno contribuito gli esperti dell ANUSCA ILL REGOLAMENTO DELLO STATO CIVILE: GUIDA ALL APPLICAZIONE Alla redazione del testo, curata dalla dr.ssa Rosalia Mazza con la collaborazione del dr. Fabio De Fanti, hanno contribuito gli esperti dell ANUSCA

Dettagli

RISOLUZIONE - AGENZIA ENTRATE - 28 maggio 2004, n. 77/E

RISOLUZIONE - AGENZIA ENTRATE - 28 maggio 2004, n. 77/E RISOLUZIONE - AGENZIA ENTRATE - 28 maggio 2004, n. 77/E Oggetto: Istanza d interpello XY- Art. 10, comma 1, lett. l-bis), del Tuir Con l istanza di interpello di cui all oggetto, concernente l esatta applicazione

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 14/06/2012

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 14/06/2012 Direzione Centrale Pensioni Roma, 14/06/2012 Circolare n. 84 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

da esibire in fotocopia in aggiunta agli originali il giorno della convocazione presso l Ufficio Immigrazione della Questura

da esibire in fotocopia in aggiunta agli originali il giorno della convocazione presso l Ufficio Immigrazione della Questura DOCUMENTI PER IL RILASCIO/RINNOVO DEI PERMESSI DI SOGGIORNO IN FORMATO CARTACEO O ELETTRONICO LA CUI ISTANZA VA PRESENTATA PRESSO LA QUESTURA DI TREVISO UFFICIO IMMIGRAZIONE da esibire in fotocopia in

Dettagli

Raccolta di massime di interesse per l attività. dell ufficiale dello stato civile

Raccolta di massime di interesse per l attività. dell ufficiale dello stato civile Raccolta di massime di interesse per l attività dell ufficiale dello stato civile (direttive e pareri emessi nell ultimo triennio che saranno inseriti nel nuovo massimario in fase di stesura) Alla redazione

Dettagli

IL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE DEI TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE IN EUROPA LE SCHEDE DI ASILO IN EUROPA BELGIO

IL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE DEI TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE IN EUROPA LE SCHEDE DI ASILO IN EUROPA BELGIO IL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE DEI TITOLARI DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE IN EUROPA LE SCHEDE DI ASILO IN EUROPA BELGIO Base legale del diritto al ricongiungimento familiare dei titolare di protezione internazionale

Dettagli

(Testo D.G.R. 7 maggio 2002, n. 37-5948 e s.m.i.)

(Testo D.G.R. 7 maggio 2002, n. 37-5948 e s.m.i.) Statuto per l organizzazione ed il funzionamento della Agenzia regionale per le adozioni internazionali Regione Piemonte a norma dell art. 4 comma 8 della legge regionale 16 novembre 2001, n. 30 (Testo

Dettagli

Scuola di specializzazione per le professioni legali Primo anno: DIRITTO PROCESSUALE DI FAMIGLIA FISCIANO 14-16/5/2014. Laura Landi. avv.

Scuola di specializzazione per le professioni legali Primo anno: DIRITTO PROCESSUALE DI FAMIGLIA FISCIANO 14-16/5/2014. Laura Landi. avv. Scuola di specializzazione per le professioni legali Primo anno: DIRITTO PROCESSUALE DI FAMIGLIA FISCIANO 14-16/5/2014 Laura Landi Il testo approvato definitivamente dalla Camera il 27 NOVEMBRE 2012 È

Dettagli

Provvedimento finale. Avvio. Termine Finale. Termine di Legge. del. amministrativo. Procedimento. procedimento

Provvedimento finale. Avvio. Termine Finale. Termine di Legge. del. amministrativo. Procedimento. procedimento SERVIZI DEMOGRAFICI o/unità organizzativa: Responsabili del procedimento: Ufficiali di Anagrafe e di Stato civile: Sartori Daniela Dal Santo Roberta Elettorale: Sartori Daniela Recapiti: Tel. 0445/860534

Dettagli

Edizione MAGGIO 2014. Copyright MMXIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it

Edizione MAGGIO 2014. Copyright MMXIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it Diritto Famiglia Vi sono importanti novità sotto il profilo processuale introdotte dalla legge 219 del 2012. L art. 38 disp. att. c.c. viene, infatti, modificato così da trasferire la competenza dal Tribunale

Dettagli

Dott.ssa Graziana Campanato

Dott.ssa Graziana Campanato ,UHTXLVLWLGHOODIDPLJOLDDGRWWLYDQHOO DGR]LRQHLQWHUQD]LRQDOH Dott.ssa Graziana Campanato / LGRQHLWjGHOODIDPLJOLDVRVWLWXWLYDQHOO $, I requisiti richiesti dalla legge per l adozione internazionale sono gli

Dettagli

La/Il sottoscritta/o inoltra istanza ai sensi del CAPO II, sezione I della legge regionale n. 45 del 2 agosto 2013, per:

La/Il sottoscritta/o inoltra istanza ai sensi del CAPO II, sezione I della legge regionale n. 45 del 2 agosto 2013, per: ALLEGATO A Legge regionale n. 45 del 2 agosto 2013 Interventi di sostegno finanziario in favore delle famiglie e dei lavoratori in difficoltà, per la coesione e per il contrasto al disagio sociale ISTANZA

Dettagli

Indice. CRESCERE INSIEME ONLUS Associazione per le adozioni internazionali, 5

Indice. CRESCERE INSIEME ONLUS Associazione per le adozioni internazionali, 5 Carta dei Servizi La Carta dei Servizi è lo strumento fondamentale per conoscere con chiarezza le attività ed i servizi offerti da CRESCERE INSIEME ONLUS Associazione per le adozioni internazionali Indice

Dettagli

IL SEGRETO DI STATO NELLA DISCIPLINA DEL PARTO ANONIMO Ilaria BEDESCHI. Bedeschi Ilaria

IL SEGRETO DI STATO NELLA DISCIPLINA DEL PARTO ANONIMO Ilaria BEDESCHI. Bedeschi Ilaria IL SEGRETO DI STATO NELLA DISCIPLINA DEL PARTO ANONIMO Ilaria BEDESCHI Bedeschi Ilaria Il tema del parto anonimo s inserisce all interno di una disciplina particolarmente complicata, sia dal punto di vista

Dettagli

RICONOSCIMENTO DI TITOLI DI QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE ACQUISITI FUORI DALL ITALIA AL FINE DELL ESERCIZIO IN ITALIA DI ALCUNE ATTIVITA REGOLAMENTATE

RICONOSCIMENTO DI TITOLI DI QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE ACQUISITI FUORI DALL ITALIA AL FINE DELL ESERCIZIO IN ITALIA DI ALCUNE ATTIVITA REGOLAMENTATE DIREZIONE GENERALE PER IL COMMERCIO, LE ASSICURAZIONI E I SERVIZI UFFICIO B4 REGISTRO DELLE IMPRESE RICONOSCIMENTO DI TITOLI DI QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE ACQUISITI FUORI DALL ITALIA AL FINE DELL ESERCIZIO

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO VOLONTARIA GIURISDIZIONE RICORSO EX ART. 95 DEL DPR N. 396/2000

TRIBUNALE DI TREVISO VOLONTARIA GIURISDIZIONE RICORSO EX ART. 95 DEL DPR N. 396/2000 TRIBUNALE DI TREVISO STUDIO ASSOCIATO AVV. TARTINI Avv. Giulio Tartini Avv. Francesco Tartini Avv. M. Chiara Tartini Via De Gasperi n. 2 31044 Montebelluna ( TV) Tel. 0423 22111 fax 0423 303457 info@studiolegaletartini.com

Dettagli

Resta pertanto da vedere quale competenza rimanga al giudice tutelare in seguito alla riferita norma. Non sembra possa dubitarsi che siano rimasti

Resta pertanto da vedere quale competenza rimanga al giudice tutelare in seguito alla riferita norma. Non sembra possa dubitarsi che siano rimasti L ESECUZIONE DEI PROVVEDIMENTI IN MATERIA DI MINORI Relatore: dott. Antonino Luigi SCARPULLA pretore della Pretura circondariale di Palermo Premessa. I. Nel nostro ordinamento giuridico non esiste una

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Presentazione della Collana... pag. V. Introduzione... pag. VII. La dichiarazione giudiziale di paternità... pag.

INDICE-SOMMARIO. Presentazione della Collana... pag. V. Introduzione... pag. VII. La dichiarazione giudiziale di paternità... pag. INDICE-SOMMARIO Presentazione della Collana... pag. V Introduzione... pag. VII La dichiarazione giudiziale di paternità... pag. IX Indice-Sommario... pag. XV CAPITOLO I STORIA GIURIDICA DELLA FILIAZIONE

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI DECRETO LEGISLATIVO 28 dicembre 2013, n. 154. Revisione delle disposizioni vigenti in materia di filiazione, a norma dell articolo 2 della legge 10 dicembre 2012, n. 219.

Dettagli

Stato Civile. Per contatti tel. 0109170212 Mail: demografici@comune.cogoleto.ge.it

Stato Civile. Per contatti tel. 0109170212 Mail: demografici@comune.cogoleto.ge.it Stato Civile Per contatti tel. 0109170212 Mail: demografici@comune.cogoleto.ge.it L'ufficio conserva gli atti dello Stato Civile relativi a nascita, matrimonio, morte e cittadinanza dall'anno 1866 Lo stato

Dettagli

L uguaglianza giuridica tra figli legittimi e naturali

L uguaglianza giuridica tra figli legittimi e naturali L uguaglianza giuridica tra figli legittimi e naturali di Germano Palmieri I figli sono figli e basta : si potrebbe sintetizzare così lo spirito della L. 10/12/2012, n. 219, intitolata Disposizioni in

Dettagli

RICONOSCIMENTO E DISCONOSCIMENTO

RICONOSCIMENTO E DISCONOSCIMENTO RICONOSCIMENTO E DISCONOSCIMENTO Relatore: avv. Maria Teresa Saporito CAMERA PER I MINORI DI SALERNO ANNA AMENDOLA Salerno, 27 maggio 2010 LA FILIAZIONE NATURALE L acquisto dello status di figlio naturale

Dettagli

1. L adozione in casi particolari può rappresentare uno strumento di elusione della legge n. 40/2004?

1. L adozione in casi particolari può rappresentare uno strumento di elusione della legge n. 40/2004? E pur vero che la legge n. 40 si era preoccupata di tutelare comunque il minore concepito mediante ricorso alla fecondazione eterologa (art. 9), sanando la situazione che si fosse venuta a creare con il

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI DEMOGRAFICI DEL COMUNE

GUIDA AI SERVIZI DEMOGRAFICI DEL COMUNE Comune di CORTEOLONA Provincia di PAVIA 27014 Corteolona (PV) Via Garibaldi, 8 www.comune.corteolona.pv.it Tel. 0382 70024 Fax. 0382 71519 E-mail demografici@comune.corteolona.pv.it GUIDA AI SERVIZI DEMOGRAFICI

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA D.P.R. 3 novembre 2000, n. 396 (1). Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile, a norma dell'articolo 2, comma 12, della L. 15 maggio 1997, n. 127. IL PRESIDENTE

Dettagli

Dal punto di vista tecnico, però, la nuova disciplina è subito apparsa mal formulata.

Dal punto di vista tecnico, però, la nuova disciplina è subito apparsa mal formulata. Il decreto del Tribunale per i minorenni che provvede sul mantenimento dei figli naturali è titolo per iscrivere ipoteca. Commento al Decreto del Tribunale di Bologna del 29 giugno 2012. La legge n. 54/20006

Dettagli

INFORMAZIONI UTILI PER LA COMPILAZIONE RICHIESTA ADOZIONE. disporre i documenti prodotti secondo l ordine indicato in calce alla richiesta di adozione

INFORMAZIONI UTILI PER LA COMPILAZIONE RICHIESTA ADOZIONE. disporre i documenti prodotti secondo l ordine indicato in calce alla richiesta di adozione INFORMAZIONI UTILI PER LA COMPILAZIONE RICHIESTA ADOZIONE disporre i documenti prodotti secondo l ordine indicato in calce alla richiesta di adozione indicare sempre prima il cognome poi il nome Documenti

Dettagli

LEGGE - 27/05/1929, n. 847 - Gazzetta Uff. 08/06/1929, n.133

LEGGE - 27/05/1929, n. 847 - Gazzetta Uff. 08/06/1929, n.133 LEGGE - 27/05/1929, n. 847 - Gazzetta Uff. 08/06/1929, n.133 TESTO VIGENTE LEGGE 27 maggio 1929, n. 847 (in Gazz. Uff., 8 giugno, n. 133). - Disposizioni per l'applicazione del Concordato dell'11 febbraio

Dettagli

723 724 725 726 727 728 729 731 732 733 734 735 735 bis 736 737 737 bis 738 739 740 741

723 724 725 726 727 728 729 731 732 733 734 735 735 bis 736 737 737 bis 738 739 740 741 Codice di Procedura Penale articoli: 723 724 725 726 727 728 729 731 732 733 734 735 735 bis 736 737 737 bis 738 739 740 741 723. Poteri del ministro di grazia e giustizia. 1. Il ministro di grazia e giustizia

Dettagli

REGOLAMENTO CAPITOLO 1 NORME GENERALI

REGOLAMENTO CAPITOLO 1 NORME GENERALI Approvato Regolamento del Consiglio dei Ministri Della Repubblica di Belarus N. 122 del 31/01/2007 Sulla procedura dell adozione internazionale e della tutela e curatela internazionale REGOLAMENTO CAPITOLO

Dettagli

Co.r.re.l.a.re: consolidare reti regionali e locali per un accoglienza responsabile

Co.r.re.l.a.re: consolidare reti regionali e locali per un accoglienza responsabile Co.r.re.l.a.re: consolidare reti regionali e locali per un accoglienza responsabile Convenzione di Sovvenzione n. 2011/FEI/PROG-100781 CUP ASSEGNATO AL PROGETTO B53I12000030003 Articolo curato da Patrizia

Dettagli

Il riconoscimento della cittadinanza italiana. Brevi riflessioni

Il riconoscimento della cittadinanza italiana. Brevi riflessioni I book Il riconoscimento della cittadinanza italiana Brevi riflessioni Aggiornato al 4/12/2002 2 3 INDICE Premessa... 4 Jus Sanguinis... 4 Jus Soli... 6 Procedura per il riconoscimento della cittadinanza

Dettagli

37. I regimi patrimoniali tra coniugi... 73 38. Le convenzioni matrimoniali... 75 39. Pubblicità delle convenzioni matrimoniali...

37. I regimi patrimoniali tra coniugi... 73 38. Le convenzioni matrimoniali... 75 39. Pubblicità delle convenzioni matrimoniali... INDICE-SOMMARIO Capitolo I. NOZIONI INTRODUTTIVE 1. Il diritto di famiglia in senso oggettivo e la nozione di famiglia....... 1 2. L evoluzione della famiglia nel contesto sociale........... 3 3. Il ruolo

Dettagli

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Gennaio 2013, n 601

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Gennaio 2013, n 601 MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA Corte di Cassazione Sez. I civ. 11 Gennaio 2013, n 601 Famiglia - Figli Genitori gay Affido Possibile Sì all affido di un figlio minore ad una coppia omosessuale composta da

Dettagli

4. Forme di soggiorno.

4. Forme di soggiorno. 473 cittadini comunitari presenti in uno degli Stati membri, anche in questo caso troviamo la necessità di motivazioni concrete ed attuali e, quel che più conta, il divieto di automatismi unitamente ad

Dettagli

CORTE DI APPELLO DI. Affari Civili di volontaria giurisdizione o da trattarsi in Camera di Consiglio

CORTE DI APPELLO DI. Affari Civili di volontaria giurisdizione o da trattarsi in Camera di Consiglio CORTE DI APPELLO DI Affari Civili di volontaria giurisdizione o da trattarsi in Camera di Consiglio Nota di iscrizione a ruolo o Nota di accompagnamento ρ Per il reclamante ρ Per il ricorrente SI CHIEDE

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano Come costituire una società italiana con socio estero In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

TRIBUNALE DI CATANIA PRIMA SEZIONE CIVILE ^^^^^^^^^^ IL GIUDICE ISTRUTTORE

TRIBUNALE DI CATANIA PRIMA SEZIONE CIVILE ^^^^^^^^^^ IL GIUDICE ISTRUTTORE TRIBUNALE DI CATANIA PRIMA SEZIONE CIVILE ^^^^^^^^^^ IL GIUDICE ISTRUTTORE Esaminati gli atti del procedimento iscritto al n. 344/2007 R.G., sciogliendo la riserva che precede; OSSERVA Va, innanzitutto,

Dettagli

SEPARAZIONE E DIVORZIO DAVANTI ALL UFFICIALE DI STATO CIVILE

SEPARAZIONE E DIVORZIO DAVANTI ALL UFFICIALE DI STATO CIVILE SEPARAZIONE E DIVORZIO DAVANTI ALL UFFICIALE DI STATO CIVILE Angela Marcella Responsabile Servizi Demografici Comune di Bergamo Art. 12 D.L. n. 132/2014 Separazione consensuale, richiesta congiunta di

Dettagli

Art. 1. Produzione e formazione, rilascio, conservazione di atti e documenti.

Art. 1. Produzione e formazione, rilascio, conservazione di atti e documenti. Legge 4 gennaio 1968, n. 15 (in Gazz. Uff., 27 gennaio 1968, n. 23) Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme Art. 1. Produzione e formazione, rilascio,

Dettagli

FORMULE PER GLI ATTI DELLO STATO CIVILE Allegato "A" al decreto ministeriale 5 aprile 2002

FORMULE PER GLI ATTI DELLO STATO CIVILE Allegato A al decreto ministeriale 5 aprile 2002 Decreto Ministeriale 5 aprile 2002 Approvazione delle formule per la redazione degli atti dello stato civile nel periodo antecedente l'informatizzazione degli archivi dello stato civile Articolo 1 Sono

Dettagli

Disposizioni per l'applicazione del Concordato dell'11 febbraio 1929 fra la Santa Sede e l'italia, nella parte relativa al matrimonio

Disposizioni per l'applicazione del Concordato dell'11 febbraio 1929 fra la Santa Sede e l'italia, nella parte relativa al matrimonio Legge 27 maggio 1929, n.847 Disposizioni per l'applicazione del Concordato dell'11 febbraio 1929 fra la Santa Sede e l'italia, nella parte relativa al matrimonio (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale 8

Dettagli

CARITAS DIOCESANA DI ROMA Centro Ascolto Stranieri. aggiornamenti e notizie

CARITAS DIOCESANA DI ROMA Centro Ascolto Stranieri. aggiornamenti e notizie CARITAS DIOCESANA DI ROMA Centro Ascolto Stranieri aggiornamenti e notizie La nota che segue si propone di riepilogare, in maniera organica, le dinamiche procedurali in materia di Cittadinanza Italiana

Dettagli

Affido condiviso di Maria Elena Bagnato. Altalex.it

Affido condiviso di Maria Elena Bagnato. Altalex.it Affido condiviso di Maria Elena Bagnato Altalex.it In virtù dell istituto dell affidamento condiviso la potestà genitoriale è esercitata da entrambi i genitori che assumono, di comune accordo, le decisioni

Dettagli

ANNO SCOLASTICO / MODULO PER LA RICHIESTA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE

ANNO SCOLASTICO / MODULO PER LA RICHIESTA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE ANNO SCOLASTICO / MODULO PER LA RICHIESTA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE Spazio riservato al Protocollo Al Comune di Cremona Il/la sottoscritto/a C.F. M F Nazionalità padre nazionalità madre Tel.

Dettagli

CITTADINI COMUNITARI

CITTADINI COMUNITARI CITTADINI COMUNITARI INFORMAZIONI PER RESIDENZA e RILASCIO ATTESTAZIONI 1. ISCRIZIONE DI CITTADINO COMUNITARIO (dall'estero dopo l'11/04/2007) PER LAVORATORE SUBORDINATO - documentazione attestante l'attività

Dettagli

(1) Il presente provvedimento è stato abrogato dall'art. 77, D.P.R. 28.12.2000, n. 445, con decorrenza dal 07.03.2001.

(1) Il presente provvedimento è stato abrogato dall'art. 77, D.P.R. 28.12.2000, n. 445, con decorrenza dal 07.03.2001. Legge Legge 04/01/1968 N. 15 Gazzetta Ufficiale N. 23 del 27/01/1968 Norma sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme. Preambolo [La Camera dei deputati ed il

Dettagli

PERMESSO DI SOGGIORNO PER AFFIDAMENTO PERMESSO DI SOGGIORNO PER ADOZIONE ( L. 184/83; L. 149/01)

PERMESSO DI SOGGIORNO PER AFFIDAMENTO PERMESSO DI SOGGIORNO PER ADOZIONE ( L. 184/83; L. 149/01) PERMESSO DI SOGGIORNO PER ADOZIONE ( L. 184/83; L. 149/01) PERMESSO DI SOGGIORNO PER AFFIDAMENTO (art. 31 del Decreto Legislativo n 286/98 e succ. mod.) a) Istanza compilata e sottoscritta da uno dei genitori

Dettagli

5La straniero e l anagrafe.

5La straniero e l anagrafe. Ritorna all indice interattivo Vol.1 5La straniero e l anagrafe. Mauro Parducci legui mmigr www. Vol.1 5. Mauro Parducci legui mmigr Aggiornamento: 30 settembre 2005 Prodotto editoriale di Studio immigrazione

Dettagli

Provincia di Bologna Coordinamento Adozione. Adottiamoci un percorso per futuri genitori

Provincia di Bologna Coordinamento Adozione. Adottiamoci un percorso per futuri genitori Provincia di Bologna Coordinamento Adozione Adottiamoci un percorso per futuri genitori Provincia di Bologna Coordinamento Adozione Adottiamoci un percorso per futuri genitori Provincia di Bologna Coordinamento

Dettagli

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE AIAF IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI, DELLE PERSONE E DEI MINORI

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE AIAF IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI, DELLE PERSONE E DEI MINORI SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE AIAF IN DIRITTO DELLE RELAZIONI FAMILIARI, DELLE PERSONE E DEI MINORI PROGRAMMA DIDATTICO 2015/2016 ORE ARGOMENTO NOTE DOCENTI 1 6 ore PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DEL PROGRAMMA

Dettagli

SOGGETTI CHE POSSONO INOLTRARE LA RICHIESTA DI RICONGIUNGIMENTO

SOGGETTI CHE POSSONO INOLTRARE LA RICHIESTA DI RICONGIUNGIMENTO RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE L ingresso per ricongiungimento familiare è possibile previo rilascio del visto per ricongiungimento familiare che consente l ingresso in Italia, ai fini di un soggiorno di lunga

Dettagli

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla Prot. n. 3094 del 3.05.2013 REGOLAMENTO DI RICONOSCIMENTO TITOLI ACCADEMICI STRANIERI IL DIRETTORE Vista la Convenzione

Dettagli

La correttezza dell assunto pronunciato dal Gup di Milano, viene ribadita

La correttezza dell assunto pronunciato dal Gup di Milano, viene ribadita 1 La Cassazione chiarisce le conseguenze penali della sottrazione agli obblighi di mantenimento (cd. assegno) e l'ambito di applicazione dell'art. 3 della legge n. 54/2006. Corte di Cassazione, Sezione

Dettagli

Comune di Bucciano Provincia di Benevento Tel: 0823-712742 Fax: 0823-714312

Comune di Bucciano Provincia di Benevento Tel: 0823-712742 Fax: 0823-714312 Comune di Bucciano Provincia di Benevento Tel: 0823-712742 Fax: 0823-714312 Via Paoli,1 82010 Bucciano (BN) C.F. 80005280625 C.C.P. 12653820 P.IVA 00840560627 Sito Istituzionale www.comune.bucciano.bn.it

Dettagli

Legge 10 dicembre 2012, n. 219 (1). Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali.

Legge 10 dicembre 2012, n. 219 (1). Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali. Legge 10 dicembre 2012, n. 219 (1). Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali. (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 17 dicembre 2012, n. 293. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica

Dettagli

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. III civ. 28 Dicembre 2011, n 29468 (Pres.

MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA. Corte di Cassazione Sez. III civ. 28 Dicembre 2011, n 29468 (Pres. MASSIME DIRITTO DI FAMIGLIA Corte di Cassazione Sez. III civ. 28 Dicembre 2011, n 29468 (Pres. M. Finocchiaro; Rel. R. Lanzillo) Assegnazione della casa familiare Box auto Assenza del vincolo pertinenziale-

Dettagli

Cittadini stranieri e riconoscimento dei titoli di studio e professionali: che fare?

Cittadini stranieri e riconoscimento dei titoli di studio e professionali: che fare? Cittadini stranieri e riconoscimento dei titoli di studio e professionali: che fare? Documentazione e Glossario - 1 - Livello internazionale: I diversi livelli normativi: internazionale, europeo, italiano

Dettagli