LA POESIA COME ESPRESSIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA POESIA COME ESPRESSIONE"

Transcript

1 B. C. CAPIRE LA POESIA 4 LA POESIA COME ESPRESSIONE 1

2 LA POESIA COME ESPRESSIONE Soggettivamente, la poesia costituisce una forma di ricerca interiore <<Ogni poesia nasce da una crisi, ma da un particolare tipo di crisi, che non è il risultato di personali avventure o difficoltà, di fallite esperienze sociali e politiche, ma che è piuttosto la formula stessa della condizione umana, instabile e contradditoria>> (1). <<Tutti i poeti, finchè sono tali sono sempre in crisi>> (2). Per me la poesia è essenzialmente avventura, passione, ricerca dell ignoto, della verità, tensione continua verso la favola, la magia, senza allontanarsi dai problemi, dalle inquietudini del presente. (Michele Sovente, poeta, sul n. 2 di Poesia) Non dobbiamo pensare all'espressione come ad un fatto istantaneo, ma come ad un processo di ricerca, di scavo interiore, di approfondimento. Ciò risulta chiaramente, sia dalle dichiarazioni degli artisti, sia dagli esempi che seguiranno, di stesure successive dello stesso testo. L espressione non è neppure un processo semplice, poiché si articola su piani molteplici, assumendo significati diversi. I - ESPRESSIONE COME QUALCOSA CHE SI CHIARISCE Anzitutto, l espressione significa un qualcosa di scuro che diventa chiaro, un idea poetica ancora indefinita che assume via via contorni più netti e definiti. Nella prima intuizione, anche se oscura, c è un nocciolo duro, un <<sentire>> che oppone una tenace resistenza alle soluzioni espressive che non siano conformi ad esso. Il poeta, insoddisfatto, continua così la sua ricerca fino a quando quel <<sentire>> non ha trovato una espressione piena e fedele. Consideriamo a titolo d esempio le successive stesure dell incipit di <A Silvia> del Leopardi. Silvia, sovvienti ancora quel tempo de la tua vita mortale, quando beltà spendeva ne la fronte e nel sen tuo verginale, e ne gli sguardi incerti e fuggitivi, e tu lieta e pudica il limitare di gioventù salivi? Silvia, rimembri ancora quel tempo della tua vita mortale, quando beltà splendea negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi, e tu, lieta, e pensosa, il limitare di gioventù salivi? Giuseppe de Robertis commenta in questo modo il passaggio alla stesura definitiva. <<...c'era stato un tentativo di dir, minutamente, della fronte e del seno,... del volto; poi, ecco solo quegli occhi e la loro luce. E prima nacque la parola più nuova,<fuggitivi>, poi quella più di tutte semplice, <ridenti>, sebbene non così facilmente trovata, portantesi dietro la forza dell'altra, aiutata dall'altra. Ora quello splendore è chiaro (<splendea>); e pareva prima quasi una luce fisica, o una luce sensuale, e ora invece s'irradia dall'interno, è la giovinezza, che fa segno e lampeggia>> 2

3 (3). Come si vede c è un idea poetica ancora incerta che si fa strada, che via via prende corpo e si definisce. E l'affinamento espressivo ha luogo a livello di idea poetica, di intuizione, e solo di riflesso a livello lessicale e formale. Passiamo ora a due testi famosi, "Fratelli" e "Solitudine", di Giuseppe Ungaretti. Fratelli (1916) Fratelli (1943) Di che reggimento siete fratelli? Fratello tremante parola nella notte come una fogliolina appena nata Fratelli saluto accorato nell'aria spasimante implorazione sussurrata di soccorso all'uomo presente alla sua fragilità Di che reggimento siete fratelli? Parola tremante nella notte Foglia appena nata Nell'aria spasimante involontaria rivolta dell'uomo presente alla sua fragilità Fratelli Anche qui il salto di qualità ha luogo prima di tutto a livello semantico, di idea poetica, e la novità più straordinaria, è data dall'<<involontaria rivolta>> della versione definitiva. A livello formale, si può notare come questa sia più essenziale e di conseguenza più vera. Solitudine (1918) Solitudine (1919) Solitudine(1936) Ma le mie urla Ma le mie urla Ma le mie urla feriscono feriscono feriscono come i fulmini come i fulmini come fulmini la fioca la fioca la campana fioca campana del cielo campana del cielo del cielo e sprofondano impaurite E sprofondano Sprofondano impaurite impaurite A proposito delle successive stesure di questa poesia tante cose si potrebbero dire. 3

4 Basti accennare che via via il discorso si fa più interiore, più spirituale, con la rinuncia al facile effetto derivante dal contrasto tra le grida del poeta e la fioca voce del cielo, con la eliminazione della precisa determinazione fisica (come i fulmini), con la soppressione dei facili ed esteriori legami sintattici <e>), ecc... C è qualcosa di misterioso, qualcosa che attiene al mistero, nella nascita di una poesia. <<La poesia viene da un sottofondo che gli uomini non conoscono>> (4) <<si dà malgrado l'autore e inconsciamente>> (5). <<Molta parte del lavoro poetico viene dalla collaborazione attiva dell'inconscio con la coscienza: ma si tratta di un lavoro molto lungo giacché non si risolve nella semplice trascrizione dei sogni. La coscienza deve infatti discutere e vagliare le proposte oniriche. Scrivere poeticamente significa tuffarsi alla ricerca delle immagini fondatrici del nostro rapporto con la realtà, immagini in cui si iscrive il senso del nostro universo>> (6). <<Il lavoro poetico non esclude il mondo del mistero, perché quando tu ti metti a scrivere, certamente entri in contatto con qualcosa di invisibile, con una specie di mistero laico, che si potrebbe chiamare il mistero delle forze viventi. Si dovrebbe restituire un valore di magia al linguaggio, e questa magia diventa un viaggio verso le fonti dell'invisibile e del mistero, verso ciò che di misteriosamente ma oggettivamente vitale c'è negli oggetti (7). Rilke scrive che gli amanti muoiono come bestiole: senz aver capito. Aggiungerei che anche i poeti muoiono così: senza aver capito quello che cercavano, quello che facevano, e perché e come.... Rispondere alla domanda Che cos è la poesia? è impossibile. (Maria Victoria Atencia, poetessa spagnola, sul n. 1 di Poesia) Fra la veglia fra il sogno Scalfitture di luce nella notte nel silenzio più mio e più nascosto suggestive diventano parole. A lampi ti riveli nella mente fra la veglia fra il sogno germinata da oscuri lal)irinti, poesia. (Gilda Musa, sul n. 128 di Poesia) Il fatto artistico in quanto tale comprende sempre qualcosa di misterioso; è una vertigine in cui non si capisce cosa succede e perché succede. Ma credo che si possa anche parlare di un autentica funzionalità poetica. (Intervista di G. Spagnoletti con Danilo Dolci, sul n. 114 di Poesia) Scrive Giuseppe Ungaretti in Ragioni di una poesia: «Una parola che tenda a risuonare di silenzio nel segreto dell'anima, non è parola che tenda a ricolmarsi di mistero? È parola che si protende per tornare a meravigliarsi della sua originaria purezza.>> Giuseppe Conte scrive : Il lavoro poetico non esclude del tutto il momento del 4

5 mistero, perché quando tu ti metti a scrivere, certamente entri in contatto con qualcosa di invisibile, con una specie di mistero laico che si potrebbe chiamare il mistero delle forze viventi. Chi scrive poesie apre il suo linguaggio verso queste forze, verso l invisibile. Io credo che si debba restituire un valore di magia al linguaggio e questa magia diventa un viaggio verso le fonti dell invisibile e del mistero, verso ciò che di misteriosamente ma effettivamente vitale c è negli oggetti. (Sulla poesia, Pratiche ed.) II - ESPRESSIONE COME ESTERNAZIONE Esprimere significa anche qualcosa che da dentro viene messo fuori, allo scoperto. Si tratta di un processo solo apparentemente semplice, poiché presenta aspetti problematici, determinati da censure e resistenze, sia esterne che interne. Tra le resistenze esterne vanno considerate le censure di natura politica, religiosa e legale, le mode più o meno imposte dai gruppi letterari egemoni. Il poeta Attilio Bertolucci parla apertamente di queste ultime, dichiarando: Ci sono stati momenti in cui alcuni gruppi letterari hanno avuto il sopravvento e hanno cercato di imporre la loro poetica con metodi che sono stati chiamati <<terrorismo critico>>. Io non mi sono mai lasciato impressionare da queste imposizioni, e se a un cero punto ho avuto un evoluzione, l ho avuta per ragioni mie. Quanto alle censure legali, ricordo che Pasolini fu più volte condannato per le sue opere letterarie e cinematografiche e che nel passato meno recente innumerevoli opere letterarie furono messe all indice. In un paese democratico contano oggi forse soprattutto le censure interne, di carattere psicologico o di carattere ideologico-letterario. Un autore può avere difficoltà ad abbandonare uno stile espressivo, ad affrontare i gusti del pubblico con uno stile innovativo, ecc ecc III - ESPRESSIONE COME COSTRUZIONE VERBALE Una volta che l idea poetica sia venuta alla luce e che il poeta abbia superato le invitabili censure, resta il problema di tradurre in parole l idea, di costruire un testo poetico utilizzando il materiale linguistico. Si può dare una idea poetica che non sia espressa in parole? E difficile immaginare che nel poeta un idea, un intuizione poetica non sia fin dall inizio espressa in parole. Si dice ad esempio che il primo verso è dettato dagli dei, che cioè il poeta se lo trova già bello fatto a sua insaputa. Sia come sia, gli altri versi il poeta deve fabbricarli da sé come un buon artigiano, operando scelte molteplici a livello semantico, sintattico, metrico, ecc Scrive in proposito Attilio Bertolucci: <<Come il falegname deve saper fare una sedia che stia in piedi, così il poeta deve saper costruire una poesia che si regga; ed oggi è più difficile di un tempo, perché allora importava conoscere la metrica, oggi invece bisogna saperlo fare 5

6 senza questo appoggio>>. In conclusione, il poeta deve saper maneggiare le parole, perché è con esse e solo con esse che deve esprimere la sua idea artistica, come pure le emozioni, i vissuti, lo stato d animo, ecc costituenti il <<terreno>> su cui l opera poetica si radica e di cui si alimenta. Nella sua impresa di artigiano della parola, il poeta è sospinto e guidato dall idea poetica che garantisce l unità strutturale dell opera. Grazie ad essa il poeta può portare la sua attenzione ai diversi piani espressivi, senza correre il pericolo di perdere il senso dell unità di quanto sta facendo. POESIA COME NECESSITA INTERIORE Scrive Rainer Maria Rilke: Un opera d arte è buona quando è nata da una necessità.... Basta secondo me di sentire che si potrebbe vivere senza scrivere perché sia vietato di scrivere. (Da R. M. Rilke, Lettera a un giovane poeta) Gli fa eco Attilio Bertolucci, uno dei maggiori poeti del Novecento: <<Uno dei pregi, forse più morale che estetico, è quello di avere scritto sempre per una necessità interiore, secondo le leggi interiori. Ci sono stati dei momenti in cui alcuni gruppi letterari hanno avuto il sopravvento e hanno cercato di imporre la loro poetica con metodi che sono stati chiamati di <<terrorismo critico>>. Io non mi sono mai lasciato impressionare da queste imposizioni, e se a un certo punto ho avuto un evoluzione l ho avuta per ragioni mie.>> (A.B. in Sulla poesia, Pratiche ed.) Gli fa eco il poeta trevigiano Andrea Zanzotto: <<Innanzi tutto scrivo quando proprio non posso farne a meno. Non è un divertimento per me scrivere. E una liberazione, ma anche una sofferenza; perché comporta un continuo confronto con me stesso. L essenziale comunque è che ci sia una specie di necessità. Se non c è un impulso irresistibile, è meglio fare a meno di scrivere.>> (A.Z. in Sulla poesia, Pratiche ed.) MODALITA DI ESPRESSIONE Poichè, come abbiamo visto, la poesia è anche mistero, l espressione poetica non è mai qualcosa di intellettualistico e raziocinante, ma di carattere intuitivo e profondo. Nell atto creativo intervengono fattori inconsci che hanno a che fare con l emozionalità, ma intervengono anche fattori razionali, tecnici, il cosiddetto mestiere. Umberto Saba racconta con queste parole la gestazione della sua poesia <<A mia moglie>>. Quando, poche ore dopo, mia moglie ritornò a casa, la poesia era fatta: completa, prima ancora di essere scritta, nella mia memoria. Devo averla composta in uno stato di quasi incoscienza, perché io, che quasi tutto ricordo delle mie poesie, nulla ricordo della sua gestazione. Ricordo solo che, di quando in quando, avevo come dei brividi. Né la poesia ebbe mai bisogno di ritocchi o varianti. S'intende che, appena ritornata 6

7 la Lina, stanca della lunga salita (si abitava a Montebello, una collina sopra Trieste) e carica di pacchi e di pacchetti, io pretesi subito da lei che, senza nemmeno riposarsi, ascoltasse la poesia che avevo composta durante la sua assenza. Mi aspettavo un ringraziamento ed un elogio; con mia grande meraviglia, non ricevetti né una cosa né l'altra. Era rimasta invece male, molto male; mancò poco litigasse con me. Ma è anche vero che poca fatica durai a persuaderla che nessuna offesa ne veniva alla sua persona, che era anzi la mia piú bella poesia. (Da Antologia del <<Canzoniere>>, Einaudi ed.) Poiché c è una profonda affinità tra le diverse forme artistiche, riporto un esempio riguardante l espressione pittorica. Esso può gettar luce sul rapporto tra le due modalità di espressione, mediata e immediata. Il quadro dell amico Renato che tengo nel mio studio mi offre l'opportunità di individuare accanto ai contenuti di base riferibili al mestiere, alla mediazione tecnica e razionale alcuni elementi inconsci, riferibili alla espressione immediata del mndo interiore. Il quadro rappresenta un gruppetto di bambini in un viottolo di campagna che, cartella a spalla, sono diretti a scuola. L'autore mi confessa che il titolo del quadro è <<Rimpianto>>, rimpianto di un passato lontano fatto di sogni, di speranze, di piccole gioie. Ammette che i bambini si allontanano verso il fondo del quadro, invece di avvicinarsi a noi, perché l'infanzia è ormai lontana e inattingibile. Mi racconta che la parte in primo piano non riusciva ad eseguirla come avrebbe voluto. Non capiva il perché. Dietro mia sollecitazione, riconosce che la resistenza interna poteva nascere dalla difficoltà di rappresentare il presente, un presente fatto di amarezza e solitudine. Su di essa c'è il riverbero della luce che attraversa il bellissimo cielo dell'infanzia, ma tale riverbero è così debole da non riuscire ad illuminare il primo piano, ripristinando il clima di allora. Come l amico pittore, non del tutto cosciente del significato profondo della sua opera e delle resistenze che hanno frenato la sua creatività, così il poeta - ma il discorso vale per ogni altro artista - si esprime in forma immediata attingendo alle profondità della psiche, e in forma mediata, tecnica e razionale, attingendo alla cultura e alle risorse del mestiere. ESPRESSIONE INGENUA ED ESPRESSIONE COLTA <<Tutti siamo un po' poeti, perché tutti abbiamo desideri e bisogni che sono quelli che la poesia esprime; ma esprimerli attraverso il linguaggio richiede lavoro, una fatica, una tecnica che non è diversa da quella del pittore o del musicista. Se il bisogno di poesia è di tutti, la realizzazione è solo di chi si dedica attivamente, di chi vi passa la vita. La poesia richiede una disciplina totale, di passare ore e ore inchiodati ad un tavolo, ad un quaderno, ad un foglio>> (8). Il critico d'arte Matteo Marangoni se la prende con l'affermazione che l'ingenuità è il culmine dell'arte. Secondo lui <<troppa gente crede a questo sproposito e pensa subito ai Primitivi, ai Senesi, all'angelico: i quali anziché degli ingenui, erano perfettamente esperti del loro mestiere; come sono sempre, del resto, tutti i buoni artisti, che la 7

8 semplicità se la conquistano>> (9). Lo stesso discorso ovviamente vale per la poesia. <<Fare poesia vuol dire prima di tutto aver una particolare sensibilità ed amare il linguaggio, cioè amare le parole e coglierne il suono, la musica, il ritmo, prima che il significato, cioè sentire dentro il linguaggio qualcosa che va al di là della semplice comunicazione>> (10). Naturalmente tutto ciò non basta. E infatti molti poeti riconoscono l'importanza della cultura poetica e della competenza tecnica per fare poesia. <<Per diventare poeti o intenditori di poesia bisogna farsi l'orecchio sulla musica delle poesie, allo stesso modo che per essere intenditori di musica bisogna ascoltarne molta, con attenzione e partecipazione. Per poter realizzare un ritmo moderno, non definito da regole metriche rigide, è necessario conoscere le regole. Oggi invece si ritiene che scrivere poesie sia molto facile, perché non esistono più tecniche poetiche. Ci vuole una certa professionalità per passare dalle velleità poetiche a un tentativo d realizzazione. Oggi con una metrica libera sembra più facile. In realtà è più difficile, perché dimostrare professionalità in questo modo presuppone una maggiore padronanza del mestiere. Come il falegname deve saper fare una sedia che stia in piedi, così il poeta deve saper costruire una poesia che si regga; ed è oggi più difficile di un tempo, perché allora importava conoscere la metrica, oggi invece bisogna saperlo fare senza questo appoggio>> (11) <<La naturalezza dell'arte poetica...si raggiunge attraverso qualcosa che è entrato nell'orecchio, venendo da Petrarca, da Dante, dagli altri classici. Si tratta dunque di una naturalezza acquisita, non di una naturalezza naturale, spontanea,...>> (12). Ovviamente, competenza tecnica non significa tecnicismo. Il poeta apprezza la tecnica, ma diffida del tecnicismo, ci mette in guardia da una fiducia eccessiva nel <mestiere>. Secondo Diego Valeri <<il tecnicismo o l'automatismo sono vizi incompatibili con la poesia, che dovrebbe essere tenuta sempre fuori e lontano dal campo delle bravure e delle ambizioni secolari...>> (13). Leonardo Sinisgalli afferma di <<essere cresciuto negli anni senza guadagnare nessuna certezza, che potesse servirgli da struttura alla sua poesia. Ogni volta che compone una poesia, egli si trova a ricominciare da capo dal nulla>> (14). Mario Luzi temendo una metrica caratterizzata da una musica esteriore, scrive le sue poesie in stesura continua, senza andare a capo al termine del verso. In tal modo è sicuro che si tratta di versi e non di divisioni tradizionali, rituali, esteriori. Non vuole che il verso preesista sulla carta, ma che risulti (15). Per fare ciò cioè per ottenere e una musica vera non sorretta artificialmente dalla tecnica della versificazione, occorre una conoscenza profonda della metrica, una conoscenza diventata come una seconda natura. Nei poeti dilettanti della domenica il rapporto tra il fattore "ingenuità" e il fattore cultura e competenza tecnica è a tutto favore del secondo. Il concetto di poesia come espressione culturale e competenza tecnica non è presente nella loro <<vocazione poetica>>. Ma questo atteggiamento non è ristretto ai soli dilettanti, se badiamo alle doglianze dei <<veri>> poeti. Questa coscienza è stata un po spazzata via. Quindi c è chi può pensare di scrivere poesie semplicemente perché ha o crede di avere qualcosa da dire, da esprimere. 8

9 E un fatto che dipende dalla crisi di quel concetto artigianale di poesia che invece nel Novecento storico è molto forte, un po dappertutto. Insomma, non si scrive tanta poesia perché è cresciuta la coscienza di quello che sia la poesia, ma perché è diminuita. Ripeto quello che ho detto per iscritto qualche anno fa: se ci fosse più gente che sapesse analizzare e smontare un testo poetico, ci sarebbe meno gente che ne scrive. Su questo non ho il minimo dubbio. (Pier Vincenzo Mengaldo, intervistato da Patrizia Valduga su n. 1 di Poesia) La poesia ingenua, non è detto tuttavia che non abbia un suo fascino particolare, una sua grazia, una sua levità. Vi sono persone, in ispecie in età infantile, che appaiono dotate di virtù poetiche innate, quali la capacità immaginifica, il senso del ritmo, il gusto per la parola. A titolo d'esempio riporto tre poesie di Loretta Barbiroli, una bambina di Nogara (Verona) che frequentava la terza elementare all'epoca delle prime due, la prima media all'epoca dell'ultima. La rondine C'è il sole. Il cielo è azzurro, non c'è nemmeno una nuvola. Un mite animale vola placidamente nel grande universo. Autunno Il cielo è triste, grigio, farfalle morte cadono dolcemente. Gli alberi si addormentano e il loro volto riprende ad essere triste, lungo, oscuro. Ormai il grande silenzio è sceso lentamente, come scende la notte oscura e impaurita. Il sole 9

10 Il sole, il limpido sole, bisognava pur tuffarsi nella sua luce per capire la sua bontà bisognava che io lo toccassi perché non mi bastava sentirmelo sul corpo. L URGENZA ESPRESSIVA L'urgenza espressiva non può scendere al livello dello sfogo se vuol restare nella sfera della poesia. << Infatti se ci si vuole sfogare, lo si può fare facilmente in altri modi. Se il poeta concepisce la poesia come sfogo, essa rimane un gesto della vita e perde i suoi caratteri di conoscenza poetica della realtà e di parola autentica e piena>> (16). Benedetto Croce esprime il suo ideale "classicistico" di poesia con queste parole: <<Questo è l'incanto della poesia: l'unione del tumulto e della calma, dell'impulso passionale e della mente che lo contiene in quanto lo contempla. La vittoria è nella contemplazione, ma è una vittoria che freme tutta della battaglia sostenuta e che ha sotto di sé l'avversario domato e vivente. Il genio poetico coglie e ferma questa linea sottile, in cui la commozione è serena e la serenità è commossa>> (17) [Il classicismo] tende risolutamente verso la rappresentazione, come l altro [il romanticismo] verso il sentimento. I grandi artisti, le grandi opere... non si possono chiamare nè romantiche nè classicistiche, nè passionali nè rappresentative, perché sono insieme classicistiche e romantiche, rappresentazioni e sentimenti: un sentimento gagliardo, che si è fatto tutto rappresentazione nitidissima. Ciò che ammiriamo nelle genuine opere d arte è la perfetta forma fantastica, che vi assume uno stato d animo. (Breviario di estetica, Laterza, pag. 32 e ss.) Alda Merini non dice qualcosa di molto diverso quando dichiara: sono il poeta che grida e che gioca con le sue grida... L'arte si realizza solo quando il sentimento abbia subito quasi un processo di decantazione e perso ogni sua asprezza. La concezione crociana va certamente stretta alla poesia del Novecento, nondimeno a mio giudizio mantiene un suo valore "normativo" perenne, di richiamo ai valori imprescindibili della forma poetica. L'arte, qualunque arte, è sempre indissolubilmente legata alla vita, ma da essa riesce ad innalzarsi col miracolo del genio. Il critico d'arte M. Marangoni afferma : <<Il mondo dell'arte non coincide con il mondo reale, con la vita, è un mondo creato dall'arte che prima non esisteva. Quando guardo <La famiglia Bellelli> di Degas, oppure la sua stupenda <Femme à la potiche>, o la famosa <Ballerina sulla scena>, scopro qualcosa che non ho mai veduto, cioè la vita fissata negli aspetti elementari ed eterni del ritmo e della 10

11 luce.>> (18). E quello che vale per la pittura, mutatis mutandis, vale naturalmente, e nella stessa misura, per la poesia, per la musica, per tutte le arti. W. Wordsworth, grande poeta inglese, conferma da par suo:... tutta la buona poesia è il traboccare spontaneo di sentimenti forti; ma per quanto ciò sia vero, nessuna poesia a cui si attribuisca qualche valore fu mai scritta su qualsiasi argomento se non da un uomo che, possedendo una sensibilità organica superiore al comune, aveva anche pensato a lungo e profondamente>>. (W. Wordsworth, citato da Elisabetta Niccolini sul n. 144 di Poesia) Maria Victoria Atencia, poetessa spagnola, chiarisce: Io concepisco la poesia come il frutto di uno stato di raccoglimento e di riflessione. Da uno stato di passione non nasce che il grido. Il grido può darci sollievo, ma raramente costringerci a riflettere. Perché si grida solo per un urgente qui e ora, invece la riflessione vuole continuità.... Ciò non toglie che nella riflessione, sospesa e raccolta in sé, intervenga o possa intervenire l emergenza, qualcosa che si sovrappone a noi stessi, che si rivela imprescindibile al testo poetico, e che siamo incapaci, non conoscendo i meccanismi che ci regolano, di attribuire a noi stessi. Per intenderci questa emergenza improvvisa la chiamiamo ispirazione, e in un certo periodo è stata accolta come un dono divino, non molto diverso dalla rivelazione o dall estasi. (Maria Victoria Atencia, sul n. 1 di Poesia) L artista si esprime attraverso la realizzazione dell opera d arte, si esprime dunque indirettamente. Più precisamente, egli esprime la sua idea artistica, un idea non astratta, ma massimamente concreta. Rispetto all idea artistica che presiede alla creazione dell opera, lo stato d animo dell artista (emozioni, sentimenti, vissuti), ma anche le sue idee in genere costituiscono solamente il terreno in cui l opera si radica e di cui si alimenta. Può capitare che lo stato d animo dell artista assuma un ruolo costitutivo dell idea artistica ma mai fino al punto da condizionarne deterministicamente lo svolgimento. Lo svolgimento dell idea artistica mantiene una sua autonomia creativa. L URGENZA ESPRESSIVA L'urgenza espressiva non può scendere al livello dello sfogo se vuol restare nella sfera della poesia. << Infatti se ci si vuole sfogare, lo si può fare facilmente in altri modi. Se il poeta concepisce la poesia come sfogo, essa rimane un gesto della vita e perde i suoi caratteri di conoscenza poetica della realtà e di parola autentica e piena>> (8). Benedetto Croce esprime il suo ideale "classicistico" di poesia con queste parole: <<Questo è l'incanto della poesia: l'unione del tumulto e della calma, dell'impulso passionale e della mente che lo contiene in quanto lo contempla. La vittoria è nella contemplazione, ma è una vittoria che freme tutta della battaglia sostenuta e che ha sotto di sé l'avversario domato e vivente. Il genio poetico coglie e ferma questa linea sottile, in cui la commozione è serena e la serenità è commossa>> (9) [Il classicismo] tende risolutamente verso la rappresentazione, come l altro [il romanticismo] verso il sentimento. I grandi artisti, le grandi opere... non si possono chiamare nè romantiche nè classicistiche, nè passionali nè rappresentative, perché sono insieme classicistiche e romantiche, rappresentazioni e sentimenti: un sentimento gagliardo, che si è fatto tutto 11

12 rappresentazione nitidissima. Ciò che ammiriamo nelle genuine opere d arte è la perfetta forma fantastica, che vi assume uno stato d animo. (Breviario di estetica, Laterza, pag. 32 e ss.) Alda Merini non dice qualcosa di molto diverso quando dichiara: sono il poeta che grida e che gioca con le sue grida... L'arte si realizza solo quando il sentimento abbia subito quasi un processo di decantazione e perso ogni sua asprezza. La concezione crociana va certamente stretta alla poesia del Novecento, nondimeno a mio giudizio mantiene un suo valore "normativo" perenne, di richiamo ai valori imprescindibili della forma poetica. L'arte, qualunque arte, è sempre indissolubilmente legata alla vita, ma da essa riesce ad innalzarsi col miracolo del genio. Il critico d'arte M. Marangoni afferma : <<Il mondo dell'arte non coincide con il mondo reale, con la vita, è un mondo creato dall'arte che prima non esisteva. Quando guardo <La famiglia Bellelli> di Degas, oppure la sua stupenda <Femme à la potiche>, o la famosa <Ballerina sulla scena>, scopro qualcosa che non ho mai veduto, cioè la vita fissata negli aspetti elementari ed eterni del ritmo e della luce.>> (10). E quello che vale per la pittura, mutatis mutandis, vale naturalmente, e nella stessa misura, per la poesia, per la musica, per tutte le arti. W. Wordsworth, grande poeta inglese, conferma da par suo:... tutta la buona poesia è il traboccare spontaneo di sentimenti forti; ma per quanto ciò sia vero, nessuna poesia a cui si attribuisca qualche valore fu mai scritta su qualsiasi argomento se non da un uomo che, possedendo una sensibilità organica superiore al comune, aveva anche pensato a lungo e profondamente>>. (W. Wordsworth, citato da Elisabetta Niccolini sul n. 144 di Poesia) Maria Victoria Atencia, poetessa spagnola, chiarisce: Io concepisco la poesia come il frutto di uno stato di raccoglimento e di riflessione. Da uno stato di passione non nasce che il grido. Il grido può darci sollievo, ma raramente costringerci a riflettere. Perché si grida solo per un urgente qui e ora, invece la riflessione vuole continuità.... Ciò non toglie che nella riflessione, sospesa e raccolta in sé, intervenga o possa intervenire l emergenza, qualcosa che si sovrappone a noi stessi, che si rivela imprescindibile al testo poetico, e che siamo incapaci, non conoscendo i meccanismi che ci regolano, di attribuire a noi stessi. Per intenderci questa emergenza improvvisa la chiamiamo ispirazione, e in un certo periodo è stata accolta come un dono divino, non molto diverso dalla rivelazione o dall estasi. (Maria Victoria Atencia, sul n. 1 di Poesia) L artista si esprime attraverso la realizzazione dell opera d arte, si esprime dunque indirettamente. Più precisamente, egli esprime la sua idea artistica, un idea non astratta, ma massimamente concreta. Rispetto all idea artistica che presiede alla creazione dell opera, lo stato d animo dell artista (emozioni, sentimenti, vissuti), ma anche le sue idee in genere costituiscono solamente il terreno in cui l opera si radica e di cui si alimenta. Può capitare che lo stato d animo dell artista assuma un ruolo costitutivo dell idea artistica ma mai fino al punto da condizionarne deterministicamente lo svolgimento. Lo svolgimento dell idea artistica mantiene una sua autonomia creativa. 12

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Giornata internazionale della Donna

Giornata internazionale della Donna Giornata internazionale della Donna ( venerdì 8 marzo 2013 ) «Tutto ciò che si fa alla Natura, si fa alle donne, e tutto ciò che si fa alla donne, si fa alla Natura. La donna e la Natura sono un tutt uno.»

Dettagli

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012 Newsletter Essena N 2 Gennaio-Marzo 2012 Carissimi amici Bellissima Primavera a voi! Siamo molto felici di ritrovarvi in occasione di questa nuova stagione che sta per fiorire fra qualche tempo e che abbiamo

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.)

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) Questa è la storia di una donna perseguitata da un eco di una memoria, un sogno

Dettagli

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce

Le nove opere esposte a Matera sono ispirate all equilibrio che nell essere umano si stabilisce Venerdì 18 luglio 2014 dalle ore 19 alle ore 20 nella sala meeting di Palazzo Gattini a Matera l artista Smerakda Giannini presenta Entità. Una personale di opere che ritraggono il lavoro di una fotografa

Dettagli

Maria Ponticello MA VIE

Maria Ponticello MA VIE Ma vie Maria Ponticello MA VIE racconti odierni www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Maria Ponticello Tutti i diritti riservati Dedicato a Romano Battaglia, che con i suoi libri ha intrattenuto la

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

Senza tanti perchè, bevo caffè e annaffio le piante

Senza tanti perchè, bevo caffè e annaffio le piante Senza tanti perchè, bevo caffè e annaffio le piante Francesco Chiarini SENZA TANTI PERCHÈ, BEVO CAFFÈ E ANNAFFIO LE PIANTE poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesco Chiarini Tutti i diritti

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Favoloso Il giovane favoloso.

Favoloso Il giovane favoloso. Favoloso Il giovane favoloso. È uscito in anteprima nelle sale cinematografiche di Recanati il film del regista Mario Martone, opera impegnativa, sulla vita di Giacomo Leopardi. Ai botteghini l affluenza

Dettagli

Il Cavaliere delle Energie

Il Cavaliere delle Energie Massime tratte dal libro Il Cavaliere delle Energie di Andrea Pangos www.andreapangos.it ISBN 88-88914-00-5 Andrea Pangos Edizioni Copyright 2003 Andrea Pangos Il Cavaliere delle Energie Tu sei per te

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI Anno Scolastico 2012/2013 Classe 4^ B PREFAZIONE UNA GRANDE AMICIZIA Questo giornalino è nato dall idea di mettere insieme

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Citazioni & Frasi I. Analìa Scarpone. L'amore è la forza che ha permesso la creazione, non è mai troppo quel che si da con amore.

Citazioni & Frasi I. Analìa Scarpone. L'amore è la forza che ha permesso la creazione, non è mai troppo quel che si da con amore. Citazioni & Frasi I Analìa Scarpone L'amore è la forza che ha permesso la creazione, non è mai troppo quel che si da con amore. Prova per un attimo ad essere semplicemente felice, sciogli il passato, vivi

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME Premessa In riferimento al Progetto Educativo e alle Indicazioni Nazionali, l'insegnamento della Religione

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

NATURAL MENTE: CONOSCIAMO VIVIAMO E RISPETTIAMO LA NATURA

NATURAL MENTE: CONOSCIAMO VIVIAMO E RISPETTIAMO LA NATURA NATURAL MENTE: CONOSCIAMO VIVIAMO E RISPETTIAMO LA NATURA Questo progetto nasce come continuazione e approfondimento del lavoro dello scorso anno, si è pensato di continuare in questa direzione prendendo

Dettagli

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 per l Omelia domenicale a cura dell Arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 Non più sofferenza ma amore Introduzione La parabola discendente di queste due

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche?

01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? {oziogallery 463} 01. Una domanda d'obbligo: quando hai cominciato ad avvertire sollecitazioni artistiche? Da sempre! Fin da piccola ho avuto una grande passione per l arte, mi soffermavo spesso a contemplare

Dettagli

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco. L asilo nido Collodi, gestito dalla Cooperativa Accomazzi per conto della Città di Piossasco, accoglie 45 bambini dai 6 ai 36 mesi. Aspetto

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

PAROLE DI VETRO. Conversazioni sui modi di intendere la vita COS E

PAROLE DI VETRO. Conversazioni sui modi di intendere la vita COS E PAROLE DI VETRO Conversazioni sui modi di intendere la vita COS E Cos è Ognuno sceglie quello che è per sé. Sono solo parole, dette da persone che non si conoscono e che parlano tra loro. Decidono di mettersi

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

La vita di Madre Teresa Gabrieli

La vita di Madre Teresa Gabrieli La vita di Madre Teresa Gabrieli 2 Centro Studi Suore delle Poverelle Testo di Romina Guercio 2007 La vita di Madre Teresa Gabrieli Note per l animatrice Teresa Gabrieli è nata a Bergamo il 13 settembre

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Matteo 5:6 Beati quelli che sono affamati e assetati di giustizia, perché saranno saziati. Giovanni 10:27 Le mie pecore ascoltano

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

Chiara e Findarfin SMS ROMANTICI. per tutte le occasioni. Simonelli electronic Book

Chiara e Findarfin SMS ROMANTICI. per tutte le occasioni. Simonelli electronic Book Chiara e Findarfin SMS ROMANTICI per tutte le occasioni SeBook Simonelli electronic Book Tre pensieri prima dei sogni: il primo per i tuoi occhi dolci, il secondo per il tuo viso delicato, il terzo per

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

Mimmo Jodice, perdersi a guardare

Mimmo Jodice, perdersi a guardare Professione Mimmo Jodice, perdersi a guardare Riflessioni sulla fotografia: cos è la fotografia? Cos è la luce? Perché la scelta del bianconero? Cosa cambia con la fotografia digitale? Come avvicinarsi

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

LA CHIAVE D INGRESSO

LA CHIAVE D INGRESSO LA CHIAVE D INGRESSO Una personalità così ricca e così umanamente complessa quale quella che emerge dai manoscritti di Sandra Sabattini non poteva non essere analizzata da un punto di vista psico-grafologico.

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

UNA CANZONE IDEALE - perché la musica alimenta la speranza - BANDO DI CONCORSO

UNA CANZONE IDEALE - perché la musica alimenta la speranza - BANDO DI CONCORSO Parrocchia di Valeggio sul Mincio FESTIVAL DELLA FEDE 2013 UNA CANZONE IDEALE - perché la musica alimenta la speranza - In occasione dell'anno della Fede, iniziato da Papa Benedetto e proseguito da Papa

Dettagli

Mirella Bolondi, Terra di silenzi

Mirella Bolondi, Terra di silenzi C'è sempre una prima volta a cura di CHIARA BERTAZZONI Mirella Bolondi, Terra di silenzi di CHIARA BERTAZZONI Quando la diversità diventa una ricchezza Con l'appuntamento di questo mese nel nostro salotto

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

SCRITTURA CREATIVA E DINTORNI BREVE VIAGGIO NEL GRANDE UNIVERSO SCRIVENTE

SCRITTURA CREATIVA E DINTORNI BREVE VIAGGIO NEL GRANDE UNIVERSO SCRIVENTE LUCA SAVARESE SCRITTURA CREATIVA E DINTORNI BREVE VIAGGIO NEL GRANDE UNIVERSO SCRIVENTE URBONE PUBLISHING Titolo dell opera: SCRITTURA CREATIVA E DINTORNI Breve viaggio nel grande universo scrivente Autore:

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

CLASSE V(a cura della prof.ssa Midolo) G. UNGARETTI UNGARETTI SENTIMENTO DEL TEMPO. ( 2 RACCOLTA)

CLASSE V(a cura della prof.ssa Midolo) G. UNGARETTI UNGARETTI SENTIMENTO DEL TEMPO. ( 2 RACCOLTA) ITALIANO CLASSE V(a cura della prof.ssa Midolo) G. UNGARETTI UNGARETTI SENTIMENTO DEL TEMPO. ( 2 RACCOLTA) SIAMO NEL DOPOGUERRA (METÁ ANNI 20-30) IN PIENO FASCISMO, C É UN REGIME DITTATORIALE ED ANCHE

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole

Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Un incontro significativo con l autore: motivazioni e obiettivi fondamentali per la realizzazione di un progetto di lettura per le scuole Mi presento Mi chiamo Lisa Cappellazzo, ho 35 anni e son un insegnante

Dettagli

Si chiama Bernardo, ha 53 anni, è separato, ha un bel carattere allegro, tanti interessi senza alcun eccesso. Un uomo da sposare.

Si chiama Bernardo, ha 53 anni, è separato, ha un bel carattere allegro, tanti interessi senza alcun eccesso. Un uomo da sposare. LUI CERCA LEI Ciao sono Alessio, ho 49 anni e sto cercando la donna della mia vita! Vorrei fosse semplice, solare e sensuale, dolce e simpatica... Se sei tu ciò che cerco, contattami! Ciao sono Alessandro,

Dettagli

Nicola Brunialti: credo che l ironia sia l unica salvezza

Nicola Brunialti: credo che l ironia sia l unica salvezza PANORAMA.IT Nicola Brunialti: credo che l ironia sia l unica salvezza Io l ho minacciato di defollowarlo su Twitter (il social dove l ho scoperto e dove ho stretto un legame di simpatia) un centinaio di

Dettagli

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César BRUNO FERRERO ANNA PEIRETTI La SINDONE RACCONTATA ai BAMBINI Disegni di César INSERTO REDAZIONALE DE L ORA DI RELIGIONE L OGGETTO più MISTERIOSO del MONDO G «uarda, è qui! C è scritto MUSEO!», grida Paolo.

Dettagli

L EMPATIA E LA RELAZIONE EMPATICA

L EMPATIA E LA RELAZIONE EMPATICA L EMPATIA E LA RELAZIONE EMPATICA (a cura di Sandra Camuffo) MODULO I: COACHING ESSENTIALS Roma, 7-8 Marzo, 5 Aprile 2014 DEFINIRE L EMPATIA Le definizioni dell empatia coniate dagli studiosi e dai ricercatori

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO L entrata alla scuola dell infanzia rappresenta per il bambino una tappa fondamentale di crescita. La scuola è il luogo dove il bambino prende coscienza della sua abilità

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2011-2012. PROGRAMMAZIONE della SCUOLA DELL INFANZIA La Pellegrina

ANNO SCOLASTICO 2011-2012. PROGRAMMAZIONE della SCUOLA DELL INFANZIA La Pellegrina ANNO SCOLASTICO 2011-2012 PROGRAMMAZIONE della SCUOLA DELL INFANZIA La Pellegrina I BAMBINI I GENITORI CONOSCENZA dei COMPAGNI CONOSCENZA degli INSEGNANTI CONOSCENZA del PERSONALE DELLA SCUOLA CONOSCENZA

Dettagli

credo nel rumore di chi sa tacere che quando smetti di sperare inizi un po a morire credo al tuo amore, e a quello che mi tira fuori o almeno credo

credo nel rumore di chi sa tacere che quando smetti di sperare inizi un po a morire credo al tuo amore, e a quello che mi tira fuori o almeno credo INTRODUZIONE Queste pagine sono il frutto di un cammino da me iniziato alcuni anni fa e non ancora conclusosi. Un percorso, per molti aspetti doloroso e triste, che mi ha condotto a riflettere e comprendere

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16 Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 OFFERTE LAVORO PSICOLOGI: Consigli per trovare lavoro in psicologia Trovare lavoro come psicologi non è sempre semplice.

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI. Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta

PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI. Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta PROGETTI SEZIONE VIOLA VIOLA 3 ANNI ANNI Ins.:Imma Esposito Maria Carlotta LE STAGIONI CI ACCOMPAGNANO NEL MONDO DEI COLORI Questo progetto è rivolto ai bambini di 3 anni, che pur non essendo ancora del

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI I.R.C. CON LA PARABOLA DELLA PECORELLA SMARRITA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI I.R.C. CON LA PARABOLA DELLA PECORELLA SMARRITA PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI I.R.C. CON LA PARABOLA DELLA PECORELLA SMARRITA Questa è una programmazione di una scuola d infanzia statale. Un ora e mezza alla settimana i bambini hanno un insegnante specifica

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO: HELLO CHILDREN!

UNITÀ DI APPRENDIMENTO: HELLO CHILDREN! Scuola dell Infanzia Ad Onore degli Eroi UNITÀ DI APPRENDIMENTO: HELLO CHILDREN! LABORATORIO DI APPROCCIO ALLA LINGUA INGLESE PER I BAMBINI DI CINQUE ANNI Anno Scolastico 2013-2014 Anno Scolastico 2013-2014

Dettagli

PUOI AVERE TUTTI I DATI E LE CIFRE, TUTTE LE PROVE, TUTTI GLI APPOGGI CHE VUOI, MA SE NON PADRONEGGI LA FIDUCIA NON ANDRAI DA NESSUNA PARTE.

PUOI AVERE TUTTI I DATI E LE CIFRE, TUTTE LE PROVE, TUTTI GLI APPOGGI CHE VUOI, MA SE NON PADRONEGGI LA FIDUCIA NON ANDRAI DA NESSUNA PARTE. FIDUCIA IN AZIONE Se tratti un uomo quale egli è, rimarrà così com è. Ma se lo tratti come se fosse quello che potrebbe essere, egli diverrà ciò che potrebbe essere. J. W. Goethe PUOI AVERE TUTTI I DATI

Dettagli

2014 Editrice ZONA È VIETATA. ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore.

2014 Editrice ZONA È VIETATA. ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore. 2014 Editrice ZONA È VIETATA ogni riproduzione e condivisione totale o parziale di questo file senza formale autorizzazione dell editore. La nostra Nuova Caledonia L avventura d una vita di Giorgio & Marosa

Dettagli

La Perla di grande valore di Alessandro Iovino

La Perla di grande valore di Alessandro Iovino La seguente raccolta di poesie religiose inedite La Perla di grande valore di Alessandro Iovino è risultata Terza classificata al Terzo Concorso Internazionale di Libri "Il Saggio" (sezione poesia inedita)

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Il prossimo progetto

Il prossimo progetto Il prossimo progetto Probabilmente avrei dovuto usare una pietra più chiara per il pavimento. Avrebbe sottolineato la dimensione naturale della hall di ingresso, o forse è sbagliato il legno, anche se

Dettagli

PROPOSTA DI CORSI DI FORMAZIONE PER DOCENTI

PROPOSTA DI CORSI DI FORMAZIONE PER DOCENTI BARBARA PISCINA Animatrice pedagogica cell. 3286766227 e-mail barbara.piscina@fastwebnet.it PROPOSTA DI CORSI DI FORMAZIONE PER DOCENTI Il percorso di formazione vuole essere l occasione per riflettere

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 DIO DIPINGE I COLORI DELLA VITA CHE DONO LA FESTA... HO UN AMICO DI NOME GESU A CHIESA COME SEGNO VIVENTE D 但 MORE Insegnanti: Cambareri

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

In questo articolo l autrice, partendo da una considerazione sull importanza

In questo articolo l autrice, partendo da una considerazione sull importanza La forza dei simboli Elisabeth Löh Manna In questo articolo l autrice, partendo da una considerazione sull importanza che i simboli ricoprono nella nostra vita, ci aiuta a discernere quando se ne abusa

Dettagli

L amore è un granello di sabbia

L amore è un granello di sabbia L amore è un granello di sabbia Erika Zappoli L AMORE È UN GRANELLO DI SABBIA romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Erika Zappoli Tutti i diritti riservati A Serena e Samuel con la sola vostra

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli