Exhibit&Production Design. diid MADE IN ITALY DESIGN FOR

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Exhibit&Production Design. diid MADE IN ITALY DESIGN FOR"

Transcript

1 10 DESIGN FOR MADE IN ITALY sistema design nelle imprese di Roma e del Lazio Exhibit&Production Design diid Iaquone-Attilii Maurizio di Puolo Gaetano Castelli Biennale di Saint Étienne Specchio Piuma Scenografia International Orazio Carpenzano Laboratorio del Teatro dell Opera Factory LaSapienzaDesign

2

3 10 DESIGN FOR MADE IN ITALY sistema design nelle imprese di Roma e del Lazio Exhibit&Production Design

4 Direttore responsabile Managing Director Tonino Paris Direttore Director Carlo Martino Coordinamento scientifico Scientific Coordination Committe Osservatorio scientifico sul Design del Dipartimanto DATA: Design, Tecnologia dell Architettura, Territorio e Ambiente. Sapienza Università di Roma Redazione Editorial Staff Luca Bradini Nicoletta Cardano Ivo Caruso Paolo Ciacci Emanuele Cucuzza Renato De Chiara Carlo Inglese Antonio Las Casas Sara Palumbo Filippo Pernisco Felice Ragazzo Clara Tosi Pamphili Monica Scanu Laura Tornese Graziano Mario Valenti Segreteria di redazione Editorial Headquarter Via Flaminia 70-72, Roma tel/fax /15 Traduzione Translations Claudia Vettore Progetto grafico Graphic design Roberta Sacco Impaginazione Production Sara Palumbo Editore Publisher Rdesignpress Via Angelo Brunetti 42, Roma tel/fax Distribuzione librerie Distribution through bookstores Joo distribution Milano DESIGN FOR MADE IN ITALY sistema design nelle imprese di Roma e del Lazio allegato alla rivista n 10_2011 Distribuzione estero Distribution for other countries S.i.e.s. srl Milano Cinisello Balsamo (MI), via Bettola 18 tel fax Stampa Printing Tipografia Ceccarelli, Grotte di Castro - VT diid_disegno industriale industrial design Rivista bimestrale di formazione e ricerca Bimonthly magazine of training and research Registrazione presso il tribunale di Roma 86/2002 del 6 marzo 2002 ISSN:

5 indice 04 _ 11 Topic_Exhibit&Production Design Il design per la messa in scena Design for staging_tonino Paris Il design per la teatralità Design for theatricality _Carlo Martino Exhibit design, creatività e cultura per un industria che cresce Exhibit design: creativity and culture for a growing industry_gianluca Lo Presti 12 _ 35 Designer Iaquone-Attilii e Maurizio di Puolo L arte di mostrare l arte The art of showing Art_Ivo Caruso Gaetano Castelli 40 anni di innovazione in scena 40 years of innovation on stage_luca Bradini Exhibit design: trasversalità e contaminazione Exhibit design: crossovers and mutual influences_sara Palumbo Designer_index 36 _ 43 International Focus Biennale di Saint Étienne La complessità trasversale del design The transversal complexity of design_ Federica Dal Falco 44 _ 63 Factory Specchio Piuma Oggetti dalle piume di cristallo Items with crystal plumage _Felice Ragazzo Scenografia International Una storia esemplare An exemplary story_stefano Cassio Tra progetto e saper fare Design and know-how_sabrina Lucibello Factory_index 64 _ 73 Innovation & Tradition Orazio Carpenzano. La dimensione provvisoria della forma The provisional dimension of form_filippo Pernisco Conservare la tradizione: il laboratorio di scenografia del Teatro dell Opera di Roma Preserving tradition: the Teatro dell Opera scenic workshop in Rome_Nicoletta Cardano 74 _ 79 Lsd _ la sapienza design factory Comunicare con Sapienza A Master Class in Communication_Paola Schiattarella

6 Topic_ Exhibit&Production Design Il design per la messa in scena Design for staging Tonino Paris Arte, Progetto e Territorio s intrecciano, più che in altri casi, nell ambito tematico che affrontiamo in questo numero, e cioè nel design per gli allestimenti e per le scenografie. Da un lato la tradizione dell effimero, che ha radici lontane, certamente alla base della vocazione del Lazio per la messa in scena di opere, siano esse teatrali che oggettuali, dall altro il mondo delle nuove tecnologie scenografiche e multimediali, certamente debitore della presenza a Roma della Televisione e del Cinema. Una tradizione scenografica, come quella del teatro dell Opera di Roma, che nel disegno delle scene ha coinvolto, in passato, artisti della levatura di Giorgio De Chirico, per citarne qualcuno, ancora rintracciabile oggi nel lavoro di Fabio Massimo Iaquone, che ha sostituito il computer ai pennelli. Al centro di tutto questo, c è la ricerca, capace di collegare tradizione e innovazione, di contaminare generi e tipologie, di compiere continui trasferimenti morfologici e tecnologici, elaborando soluzioni sperimentali di assoluto interesse. La scuola di architettura di Roma, in cui s incardina oggi quella di Design, ha avuto in passato un ruolo primario nell ambito della sperimentazione per gli allestimenti museali, ma anche in quella per la scenografia, teatrale e televisiva. Oggi parte dell eredità di questa scuola è rintracciabile nei Corsi di Laurea in design. Il Design per l esposizione e per la messa in scena di opere ha, infatti, molti punti di contatto con la comunicazione e con le nuove tecnologie multimediali, che nella formazione del design trovano ampio spazio. 04 Art, Design and Territory intertwine, more than anywhere else, in the topic we discuss in this issue, that is, design for exhibits and staging. On the one hand, the tradition of the ephemeral, with its roots reaching far into the past, which is certainly the basis for the vocation of the Lazio region in staging works, whether theatrical or objects; and on the other, the world of new staging and multimedia technologies, which certainly owes much to the presence of the television and film industry in Rome. A theatrical tradition, such as that of the Teatro dell Opera di Roma, that, in designing its staging, in the past called on artists of prominence like Giorgio De Chirico, to mention just one, and which can be seen today in the work of Fabio Massimo Iaquone, who has traded in his paintbrushes for a computer. At the heart of all this is research, that links tradition and innovation, contaminates genres and types, and makes continuous morphological and technological transfers, devising experimental solutions of great interest. Rome s architecture school, on which the design school hinges today, has played an essential role in the past in the field of experimentation for museum staging, but also for theatre, film and television. Today, part of this school s heritage can be seen in the bachelor courses in design: design for exhibits and staging has much in common with communication and with new multimedia technologies, which are used extensively in design training.

7 Carlo Martino Il Design per la teatralità Design for theatricality Maurizio Vitta, nel suo volume Il progetto della bellezza del 2001, sostiene che il design italiano è caratterizzato da una spiccata teatralità, cioè da una capacità intrinseca di conquistarsi la scena, sia essa domestica che collettiva, e oggi direi mediatica. Tesi ripresa da Andrea Branzi nel primo allestimento del Triennale Design Museum del 2007, dal titolo le Sette Ossessioni, in cui una delle sette sezioni era proprio dedicata ad artefatti attori della scena spaziale. Una vocazione per la teatralità dalla chiara matrice effimera, che trova nella presenza dell artefatto, nel segno e nella soluzione morfologica la sua forza e la sua capacità distintiva. La cultura dell effimero, della messa in scena temporanea, ha certamente radici lontane, nell arte scenica dell antica Roma, nel teatro medievale, ma è certamente nell epoca barocca, che raggiunge la maturità con macchine sceniche complesse capaci di modificare lo spazio e di generare effetti speciali. Macchine che, per puro godimento estetico, contaminavano il sacro e il profano, celando ingegnose soluzioni tecniche, e che hanno consentito l evoluzione di un saper fare specializzato nel progetto dell espediente, della soluzione d effetto, dal costo contenuto. Roma e il Lazio, sono stati culla della cultura Barocca, come da sempre sostiene Paolo Portoghesi, ed è forse una delle ragioni che giustifica oggi in questi territori la più alta concentrazione al mondo di mestieri associabili al temporaneo: l allestimento museografico e fieristico e la scenografia teatrale, cinematografica e televisiva. Certamente l insediamento a Roma della televisione nazionale, la presenza 505

8 06 dell industria del cinema, l evoluzione oggi nel sistema degli audiovisivi, hanno fatto il resto. Per cui l effimero è nel DNA dei progettisti romani, ed è certamente una radice culturale che dobbiamo conoscere a fondo e contribuire a divulgare. Per cui sono certamente figli di questa cultura Maurizio Di Puolo, profilo di eccellenza nell ambito degli allestimenti di mostre culturali, ed il più giovane Fabio Massimo Iaquone, nato nel Frusinate e romano di adozione, che con Luca Attilii declina questa cultura nelle nuove tecnologie multimediali. È sempre figlio di questa cultura l autore di numerose e fortunate scenografie televisive, Gaetano Castelli, così come tanti altri profili che lavorano in questo territorio e all estero. Rappresentano l evoluzione del saper fare anche le molteplici declinazioni artigianali e industriali per la realizzazione di scene, scenografie ed esposizioni, presenti nel Lazio. Maestranze rare come quelle specializzate nella costruzione delle scenografie cinematografiche e televisive, che si mescolano a nuove professionalità indirizzate verso tecnologie multimediali e nuovi materiali. L esempio di Scenografie Internazionali specializzata nella realizzazione di allestimenti e scenografie di grande complessità, da un lato, e Specchio Piuma, materiale con vocazione specifica per l allestimento, dall altro, da solo un idea di quanto è presente in questo territorio. Infine la sperimentazione, prima nella tradizione dei laboratori di costruzione del Teatro dell Opera vedi la questione del colore associato alle sorgenti luminose, e poi nelle innovazioni tecnologiche delle scenografie pensate da Orazio Carpenzano, concludendo con la case history dimostrativa del lavoro che la Factory La Sapienza Design è in grado di svolgere, applicato proprio all ambito all exhibit design. Storie e personaggi che dimostrano una grande vitalità del settore e un interessante speranza progettuale per chi opera nel Lazio.

9 Gaetano Castelli, Benigni legge Dante, scenografia. Gaetano Castelli, Benigni reads Dante, scenery. Laboratorio di scenografia del Teatro dell Opera di Roma. Ph: Chiara Bellisai. Laboratory setting of the Teatro dell Opera in Rome. Ph: Chiara Bellisai. 707

10 08 In his book Il progetto della bellezza published in 2001, Maurizio Vitta states that Italian design is characterised by a definite theatrical feel, that is an intrinsic ability to conquer the stage, both domestic and collective, and today I would add the mass media. Andrea Branzi took up this thesis again in the first staging of the Triennale Design Museum in 2007, entitled Sette Ossessioni, in which one of the seven sections was dedicated to artefacts that were actors on the spatial stage. This vocation for clearly ephemeral theatricality finds its strength and distinctive ability in the artefact, sign and morphological solution. The culture of the ephemeral, of temporary staging, certainly has roots far in the past, in the scenery of ancient Rome and in the medieval theatre, but it was certainly in the Baroque period that it reached maturity with complex stage machinery able to modify space and create special effects. For pure aesthetic enjoyment, these machines contaminated the sacred with the profane, concealing ingenious technical solutions, and made possible the evolution of know-how specialising in the design of devices and effective solutions with contained costs. Rome and the Lazio region were the cradle of Baroque culture, as Paolo Portoghesi has always claimed, and this may be one of the reasons why the region has the highest concentration in the world of trades related to the temporary: museum and fair staging, as well as theatre, cinema and television sets. Certainly the establishment of national television in Rome, as well as the presence of the film industry and the current evolution of broadcasting systems have done the rest.

11 Maurizio di Puolo, mostra Gli Etruschi nel Lazio, progetto e realizzazione, Palazzo delle Esposizioni, Roma, Maurizio di Puolo, Gli Etruschi nel Lazio exhibition, project and production, Palazzo delle Esposizioni, Roma, Iaquone-Attilii, Visioni. So, the ephemeral is in the DNA of Roman designers, and is certainly a cultural root that we need to get to know better and help to disseminate. Sons of this culture are Maurizio Di Puolo, a figure of excellence in cultural exhibit staging, and the younger Fabio Massimo Iaquone, born in Frosinone and Roman by adoption, who applies new multimedia technologies to this culture with Luca Attilii. Another son of this culture is the author of many sets for popular television programmes Gaetano Castelli, as are many other people working in this region and abroad. They represent the evolution of know-how and the many crafts and industries involved in creating sets, staging and exhibits, present in Lazio. Rare workmen like those specialising in constructing film and television sets, who work alongside new professionals focusing on multimedia technologies and new materials. The examples of Scenografie Internazionali specialising in creating extremely complex staging and scenery on one hand, and Specchio Piuma, a material used specifically for staging, on the other, give an idea of what is present in this region. Last, experimentation, first in the tradition of the construction studios of Teatro dell Opera see the question of colour associated with light sources then in the technological innovations of scenery created by Orazio Carpenzano, and finally in the demo case history of the work applied to exhibit design by La Sapienza Design Factory. All these stories and people are proof of the great vitality in the sector and of an interesting design hope for all those working in Lazio. 09

12 Gianluca Lo Presti* Exhibit design, creatività e cultura per un industria che cresce Exhibit design: creativity and culture for a growing industry *Direttore Generale Sviluppo Lazio S.p.A. Chief Executive of Sviluppo Lazio S.p.A Strutture fieristiche, allestimenti teatrali, percorsi museali, è il contesto intorno al quale si sviluppa l exhibit design, un sistema produttivo dove creatività, arte e cultura, incontrano la tecnologia più innovativa e fantasiosa per offrire contenitori altamente espressivi. È l ambito dove ancora una volta il mondo del seppur apparente intangibile, si trasforma in esperienza progettuale e nella creazione di forme e soluzioni di allestimenti dove diviene centrale la capacità di comunicare, l arte di conciliare, attraverso il design, esigenze di diversa natura. L exhibit design cresce nel contesto di Roma e del Lazio, un area che custodisce oltre 400 musei e gallerie d arte, oltre ad ospitare importanti rassegne, festival e teatri di fama internazionale. Il 69% delle imprese nazionali del Cine audiovisivo ha sede nella regione, il 27% degli occupati nel settore lavora nel Lazio e annualmente sono le giornate di riprese su 40 set aperti. Nel Lazio sono presenti i principali broadcaster televisivi nazionali. 10 Particolarmente significativa è la presenza a Roma degli studi di Cinecittà (gestiti dalla Cinecittà Holding S.p.A.), nei quali si concentra la maggior parte della produzione della cinematografia e della fiction italiana e che richiama una grande quantità di produzioni cinematografiche dall estero. Anche la nuova Fiera di Roma, uno dei più importanti quartieri fieristici italiani per quanto riguarda l organizzazione di expo internazionali, rappresenta un polo di riferimento per le realizzazioni dell exhibit design; una cittadella che conta 14 padiglioni attrezzati con le più avanzate tecnologie. È sorprendente scoprire il mondo professionale, artigianale ed imprenditoriale, che ruota intorno all exhibit design; un bacino di grandi potenzialità, che rappresenta una filiera di eccellenze produttive e di competenze legata all industria della cultura e dell arte, destinate ad entrare, con sempre maggiore vigore, nel paniere dei settori del made in italy-made in Lazio da sostenere a livello internazionale.

13 Trade show centres, theatre sets and museum routes are the realm of exhibit design, a production system in which creativity, art and culture come together with the most innovative and imaginative technology to provide extremely expressive containers. This is a field where once again the world of seeming intangibility is transformed into a design experience and into the creation of forms and solutions in which a core role is played by the capacity to communicate and the art of using design to reconcile various kinds of needs. Exhibit design is growing in Rome and Lazio, an area which boasts more than 400 museums and art galleries and is home to important exhibitions, festivals and internationally renowned theatres. 69% of Italy s audiovisual film companies are based in the region, 27% of the sector s employees work in Lazio and there are 15,000 days of filming each year, with 40 sets open. The main Italian television broadcasters can also be found in Lazio. An especially important role is played by Rome s Cinecittà studios (which are managed by Cinecittà Holding S.p.A.). Most Italian films and television series are produced there and the site also attracts a lot of film productions from abroad. The new Rome Trade Show Centre is one of the top centres of its kind in Italy for the organization of international shows. With its 14 pavilions equipped with cutting edge technology, it too is a beacon for exhibit design projects. Discovering the world of professional skills, craftsmanship and business that has built up around exhibit design is an enlightening experience. There is great potential within this field, which is connected to the culture and art industry. True excellence can be seen in the production and know-how, and it is making an ever stronger case for inclusion in the range of sectors with the Made in Italy-Made in Lazio label that are worthy of international support. 11

14 Designer Ivo Caruso Maurizio di Puolo è stato docente presso diverse università italiane, responsabile del Settore Mostre presso l Assessorato alla Cultura della Provincia di Milano, e del Settore Grandi Mostre Arnoldo Mondadori, direttore e fondatore del Museo Nazionale Architettura di Ferrara, membro del comitato di redazione di EXPORRE, socio fondatore di AAA Associazione Archivi Architettura, fondatore della Galleria AAM/Architettura Arte Moderna e curatore delle rubriche di Arte e Cultura per La Repubblica e il Messaggero. Progettista di allestimenti di mostre e sistemazioni museali, di Puolo si occupa anche di restauro ed Interior Design, campagne fotografiche, reportage e pubblicazioni editoriali. Oggi il curriculum dello Studio Metaimago conta circa 750 lavori firmati. Iaquone Attilii Studio, fondato nel 2004 da Fabio Massimo Iaquone e Luca Attilii, opera principalmente nei settori della video arte, delle installazioni museali e teatrali e della grafica. Film-makers eclettici e sperimentali, instancabili innovatori di linguaggio, vantano un portfolio ricco di realizzazioni di assoluto rilievo e di respiro internazionale. Il carattere e l inconfondibile stile dello Studio sono la sintesi della trentennale esperienza di Iaquone nel campo dell Arte e la costante ricerca tecnologica di Attilii, esperto di digital compositing e nuove tecnologie. Maurizio di Puolo, Fabio Iaquone e Luca Attilii ci raccontano il mondo dell Exhibit Design visto da un ottica privilegiata: quella di professionisti premiati ed apprezzati in Italia come all estero. 12 Maurizio di Puolo, Fabio Iaquone e Luca Attilii. Ritratti. Portraits. Fabio Iaquone e Luca Attilii, Visioni. Ph: Attilii-Iaquone. Fabio Iaquone and Luca Attilii, Visions. Ph: Attilii-Iaquone. Maurizio di Puolo has taught at a number of Italian universities, as well as working as the Head of Exhibitions in the Culture Department of the Province of Milan, the Head of the Large Exhibitions Section at Arnoldo Mondadori, the director and founder of the National Architecture Museum in Ferrara, a member of the editorial board of EXPORRE, a founding member of AAA Associazione Archivi Architettura (the Architecture Archives Association), a founder of the AAM/Architettura Arte Moderna (Architecture Modern Art) gallery, and on the Art and Culture columns for La Repubblica and Il Messaggero. In addition to his exhibit design contributions to shows and museum displays, di Puolo works in the fields of restoration and interior design, and produces photo campaigns, reportages and editorial publications. Studio Metaimago can currently boast a portfolio of 750 projects. Iaquone Attilii Studio was founded in 2004 by Fabio Massimo Iaquone and Luca Attilii. It mainly works in the fields of video art, museum and theatre installations, and graphic design. Iaquone and Attilii are eclectic, experimental film-makers that tirelessly innovate with language. They have put together a wealth of outstanding productions, films, installations, shows and collaborations of international standing. The character and unmistakeable style of the Studio encapsulate Iaquone s 30 years of experience on the Art scene and Attilii s constant technological research, built on his expert knowledge of digital compositing and new technologies. Maurizio di Puolo, Fabio Iaquone and Luca Attilii are award-winning professionals of great renown in Italy and all over the world. As such, they can give us a unique take on the world of Exhibit Design.

15 L arte di mostrare l arte The art of showing Art Quali sono le discipline che confluiscono nell Exhibit Design? M.d.P. Intanto diciamo che il termine Exhibition Design è nato nei primissimi anni novanta da una serie di saggi di Sergio Polano e Mario Mastropietro editore delle prime pubblicazioni sull analisi dell argomento Mostre e Musei. Per rispondere alla domanda, in questa benedetta professione (perché ora tale è) concorrono Scenografia, Design, Architettura, Ingegneria, Fotografia, Tecnologia delle comunicazioni, Light Design, Storia dell Arte, Costume, Grafica e se volete séguito. Insomma c è necessità di avere un ampio spettro di conoscenze oppure un altrettanto ampio spettro di collaboratori specifici. I.A. Crediamo che non vi siano discipline specifiche ma contrariamente ce ne sono di importanti come l Architettura, la Tecnologia, la Multimedialità, la Grafica e si può andare molto oltre. Fondamentalmente sarà il creativo che sceglierà le modalità attraverso le quali attingere alle diverse discipline esistenti. Allestimenti teatrali, museali, fieristici; quali sono le differenze di approccio progettuale a tali temi? M.d.P. Sono tre campi assolutamente diversi: è diverso il pubblico, la tempistica, i luoghi, la tecnologia esecutiva. Il teatro ad esempio ha un rapporto particolare: spettatori fermi e scena in movimento, una storia da raccontare e la scenografia (anche se di Appia o Cambellotti) diventa un appoggio, un fondale. Anche gli attori (in qualsiasi forma teatrale) vengono coinvolti in qualcosa di secondario. L apporto dello scenografo o meglio dello stagedesigner, deve essere calibrato in modo da non divenire preponderante ci vuole una grande inventiva ed una estrema modestia. Ricordo, come vita vissuta, di aver fatto le scene 13

16 Maurizio di Puolo, mostra Gli Etruschi nel Lazio, progetto, realizzazione, Palazzo delle Esposizioni, Roma, Maurizio Puolo, The Etruscans in Lazio exposition, design and implementation, Palazzo delle Esposizioni, Rome, dell ultima serie di rappresentazioni di Eduardo De Filippo (Festival del Teatro/Montalcino 1983). La forza del testo e l incomparabile bravura di Eduardo mi costrinsero ad una scena di estrema astrazione con elementi spaesati non aventi alcun nesso con la realtà e con la trama. L impianto luci collaborò ulteriormente a sottolineare questa situazione metafisica lasciando all attore lo spazio e l importanza dovuta. In un altro caso (Balletto 900 di Massimo Bontempelli), considerando la forma espressiva del gruppo di ballo estremamente fisica ed atletica, l apparato scenico venne ridotto ad una serie di volumi in cartone ondulato e ad un paio di scale a pioli. Il tutto era aiutato da un importante parco luci. Il caso di Exhibition Design per i musei richiederebbe una vastissima e documentata relazione ma strutturalmente la situazione è quasi invertita cioè pubblico in movimento e soggetto fermo e quindi l approccio progettuale va ricalibrato considerando una molteplicità di fattori: tipo di materiali esposti (statue, aerei, farfalle o quant altro), canoni di protezione (fragilità, sicurezza, deperibilità, luce, temperatura, igrometria), spazi concessi (museo esistente, nuovo edificio, coabitazione, importanza storica). In percentuale capita molto più frequentemente di dover lavorare su di un vecchio museo per ristrutturarlo secondo criteri più aggiornati, piuttosto che progettare un museo nella sua totalità, sia l edificio che tutto il complesso dell Exhibit Design. Insomma i fattori e le variabili da considerare sono talmente tanti che è quasi impossibile dare delle regole. L unico consiglio che mi sentirei di dare è quello della grandissima modestia e del rispetto per le opere e la loro conservazione. Sono le opere (appunto statue, farfalle o altro) che debbono brillare ed essere le protagoniste. Ovviamente è essenziale l intelligente apporto dei curatori scientifici nel comporre una sequenza espositiva logica ed un adeguata linea didattica. Il discorso è abbastanza differente per quanto riguarda

17 Maurizio di Puolo, Museo Archeologico delle Asturias, Oviedo, Spagna, Maurizio di Puolo, Archaeological Museum of Asturias, Oviedo, Spain, l approccio al tema delle mostre che, se per alcuni versi è assimilabile alla metodica di progettazione museale, per altri è totalmente differente. La mostra ha dei tempi predeterminati (una settimana, un mese, un anno); per la mostra ci si può permettere di usare materiali meno pregiati e di minore durata sia nel settore costruttivo e strutturale che in quello della illuminotecnica. La mostra può utilizzare un sistema di comunicazione più spinto utilizzando i vari media a disposizione (multivisione, frames, touch-screen) allo scopo di una maggiore comprensione del tema specifico. Ovviamente questo è uno schema sommario e generico, ma esatto almeno per grandi linee. Il settore fieristico infine può essere avvicinato forse più degli altri già citati alla sperimentazione libera; vale a dire che, fatti salvi tutti i vincoli imposti attualmente per ragioni di sicurezza, permette di creare spazi fruibili ed espositivi che abbiano un grosso appeal sul pubblico (il famoso effetto réclame) in un panorama fortemente variegato e ripetitivo. Quindi un ottima palestra per nuovi materiali, colori, sistemi modulari, grafica e tecnologie. I.A. Partendo dalla conoscenza dei vari settori è importante concentrarsi sulla velocità dell interazione. Se possiamo permetterci degli esempi figurativi, guardiamo al teatro come un spazio dove il silenzio, la scena vuota e la caduta di una foglia raccontano con sufficienza un evento, una storia, un emozione. È il luogo dove la scena guadagna i tempi dell osservatore e dove una singola azione si dilata nel tempo fino a colmarne le modalità percettive. In un museo basta solo la foglia messa lì, immobile! Sarà il fruitore ad etichettare la sua interpretazione della realtà, in qualche modo. In una fiera, per raccontare con la stessa intensità, ci vorrebbero migliaia di foglie e comunque sembrerebbero deboli vista la ridondanza delle sollecitazioni percettive che disturbano le modalità normali di osservazione e allora torna utile un amplificazione sensoriale. 15

18 16 Questo per dire che non si può prescindere dal rapporto spazio/tempo della narrazione e la quantità iperbolica di informazioni comunicative che si vogliono fornire. Resta chiaro che gli allestimenti devono sempre essere funzionali al contenuto quindi determinati da quello che si deve raccontare e come lo si vuole fare, noi privilegiamo la fantasia e la sperimentazione ma resta chiaro che non si può prescindere dalla forma e dalla precisione. Come rendere i linguaggi artistici fruibili ad un pubblico sempre maggiore? M.d.P. Non so... pensiamo soltanto che nella formazione scolastica manca totalmente una coda su tutti i movimenti del 900 dopo il Futurismo per non parlare dell Arte Contemporanea. Quindi non è un problema di fruibilità, ma di cultura, cultura di base e programmi culturali intelligenti e non solo quelle retrospettive senza senso che non inquadrano i problemi ma creano solo delle false sequenze con interessi prevalentemente commerciali. I.A. È vero che c è un evoluzione continua di mezzi, tempi e media. La nostra mentalità è per così dire continuamente sollecitata, ma, a nostro avviso, nella costellazione delle proposte emozionali, è sempre la qualità che deve emergere. Il pubblico è esigente, colto; non bisogna sottovalutarlo. È quindi fondamentale affinare i processi creativi, ricercare, ottimizzare. È indispensabile una messa a fuoco costante. Pessoa dice che Ogni cosa è l intersezione di tre linee, e quelle tre linee formano quella cosa: una certa quantità di materia, il modo in cui la interpretiamo e l ambiente in cui si trova. La tecnologia, come sta cambiando il modo di concepire gli allestimenti museali e teatrali? M.d.P. La grande tecnologia la avverto maggiormente nella fase progettuale grazie alla possibilità di simulazione

19 Fabio Iaquone e Luca Attilii, Candide, Napoli. Ph: Iaquone-Attilii. Fabio Iaquone and Luca Attilii, Candide, Naples. Ph: Iaquone-Attilii. Fabio Iaquone e Luca Attilii, TNSJ. Ph: Tuna. Fabio Iaquone and Luca Attilii TNSJ. Ph: Tuna. Fabio Iaquone e Luca Attilii, Sombras. Ph: Iaquone-Attilii. Fabio Iaquone and Luca Attilii, Sombras. Ph: Iaquone-Attilii. degli spazi e delle luci cioè per vedere in anticipo la Mostra o il Museo. Sul campo non mi sembra che ci siano grandi rivoluzioni salvo l uso dei LED come sorgenti luminose e qualche sistema più rapido ed economico per quanto riguarda la grafica. I.A. L utilizzo delle tecnologie multimediali negli allestimenti museali e teatrali insegue la riduzione del tempo offrendo una soluzione più veloce, idonea quindi a colpire negli spazi ridotti del tempo compresso con maggiore intensità. Lo spettatore nel teatro ed il visitatore nel museo saranno quindi coinvolti in un meccanismo in grado di inseguire il loro tempo relativamente ridotto con un metodo di compensazione più veloce, in grado di conferire agli spazi ridotti dell attimo l impulso dello stupore che apre il percorso alla dimensione della riflessione. La città di Roma può vantare spazi museali e teatrali di assoluta eccellenza a livello mondiale. Tali strutture riescono realmente ad essere scenari di sperimentazione per il progettista degli allestimenti? M.d.P. Certo, potrebbero essere ottimi scenari per la sperimentazione. Il difficile è arrivarci e, una volta arrivati, trovare menti aperte alla ricerca coraggiosa invece che a banali soluzioni da arredatore per parrucchieri. I.A. Roma è grandiosa, è una città che ha tutto, forse una carenza si potrebbe individuare nel nostro atteggiamento di curiosità che potrebbe essere più sviluppato. È come se la ricerca non sia equamente rapportata al peso delle abitudini che tendiamo a conservare. E allora vediamo molti bellissimi spazi dove ciclicamente le cose si ripetono in una loop infinita e quando qualcosa cambia intravediamo l evento. Ecco, bisognerebbe avere forse più coraggio in termini di proposte artistiche e produttive (maggiori investimenti) per trasformare queste meteore in un bellissimo cielo stellato. 17

20 Maurizio di Puolo, Mostra Bulgari, Palazzo delle Esposizioni, Roma Maurizio di Puolo, Bulgari exhibition, Palazzo delle Esposizioni, Rome Which disciplines come together in Exhibit Design? M.d.P. Firstly, we should say that the term Exhibition Design first appeared in the early 1990s in a series of essays by Sergio Polano and Mario Mastropietro, who published the first analyses of Exhibitions and Museums as a subject. To answer your question, this blessed profession (because it is a profession now) involves Set Design, Industrial Design, Architecture, Engineering, Photography, Communication Technology, Light Design, History of Art, Costume, Graphic Design I could go on if you like. Basically, you need a broad range of know-how, or an equally broad range of colleagues with specific skills. I.A. We believe that instead of specific disciplines, there are important ones like Architecture, Technology, Multimedia, Graphic Design and many more besides. Essentially, the creative talents are the ones that decide how to draw on the various existing disciplines. How does the design approach change for theatres, museums and fairs? M.d.P. They are three completely different fields: the public, timings, locations and technology are all different. For example, at the theatre there is a singular relationship: the audience is motionless but there is movement on stage; there is a story to tell and the set (even if it is by Appia or Cambellotti) becomes a support, a backdrop. Even the actors (in any theatrical form) are involved in something secondary. The contribution of the stage designer must be gauged so that it does not become overbearing. You need to be very inventive and extremely modest. I had the experience of making the sets for the last series of performances by Eduardo De Filippo (Theatre Festival/ Montalcino 1983). Due to the powerful scripts and the incomparable brilliance of Eduardo, I had to produce an extremely abstract set with elements that were not connected to reality or the plot. The lighting also helped to underline this metaphysical situation, giving the actor

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

LA DIFFERENZA È NECTA

LA DIFFERENZA È NECTA LA DIFFERENZA È NECTA SOLUZIONI BREVETTATE PER UNA BEVANDA PERFETTA Gruppo Caffè Z4000 in versione singolo o doppio espresso Tecnologia Sigma per bevande fresh brew Dispositivo Dual Cup per scegliere il

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la Ci sono molti ricordi che rimangono impressi nella memoria, quegli eventi che rappresentano una parte importante della propria vita e di cui non ci si dimentica mai. Tra i miei c è questo viaggio, che

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE Externally set task Sample 2016 Note: This Externally set task sample is based on the following content from Unit 3 of the General Year 12 syllabus. Learning contexts

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura:

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura: From : The principal object - To : notions in simple and unelaborated expressions. The principal object, then, proposed in these Poems was to choose incidents L oggetto principale, poi, proposto in queste

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013

Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza assolute e relative delle risposte alle domande. Ottobre 2013 Consultazione Pubblica per l istituzione dell Anagrafe Nazionale Nominativa dei Professori e dei Ricercatori e delle Pubblicazioni Scientifiche (ANPRePS) Appendice 2: Tabelle delle distribuzioni di frequenza

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

FOCUS. Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione

FOCUS. Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione FOCUS Eberhard & Co. 125 anniversario di fondazione Versione in acciaio Extra-fort Roue à Colonnes Grande Date 125ème Anniversaire, cronografo automatico con scala tachimetrica. Steel version Extra-fort

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCO PROF SE 2 SeccoProf, SeccoProf EL, SeccoUltra, SeccoMust Tolgono l umidità dappertutto Removing humidity everywhere Un intera gamma professionale

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

MANUALE CASALINI M10. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale casalini m10 information in this manual.

MANUALE CASALINI M10. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale casalini m10 information in this manual. MANUALE CASALINI M10 A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even people who come from the same brand

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

ORIENT. Italian design made in Emirates. your style, your bathroom

ORIENT. Italian design made in Emirates. your style, your bathroom ORIENT ORIENT Italian design made in Emirates your style, your bathroom ORIENT Orient, collezione tradizionale, dal design morbido e semplice si adatta perfettamente a qualsiasi bagno. Facile ed immediata

Dettagli

I-12 LA VALUTAZIONE AUTENTICA INTRODUZIONE 1. di Mario Comoglio

I-12 LA VALUTAZIONE AUTENTICA INTRODUZIONE 1. di Mario Comoglio I-12 LA VALUTAZIONE AUTENTICA di Mario Comoglio INTRODUZIONE 1 Non è raro imbattersi in articoli e in interventi ministeriali che affrontano la questione di come valutare l apprendimento degli studenti.

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli