Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile"

Transcript

1 Comune di Prato Leventina - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile 1

2 Marzo 2004 Incarico del Municipio di Prato-Leventina per la valutazione dell efficienza funzionale della rete acqua potabile zona Prato-Mascengo. problemi di distribuzione durante l estate particolarmente secca del 2003; potenziamento/trasformazione del seminario di Prato. la portata delle sorgenti nella zona è diminuita é necessario ricercare nuove fonti d approvvigionamento Microcentrale elettrica Prato Leventina 2

3 primavera 2004 : - un gruppo di persone vicine al municipio e al patriziato segnalano la presenza di sorgenti in zona Cadonighino - progetto Svizzera Energia (per centrali sotto a 1MW, il distributore deve ritirare l energia a 15 cts al kwh+iva) autunno 2004 : Carlo Danzi si propone promotore per approfondire una soluzione di captazione di nuove sorgenti in prossimità dell Alpe Cadonighino con sfruttamento del potenziale energetico tramite creazione di una microcentrale elettrica. Microcentrale elettrica Prato Leventina 3

4 novembre 2004 : prime misurazioni sulle sorgenti in alto a quota m.s.m. (Val Fregia), portate totali in tre punti di misura 60 l/sec. Microcentrale elettrica Prato Leventina 4

5 febbraio 2005 : netto calo delle portate in alto sorgenti alte 2.9 l/sec cascata zona Mascengo 182 l/sec Microcentrale elettrica Prato Leventina 5

6 aprile 2005 : sorgenti alte asciutte!! si sente scorrere acqua nella valle! Ci abbassiamo prima del salto della cascata di Cadonighino a quota m.s.m. portata 17 l/sec cascata zona Mascengo 210 l/sec Microcentrale elettrica Prato Leventina 6

7 ottobre 2005: Ri di F oc h progetto di massima: nuovo tracciato per la richiesta preliminare di concessione in Cantone Microcentrale elettrica Prato Leventina 7

8 ottobre 2005-inizio 2006: incontri con uffici cantonali: - deflussi minimi - aspetti ambientali - pianificazione microcentrale captazione Microcentrale elettrica Prato Leventina 8

9 aprile 2006: incontro con il Consigliere di Stato Marco Borradori, direttore del Dipartimento del Territorio e col capo della Divisione Ambiente arch. Marcello Bernardi; si inoltra il progetto definitivo e si allestiscono gli atti di appalto parallelamente agli adattamenti pianificatori. Microcentrale elettrica Prato Leventina 9

10 DATI TECNICI MICROCENTRALE ELETTRICA APROVVIGIONAMENTO ACQUA POTABILE ED ALLACCIAMENTI ELETTRICI camera di carico portata dislivello lunghezza Ø condotta potenza lorda media turbina Pelton asse verticale potenza di dimensionamento generatore: rendimento microcentrale condotta pompaggio ø125 mm collegamento linea elettrica pompa 380 volt portata antincendio per Prato portata di servizio per Prato portata di servizio per Rodi 10 mc 43 l/sec 565 m 1800 m DN 200 mm 143 kw 185 kw 0, ml 400 ml 22 kw 10 l/sec-8 bar 5 l/sec-5 bar 5 l/sec Microcentrale elettrica Prato Leventina 10

11 2 :3 2 :3 camera di carico 10 m3 inizio condotta ancorata su roccia 45 ml DN 200 tubo V.Roll Ecopur K9 cascata facciata est facc iata est camera di carico volume utile 10 m3 tubo fodera PE 72/60 controllo livello camera condot ta in pressione PE PN 10 Œ225/198.2 scarico di fondo 3 :4 riale dissabb iato re 3:4 mu ro d' ala di pro te zio ne in pietra e calc P3PE S-12.5 Œ 250/ scaric o PE S-12.5 Œ160/ facciata nord facciata nord sorgente 1' Microcentrale elettrica Prato Leventina 11

12 tracciato e potenza 1800 ml P=9.81xQxHxn= 9.81 x x 565 x 0.78 = 185 kw profilo longitudinale 1:2'000 1 attravers. riale Föch 3 attravers. riale Föch 2 attravers. riale secondario 4 attravers. riale Föch zona casc ine di Gh èsa r a 1'1 70m. s. m. 1'547 centrale 25 10a camera di carico Microcentrale elettrica Prato Leventina ' ' '076 1'233 1'373 1'381 1' ' '087 1'096 1'119 1'408 1'428 1'438 1'450 1' '238 1'446 1'455 1'468 1'471 1'468 1'473 1' '140 1'182 1'189 1'200 1'215 1'219 1'222 1'226 1'229 1'244 1'246 1'299 1'301 1'306 1'311 1'315 1'323 1'352 1'350 1'359 1'368 1'490 1'505 1'511 1'513 1' int erra ta tipo 3 tipo 1 interrata tipo 2 tipo 1 pr ofilo di posa tipo camera di ca rico tipo 3 tipo 1 interrata 1'550 tipo 4 bauletto calc. tipo 1 tipo 1 interrata tipo 1 interrata microcentr ale '249 1'249 1'252 1'257 1'265 1'266 1'272 1'278 1'288 1'533 1'577 1'590 1' int errata ancorata su roccia 1'650 1'600 1'500 tipo 3 tipo 4 tipo 1 bauletto calc. interrata 1'450 1'400 1'350 tipo m 1'300 1'250 1'200 1'150 1'100 1'050 quota terreno distanza parz. orizzontale distanza progressiva distanza progr. obliqua PE PN 16 Œ ml PE PN 10 Œ ml calibro e tipo condotta DN ghisa K ml DN ghisa K9-870 ml punti riferimento

13 allacciamento acqua potabile e collegamenti elettrici PE Œ110/90 serbatoio Rodi microcentrale PE Œ125/ cabina SES MNSŒ serbatoio Prato MNSŒ PE Œ160/141 Microcentrale elettrica Prato Leventina 13

14 Realizzazione manodopera competente ed altrettanto efficace mezzi che garantiscono un lavoro efficace Microcentrale elettrica Prato Leventina 14

15 SORGENTI: costruzione delle captazioni S3 Microcentrale elettrica Prato Leventina 15

16 CAMERA DI CARICO A m.s.m. inizio scavi Microcentrale elettrica Prato Leventina 16

17 CAMERA: partenza condotta premente Microcentrale elettrica Prato Leventina 17

18 CONDOTTA SOSPESA - ANCORATA posa del traliccio metallico Microcentrale elettrica Prato Leventina 18

19 CONDOTTA SOSPESA - ANCORATA posa della condotta sospesa Microcentrale elettrica Prato Leventina 19

20 CONDOTTA PREMENTE - condotta premente: lunghezza totale ml Microcentrale elettrica Prato Leventina 20

21 CONDOTTA PREMENTE - pista di cantiere in zona Ghesar Microcentrale elettrica Prato Leventina 21

22 CONDOTTA PREMENTE - ancoraggio condotta mediante sistemi autoportanti e antisfilamento fino a PN 65 bar Microcentrale elettrica Prato Leventina 22

23 - scavo generale MICROCENTRALE Microcentrale elettrica Prato Leventina 23

24 - canale di scarico con vasca raccolta H2O MICROCENTRALE Microcentrale elettrica Prato Leventina 24

25 IMPIANTO DI POMPAGGIO H2O - impianto pompe Microcentrale elettrica Prato Leventina 25

26 TURBINA E GENERATORE LUGLIO 2007 Microcentrale elettrica Prato Leventina 26

27 schema d'approvvigionamento acqua potabile e produzione elettrica LEGENDA: rete idrica esistente sorgenti CADON IGHINO L1 M1 nuova rete idrica collegata alla microcentrale telegestione dei dati di controllo e allarme fuoco controllo livello serbatoio con comando di pompaggio e apertura valvola per Prato 1'650 SO1 SO2 1'645 SO3 1'635 L2 M2 controllo livello serbatoio con comando di pompaggio e apertura valvola per Rodi allarme fuoco pompaggio unicamente nella rete di Prato: M1 aperto e M2 chiuso in tutti i casi sorgenti PRATO CA 10 m3 1'630 sorgenti cima di MORASCO 1'190 SO1 1'148 SO1 SO2 1'148 P R A T O (m.s.m 1040/1080) SO3 1'129 SO2 1'127 1'124 SE 80 m3 antiritorno L1 PE ø125 antiritorno M1 al larme fuoco DN ø200-1'750 ml microcentrale dislivello lordo 565 m portata nominale 40 l/s potenza elettrica 180 kw produzione annua ca. 1 MWh 1'065 1'105 SO3 1'093 MNS ø100 CA 1'095 SO4 SO5 SO6 1'096 1'097 riduttore di pressione a 5 bar riduttore di pressione a 6 bar pompaggio portata 10 l/s P nominale 22 kw P incendio 15 kw P regime Prato12 kw P regime Rodi 4 kw M2 restituzione Ri di Foch PE ø110 L2 1'048 SE 80 m3 C A D E N G O (m.s.m 1010) M A S C E N G O (m.s.m 1040) R O D I / F I E S S O (m.s.m 960 / 980) Microcentrale elettrica Prato Leventina 27

Le micro-centrali idroelettriche

Le micro-centrali idroelettriche DACD / ISAAC / Le micro-centrali idroelettriche 1 Le micro-centrali idroelettriche Michela Conti Dipl. ing. rurale ae ETHZ Studio Ingegneria Sciarini SA DACD / ISAAC / Le micro-centrali idroelettriche

Dettagli

MUNICIPIO DI BIOGGIO Bioggio, settembre 2014

MUNICIPIO DI BIOGGIO Bioggio, settembre 2014 MUNICIPIO DI BIOGGIO Bioggio, settembre 2014 Messaggio municipale no. 2014-04 AAP riguardante la sostituzione della condotta di collegamento tra il serbatoio di Iseo e la rete di distribuzione di Cimo,

Dettagli

P.O.R. CAMPANIA 2000 2006 RISTRUTTURAZIONE DELLA RETE PRIMARIA E SECONDARIA DEL COMPRENSORIO IRRIGUO DEL TENZA E

P.O.R. CAMPANIA 2000 2006 RISTRUTTURAZIONE DELLA RETE PRIMARIA E SECONDARIA DEL COMPRENSORIO IRRIGUO DEL TENZA E P.O.R. CAMPANIA 2000 2006 RISTRUTTURAZIONE DELLA RETE PRIMARIA E SECONDARIA DEL COMPRENSORIO IRRIGUO DEL TENZA E COLLEGAMENTO CON IL BACINO DEL CASTRULLO REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO IDROELETTRICO IN LOCALITA

Dettagli

RIAMMODERNAMENTO CENTRALINA IDROELETTRICA SUL TORRENTE LAVAZZÈ. Progettazione: Ing. Giorgio Raia T & D Ingegneri associati

RIAMMODERNAMENTO CENTRALINA IDROELETTRICA SUL TORRENTE LAVAZZÈ. Progettazione: Ing. Giorgio Raia T & D Ingegneri associati PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI RUMO RIAMMODERNAMENTO CENTRALINA IDROELETTRICA SUL TORRENTE LAVAZZÈ Progettazione: Ing. Giorgio Raia T & D Ingegneri associati DATI GENERALI DELL IMPIANTO ESISTENTE: Corso

Dettagli

DIMENSIONAMENTO CONDOTTA FOGNANTE

DIMENSIONAMENTO CONDOTTA FOGNANTE DIMENSIONAMENTO CONDOTTA FOGNANTE 1. VERIFICA DELLA RETE DI SMALTIMENTO DELLE ACQUE NERE Il centro di cure palliative hospice di Spicchio è allocato all interno di un fabbricato già esistente nel complesso

Dettagli

Gli impianti idroelettrici di pompaggio: nuovi protagonisti sulla scena del mercato elettrico?

Gli impianti idroelettrici di pompaggio: nuovi protagonisti sulla scena del mercato elettrico? Trasporto e stoccaggio dell energia: come diventare smart Milano 11 luglio 2011 Gli impianti idroelettrici di pompaggio: nuovi protagonisti sulla scena del mercato elettrico? Clara Risso Direttore Fonti

Dettagli

Signor Presidente, Signore e Signori Consiglieri comunali,

Signor Presidente, Signore e Signori Consiglieri comunali, MESSAGGIO MUNICIPALE NO. 4/2014 concernente la richiesta di un credito di Fr. 120'000.00 per la costituzione di una società anonima avente lo scopo di costruire una microcentrale elettrica sfruttando l

Dettagli

ALLEGATO C1 Classificazione degli impianti idroelettrici in base alla potenza

ALLEGATO C1 Classificazione degli impianti idroelettrici in base alla potenza ALLEGATO C1 Classificazione degli impianti idroelettrici in base alla potenza Classificazione Portata d acqua Salto lordo Potenza netta Piccola taglia < 10 m 3 /s < 50 m < 5 kw (pico centrali) < 100 kw

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA DEFINIZIONE DEI REQUISITI DEGLI

LINEE GUIDA PER LA DEFINIZIONE DEI REQUISITI DEGLI LINEE GUIDA PER LA DEFINIZIONE DEI REQUISITI DEGLI IMPIANTI ACQUEDOTTISTICI UTILIZZABILI ANCHE A SCOPO IDROELETTRICO INDICE 1. PREMESSA...1 2. DEFINIZIONE DELLE LINEE GUIDA...1 2.1 COMPATIBILITÁ IMPIANTISTICA...1

Dettagli

6609 28 febbraio 2012 FINANZE E ECONOMIA

6609 28 febbraio 2012 FINANZE E ECONOMIA 6609 28 febbraio 2012 FINANZE E ECONOMIA Approvazione del progetto delle opere d'approvvigionamento idrico d interesse generale del Comune di Lavizzara e concessione di un credito di fr. 717 343.- quale

Dettagli

[B1.2.3] Sviluppo fonti energetiche rinnovabili: centralina idroelettrica su acquedotto di Pourrieres. Codice progetto: B1.2.3

[B1.2.3] Sviluppo fonti energetiche rinnovabili: centralina idroelettrica su acquedotto di Pourrieres. Codice progetto: B1.2.3 [B1.2.3] Sviluppo fonti energetiche rinnovabili: centralina idroelettrica su acquedotto di Pourrieres REGIONE PIEMONTE BANDO REGIONALE PROGRAMMI TERRITORIALI INTEGRATI DGR 11/12/06 n. 55-4877 P.T.I. DISTRETTO

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE DIPARTIMENTO DI ENERGETICA E MACCHINE Impianti di accumulo mediante pompaggio: caratteristiche generali e peculiarità funzionali Piero Pinamonti 1 Potenza efficiente degli

Dettagli

PICCOLE CENTRALI IDROELETTRICHE SU ACQUEDOTTO

PICCOLE CENTRALI IDROELETTRICHE SU ACQUEDOTTO PICCOLE CENTRALI IDROELETTRICHE SU ACQUEDOTTO Ing. Matteo Palmieri Seminario Micro e mini idro: tecnologie per le piccole portate e i piccoli salti EcoAppennino Porretta Terme, 28 settembre 2007 ARGOMENTI

Dettagli

Impianti di distribuzione dell acqua

Impianti di distribuzione dell acqua Allacciamento ad acquedotto pubblico Allacciamento ad acquedotto pubblico (Particolare) Sezione tipica di un serbatoio sopraelevato per l accumulo di acqua industriale ed antincendio Vasca interrata per

Dettagli

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

NORMATIVA DI RIFERIMENTO RELAZIONE TECNICA OGGETTO Progetto Preliminare e Proposta di Project Financig per il servizio di Potenziamento della captazione delle acque di Maniace ed efficientamento del sistema di adduzione e distribuzione

Dettagli

ESERCITAZIONE N. 1 (11 Ottobre 2007) Verifica di un impianto di pompaggio

ESERCITAZIONE N. 1 (11 Ottobre 2007) Verifica di un impianto di pompaggio ESERCITAZIONE N. 1 (11 Ottobre 2007) Verifica di un impianto di pompaggio È dato un pozzo con piano campagna H posto a 90 m s.l.m., dal quale l acqua è sollevata verso un serbatoio il cui pelo libero H

Dettagli

PICCOLI IMPIANTI IDROELETTRICI. Elettricità da Fonti Rinnovabili in Liguria

PICCOLI IMPIANTI IDROELETTRICI. Elettricità da Fonti Rinnovabili in Liguria PICCOLI IMPIANTI IDROELETTRICI Elettricità da Fonti Rinnovabili in Liguria ENERGIA IDROELETTRICA La potenza dell impianto dipende dalle caratteristiche della fonte considerata ed in particolare è funzione

Dettagli

Azienda acqua potabile Lumino Pag. 1

Azienda acqua potabile Lumino Pag. 1 Azienda acqua potabile Lumino Pag. 1 M.M. 10/2008 CONCERNENTE LA RICHIESTA DI UN CREDITO DI CHF 64'560.00 PER LA REALIZZAZIONE DI UN POZZO VERTICA- LE DI SONDAGGIO A MONTE DELLA SORGENTE IN VIA AI RONCHI.

Dettagli

PROTEZIONE ANTICORROSIVA INTERNA CONDOTTA FORZATA

PROTEZIONE ANTICORROSIVA INTERNA CONDOTTA FORZATA IMPIANTO DI NATURNO PROTEZIONE ANTICORROSIVA INTERNA CONDOTTA FORZATA INTERVENTI DI RISANAMENTO ANNO 2001 PLANIMETRIA GENERALE IMPIANTO NATURNO DIGA IN TERRA ZONATA: h=65 m, quota1695 m s.l.m.; SERBATOIO

Dettagli

RELAZIONE DI CALCOLO DIMENSIONAMENTO RETE IDRANTI E NASPI (UNI 10779:2007)

RELAZIONE DI CALCOLO DIMENSIONAMENTO RETE IDRANTI E NASPI (UNI 10779:2007) RELAZIONE DI CALCOLO DIMENSIONAMENTO RETE IDRANTI E NASPI (UNI 1779:27) EDIFICIO : Porto di Corigliano INDIRIZZO : Corigliano Calabro IMPIANTO : Tubazione antincendio COMMITTENTE : Autorità Portuale INDIRIZZO

Dettagli

MUNICIPIO DI BIOGGIO Bioggio, novembre 2010

MUNICIPIO DI BIOGGIO Bioggio, novembre 2010 MUNICIPIO DI BIOGGIO Bioggio, novembre 2010 Messaggio municipale No. 38/2010 riguardante l esecuzione dell anticipo delle opere previste dal PGS Sezione di Iseo, tappe I e II in località Campia, in concomitanza

Dettagli

PROGETTO GENERALE DI SMALTIMENTO DELLE ACQUE ( PGS - FASE 3 )

PROGETTO GENERALE DI SMALTIMENTO DELLE ACQUE ( PGS - FASE 3 ) Cantone dei Grigioni Comune di Calanca Frazione di Landarenca PROGETTO GENERALE DI SMALTIMENTO DELLE ACQUE ( PGS - FASE 3 ) PROGETTO PRELIMINARE RELAZIONE TECNICA Incarico no. : 560.1.2 Piano no. : 560.1.2.01

Dettagli

Messa in sicurezza Quadrante Est: avvio delle attività del progetto percolato

Messa in sicurezza Quadrante Est: avvio delle attività del progetto percolato Messa in sicurezza Quadrante Est: avvio delle attività del progetto percolato Dopo circa un mese di prove, dalla fine di gennaio è in esercizio l impianto di prelievo del percolato presente nei corpi delle

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IDRAULICA

RELAZIONE TECNICA IDRAULICA PIANO URBANISTICO ESECUTIVO DI INIZIATIVA PRIVATA per insediamento produttivo di nuovo impianto ad uso artigianale, produttivo e commerciale in Comune di Comacchio Loc. San Giuseppe S.S. 309 Romea Spett.le

Dettagli

Sommario. Generalità sugli acquedotti. Posizionamento del serbatoio cittadino. Scelta del tracciato dell acquedotto esterno

Sommario. Generalità sugli acquedotti. Posizionamento del serbatoio cittadino. Scelta del tracciato dell acquedotto esterno Anno Accademico 2008 2009 CORSO DI SISTEMI IDRAULICI URBANI Ingegneria per l ambiente ed il territorio N.O. Prof. Ing. Goffredo La Loggia Esercitazione 1: Progetto di un acquedotto esterno e di un serbatoio

Dettagli

Impianto Antincendio. 1 di 5

Impianto Antincendio. 1 di 5 1 Impianto Antincendio 1. 01 Allestimento di cantiere comprensivo di apposizione di segnaletica di sicurezza, apposizione di cartello di cantiere indicante lavori da eseguire, committente, impresa e quant'altro,

Dettagli

PE-2005-0098-DRD0-2.doc RELAZIONE TECNICA

PE-2005-0098-DRD0-2.doc RELAZIONE TECNICA RELAZIONE TECNICA Pagina 2 di 7 INDICE OPERE IDRAULICHE... 3 RETI FOGNARIE... 3 TOMBINATURA AUSA... 3 MATERIALI E POSA IN OPERA... 4 RETE IDRICA... 5 RETE GAS METANO... 5 IMPIANTO DI RICIRCOLO ACQUE LAGHETTO

Dettagli

Sistemi di pressurizzazione Idrica a norma UNI EN 12845. Milano 26 Ottobre 2011

Sistemi di pressurizzazione Idrica a norma UNI EN 12845. Milano 26 Ottobre 2011 Sistemi di pressurizzazione Idrica a norma UNI EN 12845 Milano 26 Ottobre 2011 Salmson la leggenda Un marchio, oltre un secolo di storia 1896 : Emile SALMSON «SA» fabbrica pompe e compressori centrifughi

Dettagli

Coclea (o vite idraulica) per produzione di energia

Coclea (o vite idraulica) per produzione di energia 6^ CONFERENZA ORGANIZZATIVA ASSOCIAZIONE NAZIONALE BONIFICHE E IRRIGAZIONI 1 ASSOCIAZIONE IRRIGAZIONE EST SESIA Energia L evoluzione del mini e del micro idroelettrico: gli impianti a coclea Fulvio Bollini

Dettagli

SISTEMA IN GHISA PER LA RACCOLTA ACQUE REFLUE DA PARCHEGGI INTERRATI

SISTEMA IN GHISA PER LA RACCOLTA ACQUE REFLUE DA PARCHEGGI INTERRATI SISTEMA IN GHISA PER LA RACCOLTA ACQUE REFLUE DA PARCHEGGI INTERRATI Criteri ecosostenibili di progettazione e realizzazione di infrastrutture idriche Arrigo Domaschio Resp. Mercato Edilizia Saint-Gobain

Dettagli

Impianto idroelettrico

Impianto idroelettrico Opere idrauliche Alberto Berizzi, Dipartimento di Elettrotecnica Politecnico di Milano 1 Impianto idroelettrico Permette di sfruttare un salto e una portata per azionare un motore idraulico (turbina),

Dettagli

Pompaggio acqua con energia fotovoltaica

Pompaggio acqua con energia fotovoltaica Pompaggio acqua con energia fotovoltaica Comune di Bugenyuzi (provincia Karuzi) Località Kivumu Burundi Africa Centrale V.I.S.P.E. VOLONTARI ITALIANI SOLIDARIETÀ PAESI EMERGENTI INDICE a) contesto geografico,

Dettagli

GLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE E IL TELERISCALDAMENTO A TORINO

GLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE E IL TELERISCALDAMENTO A TORINO GLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE E IL TELERISCALDAMENTO A TORINO Iren Energia è la società del Gruppo Iren che opera nei settori della produzione e distribuzione di energia elettrica, nella produzione e distribuzione

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI MILANO Settore Edilizia Scolastica GRUPPO 1 - ZONA 2 - SCUOLA N 1170 -------- RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI ANTINCENDIO E ADDUZIONE GAS NEL

Dettagli

GIORNATA MONDIALE DELL ACQUA Risoluzione ONU 47/193 LA PROGETTAZIONE COME FASE DI IMPOSTAZIONE PREVENTIVA DELLE SCELTE

GIORNATA MONDIALE DELL ACQUA Risoluzione ONU 47/193 LA PROGETTAZIONE COME FASE DI IMPOSTAZIONE PREVENTIVA DELLE SCELTE GIORNATA MONDIALE DELL ACQUA Risoluzione ONU 47/193 LA PROGETTAZIONE COME FASE DI IMPOSTAZIONE PREVENTIVA DELLE SCELTE STRATEGICHE E DI SALVAGUARDIA ing. R. Botto ing. D. Perino sistema binomio ESIGENZA

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA COMUNE DI MILANO Settore Edilizia Scolastica GRUPPO 2 - ZONA 9 - SCUOLA N 1277 -------- RELAZIONE DESCRITTIVA DELLE OPERE DA REALIZZARE PER L ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI ANTINCENDIO E CENTRALE TERMICA NELLA

Dettagli

Richiesta di un credito di fr. 310'000.- per il rifacimento della fognatura e della condotta AAP nel quartiere di Medeglia - Chiesa, seconda tratta

Richiesta di un credito di fr. 310'000.- per il rifacimento della fognatura e della condotta AAP nel quartiere di Medeglia - Chiesa, seconda tratta COMUNE DI MONTECENERI Messaggio Municipale No. 107 Risoluzione municipale No. 434 22 giugno 2015 Richiesta di un credito di fr. 310'000.- per il rifacimento della fognatura e della condotta AAP nel quartiere

Dettagli

,PSLDQWLLGURHOHWWULFLGLWDJOLDOLPLWDWD

,PSLDQWLLGURHOHWWULFLGLWDJOLDOLPLWDWD *,PSLDQWLLGURHOHWWULFLGLWDJOLDOLPLWDWD 'HVFUL]LRQHGHOODWHFQRORJLD Gli impianti idroelettrici producono elettricità sfruttando l energia cinetica dell acqua che scorre verso valle, ovvero da un punto a

Dettagli

CASE HISTORY. Tubi Spiralati SGK per scarico a mare acque di raffreddamento. Google Earth: latitudine: 40 29'22.47"N - longitudine: 17 10'56.

CASE HISTORY. Tubi Spiralati SGK per scarico a mare acque di raffreddamento. Google Earth: latitudine: 40 29'22.47N - longitudine: 17 10'56. CASE HISTORY Tubi Spiralati SGK per scarico a mare acque di raffreddamento PERIODO anno 2015 LOCALITA INTERVENTO TUBAZIONE Taranto (Italia) Google Earth: latitudine: 40 29'22.47"N - longitudine: 17 10'56.50"E

Dettagli

IMPIANTO ANTINCENDIO

IMPIANTO ANTINCENDIO IMPIANTO ANTINCENDIO La scuola sarà dotata di impianto idrico antincendio per la protezione interna ossia la protezione contro l incendio che si ottiene mediante idranti a muro, installati in modo da consentire

Dettagli

PTI Distretto delle Valli Olimpiche, del Pinerolese e della Val Sangone

PTI Distretto delle Valli Olimpiche, del Pinerolese e della Val Sangone [B1.2.2] Razionalizzazione e potenziamento del sistema idroelettrico degli alpeggi della Comunità Montana Val Pellice REGIONE PIEMONTE BANDO REGIONALE PROGRAMMI TERRITORIALI INTEGRATI DGR 11/12/06 n. 55-4877

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DI MAGGIA MESSAGGIO MUNICIPALE n. 13/2013

CONSIGLIO COMUNALE DI MAGGIA MESSAGGIO MUNICIPALE n. 13/2013 Municipio di Maggia - 6673 Maggia Maggia, 14 ottobre 2013 Ris. N. 640/2013 Municipale responsabile: Aron Piezzi CONSIGLIO COMUNALE DI MAGGIA MESSAGGIO MUNICIPALE n. 13/2013 Richiesta di un credito di fr.

Dettagli

COMUNE DI CHIUSI (PROVINCIA DI SIENA)

COMUNE DI CHIUSI (PROVINCIA DI SIENA) COMUNE DI CHIUSI (PROVINCIA DI SIENA) PROGETTO ESECUTIVO Depurazione di Chiusi, Sarteano e Cetona Ampliamento impianto di depurazione e collettori fognari al servizio della località Querce al Pino DIMENSIONAMENTO

Dettagli

1.3 RETE ACQUEDOTTISTICA CARATTERISTICHE E SEZIONI DI POSA

1.3 RETE ACQUEDOTTISTICA CARATTERISTICHE E SEZIONI DI POSA 1.3 RETE ACQUEDOTTISTICA CARATTERISTICHE E SEZIONI DI POSA HERA s.p.a. SOT MODENA Via Cesare Razzaboni 80 SERVIZIO ENERGIA E CICLO IDRICO Aggiornamento settembre 2012 SPECIFICHE MATERIALI Materiali per

Dettagli

Corso di Energetica A.A. 2013/2014

Corso di Energetica A.A. 2013/2014 Corso di Energetica A.A. 2013/2014 Mini Idroelettrico Parte Prima Prof. Ing. Renato Ricci Dipartimento di Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche Università Politecnica delle Marche Lo sfruttamento

Dettagli

IMPIANTO IDRICO-SANITARIO. Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì

IMPIANTO IDRICO-SANITARIO. Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì IMPIANTO IDRICO-SANITARIO I AGGIORNAMENTO 14/12/2013 GENERALITÀ L impianto idrico-sanitario comprende:

Dettagli

COMUNE DI TALAMONA (Provincia di Sondrio) Relazione gestione acque

COMUNE DI TALAMONA (Provincia di Sondrio) Relazione gestione acque COMUNE DI TALAMONA (Provincia di Sondrio) Relazione gestione acque Questa è una reazione per una riflessione a 360, viene fotografata la situazione attuale, vengono valutati diversi aspetti degli impianti,

Dettagli

AL COMUNE DI CONSELICE

AL COMUNE DI CONSELICE AL COMUNE DI CONSELICE PIANO URBANISTICO ATTUATIVO VIA MERLO, COMPARTI 39/A-39/B PROPRIETA': Cooperativa Ceramica d'imola S.c. Via Vittorio Veneto, 13 40026 Imola (Bo) R.E.A. BO 5545 - C.F. e Reg. Impr.

Dettagli

Energia Idroelettrica

Energia Idroelettrica PascaleCave e Costruzioni S.r.l. Idroelettrico Energia Idroelettrica L energia idroelettrica è l energia elettrica ottenibile da una massa d acqua sfruttando l energia potenziale che essa cede con un salto

Dettagli

Produzione di energia elettrica. Elettroturbine. Sfruttare i salti idraulici

Produzione di energia elettrica. Elettroturbine. Sfruttare i salti idraulici Produzione di energia elettrica Elettroturbine Sfruttare i salti idraulici 68 ITT Water & Wastewater Italia Elettroturbine: un grande futuro L energia idroelettrica prodotta sfruttando le cadute dei corsi

Dettagli

ENERGIE RINNOVABILI MICRO HYDRO. CasaSoleil 2006-2010 - Appunti sulle fonti rinnovabili -

ENERGIE RINNOVABILI MICRO HYDRO. CasaSoleil 2006-2010 - Appunti sulle fonti rinnovabili - ENERGIE RINNOVABILI MICRO HYDRO CasaSoleil 2006-2010 - Appunti sulle fonti rinnovabili - Che cos'è E' in piccolo, quello che si fa con un impianto idroelettrico ma senza costruire una diga: l'acqua che

Dettagli

Gli impianti idroelettrici di pompaggio: nuovi protagonisti sulla scena del mercato elettrico?

Gli impianti idroelettrici di pompaggio: nuovi protagonisti sulla scena del mercato elettrico? Trasporto e Stoccaggio dell'energia: come diventare "smart" Gli impianti idroelettrici di pompaggio: nuovi protagonisti sulla scena del mercato elettrico? Clara Risso Direttore Fonti Rinnovabili REPOWER

Dettagli

Impianti idro-elettrici: caratteristiche generali e peculiarità funzionali

Impianti idro-elettrici: caratteristiche generali e peculiarità funzionali Energia idroelettrica al futuro - Malnisio, Impianti idro-elettrici: caratteristiche generali e peculiarità funzionali Piero Pinamonti UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE DIPARTIMENTO Piero Pinamonti DI -

Dettagli

COMUNE DI NOVAZZANO PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA BESAZIO, MENDRISIO 24 OTTOBRE 2014 644-403

COMUNE DI NOVAZZANO PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA BESAZIO, MENDRISIO 24 OTTOBRE 2014 644-403 COMUNE DI NOVAZZANO SOSTITUZIONE INFRASTRUTTURE IN VIA INDIPENDENZA E IN VIA MARCETTO CONDOTTA ACQUA POTABILE TRATTA PGA 143-145 PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA BESAZIO, MENDRISIO 24 OTTOBRE 2014

Dettagli

GLI IMPIANTI IDROELETTRICI IN VALLE ORCO, VAL DI SUSA e SUL FIUME PO

GLI IMPIANTI IDROELETTRICI IN VALLE ORCO, VAL DI SUSA e SUL FIUME PO GLI IMPIANTI IDROELETTRICI IN VALLE ORCO, VAL DI SUSA e SUL FIUME PO Gli impianti idroelettrici Iren Energia è la società del Gruppo Iren che opera nei settori della produzione e distribuzione di energia

Dettagli

PIANO DI GESTIONE E MANUTENZIONE

PIANO DI GESTIONE E MANUTENZIONE REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI CUNEO COUTENZA EX CANALE DEMANIALE PERTUSATA COMUNE DI BRA E COMUNE DI CHERASCO PROGETTO DI IMPIANTO IDROELETTRICO SUL CANALE PERTUSATA Allegato R-PGM-01_rev00 PIANO DI GESTIONE

Dettagli

GEOTERMIA IN ALTO ADIGE Procedura autorizzativa, incentivi, vincoli. GEOTHERMIE IN SÜDTIROL Genehmigungsiter, Förderungen, Vorschriften

GEOTERMIA IN ALTO ADIGE Procedura autorizzativa, incentivi, vincoli. GEOTHERMIE IN SÜDTIROL Genehmigungsiter, Förderungen, Vorschriften Abteilung 29 -Bezeichnung der Abteilung Amt 29.11 Amt für Gewässernutzung Ripartizione 29 Agenzia provinciale per l ambiente Ufficio 29.11 Ufficio Gestione risorse idriche GEOTERMIA IN ALTO ADIGE Procedura

Dettagli

I sistemi a norma UNI EN 12845. Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845

I sistemi a norma UNI EN 12845. Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845 Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845 Tipologie di pompe ammesse: 1. Pompe base-giunto di tipo back Pull-out 2. Pompe base-giunto

Dettagli

INDICE. Obiettivi della progettazione e descrizione dettagliata dei lavori 4

INDICE. Obiettivi della progettazione e descrizione dettagliata dei lavori 4 Dott. ng. LBRTO BLRDO scritto all albo di arese n. 2235 ia Quattro Novembre, N 57 21012 CSSNO MGNGO () NDC Premessa 2 Obiettivi della progettazione e descrizione dettagliata dei lavori 4 1) Tratto -B:

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Premessa

RELAZIONE TECNICA. Premessa RELAZIONE TECNICA Premessa La presente relazione illustra la RELAZIONE TECNICA SUGLI ELEMENTI, ai sensi dell art. 83, commi 1 a 14 del DLgs 163/2006 e succ. mm. ed ii. CARATTERISTICHE MATERIALI CONDOTTA

Dettagli

Direttiva per la posa ed il calibraggio di tubi

Direttiva per la posa ed il calibraggio di tubi Direttiva per la posa ed il calibraggio di tubi Pag. 1/5 Direttiva per la posa ed il calibraggio di tubi 1. Impianto di tubi per cavi La sicurezza operativa di un impianto di cavi dipende, oltre che dalla

Dettagli

Energia Idroelettrica

Energia Idroelettrica Università degli Studi di Perugia Ing. Andrea Nicolini Energia Idroelettrica Rendimenti di un impianto idroelettrico La produzione di energia dipende da due fattori principali, la caduta o salto (head)

Dettagli

P.U.A. EX PEGASO NORD - QUADRO ECONOMICO DI RAFFRONTO

P.U.A. EX PEGASO NORD - QUADRO ECONOMICO DI RAFFRONTO P.U.A. EX PEGASO NORD - QUADRO ECONOMICO DI RAFFRONTO PROGETTO 1 SCAVO SBANCAMENTO PIAZZALE (cfr. art.30) MC 1071 4,13 4.423,23 1977,2 3,50 6.920,20 2.496,97 2 TOUT VENANT (cfr. anche art. 31) MC 1104

Dettagli

Acqua come risorsa scarsa: quali usi energetici?

Acqua come risorsa scarsa: quali usi energetici? Acqua come risorsa scarsa: quali usi energetici? Dario GAMBA Zeco Automazioni Dalla fine degli anni 60 Zeco fornisce prodotti e soluzioni nell ambito della generazione idroelettrica. Zeco produce turbine

Dettagli

La centrale idroelettrica di Roncovalgrande a Maccagno ( VA)

La centrale idroelettrica di Roncovalgrande a Maccagno ( VA) La centrale idroelettrica di Roncovalgrande a Maccagno ( VA) A cura della classe 3^ A Scuola secondaria di 1 grado di Castelveccana (coordinata dai docenti R. Cometti e A. Dumassi) a.s. 2013/2014 Centrale

Dettagli

SOMMARIO PREMESSA... 3

SOMMARIO PREMESSA... 3 SOMMARIO PREMESSA... 3 1 VASCA N.1... 5 1.1.1 Caratteristiche della vasca... 5 1.1.2 Caratteristiche dell allaccio alla fognatura nera... 5 1.1.3 Caratteristiche del sollevamento... 5 1.1.4 massima portata

Dettagli

Direzione Pianificazione Risorse Idriche CATASTO DELLE DERIVAZIONI IDRICHE SCHEDA DI RILEVAZIONE DATI PROVINCIA DI ALESSANDRIA

Direzione Pianificazione Risorse Idriche CATASTO DELLE DERIVAZIONI IDRICHE SCHEDA DI RILEVAZIONE DATI PROVINCIA DI ALESSANDRIA Direzione Pianificazione Risorse Idriche CATASTO DELLE DERIVAZIONI IDRICHE SCHEDA DI RILEVAZIONE DATI PROVINCIA DI ALESSANDRIA NUMERO CLASSIFICAZIONE DELLA PRATICA Codice rilievo della derivazione Stato

Dettagli

Le nostre realizzazioni

Le nostre realizzazioni Le nostre realizzazioni Le nostre realizzazioni rev 1 del 11/03/2015 GADOTTI FRATELLI S.r.l. Impresa costruzioni edili L'impresa Gadotti Fratelli s.r.l. svolge attività nel campo edile con particolare

Dettagli

APPROVVIGIONAMENTO ACQUA POTABILE E RACCOLTA LIQUAMI PER MODULI SERVIZI/CUCINA.

APPROVVIGIONAMENTO ACQUA POTABILE E RACCOLTA LIQUAMI PER MODULI SERVIZI/CUCINA. 10436 SISTEMA DI GESTIONE ACQUA X MODULI BAGNO DOCCIE CUCINA Questo Sistema Permette Di Gestire L emergenza Di Bagni Docce Cucine Immediatamente Con Semplicità APPROVVIGIONAMENTO ACQUA POTABILE E RACCOLTA

Dettagli

Fondamenti di Impianti e Logistica

Fondamenti di Impianti e Logistica Fondamenti di Impianti e Logistica Prof. Ing. Riccardo Melloni Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Tubazioni: elementi 1 Programma del Corso Tubazioni Impianti idrici Impianti pneumatici Scambiatori

Dettagli

Alimentazione idrica - drenaggio - fognatura. Pompe, dispositivi e sistemi per impianti domestici.

Alimentazione idrica - drenaggio - fognatura. Pompe, dispositivi e sistemi per impianti domestici. Alimentazione idrica - drenaggio - fognatura Pompe, dispositivi e sistemi per impianti domestici. 1 Un ampia gamma di pompe e dispositivi in ambito domestico e residenziale. Multi Eco TX CC MC Jet Movitec

Dettagli

NUOVA CENTRALE DI SOLLEVAMENTO DELL ACQUEDOTTO SULL ISOLA NUOVA DEL TRONCHETTO INTERVENTI DI COMPLETAMENTO

NUOVA CENTRALE DI SOLLEVAMENTO DELL ACQUEDOTTO SULL ISOLA NUOVA DEL TRONCHETTO INTERVENTI DI COMPLETAMENTO COMUNE DI VENEZIA NUOVA CENTRALE DI SOLLEVAMENTO DELL ACQUEDOTTO SULL ISOLA NUOVA DEL TRONCHETTO PROGETTAZIONE INTERVENTI DI COMPLETAMENTO Marzo 2014 Finalità dell intervento Realizzazione dell edificio

Dettagli

IMPIANTI MECCANICI RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

IMPIANTI MECCANICI RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA COMUNE DI SESTRI LEVANTE PROGETTO DEFINITIVO DI RISTRUTTURAZIONE DEL PALAZZO FASCIE ROSSI POLO CULTURALE E MUSEALE PER LA CITTA E PER IL TIGULLIO ORIENTALE IMPIANTI MECCANICI RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

Dettagli

ELEMENTI PER UNITA' DI MISURA N. INCIDENZA PREZZI PRODOTTI SOMME

ELEMENTI PER UNITA' DI MISURA N. INCIDENZA PREZZI PRODOTTI SOMME P.A.OE07 Fornitura ed installazione di gruppo elettrogeno trifase, con motore diesel da 1.500 giri su basamento, completo di controllo ed avviamento automatico, batteria al piombo, tensione nominale 400/231

Dettagli

IMPIANTI IDRAULICI ED ANTINCENDIO PROGETTO ESECUTIVO

IMPIANTI IDRAULICI ED ANTINCENDIO PROGETTO ESECUTIVO SETTORE LAVORII PUBBLIICII E MANUTENZIIONE DEL PATRIIMONIIO REALIZZAZIONE DEL NUOVO MAGAZZINO COMUNALE IN REGIONE DENTE RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA E CALCOLI ESECUTIVI (articolo 37 e 39 del Decreto

Dettagli

Salto di quota presso in canale principale. Salto di quota presso l ingresso laterale

Salto di quota presso in canale principale. Salto di quota presso l ingresso laterale SALTI DI QUOTA ESTERNI PFEIFENKOPF Pfeifenkopf, salto di quota esterno al pozzetto in polietilene per pozzetti di canalizzazione e di pompe, è costituito da una camera di raccolta con un muro rinforzato

Dettagli

Le potenzialità di produzione energetica delle derivazioni di pianura L'esperienza del Consorzio di Bonifica Ledra - Tagliamento

Le potenzialità di produzione energetica delle derivazioni di pianura L'esperienza del Consorzio di Bonifica Ledra - Tagliamento Le potenzialità di produzione energetica delle derivazioni di pianura L'esperienza del Consorzio di Bonifica Ledra - Tagliamento Ing. Stefano Bongiovanni MALNISIO, 16 GIUGNO 2011 PRESA DI OSPEDALETTO CONSORZIO

Dettagli

Strumenti tecnici per una corretta valutazione del Potenziale Idroelettrico Massimo e Residuo

Strumenti tecnici per una corretta valutazione del Potenziale Idroelettrico Massimo e Residuo L ENERGIA IDROELETTRICA in ITALIA Strumenti tecnici per una corretta valutazione del Potenziale Idroelettrico Massimo e Residuo J. Alterach, ERSE S.p.A. (già CESI RICERCA) Sabato 13 Giugno 2009 Ricerca

Dettagli

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO PROGETTO ESECUTIVO ADEGUAMENTO DELLA CENTRALE TERMICA E DELL'IMPIANTO DI RISCALDAMENTO DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO "ALESSANDRO MANZONI" - PLESSO A. MANZONI ANALISI

Dettagli

CPSsrl. Sedelegaleedoperativa: www.cs-cps.it-info@cs-cps.it-0984934655

CPSsrl. Sedelegaleedoperativa: www.cs-cps.it-info@cs-cps.it-0984934655 CPSsrl Sedelegaleedoperativa: viacamigliatelo,snc-87046montaltouffugo(cs) www.cs-cps.it-info@cs-cps.it-0984934655 SERBATOIGPL SERVIZI E SETTORI OPERATIVI Trasformazione e riqualifica CE di serbatoi GPL

Dettagli

STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI DEL PROGETTO RIABILITAZIONE / RICOSTRUZIONE DELL OSPEDALE DI LUI: SUD SUDAN SUPPORTO ALLA MATERNITÀ E ALLA SALA PARTO

STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI DEL PROGETTO RIABILITAZIONE / RICOSTRUZIONE DELL OSPEDALE DI LUI: SUD SUDAN SUPPORTO ALLA MATERNITÀ E ALLA SALA PARTO STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI DEL PROGETTO RIABILITAZIONE / RICOSTRUZIONE DELL OSPEDALE DI LUI: SUPPORTO ALLA MATERNITÀ E ALLA SALA PARTO SUD SUDAN Agosto 2011 Attività di riabilitazione e costruzione

Dettagli

IMPIANTI MECCANICI: RELAZIONE DI CALCOLO

IMPIANTI MECCANICI: RELAZIONE DI CALCOLO INDICE 1 GENERALITÀ...2 1.1 Oggetto della relazione...2 2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO...3 2.1 Impianto di riscaldamento...3 2.2 Impianto idrico-sanitario...5 2.3 Impianto antincendio...5 2.4 Impianto di scarico...6

Dettagli

Le CENTRALI IDROELETTRICHE degli ACQUEDOTTI di GENOVA 1883-2008

Le CENTRALI IDROELETTRICHE degli ACQUEDOTTI di GENOVA 1883-2008 Maria Pia Turbi Le CENTRALI IDROELETTRICHE degli ACQUEDOTTI di GENOVA 1883-2008 Groane, 13 giugno 2009 M. Turbi Centrali idroelettriche degli Acquedotti di Genova Carta delle isoiete della Liguria M. Turbi

Dettagli

Le pompe (Febbraio 2009)

Le pompe (Febbraio 2009) Le pompe (Febbraio 2009) Sommario Premessa 2 Classificazione e campi d impiego delle pompe 3 Prevalenza della pompa 4 Portata della pompa 6 Potenza della pompa 6 Cavitazione 6 Perdite di carico 6 Curve

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO PIANO ATTUATIVO D INIZIATIVA PRIVATA AREA TRAFOJER IN VIA PIANI D ISARCO

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO PIANO ATTUATIVO D INIZIATIVA PRIVATA AREA TRAFOJER IN VIA PIANI D ISARCO PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO COMUNE DI BOLZANO PIANO ATTUATIVO D INIZIATIVA PRIVATA AREA TRAFOJER IN VIA PIANI D ISARCO PROGETTISTA: ARCH. OSWALD ZOEGGELER BOLZANO 24/05/2002 1 INDICE 1 Elenco degli elaborati

Dettagli

MACCHINE Lezione 8 Impianti idroelettrici e Turbine Idrauliche

MACCHINE Lezione 8 Impianti idroelettrici e Turbine Idrauliche MACCHINE Lezione 8 Impianti idroelettrici e Turbine Idrauliche Dr. Paradiso Berardo Laboratorio Fluidodinamicadelle delle Macchine Dipartimento di Energia Politecnico di Milano Generalità Impianti idroelettrici

Dettagli

Gruppo SEL SPA. Via Canonico Michael Gamper 9 39100 Bolzano T +39 0471 060 700 F +39 0471 060 703 E info@hydros.bz.it I www.hydros.bz.

Gruppo SEL SPA. Via Canonico Michael Gamper 9 39100 Bolzano T +39 0471 060 700 F +39 0471 060 703 E info@hydros.bz.it I www.hydros.bz. Prati di Vizze Curon Barbiano-Ponte Gardena Brunico-Valdaora Lasa-Martello Marlengo Premesa Centro di teleconduzione Bolzano La nostra acqua. La nostra energia. PREMESA IMPIANTO IDROELETTRICO Curon/Val

Dettagli

MUNICIPIO DI BIOGGIO Bioggio, settembre 2014

MUNICIPIO DI BIOGGIO Bioggio, settembre 2014 MUNICIPIO DI BIOGGIO Bioggio, settembre 2014 Messaggio municipale no. 2014-05 AAP riguardante il risanamento e la riqualifica del serbatoio acqua potabile di Bioggio Sezione Iseo, sistemazione della pista

Dettagli

TUBI PEAD CORRUGATI Per Fognatura Per Fognatura con rete di rinforzo Per drenaggio

TUBI PEAD CORRUGATI Per Fognatura Per Fognatura con rete di rinforzo Per drenaggio Listino Prezzi DEPOSITO DI BARI 70027 PALO DEL COLLE BARI - S.S. 96 Km. 113+200 TEL. 080 627580 - FAX 080 629648 e-mail: appa.commerciale@tiscali.it www.appartubi.it TUBI PEAD CORRUGATI Per Fognatura Per

Dettagli

ALTO TREVIGIANO SERVIZI s.r.l.

ALTO TREVIGIANO SERVIZI s.r.l. 1 INDICE 1. PREMESSA... 2 2. IL CALCOLO DEI CARICHI IDRAULICI AFFERENTI ALL IMPIANTO DI SALVATRONDA. 4 2.1 I COMUNI INTERESSATI DALL INTERVENTO DI PROGETTO... 4 2.2 PORTATE NERE TEORICHE... 4 2.3 PORTATE

Dettagli

24 Divisione acqua SERBATOI DA INTERRO

24 Divisione acqua SERBATOI DA INTERRO 24 Divisione acqua STAZIONI DI IRRIGAZIONE SERBATOI DA ESTERNO SERBATOI DA INTERRO ACCESSORI Divisione acqua 25 MODALITÀ D INTERRO Condotta recupero acque piovane Pozzetto filtro foglie Condotta di troppo

Dettagli

Modello di pianificazione tasse a copertura dei costi. Yves Quirin

Modello di pianificazione tasse a copertura dei costi. Yves Quirin Modello di pianificazione tasse a copertura dei costi Yves Quirin Indice della presentazione Costi investimento smaltimento acque reflue nei Grigioni Costi investimento per acquedotti nei Grigioni Esigenze

Dettagli

VISTO il Regio decreto dell 11 dicembre 1933, n. 1775 riportante il Testo unico delle disposizioni di legge sulle acque e impianti elettrici.

VISTO il Regio decreto dell 11 dicembre 1933, n. 1775 riportante il Testo unico delle disposizioni di legge sulle acque e impianti elettrici. Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e con Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti VISTO il comma 4, dell art.

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI CALCOLO IMPIANTO IDRICO ANTINCENDIO

RELAZIONE TECNICA DI CALCOLO IMPIANTO IDRICO ANTINCENDIO RELAZIONE TECNICA DI CALCOLO IMPIANTO IDRICO ANTINCENDIO Premessa Attualmente all interno della struttura è già presente un impianto di estinzione incendi costituito da idranti UNI45; si provvederà ad

Dettagli

Al CONSIGLIO COMUNALE di Stabio

Al CONSIGLIO COMUNALE di Stabio COMUNE DI STABIO MUNICIPIO Stabio, 02 aprile 2015 Al CONSIGLIO COMUNALE di Stabio MESSAGGIO MUNICIPALE NO. 05/2015 Chiedente la revoca della risoluzione del Consiglio comunale dell 8 luglio 2013 con la

Dettagli

Dipartimento di Ingegneria dell Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture Politecnico di Torino IL MINI - HYDRO.

Dipartimento di Ingegneria dell Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture Politecnico di Torino IL MINI - HYDRO. Dipartimento di Ingegneria dell Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture Politecnico di Torino IL MINI - HYDRO Paola Allamano Cosa sono i sistemi idroelettrici? L impianto idroelettrico Si definisce

Dettagli

Ing. Michele Di Maso Ing. Chiara Lorenzini SolarBeam Concentrator

Ing. Michele Di Maso Ing. Chiara Lorenzini SolarBeam Concentrator In collaborazione con Ing. Michele Di Maso Ing. Chiara Lorenzini SolarBeam Concentrator Descrizione Il SolarBeam è un efficientissimo sistema solare termico che utilizza la tecnologia a concentrazione

Dettagli

CALDAIE PER COMBUSTIBILI SOLIDI MODELLO SASP

CALDAIE PER COMBUSTIBILI SOLIDI MODELLO SASP CALDAIE PER COMBUSTIBILI SOLIDI MODELLO SASP Caldaie in acciaio per la produzione di acqua calda ad inversione di fumi, funzionanti a scarti di legno, trucioli, pelet, segatura, cippati, bricchetti, gasolio,

Dettagli