Italo Calvino Le città invisibili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Italo Calvino Le città invisibili"

Transcript

1 1

2

3

4 Dice: - Tutto è inutile, se l ultimo approdo non può essere che la città infernale, ed è là in fondo che, in una spirale sempre più stretta, ci risucchia la corrente. E Polo: - L inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce nè uno, è quello che è già qui, l inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e sapere riconoscere chi e cosa, in mezzo all inferno, non è inferno, e farlo durare e dargli spazio. Italo Calvino Le città invisibili

5

6 Ringraziamenti Un ringraziamento particolare va a tutte le Organizzazioni che con la loro disponibilità nel fornire dati e informazioni hanno permesso la realizzazione di questa guida. Ci scusiamo per l eventuale esclusione di qualche Associazione che potrebbe essere sfuggita a questa prima rilevazione. Eventuali Organizzazioni non presenti in questa guida o la variazione dei dati qui riportati possono essere segnalate a: oppure a Centro Adozioni ASL di Cremona V.lo Maurino, Cremona Tel 0372/ CISVol (Centro Informazioni e Servizi per il Volontariato) Via S.Bernardo, Cremona Tel 0372/26585 Fax 0372/ Le immagini riportate nella presente guida sono tratte dal catalogo La città sostenibile e i diritti delle bambine e dei bambini. Quarta mostra internazionale di illustrazione per l infanzia. Bergamo 2004 Ringraziamo l Associazione Giocoarmonia per la gentile concessione. 5

7 INDICE Presentazioni 9 Uno sguardo sul territorio 14 Premessa 17 SOSTEGNO A DISTANZA 19 Amici dell E.C.O.V.A.M. 21 Amici di don Emanuele 22 Amici di Gampola 23 Amici del Brasile 24 Amici del Montessori 25 A.M.U.R.T.- Ananda Marga Universal Relief Team 26 Associazione Cremona for Kenya 27 Associazione Italiana Amici di Raoul Follerau 28 Associazione Latinoamericana 29 Caritas Diocesana 30 Caritas Parrocchiale Soncino - Comitato Soncino for India 31 CREDO 32 Gruppo Missionario Ragazzi 33 La Tenda di Cristo 34 L Insieme 35 Movimento per la Vita 36 S.a.I. Sostegno all Infanzia 37 COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ALLO SVILUPPO 39 ARCI Nuova Associazione 41 Comitato per Lucia e Santina 42 Croce Rossa Italiana Comitato Regione Lombardia 43 DI-SVI (Disarmo e Sviluppo) 44 Emergency 45 Gruppo Persona Ambiente 46 IPSIA Istituto Pace Sviluppo Innovazione ACLI 47 Mani Tese 48 Operazione Mato Grosso 49 Pax Christi Movimento Cattolico Internazionale Per la Pace 50 UNICEF Fondo delle Nazioni Unite per l infanzia 51 ACCOGLIENZA BAMBINI DI CHERNOBYL 53 Aiutiamoli a Vivere 55 Associazione Giromondo 56 Comitato Accoglienza Bambini Bielorussi-Madignano 57 Comitato Soncinese Pro Chernobyl 58 Comitato Progetto Chernobyl 59 6

8 APPOGGIO A MINORI E FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ 61 ABIO Associazione per il Bambino in Ospedale 63 Associazione Cadash Viscontea 64 Associazione Giorgio Conti 65 Associazione Michael Paiardi 66 Associazione Punto Famiglia 67 Associazione Camminiamo Insieme 68 Azione Cattolica Italiana e Fondazione Sant Omobono 69 Centro Aiuto alla Vita 70 Comunità Oasi Casa della madre e del bambino 71 Famiglia di Famiglie 72 Istituto Buon Pastore Pronto Intervento- Centro Accoglienza 73 Società Centrale Femminile San Vincenzo 74 Servizio sociale professionale dei Comuni 75 AFFIDO FAMILIARE 77 Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII 78 Ente Morale Associazione La Fraternità 79 Il Girasole Associazione di famiglie affidatarie 80 Servizio Affidi Comune di Crema 81 Servizio Affidi Comune di Cremona e Distretto ASL di Cremona 82 Servizio Affidi Comune di Casalmaggiore 83 ADOZIONE 85 A.M.O. Attraverso il Mondo per un Sorriso 86 Centro Aiuti per l Etiopia 87 C.I.F.A., Centro internazionale per l infanzia e la famiglia 88 Famiglie per l accoglienza 89 Genitori si diventa 90 Il Ramo d oro - Associazione di famiglie adottive 91 La Maloca 92 Centro Adozioni ASL della provincia di Cremona 93 Testimonianze 95 Il Coordinamento Nazionale ELSAD 105 Elenco organizzazioni suddivise per Comune 107 7

9

10 Presentazioni

11

12 La realizzazione di questa Guida è fortemente sentita a livello locale e nasce in coerenza agli indirizzi della Regione Lombardia, che, tramite una propria deliberazione, ha invitato le Aziende Sanitarie Locali a focalizzare l attenzione sull infanzia negata, le bambine e i bambini che soffrono condizioni di abbandono, deprivazione, povertà e sfruttamento. Per questo i dirigenti del Dipartimento per le Attività Socio Sanitarie Integrate dell ASL di Cremona hanno chiamato intorno a un Tavolo, insieme agli operatori dei Centri Adozioni e Servizi Affidi che professionalmente si occupano di questo settore, i rappresentanti degli Enti Locali e delle Associazioni di volontariato operanti in tale ambito, affidando loro il compito di sensibilizzare la popolazione cremonese e diffondere capillarmente le informazioni sulle forme di sostegno e partecipazione alle attività dedicate all infanzia in difficoltà. Il Tavolo di coordinamento ha voluto dare un taglio pratico al proprio lavoro, e ha messo a punto uno strumento la Guida - per dire ai cittadini quali sono le organizzazioni che operano a favore dell infanzia in difficoltà esistenti nella nostra provincia e cosa si può fare concretamente per questi bambini. Siamo lieti che la nostra Azienda abbia promosso questa iniziativa, che certamente contribuisce a rafforzare la già stretta collaborazione tra l ASL e le numerose risorse del territorio. Ci auguriamo che questo sia un buon inizio per promuovere ulteriori azioni di solidarietà. Direttore Sociale ASL della provincia di Cremona dott. Giuseppe Corsini Direttore Generale ASL della provincia di Cremona dott. Andrea Belloli 11

13 Finalmente parliamo di bambini: di bambini vicini e lontani, di bambini garantiti e di bambini a cui manca persino la prospettiva del giorno dopo, di bambini che vanno a scuola e di quelli che sanno molto solo perché vivono di racconti, di bambini che giocano al sicuro e di quelli per i quali giocare è un attività a rischio della vita, di bambini che hanno adulti che li amano e di quelli soli. Parliamo insomma di bambini, ognuno diverso, ma, allo stesso tempo, uguali proprio perché sono bambini. E un argomento avvincente perché, da un lato, ci proietta nel futuro e rischioso perché, dall altro, smuove buoni sentimenti spesso fine a se stessi; comodo perché possiamo parlarne stando seduti ad un tavolo, senza che loro ci possano disturbare. L invito dell Azienda Sanitaria Locale ci aiuta ad evitare questi rischi, ci costringe a fare i conti con la realtà spesso censurata, ma della quale tutti insieme ci vogliamo occupare con sensibilità e strumenti appropriati, tenendo presente che tutti i bambini sono portatori di diritti che anche la nostra società ricca spesso non è in grado di garantire. Tra di noi molti bambini sono oggetto di violenze fisiche e psicologiche all interno delle loro famiglie, in altri luoghi i bambini sono merce di scambio, oggetto di sfruttamento, abitano in strada anagraficamente sono bambini, ma dentro cosa possono diventare? Questa guida sarà uno strumento prezioso per tutti coloro che pensano che un mondo migliore è possibile a partire dalle garanzie che oggi possiamo dare a milioni di bambini. La Provincia di Cremona opera da tempo, in modo diretto o mediante il proprio Regolamento provinciale sulla cooperazione internazionale, nel campo della cooperazione decentrata e crede in modo convinto in un forte ruolo degli Enti Locali nella costruzione di progetti con enti omologhi del Sud del mondo che poi i soggetti attivi del territorio (associazionismo, volontariato, ONG, sindacati, associazioni di categoria, comunità di immigrati, ecc.) possono implementare. Nelle comunità italiane la cooperazione decentrata crea legame sociale suscitando partecipazione e responsabilità; per questa ragione concetti chiave strettamente connessi al concetto di cooperazione decentrata sono comunità e territorio. In tal senso, dal 2005, la Provincia di Cremona ha avviato il Progetto Sostenere le comunità, costruire solidarietà, in collaborazione con ICS Consorzio Italiano di Solidarietà, rivolto ai Comuni, alle realtà dell associazionismo e del volontariato attivi nel campo della cooperazione decentrata e dei temi legati alla pace e ai diritti umani. In tal senso è anche il nuovo impegno della Provincia di Cremona nell ambito del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per il Sostegno a Distanza (ELSAD), nella convinzione che la pratica del sostegno a distanza costituisce un gesto di solidarietà concreta nei confronti di un bambino, della sua famiglia, della sua comunità, uno strumento che cerca di rendere concreti i principi di eguaglianza e i valori di solidarietà. Ma non solo. E anche un modo per avvicinarsi a mondi differenti, per conoscere e comprendere popoli e tradizioni diverse dalle nostre, per capire come il nostro stato di benessere non è di tutti in questo mondo. Assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Cremona Anna Rozza 12

14 Una guida che presenti tutte le associazioni, tutti i soggetti che nel nostro territorio si occupano, con diverse forme di aiuto e di sostegno, dei bambini che nel mondo vedono messi in discussione i loro fondamentali diritti, vuole essere un contributo offerto a tutti coloro che si sentono interrogati da questa realtà, che si sentono coinvolti e desiderosi di fare qualcosa, di mettersi in gioco per esprimere vicinanza e solidarietà. Sappiamo che la scelta della solidarietà richiede piena consapevolezza ed, in primo luogo, informazione e conoscenza sulle opportunità e sui progetti esistenti, in modo che chi lo desideri sia in grado di scegliere ed eventualmente possa inserirsi con fiducia nei percorsi già tracciati. Questa guida prende forma da un idea comune, da un progetto di cui abbiamo pienamente condiviso l utilità e la necessità, quello di rendere un servizio utile, di offrire uno strumento che faciliti la via della solidarietà, ma che insieme mostri tutta la ricchezza delle iniziative e delle presenze di cui il nostro territorio dispone. Le istituzioni possono svolgere un ruolo importante in questo ambito, che non è certo quello di sostituirsi alle molteplici iniziative delle associazioni e dei singoli cittadini, ma quello di renderle visibili, di accompagnarle, di sostenerle. Il concorso alla realizzazione della Guida, così come il sostegno alle diverse iniziative intraprese a favore della cooperazione e della solidarietà internazionale, tra cui l adesione al coordinamento Enti Locali Sostegno a Distanza (ELSAD), possono così rappresentare per l Amministrazione Comunale, un modo concreto per promuovere nella città la formazione multiculturale e la valorizzazione della dignità della persona dentro ogni contesto e cultura. Assessore alle Politiche Sociali e di Promozione della Salute del Comune di Cremona Maura Ruggeri 13

15 Uno sguardo sul territorio a cura di Cisvol Cremona In questa pubblicazione sono elencate alcune Organizzazioni che operano nel territorio della provincia di Cremona; si tratta di una raccolta di 70 enti che a vario titolo operano a sostegno dell infanzia, un esempio di quanto viene offerto dal variegato mondo del non profit cremonese. All interno della banca dati del Cisvol infatti sono censite oltre 1500 organizzazioni; tra queste circa si occupano di attività che vanno a vantaggio della comunità nei settori dell assistenza sociale, della sanità, dell educazione, della tutela dell ambiente, della cooperazione internazionale, o con interventi di beneficenza e raccolta fondi. Sono realtà che spesso lavorano nel silenzio, non compaiono sui giornali, non risaltano agli occhi dell opinione pubblica. Tuttavia gli interventi realizzati sono di grande rilevanza e in alcune occasioni rappresentano l unico punto di riferimento per persone che si trovano in situazioni di difficoltà e disagio. Il non profit cremonese è ricco di organizzazioni - i dati delle iscrizioni al Registro Regionale del Volontariato indicano la Provincia di Cremona al secondo posto per numero di organizzazioni in relazione alla popolazione residente - e se da una parte offre ai cittadini numerosi servizi, dall altra crea occasioni per sperimentare e condividere esperienza di solidarietà. Le associazioni elencate in questa guida hanno la comune caratteristica di svolgere attività a sostegno dell infanzia e sono suddivise nei seguenti settori: Sostegno a distanza 23 Cooperazione internazionale allo sviluppo 11 Accoglienza a bambini di Chernobyl 11 Appoggio a minori e famiglie in difficoltà 15 Affido familiare 3 Adozione nazionale e internazionale 7 Totale associazioni nella guida 70 La presenza è più rilevante nel Cremonese dove si colloca il 50% dei soggetti, il 40% opera invece nel Cremasco e il restante 10% è attivo nel Casalasco; il dato è in linea con la distribuzione del totale degli enti presenti nella banca dati del Cisvol (51% nel Cremonese, 38% nel Cremasco, 11% nel Casalasco) e rispecchia la collocazione della popolazione nella provincia (45% Cremonese, 44% Cremasco, 11% Casalasco), anche se il rapporto tra il numero delle associazioni sulla popolazione residente è leggermente più alto nel Cremonese. Alcune peculiarità contraddistinguono le organizzazioni descritte nella guida: - ci sono enti che hanno uno sguardo rivolto maggiormente verso il mondo come quelli che operano nel settore del sostegno a distanza: qui sono presenti anche diverse realtà che, pur costituite e gestite da laici, sono collegate ad esperienze di missione gestite da strutture religiose; - nel settore della cooperazione internazionale allo sviluppo è significativa la presenza di Associazioni che 14

16 pur avendo un forte legame con il territorio, operano in stretto contatto con una sede nazionale; - un attenzione particolare va posta sull attività di quegli enti sorti a seguito di emergenze internazionali come la tragedia di Chernobyl; - a livello locale si caratterizza l attività di famiglie coinvolte nell esperienza dell affido e dell adozione, così come l impegno delle associazioni che operano a sostegno delle famiglie in difficoltà, con un conseguente supporto favore dei minori. Gli enti nella pubblicazione hanno prevalentemente la natura di Organizzazione di Volontariato (55%) o di Associazione di Promozione Sociale (13%); significativa è anche la presenza di gruppi informali (18%). Il restante 14% è suddiviso tra cooperative sociali, enti ecclesiastici, ed altri enti diversi. 15

17 Nella guida sono elencati anche i servizi pubblici dell ASL e dei Comuni che offrono sostegno all infanzia. Molte Associazioni inserite nella guida segnalano, tra le modalità con le quali desiderano essere aiutate, la richiesta di contributi economici. E utile ricordare ai cittadini che la legge prevede vantaggi fiscali per chi eroga donazioni ad Enti Non Profit; è importante precisare che la detrazione è possibile esclusivamente se la donazione è fatta a favore di enti che possiedono i requisiti previsti dalla legge (es. Onlus o Organizzazioni di Volontariato iscritte al Registro Regionale) e mediante modalità particolari (con versamenti tramite istituti bancari o a mezzo posta). Ci auguriamo che questa guida risulti uno strumento utile per aumentare la sensibilità e l attenzione di tutti verso i diritti dei bambini e delle famiglie, soprattutto quelle più in difficoltà. Presidente CISVol Gigi Cappellini 16

18 Premessa Immagini, notizie ci colpiscono ogni giorno: bambini denutriti e coperti di mosche, bambini sfruttati nel lavoro, bambini di strada, bambini usati per la prostituzione, bambini soldato o dilaniati dalle mine, bambini malati privi di semplici cure, bambini privati della protezione di una famiglia. Bambini ai quali è stato tolto il diritto di essere bambini. Proviamo dolore, rabbia, impotenza, e desiderio di fare qualcosa. E la possibilità di fare qualcosa, di incanalare le nostre emozioni in un azione concreta, c è: sfogliando questa Guida si può vedere quante sono le forme di aiuto possibili e quante le Associazioni che lavorano per realizzarle, qui, nella nostra provincia. La Guida si propone di presentare Associazioni ed Enti, con brevi informazioni sui loro scopi e attività, per dare ai cittadini, alle famiglie, ai gruppi, la possibilità di offrire le proprie risorse e di scegliere come impegnarsi. Come vedrete, ci sono Associazioni che operano a favore dell infanzia in difficoltà nei Paesi stranieri, altre che si preoccupano della realtà locale. Anche la partecipazione e il livello di impegno richiesti possono essere diversi: un piccolo contributo economico, il volontariato, la raccolta di materiale, l accoglienza dei bambini nella propria famiglia per un po o per sempre. Ma ci sembra che, entrando in questo circuito della solidarietà, si dà e si riceve: si può andare oltre uno sguardo distratto e si scopre un altro mondo, fatto di povertà e sofferenza ma anche di potenzialità e umanità, che ci aiuta a ritrovare cose essenziali di cui rischiamo di perdere il valore. E poi, un altra cosa importante è cercare di capire perché, perché ingiustizie così terribili possono accadere. Questo ci dicono le testimonianze dell ultima parte della Guida, raccolte da persone molto diverse tra loro ma unite dallo stesso spirito. 17

19

20 SOSTEGNO A DISTANZA Il sostegno a distanza si propone di aiutare, con un regolare contributo economico, i minori e le loro famiglie che vivono nel proprio Paese d origine. Le quote versate sono utilizzate per garantire cibo e vestiario, cure mediche, il mantenimento agli studi, le case-famiglia, la maternità e tanto, tanto altro ancora. Un po impropriamente è spesso definito adozione a distanza, ma è bene non confondere i due ambiti, molto diversi tra loro. Con l adozione internazionale, il bambino straniero che non può rimanere nella famiglia d origine e non è adottato nel proprio Paese, diventa a tutti gli effetti figlio di una famiglia italiana, mentre il sostegno a distanza permette ai bambini di crescere nel loro Paese. 19

21 Oltre alle organizzazioni descritte nel settore SOSTEGNO A DISTANZA, intervengono in questo ambito anche: - DI-SVI (Disarmo e Sviluppo) pag Mani Tese pag Associazione Michael Paiardi pag A.M.O. Attraverso il mondo per un sorriso pag Centro Aiuti per l Etiopia pag C.I.F.A. Centro internazionale per l infanzia e la famiglia pag La Maloca pag

22 SOSTEGNO A DISTANZA Amici dell E.C.O.V.A.M. L Associazione sostiene interventi d aiuto al Centro d Accoglienza per bambini di strada E.C.O.V.A.M. di Goiania, gestito da suore del Rifugio Cuor di Gesù. Attraverso il sostegno a distanza si assicura al bambino adottato la frequenza scolastica, l alimentazione, l abbigliamento, il materiale didattico e l assistenza sanitaria. Brasile. Il sostegno a distanza può essere attuato da singole persone, famiglie, gruppi, classi, scuole, parrocchie versando un contributo di 26 euro mensili. All atto dell adesione viene consegnata la scheda con la foto e i dati del bambino o bambina. c/o Rifugio Cuor di Gesù - Via Bonomelli, 64 - Cremona tel. 0372/

23 SOSTEGNO A DISTANZA Amici di don Emanuele L Associazione raccoglie fondi da inviare ad un gruppo di suore togolesi che gestisce due centri d accoglienza per bambini abbandonati, uno per bimbi d età 0-5 anni e l altro per bimbi più grandi. Le suore si attivano anche per bambini che vivono con le loro famiglie in situazioni di disagio, assicurando educazione scolastica e assistenza sanitaria. Inoltre, attuano interventi d educazione sanitaria e alimentare per le donne e promuovono attività agricole e artigianali. Attualmente, si stanno occupando di un progetto di formazione professionale per ragazze (scuola di ricamo, cucito, tessitura). Togo. Attraverso la formula del sostegno a distanza, con un contributo di 26 euro al mese, si può garantire un livello base di alimentazione, istruzione ed assistenza sanitaria ad un bambino in condizioni di precarietà. L Associazione raccoglie anche libere donazioni. Via XXV Aprile, 24 - Cicognolo (CR) telefono e fax 0372/ /

24 SOSTEGNO A DISTANZA Amici di Gampola L Associazione nasce dalla volontà di alcune coppie di genitori, accomunati dall esperienza dell adozione vissuta in Sri-Lanka presso la Missione Gampola gestita dalle Suore della Beata Vergine di Cremona. Le coppie, tornate in Italia con i loro figli, hanno sentito il bisogno di fare qualcosa per aiutare i bambini che vivono presso le Case Missionarie. Decidono così di organizzarsi in Associazione per promuovere interventi di sostegno quali la raccolta di materiale didattico, vestiario, detersivi, giocattoli. Per l anno 2005 l Associazione ha raccolto aiuti per la Casa di Gampola che ospita circa ottanta bambini vittime dello Tsunami. In collaborazione con Ai.Bi (Associazione Amici dei Bambini) di Melegnano - Milano, Amici di Gampola organizza momenti di informazione, confronto, aiuto per coppie che intendono adottare. Sri Lanka. E possibile donare materiale (es. giocattoli per bambini, quaderni, colori ecc..), attivare adozioni a distanza, partecipare alla vita dell Associazione. Via Cavallotti, 25 c/o Istituto Beata Vergine Cremona tel. 0372/

25 SOSTEGNO A DISTANZA Amici del Brasile L Associazione promuove adozioni a distanza nel Nord Est del Brasile, dove ha avviato progetti specifici che coinvolgono 1200 bambini; ha attivato 8 scuole e 2 presidi sanitari. Inoltre promuove incontri di riflessione e approfondimento sulle problematiche dei Paesi in via di sviluppo. Svolge feste per gli associati. Nord Est del Brasile, Stato di Cearà. E possibile attivare un adozione a distanza (181 euro annuali), sottoscrivere il calendario del sostegno scolastico per le classi delle scuole brasiliane (50 euro l anno), effettuare libere donazioni. Segreteria: Via Umberto I - Pandino tel. 0373/ L Associazione è presente anche a Crema, Dovera, Castelverde, San Martino del Lago. 24

26 SOSTEGNO A DISTANZA Amici del Montessori L Associazione promuove attività a favore ed in collaborazione con la Scuola Materna Comunale Montessori di Crema. Le iniziative (corsi di musica, psicomotricità, inglese, giardinaggio) sono finalizzate allo sviluppo psico-fisico e all arricchimento culturale dei bambini. Amici del Montessori sostiene i bambini della scuola che presentano difficoltà economiche. Per questo, promuove iniziative culturali e d intrattenimento, congressi, raccolte fondi per beneficenza. Tra gli eventi, la collaborazione con l Associazione Amici del Brasile di Pandino per la raccolta di giochi e materiale scolastico da inviare ai bambini di un Asilo di Ceara, in Brasile; l adozione di un bambino in Bosnia attivata con la Caritas cremonese. Crema. E possibile diventare soci dell Associazione con il versamento di una quota d iscrizione. via Bottesini, 7 - Crema tel. 0373/

27 SOSTEGNO A DISTANZA A.M.U.R.T.- Ananda Marga Universal Relief Team L Associazione attiva adozioni a distanza, raccoglie fondi per il sostegno a progetti di sviluppo in aree depresse e organizza l invio di generi di prima necessità (medicinali, alimentari, vestiario) in zone colpite da calamità naturali o guerra. Inoltre, A.M.U.R.T. si occupa della creazione di centri d accoglienza e scuole per bambini abbandonati. Burkina Faso, Ghana, Kenya, Congo, Ruanda, Sud America, India,Tailandia, Mongolia, Romania, Italia. Possono aderire con libere donazioni singoli cittadini, scuole, aziende, organizzazioni sportive, gruppi spontanei. Casalmaggiore c/o Centro Milarepa - via Baldesio, 44 tel. e fax 0375/ Referente: Sig. Paolo Bocchi tel. 0375/42024 Trigolo Via Giovanni Canevari 26

28 SOSTEGNO A DISTANZA Associazione Cremona for Kenya L Associazione promuove progetti di sostegno e solidarietà in favore di bambini poveri, ragazze bisognose d istruzione e ragazze madri, senza alcuna distinzione etnica, di credo religioso o fede politica. A Karaba è stata interamente finanziata la costruzione di un convittoscuola funzionante per 250 studentesse. Attualmente sono attivi due canali di solidarietà: il sostegno delle studentesse di Karaba, tramite le adozioni a distanza e in collaborazione con la Caritas di Cremona; la raccolta fondi per la costruzione di una nuova scuola per ragazzi poveri a Malindi. L intervento si realizza con la collaborazione del Vescovo di Malindi. Kenya (Karaba e Malindi). E possibile sostenere i progetti e le iniziative contattando l Associazione. c/o ACLI sede Provinciale Via S.Antonio del Fuoco, 9/A - Cremona tel. 0372/

29 SOSTEGNO A DISTANZA Associazione Italiana Amici di Raoul Follerau I progetti infanzia AIFO mirano a sostenere l intera comunità di bambini presente presso un villaggio, una scuola o qualche altra istituzione. Gli interventi assicurano alimentazione, cure mediche, scolarizzazione, alloggi e figure adulte di riferimento. Nel territorio di Casalmaggiore, l Associazione progetta interventi di sensibilizzazione e informazione nelle scuole. Africa: Comore, Kenia, Repubblica Democratica del Congo. Asia: Cina, India. America Latina: Brasile. Il sostegno a distanza si attiva con un contributo mensile di 26 euro, trimestrale 80 euro, semestrale 160 euro, annuale 320 euro. Oltre ai contributi in denaro, l AIFO raccoglie materiale didattico e giocattoli. Referente locale: Sig. Gianclaudio Aroldi - via Roul Follerau, 36 - Casalmaggiore tel. 0375/

30 SOSTEGNO A DISTANZA Associazione Latinoamericana L Associazione sostiene un progetto d adozioni a distanza per madri adolescenti della città di Medellin. L intervento si propone di migliorare le condizioni di vita delle ragazze, seguirle nelle funzioni di recupero, rispondere alle loro necessità primarie e a quelle dei loro figli, aiutarle nella ricerca di un lavoro e rafforzare la loro autonomia personale. Colombia. Chi desidera aderire al sostegno a distanza di una ragazza-madre per un intero anno o per qualche mese, singolarmente o in gruppo, può prendere contatto con l Associazione. L Associazione fornisce un servizio gratuito di traduzione. Via Gioconda, 3 - Cremona tel. e fax 0372/20713 (segr. tel.) 29

31 SOSTEGNO A DISTANZA Caritas Diocesana La Caritas sostiene il progetto Adozione a distanza che si occupa di raccogliere aiuti per offrire assistenza alimentare, sanitaria e scolastica a bambini che vivono situazioni di grave disagio. Le adozioni a distanza hanno durata annuale e possono essere rinnovate. Albania, Brasile, Cile, Colombia, Congo, Equador, Etiopia, Filippine, India, Kazakstan, Kenia, Montenegro, Romania, Sri-Lanka, Eritrea. Possono aderire singoli cittadini, scuole, parrocchie, enti sottoscrivendo un contributo mensile di 26 euro o di 310 annuali. Caritas Diocesana di Cremona via Stenico, 2/B - Cremona tel. 0372/ Caritas Diocesana di Crema P.za Duomo, 27 Crema tel. 0373/

32 SOSTEGNO A DISTANZA Caritas Parrocchiale Soncino - Comitato Soncino for India La Parrocchia con la Caritas di Soncino, dalla fine del 2001, gestisce il coordinamento di oltre 120 famiglie soncinesi e non (collaborazione della Caritas Diocesana di Cremona), per sostenere nello studio i bambini poveri dei villaggi indiani di Elayankanni e Madurampattu (nello stato del Tamil Nadu, Sud India), sotto la guida di p. Giuseppe Susainathan, prete cattolico indiano. Il Comitato Soncino for India dal 2001 ha già grandi progetti: la Casa dei Ragazzi (100 posti) a Elayankanni; un nuovo edificio scolastico a Madurampattu. Dal 2002, a più riprese, volontari soncinesi hanno visitato le comunità di padre G. Susainathan. Il Comitato Soncino for India gode del sostegno di diverse associazioni locali (un particolare aiuto è offerto dal Gruppo H/Quartiere Brolo) e dall Amministrazione Comunale. India (Tamil Nadu). E possibile partecipare al fondo adozioni a distanza per uno o più bambini. E possibile versare contributi deducibili per i progetti scuola. Fondo adozioni a distanza Caritas Parrocchiale via San Bernardino, Soncino Lo sportello è aperto il 1 e il 3 sabato del mese dalle ore 16,00 alle 17,00. Comitato Soncino for India- Amici di p. Giuseppe Susainathan Responsabile: Giovanna cell c/o Circolo Acli P. Mario Zanardi Soncino (Cr) 31

33 SOSTEGNO A DISTANZA CREDO L Associazione organizza, presso famiglie italiane, soggiorni per bambini ucraini che vivono situazioni di disagio; raccoglie ed invia aiuti (indumenti, generi alimentari ecc.). Inoltre, sostiene la costruzione di un asilo in Bosnia e collabora con la Caritas Cremonese per la realizzazione della Casa Accoglienza per minori a Horativ (Ucraina). Africa, Bosnia, Brasile, Ucraina. E possibile partecipare alla vita dell Associazione come volontari e versare un libero contributo economico. Via Torchio, 6 - Cremona tel.0374/ (Soresina) 32

34 SOSTEGNO A DISTANZA Gruppo Missionario Ragazzi Obiettivo principale dell Associazione è favorire gli interventi d aiuto per la crescita, l educazione e l istruzione dei bambini abbandonati o in stato di estrema necessità. Ogni anno, il Gruppo Missionario ragazzi organizza una raccolta di materiale (biancheria, vestiario, detersivi,materiale didattico, giocattoli...) da spedire nel Paese. Sri Lanka. E possibile prendere contatto direttamente con l Associazione per ricevere informazioni specifiche sulle modalità di collaborazione. Via Guzzafame, 7 - Castelleone tel. 0374/

35 SOSTEGNO A DISTANZA La Tenda di Cristo L Associazione gestisce una Comunità di Accoglienza per donne in difficoltà e Case Famiglia per bambini in affido e ragazze madri. Inoltre, promuove adozioni a distanza e affidi di bambini che vivono situazioni di difficoltà. Le adozioni a distanza avvengono in Brasile e Messico. Le Case Famiglia per bambini in affido sono a Crema e Rivarolo del Re. La Comunità per donne in difficoltà si trova ad Acquanegra Cremonese. Con un contributo di 25 euro mensili si attiva l adozione a distanza. E possibile inviare ai bambini adottati materiale didattico e indumenti. L Associazione accoglie tutti coloro che intendono offrire disponibilità come volontari. Sede legale: San Giovanni in Croce - tel. 0375/91852 Tenda n.8 Speranza Rivarolo del Re - tel.0375/ Tenda n.8 Via Mulini, 36 Crema - tel.0373/ Tenda n.15 via Stazione, 73 - Acquanegra Cremonese - tel 0372/

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente proponente il progetto: CONGREGAZIONE SUORE ORSOLINE DEL SACRO CUORE DI MARIA Codice di accreditamento: NZ00039 Albo e classe

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

SCHEDA 1 L ASSOCIAZIONE

SCHEDA 1 L ASSOCIAZIONE SCHEDA 1 L ASSOCIAZIONE L associazione Fabbrica dei Sogni si può definire come il punto di arrivo di un percorso iniziato nell anno 2000 all interno della Comunità del Centro giovanile S. Giorgio di Bergamo,

Dettagli

A.C.I.S.J.F. - Firenze

A.C.I.S.J.F. - Firenze OSSERVATORIO NAZIONALE SUL DISAGIO E LA SOLIDARIETÀ NELLE STAZIONI ITALIANE A.C.I.S.J.F. - Firenze STAZIONE DI S. M. NOVELLA DI FIRENZE SCHEDA DI PRESENTAZIONE DEL CENTRO DI ASCOLTO E DI AIUTO Referente

Dettagli

CITTA-DIAMOCI. Descrizione progetti 1. La Casa dell accoglienza per senza dimora Archè a Merano

CITTA-DIAMOCI. Descrizione progetti 1. La Casa dell accoglienza per senza dimora Archè a Merano CITTA-DIAMOCI La Caritas di Bolzano-Bressanone offre ai giovani interessati al Servizio Civile Nazionale tre posti all interno di strutture che lavorano con persone senza dimora. Descrizione progetti 1.

Dettagli

Progetto Manufacto Piacenza, maggio 2015

Progetto Manufacto Piacenza, maggio 2015 Progetto Manufacto Piacenza, maggio 2015 INDICE CHI SIAMO E COSA FACCIAMO 3 CONTESTO E SITUAZIONE PROBLEMATICA 5 IL NOSTRO PROGETTO 5 2 CHI SIAMO E COSA FACCIAMO Siamo una rete di organizzazioni per l

Dettagli

MILANO PER IL CO-SVILUPPO

MILANO PER IL CO-SVILUPPO MILANO PER IL CO-SVILUPPO Contributi a favore della solidarietà e della cooperazione internazionale 2009-2010 Comune di Milano Il Bando Milano per il co-sviluppo del Comune di Milano Obbiettivi chiave

Dettagli

SIRIA. Per le famiglie in fuga dalla guerra SIRIA. Per le famiglie in fuga dalla guerra

SIRIA. Per le famiglie in fuga dalla guerra SIRIA. Per le famiglie in fuga dalla guerra AVSI opera nei settori socio-educativo, sviluppo urbano, sanità, lavoro, agricoltura, sicurezza alimentare e acqua, energia e ambiente, emergenza umanitaria e migrazioni, raggiungendo più di 4.000.000

Dettagli

A.I.D.O. gruppo Carpenedolo-Acquafredda

A.I.D.O. gruppo Carpenedolo-Acquafredda A.I.D.O. gruppo Carpenedolo-Acquafredda c/o Ritrovo Giovanile Via Marconi, 5 Carpenedolo tel. 030/969292 Giovanni Roncadori tutti i cittadini. promuovere il rafforzamento della solidarietà umana e diffondere

Dettagli

AfrikaSì / Emergency DIRITTI NEGATI Testimonianze dalle ingiustizie del mondo di oggi

AfrikaSì / Emergency DIRITTI NEGATI Testimonianze dalle ingiustizie del mondo di oggi AfrikaSì / Emergency DIRITTI NEGATI Testimonianze dalle ingiustizie del mondo di oggi Afrikasì ed Emergency hanno deciso di promuovere insieme una due giorni, il 14 e il 15 maggio 2014, avente come filo

Dettagli

ASSOCIAZIONE DE MAOS DADAS Onlus RELAZIONE MORALE ANNO 2013. ASSOCIAZIONE DE MAOS DADAS Onlus Via Veneto 11 24035 CURNO (BG) - Cod.fisc.

ASSOCIAZIONE DE MAOS DADAS Onlus RELAZIONE MORALE ANNO 2013. ASSOCIAZIONE DE MAOS DADAS Onlus Via Veneto 11 24035 CURNO (BG) - Cod.fisc. ASSOCIAZIONE DE MAOS DADAS Onlus RELAZIONE MORALE ANNO 2013 La presente relazione, predisposta ai sensi dell art. 8 dello Statuto ha lo scopo di informare gli aderenti delle attività poste in essere dall

Dettagli

Cooperazione sanitaria in un SSR: l esperienza della Regione Toscana M. J. Caldés Pinilla

Cooperazione sanitaria in un SSR: l esperienza della Regione Toscana M. J. Caldés Pinilla Cooperazione sanitaria in un SSR: l esperienza della Regione Toscana M. J. Caldés Pinilla Orbassano 10 maggio 2010 Deve una Regione occuparsi di Cooperazione Sanitaria Internazionale? Alcuni elementi dell

Dettagli

Prendiamoci cura di chi ha bisogno

Prendiamoci cura di chi ha bisogno Prendiamoci cura di chi ha bisogno Fai la tua donazione e scegli l articolo che ti piace di più tra quelli a disposizione presso la tua filiale. Rosso 1472 Il Gruppo Montepaschi ha deciso di valorizzare

Dettagli

Le attività sono proposte e condotte da operatori laici con esperienza nel contesto missionario e migratorio.

Le attività sono proposte e condotte da operatori laici con esperienza nel contesto missionario e migratorio. Il Centro Missionario è un ufficio della Diocesi di Bergamo che svolge il suo servizio e le sue attività nel contesto dell animazione missionaria nelle Parrocchie e a sostegno di progetti nei paesi del

Dettagli

Comune di Novellara. Istituzione Servizi Sociali ed Educativi

Comune di Novellara. Istituzione Servizi Sociali ed Educativi Comune di Novellara Istituzione Servizi Sociali ed Educativi Istituzione I MILLEFIORI è lo strumento del Comune di Novellara per la gestione dei Servizi Sociali ed Educativi. Persegue l obiettivo di salvaguardare

Dettagli

RIFUGIATO A CASA MIA 2015/2016. Ufficio Immigrazione Caritas Italiana

RIFUGIATO A CASA MIA 2015/2016. Ufficio Immigrazione Caritas Italiana RIFUGIATO A CASA MIA 2015/2016 Ufficio Immigrazione Caritas Italiana Promotore Caritas Italiana Soggetti coinvolti Caritas italiana promuove il progetto nazionale coordinando il monitoraggio delle attività

Dettagli

Caritas Diocesana Vicentina Ricovero notturno periodo invernale 30 Ottobre 2010 10 Aprile 2011 RAPPORTO FINALE

Caritas Diocesana Vicentina Ricovero notturno periodo invernale 30 Ottobre 2010 10 Aprile 2011 RAPPORTO FINALE Caritas Diocesana Vicentina Ricovero notturno periodo invernale 30 Ottobre 2010 10 Aprile 2011 RAPPORTO FINALE 1. DATI IN SINTESI - 9.850 pernottamenti totali dei quali: 8.858 c/o Casa S. Martino - Ricovero

Dettagli

COOPERATIVA SOCIALE EDI ONLUS EDUCAZIONE AI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA PORTFOLIO

COOPERATIVA SOCIALE EDI ONLUS EDUCAZIONE AI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA PORTFOLIO COOPERATIVA SOCIALE EDI ONLUS EDUCAZIONE AI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA PORTFOLIO PERCHÉ UN PORTFOLIO DELLE COMPETENZE La Cooperativa Sociale E.D.I. Onlus, al secondo anno di attività e raggiunto

Dettagli

UNICEF. organizzazione. Paola Bianchi Presidente UNICEF Cosenza. 23 marzo 2010

UNICEF. organizzazione. Paola Bianchi Presidente UNICEF Cosenza. 23 marzo 2010 UNICEF Missione e organizzazione Paola Bianchi Presidente UNICEF Cosenza 23 marzo 2010 I momenti principali della storia dell UNICEF (1) 11 Dic. 1946: l Assemblea Generale dell ONU istituisce l UNICEF

Dettagli

TECNICA 1 PATTO FORMATIVO RACCOLTA DELLE ASPETTATIVE

TECNICA 1 PATTO FORMATIVO RACCOLTA DELLE ASPETTATIVE TECNICA 1 PATTO FORMATIVO RACCOLTA DELLE ASPETTATIVE Tempo di lavoro previsto: 60 minuti Partecipanti: 6 8 divisi in isole, ossia gruppetti spontanei creati sul momento Materiale: carta e penna (presente

Dettagli

Formulario Allegato 2. 1. Dati sul soggetto richiedente

Formulario Allegato 2. 1. Dati sul soggetto richiedente Formulario Allegato 2 1. Dati sul soggetto richiedente - Denominazione Associazione Rimettere le ali Onlus - Data costituzione 14 Aprile 2011 - Codice Fiscale 97650020585 - P.IVA _12112461004 (se in possesso)

Dettagli

«DOVE SI AVVERANO I SOGNI»

«DOVE SI AVVERANO I SOGNI» «DOVE SI AVVERANO I SOGNI» SHELTER DI THANE - MUMBAI - INDIA SHELTER DI THANE - MUMBAI - INDIA ignorare i bambini di oggi è ignorare il nostro futuro ASSOCIAZIONE MEHALA ONLUS Nasce nel 2004 dalla volontà

Dettagli

Bilancio. delle attività 2011

Bilancio. delle attività 2011 Bilancio delle attività 2011 Lettera del Presidente Carissimi, Il terzo bilancio altro non è che una breve sintesi dell'attività svolta, nel corso dl 2011. E il racconto di un viaggio fatto nel 2011 da

Dettagli

Ente: CARITAS DIOCESANA DI CARPI Titolo del Progetto 1 : PERCORSI D'INCLUSIONE. Obiettivi del progetto

Ente: CARITAS DIOCESANA DI CARPI Titolo del Progetto 1 : PERCORSI D'INCLUSIONE. Obiettivi del progetto Ente: CARITAS DIOCESANA DI CARPI Titolo del Progetto 1 : PERCORSI D'INCLUSIONE Obiettivi del Produrre un miglioramento nella condizione di vita delle famiglie in situazione di difficoltà che abitano il

Dettagli

SOGNI DA RIACCENDERE Benin

SOGNI DA RIACCENDERE Benin SOGNI DA RIACCENDERE Benin Il Sole Onlus Soprattutto i bambini Nel 1997 nasce l Associazione Il Sole Onlus. La sua mission è garantire ai bambini di tutto il mondo pari opportunità e dignità, indipendentemente

Dettagli

REPORT CAMPAGNA TENDE 2011-2012. Haiti. Ricostruire l umano: un centro educativo per ragazzi

REPORT CAMPAGNA TENDE 2011-2012. Haiti. Ricostruire l umano: un centro educativo per ragazzi REPORT CAMPAGNA TENDE 2011-2012 Haiti. Ricostruire l umano: un centro educativo per ragazzi ALLA RADICE DELLO SVILUPPO: IL FATTORE UMANO Perché un intervento di cooperazione allo sviluppo sia efficace

Dettagli

Mani Unite Onlus. Sintesi attività 2014

Mani Unite Onlus. Sintesi attività 2014 Mani Unite Onlus Nel 2014 le attività svolte in Mozambico, oltre ad essere state realizzate come negli anni precedenti nell ambito degli obiettivi istituzionali (sostegno scolastico e nutrizionale), si

Dettagli

FIORI CHE RINASCONO Etiopia

FIORI CHE RINASCONO Etiopia FIORI CHE RINASCONO Etiopia Il Sole Onlus Soprattutto i bambini Nel 1997 nasce l Associazione Il Sole Onlus. La sua mission è garantire ai bambini di tutto il mondo pari opportunità e dignità, indipendentemente

Dettagli

ASSOCIAZIONE PROGETTO ACCOGLIENZA Onlus. www.progettoaccoglienza.org

ASSOCIAZIONE PROGETTO ACCOGLIENZA Onlus. www.progettoaccoglienza.org Onlus www.progettoaccoglienza.org La Associazione Progetto Accoglienza opera a Borgo San Lorenzo (FI) dal 1992 e offre risposte alle problematiche legate al fenomeno migratorio attraverso l accompagnamento

Dettagli

Grafico 1 Suddivisione percentuale per fasce di età della popolazione di Barlassina (2008) Fonte: Istat

Grafico 1 Suddivisione percentuale per fasce di età della popolazione di Barlassina (2008) Fonte: Istat Capitolo 4 Politiche sociali Servizi alla persona e alla famiglia Il contesto di Barlassina Composizione della popolazione per fasce di età Grafico 1 Suddivisione percentuale per fasce di età della popolazione

Dettagli

SCHEDA PROGETTO QdF 2014/

SCHEDA PROGETTO QdF 2014/ SCHEDA PROGETTO PROMOTORE Persona Comunità Ente/Istituto Associazione cognome, nome denominazione (ente / associazione) posta elettronica sito web SEMI ONLUS info@semionlus.com www.semionlus.com Breve

Dettagli

Una finestra sul mondo

Una finestra sul mondo Domus Coop Una finestra sul mondo LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è uno strumento che noi della Cooperativa Sociale Domus Coop mettiamo a disposizione di chi vuole conoscerci per orientarsi al

Dettagli

Comunità Papa Giovanni XXIII associazione internazionale di fedeli di diritto pontificio www.apg23.org

Comunità Papa Giovanni XXIII associazione internazionale di fedeli di diritto pontificio www.apg23.org Progetto CEC Comunità Educante con i Carcerati La Comunità APGXXIII opera nel mondo carcerario sin dai primi anni 90. in Italia oggi: 290 detenuti ed ex detenuti comuni seguono un percorso educativo personalizzato

Dettagli

a favore Un testamento dei poveri

a favore Un testamento dei poveri a favore Un testamento dei poveri Un segno concreto per tutti i poveri Un testamento, perché? Un testamento sono le ultime parole, quelle decisive di una vita, quelle che fanno la differenza, quelle che

Dettagli

Graduatoria progetti 2002

Graduatoria progetti 2002 Legge regionale n. 19 del 30 ottobre 2000 Interventi per la promozione, a livello regionale e locale, delle attivita' di cooperazione allo sviluppo e partenariato internazionale Graduatoria progetti 2002

Dettagli

Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009

Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009 Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009 I lavori svolti in questo laboratorio hanno messo in luce tre aspetti che definiremmo di carattere generale: In primo luogo

Dettagli

Una rete che cresce. Al centro la persona Guida ai servizi di Sol.Co. Mantova

Una rete che cresce. Al centro la persona Guida ai servizi di Sol.Co. Mantova Una rete che cresce. Al centro la persona Guida ai servizi di Sol.Co. Mantova solidar Chi siamo La mission Sol.Co. Mantova (Solidarietà e Cooperazione) è un consorzio di cooperative sociali impegnate nella

Dettagli

L Associazione. Sos Bambini, attiva dal 2004, si propone di migliorare le condizioni di vita dei bambini dalla nascita all'adolescenza.

L Associazione. Sos Bambini, attiva dal 2004, si propone di migliorare le condizioni di vita dei bambini dalla nascita all'adolescenza. PROGETTI 2015-16 L Associazione Sos Bambini, attiva dal 2004, si propone di migliorare le condizioni di vita dei bambini dalla nascita all'adolescenza. Le nostre attività si svolgono principalmente in

Dettagli

Scheda Associazione da inserire in banca dati CSV Pavia e Provincia

Scheda Associazione da inserire in banca dati CSV Pavia e Provincia Scheda Associazione da inserire in banca dati CSV Pavia e Provincia Denominazione DATI ANAGRAFICI Sigla/Acronimo Preferenza per la sigla: Sì No Sede legale Sede operativa (se diverso da sede legale) per

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Consultorio Familiare LA CASA di Erba CARTA DEI SERVIZI E lo strumento del quale il Consultorio si è dotato per rendere più facilmente visibili i servizi offerti a coloro che intendono

Dettagli

L AZIONE DELL UNICEF Francesco GENTILE UNICEF Cosenza. Università della Calabria III Corso Multidisciplinare di Educazione ai Diritti 16 marzo 2010

L AZIONE DELL UNICEF Francesco GENTILE UNICEF Cosenza. Università della Calabria III Corso Multidisciplinare di Educazione ai Diritti 16 marzo 2010 BAMBINI E GUERRA: L AZIONE DELL UNICEF Francesco GENTILE UNICEF Cosenza Università della Calabria III Corso Multidisciplinare di Educazione ai Diritti 16 marzo 2010 CONVEZIONE SUI DIRITTI DELL INFANZIA

Dettagli

CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA. Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia

CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA. Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia CON-DIVIDERE PER MOLTIPLICARE FAMIGLIE E STILI DI VITA Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Lombardia Obiettivi della serata Presentazione del contesto in cui si inserisce il percorso «Famiglie

Dettagli

Educare alla Solidarietà, alla Pace e alla Mondialità. Metodologia applicativa per la Scuola Secondaria di I Grado

Educare alla Solidarietà, alla Pace e alla Mondialità. Metodologia applicativa per la Scuola Secondaria di I Grado Educare alla Solidarietà, alla Pace e alla Mondialità Metodologia applicativa per la Scuola Secondaria di I Grado PREMESSA LA CITTADINANZA PER I RAGAZZI CHE FREQUENTANO LE NOSTRE ISTITUZIONE SCOLASTICHE

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

31 dicembre 2010. 14 marzo 2010. Non è stabilita alcuna scadenza per la presentazione delle richieste

31 dicembre 2010. 14 marzo 2010. Non è stabilita alcuna scadenza per la presentazione delle richieste Soggetti finanziatori Progetto Scadenza ALLEANZA ASSICURAZIONI Iniziative che hanno come scopo: 1. progetti di formazione e/o inserimento professionale dei giovani finalizzati all'uscita da situazioni

Dettagli

CREDITO AL FUTURO. Osservare, ascoltare e animare per un credito a misura di persona. Incontri formativi per operatori dei Centri di Ascolto

CREDITO AL FUTURO. Osservare, ascoltare e animare per un credito a misura di persona. Incontri formativi per operatori dei Centri di Ascolto CREDITO AL FUTURO Osservare, ascoltare e animare per un credito a misura di persona 1 Incontri formativi per operatori dei Centri di Ascolto Andria, 26 e 27 Aprile, 3 Maggio 2012 Clara Marrone clara.marrone@gmail.com

Dettagli

Dati economico- finanziari anno 2003 e preventivo 2004.

Dati economico- finanziari anno 2003 e preventivo 2004. 2 Unannoinsiemeper Chi è FamigliAperta Onlus Progetto I care2 Progetto Autonomia Altre attività o Adozioni a distanza o Attività per bambini, per pre-adolescenti e adolescenti o Attività di volontariato

Dettagli

Tutelare l infanzia negata e garantire il diritto del minore alla famiglia

Tutelare l infanzia negata e garantire il diritto del minore alla famiglia Piano d azione: Garantire e tutelare il diritto all infanzia Area SERVIZI ALLA PERSONA Bando senza scadenza: Tutelare l infanzia negata e garantire il diritto del minore alla famiglia Procedura per la

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005 CONVEGNO NAZIONALE SCUOLA E VOLONTARIATO Palermo, 16-18 gennaio 2005 "Non so quale sarà il vostro destino, ma una cosa la so: gli unici tra voi che saranno felici davvero saranno coloro che avranno cercato

Dettagli

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI Ente titolare Comune di Alzano Lombardo Riferimenti: Ufficio Servizi alla Persona Via G.Mazzini, 69-24022 (BG) Tel. 035 4289000 Email servizi.sociali@comune.alzano.bg.it Comune di Alzano Lombardo PROGETTO

Dettagli

PIANO OPERATIVO CITTA di BARI PER CONTRASTARE L EMERGENZA CALDO A TUTELA DEGLI ANZIANI E DELLE PERSONE FRAGILI ESTATE 2014

PIANO OPERATIVO CITTA di BARI PER CONTRASTARE L EMERGENZA CALDO A TUTELA DEGLI ANZIANI E DELLE PERSONE FRAGILI ESTATE 2014 PIANO OPERATIVO CITTA di BARI PER CONTRASTARE L EMERGENZA CALDO A TUTELA DEGLI ANZIANI E DELLE PERSONE FRAGILI ESTATE 2014 A seguito di incontri ed intese programmatiche tra l Assessorato al Welfare del

Dettagli

PROGRAMMA PROVINCIALE DI EDUCAZIONE ALLA PACE - ANNO 2008 Facciamo la PACE con i Diritti Umani

PROGRAMMA PROVINCIALE DI EDUCAZIONE ALLA PACE - ANNO 2008 Facciamo la PACE con i Diritti Umani AZIONI ALL'INTERNO DEL PROGRAMMA PROGRAMMA PROVINCIALE DI EDUCAZIONE ALLA PACE - ANNO 2008 Facciamo la PACE con i Diritti Umani - Monitoraggio delle attività legate ai progetti sulla pace e sulla cooperazione

Dettagli

Mappatura progetti internazionali in ambito socio-sanitario della Regione Friuli Venezia Giulia (2000-2009)

Mappatura progetti internazionali in ambito socio-sanitario della Regione Friuli Venezia Giulia (2000-2009) Mappatura progetti internazionali in ambito socio-sanitario della Regione Friuli Venezia Giulia (2000-2009) Indice: Sintesi Generale 1 Sintesi mappatura progetti regionali su fondi comunitari in ambito

Dettagli

ADOZIONI A DISTANZA Etiopia

ADOZIONI A DISTANZA Etiopia ADOZIONI A DISTANZA Etiopia Il Sole Onlus Nel 1997 nasce, a Como, l Associazione Il Sole Onlus. Il suo obiettivo è, fin da subito, garantire ai bambini, soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo, uguaglianza

Dettagli

Nome dell Associazione, Nome e Cognome del Responsabile dell Associazione, Telefono ; Fax. e-mail (o indirizzo di posta elettronica certificata)

Nome dell Associazione, Nome e Cognome del Responsabile dell Associazione, Telefono ; Fax. e-mail (o indirizzo di posta elettronica certificata) Spett.le Comune di Trezzo sull Adda Servizio cultura, sport, politiche giovanili Via Roma 5 20056 Trezzo sull Adda OGGETTO: CENSIMENTO DELLE ASSOCIAZIONI LOCALI Nome dell Associazione, Nome e Cognome del

Dettagli

DOMANDA DI ADESIONE ALLA FEDERAZIONE SARDA DELLE COMUNITA PER MINORI

DOMANDA DI ADESIONE ALLA FEDERAZIONE SARDA DELLE COMUNITA PER MINORI DOMANDA DI ADEONE ALLA FEDERAZIONE SARDA DELLE COMUNITA PER MIRI Per aderire a Isperantzia Onlus Federazione Sarda Comunità per Minori è necessario seguire le indicazioni di seguito riportate: completare

Dettagli

CARTA D IDENTITA V.I.D.E.S.

CARTA D IDENTITA V.I.D.E.S. Volontariato Internazionale Donna Educazione Sviluppo Volontariat International Femme Education Développement International Volunteerism Organization for Women, Education, Development ONG con Statuto Consultivo

Dettagli

Sostegno a distanza SOSTEGNO A DISTANZA: IN COSA CONSISTE

Sostegno a distanza SOSTEGNO A DISTANZA: IN COSA CONSISTE SOSTEGNO A DISTANZA: IN COSA CONSISTE Sostegno a distanza Si é consolidata ed è in continua espansione una forma di solidarietà che è definita in diversi modi: adozione a distanza, sostegno a distanza,

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

I nuovi progetti. Il Pozzo di Sicar Per favorire la partecipazione degli immigrati alla vita delle nostre comunità

I nuovi progetti. Il Pozzo di Sicar Per favorire la partecipazione degli immigrati alla vita delle nostre comunità I nuovi progetti Il Pozzo di Sicar Per favorire la partecipazione degli immigrati alla vita delle nostre comunità Idea di fondo «Il tema dello sviluppo coincide con quello dell inclusione relazionale di

Dettagli

CENTRO SOCIO CUTURALE IL PALAZZONE. Proposta di azione sociale

CENTRO SOCIO CUTURALE IL PALAZZONE. Proposta di azione sociale CENTRO SOCIO CUTURALE IL PALAZZONE Proposta di azione sociale Breve descrizione dell Idea / Progetto /Proposta Il Centro Socio Culturale Il Palazzone nasce in una zona della città legata a doppio filo

Dettagli

http://www.aibi.it/ita/la-provincia-di-bolzano-accogliera-piu-profughi-di-quelli-stabili...

http://www.aibi.it/ita/la-provincia-di-bolzano-accogliera-piu-profughi-di-quelli-stabili... Page 1 of 5 Ai.Bi. Amici dei Bambini Forum Fondazione Ai.Bi. Pubblicazioni Lavora con noi Movimento Area Riservata Home Chi siamo Chi è Ai.Bi. Missione Storia Bilanci Sedi in Italia Sedi nel mondo La Pietra

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

Considerazioni generali

Considerazioni generali presenta Considerazioni generali Un Ospedale per amico, La Giornata Porte Aperte all Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi di Milano è l evento simbolo di OBM, organizzato fin dalla nascita dell associazione

Dettagli

Reggio Emilia cerca volontari

Reggio Emilia cerca volontari Reggio Emilia cerca volontari tuanche per esempio Per partecipare basta avere voglia di fare qualcosa per gli altri, di conoscere gente nuova e di dedicare un po di tempo libero al bene comune. Il Comune

Dettagli

PROPOSTA DI PARTNERSHIP PER AZIENDE SOCIALMENTE RESPONSABILI

PROPOSTA DI PARTNERSHIP PER AZIENDE SOCIALMENTE RESPONSABILI PROPOSTA DI PARTNERSHIP PER AZIENDE SOCIALMENTE RESPONSABILI LA NUOVA CASA DI ANDREA PARCO BELLOSGUARDO ROMA Associazione Andrea Tudisco: la missione L Associazione Andrea Tudisco Onlus nasce nel 1997

Dettagli

NATI PER LEGGERE PROGETTO PER LA LETTURA AI BAMBINI FIN DAL PRIMO ANNO DI VITA INTRODUZIONE E OBIETTIVI

NATI PER LEGGERE PROGETTO PER LA LETTURA AI BAMBINI FIN DAL PRIMO ANNO DI VITA INTRODUZIONE E OBIETTIVI NATI PER LEGGERE PROGETTO PER LA LETTURA AI BAMBINI FIN DAL PRIMO ANNO DI VITA INTRODUZIONE E OBIETTIVI Se la madre legge al bambino una fiaba, parla con lui, parla del mondo, parla dei buoni, parla dei

Dettagli

A C I S J F Protezione della Giovane di Firenze

A C I S J F Protezione della Giovane di Firenze A C I S J F Protezione della Giovane di Firenze RELAZIONE DELLE ATTIVITÀ SVOLTE ANNO 2012 Centro di Ascolto: Stazione Santa Maria Novella - Binario 2-5 - Firenze Tel. e fax +39 055 294635 Casa di Accoglienza:

Dettagli

PROGETTO INTERCULTURA A. S. 2011/12

PROGETTO INTERCULTURA A. S. 2011/12 PROGETTO INTERCULTURA A. S. 2011/12 Dati relativi all'istituto situazione al 15/10/2011 TOTALE STUDEN TI ISCRITTI STUDENTI CON CITTADINANZA NON ITALIANA A.S. 2011/12 N totale di cui nati in Italia di cui

Dettagli

SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2009

SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2009 SCHEDA PROGETTI SCN COMUNE DI FORMIA 2009 NOME PROGETTO: COMUNE DI FORMIA IMPARO A VOLARE - 2009 AMBITO D INTERVENTO: assistenza educativa domiciliare sociale, scolastico a favore di minori con disagio

Dettagli

COOPERAZIONEFAMIGLIE

COOPERAZIONEFAMIGLIE COOPERAZIONEFAMIGLIE Chi siamo La Cooperativa Sociale CAF nasce nel 2011 a Romano di Lombardia ( BG ) dalla filiazione dell Associazione di Volontariato Sociale CAF Centro Aiuto Famiglia, sorta nel 1986,

Dettagli

Sorrisi di madri africane Campagna per la salute materna e infantile

Sorrisi di madri africane Campagna per la salute materna e infantile Sorrisi di madri africane Campagna per la salute materna e infantile Chi siamo Il CCM, Comitato Collaborazione Medica, è un Organizzazione Non Governativa e Onlus fondata nel 1968 a Torino da un gruppo

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali Allegato A Legenda Elenco degli enti autorizzati per paese straniero: L asterisco (*) sta ad indicare l obbligo di accreditamento nel Paese straniero secondo una specifica procedura. In questo caso e stato

Dettagli

Promozione del diritto all'educazione dei bambini in Africa

Promozione del diritto all'educazione dei bambini in Africa BANDO 2015 di SERVIZIO CIVILE NAZIONALE scade alle ore 14.00 del 1 aprile Elenco dei progetti di servizio civile all'estero - 0 posti, è obbligatorio presentare una sola domanda per un solo progetto Ente

Dettagli

Associazione Fabula in Art

Associazione Fabula in Art Fabula in Art è una Associazione non profit fondata nel 2009 a Roma da Alberto Michelini, Alessia Montani e Bianca Alfonsi, che opera nel mondo della solidarietà, dell'arte e della cultura. L'Associazione

Dettagli

PROGRAMMA CONGRESSO VI RACCOMANDO I MIEI AMATI POVERI S. FIDENZIO (VERONA) 2011

PROGRAMMA CONGRESSO VI RACCOMANDO I MIEI AMATI POVERI S. FIDENZIO (VERONA) 2011 PROGRAMMA CONGRESSO VI RACCOMANDO I MIEI AMATI POVERI S. FIDENZIO (VERONA) 2011 CONGRESSO ASSOCIAZIONE LAICI CANOSSIANI: domenica 31luglio a domenica 7 agosto 2011 CRITERI DI PARTECIPAZIONE: Ogni Provincia

Dettagli

Abbiamo cercato di costruire una rete significativa di riferimenti con il mondo al quale la nostra scuola appartiene.

Abbiamo cercato di costruire una rete significativa di riferimenti con il mondo al quale la nostra scuola appartiene. Tracce d opera Esserci insieme Scuola d Infanzia comunale Marc Chagall di Via Cecchi, 2 in collaborazione con la Redazione del Centro Multimediale di Documentazione Pedagogica della Città di Torino Introduzione

Dettagli

REPORT CAMPAGNA TENDE 2011-2012 R.D. Congo Tutti a scuola con il Sostegno a distanza

REPORT CAMPAGNA TENDE 2011-2012 R.D. Congo Tutti a scuola con il Sostegno a distanza REPORT CAMPAGNA TENDE 2011-2012 R.D. Congo Tutti a scuola con il Sostegno a distanza ALLA RADICE DELLO SVILUPPO: IL FATTORE UMANO Perché un intervento di cooperazione allo sviluppo sia efficace occorre

Dettagli

Oratorio, passione educativa e talenti. Siena, 19 gennaio 2013

Oratorio, passione educativa e talenti. Siena, 19 gennaio 2013 + Oratorio, passione educativa e talenti Siena, 19 gennaio 2013 I suoi strumenti e il suo linguaggio sono quelli dell esperienza quotidiana dei più giovani: aggregazione, sport, musica, teatro, gioco,

Dettagli

GRADUATORIA PROGETTI DA REALIZZARSI ALL'ESTERO

GRADUATORIA PROGETTI DA REALIZZARSI ALL'ESTERO GRADUATORIA PROGETTI DA REALIZZARSI ALL'ESTERO Codice Ente NZ01791 NZ00106 NZ00124 NZ00197 NZ00197 NZ00455 Denominazione ente VOLONTARI NEL MONDO - FOCSIV COMUNITA' DI CAPODARCO MOSAICO Titolo progetto

Dettagli

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA ASL ASL LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA

Dettagli

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172 L ITALIA IN EUROPA L Italia, con altri Stati, fa parte dell Unione Europea (sigla: UE). L Unione Europea è formata da Paesi democratici che hanno deciso di lavorare insieme per la pace e il benessere di

Dettagli

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO Struttura in 3 sezioni: 1. Il Cuore dell oratorio Le idee sintetiche che definiscono in termini essenziali e vitali

Dettagli

AREA MINORI. Gli interventi espletati comprendono attività come:

AREA MINORI. Gli interventi espletati comprendono attività come: AREA MINORI PREMESSA Nel Piano Regionale Socio Assistenziale l area dei minori viene definita anche Area dell età evolutiva e del disadattamento, dove l obiettivo primario è quello di fornire elementi

Dettagli

ALLEGATO ALLA CARTA DEI SERVIZI ANPAS EMILIA ROMAGNA

ALLEGATO ALLA CARTA DEI SERVIZI ANPAS EMILIA ROMAGNA DENOMINAZIONE: ASSISTENZA PUBBLICA PARMA (onlus) INDIRIZZO: PARMA 43125 V.LE GORIZIA 2/A TELEFONO E FAX: 0521/224922 0521/224920 MAIL: amministrazione@apparma.org ANNO DI FONDAZIONE: 1902 CARTA DEI SERVIZI

Dettagli

MANIFESTO dei Gruppi di Volontariato Vincenziano di Milano - AIC Italia (versione analitica) I principi fondamentali

MANIFESTO dei Gruppi di Volontariato Vincenziano di Milano - AIC Italia (versione analitica) I principi fondamentali MANIFESTO dei Gruppi di Volontariato Vincenziano di Milano - AIC Italia (versione analitica) I principi fondamentali La nostra identità si basa sulla coerenza con il progetto fondamentale di San Vincenzo

Dettagli

ESTATE 2013 COOPERAZIONE INTERNAZIONALE GUIDA AI CAMPI DI VOLONTARIATO

ESTATE 2013 COOPERAZIONE INTERNAZIONALE GUIDA AI CAMPI DI VOLONTARIATO FEBBRAIO 2013 ESTATE 2013 COOPERAZIONE INTERNAZIONALE GUIDA AI CAMPI DI VOLONTARIATO COME SCEGLIERE IL GIUSTO La buona volontà e l entusiasmo sono importanti, ma non bastano. Per trascorrere un periodo

Dettagli

CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI

CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI All. B10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE R.Gio/CPA AMBITO ZONALE ALTO AGRI CENTRI DI PROMOZIONE GIOVANILE AUTOGESTITI Art.1 Definizione Il centro di aggregazione giovanile

Dettagli

IL CENTRO PARLA CON NOI

IL CENTRO PARLA CON NOI Pesaro, in via Diaz n. 10 Tel 0721 639014 1522 parlaconnoi@provincia.ps.it CARTA DEI SERVIZI del Centro Antiviolenza provinciale Parla Con Noi La Carta è lo strumento che permette ai cittadini il controllo

Dettagli

ENTI ED ASSOCIAZIONE CHE PROPONGONO PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE ALL ESTERO

ENTI ED ASSOCIAZIONE CHE PROPONGONO PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE ALL ESTERO ENTI ED ASSOCIAZIONE CHE PROPONGONO PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE ALL ESTERO Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII www.odcpace.org Il Servizio Obiezione di Coscienza e Pace dell'ass. Comunità Papa Giovanni

Dettagli

Aiutataci a sostenere il progetto PAOLO RAFIKI CENTER Casa di accoglienza per bambini disabili e sala fisioterapia

Aiutataci a sostenere il progetto PAOLO RAFIKI CENTER Casa di accoglienza per bambini disabili e sala fisioterapia Aiutataci a sostenere il progetto PAOLO RAFIKI CENTER Casa di accoglienza per bambini disabili e sala fisioterapia La missione Ndithini è un villaggio situato in Kenya, nel distretto di Machakos. Fa parte

Dettagli

VOLONTARIATO, FILANTROPIA E BENEFICENZA

VOLONTARIATO, FILANTROPIA E BENEFICENZA VOLONTARIATO, FILANTROPIA E BENEFICENZA ORGANIZZAZIONE OPERA DI PADRE MARELLA Fondo straordinario di solidarietà da destinare al servizio mensa ANTONIANO DEI FRATI MINORI Fondo straordinario di solidarietà

Dettagli

Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa

Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa Salva una vita Un progetto dei Missionari Cappuccini per salvare la vita ai bambini cardiopatici in Africa Un progetto di sostenuto da Chi siamo I Cappuccini Per la strada, i Cappuccini sono quelle persone

Dettagli

CARTA DEI PRINCIPI PER IL SOSTEGNO A DISTANZA

CARTA DEI PRINCIPI PER IL SOSTEGNO A DISTANZA ForumSaD Forum Permanente per il Sostegno a Distanza Onlus Segreteria: c/o Re Orient - Xa Me Vicolo Scavolino 61 00187 Roma Telefono 06.69759467 fax 06.69921981; e-mail: segreteria@forumsad.it C.F. 97351760588

Dettagli

Il sostegno a distanza: il porticciolo cui attraccare

Il sostegno a distanza: il porticciolo cui attraccare Il sostegno a distanza: il porticciolo cui attraccare I bambini che sosteniamo a distanza hanno un punto comune: sono creature con un valore infinito che per qualche ragione contingente si trovano in balia

Dettagli

CASA DI MAMRE CARTA DEI SERVIZI

CASA DI MAMRE CARTA DEI SERVIZI CASA DI MAMRE Comunità alloggio per gestanti e madri con figli a carico Chi siamo Le origini della Fondazione Sagrini Onlus risalgono al lontano 1863, quando, per volontà della Conferenza muliebre di S.

Dettagli

Programma di sviluppo della partecipazione comunitaria alla definizione del PlUS 2016/2018

Programma di sviluppo della partecipazione comunitaria alla definizione del PlUS 2016/2018 Tavoli TemaTiCi 2015 Programma di sviluppo della partecipazione comunitaria alla definizione del PlUS 2016/2018 Comunità solidale, welfare di tutti: costruiamo insieme il piano dei servizi alla persona

Dettagli