1. Premessa. 2. Oggetto della fornitura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Premessa. 2. Oggetto della fornitura"

Transcript

1

2 Sommario 1. Premessa Oggetto della fornitura Durata Termini di consegna Variazione dei quantitativi Luogo di consegna delle forniture Caratteristiche delle attrezzature e dei materiali Campagna di comunicazione Distribuzione sacchi alle utenze servite Sistema di fatturazione creazione Portale WEB elaborazione bolletta con Tariffa Puntuale o Corrispettiva Fornitura del sistema automatico di distribuzione sacchi per le forniture successive alla prima distribuzione Servizio di assistenza Servizio di manutenzione Formazione Prezzi Fatturazione e pagamenti Stato Avanzamento Lavori Fidejussione Copertura assicurativa Tutela dei dipendenti Responsabilità Penalità Recesso, risoluzione del contratto e clausola risolutiva espressa Subappalto Fase test propedeutica alla stipula del contratto Controversie e foro competente Spese

3 1. Premessa Gelsia Ambiente Srl è la società del Gruppo AEB-Gelsia attiva nel settore ambientale e, nello specifico, si occupa della raccolta, del trasporto e dello smaltimento/trattamento dei rifiuti solidi urbani. Gestisce inoltre le isole ecologiche e lo spazzamento stradale, manuale e meccanizzato, il tutto sul territorio su una serie di comuni della Brianza. Gelsia Ambiente Srl ha attualmente in corso una gara pubblica - c.d. gara a doppio oggetto - mirante alla selezione di uno o più soci industriali a cui riservare il 10% del capitale sociale della società e a cui attribuire specifici compiti operativi. Alla conclusione della predetta gara, diverrà effettivo l affidamento del servizio di igiene urbana disposto nei confronti di Gelsia Ambiente Srl da parte di ventitré amministrazioni comunali per il periodo di 10 anni. Delle predette Amministrazioni, otto hanno affidato alla società il servizio di raccolta a domicilio e trasporto dei rifiuti indifferenziati urbani con sacco blu RFID nonché la fornitura dei sacchi dotati di tag, che prenderà avvio dalla data di sottoscrizione del contratto. L assegnazione dell appalto oggetto del presente capitolato deve pertanto ritenersi subordinata all aggiudicazione della gara a doppio oggetto e all individuazione del socio/i privato/i. 2. Oggetto della fornitura Gelsia Ambiente S.r.l. intende esperire una gara d appalto per la fornitura di sacchi da 110 lt per la raccolta del rifiuto indifferenziato RSU, nell arco di tre anni, dotati tutti di tag RFID univoco a perdere e di tutto quanto necessario per la messa in opera del sistema di Tariffazione Puntuale (o Corrispettiva) come meglio descritto nei seguenti articoli, per le seguenti quantità: - N sacchi per le necessità del triennio dei Comuni di Besana Brianza, Bovisio Masciago, Cesano Maderno, Desio, Seregno, Seveso, Triuggio e Varedo - N (opzionali su base annua) per eventuali altri Comuni del territorio brianzolo gestiti dalla società. I quantitativi opzionali come sopra indicati potranno essere attivati nel corso dell appalto, mediante specifica richiesta, a discrezione della stazione appaltante o complessivamente o per singolo comune, con preavviso di 30 giorni. 3

4 L affidamento è subordinato all emissione delle relative ordinazioni da parte di Gelsia Ambiente. L Appaltatore dovrà inoltre fornire l hardware necessario ad attivare l intero servizio di rilevazione dei sacchi conferiti dall utenza, il servizio d installazione e messa in opera dei dispositivi necessari al funzionamento dell intero sistema secondo quanto richiesto dal crono-programma, nonché l attività di formazione del personale di Gelsia Ambiente. In particolare l Appaltatore dovrà provvedere alle seguenti dotazioni e prestazioni: 1. fornire sacchi come da specifiche elencate nell art. 7 del presente Capitolato Speciale d Appalto (d ora in avanti CSA); 2. eseguire una campagna di comunicazione sui Comuni indicati da Gelsia Ambiente; 3. procedere alla distribuzione dei sacchi alle utenze indicate da Gelsia Ambiente, come da art. 9 del presente CSA; 4. fornire e mettere a punto un sistema di lettura dei conferimenti e trasmissione dati da posizionare sui mezzi di Gelsia Ambiente, come da art. 7 del presente CSA; 5. fornire e mettere a punto un sistema automatico di distribuzione sacchi (distributore) per le forniture successive alla prima distribuzione, come da art. 9 del presente CSA; 6. concedere in licenza d uso un sistema software per la modulazione della Tariffa puntuale, come da art. 10 del presente CSA; 7. provvedere alla prima immissione nel sistema delle anagrafiche degli utenti dei Comuni indicati da Gelsia Ambiente; 8. istruire il personale di Gelsia Ambiente per la funzionalità di tutto il sistema, dall associazione sacco-utente alla bolletta; 9. garantire l assistenza e le manutenzioni per la totale funzionalità del sistema per quanto riguarda le attrezzature, l hardware e il sistema software, come descritto all art. 7 del CSA. 3. Durata Il presente appalto avrà durata pari a 3 (tre) anni decorrenti dalla sottoscrizione del Contratto, fermo restando che il dato di riferimento dell appalto è individuato nella quantità di sacchetti forniti. Alla scadenza del Contratto Gelsia Ambiente avrà la facoltà, a Suo insindacabile giudizio, di prorogare il servizio di ulteriori 2 (due) anni. 4

5 Alla cessazione del Contratto l Appaltatore avrà l obbligo di garantire la prosecuzione e la perfetta funzionalità del sistema alle medesime condizioni, fino alla sottoscrizione di un nuovo contratto da parte di Gelsia Ambiente, al termine della nuova procedura che dovrà essere celebrata per l affidamento del servizio. All atto della cessazione del Contratto tutti i database, le informazioni, le anagrafiche e quant altro elaborato ai fini della gestione informatizzata del sistema, saranno consegnati a Gelsia Ambiente (secondo tracciati stabiliti da quest ultima) con espresso divieto di utilizzo da parte della ditta Appaltatrice, che sarà obbligata alla distruzione di copie e dati sensibili contenenti i dati anagrafici delle utenze domestiche e non, assumendosene piena e totale responsabilità civile e penale. Tutte le attrezzature concesse in uso (salvo i dispositivi di lettura portatili), al termine dell Appalto, saranno cedute a titolo gratuito a Gelsia Ambiente. 4. Termini di consegna I termini di consegna previsti nel Cronoprogramma sono da intendersi perentori una volta confermati dalle ordinazioni di Gelsia Ambiente. Pertanto, salvo quanto diversamente concordato con una semplice comunicazione da parte di Gelsia Ambiente, se una volta scaduto il termine suddetto, i beni o le attività non saranno stati consegnati od eseguite, oppure se saranno stati consegnati od eseguite anche solo in parte, o saranno stati consegnati od eseguite in maniera non conforme alle specifiche del presente Capitolato, per cause non imputabili a Gelsia Ambiente, la stessa potrà applicare le penali previste dal presente capitolato. In caso di reiterati ritardi sui termini di consegna ed esecuzione delle attività, Gelsia Ambiente potrà risolvere il contratto, incassare la fideiussione e richiedere il risarcimento di tutti i danni conseguenti. Per tutte le attività, l Appaltatore è tenuto a prendere accordi con almeno 5 (cinque) giorni di anticipo rispetto alla data di consegna con il referente di Gelsia Ambiente. La fornitura e le attività d installazione e messa in servizio dell intero sistema dovranno avvenire secondo quanto specificato nel Cronoprogramma. Alla stipula del contratto, Gelsia Ambiente confermerà all Appaltatore il crono-programma della fornitura dei sacchi e delle attività richieste per l installazione degli apparati hardware, che dovranno essere messi in servizio a carico del medesimo. La Società, per ciascuno slot di consegna sacchi, potrà richiedere una variazione del +/-20% del totale previsto nel Cronoprogramma, purché comunicata con almeno 15 giorni di 5

6 anticipo rispetto a ciascuna singola consegna. Le forniture devono essere gestite con consegne secondo i quantitativi e presso i luoghi di volta in volta indicati da Gelsia Ambiente. 5. Variazione dei quantitativi Le quantità dei dispositivi hardware e dei sacchi muniti di Tag univoco, oggetto della fornitura, sono indicate nel Cronoprogramma e sono state stabilite sulla base di quanto concordato con i singoli Comuni che hanno affidato a Gelsia Ambiente il servizio di Igiene Ambientale. Tali quantità potrebbero variare a seguito di modifiche che potrebbero intercorrere nei contratti di affidamento in essere, senza produrre alcun obbligo per Gelsia Ambiente. Sono possibili, inoltre, entro i limiti di cui appresso, riduzioni o addizioni alle previsioni contrattuali. Gelsia Ambiente, in assenza di provvedimenti di modifica del quadro normativo, potrà, durante l esecuzione del contratto, ordinare, alle stesse condizioni contrattuali, variazioni in aumento o in diminuzione delle forniture e dei servizi fino a concorrenza di un quinto in più o in meno dell importo del contratto stesso, senza che ciò comporti per l Appaltatore alcun diritto oltre al corrispettivo. Oltre tale limite, l Appaltatore può recedere dal contratto col solo diritto al pagamento delle forniture e dei servizi erogati, valutati ai prezzi contrattuali. L Appaltatore non potrà pretendere compensi specifici o richiedere indennità per le variazioni ordinate da Gelsia Ambiente ai sensi del presente articolo. 6. Luogo di consegna delle forniture Il trasporto degli apparati e di tutti i dispositivi hardware destinati agli automezzi di raccolta e alla trasmissione dati dai mezzi al server, salvo diverse indicazioni, avrà come destinazione la sede di Gelsia Ambiente a Desio via Caravaggio 26/A e i cantieri di Seveso via Miglioli snc e di Limbiate via Isonzo, e sarà a carico dell Appaltatore. I sacchi saranno consegnati presso le sedi di volta in volta indicate da Gelsia Ambiente con consegna a carico dell Appaltatore. La consegna si considera avvenuta quando le forniture perverranno nel luogo indicato da Gelsia Ambiente. 6

7 L Appaltatore esegue la consegna dei beni a proprio rischio, assumendo a proprio carico le spese di ogni natura. In particolare sono a carico dell Appaltatore i rischi di perdite e di danni alle apparecchiature durante il trasporto. L Appaltatore è tenuto a prendere accordi con i referenti dei vari depositi, che saranno comunicati da Gelsia Ambiente, in seguito all emissione dell ordine, almeno 5 (cinque) giorni lavorativi prima delle diverse consegne. E facoltà di Gelsia Ambiente modificare gli indirizzi della fornitura, previa comunicazione all Appaltatore. All atto della consegna l incaricato del trasporto presenta all addetto per il ricevimento apposita nota, nella quale risultano dettagliatamente indicate specie e quantità dei beni forniti. Una copia di tale nota sottoscritta dal ricevente sarà restituita all incaricato della consegna. Il luogo di consegna sarà indicato da Gelsia Ambiente all interno dell ordine. Qualora i beni vengano depositati presso i magazzini indicati da Gelsia Ambiente, senza il rispetto della procedura sopra indicata, ciò non comporterà automatica accettazione dei beni stessi. 7. Caratteristiche delle attrezzature e dei materiali L Appaltatore, fermo quanto disposto dall art. 5 del presente CSA, dovrà fornire i materiali e le attrezzature nel rispetto delle previsioni temporali e quantitative stabile nel Cronoprogramma. L Appaltatore dovrà presentare una dettagliata relazione che descriva il funzionamento complessivo del sistema e che, pena l esclusione, dimostri la rispondenza a tutte le richieste e le caratteristiche contenute nel presente Capitolato Speciale d Appalto. Nella suddetta relazione l Appaltatore dovrà indicare esplicitamente il tipo, le caratteristiche e le funzionalità dei materiali e delle attrezzature di seguito elencati, allegando le certificazioni attestanti la loro conformità alle direttive ed alle norme vigenti oltre che alle specifiche contenute nel presente Capitolato. L Appaltatore ha facoltà di proporre soluzioni migliorative rispetto alle specifiche richieste dal presente documento. Caratteristiche minime dei tag presenti sui sacchi Tutti i sacchi forniti dovranno essere dotati di tag univoci RFID UHF aventi le seguenti caratteristiche: Trasponder passivo di tipo RFID UHF 7

8 Frequenza di funzionamento 865,6/928,6 MHz (ottimizzati per la frequenza 868 MHz) Rispondente a Standard EPC Global Class1 Generation 2 Rispondente a Standard ISO C EPC a 128 bit; EPC programmato con codice ASCII avente codifica univoca e irripetibile generata secondo il sistema di codifica certificato FIDES CODE (Frequency Identifier Double Encript Security Controlled Operation Dual Encoding). E fondamentale la garanzia (che dovrà essere prestata dal produttore) dell univocità del codice EPC pre-programmato su ogni singolo RFID mediante soluzioni che ne impediscano la contraffazione e/o duplicazione; Sensibilità di lettura fino a -20db con antenna dipolo; Sensibilità di scrittura fino a -16 db con antenna dipolo; Ritenzione dati nella memoria riscrivibile almeno 50 anni; Sistema di identificazione e validazione che garantisca la corretta e automatica attribuzione al circuito di raccolta dell ID dei sacchi al singolo utente senza l'ausilio di ulteriori elaborazioni da effettuarsi sulle banche dati Resistenza agli agenti atmosferici ed alle escursioni termiche comprese tra 40 e + 70 C Temperatura di esercizio garantita da -25 a + 60 C; I transponder devono essere installati sui sacchi in una posizione tale da assicurare una corretta lettura del sistema di rilevazione collocato sul mezzo o tramite rilevatori portatili e contenuti all interno di un etichetta adesiva che garantisca la protezione alle intemperie del dispositivo, una adeguata resistenza agli stress meccanici, e l impossibilità della loro rimozione una volta applicati. Dovrà essere garantita e certificata l avvenuta lettura. Codifica esadecimale dei Tag La codifica esadecimale verrà definita dalla società e comunicata all Appaltatore. Questi dovrà garantire, in sede di campionatura e di fase test, come meglio definiti nei paragrafi seguenti, che i Tag siano: a) opportunamente numerati; b) diversificati da qualsiasi eventuale altro Tag non appartenente al sistema utilizzato; c) protetti in scrittura con una password variabile; d) la password dovrà poter essere decodificata in modo da consentire la verifica dell autenticità del Tag. Caratteristiche dei sacchi 8

9 I Sacchi in Polietilene BASSA densità (PE - LD) per l 89%, con aggiunta di lineare vergine pari al 9,5% e colorante BLU per l 1,5%. Spessore non inferiore a 25 micron, dimensioni cm 70 x 110 soffietti compresi, resistenza al peso pari ad almeno 15 kg del rifiuto conferito. Per le tolleranze sulle caratteristiche del sacco, si faccia riferimento all art. 22 del presente CSA. Su una facciata del sacco dovrà essere stampato in un colore (nero) la seguente immagine: INSE I sacchi dovranno: essere confezionati in kit costituiti da rotoli (non mazze) da 10 sacchi. Ogni rotolo dovrà essere identificato da un codice univoco a cui saranno associati i tag contenuti nel rotolo. Alla consegna l appaltatore provvederà ad inviare a Gelsia Ambiente un supporto informatico con l elenco dei codici dei tag univoci associati facenti parte di ogni singolo kit, garantendo la tracciabilità degli stessi riferita ad ogni singolo pallet consegnato (le informazioni dovranno essere fornite tramite invio di apposito file); essere privi di aderenze interne ed essere facilmente apribili; avere saldatura a perfetta tenuta e resistenza a sacchetto pieno per il peso sopra specificato; riportare il marchio di fabbrica della ditta produttrice, nelle dimensioni accettate dalla stazione appaltante; indicare la settimana e l anno produzione, ad esempio 23/2015 (ventitreesima settimana dell anno 2015). Ogni singolo sacco dovrà essere dotato, in posizione centrale ed orizzontale corrispondente ad una distanza compresa tra 1/3 ed 1/5 della lunghezza complessiva dal fondo sacco, di 9

10 un TAG RFID univoco posizionato in modo da non subire stress nella fase di confezionamento dei rotoli. I sacchi, consegnati presso i magazzini indicati da Gelsia Ambiente prima della loro distribuzione, dovranno essere imballati su pallets con cappuccio e fasciatura laterale in materiale plastico resistente alle intemperie, atti a garantire la non dispersione durante il trasporto e la movimentazione. Su ogni pallet dovrà essere apposta un etichetta sulla quale dovrà essere indicato: il numero dei sacchetti; la data di imballo; il peso di ogni singolo pallet riportando lordo, tara e netto. Campionatura da presentare in sede di offerta ed analisi Per la tipologia di sacchi richiesta dovrà essere prodotta una campionatura pari a 50 rotoli da 10 sacchi cadauno, secondo quanto previsto dal CSA, sui quali la società Gelsia Ambiente provvederà ad effettuare prove tecniche di riscontro delle caratteristiche enunciate nel presente CSA. Alla campionatura l appaltatore provvederà ad inviare a Gelsia Ambiente un supporto informatico con l elenco dei codici dei tag univoci associati facenti parte di ogni singolo kit, garantendo la tracciabilità degli stessi riferita ad ogni singola confezione consegnata (le informazioni dovranno essere fornite tramite invio di apposito file). Le prove saranno svolte avvalendosi di tecnici esterni e qualificati e consisteranno in prove dimensionali, verifica dello spessore dei sacchi, prove di tenuta e verifica del materiale costituente, del colore richiesto, del corretto posizionamento e funzionamento del TAG RFID univoco e della corrispondenza tra il file e i codici applicati ai sacchi. Saranno ammessi alla fase successiva della gara (apertura dell offerta economica) solo i concorrenti che avranno presentato idonea campionatura di sacchi come richiesto dal presente CSA. Campionatura per analisi post aggiudicazione definitiva A seguito dell aggiudicazione definitiva, Gelsia Ambiente si riserva di campionare ogni singola consegna effettuata dall Appaltatore, avvisandolo telefonicamente e a mezzo PEC con 3 (tre) giorni di anticipo rispetto al prelievo in modo da poter permettere all Appaltatore o ad un suo delegato di partecipare in contradditorio al prelievo effettuato da Gelsia Ambiente. I campioni, previsti come per le analisi pre-gara in 10 (dieci rotoli) così prelevati e sigillati congiuntamente, verranno inviati ai tecnici per le analisi di cui sopra. Qualora in fase di verifica fossero rilevate differenze fra le analisi dei campioni forniti in sede di gara e dei campioni prelevati in fase di consegna, oltre le tolleranze previste dal presente capitolato, la Società provvederà ad applicare le penali previste all articolo 22 del presente CSA. 10

11 Caratteristiche delle attrezzature da fornire Il sistema è composto dai seguenti elementi: a. SISTEMA DI LETTURA da installare sui veicoli composto da antenne e unità di gestione per immagazzinare dati e interfaccia centralina/server dati; b. SISTEMA DI LETTURA PORTATILE collegato con l unità principale; c. CENTRO DI RACCOLTA DATI (CRD) e SOFTWARE per PC e/o altri dispositivi (ad es. palmari e/o tablet). a. Sistema di lettura I mezzi di Gelsia Ambiente dovranno essere attrezzati con un sistema di lettura delle informazioni contenute nei Tag applicati sui sacchi (o, eventualmente, anche su contenitori rigidi). Per questo motivo sui compattatori (2/3/4 assi) e sugli autocarri con vasca dovranno essere installate dall Appaltatore antenne e idoneo hardware per la registrazione, l immagazzinamento e la trasmissione in automatico dei dati al server centrale tramite tecnologia wi-fi o similare (ad esempio Sim card M2M). Sui mezzi autocompattatori dovrà essere allestita idonea strumentazione atta alla lettura di TAG RFID approntati sui sacchi, che consenta di inquadrare al massimo la bocca di carico dei sacchi ed eventuali contenitori adibiti alla raccolta sacchi (ad es. bidoni carrellati da 600 o lt). Gli autocarri con vasca dovranno essere dotati di idonea strumentazione atta alla lettura dei TAG RFID inquadrante la vasca di carico. Il sistema deve garantire l esecuzione di letture multiple da parte degli apparati installati per non ritardare e modificare le operazioni di raccolta in essere. Il sistema dovrà essere in grado di leggere ed identificare tutti i sacchi trasferiti in fase di trasbordo da un mezzo satellite (autocarro con vasca) al mezzo compattatore. Il sistema dovrà individuare, nella fase di elaborazione dei conferimenti, eventuali duplicazione di lettura, o letture non pertinenti, ed essere in grado di eliminarle. Le caratteristiche minime della strumentazione dovranno essere almeno rispondenti alle seguenti: Reader UHF medium range; Protocollo ISO C EPC Gen 2; Frequenza di funzionamento 865.6/928.6 MHz preimpostata a 868 MHz; Distanza di lettura fino ad almeno 5 mt; La strumentazione atta alla lettura dei TAG RFID dovrà essere posizionate sui mezzi in modo da avere la miglior qualità di lettura possibile e dovrà essere realizzato in modo da 11

12 poter essere facilmente sostituito in caso di anomalia dello stesso o spostato su altro automezzo in caso di necessità improvvise. Il funzionamento del sistema di lettura non dovrà assolutamente inficiare o richiedere modifiche alle modalità operative di raccolta dei sacchi attualmente utilizzate dagli operatori di Gelsia Ambiente. L operatività di Gelsia Ambiente dovrà quindi rimanere invariata. Il sistema deve inoltre garantire il controllo e la verifica dell avvenuto conferimento in modo automatico, senza intervento manuale dell operatore e deve altresì gestire eventuali anomalie di lettura del sacco e le non conformità. La lettura dei codici EPC non pertinenti, errati o contraffatti, dovrà essere gestita dal sistema mediante procedure di validazione atte a rilevare e/o bloccare letture anomale. Il margine di errore consentito è inferiore allo 0,2%. La segnalazione di validazione o la segnalazione della non - validazione dello stesso devono essere effettuate dal sistema in modo visivo. Ogni lettura dei sacchi dovrà riportare al minimo i seguenti dati: Tipologia del servizio effettuata Data e ora del servizio Identificativo dell'attrezzatura/dispositivo La trasmissione tra dispositivi di raccolta dati (black-box, eventuali terminalini, etc) e server centrale, deve disporre di adeguati livelli di sicurezza al fine di prevenire ed evitare possibili perdite di informazioni. Tale trasmissione dovrà avvenire in automatico, in tempo reale durante le operazioni di raccolta o al rientro presso i cantieri di deposito mezzi. I dati dovranno essere inoltre memorizzati su dispositivi di memoria on-board in grado di registrare più giorni di servizio (minimo 10 giorni) in caso di mancato scarico o assenza di linea di trasmissione. b. Sistema di lettura portatile L unità di lettura portatile collegata telematicamente con l unità principale dovrà avere le seguenti caratteristiche minime: dimensioni e peso ridotti; tasti funzione per un impiego semplice pratico e intuitivo; durata della batteria di almeno 8 ore; capacità di memorizzare di almeno letture; cavo di alimentazione per accendisigari a bordo mezzo (12-24V) e cavo/culla di alimentazione da rete (220V); possibilità di imputare informazioni aggiuntive (es. doppia lettura); 12

13 software (firmware) personalizzabile. All interno del dispositivo il software di gestione dovrà garantire di: 1. Intercettare i sacchetti che di volta in volta vengono depositati nel mezzo. 2. Ignorare le letture dei codici-sacchetti già letti. 3. Memorizzare tutti i nuovi codici nella memoria non volatile (removibile). 4. Aggiornare il contatore dei nuovi sacchetti intercettati. 5. Verificare la connettività con il Centro di Raccolta dati (di seguito CRD) ed inviare i dati. 6. Inserimento codice operatore. Tutte le operazioni elencate debbono essere effettuate contemporaneamente, senza necessitare di alcun intervento da parte dell operatore (se non quello di attendere la fine dell invio dei dati). Per garantire in ogni caso la possibilità di recuperare i dati, il dispositivo di lettura deve essere provvisto di una memoria non volatile e removibile con capacità tali da garantire l archiviazione dell ordine di almeno 1'000'000 di codici; pertanto, anche nel caso in cui si verificassero dei malfunzionamenti nell invio dei dati, essi potranno essere recuperati dalla memoria del dispositivo. c. Centro di Raccolta Dati (CRD) e Software Lo scopo del CRD è quello di ricevere, organizzare ed archiviare le informazioni provenienti dai molteplici dispositivi coinvolti. L Appaltatore dovrà fornire tutto l Hardware e il Software in modo da garantire la trasmissione dei dati dai dispositivi di lettura verso il CRD. Il CRD dovrà essere installato e reso operativo a carico dell Appaltatore su server dello stesso dislocato presso una propria sede sita in territorio italiano. A tal fine l Appaltatore dovrà rendere disponibile un applicativo per le attività di verifica delle operazioni svolte e per la rendicontazione delle attività aventi le seguenti funzioni minime: gestione dell anagrafica dei contribuenti e delle utenze; gestione della corretta associazione dei sacchetti all'utenza con dettaglio della data di distribuzione; verifica delle quantità di sacchi distribuite; gestione dei conferimenti, suddivisi per giorno/data/ora, per tipologia, volume o peso; funzioni di report e statistiche utili anche alla verifica di una serie di indicatori configurabili (ad esempio la verifica delle utenze che presentano conferimenti anomali in termini quantitativi); gestione dei dispositivi mobili e periferici (compresi i distributori automatici dei sacchi); 13

14 La stazione appaltante ha come obiettivo la garanzia della sicurezza dei dati e delle informazioni aziendali (Privacy), nonché pone particolare attenzione alla Business Continuity. A tal fine l Appaltatore deve dimostrare, nella relazione descrittiva da presentare nell offerta, di disporre ed attuare adeguati strumenti in grado di tutelare le informazioni della stazione appaltante e quindi di garantire la riservatezza, l integrità e la disponibilità delle medesime. Il sistema fornito dall Appaltatore, pena l esclusione, dovrà avere una Gestione della Sicurezza delle Informazioni certificato secondo la norma ISO/IEC Campagna di comunicazione L inizio del Progetto sacco blu nei Comuni interessati e la conseguente distribuzione dei sacchi, verrà preceduto e accompagnato da un adeguata campagna di comunicazione alla cittadinanza, articolata in diverse fasi. In sintesi, l Appaltatore dovrà provvedere: a) Alla stampa della lettera circolare nominativa come di seguito dettagliato; b) Alla stampa del folder con il modulo di delega per il ritiro del materiale; c) All imbustamento della lettera secondo quanto descritto in seguito; d) Alla distribuzione puntuale della predetta lettera scaglionandola, nei comuni oltre utenze, in modo tale da evitare code eccessive al punto di consegna del materiale; e) Alla stampa di una tessera plastificata (con banda magnetica e/o codice a barre e/o diversa tecnologia, denominazione o nome/cognome dell intestatario) che consenta l identificazione tramite codice utente sia su palmari/tablet/dispositivi similari sia sui distributori automatici per le sole utenze dove non potrà essere utilizzata la Carta Regionale dei Servizi (utenze NON domestiche e utenze aventi più immobili interessati). La prima fase consiste nell invio a tutti gli utenti iscritti a ruolo Tari di una lettera informativa personalizzata illustrante le caratteristiche, le finalità e i tempi dell iniziativa. Il testo di tale lettera verrà predisposto da Gelsia Ambiente mentre l Appaltatore dovrà provvedere all impaginazione. L Appaltatore dovrà quindi provvedere all elaborazione dei dati sensibili, alla personalizzazione, alla stampa e all imbustamento e al recapito al domicilio degli utenti di mailing informativi secondo le quantità previste nel cronoprogramma. I mailing saranno personalizzati per singolo Comune per cui si effettua la consegna con i numeri indicati nel Cronoprogramma. 14

15 L Appaltatore, inoltre dovrà provvedere all elaborazione dei dati sensibili, stampa, personalizzazione, codifica e consegna di circa card destinate agli utenti del servizio non idonei all utilizzo della Carta Regionale dei Servizi, tipicamente Utenze non domestiche e proprietari non idonei. Caratteristiche tecniche dei prodotti e specifiche delle attività Studio, elaborazione, ideazione, progettazione grafica Gelsia Ambiente fornirà i testi delle lettere, il proprio logo, gli stemmi dei Comuni e i dati caratteristici delle card. L Appaltatore dovrà provvedere all elaborazione dei dati sensibili, stampa, personalizzazione, imbustamento e recapito al domicilio degli utenti di mailing informativi secondo le quantità previste nel Cronoprogramma. I materiali da produrre e le lavorazioni da eseguire saranno a carico dell Appaltatore e avranno le seguenti specifiche e caratteristiche: Busta di primo invio formato: cm. 11,0 x 23,0 con doppia finestra (zona mittente e zona destinatario) materiale: carta uso mano 80 gr./mq. stampa: in nero solo fronte busta per preaffrancatura con unico soggetto Foglio lettera formato: cm. 21,0 x 29,7 materiale: carta uso mano 90 gr./mq. stampa: 4 colori offset solo su fronte con 8 cambiamenti di soggetto Folder delega formato: aperto cm. 21,0 x 29,7 con perforazione per stacco coupon delega (cm. 21,0 x 19,8 + 9,9) e piega a sestino formato chiuso cm. 21,0. x 9,9 materiale: carta patinata opaca 130 gr./mq. Stampa: 4 colori bianca e volta con unico soggetto File definitivo di stampa fornito da Gelsia Ambiente Verifiche sul data base degli indirizzi Gelsia fornirà, per ogni Comune, uno o più file contenenti le anagrafiche degli utenti. È volontà di Gelsia Ambiente che tutti gli utenti ricevano la comunicazione presso il proprio domicilio. L Appaltatore dovrà pertanto: 15

16 - unire i file relativi allo stesso Comune; - verificare puntualmente il contenuto dei file per accertare la presenza di tutti gli elementi identificativi del destinatario necessari per garantire la consegna del mailing; - accantonare, ripartite per singolo Comune, le anagrafiche eventualmente incomplete o non idonee alla spedizione; - restituire a Gelsia Ambiente i file con le anagrafiche scartate al fine di permetterne, laddove possibile, il loro recupero; - acquisire da Gelsia i file con le anagrafiche ripristinate suddivise per singolo Comune; - elaborare i file per la personalizzazione della lettera e della card; L Appaltatore deve prevedere tutte le misure atte a garantire i requisiti di sicurezza delle informazioni trattate, con riferimento a Riservatezza, Integrità e Disponibilità dei dati, nel rispetto degli adempimenti previsti dal Decreto Legislativo 196/03 per la tutela dei dati personali. Confezione del mailing L Appaltatore dovrà provvedere: - alla piega a sestino della lettera nel formato finito (cm. 21,0 x 9,9); - all imbustamento della lettera e del folder con delega; - alla postalizzazione e al recapito delle buste. L Appaltatore dovrà inoltre garantire il recapito del mailing offrendo la tracciabilità delle singole spedizioni certificandone l avvenuta consegna. L Appaltatore dovrà pertanto gestire anche il servizio di reso dei mailing non consegnati. I costi del recapito e/o di affrancatura saranno a interamente a carico dell Appaltatore. Elaborazione dei dati sensibili, stampa, personalizzazione, codifica e consegna delle card L Appaltatore dovrà consegnare a Gelsia Ambiente circa card con le seguenti caratteristiche: - formato: ISO 7810 mm. 85,6 x 54 con angoli arrotondati - materiale: PVC laminato - spessore: 0,76 mm - stampa: in quadricromia fronte e retro con unico soggetto - dotazione di pannello firma trasparente su un lato per consentire la scrittura manuale sulla card e banda magnetica HICO su retro. Personalizzazione card: 16

17 - personalizzazione termografica del numero card da file fornito da Gelsia Ambiente sul fronte - personalizzazione termografica del codice a barre identificativo del numero card sul retro generato a partire dalle anagrafiche del ruolo Tari fornito dal Comune interessato - codifica banda magnetica con "numero card" da file - consegna a Gelsia Ambiente numerate e accompagnate da file sequenziale. Gelsia Ambiente provvederà a fornire all Appaltatore un database contenente i nomi degli utenti aventi diritto alla dotazione sacchi. 9. Distribuzione sacchi alle utenze servite L Appaltatore dovrà provvedere alla prima distribuzione con consegna attraverso i punti fissi, individuati dalla Società in accordo con i Comuni interessati, con propri mezzi e personale, di n. 20 sacchi muniti di tag (due rotoli da 10 sacchi l uno), per ogni singola utenza. Le consegne dovranno avvenire secondo il Cronoprogramma, fornendo il corretto numero di personale tale da potere rispettare il termine ivi previsto per la distribuzione, in concomitanza con la partenza del servizio di raccolta. I punti fissi di distribuzione dovranno rispettare un orario di apertura pari ad almeno n 8 ore giornaliere, da lunedì a sabato compreso, per la durata temporale indicata nel cronoprogramma allegato. Il personale incaricato per la distribuzione nei singoli Comuni dovrà necessariamente rispettare i numeri indicati nel Cronoprogramma. L Appaltatore, nel corso della distribuzione, dovrà formare il personale di Gelsia Ambiente, in modo da rendere autonoma la stessa per proseguire la distribuzione alle nuove utenze o alle utenze inadempienti oltre il periodo dato. Utilizzando il sistema di lettura portatile (tipo palmare o tablet o altro) l Appaltatore dovrà associare i nominativi del Database fornito, mediante identificazione utente tramite la Carta Regionale dei Servizi (in seguito CRS) o della Carta Nazionale dei Servizi (CNS), o la CARD generata, ai sacchi e/o ai rotoli di sacchi da consegnare ai cittadini. A titolo di ricevuta di avvenuta consegna del materiale l utente rilascerà o una firma digitale o una firma su documento cartaceo stampato a cura dell Appaltatore. I sistemi di lettura portatili trasmetteranno o in tempo reale o periodicamente a richiesta, al server centrale, tutte le informazioni acquisite all atto della consegna. L Appaltatore consegnerà le card agli utenti, per i quali non è possibile l utilizzo della CRS come strumento di identificazione univoco, provvedendo ad eseguire l associazione delle stesse alle utenze tariffarie presenti in anagrafica. L Appaltatore dovrà distribuire i sacchi anche agli utenti non in elenco, previa registrazione attraverso modulistica fornita da Gelsia Ambiente. Per tali evenienze, l Appaltatore dovrà 17

18 predisporre un sistema di associazione in grado di generare una nuova utenza e di poterla associare al codice fiscale della persona intestataria (CRS o CNS) o, in alternativa, a una nuova card. La società provvederà quindi a ritirare giornalmente la modulistica compilata in tali evenienze dagli utenti. All Appaltatore, per il suo personale incaricato, verranno fornite dalla scrivente pettorine con scritte e logo Gelsia Ambiente. Su richiesta di Gelsia Ambiente l Appaltatore sarà tenuto a distribuire eventualmente, oltre ai sacchi muniti di tag, anche sacchi differenti forniti da Gelsia Ambiente congiuntamente a materiale di informazione dedicato. 10. Sistema di fatturazione creazione Portale WEB elaborazione bolletta con Tariffa Puntuale o Corrispettiva L Appaltatore dovrà fornire un sistema di fatturazione atto ad elaborare la bolletta relativa alla Tariffa Corrispettiva (o Tariffa puntuale o smi a seconda della legislazione vigente) del servizio di Igiene Urbana, elaborando i dati forniti dal sistema in essere sulla produzione del rifiuto indifferenziato tramite sacco dotato di rfid. Successivamente all importazione dei dati anagrafici e all inserimento delle Tariffe annuali, il software deve poter elaborare le bollette con cadenze stabilite per tutti gli utenti presenti sul territorio, siano essi privati, attività o occupanti delle piazzole di mercato. All interno della scheda di ciascun utente ci saranno quattro sezioni principali: Anagrafica, Nucleo Familiare (solo per i privati), Immobile, Pagamenti. I dati anagrafici dovranno contenere: nome e cognome o ragione sociale, codice fiscale o partita iva, residenza o sede legale, recapiti, altri dati, ad esempio numero cellulare, telefono, indirizzo mail, recapiti diversi dalla residenza. Gli stati di famiglia dovranno poter essere aggiornati con cadenza regolare (esempio mensile) tramite il caricamento di un flusso di dati in formato.txt fornito dall anagrafe comunale di tutte le variazioni avvenute (immigrazioni, emigrazioni, nascite, decessi, etc.). Ogni immobile deve essere identificato con indirizzo, superficie, eventuali riduzioni e dati catastali. I pagamenti devono poter essere inseriti in automatico con indicazione del numero bolletta e anno; è necessario che venga inserito l importo in automatico anche qualora questo sia negativo. Il sistema dovrà potere generare delle reportistiche ad hoc. Nello specifico, la generazione della reportistica emesso indica necessariamente il totale emesso per ogni singola 18

19 bollettazione mentre la generazione della reportistica incassi indica anche le bollette non saldate, pagate parzialmente o compensate. Il caricamento dei pagamenti dei pagamenti è in formato.txt. Ogni singola bolletta deve poter essere rateizzata e deve poter essere soggetta all esclusione dall emissione del sollecito bonario e/o dall emissione del sollecito da parte dell agenzia di riscossione. Ovviamente il software improntato sulla Tariffa puntuale e il conseguente uso di sacchi dotati di tag rfid, dovrà tener conto del numero di sacchi consegnati al singolo utente e di quelli poi realmente utilizzati. MODIFICHE: il sistema dovrà prevedere la possibilità di poter modificare o eliminare di volta in volta tutti i dati inseriti, dalla residenza al recapito, dalla superficie ai dati catastali dell immobile, lo stato di famiglia, il caricamento dei pagamenti, il quantitativo di sacchi dotati di tag rfid. ASSISTENZA: l Appaltatore dovrà garantire un servizio di assistenza (sia in remoto sia, se non sufficiente, con presenza fisica presso la sede della società) atto a risolvere tutte le eventuali problematiche e introdurre ulteriori migliorie tecniche al sistema tutti i giorni lavorativi, dalle ore 8:30 alle ore 19:30. In caso di necessità d intervento in sede, lo stesso dovrà essere garantito entro le 48 ore dalla chiamata. RICERCHE ed ESTRAZIONE DATI: il sistema dovrà consentire al personale della società la possibilità di effettuare ricerche ed estrazioni dati in maniera autonoma con modalità immediata ed intuitiva su: anagrafiche, immobili, dati catastali, pagamenti, etc. Unitamente al sistema di fatturazione, l Appaltatore dovrà fornire anche un portale web consultabile su due livelli: un portale per i Comuni e un portale per le utenze domestiche e non domestiche interessate dalla fatturazione. Il portale WEB per i Comuni, fruibile sia da Gelsia Ambiente che dal singolo Comune servito, conterrà tutti i dati necessari, qualora l elaborazione della Tariffa Corrispettiva sia in capo al Comune, per consentire agli stessi di integrare i propri dati ed emettere la bolletta. L interfaccia dati sarà fruibile sia da Gelsia Ambiente che dal Comune servito, in modo che i dati raccolti possano venire visualizzati e gestiti da ogni singolo Comune. Il portale WEB per utenze domestiche e non domestiche, deve consentire sia la consultazione da parte dell utente dei dati riguardanti la propria utenza, sia la possibilità di inviare mediante moduli variazioni o altro al Comune o a Gelsia Ambiente riguardo alla propria posizione contributiva. Note tecniche di funzionamento del portale WEB. 19

20 Il portale WEB dovrà disporre delle seguenti funzionalità minime: Registrazione manuale o automatica (codice fiscale /p.iva/codice utente) invio mail con pwd; Profilo Utente; Visualizzazione, in un intervallo temporale selezionabile da parte dell utente, del numero totale di sacchetti ritirati con la distribuzione e conferiti; Visualizzazione, in un intervallo temporale, dei singoli ritiri e conferimenti di sacchi (solo date attive numero >=1); Grafico ritiri e conferimenti in un intervallo dato; Archivio bollette; Eventuale pagamento online; Modifica dati catastali; Dichiarazione di inizio, cessazione o variazione dell occupazione. L utente dovrà altresì avere la possibilità di inviare una mail di testo per un massimo di 250 caratteri e di allegare file documenti formato.pdf (max 5 MB). 11. Fornitura del sistema automatico di distribuzione sacchi per le forniture successive alla prima distribuzione L Appaltatore dovrà fornire n 19 distributori automatici di sacchi per le forniture successive alla prima nei punti indicati da Gelsia Ambiente. Tale distributore dovrà essere in grado di riconoscere l utente tramite CARD utente o CRS o CNS e di associare ed erogare i sacchi muniti di tag rfid univoci. Il distributore automatico dovrà inviare in tempo reale o a richiesta, al sistema centrale, i dati delle erogazioni eseguite coi relativi abbinamenti utente/sacchi; tali dati dovranno almeno consistere in: Comune di prelievo N identificazione del distributore Codice identificativo utente Numero e tipologia dei sacchi prelevati Giorno e ora del prelievo. I distributori dovranno essere in grado di produrre segnali di alert in caso di carenza di sacchi sotto una soglia stabilita e configurabile in accordo con Gelsia Ambiente, la quale dovrà avere accesso al database per poter verificare i carichi dei singoli distributori automatici. 20

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

CONTRATTO di prestazione di servizi

CONTRATTO di prestazione di servizi CONTRATTO di prestazione di servizi tra CLENEAR S ROSY di Nappi Maria Rosaria con sede in Via Moncenisio, 27-20031 Cesano Maderno (MI) E Nome Cognome. luogo e data di nascita residenza o domicilio.. codice

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico-

Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- Caratteristiche fisiche e modalità di gestione delle Tessere Sanitarie Carta nazionale dei servizi (TS-CNS) -documento tecnico- PREMESSA... 3 1. CARATTERISTICHE FISICHE DELLE TS-CNS... 3 1.1. Fronte TS-CNS

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 SOGGETTO PROMOTORE: F.C. Internazionale Milano Spa, Corso Vittorio Emanuele II 9, 20122 Milano P.IVA 04231750151 (di seguito Promotore ). SOGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 -

SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Versione 10/04/15 SCHEDA DI ADESIONE - Foglio 1 - Rifiuti dei Beni a base di Polietilene, Piazza di S. Chiara, 49 00186 ROMA) e (facoltativamente) anticipata mezzo fax Il richiedente... In persona del

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE Tutti i prodotti che compri da Apple, anche quelli non a marchio Apple, sono coperti dalla garanzia legale di due anni del venditore prevista dal Codice del Consumo (Decreto

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : /

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / GARDA UNO SPA Spazio per timbro e data di protocollo Via I. Barbieri, 20 25080 PADENGHE s/g

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli