una rassegna promossa da/ein Aufführungsreihe gesponsert von : in collaborazione con/zusammen mit: si ringrazia: /zusammen mit:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "una rassegna promossa da/ein Aufführungsreihe gesponsert von : in collaborazione con/zusammen mit: si ringrazia: /zusammen mit:"

Transcript

1

2 Direzione Artistica / Art Direction: Antonio Viganò - Teatro La Ribalta una rassegna promossa da/ein Aufführungsreihe gesponsert von : in collaborazione con/zusammen mit: si ringrazia: /zusammen mit: Bolzano

3 L Arte della diversità. Quanti significati nel titolo di questa rassegna, proposta quest anno alla sua 2 a edizione. L arte ha bisogno della diversità, la diversità ha bisogno dell arte e noi tutti abbiamo bisogno di entrambe per vivere questo nostro tempo, sapendo ascoltare e lasciandoci emozionare da quanto questi straordinari artisti ci raccontano, cercando di capire, attraverso sguardi diversi, la ricchezza del significato di diversità. Oggi, ma forse è sempre stato così, alla sordità del mondo corrisponde l ascolto attivo di chi, attraverso i linguaggi come il teatro e la danza, sa cogliere lo spirito del tempo, lo sa nutrire e lo sa diffondere con la sua opera. L Arte della diversità è una proposta culturale piena di umanità fatta da uomini, donne, giovani, vecchi, belli, brutti, abili e disabili che dialogano soavemente con noi, uomini, donne, giovani, vecchi, belli, brutti, abili e disabili per condividere l emozione del vivere. La città di Bolzano è orgogliosa di questa iniziativa che pone al centro dell attenzione delle cittadine e dei cittadini la diversità di un umanità coraggiosa. Ringrazio di cuore tutte/i coloro che con coraggio ed entusiasmo sostengono questo progetto. Patrizia Trincanato Assessora alla Cultura e alla Convivenza Città di Bolzano L ARTE DELLA DIVERSITA KUNST DER VIELFALT Kunst der Vielfalt. Ein höchst bedeutungsreicher Name für dies en Zyklus, der heuer seine zweite Auflage erlebt. Kunst braucht Vielfalt, so wie die Vielfalt die Kunst braucht, und wir alle brauchen in Zeiten wie den heutigen beide. Hören wir hin und lassen wir uns berühre n von diesen außergewöhnlichen Schauspielerinnen und Schauspielern! Versuchen wir, die unterschiedlichsten Sichtweisen zu verstehen, um zu erkennen, was Vielfalt alles bedeuten kann. Heute, aber vielleicht auch genau so wie zu jeder Zeit, steht der Taubheit der Welt die Offenheit desjenigen gegenüber, der in den Sprachen von Theater und Tanz den Zeitgeist zu erfassen, zu nähren und zu verbreiten vermag. Kunst der Vielfalt ist ein von Menschlichkeit erfülltes Kulturangebot, zusammengesetzt aus Aktionen von Männern, Frauen, Jungen, Alten, Schönen, Hässlichen, Normalen und weniger Normalen, die sanft zu uns sprechen, aus ihrem Leben heraus und in unser Leben hinein. Die Stadt Bozen ist stolz auf diese Initiative, die unsere Bürgerinnen und Bürger aufmerksam machen will auf die Vielfalt des Menschlichen, das sich zu zeigen entschlossen ist. Danke von ganzem Herzen allen, die mit Mut und Begeisterung dieses Projekt unterstützen! Patrizia Trincanato Stadträtin für Kultur und aktives Zusammenleben der Gemeinde Bozen Gentili signore e signori, cari amici del festival L Arte della Diversità Nel profilo della Lebenshilfe troviamo le seguenti parole: La disabilità è il risultato di azioni, ciò che si traduce, nel concreto, in u n deficit di accettazione e di partecipazione attiva. Con la nostra già terza opera teatrale, il Minotaurus, prodotta insieme con il Teatro La Ribalta, intendiamo cambiare lo sguardo su persone comunemente chiamate disabili. Il regista Antonio Viganò riesce, per l ennesima volta, a portare a galla le capacità nascoste dei singoli attori e a renderle visibili sul palcoscenico. Il pubblico incontra artisti che sviluppano i loro talenti con sbalorditiva ovvietà. La disabilità ilità non è più nel centro dell attenzione, ma diventa un attributo second ario. Il festival L Arte della Diversità tematizza l essere diverso, una tematica di elevata attualità sociale. Solo se superiamo un atteggiamento del tipo Noi qui, gli altri là, siamo in grado di sviluppare una società pacifica che dia gli spazi giusti ai bisogni di tutti quanti. Speriamo che il nostro festival ci offra spunti di questo genere. Wolfgang Obwexer Direttore della Lebenshilfe Sehr geehrte Damen und Herren, liebe Freunde des Festivals Kunst der Vielfalt, im Leitbild der Lebenshilfe lesen wir: Behinderung ist ein Phänomen der Verhinderung, Ausdruck einer Annahme- und Teilnahmestörung. Mit dem bereits dritten Theaterstück Minotaurus, das die Lebenshilfe zusammen mit dem Teatro La Ribalta produziert hat, versuchen wir, die Wahrnehmung von Menschen, die als behindert bezeichnet werden, zu verändern. Dem Regisseur Antonio Viganò gelingt es immer wieder, die manchmal verborgenen Fähigkeiten der einzelnen Schauspieler/innen auszugraben und auf der Bühne sichtbar zu machen. Das Publikum begegnet Schauspieler/inne/n, die ihre Talente mit verblüffender Selbstverständlichkeit entwickeln. Die Behinderung steht nicht mehr im Vordergrund, sondern wird zu einem nebensächlichen Merkmal. Das Festival Kunst der Vielfalt thematisiert das Anderssein, ein Thema von hoher gesellschaftlicher Aktualität. Nur wenn wir die Haltung Wir hier und da drüben die anderen überwinden, können wir an einer friedlichen gesellschaftlichen Entwicklung arbeiten, die die Bedürfnisse und Anliegen aller gerecht berücksichtigt. Wir hoffen, dass unser Festival in diese Richtung Anregungen und Denkanstöße gibt. Wolfgang Obwexer Geschäftsleiter der Lebenshilfe

4 COME L ARTE RACCONTA LA DIVERSITÀ E COME LA DIVERSITÀ SI FA ARTE WIE KUNST VIELFALT ERZÄHLT UND VIELFALT KUNST MACHT Parliamo di alterità, del mostruoso che è in noi, con lo spettacolo Minotaurus della ormai collaudatissima e apprezzata Compagnia della Lebenshilfe/Teatro la Ribalta, parliamo di cultura della sicurezza e dei drammi di chi è vittima di questa tragedia con lo spettacolo Giorni rubati, parliamo di cos'è diverso ai ragazzi di Bolzano sia di lingua Italiana che Tedesca con gli spettacoli Kish Kush al teatro Cristallo e Tarte au chocolat al teatro Il Cortile, parliamo della poesia della vecchiaia con la affermatissima regista Emma Dante che firma lo spettacolo Ballarini, parliamo di altre culture con la Compagnia Italo Senegalese, guidata da Marco Martinelli di Ravennateatro con lo spettacolo Nessuno può coprire l ombra, parliamo di poesia con una delle più grandi voci della poesia contemporanea italiana, Patrizia Valduga, con lo spettacolo Corsia degli incurabili, e con la poetessa tedesca Petra Afonin con il suo Theater Kabarett, e parliamo di nuove generazioni, nuove prospettive, nuove forme drammaturgiche e coreografiche, dando spazio ad uno dei vincitori del Premio MY DREAM che sarà ospite di Bolzano Danza Parliamo di tutto questo attraverso le lingue del teatro e della danza, offrendo alla città di Bolzano alcune delle migliori creazioni teatrali o coreografiche Europee che ci raccontano in tante forme e modi, l'incontro con ciò che definiamo Altro. Parliamo di tutto questo perché crediamo che il teatro deve essere strumento di dialogo sociale, espressione di un rapporto con una realtà narrante, disegnatore di una realtà contemporanea, narrazione alla ricerca di quella eleganza, di quella poesia che è nello stesso esistere. Amplificatore e non anestetico, delle nostre inquietudini e paure. Parliamo di tutto questo anche grazie a chi, Teatri ed Associazioni, oni, diverse tra loro, hanno voluto condividere con noi queste proposte, rompendo steccati e divisioni, per offrire alla Città di Bolzano una nuova opportunità di incontri culturali, per condividere passioni ed emozioni e di scoprire, insieme a noi, che l'alterità nasce ogni qualvolta che, guardandoci allo specchio, non ci riconosciamo. Antonio Viganò - Direttore Artistico Wir sprechen von Anderssein, vom Abscheulichen in uns, im Stück Minotaurus, einem gemeinsamen Produkt von Teatro La Ribalta und der mittlerweile anerkannten und geschätzten Schauspielergruppe der Lebenshilfe; wir sprechen von Sicherheitsvorkehrungen am Arbeitsplatz und von Dramen, die sich an Arbeitsplätzen ereignen können, im Stück Giorni rubati ; wir sprechen in deutscher wie in italienischer Sprache darüber, was anders ist, in den Stücken Kish Kush im Teatro Cristallo und Tarte au chocolat im Theater im Hof; wie sprechen mit der renommierten Regisseurin Emma Dante über die Poesie des Alterns im Stück Ballarini ; wir sprechen über fremde Kulturen mit einer von Marco Martinelli des Ravennateatro geleiteten italo-senegalesischen Theatergruppe im Stück Nessuno può coprire l ombra ; wir sprechen über Dichtung mit einer der größten zeitgenössischen Autorinnen Italiens, Patrizia Valduga, im Stück Corsia degli incurabili, ebenso wie mit der großen deutschen Dichterin in ihrem Theater-Kabarett ; und wir sprechen über neue Generationen, neue Perspektiven, neue Darstellungsformen und Choreographien, indem wir zum Festival Tanz Bozen 2012 einen der drei Gewinner des Theaterpreises My dream einladen. Über alldies sprechen wir in der Sprache des Theaters und des Tanzes und bringen damit einige der besten europäischen Produktionen, die sich mit der Wahrnehmung dessen auseinandersetzen, was wir das Andere nennen, nach Bozen. Über alldies sprechen wir, weil wir glauben, dass Theater vieles leistet: es stellt sozialen Dialog her, bringt Beziehungen zu einer erzählenden Wirklichkeit zum Ausdruck, zeichnet eine aktuelle Realität und begibt sich auf die Suche nach jener poetischen Eleganz, die das Dasein selbst auszeichnet. Und dies alles, ohne unsere Rastlosigkeit und unsere Ängste zu betäuben, sondern vielmehr zu benennen. Über alldies sprechen wir auch dank all jenen, die zwar in unterschiedlichen Sparten wirksam sind, unsere Angebote aber gemeinsam unterstützen, um der Stadt Bozen neue kulturelle Begegnungen zu ermöglichen, gemeinsame Leidenschaften zu teilen und, gemeinsam mit uns, zu entdecken, dass Anderssein immer dann entsteht, sobald wir uns im Spiegel nicht selbst erkennen. Antonio Viganò künstlerischer Leiter

5 13 Dicembre/13. Dezember 2011 MINOTAURUS Teatro La Ribalta/Lebenshilfe/Bolzano Danza Waltherhaus/Waltherhaus 20.30/20.30 Uhr ANTONIO VIGANÒ JULIE STANZAK versione in lingua tedesca in deutscher Sprache CALENDARIO/TERMINE 10 Marzo/10. März 2012 KISH KUSH Teatrodistinto Teatro Cristallo 16.00/16.00 Uhr Rassegna a cura del Teatro Blu 27 Gennaio/27. Jänner 2012 GIORNI RUBATI GIANMARCO MEREU Rossolevante Teatro Comunale di Gries/Stadttheater Gries 20.30/20.30 Uhr 20 Aprile/20. April 2012 MARCO MARTINELLI NESSUNO PUÒ COPRIRE L OMBRA Ravenna Teatro Festival/Takku Ligey Theatre Teatro Comunale di Gries/Stadttheater Gries 20.30/20.30 Uhr 24 Febbraio/24. Februar 2012 TARTE AU CHOCOLAT Mezzanin Theatre Teatro Il Cortile/Theater Im Hof 16.00/16.00 Uhr versione in lingua tedesca in deutscher Sprache 25 Febbraio/25. Februar 2012 ICH HABE GLÜCK GEHABT, DASS ES MICH GIBT Petra Afonin Auditorio Roen/Roen Auditorium 20.30/20.30 Uhr 3 Marzo/3. März 2012 TRILOGIA DEGLI OCCHIALI - BALLARINI Compagnia Sud Costa Occidentale Teatro Stabile di Napoli - CRT con il sostegno del Theatre du Rond Point PETRA AFONIN EMMA DANTE Teatro Comunale di Gries/Stadttheater Gries 20.30/20.30 Uhr BIGLIETTI/Einzeltickets: intero 10/Ticket 10 ridotto 5/ermäßigt 5 ABBONAMENTO a 7 spettacoli/abonnement für 7 aufführungen Aprile/27. April 2012 CORSIA DEGLI INCURABILI PATRIZIA VALDUGA Teatro di Dioniso/Residenza Multidisciplinare di Asti in collaborazione con Festival delle Colline Torinesi Teatro Comunale di Gries/Stadttheater Gries 20.30/20.30 Uhr Luglio/Juli 2012 PREMIO MY DREAM Spettacolo vincitore del premio Teatro e Integrazione Bolzano Danza 2012/Tanz Bozen 2012 Teatro Comunale di Bolzano/Stadttheater Bozen 20.30/20.30 Uhr info/prenotazioni Infos/Vormerkungen Associazione Lebenshilfe Onlus Tel: INFO

6 inotaurus foto: Pierotauro

7 13 Dicembre 2011 MINOTAURUS Teatro La Ribalta/Lebenshilfe/Bolzano Danza/Theatraki Waltherhaus versione in lingua tedesca L Alterità nasce ogni volta che l uomo, incontrando se stesso, non si riconosce. Dentro questa definizione ritroviamo il Minotauro immaginato da Dürrenmatt che lo va a trovare dentro il labirinto nei primi giorni della sua prigionia. A questa situazione già drammatica, si aggiunge un altro elemento inquietante; le pareti del labirinto sono specchi in cui il mostro si riflette in continuazione. È specchiandosi ogni giorno che il mostro acquisisce coscienza personale e sociale. Arriva a pensare a sé come individuo dotato di autostima e in grado di avere relazioni di affetto. Dentro questo labirinto di relazioni con l altro se stesso, si sprigiona l impossibilità della comunicazione con gli altri. Il mitico filo che finirà per collegare il Minotauro con Arianna è la danzatrice Alexandra Hofer, mentre a dare corpo ai due personaggi mitologici sono Manuela Falser e Mattia Peretto della Lebenshilfe. La regia di Antonio Viganò si fonde con la coreografia di Julie Anne Stanzak, coreografa, danzatrice storica del Tanztheater Wuppertal, nel giocare con le coordinate spaziali, l alto, il basso, movimenti lineari e circolari, che tracciano sulla scena un labirinto invisibile, e ruota attorno ad un piano inclinato, su cui si arrampicano e si lasciano scivolare i personaggi mentre il pavimento viene cosparso di terra. Approfondimento II progetto prende spunto dallo studio dell opera di Dürrenmatt Il Minotauro. Accanto alla ormai collaudata formazione teatrale costituita intorno agli attori-utenti della Lebenshilfe, associazione provinciale di persone diversamente abili, e gli attori di Theatraki, si aggiunge la collaborazione coreografica di Julie Anne Stanzak, che riprende con Antonio Viganò il lavoro già svolto per molti anni con la compagnia francese degli Oiseau Mouche, alla ricerca di un gesto che si fa danza fuori dalle convenzioni, unico e originale, dove la forza e la bellezza non è necessariamente nella simmetria ma soprattutto nelle asimmetrie. Gli artisti diversi non intervengono solo a mettere in forma la comunicazione ma costituiscono natura della comunicazione stessa, sostanziandone possibilità e verità. Lottando contro tutte le esclusioni sono capaci di portarci un altro sguardo, un altra visione del mondo insegnandoci che ci sono modi di vivere e di percepire la realtà diversi, altri. Il teatro diviene dunque il luogo dove si rende visibile l invisibile, capace di rivelare l oscuro, il rimosso, o semplicemente svelare quello che già è sotto i tuoi occhi ma che, comunemente, non si vede. MINOTAURUS di Antonio Viganò e Julie Anne Stanzak coreografie: Julie Anne Stanzak (TanztheaterWuppertal ) con: Alexandra Hofer, Mattia Peretto, Manuela False, Melanie Goldnerr regia: Antonio Viganò

8 foto: Pierotauro

9 13. Dezember 2011 MINOTAURUS Teatro La Ribalta/Lebenshilfe/Tanz Bozen/Theatraki Waltherhaus Uhr in deutscher Sprache Das Anderssein entsteht, sobald sich der Mensch in der Selbstbegegnung nicht selbst erkennt. In dieser Definition finden wir Dürrenmatts Minotaurus wieder, während er in den ersten Tagen seiner Gefangenschaft im Labyrinth besucht wird. Als wäre dies noch nicht dramatisch genug, kommt hinzu, dass die Wände des Labyrinths aus Spiegeln bestehen und das Ungeheuer zu permanenter Selbstbetrachtung nötigen. Durch diese tägliche Spiegelung erwirbt das Ungeheuer Bewusstheit seiner selbst als Einzel- wie als soziales Wesen. Es gelangt zu einer Sicht von sich selbst als einem Wesen mit Selbstachtung und mit der Fähigkeit, Gefühle zu erleben und in Beziehung zu treten. Dieses Labyrinth von Beziehungen mit seinem Spiegelbild befähigt es, mit anderen zu kommunizieren. Minotaurus begegnet schließlich Ariadne, dargestellt von der Tänzerin Alexandra Hofer, während die beiden mythologischen Gestalten von Manuela Falser und Mattia Peretto, Mitglieder der Lebenshilfe, verkörpert werden. Die Regie von Antonio Viganò und die Choreografie von Julie Anne Stanzak, Choreografin und Tänzerin im Tanztheater Wuppertal, verbinden sich zu einem Spiel mit den räumlichen Koordinaten. Lineare wie kreisförmige Bewegungen zeichnen das unsichtbare Labyrinth, während sich die Figuren, kletternd und rutschend, auf einer schiefen, mit Erde bestreuten Ebene bewegen. Hintergrund Das Stück ist inspiriert von Dürrenmatts Minotaurus. Bereits eingespielt sind die Schauspieler/innen mit und ohne Beeinträchtigung der Lebenshilfe und des Kulturvereins Theatraki. Neu aber ist die Mitarbeit der Choreografin und Tänzerin Julie Anne Stanzak, die an der Seite von Antonio Viganò wieder aufnimmt, was sie über Jahre hinweg als Mitglied der französischen Theatergruppe Oiseau Mouche auszeichnete. Ihr Tanz, der sämtliche konventionellen Grenzen sprengt, bezieht seine Kraft und seine Schönheit weniger aus vollendeten Formen denn vielmehr aus Asymmetrien. Die beeinträchtigten Schauspieler treten nicht nur auf, um Kommunikation umzusetzen, sondern verkörpern das Wesen der Kommunikation selbst. Im Kampf gegen jedwede Form der Ausgrenzung fordern sie uns zu einer anderen Weltsicht auf und zeigen uns, wie unterschiedlich die Wirklichkeit wahrnehmbar und erlebbar ist. Das Theater wird somit zum einem Ort, an dem das Unsichtbare sichtbar, das Unbekannte bekannt und das Verdrängte bewusst wird. Zu einem Ort, der offenbart, was zwar bereits vor unseren Augen liegt, unser Blick aber nicht erfasst. MINOTAURUS von Antonio Viganò und Julie Anne Stanzak Choreografie: Julie Anne Stanzak (TanztheaterWuppertal) mit: Alexandra Hofer, Mattia Peretto, Manuela False, Melanie Goldnerrr Regie: Antonio Viganò

10

11 27 Gennaio 2012 GIORNI RUBATI Rossolevante Teatro Comunale di Gries Il punto di partenza nella creazione di questo lavoro è stato il terribile incidente subito da un giovane operaio: era uno di quegli autunni caldi, che fanno fatica a lasciare la strada all inverno. Era martedì e già pensavo a cosa avrei fatto la domenica. Quella domenica non è mai arrivata e non arriverà mai più. Ora tu fermati e dimmi: sei felice? No, non tra cinque anni e non tra dieci. Adesso, ora, dimmi: sei felice? È qui che comincia la storia di Gianmarco M. che una sera di novembre 2006 La storia di Gianmarco è la storia di chi ha dovuto reimparare tutto, rivedere tutto, riscoprire tutto. È la storia, anche autobiografica, di una lotta che vuole essere comune a tutti, perché si deve parlare e ascoltare di questo problema tremendo, vera tragedia nazionale, che colpisce ogni giorno come una sorta di guerra sotterranea che nessuno vuol vedere o sentir parlare. Ci sono momenti sconvolgenti, e altri dolcissimi, come quella piuma che volando dà peso specifico solidissimo a emozioni e dolori che il caso insinua nella vita quotidiana. E che alla fine, in uno swing cantato a quattro voci, apre uno squarcio struggente di speranza per il futuro. Gianfranco Capitta (Il manifesto) Lo spettacolo nella sua essenzialità, è davvero straordinario. Giovanni Rispoli (giornalista) Spettacolo di notevole efficacia comunicativa strutturato molto bene bravissimi attori Nicoletta Vinciguerra (scrittrice) in collaborazione con: GIORNI RUBATI di Gianmarco Mereu con: Gianmarco Mereu, Giancarlo Brioni, Silvia Cattoi, Yuri Piroddi musica eseguita dal vivo: Giancarlo Brioni regia: Silvia Cattoi e Yuri Piroddi in collaborazione con: CGIL/AGB Bolzano Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano Patrocinio ANMIL direzione generale di Roma

12 GIORNI RUBATI

13 27. Jänner 2012 GIORNI RUBATI Rossolevante Stadttheater Gries Uhr Ausgangspunkt dieser Produktion war ein fürchterlicher Unfall, den ein junger Arbeiter erlitten hatte. Es war einer jener heißen Herbste, die dem Winter keinen Platz lassen zu wollen schienen. Es war Dienstag, und schon dachte ich darüber nach, was ich am Sonntag machen würde. Aber der Sonntag kam nicht und wird nie wieder kommen. Und nun halte inne und sage mir: Bist du glücklich? Nein, nicht in fünf und nicht in zehn Jahren. Jetzt, in diesem Augenblick, sage mir: Bist du glücklich? Genau hier beginnt die Geschichte von Gianmarco M., der an einem Novemberabend 2006 Die Geschichte von Gianmarco ist die Geschichte eines Mannes, der alles neu lernen, neu sehen und neu entdecken musste. Die autobiografische Geschichte eines Kampfes, die sich mitteilen will, weil man die Augen öffnen muss vor diesem schrecklichen Problem, dieser regelrechten staatsweiten Katastrophe, die tagtäglich zuschlägt wie ein unterirdischer Krieg, von dem niemand Notiz nehmen will. Manche Augenblicke sind erschütternd, andere überaus zärtlich, so wie bei jener Feder, die in ihrem Flug sämtliche Gefühle und Schmerzen unterstreicht, die der Vorfall in den Alltag bringt. Am Ende sind es vier singende Stimmen, die Zukunftshoffnung aufkeimen lassen. Gianfranco Capitta (Il manifesto) Ein Stück, das das Wesentliche auf außergewöhnliche Weise erfasst. Giovanni Rispoli (Journalist) Ein Stück mit bemerkenswerter Mitteilungskraft beeindruckend gegliedert ausgezeichnete Schauspieler Nicoletta Vinciguerra (Schriftstellerin) zusammen mit: GIORNI RUBATI von Gianmarco Mereu mit: Gianmarco Mereu, Giancarlo Brioni, Silvia Cattoi, Yuri Piroddi Live-Musik: Giancarlo Brioni Regie: Silvia Cattoi, Yuri Piroddi in Zusammenarbeit mit: CGIL/AGB Bozen Ehrenmedaille des Präsidenten der Republik Giorgio Napolitano unter der Schirmherrschaft der ANMIL-Generaldirektion in Rom

14

15 24 Febbraio/24. Februar 2012 TARTE AU CHOCOLAT Mezzanin Theater Teatro Il Cortile/Theater Im Hof 16.00/16.00 Uhr versione in lingua tedesca in deutscher Sprache Una torta di cioccolato è rotonda, dolce e buona. Ma cosa succede quando il maestro di cucina Jean-Paul e suo nipote Erwin devono vedersela con un uovo che sembra fare di testa propria? Quando l impasto scappa via e lo zucchero impazzisce? Due cuochi alla ricerca della ricetta esatta cuociono insieme, presentandoci così una farsa divertentissima. Il clown Jean-Paul, assai pignolo, che da anni ormai abita nel mondo del circo (Roncalli, Tigerpalast e altri), incontra il suo affascinante nipote Erwin, il quale da parte sua ha già partecipato a numerose produzioni di KumEina. Lo spettacolo ha vinto l edizione 2009 del premio Stella nella categoria Spettacoli per bambini. Il Mezzanin Theater stesso nel 2005 è stato premiato con il Würdigungspreis für Kunstund Kulturprojekte zur Integration von Menschen mit Behinderung, premio che considera, nel senso sociale, la forza inclusiva di una produzione. Eine Schokotorte ist rund, schokoladig und gut. Aber was passiert, wenn bei Meisterkoch Jean-Paul und seinem Neffen Erwin das Ei nicht so will, wie die Köche es wollen? Wenn der Teig davonrennt und der Zucker spinnt? Zwei Köche auf der Suche nach dem richtigen Rezept backen im Duett und liefern ein durch und durch komisches Slapstick-Stück. Der ordnungsliebende Clown Jean- Paul, der sich seit Jahren in der weiten Welt des Zirkus (Roncalli, Tigerpalast und andere) bewegt, trifft auf seinen charmanten Neffen Erwin. Dieser ist schon in zahlreichen KumEina-Produktionen erfolgreich auf der Bühne gestanden. Das Stück ist Gewinner des Kunstpreises Stella 2009 in der Kategorie Herausragende Produktionen für Kinder. Das Mezzanin Theater erhielt 2005 den Würdigungspreis für Kunst- und Kulturprojekte zur Integration von Menschen mit Behinderung. TARTE AU CHOCOLAT produzione/produktion: Mezzanin Theater con/mit: Erwin Slepcevic, Jean-Paul Ledun luci/lichtdesign: Thomas Bergner regia/regie: Martina Kolbinger-Reiner

16 PETRA AFONIN ICH HABE GLÜCK GEHABT, DASS ES MICH

17

18 TRILOGIA DEGLI OCCHIALI

19 con il sostegno del Theatre du Rond Point 3 Marzo 2012 TRILOGIA DEGLI OCCHIALI - Ballarini Compagnia Sud Costa Occidentale Teatro Stabile di Napoli - CRT Teatro Comunale di Gries È uno dei capitoli de La trilogia degli occhiali lo spettacolo che Emma Dante presenta a Bolzano. Si esplora il tema della marginalità. In una vecchia stanza una vecchia donna è china su un baule aperto. Si alza con in mano una spina elettrica e una presa; non appena le collega sopra la sua testa si accende il firmamento. Da un altro baule appare un uomo vecchio che la guarda e le sorride amoroso. Lui si avvicina a lei. Lei lo aiuta a indossare una giacca di un vecchio abito da cerimonia. Ballano. Lui con la testa appoggiata sulle spalle di lei. Lei aggrappata alla giacca di lui. Si baciano. Lui la tocca. Lei si fa toccare. Lui le strofina la coscia con una gamba. Lei gli tiene la gamba per non fargli perdere l equilibrio. Lui si sbottona la giacca e poi la patta dei pantaloni. La stringe a sé. Ha un orgasmo. Lei si soffia il naso e si gratta la coscia. Lui estrae dalla giacca un orologio da taschino: meno 5 meno 4 meno 3 meno 2 meno 1 al rintocco della mezzanotte lui fa scoppiare un piccolo petardo. Lui e lei si baciano. Lui infila la mano in tasca ed estrae una manciata di coriandoli. Li lancia in aria, festoso. La guarda. Lei lo guarda: tanti auguri, amore mio! Lui dal baule tira fuori una bottiglia di spumante. Lei dall altro baule estrae un velo da sposa e se lo appoggia sulla testa, poi fa suonare un vecchio carillon. Si tolgono la maschera da vecchi, inforcano gli occhiali e riprendono a ballare. Sulle note di vecchie canzoni lui e lei festeggiano l arrivo di un nuovo anno, ballando a ritroso la loro storia d amore. (Emma Dante) TRILOGIA DEGLI OCCHIALI - Ballarini di Emma Dante con: Sabino Civilleri e Manuela Lo Sicco regia: Emma Dante

20

21 unter der Mitarbeit des Theatre du Rond Point von Paris 3. März 2012 TRILOGIA DEGLI OCCHIALI - Ballarini Compagnia Sud Costa Occidentale Teatro Stabile di Napoli - CRT Stadttheater Gries Uhr Bei dieser Aufführung von Emma Dante in Bozen handelt es sich um einen Abschnitt aus der Trilogia degli occhiali. Thema ist die Ausgrenzung. In einem alten Zimmer kniet eine alte Frau vor einem geöffneten Koffer. Sie erhebt sich, mit einem Stromstecker und einer Steckdose in der Hand. Sie verbindet die beiden, und über ihrem Haupt erstrahlt das Firmament. Aus einem anderen Koffer steigt ein alter Mann, der sie anblickt und verliebt anlächelt. Er nähert sich ihr. Sie hilft ihm in eine Jacke. Sie tanzen. Sanft legt er seinen Kopf auf ihre Schulter. Sie hält sich an seiner Jacke fest. Sie küssen sich. Er berührt sie. Sie läßt sich berühren. Er reibt sein Bein an ihrem Schenkel. Sie hält sein Bein, damit er nicht das Gleichgewicht verliert. Er knöpft sich die Jacke und dann die Hose auf. Er drückt sie an sich. Er hat einen Orgasmus. Sie schneuzt sich und kratzt sich am Schenkel. Er zieht aus der Jacke eine Taschenuhr hervor: Kaum schlägt es Mitternacht, lässt er eine kleine Patrone platzen. Sie küssen sich. Er fährt mit der Hand in seine Tasche und nimmt eine handvoll Konfetti heraus. Feierlich wirft er sie in die Luft. Er blickt sie an. Sie blickt ihn an: Alles Gute, mein Geliebter! Er zieht aus dem Koffer eine Flasche Sekt heraus. Sie aus dem anderen Koffer einen Brautschleier, den sie sich auf das Haupt legt. Sie lässt sich von einem alten Glockenspiel begleiten. Beide nehmen die Alte-Menschen- Maske ab, setzen ihre Brille auf und tanzen weiter. Zu alten Liedern feiern sie den Beginn eines neues Jahres und ihre wundervolle Liebesgeschichte. (Emma Dante) TRILOGIA DEGLI OCCHIALI - Ballarini von Emma Dante mit: Sabino Civilleri, Manuela Lo Sicco Regie: Emma Dante

22 KISH KUSH

23 10 Marzo 2012 KISH KUSH Teatrodistinto Teatro Cristallo Quante lingue esistono al mondo? Colui che parla in modo diverso, è diverso da me? Com è fatto lo straniero? Quali sono i suoi gusti? Cosa posso creare insieme a lui? Le infinite domande silenziose che si pone un giovane che si confronta con chi ha provenienza straniera, non sempre trovano risposte. Il progetto Kish Kush, tracce di un incontro vuole essere una piccola finestra sul tema della diversità culturale e linguistica, attraverso il gioco del teatro. c è dentro questo spettacolo tutto un mondo di emozioni primarie, di fantasticherie, di paure molto presenti tra i bambini, soprattutto oggi in una cultura multietnica in cui è indispensabile confrontarsi con le problematiche della diversità e dell accoglienza. Mafra Gagliardi uno spettacolo davvero prezioso lo spettacolo possiede, oltre all aspetto educativo, una sua specifica teatralità, proprio per questa ricchezza espressiva, densa e delicata, riuscirà a creare echi profondi anche sulla necessità, il piacere della scoperta dell altro, dello scambio senza pregiudizi. Davvero bravi Daniel Gol e Alessandro Nosotti. Valeria Ottolenghi (Gazzetta di Parma) Rassegna a cura del Teatro Blu spettacolo per ragazzi a partire da 3 anni KISH KUSH di Teatrodistinto con: Daniel Gol, Alessandro Nosotti regia: Laura Marchegiani

24

25 10. März 2012 KISH KUSH Teatrodistinto Teatro Cristallo Uhr Wie viele Sprachen gibt es auf der Welt? Ist der, der eine andere Sprache spricht, anders als ich? Wie ist der Ausländer? Was hat er für Vorlieben? Was kann ich gemeinsam mit ihm hervorbringen? All diese Fragen, die sich ein junger Mensch stellt, der mit Menschen anderer Herkunft zu tun hat, finden nicht immer Antworten. Kish Kush (Spuren einer Begegnung) will das Thema der kulturellen und sprachlichen Vielfalt spielerisch ein klein wenig beleuchten. wir finden in diesem Stück die ganze Welt der Gefühle, Fantastereien und Urängste in den Kindern von heute, gerade in einer Zeit der multiethnischen Kultur, in der wir uns intensiv mit Anderssein und Akzeptanz zu beschäftigen haben. Mafra Gagliardi ein wahrhaft wertvolles Stück mit großer erzieherischer Kraft, aber auch von großem künstlerischem Wert ausdrucksstark, dicht und feinfühlig wird es neugierig machen auf vorurteilslose Begegnungen. Hervorragend die Leistungen von Daniel Gol und Alessandro Nosotti. Valeria Ottolenghi (Gazzetta di Parma) von Teatro Blu Vorführung für Kinder ab 3 Jahren KISH KUSH von Teatrodistinto mit: Daniel Gol, Alessandro Nosotti Regie: Laura Marchegiani

26 nessuno può coprire l ombra

27 20 Aprile 2012 NESSUNO PUÒ COPRIRE L OMBRA * Ravenna Teatro Festival/Takku Ligey Theatre Teatro Comunale di Gries Nessuno può coprire l ombra è un intarsio di racconti della tradizione senegalese, raccolti da Saidou Moussa Ba e riscritti per la scena da Marco Martinelli con un gusto attento alle evoluzioni di una coppia comica delle origini, tenendo presente Aristofane e la commedia dell arte: attraverso narrazione, danze e percussioni lo spettacolo mostra le vicende di Lek-la-Lepre e Buki-la-Iena, antichi archetipi della tradizione fiabesca wolof; animali totem che possono anche ricordare le fiabe di Esopo e di Fedro. Lek possiede tutte le virtù, mentre ogni vizio risiede in Buki. Dopo aver lavorato a lungo con il Teatro delle Albe, nel 2003 Mandiaye N Diaye ha deciso di tornare nel proprio villaggio natale, Diol Kadd. Così ha poi proposto alle persone che vi erano rimaste a vivere e a chi invece si era trasferito, di spostare la sede dell Associazione Takku Ligey al villaggio, lavorando da lì sullo sviluppo del loro paese natale provando di invertire il senso dell esodo rurale che lo vedeva pian piano svuotarsi. Negli anni ha trovato la preziosa collaborazione dello scrittore Gianni Celati (come si è visto nella rassegna Cinema d Essai ), ha realizzato progetti e spettacoli, mantenendo un forte contatto con il Teatro delle Albe e, successivamente, con Ravenna Festival; questo continuando anche a impegnarsi nella vita della comunità. *MERCOLEDì 18 APRILE 2012 Casa Circondariale di Bolzano Concerto/Danza della Compagnie Takku Ligey Theatre NESSUNO PUÒ COPRIRE L OMBRA di Marco Martinelli e Saidou Moussa Ba con: Abdou Lakhat Fall, Moussa Gning, Mor N'Diaye regia: Mandiaye N'Diaye

Punto d incontro Integra

Punto d incontro Integra Integra Herbstprogramm Punto d incontro Integra Im Herbst und Winter laden wir alle Menschen mit und ohne Beeinträchtigung zu unseren Kursangeboten ein. Es gibt Angebote im musisch-kreativen Bereich aber

Dettagli

Neujahrstreff der Handelskammer Gemeinsam ins neue Jahr

Neujahrstreff der Handelskammer Gemeinsam ins neue Jahr PARTNER DER WIRTSCHAFT Einladung zum Neujahrstreff der Handelskammer Gemeinsam ins neue Jahr 19. 20. 21. Jänner 2015 18.00 Uhr Bozen Kiens Naturns Neujahrstreff der Handelskammer Gemeinsam ins neue Jahr

Dettagli

HÖREN ASCOLTO. Struttura e modalità di svolgimento della prova

HÖREN ASCOLTO. Struttura e modalità di svolgimento della prova HÖREN ASCOLTO PRESENTAZIONE DELLA PROVA D ESAME Struttura e modalità di svolgimento della prova La prova d ascolto è suddivisa in due parti: nella prima, devi ascoltare tre messaggi telefonici di circa

Dettagli

Siamo un cambiamento in cammino

Siamo un cambiamento in cammino Scuola Primaria Paritaria Sacra Famiglia PROGETTO EDUCATIVO ANNUALE 2013 2014 Siamo un cambiamento in cammino Uno di fianco all altro, uno di fronte all altro Il percorso educativo di quest anno ci mette

Dettagli

informa giugno 15 n. 1 I

informa giugno 15 n. 1 I DUE SGUARDI: UN AFRICA Mostra fotografica - Trento, piazza Fiera - 30 maggio - 2 giugno 2015 informa A febbraio 2012 noi studenti e studentesse trentine abbiamo potuto conoscere la realtà ugandese in un

Dettagli

Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo

Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo Dal progetto educativo alla creazione di reti relazionali Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo La forza autentica della scoperta e dell incontro con l altro può essere solamente la fede in

Dettagli

a b s t r a c t 32 Meine heimat SchluSSbericht verfasserin: Annalisa Zorzi in Zusammenarbeit mit dem Web-Master der Schule, Leonardo Gaggiano

a b s t r a c t 32 Meine heimat SchluSSbericht verfasserin: Annalisa Zorzi in Zusammenarbeit mit dem Web-Master der Schule, Leonardo Gaggiano t h e m a : t h le am na D: s c m h e ai Fn te n h e mi am la et n a b s t r a c t 32 Meine heimat SchluSSbericht verfasserin: Annalisa Zorzi in Zusammenarbeit mit dem Web-Master der Schule, Leonardo Gaggiano

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

26.11.2015 06.01.2016 Hofburg Brixen

26.11.2015 06.01.2016 Hofburg Brixen 26.11.2015 06.01.2016 Hofburg Brixen Ein einzigartiges multimediales Licht- und Musikspektakel in der Brixner Hofburg Spectaculaires: Die Lichtkünstler von Notre-Dame Le Télégramme: Benoît Quéro. Der Meister

Dettagli

Italienisch. Hören. 12. Mai 2015 HAK. Standardisierte kompetenzorientierte schriftliche Reife- und Diplomprüfung. Name: Klasse/Jahrgang:

Italienisch. Hören. 12. Mai 2015 HAK. Standardisierte kompetenzorientierte schriftliche Reife- und Diplomprüfung. Name: Klasse/Jahrgang: Name: Klasse/Jahrgang: Standardisierte kompetenzorientierte schriftliche Reife- und Diplomprüfung HAK 12. Mai 2015 Italienisch (B1) Hören Hinweise zum Beantworten der Fragen Sehr geehrte Kandidatin, sehr

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

i prodotti M-Budget diventano 500!

i prodotti M-Budget diventano 500! i prodotti M-Budget diventano 500! Storia Com è iniziata la storia M-Budget? Come spesso succede, anche in questo caso bisogna ringraziare l iniziativa di un collaboratore di lunga data, impiegato tutt

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Italienisch. Hören. 13. Mai 2016 BHS. Standardisierte kompetenzorientierte schriftliche Reife- und Diplomprüfung. Name: Jahrgang:

Italienisch. Hören. 13. Mai 2016 BHS. Standardisierte kompetenzorientierte schriftliche Reife- und Diplomprüfung. Name: Jahrgang: Name: Jahrgang: Standardisierte kompetenzorientierte schriftliche Reife- und Diplomprüfung BHS 13. Mai 2016 Italienisch (B1) Hören Hinweise zum Beantworten der Fragen Sehr geehrte Kandidatin, sehr geehrter

Dettagli

Programmazione di religione cattolica

Programmazione di religione cattolica Programmazione di religione cattolica Istituto Comprensivo P. Gobetti Trezzano sul Naviglio Anno Scolastico 2012/2013 INSEGNANTE: Franca M. CAIATI Obiettivi specifici di Apprendimento Questi obiettivi

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

ADVENT. Stiller. in Pörtschach. Adventzauber am Wörthersee Pörtschach Velden. Mercatino di Natale a Pörtschach. www.winter.woerthersee.

ADVENT. Stiller. in Pörtschach. Adventzauber am Wörthersee Pörtschach Velden. Mercatino di Natale a Pörtschach. www.winter.woerthersee. www.stilleradvent.at Stiller ADVENT in Pörtschach Mercatino di Natale a Pörtschach Adventzauber am Wörthersee Pörtschach Velden www.winter.woerthersee.com Stiller Advent am See : Ein idyllischer Ort der

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO L alunno riflette su Dio Padre e si confronta con l esperienza religiosa. Cogliere nel proprio nome un mondo di potenzialità, dono di Dio Padre. Prendere coscienza

Dettagli

Orientierungstest Italienisch Muster

Orientierungstest Italienisch Muster Orientierungstest Italienisch Muster Name:... A. Setzen Sie die Sätze in den Plural. 1. Il sistema scolastico italiano deve essere riformato.... 2. Nella scorsa settimana ho visto un film interessante.

Dettagli

Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige. Autonome Provinz Bozen - Südtirol

Provincia Autonoma di Bolzano - Alto Adige. Autonome Provinz Bozen - Südtirol Bollettino Ufficiale n. 51/I-II del 22/12/2015 / Amtsblatt Nr. 51/I-II vom 22/12/2015 0096 103880 Beschlüsse - 1. Teil - Jahr 2015 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2015 Autonome Provinz Bozen - Südtirol

Dettagli

SCHLAFGUT- AKTIONSWOCHEN! AZIONE SOGNI D ORO! EDITION/ EDIZIONE NR. 11 SA/SA 25.10. SA/SA 08.11.2014. www.reschhome-gesunderschlaf.

SCHLAFGUT- AKTIONSWOCHEN! AZIONE SOGNI D ORO! EDITION/ EDIZIONE NR. 11 SA/SA 25.10. SA/SA 08.11.2014. www.reschhome-gesunderschlaf. IP UNGLAUBLICH! Bis zu 1 Jahr Matratzen Rückgabe-Garantie! INCREDIBILE! Materassi con diritto di recesso fino ad un anno! SCHLAFGUT- AKTIONSWOCHEN! SA/SA 25.10. SA/SA 08.11.2014 AZIONE SOGNI D ORO! www.reschhome-gesunderschlaf.it

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

Selbsteinschätzungsbogen für Schülerinnen und Schüler zur Vorbereitung auf die Schularbeit

Selbsteinschätzungsbogen für Schülerinnen und Schüler zur Vorbereitung auf die Schularbeit SCHULARBEIT Selbsteinschätzungsbogen für Schülerinnen und Schüler zur Vorbereitung auf die Schularbeit Ich kann. noch nicht ausreichend gut einen Tagesablauf schildern. eine Wohnung beschreiben. Ortsangaben

Dettagli

Beirat zur Förderung des weiblichen Unternehmertums der Handelskammer Bozen

Beirat zur Förderung des weiblichen Unternehmertums der Handelskammer Bozen Beirat zur Förderung des weiblichen Unternehmertums der Handelskammer Bozen Frauen und Wirtschaft sind untrennbar miteinander verbunden. Seit jeher haben Frauen den Haushalt geführt und Ersparnisse angelegt;

Dettagli

Caro amico del Forum,

Caro amico del Forum, LA NAVE DEI FOLLI Caro amico del Forum, in questa lettera vogliamo raccontarti il nostro rumoroso, gioioso, folle progetto e chiedere a te un prezioso contributo. Il progetto si chiama La Nave dei Folli.

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni PIANO DI L ETTURA LA PIANTA MAGICA ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Orecchia Serie Azzurra n 81 Pagine: 87 Codice: 978-88-384-3564-2 Anno di pubblicazione: 2006 Dai 7 anni L AUTRICE Erminia Dell

Dettagli

Test di scrittura. Test di scrittura

Test di scrittura. Test di scrittura Name Klasse Schreiben I HT 2012/13 Schriftliche Reifeprüfung Haupttermin aus Italienisch Haupttermin 14. Mai 2013 14. Mai 2013 Name Gesamtpunkte ESERCIZIO 1: Klasse von 40 Gesamtpunkte ESERCIZIO 2: von

Dettagli

La Gazzetta di Emmaus

La Gazzetta di Emmaus E D I T O R E E M M A U S S P A A N N O 2 N U M E R O 1 1 Buone Feste da S O M M A R I O In Prima 1 Luci in sala 2 Eventi 3 Lavelli 4 Tre mesi fa è stata ripresa l attività laboratoriale del giornalino

Dettagli

scuola dell infanzia di Vado

scuola dell infanzia di Vado ISTITUTO COMPRENSIVO DI VADO-MONZUNO (BO) scuola dell infanzia di Vado PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI IRC sezione (5 anni) anno scolastico 2014/2015 ins: Formicola Luigi UNITA DIDATTICA 1 Alla scoperta del

Dettagli

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA.

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. (Cfr. Indicazioni nazionali per il curricolo Sc. Infanzia D.P.R. dell 11-02-2010) Il sé e l altro Le grandi domande,

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

Einstufungstest Italienisch A1 bis C1

Einstufungstest Italienisch A1 bis C1 1 Volkshochschule Neuss Brückstr. 1 41460 Neuss Telefon 02313-904154 info@vhs-neuss.de www.vhs-neuss.de Einstufungstest Italienisch A1 bis C1 Name: Vorname: verstehen. Falls Sie nicht verstehen, was gemeint

Dettagli

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA CLASSI PRIME A/B ANNO SCOLASTICO 2014 2015 PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA Premessa Le attuali classi prime sono composte da 44 alunni, 35 dei quali provengono dalla scuola dell Infanzia del quartiere

Dettagli

IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E

IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E AL SUO RITORNO, GULLIVER CI HA PREPARATO UNA SORPRESA GULLIVER DAL CARTAPAESE CI HA PORTATO UN SACCO

Dettagli

Giornata internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne

Giornata internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne 25 Novembre 2013 Giornata internazionale per l eliminazione della violenza contro le donne il nostro impegno l iniziativa di Torino 22 Novembre 2013 Organizzata dal segretario dell Utl Luca Pantanella

Dettagli

ATTIVITA ASSISTITE CON ANIMALI

ATTIVITA ASSISTITE CON ANIMALI ATTIVITA ASSISTITE CON ANIMALI Quelli che seguono sono i primi di una serie di corsi che attiveremo per offrire a bambini, ragazzi e famiglie contesti in cui lavorare sulle emozioni, sulle relazioni, sull

Dettagli

I CAMPI DI ESPERIENZA

I CAMPI DI ESPERIENZA I CAMPI DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO sviluppa il senso dell identità personale; riconosce ed esprime sentimenti e emozioni; conosce le tradizioni della famiglia, della comunità e della scuola, sviluppando

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO

IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO IN VIAGGIO CON ULISSE PROGETTO DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Il tema scelto vuole trasmettere ai bambini l importanza del patrimonio letterario classico. Inoltre, presentando la figura dell EROE,

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Polysemie (f.) polisemia. »gr. polýsemos che ha molti significati

Polysemie (f.) polisemia. »gr. polýsemos che ha molti significati Polysemie (f.) polisemia»gr. polýsemos che ha molti significati [ ], caratteristica di una parola che ha più di un significato. I significati di una parola polisemica hanno un denominatore comune, discendono

Dettagli

AGORÀ, la città dei bambini

AGORÀ, la città dei bambini AGORÀ, la città dei bambini Piazza Castello (di fronte alla Prefettura) Laboratorio Ludica-mente A cura di ITER Ludoteca Avrakadabrha Martedì 15, mercoledì 16 e giovedì 17 dicembre 2015 Orari attività

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive. Magia dell'opera.

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive. Magia dell'opera. Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive Il Barbiere di Siviglia Gioachino Rossini Edizione 2009 L edizione 2009 del progetto Magia dell

Dettagli

Natale Ecco che giungono i giorni di festa e la gente a comprare i regali si affretta. Il Natale sta arrivando

Natale Ecco che giungono i giorni di festa e la gente a comprare i regali si affretta. Il Natale sta arrivando A Natale C è una strana sensazione che ti fa nascere un emozione di amicizia e unità e tanta felicità. Dentro gli occhi di un bambino si vede un mondo più carino, senza guerre e disuguaglianza un mondo

Dettagli

Giochiamo al Teatro PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE. Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016

Giochiamo al Teatro PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE. Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016 PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016 A cura di Associazione A.L.Y. e Associazione Teatro Riflesso Referenti Progetto : Ylenia Mazzoni

Dettagli

Scuola dell Infanzia Santa Caterina

Scuola dell Infanzia Santa Caterina Scuola dell Infanzia Santa Caterina Figura 28 Disegno di Sergio - Scuola dell'infanzia Santa Caterina psicomotricità: Bambini in gioco Il progetto aiuta i bambini a migliorare la propria autonomia personale,

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

Il teatro è uno strumento educativo e formativo che i bambini praticano. da sempre nella forma spontanea e divertente del gioco.

Il teatro è uno strumento educativo e formativo che i bambini praticano. da sempre nella forma spontanea e divertente del gioco. Il teatro è uno strumento educativo e formativo che i bambini praticano da sempre nella forma spontanea e divertente del gioco. Il laboratorio teatrale è un occasione di scambio e confronto reciproco in

Dettagli

è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma

è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma Torino, 30 settembre 2013 Gentili Dirigenti Scolastici ed Insegnanti, è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma il tuo Natale, promosso dalla Fondazione Ospedale Infantile

Dettagli

laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012

laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012 laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012 TEATRO DEL VENTO SNC Via Valle, 3 24030 Villa d'adda (BG) tel/fax 035/799829 348/3117058 contatto Chiara Magri info@teatrodelvento.it www.teatrodelvento.it A SCUOLA

Dettagli

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti'

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Merate Hanno deciso di condividere con studenti, professori, amici e parenti

Dettagli

spettacoli ANNO SCOLASTICO 2011/2012

spettacoli ANNO SCOLASTICO 2011/2012 spettacoli ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Teatro D'Oltre Confine P.zza Giovanni XXIII, 1 20090 Corsico tel e fax 024400454 dolreconfine@libero.it www.teatrodoltreconfine.it "CUORE D'ALBERO" 3-10 anni ESIGENZE

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO Il progetto teatro nasce dalla necessità di avvicinare gli alunni al mondo teatrale perché

Dettagli

Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza.

Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza. Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza Statistiche alla mano, si può affermare che il 60% della popolazione mondiale

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Das alles bieten dir esercizi_audio

Das alles bieten dir esercizi_audio Das alles bieten dir esercizi_audio 1. Verständliche deutsche Erklärungen Es ist sehr wichtig, dass Erklärungen klar und unmissverständlich formuliert sind. Aus diesem Grund sind alle erklärenden Teile

Dettagli

UN REGALO INASPETTATO

UN REGALO INASPETTATO PIANO DI LETTURA dai 5 anni UN REGALO INASPETTATO FERDINANDO ALBERTAZZI Illustrazioni di Barbara Bongini Serie Bianca n 64 Pagine: 48 Codice: 566-0469-6 Anno di pubblicazione: 2012 L AUTORE Scrittore e

Dettagli

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori Il Principe Mezzanotte Scheda di approfondimento Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori La Compagnia Teatropersona ha deciso di creare queste schede per dare l opportunità alle

Dettagli

saputo che hai fatto un viaggio

saputo che hai fatto un viaggio LEZIONE 5 Ho saputo che hai fatto un viaggio 3 1. Einige dieser Verben werden mit essere, andere mit avere konjugiert. Tragen Sie die Partizipform in den entsprechenden Turm ein. andare avere conoscere

Dettagli

adoption: eine bewusste entscheidung adozione: una scelta consapevole

adoption: eine bewusste entscheidung adozione: una scelta consapevole adoption: eine bewusste entscheidung adozione: una scelta consapevole VORBEREITUNGSKURS FÜR INTERESSIERTE PAARE CORSO DI PREPARAZIONE PER COPPIE ASPIRANTI ALL ADOZIONE Abteilung 24 - Familie und Sozialwesen

Dettagli

PIMOFF - Progetto Scuole

PIMOFF - Progetto Scuole PIMOFF - Progetto Scuole Per la stagione 2015/16 il PimOff continua a portare il teatro contemporaneo nelle scuole per far conoscere agli studenti i suoi principali protagonisti (attori, registi, tecnici,

Dettagli

S U P E R A B I L E uno spettacolo per l'inclusione sociale un fumetto teatrale

S U P E R A B I L E uno spettacolo per l'inclusione sociale un fumetto teatrale S U P E R A B I L E uno spettacolo per l'inclusione sociale un fumetto teatrale S U P E R A B I L E regia di Michele Eynard con: Mathias Dallinger, Melanie Goldner, Daniele Bonino, Jason De Majo assistenza

Dettagli

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI PROGRAMMA DI ATTIVITÀ PER LE SCUOLE 2010/2011 Bì, il centro per i bambini e i giovani che ospita al suo interno la Biblioteca Civica per i ragazzi, un importante spazio museale

Dettagli

Lezione 11 Livello principiante

Lezione 11 Livello principiante Lezione 11 Livello principiante Parte 1 - L orario (livello formale) e le parti della giornata. Le domande per chiedere l ora sono le seguenti (hanno lo stesso identico significato, scegliete pure quella

Dettagli

Scuola dell Infanzia M.Montessori. Progetto Educativo-Didattico A.S.2011-12

Scuola dell Infanzia M.Montessori. Progetto Educativo-Didattico A.S.2011-12 Scuola dell Infanzia M.Montessori Progetto Educativo-Didattico A.S.2011-12 Premessa Ogni bambino-a giunge alla Scuola dell Infanzia con un bagaglio di esperienze e conoscenze legate alla propria storia

Dettagli

Pompei, area archeologica.

Pompei, area archeologica. Pompei, area archeologica. Quello che impressione è l atteggiamento di queste persone nell ultimo momento di vita. Cercano di coprirsi da qualcosa. Si intuisce che il motivo principale della causa è il

Dettagli

PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO

PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO PROGETTO 3-5: UN LIBRO PER. 2 ANNUALITA La tematica scelta come indirizzo principale fra quelli proposti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI 3 anni IL SÉ E L ALTRO Supera il distacco dalla famiglia Prende coscienza di sé Sviluppa

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Racconti fiabeschi, mostre, laboratori creativi, burattini, performance teatrali e narrative, eventi e libri che svelano magie

Racconti fiabeschi, mostre, laboratori creativi, burattini, performance teatrali e narrative, eventi e libri che svelano magie Associazione Agenzia Arcipelago Onlus Comune di Campodimele Festival internazionale della fiaba UN PAESE INCANTATO VIII edizione 2016 (diretto da Giuseppe ERRICO) Racconti fiabeschi, mostre, laboratori

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA TEATRALITA

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA TEATRALITA PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA TEATRALITA rivolto a persone con disabilità IL CORPO RACCONTA Associazione La Comune Milano Premessa Che cosa è il teatro? Eugenio Barba, uno dei più importanti registi-pedagoghi

Dettagli

Doppelmayr a Sochi porta le auto in funivia Un nuovo grande ordine per le Olimpiadi di Sochi 2014

Doppelmayr a Sochi porta le auto in funivia Un nuovo grande ordine per le Olimpiadi di Sochi 2014 ven 4 marzo 2011 Doppelmayr a Sochi porta le auto in funivia Un nuovo grande ordine per le Olimpiadi di Sochi 2014 Dopo il recente comunicato relativo alla cabinovia più lunga del mondo a Sochi, oggi siamo

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME Premessa In riferimento al Progetto Educativo e alle Indicazioni Nazionali, l'insegnamento della Religione

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI

L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI L AUTOVALUTAZIONE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Mi figura dla rujenedes Meine Sprachenfigur La mia figura delle lingue Silvia Goller Scuola dell infanzia Santa Cristina/Val Gardena Le bambine e i bambini

Dettagli

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ Scuola Mater Gratiae Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ ASCOLTIAMO INSIEME GESÙ MOTIVAZIONE Una delle priorità importanti nel nostro progetto educativo didattico della scuola dell infanzia

Dettagli

La nostra idea di bambino...

La nostra idea di bambino... Conservare lo spirito dell infanzia Dentro di sé per tutta la vita Vuol dire conservare la curiosità di conoscere Il piacere di capire La voglia di comunicare (Bruno Munari) CITTÀ DI VERCELLI Settore Politiche

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

COSTRUIAMO la CASA per FARE ed ESSERE casa

COSTRUIAMO la CASA per FARE ed ESSERE casa COSTRUIAMO la CASA per FARE ed ESSERE casa Cari Oratori, ci stiamo avvicinando alla settimana diocesana degli Oratori, un momento forte che ci permette di concentrare l attenzione sulle nostre realtà educative.

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

Persona disabile e adultità: le prospettive di integrazione sociale. carlo.lepri@unige.it

Persona disabile e adultità: le prospettive di integrazione sociale. carlo.lepri@unige.it Persona disabile e adultità: le prospettive di integrazione sociale carlo.lepri@unige.it Un dato di partenza: Le persone con disabilità intellettiva sono state, e spesso continuano ad essere mantenute

Dettagli

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi

Introduzione. A chi è destinato il programma? Obiettivi Introduzione Tina e Toni è un programma di prevenzione globale destinato alle strutture che accolgono bambini dai 4 ai 6 anni, come le scuole dell infanzia, le strutture d accoglienza e i centri che organizzano

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9

Istituto Comprensivo Perugia 9 Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 Programmazione delle attività educativo didattiche SCUOLA PRIMARIA Disciplina RELIGIONE CLASSE: PRIMA L'alunno: - Riflette sul significato dell

Dettagli

SCHEDA DIDATTICA LE LACRIME DEL PRINCIPE. La trama

SCHEDA DIDATTICA LE LACRIME DEL PRINCIPE. La trama SCHEDA DIDATTICA LE LACRIME DEL PRINCIPE La trama C è una regista teatrale che vuole mettere in scena la storia di una principessa che viveva tanto tempo fa in un regno bianco, grigio e nero. Ma in scena,

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005

CONVEGNO NAZIONALE. Palermo, 16-18 gennaio 2005 CONVEGNO NAZIONALE SCUOLA E VOLONTARIATO Palermo, 16-18 gennaio 2005 "Non so quale sarà il vostro destino, ma una cosa la so: gli unici tra voi che saranno felici davvero saranno coloro che avranno cercato

Dettagli

Team building e volontariato aziendale: nuove proposte per la crescita delle imprese

Team building e volontariato aziendale: nuove proposte per la crescita delle imprese Team building e volontariato aziendale: nuove proposte per la crescita delle imprese Definizioni di volontariato di impresa Il coinvolgimento del personale di un'impresa nella comunità attraverso forme

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO DI CARDITO PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI DIVERSAMENTE NOTE

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO DI CARDITO PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI DIVERSAMENTE NOTE DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO DI CARDITO PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI DIVERSAMENTE NOTE -Anno scolastico 2013/2014 Educare, insegnare o lasciarsi andare alle proprie

Dettagli

Nuova Residenza Cedrus

Nuova Residenza Cedrus Nuova Residenza Cedrus Nuova Residenza Cedrus Categoria Numero di riferimento Città Luogo Locali Appartamento A-AS-15-024 Minusio 6648 Minusio 0.0 Stato immobile Standard rifiniture Riscaldamento Nuovo

Dettagli