4.4. Lo spazio scenico in Europa. Spazio e professionismo teatrale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "4.4. Lo spazio scenico in Europa. Spazio e professionismo teatrale"

Transcript

1 TEATRO IN EUROPA 4.4. Lo spazio scenico in Europa. Spazio e professionismo teatrale Elisabetta I, sovrana in Inghilterra dal 1558 al 1603 W.Shakespeare In Europa l'attività teatrale si sviluppa in modo diverso che in Italia dove, come abbiamo già detto, è la corte signorile a rappresentare il nuovo modo di fare teatro nel Rinascimento. In Spagna e in Inghilterra sono le compagnie professioniste, fatte di attori professionisti, che fondono lo spazio del teatro, basandosi sulle esigenze del proprio agire in scena di fronte ad un pubblico pagante. In Inghilterra sorgono le playhouses, grandi edifici all'aperto, di proprietà di compagnie e di impresari: sono loro che finanziano e realizzano la costruzione di luoghi di spettacolo in Inghilterra. In Spagna vi sono, invece, le compagnie religiose che affittano o finanziano l'attività teatrale, prevalentemente a sfondo religioso nei cosiddetti corrales (cortili). In Spagna avremo il modello corral, che nasce dall'unione di interessi economici delle congregazioni religiose nel dare in affitto luoghi ben attrezzati a compagnie professionistiche di attori itineranti, che di teatro vivono.

2 La playhouse elisabettiana e i teatri privati 13 maggio 1576 è la data in cui si fa nascere il primo edificio teatrale in Inghilterra chiamato The Theatre prima di questa data il teatro si fa con carri itineranti oppure su place and scaffold in East Anglia e Cornovaglia, mentre grande forza ha la figura del giullare-cantastorie e gli intrattenimenti nei banchetti di corte del tardo Medioevo. Forme che hanno influenzato i primi teatri privati di Londra. Tra i teatri privati più conosciuti ricordiamo la sala adiacente alla Cattedrale di Saint Paul, di circa duecento posti o quella ricavata dal Monastero dei Blackfriars, inaugurata nel 1576, acquistata da James Burbage per farne un teatro pubblico inaugurato nel 1596.Nei teatri privati solitamente si rappresentavano i cosiddetti interludes, ovvero dei veri e propri intrattenimenti durante i banchetti privati. Ovvero veniva addobbata la sala più grande con un palco sul lato più stretto, dial, ed un sistema di pannelli screens per mascherare l'ingresso delle cucine sul lato opposto della sala. Successivamente venne aggiunto un ballatoio con una balaustra per i musicisti. Gli interludes venivano proprio inseriti tra la cena e le danze. Interludes, lusores e players sono i nomi per indicare lo stato sociale degli attori

3 professionisti che veniva riconosciuto in Inghilterra a tutti coloro che si dedicano al teatro e all'intrattenimento di corte. Enrico VII, con lui si ha la prima denominazione dei lusores regis, ovvero un gruppo di sei attori con a capo un certo John English, stipendiato dalla corte appunto per intrattenere il re a Natale, a Pasqua e Carnevale, con il permesso della stessa corte. In altri periodi, gli attori, vanno in giro a rappresentare drammi in altre città e contee. Con Enrico VIII gli attori cominciano ad avere la possibilità di iscriversi alla corporazione d'arte e professionistica dei giullari perché ancora non riconosciuto il loro attuale stato professionistico. Solitamente si esibivano indossando la divisa con i colori e gli stemmi del signore che gli faceva da garante, con la quale potevano più facilmente accedere ai vari luoghi dove recitare. L'immagine più nota di questo periodo è un palco sostenuto da botti con alle spalle una tenda da cui escono gli attori. Sono delle compagnie itineranti, per loro Londra è la piazza più importante, qui possono pure trovare un teatro al chiuso dove pagare un affitto ed esibirsi dinanzi ad un pubblico pagante oppure un cortile all'aperto. Altro intrattenimento di grande successo è il combattimento degli animanli (tori, orsi galli). Solitamente si svolgevano al Bankside uno dei quartieri più malfamati di Londra, sulla riva meridionale del Tamigi. In questo luogo, anche di prostituzione e gioco d'azzardo, vi erano delle arene a cielo aperto per il combattimento delle belve John Brayne, un intraprendente commerciante inglese compra una fattoria nella zona orientale di Londra, il Red Lion. Qui, nel cortile, fa costruire una struttura teatrale in legno, con pianta circolare, un diametro di circa trenta metri con, nella pedana centrale, un lungo palcoscenico con botole sottostanti per gli effetti scenotecnici. Il pubblico oltre a stare su delle gradinate circolari tutte intorno al palco, in realtà circonda i tre lati del palcoscenico in piedi. Alle spalle degli attori c'è una torre alta sette metri, la tiring house, un luogo nascosto dove avveniva il cambio dei costumi. La pedana e la torre richiamano il passato, i place and scaffold con cui gli attori nel passato si esibivano nelle piazze nel medioevo. Nel Red Lion, invece, la novità è il pubblico che si avvicina e circonda tutti e tre i lati della pedana.

4 Altra figura fondamentale è James Burbage, cognato di John Brayne, il primo e vero fondatore del teatro pubblico londinese, il Theatre. Fu lui che rese significativamente autonoma l'attività teatrale degli attori profesionisti, togliendoli dalla precarietà dei teatri privati aristcratici Atto del Parlmento con cui si vieta agli attori di trattare temi biblici e dottrinali sulla scena. Divieto, di fatto, a tutti i drammi ciclici, alle moralità e agli interludi satirci. È il primo colpo che lo Stato impartisce al teatro medievale la Regina Elisabetta emana l'act for the punishment of vagabondes con cui si regola il rilascio di un permesso. Ogni compagnia per esibirsi in una città doveva richiedere il permesso di recitare alla famiglia nobiliare a cui appartiene e al sindaco della città in cui arriva. Nel 1574 viene attribuita al Master of Revels di Corte la prerogativa di concedere la licenza dei testi che si possono rappresentare sulla scena. La prima licenza agli attori venne concessa ai Leicester's Men, la compagnia di James Burbage. J.Burbage costruisce il suo The Theatre ai confini settentrionali della City nel quartire chimato Shoreditch, come il Bankside, un quartiere malfamato. Il teatro chiamato playhouse noto anche come teatro elisabettiano, così chiamato perché in concomitanza della grande espansione della drammaturgia inglese che ebbe come esempio massimo William Shakespeare. Le grandi playhouse inglesi all'aperto sono i veri e propri teatri pubblici, opposti ai teatri privati. Quest'ultimi erano solitamente al centro di Londra su proprietà di exconventi che godevano di escamotage, ovvero non pagavano le tasse ed erano esenti dai divieti comunali. I teatri pubblici, invece, in periferia avevano un modello di base che comunemente è il Globe, la playhouse dove si esibisce la Chamberlain's Men. La società che lo costituisce ha Shakespeare come socio e poi, inoltre, venne utilizzato come modello. Oggi è stato completamente ricostruito Globe, per costruirlo venne utilizzato tutto il materiale del Theatre. Nel 1597 a Burbage non viene rinnovato l'affitto del terreno per il Theatre, allora gli eredi di Burbage decisero di costruire un nuovo teatro nel quartiere a sud di Bankside e vi portarono tutto il

5 materiale con delle migliorie. La nuova playhouse venne chiamata The Globe, in pianta di pietra calcarea poligonale di circa 20 metri di diametro. Vedere le figure (pagg ). Venne posta una bandiera con uno stemma con un Atlante con il mondo sulla spalla per segnalare la presenza e l'apertura del teatro. In teatro lo spettatore poteva pagare un penny e stare in piedi dinanzi alla pedana particolarmente avanzata. Se poteva pagare due penny allora si sedeva su una delle gradinate che circondavano il palco, chiudendo quasi l'intero spazio. Vedere pag.66. Con l'aggiunta di altri soldi si poteva affittare anche un cuscino o sedersi nei palchi delle galleria (Lord o Gentlemen's rooms). In alcuni teatri, di fronte la scena, c'era il palco per il protettore della Compagnia. Il soffitto dell'ultima gradinata era rivestito di paglia mentre l'arena dell'intero teatro del Globe era di circa 24 metri e leggermente inclinata verso il palcoscenico (stage),leggermente rialzata. Lo stage del Globe misurava circa 14 metri di diametro di lunghezza, per nove di larghezza ed il pubblico lo circondava tutto intero nei suoi tre lati. Al centro dello stage c'era una botola e due colonne di legno decorate in finto marmo, sopra la tettoia un cielo decorato con elementi astronomici, cielo, sole, luna e stelle e segni zodiacali. (heaven)

6 Nel tetto (heaven) vi era un pannello mobile da cui un operatore poteva fare scendere in scena personaggi alati, oppure oggetti simbolici o poteva creare suoni, tuoni e lampi. In basso dietro le spalle degli attori vi erano delle porte con tende per ingresso e uscita degli attori. Dietro la porta centrale c'era la tiring house, ovvero un vano nascosto dove si conservano costumi di scena, attrezzerie e oggetti. Lo spazio delle tiring venne allora utilizzato per le scene a forte impato visivo, le discoveries, con l'apparizione in scena di qualcuno o qualcosa. Sopra vi era un loggiato (foto in alto), un balcone, per i musici o parta edel pubblico. Importante. Nel teatro elisabettiano l'estrema vicinanza del pubblico permetteva un rapporto strettissimo tra chi parla e chi ascolta. La loro si può dire fosse una scenografia verbale, attraverso le parole il pubblico poteva capire il luogo il tempo in cui la storia fosse ambientata. Allo spettatore veniva stimolata una grande e fervida immaginazione. I teatri lisabettiani nel giro di pochi anni si espnsero in modo capillare. Basti pensare al The Fortune nel 1577 o al Rose nel 1587 e nacora al Swan, costruito nel 1595 per la Compagnia di Lord Pembroke. Con Giacomo I il numero delle compagnie abilitate a recitare furono sempre maggiori e gli investimenti al teatro e alle produzioni teatrali furono sempre più cospicui. I masques erano degli spettacoli basati sulla danza e sulle esibizioni con maschere e costumi. Solitamente avvenivano durante l'epifania o per Carnevale e appartengono ai

7 vecchi riti tardomedievali che legavano l'aristocrazia al re. Solitamente protagonisti dei masque erano personaggi mitologici, dee, ninfe, la Bellezza, la GRAzia che intrecciavano danze e balli. Tra i maggiori autori di masque ricordiamo Ben Jonson che lavorò a questa produzione poetica sino al 1631, anno di rottura con lo scenografo Inigo Jones. Chi era Jnigo Jones ( )? Uno dei maggiori resposabili degli allestimenti di scenografie di corte. Si forma e passa molto tempo in Italia, dove conosce apprezza la lezione di Andrea Palladio ma frequenta anche Giulio Parigi, allievo di Buontalenti. Nel The masque of queen (1609) impiegò i periatti,quei prismi girevoli, per trasformare la scena, quindi anche quinte girevoli in Florimene (1635), quinte serliane, fisse ed angolari, unite con quinte a scorrimento laterale. Lo scorrimento delle scene avveniva solo sullo sfondo. Presto tutto questo venne fermato dalla corrente rigorista del puritanesimo. Nel 1642 vennero battuti gli Stuart e la loro azione per sostenere i teatri. Addiruttura vennero aboliti e chiusi i taetri. Solo con il ritorno della aristocrazia stuartiana si riprenderanno nuove strade favorevoli al teatro.

Richard Boyle (1695-1752) terzo conte di Burlington

Richard Boyle (1695-1752) terzo conte di Burlington Richard Boyle (1695-1752) terzo conte di Burlington Lord Burlington (1695-1752) non fu solo un mecenate ma fu anche un architetto. Nato nel 1694, nel 1714 parte per il Grand Tour per un anno, e ritorna

Dettagli

IL TESTO TEATRALE STORIA DEL TEATRO

IL TESTO TEATRALE STORIA DEL TEATRO IL TESTO TEATRALE STORIA DEL TEATRO Nascita del teatro Nasce come rito legato a celebrazioni di carattere religioso. Cerimonie sacre con cori e danze si svolgevano entro i recinti dei templi. Età antica

Dettagli

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive. Magia dell'opera.

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive. Magia dell'opera. Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive Il Barbiere di Siviglia Gioachino Rossini Edizione 2009 L edizione 2009 del progetto Magia dell

Dettagli

SCHEDA TECNICA. Trecate (NO)

SCHEDA TECNICA. Trecate (NO) Trecate (NO) SCHEDA TECNICA PALCOSCENICO Ribalta piano platea h 1,20 m Declivio palcoscenico 2,5 % Boccascena larghezza utile 10 m - altezza utile 5,50 m Profondità palcoscenico utile 10.00 m (di cui 1,70

Dettagli

BANDO DI CONCORSO TEATRALE 2014/2015. TEATRO COMUNALE di NOGARA 2015. www.compagniadellarca.com 1

BANDO DI CONCORSO TEATRALE 2014/2015. TEATRO COMUNALE di NOGARA 2015. www.compagniadellarca.com 1 TEATRO COMUNALE di NOGARA 2015 www.compagniadellarca.com 1 1. PREMESA L Associazione culturale Compagnia dell Arca in collaborazione con il comune di Nogara (VR), desidera intensificare il proprio operato

Dettagli

TEATRO. Canovacci: testi che descrivono solo la trama lasciando il dialogo e l azione scenica all improvvisazione degli attori.

TEATRO. Canovacci: testi che descrivono solo la trama lasciando il dialogo e l azione scenica all improvvisazione degli attori. TEATRO La nascita del teatro è strettamente connessa alla sfera del sacro, in particolare alle pubbliche feste e cerimonie religiose. Tale fu l origine anche del teatro greco, prima di definirsi nei due

Dettagli

TEATRIAMO 1 Festival di Teatro Emergente della Provincia di Matera

TEATRIAMO 1 Festival di Teatro Emergente della Provincia di Matera PROVINCIA DI MATERA AREA SOCIO CULTURALE Ufficio Cultura TEATRIAMO 1 Festival di Teatro Emergente della Provincia di Matera - far emergere e consolidare il teatro popolare nelle sue varie espressioni in

Dettagli

PROGRAMMA DIDATTICO SCENOTECNICA AA 2013/14. Prof. Umberto Di Nino

PROGRAMMA DIDATTICO SCENOTECNICA AA 2013/14. Prof. Umberto Di Nino PROGRAMMA DIDATTICO SCENOTECNICA AA 2013/14 Prof. Umberto Di Nino Programma Generale didattico di Scenotecnica prof. Umberto Di Nino Il Programma si articola attraverso: Lezioni teoriche- pratiche sulla

Dettagli

WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO

WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 CONTENUTI. Drammaturgia dell oggetto... 5 MODALITÀ DI SVOLGIMENTO... 7 DESTINATARI... 7 OBIETTIVI E FINALITÀ DIDATTICHE... 7 2 PREMESSA Dire

Dettagli

Festival delle Scuole 2015

Festival delle Scuole 2015 Un piccolo teatro Un grande festival Festival delle Scuole 2015 Il più grande Concorso di Teatro Scolastico d Italia un progetto partner istituzionali gemellaggi e progetti internazionali sponsor partner

Dettagli

STORIA DEL TEATRO DAL MEDIOEVO AL 700

STORIA DEL TEATRO DAL MEDIOEVO AL 700 STORIA DEL TEATRO DAL MEDIOEVO AL 700 Dal IV secolo d.c. inizia il declino del teatro. Accanto alla decadenza degli edifici teatrali, abbandonati già dal tardo impero, la condanna della Chiesa, che si

Dettagli

L Inghilterra Tudor ha visto due dei sovrani più forti che mai si siano seduti sul trono inglese: Enrico VIII e sua figlia Elisabetta I.

L Inghilterra Tudor ha visto due dei sovrani più forti che mai si siano seduti sul trono inglese: Enrico VIII e sua figlia Elisabetta I. Che cosa simboleggia la rosa dei Tudor? La rosa dei Tudor simboleggia l unione tra le famiglie inglesi dei Lancaster e degli York. Il simbolo della rosa Tudor fu il risultato del matrimonio tra Enrico

Dettagli

Il teatro a Roma e nel mondo romano

Il teatro a Roma e nel mondo romano Il teatro a Roma e nel mondo romano Il Mediterraneo Romano nel II secolo d. C. e la diffusione dei teatri nelle province romane Per quanto riguarda gli edifici teatrali romani, è necessario fare alcune

Dettagli

Riuscire a leggere il cielo notturno

Riuscire a leggere il cielo notturno Stella Polare - Il cielo del trimestre Il cielo autunnale: gennaio, febbraio e marzo 2011 di Vittorio Napoli (astronomiavisuale@infinito.it) Stella Polare Riuscire a leggere il cielo notturno vuol dire

Dettagli

l primo teatro di Cagliari - se si esclude l anfiteatro romano - sorse intorno alla metà del Settecento. Era molto piccolo (trenta palchi in tutto,

l primo teatro di Cagliari - se si esclude l anfiteatro romano - sorse intorno alla metà del Settecento. Era molto piccolo (trenta palchi in tutto, l primo teatro di Cagliari - se si esclude l anfiteatro romano - sorse intorno alla metà del Settecento. Era molto piccolo (trenta palchi in tutto, oltre al palco reale) e occupava una parte del palazzo

Dettagli

Trasformazione dello spettacolo in un opera d arte unitaria. Alterazione del sistema di relazioni che governa lo spazio scenico.

Trasformazione dello spettacolo in un opera d arte unitaria. Alterazione del sistema di relazioni che governa lo spazio scenico. La regia nacque alla fine dell 800 inizi 900 come rinnovamento estetico del teatro e come strumento di riscatto sociale e culturale per gli uomini di teatro del 900. La nascita della regia comportò l affermarsi

Dettagli

La foto di scena - G. Prisco

La foto di scena - G. Prisco Obiettivi e problematiche della foto di scena In pratica: quando si fotografa, e con quali attrezzature Documentare l evento: equilibrio tra fattori Un caso di studio: Dove andate, Softmachine? Una variante:

Dettagli

LOCALI DI PUBBLICO D.M. 19.08.1996

LOCALI DI PUBBLICO D.M. 19.08.1996 LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO D.M. 19.08.1996 CAMPO APPLICAZIONE a) Teatri (sia al chiuso che all aperto); b) Cinematografi (anche drive-in); c) cinema-teatri; d) auditori e sale convegni; e) locali di

Dettagli

STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA

STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA STORIA DELL'ARTE L'ANTICA GRECIA L'antica Grecia era divisa in tante piccole città-stato (poleis) che avevano tutte più o meno lo stesso assetto. La parte alta della città, l'acropoli, era il luogo sacro

Dettagli

L Italia e l Europa nel XVI secolo

L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia e l Europa nel XVI secolo L Italia era un paese formato da stati regionali, divisi e fragili, che nel XV secolo erano rimasti in pace a vicenda visto l accordo di Lodi del 1454. Questo equilibrio

Dettagli

Vis Comica: servi e padroni dalla Commedia dell Arte al teatro contemporaneo

Vis Comica: servi e padroni dalla Commedia dell Arte al teatro contemporaneo LABORATORIO TEATRALE uno spazio per la conoscenza Vis Comica: servi e padroni dalla Commedia dell Arte al teatro contemporaneo a cura di Lydia Biondi Con la collaborazione di Dino Ruggiero 2 febbraio 11

Dettagli

Il castello di Ferrara

Il castello di Ferrara Scuola d infanzia statale Villaggio Ina Il castello di Ferrara Un laboratorio sull arte ( Parte terza ) Premessa: il laboratorio nella scuola d infanzia dovrebbe essere il luogo privilegiato per avvicinare

Dettagli

PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI

PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 - PR. PROPEDEUTICA DEL TEATRO ED EURITMIA (1-2 ) - PR. TEATRO ED EURITMIA (3-4 -5 ) - PR. FOTOGRAFIA E DIREZIONE D ARTE. FOTO

Dettagli

Berlin Schauspielhaus di Schinkel

Berlin Schauspielhaus di Schinkel Berlin Schauspielhaus di Schinkel Berlin Schauspielhaus (1) Dopo che nel 1817 il teatro costruito da Carl Gotthart Langhans tra il 1800 e il 1802 sul Gendarmenmarkt era stato distrutto da un incendio,

Dettagli

PIMOFF - Progetto Scuole

PIMOFF - Progetto Scuole PIMOFF - Progetto Scuole Per la stagione 2015/16 il PimOff continua a portare il teatro contemporaneo nelle scuole per far conoscere agli studenti i suoi principali protagonisti (attori, registi, tecnici,

Dettagli

DIPARTIMENTO DIDATTICA E FORMAZIONE PROGRAMMAZIONE 2014/2015

DIPARTIMENTO DIDATTICA E FORMAZIONE PROGRAMMAZIONE 2014/2015 DIPARTIMENTO DIDATTICA E FORMAZIONE PROGRAMMAZIONE 2014/2015 Il Teatro dell Opera di Roma, attraverso questo Dipartimento intende avvicinare e coinvolgere i giovani all arte della Danza e della Musica

Dettagli

Il Festival di Teatro delle Scuole compie 10 anni!!!

Il Festival di Teatro delle Scuole compie 10 anni!!! Il Festival di Teatro delle Scuole compie 10 anni!!! IL FESTIVAL DI TEATRO DELLE SCUOLE È UN PROGETTO IN COLLABORAZIONE CON ASSESSORATO ALLA CULTURA E CON IL CONTRIBUTO DI Un occasione di incontro e di

Dettagli

BANDO DI CONCORSO/ RASSEGNA TEATRO SCOLASTICO. I EDIZIONE 2014 FESTIVAL T.A.S.T.E! (theatre-art-school-tourism-enjoy)- Bitonto

BANDO DI CONCORSO/ RASSEGNA TEATRO SCOLASTICO. I EDIZIONE 2014 FESTIVAL T.A.S.T.E! (theatre-art-school-tourism-enjoy)- Bitonto BANDO DI CONCORSO/ RASSEGNA TEATRO SCOLASTICO I EDIZIONE 2014 FESTIVAL T.A.S.T.E! (theatre-art-school-tourism-enjoy)- Bitonto Art.1 Il progetto (teathre-art-schooltourism-enjoy) organizzato dalla Associazione

Dettagli

COMUNE DI VERONA C.d.R. Spettacolo

COMUNE DI VERONA C.d.R. Spettacolo COMUNE DI VERONA Servizi Consulenza Tecnica Organizzativa Michele Gallo Direzione Area Cultura COMUNE DI VERONA C.d.R. Spettacolo T E ATRO C AM PLOY DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI O ttobr e 2003 D.

Dettagli

un laboratorio, tante emozioni!

un laboratorio, tante emozioni! * Metodologia ludica, interdisciplinare e creativa della musica * un laboratorio, tante emozioni! Progetti di educazione al suono e alla musica presentati da Sandro Malva Fare musica è importante. Psicologi

Dettagli

ORDINANZA ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE

ORDINANZA ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE N. 51 del Registro Ordinanze anno 2011 Oggetto: REGOLAMENTAZIONE VIE E PIAZZE COMPRESE NELLA C.D. AREA CENTRO STORICO I L D I R I G E N T E - Richiamata l Ordinanza n 31/2011, che regolamenta la c.d. Area

Dettagli

REGOLAMENTO CARAIBICI

REGOLAMENTO CARAIBICI REGOLAMENTO CARAIBICI Specialità La specialità di Coppia delle Danze Caraibiche si articolano in: Salsa cubana Salsa portoricana (New York style-mambo) Merengue Bachata Nelle categorie Gruppi e Formazioni,

Dettagli

Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali

Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali 9. Scheda Cavriana 125-137.qxp:00+01-ok+okGM 28-11-2011 0:18 Pagina 125 Parte seconda Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali 9. Scheda Cavriana 125-137.qxp:00+01-ok+okGM

Dettagli

Corso superiore di recitazione

Corso superiore di recitazione Corso superiore di recitazione Laboratorio propedeutico all'avviamento professionale 3 ore al giorno per 3 volte alla settimana 3 nuovi modi di vivere la nostra scuola: AGILITA', PROFESSIONALITA' E COMPLETEZZA

Dettagli

REGOLAMENTO. La partecipazione dei gruppi teatrali al Festival è subordinata all accettazione del seguente regolamento:

REGOLAMENTO. La partecipazione dei gruppi teatrali al Festival è subordinata all accettazione del seguente regolamento: REGOLAMENTO PREMESSA La FONDAZIONE SAN DOMENICO ( di seguito FONDAZIONE) con sede a Crema (CR) organizza la 8 Edizione della Rassegna di Teatro Amatoriale "CREMA IN SCENA". La Rassegna si terrà dal 23

Dettagli

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini 20 15 16 Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti per i bambini Gentili Insegnanti, per la seconda volta il nostro programma si presenta in una veste grafica snella e

Dettagli

Accoglienza. laboratorio per l affiatamento di gruppo rivolto alle classi prime

Accoglienza. laboratorio per l affiatamento di gruppo rivolto alle classi prime Accoglienza laboratorio per l affiatamento di gruppo rivolto alle classi prime Obiettivi generali affiatare il gruppo-classe recentemente formatosi stimolare e facilitare le relazioni superare le resistenze

Dettagli

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Shakespeare s Memories

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Shakespeare s Memories Shakespeare s Memories di regia e drammaturgia con Scenografia Costumi foto di scena produzione Christian Poggioni Christian Poggioni Christian Poggioni, Lorenzo Volpi, Ermelinda Cakalli Francesca Casati,

Dettagli

OGGETTO: Progetto OVER THE RAINBOW doposcuola educativo didattico per attività/servizio di Dopo Scuola 13.35 16.20, per l anno scolastico 2015/2016.

OGGETTO: Progetto OVER THE RAINBOW doposcuola educativo didattico per attività/servizio di Dopo Scuola 13.35 16.20, per l anno scolastico 2015/2016. Allegati n 3 SPETTABILE COMITATO GENITORI E.DANDINI e ISTITUTO COMPRENSIVO FRASCATI OGGETTO: Progetto OVER THE RAINBOW doposcuola educativo didattico per attività/servizio di Dopo Scuola 13.35 16.20, per

Dettagli

N. corsi da programmare: 2 N. allievi da formare: 30 N. allievi per corso: 15 Sede: Sassari, Nuoro Durata ore: 600

N. corsi da programmare: 2 N. allievi da formare: 30 N. allievi per corso: 15 Sede: Sassari, Nuoro Durata ore: 600 SCHEDA PROGETTO A Settore Spettacolo 1. Figura: Tecnico delle luci Elettricista teatrale (ISFOL, Ministero del Lavoro D.L. 15 marzo 2005). L elettricista teatrale è un operaio specializzato, responsabile

Dettagli

LONDRA. 23-27 Maggio 2012

LONDRA. 23-27 Maggio 2012 LONDRA 23-27 Maggio 2012 Il 23 maggio alle ore 11 prendiamo l aereo che da Pisa ci porta a Londra all aeroporto di Luton. Inizia così il nostro primo viaggio a Londra. Alle 13 atterriamo, sbrighiamo velocemente

Dettagli

ALKEOS Associazione per Fini Sociali ONLUS Alkeos_onlus@yahoo.it

ALKEOS Associazione per Fini Sociali ONLUS Alkeos_onlus@yahoo.it Razionale del progetto Si tratta del primo appuntamento di portata internazionale di una lunga serie di eventi che si apre con il 2005, in sintonia con l importante progetto realizzato dall Associazione

Dettagli

IV Edizione 2014-2015. Bando di Concorso

IV Edizione 2014-2015. Bando di Concorso IV Edizione 2014-2015 Bando di Concorso Soggetti promotori del bando Federgat (Federazione Gruppi Attività Teatrali) Fondazione Comunicazione e Cultura Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della

Dettagli

PRIMA EDIZIONE RASSEGNA TEATRALE Su il Sipario

PRIMA EDIZIONE RASSEGNA TEATRALE Su il Sipario REGOLAMENTO PRIMA EDIZIONE RASSEGNA TEATRALE Su il Sipario 1. La Rassegna o è rivolto alle Compagnie di teatro amatoriale operanti su territorio regionale della Lombardia. La Rassegna si svolgerà a Milano

Dettagli

Un T eatro dell A rte per Giacomo Puccini nei luoghi della sua ispirazione Parco Culturale della Musica di Giacomo Puccini a Torre del Lago

Un T eatro dell A rte per Giacomo Puccini nei luoghi della sua ispirazione  Parco Culturale della Musica di Giacomo Puccini a Torre del Lago IL NUOVO GRAN TEATRO ALL APERTO NEL PARCO DELLA MUSICA DI GIACOMO PUCCINI DI TORRE DEL LAGO Una grande arena da 3200 posti, un anfiteatro moderno dove si uniscono tradizione, ambiente naturale e innovazione

Dettagli

INTRATTENIMENTI NATALE 2013

INTRATTENIMENTI NATALE 2013 INTRATTENIMENTI NATALE 2013 LASCERANNO TUTTI A BOCCA APERTA! 2 PARATA NATALIZIA sui trampoli i personaggi delle fiabe di Natale 2 3 Parata di trampolieri con costumi natalizi (Babbo Natale, l albero, il

Dettagli

Ideazione e Redazione riservata Copyright Giovanni Sapere Copyright 2014 Mediamo S.r.l. Tutti i diritti riservati.

Ideazione e Redazione riservata Copyright Giovanni Sapere Copyright 2014 Mediamo S.r.l. Tutti i diritti riservati. Aggiungi un posto www.teatrodellearti.it Ideazione e Redazione riservata Copyright Giovanni Sapere Copyright 2014 Mediamo S.r.l. Tutti i diritti riservati. Indice Presentazione Il teatro delle Arti Fabbrica

Dettagli

Ristorazione & Banqueting di alta qualità

Ristorazione & Banqueting di alta qualità PROPOSTA 2015 Ristorazione & Banqueting di alta qualità IL GUSTO NELLA MIGLIORE FORMA Ricevimenti in grande stile Il gusto come concetto globale nell ospitalità. E l obiettivo che persegue la San Lucio

Dettagli

Master di II livello per scenografo-costumista del biodocumentario.

Master di II livello per scenografo-costumista del biodocumentario. Master di II livello per scenografo-costumista del biodocumentario. OBIETTIVI: il Master ha come finalità la formazione delle figure professionali ed artistiche in titolazione, che conoscano le metodologie

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DEL GRUPPO PICCOLI TARTUCHINI

REGOLAMENTO INTERNO DEL GRUPPO PICCOLI TARTUCHINI ART. 1 - Il Gruppo Piccoli Tartuchini riunisce ed organizza tutti bambini Protettori della Tartuca di età inferiore ai 12 anni. ART. 2 - Il Gruppo svolge la propria attività principalmente nei locali e

Dettagli

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17

Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Istituto Paritario S. Giuseppe Via Bazzini 10 20131 Milano Anno 17 Stampato in proprio dicembre 2008 Una lettera catechesi del cardinale Tettamanzi per gustare la gioia del Natale e raccontare la straordinaria

Dettagli

LA STORIA pagine per l insegnante Per far capire agli alunni il concetto di Storia, mostriamo loro un immagine allegorica e guidiamoli a comprenderne

LA STORIA pagine per l insegnante Per far capire agli alunni il concetto di Storia, mostriamo loro un immagine allegorica e guidiamoli a comprenderne LA STORIA pagine per l insegnante Per far capire agli alunni il concetto di Storia, mostriamo loro un immagine allegorica e guidiamoli a comprenderne la simbologia con domande stimolo: - Perché la Storia

Dettagli

Associazione Culturale Teatro ricerche. 5a Conferenza Internazionale Theatre and Drama Education Atene 17, 18, 19 Marzo 2006

Associazione Culturale Teatro ricerche. 5a Conferenza Internazionale Theatre and Drama Education Atene 17, 18, 19 Marzo 2006 2 Associazione Culturale Teatro ricerche 5a Conferenza Internazionale Theatre and Drama Education Atene 17, 18, 19 Marzo 2006 Workshop Picasso Teatro l intercultura dei linguaggi nella propedeutica alla

Dettagli

FollinFestival. Dal 14 al 23 marzo 2014 TERZA EDIZIONE. Con il patrocinio di: COMUNICATO STAMPA

FollinFestival. Dal 14 al 23 marzo 2014 TERZA EDIZIONE. Con il patrocinio di: COMUNICATO STAMPA FollinFestival Dal 14 al 23 marzo 2014 TERZA EDIZIONE Con il patrocinio di: COMUNICATO STAMPA Il FOLLINFESTIVAL (3 EDIZIONE) Festival Teatrale di Gaggiano Dopo le prime due edizione del FollinFestival

Dettagli

IL TEATRO ROMANO. Struttura architettonica

IL TEATRO ROMANO. Struttura architettonica IL TEATRO ROMANO Struttura architettonica La struttura del teatro romano (theatrum)ricava gli aspetti fondamentali della propria immagine architettonica dalla parallela figura del teatro greco. Tuttavia,

Dettagli

INFORMATIVA GENERALE SULLE MODALITA DI AFFITTO DEL TEATRO CARBONETTI DI BRONI

INFORMATIVA GENERALE SULLE MODALITA DI AFFITTO DEL TEATRO CARBONETTI DI BRONI INFORMATIVA GENERALE SULLE MODALITA DI AFFITTO DEL TEATRO CARBONETTI DI BRONI L'utilizzo da parte di terzi del Teatro Carbonetti, di proprietà del Comune di Broni e affidato in gestione ad APPI, è disciplinato

Dettagli

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, visite, incontri

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, visite, incontri Spettacoli, attività didattiche e laboratori, visite, incontri 20 14 15 Gentili Insegnanti, il programma de La Scuola all Opera si presenta da quest anno in una veste grafica diversa, più agile e colorata,

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

COMUNE DI GROTTAMMARE

COMUNE DI GROTTAMMARE COMUNE DI GROTTAMMARE 44023 PROVINCIA DI ASCOLI PICE Disciplinare d uso locali e delle attrezzature dei Teatri Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 19 del 02.02.2009 1. OBBLIGHI Il concessionario

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13. PROGETTO Musica e Teatro

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13. PROGETTO Musica e Teatro PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A. S. 2012/13 ATTIVITA EXTRACURRICULARI PROGETTO Musica e Teatro Denominazione del progetto/laboratorio Vita in palcoscenico Responsabile di progetto Rita Colella Gruppo di

Dettagli

La Squadriglia: 15 anni Seconda classe. V.C.Sq. Valentino Trento 15 anni Seconda classe Tesoriere

La Squadriglia: 15 anni Seconda classe. V.C.Sq. Valentino Trento 15 anni Seconda classe Tesoriere Primo Marzo 2007 Dalle ore 18.30 alle ore 20.00. La Squadriglia: Nome Età Classe Incarico C.Sq. Daniele Riscica 15 anni Seconda classe V.C.Sq. Valentino Trento 15 anni Seconda classe Tesoriere III Gianmarco

Dettagli

l osteria La Ricetta Due fratelli: Alessandro e Andrea Daprà, il primo un matematico, il secondo un maestro d arte.

l osteria La Ricetta Due fratelli: Alessandro e Andrea Daprà, il primo un matematico, il secondo un maestro d arte. Armonia creativa Della Corte dei Toldi, ovvero, di una esperienza di vacanza in cui l esaltazione e l armonia dei sensi sono qualcosa di irrinunciabile. Un ristorante e una residenza nell antico centro

Dettagli

MEDIOEVO significa (vuol dire) ETÀ DI MEZZO cioè in mezzo tra l'età antica e l'età moderna. (mezzo) (età) MEDIO + EVO

MEDIOEVO significa (vuol dire) ETÀ DI MEZZO cioè in mezzo tra l'età antica e l'età moderna. (mezzo) (età) MEDIO + EVO IL MEDIOEVO IL MEDIOEVO MEDIOEVO significa (vuol dire) ETÀ DI MEZZO cioè in mezzo tra l'età antica e l'età moderna (mezzo) (età) MEDIO + EVO I FATTI PIÙ IMPORTANTI ALL INIZIO DEL MEDIOEVO i barbari e i

Dettagli

Speciale Scale & Serramenti. In Puglia con le allodole. Ibiza in musica. Fascino newyorkese PRINCIPEMEDIA. idee e consigli per la tua casa

Speciale Scale & Serramenti. In Puglia con le allodole. Ibiza in musica. Fascino newyorkese PRINCIPEMEDIA. idee e consigli per la tua casa MENSILE N.140 LUGLIO 2011 3,90 dentrocasa - mensile N. 140 LUGLIO 2011 - IDEE E CONSIGLI PER LA TUA casa - EURO 3,90 Austria-Germania 9,50 Belgio-Lussemburgo-Francia-Principato di Monaco 7,50 SPAGNA 7,20

Dettagli

I bassifondi del Barocco

I bassifondi del Barocco I bassifondi del Barocco mostra 7 ottobre 2014-18 gennaio 2015 LIBRETTO RAGAZZI 7-12 anni CHE COS É IL BAROCCO? Ciao, io sono il Piccolo Ferdinando e conosco Villa Medici come le mie tasche. Se vuoi ti

Dettagli

Gianni Rigodanza STRADARIO STORICO ENCICLOPEDICO SECONDA EDIZIONE - MARZO 2014 DI CASELLE TORINESE E MAPPANO

Gianni Rigodanza STRADARIO STORICO ENCICLOPEDICO SECONDA EDIZIONE - MARZO 2014 DI CASELLE TORINESE E MAPPANO Gianni Rigodanza STRADARIO STORICO ENCICLOPEDICO DI CASELLE TORINESE E MAPPANO 1 SECONDA EDIZIONE - MARZO 2014 Alla mia famiglia. Un sogno sembra un sogno fino a quando non si comincia a lavorarci. E allora

Dettagli

Corso FARE CINEMA: L ATTORE

Corso FARE CINEMA: L ATTORE CREARE FUTURO Nuove competenze culturali e creative per lo sviluppo delle imprese e dei territori dell Emilia-Romagna colpiti dal sisma Attività formativa COLTIVARE IMMAGINARI Corso FARE CINEMA: L ATTORE

Dettagli

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana Teatrando Scuola dell Infanzia Galciana TEATRANDO (Scheda 1) La nostra scuola è inserita in una realtà ancora paesana, in cui esiste da molto tempo una tradizione di teatro e di spettacolazione di piazza.

Dettagli

CORSO DI LAUREA Architettura per il progetto sostenibile. Progetto di una scenografia L enfant et les sortilèges

CORSO DI LAUREA Architettura per il progetto sostenibile. Progetto di una scenografia L enfant et les sortilèges CORSO DI LAUREA Architettura per il progetto sostenibile Progetto di una scenografia L enfant et les sortilèges Relatore Roberto Monaco Candidato Lorena Pognant Gros Correlatori Velentina Donato, Attilio

Dettagli

altrettante volte invece, si rifugiano in comportamenti che appartengono ad dal desiderio di conoscere.

altrettante volte invece, si rifugiano in comportamenti che appartengono ad dal desiderio di conoscere. ICONOSCE PERSONAGGI ED AMBIENTI LE CONOSCENZE SARANNO VERIFICATE ATTRAVERSO LE SEGUENTI ATTIVITA 1. CONOSCENZE PREGRESSE:CHI E PETER PAN? Perché 2. DISEGNO narrare DEI PERSONAGGI: la fiaba di PETER Peter

Dettagli

PROGETTO MUSICA E BIBLIOTECA

PROGETTO MUSICA E BIBLIOTECA Scuola infanzia di PALATA PEPOLI PROGETTO MUSICA E BIBLIOTECA DI QUALCHE ANNO FA. Di W:A MOZART Il Flauto Magico Progetto musica e biblioteca Scuola dell Infanzia di Palata Pepoli Destinatari: Luogo: Durata:

Dettagli

Particolari dell affresco ritrovato nella Chiesa di San Giuliano di Faleria.

Particolari dell affresco ritrovato nella Chiesa di San Giuliano di Faleria. Particolari dell affresco ritrovato nella Chiesa di San Giuliano di Faleria. Grazie allo sforzo coordinato tra lʼamministrazione comunale e il Parroco di Faleria, si è giunti alla riscoperta di un affresco

Dettagli

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical

I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista. Musical Rimini, Centro Tarkosvkij - 31 ottobre e 1 novembre 2007 I ragazzi della Parrocchia di San Giovanni Battista presentano Musical Regia di Christine Joan in collaborazione con Don Alessandro Zavattini e

Dettagli

Salzburg Maxglan (SZG/LOWS)

Salzburg Maxglan (SZG/LOWS) (Aggiornata 2014) Salzburg Maxglan (SZG/LOWS) STORIA L aeroporto internazionale di Salisburgo si trova a circa 3 kilometri dal centro della città e nacque nel lontano 1910 quando un primo aeromobile decollò

Dettagli

Palcoscenici NOTA ESPLICATIVA ANTINCENDIO. 05.05.2003 / 107-03i

Palcoscenici NOTA ESPLICATIVA ANTINCENDIO. 05.05.2003 / 107-03i Vereinigung Kantonaler Feuerversicherungen Association des établissements cantonaux d assurance incendie Associazione degli istituti cantonali di assicurazione antincendio Palcoscenici 05.05.2003 / 107-03i

Dettagli

organizza il 2 CONCORSO NAZIONALE DI TEATRO AMATORIALE IL CEDRO D ARGENTO

organizza il 2 CONCORSO NAZIONALE DI TEATRO AMATORIALE IL CEDRO D ARGENTO La Compagnia teatrale LA COMBRICCOLA DEL BAFFO di Milano organizza il 2 CONCORSO NAZIONALE DI TEATRO AMATORIALE IL CEDRO D ARGENTO rivolto alle Compagnie di teatro amatoriale operanti su territorio nazionale.

Dettagli

SCHEDA DIDATTICA. Spettacolo Tentazioni, omaggio a Hieronymus Bosch. 1. Genere: teatro di figura, animazione a vista di marionette scolpite in legno

SCHEDA DIDATTICA. Spettacolo Tentazioni, omaggio a Hieronymus Bosch. 1. Genere: teatro di figura, animazione a vista di marionette scolpite in legno SCHEDA DIDATTICA Spettacolo Tentazioni, omaggio a Hieronymus Bosch Compagnia : Il Dottor Bostik/Unoteatro 1. Genere: teatro di figura, animazione a vista di marionette scolpite in legno 2. Testo e regia:

Dettagli

1 Navata. Intorno alle finestre, collocate nelle lunette, cornici architettoniche

1 Navata. Intorno alle finestre, collocate nelle lunette, cornici architettoniche 1 La chiesa è a unica navata scandita in sei campate sulla quale si aprono simmetricamente, con archi a tutto sesto, dodici cappelle, delle quali due fungono da accesso laterale alla chiesa. La navata

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

Città di Albino Albì REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AUDITORIUM CITTA DI ALBINO. (Approvato dal Consiglio Comunale con verbale n. 25del 23 maggio 08

Città di Albino Albì REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AUDITORIUM CITTA DI ALBINO. (Approvato dal Consiglio Comunale con verbale n. 25del 23 maggio 08 Città di Albino Albì REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AUDITORIUM CITTA DI ALBINO (Approvato dal Consiglio Comunale con verbale n. 25del 23 maggio 08 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AUDITORIUM CITTA DI ALBINO

Dettagli

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 CLASSE III D Professoressa Cocchi Monica Programma svolto di storia Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 Istituzioni,

Dettagli

LA TORRE CHE RIDE Festival Nazionale del Teatro Brillante

LA TORRE CHE RIDE Festival Nazionale del Teatro Brillante LA TORRE CHE RIDE Festival Nazionale del Teatro Brillante ARENA B. Gigli, Porto Recanati (Mc) 2^ edizione, 01-06 luglio 2013 BANDO DI CONCORSO La F.I.T.A., in collaborazione e con il Patrocinio del Comune

Dettagli

IBAN: IT32 R 05584 01600 000000068365 Intestato a: So.Ge.Te. srl Teatro Nuovo Banca Popolare di Milano

IBAN: IT32 R 05584 01600 000000068365 Intestato a: So.Ge.Te. srl Teatro Nuovo Banca Popolare di Milano La VII edizione del Festival del Teatro Amatoriale è per noi un traguardo molto importante dato che, dopo essere partiti sette anni fa circondati da un certo scetticismo, possiamo affermare di aver vinto

Dettagli

LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA

LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA Considerazioni generali Il progetto La necessità dell'arte nasce come metodologia pedagogica nell'ambito della formazione

Dettagli

MUSEI CIVICI VICENZA COMUNE DI VICENZA TEATRO OLIMPICO. Scheda Tecnica e Mappe

MUSEI CIVICI VICENZA COMUNE DI VICENZA TEATRO OLIMPICO. Scheda Tecnica e Mappe MUSEI CIVICI VICENZA COMUNE DI VICENZA TEATRO OLIMPICO Scheda Tecnica e Mappe SCHEDA TECNICA TEATRO OLIMPICO DI VICENZA P.zza Matteotti, 11 36100 Vicenza Tel. 0444.222800 Fax 0444.222804 ingresso artisti

Dettagli

ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO

ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO ALLEGATO N.1 BRIEF DI PROGETTO 1. Le origini della Fiera Ogni anno, la prima domenica di settembre, segna la ripresa dell anno pastorale della Parrocchia di Pieve di Cento. La Festa della Beata Vergine

Dettagli

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI 3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI SIGNORI E PRINCIPI Fra la metà del Duecento e il Quattrocento, nell'italia settentrionale e centrale > numerose signorie. Molti signori, dopo avere preso il potere con la

Dettagli

Il ritorno dei Burattini di Luzzati e Cereseto in stile operetta LA FAVOLA DEL FLAUTO MAGICO di W. A. Mozart

Il ritorno dei Burattini di Luzzati e Cereseto in stile operetta LA FAVOLA DEL FLAUTO MAGICO di W. A. Mozart Il ritorno dei Burattini di Luzzati e Cereseto in stile operetta LA FAVOLA DEL FLAUTO MAGICO di W. A. Mozart una favola in musica con i burattini di Bruno Cereseto disegnati da Emanuele Luzzati Con Alessandro

Dettagli

Collabor-AZIONI Progetto artistico internazionale

Collabor-AZIONI Progetto artistico internazionale Collabor-AZIONI Progetto artistico internazionale BANDO DI SELEZIONE PER SCENOGRAFI E COSTUMISTI In occasione del primo evento nell ambito di Collabor-AZIONI, che nell autunno 2014 porterà a Roma il lavoro

Dettagli

Capitolo 3. La messa in scena: costruire il sogno

Capitolo 3. La messa in scena: costruire il sogno Capitolo 3 La messa in scena: costruire il sogno NATURALISTICO LA MESSA IN SCENA PROFILMICO Il profilmico è tutto ciò che si trova davanti alla cinepresa ARTIFICIALE AMBIENTE L ambiente e le figure entrano

Dettagli

LABORATORIO DI TEATRO

LABORATORIO DI TEATRO 1 LABORATORIO DI TEATRO Premessa Oggi, forse più che nel passato, i ragazzi si affacciano in un mondo nel quale i valori e i modelli variano con la velocità della luce. I ragazzi devono crescere in fretta,

Dettagli

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO 1 Argomento FASE STORICA 1 FASE : La prima colonia marina di Ostia nacque nel 1916, su progetto dell'architetto

Dettagli

D I P L O M A. Danza J a z z

D I P L O M A. Danza J a z z Associazione Insegnanti Danza Espressioni Artistiche Viale Italia, 27 56025 Pontedera (PI) C.F. 90027080507 P. IVA 01532500509 Tel. e Fax 0587/52588 - Cell. 348/4427260 Sito: www.aid-ea.org - E mail: info@aid-ea.org

Dettagli

Aspetti legati alla prevenzione incendi, gestione delle emergenze e procedure comportamentali

Aspetti legati alla prevenzione incendi, gestione delle emergenze e procedure comportamentali Convegno di studio e approfondimento La sicurezza antincendio nelle manifestazioni temporanee. Dalla fase di allestimento alla sfilata: pubblico spettacolo ed evento privato e normative per un allestimento

Dettagli

Summer. School. Per ragazzi dai 6 ai 14 anni. School. Oxford Group è una divisione del Gruppo ISE International School of Europe

Summer. School. Per ragazzi dai 6 ai 14 anni. School. Oxford Group è una divisione del Gruppo ISE International School of Europe Summer Per ragazzi dai 6 ai 14 anni School 2014 School of Oxford Group è una divisione del Gruppo ISE International School of Europe School of PROGETTO OXFORD GROUP SUMMER SCHOOL - Scuole Statali Oxford

Dettagli

NOVARA. citta per la cultura. La cultura e una risposta all umana ricerca di conoscenza

NOVARA. citta per la cultura. La cultura e una risposta all umana ricerca di conoscenza NOVARA la La e una risposta all umana ricerca di conoscenza PER VALORIZZARE IL PATRIMONIO E INVESTIRE NELLA CONOSCENZA E NEL RISPETTO DELLA PROPRIA STORIA: Nuovo Spazio la Cultura PICCOLO COCCIA Nella

Dettagli

Compagnia delle Ombre. www.compagniadelleombre.it

Compagnia delle Ombre. www.compagniadelleombre.it Compagnia delle Ombre www.compagniadelleombre.it Chi Siamo La Compagnia delle Ombre nasce dal fortunato incontro di professionisti con diversi ruoli e competenze: registi, attori, sceneggiatori, formatori

Dettagli

ESISTO ANCORA per non dimenticare Diretto e composto da Federico Barsanti

ESISTO ANCORA per non dimenticare Diretto e composto da Federico Barsanti Con Il Patrocinio di: Assessorati alla Cultura Comuni di Seravezza, Viareggio, Forte dei Marmi, Pietrasanta, Camaior, Provincia di Lucca ESISTO ANCORA per non dimenticare Diretto e composto da Federico

Dettagli

VOLUMI E SUPERFICI IN EDILIZIA Tratto da D. Borri, Lessico Urbanistico, Ed. Dedalo, BARI

VOLUMI E SUPERFICI IN EDILIZIA Tratto da D. Borri, Lessico Urbanistico, Ed. Dedalo, BARI VOLUMI E SUPERFICI IN EDILIZIA Tratto da D. Borri, Lessico Urbanistico, Ed. Dedalo, BARI RICHIAMI DI TECNICA URBANISTICA SUPERFICIE URBANA Insieme delle superfici occupate da costruzioni ed attrezzature,

Dettagli