Conciliare presso il Corecom Piemonte

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Conciliare presso il Corecom Piemonte"

Transcript

1 Conciliare presso il Corecom Piemonte La lentezza dei processi rappresenta una caratteristica tristemente consolidata del sistema giudiziario del nostro Paese. La dilatazione dei tempi è un fenomeno costante e progressivo che è andato crescendo negli anni. Questa inefficienza, soprattutto nell ambito civilistico, si ripercuote in modo negativo sulla vita economica e sociale, aggredendo alla radice sia interessi di natura pubblica, sia di natura privata. Risiede perlopiù nello scenario descritto la ragione dello sviluppo, nel nostro Paese, di forme per la risoluzione delle controversie alternative al processo. Meccanismi, questi, di natura stragiudiziale, fondati sull idea comune di sostituire la pronuncia di un organo giurisdizionale con accordi tra le parti in conflitto che, attraverso la mediazione di un soggetto terzo, possano risultare soddisfacenti per entrambi i contendenti. L istituto della conciliazione rappresenta, quindi, uno strumento alternativo al sistema giurisdizionale e rientra nei c.d. A.D.R. (Alternative Dispute Resolution) di risoluzione delle controversie. Per quanto riguarda l ambito specifico delle comunicazioni elettroniche, la legge 31 luglio 1997, n. 249, che istituisce l Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (di seguito Autorità o Agcom), attribuisce alla stessa il compito di disciplinare, attraverso propri provvedimenti normativi (regolamenti), le modalità per lo svolgimento del percorso stragiudiziale finalizzato a risolvere i conflitti. Previsione, questa, a cui l Autorità ha dato attuazione con l approvazione dell Allegato A alla delibera 173/07/CONS e s.m.i. recante Regolamento in materia di procedure di risoluzione delle controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche ed utenti, e prevedendo il conferimento dell esercizio dell attività di conciliazione delegata fra gestori telefonici/pay tv e utenti ai Comitati Regionali per le Comunicazioni (di seguito Corecom). Pertanto, le controversie in materia di comunicazioni elettroniche fra operatori e utenti sono rimesse ai Corecom, quali soggetti a carattere regionale deputati ad occuparsene. Il funzionamento dei Corecom è disciplinato dalle singole leggi che ciascun Consiglio regionale ha approvato (in Piemonte la normativa di riferimento è la legge regionale 1/2001 e s.m.i.), ma il loro ruolo è comune a tutte le regioni: ispirati al principio costituzionale del decentramento territoriale, sono organi di governo, garanzia e controllo sul sistema delle comunicazioni, nonché organi funzionali dell Agcom a livello locale. Il Corecom Piemonte ha ricevuto il conferimento della funzione delegata denominata tentativo di conciliazione nelle controversie tra gestori del servizio di comunicazioni elettroniche e utenti in ambito locale nel 2004, in seguito alla sottoscrizione di una Convenzione con l Autorità. Inoltre, è stato investito dell esercizio della funzione delegata di definizione delle controversie, con la sottoscrizione della Convenzione con l Agcom in data 17 settembre Le tipologie tipiche oggetto di contenzioso in materia di comunicazioni elettroniche sono: mancata o parziale fornitura del servizio; ritardo nella fornitura; interruzione/sospensione del servizio; attivazione di prodotti/servizi non richiesti; modifiche contrattuali; spese/fatturazioni non giustificate; traffico non riconosciuto; mancata portabilità/migrazione del servizio; assenza/non corretta sottoscrizione del contratto (trasparenza contrattuale); guasti delle apparecchiature e della linea; mancato/errato

2 inserimento negli elenchi telefonici cartacei e/o informatici; omessi rimborsi/contestazione del recupero del credito. Il tentativo di conciliazione è obbligatorio e gratuito. Dati generali sull attività di conciliazione Anno 2012 Nel periodo che va dall 1 gennaio al 31 dicembre 2012 sono state presentate al Corecom Piemonte 4728 istanze di conciliazione, delle quali 102 dichiarate inammissibili, e si sono tenute 4039 udienze. Dalla prima operatività dell esercizio della delega (anno 2004) e sino alla fine dell anno 2012, come si può notare dal grafico 1, si è verificato un incremento consistente delle istanze presentate dagli utenti nei confronti dei gestori telefonici/pay tv. Grafico 1: Storico Istanze e Udienze presentate al Corecom dal 2004 al Istanze Udienze Nel 2012 sono state portate a conclusione istanze relative anche all anno 2011, per cui il numero complessivo delle pratiche definite con un verbale è di , il cui esito in percentuale è riportato nel grafico 2. 1 Il dato relativo alle pratiche definite con un verbale (5403) risulta dai verbali redatti in udienza sommati a quelli redatti per chiusura del procedimento prima dell udienza.

3 Grafico 2: Esiti verbali redatti nel 2012 Tabella 1 Esiti verbali confronto 2012/2011 Esito Anno 2012 Anno 2011 Valore % Valore % % Accordo ,86% ,50% 2,35% Accordo Parziale 3 0,06% 3 0,06% -0,01% Mancato Accordo ,77% 463 9,86% 0,91% Rinvio 258 4,78% 223 4,75% 0,03% Mancata Comparizione 349 6,46% 355 7,56% -1,10% Mancata Adesione 175 3,24% 223 4,75% -1,51% Chiusura ,84% ,52% Procedimento 0,68% Totale % % Aumento pratiche gestite nell'anno 2012: + 15,03 % La colonna % rappresenta la differenza dei risultati di gestione tra il 2011 e il I colori verde e rosso indicano, rispettivamente, i risultati positivi e negativi. La voce chiusura del procedimento, di cui alla tabella 1, si riferisce ad accordi pre-udienza raggiunti tra le parti, grazie al ruolo attivo del Corecom e comprende: rinuncia per proposta transattiva controfirmata dall utente e risoluzione del problema prima dell udienza. Nella voce sono, altresì, ricompresi i casi, in percentuale del tutto marginale, di chiusura del fascicolo per ricorso in sede giudiziaria e per ritiro della pratica prima della fissazione dell udienza. Il grafico 3 riporta il numero delle istanze pervenute nel 2012 suddiviso per tipologia di contenzioso. Il grafico 4 illustra le udienze portate a conclusione dal Corecom alla presenza del Conciliatore e di entrambe le parti (gestore e utente), che sono state 3819, con un esito positivo dell 84,75% (3237) e negativo del 15,25% (582). Grafico 3: Motivazioni del ricorso Grafico 4: Esiti udienza in contraddittorio

4 L elevata percentuale di contenziosi risolti dal Corecom ha consentito agli utenti di ottenere, in termini di erogazioni/corresponsioni attraverso assegni, bonifici, accrediti su fatture o su sim card, un importo pari a e, in termini di risparmi conseguenti a storno di fatture, un importo di , per una somma complessiva di Procedura d urgenza per l attivazione del servizio sospeso Oltre alle istanze finalizzate a risolvere il contenzioso in udienza, al Corecom vengono presentate le istanze di intervento diretto a far riattivare il servizio sospeso o a far cessare forme di abuso o di scorretto funzionamento da parte dell operatore telefonico sino al termine della procedura conciliativa. In riferimento a questo servizio il totale delle domande presentate nel 2012 è stato di 824. Di queste, grazie all intervento del Corecom, 705 sono state risolte positivamente con la riattivazione del servizio entro dieci giorni dalla richiesta (85,56%); in 119 casi (14,44%), invece, il servizio non è stato ripristinato, per cui il Corecom ha dovuto emettere un provvedimento temporaneo (P.T.) intimando al gestore la riattivazione entro il termine in esso stabilito. Solo per una istanza è stato emesso un provvedimento di rigetto. Nel 14,04% gli operatori telefonici hanno dato esecuzione all obbligo contenuto nel P.T.; nello 0,36% (3 casi) c è stata, invece, una inottemperanza. Per queste fattispecie, il Corecom ha effettuato la segnalazione all Agcom per ingiustificata disattivazione del servizio, affinché l Autorità potesse procedere ad adottare una sanzione pecuniaria nei confronti del gestore inadempiente. Grafico 5: GU5 Esiti richieste di riattivazione urgente

5 La definizione delle controversie Con l assegnazione dell esercizio della delega per la definizione delle controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche e utenti, avvenuta con la sottoscrizione della Convenzione in data 17 settembre 2012, il Corecom Piemonte riveste oggi il ruolo di vero e proprio decisore, determinando autonomamente la ragione e il torto. L utente, infatti, nel caso in cui il tentativo di conciliazione si sia concluso con un mancato accordo o un accordo parziale, può presentare istanza per la definizione della controversia direttamente al Corecom. Specificamente, con il provvedimento che definisce la controversia, il Corecom può condannare l operatore ad effettuare il rimborso delle somme risultate non dovute o il pagamento di indennizzi nei casi previsti dal contratto, dalle carte dei servizi, nonché nei casi individuati dalle disposizioni normative o da delibere dell Autorità. Le regole che disciplinano tale istituto sono stabilite dall Agcom nell Allegato A alla delibera 173/07/CONS e s.m.i., Capo III. Nei tre mesi di esercizio della delega (1 ottobre 31 dicembre 2012), i dati che fotografano quanto è stato realizzato sono i seguenti: - 50 istanze di definizione presentate e gestite (GU14); - 4 istanze archiviate, in quanto improcedibili; - 1 istanza di richiesta di emissione di provvedimento temporaneo ricevuta per sospensione della linea telefonica (GU5); - 7 udienze di discussione, convocate ai fini dell istruzione della controversia, di cui una congiunta con due gestori contemporaneamente, che sono state risolte con un accordo tra le parti. Di queste controversie, una è stata discussa in audio-conferenza; - 13 istanze concluse con accordo transattivo e, quindi, con la risoluzione del contenzioso prima dell udienza di definizione, a seguito dell intervento del Corecom nel creare le condizioni favorevoli per le parti.

SCHEDA 5. A garanzia dei cittadini: le conciliazioni

SCHEDA 5. A garanzia dei cittadini: le conciliazioni SCHEDA 5 A garanzia dei cittadini: le conciliazioni Nel periodo che va dall 1 gennaio al 31 dicembre 2012 sono state presentate al Corecom Piemonte 4728 istanze di conciliazione, delle quali 102 dichiarate

Dettagli

CORECOM ABRUZZO COMITATO PER LE COMUNICAZIONI

CORECOM ABRUZZO COMITATO PER LE COMUNICAZIONI COMITATO PER LE COMUNICAZIONI Istituito con L.R. 24 agosto 2001, n. 45 Istituzione, organizzazione e funzionamento del Comitato regionale per le comunicazioni (Co.Re.Com.). VADEMECUM VADEMECUM Co.Re. Com

Dettagli

Negli ultimi anni si è assistito a un proliferare di casi di

Negli ultimi anni si è assistito a un proliferare di casi di 3 Negli ultimi anni si è assistito a un proliferare di casi di marketing telefonico aggressivo da parte delle più diffuse compagnie telefoniche operanti sul mercato. Spesso il margine tra l aggressività

Dettagli

DELIBERA N. 99/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX BERNARDINI / TELECOM ITALIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA Riunione del Comitato Regionale per

DELIBERA N. 99/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX BERNARDINI / TELECOM ITALIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA Riunione del Comitato Regionale per DELIBERA N. 99/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX BERNARDINI / TELECOM ITALIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA Riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità,

Dettagli

DELIBERA DL/035/14/CRL/UD del 16 aprile 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA ABL SRL/GREEN ICN S.P.A.

DELIBERA DL/035/14/CRL/UD del 16 aprile 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA ABL SRL/GREEN ICN S.P.A. DELIBERA DL/035/14/CRL/UD del 16 aprile 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA ABL SRL/GREEN ICN S.P.A. IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per

Dettagli

DELIBERA DL/005/14/CRL/UD del 16 aprile 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA AGENZIA FUNEBRE PORTONACCIO SRL / BT ITALIA S.P.A.

DELIBERA DL/005/14/CRL/UD del 16 aprile 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA AGENZIA FUNEBRE PORTONACCIO SRL / BT ITALIA S.P.A. DELIBERA DL/005/14/CRL/UD del 16 aprile 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA AGENZIA FUNEBRE PORTONACCIO SRL / BT ITALIA S.P.A. IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni

Dettagli

Diritto in diretta ogni venerdì alle ore 9,00

Diritto in diretta ogni venerdì alle ore 9,00 Diritto in diretta dal 6 marzo l'avv. Daniela Bardoni risponderà ai quesiti degli ascoltatori. Per aiutarvi nelle controversie grandi e piccole della vita quotidiana Partecipa in diretta 06 899291 Sms/Wapp

Dettagli

Delibera dell'autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni 173/07/CONS con allegato A [Tentativo obbligatorio di conciliazione in sede Corecom]

Delibera dell'autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni 173/07/CONS con allegato A [Tentativo obbligatorio di conciliazione in sede Corecom] Delibera dell'autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni 173/07/CONS con allegato A [Tentativo obbligatorio di conciliazione in sede Corecom] Approvazione del regolamento sulle procedure di risoluzione

Dettagli

Tutto ciò premesso, le associazioni dei consumatori sopra elencate ed UniAcque Spa, di seguito

Tutto ciò premesso, le associazioni dei consumatori sopra elencate ed UniAcque Spa, di seguito PROTOCOLLO DI INTESA TRA UNIACQUE SPA E FEDERCONSUMATORI BERGAMO, FEDERCONSUMATORI SEBINO, ADICONSUM BERGAMO SEBINO, ADOC PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE DELLA CONCILIAZIONE E DI ATTIVAZIONE DI UNA PROCEDURA

Dettagli

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301 Consiglio regionale della Calabria Co.Re.Com. Cal/Ro DELIBERAZIONE N.143 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA Spagnuolo Xxxxx c/ Teletu xxx. IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI nella seduta del

Dettagli

Consiglio Regionale della Calabria

Consiglio Regionale della Calabria Consiglio Regionale della Calabria Co.Re.Com. Cal/Nic DELIBERAZIONE N. 127 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA - xxx di Fedele xxx c/ TELECOM ITALIA IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Nella

Dettagli

DETERMINAZIONE n. 3 del 21 novembre 2013. Oggetto: Definizione della controversia XXXXXX XXXXXXXXX / TeleTu (ora Vodafone Omnitel XX) IL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE n. 3 del 21 novembre 2013. Oggetto: Definizione della controversia XXXXXX XXXXXXXXX / TeleTu (ora Vodafone Omnitel XX) IL DIRIGENTE DETERMINAZIONE n. 3 del 21 novembre 2013 Oggetto: Definizione della controversia XXXXXX XXXXXXXXX / TeleTu (ora Vodafone Omnitel XX) IL DIRIGENTE VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249 "Istituzione dell

Dettagli

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2012/4929/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Deliberazione n. 36 del 2 settembre 2014 Sono presenti i componenti

Dettagli

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.20.1 2012/3206/GU5 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Deliberazione n. 24 del 21 luglio 2014 Sono presenti i componenti

Dettagli

Presidente Vice Presidente Componente Componente Componente

Presidente Vice Presidente Componente Componente Componente Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXXXXXX XXXXXXXXXXX XXX /Optima Italia XXX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice Presidente

Dettagli

DELIBERA DL/008/15/CRL/UD del 19 gennaio 2015 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA M. S./FASTWEB xxx

DELIBERA DL/008/15/CRL/UD del 19 gennaio 2015 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA M. S./FASTWEB xxx DELIBERA DL/008/15/CRL/UD del 19 gennaio 2015 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA M. S./FASTWEB xxx IL CORECOM LAZIO Nella riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità,

Dettagli

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI. Deliberazione n. 39 del 28 ottobre 2014

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI. Deliberazione n. 39 del 28 ottobre 2014 Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2012/6030/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Deliberazione n. 39 del 28 ottobre 2014 Sono presenti i componenti

Dettagli

DELIBERA N. 22/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA TORTORA XXX / SKY ITALIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA Riunione del Comitato Regionale per le

DELIBERA N. 22/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA TORTORA XXX / SKY ITALIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA Riunione del Comitato Regionale per le DELIBERA N. 22/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA TORTORA XXX / SKY ITALIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA Riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom

Dettagli

Oggetto: definizione della controversia XXX / OKCOM XXX

Oggetto: definizione della controversia XXX / OKCOM XXX Determinazione dirigenziale n. 7 del 3 ottobre 2014 Oggetto: definizione della controversia XXX / OKCOM XXX IL DIRIGENTE VISTI i principi di cui al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e s.m.i., Norme

Dettagli

DELIBERA N. 88/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX PIERRO/ TELECOM ITALIA XXX IL CORECOM LAZIO Nella Riunione del Comitato Regionale per le

DELIBERA N. 88/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX PIERRO/ TELECOM ITALIA XXX IL CORECOM LAZIO Nella Riunione del Comitato Regionale per le DELIBERA N. 88/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX PIERRO/ TELECOM ITALIA XXX IL CORECOM LAZIO Nella Riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità. Corecom

Dettagli

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI corecom comitato regionale per le comunicazioni ATTI 1.21.1 2011/241/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Deliberazione n. 47 del 15 ottobre 2012 Sono presenti i componenti del Comitato: MINOLI

Dettagli

DETERMINAZIONE n. 3 del 6 febbraio 2015. Oggetto: Definizione della controversia XXXXXX XX XXXX /Vodafone Omnitel XX (ex TeleTu) IL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE n. 3 del 6 febbraio 2015. Oggetto: Definizione della controversia XXXXXX XX XXXX /Vodafone Omnitel XX (ex TeleTu) IL DIRIGENTE DETERMINAZIONE n. 3 del 6 febbraio 2015 Oggetto: Definizione della controversia XXXXXX XX XXXX /Vodafone Omnitel XX (ex TeleTu) IL DIRIGENTE VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249 "Istituzione dell Autorità

Dettagli

DELIBERA n. 100/12/CIR. DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA SPINELLA / TELETU S.P.A. (GU14 n.393/12) L AUTORITA

DELIBERA n. 100/12/CIR. DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA SPINELLA / TELETU S.P.A. (GU14 n.393/12) L AUTORITA DELIBERA n. DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA SPINELLA / TELETU S.P.A. (GU14 n.393/12) L AUTORITA NELLA sua riunione della Commissione per le Infrastrutture e le reti del 4 ottobre 2012; VISTA la legge 14

Dettagli

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXXX XXXXXXXXX /Vodafone Omnitel XX (ex TeleTu) Presidente Vice Presidente Componente Componente Componente

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXXX XXXXXXXXX /Vodafone Omnitel XX (ex TeleTu) Presidente Vice Presidente Componente Componente Componente Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXXX XXXXXXXXX /Vodafone Omnitel XX (ex TeleTu) Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice

Dettagli

Autorità per le Garanzie Consiglio Regionale

Autorità per le Garanzie Consiglio Regionale Co.Re.Com. Cal/Ro DELIBERAZIONE N. 14 Oggetto: Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA xxxx xxx c/ TELEUNIT. IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI nella seduta del giorno 16.01.2012, svolta presso

Dettagli

Oggetto: definizione della controversia XXX/ OKCOM XXX.

Oggetto: definizione della controversia XXX/ OKCOM XXX. Determinazione dirigenziale n. 15 del 24 dicembre 2014 Oggetto: definizione della controversia XXX/ OKCOM XXX. IL DIRIGENTE VISTI i principi di cui al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e s.m.i.,

Dettagli

Verbale n. 16 Adunanza del 23 giugno 2014

Verbale n. 16 Adunanza del 23 giugno 2014 Verbale n. 16 Adunanza del 23 giugno 2014 L anno duemilaquattordici, il giorno 23 del mese di giugno, alle ore 11.00, in Torino presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle adunanze,

Dettagli

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXX XX XXXXX /Wind Telecomunicazioni XXX

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXX XX XXXXX /Wind Telecomunicazioni XXX Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXX XX XXXXX /Wind Telecomunicazioni XXX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice Presidente

Dettagli

IL DIRIGENTE. Determinazione 5/2015. Definizione della controversia Andreoli XXX/ Telecom Italia S.p.A.

IL DIRIGENTE. Determinazione 5/2015. Definizione della controversia Andreoli XXX/ Telecom Italia S.p.A. Determinazione 5/2015 Definizione della controversia Andreoli XXX/ Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE VISTA la L. 14 novembre 1995, n. 481, Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica

Dettagli

Verbale n. Adunanza del 15 giugno 2015

Verbale n. Adunanza del 15 giugno 2015 Verbale n. Adunanza del 15 giugno 2015 L anno duemilaquindici, il giorno quindici del mese di giugno, alle ore 11, in Torino presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle adunanze,

Dettagli

DELIBERA N. 41/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA STUDIO ASSOCIATO XXXX/VODAFONE

DELIBERA N. 41/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA STUDIO ASSOCIATO XXXX/VODAFONE DELIBERA N. 41/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA STUDIO ASSOCIATO XXXX/VODAFONE IL CORECOM LAZIO Nella Riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità. Corecom

Dettagli

Autorità per le Garanzie Consiglio Regionale

Autorità per le Garanzie Consiglio Regionale Co.Re.Com. Cal/Ro DELIBERAZIONE N.42 Oggetto: Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA Comi XXXX c/ Teletu Opitel IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI nella seduta del giorno 08.07.2011, svolta presso

Dettagli

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di procedure di risoluzione delle controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche ed utenti, approvato con delibera n. 173/07/CONS. [Testo consolidato con le modifiche apportate

Dettagli

Presidente Vice Presidente Componente Componente Componente

Presidente Vice Presidente Componente Componente Componente Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: X XXXX XXX /Aton Communication Italia XXX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice Presidente

Dettagli

DELIBERA N. 54/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA. XXXX Nardi/ Vodafone Omnitel XXXX /Opitel XXXX / Telecom Italia XXXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 54/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA. XXXX Nardi/ Vodafone Omnitel XXXX /Opitel XXXX / Telecom Italia XXXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 54/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXXX Nardi/ Vodafone Omnitel XXXX /Opitel XXXX / Telecom Italia XXXX IL CORECOM LAZIO Nella Riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del

Dettagli

DELIBERA DL/080/14/CRL/UD del 23 settembre 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA S. R. / TISCALI ITALIA S.P.A. IL CORECOM LAZIO NELLA Riunione del

DELIBERA DL/080/14/CRL/UD del 23 settembre 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA S. R. / TISCALI ITALIA S.P.A. IL CORECOM LAZIO NELLA Riunione del DELIBERA DL/080/14/CRL/UD del 23 settembre 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA S. R. / TISCALI ITALIA S.P.A. IL CORECOM LAZIO NELLA Riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito,

Dettagli

DELIBERA N. 16/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX CHIERICHINI / TELETU XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 16/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX CHIERICHINI / TELETU XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 16/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX CHIERICHINI / TELETU XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom

Dettagli

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301 1

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301 1 Consiglio Regionale della Calabria Co.Re.Com. Cal/Ro DELIBERAZIONE N. 100 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA Barbuto xxx c/ Fastweb xxx. IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI nella seduta del

Dettagli

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXXXXXXXXXX XXX /Telecom Italia XXX

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXXXXXXXXXX XXX /Telecom Italia XXX Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXXXXXXXXXX XXX /Telecom Italia XXX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice Presidente

Dettagli

DELIBERA DL/094/14/CRL/UD del 23 settembre 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA A. R./H3G S.p.A. IL CORECOM LAZIO Nella Riunione del Comitato

DELIBERA DL/094/14/CRL/UD del 23 settembre 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA A. R./H3G S.p.A. IL CORECOM LAZIO Nella Riunione del Comitato DELIBERA DL/094/14/CRL/UD del 23 settembre 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA A. R./H3G S.p.A. IL CORECOM LAZIO Nella Riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità.

Dettagli

Verbale n. 20 Adunanza del 27 luglio 2015

Verbale n. 20 Adunanza del 27 luglio 2015 Verbale n. 20 Adunanza del 27 luglio 2015 L anno duemilaquindici, il giorno 27 del mese di luglio alle ore 9.30 in Torino, presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle adunanze,

Dettagli

DELIBERAZIONE n. 23 del 5 maggio 2014

DELIBERAZIONE n. 23 del 5 maggio 2014 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXXX XXXXXXXXX XXXXXXXXX XXXXXXXXXX XXX / Fastweb XXX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente

Dettagli

ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Comitato Regionale per le Comunicazioni

ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Comitato Regionale per le Comunicazioni ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Comitato Regionale per le Comunicazioni DELIBERA n. 30/2011 TITOLO 1.10.21/77 LEGISLATURA IX Il giorno 14 luglio 2011 si è riunito nella sede di Viale

Dettagli

DETERMINAZIONE n. 1 del 23 febbraio 2011 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXXXXX XXXXXX XXXX / TELECOM ITALIA XXXXX LA DIRIGENTE

DETERMINAZIONE n. 1 del 23 febbraio 2011 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXXXXX XXXXXX XXXX / TELECOM ITALIA XXXXX LA DIRIGENTE DETERMINAZIONE n. 1 del 23 febbraio 2011 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXXXXX XXXXXX XXXX / TELECOM ITALIA XXXXX LA DIRIGENTE VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249 "Istituzione dell Autorità

Dettagli

La conciliazione. E' un servizio a pagamento? No, la procedura conciliativa dinanzi al Corecom é completamente gratuita.

La conciliazione. E' un servizio a pagamento? No, la procedura conciliativa dinanzi al Corecom é completamente gratuita. La conciliazione Che cos'é la conciliazione? La conciliazione é uno strumento di risoluzione delle controversie basato su una procedura semplice nel corso del quale, alla presenza di un soggetto neutrale

Dettagli

Delibera n. 40 2014. Oggetto: Definizione della controversia GU14 301/2013 XXX /TELECOM ITALIA XXX

Delibera n. 40 2014. Oggetto: Definizione della controversia GU14 301/2013 XXX /TELECOM ITALIA XXX Verbale n. 24 Adunanza del 27 ottobre 2014 L anno duemilaquattordici, il giorno 27 del mese di ottobre alle ore 11,00 in Torino, presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle adunanze,

Dettagli

PROCEDURA CONCILIATIVA

PROCEDURA CONCILIATIVA PROCEDURA CONCILIATIVA PROTOCOLLO D INTESA tra Findomestic Banca S.p.A, con sede legale in Via J. Da Diacceto, 48 50128 Firenze (di seguito Findomestic ) e le Associazioni di Consumatori Adiconsum, Adoc

Dettagli

Delibera n. 2 2014. Oggetto: Definizione della controversia GU14 2/2013 XXX XXX/TELECOM ITALIA XXX.

Delibera n. 2 2014. Oggetto: Definizione della controversia GU14 2/2013 XXX XXX/TELECOM ITALIA XXX. Verbale n. 1 Adunanza del 13/1/2014 L anno duemilaquattordici, il giorno 13 del mese di gennaio, alle ore 15.00, in Torino, presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle adunanze,

Dettagli

DETERMINAZIONE n. 9 del 18 marzo 2015. Oggetto: Definizione della controversia XXXX XXXXXX XXX XXX XXXXX XXXXX/Vodafone Omnitel XX (ex TeleTu)

DETERMINAZIONE n. 9 del 18 marzo 2015. Oggetto: Definizione della controversia XXXX XXXXXX XXX XXX XXXXX XXXXX/Vodafone Omnitel XX (ex TeleTu) DETERMINAZIONE n. 9 del 18 marzo 2015 Oggetto: Definizione della controversia XXXX XXXXXX XXX XXX XXXXX XXXXX/Vodafone Omnitel XX (ex TeleTu) IL DIRIGENTE VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249 "Istituzione

Dettagli

Adozione del regolamento concernente la risoluzione delle controversie insorte nei rapporti tra organismi di telecomunicazioni ed utenti

Adozione del regolamento concernente la risoluzione delle controversie insorte nei rapporti tra organismi di telecomunicazioni ed utenti Delibera n. 182/02/CONS Adozione del regolamento concernente la risoluzione delle controversie insorte nei rapporti tra organismi di telecomunicazioni ed utenti Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana

Dettagli

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2012/4879/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Deliberazione n. 22 del 21 luglio 2014 Sono presenti i componenti

Dettagli

Autorità per le Garanzie Consiglio Regionale

Autorità per le Garanzie Consiglio Regionale Co.Re.Com. Cal/Ro DELIBERAZIONE N. 16 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA Alampi c/ Telecom Italia IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI nella seduta del giorno 28 marzo 2011, svolta presso la

Dettagli

DELIBERA DL/031/14/CRL/UD del 16 aprile 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA G. D. G./FASTWEB S.P.A. IL CORECOM LAZIO

DELIBERA DL/031/14/CRL/UD del 16 aprile 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA G. D. G./FASTWEB S.P.A. IL CORECOM LAZIO DELIBERA DL/031/14/CRL/UD del 16 aprile 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA G. D. G./FASTWEB S.P.A. IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per

Dettagli

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXX XXXXXXXX /Telecom Italia XXX

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXX XXXXXXXX /Telecom Italia XXX Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXX XXXXXXXX /Telecom Italia XXX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice Presidente Componente

Dettagli

DETERMINAZIONE n. 3 del 10 giugno 2011 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXXXXXXX XXX / TELECOM ITALIA XXX LA DIRIGENTE

DETERMINAZIONE n. 3 del 10 giugno 2011 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXXXXXXX XXX / TELECOM ITALIA XXX LA DIRIGENTE DETERMINAZIONE n. 3 del 10 giugno 2011 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXXXXXXX XXX / TELECOM ITALIA XXX LA DIRIGENTE VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249 "Istituzione dell Autorità per le garanzie

Dettagli

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301 Consiglio Regionale della Calabria Co.Re.Com. Cal/Nic DELIBERAZIONE N. 161 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA xxxx c/ TELETU UTENZE RISPETTIVAMENTE: xxxxx IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

Dettagli

Il giorno 12/06/2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: Presidente

Il giorno 12/06/2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: Presidente DELIBERA N. 37/2015 TITOLO 2015.1.10.4 2013.1.10.21.1437 LEGISLATURA X Il giorno 12/06/2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti:

Dettagli

DELIBERA N. 13/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA WIERZCHOWSKA XXX / FASTWEB XXX

DELIBERA N. 13/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA WIERZCHOWSKA XXX / FASTWEB XXX DELIBERA N. 13/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA WIERZCHOWSKA XXX / FASTWEB XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom

Dettagli

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: Roberto Tonissi /UltraCALL Inc.

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: Roberto Tonissi /UltraCALL Inc. Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: Roberto Tonissi /UltraCALL Inc. Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice Presidente Assenti:

Dettagli

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXXX XXXXXXXX /Ultracall XXX

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXXX XXXXXXXX /Ultracall XXX Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXXX XXXXXXXX /Ultracall XXX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice Presidente Componente

Dettagli

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301 Consiglio Regionale della Calabria Co.Re.Com. Cal/Ro DELIBERAZIONE N. 216 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA Aloisio xxx c/ Wind Telecomunicazioni xxx. IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI nella

Dettagli

DETERMINAZIONE n. 10 del 18 marzo 2015 Oggetto: Definizione della controversia XXXXX XXXXXXXXX /Vodafone Omnitel XX IL DIRIGENTE

DETERMINAZIONE n. 10 del 18 marzo 2015 Oggetto: Definizione della controversia XXXXX XXXXXXXXX /Vodafone Omnitel XX IL DIRIGENTE DETERMINAZIONE n. 10 del 18 marzo 2015 Oggetto: Definizione della controversia XXXXX XXXXXXXXX /Vodafone Omnitel XX IL DIRIGENTE VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249 "Istituzione dell Autorità per le

Dettagli

DELIBERA N. 57/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA. Pepita XXXX/ Telecom Italia XXXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 57/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA. Pepita XXXX/ Telecom Italia XXXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 57/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA Pepita XXXX/ Telecom Italia XXXX IL CORECOM LAZIO Nella Riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità. Corecom

Dettagli

DELIBERA N. 40/11/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA DE NICOLA XXXX/ FASTWEB XXXX

DELIBERA N. 40/11/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA DE NICOLA XXXX/ FASTWEB XXXX DELIBERA N. 40/11/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA DE NICOLA XXXX/ FASTWEB XXXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom

Dettagli

DETERMINAZIONE n. 9 del 24 novembre 2011 LA DIRIGENTE

DETERMINAZIONE n. 9 del 24 novembre 2011 LA DIRIGENTE DETERMINAZIONE n. 9 del 24 novembre 2011 Oggetto: Definizione della controversia XXXXXXX XXXXXXXXXX / Telecom Italia XXX LA DIRIGENTE VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249 "Istituzione dell Autorità per

Dettagli

Delibera n. 23 2014. Oggetto: Definizione della controversia GU14 73/2013 XXX XXX/TELECOM ITALIA XXX

Delibera n. 23 2014. Oggetto: Definizione della controversia GU14 73/2013 XXX XXX/TELECOM ITALIA XXX Verbale n. 18 Adunanza dell 8 settembre 2014 L anno duemilaquattordici, il giorno 8 del mese di settembre, alle ore 11.00 in Torino, presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle

Dettagli

Conciliazione. Regolamento e Domanda. Risolviamo le controversie con regole semplici e trasparenti.

Conciliazione. Regolamento e Domanda. Risolviamo le controversie con regole semplici e trasparenti. Conciliazione Regolamento e Domanda. Risolviamo le controversie con regole semplici e trasparenti. In collaborazione con: Acu Adiconsum Adoc Adusbef Altroconsumo Arco Assoutenti Casa del Consumatore Centro

Dettagli

DELIBERAZIONE n. 11 del 6 febbraio 2015

DELIBERAZIONE n. 11 del 6 febbraio 2015 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXX XXXX /Vodafone Omnitel XX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice Presidente Componente

Dettagli

Delibera n. 37 2016. Oggetto: Definizione della controversia GU14 175/2015 XXX BIGGI/ VODAFONE OMNITEL B.V. (già Vodafone Omnitel N.V.

Delibera n. 37 2016. Oggetto: Definizione della controversia GU14 175/2015 XXX BIGGI/ VODAFONE OMNITEL B.V. (già Vodafone Omnitel N.V. Verbale n. 10 Adunanza del 30 maggio 2016 L anno duemilasedici il giorno 30 del mese di maggio alle ore 11.30 in Torino, presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle adunanze,

Dettagli

Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/3648/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/3648/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/3648/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Deliberazione n. 13 del 23 aprile 2015 Sono presenti i componenti

Dettagli

Il giorno 19 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti:

Il giorno 19 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: DELIBERA N. 65/2014 TITOLO 2014.1.10.4.1 2012.1.10.21.796 LEGISLATURA IX Il giorno 19 dicembre 2014 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione

Dettagli

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: Extreme Design S.r.l. di Andrea Zanobetti /Fastweb S.p.A. / Telecom Italia S.p.A.

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: Extreme Design S.r.l. di Andrea Zanobetti /Fastweb S.p.A. / Telecom Italia S.p.A. Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: Extreme Design S.r.l. di Andrea Zanobetti /Fastweb S.p.A. / Telecom Italia S.p.A. Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO

Dettagli

Conciliazione. Regolamento e Domanda. Risolviamo le controversie con regole semplici e trasparenti.

Conciliazione. Regolamento e Domanda. Risolviamo le controversie con regole semplici e trasparenti. Conciliazione Regolamento e Domanda. Risolviamo le controversie con regole semplici e trasparenti. In collaborazione con: Acu Adiconsum Adoc Adusbef Altroconsumo Arco Assoutenti Casa del Consumatore Centro

Dettagli

Delibera n. 85/11/CIR Definizione della controversia G.B./Telecom Italia S.p.A. (gu14/1171/ 08) l Autorità

Delibera n. 85/11/CIR Definizione della controversia G.B./Telecom Italia S.p.A. (gu14/1171/ 08) l Autorità Delibera n. Definizione della controversia G.B./Telecom Italia S.p.A. (gu14/1171/ 08) l Autorità NELLA sua riunione della Commissione per le Infrastrutture e le reti del 6 luglio 2011; VISTA la legge 31

Dettagli

DELIBERAZIONE n. 15 del 6 febbraio 2015

DELIBERAZIONE n. 15 del 6 febbraio 2015 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XX XXXX XXXXXX XXX/Vodafone Omnitel XX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice Presidente

Dettagli

Consiglio Regionale della Calabria

Consiglio Regionale della Calabria Consiglio Regionale della Calabria Co.Re.Com. Cal/BA DELIBERAZIONE N. 116 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA GIARDI xxxxx c/ TELECOM ITALIA xxxx IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Nella seduta

Dettagli

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Co.Re.Com. comitato regionale per le comunicazioni della Lombardia ATTI 1.21.1 2013/455/GU14 IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Deliberazione n. 41 del 28 ottobre 2014 Sono presenti i componenti

Dettagli

DELIBERA N. 20/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX CARDARELLI / FASTWEB XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 20/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX CARDARELLI / FASTWEB XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 20/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX CARDARELLI / FASTWEB XXX IL CORECOM LAZIO NELLA Riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom

Dettagli

DELIBERA N. 33/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA. STUDIO MCM XXX / EUTELIA XXX in XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 33/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA. STUDIO MCM XXX / EUTELIA XXX in XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 33/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA STUDIO MCM XXX / EUTELIA XXX in XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità,

Dettagli

Determinazione 23/2015 Definizione della controversia Lotito XXX/ Clouditalia Communications s.p.a. IL DIRIGENTE

Determinazione 23/2015 Definizione della controversia Lotito XXX/ Clouditalia Communications s.p.a. IL DIRIGENTE Determinazione 23/2015 Definizione della controversia Lotito XXX/ Clouditalia Communications s.p.a. IL DIRIGENTE VISTA la L. 14 novembre 1995, n. 481, Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi

Dettagli

DELIBERA N. 24/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA FORTUNA SFACCIATA XXX / VODAFONE OMNITEL XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 24/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA FORTUNA SFACCIATA XXX / VODAFONE OMNITEL XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 24/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA FORTUNA SFACCIATA XXX / VODAFONE OMNITEL XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per

Dettagli

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301 Consiglio Regionale della Calabria Co.Re.Com. Cal/Ro DELIBERAZIONE N 249. Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA Primerano xxx c/ Wind Telecomunicazioni xxx. IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

Dettagli

Consiglio regionale della Calabria

Consiglio regionale della Calabria Consiglio regionale della Calabria Co.Re.Com. Cal/BA DELIBERAZIONE N. 194 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA - CAMPISANO P. c/ RTI Smart card n. xxxxx IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Nella

Dettagli

Verbale n. 18 Adunanza dell 8 settembre 2014

Verbale n. 18 Adunanza dell 8 settembre 2014 Verbale n. 18 Adunanza dell 8 settembre 2014 L anno duemilaquattordici, il giorno 8 del mese di settembre, alle ore 11.00, in Torino presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle

Dettagli

XXXXXX XXXXXXXX XXX / Telecom Italia XXX /Wind Telecomunicazioni XXX

XXXXXX XXXXXXXX XXX / Telecom Italia XXX /Wind Telecomunicazioni XXX Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXXXXXX XX XXXXXXXX XXXXXXXX X XXXXXX XXXXXXXX XXX / Telecom Italia XXX /Wind Telecomunicazioni XXX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA

Dettagli

Delibera n. 18 2015. Oggetto: Definizione della controversia GU14 163/2014 XXX/FASTWEB XXX TELECOM ITALIA XXX

Delibera n. 18 2015. Oggetto: Definizione della controversia GU14 163/2014 XXX/FASTWEB XXX TELECOM ITALIA XXX Verbale n. 14 Adunanza del 20 aprile 2015 L anno duemilaquindici il giorno 20 del mese di aprile alle ore 11.00 in Torino, presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle adunanze,

Dettagli

Comitato Regionale per le Comunicazioni

Comitato Regionale per le Comunicazioni ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Comitato Regionale per le Comunicazioni DELIBERA n. 29/2014 TITOLO 1.10.21/619 1.10.4. LEGISLATURA IX Il giorno 11 luglio 2014 si è riunito nella sede

Dettagli

DELIBERA DL/027/14/CRL/UD del 16 aprile 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA G. C. / TELECOM ITALIA S.P.A. e TELETU S.P.A. IL CORECOM LAZIO NELLA

DELIBERA DL/027/14/CRL/UD del 16 aprile 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA G. C. / TELECOM ITALIA S.P.A. e TELETU S.P.A. IL CORECOM LAZIO NELLA DELIBERA DL/027/14/CRL/UD del 16 aprile 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA G. C. / TELECOM ITALIA S.P.A. e TELETU S.P.A. IL CORECOM LAZIO NELLA Riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del

Dettagli

DELIBERA N. 25/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA MP XXX / BT ITALIA XXX

DELIBERA N. 25/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA MP XXX / BT ITALIA XXX DELIBERA N. 25/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA MP XXX / BT ITALIA XXX IL CORECOM LAZIO Nella Riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità. Corecom Lazio

Dettagli

DELIBERA N. 10/11/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXXX Mena /Wind Telecomunicazioni XXXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 10/11/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXXX Mena /Wind Telecomunicazioni XXXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 10/11/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXXX Mena /Wind Telecomunicazioni XXXX IL CORECOM LAZIO Nella Riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità

Dettagli

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

DELIBERA DL/076/14/CRL/UD del 29 luglio 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA EVA EDIT MIKULA/VODAFONE OMNITEL N.V. IL CORECOM LAZIO

DELIBERA DL/076/14/CRL/UD del 29 luglio 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA EVA EDIT MIKULA/VODAFONE OMNITEL N.V. IL CORECOM LAZIO DELIBERA DL/076/14/CRL/UD del 29 luglio 2014 DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA EVA EDIT MIKULA/VODAFONE OMNITEL N.V. IL CORECOM LAZIO NELLA Riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di

Dettagli

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301

Via C.. Portanova Palazzo Campanella 89124 Reggio Calabria - Tel 0965/814984 810227 Fax 0965/810301 Consiglio Regionale della Calabria Co.Re.Com. Cal/Ro DELIBERAZIONE N.111 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA Corigliano xxxxx c/ Okcom xxx. IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI nella seduta del

Dettagli

DELIBERA N. 9/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA BONI BONI ERBA & Co XXX / BT ITALIA XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 9/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA BONI BONI ERBA & Co XXX / BT ITALIA XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 9/10/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA BONI BONI ERBA & Co XXX / BT ITALIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità,

Dettagli

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI

IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Consiglio Regionale della Calabria Co.Re.Com. Cal/Nic DELIBERAZIONE N. 19 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA Grande xxx c/wind TELECOMUNICAZIONI IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI Nella seduta

Dettagli

DELIBERA N. 58/11/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA AGRIFIELD XXX / VODAFONE OMNITEL XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 58/11/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA AGRIFIELD XXX / VODAFONE OMNITEL XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 58/11/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA AGRIFIELD XXX / VODAFONE OMNITEL XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità,

Dettagli

Verbale n.13 Adunanza del 13 aprile 2015

Verbale n.13 Adunanza del 13 aprile 2015 Verbale n.13 Adunanza del 13 aprile 2015 L anno duemilaquidici, il giorno 13 del mese di aprile alle ore 11 in Torino, presso la sede del Corecom, via Lascaris 10, nell apposita sala delle adunanze, si

Dettagli

Il giorno 27 febbraio 2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti:

Il giorno 27 febbraio 2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei componenti: DELIBERA N. 7/2015 TITOLO 2015.1.10.4.1 2013.1.10.21.597 LEGISLATURA X Il giorno 27 febbraio 2015 si è riunito nella sede di Viale Aldo Moro n. 44 il Corecom dell'emilia-romagna con la partecipazione dei

Dettagli

Autorità per le Garanzie Consiglio Regionale

Autorità per le Garanzie Consiglio Regionale Co.Re.Com. Cal/Ro DELIBERAZIONE N. 12 Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA di Fiaschè c/ Wind Telecomunicazioni IL COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI nella seduta del giorno 28 marzo 2011, svolta

Dettagli

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: Omnia Sportswear S.r.l. /Fastweb S.p.A.

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: Omnia Sportswear S.r.l. /Fastweb S.p.A. Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: Omnia Sportswear S.r.l. /Fastweb S.p.A. Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice Presidente

Dettagli