1. Premessa. 2. Oggetto della fornitura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Premessa. 2. Oggetto della fornitura"

Transcript

1

2 Sommario 1. Premessa Oggetto della fornitura Durata Termini di consegna Variazione dei quantitativi Luogo di consegna delle forniture Caratteristiche delle attrezzature e dei materiali Campagna di comunicazione Distribuzione sacchi alle utenze servite Sistema di fatturazione creazione Portale WEB elaborazione bolletta con Tariffa Puntuale o Corrispettiva Fornitura del sistema automatico di distribuzione sacchi per le forniture successive alla prima distribuzione Servizio di assistenza Servizio di manutenzione Formazione Prezzi Fatturazione e pagamenti Stato Avanzamento Lavori Fidejussione Copertura assicurativa Tutela dei dipendenti Responsabilità Penalità Recesso, risoluzione del contratto e clausola risolutiva espressa Subappalto Fase test propedeutica alla stipula del contratto Controversie e foro competente Spese

3 1. Premessa Gelsia Ambiente Srl è la società del Gruppo AEB-Gelsia attiva nel settore ambientale e, nello specifico, si occupa della raccolta, del trasporto e dello smaltimento/trattamento dei rifiuti solidi urbani. Gestisce inoltre le isole ecologiche e lo spazzamento stradale, manuale e meccanizzato, il tutto sul territorio su una serie di comuni della Brianza. Gelsia Ambiente Srl ha attualmente in corso una gara pubblica - c.d. gara a doppio oggetto - mirante alla selezione di uno o più soci industriali a cui riservare il 10% del capitale sociale della società e a cui attribuire specifici compiti operativi. Alla conclusione della predetta gara, diverrà effettivo l affidamento del servizio di igiene urbana disposto nei confronti di Gelsia Ambiente Srl da parte di ventitré amministrazioni comunali per il periodo di 10 anni. Delle predette Amministrazioni, otto hanno affidato alla società il servizio di raccolta a domicilio e trasporto dei rifiuti indifferenziati urbani con sacco blu RFID nonché la fornitura dei sacchi dotati di tag, che prenderà avvio dalla data di sottoscrizione del contratto. L assegnazione dell appalto oggetto del presente capitolato deve pertanto ritenersi subordinata all aggiudicazione della gara a doppio oggetto e all individuazione del socio/i privato/i. 2. Oggetto della fornitura Gelsia Ambiente S.r.l. intende esperire una gara d appalto per la fornitura di sacchi da 110 lt per la raccolta del rifiuto indifferenziato RSU, nell arco di tre anni, dotati tutti di tag RFID univoco a perdere e di tutto quanto necessario per la messa in opera del sistema di Tariffazione Puntuale (o Corrispettiva) come meglio descritto nei seguenti articoli, per le seguenti quantità: - N sacchi per le necessità del triennio dei Comuni di Besana Brianza, Bovisio Masciago, Cesano Maderno, Desio, Seregno, Seveso, Triuggio e Varedo - N (opzionali su base annua) per eventuali altri Comuni del territorio brianzolo gestiti dalla società. I quantitativi opzionali come sopra indicati potranno essere attivati nel corso dell appalto, mediante specifica richiesta, a discrezione della stazione appaltante o complessivamente o per singolo comune, con preavviso di 30 giorni. 3

4 L affidamento è subordinato all emissione delle relative ordinazioni da parte di Gelsia Ambiente. L Appaltatore dovrà inoltre fornire l hardware necessario ad attivare l intero servizio di rilevazione dei sacchi conferiti dall utenza, il servizio d installazione e messa in opera dei dispositivi necessari al funzionamento dell intero sistema secondo quanto richiesto dal crono-programma, nonché l attività di formazione del personale di Gelsia Ambiente. In particolare l Appaltatore dovrà provvedere alle seguenti dotazioni e prestazioni: 1. fornire sacchi come da specifiche elencate nell art. 7 del presente Capitolato Speciale d Appalto (d ora in avanti CSA); 2. eseguire una campagna di comunicazione sui Comuni indicati da Gelsia Ambiente; 3. procedere alla distribuzione dei sacchi alle utenze indicate da Gelsia Ambiente, come da art. 9 del presente CSA; 4. fornire e mettere a punto un sistema di lettura dei conferimenti e trasmissione dati da posizionare sui mezzi di Gelsia Ambiente, come da art. 7 del presente CSA; 5. fornire e mettere a punto un sistema automatico di distribuzione sacchi (distributore) per le forniture successive alla prima distribuzione, come da art. 9 del presente CSA; 6. concedere in licenza d uso un sistema software per la modulazione della Tariffa puntuale, come da art. 10 del presente CSA; 7. provvedere alla prima immissione nel sistema delle anagrafiche degli utenti dei Comuni indicati da Gelsia Ambiente; 8. istruire il personale di Gelsia Ambiente per la funzionalità di tutto il sistema, dall associazione sacco-utente alla bolletta; 9. garantire l assistenza e le manutenzioni per la totale funzionalità del sistema per quanto riguarda le attrezzature, l hardware e il sistema software, come descritto all art. 7 del CSA. 3. Durata Il presente appalto avrà durata pari a 3 (tre) anni decorrenti dalla sottoscrizione del Contratto, fermo restando che il dato di riferimento dell appalto è individuato nella quantità di sacchetti forniti. Alla scadenza del Contratto Gelsia Ambiente avrà la facoltà, a Suo insindacabile giudizio, di prorogare il servizio di ulteriori 2 (due) anni. 4

5 Alla cessazione del Contratto l Appaltatore avrà l obbligo di garantire la prosecuzione e la perfetta funzionalità del sistema alle medesime condizioni, fino alla sottoscrizione di un nuovo contratto da parte di Gelsia Ambiente, al termine della nuova procedura che dovrà essere celebrata per l affidamento del servizio. All atto della cessazione del Contratto tutti i database, le informazioni, le anagrafiche e quant altro elaborato ai fini della gestione informatizzata del sistema, saranno consegnati a Gelsia Ambiente (secondo tracciati stabiliti da quest ultima) con espresso divieto di utilizzo da parte della ditta Appaltatrice, che sarà obbligata alla distruzione di copie e dati sensibili contenenti i dati anagrafici delle utenze domestiche e non, assumendosene piena e totale responsabilità civile e penale. Tutte le attrezzature concesse in uso (salvo i dispositivi di lettura portatili), al termine dell Appalto, saranno cedute a titolo gratuito a Gelsia Ambiente. 4. Termini di consegna I termini di consegna previsti nel Cronoprogramma sono da intendersi perentori una volta confermati dalle ordinazioni di Gelsia Ambiente. Pertanto, salvo quanto diversamente concordato con una semplice comunicazione da parte di Gelsia Ambiente, se una volta scaduto il termine suddetto, i beni o le attività non saranno stati consegnati od eseguite, oppure se saranno stati consegnati od eseguite anche solo in parte, o saranno stati consegnati od eseguite in maniera non conforme alle specifiche del presente Capitolato, per cause non imputabili a Gelsia Ambiente, la stessa potrà applicare le penali previste dal presente capitolato. In caso di reiterati ritardi sui termini di consegna ed esecuzione delle attività, Gelsia Ambiente potrà risolvere il contratto, incassare la fideiussione e richiedere il risarcimento di tutti i danni conseguenti. Per tutte le attività, l Appaltatore è tenuto a prendere accordi con almeno 5 (cinque) giorni di anticipo rispetto alla data di consegna con il referente di Gelsia Ambiente. La fornitura e le attività d installazione e messa in servizio dell intero sistema dovranno avvenire secondo quanto specificato nel Cronoprogramma. Alla stipula del contratto, Gelsia Ambiente confermerà all Appaltatore il crono-programma della fornitura dei sacchi e delle attività richieste per l installazione degli apparati hardware, che dovranno essere messi in servizio a carico del medesimo. La Società, per ciascuno slot di consegna sacchi, potrà richiedere una variazione del +/-20% del totale previsto nel Cronoprogramma, purché comunicata con almeno 15 giorni di 5

6 anticipo rispetto a ciascuna singola consegna. Le forniture devono essere gestite con consegne secondo i quantitativi e presso i luoghi di volta in volta indicati da Gelsia Ambiente. 5. Variazione dei quantitativi Le quantità dei dispositivi hardware e dei sacchi muniti di Tag univoco, oggetto della fornitura, sono indicate nel Cronoprogramma e sono state stabilite sulla base di quanto concordato con i singoli Comuni che hanno affidato a Gelsia Ambiente il servizio di Igiene Ambientale. Tali quantità potrebbero variare a seguito di modifiche che potrebbero intercorrere nei contratti di affidamento in essere, senza produrre alcun obbligo per Gelsia Ambiente. Sono possibili, inoltre, entro i limiti di cui appresso, riduzioni o addizioni alle previsioni contrattuali. Gelsia Ambiente, in assenza di provvedimenti di modifica del quadro normativo, potrà, durante l esecuzione del contratto, ordinare, alle stesse condizioni contrattuali, variazioni in aumento o in diminuzione delle forniture e dei servizi fino a concorrenza di un quinto in più o in meno dell importo del contratto stesso, senza che ciò comporti per l Appaltatore alcun diritto oltre al corrispettivo. Oltre tale limite, l Appaltatore può recedere dal contratto col solo diritto al pagamento delle forniture e dei servizi erogati, valutati ai prezzi contrattuali. L Appaltatore non potrà pretendere compensi specifici o richiedere indennità per le variazioni ordinate da Gelsia Ambiente ai sensi del presente articolo. 6. Luogo di consegna delle forniture Il trasporto degli apparati e di tutti i dispositivi hardware destinati agli automezzi di raccolta e alla trasmissione dati dai mezzi al server, salvo diverse indicazioni, avrà come destinazione la sede di Gelsia Ambiente a Desio via Caravaggio 26/A e i cantieri di Seveso via Miglioli snc e di Limbiate via Isonzo, e sarà a carico dell Appaltatore. I sacchi saranno consegnati presso le sedi di volta in volta indicate da Gelsia Ambiente con consegna a carico dell Appaltatore. La consegna si considera avvenuta quando le forniture perverranno nel luogo indicato da Gelsia Ambiente. 6

7 L Appaltatore esegue la consegna dei beni a proprio rischio, assumendo a proprio carico le spese di ogni natura. In particolare sono a carico dell Appaltatore i rischi di perdite e di danni alle apparecchiature durante il trasporto. L Appaltatore è tenuto a prendere accordi con i referenti dei vari depositi, che saranno comunicati da Gelsia Ambiente, in seguito all emissione dell ordine, almeno 5 (cinque) giorni lavorativi prima delle diverse consegne. E facoltà di Gelsia Ambiente modificare gli indirizzi della fornitura, previa comunicazione all Appaltatore. All atto della consegna l incaricato del trasporto presenta all addetto per il ricevimento apposita nota, nella quale risultano dettagliatamente indicate specie e quantità dei beni forniti. Una copia di tale nota sottoscritta dal ricevente sarà restituita all incaricato della consegna. Il luogo di consegna sarà indicato da Gelsia Ambiente all interno dell ordine. Qualora i beni vengano depositati presso i magazzini indicati da Gelsia Ambiente, senza il rispetto della procedura sopra indicata, ciò non comporterà automatica accettazione dei beni stessi. 7. Caratteristiche delle attrezzature e dei materiali L Appaltatore, fermo quanto disposto dall art. 5 del presente CSA, dovrà fornire i materiali e le attrezzature nel rispetto delle previsioni temporali e quantitative stabile nel Cronoprogramma. L Appaltatore dovrà presentare una dettagliata relazione che descriva il funzionamento complessivo del sistema e che, pena l esclusione, dimostri la rispondenza a tutte le richieste e le caratteristiche contenute nel presente Capitolato Speciale d Appalto. Nella suddetta relazione l Appaltatore dovrà indicare esplicitamente il tipo, le caratteristiche e le funzionalità dei materiali e delle attrezzature di seguito elencati, allegando le certificazioni attestanti la loro conformità alle direttive ed alle norme vigenti oltre che alle specifiche contenute nel presente Capitolato. L Appaltatore ha facoltà di proporre soluzioni migliorative rispetto alle specifiche richieste dal presente documento. Caratteristiche minime dei tag presenti sui sacchi Tutti i sacchi forniti dovranno essere dotati di tag univoci RFID UHF aventi le seguenti caratteristiche: Trasponder passivo di tipo RFID UHF 7

8 Frequenza di funzionamento 865,6/928,6 MHz (ottimizzati per la frequenza 868 MHz) Rispondente a Standard EPC Global Class1 Generation 2 Rispondente a Standard ISO C EPC a 128 bit; EPC programmato con codice ASCII avente codifica univoca e irripetibile generata secondo il sistema di codifica certificato FIDES CODE (Frequency Identifier Double Encript Security Controlled Operation Dual Encoding). E fondamentale la garanzia (che dovrà essere prestata dal produttore) dell univocità del codice EPC pre-programmato su ogni singolo RFID mediante soluzioni che ne impediscano la contraffazione e/o duplicazione; Sensibilità di lettura fino a -20db con antenna dipolo; Sensibilità di scrittura fino a -16 db con antenna dipolo; Ritenzione dati nella memoria riscrivibile almeno 50 anni; Sistema di identificazione e validazione che garantisca la corretta e automatica attribuzione al circuito di raccolta dell ID dei sacchi al singolo utente senza l'ausilio di ulteriori elaborazioni da effettuarsi sulle banche dati Resistenza agli agenti atmosferici ed alle escursioni termiche comprese tra 40 e + 70 C Temperatura di esercizio garantita da -25 a + 60 C; I transponder devono essere installati sui sacchi in una posizione tale da assicurare una corretta lettura del sistema di rilevazione collocato sul mezzo o tramite rilevatori portatili e contenuti all interno di un etichetta adesiva che garantisca la protezione alle intemperie del dispositivo, una adeguata resistenza agli stress meccanici, e l impossibilità della loro rimozione una volta applicati. Dovrà essere garantita e certificata l avvenuta lettura. Codifica esadecimale dei Tag La codifica esadecimale verrà definita dalla società e comunicata all Appaltatore. Questi dovrà garantire, in sede di campionatura e di fase test, come meglio definiti nei paragrafi seguenti, che i Tag siano: a) opportunamente numerati; b) diversificati da qualsiasi eventuale altro Tag non appartenente al sistema utilizzato; c) protetti in scrittura con una password variabile; d) la password dovrà poter essere decodificata in modo da consentire la verifica dell autenticità del Tag. Caratteristiche dei sacchi 8

9 I Sacchi in Polietilene BASSA densità (PE - LD) per l 89%, con aggiunta di lineare vergine pari al 9,5% e colorante BLU per l 1,5%. Spessore non inferiore a 25 micron, dimensioni cm 70 x 110 soffietti compresi, resistenza al peso pari ad almeno 15 kg del rifiuto conferito. Per le tolleranze sulle caratteristiche del sacco, si faccia riferimento all art. 22 del presente CSA. Su una facciata del sacco dovrà essere stampato in un colore (nero) la seguente immagine: INSE I sacchi dovranno: essere confezionati in kit costituiti da rotoli (non mazze) da 10 sacchi. Ogni rotolo dovrà essere identificato da un codice univoco a cui saranno associati i tag contenuti nel rotolo. Alla consegna l appaltatore provvederà ad inviare a Gelsia Ambiente un supporto informatico con l elenco dei codici dei tag univoci associati facenti parte di ogni singolo kit, garantendo la tracciabilità degli stessi riferita ad ogni singolo pallet consegnato (le informazioni dovranno essere fornite tramite invio di apposito file); essere privi di aderenze interne ed essere facilmente apribili; avere saldatura a perfetta tenuta e resistenza a sacchetto pieno per il peso sopra specificato; riportare il marchio di fabbrica della ditta produttrice, nelle dimensioni accettate dalla stazione appaltante; indicare la settimana e l anno produzione, ad esempio 23/2015 (ventitreesima settimana dell anno 2015). Ogni singolo sacco dovrà essere dotato, in posizione centrale ed orizzontale corrispondente ad una distanza compresa tra 1/3 ed 1/5 della lunghezza complessiva dal fondo sacco, di 9

10 un TAG RFID univoco posizionato in modo da non subire stress nella fase di confezionamento dei rotoli. I sacchi, consegnati presso i magazzini indicati da Gelsia Ambiente prima della loro distribuzione, dovranno essere imballati su pallets con cappuccio e fasciatura laterale in materiale plastico resistente alle intemperie, atti a garantire la non dispersione durante il trasporto e la movimentazione. Su ogni pallet dovrà essere apposta un etichetta sulla quale dovrà essere indicato: il numero dei sacchetti; la data di imballo; il peso di ogni singolo pallet riportando lordo, tara e netto. Campionatura da presentare in sede di offerta ed analisi Per la tipologia di sacchi richiesta dovrà essere prodotta una campionatura pari a 50 rotoli da 10 sacchi cadauno, secondo quanto previsto dal CSA, sui quali la società Gelsia Ambiente provvederà ad effettuare prove tecniche di riscontro delle caratteristiche enunciate nel presente CSA. Alla campionatura l appaltatore provvederà ad inviare a Gelsia Ambiente un supporto informatico con l elenco dei codici dei tag univoci associati facenti parte di ogni singolo kit, garantendo la tracciabilità degli stessi riferita ad ogni singola confezione consegnata (le informazioni dovranno essere fornite tramite invio di apposito file). Le prove saranno svolte avvalendosi di tecnici esterni e qualificati e consisteranno in prove dimensionali, verifica dello spessore dei sacchi, prove di tenuta e verifica del materiale costituente, del colore richiesto, del corretto posizionamento e funzionamento del TAG RFID univoco e della corrispondenza tra il file e i codici applicati ai sacchi. Saranno ammessi alla fase successiva della gara (apertura dell offerta economica) solo i concorrenti che avranno presentato idonea campionatura di sacchi come richiesto dal presente CSA. Campionatura per analisi post aggiudicazione definitiva A seguito dell aggiudicazione definitiva, Gelsia Ambiente si riserva di campionare ogni singola consegna effettuata dall Appaltatore, avvisandolo telefonicamente e a mezzo PEC con 3 (tre) giorni di anticipo rispetto al prelievo in modo da poter permettere all Appaltatore o ad un suo delegato di partecipare in contradditorio al prelievo effettuato da Gelsia Ambiente. I campioni, previsti come per le analisi pre-gara in 10 (dieci rotoli) così prelevati e sigillati congiuntamente, verranno inviati ai tecnici per le analisi di cui sopra. Qualora in fase di verifica fossero rilevate differenze fra le analisi dei campioni forniti in sede di gara e dei campioni prelevati in fase di consegna, oltre le tolleranze previste dal presente capitolato, la Società provvederà ad applicare le penali previste all articolo 22 del presente CSA. 10

11 Caratteristiche delle attrezzature da fornire Il sistema è composto dai seguenti elementi: a. SISTEMA DI LETTURA da installare sui veicoli composto da antenne e unità di gestione per immagazzinare dati e interfaccia centralina/server dati; b. SISTEMA DI LETTURA PORTATILE collegato con l unità principale; c. CENTRO DI RACCOLTA DATI (CRD) e SOFTWARE per PC e/o altri dispositivi (ad es. palmari e/o tablet). a. Sistema di lettura I mezzi di Gelsia Ambiente dovranno essere attrezzati con un sistema di lettura delle informazioni contenute nei Tag applicati sui sacchi (o, eventualmente, anche su contenitori rigidi). Per questo motivo sui compattatori (2/3/4 assi) e sugli autocarri con vasca dovranno essere installate dall Appaltatore antenne e idoneo hardware per la registrazione, l immagazzinamento e la trasmissione in automatico dei dati al server centrale tramite tecnologia wi-fi o similare (ad esempio Sim card M2M). Sui mezzi autocompattatori dovrà essere allestita idonea strumentazione atta alla lettura di TAG RFID approntati sui sacchi, che consenta di inquadrare al massimo la bocca di carico dei sacchi ed eventuali contenitori adibiti alla raccolta sacchi (ad es. bidoni carrellati da 600 o lt). Gli autocarri con vasca dovranno essere dotati di idonea strumentazione atta alla lettura dei TAG RFID inquadrante la vasca di carico. Il sistema deve garantire l esecuzione di letture multiple da parte degli apparati installati per non ritardare e modificare le operazioni di raccolta in essere. Il sistema dovrà essere in grado di leggere ed identificare tutti i sacchi trasferiti in fase di trasbordo da un mezzo satellite (autocarro con vasca) al mezzo compattatore. Il sistema dovrà individuare, nella fase di elaborazione dei conferimenti, eventuali duplicazione di lettura, o letture non pertinenti, ed essere in grado di eliminarle. Le caratteristiche minime della strumentazione dovranno essere almeno rispondenti alle seguenti: Reader UHF medium range; Protocollo ISO C EPC Gen 2; Frequenza di funzionamento 865.6/928.6 MHz preimpostata a 868 MHz; Distanza di lettura fino ad almeno 5 mt; La strumentazione atta alla lettura dei TAG RFID dovrà essere posizionate sui mezzi in modo da avere la miglior qualità di lettura possibile e dovrà essere realizzato in modo da 11

12 poter essere facilmente sostituito in caso di anomalia dello stesso o spostato su altro automezzo in caso di necessità improvvise. Il funzionamento del sistema di lettura non dovrà assolutamente inficiare o richiedere modifiche alle modalità operative di raccolta dei sacchi attualmente utilizzate dagli operatori di Gelsia Ambiente. L operatività di Gelsia Ambiente dovrà quindi rimanere invariata. Il sistema deve inoltre garantire il controllo e la verifica dell avvenuto conferimento in modo automatico, senza intervento manuale dell operatore e deve altresì gestire eventuali anomalie di lettura del sacco e le non conformità. La lettura dei codici EPC non pertinenti, errati o contraffatti, dovrà essere gestita dal sistema mediante procedure di validazione atte a rilevare e/o bloccare letture anomale. Il margine di errore consentito è inferiore allo 0,2%. La segnalazione di validazione o la segnalazione della non - validazione dello stesso devono essere effettuate dal sistema in modo visivo. Ogni lettura dei sacchi dovrà riportare al minimo i seguenti dati: Tipologia del servizio effettuata Data e ora del servizio Identificativo dell'attrezzatura/dispositivo La trasmissione tra dispositivi di raccolta dati (black-box, eventuali terminalini, etc) e server centrale, deve disporre di adeguati livelli di sicurezza al fine di prevenire ed evitare possibili perdite di informazioni. Tale trasmissione dovrà avvenire in automatico, in tempo reale durante le operazioni di raccolta o al rientro presso i cantieri di deposito mezzi. I dati dovranno essere inoltre memorizzati su dispositivi di memoria on-board in grado di registrare più giorni di servizio (minimo 10 giorni) in caso di mancato scarico o assenza di linea di trasmissione. b. Sistema di lettura portatile L unità di lettura portatile collegata telematicamente con l unità principale dovrà avere le seguenti caratteristiche minime: dimensioni e peso ridotti; tasti funzione per un impiego semplice pratico e intuitivo; durata della batteria di almeno 8 ore; capacità di memorizzare di almeno letture; cavo di alimentazione per accendisigari a bordo mezzo (12-24V) e cavo/culla di alimentazione da rete (220V); possibilità di imputare informazioni aggiuntive (es. doppia lettura); 12

13 software (firmware) personalizzabile. All interno del dispositivo il software di gestione dovrà garantire di: 1. Intercettare i sacchetti che di volta in volta vengono depositati nel mezzo. 2. Ignorare le letture dei codici-sacchetti già letti. 3. Memorizzare tutti i nuovi codici nella memoria non volatile (removibile). 4. Aggiornare il contatore dei nuovi sacchetti intercettati. 5. Verificare la connettività con il Centro di Raccolta dati (di seguito CRD) ed inviare i dati. 6. Inserimento codice operatore. Tutte le operazioni elencate debbono essere effettuate contemporaneamente, senza necessitare di alcun intervento da parte dell operatore (se non quello di attendere la fine dell invio dei dati). Per garantire in ogni caso la possibilità di recuperare i dati, il dispositivo di lettura deve essere provvisto di una memoria non volatile e removibile con capacità tali da garantire l archiviazione dell ordine di almeno 1'000'000 di codici; pertanto, anche nel caso in cui si verificassero dei malfunzionamenti nell invio dei dati, essi potranno essere recuperati dalla memoria del dispositivo. c. Centro di Raccolta Dati (CRD) e Software Lo scopo del CRD è quello di ricevere, organizzare ed archiviare le informazioni provenienti dai molteplici dispositivi coinvolti. L Appaltatore dovrà fornire tutto l Hardware e il Software in modo da garantire la trasmissione dei dati dai dispositivi di lettura verso il CRD. Il CRD dovrà essere installato e reso operativo a carico dell Appaltatore su server dello stesso dislocato presso una propria sede sita in territorio italiano. A tal fine l Appaltatore dovrà rendere disponibile un applicativo per le attività di verifica delle operazioni svolte e per la rendicontazione delle attività aventi le seguenti funzioni minime: gestione dell anagrafica dei contribuenti e delle utenze; gestione della corretta associazione dei sacchetti all'utenza con dettaglio della data di distribuzione; verifica delle quantità di sacchi distribuite; gestione dei conferimenti, suddivisi per giorno/data/ora, per tipologia, volume o peso; funzioni di report e statistiche utili anche alla verifica di una serie di indicatori configurabili (ad esempio la verifica delle utenze che presentano conferimenti anomali in termini quantitativi); gestione dei dispositivi mobili e periferici (compresi i distributori automatici dei sacchi); 13

14 La stazione appaltante ha come obiettivo la garanzia della sicurezza dei dati e delle informazioni aziendali (Privacy), nonché pone particolare attenzione alla Business Continuity. A tal fine l Appaltatore deve dimostrare, nella relazione descrittiva da presentare nell offerta, di disporre ed attuare adeguati strumenti in grado di tutelare le informazioni della stazione appaltante e quindi di garantire la riservatezza, l integrità e la disponibilità delle medesime. Il sistema fornito dall Appaltatore, pena l esclusione, dovrà avere una Gestione della Sicurezza delle Informazioni certificato secondo la norma ISO/IEC Campagna di comunicazione L inizio del Progetto sacco blu nei Comuni interessati e la conseguente distribuzione dei sacchi, verrà preceduto e accompagnato da un adeguata campagna di comunicazione alla cittadinanza, articolata in diverse fasi. In sintesi, l Appaltatore dovrà provvedere: a) Alla stampa della lettera circolare nominativa come di seguito dettagliato; b) Alla stampa del folder con il modulo di delega per il ritiro del materiale; c) All imbustamento della lettera secondo quanto descritto in seguito; d) Alla distribuzione puntuale della predetta lettera scaglionandola, nei comuni oltre utenze, in modo tale da evitare code eccessive al punto di consegna del materiale; e) Alla stampa di una tessera plastificata (con banda magnetica e/o codice a barre e/o diversa tecnologia, denominazione o nome/cognome dell intestatario) che consenta l identificazione tramite codice utente sia su palmari/tablet/dispositivi similari sia sui distributori automatici per le sole utenze dove non potrà essere utilizzata la Carta Regionale dei Servizi (utenze NON domestiche e utenze aventi più immobili interessati). La prima fase consiste nell invio a tutti gli utenti iscritti a ruolo Tari di una lettera informativa personalizzata illustrante le caratteristiche, le finalità e i tempi dell iniziativa. Il testo di tale lettera verrà predisposto da Gelsia Ambiente mentre l Appaltatore dovrà provvedere all impaginazione. L Appaltatore dovrà quindi provvedere all elaborazione dei dati sensibili, alla personalizzazione, alla stampa e all imbustamento e al recapito al domicilio degli utenti di mailing informativi secondo le quantità previste nel cronoprogramma. I mailing saranno personalizzati per singolo Comune per cui si effettua la consegna con i numeri indicati nel Cronoprogramma. 14

15 L Appaltatore, inoltre dovrà provvedere all elaborazione dei dati sensibili, stampa, personalizzazione, codifica e consegna di circa card destinate agli utenti del servizio non idonei all utilizzo della Carta Regionale dei Servizi, tipicamente Utenze non domestiche e proprietari non idonei. Caratteristiche tecniche dei prodotti e specifiche delle attività Studio, elaborazione, ideazione, progettazione grafica Gelsia Ambiente fornirà i testi delle lettere, il proprio logo, gli stemmi dei Comuni e i dati caratteristici delle card. L Appaltatore dovrà provvedere all elaborazione dei dati sensibili, stampa, personalizzazione, imbustamento e recapito al domicilio degli utenti di mailing informativi secondo le quantità previste nel Cronoprogramma. I materiali da produrre e le lavorazioni da eseguire saranno a carico dell Appaltatore e avranno le seguenti specifiche e caratteristiche: Busta di primo invio formato: cm. 11,0 x 23,0 con doppia finestra (zona mittente e zona destinatario) materiale: carta uso mano 80 gr./mq. stampa: in nero solo fronte busta per preaffrancatura con unico soggetto Foglio lettera formato: cm. 21,0 x 29,7 materiale: carta uso mano 90 gr./mq. stampa: 4 colori offset solo su fronte con 8 cambiamenti di soggetto Folder delega formato: aperto cm. 21,0 x 29,7 con perforazione per stacco coupon delega (cm. 21,0 x 19,8 + 9,9) e piega a sestino formato chiuso cm. 21,0. x 9,9 materiale: carta patinata opaca 130 gr./mq. Stampa: 4 colori bianca e volta con unico soggetto File definitivo di stampa fornito da Gelsia Ambiente Verifiche sul data base degli indirizzi Gelsia fornirà, per ogni Comune, uno o più file contenenti le anagrafiche degli utenti. È volontà di Gelsia Ambiente che tutti gli utenti ricevano la comunicazione presso il proprio domicilio. L Appaltatore dovrà pertanto: 15

16 - unire i file relativi allo stesso Comune; - verificare puntualmente il contenuto dei file per accertare la presenza di tutti gli elementi identificativi del destinatario necessari per garantire la consegna del mailing; - accantonare, ripartite per singolo Comune, le anagrafiche eventualmente incomplete o non idonee alla spedizione; - restituire a Gelsia Ambiente i file con le anagrafiche scartate al fine di permetterne, laddove possibile, il loro recupero; - acquisire da Gelsia i file con le anagrafiche ripristinate suddivise per singolo Comune; - elaborare i file per la personalizzazione della lettera e della card; L Appaltatore deve prevedere tutte le misure atte a garantire i requisiti di sicurezza delle informazioni trattate, con riferimento a Riservatezza, Integrità e Disponibilità dei dati, nel rispetto degli adempimenti previsti dal Decreto Legislativo 196/03 per la tutela dei dati personali. Confezione del mailing L Appaltatore dovrà provvedere: - alla piega a sestino della lettera nel formato finito (cm. 21,0 x 9,9); - all imbustamento della lettera e del folder con delega; - alla postalizzazione e al recapito delle buste. L Appaltatore dovrà inoltre garantire il recapito del mailing offrendo la tracciabilità delle singole spedizioni certificandone l avvenuta consegna. L Appaltatore dovrà pertanto gestire anche il servizio di reso dei mailing non consegnati. I costi del recapito e/o di affrancatura saranno a interamente a carico dell Appaltatore. Elaborazione dei dati sensibili, stampa, personalizzazione, codifica e consegna delle card L Appaltatore dovrà consegnare a Gelsia Ambiente circa card con le seguenti caratteristiche: - formato: ISO 7810 mm. 85,6 x 54 con angoli arrotondati - materiale: PVC laminato - spessore: 0,76 mm - stampa: in quadricromia fronte e retro con unico soggetto - dotazione di pannello firma trasparente su un lato per consentire la scrittura manuale sulla card e banda magnetica HICO su retro. Personalizzazione card: 16

17 - personalizzazione termografica del numero card da file fornito da Gelsia Ambiente sul fronte - personalizzazione termografica del codice a barre identificativo del numero card sul retro generato a partire dalle anagrafiche del ruolo Tari fornito dal Comune interessato - codifica banda magnetica con "numero card" da file - consegna a Gelsia Ambiente numerate e accompagnate da file sequenziale. Gelsia Ambiente provvederà a fornire all Appaltatore un database contenente i nomi degli utenti aventi diritto alla dotazione sacchi. 9. Distribuzione sacchi alle utenze servite L Appaltatore dovrà provvedere alla prima distribuzione con consegna attraverso i punti fissi, individuati dalla Società in accordo con i Comuni interessati, con propri mezzi e personale, di n. 20 sacchi muniti di tag (due rotoli da 10 sacchi l uno), per ogni singola utenza. Le consegne dovranno avvenire secondo il Cronoprogramma, fornendo il corretto numero di personale tale da potere rispettare il termine ivi previsto per la distribuzione, in concomitanza con la partenza del servizio di raccolta. I punti fissi di distribuzione dovranno rispettare un orario di apertura pari ad almeno n 8 ore giornaliere, da lunedì a sabato compreso, per la durata temporale indicata nel cronoprogramma allegato. Il personale incaricato per la distribuzione nei singoli Comuni dovrà necessariamente rispettare i numeri indicati nel Cronoprogramma. L Appaltatore, nel corso della distribuzione, dovrà formare il personale di Gelsia Ambiente, in modo da rendere autonoma la stessa per proseguire la distribuzione alle nuove utenze o alle utenze inadempienti oltre il periodo dato. Utilizzando il sistema di lettura portatile (tipo palmare o tablet o altro) l Appaltatore dovrà associare i nominativi del Database fornito, mediante identificazione utente tramite la Carta Regionale dei Servizi (in seguito CRS) o della Carta Nazionale dei Servizi (CNS), o la CARD generata, ai sacchi e/o ai rotoli di sacchi da consegnare ai cittadini. A titolo di ricevuta di avvenuta consegna del materiale l utente rilascerà o una firma digitale o una firma su documento cartaceo stampato a cura dell Appaltatore. I sistemi di lettura portatili trasmetteranno o in tempo reale o periodicamente a richiesta, al server centrale, tutte le informazioni acquisite all atto della consegna. L Appaltatore consegnerà le card agli utenti, per i quali non è possibile l utilizzo della CRS come strumento di identificazione univoco, provvedendo ad eseguire l associazione delle stesse alle utenze tariffarie presenti in anagrafica. L Appaltatore dovrà distribuire i sacchi anche agli utenti non in elenco, previa registrazione attraverso modulistica fornita da Gelsia Ambiente. Per tali evenienze, l Appaltatore dovrà 17

18 predisporre un sistema di associazione in grado di generare una nuova utenza e di poterla associare al codice fiscale della persona intestataria (CRS o CNS) o, in alternativa, a una nuova card. La società provvederà quindi a ritirare giornalmente la modulistica compilata in tali evenienze dagli utenti. All Appaltatore, per il suo personale incaricato, verranno fornite dalla scrivente pettorine con scritte e logo Gelsia Ambiente. Su richiesta di Gelsia Ambiente l Appaltatore sarà tenuto a distribuire eventualmente, oltre ai sacchi muniti di tag, anche sacchi differenti forniti da Gelsia Ambiente congiuntamente a materiale di informazione dedicato. 10. Sistema di fatturazione creazione Portale WEB elaborazione bolletta con Tariffa Puntuale o Corrispettiva L Appaltatore dovrà fornire un sistema di fatturazione atto ad elaborare la bolletta relativa alla Tariffa Corrispettiva (o Tariffa puntuale o smi a seconda della legislazione vigente) del servizio di Igiene Urbana, elaborando i dati forniti dal sistema in essere sulla produzione del rifiuto indifferenziato tramite sacco dotato di rfid. Successivamente all importazione dei dati anagrafici e all inserimento delle Tariffe annuali, il software deve poter elaborare le bollette con cadenze stabilite per tutti gli utenti presenti sul territorio, siano essi privati, attività o occupanti delle piazzole di mercato. All interno della scheda di ciascun utente ci saranno quattro sezioni principali: Anagrafica, Nucleo Familiare (solo per i privati), Immobile, Pagamenti. I dati anagrafici dovranno contenere: nome e cognome o ragione sociale, codice fiscale o partita iva, residenza o sede legale, recapiti, altri dati, ad esempio numero cellulare, telefono, indirizzo mail, recapiti diversi dalla residenza. Gli stati di famiglia dovranno poter essere aggiornati con cadenza regolare (esempio mensile) tramite il caricamento di un flusso di dati in formato.txt fornito dall anagrafe comunale di tutte le variazioni avvenute (immigrazioni, emigrazioni, nascite, decessi, etc.). Ogni immobile deve essere identificato con indirizzo, superficie, eventuali riduzioni e dati catastali. I pagamenti devono poter essere inseriti in automatico con indicazione del numero bolletta e anno; è necessario che venga inserito l importo in automatico anche qualora questo sia negativo. Il sistema dovrà potere generare delle reportistiche ad hoc. Nello specifico, la generazione della reportistica emesso indica necessariamente il totale emesso per ogni singola 18

19 bollettazione mentre la generazione della reportistica incassi indica anche le bollette non saldate, pagate parzialmente o compensate. Il caricamento dei pagamenti dei pagamenti è in formato.txt. Ogni singola bolletta deve poter essere rateizzata e deve poter essere soggetta all esclusione dall emissione del sollecito bonario e/o dall emissione del sollecito da parte dell agenzia di riscossione. Ovviamente il software improntato sulla Tariffa puntuale e il conseguente uso di sacchi dotati di tag rfid, dovrà tener conto del numero di sacchi consegnati al singolo utente e di quelli poi realmente utilizzati. MODIFICHE: il sistema dovrà prevedere la possibilità di poter modificare o eliminare di volta in volta tutti i dati inseriti, dalla residenza al recapito, dalla superficie ai dati catastali dell immobile, lo stato di famiglia, il caricamento dei pagamenti, il quantitativo di sacchi dotati di tag rfid. ASSISTENZA: l Appaltatore dovrà garantire un servizio di assistenza (sia in remoto sia, se non sufficiente, con presenza fisica presso la sede della società) atto a risolvere tutte le eventuali problematiche e introdurre ulteriori migliorie tecniche al sistema tutti i giorni lavorativi, dalle ore 8:30 alle ore 19:30. In caso di necessità d intervento in sede, lo stesso dovrà essere garantito entro le 48 ore dalla chiamata. RICERCHE ed ESTRAZIONE DATI: il sistema dovrà consentire al personale della società la possibilità di effettuare ricerche ed estrazioni dati in maniera autonoma con modalità immediata ed intuitiva su: anagrafiche, immobili, dati catastali, pagamenti, etc. Unitamente al sistema di fatturazione, l Appaltatore dovrà fornire anche un portale web consultabile su due livelli: un portale per i Comuni e un portale per le utenze domestiche e non domestiche interessate dalla fatturazione. Il portale WEB per i Comuni, fruibile sia da Gelsia Ambiente che dal singolo Comune servito, conterrà tutti i dati necessari, qualora l elaborazione della Tariffa Corrispettiva sia in capo al Comune, per consentire agli stessi di integrare i propri dati ed emettere la bolletta. L interfaccia dati sarà fruibile sia da Gelsia Ambiente che dal Comune servito, in modo che i dati raccolti possano venire visualizzati e gestiti da ogni singolo Comune. Il portale WEB per utenze domestiche e non domestiche, deve consentire sia la consultazione da parte dell utente dei dati riguardanti la propria utenza, sia la possibilità di inviare mediante moduli variazioni o altro al Comune o a Gelsia Ambiente riguardo alla propria posizione contributiva. Note tecniche di funzionamento del portale WEB. 19

20 Il portale WEB dovrà disporre delle seguenti funzionalità minime: Registrazione manuale o automatica (codice fiscale /p.iva/codice utente) invio mail con pwd; Profilo Utente; Visualizzazione, in un intervallo temporale selezionabile da parte dell utente, del numero totale di sacchetti ritirati con la distribuzione e conferiti; Visualizzazione, in un intervallo temporale, dei singoli ritiri e conferimenti di sacchi (solo date attive numero >=1); Grafico ritiri e conferimenti in un intervallo dato; Archivio bollette; Eventuale pagamento online; Modifica dati catastali; Dichiarazione di inizio, cessazione o variazione dell occupazione. L utente dovrà altresì avere la possibilità di inviare una mail di testo per un massimo di 250 caratteri e di allegare file documenti formato.pdf (max 5 MB). 11. Fornitura del sistema automatico di distribuzione sacchi per le forniture successive alla prima distribuzione L Appaltatore dovrà fornire n 19 distributori automatici di sacchi per le forniture successive alla prima nei punti indicati da Gelsia Ambiente. Tale distributore dovrà essere in grado di riconoscere l utente tramite CARD utente o CRS o CNS e di associare ed erogare i sacchi muniti di tag rfid univoci. Il distributore automatico dovrà inviare in tempo reale o a richiesta, al sistema centrale, i dati delle erogazioni eseguite coi relativi abbinamenti utente/sacchi; tali dati dovranno almeno consistere in: Comune di prelievo N identificazione del distributore Codice identificativo utente Numero e tipologia dei sacchi prelevati Giorno e ora del prelievo. I distributori dovranno essere in grado di produrre segnali di alert in caso di carenza di sacchi sotto una soglia stabilita e configurabile in accordo con Gelsia Ambiente, la quale dovrà avere accesso al database per poter verificare i carichi dei singoli distributori automatici. 20

Procedura aperta con aggiudicazione al miglior prezzo per la fornitura di sacchi muniti di Tag RFID e del sistema per la Tariffazione

Procedura aperta con aggiudicazione al miglior prezzo per la fornitura di sacchi muniti di Tag RFID e del sistema per la Tariffazione Procedura aperta con aggiudicazione al miglior prezzo per la fornitura di sacchi muniti di Tag RFID e del sistema per la Tariffazione Quesito n. 1 Punto del capitolato: caratteristiche delle attrezzature

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO GARA PER LA FORNITURA DI SACCHETTI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA CIG 617016553B (LOTTO 1) CIG 6170178FF2 (LOTTO 2) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 1 ART. 1. OGGETTO DELLA FORNITURA Forma oggetto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO GARA PER LA FORNITURA DI SACCHETTI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Il Responsabile del Procedimento (Ing. Giuseppe Giampaoli) 1 ART. 1. OGGETTO DELLA FORNITURA

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune

CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi Il presente Capitolato tecnico disciplina l esecuzione dei servizi postali per la corrispondenza del Comune di Città di Castello comprendente il ritiro e la

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F

CAPITOLATO SPECIALE CIG 543712162F CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO ELETTRONICI IN FAVORE DEI DIPENDENTI DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO SALERNO ENERGIA CIG 543712162F Art. 1 Oggetto

Dettagli

Art. 1 Oggetto dei servizi. Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune.

Art. 1 Oggetto dei servizi. Art. 2 Ammontare complessivo del contratto, durata dei servizi e vincoli per il Comune. CAPITOLATO TECNICO Art. 1 Oggetto dei servizi. Il presente Capitolato tecnico disciplina l esecuzione dei servizi postali per la corrispondenza del Comune di Città di Conversano, comprendente il ritiro

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Affidamento del servizio di noleggio di macchine fotocopiatrici per la Fondazione Teatro di San Carlo. CIG: 641196266D PREMESSA La Fondazione Teatro di San Carlo intende affidare

Dettagli

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco.

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco. GARA PER LA FORNITURA DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE C.I.G. 60347701BF CAPITOLATO SPECIALE Responsabile Unico del Procedimento Ing. Gianfranco Marcelli 1 INDICE Art. 1 Glossario Art. 2 Oggetto dell Appalto

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LE FORNITURE DI BENI E SERVIZI AZIENDA U.L.S.S. 20 VERONA SOMMARIO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LE FORNITURE DI BENI E SERVIZI AZIENDA U.L.S.S. 20 VERONA SOMMARIO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER LE FORNITURE DI BENI E SERVIZI AZIENDA U.L.S.S. 20 VERONA SOMMARIO Art. 1 - OGGETTO Art. 2 - COMUNICAZIONI Art. 3 - DECORRENZA E DURATA DELLA FORNITURA Art. 4 - DEPOSITI

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI STAMPA, IMBUSTAMENTO E SPEDIZIONE DELLE FATTURE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO.

CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI STAMPA, IMBUSTAMENTO E SPEDIZIONE DELLE FATTURE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO. CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI STAMPA, IMBUSTAMENTO E SPEDIZIONE DELLE FATTURE DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO. ARTICOLO 1 Oggetto L oggetto dell appalto consiste nel servizio di stampa,

Dettagli

SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART.

SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART. GARA EUROPEA PER LA FORNITURA DI SUTURATRICI MECCANICHE PER CHIRURGIA APERTA E SERVIZI CONNESSI PER LE AZIENDE DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE DI CUI ALL ART. 3 COMMA 1 lettera a) L.R. 19/2007 CAPITOLATO

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA Allegato D SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA CIG 0456191CB5 Agenzia Italiana del Farmaco 1 Agenzia

Dettagli

FOGLIO CONDIZIONI PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD PER IL PARCO MEZZI COMUNALI PERIODO 01.01.2010 31.12.

FOGLIO CONDIZIONI PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD PER IL PARCO MEZZI COMUNALI PERIODO 01.01.2010 31.12. FOGLIO CONDIZIONI PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD PER IL PARCO MEZZI COMUNALI PERIODO 01.01.2010 31.12.2012 ART. 1 (OGGETTO DELLA FORNITURA) L'appalto ha per oggetto

Dettagli

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA allegato B) CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DI SACCHETTI IN MATER-BI PER LE RACCOLTE DIFFERENZIATE C.I.G. 3581325ADF Art. 1 PREMESSA 1. Il presente Capitolato d Oneri ha per oggetto l affidamento della

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

Settore Amministrativo. U.O. Provveditorato Economato. Capitolato speciale di appalto per:

Settore Amministrativo. U.O. Provveditorato Economato. Capitolato speciale di appalto per: Settore Amministrativo U.O. Provveditorato Economato Capitolato speciale di appalto per: affidamento del servizio di brokeraggio assicurativo in favore di ARPA Lombardia, per la durata di 36 (trentasei)

Dettagli

CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STAMPA, IMBUSTAMENTO E SPEDIZIONE BOLLETTE DEL SERVIZIO IDRICO E SOLLECITI DI PAGAMENTO.

CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STAMPA, IMBUSTAMENTO E SPEDIZIONE BOLLETTE DEL SERVIZIO IDRICO E SOLLECITI DI PAGAMENTO. CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI STAMPA, IMBUSTAMENTO E SPEDIZIONE BOLLETTE DEL SERVIZIO IDRICO E SOLLECITI DI PAGAMENTO. ART. 1 - DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA RICHIESTE Servizio di stampa,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO

CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO Servizio Sanitario Nazionale Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO Il presente Capitolato Speciale ha per

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO TRA

SCHEMA DI CONTRATTO TRA SCHEMA DI CONTRATTO Repertorio n. del REGIONE PUGLIA Contratto relativo ai Servizi di assistenza tecnica e supporto alle attività, connesse all'applicazione dei Regolamenti (CE) 1083/2006 e 1828/06, dell'autorità

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI GARA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE PER AUTOTRAZIONE PRESSO L AUTORIMESSA DI MARINO DEL TRONTO ANNO 2015 Gara per fornitura di gas metano Anno 2015_ Capitolato speciale D

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE KIT SACCHETTI PER RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI

CAPITOLATO D APPALTO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE KIT SACCHETTI PER RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE KIT SACCHETTI PER RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI CIG 6484479958 CAPITOLATO D APPALTO Art. 1 - OGGETTO DELL'APPALTO Il presente capitolato

Dettagli

Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del servizio di manutenzione degli orologi marcatempo Solari e relativo software di gestione.

Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del servizio di manutenzione degli orologi marcatempo Solari e relativo software di gestione. COMUNE DI FUCECCHIO Prot. n. 31278 del 14/12/2012 Spett.le Ditta Dataaccess Consulting Srl Via Don Milani 18 51031 - Agliana (PT) PEC dataccess@pec.it Oggetto: Proposta contrattuale per l affidamento del

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco.

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco. GARA PER LA FORNITURA DI GASOLIO PER AUTOTRAZIONE C.I.G. 6489807627 CAPITOLATO SPECIALE IL Responsabile Unico del Procedimento Ing. Gianfranco Marcelli pag. 1 di 8 Cap. soc. 2.600.000,00 i.v. socio unico:

Dettagli

DISCIPLINARE DI FORNITURA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI LOCANDINE E MANIFESTI PER PROMOZIONE EVENTI FINALI NELL AMBITO DEL PROGETTO ALP CAMPUS GIOVANI

DISCIPLINARE DI FORNITURA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI LOCANDINE E MANIFESTI PER PROMOZIONE EVENTI FINALI NELL AMBITO DEL PROGETTO ALP CAMPUS GIOVANI DISCIPLINARE DI FORNITURA DEL SERVIZIO DI STAMPA DI LOCANDINE E MANIFESTI PER PROMOZIONE EVENTI FINALI NELL AMBITO DEL PROGETTO ALP CAMPUS GIOVANI FINANZIATO DALL U.P.I. ALL INTERNO DEL PROGRAMMA AZIONE

Dettagli

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO Il Comune di Castrolibero intende affidare il servizio di manutenzione

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Bollettino Ufficiale della Regione Campania n 61 del 9 dicembre 2002 GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA - AGC Demanio e Patrimonio - Settore Provveditorato ed Economato - Bando di gara - Procedura aperta

Dettagli

COMUNE DI BELLIZZI AREA AA.GG. UFFICIO SEGRETERIA GENERALE COMUNE DI BELLIZZI PROV. SALERNO

COMUNE DI BELLIZZI AREA AA.GG. UFFICIO SEGRETERIA GENERALE COMUNE DI BELLIZZI PROV. SALERNO COMUNE DI BELLIZZI PROV. SALERNO Allegato B OGGETTO: servizio sostitutivo di mensa mediante buoni pasto. CAPITOLATO SPECIALE. INDICE: Art. 1: OGGETTO Art. 2: IMPORTO DEL SERVIZIO Art. 3 : DURATA DELL APPALTO

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVIZIO INDAGINI FINANZIARIE

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVIZIO INDAGINI FINANZIARIE DEFINIZIONI Ai fini del presente contratto si intende per: - Contratto : denominato anche Contratto per l uso del Servizio Indagini Finanziarie indica le presenti Condizioni Generali di Contratto, la Richiesta

Dettagli

Servizio di somministrazione lavoro temporaneo

Servizio di somministrazione lavoro temporaneo CAMERA DI COMMERCIO DI ORISTANO AFFIDAMENTO Servizio di somministrazione lavoro temporaneo Capitolato prestazionale - Indice Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Art.

Dettagli

Consorzio per la Gestione Integrata di Raccolta e Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani

Consorzio per la Gestione Integrata di Raccolta e Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani Consorzio per la Gestione Integrata di Raccolta e Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani - BACINO SA/1. Progetto: REVIME Carribbean Local Authorities: Sustainable Waste Management for a better life. CAPITOLATO

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO Via Roma, 203 52014 Ponte a Poppi, Poppi (Ar) unione.casentino@postacert.toscana.it - CF/P.IVA: 02095920514 CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA,

Dettagli

Articolo 3. Modalità di svolgimento del servizio di assistenza e manutenzione

Articolo 3. Modalità di svolgimento del servizio di assistenza e manutenzione COMUNE DI FUCECCHIO Prot. n. 2063 del 21/01/2013 Spett.le Ditta Insielmercato SpA Località Patriciano, 99 Area Scienze Park 34149 Trieste PEC insielmercato@legalmail.it Oggetto: Proposta contrattuale per

Dettagli

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N. 181 NONCHÉ PER IL SERVIZIO DI STOCCAGGIO E CUSTODIA DEGLI

Dettagli

SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER ITALIA LAVORO S.P.A. Capitolato Tecnico CIG: 5818216FB7

SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER ITALIA LAVORO S.P.A. Capitolato Tecnico CIG: 5818216FB7 SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER ITALIA LAVORO S.P.A. Capitolato Tecnico CIG: 5818216FB7 Art. 1 Oggetto e finalità Il presente appalto ha per oggetto l individuazione, nelle

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it.

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it. A.T.E.R. Azienda Territoriale per l Edilizia Residenziale della Provincia di VERONA Piazza Pozza 1/c,d,e - 37123 VERONA telefono 045-8062411 telefax 045-8062432 E-mail: info@ater.vr.it www.ater.vr.it.,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO COMEC-BINDER S.r.l. 1. Oggetto del contratto Le forniture di materiali, semilavorati e prodotti finiti a COMEC-BINDER S.r.l. (nel seguito per brevità COMEC ) sono regolate

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PAGAMENTO PRONTO PREMIUM E PER I SERVIZI DEL PORTALE WWW.PRONTOPREMIUM.IT

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PAGAMENTO PRONTO PREMIUM E PER I SERVIZI DEL PORTALE WWW.PRONTOPREMIUM.IT CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI PAGAMENTO PRONTO PREMIUM E PER I SERVIZI DEL PORTALE WWW.PRONTOPREMIUM.IT 1. Definizioni Ai fini delle presenti condizioni generali dovrà intendersi

Dettagli

GARA TELEMATICA PER LA FORNITURA DI CARTA IN RISME NATURALE E RICICLATA, AI SENSI ART. 10 D.P.R. 101/2002 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

GARA TELEMATICA PER LA FORNITURA DI CARTA IN RISME NATURALE E RICICLATA, AI SENSI ART. 10 D.P.R. 101/2002 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO GARA TELEMATICA PER LA FORNITURA DI CARTA IN RISME NATURALE E RICICLATA, AI SENSI ART. 10 D.P.R. 101/2002 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1. PREMESSA...3 2. IMPORTO E OGGETTO DELLA GARA...3 3. CARTA

Dettagli

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S.

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. Servizio per la fornitura di prestazioni di radioterapia su pazienti in trattamento presso l Istituto Oncologico Veneto. * * * * * * CIG N.1136442D97

Dettagli

ART. 2 REQUISITI MINIMI E CONTENUTI DELLA FORNITURA

ART. 2 REQUISITI MINIMI E CONTENUTI DELLA FORNITURA PROROGA TERMINI CONFRONTO CONCORRENZIALE PER LA FORNITURA DI UN SOFTWARE APPLICATIVO PER LA GESTIONE DELLA CONTABILITÀ E SERVIZIO DI TESORERIA INTEGRATO prot. 4.456/C5-2 del 3/11/2015. L Accademia di Belle

Dettagli

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto dell Appalto è il Servizio di affissione

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECAPITO DELLA CORRISPONDENZA DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECAPITO DELLA CORRISPONDENZA DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Dipartimento personale e organizzazione Amministrazione del personale PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECAPITO DELLA CORRISPONDENZA DELL AMMINISTRAZIONE REGIONALE CIG: 57601008E2 CAPITOLATO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE, STAMPA, NOTIFICA E RISCOSSIONE IN OUTSOURCING DELLE VIOLAZIONI AMMINISTRATIVE INTESTATE A

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE, STAMPA, NOTIFICA E RISCOSSIONE IN OUTSOURCING DELLE VIOLAZIONI AMMINISTRATIVE INTESTATE A CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE, STAMPA, NOTIFICA E RISCOSSIONE IN OUTSOURCING DELLE VIOLAZIONI AMMINISTRATIVE INTESTATE A SOGGETTI RESIDENTI ALL ESTERO E RECUPERO CREDITI INTERNAZIONALE

Dettagli

Allegato 2 CAPITOLATO TECNICO

Allegato 2 CAPITOLATO TECNICO Allegato 2 CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE ED ELABORAZIONE DATI, STAMPA, IMBUSTAMENTO E CONSEGNA AL SERVICE DI POSTALIZZAZIONE DI COMUNICAZIONI AI CONTRIBUENTI IN MATERIA DI TASSE ED IMPOSTE

Dettagli

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase COMUNE DI FRANCAVILLA DI SICILIA P R O V I N C I A D I M E S S I N A Ente del Parco Fluviale dell Alcantara Area Tecnica Lavori Pubblici Servizio Idroelettrico Piazza Annunziata n. 3 98034 Francavilla

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Oggetto: Servizio di fornitura Front-Office Online, elaborazione, emissione, stampa, imbustamento e rendicontazione delle fatturazioni Tia e bollettazione TARES/TARI. Rinnovo affidamento servizio. Anno

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Art.1 OGGETTO DELL APPALTO. Art.2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO TECNICO. Art.1 OGGETTO DELL APPALTO. Art.2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DELL APPALTO U.O.C. Acquisti Attrezzature e Beni Sanitari CAPITOLATO TECNICO Servizio di produzione, gestione, distribuzione dei documenti e degli stampati in uso presso l Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini

Dettagli

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v.

FOGLIO CONDIZIONI. C.F. 82005660061 - P.I. 01628780064 - Cap.Soc. 7.000.000,00 i.v. FOGLIO CONDIZIONI ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO La scrivente Società intende affidare l incarico per il servizio di carico - trasporto avvio a recupero, presso impianto/i di compostaggio, della frazione

Dettagli

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali

COMUNE DI CASIER CAPITOLATO D ONERI. per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali COMUNE DI CAER CAPITOLATO D ONERI per il servizio di noleggio full service di macchine fotocopiatrici digitali per gli Uffici comunali Art. 1 Oggetto dell appalto L appalto ha per oggetto il noleggio full-service

Dettagli

Complesso Monumentale La Venaria Reale CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

Complesso Monumentale La Venaria Reale CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Complesso Monumentale La Venaria Reale CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Servizio sostitutivo di mensa mediante erogazione di buoni pasto elettronici al personale dipendente del Consorzio di Valorizzazione

Dettagli

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it

OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it OPERA PIA PUBBLICA ASSISTENZA 05100 TERNI P.zza S. Pietro, 4 Tel. E Fax 0744 428150 421403 e-mail oppaterni@libero.it www.oppaterni.com P.IVA 00526840558 cod. fisc. 80000070559 CAPITOLATO TECNICO Art.

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO Art.1 Oggetto dell accordo a- Le parti stipulano alle condizioni descritte un contratto della durata di un anno per i servizi espressamente scelti dal CLIENTE,

Dettagli

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino

Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino Capitolato Speciale di Appalto relativo all affidamento del servizio di Brokeraggio assicurativo del Comune di San Giustino ART.1 - OGGETTO DELL APPALTO E CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO Il Comune di San

Dettagli

COMUNE DI FONTANELLA. Provincia di Bergamo. Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE

COMUNE DI FONTANELLA. Provincia di Bergamo. Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE Allegato 7 determinazione n. 68 del 04/05/2012 COMUNE DI FONTANELLA Provincia di Bergamo Oggetto: SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA ED ESECUZIONE DEL SISTEMA DI VIDEO-SORVEGLIANZA REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE CIG 55030669B7

CAPITOLATO SPECIALE CIG 55030669B7 All. B CAPITOLATO SPECIALE Oggetto: Fornitura di carburante per autotrazione per i mezzi di proprietà del Comune di Gubbio mediante utilizzo di carta magnetica fuel card CIG 55030669B7 ART 1 - OGGETTO

Dettagli

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE

ALLEGATO B. Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE ALLEGATO B Capitolato Speciale d Appalto (C.S.A.) relativo a FORNITURA IMBARCAZIONE AD USO DI POLIZIA LOCALE 1 INDICE ART. 1 ART. 2 ART. 3 ART. 4 ART. 5 ART. 6 ART. 7 ART. 8 ART. 9 ART. 10 ART. 11 ART.

Dettagli

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE

SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE Allegato alla determinazione dirigenziale n.6 del 25-08-2014 SERVIZI DI DIREZIONE - Unità ARCHIVIO E PROTOCOLLO GENERALE CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO Durata : biennale dal 01 FEBBRAIO 2007 al 31 GENNAIO 2009 Rinnovabile per ulteriori due anni. PRESCRIZIONI

Dettagli

Gelsia ambiente S.r.l. Soggetta a Direzione e Coordinamento di Gelsia Srl. Socio Unico Gelsia srl. Sede Sociale: Via Caravaggio26/a.

Gelsia ambiente S.r.l. Soggetta a Direzione e Coordinamento di Gelsia Srl. Socio Unico Gelsia srl. Sede Sociale: Via Caravaggio26/a. CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DELLA FORNITURA DI CARBURANTI (BENZINA VERDE E GASOLIO) PER LE AUTOVETTURE E AUTOMEZZI DI GELSIA SRL, AEB SPA E GELSIA AMBIENTE SRL TRAMITE CARTE MAGNETICHE Gelsia ambiente

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO

CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO CAPITOLATO D ONERI E SCHEMA DI CONTRATTO INDIVIDUAZIONE DI UN OPERATORE ECONOMICO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE E DELLA RELATIVA MANUTENZIONE DI UNA FLOTTA DI BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA

Dettagli

Servizio Affari Generali COMUNE DI MODUGNO

Servizio Affari Generali COMUNE DI MODUGNO Servizio Affari Generali COMUNE DI MODUGNO GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO POSTALE PER LA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI MODUGNO PERIODO DAL 08/06/2016 AL 08/06/2018 CIG 6684538F3F CAPITOLATO

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 8 Circolo S. Pio X - Foggia

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 8 Circolo S. Pio X - Foggia Prot. N. 1530 /B15 Foggia, 25/06/2015 IL DIRIGENTE SCOLASTICO All Albo dell Istituto Sito web Alle Ditte invitate VISTA la determina dirigenziale prot. 1523/b15 del 23/06/2015, relativa all indizione della

Dettagli

CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO DI MAGAZZINAGGIO, STOCCAGGIO, CONFEZIONAMENTO E CONSEGNA METERIALE INFORMATIVO DI TORINO E PROVINCIA

CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO DI MAGAZZINAGGIO, STOCCAGGIO, CONFEZIONAMENTO E CONSEGNA METERIALE INFORMATIVO DI TORINO E PROVINCIA CONTRATTO PER FORNITURA DEL SERVIZIO DI MAGAZZINAGGIO, STOCCAGGIO, CONFEZIONAMENTO E CONSEGNA METERIALE INFORMATIVO DI TORINO E PROVINCIA Premesso che - in data 23/05/2011 è stato approvato il Regolamento

Dettagli

COMUNE DI VILLA FARALDI Provincia di Imperia Via Cascione, 16-18010 Villa Faraldi (IM) Tel 0183 41025 fax 0183 41002

COMUNE DI VILLA FARALDI Provincia di Imperia Via Cascione, 16-18010 Villa Faraldi (IM) Tel 0183 41025 fax 0183 41002 COMUNE DI VILLA FARALDI Provincia di Imperia Via Cascione, 16-18010 Villa Faraldi (IM) Tel 0183 41025 fax 0183 41002 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA INTEGRALE

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO SERVIZIO CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO SERVIZIO CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO SERVIZIO CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO DI APPALTO PRIVATO PER OPERE EDILIZIE RELATIVE AD IMMOBILI CIVILI DI PROPRIETA CONDOMINIALE CONTRATTO DI APPALTO

Dettagli

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il

PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il PARTE TERZA - SCHEMA DI CONTRATTO Tra la Provincia di Pavia (di seguito Stazione Appaltante o Committente ) e [ ] (di seguito la Società o il Fornitore ) Si conviene e si stipula quanto segue: 1. OGGETTO

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO TRIENNALE PER I SERVIZI INERENTI IL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI FIRENZE

CAPITOLATO D APPALTO TRIENNALE PER I SERVIZI INERENTI IL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI FIRENZE CAPITOLATO D APPALTO TRIENNALE PER I SERVIZI INERENTI IL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI FIRENZE ART. 1 OGGETTO L appalto ha ad oggetto i seguenti servizi e lavorazioni della corrispondenza:

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. di: Gruppo La Nuova Posta Srl con Socio Unico. Affiliato LA NUOVA POSTA

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. di: Gruppo La Nuova Posta Srl con Socio Unico. Affiliato LA NUOVA POSTA Carta della qualità dei servizi postali Art. 12.1 D. Lgs 261/99 CARTA DELLA QUALITA dei servizi postali di: Gruppo La Nuova Posta Srl con Socio Unico Affiliato LA NUOVA POSTA Rapidità Professionalità Assistenza

Dettagli

Fornitura di 1000 PC desktops e 300 stampanti laser b/n con 24 mesi di assistenza hardware in garanzia

Fornitura di 1000 PC desktops e 300 stampanti laser b/n con 24 mesi di assistenza hardware in garanzia Fornitura di 1000 PC desktops e 300 stampanti laser b/n con 24 mesi di assistenza hardware in garanzia INPDAP Area Organizzazione, Formazione e Sistemi Informativi - Disciplinare di gara Pag. 1 di 9 DISCIPLINARE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CITTA DI VITTORIO VENETO Provincia di Treviso Comando Polizia Locale e Protezione Civile CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA LOCALE ART. 1 OGGETTO

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AGRIGENTO Settore III - Servizi Socio-assistenziali la nostra civiltà contro il pizzo e l usura CAPITOLATO D ONERI Relativo all affidamento del servizio di assistenza igienico-personale ai soggetti

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO TELEFONICO PRONTO PROFESSIONAL E PER I SERVIZI DEL PORTALE WWW.PRONTOPROFESSIONAL.

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO TELEFONICO PRONTO PROFESSIONAL E PER I SERVIZI DEL PORTALE WWW.PRONTOPROFESSIONAL. CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO TELEFONICO PRONTO PROFESSIONAL E PER I SERVIZI DEL PORTALE WWW.PRONTOPROFESSIONAL.IT 1. Definizioni Ai fini delle presenti condizioni generali dovrà intendersi

Dettagli

relative agli affidamenti secondo le regole di cui al D.M. 3 aprile 2013, n. 55 (Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento

relative agli affidamenti secondo le regole di cui al D.M. 3 aprile 2013, n. 55 (Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento CONTRATTO DI FORNITURA DI LICENZA D USO DI PROGRAMMA INFORMATICO PER LA GESTIONE ECONOMICA DEL PERSONALE E DEI SERVIZI DI INSTALLAZIONE ED AVVIAMENTO, DI FORMAZIONE DEL PERSONALE, DI ASSISTENZA TECNICA

Dettagli

Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia

Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia INPDAP Area Organizzazione, Formazione e Sistemi Informativi - Disciplinare di gara Pag. 1 di 9 DISCIPLINARE DI GARA AI SENSI DEL

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I. Pagina 1 di 5 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.G. 0437368F79 Pagina 2 di 5 INDICE ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI

CAPITOLATO AMMINISTRATIVO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI SURGELATI ART.1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente documento sono le clausole amministrative relative al contratto di appalto per la fornitura di prodotti alimentari surgelati per le esigenze delle mense

Dettagli

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE via Vincenzo Verrastro, 5-85100 POTENZA dirigente: ing. Maria Carmela BRUNO tel. 0971668875,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI RECUPERO E/O SMALTIMENTO RIFIUTI INGOMBRANTI, RUP ED ALTRI RIFIUTI SPECIALI, DERIVANTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL COMUNE DI CARDITO PER LA DURATA DI ANNI 1. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dettagli

Condizioni Generali di Fornitura dell Assistenza al Software Gestionale

Condizioni Generali di Fornitura dell Assistenza al Software Gestionale Condizioni Generali di Fornitura dell Assistenza al Software Gestionale 1. NATURA DEI SERVIZI 1.1 AGGIORNAMENTO GRATUITO del Programma Gestionale fornito da MACRO Srl, relativamente alle nuove versioni

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. di: Gruppo La Nuova Posta Srl con Socio Unico. Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. di: Gruppo La Nuova Posta Srl con Socio Unico. Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela Carta della qualità dei servizi postali Art. 12.1 D. Lgs 261/99 CARTA DELLA QUALITA dei servizi postali di: Gruppo La Nuova Posta Srl con Socio Unico Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Art. 1 - Ente Emittente: Progetto Ambiente S.p.A. - Sede Legale: P.zza Dei Bersaglieri n 30 04011 Aprilia (LT) - Sede Amministrativa: Via delle Valli Snc 04011 Aprilia (LT)

Dettagli

Procedura Negoziata. Allegato 5: Schema Contrattuale

Procedura Negoziata. Allegato 5: Schema Contrattuale Progetto AGRO-ENVIRONMED Techno-Environmental Platform for the Agro-food Sector in the Mediterranean Progetto cofinanziato dalla UE Fondo FESR attraverso il Programma MED Procedura Negoziata Allegato 5:

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI. Fornitura professionale di manodopera a termine OGGETTO. Area 02 Organizzazione e sviluppo COMMITTENTE/CONTRAENTE

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI. Fornitura professionale di manodopera a termine OGGETTO. Area 02 Organizzazione e sviluppo COMMITTENTE/CONTRAENTE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI OGGETTO Fornitura professionale di manodopera a termine COMMITTENTE/CONTRAENTE RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Area 02 Organizzazione e sviluppo Dott.ssa Marte Guglielmi DEFINIZIONI

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO AMMINISTRATIVO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO DI SERVIZI

DISCIPLINARE TECNICO AMMINISTRATIVO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO DI SERVIZI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REVISIONE VOLONTARIA DELLO STATO PATRIMONIALE AL 01.01.2015 DEL BILANCIO UNICO DI ATENEO - GARA 5/S/2015 CIG: 6251179C17 DISCIPLINARE TECNICO AMMINISTRATIVO

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI)

SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) SCHEMA CONTRATTO Di CONCESSIONE DEI SERVIZI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E DEGLI IMPIANTI SEMAFORCI ALL INTERNO DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RHO (MI) Tra il Comune di RHO (di seguito, Comune ), in persona

Dettagli

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO TRIENNIO 2012-2014 ARTICOLO 1 OGGETTO DELL

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ELABORAZIONE STIPENDI ED ADEMPIMENTI PREVIDENZIALI E FISCALI CONNESSI PER IL PERSONALE DEL PARCO NAZIONALE VAL GRANDE 2016-2020 (CIG ZB415FBACD) Art.

Dettagli

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.

AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035. AREA RISORSE FINANZIARIE DIREZIONE SERVIZI A RETE E PATRIMONIO Servizio Patrimonio P.zza Matteotti n. 3-24121 Bergamo Tel. 035.399412 / fax 035.399050 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CONDIZIONI DI ESECUZIONE ART.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RESOCONTAZIONE MEDIANTE STENOTIPIA DELLE RIUNIONI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI DEL CONSIGLIO REGIONALE

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RESOCONTAZIONE MEDIANTE STENOTIPIA DELLE RIUNIONI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI DEL CONSIGLIO REGIONALE CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO VIII LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI RESOCONTAZIONE MEDIANTE STENOTIPIA DELLE RIUNIONI DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI DEL CONSIGLIO REGIONALE Art.

Dettagli

COMUNE VEDANO AL LAMBRO (Provincia Monza Brianza)

COMUNE VEDANO AL LAMBRO (Provincia Monza Brianza) COMUNE VEDANO AL LAMBRO (Provincia Monza Brianza) SETTORE AFFARI GENRALI Allegato D FOGLIO PATTI E CONDIZIONI PER LA FORNITURA DI LIBRI PER ADULTI, RAGAZZI E BAMBINI BIBLIOTECA CIVICA PERIODO ANNO 2014

Dettagli