N O T I Z I A R I O D E L C O M U N E D I F O L G A R I A. Autorizzazione Tribunale di Rovereto N. 72 del

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "N O T I Z I A R I O D E L C O M U N E D I F O L G A R I A. Autorizzazione Tribunale di Rovereto N. 72 del 14.3.1977"

Transcript

1 direttore responsabile: ALBERTO TAFNER Autorizzazione Tribunale di Rovereto N. 72 del Fotocomposizione e Stampa: Publistampa Pergine sped. in abb. post. - art. 2 comma 20/C - Legge 662/96 - Filiale di Trento - taxe perçue Agenzia di Folgaria N O T I Z I A R I O D E L C O M U N E D I F O L G A R I A Anno 32 N. 3 DICEMBRE 2008

2 Buon Natale e Felice Anno Nuovo Questo numero di Folgaria Notizie esce in versione ridotta per porgere gli auguri dell Amministrazione comunale. Il tradizionale calendario della Croce Rossa Italiana di Folgaria potrà essere ritirato presso gli uffici comunali. NOVITÀ È consultabile sul sito dell Azienda per il Turismo degli Altipiani il bollettino nivometeorologico degli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna La Redazione invita tutti i cittadini a fornire il proprio contributo a Folgaria Notizie con opinioni, suggerimenti, idee, critiche, poesie, racconti... Scriveteci! Ci riserveremo di valutare attentamente tutti gli scritti che ci perverranno. FOLGARIA NOTIZIE, stampato in 2200 copie, viene inviato gratuitamente a tutte le famiglie del comune di Folgaria ed ai cittadini residenti ed emigrati; inoltre viene spedito a vari enti ed organismi fuori comune. IL COMITATO DI REDAZIONE È FORMATO DALLA GIUNTA COMUNALE I Gruppi consiliari presenti in Consiglio comunale hanno a disposizione uno spazio autogestito per i loro interventi. INFORMAZIONI PRESSO IL MUNICIPIO Il Folgaria Notizie è stampato su carta ecologica con cellulosa sbiancata in assenza di cloro, proveniente da coltivazioni programmate

3 ELEZIONI PROVINCIALI A maggio si torna a votare Coronato dalla nomina in Giunta Provinciale il successo elettorale del Sindaco Alessandro Olivi Al Vicesindaco Maurizio Toller la reggenza sino alle nuove elezioni Il numero natalizio del Folgaria Notizie giunge alle stampe all indomani delle dimissioni del Sindaco Alessandro Olivi in conseguenza dell incarico assunto nel governo della Provincia Autonoma di Trento. Dopo 15 anni gli altipiani dispongo - no nuovamente di un proprio rappresentante nelle istituzioni provinciali. Non era un risultato scontato, anzi l ine sorabile legge dei numeri rendeva difficile l impresa in quanto un ter ritorio che esprime meno dell 1% della po polazione provinciale con le sole proprie forze non riesce ad affermarsi su scala più ampia. Invece il voto com patto di Folgaria, Lavarone e Luserna assieme ad un trasversale consenso nei posti più disparati del Trentino con valori particolarmente significativi a Rovereto ed in Vallagarina, hanno consentito al nostro Sindaco di valicare le preferenze ed essere eletto nel Consiglio Provinciale. È il merito dell impegno e dell esperienza maturata in 18 anni di militanza nell amministrazione comunale di Folgaria, di cui 13 nella carica di Sindaco, svolta con autorevolezza, con grande capacità di guida politica e di sintesi dei processi. È anche però il risultato di una comunità, la nostra, che ha saputo proporsi sull esterno come modello positivo meritando fiducia ed approvazione. L esito è stato ulteriormente valorizzato dalle scelte del Presidente della Provincia Lorenzo Dellai che nel comporre la nuova Giunta ha conferito ad Alessandro Olivi l incarico di assessore all industria, artigianato e commercio, competenze estremamente importanti e delicate in un momento di grande difficoltà dell economia ALESSANDRO OLIVI Assessore provinciale all industria, artigianato e commercio COMPETENZE: incremento della produzione industriale, ivi comprese le aree per il potenziamento industriale miniere, cave e torbiere artigianato commercio (esclusi gli interventi per la promozione e la commercializzazione dei prodotti trentini a favore delle imprese singole e associate) INDIRIZZO: Via Trener, 3 - Melta TRENTO tel fax

4 2 ELEZIONI PROVINCIALI 2008 mondiale. Ad Alessandro Olivi giungano le congratulazioni e l augurio di buon lavoro anche da parte della redazione di Folgaria Notizie, nella convinzione che saprà svolgere con altrettanta determinazione il ruolo assegnatogli. Siamo sicuri che saprà anche mantenere un solido legame con il territorio che lo ha lanciato, facendosi portavoce, pur nella dimensione provinciale dell incarico, di quell attenzione particolare per promuovere opportunità di sviluppo so - cio-economico nelle comunità periferiche di montagna. Le dimissioni del Sindaco Olivi han - no comportato la fine anticipata del mandato amministrativo nel comune ELEZIONI PROVINCIALI VOTI DI LISTA Folgaria Municipio Folgaria Scuola Media (comprende anche gli elettori di Costa) Mezzomonte Serrada (comprende anche gli elettori di Guardia) San Sebastiano Carbonare (comprende anche gli elettori di Nosellari) Totale SERGIO DIVINA NERIO GIOVANAZZI LORENZO DELLAI GIANFRANCO VALDUGA REMO ANDREOLLI AGOSTINO CATALANO Lista Fassa ,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% Autonomisti popolari ,40% 0,19% 0,00% 0,00% 0,00% 1,50% 0,38% Inquilini case popolari ,20% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,05% La Destra ,60% 0,56% 0,00% 0,54% 1,55% 0,75% 0,66% Lega Nord ,24% 13,43% 9,15% 7,03% 10,36% 7,52% 10,10% Pensionati ,00% 1,12% 0,65% 1,62% 1,04% 1,88% 1,20% PDL ,46% 17,35% 8,50% 8,65% 4,15% 4,89% 12,02% Valli Unite ,20% 2,99% 2,61% 0,54% 0,00% 0,38% 1,26% Fiamma Tricolore ,00% 0,93% 0,65% 1,08% 0,52% 0,38% 0,55% Civica Divina ,42% 6,90% 0,65% 2,70% 2,59% 4,89% 4,53% Giovani per il Trentino ,40% 0,37% 1,31% 4,86% 0,52% 5,26% 1,64% Amministrare il Trentino ,80% 0,37% 11,11% 3,24% 0,00% 5,64% 2,40% PATT ,43% 5,04% 6,54% 2,16% 16,06% 12,78% 7,81% Leali al Trentino ,20% 0,75% 0,65% 0,00% 0,00% 0,00% 0,33% Italia dei Valori ,01% 0,75% 1,31% 2,16% 0,52% 1,50% 1,37% PD ,78% 44,40% 47,06% 59,46% 58,03% 42,86% 47,73% UPT ,82% 3,17% 7,84% 3,78% 4,15% 4,89% 4,70% Verdi ,21% 0,56% 1,31% 0,54% 0,52% 1,13% 1,42% UAL ,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% Comunisti italiani ,40% 0,37% 0,00% 1,08% 0,00% 0,75% 0,44% Democratici per il Trentino ,21% 0,56% 0,00% 0,00% 0,00% 2,26% 1,09% La sinistra ,20% 0,19% 0,65% 0,54% 0,00% 0,75% 0,33% TOTALE Schede bianche Schede nulle

5 ELEZIONI PROVINCIALI di Folgaria con la conseguente necessità di affrontare nella prossima primavera (molto probabilmente nel mese di maggio) il passaggio elettorale dell elezione diretta del nuovo Sindaco e del nuovo Consiglio comunale. In questi mesi di transizione la guida del Comune compete al Vicesindaco Maurizio Toller, che come reggente subentra nei compiti e nelle funzioni prima svolte da Olivi. Spetterà a lui portare a compimento la parte finale del programma amministrativo che contempla in particolare l appalto di alcune importanti opere pubbliche (completamento palaghiaccio, ampliamento campo golf, rotatoria di Via Cadorna, sdoppiamento acque di Serrada), l adozione definitiva della variante urbanistica concernente il sistema della ricettività alberghiera e l approvazione dello statuto della Comunità degli Altipiani. Poi si tornerà a votare ed indipendentemente dalle proposte che saranno in campo, riteniamo che se la comunità riuscirà ad esprimere quel senso di unità e di appartenenza, di coesione ed orgoglio territoriale dimostrato anche nell appuntamento elettorale autunnale, potranno ulteriormente consolidarsi le prospettive di crescita e sviluppo. ELEZIONI PROVINCIALI VOTI DI PREFERENZA AD ALESSANDRO OLIVI Folgaria 731 Lavarone 126 Luserna 40 Alta Valsugana 86 (Lavarone e Luserna escluse) Rovereto 1055 Vallagarina 766 (Rovereto e Folgaria escluse) Alto Garda e Ledro 92 Trento 256 Valle dell Adige 45 (Trento escluso) Bassa Valsugana e Tesino 27 Giudicarie 28 Primiero 4 Val di Fiemme 1 Val di Fassa 0 Val di Non 59 Val di Sole ELEZIONI PROVINCIALI VOTI AI CANDIDATI PRESIDENTE Folgaria Municipio Folgaria Scuola Media (comprende anche gli elettori di Costa) Mezzomonte Serrada (comprende anche gli elettori di Guardia) San Sebastiano Carbonare (comprende anche gli elettori di Nosellari) Totale SERGIO DIVINA ,15% 43,45% 22,08% 22,22% 19,90% 23,19% 30,81% NERIO GIOVANAZZI ,54% 0,72% 12,34% 8,47% 0,51% 10,51% 4,07% LORENZO DELLAI ,42% 54,76% 64,94% 67,72% 79,59% 62,68% 63,27% GIANFRANCO VALDUGA ,38% 0,36% 0,00% 1,06% 0,00% 0,72% 0,42% REMO ANDREOLLI ,31% 0,54% 0,00% 0,00% 0,00% 2,17% 1,11% AGOSTINO CATALANO ,19% 0,18% 0,65% 0,53% 0,00% 0,72% 0,32% TOTALE Schede bianche Schede nulle

6 4 PROGRAMMA DI GOVERNO Stato di attuazione del programma di governo Il Vicesindaco reggente le funzioni di Sindaco e la giunta comunale illustrano lo stato di attuazione del programma di governo in sintesi: Conclusione della vertenza giudiziaria denominata Causa Lastarolla con la firma in data 24 ottobre 2008 dell atto di conciliazione tra il Co - mune di Lastebasse e il Comune di Folgaria. Istituzione dell asilo nido con l ap - prestamento dei locali che sono stati ricavati al piano terra della scuola materna e inaugurazione della nuo - va struttura domenica 28 settembre Importante contributo del Comune nel finanziamento delle sistemazioni esterne della Casa di Riposo e dell aumento dei posti letto volto ad ottenere una maggiore autonomia nella gestione degli accessi privilegiando gli anziani non autosufficienti residenti sul territorio. Positivi risultati nel sostegno al volontariato e nella collaborazione con le Associazioni locali nonché all assegnazione della nuova sede alla Banda Folkloristica di Folgaria. Approvazione della variante al P.R.G.I. per l adeguamento dello stesso alla L.P n. 16 che ha visto l individuazione delle aree residenziali mantenendo le caratteristiche paesaggistiche-ambientali del territorio comunale, contenendo il consumo nei limiti dell effettiva necessità abitativa legata alla prima abitazione e quindi alla popolazione effettivamente insediata, privilegiando unicamente alloggi destinati alla residenza ordinaria e favorendo il riutilizzo del patrimonio abitativo esistente. Pubblicazione dell avviso preventivo per l assegnazione dei lotti comunali piano attuativo Oanzi e prossima predisposizione bando d asta per l assegnazione degli stessi. Approvazione della prima variante al Piano Urbanistico con previsione Venezia : stretta di mano tra il Sindaco di Folgaria Alessandro Olivi ed il Sindaco di Lastebasse Davide Giacon subito dopo la firma dell atto di conciliazione a chiusura della causa Lastarolla

7 PROGRAMMA DI GOVERNO 5 Folgaria : inaugurazione dell asilo nido Il Vicesindaco reggente le funzioni di Sindaco Maurizio Toller di un notevole sviluppo della ricettività alberghiera recependo, ove possibile, gli studi specifici di ristrutturazione alberghiera, sia in termini di ampliamento che, soprattutto, di riqualificazione. Completamento del Centro Multiservizi di Mezzomonte e realizzazione della nuova area di servizi adiacente il Campo Sportivo. Realizzazione del Centro Raccolta Materiali di Carbonare. Progetto dei lavori di acquisto ed apprestamento dell area produttiva in località Pragrande di Carbonare con vendita dei singoli lotti di terreno per la realizzazione dei nuovi stabilimenti per le attività artigianali. Presentazione in Provincia del progetto di riorganizzazione dell area sportiva in località Pineta consistente nell ampliamento degli spogliatoi, realizzazione di tribune e sistemazione dei campi tennis. Realizzazione del percorso ciclo-pe - donale denominato Passeggiata nel Sole che si estende nella zona del biotopo e del Santuario Madonna delle Grazie. Predisposizione del progetto di realizzazione di un percorso, con valenza sia estiva che invernale, di collegamento tra gli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna e l Alto pia no di Asiago, che si svilupperà su un tracciato di circa 70 km in buona parte su itinerari esistenti. Miglioramento della viabilità con interventi significativi di prossimo appalto per l allargamento della S.S. 350 a Mezzomonte, per la realizzazione della rotatoria tra Costa e Folgaria all imbocco di via Cadorna con collegamento tramite marciapiede a quella sottostante. Predisposizione di un protocollo con la Provincia per l area di partenza dal Palasport - Palaghiaccio della sta - zione di collegamento con l area sciabile del paese di Folgaria e collocazione di nuovi parcheggi e di spazi per il tempo libero. Attuazione di opere pubbliche e servizi primari come la rete acquedottistica improntata a garantire un approvvigionamento idrico sicuro e di qualità; sottoservizi con opere igienico-sanitarie per l immissione dell intero flusso dei reflui provenienti da Serrada a Mezzaselva nel

8 6 PROGRAMMA DI GOVERNO depuratore di Carpeneda; prossimi lavori di sistemazione dei cimiteri di S. Sebastiano, Nosellari e Mezzomonte; finanziamento dei lavori di ampliamento del campo da golf in località Passo Sommo-Malga Schwenter; finanziamento provinciale del lotto finale di completamento del Palaghiaccio per ,00; opere di ripavimentazione e arredo urbano del territorio, lavori di rifacimento e sistemazione dei marciapiedi a Folgaria, Costa e Carbonare e di manutenzione straordinaria e realizzazione di nuovi piccoli tratti della rete di illuminazione pubblica. Adozione di un sistema di gestione ambientale per il perseguimento di un miglioramento continuo, teso alla riduzione delle incidenze am - bientali delle attività economiche presenti sul territorio, che ha visto il riconoscimento pubblico del Co - mune di Folgaria attraverso il conseguimento della certificazione am - bientale. Esiti positivi delle aste per la vendita del legname degli Altipiani con buone entrate nel bilancio comunale. Prosecuzione del lavoro del tavolo di concertazione del Piano dei Centri Storici con U.C.T. e CAT Imprese per il riconoscimento del marchio Centriamo Folgaria. Nelle prossime stagioni sono in programma sull Altopiano grandi eventi come i Campionati Mondiali Studenteschi 2010 di Sci Alpino e Nordico per i quali è stata costituita l associazione organizzatrice oltre ad altre importanti iniziative quali i Campionati Italiani Studenteschi 2009, il Trofeo del Barba con l acquisto del Marchio, nonché i Campionati Trentini 2009 categoria ragazzi ed allievi di Sci Alpino. Nei prossimi mesi verrà portato all esame dei rispettivi Consigli Comunali lo Statuto della Comunità di Valle degli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna. La nuova Comunità, che è la più piccola tra tutte quelle riconosciute, avrà titolarità nella pianificazione del territorio, nello sviluppo economico, nelle decisioni sui servizi primari alla persona, oltre alla capacità di contrattazione con la Provincia e con le altre Comunità. Interventi volti al risparmio energetico ed in particolare introduzione dei moduli fotovoltaici nelle strutture pubbliche, in primis il Palaghiaccio. Realizzazione tra i Comuni di Folgaria, Lavarone e Luserna e la Provincia Autonoma di Trento di un progetto di valorizzazione e messa in rete dei siti della Grande Guerra ed in particolare di Forte Cherle a Folgaria, Forte Belvedere/Gschwent a Lavarone e Forte Lusern a Lu - serna. Anche per effetto degli schianti ottima l entrata dal legname registrata nel 2008

9 BILANCIO DI PREVISIONE ANNO Bilancio tecnico in attesa del rinnovo degli organi comunali Nel documento di programmazione finanziaria ampio spazio alle opere pubbliche di prossimo appalto Il bilancio di previsione 2009 all attenzione del Consiglio co - munale nei giorni antecedenti le festività natalizie ha natura prevalentemente tecnica, in quanto da un lato gli enti locali trentini sono in attesa di conoscere le risorse loro trasferite con l assestamento del bilancio provinciale annunciato entro la primavera e dall altro lato, dovendo il Comune di Folgaria rinnovare nei prossimi mesi i propri organi di governo, si è ritenuto di non ingessare la programmazione finanziaria, affidando alla nuova amministrazione il compito di calibrare nel dettaglio priorità e scelte di intervento. Sono state perciò inserite a bilancio tutte quelle opere ormai prossime all appalto, mentre per quanto riguarda gli investimenti minori, finanziati soprattutto con risorse proprie di entrata, sono stati creati centri di spesa ad ampio raggio, senza vincolo di destinazione, che consentono una maggiore flessibilità gestionale. LAVORI PUBBLICI PROSSIMI ALL APPALTO Sono ai blocchi di partenza le procedure per l assegnazione dei lavori del lotto finale del palaghiaccio, dell ampliamento del campo golf, della rotatoria di Via Cadorna e dello sdoppiamento delle acque di Serrada che da sole contabilizzano quasi 11 milioni di euro. OPERE MINORI Ammontano a circa 1 milione e mezzo gli stanziamenti complessivi per gli in - terventi nel settore della viabilità, del- ENTRATE 2009 Titolo I Entrate tributarie ,00 6,80% Titolo II Entrate derivanti dai trasferimenti ,00 9,44% dello Stato, delle Regioni e di altri Enti del settore pubblico Titolo III Entrate extratributarie ,00 10,66% Titolo IV Entrate per alienazione ed ,00 55,73% ammortamento dei beni patrimoniali, per trasferimento di capitali e per riscossione di crediti Titolo V Accensione di prestiti ,00 10,18% Avanzo di amministrazione ,00 7,19% TOTALE ,00 100,00% SPESE 2009 Titolo I Spese correnti ,00 25,29% Titolo II Spese in conto capitale ,00 65,44% Titolo III Spese per rimborso di prestiti ,00 9,27% TOTALE ,00 100,00% PRINCIPALI INVESTIMENTI 2009 Funzioni generali Trasferimento al Comune di Lastebasse di amministrazione a seguito atto di conciliazione (quota anno 2009) ,00 Gestione beni demaniali e Rimborso sul fondo forestale per utilizzazioni boschive ,00 patrimoniali Manutenzioni straordinarie strade forestali ,00 Servizi generali Contributo per restauro e risanamento Chiesa di Carbonare ,00 (terza tranche) Istruzione pubblica Riqualificazione energetica scuola materna ,00 e asilo nido di Folgaria Sport e ricreazione Lotto finale di completamento del Palaghiaccio ,00 Lavori di ampliamento a 18 buche campo da golf ,00 Realizzazione e manutenzione straordinaria vari impianti sportivi ,00 Viabilità e trasporti Rotatoria circonvallazione all altezza di Via Cadorna ,00 Interventi di realizzazione e manutenzione straordinaria viabilità ,00 Manutenzioni straordinarie impianti di illuminazione pubblica ,00 Gestione del Sdoppiamento acque meteoriche di Serrada ,00 territorio e Manutenzioni straordinarie acquedotti (intercomunale e comunale) ,00 dell ambiente Manutenzioni straordinarie fognature ,00 Realizzazione piazzole R.S.U ,00 Manutenzioni straordinarie arredo urbano e parchi gioco ,00 Acquisto e rinnovo di attrezzature per arredo urbano, spazi verdi ,00 e parchi gioco Asilo nido Sistemazione area esterna ed altri completamenti ,00 Cimiteri Ampliamento e sistemazione cimitero di Nosellari ,00 Perizia suppletiva e di variante cimitero di San Sebastiano ,00 Energia elettrica Costruzione centralina idroelettrica a valle del depuratore di Carpeneda ,00

10 8 BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2009 l illuminazione pubblica e della manutenzione straordinaria acquedotti. SETTORE ENERGETICO Tra gli aspetti qualificanti segnaliamo la riqualificazione energetica della Scuola Materna di Folgaria ( euro in attesa di finanziamento provinciale) comportante la coibentazione termica dell edificio, la sostituzione di tutti i serramenti, l installazione dei pannelli solari e la centralina idroelettrica a valle del depuratore di Carpeneda ( euro) per la quale è stata definita una intesa di massima con la Provincia. FISCALITÀ COMUNALE Nessuna modifica è stata apportata all I.C.I. ed anche le tariffe del servizio rifiuti ed acquedotto sono state sostanzialmente confermate nelle misure già ora vigenti. OPERE IN ESECUZIONE DIRETTA DELLA P.A.T. Il 30 settembre 2009 il Servizio Opere Stradali ha appaltato all impresa Principe S.r.l. di Imperia i lavori per l allargamento dell ultimo tratto della strada Mezzomonte - Guardia. COMPOSIZIONE SPESA CORRENTE Spese per il personale ,00 31,53% Acquisto di beni di consumo e/o di materie prime ,00 10,32% Prestazione di servizi ,00 47,45% Utilizzo beni di terzi ,00 0,18% Trasferimenti ,00 4,49% Interessi passivi e oneri finanziari diversi ,00 2,95% Imposte e tasse ,00 2,90% Oneri straordinari della gestione corrente 1.000,00 0,02% Ammortamenti di esercizio Fondo svalutazione crediti 5.000,00 0,08% Fondo di riserva 5.000,00 0,08% ,00 100,00% COMPOSIZIONE SPESA IN CONTO CAPITALE Acquisizione di beni immobili ,00 74,00% Espropri e servitù onerose ,00 1,03% Acquisto beni specifici per realizzazioni in economia ,00 5,61% Utilizzo beni di terzi per realizzazioni in economia Acquisto di beni mobili, macchine ed attrezzature ,00 1,71% tecnico-scientifiche Incarichi professionali esterni ,00 1,62% Trasferimenti di capitale ,00 16,03% Partecipazioni azionarie Conferimenti di capitale Concessione di crediti e anticipazioni ,00 100,00% L importo di aggiudicazione ammonta ad euro ,25, rispetto alla base di appalto di euro ,30, per un importo totale dell opera comprensivo delle somme a disposizione pari ad euro Il medesimo Servizio provinciale ha concluso la progettazione definitiva della rettifica stradale interna dell abitato di Mezzomonte di Sopra e della messa in sicurezza della strada della Fricca all uscita della galleria verso Carbonare. Entrambi gli interventi sono stati approvati dalla conferenza dei servizi e saranno appaltati la prossima primavera.

11 INTERVENTI DEI GRUPPI CONSILIARI 9 Interventi dei Gruppi Consiliari Questo spazio è liberamente gestito dai Gruppi presenti in Consiglio comunale. Ogni Gruppo è direttamente responsabile di quanto scrive esonerando la redazione e il direttore di Folgaria Notizie per i contenuti degli articoli pubblicati. Patto per l Altopiano Paesani. Siamo di nuovo a Natale. Mi sembra ieri che stavo scrivendo gli auguri del 2007 ed è passato in un lampo. È stato un anno carico di eventi, belli e brutti, con una congiuntura economica mondiale critica, ma per noi è stato un anno portatore di possibili cambiamenti sicuramente importanti, se la comunità lo vuole. Per noi Folgaretani vorrei esprimere un desiderio che esula dalla solita richiesta pre-natalizia di pace, fratellanza, ecc. ecc., che do per scontata. Il desiderio di un periodo di poche parole e molti fatti, con un effettivo occhio di riguardo verso la gente e le sue esigenze, di valorizzare chi lavora con e per noi, mi fa sempre più convinto che la nostra ripresa parte da tutte le persone che se gratificate, dove meritano, faranno veramente la differenza. Non sto a parlare di bilancio, risorse economiche, sociale, economia, ecc., anche se ci sarebbe molto da discutere. Dopo più di un decennio voglio solo pensare ad un cambiamento di rotta che ci riporti a quella operatività solita dei Folgaretani e della gente di montagna. Assieme ai grandi progetti (che ci vogliono) ci sono tante piccole cose ordinarie e quotidiane, dettagli che fanno la differenza sia per la vivibilità che nell estetica. In generale, grazie a Dio, la nostra Comunità vive questo momento in modo meno pesante che altrove, ma anche da noi ci sono particolari situazioni che necessitano di aiuto e non lo faremo mancare. È un periodo di vacche magre ed è un motivo in più per essere parsimoniosi nella gestione delle nostre risorse, concentrando il più possibile sulla comunità stessa i benefici di quanto andremo a fare e capitalizzando al massimo. Finiamola con le chiacchiere. A questo punto non mi resta che augurare a tutti Buon Natale e Buone Feste, in particolar modo a chi lavora all interno dell amministrazione per la cortesia e disponibilità che ho ricevuto nelle mie molteplici richieste consiliari. Assieme a Veneri Paolo e Rech Denis, ancora Buon Natale e felice anno nuovo. Gastone Struffi Insieme per la comunità Auguri nell esodo finale Non è né un addio né un arrivederci bensì un esodo da una comunità nella ricerca futura della moltitudine che sappia conquistare uguaglianza e giustizia. Non si deve credere alle frasi tranquillizzanti degli amici del potere, né ai messaggi ottimistici degli organi mediatici. La situazione economica è grave e peggiorerà sempre di più. Non esiste una soluzione immediata. I finanziamenti provinciali, le promesse dei potenti sono solo illusioni per di - stogliere le vostre angosce per il futuro. Ciò che ci attende è la mancanza di certezze di una vita meritevole di essere vissuta. Per questo più che mai gli auguri di Buone Feste possono essere solo nel vostro animo. Nessuno ve le può augurare, tanto meno chi ha cercato inutilmente ma con grande impegno di agire nelle istituzioni al servizio della gente. I poteri forti quelli sempre più ricchi che agiscono nelle stanze dei bottoni per ora hanno vinto ma le vostre grida di dissenso sopra le loro teste possono essere la sola speranza per i vostri figli. Francesco Piscioli Insieme per la comunità

12 10 CERTIFICAZIONE Doppio riconoscimento per il Comune di Folgaria: dalla certificazione ISO alla registrazione Emas Mentre andiamo in stampa è giunta la notizia che un prestigioso traguardo è stato raggiunto dopo anni di lavoro della struttura comunale. Dal 24 novembre 2008 il Comune di Folgaria è registrato EMAS per: Pianificazione, gestione, controllo urbanistico ambientale e amministrativo del territorio: patrimonio silvopastorale, utilizzazioni boschive, rifiuti, approvvigionamento idrico, scarichi e rete fognaria EMAS (Eco-Management and Audit Scheme) è uno strumento volontario, creato dalla Comunità Europea, al quale possono aderire volontariamente le organizzazioni pubbliche o private per valutare e migliorare le proprie prestazioni ambientali e fornire al pubblico e ad altri soggetti interessati informazioni sulla propria gestione ambientale. Con la registrazione EMAS la Comunità Europea riconosce che il Comune di Folgaria, non solo rispetta completamente la legislazione ambientale, ma si impegna a mantenere sotto controllo e migliorare gli impatti delle proprie attività sull ambiente. Gli impegni di controllo e miglioramento delle performance ambientali assunti dall Amministrazione comunale sono descritti nella Politica Ambientale e nella Dichiarazione Ambientale, consultabili sul sito del Comune. Sul prossimo numero di Folgaria Notizie sarà pubblicato un ampio resoconto sull iter di certificazione e sulle possibili positive ricadute della registrazione EMAS di Folgaria sulla gestione ambientale e sull economia turistica.

13 EVENTI 11 Visita pastorale dell Arcivescovo di Trento monsignor Luigi Bressan al decanato a Folgaria In occasione della visita pastorale dell Arcivescovo di Trento Monsignor Luigi Bressan sugli Altipiani, domenica 23 novembre ha avuto luogo a Folgaria la S. Messa e la processione di accoglienza. Autorità locali e popolazione hanno avuto modo di partecipare alle celebrazioni ufficiali seguite da un rinfresco allestito in collaborazione con gli Alpini di Folgaria. Nel corso del mese di dicembre l Arcivescovo di Trento ha incontrato le parrocchie e tutte le realtà culturali, sociali e di volontariato presenti sugli Altipiani. Mons. Luigi Bressan nasce a Sarche il 9 febbraio 1940 e il 25 marzo 1999 riceve la nomina di Arcivescovo metropolita di Trento. Il 30 maggio 1999 entra ufficialmente in diocesi.

14 12 POESIA Mendranze n poejia 2008 Serata di premiazione Una pioggia scrosciante ha accompagnato buona par - te del pomeriggio del 23 agosto, concedendo una tregua durante la premiazione serale, svoltasi nella Sala Congressi di Réba/Arabba. Come un anno fa, anche quest anno una mia opera poetica in Cimbro viene premiata e riceve gli applausi della com - missione giudicatrice e l ap - prezzamento vivo della critica. In sala, immancabile, l As - sessore provinciale alla Cultura di Belluno dottoressa Larese Filon, i sindaci di Livinallongo del Col di Lana e di Colle Santa Andrea Oxilia ha prestato servizio nel corpo di Polizia municipale a Folgaria; attualmente è tenente comandante delle varie forze dei Carabinieri di Riva del Garda Lucia (Fodòm) e il prof. Domenico Morelli, Presidente del CONFEMILI. Sul palco i miei versi in Tauc, con influssi di Slambrot folgaretano, una parlata cimbra che ancora gli abitanti di Vielgereuth utilizzano nel di - scorrere quotidiano. E poi ancora il fruscio dei boschi della Lessinia orientale, la metrica dei miei versi cimbri come scroscio regolare e continuo delle fontane folgaretane, come il canto del cuculo sul monte Cornetto. Poi il ritorno, lento, di ognuno di noi, a baita... Kearn ka Vielgereuth, un Andrea Oxilia RITORNO A BAITA Ritorno a Folgaria, di Andrea Oxilia Sternan de oagan mo seghe mai pergan strik un belt; Besèm, in schloss krùan un tal. Vorse ime belt un a bau leban pitme koul ut haut un nicht pitme sciate un drai tannan. Stellano gli occhi se osservo i miei monti balza del cielo; Beseno, il castello corona di valle. Domando al cielo perché vivere col carbone sulla pelle e non con l ombra di tre abeti. Mul un disa belt nau nicht berfat snea pit bint aber troupfe un rege nau reidan un bintar. Biewil oagan, eibala botan hen gasuackat in rof roat ganeigal tze krauzan bolkan un hirt tze vorsan tzait ime tzait. Un a galeba. Vielgereuth! Suspergher eike. Adalar unter lusan hoagar-di altaz haus! Naighe; nest; scioaz! Troube in gadenk; gatummala in miar, esan. Seghe dau der seltzar-stoan, slecht un vangan in luf: in pefel undar seal un berfe in herz orch in Rosspach. Im naighe un bisan, pitme nest un beldran, asbia scioaz undar muttar ut earde ringe bo busast, Nono, pit diar leban usarne gadenka. Seitè slovenàr esan. Altan. Slovenèm bar, morgan. Kukan un Kornèt. un hat tze sain langaz un liast. Morgan, gatàga bo kint. Il mulino di questo cielo ancor non getta neve e vento ma lacrime di pioggia ancor parlano d inverno. Quanti occhi, molte volte han cercato il cerchio rosso inchiodato a incrociare nuvole e banderuola a domandare tempo al tempo. D una vita. Folgaria! Doss dei Suspergheri. Aquila tra balze ti ergi vecchia casa! Culla; nido; grembo! Fosco il ricordo; rumori in me, ora. Vedo poi quella lapide, levigata e colgo l attimo: l ordine dell anima e getto il cuore oltre il Rio Cavallo. Nella culla dei prati, col nido dei boschi come grembo di madre nella terra lieve che baci, Nonno, con te vivono i nostri ricordi. Continuate a dormire ora. Avi. Dormiremo noi, domani. Canta un cuculo sul Cornetto e sarà primavera di luce. Domani, alba che verrà. Prunde zabene, wreüst ut vestar, burme um holtze, bint tzu nord. Disar gatummal sain trite, sain trite ka sbaigan un beldran bo sain gabachsat, pruodarn. La fontana al tramonto, freddo alla finestra, tarli nel legno, vento da nord. Questo rumore son passi, son passi verso silenzi di boschi ove crescemmo, fratelli.

15 CINEMA 13 Natale al Cinema NUOVO CINEMA TEATRO COMUNALE DI FOLGARIA (TN) Via Cesare Battisti 1 - Folgaria (TN) - tel. e fax Orario spettacoli: / martedì 23 - mercoledì 24 - giovedì 25 dicembre ore BOLT UN EROE A QUATTRO ZAMPE Regia: Chris Williams (II) USA ANIMAZIONE martedì 23 - mercoledì 24 - giovedì 25 dicembre ore ULTIMATUM ALLA TERRA Regia: Scott Derrickson USA AZIONE FANTASY venerdì 26 dicembre ore COME UN URAGANO Regia: George C. Wolfe con Richard Gere Australia, USA DRAMMATICO ROMANTICO sabato 27 dicembre ore EMBER Regia: Gil Kenan USA FANTASY AVVENTURA giovedì 1 gennaio ore BOLT UN EROE A QUATTRO ZAMPE Regia: Chris Williams (II) USA ANIMAZIONE giovedì 1 gennaio ore COME UN URAGANO Regia: George C. Wolfe con Richard Gere Australia, USA DRAMMATICO ROMANTICO venerdì 2 gennaio ore NATALE A RIO Regia: Neri Parenti con Christian De Sica, Michelle Hunziker Italia COMMEDIA sabato 3 gennaio ore MADAGASCAR 2 Regia: Eric Darnell, Tom McGrath USA ANIMAZIONE domenica 28 dicembre ore MADAGASCAR 2 Regia: Eric Darnell, Tom McGrath USA ANIMAZIONE sabato 3 gennaio ore COME DIO COMANDA Regia: Gabriele Salvatores Italia DRAMMATICO lunedì 29 dicembre ore NATALE A RIO Regia: Neri Parenti con Christian De Sica, Michelle Hunziker Italia COMMEDIA martedì 30 dicembre ore IL COSMO SUL COMÒ Regia: Marcello Cesena con Aldo, Giovanni e Giacomo Italia COMMEDIA mercoledì 31 dicembre ore MADAGASCAR 2 Regia: Eric Darnell, Tom McGrath USA ANIMAZIONE domenica 4 gennaio ore IL COSMO SUL COMÒ Regia: Marcello Cesena con Aldo, Giovanni e Giacomo Italia COMMEDIA lunedì 5 gennaio ore ULTIMATUM ALLA TERRA Regia: Scott Derrickson USA AZIONE FANTASY martedì 6 gennaio ore EMBER Regia: Gil Kenan USA FANTASY AVVENTURA

16 L agenda del cittadino NUMERI UTILI SERVIZI COMUNALI ED ALTRI SERVIZI DI INTERESSE PUBBLICO Municipio Folgaria Via Roma, 60 centralino 0464/ Fax 0464/ uff. demografico 0464/ uff. ragioneria 0464/ uff. segreteria 0464/ uff. polizia municipale 0464/ uff. tecnico 0464/ accertamento tributi 0464/ Biblioteca Folgaria Via C. Battisti 0464/ Casa della cultura Palasport Folgaria Via Nazioni Unite, 1/b 0464/ Palaghiaccio 0464/ Stazione Forestale Folgaria Via Roma, / Pulizia Camini Rovereto 0464/ Impresa Fuoco Casa di Riposo Folgaria Via P. Giovanni XXIII, / E. Laner portineria 0464/ uff. amm. 0464/ Carabinieri Folgaria Via Salvo D Acquisto, / Vigili del Fuoco Folgaria Via Salvo D Acquisto 115 Casa Cantoniera Serrada 0464/ Provincia Autonoma Trento Carbonare 0464/ Centro di manutenzione Impianto Depurazione Carbonare 0464/ Croce Rossa Italiana Carpeneda 0464/ Folgaria Via C. Battisti 118 Soccorso Alpino Folgaria Via Salvo D Acquisto 118 Difensore Civico 800/ SERVIZI MEDICI Ufficiale Sanitario Folgaria Via C. Battisti, / Guardia Medica Folgaria Via C. Battisti, / Guardia Turistica Folgaria Via C. Battisti, / Ambulatorio Medico Folgaria Via C. Battisti, / Ambulatorio Medico Serrada 0464/ Ambulatorio Medico Carbonare 0464/ Ambulatorio Medico San Sebastiano 0464/ Ambulatorio Medico Nosellari 0464/ Farmacia Folgaria Via E. Colpi, / SERVIZI POSTALI Ufficio Postale Folgaria 0464/ Ufficio Postale San Sebastiano 0464/ Ufficio Postale Serrada 0464/ SERVIZI TURISTICI Azienda per il Turismo Folgaria Via Roma, Altopiano di Folgaria, Fax Lavarone e Luserna Skipass degli Altipiani Folgaria Via Roma, / Centro Fondo di Passo Coe 0464/ Scuola Italiana Folgaria Via E. Colpi, 71/b 0464/ Sci Folgaria Francolini 0464/ Fondo Grande 0464/ Scuola Italiana Sci Costa Via Negheli 0464/ Costa 2000 Unione Società Sportive Folgaria Via Salvo d Acquisto, 21/b 0464/ Altipiani Fax 0464/ SERVIZI BANCARI Unicredit Banca Caritro Folgaria Via E. Colpi, 13/2 0464/ Cassa Rurale (sede) P.zza S. Lorenzo, / di Folgaria (filiale) Via E. Colpi, / Carbonare (filiale) 0464/ Cassa Rurale di Rovereto Folgaria Via E. Colpi, / SCUOLE Scuola Materna Folgaria Via Roma, / Scuola Materna Nosellari 0464/ Scuola Elementare Folgaria Via S. D Aquisto, 21/a 0464/ Scuola Media Folgaria Piazza Marconi 0464/ SERVIZI RELIGIOSI Parrocchia di Folgaria Piazza S. Lorenzo, / di Mezzomonte 0464/ di San Sebastiano Via Lega Nazionale 0464/ di Carbonare Via Fricca, / ORARI UFFICI COMUNALI UFFICIO ANAGRAFE - STATO CIVILE Il lunedì, martedì, mercoledì e giovedì dalle 8.30 alle Il venerdì dalle 8.30 alle Il mercoledì pomeriggio dalle alle UFFICIO TECNICO - RAGIONERIA E TRIBUTI - SEGRETERIA Il lunedì, martedì e giovedì dalle 8.30 alle Il venerdì dalle 8.30 alle Il mercoledì pomeriggio dalle alle UFFICIO I.C.I. Il mercoledì pomeriggio dalle alle Il giovedì mattina dalle alle UFFICIO CUSTODE FORESTALE Il lunedì dalle 8.00 alle UFFICIO POLIZIA MUNICIPALE Lunedì - mercoledì - venerdì dalle 8.00 alle Segnalazione guasti - Illuminazione Pubblica, Acquedotto tel. 0464/ Ufficio Tecnico Comunale - Elettricità tel (Set distribuzione) tel (Trentino Servizi) - Segnalazione guasti su servizi comunali non in orario d ufficio (servizio di reperibilità) cell. 349/ APERTURA AMBULATORIO VETERINARIO ALTIPIANI A LAVARONE CAPPELLA VIA MARCONI, 10/A ORARIO: Lunedì: Mercoledì: Venerdì: Per urgenze: dott. Tommasi Giovanni 340/ dott.ssa Arici Stefania 347/

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2012

CONTO DEL BILANCIO 2012 CONTO DEL BILANCIO 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 7.640,44 750,00 8.66,48 5.343,90

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 007 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 9 0 3 5.00 7.00.00 Servizio

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 203 Funzion Servizi. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizi 0. 02 Segreteria generale,personale e organizzazione Servizi 0. 03

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici Indicazione delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell automazione dell ufficio Segreteria SS.DD. - Affari Generali Anagrafe, Stato Civile, Elettorale Segreteria,

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività

Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività umane. Le pressioni ambientali a cui è sottoposto sono

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE ELEZIONE DEGLI ORGANI DEL COMUN GENERAL DE FASCIA COMUNI DI CAMPITELLO DI FASSA/CIAMPEDEL-CANAZEI/CIANACEI- MAZZIN/MAZIN-MOENA/MOENA-

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Esenzione dall IMU, prevista per i terreni agricoli, ai sensi dell articolo 7, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504.

Esenzione dall IMU, prevista per i terreni agricoli, ai sensi dell articolo 7, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 284 del 6 dicembre 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA

Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA Spazio Marca da bollo Al Comune di Padova Settore Servizi Sportivi Ufficio Impianti Sportivi Viale N. Rocco, 60 35135 PADOVA Spazio Protocollo Oggetto: Richiesta concessione temporanea Impianto Sportivo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012)

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) L art.19 del DL 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012,

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA ARGOMENTI DA TRATTARE: DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DEL DISTACCAMENTO COMUNALE DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI

REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DEL DISTACCAMENTO COMUNALE DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DEL DISTACCAMENTO COMUNALE DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 13 dell 8.04.2013 INDICE ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO...

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

B I L A NC I O DI PR E V I SI ONE 2008

B I L A NC I O DI PR E V I SI ONE 2008 T itolo 1 Spese correnti 01 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo 01. 04 Gestione delle entrate tributarie e servizi fiscali 01. 01. 04. 01 Personale 01. 01. 04. 03 Prestazioni

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Fondazione Teatri delle Dolomiti

Fondazione Teatri delle Dolomiti Fondazione Teatri delle Dolomiti REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D USO DEL TEATRO COMUNALE DI BELLUNO Il presente Regolamento disciplina le modalità di fruizione del Teatro Comunale da parte di terzi approvato

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n.

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. 613 di data 12 novembre 1992 è stata affidata in concessione

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

PARTENARIATO PUBBLICO PRIVATO

PARTENARIATO PUBBLICO PRIVATO 10 ANNI DI PARTENARIATO PUBBLICO PRIVATO IN ITALIA INDICE DEI CONTENUTI 1 INDICE Introduzione Definizioni e procedure di PPP PARTE PRIMA 1. IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE 2. IL MERCATO DEL PARTENARIATO

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA RUMOROSE

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA RUMOROSE REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA RUMOROSE (L.R. n 89/98 art 2.2, D.R. n 77/2000 Parte 3 e L. 447/95) Il Dirigente GEOL. ROBERTO FERRARI Approvato con deliberazione del C.C. n. 14 del 13/02/2008 1 TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli