Daisy allegato illustrativo. Pagina 1 di 11. Daisy. Partecipazioni Soggetti Rilevanti Bilancio Consolidato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Daisy allegato illustrativo. Pagina 1 di 11. Daisy. Partecipazioni Soggetti Rilevanti Bilancio Consolidato"

Transcript

1 Pagina 1 di 11 Daisy Partecipazioni Soggetti Rilevanti Bilancio Consolidato

2 Pagina 2 di 11 Premessa Con la soluzione Daisy, AlmavivA Finance ha creato una piattaforma unica che distribuisce servizi alle aree: - Affari societari - Partecipazioni - Bilancio d Impresa - Bilancio Consolidato - Vigilanza e Segnalazioni Una piattaforma modulare progettata per raggiungere e gestire dati da qualunque postazione senza problemi di installazione e senza rinunciare alla sicurezza e alla facilità d uso tipica di un client grazie alle nuove tecnologie Microsoft Smart Client e Click Once. I moduli principali Rapporti Partecipativi Mov. Partecipazione Segnalazioni OO.VV. Patti di sindacato Saldi trading,pegno,etc Anagrafiche Rapporti di Gruppo Cariche sociali Soggetti Rilevanti Bilancio consolidato Capitale Sociale Bilancio individuale Segnalazioni consolidate

3 Pagina 3 di 11 Gestione delle partecipazioni societarie Con Daisy tutto il processo di gestione delle Partecipazioni è supportato da un unico applicativo integrato in grado di coprire tutti i requisiti di natura amministrativa, operativa, segnaletica e valutativa. Di seguito tutti i moduli principali: CORPORATE GOVERNANCE Il modulo consente la gestione degli organi sociali, degli incarichi, degli esponenti aziendali e dei relativi emolumenti; GESTIONE PARTECIPAZIONI Il modulo consente la classificazione, la valutazione,la contabilizzazione e la produzione dei dati di bilancio relativi alle partecipazioni rilevanti; SEGNALAZIONI Il modulo consente di effettuare le segnalazioni agli Organismi di Vigilanza e Controllo (CONSOB, Banca d Italia, ISVAP) ottemperando alle disposizioni emanate in tema di partecipazioni societarie; SOGGETTI RILEVANTI Il modulo è predisposto per il censimento e la gestione dei Soggetti Rilevanti di tutte le società del Gruppo in ottemperanza: all art. 136 del TUB e allo Ias 24. In seguito alla pubblicazione su Gazzetta Ufficiale sarà possibile anche segnalare le parti correlate e i soggetti connessi ad essi ai fini della nuova delibera CICR n 276 e 277 del 29/07/2008 ( ex art. 53 TUB).

4 Pagina 4 di 11 Corporate Governace E indirizzato all unità organizzativa Affari Societari per la gestione delle tematiche legate ai rapporti con le società del gruppo. Si compone delle seguenti funzionalità. - trattamento degli organi societari, degli incarichi e dei rappresentanti - gestione degli emolumenti - identificazione e gestione dei rapporti con le società di revisione. Funzionalità principali Organi ed Incarichi Societari Rappresentanti Emolumenti Rapporti con i Impegni non contabili Revisori Interrogazioni su dati storici o correnti: per singola azienda In rappresentanza del gestore /tutti i gestori nominati in società appartenenti al gruppo/ su mandato enti esterni per inquadramento/ incarico per tipologia partecipazione incarico singolo rappresentante Anagrafica rappresentanti riepilogo compensi riepilogo compensi riversati per azienda riepilogo compensi per i rappresentanti dipendenti del gestore elenco revisori in carica alla data corrente per ciascuna società dettaglio rapporti con società di revisione Gestione dei messaggi con avvisi programmabili Gestione Partecipazioni E destinato alle unità organizzative Bilancio d Impresa e Bilancio Consolidato, ciascuna delle quali con l ottica di proprio interesse. In particolare gestisce: - I legami fra le aziende possedute, i cosiddetti Rapporti Partecipativi Individuali. - I rapporti di Gruppo diretti e indiretti, consentendo la definizione della propria Mappa di Gruppo (vista consolidata), la gestione delle diverse aree di consolidamento alla luce degli IAS e gli indicatori qualitativi di controllo e collegamento necessari alla classificazione IAS delle partecipazioni - La definizione della compagine societaria - La gestione della movimentazione contabile sulle singole partecipate - Il calcolo dell utile/perdita da realizzo utilizzando i criteri di scarico al costo medio ponderato - Il calcolo automatico delle percentuali di interessenza, anche nel caso di interessenze incrociate e azioni proprie, consentendo la corretta definizione e gestione del perimetro di consolidamento. - La gestione dei patrimoni netti delle partecipate e i dividendi percepiti dalle aziende del gruppo - Le valutazioni delle società al costo - La produzione del prospetto Mappa di Gruppo per esaminare la struttura dei rami partecipativi attuali e storici - La produzione dei prospetti di nota integrativa, sezione partecipazioni (vista individuale e vista consolidata) - La gestione dei prodotti derivati sulle partecipazioni (copertura e non copertura) - La gestione e il controllo delle scadenze degli impegni contabili

5 Pagina 5 di 11 Segnalazioni E destinato alle unità organizzative Vigilanza e Segnalazioni, ed esplicita le seguenti funzionalità: - elaborazione e monitoraggio della variazione della quota di possesso diretto o indiretto detenuta dalla capogruppo - gestione delle operazioni straordinarie, con particolare riferimento alla fusione pura e per incorporazione - elaborazione delle catene partecipative e Dichiarante per il calcolo automatico della percentuale di possesso diretta e di gruppo - elaborazione dei rilievi di segnalazione (soglie) confrontando dalla catena Dichiarante, la situazione di possesso attuale con quella storica e rilevando per ciascun modello le possibili comunicazioni da segnalare - simulazione e produzione dei modelli di comunicazione cartacei e telematici - storicizzazione delle Comunicazioni e delle Segnalazioni effettuate - Alimentazione del prodotto di Banca d Italia APE per i dati di tipo P e predisposizione per la segnalazione di tipo C Modelli di comunicazione gestiti CONSOB Comunicazione Patti Parasociali - 120A Comunicazione delle Partecipazioni Rilevanti B Comunicazione delle Partecipazioni Potenziali. - All.6 (per non quotate)istruzioni per la comunicazione alla Consob e la diffusione al pubblico delle informazioni relative alle operazioni effettuate da soggetti rilevanti e da persone strettamente legate ad essi GARANTE DELL EDITORIA /1/Reg Garante dell Editoria - Trasferimento di azioni o quote /2/Reg Garante dell Editoria - Sottoscrizione di azioni o quote BANCA D ITALIA - 19M Partecipanti al capitale di SGR e SICAV. Società di Gestione del Risparmio e Società di investimento a capitale variabile - 19D Partecipanti in Intermendiari Finanziari (art.106/107) - 19L Partecipanti al capitale di Societa' di Intermediazione Mobiliare (comunic.art.10 del D.lgs.415/96) Partecipanti al capitale delle Banche ISVAP - 3/A Partecipanti al capitale di Imprese di Assicurazione - R25 Elenco controparte per Isvap - regolamento 25 - R26 Partecipazioni di controllo o consistenti detenute regolamento 26

6 Pagina 6 di 11 Soggetti Rilevanti Risponde alle esigenze di identificazione dei soggetti correlati ad una società e il monitoraggio delle loro operazioni con la società stessa, conformemente a quanto previsto - dall art. 136 del TUB che sottopone a delibera del CdA le obbligazioni e gli atti di compravendita da parte di chi svolge funzioni di amministrazione, direzione o controllo della banca o di una banca dello stesso gruppo - dall art. 53 del TUB e dalla relativa deliberazione del CICR n 276 e 277 del 29/07/2008, in materia di finanziamenti bancari a parti correlate e ai soggetti a loro connessi. - Ias 24 operazioni con parti correlate Il modulo permette di gestire l'anagrafe dei Soggetti Rilevanti di una società in maniera - strutturata: primo livello con le società del gruppo, gli azionisti rilevanti e gli esponenti del gruppo, ovvero i soggetti che svolgono funzioni di amministrazione, direzione e controllo. Secondo e terzo livello con gli entourage societari e familiari dei soggetti di primo livello, fino ad arrivare alla gestione dei gruppi societari dei soggetti di secondo livello. - integrata: i soggetti rilevanti di primo livello sono estratti automaticamente dal modulo corporate governance garantendo l allineamento rispetto alla dinamica del gruppo ; le parti correlate di secondo e terzo livello possono essere valorizzate in automatico con il collegamento ad un Info Provider e autocertificate all'interno dei questionari predisposti per gli esponenti del gruppo - flessibile: per ogni soggetto correlato di qualsiasi livello è possibile determinare in modo flessibile la rilevanza rispetto alle normative gestite. Gestione Partecipazioni Gestione organi societari, incarichi, esponenti Gestione Soggetti Rilevanti Censimento Anagrafica soggetti rilevanti di 1 livello Acquisizione dati da info provider (opzionale) Gestione questionari Censimento anagrafica Soggetti Rilevanti di 2 e 3 livello Scarico verso anagrafe bancaria/ economato Invio CF esponenti a Info Provider Ricezione entourage societari esponenti di II e III livello non validati Precompilazione questionari con dati non validati Invio questionari a esponenti Compilazione (certificazione) questionari da parte degli esponenti Ricezione questionari validati da esponenti Caricamento (validazione) soggetti connessi validati di 2 e 3 livello - Dettaglio anagrafico - Relazione Generazione flussi soggetti rilevanti Anagrafe bancaria; Economato Ricerca occorrenze per soggetto

7 Pagina 7 di 11 Collegamenti con i sistemi centrali e flussi in uscita Il modulo, oltre ad essere naturalmente collegato con le altri componenti di Daisy (in modo particolare con il Bilancio), si interfaccia anche con: Area Finanza (in ingresso) - Movimenti di partecipazione - Saldi di trading - Saldi di pegno e prestito - Saldi su strumenti potenziali (convertibili, warrant, opzioni call/put, derivati otc ) per mod.120b o movimenti per allegato 6. - Capitali sociali - Anagrafica Titoli - Cambi Infoprovider (in ingresso e in uscita) - Visure camerali su Esponenti Anagrafe generale (in ingresso e in uscita) - Aggiornamento rilevanza normativa e allineamento APE assetti partecipativi (in uscita) - Informazioni per applicativo di Banca d Italia PUMA2 partecipazioni (in uscita) Contabilità movimentazione delle partecipazioni (in uscita) Schema informatico Anagrafe Generale Anagrafe Titoli Area Finanza Cambi Daisy InfoProvider COGE Anagrafe generale InfoProvider Report per valutazioni Puma2 SISBA Segnalazioni obbligatorie Report direzionale Libro magazzino

8 Pagina 8 di 11 Il Bilancio Consolidato Con Daisy tutto il processo di gestione del Consolidato è supportato da un unico applicativo integrato in grado di coprire tutti i requisiti di natura civilistica, operativa, segnaletica e valutativa. E destinato alle unità organizzative Ragioneria, Bilancio e Segnalazioni dei gruppi creditizi e finanziari. Gestisce in modo completo il processo di consolidamento permettendo di: - integrare la raccolta dei dati con i sistemi contabili e di vigilanza delle singole aziende del gruppo; - impostare il processo di consolidamento secondo logiche di lavoro collaudate; - automatizzare le fasi critiche e le operazioni di massa. Normativa di riferimento Il sistema permette di produrre gli schemi di bilancio secondo i requisiti espressi dal committente. E tuttavia già predisposto per la gestione della normativa IAS Bilancio secondo le circolari: - Bilancio IAS (circ. 262 del 22/12/2005) - Vigilanza base M e EP circ. 115 (13 aggiornamento del 25/1/2006 e successivi aggiornamenti), circ. 154 (33 aggiornamento del febbraio 2008 e successivi aggiornamenti). - Vigilanza base 1 e 1b : circ. 155 (12 aggiornamento del 5/2/2008) e dei relativi atti di emanazione (Basilea II) Principali funzionalità Il sistema è configurabile secondo le esigenze della capogruppo, permettendo di definire tempi e modalità di raccolta dei dati, schemi di bilancio, etc. In particolare sono presenti le seguenti funzionalità: Generiche - censimento delle aziende e definizione della struttura del gruppo da parte della capogruppo; - facile personalizzazione degli schemi di bilancio e dei controlli associati; - blocchi progressivi sui dati per meglio governare le raccolte delle informazioni impostate su più fasi (es. Infragruppo+Bilancio+Nota Integrativa+Vigilanza) - Multilingua, multivaluta Riservate all inserimento dei dati individuali - caricamento automatico e/o manuale dei dati; - raccolta infragruppo e riconciliazione - gestione manuale delle scritture di rettifica (per esempio per Rettifiche per allineamento ai criteri di gruppo) - controlli immediati per formato, coerenza e quadratura - confronto dei dati provenienti da più fonti (esempio CE contabilità vs CE matrice)

9 Pagina 9 di 11 Riservate al consolidamento - aggregazione, conversione e rettifica automatica dei dati aziendali per l'elisione dei rapporti infragruppo e il consolidamento delle partecipazioni; - gestione delle scritture di consolidamento; - riconciliazione dei dati consolidati del Bilancio Civilistico con gli schemi della Segnalazione statistica di Vigilanza (base M); - Subconsolidamento; - Diagnostico finale sulle basi 1, M e EP prima dell inoltro a Banca d Italia; Riservate alla reportistica - Bilancini mensili - Prospetti di Bilancio Individuale e Consolidato in formato Excel - Prospetti rapporti infragruppo a coppie - Proposta di rendiconto finanziario

10 Pagina 10 di 11 Collegamenti con i sistemi centrali e flussi in uscita Il modulo, oltre ad essere naturalmente collegato con le altri componenti di Daisy (in modo particolare con le Partecipazioni), si interfaccia anche con: PUMA2 e basi informative individuali(in ingresso) - Archivi PUMA2 con forme tecniche / / / Basi informative Y, 5, 4, EP individuale Contabilità (in ingresso) - Flussi di contabilità Altro (in ingresso) - Bilanci individuali formato Excel - Flusso bilancio individuale formato testo Basi informative consolidate (in uscita) - Basi M, 1, 1b, EP Bilancio Consolidato IAS (in uscita) - In formato Excel Contabilità Contabilità Puma2 Puma2 Società consolidate A,B,C,D Scritture di rettifica, inserimento manuale, riconciliazione intercompany Bilancio Individuale A Bilancio Individuale B Bilancio Individuale C Bilancio Individuale D Produzione del bilancio individuale Bilancio Consolidato riconciliazione intercompany rettifiche di consolidamento produzione del consolidato Banca d Italia Bilancio e Nota Integrativa Report direzionale Produzione del bilancio consolidato

11 Pagina 11 di 11 AlmavivAFinance è una società del gruppo Almaviva specializzata nella soluzioni Finance Via dei Missaglia 97, palazzo B Milano Riferimento AlmavivAFinance Gino Scarsella tel cell Soluzioni proprietarie leader di mercato in ambito a Crediti, Finanza, Incassi e Pagamenti, Sistemi regolamentari, Fiscalità e compliance - Competenze distintive in ambito consulenziale e di system integration su tutta la catena del valore dei processi di business Finance, grazie alla continua collaborazione sui principali programmi di trasformazione ed innovazione del sistema bancario Italiano - Migration Machine per le grandi operazioni di M&A del sistema bancario italiano professionisti - 5 sedi in Italia :

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA SEGNALAZIONE ASSETTI PARTECIPATIVI ENTI (A.P.E.)

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA SEGNALAZIONE ASSETTI PARTECIPATIVI ENTI (A.P.E.) ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA SEGNALAZIONE ASSETTI PARTECIPATIVI ENTI (A.P.E.) Le presenti Istruzioni disciplinano la compilazione delle segnalazioni che alimentano l archivio elettronico Assetti

Dettagli

Monte Titoli. Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti. In vigore da settembregennaio 20143

Monte Titoli. Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti. In vigore da settembregennaio 20143 Monte Titoli Elenco dei corrispettivi per i servizi resi agli Emittenti In vigore da settembregennaio 20143 Contenuti Versione settembregennaio 20143 1.0 Servizio di Gestione Accentrata 4 1.1 Gestione

Dettagli

Adempimenti Fiscali. La soluzione completa per la redazione e analisi di bilancio

Adempimenti Fiscali. La soluzione completa per la redazione e analisi di bilancio Adempimenti Fiscali La soluzione completa per la redazione e analisi di bilancio Adempimenti Fiscali La soluzione completa per la redazione e analisi di bilancio Adempimenti Fiscali permette di gestire

Dettagli

IL BILANCIO CONSOLIDATO DELL ENTE LOCALE

IL BILANCIO CONSOLIDATO DELL ENTE LOCALE IL BILANCIO CONSOLIDATO DELL ENTE LOCALE Ambito di applicazione 1. La redazione del bilancio consolidato non rappresenta un obbligo di legge ma costituisce comunque un elemento necessario ai fini di una

Dettagli

Segnalazioni di Vigilanza e Bilancio

Segnalazioni di Vigilanza e Bilancio Segnalazioni di Vigilanza e Bilancio Canali e Core Banking Finanza Crediti Sistemi Direzionali Smart Accounting Sistema di contabilità bancaria su piattaforma SAP Smart Invoice Gestione elettronica e workflow

Dettagli

Adempimenti 24 Esa Software spa www.esasoftware.com 800-016756

Adempimenti 24 Esa Software spa www.esasoftware.com 800-016756 Adempimenti 24 ADEMPIMENTI 24 LA SOLUZIONE COMPLETA PER LA REDAZIONE E ANALISI DI BILANCIO Adempimenti24 permette di gestire in maniera completa tutte le fasi di predisposizione del Bilancio Europeo e

Dettagli

Utilizzo dei flussi di segnalazione di Vigilanza e di Centrale Rischi trasmessi e ricevuti dalla Banca d Italia a fini di controllo e di gestione

Utilizzo dei flussi di segnalazione di Vigilanza e di Centrale Rischi trasmessi e ricevuti dalla Banca d Italia a fini di controllo e di gestione Utilizzo dei flussi di segnalazione di Vigilanza e di Centrale Rischi trasmessi e ricevuti dalla Banca d Italia a fini di controllo e di gestione Claudia Pelliccia CO.BA.CO. Srl ROMA, 12-13 DICEMBRE 2012

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione,

Dettagli

Corso di Formazione. Normativa Segnalazioni di Vigilanza Corso Base. Padova, 05 Maggio 2015. L informatica per i Confidi

Corso di Formazione. Normativa Segnalazioni di Vigilanza Corso Base. Padova, 05 Maggio 2015. L informatica per i Confidi Corso di Formazione Normativa Segnalazioni di Vigilanza Corso Base Padova, 05 Maggio 2015 Programma del Corso Ore 09.30 11.00 LA MATRICE DEI CONTI: BASE 3 Il sistema Sic107, il sistema Parsifal e la procedura

Dettagli

idee fanno grande un idea

idee fanno grande un idea Tante idee fanno grande un idea Tante idee fanno grande un idea IBT è una software house del movimento cooperativo nazionale per l informatica bancaria che ha un unica mission: la produzione di un sistema

Dettagli

Corso di Formazione. Aggiornamenti Normativi Antiriciclaggio e Adeguata Verifica. Padova, 04 Novembre 2014. L informatica per i Confidi

Corso di Formazione. Aggiornamenti Normativi Antiriciclaggio e Adeguata Verifica. Padova, 04 Novembre 2014. L informatica per i Confidi Corso di Formazione Aggiornamenti Normativi Antiriciclaggio e Adeguata Verifica Padova, 04 Novembre 2014 Programma del Corso Ore 09.30 11.00 Antiriciclaggio Antiterrorismo Monitoraggio fiscale Privacy

Dettagli

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DELLA BANCA DEPOSITARIA DEL FONDO PENSIONE FONDOPOSTE

QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DELLA BANCA DEPOSITARIA DEL FONDO PENSIONE FONDOPOSTE QUESTIONARIO PER LA SELEZIONE DELLA BANCA DEPOSITARIA DEL FONDO PENSIONE FONDOPOSTE Il presente questionario costituisce parte integrante della richiesta pubblica di offerta per il servizio di banca depositaria

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione, denominata

Dettagli

Ge.Co. Gestione Completa PantaRei Soluzioni Informatiche srl

Ge.Co. Gestione Completa PantaRei Soluzioni Informatiche srl Ge.Co. Gestione Completa PantaRei Soluzioni Informatiche srl GECO.DOCX [2/12] del 18/12/2011 Introduzione Il software di gestione Aziendale Ge.Co. è uno strumento moderno ed efficiente, semplice da utilizzare

Dettagli

Procedura per la gestione dei Finanziamenti in Pool

Procedura per la gestione dei Finanziamenti in Pool FINPOOL Procedura per la gestione dei Finanziamenti in Pool 1 INTRODUZIONE I finanziamenti in pool o syndicated loans sono finanziamenti in cui le linee di credito o i prestiti vengono concessi da un insieme

Dettagli

DAI FORMA AL TUO SUCCESSO

DAI FORMA AL TUO SUCCESSO DAI FORMA AL TUO SUCCESSO CONTABILITÀ E BILANCIO REDDITI ANALISI ANTICIPATA IMPOSTE Soluzione per il commercialista E un sistema affidabile ed innovativo KING STUDIO è progettato per il professionista

Dettagli

GESTORE PREMIUM - EVOLUZIONE

GESTORE PREMIUM - EVOLUZIONE SCHEDA DI ACCERTAMENTO CONOSCENZE GESTORE PREMIUM - EVOLUZIONE 1/12 Premessa Il Contratto Integrativo Aziendale del 5 aprile 2002 prevede, per alcune posizioni di lavoro, che l attribuzione degli inquadramenti

Dettagli

Linee Guida per la gestione delle operazioni con Parti Correlate e Soggetti Collegati

Linee Guida per la gestione delle operazioni con Parti Correlate e Soggetti Collegati Linee Guida per la gestione delle operazioni con Parti Correlate e Soggetti Collegati Poste Italiane S.p.A. ai sensi del Regolamento CONSOB adottato con delibera 17221/2010 (Operazioni con Parti Correlate)

Dettagli

Scheda tecnica. Information Technology Solutions. Rev. 01/12/2014. UnaLogica s.r.l.

Scheda tecnica. Information Technology Solutions. Rev. 01/12/2014. UnaLogica s.r.l. Information Technology Solutions Scheda tecnica Rev. 01/12/2014 Sede legale: Via Conciliazione 90 46100 Mantova (Italy) Sede operativa: Cisa 146/B 46034 Borgo Virgilio (MN) P.Iva / C.Fisc. e Registro Imprese

Dettagli

L informativa obbligatoria

L informativa obbligatoria Corso di International Accounting Università degli Studi di Parma - Facoltà di Economia (Modulo 1 e Modulo 2) LAMIB L informativa obbligatoria Anno Accademico 2009-2010 1 INFORMATIVA OBBLIGATORIA Il sistema

Dettagli

La soluzione integrata per la redazione del bilancio

La soluzione integrata per la redazione del bilancio P1568 MODULI bilancio La soluzione integrata per la redazione del bilancio La soluzione integrata con gli altri software del Sistema ViaLibera per la redazione del Bilancio Europeo in forma ordinaria e

Dettagli

CAMFIN S.p.A. PROCEDURA SUI FLUSSI INFORMATIVI VERSO CONSIGLIERI E SINDACI

CAMFIN S.p.A. PROCEDURA SUI FLUSSI INFORMATIVI VERSO CONSIGLIERI E SINDACI CAMFIN S.p.A. PROCEDURA SUI FLUSSI INFORMATIVI VERSO CONSIGLIERI E SINDACI 1. Premessa 1.1 La completezza delle informazioni a disposizione degli amministratori rappresenta condizione essenziale per il

Dettagli

Le funzioni dei moduli

Le funzioni dei moduli SellShop applicativo modulare per catene di punti vendita SellShop nasce dalla più che decennale esperienza di SetUp nella realizzazione di programmi applicativi per la gestione della distribuzione, utilizzati

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 720B. Indice. Oggetto del presente principio di revisione (SA Italia).1-3

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 720B. Indice. Oggetto del presente principio di revisione (SA Italia).1-3 PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 720B LE RESPONSABILITA DEL SOGGETTO INCARICATO DELLA REVISIONE LEGALE RELATIVAMENTE ALL ESPRESSIONE DEL GIUDIZIO SULLA COERENZA (In vigore per le revisioni contabili

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO SULLE SOCIETA PARTECIPATE DAL COMUNE DELLA SPEZIA (ART. 147 QUATER DEL DECRETO LEGISLATIVO 267/2000)

REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO SULLE SOCIETA PARTECIPATE DAL COMUNE DELLA SPEZIA (ART. 147 QUATER DEL DECRETO LEGISLATIVO 267/2000) REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO SULLE SOCIETA PARTECIPATE DAL COMUNE DELLA SPEZIA (ART. 147 QUATER DEL DECRETO LEGISLATIVO 267/2000) TITOLO I PARTE GENERALE...- 2-1.1. Premessa e presupposti teorici del sistema

Dettagli

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (24 aprile 2008 24 aprile 2009)

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (24 aprile 2008 24 aprile 2009) DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (24 aprile 2008 24 aprile 2009) Sede legale: Piazza Annigoni, 9/b - Firenze Capitale sociale Euro 2.755.711,73 int. versato Registro Imprese di Firenze nr.fi017-68727

Dettagli

PROCEDURE DELIBERATIVE IN MATERIA DI OPERAZIONI CON SOGGETTI COLLEGATI

PROCEDURE DELIBERATIVE IN MATERIA DI OPERAZIONI CON SOGGETTI COLLEGATI PROCEDURE DELIBERATIVE IN MATERIA DI OPERAZIONI CON SOGGETTI COLLEGATI (Ai sensi delle Disposizioni di vigilanza Banca d Italia in materia di attività di rischio e conflitti di interesse nei confronti

Dettagli

La gestione del processo di compliance applicato ai servizi di investimento. - Roma, 12 novembre 2010 -

La gestione del processo di compliance applicato ai servizi di investimento. - Roma, 12 novembre 2010 - La gestione del processo di compliance applicato ai servizi di investimento - Roma, 12 novembre 2010 - 2 Agenda Attività di Bancoposta Compliance in Bancoposta L applicazione ai servizi di investimento

Dettagli

Modelli organizzativi e governance dei fondi pensione

Modelli organizzativi e governance dei fondi pensione 4 modulo Modelli organizzativi e governance dei fondi pensione Riferimento bibliografico: appendice del libro; Slide con la collaborazione di Stefano Castriglianò Ellegi consulenza Fondi pensione negoziali:

Dettagli

Corso di Formazione. Aggiornamenti Normativi Antiriciclaggio e Adeguata Verifica. Padova, 04 Novembre 2014. L informatica per i Confidi

Corso di Formazione. Aggiornamenti Normativi Antiriciclaggio e Adeguata Verifica. Padova, 04 Novembre 2014. L informatica per i Confidi Corso di Formazione Aggiornamenti Normativi Antiriciclaggio e Adeguata Verifica Padova, 04 Novembre 2014 Ore 09.30 11.00 Antiriciclaggio Antiterrorismo Monitoraggio fiscale Privacy La normativa primaria,

Dettagli

Sistemi amministrativi e gestionali Erp nazionali e internazionali

Sistemi amministrativi e gestionali Erp nazionali e internazionali la tua tesoreria Le banche Gli standard CBI (Corporate Banking Interbancario) del 1997 hanno uniformato i Lo Swift è lo strumento usato dalle banche di tutto il mondo per trasferire e standard SWIFT risale

Dettagli

SIA-EAGLE Intermediari per i Conflitti di interessi e la MiFID Deborah Traversa, SIA-SSB, Responsabile Marketing Divisione Capital Markets

SIA-EAGLE Intermediari per i Conflitti di interessi e la MiFID Deborah Traversa, SIA-SSB, Responsabile Marketing Divisione Capital Markets SIA-EAGLE Intermediari per i Conflitti di interessi e la MiFID Deborah Traversa, SIA-SSB, Responsabile Marketing Divisione Capital Markets Milano, 01/12/2008 sia ssb 2008 Importante per la nuova funzione

Dettagli

BOZZA DEL REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA CONTABILE- AMMINISTRATIVA TRA L AZIENDA U.S.L. 10 DI FIRENZE E LA SOCIETA DELLA SALUTE DI FIRENZE

BOZZA DEL REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA CONTABILE- AMMINISTRATIVA TRA L AZIENDA U.S.L. 10 DI FIRENZE E LA SOCIETA DELLA SALUTE DI FIRENZE BOZZA DEL REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA CONTABILE- AMMINISTRATIVA TRA L AZIENDA U.S.L. 10 DI FIRENZE E LA SOCIETA DELLA SALUTE DI FIRENZE A. ASPETTI GENERALI Oggetto Il presente regolamento

Dettagli

@REGOLA REVISIONE LEGALE DEI CONTI. Software per la revisione legale basato sui principi di revisione internazionali

@REGOLA REVISIONE LEGALE DEI CONTI. Software per la revisione legale basato sui principi di revisione internazionali @REGOLA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Software per la revisione legale basato sui principi di revisione internazionali Indice e sintesi dei contenuti Indice 1. Quadro normativo 2. Descrizione del processo

Dettagli

SCHEDA DI ACCERTAMENTO CONOSCENZE GESTORE PREMIUM 1/11

SCHEDA DI ACCERTAMENTO CONOSCENZE GESTORE PREMIUM 1/11 SCHEDA DI ACCERTAMENTO CONOSCENZE GESTORE PREMIUM 1/11 Premessa Il Contratto Integrativo Aziendale del 5 aprile 2002 prevede, per alcune posizioni di lavoro, che l attribuzione degli inquadramenti abbia

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Art. 1 Il Consiglio di Amministrazione

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Art. 1 Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Art. 1 Il Consiglio di Amministrazione La Società è amministrata da un Consiglio di Amministrazione composto da un numero di membri non inferiore a sette e

Dettagli

Data aggregation and risk infrastructure

Data aggregation and risk infrastructure Data aggregation and risk infrastructure Il Contesto di riferimento: Principi applicabili in ambito IT I principi di Data Risk Aggregation indirizzano 4 specifiche aree di controllo: 4 - Revisione, strumenti

Dettagli

checkonly4you - Progetto D.Lgs. 231/2007 per SIM di Consulenza

checkonly4you - Progetto D.Lgs. 231/2007 per SIM di Consulenza L imminente applicazione del provvedimento definitivo recante disposizioni attuative per la tenuta dell Archivio Unico Informatico, conseguente all adozione del Decreto Legislativo n. 231 del 21 novembre

Dettagli

Nuova segnalazione sugli organi sociali (Or.So.). Istruzioni per gli intermediari.

Nuova segnalazione sugli organi sociali (Or.So.). Istruzioni per gli intermediari. SEDE DI MILANO (135) DIVISIONE SUPERVISIONE BANCHE Rifer. a nota n. del Banche accentrate e decentrate della Sede Classificazione VII 5 6 Oggetto Nuova segnalazione sugli organi sociali (Or.So.). Istruzioni

Dettagli

DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ

DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI PRIVATE E DI INTERESSE COLLETTIVO PROVVEDIMENTO 8 marzo 2010. ModiÞ che ed integrazioni al Regolamento n. 7 del 13 luglio

Dettagli

III modulo. Il gruppo IAS 27 IAS 28 IAS 31

III modulo. Il gruppo IAS 27 IAS 28 IAS 31 III modulo Il gruppo IAS 27 IAS 28 IAS 31 Sommario Analisi dei seguenti principi contabili internazionali -IAS 27 - Consolidated and separate financial statements -IAS 28 - Investments in associates -IAS

Dettagli

Informativa per la clientela

Informativa per la clientela Informativa per la clientela Informativa n. 17 del 9 maggio 2013 Comunicazioni degli operatori finanziari all Anagrafe tributaria sui rapporti intrattenuti con i clienti - Provvedimento attuativo INDICE

Dettagli

PROPOSTA FORMATIVA FQR

PROPOSTA FORMATIVA FQR PROPOSTA FORMATIVA FQR 1. Modulo: Contabilità Generale COGE 1: La contabilità generale COGE 2: Analisi di bilancio COGE 3: I principi contabili internazionali CONSO 1: Il bilancio consolidato (corso base)

Dettagli

SUITE PER LA GESTIONE DEI RAPPORTI INTERBANCARI ITALIA ED ESTERO. RESIBAN spa - Strada Schiocchi 42 - MODENA 1

SUITE PER LA GESTIONE DEI RAPPORTI INTERBANCARI ITALIA ED ESTERO. RESIBAN spa - Strada Schiocchi 42 - MODENA 1 SUITE PER LA GESTIONE DEI RAPPORTI INTERBANCARI ITALIA ED ESTERO RESIBAN spa - Strada Schiocchi 42 - MODENA 1 INTRODUZIONE La suite di prodotti per la gestione dei Rapporti Interbancari di RESIBAN risponde

Dettagli

Software a cura della FinWin S.r.l. www.finwin.it. pag. 1 di 5

Software a cura della FinWin S.r.l. www.finwin.it. pag. 1 di 5 Software a cura della FinWin S.r.l. www.finwin.it pag. 1 di 5 INDICE Introduzione Pag. 3 Erogazioni proprie Pag. 4 Erogazioni plafonate Pag. 4 Vantaggi Pag. 5 pag. 2 di 5 1. INTRODUZIONE La Suite FinWin

Dettagli

Raccolta, verifica e quadratura dei tributi e degli oneri riflessi a carico dell Ente

Raccolta, verifica e quadratura dei tributi e degli oneri riflessi a carico dell Ente CONTABILITA ATTIVITA /PROCEDIMENTI UFFICIO I - R.E. - CONTABILITA, BILANCIO E SERVIZI A TERZI Area Tipologia Modalità di adempimento Termine iniziale Termine finale Atto conclusivo Responsa bile del procedim

Dettagli

JOB CAREERS. La piattaforma multimediale di Ricerca & Selezione. Doxinet srl C.F. / P.I. 06973910968 R.E.A. 1870524 MB. www.doxinet.it info@doxinet.

JOB CAREERS. La piattaforma multimediale di Ricerca & Selezione. Doxinet srl C.F. / P.I. 06973910968 R.E.A. 1870524 MB. www.doxinet.it info@doxinet. La piattaforma multimediale di Ricerca & Selezione Doxinet srl Sede Legale Via Lombardia 3 20832 Desio (MB) C.F. / P.I. 06973910968 R.E.A. 1870524 MB Milano Via Traù 3 20159 Milano T. / F. +39.02.683709

Dettagli

OPENSUE. Sportello Edilizia. Stringi la mano al cittadino

OPENSUE. Sportello Edilizia. Stringi la mano al cittadino OPENSUE Sportello Edilizia Stringi la mano al cittadino 2 OPENSUE Sportello Edilizia Il DPR n. 380/2001 impone a tutte le amministrazioni comunali di provvedere a costituire lo Sportello unico per l edilizia

Dettagli

Informativa al pubblico

Informativa al pubblico ZENITH SERVICE S.P.A. Informativa al pubblico In ottemperanza alle norme relative alla vigilanza prudenziale sugli intermediari inscritti nell Elenco speciale ex art. 107 TUB (Circolare della Banca d Italia

Dettagli

Capitolo Quarto Gestione accentrata di strumenti finanziari

Capitolo Quarto Gestione accentrata di strumenti finanziari Capitolo Quarto Gestione accentrata di strumenti finanziari 1. NOZIONE DI GESTIONE ACCENTRATA DI STRUMENTI FINANZIARI L istituto della gestione accentrata per la custodia e l amministrazione di strumenti

Dettagli

Anagrafica. Check-List. Autocomposizione guidata

Anagrafica. Check-List. Autocomposizione guidata L elaborazione del bilancio delle aziende nell attività di uno studio comporta una serie di attività complesse e ripetitive nel tempo, manipolando dati di provenienza esterna, elaborando dei modelli frutto

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE

OPERAZIONI STRAORDINARIE IN BREVE Seges S.r.l., costituita a Trieste nel dicembre 1993, opera nel campo dei servizi reali alle imprese, ha il suo punto di forza nell accogliere al suo interno professionisti di esperienza e dedicati

Dettagli

LA STRATEGIA PER L ESERCIZIO DEI DIRITTI INERENTI AGLI STRUMENTI FINANZIARI DEGLI OICR GESTITI LINEE GUIDA

LA STRATEGIA PER L ESERCIZIO DEI DIRITTI INERENTI AGLI STRUMENTI FINANZIARI DEGLI OICR GESTITI LINEE GUIDA LA STRATEGIA PER L ESERCIZIO DEI DIRITTI INERENTI AGLI STRUMENTI FINANZIARI DEGLI OICR GESTITI LINEE GUIDA AVVERTENZE Le presenti Linee Guida rappresentano uno strumento di ausilio e supporto per l adempimento

Dettagli

UNIVES. Front & Back Office - Servizio Estero Merci Edizione Ottobre 2011 Versione 7.5

UNIVES. Front & Back Office - Servizio Estero Merci Edizione Ottobre 2011 Versione 7.5 UNIVES Front & Back Office - Servizio Estero Merci Edizione Ottobre 2011 Versione 7.5 Caratteristiche Il Servizio Estero merci gestisce completamente l operatività in Divisa e delle transazioni con l Estero

Dettagli

I MODULI DEL SISTEMA VIALIBERA: Moduli Dichiarazioni Fiscali: Moduli Bilancio: Moduli Contabilità

I MODULI DEL SISTEMA VIALIBERA: Moduli Dichiarazioni Fiscali: Moduli Bilancio: Moduli Contabilità P1463 Sistema La soluzione modulare e ViaLibera è il sistema modulare integrato per la gestione della contabilità, delle dichiarazioni fiscali e dei bilanci. Un sistema completo e versatile che integra

Dettagli

Flussi e Processi di una SGR mobiliare

Flussi e Processi di una SGR mobiliare STUDIO BERETTA DOTTTARELLI TTARELLI DOTTORI COMMERCIALISTI ASSOCIATI Sergio Beretta Carlo Dottarelli Flussi e Processi di una SGR mobiliare SGR: riferimenti normativi (1/2) Il Provvedimento della Banca

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE APPLICATO CONCERNENTE IL BILANCIO CONSOLIDATO

PRINCIPIO CONTABILE APPLICATO CONCERNENTE IL BILANCIO CONSOLIDATO Allegato A/4 Allegato n. 4/4 al D.Lgs 118/2011 PRINCIPIO CONTABILE APPLICATO CONCERNENTE IL BILANCIO CONSOLIDATO 1. Definizione e funzione del bilancio consolidato del gruppo amministrazione pubblica Il

Dettagli

IAS nei sistemi bancari: la visione Banksiel

IAS nei sistemi bancari: la visione Banksiel Fondo Interbancario: IAS nei sistemi bancari: la visione Banksiel Indice Gli impegni normativi Gli impatti L approccio Banksiel Le soluzioni Banksiel Case study 2 Gli impegni normativi 3 Gli impegni normativi

Dettagli

KING STUDIO Il sistema integrato per il commercialista

KING STUDIO Il sistema integrato per il commercialista Il sistema integrato per il commercialista KING STUDIO è la soluzione integrata per la gestione AMMINISTRATIVO\FISCALE dello studio professionale, di qualsiasi tipologia e dimensione, integrabile anche

Dettagli

Relazioni fra gli organi di controllo in ambito finanziario

Relazioni fra gli organi di controllo in ambito finanziario UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA FACOLTA DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA BIENNALE PERCORSO AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO CORSO CORPORATE GOVERNANCE E CONTROLLO INTERNO PERIODO: II SEMESTRE DOCENTI: LUIGI MIGLIAVACCA,

Dettagli

Processi di contabilità analitica

Processi di contabilità analitica Procedura Amministrativo-Contabile Contabilità Analitica Procedura Amministrativo-Contabile Contabilità Analitica Processi di contabilità analitica Processi di contabilità analitica PROCEDURA AMMINISTRATIVO-CONTABILE

Dettagli

CONTROLLARE E GESTIRE LE PRESENZE

CONTROLLARE E GESTIRE LE PRESENZE Plus CONTROLLARE E GESTIRE LE PRESENZE VELA Plus è la soluzione ideale per automatizzare i processi di rilevazione, controllo e gestione dei dati relative a presenze e assenze di tutte le risorse umane:

Dettagli

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING Allegato B DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING 1. INTRODUZIONE Il presente allegato ha lo scopo di descrivere gli aspetti del collegamento telematico tra Istituto Cassiere ed Automobile

Dettagli

POLITICHE INTERNE IN MATERIA DI PARTECIPAZIONI IN IMPRESE NON FINANZIARIE E DI CLASSIFICAZIONE DEGLI INVESTIMENTI INDIRETTI IN EQUITY

POLITICHE INTERNE IN MATERIA DI PARTECIPAZIONI IN IMPRESE NON FINANZIARIE E DI CLASSIFICAZIONE DEGLI INVESTIMENTI INDIRETTI IN EQUITY POLITICHE INTERNE IN MATERIA DI PARTECIPAZIONI IN IMPRESE NON FINANZIARIE E DI CLASSIFICAZIONE DEGLI INVESTIMENTI INDIRETTI IN EQUITY Delibera C.d.A. n. 26 del 28 giugno 2012 1 Sommario 1. Premessa...

Dettagli

CRM Basilea 2 :: :: :: :: PMI Center. -CRM per Basilea 2 - Cedac Software Srl

CRM Basilea 2 :: :: :: :: PMI Center. -CRM per Basilea 2 - Cedac Software Srl PMI Center -CRM per Basilea 2 - Cedac Software Srl 1 La tecnologia ha rimodulato i rapporti fra PMI e sistema Bancario a) anno 1987 - scambio telematico flussi informativi e dispositivi monobanca b) anno

Dettagli

PASS3000 Junior TARGET DEL PRODOTTO

PASS3000 Junior TARGET DEL PRODOTTO TARGET DEL PRODOTTO Il prodotto è stato studiato per soddisfare le esigenze delle piccole aziende che hanno la necessità di gestire le problematiche legate alla contabilità fiscale (ordinaria e semplificata)

Dettagli

RICHIESTE INSERITE NELLA SCHEDA DI CONTROLLO CON RIFERIMENTO AL CONTROLLO INTERNO SULL INFORMATIVA FINANZIARIA

RICHIESTE INSERITE NELLA SCHEDA DI CONTROLLO CON RIFERIMENTO AL CONTROLLO INTERNO SULL INFORMATIVA FINANZIARIA ALLEGATO RICHIESTE INSERITE NELLA SCHEDA DI CONTROLLO CON RIFERIMENTO AL CONTROLLO INTERNO SULL INFORMATIVA FINANZIARIA CONTROLLO INTERNO SULL INFORMATIVA FINANZIARIA Premessa. Le risposte alle domande

Dettagli

intek SpA Documento di informazione annuale

intek SpA Documento di informazione annuale intek SpA sede legale in Ivrea (TO) via Camillo Olivetti, 8 capitale sociale Euro 35.389.362,84 i.v. Iscrizione al Registro imprese di Torino, codice fiscale e partita IVA 00470590019 Documento di informazione

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE PRINCIPIO DI REVISIONE (SA Italia) 250B LE VERIFICHE DELLA REGOLARE TENUTA DELLA CONTABILITÀ SOCIALE (In vigore per le verifiche della regolare tenuta della contabilità sociale svolte dal 1 gennaio 2015)

Dettagli

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs)

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs) EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(s) EEMS Italia S.p.A PROSPETTI CONTABILI DI EEMS ITALIA S.P.A AL 30 GIUGNO 2006 Premessa

Dettagli

Area Controllo di Gestione

Area Controllo di Gestione Area Controllo di Gestione Quest area contiene i moduli che forniscono gli strumenti necessari per sviluppare un controllo di gestione aderente alla realtà dell azienda ed alle problematiche che si intendono

Dettagli

Servizi a supporto delle Imprese

Servizi a supporto delle Imprese Servizi a supporto delle Imprese Sodale della A.GEN.P.P. ACADEMIA GENTIUM OPUS FUNDATUM AD INGENII CULTUM FOVENDUM EA JURIDICA PERSONALITATE POLLENS QUAE SUBIECTIS JURIS INTERNATIONALIS PRIVATI

Dettagli

La tua attività a portata di mano JUNIOR

La tua attività a portata di mano JUNIOR La tua attività a portata di mano JUNIOR MOLTO PIÙ DI UN SEMPLICE GESTIONALE AFFIDABILE, FLESSIBILE E MULTIPIATTAFORMA. ACCOMPAGNA IL CLIENTE NELL EVOLUZIONE DELLA SUA IMPRESA. TARGET DEL PRODOTTO ANAGRAFICA

Dettagli

CREDEM, RISULTATI CONSOLIDATI: NEL PRIMO SEMESTRE 2015 UTILE +20,6% A/A, PROSEGUE LA CRESCITA DEI PRESTITI +5,3% A/A.

CREDEM, RISULTATI CONSOLIDATI: NEL PRIMO SEMESTRE 2015 UTILE +20,6% A/A, PROSEGUE LA CRESCITA DEI PRESTITI +5,3% A/A. CREDEM, RISULTATI CONSOLIDATI: NEL PRIMO SEMESTRE 2015 UTILE +20,6% A/A, PROSEGUE LA CRESCITA DEI PRESTITI +5,3% A/A. IMPORTANTE SOSTEGNO ALL ECONOMIA Prestiti a clientela (1) : +5,3% a/a (vs sistema -0,6%

Dettagli

Informativa mensile ai sensi dell art. 114, comma 5, D. Lgs. n. 58/1998

Informativa mensile ai sensi dell art. 114, comma 5, D. Lgs. n. 58/1998 Informativa mensile ai sensi dell art. 114, comma 5, D. Lgs. n. 58/1998 Milano, 31 agosto 2011 Investimenti e Sviluppo S.p.A. (la Società, Capogruppo ), con sede legale in Milano,, ai sensi e per gli effetti

Dettagli

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015)

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it 1 Premessa La redazione del bilancio da parte degli amministratori rappresenta un attività di valutazione, ma soprattutto di

Dettagli

Convegno AIEA 2010. Incrementare la performance e migliorare la capacità di controllo: l esperienza A2A. 22 Ottobre 2010.

Convegno AIEA 2010. Incrementare la performance e migliorare la capacità di controllo: l esperienza A2A. 22 Ottobre 2010. Convegno AIEA 2010 Incrementare la performance e migliorare la capacità di controllo: l esperienza A2A 22 Ottobre 2010 Stefano Perfetti Introduzione Contesto: - Mondo ancora segnato da una crisi che sembra

Dettagli

S O F T W A R E P E R C E N T R I C O N G R E S S I. Pag. 1 di 1

S O F T W A R E P E R C E N T R I C O N G R E S S I. Pag. 1 di 1 www.sdgsrl.it S O F T W A R E P E R C E N T R I C O N G R E S S I Il software gestionale per i Centri Congressi Pag. 1 di 1 SOMMARIO SOMMARIO...2 INTRODUZIONE...3 MODULI DI SISTEMA...3 MODULO SALE...4

Dettagli

I tuoi viaggi di lavoro a portata di click

I tuoi viaggi di lavoro a portata di click I tuoi viaggi di lavoro a portata di click www.mytraveltool.it CST MyTravelTool è un applicativo multi-channel, composto da diversi moduli che consentono di gestire tutte le principali fasi del processo

Dettagli

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29 00.romaneNadotti:Layout 1 25-09-2009 15:15 Pagina vi Gli Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore In questo volume... Il sito xiii xiv xvi xvii xxiii PARTE I Concetti fondamentali Capitolo 1 Il sistema

Dettagli

FeeOnly4You per i Consulenti

FeeOnly4You per i Consulenti La prima piattaforma online di Consulenza MiFID compliant FeeOnly4You per i Consulenti Introduzione Il recepimento della Direttiva MIFID ha ufficializzato e valorizzato il ruolo della attività del Consulente

Dettagli

APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014

APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014 Risultati annuali APPROVATI IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE E IL BILANCIO CONSOLIDATO RELATIVI ALL ESERCIZIO 2014 - Confermati i risultati preliminari consolidati già approvati lo scorso 11 febbraio

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA Milano, 15 aprile 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 Bilancio Capogruppo:

Dettagli

Contabilità. Scheda prodotti. Contabilità generale. Scritture contabili. Una gestione contabile conforme alle norme internazionali IAS/IFRS

Contabilità. Scheda prodotti. Contabilità generale. Scritture contabili. Una gestione contabile conforme alle norme internazionali IAS/IFRS CONTABILITA Contabilità Scheda prodotti La gestione contabile di GLevolution integra i moduli di Contabilità generale,tesoreria Base, Analitica, budgetaria e Cespiti. La gestione contabile di GLevolution

Dettagli

BIALETTI INDUSTRIE S.P.A.

BIALETTI INDUSTRIE S.P.A. BIALETTI INDUSTRIE S.P.A. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 54 DEL REGOLAMENTO CONSOB N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ( REGOLAMENTO EMITTENTI

Dettagli

Disponibilità liquide

Disponibilità liquide OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Disponibilità liquide Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28. Partecipazioni in società collegate PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 28 Partecipazioni in società collegate SOMMARIO Paragrafi Ambito di applicazione 1 Definizioni 2-12 Influenza notevole 6-10 Metodo del patrimonio netto 11-12 Applicazione

Dettagli

Suite Pro. Contabilità generale e cespiti. Compensi a terzi e certificazioni. Parcellazione. Simulazione fiscale. Telematico. Anagrafica nominativi

Suite Pro. Contabilità generale e cespiti. Compensi a terzi e certificazioni. Parcellazione. Simulazione fiscale. Telematico. Anagrafica nominativi Suite Pro Gestione completa delle attività dello studio commercialista Struttura modulare Integrazione tra i moduli software, che condividono un anagrafica realmente unica Impostazione grafica e funzionale

Dettagli

Gruppo Max Application MAX 2F AMMINISTRAZIONE FINANZA & CONTROLLO PARTNER

Gruppo Max Application MAX 2F AMMINISTRAZIONE FINANZA & CONTROLLO PARTNER Gruppo Max Application MAX 2F AMMINISTRAZIONE FINANZA & CONTROLLO PARTNER NOVA INFORMATICA è una società del Gruppo Max Application che produce e distribuisce sistemi informativi nell area Amministrazione

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS

PRIMA APPLICAZIONE DEGLI IFRS PRIMA APPLICAZIONE DEGLI PRIMA APPLICAZIONE DEGLI Nella presente nota vengono riportate le informazioni richieste dall 1 e, in particolare, la descrizione degli impatti che la transizione agli ha determinato

Dettagli

RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI

RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI RAPPORTO SU FUSIONI E AGGREGAZIONI TRA GLI INTERMEDIARI FINANZIARI Case Study: Banca Lombarda e Piemontese Milano, 18 luglio 2003 Agenda Agenda (31/12/1999) Il Modello Organizzativo Il Modello Distributivo

Dettagli

Indesit Company S.p.A.

Indesit Company S.p.A. Indesit Company S.p.A. Sede Legale in Viale Aristide Merloni n. 47, 60044 Fabriano (AN) Capitale Sociale 102.759.269,40 interamente versato Iscrizione al Registro delle Imprese del Tribunale di Ancona

Dettagli

King Bilanci. Gestione Bilanci e Fondo Imposte

King Bilanci. Gestione Bilanci e Fondo Imposte King Bilanci Gestione Bilanci e Fondo Imposte Gestione Bilanci e Fondo Imposte... 3 L elaborazione innovativa dei bilanci e Fiscalità Integrata... 3 I moduli scalabili di KING BILANCI... 4 L innovazione

Dettagli

Manuale Relaxbanking Funzione INFO IMPRESA

Manuale Relaxbanking Funzione INFO IMPRESA Manuale Relaxbanking Funzione INFO IMPRESA Manuale Relaxbanking.it Versione Impresa Dispositivo 1 SOMMARIO 1 INFO IMPRESA... 3 1.1 Descrizione dei servizi...3 1.1.1 Servizio INFO CAMERALI (Provider - CRIF

Dettagli

Regione Piemonte. Il Consolidato del SSR alla luce del D.Lgs 118/2011

Regione Piemonte. Il Consolidato del SSR alla luce del D.Lgs 118/2011 Regione Piemonte Il Consolidato del SSR alla luce del D.Lgs 118/2011 Indice Il Consolidato regionale con il D. Lgs 118/2011; Il Consolidato regionale con il D. Lgs 118/2011: perimetro di consolidamento

Dettagli

consulenza e soluzioni applicative al servizio dei Confidi

consulenza e soluzioni applicative al servizio dei Confidi consulenza e soluzioni applicative al servizio dei Confidi Un partner unico e innovativo: esperienze, competenze e soluzioni a supporto di ogni processo Dedagroup partner dei Confidi Oggi il mondo dei

Dettagli

G R U P P O B A N C A F I N N AT

G R U P P O B A N C A F I N N AT G R U P P O B A N C A F I N N AT IL SERVIZIO FIDUCIARIO È UNO STRUMENTO PER OTTIMIZZARE L AMMINISTRAZIONE DEI VOSTRI INVESTIMENTI, MANTENERNE IL CONTROLLO E GARANTIRNE LA RISERVATEZZA. FINNAT fiduciaria

Dettagli