Anno LII - n 4 del 25 Febbraio 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Anno LII - n 4 del 25 Febbraio 2015"

Transcript

1 Anno LII - n 4 del 25 Febbraio 2015 L Editoriale: Il PIL ferma la caduta, ma una ripresa stabile non puo' basarsi solo sull'export pag. 5 CORSO DI FORMAZIONE Le regole IVA negli scambi intracomunitari e la compilazione dei modelli Intrastat Marzo 2015 pag. 6 PROGETTO IMPORT STRATEGICO Missione e Workshop in Iran Maggio 2015 pag. 8 Business Travel Assurance : l innovativa assicurazione per i viaggi di lavoro pag. 11 Nuova convenzione Aice - ParcelValue: spedizioni courier e cargo a tariffe agevolate pag. 12 Assegnazione del Premio Milano Produttiva 2015 ad imprese e lavoratori della provincia di Milano pag. 15 SPORTELLO INTRASTAT Elenchi riepilogativi degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie. Periodo di competenza: mese di Febbraio 2015 Lunedì, 9 Marzo 2015 pag. 17 Missione imprenditoriale in Colombia e Cile Focus su Meccanica e Agroindustria, Green Technologies, Anno LII - n 4/2015 Biomedicale e Infrastrutture pag.bogotà 1 - Santiago Del Cile, Aprile 2015 pag. 25

2 E a disposizione dei Soci la pubblicazione Il Nuovo Diritto delle Società. Tra le tematiche affrontate: forma, contenuto e termini della denunzia dei vizi della cosa vendita nella compravendita nazionale ed internazionale di beni mobili. Le aziende che desiderano ricevere una copia gratuita della pubblicazione via sono pregate di richiederla alla Segreteria Aice (Tel /1- Fax Ricordiamo le ultime pubblicazioni a disposizione dei Soci richiedibili presso la Segreteria Aice: Atradius Country Report Mexico (Notiziario nr. 3 del 10 Febbraio 2015). Atradius Country Report India (Notiziario nr. 2 del 27 Gennaio 2015). Barometro Atradius sui pagamenti in Asia (Notiziario nr. 1 del 12 Gennaio 2015). pag. 2

3 IL COMMERCIO CON L ESTERO 5 QUI AICE L Editoriale: Il PIL ferma la caduta, ma una ripresa stabile non puo' basarsi solo sull'export pag. 5 CORSO DI FORMAZIONE Le regole IVA negli scambi intracomunitari e la compilazione dei modelli Intrastat Marzo 2015 pag. 6 PROGETTO IMPORT STRATEGICO Missione e Workshop in Iran Maggio 2015 pag. 8 Nuovo servizio: incontri gratuiti con esperto web pag. 10 Business Travel Assurance : innovativa assicurazione per i viaggi di lavoro pag. 11 Nuova convenzione Aice - ParcelValue: spedizioni courier e cargo a tariffe agevolate 13 LA FINESTRA DEI SOCI AICE pag. 12 Scheda di presentazione di Gruppo IMQ SPORTELLO INTRASTAT Elenchi riepilogativi degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie. Periodo di competenza: mese di Febbraio 2015 Lunedì, 9 Marzo 2015 pag. 17 Le istruzioni Inps per l esonero contributivo delle nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato pag. 18 Le istruzioni Inps per la fruizione dell esonero contributivo per le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato pag. 18 Le retribuzioni convenzionali per il calcolo dei premi Inail dei lavoratori italiani all'estero pag. 19 Determinazione per l anno 2015 delle retribuzioni convenzionali per i lavoratori all'estero in Paesi non legati all'italia da accordi in materia di sicurezza sociale pag. 19 Aggiornato il valore del contributo di licenziamento pag. 19 Le indicazioni operative di Regione Lombardia per l attivazione di tirocini e distacchi per persone straniere residenti all estero pag. 20 Convenzioni Unione a disposizione dei Soci Aice pag. 20 pag. 13 Scheda di presentazione di Tradeways Srl 15 BANDI, FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI pag. 14 Assegnazione del Premio Milano Produttiva 2015 ad imprese e lavoratori della provincia di Milano pag. 15 INAIL: Bando ISI Investimenti per la Sicurezza delle Imprese ed pag PRIMO PIANO SULLA CONFCOMMERCIO ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI - Circolare del Ministero della Salute sulle indicazioni relative agli allergeni negli alimenti serviti dalle collettività pag. 21 Dichiarazione d'intento di acquistare od importare beni e servizi senza applicazione dell'iva - Modificazioni del modello, delle istruzioni e delle relative specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati - Provvedimento del Direttore dell'agenzia delle Entrate dell'11 febbraio 2015 pag. 22 Convenzioni Confcommercio a disposizione dei Soci Aice pag UNIONE CTSP E DINTORNI 24 FIERE E MANIFESTAZIONI pag. 3

4 Missione per Buyers italiani del settore ittico Istanbul, Turchia - 24/28 Marzo 2015 pag. 24 Missione imprenditoriale in Colombia e Cile Focus su Meccanica e Agroindustria, Green Technologies, Biomedicale e Infrastrutture Bogotà - Santiago Del Cile, Aprile 2015 pag. 25 Partecipazione collettiva alla FILDA - Fiera internazionale di Luanda Luanda, Angola - 21/ 26 Luglio 2015 pag. 28 Partecipazione collettiva alla FHC CHINA 2015 Shanghai, Cina 11 /13 Novembre 2015 pag. 29 Fiere all estero 31 NOTIZIE DAL MONDO pag. 30 Previsione dell FMI: nel 2015 il PIL russo calerà del 3% pag. 31 Protezione delle indicazioni geografiche - UE e Marocco raggiungono un accordo pag DALL UNIONE EUROPEA Ifo World Economic Climate I risultati del sondaggio Ifo World Economic (WES) del 1 trimestre 2015 Il clima economico mondiale rimane perlopiu invariato pag INSIDE EU Ask-the-Expert Nuovo Servizio dell EU SME CENTRE pag IN BREVE DALL ITALIA Moss: adempimenti semplificati con il portale on line per l Iva pag. 35 Marchi e brevetti: il portale web pronto per il deposito telematico pag. 36 Software 2015 Intrastat 38 GARE D APPALTO INTERNAZIONALI Gare d appalto internazionali 39 IL PUNTO SULLA NORMATIVA ITALIANA Informazioni in materia tributaria 44 WORLD BUSINESS Connettiti, seguici, informati Opportunità di business per gli associati pag. 37 pag. 38 pag. 39 pag. 44 Cercaci su facebook.com come Aice - Associazione Italiana Commercio Estero Seguici su Twitter all indirizzo twitter.com/aicemilano Trovaci su LinkedIn come Informati sulle nostre iniziative all indirizzo pag. 4

5 Il PIL ferma la caduta, ma una ripresa stabile non puo' basarsi solo sull'export L editoriale Gli ultimi dati resi noti dall'istat qualche giorno fa' contengono, finalmente, qualche elemento in contro tendenza che può far immaginare l'uscita dalla crisi per il nostro Paese. L'ultimo trimestre dell'anno scorso, infatti, ha segnato una 'crescita zero' rispetto al periodo precedente. Può apparire singolare essere felici per una "crescita zero", ma per l'economia italiana questo dato rappresenta una svolta in quanto significa la fine della recessione. Secondo le prime stime dell'istat, infatti, tra ottobre e dicembre il PIL è rimasto invariato rispetto ai tre mesi precedenti. Nel secondo e terzo trimestre dell'anno scorso, invece, si erano registrati segni negativi. Risalendo la serie, l'ultimo segno positivo risale al secondo trimestre del Rispetto al quarto trimestre 2013, nel periodo ottobredicembre del 2014 il PIL è sceso dello 0,3%. Il dato provvisorio dell'istat sull'intero 2014 è di un calo del PIL dello 0,4%. Si tratta del terzo anno consecutivo con segno negativo. Sempre secondo l'istat la variazione congiunturale dell'ultimo trimestre dell'anno scorso è la sintesi di una diminuzione del valore aggiunto nei comparti dell'agricoltura e dell'industria e di un aumento nei servizi. Dal lato della domanda, il contributo negativo della componente nazionale (al lordo delle scorte) è compensato da un apporto positivo della componente estera netta. Pertanto, come da troppo tempo accade, è l'export l'unica fonte di crescita per la nostra economia. I t i m i d i s e g n a l i d i miglioramento visti nella seconda metà del 2014 non sono tanto da attribuire al s u c c e s s o d i r i f o r m e economiche, ma sono per lo più riconducibili al forte deprezzamento dell'euro verso le principali valute mondiali, che ha permesso una ripresa della domanda proveniente dai Paesi extra UE. E', però, importante sottolineare che i contributi positivi dell'export da soli non sono in grado di portare ad una crescita stabile e sostenibile di medio lungo periodo, soprattutto se causati da fattori endogeni e volatili come la diminuzione del valore dell'euro o il calo dei prezzi del petrolio. In un contesto di incertezza dell'economia globale è necessario far leva sulla domanda interna per evitare di bruciare ancora una volta le p o s s i b i l i t à d i r i p resa. Anche l'europa ha fatto registrare segnali di lieve crescita. Nel quarto trimestre l'eurozona ha fatto registrare un +0,3% del PIL, +0,4% in tutta l'unione Europea. Nell'intero 2014 il PIL è c r e s c i u t o d e l l o 0, 9 % nell'eurozona e dell'1,4% nell'ue. Dando uno sguardo, come di consueto, ai Paesi nostri vicini, allo stesso tempo competitor sui mercati internazionali e principali clienti del nostro export, è da registrare che l'economia tedesca è cresciuta dello 0,7% nel quarto trimestre, portando a +1,6% la crescita del PIL in Germania nel corso 2014 e andando a stabilizzarsi, dopo un lieve indebolimento avuto nel secondo e terzo trimestre del La Francia, invece, vede sempre più avvicinarsi lo spettro della recessione: il PIL nel quarto trimestre ha registrato solo un +0,1% rispetto al trimestre precedente e un +0,4% rispetto allo stesso periodo del Claudio Rotti pag. 5

6 qui Aice CORSO DI FORMAZIONE Le regole IVA negli scambi intracomunitari e la compilazione dei modelli Intrastat Marzo 2015 Aice in collaborazione con la Direzione Settore Commercio Estero propone tre edizioni di un corso di formazione, gratuito per le aziende associate, dedicati alle regole IVA negli scambi intracomunitari. CORSO DI FORMAZIONE Le regole IVA negli scambi intracomunitari e la compilazione dei modelli Intrastat 10 MARZO 12 MARZO 18 MARZO ORARIO INIZIO: Ogni edizione prevede anche l illustrazione delle regole per la compilazione della dichiarazione Intrastat merci e servizi, esaminando gli aggiornamenti appena entrati in vigore. Non saranno, invece, affrontati gli aspetti tecnici ed informatici legati alla trasmissione per via telematica degli elenchi all Agenzia delle Dogane. I corsi si terranno presso la sede di Confcommercio (Corso Venezia 47 Milano), sala Turismo, nelle seguenti date: Martedì 10 Marzo 2015 Giovedì 12 Marzo 2015 Mercoledì 18 Marzo 2015 Orario inizio: Unione Confcommercio Corso Venezia 47 - Mi Sala Turismo La partecipazione è gratuita per le aziende associate. Invitiamo gli operatori interessati a trasmettere, entro e non oltre il 5 marzo p.v., la scheda di partecipazione allegata, all indirizzo o al n. di fax: , segnalando la data prescelta. RELATORI: Giovanni Montesanto Esperto Doganale Raffaella Moro Direzione Settore Commercio Estero La partecipazione al corso è gratuita per le aziende associate. Si accetteranno sino a due partecipanti per azienda Le adesioni saranno accettate sino ad esaurimento dei posti disponibili e sarà data conferma tramite 3 giorni prima dell evento. Per maggiori informazioni: Segreteria Aice D.ssa Raffaella Seveso Tel / Registrazione partecipanti PROGRAMMA Regole IVA negli scambi intracomunitari Il requisito della territorialità e i suoi effetti sul regime IVA delle prestazioni e di servizi Le nuove modalità di fatturazione nelle operazioni triangolari con lavorazione I modelli Intrastat: periodicità, compilazione, rettifiche, note di variazione Pausa Casi particolari ed esempi Quesiti SEGUE SCHEDA DI INTERESSE pag. 6

7 pag. 7

8 PROGETTO IMPORT STRATEGICO Missione e Workshop in Iran Maggio 2015 qui Aice AICE, in collaborazione con ICE - Agenzia, nell ambito del Progetto Import Strategico 2015, organizzerà dal 17 al 20 maggio 2015 una missione in Iran volta ad individuare forme di collaborazione con fornitori di materie prime, semilavorati e input intermedi, avendo come priorità incontri con rappresentanti delle istituzioni e partner commerciali locali. La missione si terrà a Teheran, la zona franca di Kish Island e il porto di Bandar Abbas dal 17 al 20 maggio L obiettivo di supporto all internazionalizzazione delle aziende italiane si realizza anche attraverso politiche di sostegno all import nelle forme di aggregazione all acquisto, individuazione di nuove fonti di approvvigionamento, riduzione delle intermediazioni di altri Paesi. Le azioni programmate sono indirizzate a razionalizzare e migliorare il processo di import nazionale in settori che interessano più da vicino le necessità industriali delle PMI italiane come ad esempio quelli dei metalli, minerali preziosi e siderurgici in Brasile, Sud Africa e Iran appunto, che sarà la prima tappa di questo progetto: seguiranno missioni in Brasile dal 21 al 24 settembre 2015 e in Sud Africa dal 3 al 6 novembre Nell'attuale contesto di attesa di superamento delle sanzioni internazionali, il governo iraniano incentiva la diversificazione delle esportazioni anche per cercare di sostenere i condizionamenti che le sanzioni esercitano sulla sua maggior fonte di finanziamento, la vendite di greggio e gas sul mercato internazionale. Sforzi che hanno portato ad un incremento del 24 e 30% del valore complessivo di questo tipo di esportazioni negli ultimi due anni, consentendo di raggiungere lo scorso anno il valore di 14,3 mld $ (si stima saranno 16 nell anno corrente che in Iran si chiude il 20 marzo). Sforzi sempre più intensamente sostenuti da significativi programmi pluriennali di investimento, soprattutto nell ambito della prima lavorazione delle materie prime di cui il paese è ricco (oltre ad essere il quarto e il secondo paese al mondo per riserve del petrolio e gas naturale l Iran è, infatti, un paese ricco di minerali e marmi.) Tali programmi di investimento suscitano l interesse di molte società internazionali di ingegneria ed impiantistica mentre quelle italiane, tradizionalmente presenti in questo paese, soffrono una competizione asimmetrica a favore dei concorrenti cinesi, coreani ed indiani, favoriti dalla necessità iraniana di utilizzare (recuperare) i loro crediti derivanti dalla vendita del greggio. pag. 8

9 La finalità del progetto quindi è la promozione dell importazione dei prodotti dei seguenti comparti: Programma Metalli ferrosi e non ferrosi Prodotti della lavorazione degli idrocarburi Cemento, Marmo e pietre ornamentali; Domenica 17 maggio 2015: 11,00 Incontro di benvenuto e presentazione 12,30 Seminario 15,00 Incontri preprogrammati BtoB 20,30 Business dinner Lunedi 18 maggio 2015: Visite aziendali a Teheran Martedì 19 maggio 2015: Visita guidata al porto di Bandar Abbas e visita all export trading floor per esportazione IME (Iran Mercantile Exchange nella zona franca di Kish Island (Nel golfo Persico). Mercoledì 20 maggio 2015: rientro. La partecipazione alla missione è gratuita. Sono a carico delle aziende le spese relative a: biglietto aereo da e per l Italia, il vitto e alloggio, i trasporti in Teheran al di fuori del programma ufficiale previsto; biglietto aereo Teheran- Bandar Abbas ( + vitto e alloggio in Bandar Abbas (*); trasporto Bandar Abbas Kish; biglietto aereo Kish Teheran ; Sono a carico ICE i transfer ufficiali a Teheran e Bandar Abbas e Kish - Teheran Ogni esigenza di ulteriori servizi di assistenza non previsti dalla presente circolare potrà essere richiesta direttamente a ICE Teheran ( ) come ad esempio il supporto nei pagamenti in loco (i.e. prenotazioni voli interni, riservazione e pagamento alberghi, visto ingresso turistico, etc.), vista la perdurante impossibiltà di fare trasferimenti bancari dall UE all Iran. Per motivi organizzativi, l iscrizione è obbligatoria e, per partecipare, gli interessati dovranno registrarsi su apposito modulo on-line disponibile al link: https://sites.google.com/a/ice.it/import-strategico/ L iscrizione deve avvenire entro e non oltre il 23 marzo Gli iscritti che per qualunque motivo decideranno di cancellare la partecipazione all evento, dovranno comunicarlo cortesemente all indirizzo e in copia all Ufficio ICE di Teheran entro il 13 aprile A coloro che non comunicheranno eventuali disdette entro tale termine, sarà addebitata la somma di Euro 200,00 + I.V.A. ai sensi di legge, a titolo di rimborso delle spese organizzative. Per maggiori informazioni contattare la Segreteria Aice, Dr. Pierantonio Cantoni (Tel /1, Fax , pag. 9

10 Nuovo servizio: incontri gratuiti con esperto web qui Aice Oggi il ruolo delle nuove tecnologie a supporto del processo di internazionalizzazione delle aziende è sempre più importante e, per costruire intorno a sé reputazione e fiducia, è fondamentale condividere on line informazioni rilevanti. Per aiutare gli associati a realizzare siti web multilingua e multicanale strutturati correttamente con contenuti di qualità e a costruire con l utenza digitale una relazione duratura e significativa, AICE offre un nuovo servizio di prima assistenza. Una volta al mese, il Dott. Enrico Forzato, consulente in comunicazione digitale, metterà a disposizione delle aziende associate la sua esperienza pluriennale in ambito di comunicazione web e internazionalizzazione delle Pmi. La consulenza gratuita prevede incontri individuali della durata di circa 45 minuti. Vi invitiamo ad anticipare il quesito via e l indirizzo del sito almeno una settimana prima dell incontro in modo che l esperto possa acquisire gli elementi preliminari del caso. Il calendario dei prossimi incontri è: Mercoledì 18 marzo Mercoledì 15 aprile ORARIO: dalle ore alle ore SEGUI AICE SU TWITTER all indirizzo twitter.com/aicemilano pag. 10

11 Business Travel Assurance : l innovativa assicurazione per i viaggi di lavoro qui Aice AICE in collaborazione con LC srl Larizza Consulting offre alle aziende associate la possibilità di assicurare le trasferte di lavoro in Italia e/o Mondo dei propri: - DIRIGENTI/IMPIEGATI - TECNICI - OPERAI - CONSULENTI - AMMINISTRATORI/SOCI con l innovativa polizza Business Travel Assurance della Compagnia ACE European Group Ltd. - uno dei leader di mercato in questo settore a livello internazionale. Le principali coperture previste sono: - Copertura delle spese mediche per visite e trattamenti ospedalieri in caso di emergenze o lesioni gravi - Trasporto medico d urgenza - Rimborso dello stipendio in caso di rapimento o sequestro - Benefit per interruzione di viaggio con copertura infortuni e malattie - Rimborso per la perdita o danneggiamento bagaglio, passaporti o altri documenti di viaggio LC srl Larizza Consulting e ACE European Group Ltd. garantiranno ai Soci Aice interessati alla copertura assicurativa Business Travel Assurance, una tariffa assicurativa agevolata da definire in base al numero del personale viaggiante interessato. Per maggiori informazioni contattare la Segreteria Aice, D.ssa Veronica Caprotti (Tel /1, Fax , pag. 11

12 Nuova convenzione Aice - ParcelValue: spedizioni courier e cargo a tariffe agevolate qui Aice Aice ha attivato una nuova convenzione con ParcelValue, azienda con anni di esperienza nel settore delle spedizioni, per offrire alle aziende associate servizi di trasporto espressi (courier) a tariffe agevolate. ParcelValue è in grado di offrire la migliore soluzione disponibile per ogni esigenza di spedizione, portando all azienda non solo quel risparmio inteso come abbattimento dei costi bensì anche come ottimizzazione di tempi e processi. ParcelValue collabora con i courier leader del settore espresso (UPS, TNT e DHL) ma anche con freight forwarder e trasportatori, per fornire una soluzione di spedizione che risponda alle più diverse esigenze. I valori aggiunti di ParcelValue: - Accesso a tariffe concorrenziali, ottenute grazie alla natura consortile del potere d acquisto - Confronto in tempo reale delle migliori tariffe e dei servizi disponibili - Costi sempre all inclusive: nessuna sorpresa e facilità di analisi/riconciliazione in contabilità - Customer service proattivo e dedicato - Nessun vincolo sul numero delle spedizioni - Semplicità d uso Inoltre ParcelValue offre: - soluzioni software a misura sia di PMI che di imprese piu strutturate (soluzioni gestionali); - gestione di triangolazioni internazionali; - servizi di on board-courier; - possibilità di creazione di piattaforme logistiche, anche all estero sia per la distribuzione che per la gestione dei resi in ambito e-commerce; - piattaforma e-commerce integrata; una soluzione chiavi in mano pronta in una settimana ed interamente cloud Vantaggi per i Soci Aice: - un listino prezzi preferenziale per spedizioni courier e cargo - una giornata di consulenza gratuita dove un incaricato ParcelValue analizzerà il profilo spedizioni dell azienda, suggerendo soluzioni e fornendo ogni eventuale informazione o chiarimento necessari (procedure, adempimenti doganali, etc.). Per maggiori informazioni contattare la Segreteria Aice, D.ssa Veronica Caprotti (Tel /1, Fax , pag. 12

13 La Finestra dei Soci Aice Rubrica a disposizione dei soci per presentare la propria attività La Finestra dei Soci Aice La rubrica La finestra dei Soci Aice, è dedicata alle aziende associate che vogliono presentare la propria attività, alla business community alla quale la nostra Associazione si rivolge. L iniziativa, volta a favorire la conoscenza reciproca fra soci e a far nascere eventuali collaborazioni, alleanze e nuove opportunità di business fra aziende nostre associate o appartenenti ad enti ed associazioni collegate, ha ricevuto sin da subito un ottima adesione da parte delle aziende associate. Invitiamo pertanto le aziende interessate ad inviarci via , la propria scheda monografica che pubblicheremo sui prossimi numeri. Per maggiori informazioni, le aziende interessate possono contattare la Segreteria Aice, Dr.ssa Veronica Caprotti (Tel /321, ). Gruppo IMQ Principali Paesi in cui opera - Italia, Europa, Cina, Sud America Il Gruppo IMQ rappresenta la più importante realtà italiana nel settore della valutazione della conformità (certificazione, prove, verifiche, ispezioni). Forte della sinergia tra le società che lo compongono, dell autorevolezza acquisita in oltre 60 anni di esperienza, della completezza dei servizi offerti, il Gruppo IMQ si pone come punto di riferimento delle aziende che hanno come obiettivo la qualità, la sicurezza e la sostenibilità ambientale. I settori di intervento sono molteplici: l elettrotecnica, l elettronica, le energie rinnovabili, le telecomunicazioni, l impiantistica, l automotive, i prodotti da costruzione, il gas e l agroalimentare. Per ogni categoria merceologica, il Gruppo IMQ è in grado di offrire servizi di tipo orizzontale o mirato: certificazione di prodotto, certificazione secondo le direttive CE, certificazione di sistemi di gestione aziendale, certificazioni ambientali, certificazione delle figure professionali, supporto tecnico-normativo e formazione, verifiche su impianti, prove di laboratorio. Per le aziende che esportano o che vogliono importare, per quelle che si avvalgono di fornitori stranieri o che hanno sedi dislocate all'estero, IMQ offre servizi di supporto finalizzato all'ottenimento dei principali marchi internazionali, alla verifica dei partner e delle forniture commerciali, alla sorveglianza di produzioni all estero. I servizi erogati sono assicurati da una competenza maturata negli anni dalle diverse società del Gruppo IMQ nelle molteplici aree merceologiche, dagli accreditamenti ottenuti e, in campo internazionale, dall adesione ai principali accordi di certificazione multilaterali (in particolare CB scheme) e bilaterali. Tra i principali paesi industrializzati con i quali IMQ opera ricordiamo: Russia e Paesi della CSI, Emirati Arabi, Nord America, Argentina, Brasile, Cina e Corea. Il Gruppo IMQ è composto da: IMQ S.p.A., CSI S.p.A., IMQ Primacontrol S.r.l., IMQ Clima S.p.A., IMQ Iberica S.L., IMQ Certification Shanghai. Le aziende interessate ad entrare in contatto con IMQ S.p.A., possono contattare la Segreteria Aice (Tel /1 - pag. 13

14 TRADEWAYS SRL Attività -TRADING COMPANY Paesi in cui opera - EUROPA - CINA - MIDDLE & FAR EAST - AMERICHE - AFRICA TRADEWAYS SRL è una società di trading e consulenza internazionale fondata nel 1996 per gestire relazioni con i principali paesi produttori di materie prime, che, forte di un esperienza nell import/export a livello mondiale, ha sviluppato una particolare specializzazione sul mercato Asiatico, sul quale opera nel reperimento di materie prime e prodotti competitivi rispetto a quanto reperibile sui mercati locali. La ricerca di prodotti è mirata sia alla soddisfazione delle esigenze della clientela che - al contempo - ad introdurre sui mercati sia nazionale che europeo, nuove e competitive fonti di approvvigionamento. I principali settori in cui operiamo sono i seguenti: chimica organica e inorganica, conciaria e della pelle, dell industria enologica e del trattamento acque, pigmenti, dessiccanti; chimici per prodotti alimentari e relativi additivi, cura della persona e farmaceutica, prodotti naturali; industria mineraria. Mission principale di TRADEWAYS SRL è l intermediazione tra la domanda e l offerta, la ricerca di prodotti di qualità con caratteristiche determinate a prezzi competitivi, nonché la ricerca di differenti formulazioni dei vari prodotti su specifiche richieste dei propri clienti, in base alle condizioni di resa e ai quantitativi richiesti, supportando i propri clienti nel dedicare le proprie risorse allo sviluppo, ricerca e innovazione. In sintesi, la nostra esperienza rafforzata in anni di presenza sul mercato sostiene la capacità di: Conoscenza della realtà produttiva europea, dei bisogni, delle norme e delle filosofie di mercato in continua mutazione. Penetrazione nei mercati produttori e di radicamento sul territorio. Articolazione del divario tra domanda e offerta. Gestione del passaggio generazionale nel confronto e incontro tra le molteplici visioni a beneficio del mercato/azienda. Estrema attenzione al servizio post-vendita nella risoluzione dei problemi relativi alla complessità degli interscambi. Di conseguenza, la nostra competenza si traduce nella capacità di: Offrire soluzioni commerciali per l importazione e l esportazione, individuando e selezionando i prodotti sulla base delle condizioni del mercato. Garantire professionalità nelle relazioni tra paesi produttori e consumatori configurandosi come cardine tra domanda e offerta. Gestire i processi mercantili, curando la logistica e perfezionando gli aspetti normativi finalizzati al compimento dell incarico conferito dal cliente. Le aziende interessate ad entrare in contatto con TRADEWAYS SRL, possono contattare la Segreteria Aice (Tel /1 - pag. 14

15 Bandi, finanziamenti e agevolazioni Assegnazione del Premio Milano Produttiva 2015 ad imprese e lavoratori della provincia di Milano La Camera di Commercio di Milano promuove un bando di concorso per l assegnazione del Premio Milano Produttiva 2015 (26^ edizione) che prevede l assegnazione di un premio consistente in un sigillo della serie numismatica del conio camerale e di un diploma personalizzato a favore di lavoratori dipendenti e imprese quale riconoscimento dell attività personale, professionale e di impresa svolta nel contesto socio economico milanese. Possono essere destinatari del riconoscimento: - Lavoratori dipendenti che alla data del 31 dicembre 2014 prestano o hanno prestato servizio ininterrotto per almeno 20 anni (15 anni per i lavoratori che abbiano ricoperto effettivi incarichi dirigenziali) alle dipendenze di un unica impresa o Associazione imprenditoriale con sede e/o unità operativa iscritta nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Milano. - Imprese o Associazioni imprenditoriali con sede e/o unità operativa iscritta nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Milano che alla data del 31 dicembre 2014 svolgono o hanno svolto ininterrottamente la propria attività per almeno 15 anni. Non possono concorrere al premio i lavoratori dipendenti, le imprese e le Associazioni Imprenditoriali che hanno cessato l attività in data anteriore al 31 dicembre Ogni impresa o Associazione Imprenditoriale può segnalare fino a un massimo di 10 dipendenti al premio. Le domande di partecipazione dovranno essere presentate a partire dalle ore 10:00 di lunedì 16 febbraio 2015 ed entro le ore 12:30 di venerdì 03 aprile 2015 tramite: Invio dalla pagina Internet del portale camerale: (con i relativi allegati in formato elettronico PDF); Raccomandata A.R. al Protocollo Generale della Camera di Commercio di Milano (Via San Vittore al Teatro, Milano); Consegna a mano allo stesso Protocollo Generale (dal lunedì al giovedì ore 09:00 13:00; venerdì ore 09:00-12:30), oppure presso la sede decentrata della CCIAA di Legnano, Via XX settembre 30. La Camera di Commercio di Milano assegnerà: - n. 150 premi per la categoria Lavoratori ; - n. 150 premi per la categoria Imprese. La premiazione si terrà domenica 7 giugno 2015 presso il Teatro alla Scala di Milano. Per maggiori dettagli sul bando di concorso, sull assegnazione dei premi, sulla procedura di partecipazione e sulla presentazione delle domande, contattare la Segreteria Aice, Dott.ssa Valentina Mocchi (Tel /1, Fax , pag. 15

16 Bandi, finanziamenti e agevolazioni INAIL: Bando ISI Investimenti per la Sicurezza delle Imprese ed Il 3 marzo 2015 si aprirà il Bando INAIL sugli incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Il bando prevede la concessione di un contributo a fondo perduto pari al 65% dell investimento complessivo ammissibile e per un importo compreso tra un minimo di 5.000,00 e un massimo di ,00 alle imprese di ogni settore economico che realizzano progetti finalizzati a conseguire un effettivo e concreto miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. A titolo di esempio, sono ammissibili al contributo spese relative a: - Interventi di ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro (es: realizzazione e/o adeguamento di impianti: elettrici, antincendio, aspirazione e ventilazione). - Acquisto di macchinari e attrezzature. Nel periodo compreso tra il 3 marzo 2015 e le ore 18,00 del 7 maggio 2015 sarà possibile procedere alla compilazione telematica del modulo di domanda; nel dettaglio: - le imprese in possesso di un codice ditta registrato presso gli archivi dell INAIL possono compilare il modulo telematico, accedendo direttamente al portale Servizi on line all interno del sito INAIL (www.inail.it). - le imprese sprovviste del codice ditta devono richiedere il codice, registrandosi al link: https:// gestioneaccessi.inail.it/iaa/public/autoregistrazione.action e quindi procedere come sopra. Dalla procedura di compilazione sarà possibile conoscere immediatamente il punteggio attribuito al progetto inserito. Le domande che ottengono un punteggio inferiore a 120 punti non verranno salvate dal sistema informatico in quanto non ammissibili, mentre le domande che raggiungono e superano i 120 punti otterranno un codice di identificazione e potranno essere inviate in forma telematica (insieme al codice ottenuto) entro i termini (date e orari) che verranno pubblicati sul sito INAIL a partire dal 3 giugno Le domande verranno valutate con procedura a sportello, in base all ordine cronologico di presentazione. Dal 3 marzo 2015 sarà possibile consultare sul sito Inail le linee guida per la compilazione on-line della domanda di contributo. Per maggiori dettagli sul bando di concorso, sull assegnazione dei premi, sulla procedura di partecipazione e sulla presentazione delle domande, contattare la Segreteria Aice, Dott.ssa Valentina Mocchi (Tel /1, Fax , pag. 16

17 SPORTELLO INTRASTAT Elenchi riepilogativi degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie. Periodo di competenza: mese di Febbraio 2015 Lunedì, 9 Marzo 2015 Ai fini dell elaborazione e presentazione dei modelli INTRASTAT, lo sportello intrastat per la raccolta delle fatture di acquisto e di vendita, periodo di competenza - mese di FEBBRAIO 2015, sarà aperto in data LUNEDI 9 MARZO Lo sportello sarà in funzione dalle alle 15.30, presso l Unione Confcommercio Milano - Corso Venezia Milano, in SALA COMITATI. Le aziende associate che ricorreranno al servizio, usufruiranno dei seguenti vantaggi: - avranno un sensibile risparmio economico; - saranno assistite in caso di controlli da parte delle autorità doganali; - saranno sgravate da responsabilità per eventuali errori materiali commessi nella compilazione dell Intrastat. L a D i r e z i o n e S e t t o r e Commercio Estero dell Unione Confcommercio Milano (Tel ) è a Vostra disposizione per ogni ulteriore informazione. pag. 17

18 Le istruzioni Inps per l esonero contributivo delle nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato L Inps, con circolare n. 17 del 29 gennaio c.a., ha dettato le prime indicazioni in merito all esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro in relazione alle nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato nel corso dell anno 2015, così come previsto dall art. 1, commi da 118 a 124, della legge n. 190/2014 (Legge di stabilità 2015). Tra i vari chiarimenti, si evidenzia che: - l esonero contributivo riguarda tutti i rapporti di lavoro, instaurati o t r a s f o r m a t i, a t e m p o indeterminato, anche part-time, con l eccezione dei contratti di apprendistato; - la d ur ata d ell e so nero contributivo è pari a 36 mesi decorrenti dalla data di assunzione del lavoratore, che deve avvenire tra il 1 gennaio ed il 31 dicembre 2015; - l esonero non può essere superiore alla misura massima di 8.060,00 euro su base annua, riproporzionato per i part-time; - il diritto alla fruizione dell incentivo è subordinato al rispetto dei principi previsti dalla legge n. 92/2012 (regolarità contributiva, assenza di violazioni delle norme poste a tutela delle condizioni di lavoro, rispetto integrale dei CCNL) e degli altri requisiti previsti dalla Legge di stabilità 2015; - l esonero non è cumulabile con altri benefici, ad eccezione di: - Garanzia Giovani; lavoratori disabili (art. 13 L. 68/99); - incentivo giovani genitori (D.M. Gioventù 2010); giovani entro 29 anni (art. 1 D.L. 76/13); - lavoratori mobilità 223 per il 50% dell indennità; - percettori di ASPI per il 50% dell indennità; l esonero non riguarda: - i premi e i contributi dovuti all Inail; - il contributo versato al Fondo residuale di solidarietà Inps (0,50% di cui 2/3 datore lavoro); - il contributo di assistenza contrattuale ASCOM (1,20% - codice Uniemens W020). [Fonte: LavoroNews] Le istruzioni Inps per la fruizione dell esonero contributivo per le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato L articolo 1, commi da 118 a 124, della legge n. 190/2014 (Legge di stabilità 2015) ha previsto l esonero dal versamento dei contributi previdenziali, a carico dei datori di lavoro, in caso di nuove assunzioni, effettuate nel corso dell anno 2015, con contratto di lavoro a tempo indeterminato. L Inps, dopo le prime indicazioni, fornisce, con messaggio n. 1144, le istruzioni tecniche per la fruizione del citato esonero contributivo. In particolare, I datori di lavoro aventi titolo a tale esonero contributivo dovranno inoltrare all Inps, attraverso la funzionalità c o n t a t t i d e l c a s s e t t o previdenziale, prima della trasmissione della denuncia contributiva del primo mese in cui si intende esporre l esonero medesimo, la richiesta di attribuzione del codice di autorizzazione 6Y, avente il s i g n i f i c a t o d i E s o n e r o contributivo articolo unico, commi 118 e seguenti, legge n. 190/2014. [Fonte: LavoroNews] pag. 18

19 L'Inail, con circolare n. 28 del 6 febbraio c.a., informa che, a decorrere dal 1 gennaio al 31 L Inps, con circolare n. 16 del 29 g e n n a i o c. a., a s e g u i t o dell emanazione del Decreto 14 gennaio 2015, ha fornito le Le retribuzioni convenzionali per il calcolo dei premi Inail dei lavoratori italiani all'estero dicembre 2015, il calcolo dei premi dei lavoratori operanti in Paesi extracomunitari, con i quali non vigono accordi di sicurezza sociale, dovrà essere effettuato sulla base delle retribuzioni convenzionali, determinate con il decreto 14 gennaio [Fonte: LavoroNews] Determinazione per l anno 2015 delle retribuzioni convenzionali per i lavoratori all'estero in Paesi non legati all'italia da accordi in materia di sicurezza sociale istruzioni operative circa la determinazione delle retribuzioni convenzionali valide per il calcolo dei contributi dovuti per l anno 2015 per i lavoratori italiani all estero in Paesi non legati all Italia da convenzioni in materia di sicurezza sociale. [Fonte: LavoroNews] Aggiornato il valore del contributo di licenziamento La Legge n. 92/2012 (Riforma Fornero) ha introdotto un contributo, a carico del datore di lavoro, nel caso di interruzione di un rapporto di lavoro a tempo indeterminato, pari al 41% del massimale ASpI. Pertanto, essendo il massimale ASpI per l anno 2015 pari a euro 1.195,37, il contributo di licenziamento sopra richiamato sarà pari a 490,10 euro per ogni dodici mesi di anzianità aziendale negli ultimi 3 anni (max 1.470,30 euro). [Fonte: LavoroNews] pag. 19

20 Regione Lombardia, con decreto del 3 febbraio 2015, n. 682, ha recepito gli standard minimi stabiliti nelle Linee guida in materia di tirocini per persone straniere residenti all estero e ha approvato le indicazioni operative e la relativa modulistica per la presentazione di tirocini e distacchi per tali soggetti. Per i cittadini stranieri, non comunitari, residenti nel loro paese di origine i tirocini vengono attivati sulla base di una convenzione stipulata tra il soggetto promotore e il datore di lavoro ospitante, alla quale deve essere allegato uno specifico progetto formativo che deve ottenere il visto regionale. Le indicazioni operative sono finalizzate a disciplinare le procedure e le condizioni per la Le indicazioni operative di Regione Lombardia per l attivazione di tirocini e distacchi per persone straniere residenti all estero validazione del progetto formativo da parte della Regione in funzione del successivo visto di ingresso per tirocinio formativo (ex art. 27 co. 1 lett. f) del D.Lgs. 286/1998) da parte delle Rappresentanze diplomatiche consolari del luogo di residenza dello straniero. In particolare prevedono che: - I destinatari dei tirocini sono le persone straniere residenti all'estero che attestano un percorso di formazione da completare con il tirocinio in Italia, inclusi i disoccupati e inoccupati; - il tirocinio formativo deve avere una durata minima di almeno tre mesi, e non può essere superiore a dodici mesi, comprese eventuali proroghe; - il visto regionale ha validità di sei mesi dalla data di validazione del progetto; - il visto di ingresso viene rilasciato dalle Rappresentanze diplomatiche consolari competenti Convenzioni Unione a disposizione dei Soci AICE su richiesta della persona straniera, nei limiti del contingente triennale determinato con decreto del Ministro del La-voro, di concerto con il Ministro dell Interno ed il Ministro degli Affari Esteri. - il soggetto ospitante deve fornire al tirocinante idoneo alloggio e vitto e una adeguata indennità. Le i n d i c a z i o n i o p e r a t i v e d i s c i p l i n a n o a n c h e l a presentazione di progetti di distacco per finalità formative. In questa ipotesi, il distacco dovrà avere una durata massima di 24 mesi, proroghe comprese e il distaccato deve essere un cittadino straniero non appartenente all Unione Europea e dipendente da organizzazioni situate in altri Stati. [Fonte: LavoroNews] Convenzioni Unione Continua su questo numero la panoramica delle convenzioni, valide su tutto il territorio n a z i o n a l e, c h e l U n i o n e Confcommercio Imprese per l Italia di Milano, Lodi, Monza e Brianza mette a disposizione delle aziende associate. Convenzione con TAMOIL Agli Associati titolari di mycard Tamoil Corporate, in possesso di almeno 3 autovetture o di 1 mezzo commerciale, è riservata una riduzione pari a 0,023 /l rispetto al prezzo praticato dal gestore (al netto di eventuali sconti già inclusi nel prezzo alla pompa), non cumulabile con altre iniziative p r o m o z i o n a l i p r e s e n t i sull impianto. Per maggiori informazioni le aziende possono contattare la Segreteria Aice, D.ssa Veronica Caprotti (Tel /1 - Fax: , E - m a i l : pag. 20

21 ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI - Circolare del Ministero della Salute sulle indicazioni relative agli allergeni negli alimenti serviti dalle collettività Primo piano sulla Confcommercio Il 6 febbraio u.s. il Ministro della Salute ha emanato una circolare, indirizzata agli assessorati alla sanità delle Regioni e delle province autonome, relativa alle "indicazioni sulla presenza di allergeni negli alimenti forniti dalle collettività (Regolamento CE 1169/2011)". In attesa che sia ultimato l'iter del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) che aggiornerà le disposizioni del D.Lgs. 109/1992 adeguandole a quanto previsto dal regolamento, la circolare costituisce pertanto il primo pronunciamento ufficiale di un'amministrazione sui nuovi obblighi introdotti dalla disciplina comunitaria relativamente all'art. 44 del Regolamento La circolare richiama, innanzitutto, le disposizioni di cui all'articolo 8 del regolamento in merito all'obbligo, per l'operatore del settore alimentare responsabile, di assicurare la presenza e l'esattezza delle informazioni sugli alimenti (par. 2), nonché all'obbligo di trasmettere agli altri operatori le informazioni sugli alimenti necessarie ad adempiere agli obblighi di informazione previsti dal regolamento stesso (parr. 6 e 8). Il Ministero chiarisce, poi, che qualsiasi operatore che fornisce cibi pronti per il consumo all'interno di una struttura (ristoranti, mense, scuole, ecc.), attraverso un servizio di catering o per mezzo di un veicolo o di un supporto sia fisso che mobile, è soggetto all'obbligo di fornitura delle informazioni relative alla presenza degli allergeni elencati nell'allegato II al regolamento 1169/2011. A tale proposito, riprendendo e ampliando la formulazione impiegata all'art. 12 della bozza di DPCM allegata alla Com. n. 31 del 15/12/2014, il Ministero ammette che tali informazioni possano essere riportate "sui menù, su appositi registri o cartelli o ancora su altro sistema equivalente, anche tecnologico, da tenere bene in vista, così da consentire al consumatore di accedervi facilmente e liberamente". Il Ministero ritiene possibile utilizzare, a tal fine, sistemi elettronici quali applicazioni per smartphone, codici a barre, codici QR o altri, a condizione, però, che questi non siano gli unici strumenti predisposti per informare i consumatori. Oltre a tale modalità, il Ministero ne ammette altre due, alternative tra loro e ugualmente in grado di soddisfare l'obbligo informativo previsto dal regolamento: - l'operatore del settore alimentare può indicare per iscritto, in maniera chiara ed in luogo ben visibile, una dicitura del tipo: "le informazioni circa la presenza di sostanze o prodotti che provocano allergie o intolleranze sono disponibili rivolgendosi al personale in servizio"; - l'operatore del settore alimentare può riportare per iscritto, sul menù, sul registro o su apposito cartello, una dicitura del tipo: "per qualsiasi informazione su sostanze e allergeni è possibile consultare l'apposita documentazione che verrà fornita, a richiesta, dal personale in servizio". In entrambi i casi, tuttavia, le informazioni relative alla presenza di allergeni devono "risultare da idonea documentazione scritta, facilmente reperibile sia per l'autorità competente sia per il consumatore finale". Innovando rispetto a quanto previsto nella bozza di DPCM già menzionata, il Ministero richiede, inoltre, che il personale abbia preventivamente preso visione e conoscenza della documentazione "con contestuale approvazione per iscritto". In sostanza, quindi, il Ministero delinea tre diverse modalità di fornitura delle informazioni sugli allergeni che ritiene compatibili con il dettato del regolamento 1169/2011: la prima è completamente scritta; pag. 21

22 le altre due richiedono il coinvolgimento del personale dell'esercizio che: - fornisce le informazioni a voce (ma sul presupposto, come sopra evidenziato, dell'esistenza di una documentazione scritta nell'esercizio) oppure - fornisce la documentazione informativa. La scelta tra le varie modalità è rimessa alla discrezionalità dell'operatore. P e r q u a n t o r i g u a r d a l a p r e d i s p o s i z i o n e d e l l a documentazione scritta richiesta, il Ministero specifica che l'operatore è libero di indicare la presenza degli allergeni in rapporto alle singole preparazioni secondo le modalità che ritiene più opportune, a patto che sia comunque garantita la corretta informazione al consumatore. La circolare cita, a mero titolo d'esempio, alcune modalità informative. Tra queste è prevista la possibilità di predisporre una tabella che riporti le 14 categorie di allergeni di cui all'allegato II al regolamento 1169/2011 e individui le preparazioni che le contengono. Primo piano sulla Confcommercio Con il Provvedimento del Direttore dell'agenzia delle Entrate dell'11 febbraio 2015, sono stati mo dificati il modello di dichiarazione d'intento di acquistare od importare beni e servizi senza applicazione dell'iva, le istruzioni, nonché le relative specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati. Le modifiche interessano il Provvedimento del Direttore dell'agenzia delle Entrate del 12 dicembre 2014 (si veda, al riguardo, la nostra nota informativa n. 194 del 15 dicembre 2014), con cui è stato approvato il modello "Dichiarazione d'intento di acquistare o importare beni e servizi senza applicazione dell'imposta sul valore aggiunto". Dichiarazione d'intento di acquistare od importare beni e servizi senza applicazione dell'iva - Modificazioni del modello, delle istruzioni e delle relative specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati Provvedimento del Direttore dell'agenzia delle Entrate dell'11 febbraio Modifiche al modello. - nel riquadro denominato "Dichiarazione" le parole "una sola operazione per un importo pari a euro" che precedono il campo 1 sono sostituite con le parole "una sola operazione per un importo fino a euro". 2. Modifiche alle istruzioni. - nel paragrafo "Dichiarazione" dopo il periodo "il campo 1, se la dichiarazione d'intento si riferisce ad una so la o p erazione, specificando il relativo importo." è aggiunto il seguente periodo: "In caso di importazione indicare nel campo 1 un valore presunto relativamente all' imponibile ai fini IVA, riferito alla singola operazione doganale, che tenga cautelativamente conto di tutti gli elementi che concorrono al calcolo di tale imponibile. L'importo di effettivo impegno del plafond sarà q u e l l o r i s u l t a n t e d a l l a dichiarazione doganale collegata alla dichiarazione d'intento.". 3. Modifiche alle specifiche tecniche. - "Record B", il formato dei campi 33 e 34 viene modificato da NU a VP; - "2.5.2 Altri dati" il periodo "Tutti gli importi sono esposti in unità di Euro." è sostituito con il seguente "gli importi contenuti nella dichiarazione devono essere riportati fino alla seconda cifra decimale.". pag. 22

23 Convenzioni Confcommercio a disposizione dei Soci Aice Convenzioni Questa sezione offre una panoramica delle convenzioni che Confcommercio - Imprese per l Italia mette a disposizione delle aziende associate. Convenzione con ENI SPA - CARTA CARBURANTE Confcommercio e eni spa hanno perfezionato un accordo in merito alla diffusione di multicard, la carta carburante europea dell eni. L accordo prevede non solo la fornitura e il rinnovo gratuiti di m u l t i c a r d a i S o c i Confcommercio, ma anche particolari condizioni di favore: sconto di 1,5 cent per ogni litro di carburante acquistato (benzine e gasoli), non cumulabile con quello praticato alla pompa in modalità fai da te; riconoscimento di una scontistica premio di fine anno in ragione del quantitativo di carburante acquistato. Multicard è una carta finanziaria, emessa da eni adfin, istituto di pagamento autorizzato da Banca d'italia che opera nell'interesse delle società italiane di eni. Multicard può essere richiesta per un minimo di 3 (tre) automezzi, comprese le autovetture di portata inferiore ai 35 q.li, o per almeno 1 (uno) automezzo avente portata superiore o uguale a 35 q.li. Multicard viene fornita ad ogni singolo soggetto intestatario, insieme ad un codice segreto di sicurezza (PIN) che dovrà essere sempre digitato al momento del pagamento presso le stazioni di servizio. A scelta, all atto della richiesta di multicard, l Associato potrà decidere se: attivare la card solo con validità sul circuito nazionale (circa eni station) oppure anche su quello internazionale abilitare la card solo all acquisto di alcune fasce di prodotti o permettere il pagamento di tutti i prodotti e servizi disponibili presso i punti vendita eni/agip, compresi lavaggi e riparazioni; i n s e r i r e o m e n o i l chilometraggio dell automezzo da digitare sul POS al momento della transazione Multicard è sempre abilitata all acquisto di tutti i servizi fuori piazzale a disposizione, quali, ad esempio: i biglietti dei traghetti Grandi Navi Veloci, Grimaldi Group, Snav, TTT Lines, Caronte & Tourist. autostrade, ponti, tunnel e tasse stradali in Europa; assistenza stradale, lavaggi e parcheggi per mezzi pesanti. Condizioni di pagamento: fatturazione quindicinale con termine di pagamento 30 giorni dalla data del documento di addebito e pagamento tramite RID bancario. Tutti gli acquisti effettuati con multicard generano 3 distinti documenti: La fattura riepilogativa quindicinale La Distinta delle operazioni quindicinale Il Rendiconto mensile finanziario Per ricevere maggiori informazioni riguardo i dettagli delle proposte e le modalità di fruizione delle stesse, contattare la Segreteria Aice, D.ssa Veronica Caprotti (Tel / 1, E - m a i l : pag. 23

24 Missione per Buyers italiani del settore ittico Istanbul, Turchia - 24/28 Marzo 2015 Fiere e manifestazioni Missione per Buyers italiani del settore ittico 24/28 Marzo 2015 L Ufficio Commerciale del Consolato Generale di Turchia in Italia organizza una attività di promozione del settore ittico, che avrà luogo dal 24 al 28 Marzo 2015 a Istanbul in Turchia. L evento organizzato dall Unione degli esportatori dell Egeo, con il patrocinio del Ministero dell Economia della Turchia, ha lo scopo di ospitare le delegazioni di compratori provenienti da diversi paesi e di sottoporre loro la presentazione del settore in Turchia con un brifing, la visita della fiera, degli incontri B2B e la visita degli stabilimenti come indicato dal programma indicato qui di seguito: Martedi 24 Marzo 2015 Mercoledì 25 Marzo 2015 Giovedì 26 Marzo 2015 Venerdì 27 Marzo 2015 Sabato 28 Marzo 2015 Arrivo ad Izmir Incontri bilaterali con le aziende turche Visita impianti Visita impianti Partenza da Izmir ADESIONI ENTRO 16 Marzo 2015 Per maggiori informazioni: Segreteria Aice Dr. Pierantonio Cantoni Tel /1 Le spese di pernottamento/vitto sono a carico dell organizzatore mentre l azienda dovrà provvedere per conto proprio alle spese di viaggio da e per la Turchia. L organizzazione si prenderà carico delle spese sopra specificate solamente di una persona per ogni azienda aderente. Le domande di adesione pervenute saranno sottoposte al vaglio dell'organizzazione. Buona conoscenza linguistica tra Inglese, Francese e Tedesco costituirà un requisito preferenziale per i partecipanti. I moduli per l adesione, a disposizione presso la Segreteria Aice, dovranno essere compilati e spediti entro il 16 Marzo AICE è online Segui Aice su LinkedIn aice-associazione-italiana- pag. 24

25 Fiere e manifestazioni Missione imprenditoriale in Colombia e Cile Focus su Meccanica e Agroindustria, Green Technologies, Biomedicale e Infrastrutture Bogotà - Santiago Del Cile, Aprile 2015 L ICE Agenzia sotto l egida del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero dello Sviluppo Economico ed in collaborazione con i partner della Cabina di Regia per l internazionalizzazione di cui fa parte Confcommercio quale membro di Rete Imprese Italia organizzano una missione imprenditoriale in Colombia e Cile dal 19 aprile al 23 aprile La missione è dedicata ai settori meccanica e agroindustria, green technologies, biomedicale e infrastrutture. Nel rallentamento dell economia mondiale, la Colombia mantiene una crescita del 4%. L industria meccanica evidenzia alti trend di crescita per tutti i comparti industriali (meno autoveicoli9. A seguito della crisi petrolifera, il paese sta sviluppando il settore delle rinnovabili, è ricettivo per attività di assistenza normativa e tecnologica. Il piano di sviluppo infrastrutturale (rete viaria, ferroviaria, portuale e aeroportuale), circa 20 miliardi di euro, prevede vari progetti, da realizzare anche con investitori esteri. La crescita economica, la trasparenza, la solidità delle istituzioni, una limitata corruzione ed un elevato grado di apertura commerciale hanno permesso al Cile di essere il 1 paese del Sudamerica a diventare membro OCSE. La necessità di creare e di rafforzare il tessuto produttivo ha generato una costante crescita delle importazioni specialmente di macchinari ed attrezzature. La missione è divisa in due tappe e toccherà Bogotà e Santiago del Cile dove saranno organizzati forum economici e incontri B2B con imprese locali. La partecipazione alla missione è gratuita. Restano a carico di ciascun partecipante le spese di viaggio e alloggio. La lingua di lavoro sarà lo spagnolo. Le adesioni dovranno pervenire entro il 1 marzo Per maggiori informazioni contattare la Segreteria Aice, Dr. Pierantonio Cantoni (Tel /1 - Fax: , pag. 25

26 pag. 26

27 pag. 27

28 Fiere e manifestazioni Partecipazione collettiva alla FILDA - Fiera internazionale di Luanda Luanda, Angola - 21/ 26 Luglio 2015 L ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane organizza la partecipazione collettiva italiana alla principale Fiera angolana, la FILDA 2015 (http://www.fil-angola.co.ao/pt/ ) che si terrà a Luanda, Angola dal 21 al 26 Luglio L Angola, identificata come mercato prioritario dal Ministero dello Sviluppo Economic, sta attraversando una fase di trasformazione eccezionale. Le imprese possono contare su una dinamica generalmente piu brillante della domanda e di una serie di vantaggi collegati all allineamento dei consumi ai livelli di vita occidentali. L ingresso tempestivo sul mercato puo garantire un vantaggio competitivo. Il settore degli idrocarburi rimane cruciale ma la crescita è trainata anche dall espazione della classe media e dal passaggio dalla mera esportazione di materie prime alla trasformazione e produzione per il consumo locale. I settori piu interessati sono: agricoltura e pesca (macchinari e tecnologie), prodotti alimentari, nautica, beni di consumo, prodotti farmaceutici e macchinari medicali, edilizia, mobili, beni strumentali, infrastrutture, e trasporti, energia, oil & gas, acqua, smaltimento rifiuti. La quota di partecipazione è pari a Euro 500,00 + IVA per un modulo da 9 mq e comprende: - affitto area espositiva; - allestimento ed arredamento: per ogni modulo di mq 9 sono previsti strutture modulari, fascione con ragione sociale dell azienda, moquette, 1 tavolo, 3 sedie, 1 mobiletto porta pratiche, 1 appendiabiti, 1 cestino, 1 vetrina (a scelta tra alta o bassa), eventuale ripostiglio; - servizio di vigilanza e pulizia locali; - allacci tecnici (illuminazione e prese elettriche) e relativi consumi; - assicurazione del campionario espositivo contro i rischi di incendio e furto, durante la giacenza nel padiglione italiano, nei limiti e nei massimali riconosciuti dalla compagnia di assicurazione. Sono inclusi, inoltre, i seguenti servizi: - iscrizione nel catalogo ufficiale della fiera - realizzazione di un catalogo ICE con la pubblicizzazione delle aziende della collettiva L ICE costituirà infine una propria postazione attrezzata con telefono, fax, e collegamento internet, presso la quale opererà un centro di accoglienza ospiti con personale italiano, interpreti/hostess. Restano a totale carico degli espositori tutte le spese e le prestazioni non espressamente indicate. Le adesioni dovranno pervenire entro e non oltre il 9 Marzo Per maggiori informazioni contattare la Segreteria Aice, Dr. Pierantonio Cantoni (Tel /1, pag. 28

29 Partecipazione collettiva alla FHC CHINA 2015 Shanghai, Cina 11 /13 Novembre 2015 Fiere e manifestazioni L'ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane organizza la partecipazione ufficiale italiana alla Fiera Internazionale FHC CHINA 2015 che si terrà a SHANGHAI dall'11 al 13 novembre La FHC China rappresenta il più importante appuntamento fieristico dedicato al settore agroalimentare della Cina. Forte della lunga esperienza e della riconoscibilità del marchio, acquisiti nelle precedenti 21 edizioni, ormai la FHC estende il suo bacino di influenza anche ai principali mercati limitrofi del sud-est asiatico: Corea, Vietnam, Taiwan, Hong Kong e Macao. Nei primi nove mesi del 2014 le importazioni italiane in Cina di prodotti agroalimentari hanno raggiunto un valore pari a circa 256 mln, in lieve aumento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, nonostante il rallentamento della crescita registrata "nell'impero di Mezzo". Il Padiglione Ufficiale Italiano coordinato dall'ice-agenzia occuperà una superficie complessiva di circa 350 mq e sarà composto di un'area Seminari e da 20 stand modulari da 12 mq. QUOTA DI PARTECIPAZIONE 400,00 al mq + IVA 400,00 Euro + IVA per modulo di 12 mq La quota di partecipazione comprende: - affitto area espositiva; - allestimento e arredo dello stand di mq 12 ciascuno; - prestazioni hostess e interpreti (presenti presso l Area Informazioni ICE ed a disposizione dei partecipanti per uso non esclusivo); - inserimento nel catalogo della collettiva ICE; - inserimento nel catalogo ufficiale della Fiera; - spazio di animazione dedicato all' organizzazione di eventi/degustazioni dei prodotti della aziende italiane presenti nella Collettiva ICE; - azioni di direct-marketing per la sensibilizzazione degli operatori locali; - kit informativo sul mercato; - assistenza in Fiera da parte di personale qualificato ICE; - servizi generali (pulizia, vigilanza, etc...); - assicurazione campionario; - assicurazione generale della fiera; - allacci e consumi idrici, elettrici standard; Le adesioni dovranno pervenire entro e non oltre il 16 Marzo Per maggiori informazioni contattare la Segreteria Aice, Dr. Pierantonio Cantoni (Tel /1, pag. 29

30 Fiere all estero Fiere e manifestazioni TURKMEN CONSTRUCTION SPRING Turkmenistan, 8/10 Aprile 2015 Fiera Internazionale dedicata ai settori contractors, macchinari e materiali edili e organizzata dalla Camera d i Co mmercio e dell Industria del Turkmenistan. Il Turkmenistan è in forte crescita economica ed è uno dei piu grandi esportatori di energia al mondo e grazie al nuovo progetto del nuovo porto diventerà un nuovo centro logistico dell Asia centrale. Inoltre il Turkmenistan offre diverse opportunità di investimento nei settori energia, telecomunicazioni, turismo, salute, cibo e tessile. Alla fiera sono attesi 200 espositori su un area espositiva di oltre m2 ( coperti e open). Tra gli i prodotti esposti: contractors, sub contractors, materiali e tecnologie edili, sistemi di isolamento/prodotti chimici/tetti, sistemi strutturali e installazioni, porte/finestre/accessori, strutture prefabbricate, strutture in acciaio, cancelli automatici, illuminazione, automazione. Maggiori informazioni sul sito: HONG KONG FASHION WEEK FOR SPRING/SUMMER 6/9 Luglio 2015 Ventiduesima edizione della fiera dedicata al settore moda collezioni primavera/estate. La Settimana della Moda di Hong Kong è l evento moda più importante in Asia: nella scorsa edizione oltre visitatori professionali provenienti da tutto il mondo hanno incontrato espositori su un area espositiva di mq. T r a i p r o d o t t i e s p o s t i : abbigliamento uomo/donna/ bambino, abbigliamento sportivo, intimo e lingerie, abbigliamento da sera, moda mare, borse, calzature, gioielli, tessuti, occhialeria, bottoni, etichette, riviste di moda. I n c o n t e m p o r a n e a a l l a manifestazione si svolgeranno incontri, sfilate e seminari di settore. Maggiori informazioni disponibili sul sito: fair/hkfashionweekss-en pag. 30

31 Previsione dell FMI: nel 2015 il PIL russo calerà del 3% notizie dal mondo Per il 2015 il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) si attende un r a l l e n t a m e n t o d e l 3 % dell economia russa, mentre le stime di ottobre prevedevano una crescita dello 0,5%. Lo si legge nel World economic outlook di gennaio che è stato presentato a Pechino. Anche le previsioni di crescita economica per l anno 2016 sono state peggiorate: ci si attende un calo dell 1% contro le previsioni, elaborate lo scorso ottobre, che stimavano una crescita economica per la Russia all 1,5 %. Le stime riflettono l impatto e c o n o m i c o e s e r c i t a t o dall improvviso calo dei prezzi del petrolio e l inasprimento delle tensioni geopolitiche, hanno scritto gli esperti dell Fmi. Il Fondo osserva che il forte rallentamento della crescita in Russia e la svalutazione del rublo hanno indebolito notevolmente anche le prospettive degli altri Paesi della Csi. Le nuove previsioni non presentano dati sull inflazione. Tradizionalmente sono inclusi solo nelle previsioni analitiche più complete, distribuite dall Fmi due volte all anno: in primavera e in autunno. Il Fondo monetario ha inoltre tagliato al 3,5% le previsioni di crescita del Pil mondiale per il Infatti sono peggiorate le previsioni di tutti i Paesi-leader economici mondiali, esclusi gli Stati Uniti, per cui gli autori delle nuove stime prevedono una crescita del 3,6% nel 2015 e del 3,3% nel I nuovi indicatori per la zona dell Euro in generale segnalano una crescita dell 1,2% e dell 1.4%, per la Germania si parla dell 1,3% e dell 1,5%, per la Francia dello 0,9% e dell 1,3%, per l Italia dello 0,4% e dello 0,8%. Per il Regno Unito è previsto un tasso di crescita superiore: del 2,7% e del 2,4%, per il Giappone dello 0,6% e dello 0,8%. I motori della crescita globale, accanto agli stati Uniti, rimangono, secondo la relazione dell Fmi, i Paesi del gruppo Brics, ad eccezione della Russia. Per la Cina l Fmi prevede nel 2015 e nel 2016 una crescita rispettivamente del 6,8% e 6,3%. Per l India del 6,5% e 6,3%, per la Sud Africa del 2,1% e 2,5%, per il Brasile dello 0,3% e dell 1,5%. Eppure anche le stime per la Cina sono peggiorate rispetto ad ottobre: dello 0,3% per l anno in corso e dello 0,5% per il Nei commenti alle previsioni statistiche si indica che il tasso di crescita economica globale è dovuto al calo dei prezzi del petrolio ma ciò è di gran lunga compensato da fattori negativi, tra cui la debolezza dei flussi di investimento in un momento in cui in molti Paesi con mercati sviluppati ed emergenti si continuano a correggere al ribasso le aspettative di crescita a medio termine. Il calo degli indici globali è attribuito, dagli autori del documento, innanzitutto alla rivalutazione delle prospettive della Cina, della Russia, dei Paesi della zona dell Euro, e del Giappone, così come alla minore attività delle maggiori aziende e s p o r t a t r i c i d i p e t r o l i o. Così, ora, per l Arabia Saudita, l Fmi prevede per i prossimi due anni una crescita pari al 2,8% e al 2,7%. Ossia dell 1,6% e dell 1,7% in meno rispetto alle previsioni di ottobre. Il Fondo monetario ritiene che, secondo le sue stime sulla crescita globale, la distribuzione dei rischi sia ora più equilibrata. Si spiega che l accelerazione dovuta ai bassi prezzi degli idrocarburi potrebbe aumentare, rispetto a quanto si prevede ora. Dall altro lato sono possibili degli errori anche in direzione di un ulteriore peggioramento della situazione, a seconda del cambiamento degli umori e della volatilità sui mercati finanziari globali, in particolare a causa della maggiore vulnerabilità dei Paesi esportatori di petrolio. Inoltre, secondo gli specialisti, la pag. 31

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO ACCORDI EXPO PER IL LAVORO Milano, 27 aprile 2015 Il 26 marzo scorso tra Unione Confcommercio Milano e le organizzazioni sindacali di categoria Filcams-CGIL, Fisascat-CISL e Uiltucs-UIL di Milano e di

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014 Tipologia: LAVORO Protocollo: 2006614 Data: 26 maggio 2014 Oggetto: Jobs Act: disposizioni Legge n. 78 del 16/05/2014 di conversione del D.L. n. 34 del 20/03/2014 Allegati: No JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE

Dettagli

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013

Differenze tra il trattamento di mobilità in deroga annualità 2012 e annualità 2013 Vademecum per la gestione del trattamento di mobilità in deroga Annualità 2013 Istruzioni per la compilazione della domanda di mobilità in deroga e informazioni generali sul trattamento. Differenze tra

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Pagina 1 di 7 TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Testo del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 66 del 20 marzo 2014), coordinato con la

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

più credito per la tua impresa

più credito per la tua impresa Sei un impresa che vuole acquistare nuovi macchinari, impianti o attrezzature? più credito per la tua impresa : Agevolazioni anche per i settori di pesca e agricoltura Beni strumentali, l agevolazione

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI (pubblicato sul n. 51 della rivista: "The world of il Consulente") (Le considerazioni che seguono sono frutto esclusivo del

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE)

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) Sono pervenuti in merito al Bando riservato alle P.M.I. pubblicato sul sito dell ASI in data 11 agosto 2010

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO

FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO FORMA.TEMP FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO BANDO PUBBLICO N. 2 PER IL FINANZIAMENTO DI PERCORSI FORMATIVI INDIVIDUALI MEDIANTE ASSEGNAZIONE

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica Prot. n. 18978/RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA di concerto con il Direttore dell Agenzia delle Entrate e d intesa con l Istituto Nazionale di Statistica VISTA la direttiva 2006/112/CE del Consiglio, del 28

Dettagli

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA CADUTA DALL ALTO PRESSO LE INDUSTRIE CERAMICHE Allegato B REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI

Dettagli

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori Giugno 2014 La legge di riforma del mercato del lavoro approvata il 28 Giugno 2012 (L.92/2012) ha introdotto

Dettagli

La carta dei servizi al cliente

La carta dei servizi al cliente La carta dei servizi al cliente novembre 2013 COS E LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi dell ICE Agenzia si ispira alle direttive nazionali ed europee in tema di qualità dei servizi e rappresenta

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

LA CARTA DEGLI INVESTIMENTI

LA CARTA DEGLI INVESTIMENTI LA CARTA DEGLI INVESTIMENTI Articolo 1 Son fissati, conformemente alle disposizioni del secondo alinea dell art. 45 della Costituzione, gli obiettivi fondamentali dell azione delo Stato, per i prossimi

Dettagli

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81)

DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53, d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18, comma 1, lettera r, d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Mod. 4 bis - Prest. DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO (art. 53 d.p.r. 30/06/1965 n. 1124 - art. 18 comma 1 lettera r d.lgs. 09/04/2008 n. 81) Alla Sede INAIL INAIL TIMBRO DI ARRIVO Data di spedizione

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione; SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI PER IL RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN CASO DI DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA E DI RICOLLOCAZIONE DEI LAVORATORI DISOCCUPATI,

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI Avviso pubblico - Puglia Sviluppo - Regione Puglia in attuazione della DGR n. 1788 del 06 Agosto 2014. Pagina 1 COMMISSIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Economico, Lavoro e Innovazione

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto

FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto A cura dell Ufficio Studi Economici EXECUTIVE SUMMARY Il raggiungimento di un accordo sul nucleare iraniano potrebbe aprire interessanti opportunità per le

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa

TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa TITOLO X Tempo parziale (Part Time) Premessa Le parti, nel ritenere che il rapporto di lavoro a tempo parziale possa essere mezzo idoneo ad agevolare l incontro fra domanda e offerta di lavoro, ne confermano

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

,OQXRYRSDUWWLPH 7LSRORJLHFRQWUDWWXDOLDPPHVVH

,OQXRYRSDUWWLPH 7LSRORJLHFRQWUDWWXDOLDPPHVVH ,OQXRYRSDUWWLPH $PELWRGLDSSOLFD]LRQH La circolare ministeriale n. 9 del 18 marzo 2004 ha integrato ed in alcuni casi ampliato, la revisione all istituto del part- time attuata con il D.lgs. n. 276/2003

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Progetto IMPORT STRATEGICO 2015 Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Milano, 10 febbraio 2015 IRAN - dati macroeconomici 2013 2014

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli