Intervento APE in assemblea Telecom Italia 12 aprile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Intervento APE in assemblea Telecom Italia 12 aprile"

Transcript

1 A.P.E. Associazione Prevenzione Esuberi Via Domenico Millelire n 47 Roma Tel Intervento APE in assemblea Telecom Italia 12 aprile APE è stata presente ai lavori dell ultima assemblea Telecom con la finalità di rappresentare le problematiche del mondo del lavoro e dare il proprio contributo in quel cammino di ricostruzione che è necessario e sembra avviato. In allegato riportiamo gli interventi orientati ad aspetti che riguardano il mondo del lavoro e la questione della trasparenza e moralità. Di seguito riportiamo una sintesi dei lavori secondo il nostro punto di vista, le conclusioni sostanziali: 1. E stato nominato il nuovo CdA sostanzialmente invariato rispetto al precedente, aspetto anomalo che Findim con il 10 % dei voti presenti non ha ottenuto alcun consigliere, 12 sono andati a Telco e 3 alla lista Assogestioni, su tale aspetto si pone un problema di rappresentatività degli azionisti e della governance della Public Company; 2. E stato approvato il piano di Long Incentive Term a favore del management per 5,5 m.ni di Euro; 3. E stata autorizzata l operazione di acquisto azioni di risparmio proprie (pay back) per 800 milioni di euro; Gli interventi in generale mirano a fare chiarezza sul passato e valutare se esistono le condizioni per un azione di responsabilità: 1. Lombardi, ASATI, evidenzia le problematiche del processo Security, sostiene la necessità dell azione di solidarietà e invita e rendere pubblico il rapporto Deloitte 2. Zingales manifesta perplessità sulle capacità di controllo del CdA e chiede lumi sulla vicenda Sparkle, per la quale avendo condotto approfondimenti amatoriali, qualcosa non appare chiara; 3. De Septis (intervento allegato) pone la questione trasparenza e la reale volntà a risolvere le problematiche, approfondisce l argomento SIM e pone il problema del ruolo reale dell Internal Audit 4. Modafferi (intervento allegato) pone il problema dell opportunità dei contratti di solidarietà e delle iniziative di esternalizzazione a fronte degli utili di bilancio, su tale aspetto si sta valutando se ci sono i presupposti della truffa ed eventualmente agire per via giudiziaria; ha posto quesiti sulla condotta cristallina di Patuano considerata la potenziale nomina ad AD; ha chiesto se sono state sostenute spese legali a seguito arresto Bimonte in Brasile; ha chiesto lumi sul grave infortunio che ha colpito il collega Ciai. 5. Cusani, lasciare stare il passato e concentrare le energie sullo sviluppo futuro; 1

2 6. Findim, inconcepibile che un azionista che ha il 5% rischi di non avere alcuna rappresentatività in CdA, voterà contro il bilancio in quanto alcuni aspetti risultano poco chiari e l informativa è insufficiente; Le risposte fornite sono apparse generiche e sui punti più delicati abbiamo notato una certa superficialità. Di seguito una sintesi: 1. Sulla questione Immobili donati a Pirelli, tutto appare regolare, sono stati fatti vari accertamenti e non è emersa nessuna anomalia; 2. Per la riservatezza del rapporto Deloitte è una volontà espressa da parte del CdA; 3. Piena fiducia all operato dell Internal Audit; e si aspettano le evoluzioni delle indagini sulle SIM false per prendere decisioni organizzative; 4. Su Patuano nessun problema particolare, in pratica alle osservazioni puntuali evidenziate nassuna risposta precisa; 5. Nessuna spesa legale è stata sostenuta per arresto Bimonte in Brasile e l arresto è avvenuto per fatti non professionali; 6. per il collega Ciai l azienda ha dato un contributo di , ha assunto la moglie in condizione di telelavoro ed è in corso una raccolta fondi tra colleghi che ha raggiunto versati alla moglie. In generale è emersa una volontà dello scurdamoce o passato e guardiamo al futuro, nessuna risposta specifica sulle gravi problematiche poste in un clima tipicamente salottiero. Con ASATI abbiamo votato per la non approvazione del bilancio e per la lista FINDIM, decisione di carattere politico, che sia pure ininfluente per le decisioni finale dà segnali politici rilevanti. Colpisce la quasi totale assenza di rappresentanti dei lavoratori, fatto salvo di un paio di interventi, nessuna presenza di rappresentanti del mondo del lavoro, aspetto grave considerato i complessi problemi che caratterizzano oggi il mondo del lavoro e che in Telecom ci sono più di lavoratori azionisti. Auspichiamo per il futuro una maggiore presenza dei lavoratori, un loro contributo; siamo consapevoli che non è in sede assembleare che si possano risolvere tutti i problemi del mondo del lavoro, ma si può dare avvio ad un confronto duro e costruttivo. Per informazioni: Roma, 26 Aprile 2011 Il presidente Giuseppe Modafferi Allegati: 1. Intervento Cesare De Septis 2. Intervento Giuseppe Modafferi 2

3 ALLEGATI Intervento di Cesare De Septis Gaeta Signor Presidente, Signor Amministratore Delegato, Signori Consiglieri, Signori azionisti, Signori giornalisti presenti in sala stampa buongiorno. Prima di ogni cosa, desidero porgere al Dottor Galateri i migliori auguri per la nuova carica che andrà a rivestire in Generali. Un saluto al Dottor Bernabè nei confronti del quale nutro grande stima che non è dell ultima ora. Quindi, desidero ringraziare il Professor Zingales per ciò che ha fatto e continua a fare, non ultima la proposta di sospensione dell attuale a.d. di Tim Brasil Luca Luciani bocciata all unanimità dal C.d.A. per mancanza di presupposti. A tal proposito chiedo cortesemente: Come mai la Procura di Milano appena letto il Rapporto Deloitte ha aperto un indagine penale contro Ruggiero e Luciani mentre il C.d.A., sulla base delle stesse carte, ha reputato che non ci fossero responsabilità perseguibili? Perché il rapporto Deloitte è stato richiesto a marzo 2010 quando i temi relativi alle sim false erano noti dal 2000 e le vicende Security/intercettazioni sin dal 2006? Perché Luciani non è stato rimosso mentre, sempre per fatti connessi alle sim illegali, altri dipendenti Telecom di livello inferiore sono stati sospesi? I colleghi del Canale Etnico, sarebbero stati sospesi per attività risalenti al 2007/2008 inerenti le sim. Come mai, coloro che nel 2006 svolgevano la stessa attività, (TimWelcomeHome) operando con maggiore spregiudicatezza commerciale e sviluppando volumi di gran lunga superiori non hanno subìto conseguenze di alcun tipo? A tal proposito, al fine di mettervi nelle condizioni di verificare la presenza di presupposti di sospensione anche nei confronti di tali soggetti, chiedo cortesemente: Vi suggeriscono qualcosa le società Miroma s.r.l. e Contact System s.r.l. che operavano nell ambito del canale Etnico? Qual è la percentuale di sim attivate dalle citate società nel corso del 2006 sul totale attivazioni del predetto canale? Infine, il responsabile dell offerta TimWelcomeHome (Mustaro) e il superiore gerarchico di questi (TP - De Angelis) quali posizioni ricoprono attualmente nell ambito del Gruppo? Per caso sono all estero a far numeri? Se fosse, avete pensato di avviare un auditing in Brasile? Per il resto, quello di oggi, è il mio terzo intervento in questa sede e l esperienza maturata mi porta a dire che è necessario percorrere anche altre strade. Come ho avuto modo di dire vis a vis a molti, ho sempre e solo agito nell interesse della società per preservarne il valore, ma tale comportamento non è stato apprezzato da qualcuno. E poiché un immagine vale più di mille parole, voglio farvi vedere dove sono finito dopo aver segnalato alcune irregolarità in materia di sim false e processo correlato al preposto al controllo, al secolo il dottor Federico Maurizio D Andrea, forse più accreditato di me presso la Procura di Milano. Slide 0 Alla slide ho dato il titolo di Rebibbia Quiz. Provate ad indovinare qual è la centrale Telecom Italia in cui sono stato recluso e qual è il carcere di Rebibbia. La mia sede è quella con le finestre più piccole. Ora, visto che nel miglio verde, come lo chiamo io, non manca certo il tempo per riflettere, mi sono chiesto: perché il preposto che ha tante carte da mettere a posto, nel senso che ha tanto da fare, prima ti riceve e poi ti manda in esilio? Sto cercando di capire. 3

4 Nel frattempo, oggi, non Vi parlerò del videotelefono, del Traffico Internazionale da Phone Center o delle Schede Telefoniche Prepagate a marchio T.I.S.M. (Tlc San Marino). Parlerò invece di sim e per andare più spedito, non farò nomi ma solo cognomi. Cominciamo dal preposto al controllo. Io sono tra quelli che ha avuto modo di incontrarlo dopo aver utilizzato, forse inaugurato, la procedura di gestione delle segnalazioni. Ho cercato di essere uno di quegli anticorpi di cui Lei, dottor Bernabè, parlò in uno dei suoi interventi, soltanto che ad essere isolato, non sono stati i virus ma il sottoscritto. Tale approccio non si è dimostrato vincente perché il merito, di cui sento spesso parlare, assume significati profondamente diversi in relazione al contesto di riferimento e applicazione, cosicché verità e omertà possono essere entrambe considerate delle doti; la prima in una società civile, la seconda in una società mafiosa. Ritornando al preposto, prima di parlare con il D Andrea, avevo fatto presente quelle che all epoca definivo perplessità procedurali ma che oggi definisco, e mi perdonerete, con il termine più appropriato, di porcate, ai seguenti personaggi: - alla mia diretta responsabile, signora Macchioni; - al superiore gerarchico della signora, ingegner Della Vedova; - al responsabile delle Risorse Umane della mia funzione, dottor Moraldi, al quale provai a spiegare le perplessità inerenti il processo senza riuscirci; grande oratore mi ipnotizzò e quando rinvenni dal torpore non sapevo più chi ero e perché fossi li; - ad un responsabile Risorse Umane di livello centrale, Corso d Italia per intenderci; - al responsabile vendite che prese il posto del signor Golinelli, ingegner Pellegrini, che venne a trovarmi in stanza stranamente interessato alle mie vicende; - e poi sempre più in alto a tanti e tanti altri ancora; - ed infine, anche al preposto. Ora, se avessi avuto modo di leggere l articolo LA RETE SEGRETA di Paolo Biondani [del 24 marzo 2007 (Corriere della Sera)] probabilmente, nel dubbio, non mi sarei mai rivolto al preposto. Riporto uno stralcio dell articolo: «Golia», «Aquila», «Delta», «Ellas», «Gatto», «Davide», «Francesco», «Emanuele», «Pizza», (potentati milanesi): sono nomi annotati sulle agende dell'ex giornalista Guglielmo Sasinini accanto a cifre, date e obiettivi come «avvicinare, ma senza suscitare attenzione, il colonnello D'Andrea». Una cosa che ha destato in me grande curiosità che, volendo, potreste soddisfare: perché Sasinini che collaborava con Tavaroli che dipendeva da Tronchetti doveva avvicinare D Andrea? E ora, riporto un breve estratto dell inviata nel 2008 al D Andrea che mi è valso il regime di 41 bis: La informo che ho sollecitato i miei responsabili affinché richiedessero direttamente alla società Advalso o tramite gli Acquisti, copia del contratto con la società CO.FI.R. senza avere riscontro. Ho provato a sollecitare direttamente gli Acquisti, avendo risposte del tipo: fatti i fatti tuoi. Conseguenza alle mie insistenze, è stato, in un primo momento, quello di ammettere che il prezzo pagato alla CO.FI.R fosse inferiore a quanto riportato nel contratto (come fosse cosa normale) e successivamente, inserire delle integrazioni per mettere la classica pezza a colore. Al corrente della situazione sono: - I miei responsabili; - Gli Acquisti; - L Internal Auditing (e cioè lo stesso D Andrea) che devo dire essere stata molto docile nei nostri confronti, il tutto in una perfetta triangolazione tra chi detiene il budget (Domestic Mobile Services) all epoca il dottor Golinelli poi dimessosi, chi stipula i contratti (Acquisti) all epoca l ingegner Spreafico di 4

5 cui ho perso le tracce e chi dovrebbe controllare (Telecom Italia Audit S.c.a.r.l.) ossia il dottor D Andrea, unico sopravvissuto ed ancora responsabile Audit. In merito a tali fatti, chiedo cortesemente di sapere: Il preposto al controllo ha provveduto a suo tempo ad informare il Collegio Sindacale su quanto denunciato e qui solo appena accennato? Quanto ha pagato Telecom Italia tramite le società Advalso-Comdata alla CO.FI.R. per il macero di 1 chilo di carta al netto d I.v.a.? All epoca dei fatti, la società Comdata per era tramite di qualche fiduciaria che ne deteneva il controllo, riconducibile alla vecchia proprietà? (Pirelli per intenderci). A seguito dell , il 15 gennaio 2009, fui convocato dal D Andrea che per prima cosa mi disse: come si è permesso di dire che non controlliamo. La prima risposta è giusto che rimanga inter nos; la seconda fu che la procedura di gestione delle segnalazioni prevede che le stesse possano essere inviate anche via fax e quindi anonime. L aver agito a viso scoperto è perché non avevo nulla da temere. Il 25 giugno 2009 scrivo un altra al signor D Andrea e con una velocità da fare invidia alla nuova rete GPON in fibra ottica, vengo convocato da una commissione aziendale d inchiesta. In quella circostanza, il maggiore in grado disse: dottor De Septis l azienda si sta riorganizzando e pertanto c è un opportunità... ; fu a questo punto che completai la frase dicendo: che non posso rrifiutare, vero?. Comunque, alla fine ho capito perché sono stato mandato nella centrale di Rebibbia. La risposta me l ha fornita Antonio Albanese o meglio, il politico calabrese Cetto La Qualunque interpretato nel suo ultimo film, che dice al suo avversario politico De Santis, ma in questo caso sarebbe più indicato dire De Septis:.De Septis, fatti i fatti toi. Ora, chiedo cortesemente di focalizzare l attenzione sulle seguenti dichiarazioni: - «Sapevano delle sim oltre a me anche i miei superiori» (Luciani); - «il fenomeno era noto in azienda fin dal 2000» (Golinelli), e le confrontiamo con la notizia ANSA: Luciani, in procinto di diventare il nuovo direttore generale di Telecom, e' indagato per truffa, false comunicazioni sociali e ostacolo all'attivita' degli organi di vigilanza nell'ambito dell'inchiesta sulle sim false, sembrerebbe che gli unici all oscuro di tutto fossero gli organi di controllo: Preposto e Collegio Sindacale. E allora, se penso alla mia vicenda, qualcosa non mi torna ed è per questo che ispirandomi al nostro dottor Luciani, Vi chiedo: perché ho la faccia incazzata? - Ho la faccia incazzata perché leggo sui giornali che grazie all indagine interna svolta da D Andrea il fenomeno delle sim false è emerso in tutta la sua ampiezza, mentre, la verità è che solo dopo l articolo su La Stampa di Torino emerge la realtà fino a quel momento ben custodita. E allora diamo a Cesare quel che è di Cesare ed al preposto quel che è del preposto. - Perché, è questa la cosa più grave, il messaggio che è arrivato a coloro che conoscono la vicenda è che l omertà paga più dell onestà. Infine, sempre in merito al fenomeno sim: E possibile conoscere la percentuale di sim card prive di documentazione con riferimento all anno 2008? Siete sicuri che dal 2007 in poi qualche altro manager estroso non abbia continuato a gonfiare artificialmente i numeri relativi alle sim? Un saluto a tutti i presenti e grazie. 5

6 Intervento Giuseppe Modafferi Egregio Presidente, AD, azionisti, persone che ci seguono in video, giornalisti presenti,ben trovati. Il mio intervento è in qualità di piccolo azionista e di presidente dell associazione APE che ha a cuore oltre che il risultato complessivo dell azienda anche la valorizzazione del lavoro e la tutela reale del lavoratore come persona. Concentriamo la nostra analisi su due aspetti importanti per la vita d impresa: il lavoro e la questione morale 1. Lavoro Il dott. Bernabè è riuscito a presentare buoni risultati economici, ha aumentato il dividendo, ha tentato di fare chiarezza su quattro capitoli oscuri della Storia Telecom; sull aspetto lavoro però non è riuscito a tamponare l emorragia; qualche numero: nel triennio sono stati persi circa posti ai quali se aggiungiamo i che il dott. Migliardi voleva licenziare nella sua del 9 luglio 2010, arriviamo a posti di lavoro sfumati. A questo numero va aggiunto l indotto al momento non quantificabile. Dati allarmanti. Nel 2010 abbiamo assistito a due fenomeni nuovi per Telecom e gravi per il mondo del lavoro: l esternalizzazione di lavoratori IT Operation e il ricorso ad ammortizzatori sociali per contratti di solidarietà più mobilità. Tali eventi oltre a continuare l impoverimento culturale, hanno creato tensione nei lavoratori e nelle loro famiglie che si riflettono inevitabilmente sul clima interno e sulla produttività. Chiediamo se vi sembra morale presentare utili in aumento e mandare le persone a casa e se è vero che con la solidarietà si risparmiano solo 90 m.ni di euro l anno, se vi sembra logico creare tante tensioni a fronte di utili da miliardi di euro? Invitiamo a rivedere tali errate e nocive politiche di solidarietà e di esternalizzazione, e costruire soluzioni diverse non dannose per il lavoratore e quindi per l azienda. Stiamo approfondendo con i nostri avvocati se esistono requisiti tali da poter ipotizzare il reato di truffa aggravata ai danni dello Stato ai sensi dell art. 640 bis del Codice Penale ed agire di conseguenza. 2. Questione Morale Ci eravamo lasciati l anno scorso con un impegno, una promessa una speranza per i piccoli azionisti,per i lavoratori e per tutte le persone oneste che hanno a cuore il destino di Telecom Italia: l azione di responsabilità. Va dato atto al dott. Bernabè che si è mosso in questa direzione, ci credevamo tutti; poi la doccia fredda del 16 dicembre con il no del CdA; la relazione di Corporate Governance precisa che tale decisione è stata presa con la "totale contrarietà" del consigliere indipendente Luigi Zingales, al quale va il nostro plauso; non condividiamo tale inspiegabile decisione e auspichiamo che si avvii presto il cammino obbligato verso la trasparenza. Tre domande per chiarire alcuni dubbi sul tema 1. E vero che la Procura di Milano ha sequestrato il Rapporto Deloitte ed i pareri dei legali esterni Cova e Bonelli insieme al Verbale della riunione del CdA del 16 dicembre 2010? 2. Come spiegate il fatto che sulla base delle stesse carte, con le quali la procura a avviato indagini nei confronti di manager Telecom, il CdA ha reputato che non ci fossero responsabilità perseguibili a carico di nessuno? Perché non agite, pur avendo ormai conoscenze maggiori delle Procura di Milano? 3. Notiamo tanta enfasi per le SIM false il cui danno stimato da Deloitte è di 20 milioni di euro: come mai non si approfondisce il fenomeno del Videotelefono il cui danno stimato è di 400 milioni di euro? Perché non si desidera individuare mandanti e reali beneficiari? Sull argomento il dott. Pietro Labriola, ancora a libro paga Telecom, potrebbe fornire elementi utili a fare chiarezza sui motivi reali del colossale flop. Perché il Colonnello D Andrea, responsabile Auditing, non viene attivato? Sul futuro, circolano nomi per incarichi di grande responsabilità, il profilo morale e professionale per simili ruoli deve essere cristallino, considerata l importanza che riveste Telecom; non possiamo permetterci altri 6

7 errori sulle persone. Da qualche giorno ascoltiamo rumors preoccupanti che fanno nascere dubbi sull idoneità dei soggetti ipotizzati, che in questa sede vorremmo chiarire per evitare sgradite sorprese. 1. Risponde al vero che il dott. Patuano ha firmato in Brasile contratti della Security in epoca Tavaroli/Iannone con pagamenti estero su estero per servizi non ben definiti? a quanto ammontano i pagamenti e cosa abbiamo comprato? 2. Risponde al vero che il Data Center TIM di San Paolo, località Santo Andrea, è stato costruito da TIM Brasile nel periodo 2003, 2004 su un terreno di proprietà congiunta Pirelli/TIM, senza che tale operazione sia passata per l approvazione del CdA, come previsto dalla politica di Governance? Vi risulta che le negoziazioni e il contratto siano stati seguiti dal dott. Patuano? 3. Sembrerebbe che nei fascicoli del processo Security che si celebra a Milano in Corte d Assise ci siano numerosi richiami a condotte non proprio cristalline da parte del dott. Patuano e del dott. Dal Pino; nella stessa documentazione pare ci siano pesanti accuse avanzate dal sig. Iannone nei confronti del dott. Patuano e dott. Dal Pino, alcune addirittura documentate con registrazioni; accuse per le quali né il dott. Patuano né il dott. Dal Pino ad oggi hanno mai fatto ufficiale smentita. Pur non essendo ancora indagati, le accuse rivolte nei loro confronti appaiono gravi. La società ha assunto iniziative formali per conoscere dalla diretta voce degli interessati il reale andamento dei fatti contestati e verificare se le accuse mosse siano fondate o meno? Ci chiediamo se sia opportuno che il dott. Patuano e il dott. Dal Pino entrino nel CdA di Telecom prima che abbiano chiarito l eventuale loro coinvolgimento in fatti di reato molto gravi. Chiediamo, nel caso che l ingresso del dott. Patuano e dott. Dal Pino in CdA sia confermato oggi, che il CdA stesso, nella sua prima convocazione, acquisisca il dossier con gli atti processuali con le notizie che li riguardano e chieda formalmente agli interessati che forniscano la loro versione dei fatti, in modo che da subito vi sia quella trasparenza che Telecom deve avere agli occhi di tutti, evitando il pericolo di danno alla reputazione della società. 4. Dalla documentazione depositata in Corte d Assise, pare che il sig. Iannone, uomo vicino a Tavaroli, imputato di associazione a delinquere e spionaggio illegali, accusi il dott. Patuano dichiarando di avere ricevuto l ordine dallo stesso di spiare i computer di Daniel Dantas, presidente di Opportunity, antagonista di Telecom in Brasile. Per tale vicenda il dott. Patuano potrebbe essere indagato in un prossimo futuro. Vi risulta tale deposizione? 5. Riguardo al dott. Luciani, valutiamo rischioso nominarlo DG del Sudamerica dal momento che è indagato sulla vicenda delle SIM false; altro aspetto da considerare è che lo stesso dott. Luciani in un intervista apparsa su Repubblica di febbraio ha ammesso la sua conoscenza del fenomeno, dichiarando: «(Sapevano delle sim) certamente oltre a me e alla struttura da me dipendente anche i miei superiori. Golinelli ed altri dirigenti ed impiegati sono stati licenziati, nessun provvedimento è stato adottato nei confronti del dott. Luciani, come si concilia questa disuguaglianza con i principi declamati nel codice etico, che dovrebbe valere per tutti? Al di là degli esisti giudiziari, non si può mantenere in una posizione apicale una persona che ha falsificato coscientemente risultati aziendali; lodevole il tentativo del prof. Zingales di proporre la sospensione fin quando non si è fatta chiarezza, disarmante e preoccupante la compattezza del CdA nel difendere una posizione moralmente indifendibile. 6. Risponde al vero che il dott. Luciani, aggirando le disposizioni del CdA di TIM Brasile, ha sponsorizzato nel 2010 un film in Brasile mai realizzato per circa dollari? 7. Sembrerebbe che ad ottobre del 2010 in Brasile il dott. Bimonte abbia subito un arresto. E vero come si dice che TIM ha sostenuto spese legali per la liberazione? Se si come mai? L arresto è avvenuto per attività professionali? A quanto ammonterebbero le spese e chi le ha autorizzate? 8. Nell assemblea del 2009 avevamo chiesto di valutare azione di recupero dei compensi variabili erogati per la produzione di Sim false. Il dott. Bernabè ha affermato che qualora si fossero 7

8 riscontrate responsabilità si sarebbe provveduto al recupero dei premi indebitamente percepiti. Oggi abbiamo provveduto al recupero di premi ed incentivi indebitamente corrisposti, dall AD all ultimo venditore? Per il collega Claudio Ciai Vogliamo evidenziare un caso di solidarietà umana. Il 15 settembre 2 colleghi dello switching fisso di Firenze sono rimasti coinvolti in un grave incidente mentre erano in servizio a bordo di auto aziendale. A distanza di 9 mesi Claudio Ciai è ricoverato presso il centro specialistico di Volterra in coma neurovegetativo. La sua cartella clinica è stata visionata da uno dei massimi esperti in materia neurologica mondiale, il professore Leopold Saltuari che ha dato alla moglie ed al figlio delle speranze. Claudio, potrà essere ricoverato nel Centro di Neuroriabilitazione LKH Hochzirl in Austria, ma le spese saranno più di Claudio ha bisogno di aiuto. L azienda è a conoscenza di questo dramma umano? Cosa pensa di poter fare? E in atto una raccolta spontanea di fondi avviata da un collega, il conto è intestato a Bonaccorsi Alessandro specificare nella causale per Claudio. Il codice IBAN: IT51C CC Conclusioni Da alcuni segnali sembra che l attuale CdA tenda più agli interessi del salotto buono, di cui è in gran parte espressione, che a quelli di Telecom Italia; tutti i soggetti coinvolti, azionisti, sindacati, lavoratori, manager, politici, hanno il dovere di impegnarsi a fare chiarezza sugli errori di gestione del passato, recuperare il danno causato e dare avvio ad un percorso operativo per una resurrezione reale. Per l individuazione delle responsabilità, è solo un problema di volontà, il giudice Falcone quando decise di combattere seriamente la mafia seguì la strada che faceva il denaro, basta vedere dove conducono i flussi finanziari che alla fine si arriverà a capire chi è stato e forse continua ad essere il reale beneficiario della cassa Telecom Italia. Preghiamo il Notaio di inserire il nostro intervento integrale e le domande nel testo del Verbale e non in allegato. Raccomandiamo nelle risposte che riterrete di concedere, di non nascondervi dietro paraventi giudiziari: ormai conoscete i fatti illegali, la loro genesi e il loro sviluppo meglio di tutti. Chiudiamo con un invito riportando un pensiero di Mazzini, per rimanere in clima di Risorgimento: Nella guerra che si combatte nel mondo tra il Bene e il Male, dovete dare il vostro nome alla bandiera del Bene, e avversare senza tregua il male, respingendo ogni dubbia insegna, ogni transazione codarda, ogni ipocrisia di capi che cercano di destreggiarsi tra i due; sulla via del primo, voi m avrete, finch io vivo, compagno. Grazie, auguri e buon lavoro Giuseppe Modafferi

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. Il presente codice etico (di seguito il Codice Etico ) è stato redatto al fine di assicurare che i principi etici in base ai quali opera Cedam Italia S.r.l. (di seguito

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina Roma, 18/10/2012 Francesco La Manno Borsa Italiana Il Codice di Autodisciplina 1999: Prima versione del Codice

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO N. XVIII LEGGE DI CONFERMA DEL DECRETO N. XI DEL PRESIDENTE DEL GOVERNATORATO, RECANTE NORME IN MATERIA DI TRASPARENZA, VIGILANZA ED INFORMAZIONE FINANZIARIA, DELL 8 AGOSTO 2013 8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA

Dettagli

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Introduzione Questa guida è stata realizzata per aiutare la vostra azienda a garantire l utilizzo legale del software di Siemens. Il documento tratta

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

La lettera di presentazione

La lettera di presentazione La lettera di presentazione Aggiornato a novembre 2008 La lettera di presentazione è necessaria nel caso di autocandidatura e facoltativa (quando non richiesta esplicitamente dall'azienda) negli altri

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Gruppo PRADA. Codice etico

Gruppo PRADA. Codice etico Gruppo PRADA Codice etico Indice Introduzione 2 1. Ambito di applicazione e destinatari 3 2. Principi etici 3 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 4 2.2 Valore della persona e

Dettagli

Il Safety Rainbow: i comportamenti dei lavoratori alla base della Sicurezza

Il Safety Rainbow: i comportamenti dei lavoratori alla base della Sicurezza Il Safety Rainbow: i comportamenti dei lavoratori alla base della Sicurezza Ovvero: i sette comportamenti a rischio responsabili dei principali infortuni sul lavoro MANUTENZIONE & SICUREZZA Franceso Gittarelli,

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Rapporto di indagine con interviste ai volontari delle associazioni partecipanti a Riguardiamoci il Cuore 2011

Rapporto di indagine con interviste ai volontari delle associazioni partecipanti a Riguardiamoci il Cuore 2011 Rapporto di indagine con interviste ai volontari delle associazioni partecipanti a Riguardiamoci il Cuore 2011 Presentazione Si presenta l indagine qualitativa, effettuata con interviste, nel mese di luglio

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

Documento. n. 20. Verbali e procedure del collegio sindacale

Documento. n. 20. Verbali e procedure del collegio sindacale Documento n. 20 Verbali e procedure del collegio sindacale Giugno 2013 VERBALI E PROCEDURE DEL COLLEGIO SINDACALE Si ringraziano per il loro contributo Niccolò Abriani, Cristina Bauco, Luciano Berzè, Marcellino

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa Massimo Bozeglav Responsabile Direzione Internal Audit Banca Popolare di Vicenza Indice 1. I fattori di cambiamento 2. L architettura

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE = = = = = = REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Adottato con deliberazioni consiliari n. 56 dell 08.11.95 e n. 6 del 24.01.96 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS...

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS... SAPIENZA 1 7 FEB. 2015 Nell'anno duemilaquindici, addì 17 febbraio alle ore 16.00, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0009903 del 12.02.2015, per

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001 GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA ex D.Lgs. n. 231/2001 Approvato dal consiglio di amministrazione in data 31 luglio 2014 INDICE ARTICOLO 1 - SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 ARTICOLO

Dettagli

Dichiarazione dei diritti dell uomo

Dichiarazione dei diritti dell uomo Dichiarazione dei diritti dell uomo Politica dei diritti sul posto di lavoro Per noi è importante il rapporto che abbiamo con i nostri dipendenti. Il successo della nostra azienda dipende da ogni singolo

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

CODICE DEONTOLOGICO TITOLO V CAPO I Articoli 41-42-43

CODICE DEONTOLOGICO TITOLO V CAPO I Articoli 41-42-43 CODICE DEONTOLOGICO TITOLO V CAPO I Articoli 41-42-43 1 Gruppo di Lavoro Ambiti 5 Iseo Sebino e 13 Vallecamonica Hanno prestato il proprio contributo per questa giornata: Bottichio Federica Calvetti Sara

Dettagli

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni di Pierluigi Rausei * La Sezione II, del Capo III (Disciplina

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO INFORMAZIONI GENERALI PER LA PERSONA INFORMATA SUI FATTI CITATA A COMPARIRE DAVANTI AL PUBBLICO MINISTERO Il decreto di citazione di persona informata sui fatti, per rendere sommarie informazioni testimoniali

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

La Truffa Che Viene Dal Call Center

La Truffa Che Viene Dal Call Center OUCH! Luglio 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione La Truffa Come Proteggersi La Truffa Che Viene Dal Call Center L AUTORE DI QUESTO NUMERO A questo numero ha collaborato Lenny Zeltser. Lenny si occupa normalmente

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA (Elaborato a seguito delle disposizioni contenute nella L.

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli