NOVEMBRE - DICEMBRE GENNAIO - FEBBRAIO MARZO - APRILE - MAGGIO INDICE DEI CORSI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NOVEMBRE - DICEMBRE GENNAIO - FEBBRAIO MARZO - APRILE - MAGGIO INDICE DEI CORSI"

Transcript

1 1

2 2 INDICE DEI CORSI NOVEMBRE - DICEMBRE GENNAIO - FEBBRAIO MARZO - APRILE - MAGGIO 1. Le libere età del gioco, spazio dei giochi del mondo pag Laboratorio di improvvisazione teatrale pag D oro e d argento... che costa Novecento. Laboratorio sul paesaggio contemporaneo pag Il computer nel quotidiano. L arte di risolvere i problemi pag Leggere la Bibbia in Biblioteca pag Scrivere bene, vivere meglio. Laboratorio di scrittura creativa pag Firenze, Florence, Florenz: viaggiatori e comunità straniere tra 800 e 900 pag Anche questa è arte? Introduzione all arte contemporanea e ai suoi protagonisti pag Letteratura italiana contemporanea pag Un libro un film. Al cinema in Biblioteca pag. 13 Educazione all uso dei media. Laboratorio di giornalismo pag La politica nella Commedia di Dante pag Pittura contemporanea e nuovi media. Laboratorio pag Laboratorio di ceramica pag Il diavolo veste... Scandicci! Itinerario nel mondo dei principali protagonisti della moda italiana. pag Mondi Sonori pag Laboratorio di danze tradizionali italiane e straniere pag Emozioni e sentimenti. Variazioni sul tema del linguaggio. Laboratorio pag Internet: sfruttare le infinite possibilità della rete pag Tramandar narrando. Dalle novelle toscane alla poesia in ottava rima pag Io e l Europa. Laboratorio di cittadinanza Europea e intercultura pag L autobiografia artistica come strumento pag Memoria e comunità: Scandicci-book, un laboratorio territoriale su Facebook pag La matematica creativa. Aspetti pratici della matematica e sua conoscenza attraverso il quotidiano pag «E ancora ti chiamo ti chiamo Chimera». Cento anni dalla pubblicazione dei Canti Orfici. Argomenti artistici e biografici sul poeta Dino Campana. pag Mario Luzi a cento anni dalla nascita pag Alla scoperta del territorio. Visite guidate sulle tracce dei monaci Benedettini e Cistercensi pag Fiori nell arte pag Non solo Boccaccio pag Coltivare sostenibile in città. Come gestire un giardino, un orto, un terrazzo senza chimica, risparmiando risorse, rispettando il paesaggio. pag. 33 Tabella di riepilogo pag. 34 I SOGGETTI PROMOTORI Comune di Scandicci- Assessorato alla Pubblica Istruzione - Agenzia Formativa Scandicci Cultura- Centro Territoriale Permanente per l istruzione nell età adulta Istituto Statale Superiore B. Russell - I. Newton - Liceo Artistico L.B. Alberti di Firenze Sezione Associata di Scandicci A.R.C.O. Associazione Ricerca Cultura Orientamento - Auser Scandicci Un sentito ringraziamento per il logo della LIBERA UNIVERSITà DI SCANDICCI a Sergio Staino

3 3 LIBERA LA TUA UNIVERSITÀ! Con questa edizione 2013/2014 la Libera Università di Scandicci giunge al suo sesto anno di attività, con una nuova offerta di corsi che hanno l obiettivo di valorizzare la conoscenza del patrimonio naturale, culturale e artistico del nostro territorio e di affrontare temi di cultura generale e di attualità internazionale. Il programma cerca di conciliare ogni anno in modo diverso gli interessi manifestati dai partecipanti l anno precedente, nella prospettiva Europea dell apprendimento continuo ed è il frutto di una progettazione culturale condivisa tra le realtà istituzionali (il Comune, Scandicci Cultura, le Scuole), l associazionismo (Auser, ARCO) e la cittadinanza, che partecipa attivamente, sperimenta, discute, propone. La novità di questa edizione è l ampio spazio che viene dato ai laboratori artistici, disegno e pittura, improvvisazione teatrale, informatica, comunicazione, ascolto e movimento e ai diversi cicli di visite guidate alla scoperta della città. L edizione si rinnova anche nella forma, più semplificata, per le iscrizioni, che possono avvenire anche solo on-line dal sito Sono previste delle offerte speciali per i titolari della Card Cultura e per gli insegnanti in servizio che vivono o lavorano a Scandicci. I corsi non rappresentano soltanto un occasione per un approfondimento culturale dei propri interessi, ma permettono anche di ampliare le amicizie in un contesto informale e di stabilire relazioni tra generazioni diverse. Non ci sono confini né limiti di età per chi è curioso! Ed è sufficiente aver compiuto 18 anni per iscriversi! Un sentito ringraziamento alla comunità dei docenti e delle Associazioni Culturali che si è rivelata questo anno quanto mai generosa, facendo pervenire al nostro invito ben 115 proposte progettuali! Tra queste il Comitato Scientifico ne ha dovute scegliere per ragioni organizzative solo 30, che qui proponiamo e che speriamo incontrino tutto il vostro interesse. Contiamo su di te per continuare a investire in formazione e cultura! Tu conta su di noi, liberamente L Assessore alla Pubblica Istruzione e Formazione Professionale Sandro Fallani

4 4 LE LIBERE ETà DEL GIOCO, SPAZIO DEI GIOCHI DEL MONDO A cura di Giovanni Lumini Il Gioco è parte essenziale di molte attività umane. È quindi senza tema di smentite un fenomeno culturale di straordinaria portata. Il Gioco è, in particolare, la forma di espressione culturale ed estetica delle bambine e dei bambini, dei ragazzi e delle ragazze ed è il veicolo con cui loro realizzano la loro cultura. Ma il Diritto al Gioco è un diritto di tutti, non solo dei bambini e delle bambine.tutti possono sperimentarsi nel Gioco, a qualunque età, senza barriere, nè architettoniche, nè sociali, nè generazionali. Al contrario, il Gioco unisce le generazioni, la cultura ludica può e deve essere tramandata. Ed è possibile farlo in entrambe le direzioni, nonni verso nipoti, ma anche bambini verso gli adulti: in questo senso il Gioco è veramente interculturale. Aprire uno spazio e un opportunità di Gioco significa quindi sempre sviluppare l aspetto della creazione di un gruppo e delle relazioni positive. Gli incontri non sono vere e proprie lezioni perchè l obiettivo principale è giocare insieme in molti modi diversi e soprattutto non a giochi già conosciuti. Giochi di Gruppo: nè Nascondino, nè Acchiappino, nè Mosca Cieca. Dai giochi senza materiale, ai semplici giochi di squadra, dalle mille staffette alle ronde cantate. Giochi di Lancio: tutto fuorchè le Bocce. Una collezione di più di 25 giochi di lancio da sperimentare al chiuso o all aperto Giochi da Tavolo e di Carte: nè Tombola, nè Monopoli, nè Briscola, nè Burraco. Una dotazione di più di 200 giochi semplici e immediati giochi da tavolo di tradizione tedesca, francese e nord europea : Giorno della settimana: Lunedì (5 incontri) Orario: 17.00/19.00 Luogo: Centro Risorse Educative e Didattiche Giorno di inizio: 18 Novembre Costo: 50,00 Euro Giovanni Lumini si occupa di Gioco praticamente da quando è nato. La sua passione diventa professione quando fonda nel 1993 a Firenze la società di animazione, Isola del Tesoro Dal 1996 la sua attività ludica diventa itinerante con la progettazione, la realizzazione e la messa in strada di uno dei primi LUDOBUS italiani. Socio fondatore e Segretario di ALI per Giocare, Associazione Italiana dei Ludobus e delle Ludoteche, ha nel corso degli anni tenuto numerosi corsi di formazione su Gioco e Animazione, per conto di enti pubblici e privati e di cooperative. Deciso sostenitore del gioco di qualità dedica gran parte delle sue giornate alla ricerca e alla documentazione di ogni tipologia di gioco. Nel 2011 fonda l Associazione GiocOvunque di cui è Presidente.

5 5 IMPROVVISIAMO INSIEME. CORSO DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE A cura di Marco Borgheresi L improvvisazione teatrale è da sempre alla base della creazione degli spettacoli, ma anche una forma teatrale a se stante affascinante e complessa. Tramite la capacità di ascolto, l attenzione, l energia, l imprevedibilità, lo studio di personaggi e ambienti si riesce a far nascere dal nulla storie e situazioni fantastiche. Attraverso l improvvisazione si svolge un interessante ricerca didattica che tende a sistematizzare i meccanismi tecnico/espressivi che preparano la persona ad accrescere e ad organizzare le proprie capacità creative. Non occorre avere una preparazione teatrale per partecipare. Il corso mirerà prevalentemente a sviluppare gli aspetti che sono indispensabili per affrontare la pratica dell improvvisazione teatrale, quali la creatività, la comunicazione, l ascolto dell altro e della situazione in generale, la disponibilità, l integrazione. - esercizi di riscaldamento e di attenzione collettivi; - esercizi di tecnica individuale; - improvvisazione a due e a piccoli gruppi; - studio delle strutture dell improvvisazione. Giorno della settimana: Mercoledì (10 incontri) Orario: / Luogo: Circolo ARCI Casellina Giorno di inizio: 20 Novembre Costo: 80,00 Euro Marco Borgheresi è regista, attore e formatore teatrale. E uno dei fondatori dei Match d Improvvisazione Teatrale. Numerosi sono gli spettacoli a cui ha partecipato, in particolare nella pratica del Teatro Azione, teatro sociale molto diffuso nei paesi francofoni. Si occupa da oltre 20 anni di laboratori di teatro, di video-cortometraggi, di arti circensi, di gioco in tutte le sue forme, nella scuola e nei centri di aggregazione giovanili. Negli ultimi anni si è dedicato alle Tecniche di Comunicazione per il miglioramento delle relazioni di gruppo, collaborando con vari enti per la gestione di stage e seminari all interno di grandi aziende.

6 6 D ORO E D ARGENTO... CHE COSTA NOVECENTO. LABORATORIO SUL PAESAGGIO CONTEMPORANEO ATTRAVERSO LA TRADIZIONE ORALE A cura di Paolo De Simonis, Costanza Lanzara, Antonio Fanelli. IDAST- Iniziative Demo-Antropologiche e di Storia Orale in Toscana «Paesaggio» designa una determinata parte di territorio, cosi come è percepita dalle popolazioni»: lo stabilisce una Convenzione europea, ma pochi lo sanno e ancor meno lo mettono in pratica. Proviamoci, a Scandicci, alla ricerca dei segni principali delle tradizioni e dei mutamenti, avvenuti e in corso. Facciamolo soprattutto ascoltando e registrando le voci dei cittadini. Informazioni scritte possiamo trovarle insieme nelle biblioteche, negli archivi e nei musei. Altre le costruiremo con tecnologie contemporanee per fissare ricordi e scattare istantanee. Parole e immagini significative, per condividere un modo altro di interpretare e comunicare il patrimonio culturale, e la costituzione di un paesaggio partecipato. 1) Il paesaggio: chi l ha costruito e come è stato rappresentato 2) Forme culturali nella comunità: le veglie, le associazioni, le 150 ore // Rappresentazioni e Fonti Orali: la scena del racconto 3) Le Case del Popolo: il ricreativo e il culturale, il tempo libero e la politica 4) Le Case del Popolo: la società civile in periferia, le nuove frontiere e il futuro dell associazionismo 5) Rappresentazioni e Fonti Orali: le nostre memorie immaginate nel futuro. Giorno della settimana: Venerdì (5 incontri) Orario: / Luogo: Centro Risorse Educative e Didattiche Giorno di inizio: 22 Novembre Costo 50,00 Euro CURRICULUM DOCENTI Paolo De Simonis. Laureato in Lettere nel 1972 con una tesi in Dialettologia Italiana (Canti popolari in Mugello). Iscritto all Albo dei pubblicisti, ha collaborato (dal 1978) alle pagine regionali de L Unità relativamente ad argomenti di antropologia e patrimoni culturali del territorio producendo più di 300 articoli. E stato docente a contratto di Antropologia Culturale presso la Facoltà di Lettere dell Università di Pisa e dell Università di Firenze e dal 2007 Ispettore onorario del Patrimonio Etnoantropologico della Provincia di Firenze. Costanza Lanzara ha conseguito il Dottorato di ricerca in Antropologia culturale presso l Università di Roma La Sapienza e la specializzazione in Beni Culturali Demoetnoantropologici presso l Università di Perugia. Vicepresidente IDAST (Iniziative Demoetno-antropologiche e di Storia orale in Toscana). Docente del corso di Metodologia della ricerca etnoantropologica all Università degli Studi di Firenze. Tra i suoi ambiti di ricerca: patrimonio immateriale e antropologia museale. Antonio Fanelli. Dottorando di ricerca in Antropologia, Storia e Teoria della cultura all Università di Siena, fa parte della Giunta Esecutiva e del Comitato Scientifico dell Istituto Ernesto de Martino. Si è occupato finora di storia degli studi antropologici, pubblicando una monografia su Alberto Mario Cirese e alcuni saggi su Ernesto de Martino e Gianni Bosio, e di cultura popolare, fonti orali e patrimonio immateriale svolgendo ricerche in Molise e in Toscana.

7 7 IL COMPUTER NEL QUOTIDIANO. L ARTE DI RISOLVERE I PROBLEMI A cura di Antenore Nesti Obiettivo del corso è imparare a utilizzare il computer nella vita di tutti i giorni, dalle bollette alle percentuali, dai resoconti della spesa ai risparmi energetici, dal Budget familiare al controllo dei costi di una ristrutturazione, il calcolo dell IMU o della rata del mutuo. Ogni giorno si sente parlare di rapporto tra PIL e Spesa, di %, di incrementi, di tasso di crescita e allora con questo corso vogliamo avvicinarsi a tutto ciò usando lo strumento di calcolo più comodo più semplice e potente di cui disponiamo gratis cioè CALC di Open Office oppure del più famoso Excel. Con questo corso i partecipanti si avvicineranno ai calcoli senza troppe difficoltà, impareranno a calcolare senza dire. con la matematica ho sempre avuto problemi!. 1 Excel/Calc come strumenti di calcolo. I Fogli elettronici ed il loro utilizzo. 2 Uso di formule e struttura tabelle in Excel/Calc. Stampare i risultati. 3 Le percentuali, gli incrementi, i rapporti, le medie della vita di tutti i giorni applicati in Excel/Calc 4 La gestione dei conti familiari, i consuntivi, le previsioni. Conoscere per risparmiare. 5 I numeri ed i calcoli più comuni che vorremmo conoscere meglio applicati su fogli di calcolo. Giorno della settimana: Giovedì (5 incontri) Orario: / Luogo: Centro Risorse Educative e Didattiche Giorno di inizio: 21 Novembre Costo 50,00 Euro Antenore Nesti, Laureato in Matematica applicata presso l Università di Firenze e in Scienze dell informazione (Ingegneria Informatica) presso l Università di Pisa. Coautore del libro Organizzazione e gestione di un centro di calcolo Ed. Franco Angeli. Oltre 25 anni di esperienza aziendale nel settore informatica con mansioni dirigenziali per oltre 5 anni. Esperto nelle applicazioni degli strumenti informatici e nella soluzione di problemi. Ha al suo attivo oltre ore d aula come docente.

8 8 COME SI LEGGE IL LIBRO PIÙ LETTO AL MONDO? LEGGERE LA BIBBIA IN BIBLIOTECA A cura di Mariano Inghilesi Un ciclo di incontri per conoscere la Bibbia, il libro più antico, più tradotto, più letto da quando esiste la parola scritta e ancora sempre attuale. Una lettura laica dei testi sacri affidata ad alcuni tra i più autorevoli esperti delle Sacre Scritture. Quest anno faremo un approfondimento della GENESI 1-11, che si differenzia dagli altri scritti biblici perché usa il linguaggio del mito, spesso ripreso da altre culture non ebree, né cristiane, dove non c è storia, ovvero non ci sono cose vere, ma cose che dicono il vero. Un occasione di approfondimento per comprendere anche le principali differenze tra ebraismo e cristianesimo rispetto ai temi essenziali dell esistenza umana, attraverso la lettura e l analisi dei brani più belli del Vecchio e del Nuovo Testamento. - Introduzione alla Bibbia. Le 7 chiavi per la comprensione del testo della Genesi, - Dal firmamento alla terra (Genesi 1,1-19) i primi quattro giorni della creazione, - Tutto in vista dell essere umano (Genesi 1,20-2,4a) gli ultimi tre giorni della creazione, - La creazione dell Adam (Genesi 2,4b-7), - L eden e la creazione della donna (Genesi 2,8-22), - La coppia umana maschio-femmina vertice della creazione (Genesi 2,23-25), - La tentazione e il peccato delle origini (Genesi 3,1-7), - Il giudizio e la cacciata dall eden (Genesi 3,8-24), - Caino e Abele, la violenza entra nel mondo (Genesi 4,1-16), - Dal diluvio universale alla torre di Babele, l Unità nella Diversità (Genesi 5,1-11,32). Giorno della settimana: Lunedì (10 incontri) Orario: / Luogo: Biblioteca di Scandicci Giorno di inizio: 18 Novembre Costo: gratuito Titolari ICard Mariano Inghilesi ha conseguito presso la Facoltà Teologica dell Italia Centrale di Firenze la Licentia Docendi in Teologia Biblica, in Sacra Teologia e quella in Scienze Religiose, Magistero con specializzazione in Cristianesimo e Religioni Mondiali, presso l Istituto Superiore di Scienze Religiose I.Galantini di Firenze. Attualmente è impegnato con il Dottorato di Ricerca in Teologia. Dal 2009 insegna Sacra Scrittura come docente incaricato ad annum presso facoltà teologiche e istituti superiori di scienze religiose.

9 9 SCRIVERE BENE, VIVERE MEGLIO. LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA A cura di Enzo Fileno Carabba Ogni partecipante svilupperà una storia. Ma cos è una storia? Cercheremo la differenza tra racconto e riassunto, o tra racconto e sfogo personale. Chiederò di scrivere un racconto (o un capitolo) in cui alcuni personaggi si muovono nello spazio e nel tempo. Il genere è del tutto libero, ma partiremo da spunti personali, anche per muovere verso avventure fantastiche. I testi prodotti verranno letti e commentati: ci lavoreremo sopra insieme, così che l autore possa sentire l effetto che fanno le cose che scrive sul mondo esterno, possa capire cosa ha scritto, allontanandosi dalla vanità, o sfruttandola con moderazione. L idea è che esista un pensiero narrativo: un pensiero che trae la sua forza da personaggi in azione nel mondo fisico, più che da argomentazione astratte. Un altro aspetto importante sarà il dialogo tra le persone: il corso funziona quando i partecipanti si impegnano e si divertono. I temi sono destinati ad intrecciarsi, a tornare, a volte a sparire, in relazione a quello che scriveranno i partecipanti, ma in via schematica possiamo immaginare una successione del genere: 1. Sfruttare se stessi. 2. L inizio. 3. Filmare l azione con le parole. 4. I sensi. 5. Il dialogo. 6. L attesa. 7. Allontanarsi da se stessi. 8. L arte di non capire. 9. Il dato nascosto. 10. Lo sviluppo, la struttura e la fine. Giorno della settimana: Giovedì (10 incontri) Orario: /19.00 Luogo: Biblioteca di Scandicci Giorno di inizio: 21 Novembre Costo: 80,00 Euro CURRICULUM DOCENTI Enzo Fileno Carabba è autore di romanzi e racconti fantastici e noir, pubblicati in Italia e all estero. Tra i suoi libri: Jakob Pesciolini (Einaudi, 1992), vincitore del premio Calvino, La regola del silenzio (Einaudi, 1994), La foresta finale (Einaudi 1997), Pessimi segnali (Marsilio, 2004, uscito prima in Francia per Gallimard), il romanzo per ragazzi Fuga da Magopoli (Salani, 2010), Con un poco di zucchero (Mondadori, 2011) e Attila L incontro dei mondi (Feltrinelli, 2012). Tra le altre cose è anche autori di libretti d opera e sceneggiature radiofoniche. Dal 1998 tiene corsi di tecniche narrative in collaborazione con la Scuola Holden di Torino.

10 10 FIRENZE, FLORENCE, FLORENZ: VIAGGIATORI E COMUNITÀ STRANIERE TRA 800 E 900 A cura di Violetta Farina, Ilaria Masi (Associazione culturale Regola d Arte) Il corso vuole essere un occasione per ripercorrere un periodo importante della storia di Firenze in cui l apporto dei viaggiatori e delle diverse comunità straniere ha reso ricca e vitale la vita culturale, sociale ed economica della città. Sarà una camera con vista con uno sguardo speciale alla colonia angloamericana, a cui apparteneva anche D.H.Lawrence, il celebre autore de L amante di Lady Chatterley, scritto a Villa Mirenda sulle colline di Scandicci. Non tralasceremo poi le grandi personalità delle altre culture europee come Stendhal, Viesseux, Rilke, Hesse e del mecenatismo quali i principi Demidoff. 1. Viaggi d autore: la città e le sue colline con lo sguardo dei viaggiatori stranieri. 2. Da viaggiatori a cittadini: le comunità straniere a Firenze. 3. Camere con vista: itinerario letterario con Stendhal, James, Twain, Dickens, Rilke Gli Anglobeceri. La comunità degli angloamericani e il caso di D.H.Lawrence. 5. Visita guidata alla chiesa episcopale di St. James (Firenze). Giorno della settimana: Venerdì (4 incontri + 1 visita) Orario: / Luogo: Centro Risorse Educative e Didattiche Giorno di inizio: 22 Novembre Costo: 50,00 Euro + biglietto di ingresso CURRICULUM DOCENTI Violetta Farina - Laureata in Storia dell arte contemporanea presso l Università di Pisa, abilitata nell insegnamento della storia dell arte, ha proseguito la sua ricerca sulla didattica dell arte moderna presso la Tate Modern di Londra. Ha insegnato Storia dell arte presso la Libera Accademia delle Belle Arti, l Università di Firenze e storia dell arte per la scrittura creativa presso l Università dell Età Libera di Firenze, per l Associazione Regola d arte e i Quartieri 1 e 2 del Comune di Firenze. Ilaria Masi - Laureata in Conservazione di Beni Culturali e specializzata in Museologia. Insegna Storia dell arte presso la Libera Accademia di Belle Arti a Firenze. Lavora presso l Istituto Universitario Olandese di Storia dell arte di Firenze. Svolge studi, percorsi formativi e insegnamento dal 2001 per l Associazione Regola d Arte e varie istituzioni toscane, nell ottica della valorizzazione del territorio e del patrimonio artistico meno conosciuto.

11 11 ANCHE QUESTA È ARTE? CORSO INTRODUTTIVO ALL ARTE CONTEMPORANEA E AI SUOI PROTAGONISTI A cura di Valeria Farill Vivanco Come si riconosce l arte contemporanea? Qual è la sua storia? Come si sviluppa nel territorio fiorentino e toscano? Il corso vuole essere una finestra sulla storia dell arte contemporanea, aperto anche a chi vi si avvicina per la prima volta. Un modo per conoscere questo mondo intrigante e a tratti ritenuto misterioso e di difficile comprensione. Comprende 7 lezioni teoriche di storia dagli Anni Sessanta del Novecento fino ai nostri giorni, attraverso i suoi protagonisti da Warhol a Pollock, da Ai Wei Wei a Demian Hirst, fino a Cattelan e le sue correnti principali dalla Pop Art alla body art fino alla performance e alla video-arte attuali. Il percorso si completa con la visita a importanti spazi fiorentini come Sensus, Strozzina, Galleria Bagnai, offrendo ai partecipanti, attraverso la teoria e la pratica, gli strumenti utili per visitare e apprezzare gli spazi, i musei e le gallerie, dedicate al contemporaneo. 1. Che cos è l arte contemporanea e come la riconosco? 2. Anni Sessanta e Settanta. I nuovi linguaggi: le performance, le installazioni, e l action painting. 3. Anni Ottanta e Novanta. Giovani arrabbiati: Young British Artists, Basquiat e le Guerrilla Girls. 4. Anni Zero. Chi sono i protagonisti dell arte nei nostri giorni? 5. Visita al Centro di Cultura Contemporanea Strozzina (Piazza degli Strozzi, Firenze) 6. Protagonisti toscani e dibattito sulla visita. 7. Visita alla Fondazione di Arte Contemporanea Sensus (Viale Gramsci 42, Firenze) 8. Istituzioni, gallerie ed eventi di arte contemporanea in Toscana e dibattito sulla visita 9. Visita alla Galleria Lisa Batacchi (Via Giuseppe Giusti 16, Firenze) 10. Dibattito e conclusioni sul corso e le sue tematiche Giorno della settimana: Martedì (7 incontri + 3 visite) Orario: 17.00/ Luogo: Centro Risorse Didattiche Educative Giorno di inizio: 19 Novembre Costo: 80,00 Euro + biglietto di ingresso Valeria Farill Vivanco, messicana, classe 1980, vive da più di 10 anni a Firenze. È curatrice e organizzatrice d arte contemporanea. Ha collaborato con musei nazionali e internazionali come Centro Pecci per l Arte Contemporanea, Museo Arte Moderna di Città del Messico, ha lavorato in gallerie e centri di cultura, con artisti riconosciuti a livello internazionale. È fondatrice del progetto Start With Art, con cui offre da tre anni corsi di arte contemporanea per adulti e consulenze a collezionisti e artisti. Il suo nuovo progetto, assieme ad altri giovani curatori, si chiama Forward, piattaforma di produzione di arte e letteratura contemporanea che opera attraverso il micro-mecenatismo, incluso recentemente nel programma dell Estate Fiorentina 2013.

12 12 LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA: LABORATORIO DI LETTURA A cura di Silvia Sferruzza Il corso prevede un inquadramento delle ultime tendenze della letteratura italiana, in particolare della produzione degli ultimi venti anni, per quanto riguarda sia il romanzo sia la poesia. Concentrandosi sull analisi e sul commento del testo, punto di partenza da cui sviluppare, poi, collettivamente, riflessioni stilistiche e storiche, si propone come un laboratorio di lettura della recente contemporaneità letteraria e come un punto di osservazione dei futuri sviluppi. Il corso è particolarmente indicato anche per cittadini stranieri che studiano italiano come seconda lingua. Tra gli autori offerti alla lettura, attraverso estratti di una o più opere: Italo Calvino, Umberto Eco, Andrea Zanzotto, Niccolò Ammaniti, Tiziano Scarpa, Edoardo Sanguineti, Amelia Rosselli, Alda Merini, Roberto Saviano, Wu Ming, Patrizia Cavalli, Patrizia Valduga, Elena Ferrante, Goliarda Sapienza, Michela Murgia, Rossana Campo, Silvia Avallone. 1. Il Postmoderno. 2. Poeti dopo la fine della poesia. 3. I cannibali degli anni Novanta. 4. Narrativa dei primi anni Duemila: ritorno alla realtà? 5. Nuove tendenze: un filo femminile? Giorno della settimana: Mercoledì (5 incontri) Orario: 10.00/ Luogo: Biblioteca di Scandicci Giorno di inizio: 20 Novembre Costo: gratuito Titolari ICard Silvia Sferruzza. Dopo essersi laureata in Giornalismo e in Filologia moderna, Silvia Sferruzza ha conseguito un dottorato di ricerca in Letteratura, storia della lingua e filologia italiana presso l Università per stranieri di Siena, con una tesi sulla poesia di Andrea Zanzotto. Ha collaborato con alcune case editrici e si è occupata di organizzazione eventi, presentazioni di libri e promozione di incontri letterari per la Libreria Edison. Specializzata nell insegnamento agli adulti e agli stranieri, ha tenuto un corso di Storia della letteratura italiana presso l Université libanaise di Beirut. Attualmente insegna letteratura italiana per il programma di Italian Studies in Siena organizzato da CET Academic Programs con la supervisione della University of Virginia.

13 13 UN LIBRO UN FILM. Al CINEMA IN BIBLIOTECA Un appuntamento al mese con la letteratura italiana e internazionale che ha avuto grande successo anche nella trasposizione cinematografica. Presentazione dei libri e dei film a cura di Luciano Panci. Letture a cura di Valentina Schiavi/ EDA Servizi. Sabato 26 Ottobre Letture da IL TALENTO DI MR. RIPLEY di Patricia Highsmith (1955) e proiezione dell omonimo film di Anthony Minghella - USA 1999, colore, durata 139 con M.Damon, G.Paltrow, J.Law, C.Blanchett. Sabato 23 Novembre Letture da IL DIAVOLO IN CORPO di Raymond Radiguet (1921) e proiezione dell onomimo film di Claude Autant-Lara - Francia 1947, b/n durata 110. Con G. Philipe, M. Presle, D. Grey. Sabato 14 Dicembre Letture da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY di Oscar Wilde (1891) e proiezione dell omonimo film di Albert Lewin - USA 1945, b/n e colore, durata 110 con G.Sanders, H.Hatfield, D. Reed, A. Lansbury, P. Lawford. Venerdì 17 Gennaio 2014 Un paese che cambia - Storia&Storie d Italia nel secondo novecento. Incontro a cura di Silvia Tesone. Sabato 18 Gennaio ore 15,15 (Attenzione! L inizio della proiezione viene anticipato di 30 minuti) Letture da IL PONTE DELLA GHISOLFA e LA GILDA DEL MAC MAHON di Giovanni Testori (1954/58) Proiezione di: ROCCO E I SUOI FRATELLI di Luchino Visconti - Italia/Francia 1960, b/n, durata 170. Con A. Delon, R.Salvatori. Sabato 25 Febbraio Letture da IL BELL ANTONIO di Vitaliano Brancati (1949) e proiezione dell omonimo film di Mauro Bolognini - Italia 1960, b/n, durata 105. Con M. Mastroianni, C.Cardinale, P. Brasseur, R. Morelli, T. Milian, F. Mammi. Sabato 15 Marzo Letture da PORTE APERTE di Leonardo Sciascia (1987) e proiezione dell omonimo film di Gianni Amelio - Italia 1990, colore, durata 108. Con G.M.Volonté, E.Fantastichini, R.Giovampietro, R. Carpentieri. Sabato 12 Aprile Letture da UN BORGHESE PICCOLO PICCOLO di Vincenzo Cerami 1976 e proiezione dell omonimo film di Mario Monicelli - Italia 1977, colore, durata 118. Con A. Sordi, S.Winters, V. Crocitti, R.Valli. Sabato 17 maggio 2014 Letture da: LA SPARTIZIONE di Piero Chiara (1964) e proiezione di: VENGA A PRENDERE IL CAFFÈ DA NOI di Alberto Lattuada - Italia 1970, colori, durata 95. Con U. Tognazzi, F.R. Coluzzi, M. Vukotic, A. Goodwin. Giorno della settimana: Sabato Orario: salvo diversa indicazione Luogo: Biblioteca di Scandicci Giorno di inizio: 26 Ottobre Costo: Ingresso libero riservato Titolari ICard

14 14 EDUCAZIONE ALL USO DEI MEDIA. LABORATORIO DI GIORNALISMO A cura di Chiara Brilli e Domenico Guarino Nell epoca della comunicazione globale e multimediale, l esercizio concreto dei diritti di cittadinanza è tale solo in funzione al grado di accesso alle informazioni ed alla capacità di gestirle in maniera corretta. Tutti noi siamo quotidianamente sommersi da messaggi di ogni tipo: come selezionare quelli che realmente ci servono? Come stabilirne la veridicità, l accuratezza, l oggettività? Come differenziare la pubblicità (palese ed occulta) dalla comunicazione, e la comunicazione dall informazione? Infine: in cosa consiste l informazione giornalistica? Come riconoscerla? Come interpretarla correttamente? A partire da queste domande l obiettivo del corso è quello di guidare le persone attraverso il sistema dei media, per sviscerarne funzionamento, potenzialità, limiti. 1. I mass media come sistema complesso (informazione vs potere) 2. La notizia e le fonti 3. I pubblici e i linguaggi (comunicazione vs Informazione) 4. Redazioni e giornalisti (tempi, diritti e doveri) 5. Laboratorio pratico Giorno della settimana: Venerdì (5 incontri) Orario: 15.00/ Luogo: Centro Risorse Educative e Didattiche Giorno di inizio: 24 Gennaio Costo: 50,00 Euro CURRICULUM DOCENTI Domenico Guarino, giornalista professionista, lavora presso Controradio-Popolare Network. Vincitore dei premi letterari Firenze per le culture di pace (2007), Raccontare le periferie del Viesseux (2007), Piero Passetti dell Unione nazionale cronisti (2008). Ha pubblicato la raccolta Di Domenica si può anche Morire (Polistampa, 2008), Dialogo tra Uomo e Rom. (tascabili Fuori Binario, 2009), Ordine Nuovo (Cult editore, 2009), Io sono un italiano, un italiano nero (Cult editore, 2010), Puttanopoli (Cult editore, 2010), Ribelli! (Infinito edizioni 2011). Tiene lezioni di giornalismo per il Quartiere 2 di Firenze, presso istituti scolastici superiori e alla Facoltà di Scienze della Formazione/ Firenze. Chiara Brilli, giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche. Lavora per Controradio-Popolare Network, è coautrice di Cultura pret-a-portér (2009) per la collana Quaderni di Inchiesta Urbana, della raccolta di racconti La tramvia che scappò via. E altre storie (Accademia dell Iris, 2010), Ribelli! (Infinito edizioni 2011). Conduce presentazioni ed incontri teatrali per conto della Fondazione Toscana Spettacolo. Diplomata in flauto traverso al Conservatorio L. Cherubini di Firenze. Doppiatrice di documentari per la Radio Svizzera Internazionale e attiva in progetti Europei di documentazione.

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi ISIPSÉ Istituto di Specializzazione Scuola di Psicoterapia in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale presenta il convegno internazionale Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Progetto Mappa CET Versione 1.0 del 08-12-2010

Progetto Mappa CET Versione 1.0 del 08-12-2010 Progetto Mappa CET Versione 1.0 del 08-12-2010 La capacità di godere richiede cultura, e la cultura equivale poi sempre alla capacità di godere. Thomas Mann 1 Oggetto Il progetto consiste nella creazione

Dettagli

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008 A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana LA LETTURA COME BISOGNO CULTURALE PER CRESCERE Il desiderio

Dettagli

Cà Dotta Le Vie del Fumo

Cà Dotta Le Vie del Fumo Cà Dotta Le Vie del Fumo Laboratorio di didattica multimediale per la Promozione della Salute Esperienze Sensazioni Conoscenze - Emozioni L ULSS n 4 Alto Vicentino, in collaborazione con la Regione Veneto

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

All roads are long that lead toward one s heart s desire. Convegno interdisciplinare. Firenze, 18 marzo 2016

All roads are long that lead toward one s heart s desire. Convegno interdisciplinare. Firenze, 18 marzo 2016 decima edizione In collaborazione con Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Dipartimento di Scienze linguistiche e letterature straniere

Dettagli

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ

Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ Istituto di Alta Formazione Musicale - Conservatorio Niccolò Paganini - Genova DIPARTIMENTO DI NUOVE TECNOLOGIE E LINGUAGGI MUSICALI SCUOLA DI JAZZ DCPL07 - CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli