Fischi di carta Marzo 2014 Numero 15

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fischi di carta Marzo 2014 Numero 15"

Transcript

1 Fischi di carta Marzo 2014 Numero 15 Poesia di cinque giovani fischianti Come un'allegoria, una fanciulla appare sulla porta dell'osteria. (Alle sue spalle è un vociare confuso d'uomini e l'aspro odore del vino). Giorgio Caproni, Come un'allegoria, Borgoratti

2 Editoriale Allegoria Dopo le riflessioni sull'arte (o forse dovrei dire l'arte) dell'ultimo mese c'è un tema che vorrei trattare assieme a voi lettori e riguarda questo: le alternative. Lo spunto mi è stato dato dalla visione dello spettacolo di Ascanio Celestini, Discorsi alla Nazione, in scena a Genova lo scorso autunno e attualmente in giro per l'italia (sarà a Bologna dal 10 al 13 Aprile). Uno dei personaggi da lui interpretati è un normalissimo uomo che conduce un'esistenza decisamente mediocre, oberato dal lavoro, con una vita sentimentale logorata ed insoddisfacente, un grigiore costante attorno a lui, vessato dalla vita e perfino dal barista sotto casa. Ma, per contro a questo, egli è morbosamente arrogante e attaccato a quel nulla che possiede e quel che possiede è, in buona sostanza, una pistola. Il fatto paradossale si riscontra poi nel fatto che quest'uomo qualunque non abbia nemmeno il coraggio di usare l'arnese e che lo scopo di possedere l'arma da fuoco non sia quello del suo utilizzo, ma dell'idea stessa di possederlo e della sua possibile applicazione pratica. Così capita che, qualora si trovi in una penosa riunione d'ufficio o venga preso in giro dal barista davanti casa, lui stringa forte il calcio della pistola, immaginando un piccolo puntino rosso colante in fronte al suo antagonista e, con esso, la soluzione dei suoi problemi e soprattutto la sua rivincita. Ogni volta che il mondo gli mette un piede sulla schiena, lui si lascia schiacciare, ma nella mente apre molteplici vie di fuga, di arroganza e cattiveria, un desiderio di vendetta contro tutto e tutti (dalle ingiurie gravose alle cose più banali) che concretizza solo nella stretta attorno alla pistola e in pensieri su spari, pallottole e morti. Pensieri, esatto, astrazioni psicologiche, perché non sparare, così come il non far vedere la pistola, è una delle regole, quasi biblicamente imposte a se stesso, da rispettare assolutamente, in modo da garantirsi la via di fuga, la scappatoia. E se, appunto, la scappatoia è per definizione l'espediente attraverso cui fuggire, viene naturale chiedersi: da cosa sta scappando quest'uomo x? Da se stesso e dalla propria miserabile esistenza: egli tenta di dipingersi quadri davanti agli occhi per non vedere la propria debolezza e, anzi, cosa peggiore cova nella sua frustrazione un cruento e represso desiderio di vendetta. Ecco, dopo quest'introduzione forse troppo dettagliata, ma che serve da base e da 2 modello, desidero arrivare al punto; io mi chiedo e vi chiedo: quante pistole nascoste abbiamo che aiutano la comodità mediocre della nostra vita? Quante alternative che crediamo di possedere, porte che ci basterebbe solo aprire per cambiare la nostra vita, sono in realtà disegni che facciamo su un muro? E soprattutto perché scegliamo l'alternativa alla realtà? Il mio personalissimo e davvero modesto pensiero è che quando ciò capita è solamente per paura e per pigrizia. È decisamente più comodo arrendersi alle evidenze e ritagliarsi spazi mentali, sogni di gloria, vendetta, successo in cui godere del tepore di un alternativa che sta lì, a portata di mano, che solo a deciderla potremmo ottenerla, basterebbe stendere le dita... eppure mai nulla, eppure mai un cambio. E questo perché, se le alternative sono così facili? Forse perché non lo sono, forse perché ci vuole tutto l'umano coraggio solamente per essere onesti con se stessi, forse perché non si ha la forza di cambiare e nemmeno, a volte, si sa davvero cosa sia meglio. Nondimeno, oltre a ciò, mi sento anche di affermare che frustrati, per qualche aspetto della nostra vita, lo siamo un po' tutti, anche se in misure diverse; forse perché ci hanno insegnato che la felicità si ottiene, che è il meritato premio dopo una prova, dopo una fatica, dopo un esame, una gara e che, una volta raggiunta la si possegga come un bene, mentre bisognerebbe ricordarsi che la felicità è una cosa che accade; εὐτυχία in Greco è il ''buon accadimento'', ciò che accade bene e la stessa radice di happiness deriva da to happen: accadere. Tuttavia non apprezziamo gli sconvolgimenti tanto quanto la stabilità e le certezze, non amiamo il cambiamento, l'accadimento, perché generalmente lo intendiamo in maniera negativa, più come la μεταβολή della tragedia (''cambiamento'', in questo caso, rovinoso) che come la folgorazione paolina. A noi fanno paura i gozzaniani casi della vita, quelli che ci impongono delle scelte concrete e rifuggiamo da essi pensandoli costantemente forieri di sventura. Ora, nessuno chiaramente sta facendo un'apologia del cambiare totale su ogni piano, ché le radici sono importanti e senza di esse non si sta in piedi; quello che sto cercando di demolire è la pusillanimità delle alternative, delle scappatoie che ci costruiamo per fingere di non vedere. Perché, e qui arrivo al punto, scrivere è soprattutto questo: essere onesti e avere coraggio. Coraggio di capire e di vedere, coraggio

3 di sentire e di parlare, e, se necessario, fronteggiare il cambiamento con ciò che porta, il che non deve essere per forza un male. In fondo, il cuore è vivo quando batte e il piattume è suono di morte. Perciò concludo: non usiamo le mani per toccare armi, che notoriamente servono per distruggere, per farne Pane bianco fittizie speranze dando spazio alla nostra viltà e sprofondando nelle paure, usiamole per costruirci, sudando e faticando, ma sempre con il palpitio di chi sa di essere vivo. Alessandro Mantovani Punto e a capo Io ti vorrei, compagna che mangia il mio pane. Il tuo animo è pane bagnato, dolce, delicato ed è bastato solo scoprirsi guardarsi negli occhi, dirsi ''oh quanto vorrei...'' per sentire ancora più vivide le carezze sul volto, promesse che immaginerei, collane che sognerei non fossero solo nomi ma molto altro. E dietro a queste ho intravisto le difficoltà dei ruoli, il peso delle conseguenze e poi quello delle assenze, del mio freddo per le disanimate zone pedonali del tuo sedere a letto, battiti bitonali tonfi di martello. E noi, separati dalle ombre, ormai cuori in appello. Alessandro Mantovani E adesso aspetterò più forte che prima sotto cieli diradantisi di nubi -sole azzurro, mio mare d'osteria senza irrigidirmi nel malore che mi copre come brina. Tu muovi passi tra Colossei, archi Traianei, io i movimenti miei li compio un po' più lenti per le strade tra le torri nei corpi assiepati delle genti e se gli occhi porto non fuggo intenti ma mi fermo a quel che provo e che tu senti: -le mani sulle guance, labbra, i capelli gli occhi ridenti i tendini ardenti del mio cuore e poi il fresco delle tue dita cullate nel mio palmo, rollio di barca salmo d'amore sussurrato leggero su di un gradino di marmo, piano zero da cui riparto -dal miele dei tuoi occhi. Alessandro Mantovani 3

4 Perfezione Sulla terrazza della biblioteca Benzi, Voltri. Fuori dalla biblioteca c'è silenzio ma un silenzio così diverso un silenzio aperto ai rumori generato da esatti rumori. Il mare è più crespo per il vento che per le onde, è un vento dolce, che vive nel rimbombo delle orecchie e sulla superficie dell'acqua. Acqua di carta carta d'acqua crespa. Lui non danza. Lui non parla. Tutto raccoglie questo vento, a volo d'uccello, radente la superficie. La gente è giù nella passeggiata, bambini si scontrano e fanno rumore, una ragazza s'è pure sciolta i capelli. Ed io non ho niente da dire, non ho proprio niente da dire. Davvero niente da dire. Federico Ghillino 4

5 La Grande Bellezza1 Da giovane, ho scritto mille frasi sull'amore su una donna sulla vita che non sapevo ancora; era un tempo colorato, il domani era di altri. Ora guardo dal monumento bianco sul colle una città d'anima vacua come un bambino sorridermi in fretta: non so risponderle, non so se è vera. Non si vede più l'apparato umano in questo circo ritmico di danze e il mio sistema si perde nel ballo loro, tra un drink e un fuoco d'artificio. Da anni ogni notte entro piano in quel vuoto frenetico, dove i nulla di tutti in frantumi si mescolano, entro per dipingere in quel tutto il niente; e cantare il niente nell'orgoglio d'esservi immerso, e lottare col vuoto dall'interno, e dire di conoscerlo, d'essere il suo sovrano argentato. Cercando sempre la grande bellezza del sorriso o del pianto più veri al di là di ogni trucco da svelare ho visto cosa sono diventato: Dove piove Vieni, prendi la mia mano scivolosa tieni in equilibrio il cuoio dei miei stivali senza più suola, bagnati dei soliti passi come quest'altro mattino già fradici e non lasciarmi cadere nel marmo del portico con chi vende ombrelli quasi già rotti. Vieni, diamo il nostro sorriso da bere a questo tempo ubriaco chiede attenzione come un vagabondo un'altra sigaretta per far passare la sera racconta ancora la sua storia a volte arrabbiata a volte triste fatta di gocce e di nuvole, e guardiamo gocciolare i nostri tetti -ormai il rumore è familiare, il tempo è scandito così nell'attesa dei giornisono rovesci e risvegli, litigi tra i temporali e solo tra le schiarite i sorrisi di un attimo: ma vieni, bagniamo il tempo il giorno gli occhi di pioggia, per sapere che ovunque piova dove piove arriverà il sereno che accende già qualche altro cielo. Emanuele Pon l'ho persa, e con loro ho dimenticato da dove vengo dove andrò più tardi, ho sputato tutte le mie radici; le rimastico ora, spero in germogli. E ogni mattina a letto guardo un mare che non c'è: non so dove altro cercarmi. Emanuele Pon 1 La poesia è un omaggio a Paolo Sorrentino, regista del film La Grande Bellezza, vincitore del premio Oscar come miglior film straniero (che all'italia mancava da La Vita è Bella di Roberto Benigni). Nella poesia a parlare è Jep Gambardella, protagonista del film. 5

6 Attese Serena È bello pensare di non avere nulla di cui soffrire e non porsi il dubbio della ragione del dolore. Un poema di vorrei ho letto boccheggiando l altro giorno inumidendo le dite sui muri fradici di calde lacrime degli illusi. Sei apparsa sgargiante con capelli setosi lanciando un manto sul mio cuore in apnea. La tua formosità simpatica mi si gettava addosso vicino ai miei occhi liquefatti come cera e tremavo perdendo il senno dalla rabbia. Anche oggi non sta a me averti? Riempire lo spazio di fiato non mi occorre ad ingannare l attesa del mio turno. Non sono il cliente d un salumiere! Vorrei tastare la lapide dei miei giorni piuttosto che attendere il tuo volto oggetto di dubbi e desideri. Ti vedo uscire dal portone, ti corro incontro e mi sento un asse di legno alla deriva, ti voglio, ti parlo, ti bacio e poi il niente. M inalbero in silenzio perché tutta l attesa è risultata insapore. Ceno con fusilli e noia, è successo ancora: sul mio palmo le chiavi della tua vulva ma nulla di sereno in me, solo l immagine della mia vita nel letto d una notte all ombra dei vicoli. Andrea Pesce 6 Lasciami un bacio sulla salsedine nuda, colmami il viso con lo zefiro profumato e ti ringrazierò incrociando il naso al tuo viso e tastandoti il ventre. Trascinami sulle tue guancie fresche da nereide e io ti consacrerò prima di affogare nel centro di te naufrago arso e solo. Donami le labbra, bagna le mie flebili vorrei che tu fossi il cappio annodato al mio collo appeso, la tagliola che mi straccia i tendini nodosi e fermi. Vorrei avere il tuo ricordo come Angelo della morte per rasserenare il precipizio della fine. Attende l ora di sparire tra i profili della notte il bacio che mi dai. Dammi un ultimo desiderio poi mille anni ancora tuoi sui mie occhi spenti. Mille e altri ancora pensieri viaggiare tra i fumi gassosi di Andromeda e le porte di Bragi saggio del Valhalla. Il resto è brivido ora d una donna avuta sola. - La sera s alza, Serena, senza sapore di sete. Andrea Pesce

7 Iniziazione Freddo confortevole 33 versi per risorgere Credo che morire Sia come aver riso Tanto la notte Sino a perdere i sensi L aria immobile Tra i rami nudi Di un acero Sentirsi inclusi Nel flusso delle cose, Insensate, perfettamente Inconsapevoli Gli occhi crudi Impercettibili Di un insetto Che affonda fiducioso In un lenzuolo D acqua verde Del crudo accadere. Urla dal corpo, parole Udite da lontano Vedo vivermi E d algore silenzioso, Mentre un usignolo Sbiadisce e si perde. Ed è strano come apprezzi La stanchezza Del continuo dolce decubito Tra ansia e sonno Anche l uomo s è arreso Al suo giaciglio gelato E dolcemente vilipeso Si muore e poi subito Svegli, in un cuore lunare, Una frenata di foglie Al cielo, in qualche modo tornare A vivere La serata cosmica Delle amicizie forti E i futuri che iniziano Dal freddo si ferma E riflette, incantato Da un docile suono. È il gelo, che imprigiona Le gesta del tempo E colleziona la morte: A profumare Silvio Magnolo Con le fusa rischiose Di spiriti e cristalli Iberna di luce Gli esseri e le cose, Riflessi nell immondo Diamante della verità. L inverno rende solo Più evidenti i passaggi, Incastonando miracoli E vite invisibili, Angeli scheggiati Ma ancora impassibili. Silvio Magnolo 7

8 Le poesie dei lettori Sulla scia delle novità inserite dal numero di settembre 2013 abbiamo deciso di arricchire la nostra rubrica! L'idea di Le poesie dei lettori è nata dalle richieste di collaborazione che abbiamo ricevuto da amici, conoscenti e sconosciuti che ci hanno fatto pensare ad uno spazio dove raccogliere tutte le loro poesie. Quindi, ringraziando coloro che senza timore si sono mostrati e si mostreranno, speriamo che la nostra idea possa farvi piacere ed invitiamo chiunque sia interessato a scriverci! L'autore della prima poesia che vi presentiamo ci ha chiesto di rimanere anonimo e noi intendiamo rispettare la sua richiesta. Possiamo solo dirvi che studia Lettere Moderne presso l'ateneo genovese. A A.T. Lisbona sfavillava, mentre oscillavo tra un avenida e Alfama e Pereira ancora si affannava arrampicandosi cercando di sciogliere quel nodo di Gordio che è la morte. 8

9 Il secondo autore che vi presentiamo questo mese è Marco Silvaroli. Marco nasce a Campobasso nel Dal 2010 è a Genova, città nella quale conduce gli studi universitari. Non volendo mentire sul suo carattere e cioè, non volendo limare gli elementi anche i più spinosi che formano la sua personalità, si presenta come una persona profondamente solitaria con una forte propensione alla sedentarietà. Tale stato di equilibrio alcune volte viene frantumato da un senso di inquietudine che perseguitandolo come un demone, lo spinge a compiere lunghi vagabondaggi. Altre volte fortunatamente poche un senso di noia paralizza le sue facoltà impedendogli di svolgere le sue attività ordinarie. Si sta laureando in Storia al polo di Scienze Umanistiche. Al rito delle esequie Al rito delle esequie vedi la gente avvicinarsi ai parenti del defunto per porger loro le più sentite condoglianze. Sembrano automi che spinti da un impulso meccanico, compongono la luttuosa brigata di sguardi tristi e afflitti. Al rito delle esequie li osservi in volto, assorti nella preghiera e nell ascolto della parola: è il modo di sentirsi più vicini a chi, innanzitutto, è lacerato dalla sofferenza In realtà bramano l ora della fine per tornare agli interessi mondani e al piacere, così sensuale e di voluttà signore: vogliono chiudere quella seccante parentesi e immergersi di nuovo nel mare della gioia. Al rito delle esequie sono ipocrite quelle condoglianze, maschere di bronzo di fronte al mistero della morte. Ma tanto non importa alla salma protagonista passiva di quella commedia. L anima è già in cielo a contemplare il volto dell eterno creatore. 9

10 Ora lo sai: ho bisogno di parole. di Federico Ghillino Ultimamente mi sono trovato a rileggere per l'ennesima volta le Cento quartine di Patrizia Valduga. Sono quattrocento versi organizzati in quartine. Quartine di endecasillabi rimanti, proprio come le prime due strofe dei sonetti da 800 anni circa a questa parte. Un vero e proprio poemetto. Parliamo di un'opera scritta nel 1996, fra giugno e dicembre, come indica l'autrice stessa dopo la centesima quartina. Leggetelo e poi parliamone: parla di sesso questo libro? Se si leggesse superficialmente si potrebbe rispondere con una certa sicurezza di sì, ma leggendo a fondo e con coinvolgimento anche solo i versi che stanno in copertina (sapendo dove l'autrice li contestualizza, ovviamente) rispondereste alla mia domanda nuovamente «Sì»? Io non credo. Vogliamo dire che sia pornografia? Beh, diciamolo: vi risponderò che nella Letteratura la pornografia non è mai sperpero, e si dà il caso che questo libro lo confermi. Il sesso rientra nelle nostre vite più o meno rude che sia, più o meno affettuoso che sia e noi saremmo dei vigliacchi se non volessimo parlarne e, a maggior ragione, scriverne. Patrizia Valduga dice la propria, e lo dice con la voce della protagonista delle cento quartine, che oscilla tra monologo e dialogo col suo uomo, con tutte le vicissitudini, le contraddizioni dell'atto (quando non si sa se quello scuotersi dei sensi sia sesso o amore), e la forza rinvigorente ed esorcizzante di quell'atto (quando, forse, il possesso del corpo si vive come unica salvezza dalla solitudine, unica salvezza anche dalla peggiore persona con cui stare, che spesso diventa noi stessi). Vi ripeto: leggetelo e parliamone, una cosa che bisogna avere ben chiara in testa è quanto coraggio ci sia in un'opera come questa, sia nella scelta delle tematiche che nella forma con cui vengono sviluppate, cose su cui vorrei tornare dopo avervi parlato del libro. Ogni singola parola pronunciata o pensata dai personaggi viene detta durante il rapporto sessuale fra di essi, e c'è spazio per tante questioni personali ed emotive ben più complesse di un orgasmo femminile. Quindi è chiaro che la gretta materialità dei liquidi e degli umori sia tanto contrapposta ai pensieri ed alle corde dell'animo quanto vi sia legata. Il sesso diventa, come dicevo, via di salvezza e di sublimazione del male, anche se (come nella 78esima quartina ci viene esplicitamente detto) questa caccia è destinata a non avere prede e stragi, è una caccia che vive di sé e può soltanto continuare a vivere se non ha una 10 definitiva preda, si autoalimenta. Una condizione di vita ben complessa e che non può che affrontare in modo altrettanto complesso il sesso. Giunto a questo punto vorrei però affacciarmi ad un'altra questione, pur affine: quella della relazione tra forma e contenuto. Ho letto in vari scritti, online e non, che il caratteristico endecasillabo della Valduga che porta con sé una carica eroticopornografica così forte, è unità di misura che regola un flusso sensuale troppo potente che ha conseguentemente la necessità di essere regolato. Inoltre c'è, microscopicamente parlando, un erotismo della parola che la fa esistere in tutta la sua corposità sonora, ed è, proprio come quel sesso che si sta facendo, sensuale e ricca di significato ad un tempo, duplice. Questo aspetto è davvero pregnante, tanto da andare a riflettersi nella macrostruttura con le sonorità di endecasillabi che scivolano, endecasillabi davvero sinuosi. Vorrei proporvi una riflessione che ho fatto leggendo questo libro, una riflessione di ordine generale. Come dicevo prima Patrizia Valduga è coraggiosa a mettere insieme endecasillabi così ardenti. Bene. Lei sostanzialmente prende una cosa considerata da molti vecchia, una cosa che da alcuni è considerata rigida a tal punto da sforare nel limitante, e ci mette dentro il sesso con tutta la sua flessuosa carica interiore, no? E non si tratta di un risibile gioco sull'oscenità dell'atto, tutto è molto serio, il sesso è una cosa molto seria e di cui è giusto parlare (quest'ultima una conquista del novecento). Trascurando i moralismi e i reazionarismi, questo processo è vedere qualcosa di nuovo usando una forma passata. Usare forme tradizionali (o, per chi vuole non per me, vecchie) per vedere le cose nuove e svelarne nuovi punti di vista, con la conseguenza di sapere vedere le cose in modo più elastico. Mi sorprende quasi quanto la scelta di questa poetessa che potrebbe meramente risolversi nella speculazione letteraria sia invece foriera di concetti molto più ampi che sicuramente possono aiutare tutti a comprendere le cose in modo più profondo. Quindi io, affrontata questa questione, vi invito a riflettere sull'importanza di usare mezzi sempre nuovi (ed a volte il nuovo è il riutilizzo del vecchio ormai da molti trascurato) per analizzare i casi della vita, dai minimi e particolari ai massimi e generali, cercando, forti della varietà dei punti di vista, di comprendere tutto al meglio delle nostre capacità.

11 NEWS it.ulule.com/fischi-di-carta Ulule.com è un sito europeo che si occupa di crowdfounding, ovvero uno spazio online che consente a chiunque di proporre un progetto che, chi desidera, può finanziare attraverso un'offerta online in cambio di una ricompensa. Noi vogliamo tentare la via del crowdfounding ed al link che vedete più in alto potete trovare il nostro progetto. Per donare basta accedere col proprio account Facebook o iscriversi direttamente al sito Ulule. Essendo la nostra rivista totalmente autofinanziata ed autoprodotta, abbiamo ancora più bisogno del vostro sostegno, del vostro passaparola e delle vostre donazioni per ampliare e migliorare sempre di più la quantità e la qualità dei contenuti. Seguiteci per aggiornamenti! Grazie a tutti! Giovedì 27 marzo Stanza della Poesia Palazzo Ducale (Piazza Matteotti 78r, Genova) ore preview del numero di aprile con la partecipazione di Joel Cathcart, polistrumentista irlandese 11

12 Contatti Per lodi, insulti, consigli, proposte, domande e quant'altro potete contattarci a questa mail. Usiamo un solo indirizzo in comune, perciò se qualcuno volesse contattare uno soltanto di noi deve semplicemente specificarlo. Grazie! Tutti gli arretrati sono liberamente consultabili all'indirizzo Fischi di carta è fondata ed animata da: Federico Ghillino autore di Rintocchi d'ombra (Habanero, 2011) e Corrosione (Habanero, 2013) Silvio Magnolo autore di Guglie di vento (Ibiskos Editrice, 2013) Alessandro Mantovani membro della Società dei Masnadieri (www.facebook.com/societadeimasnadieri) autore di Dalla Parte della Notte (Noirmoon, 2013) Andrea Pesce autore di gebenut (Ibiskos Editrice, 2013) Emanuele Pon membro della Società dei Masnadieri (www.facebook.com/societadeimasnadieri) autore di Dalla Parte della Notte (Noirmoon, 2013) Fischi di carta è illustrata da: Sara Traina per contattarla direttamente scrivete all'indirizzo 12

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

L'indifferenza. Mi manca il coraggio di guardarti negli occhi. Nel piazzale davanti alla scuola, nei suoi corridoi affollati,

L'indifferenza. Mi manca il coraggio di guardarti negli occhi. Nel piazzale davanti alla scuola, nei suoi corridoi affollati, L'indifferenza Mi manca il coraggio di guardarti negli occhi. Nel piazzale davanti alla scuola, nei suoi corridoi affollati, nei suoi bagni che odorano di fumo di sigarette aspirate avidamente hai subito

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso.

Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso. Anna Contardi Ass.Italiana Persone Down www.aipd.it Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso. Esperienze di educazione sessuale per adolescenti con disabilità intellettiva Premessa Esisteun diritto alla

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Pompei, area archeologica.

Pompei, area archeologica. Pompei, area archeologica. Quello che impressione è l atteggiamento di queste persone nell ultimo momento di vita. Cercano di coprirsi da qualcosa. Si intuisce che il motivo principale della causa è il

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina Voce fuori campo: Nell ora presente,noi siamo forse alla vigilia del giorno nel quale l Austri si butterà sulla Serbia e dall ora l Austria e la Germania gettandosi sui serbi e sui russi è l Europa in

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29

Scritto da Simona Straforini Martedì 03 Marzo 2015 11:27 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 15:29 Sono qui da 15 giorni e ho già avuto il primo grosso scombussolamento emotivo: un ondata di dubbi, paure, rabbia, senso di inadeguatezza, solitudine e chi più ne ha, più ne metta. Il tutto stimolato da

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

INDICE GEOLOGIA PIANO ANTISISMICO EDIFICI LESIONATI VOLONTARIATO AQUILA OGGI PROTEZIONE CIVILE CONFERENZA

INDICE GEOLOGIA PIANO ANTISISMICO EDIFICI LESIONATI VOLONTARIATO AQUILA OGGI PROTEZIONE CIVILE CONFERENZA LA 2Cs PRESENTA.... INDICE GEOLOGIA PIANO ANTISISMICO EDIFICI LESIONATI MONUMENTI VOLONTARIATO AQUILA OGGI PROTEZIONE CIVILE CONFERENZA 14 NOVEMBRE 2009 ITIS G.MARCONI-VERONA Incontro con Chiara Nardi,

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA Associazione culturale per la promozione del Teatro Musicale contemporaneo P.Iva 04677120265 via Aldo Moro 6, 31055 Quinto di Treviso - Tv IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA TERZA VERSIONE autore:

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

poesie del rispetto Le muse per una città che si vuole bene

poesie del rispetto Le muse per una città che si vuole bene Una parola sola è come muta Pensiamo le parole: una a una, una parola sola è come muta, ombra d assenza, eco di silenzio. Anche quando è nobile, un nome, la parola assoluta di qualcuno, se è sola, si affanna,

Dettagli

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso

AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso Anna Contardi e Monica Berarducci Aipd Associazione italiana persone down AmiciziA, Amore, sesso: parliamone Adesso imparare A conoscere se stessi, Gli AlTri, le proprie emozioni collana Laboratori per

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

Giovani poeti crescono.

Giovani poeti crescono. Giovani poeti crescono. L amicizia Passa un aereo Passa un treno Ma cosa si portano sul loro sentiero? E un qualcosa di luminoso Sarà la notte che fugge via o forse solo la vita mia?. Ora ho capito che

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto

«Mamma, dopo che il dottore ti ha detto Indice Cominciamo 7 La curiosità di Alice 9 Un po di imbarazzo 25 Innamorarsi 43 Fare l amore 55 Concepimento 71 Gravidanza 83 La nascita 95 Il nostro corpo: le donne 111 Il nostro corpo: gli uomini 127

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

ANYWAY - IN NESSUN MODO

ANYWAY - IN NESSUN MODO ANYWAY - IN NESSUN MODO Non voglio sapere che devo morire Non avrò bisogno di sapere che devo provare Non imparerò mai come muovermi a tempo Non riesco a sentirlo in nessun modo Non terrò gli occhi aperti

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Schede operative per fanciulli dai 3 ai 6 anni Libricino di.

Schede operative per fanciulli dai 3 ai 6 anni Libricino di. Schede operative per fanciulli dai 3 ai 6 anni Libricino di. Le schede sono divise in due sezioni: La prima riporta la frase del Vangelo propria della domenica, il disegno da colorare relativo all opera

Dettagli

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana

il piacere muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana il piacere di muoversi non ha età Progetto Integrato per la Promozione della Salute nella Popolazione adulta e anziana Muoviti per la salute Scienziati, medici ed esperti di problemi legati all età anziana

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta

revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta revisionato il 17 novembre 2013 - a cura di Antonio d'amore, Psicologo e Psicoterapeuta Nel corso del primo anno : - riconosce il nome proprio; - dice due-tre parole oltre a dire mamma e papà ; - imita

Dettagli

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI RIVA DEL GARDA, 14 NOVEMBRE 2013 IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI Dott.ssa Mara Marchesoni Hospice Amedeo Bettini Medico Da soli o insieme Tutte le persone sono diverse

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori Il Principe Mezzanotte Scheda di approfondimento Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori La Compagnia Teatropersona ha deciso di creare queste schede per dare l opportunità alle

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2

Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Una parola per te Proprietà letteraria riservata 2015 RCS Libri S.p.A., Milano Originariamente pubblicato da Casa Editrice San Rafaele nel 2010. ISBN 978-88-915-1545-2 Prima edizione Fabbri Editori: aprile

Dettagli

Collana: Libri per bambini

Collana: Libri per bambini La Madonna a Medjugorje appare SHALOM Collana: Libri per bambini Testi e illustrazioni: Editrice Shalom Editrice Shalom 25.06.2014 33 o Anniversario delle apparizioni a Medjugorje ISBN 9788884043498 Per

Dettagli

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI.

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SITUAZIONE: L insegnante invita i bambini a rispondere ad alcune domande relative all ombra. Dopo aver raccolto le prime

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 questionario di gradimento PROGETTO ESSERE&BENESSERE: EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 classi prime e seconde - Scuola Secondaria di I grado di Lavagno CLASSI PRIME Mi sono piaciute perché erano

Dettagli

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina IRINA E GIOVANNI La giornata di Irina La mia sveglia suona sempre alle 7.00 del mattino: mi alzo, vado in bagno e mi lavo, mi vesto, faccio colazione e alle 8.00 esco di casa per andare a scuola. Spesso

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

M I S T E R I D E L D O L O R E

M I S T E R I D E L D O L O R E M I S T E R I D E L D O L O R E Mio Dio, dona a tutti, a tutti gli uomini, la conoscenza di te e la compassione dei tuoi dolori. Le rosaire. Textes de, Monastère de Chambarand, Roybon 2009, p. 27 1. L

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito

Vivere il Sogno. Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito Vivere il Sogno Vivere è bello, vivere bene è meglio!!! Diventa fan su Facebook: Tutte le novità da subito VIVERE IL SOGNO!!! 4 semplici passi per la TUA indipendenza finanziaria (Il Network Marketing)

Dettagli