UNA STRATEGIA TERRITORIALE PER LA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI GAS SERRA E PER LA VALORIZZAZIONE ECONOMICA DEI CREDITI DI EMISSIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNA STRATEGIA TERRITORIALE PER LA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI GAS SERRA E PER LA VALORIZZAZIONE ECONOMICA DEI CREDITI DI EMISSIONE"

Transcript

1 UNA STRATEGIA TERRITORIALE PER LA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI GAS SERRA E PER LA VALORIZZAZIONE ECONOMICA DEI CREDITI DI EMISSIONE Layman s report

2

3 Progetto Life+LAIKA (Local Authorities Improving Kyoto Actions) ProJECT Life+LAIKA (Local Authorities Improving Kyoto Actions) Le emissioni di gas serra derivanti da attività umane sono oramai riconosciute come causa primaria del riscaldamento globale e le politiche di mitigazione si concentrano principalmente su interventi che mirano alla loro riduzione attraverso una serie di politiche ed interventi. È per queste ragioni che l Unione Europea ha posto obiettivi di riduzione indirizzati agli Stati membri con il c.d. pacchetto Clima-Energia. Il sistema ETS dell UE è però indirizzato solamente ai settori industriale ed energetico, corrispondenti a circa il 40% delle emissioni dell UE, mentre il restante 60%, che ne resta escluso, è dovuto principalmente alle emissioni nei settori immobiliare, agricolo, dei rifiuti e dei trasporti. Con la c.d. Decisione sulla Condivisione degli Oneri, gli Stati membri hanno assunto obiettivi annuali vincolanti per ridurre le loro emissioni di gas serra in settori non coperti dal sistema ETS. A s GHG emissions from human activities are now recognized as a primary cause of global warming, mitigation policies focus on enhancing reductions in most emitting sectors through a wide range of policies and mechanisms. In the EU, the Energy and Climate Package articulates a set of reduction objectives for Member States. The EU ETS addresses industrial and energy sectors, corresponding to almost 40% of EU emissions, while the remaining 60% is not covered by EU ETS and is mainly due to emissions in the housing, agriculture, waste and transport sectors. Under the socalled Effort Sharing Decision, Member States have taken on binding annual targets for reducing their GHG emissions in sectors not covered by the EU ETS. Progetto Life+LAIKA 3

4 In tale ottica, gli enti locali possono svolgere un ruolo rilevante nel raggiungimento degli obiettivi nazionali esclusi dall ETS grazie al loro ruolo di regolatori, pianificatori e promotori: è questo il campo di azione del progetto LAIKA. Grazie al cofinanziamento della Commissione Europea, dal partenariato composto dal Comune di Milano (capofila), Bologna, Torino, Lucca e dal centro interuniversitario Cesisp, nell ottobre 2010 è nato il progetto LAIKA (Local Authorities Improving Kyoto Actions), il quale, utilizzando l approccio elaborato dalle Regioni della Rete Cartesio, ha elaborato e sperimentato una metodologia per la stima, valutazione e attribuzione di incentivi economici finalizzata alla riduzione volontaria delle emissioni da parte degli enti locali. Al di là di mere dichiarazioni di intenti, infatti, con LAIKA si è cercata una soluzione pragmatica al problema delle emissioni di gas serra, partendo dalla prospettiva politica ed economica che concretamente caratterizza l ente locale. Local authorities may play a relevant role in the achievement of the national non ETS targets thanks to their role of regulators, planners, promoters and this the field of action of the LAIKA project. Thanks to the EU cofinancing, from the partnership formed by the Municipality of Milano (leader), Bologna, Lucca, Torino and Cesisp, in october 2010 was born the LAIKA Project (Local Authorities Improving Kyoto Actions), wich used the approach of the Rete Cartesio Regions to develop and test a new methodology for the estimation, evaluation and assignment of economic incentives, aimed at the voluntary reduction of GHG by the local entities. Beyond simple statements, with LAIKA project we have looked for a pragmatic solution for GHG problem, starting from the real politic and economic framework of the local entity. 4 Progetto Life+LAIKA

5 Lucca, Polo Fiere: Impianto fotovoltaico Questo scopo è stato perseguito su due binari, paralleli ma complementari: da un lato, quello della valorizzazione dei crediti di emissione nei bandi di assegnazione di finanziamenti, dall altro, creando e simulando un mercato volontario di scambio di tali crediti. We have achieved this purpose throught two different but complentary binaries: on one hand, the emission credit valorization in the calls for financing, on the other hand, with the creation of a credits voluntary market. Progetto Life+LAIKA 5

6 Metodologia Methodology Nell ambito del Progetto LAIKA, quattro Comuni italiani, Milano, Torino, Bologna e Lucca, hanno implementato un approccio metodologico sviluppato precedentemente dalla Rete Cartesio (Regioni Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Sardegna e Toscana). Tale approccio era finalizzato ad omogeneizzare le esperienze condotte dagli enti locali nel campo della rendicontazione delle emissioni di gas serra e nel processo di verifica e di assegnazione di crediti, che attualmente sono diversificate e spesso non comparabili tra enti territoriali nell Unione Europa. L approccio metodologico è stato testato a livello locale attraverso un processo di valutazione e di implementazione di un metodo comune per il calcolo della baseline delle emissioni GHG e attraverso un approccio di definizione degli obiettivi di riduzione, dei target e degli strumenti di pianificazione, quali il Climate Commitment Plan, necessari per raggiungerli. Within the LAIKA Project, four Italian Municipalities, Milano, Torino, Bologna and Lucca, implemented a methodological approach previously developed by the Cartesio Network (Regions of Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Sardegna and Toscana). This approach aimed at a homogenization of experiences carried out by local authorities in the field of accounting greenhouse gas emissions and in the process of verification and assignment of credits, which nowadays is differentiated and often not comparable among territorial entities in the European Union. Therefore, the methodological approach has been tested at the local level through a process of evaluation and implementation of a common method for the calculation of the baseline of the GHG emissions and by the approach in defining objectives, targets and planning tools such as a Climate Commitment Plan, in order to pursue them. 6 Progetto Life+LAIKA

7 Inoltre, specifici requisiti di eleggibilità sono stati soddisfatti da alcune azioni e misure definite in ciascun Climate Commitment Plan, nell ambito del sistema di Kyoto, dando origine ad alcuni crediti per i Comuni. Facendo affidamento su questo particolare sistema di crediti, incentrato sul livello locale, la metodologia di progetto si è basata sui seguenti elementi costitutivi aggiuntivi: supporto alle istituzioni europee ed italiane nello sviluppo di misure di incentivazione per raggiungere gli obiettivi del protocollo di Kyoto e delle politiche integrate europee per l energia ed i cambiamenti climatici per il 2020, rendendo possibile la verifica e l attribuzione di crediti per misure di riduzione dei GHG attraverso l implementazione di un Registro nazionale. Elaborazione e sperimentazione di una metodologia per la contabilizzazione, la validazione e l assegnazione di forme di incentivo economico o di forme per le riduzioni volontarie di emissioni GHG profittevoli per il mercato, Moreover, specific eligibility requirements were fulfilled by some actions and measures defined in each Climate Commitment Plan, under the Kyoto regime, originating some credits for the Municipalities. Grounding on this peculiar and local-centered crediting system, the project methodology was based on the following additional building blocks : supporting the European and Italian institutions in developing incentive measures for achieving the Kyoto Protocol target and the European integrated energy and climate change policy for 2020, by enabling the verification and attribution of credits for GHG reduction measures through the implementation of a national Register. Elaborating and testing the methodology on the accounting, the validation and the assignment of economic incentive forms or market gainful forms for voluntary GHG Progetto Life+LAIKA 7

8 quali ad esempio l adozione di criteri premianti nell assegnazione di finanziamenti o l uso di strumenti di mercato. Implementazione e simulazione di un mercato volontario dei crediti di emissione GHG validati nel corso delle attività di LAIKA, al fine di realizzare un esperienza valida che potesse arricchire le esperienze esistenti sui mercati di crediti di riduzione volontari. emission reductions such as privileged funding policies or by using market instruments. Implementing and simulating a voluntary market for GHG emission credits validated during LAIKA activities, in order to set up a valid experience that may enrich the existing expertise on markets for voluntary reduction credits. Project Results Torino - Postazione automatica di Bike-sharing 8 Progetto Life+LAIKA

9 Risultati del progetto PROJECT RESULTS Ogni Comune partner ha elaborato e redatto un Climate Commitment Plan ed implementato e monitorato alcune delle misure di riduzione di GHG pianificate ed incluse nei propri Piani, con il supporto dei partner tecnici. Inoltre, i partner hanno valutato e verificato il potenziale rilascio di crediti di riduzione delle emissioni. L attività di monitoraggio è stata una fase cruciale, in quanto ha fornito ai Comuni riscontri utili sull efficacia di queste misure e sui potenziali miglioramenti ed azioni correttive. Il monitoraggio è risultato essere importante, inoltre, anche al fine della possibile rendicontazione di un progetto. Le misure pianificate dai quattro Comuni sono state complessivamente più di 140. Ogni Comune ha ottenuto la validazione dei crediti di riduzione delle emissioni GHG di 2 misure tra quelle pianificate. Pertanto, i partner di progetto hanno sviluppato sperimentalmente un sistema per l attribuzione di valore economico e per la creazione di incentivi monetari all ottenimento di obiettivi Each partner Municipality elaborated and drafted a Climate Commitment Plan and implemented and monitored some of the planned measures for GHG reductions included in their Plans, with the support of the technical partner. Furthermore, they assessed and verified the potential release of emission reduction credits. The monitoring activity has been a crucial step since it provided useful feedback to the Municipalities on the effectiveness of these measures and potential improvements and corrective actions. The monitoring activity resulted important as well for the potential accounting of the emission reductions generated by a project. The measures planned by the four Municipalities altogether were more than 140 Each Municipality obtained validation of the GHG emission reduction credits for 2 of the designed measures. Hence, the project partners experimentally designed a system for attributing economic value and creating monetary incen- Progetto Life+LAIKA 9

10 di riduzione di GHG e, in particolare, hanno simulato l attribuzione dei crediti di emissione ed uno schema di trading per le misure di riduzione di GHG realizzate da amministrazioni locali. Infine, rispetto alle prospettive future, il progetto ha mostrato che: un armonizzazione dei metodi di contabilizzazione e di pianificazione adottati dagli enti locali per progetti e piani di riduzione delle emissioni GHG è possibile ed è potenzialmente efficace per stimolare iniziative a livello locale e per promuovere il reporting sul raggiungimento dei target per contesti istituzionali (livello nazionale, Commissione Europea). Un sistema a livello nazionale per la registrazione e l assegnazione di crediti di riduzione delle emissioni, che abbia il potenziale di creare un mercato e/o di essere trasferito a livello comunitario, può essere una soluzione efficace per prevenire uno sviluppo incontrollato di sistemi e registri locali che lavorano con regole non compatibili, e per garantire che le iniziative di riduzione delle emissioni abbiano la più alta visibilità. tives to the GHG reduction targets achieved and, in particular, simulated an emission credit attribution and trading scheme for the GHG reduction measures carried out by local territorial governments. Finally, in terms of prospects, the project showed that: a harmonization of accounting and planning methods adopted by local authorities for projects and plans in the field of GHG emission reductions is possible and potentially effective to stimulate initiatives at the local level and to promote reporting on target achievements for institutional contexts (national level, European Commission). A country-based system for the registration and the assignment of emission reduction credits, with the potential to create a market and/or to be transferred to the communitarian level, can be an effective solution to prevent an uncontrolled development of local registration systems working with non-compatible rules, and to ensure that emission reduction initiatives have the highest visibility. 10 Progetto Life+LAIKA

11 Benefici economici e impatto ambientale Economic and enviromental benefits Il progetto Laika ha prodotto notevoli benefici ambientali sul territorio dei comuni coinvolti. Complessivamente le azioni pianificate e avviate con i Piani Clima porteranno a una riduzione delle emissioni di CO 2 pari a circa 3 milioni di tonnellate. E non solo. Sono stati, infatti, analizzati gli impatti ambientali diversi dalla mitigazione dell effetto serra (principale obiettivo del progetto), che possono essere interpretate come ricadute sia positive che negative, delle misure messe in campo dai comuni. Preponderanti gli impatti positivi, dei quali si fornisce un quadro di sintesi: - per gli edifici, tutte le misure che comportano una riduzione dei consumi di combustibile (riqualificazione energetica degli edifici, sostituzione impianti, utilizzo di fonti di energia rinnovabili, cogenerazione e teleriscaldamento) comportano, oltre alla riduzione di emissioni di CO 2, anche una riduzione delle emissioni di The Laika project has produced substantial environmental benefits on the territories of the involved municipalities. The actions included in the Climate Plans will produce globally a CO 2 emission reduction of about 3 millions tons. And CO 2 is just one piece of the whole picture. We analyzed the environmental impacts that are different from CO 2 reductions (which was the main aim of the project), and can be seen as positive and negative fallbacks, of the actions planned by municipalities. The positive effects are definitely prevalent. In the following a brief outlook on the most relevant results: - in the building sector, all the actions that entail a reduction in fuel consumption (energy retrofit, boilers replacement, use of renewable energy sources, cogeneration and district heating) produce, in addition to CO 2 mitigations, also a reduction in local atmospheric Progetto Life+LAIKA 11

12 Milano - Postazione automatica di Bike-sharing inquinanti locali, con effetti positivi sulla qualità dell aria. Gli interventi di riqualificazione energetica comportano, inoltre, migliori condizioni di comfort interno degli ambienti, e, nel caso di un ridotto fabbisogno di energia per il raffrescamento estivo, minori consumi elettrici e una minore emissione di calore all esterno degli edifici nella stagione estiva. - Nell ambito dei trasporti, tutte le misure che comportano una riduzione dei consumi di pollutants emissions, with positive effects on air quality. Furthermore the energy retrofit of buildings involves better internal comfort conditions and, in case of diminished cooling demand, a reduction in electricity consumption and lower heat emission outside the buildings in summer (with a lower contribution to the heat island effect); - in the transport sector, all the actions that entail a reduction in fuel consumption, produce 12 Progetto Life+LAIKA

13 carburante comportano anche minori emissioni di inquinanti atmosferici locali. Rientrano in questa categoria diverse misure sperimentate nel progetto: sia relative al rinnovamento del parco veicolare pubblico e privato, sia mirate a favorire l uso del mezzo pubblico, la mobilità ciclabile e forme di trasporto condiviso (potenziamento del servizio di trasporto pubblico, bike sharing, estensione dei percorsi ciclabili) e a disincentivare l uso del mezzo privato (congestion charge, disciplina della sosta, etc). Queste ultime comportano, inoltre, una diminuzione del traffico, quindi una migliore qualità urbana. Non mancano, tuttavia, gli impatti negativi connessi alle misure di riduzione di CO 2 promosse dal Laika: - le auto diesel, ad esempio, a parità di prestazione, sono più efficienti ed emettono meno CO 2 rispetto alle auto a benzina, ma comportano maggiori emissioni di particolato; - tutti gli interventi di ammodernamento degli impianti e di sostituzione di apparecchiature esistenti con sistemi più efas well a reduction in local atmospheric pollutants emissions. Both the actions aimed at fostering the renovation of public fleets and private vehicles and the actions aimed at promoting public transport, cycle mobility and other sustainable mobility modes (e.g. public transport improvement, cycle lanes, bike sharing) and at discouraging the use of private vehicles (congestion charge, parking regulations etc) fall within this category. The latter entail also a traffic reduction, thus improving city s quality of life. In some cases CO 2 emission reductions and other environment impacts don t go in the same direction: - diesel private vehicles, for example, are more energy efficient and emit less CO 2 than gasoline vehicles. At the same time they produce higher emission of particulate matter, causing a negative impact on air quality; - the replacement of existing boilers and appliances with more energy efficient ones (when anticipated in respect Progetto Life+LAIKA 13

14 ficienti hanno ricadute negative connesse alla conseguente necessità di smaltimento dei rifiuti. Nel complesso comunque si può affermare che la realizzazione dei Piani Clima ha comportato notevoli benefici all ambiente urbano in termini di qualità dell aria, traffico, vivibilità. Per quanto riguarda gli aspetti economici, il progetto LAIKA si è svolto in forma di simulazione, non c è stato, quindi, riscontro diretto per gli enti coinvolti. Tuttavia una parte estremamente importante del progetto era rivolta proprio a sperimentare forme di valorizzazione in termini di benefici economici. Si è constatato, in questa parte sperimentale del progetto, come nella predisposizione di bandi per l assegnazione di finanziamenti, l adozione di criteri di premialità correlati alla riduzione delle emissioni di CO 2 generate dai progetti, consentirebbe ai Comuni di realizzare quei progetti che, seppure economicamente sostenibili sul lungo periodo, richiederebbero all ente un investimento iniziale che l ente stesso non sempre è in condizione di sostenere, porto the natural turnover), has a negative impact in terms of waste production. Anyway globally the implementation of the Climat Plans is producing positive effects in terms of air quality, traffic, city s quality of life.regarding the economic benefits, part of the activities of the project were developed as simulation actions and they were not implemented factually. Nevertheless, an extremely important part of the project was aimed at experimentally develop and test forms of economic valorization of the CO 2 reductions. Given this precondition, the adoption of a selection scheme for the provision of funds that takes into account the credits that applicants can demonstrate, could be a good leverage for those projects that are economically sustainable on the long term but that require a substantial initial investment, that could represent a problem for local authorities, bringing about a relevant economic benefit. Energy retrofit in buildings is the typical example: economically convenient on the long term, but requiring a 14 Progetto Life+LAIKA

15 Bologna - Pista ciclabile tando a questi enti un notevole beneficio economico. È il tipico caso degli interventi di efficientamento energetico, economicamente vantaggiosi sul lungo periodo, ma che richiedono un considerable initial expenditure. Regarding the voluntary market, structured and simulated within the project, we observed a considerable participation and in- Progetto Life+LAIKA 15

16 esborso iniziale talvolta di notevole entità. Per quanto riguarda il mercato volontario, strutturato e simulato nell ambito del progetto, si è riscontrato una notevole volontà di coinvolgimento e partecipazione da parte di trader e privati per i crediti locali, normalmente venduti ad un prezzo superiore rispetto ai crediti attualmente scambiati sui mercati volontari. I Comuni, da parte loro, hanno mostrato un forte interesse per il mercato, considerato come un possibile strumento che, qualora effettivamente realizzato e portato a regime, potrebbe rappresentare una considerevole opportunità di valorizzazione economica e di possibile integrazione di risorse rispetto a quelle che sono normalmente disponibili. È presumibile che l effetto incentivante di un meccanismo di mercato sarebbe addirittura maggiore di quella sperimentata nel progetto, guidata da una logica totalmente volontaristica, nell ipotesi di una ripartizione fra le regioni (con ricaduta sui comuni), dell obiettivo nazionale di riduzione delle emissioni di CO 2 nei settori non rientranti nell Emission Trading System (ETS), cd. Burden sharing. volvement of traders and private buyers, notwithstanding the fact that often local credits are sold at a higher price if compared to the credits currently traded on voluntary markets. The Municipalities, on their side, demonstrated a strong interest for local credits, considered a potential complementary instrument, if concretely implemented, and a great opportunity to increase the economic resources available to the Administration. The incentivizing effect of the market would be even more powerful than what was experimented in the project in the case of a compulsory target for municipalities (e.g. if the national government decided to split up the national non ETS target among regions, as done with the effort (or burden) sharing of the target concerning renewable energy). 16 Progetto Life+LAIKA

17 Esportabilità Transferability of project results In merito al potenziale utilizzo su ampia scala di quanto attuato e sperimentato nell ambito del LAIKA è opportuno distinguere i tre principali ambiti di azione nei quali si è articolato il progetto: la pianificazione, la realizzazione e il monitoraggio di misure di riduzione delle emissioni di gas serra l identificazione di meccanismi di premialità nell ambito di bandi per l assegnazione di finanziamenti il mercato volontario dei crediti. Rispetto al primo punto, la metodologia definita nelle Linee Guida Cartesio relativamente alle fasi di pianificazione e attuazione di azioni di mitigazione, è già stata ampiamente utilizzata dagli enti locali. Il LAIKA ha contribuito a una migliore definizione della metodologia e ha confermato i vantaggi derivanti dall utilizzo, da parte di enti diversi, di una metodologia omogenea che potrebbe utilmente essere adottata e sviluppata da molti altri Comuni in Speaking of transferability, three spheres of application can be identified: the application of the methodology in the stages of planning, implemeting and monitoring mitigation actions the adoption of a selection scheme for the provision of funds that takes into account the credits that applicants can demonstrate the voluntary market. Regarding the first topic, the methodology defined in the Cartesio Guidelines in the stages of planning and implementing mitigation actions was already exploited by many municipalities. The project contributed to a more detailed definition of the methodology and confirmed the importance of the adoption of homogeneous methods for the accounting of emission reductions that could be usefully adopted and developed by many other Municipalities in Italy and in Europe, especially as considered in synergy Progetto Life+LAIKA 17

18 Italia ed in Europa, soprattutto in sinergia con quanto previsto dal Patto dei Sindaci. Rispetto alle premialità, le attività sperimentate nel progetto hanno mirato esplicitamente e in via prioritaria a mettere a disposizione di tutti gli Enti sovraordinati rispetto ai Comuni l esperienza del progetto. In particolare, il Laika ha mirato a fornire indicazioni operative e linee guida su come sviluppare forme di incentivo e premialità per Comuni in grado di dimostrare la serietà ed oggettività del proprio impegno a favore della riduzione delle emissioni di gas serra, che soprattutto le Regioni Italiane interessate al tema hanno dimostrato di apprezzare e di ritenere utilmente adottabili. Rispetto al mercato volontario dei crediti, il progetto si poneva l obiettivo di estendere alle azioni dell ente locale quanto già applicato in altri ambiti. La sperimentazione ha riscosso successo sia sul piano della volontà dei Comuni di offrire sul mercato i propri crediti per ottenere una valorizzazione economica degli impegni profusi, sia sul piano della disponibilità da parte di trader e privati with what is foreseen by the Covenant of Mayor. Regarding the incentivizing measures, the activities that have been experimented during the project were specifically aimed at make it available for the overarching Government Bodies the project experience. In particular, Laika provided indications and guidelines on how to develop incentives and selection criteria for Municipalities to reward their effort in reducing CO 2 emissions. This result was particularly appreciated by the Italian Regions. Regarding the voluntary market, the project had the target to extend the application of the methodology currently used for single projects, to the actions carried out by local authorities, that have specific peculiarities. The simulation of the voluntary market obtained a relevant success both from the municipalities and from the private sector (trader and private companies). The credits generated and validated within the project were traded at higher prices, than 18 Progetto Life+LAIKA

19 di acquistare tali crediti, nonostante siano stati scambiati a prezzi più elevati rispetto alle attuali quotazioni medie dei crediti sui mercati volontari. Ciononostante trader e privati, nel rispetto dei propri limiti di budget, si sono mostrati interessati ai crediti LAIKA, in quanto hanno ritenuto che questi, generati su scala nazionale e ancor più, locale, costituiscano una forma molto più diretta di compensazione (o neutralizzazione) dell impatto della propria attività proprio sullo stesso territorio su cui viene generata, e non invece de localizzata in Paesi molto lontani sia geograficamente che dal punto di vista della percezione del problema sotto il profilo sociale. La simulazione dell intero processo di generazione e validazione del credito, ha messo in luce anche alcuni aspetti critici, vincolanti per la riproducibilità del metodo, sintetizzabili nei seguenti due elementi: credits currently traded in existing voluntary markets (making reference to average prices). Nevertheless traders and private buyers, within their budget limits, were interested in Laika s credits, as these are local credits, that represent an offsetting of their activities emissions directly on their territory and not instead in projects that are undertaken in countries that are far from the knowledge and the social perception of the problem. The simulation of the entire process for the attribution of credits (from the Project Design Document elaboration to validation), highlighted some issues, that must be considered when discussing about transferability and that can be summarized into two key factors: Progetto Life+LAIKA 19

20 l ente deve garantire l addizionalità del progetto stesso nel tempo il processo decisionale e di approvazione del progetto deve fornire sufficienti garanzie in merito all esecuzione del progetto stesso, indipendentemente da eventuali processi di riorganizzazione dell ente o mutamenti del contesto politico. the local authority must guarantee the additionality of its projects along the whole crediting period the decision and approval process of the projects must be strong enough to guarantee the implementation and prosecution of the projects themselves, independently from possible modifications of the Administration structure and from political changes. 20 Progetto Life+LAIKA

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi Innovazioni di metodo Risultati attesi Risultati Azioni attesi Tempi

Dettagli

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects PRESENTATION Innovation plays a key role within the European political agenda and impacts

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Section I - The Process of Project Risk Management in Selex-ES and the supporting tools

Section I - The Process of Project Risk Management in Selex-ES and the supporting tools Agenda Section I - The Process of Project Risk Management in Selex-ES and the supporting tools Section II - The Data Representation Problem and the construction of the Model Section III - Data Analysis

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan

Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan Piano d azione per l energia sostenibile (immagine di copertina) Bozza in consultazione 1 Documento approvato con Delibera del Consiglio Comunale n del /12/2012.

Dettagli

Segni 2020 Sustainable Energy Action Plan

Segni 2020 Sustainable Energy Action Plan Segni 2020 Sustainable Energy Action Plan Piano d azione per l energia sostenibile (immagine di copertina) Bozza 1 Documento approvato con Delibera del Consiglio Comunale n del del : /12/2012. Il documento

Dettagli

Life-cycle cost analysis

Life-cycle cost analysis Valutazione economica del progetto Clamarch a.a. 2013/14 Life-cycle cost analysis con esempi applicativi Docenti Collaboratori Lezione di prof. Stefano Stanghellini prof. Sergio Copiello arch. Valeria

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE EFFICIENZA ENERGETICA

RAPPORTO ANNUALE EFFICIENZA ENERGETICA Il Rapporto Annuale sull Efficienza Energetica è stato curato dall Unità Tecnica Efficienza Energetica dell ENEA sulla base delle informazioni e dei dati disponibili al 30 aprile 2015. Supervisione: Roberto

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi

Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi Maria Rosa Virdis ENEA - Unità Centrale Studi e Strategie Università Bocconi - Milano, 5 Dicembre 2012 1 SOMMARIO Le attività

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Nearly Zero Energy Building e Cost-Optimality : Norme Europee e loro recepimento

Nearly Zero Energy Building e Cost-Optimality : Norme Europee e loro recepimento Nearly Zero Energy Building e Cost-Optimality : Norme Europee e loro recepimento G.Grazzini, L.LEONCINI DIEF, Università di Firenze INTRODUZIONE Un edificio è un sistema il cui uso induce impatti a livello

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 History Integrated Mobility Trentino Transport system TRANSPORTATION AREAS Extraurban Services Urban Services Trento P.A. Rovereto Alto Garda Evoluzione

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD)

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) L. Stringhetti INAF-IASF Milano on behalf of the ASTRI Collaboration 1 1 Summary The ASTRI/CTA project The ASTRI Verification

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05. QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.2013 Il progetto QUEST Gli obiettivi Offrire supporto alle città

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Valutazione del rischio sanitario dovuto all esposizione della popolazione all inquinamento atmosferico in area urbana

Valutazione del rischio sanitario dovuto all esposizione della popolazione all inquinamento atmosferico in area urbana Valutazione del rischio sanitario dovuto all esposizione della popolazione all inquinamento atmosferico in area urbana Valeria Garbero vgarbero@golder.it Politecnico di Torino e Golder Associates, Natasa

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

Import-export. di riso: il ruolo dell Italia nel contesto europeo

Import-export. di riso: il ruolo dell Italia nel contesto europeo Import-export di riso: il ruolo dell Italia nel contesto europeo Il riso rappresenta dopo il frumento la coltura più diffusa al mondo. L Italia è il principale Paese produttore ed esportatore di riso dell

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

FARE DI PIÙ CON MENO

FARE DI PIÙ CON MENO FARE DI PIÙ CON MENO Libro verde sull efficienza energetica Direzione generale dell'energia e dei trasporti COMMISSIONE EUROPEA Fotografie: per gentile concessione di Comunità europee e Wärtsilä FARE DI

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM

ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ITIL v3, il nuovo framework per l ITSM ( a cura di Stefania Renna ITIL - IBM) Pag. 1 Alcune immagini contenute in questo documento fanno riferimento a documentazione prodotta da ITIL Intl che ne detiene

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

PIANO D AZIONE PER LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEI CONSUMI NEL SETTORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

PIANO D AZIONE PER LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEI CONSUMI NEL SETTORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Ministero dell'ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare PIANO D AZIONE PER LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEI CONSUMI NEL SETTORE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (OVVERO PIANO NAZIONALE D AZIONE SUL

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING Innovazione nei contenuti e nelle modalità della formazione: il BIM per l integrazione dei diversi aspetti progettuali e oltre gli aspetti manageriali, gestionali, progettuali e costruttivi con strumento

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Panorama della ricerca in edilizia nell IEA ETN

Panorama della ricerca in edilizia nell IEA ETN Panorama della ricerca in edilizia nell IEA ETN Ezilda Costanzo, ENEA IEA EUWP building vice-chair Giornata Nazionale IEA IA Ricerca Energetica e Innovazione in Edilizia ENEA Roma, 27 febbraio 2015 Gli

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

Quello che devi sapere sulle opzioni binarie

Quello che devi sapere sulle opzioni binarie Quello che devi sapere sulle opzioni binarie L ebook dà particolare risalto ai contenuti più interessanti del sito www.binaryoptionitalia.com ed in particolar modo a quelli presenti nell area membri: cosa

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli