INTRODUZIONE salto nel buio una scelta consapevole i luoghi comuni future possibilità lavorative informativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTRODUZIONE salto nel buio una scelta consapevole i luoghi comuni future possibilità lavorative informativo"

Transcript

1

2 INTRODUZIONE La scelta universitaria è spesso per molti studenti dell ultimo anno delle Superiori un vero e proprio salto nel buio: alla mancanza di informazioni si aggiunge la raccolta di sentito dire spesso tra loro contrastanti, che creano più confusione che altro in chi deve scegliere il proprio percorso. Questo libricino è stato scritto proprio per favorire una scelta più consapevole. È rivolto a tutti quelli che considerano la possibilità di iscriversi a Matematica e vogliono essere più informati, ma anche a chi invece è piuttosto scettico su questa eventualità perché non ha ben chiaro cosa voglia dire fare Matematica. Prenderemo in considerazione i luoghi comuni più diffusi sul Corso di Laurea in Matematica (quelli che prima abbiamo chiamato sentito dire) e faremo parlare chi Matematica a Pisa l ha fatta o la sta facendo. Le storie dei nostri intervistati sono storie comuni da cui emergono i dubbi prima della scelta, i motivi di tale scelta, ma anche i momenti di difficoltà durante il percorso universitario e i diversi modi con cui tali difficoltà sono state affrontate. Uno spazio importante sarà dato alla situazione lavorativa dei laureati che abbiamo intervistato, per mostrare i possibili sbocchi dati dalla Laurea in Matematica a Pisa. Quest ultimo punto è di fondamentale importanza: è naturale infatti che nella scelta universitaria influisca profondamente l aspettativa sulle future possibilità lavorative. Per quanto riguarda Matematica è nostra convinzione che siano molto sottovalutate le possibilità che la Laurea offre. Tutto ciò non ha un obiettivo pubblicitario ma informativo. Anche per questo vogliamo sottolineare una volta di più, rafforzando il messaggio della copertina, che queste pagine non hanno la pretesa di introdurre un qualsiasi Corso di Laurea in Matematica ma solo la realtà che conosciamo bene: quella di Pisa.

3 I DUBBI DI CHI DEVE SCEGLIERE Spesso, come è naturale, la scelta universitaria è influenzata dal rendimento alle Scuole Superiori: uno studente che ha avuto notevoli difficoltà in matematica difficilmente prenderà in considerazione la possibilità di iscriversi al Corso di Laurea in Matematica. A volte il rifiuto dell idea di potersi iscrivere a Matematica è motivato più che dal proprio rendimento dalla Scuola di provenienza, da cui si esce avendo fatto troppo poca matematica : così una decisione presa in età molto precoce - e spesso dai genitori - influenza in maniera determinante la scelta universitaria. E gli altri? Su cosa basano la propria scelta universitaria? E in tale scelta prendono in considerazione anche Matematica? Molti studenti, anche bravi in matematica alle Scuole Superiori, sono frenati dall idea che lo scoglio da superare sia troppo duro:!"#$% & '% ( Ma non è sempre una questione di preparazione di base: ' )!** *! ** # $+ & '% (

4 E allora? Alcuni, nonostante parlino esplicitamente di passione per la matematica, temono di specializzarsi troppo:, -!. / #$ & ( C è anche il timore di fare qualcosa di troppo teorico, di poco pratico: -! 0 0 " 0 #$, & '% ( Tale timore probabilmente è legato anche alle aspettative sulla spendibilità della Laurea in ambito lavorativo. Appena si parla di Università, inevitabilmente e anche giustamente si pensa al lavoro e agli sbocchi lavorativi, e la Matematica, riguardo a tutto ciò, che cosa offre? In questo caso il sentito dire, i luoghi comuni, tornano prepotentemente alla ribalta si pensa che Matematica offra come unici sbocchi l insegnamento e la ricerca: e se l insegnamento spesso viene considerato non gratificante, la ricerca da alcuni viene considerata una possibilità solo per i più bravi, e per altri non è ben chiaro cosa ci sia ancora da ricercare in matematica!

5 '! * 2! " $ & 5( ** # 3 3 "! #$4 & '% ( * " 2$&2") Riassumendo, le perplessità su una possibile iscrizione a Matematica si possono sintetizzare in: difficoltà troppo elevata, poca varietà degli argomenti da studiare, poche applicazioni e (di conseguenza) poche possibilità lavorative. Tali perplessità purtroppo a volte sono alimentate anche dagli stessi insegnanti di matematica che finiscono per scoraggiare gli studenti intenzionati a scegliere Matematica: " ) " #$ "2 "(! 1! ""!"""! " "" $ " '% (

6 Per quanto riguarda le difficoltà del Corso di Laurea in Matematica si entra in una sfera soggettiva e personale ma proprio per questo non bisogna decidere in base alle esperienze degli altri. Detto questo, le difficoltà nel percorso universitario ci sono: ad esempio una delle più comuni a Matematica è proprio legata al fatto che chi si iscrive è stato in genere uno studente molto bravo alle Superiori, che non si aspetta quindi di poter avere problemi e quando li incontra spesso non sa come reagire. A nostro parere l essere preparati a fronteggiare tali situazioni è molto importante: d altra parte è rischiosa una qualsiasi scelta universitaria guidata dalla certezza di non trovare difficoltà, dato che prima o poi in qualsiasi Corso di Laurea si incontrano anche momenti difficili. Aggiungiamo che non sono da sottovalutare gli effetti dovuti ai cambiamenti avvenuti in questi anni all Università, che riguardano tutti i Corsi di Laurea e che cercano in qualche modo di rendere meno problematico il passaggio Scuola Superiore - Università. Gli altri tre motivi (scarsa varietà degli argomenti da studiare, poche connessioni con la pratica e pochi sbocchi lavorativi) che, come abbiamo visto, possono sconsigliare l iscrizione a Matematica a studenti a cui magari la matematica piace, sono oggettivamente luoghi comuni molto lontani dalla realtà. Per fare una scelta importante come quella dell Università non bisogna farsi influenzare da sentito dire e luoghi comuni ma conoscere e poi scegliere a seconda delle proprie passioni e ambizioni. Per questo vale la pena continuare a leggere le pagine di questo libricino.

7 LE INTERVISTE Attraverso i dubbi e le perplessità degli studenti di Scuola Superiore riguardo alla possibilità di iscriversi a Matematica si possono capire quali informazioni siano importanti per fare una scelta davvero consapevole. Una volta individuate tali informazioni, chi meglio di coloro che hanno conseguito la laurea in Matematica recentemente può darci una testimonianza attendibile? Abbiamo quindi intervistato 14 laureati in Matematica (tutti presso l Università di Pisa), chiedendo loro: - i motivi per cui hanno scelto Matematica, ma anche le eventuali indecisioni e l impatto col mondo Universitario, nella fattispecie con Matematica - le loro prime esperienze lavorative e quelle attuali, e infine - l importanza che la formazione matematica ha avuto nella loro carriera lavorativa. Riportiamo i loro racconti (in forma di risposte alle nostre domande) non solo perché ognuno possa trarne delle informazioni generali, ma anche perché ci possa essere un identificazione con qualcuno di loro, magari proprio perché si condividono le stesse indecisioni sui possibili Corsi di Laurea a cui iscriversi. E allora cominciamo a conoscere le storie dei 14 intervistati proprio partendo da quel momento così importante: la scelta universitaria

8 Al momento di scegliere il Corso di Laurea eri indeciso fra altri Corsi? Se sì, quali? Filosofia. Luca Sì: ingegneria, medicina, giurisprudenza. Sì. Le altre scelte erano Ingegneria o Economia. Manuela Silvia B. Laura Per un breve periodo ho valutato la possibilità di iscrivermi ad Ingegneria Elettronica per l ingresso facilitato nel mondo del lavoro. Informatica (in cui poi mi sono preso una seconda laurea). Maurizio No, ero decisa. Lucia Filosofia e Psicologia. Laura M. L indecisione era tra Matematica e Scienze dell Informazione, perché cercavo di proiettarmi nel mondo del lavoro e pensavo al mestiere di Informatico, a quei tempi emergente come opportunità di impiego e con il suo fascino. Scegliendo Matematica, grazie alla possibilità della Ricerca ho potuto studiare ciò che mi appassionava, ma nello stesso tempo non estraniarmi dal mondo del lavoro. Simona No, non ho avuto nessuna indecisione. Marta Silvia Mi sono iscritta al Liceo perché avrei voluto fare Architettura, poi nel corso degli anni ho cambiato idea. In 5 a ero un po indecisa tra Matematica e Filosofia. Valentina Si, con chimica. Mi piaceva molto anche la Filosofia, ma mi metteva più in crisi perché aveva più implicazioni esistenziali. La matematica aveva invece il pregio di filosofeggiare abbastanza senza avere la pretesa di insegnare a vivere, perché la matematica viveva in un mondo tutto suo (almeno questo pensavo appena uscita dal Liceo ). Inoltre tutti dicevano che con la filosofia non mi sarei guadagnata il pane, mentre nessuno mi osteggiava se dicevo di voler fare matematica. Samuela

9 Qual è il motivo per cui alla fine ti sei iscritto a Matematica? Era la mia materia preferita da sempre. Era la materia che mi riusciva meglio al liceo scientifico. Valentina Luca Mi è sempre piaciuta la matematica. Manuela La Matematica è stato il mio primo amore e ho sempre avuto delle insegnanti eccezionali, a partire dalla mia maestra delle Elementari, fino alla professoressa del triennio del Liceo. Sono stata sempre curiosa e secondo me la Matematica stimola questo lato del mio carattere. Era la materia scolastica che mi appassionava di più e mi risultava semplice. Perchè ho sempre nutrito particolare interesse per la materia e curiosità. Elena Laura Luisa Silvia Ho deciso in prima media: non saprei dire né perché la matematica mi piacesse già allora né perché fossi così fermamente decisa, fatto sta che da allora non ho più cambiato opinione. Per passione per la materia. Adoravo i discorsi astratti e formalmente eleganti. Laura M. Lucia Ho conosciuto la materia partecipando alle Olimpiadi della Matematica, con ottimi risultati. Marco La matematica è sempre stata una passione, ho sempre desiderato laurearmi in matematica. Samuela Perché mi ha sempre appassionato. Silvia B. Mi riusciva semplice e pensavo di non dover faticare molto per terminare matematica. Marta

10 Una volta scelto il Corso di Laurea, qual è stato l impatto con il mondo universitario e quali le difficoltà incontrate? Come detto non è facile rispondere a tale domanda, perché ovviamente le difficoltà variano da persona a persona. Con le risposte dei nostri 14 laureati non pensiamo quindi di coprire ogni possibile reazione, ma di fornirne comunque una raccolta significativa: Com è stato l impatto con l università? E il dopo? All inizio un po duro, perché ho dovuto modificare il mio metodo di studio, ma comunque niente di insormontabile. Col passare del tempo, mi sono sentito sempre più a mio agio. Luca Il primo anno traumatico, poi bene. L impatto con l Università è stato traumatico si stava tantissime ore a lezione ricordo il primo anno particolarmente impegnativo e selettivo fortunatamente, dopo un anno di studi particolarmente intenso, ci sono stati i primi risultati incoraggianti Laura Manuela Abbastanza traumatico perchè completamente differente dal mondo del Liceo tuttavia l esperienza e la conoscenza del mondo universitario alla fine si sono rivelate estremamente costruttive. All inizio è stata dura perché i ritmi erano un po diversi rispetto al liceo e poi era tutto nuovo incluso il vivere fuori casa, poi una volta abituata a queste cose l ambiente era bello. Luisa Simona Elena Il primo impatto con l Università è stato certamente durissimo: sia perché (provenendo da un piccolo paese della Sardegna) mi sono ritrovata sola in terra straniera a dovermi organizzare una nuova vita (dal punto di vista pratico e da quello sociale), sia perché a lezione mi sembrava di non capire quasi niente, nonostante facessi un grandissimo sforzo di concentrazione, e neanche lo studio a casa portava i frutti sperati. A convincermi poi che avevo fatto la scelta giusta, malgrado le difficoltà, è stato il fatto che le cose che studiavo mi piacevano: sono stata molto colpita dall Algebra (per la bellezza della sua astrazione) e dalla Logica (per la sua paradossale caratteristica di essere matematica che descrive la matematica ) e, in seguito, dal corso di Probabilità (in cui ci era offerta la possibilità di capire come si potessero formalizzare in maniera precisissima situazioni apparentemente non matematizzabili) e dall Analisi Numerica, che mi ha fatto riflettere su come sia importante non solo l idea alla base della soluzione di un problema, ma anche l applicabilità dei metodi solutivi. Lucia

11 Samuela Il primo periodo del primo anno è stato molto esaltante, duro ma interessante. Da quando si sono avvicinati gli esami è stato più difficile anche psicologicamente non mollare. L alto livello medio dei colleghi rendeva la vita dura. In ogni caso superato il secondo anno con la scelta dell indirizzo le cose si sono semplificate. Drammatico, quelli che mi circondavano erano tutti improvvisamente intelligenti e i Prof spiegavano alla velocità della luce Durante i primi 3 anni ho fatto solo 3 esami, ma ero convinta ugualmente di essere nel posto giusto. Poi ho intuito in che modo dovevo studiare e sono riuscita a fare un numero normale di esami all anno fino alla laurea. Pesante come quantità di cose da fare (soprattutto per la fisica che non sono mai riuscito a capire), però divertente. Incredibilmente brutto. Dopo è peggiorato. Maurizio Credevo fossero tutti pazzi perché non capivo niente. Poi seguendo i corsi ho cominciato a entrare nell ambiente e nell ottica degli studi universitari. Marta Terribile: a scuola mi conoscevano tutti gli insegnanti e mi stimavano, all università mi sono sentita per un anno e mezzo solo un numero. Non riuscivo a studiare e non passavo gli esami; dopo questo periodo, accettato il fatto, mi sono ripresa anche grazie all incontro con docenti eccezionali. Silvia B. Molto positivo. Ho trovato le materie molto interessanti dall inizio, i professori molto disponibili e mi sono trovata benissimo con i compagni di studio. Valentina Laura M.

12 Prima di passare alle domande sugli sbocchi lavorativi soffermiamoci ancora un po su questo punto (le difficoltà che si presume di incontrare) che abbiamo visto essere cruciale nella scelta universitaria. Proprio per l intento informativo del libretto abbiamo raccolto testimonianze senza selezionarle a priori per eventuali scopi pubblicitari, e molte di esse parlano di difficoltà incontrate. Ci sembra importante evidenziare tali difficoltà non solo perché molte sono comuni a tutti i Corsi di Laurea (e dipendono dall impatto con un mondo totalmente nuovo e spesso affrontato lontano da casa) ma anche perché spesso, come emerge dalle stesse nostre interviste, tali difficoltà sono amplificate dal fatto che chi le prova non è preparato ad affrontarle, non si aspettava di averne magari perché alle Scuole Superiori era molto bravo. Emblematico in questo senso è il caso di Marta, che dichiara di aver scelto Matematica perché le riusciva facile e pensava di non incontrare nessun ostacolo. Viceversa, come emerge proprio dalle altre interviste, l accettare il fatto di poter aver difficoltà è la chiave di volta per affrontarle in modo costruttivo e riuscire a superarle anche con soddisfazione. C è da aggiungere che in questi anni sono avvenuti molti cambiamenti: il Corso di Laurea di Matematica di ora è diverso da quello che raccontano i professori delle Superiori (come lo ricordano dalla loro esperienza di studenti) ma in parte anche da quello dei nostri intervistati. La recente riforma universitaria (il cosiddetto 3+2) ha cambiato molte cose, come testimoniano le impressioni di chi sta facendo Matematica ora o ha vissuto proprio il periodo della riforma: Dopo la riforma e il passaggio al nuovo ordinamento la situazione è decisamente cambiata ci sono molti compitini e ciò a mio avviso è vantaggioso Prima seguivi un corso e poi studiavi in vista dell esame, spesso per mesi e con risultati altrettanto spesso a dir poco scoraggianti. Ora è diverso, segui, studi e compitino e anche per me è un vantaggio

13 Inoltre le difficoltà si superano meglio se è possibile confrontarsi con i compagni di corso e con i docenti. E questo è un punto di forza del Corso di Laurea in Matematica a Pisa, spesso sottovalutato, ma che, a nostro parere, è fondamentale per la qualità dello studio: quello di essere un ambiente a misura di studente. Gli studenti hanno a disposizione tutto il giorno un aula studio con postazioni Internet, un aula computer con più di 30 calcolatori (dalle 9 di mattina fino alle ore 18) e una biblioteca molto ben fornita (condivisa con fisici e informatici) con ampi spazi per la consultazione e lo studio e anch essa dotata di postazioni Internet. Avere una sala a disposizione 24 ore su 24 è decisamente un vantaggio, possiamo venir qui a studiare quando vogliamo ed è, volendo, anche un punto di ritrovo Uno degli aspetti più positivi è proprio la struttura in sé stessa: al contrario di altri corsi di laurea noi abbiamo tutto qui, dalle aule dove poter studiare, alla biblioteca senza escludere ovviamente il fatto che anche per seguire le varie lezioni non dobbiamo spostarci Il fatto che l ambiente sia raccolto attorno al Dipartimento è molto importante anche per la possibilità di contatto con i docenti: I professori sono quasi sempre disponibili. Da amici di altri corsi sento spesso dire, devo incontrare il professore da una settimana, ma non mi riesce incontrarlo ecco qui da noi questo non succede, anche fuori dagli orari di ricevimento i professori li incontri facilmente essendo tutto in un unica struttura

14 E veniamo alle possibilità lavorative, o meglio al primo impiego dopo la Laurea. Questa è una informazione decisiva: infatti molte statistiche che si leggono sull impiego post-universitario sono da interpretare. Cosa vogliamo dire? Spesso viene riportata la percentuale di laureati in un certo Corso di Laurea che lavora dopo un anno dal conseguimento dalla Laurea: ma è evidente che tale dato è poco significativo in quanto non si considera se per il lavoro trovato era necessario possedere la Laurea. Le testimonianze raccolte non hanno ovviamente valore statistico, ma danno l idea di come per Matematica (come per pochi altri Corsi di Laurea) la spendibilità del titolo nel mondo lavorativo sia molto alta. Tale impressione sarà confermata anche dalle analisi di esperti del mondo del lavoro raccolte dai quotidiani più diffusi in Italia e che mostreremo più avanti. Citiamo qui brevemente una recente ricerca ISTAT che riporta come più dell 85% dei laureati in Matematica trova lavoro entro 3 anni dalla Laurea (con un tempo medio di ricerca di lavoro di 5 mesi), contro il 75% della media dei laureati. Dai risultati di questa ricerca emerge con forza anche il fatto che ricerca e insegnamento non sono gli unici sbocchi di un laureato in Matematica, come si può vedere dal seguente areogramma: Ricerca 22% Scuola 12% Altri 2% Industria 42% Industria Servizi Ricerca Scuola Servizi 22% Altri

15 Qual è stata la tua prima esperienza lavorativa dopo la Laurea in Matematica? La prima occupazione è arrivata nel giro di poche settimane. Un fisico che era strutturato presso la Medicina Interna della Facoltà di Medicina dell Università di Pisa, e che collaborava con il Dipartimento di Matematica, cercava una collaboratrice a tempo deteminato che lo aiutasse nell ambito delle statistica biomedica e delle reti neurali l anno seguente, ho iniziato a collaborare, sempre a tempo determinato, con il Dipartimento di Neuroscienze e contemporaneamente, di volta in volta, con enti di ricerca come il CNR o fondazioni ONLUS in ambito biomedico come il Telethon-UILDM. Dopo 8 anni di gavetta, ho avuto il sospirato posto fisso presso il Dipartimento di Neuroscienze dell Università di Pisa, dove mi occupo di analisi statistica, elaborazione dei segnali neurologici, gestione di progetti scientifici. Silvia Sono stata assunta in un azienda informatica del gruppo Zucchetti con sede a Collecchio come analista programmatore non ho passato un vero e proprio iter di selezione...sono 6 anni che lavoro in questa azienda, e soddisfatta, non ho mai cercato altro. Laura La mia prima ed unica esperienza lavorativa come matematico è in una banca, dove mi occupo di gestione di banche dati, estrazione di informazioni dalle stesse e studi di vario genere sui prodotti aziendali. Questo ultimo aspetto del mio lavoro mi permette di utilizzare maggiormente la matematica e di mettere a frutto le esperienze maturate all Università; in particolar modo apprezzo come mi sia stato insegnato ad affrontare problemi nuovi. Luca Ho iniziato a lavorare a 2 settimane dalla laurea come System Integrator in una ditta di informatica in provincia di Savona che opera fondamentalmente nel settore medicale, dove lavoro tuttora. Manuela

16 Simona Lucia A seguito di uno stage per "programmatori in linguaggio Cobol" a Pomezia, sono stata assunta da un azienda di consulenza informatica e grazie soprattutto al Curriculum Vitae che aveva unicamente il titolo di studio di laureata in Matematica presso l'università di Pisa con la votazione di 110 e lode, sono stata assunta subito a tempo indeterminato e con contratto base. Subito dopo la tesi mi è stato proposto di svolgere uno stage presso lo CSELT (Centro Studi e Laboratori Telecomunicazioni) di Telecom Italia a Torino alla fine dello stage mi è stato proposto un contratto a tempo indeterminato presso lo CSELT per la gestione della intranet della azienda nel frattempo, il Prof Bicchi del Centro Interdipartimentale di Ricerca E. Piaggio (Università di Pisa) ha contattato gli studenti del Dipartimento di Matematica proponendo di partecipare al concorso di dottorato in Robotica e Automazione Industriale. Io ho partecipato nel febbraio del 99 e ho vinto un posto. Attualmente ho ancora lo stesso posto. Marco Ho iniziato a lavorare nel 1999, a Siena, come market risk - analyst e non ho cambiato lavoro, da allora. La mia prima occupazione è stata in una società di consulenza in Organizzazione aziendale e Informatica, chiamata AIVE Spa. Ho lavorato come consulente SAP (sistema gestionale per imprese di grandi dimensioni, tra i più diffusi nel mondo) curando, inizialmente, gli aspetti di programmazione e successivamente gli aspetti funzionali di configurazione e parametrizzazione dei diversi moduli del sistema, secondo le specifiche esigenze aziendali. Tale occupazione l ho trovata semplicemente attraverso ricerca in internet e invio diretto del curriculum all azienda. Attualmente lavoro in Banca Etruria. Sono responsabile di una struttura Analisi dei Rischi all interno dell Area Internal Audit. Laura M.

17 Valentina Mi sono laureata nell indirizzo didattico, volevo fare l insegnante e ci sono riuscita. Appena laureata (27 giugno 2002) mi sono iscritta nelle graduatorie del CSA (ex provveditorato agli studi) e a ottobre dello stesso anno mi hanno chiamato per una supplenza al Liceo Scientifico E. Fermi di Massa, che doveva essere breve, invece è andata avanti fino all Esame di Stato. Contemporaneamente mi sono iscritta alla SSIS e ho preso le abilitazioni per iscrivermi nelle graduatorie permanenti. Ho sempre lavorato, tranne per un breve periodo di circa due settimane il secondo anno. Ho immediatamente iniziato a lavorare in CSELT, continuando il lavoro già fatto nella tesi. Ho continuato a lavorare nel gruppo Telecom, facendo varie cose e spostandomi sul versante del software (più da far fare ad altri che da fare io) e dei protocolli di rete. Maurizio Silvia La prima occupazione è stata quella che ho tuttora, sono entrata come programmatore in un azienda di software di Parma nella filiale di Carrara. Ho partecipato al test di ammissione per un corso organizzato dalla provincia di Massa - Carrara, ho passato il test tra i primi e siccome l azienda aveva bisogno di persone subito sono entrata senza fare il corso che durava 6 mesi. Inizialmente mi occupavo dello sviluppo di software seguendo specifiche che mi forniva l analista, in breve sono passata ad essere io l analista, gestendo quindi le richieste cliente, analizzandole per passare poi le specifiche al gruppo di sviluppo. Samuela Samuela La prima occupazione mi è stata offerta dal Prof Bini subito dopo la laurea. Ho chiesto a lui se conosceva qualche azienda in cui potessi fare un po di esperienza (anche gratis ovviamente ) e lui mi ha proposto una collaborazione di due mesi con il nostro Dipartimento. Il Dip. di matematica doveva sviluppare un software che permettesse di analizzare foto digitali fatte a lastre di marmo, insieme al Prof. Sergio Steffè abbiamo sviluppato il software e fatto qualche sperimentazione con esso. E stata un esperienza molto formativa. Sapevo che il lavoro al Dip era provvisorio dunque ho preso all informagiovani di Pisa la lista di tutte le aziende di software (della zona) e quella delle ditte che facessero ricerca (in tutta Italia). Ho mandato diverse mail agli indirizzi così ottenuti inviando il mio curriculum. In MAIOR (l azienda per cui lavoro attualmente) cercavano un matematico proprio in quel periodo hanno ricevuto la mia mail, mi hanno fatto il colloquio e mi hanno assunto. Inizialmente dovevo fare sperimentazioni su un software che avevano già scritto loro, poi piano piano ho cominciato a fare piccole modifiche al codice fino ad acquisire sempre più spazio d azione.

18 Abbiamo osservato che quando si parla di lavoro e Università è fondamentale sapere se il titolo di studio conseguito è stato determinante per ottenere quel posto di lavoro. Abbiamo cercato di mostrare (per ora solo attraverso le testimonianze raccolte) che da questo punto di vista la Laurea in Matematica apre molte possibilità. Il fatto che il titolo sia stato necessario per avere un determinato posto di lavoro non è l unica informazione che ci interessa. Ci sembra infatti interessante indagare anche se, quanto e come la formazione universitaria in Matematica sia utile nello svolgere quotidianamente il proprio lavoro. È importante per capire quali siano i punti di forza di una formazione matematica, e ci permette di contestare la convinzione molto diffusa che a parte il titolo gli studi universitari servano a poco o nulla in un ambiente lavorativo sempre più specializzato. Aver avuto una formazione matematica è stato ed è importante? Perché? Si. Oltre alle conoscenze acquisite, importanti sia per il mio lavoro sia per una questione di cultura matematica personale, è importante anche aver avuto l opportunità di affrontare problemi diversi e di essere, a mio parere, pronto a farlo anche al di fuori dell ambito universitario. Sì, è stata molto utile per l apertura mentale che viene data insomma siamo abituati a pensare molto prima di agire. Luca Laura Manuela Come ha detto Gauss la Matematica è insieme l'ancella e la regina delle Scienze. La Matematica è nata con l'uomo Studiare Matematica per me ha significato imparare un linguaggio ed imparare ad usarlo in Medicina. Inoltre, aver studiato matematica, oltre alle conoscenze tecniche, mi ha insegnato il rigore e la precisione.

19 Decisamente sì. L aspetto più importante dell essere matematico è senz altro la capacità di astrazione e di sintesi tipica della materia. Ciò aiuta a rappresentare i problemi del lavoro sotto prospettive inconsuete e spesso apprezzate. Laura M. Marco Simona Grazie alla Laurea in Matematica con indirizzo applicativo, si sono aperte davanti a me diverse opportunità lavorative e, grazie anche ad un po di fortuna che nella vita non guasta mai, ho avuto la possibilità di volta in volta di "scegliere", in base anche ad altri aspetti fondamentali nella vita. Importantissimo. Studiare matematica sviluppa capacità di ragionamento logico, quindi capacità di analizzare i problemi e risolverli. Questa, insieme alla capacità di relazionarsi con gli altri e istaurare relazioni positive con colleghi, superiori e clienti, sono le qualità più importanti nel mondo del lavoro. Sicuramente la difficoltà concettuale degli argomenti che mi sono trovata a trattare o a studiare nell esperienza lavorativa non mi ha mai spaventato. Sono pienamente convinta che la mia formazione matematica sia stata fondamentale per il lavoro che svolgo. Ritengo che il tipo di formazione che ho ricevuto mi abbia dato una forma mentis che mi consente di poter studiare e capire anche cose nuove e non necessariamente matematiche. Luisa

20 Si, in particolare la dura scuola pisana mi ha insegnato a non fermarmi mai davanti alle difficoltà scientifiche e a insistere sino a risolverle. Samuela Elena Lucia Penso che la formazione matematica sia importantissima per me (non solo per il lavoro, ma per la vita in genere): al di là delle nozioni imparate in questi anni di studio (della cui utilità pratica si potrebbe forse discutere), credo, infatti, che l aver acquisito la forma mentis matematica e il rigore nell argomentare sia un patrimonio di sicuro valore che sarà difficile perdere col passare degli anni. Fondamentale la forma mentis nell approccio alle problematiche e nei tentativi di risoluzione. Sono convinta di aver acquisito questa forma mentis studiando matematica. (I colleghi che hanno fatto studi più tecnici fanno più fatica ) A parte le solite storie sul metodo di studio che si raccontano sempre ma alle quali non ci crede nessuno, ho notato che mi risulta naturale partire da un modello astratto formale, e questo mi semplifica molto la ricerca di una soluzione ai problemi di lavoro. Probabilmente l analisi e la soluzione di problemi è molto più semplice per un matematico, che per altre persone, abituato ad arrivare alle soluzioni dei problemi partendo da pochi dati a disposizione e utilizzando la logica. Silvia B. Maurizio Valentina Ritengo di sì. Sicuramente ha accentuato il mio essere razionale, ha stimolato la mia curiosità e la mia voglia di sapere. Mi ha insegnato a farmi domande e a mettermi in discussione, ad affrontare le cose ragionando e cercando la soluzione migliore.

21 Abbiamo letto opinioni diverse, legate ad esperienze differenti: eppure accomunate dalla convinzione che la formazione matematica giochi un ruolo importante nel contesto lavorativo. Interessante anche il fatto che questa formazione, come alcuni sottolineano, sembra garantire una particolare forma mentis che facilita la risoluzione di problemi, a prescindere dai contenuti, e che è quindi duratura nel tempo. Detto questo, è ovvio che per scegliere è importante anche fare delle comparazioni tra scelte possibili diverse e spesso molti sono indecisi tra Matematica e Ingegneria, che sembra offrire più possibilità. Per questo abbiamo intervistato due persone (queste sì scelte ad hoc per la loro storia) che sono passate da Ingegneria prima di arrivare a Matematica: Laura dopo due anni ad Ingegneria Chimica è passata a Matematica, mentre Enrico laureato in Ingegneria Informatica nel Dicembre del 2000 e assegnista presso la Scuola Superiore Sant Anna ha deciso di iscriversi nel 2005 a Matematica per prendere una seconda Laurea. Cerchiamo di capire il perché di queste scelte sentendo cosa dicono i due protagonisti. Laura in qualche modo conferma l importanza che la scelta sia fatta anche con il cuore e nel suo caso il cuore evidentemente non diceva Ingegneria Volevo iscrivermi a Matematica o a Ingegneria Chimica. Alla seconda pareva esserci più garanzia di trovare un lavoro, in Chimica al liceo andavo bene e quindi ho scelto quest ultima. Ho fatto i primi due anni a Ingegneria, arrivata al terzo anno dove spariva Matematica non sono stata capace di studiare le materie tecniche proposte. Non si studia quello che non ti piace.

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore 1 di 20 Insegnamenti di Informatica nelle scuole superiori: la situazione attuale Prof. Minerva Augusto (Membro del Consiglio

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

"Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare

Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare "Ogni persona, indipendentemente dal grado di disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare mediante la comunicazione le condizioni della sua vita". Questo è l'incipit della Carta dei Diritti della

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale.

Rileggere oggi Lettera a una professoressa. Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. Rileggere oggi Lettera a una professoressa Una lente attraverso cui esaminare la nostra scuola e capire se è cambiata e quanto vale. 1. Lettera a una professoressa Lettera a una professoressa è un libro

Dettagli

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato?

Se hai sostenuto un test di ammissione/orientamento al corso di laurea, che impressione ne hai ricavato? INDAGINE POST-DIPLOMA 2014 Diplomati nel 2012: n. 264 Indagini compilate: n. 128 (48,5%) Indirizzo liceale frequentato Risposta 1) linguistico (Utenti: 46 Perc.: 35.94%) Risposta 2) naturalistico (Utenti:

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1

Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Che cos è che non va? Enrico Persico, Il Giornale di Fisica, 1, (1956), 64-67. 1 Mi dica almeno qualcosa sulle onde elettromagnetiche. La candidata, che poco fa non aveva saputo dire perché i fili della

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione

10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione 10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione LA MAPPA Il RAV non è solo prove Invalsi, ci sono molte altre cose da guardare in una scuola: i processi organizzativi, la didattica, le relazioni, ecc.

Dettagli

Elaborazione grafica dei dati desunti dai questionari di valutazione -FASE FINALE-

Elaborazione grafica dei dati desunti dai questionari di valutazione -FASE FINALE- 13 ISTITUTO COMPRENSIVO "Albino LUCIANI" RIONE GAZZI FUCILE - 98147 MESSINA (ME) Codice Fiscale 80007440839 - Codice Meccanografico MEIC86100G Telefono 090687511 - Fax 090680598 - E-Mail: meic86100g@istruzione.it

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero.

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Cosa fa un ingegnere petrolifero? Gli ingegneri petroliferi individuano, estraggono e

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

E se ci facessimo aiutare dai ragazzi? Il laboratorio adulto Cantieri diffusi per piccole opere La madre dello yogourt

E se ci facessimo aiutare dai ragazzi? Il laboratorio adulto Cantieri diffusi per piccole opere La madre dello yogourt E se ci facessimo aiutare dai ragazzi? Qualche ipotesi sulla relazione tra sperimentazioni e comunicazione dopo l incontro tra il CSN e gli staff regionali del 14 novembre di Franco Lorenzoni Il 14 novembre

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008 A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana LA LETTURA COME BISOGNO CULTURALE PER CRESCERE Il desiderio

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente Buongiorno, mi chiamo Tatsiana Shkurynava. Sono di nazionalità bielorussa, vivo in Italia a Reggio Calabria. In questo breve articolo vorrei raccontare della mia esperienza in Italia. Tutto è cominciato

Dettagli

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN

NOI CON GLI ALTRI CAMERUN NOI CON GLI ALTRI CAMERUN Solidarietà e cooperazione come valori fondanti per le nuove generazioni Promosso da: Fondazione Un cuore si scioglie onlus, in collaborazione con la Regione Toscana e Mèta cooperativa

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione

MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME. AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione MI PIACE LA MAGGIOR PARTE DI ME AUTOSTIMA E SCUOLA Strategie di gestione Percorsi didattico-educativi Sabato 7 febbraio 2009 Dr.ssa ANNA STROPPA psicologa e psicoterapeuta dell et età evolutiva GIUSE TIRABOSCHI

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Gentili colleghi, il presente questionario ha lo scopo di raccogliere le vostre percezioni relativamente

Dettagli

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna

La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna La scheda SUA e il rapporto di riesame: l esperienza di Medicina Veterinaria di Bologna Gualtiero Gandini Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie Università di Bologna membro del tavolo tecnico ANVUR

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Affidati al monitoraggio di ADAPT e Repubblica degli Stagisti ben 3mila racconti: il problema principale sono i lunghi

Dettagli