LIONS CLUB SESTO SAN GIOVANNI HOST LIONS CLUB SESTO SAN GIOVANNI CENTRO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LIONS CLUB SESTO SAN GIOVANNI HOST LIONS CLUB SESTO SAN GIOVANNI CENTRO"

Transcript

1 LIONS CLUB SESTO SAN GIOVANNI HOST LIONS CLUB SESTO SAN GIOVANNI CENTRO FONDATA DAI LIONS NEL 1995 ANNO ACCADEMICO 2013 /2014

2 università della terza età sesto san giovanni Sede legale: c/o Scuola elementare Barnaba Oriani Via Bruno Buozzi, Sesto San Giovanni (MI) Codice Fiscale Segreteria e sede operativa: c/o Scuola elementare Barnaba Oriani Via Bruno Buozzi, Sesto San Giovanni (MI) Tel. e segr. tel Fax Organi statutari dell Associazione Consiglio di Amministrazione: PRESIDENTE Sig. Luisito Trevisan VICE PRESIDENTE Geom. Nino Berti SEGRETARIO Prof. Vita Maria Calianno TESORIERE M.d.L. Eligio Sferch CONSIGLIERI Rag. G.Franco Galasso P.i. Paolo Savioli Dott. Artemio Sironi Geom. Domenico Stocola Comitato Scientifico: Rettore Componenti Dott. Savino Bonfanti Ing. Andrea Alfieri Ing. Ferdinando Caporali Prof. Giulia Cossio Ing. Claudio Gazzola P.i. Eros Prosperi Collegio dei Revisori dei conti: PRESIDENTE Rag. Marco Rossetti COMPONENTI Rag. Francesco Tirelli Sig. Virginio Donghi

3 PROGRAMMA DEI CORSI Anno accademico 2013/2014 1

4 Notizie Generali ISCRIZIONI Le iscrizioni ai Corsi si ricevono presso la Segreteria U.T.E. c/o Scuola elementare Barnaba Oriani - Via Bruno Buozzi, Sesto San Giovanni - Telefono, Segr. tel. e Fax _ Dal giorno 09/09/2013 sino al 20/09/2013 tutti i giorni, al mattino, dalle ore 09,00 alle ore 12,00 escluso il sabato, verranno accolte le iscrizioni di coloro già in possesso di prenotazione secondo il calendario comunicato agli interessati. _ Dal giorno 23/09/2013 sino al 11/10/2013 tutti i giorni, al mattino, dalle ore 09,00 alle ore 12,00 escluso il sabato, si riceveranno le iscrizioni di coloro che non sono in possesso di prenotazione. _ Dal giorno 14/10/2013 sino all esaurimento dei posti disponibili eventuali ulteriori iscrizioni potranno essere effettuate tutti i giorni, escluso il sabato, nel pomeriggio dalle ore 15,00 alle ore 17,00. Per l iscrizione è obbligatoria la presentazione di un documento di identità personale, di una fotografia formato tessera, la tessera sanitaria e il numero di cellulare. La quota di associazione è di 70,00 e dà diritto alla frequenza di: n. 2 Corsi annuali oppure n. 1 Corso annuale e n. 2 Corsi semestrali oppure n. 4 Corsi semestrali. Tutti possono partecipare indipendentemente dal titolo di studio posseduto. SEDE E SVOLGIMENTO DEI CORSI I corsi si terranno in aule messe a disposizione dall Amministrazione Comunale situate presso la Scuola elementare Barnaba Oriani - Via Bruno Buozzi, Sesto San Giovanni. Tutti i corsi si svolgeranno in orario pomeridiano, dal 14/10/2013 al 16/05/2014, con lezioni a cadenza settimanale, dal lunedì al venerdì, dalle ore 14,30/15,15 alle ore 18,00/18,30. 2

5 Le lezioni saranno sospese nei seguenti periodi: - dal 23/12/2013 al 09/01/2014 compresi - dal 27/01/2014 al 31/01/2014 compresi - dal 03/03/2014 al 07/03/2014 compresi - dal 17/04/2014 al 23/04/2014 compresi - dal 25/04/2014 al 01/05/2014 compresi. Tutti gli associati, per poter accedere alle lezioni, dovranno essere muniti di Badge di riconoscimento che viene rilasciato al momento dell iscrizione. PROGRAMMI E DOCENTI Le date di inizio dei singoli corsi e gli orari sono indicati nei prospetti illustrativi dei programmi di massima dei corsi stessi esposti nelle pagine seguenti. Eventuali modifiche di giorno e di orario che, per motivi organizzativi o per cause impreviste dovessero rendersi necessarie, saranno tempestivamente comunicate. I docenti, esperti nelle singole discipline, come tutti i componenti gli Organi Statutari dell Associazione, sono volontari e prestano la loro opera senza alcun compenso. INVITO ALLA COLLABORAZIONE è richiesta e gradita la collaborazione attiva di tutti gli iscritti. In particolare saranno accolti suggerimenti, indicazioni, proposte in ordine alle iniziative didattiche. L Università della Terza Età Sesto San Giovanni è associata alla FEDERUNI Federazione italiana tra le Università della Terza Età - Contrà delle Grazie, Vicenza. 3

6 UNIVERSITà DELLA TERZA ETà SESTO SAN GIOVANNI REGOLAMENTO ORGANICO Art. 1 - L Università della Terza Età (UTE) di Sesto San Giovanni è una Associazione Culturale promossa dai Lions Club Sesto San Giovanni Host e Sesto San Giovanni Centro. L Associazione è apolitica e non ha fini di lucro. Art. 2 - Ha lo scopo di contribuire alla formazione culturale degli associati e di favorire la partecipazione alla vita sociale mediante corsi periodici di lezioni. Art. 3 - è diretta da un Consiglio di Amministrazione composto da otto membri. Art. 4 - L anno accademico avrà inizio nel mese di Ottobre e terminerà nel mese di Maggio dell anno successivo. Art. 5 - L UTE organizza corsi annuali e semestrali con lezioni in più giorni della settimana secondo un calendario proposto dal Comitato Scientifico e deliberato dal Consiglio di Amministrazione. Sono previste attività integrative comprendenti conferenze, dibattiti, visite guidate, proiezioni di film, viaggi e ricerche culturali. Art. 6 - Gli Associati, in regola con la quota associativa annuale stabilita dal Consiglio di Amministrazione, hanno diritto a frequentare i corsi prescelti e a ricevere gratuitamente le dispense delle lezioni. Art. 7 - Le iscrizioni ai corsi sono aperte a tutti i soci senza limiti di età o di titolo di studio. Il Consiglio di Amministrazione stabilisce, annualmente, di concerto con il Comitato Scientifico, il numero massimo dei partecipanti ai singoli corsi nonchè a quanti corsi ciascun socio può accedere. Art. 8 - L UTE dichiara di non assumere alcuna responsabilità per danni di qualsiasi genere a persone o a cose, per fatti che dovessero accadere durante i corsi e le attività organizzate dall UTE stessa. Art. 9 - I partecipanti ai corsi, durante lo svolgimento delle lezioni, sono tenuti a mantenere un comportamento consono allo spirito dell UTE. Il Consiglio di Amministrazione, in caso di violazione delle norme di comportamento, potrà assumere provvedimenti disciplinari conseguenti. 4

7 Art L UTE, al termine dell Anno Accademico per chi ne faccia specifica richiesta, rilascia un attestato di frequenza per presenze superiori ai 2/3 delle lezioni. Art Ai soli fini didattici, l UTE può operare in collaborazione con altre Associazioni ed Enti Pubblici e Privati, mantenendo la propria individualità ed autonomia organizzativa. Può federarsi con organismi analoghi. Art Il Consiglio di Amministrazione dell UTE provvede alla nomina del Comitato Scientifico stabilendo di volta in volta il numero dei componenti dello stesso e nominando il Rettore che lo presiederà. Il Rettore dovrà essere eletto alternativamente tra il Lions Club Sesto San Giovanni Host ed il Lions Club Sesto San Giovanni Centro con la seguente alternanza: quando la presidenza dell UTE spetta ad un socio del Lions Club Sesto San Giovanni Centro, il Rettore dovrà essere un socio del Lions Club Sesto San Giovanni Host e viceversa. Il Comitato Scientifico dura in carica per lo stesso periodo che dura in carica il Consiglio di Amministrazione dell UTE ed i componenti sono rieleggibili. Art Il Comitato Scientifico proporrà al Consiglio di Amministrazione le materie oggetto dei corsi stabilendone la loro durata e indicherà per ogni corso uno o più insegnanti che possano tenere il corso stesso. Art L Attività del Comitato Scientifico sarà disciplinata dal Consiglio di Amministrazione al quale il Comitato Scientifico dovrà riferire. Art Il presente Regolamento può essere modificato dal Consiglio di Amministrazione dell Associazione. 5

8 SALUTO DEL PRESIDENTE All inizio di ogni anno accademico si avverte sempre una forte aspettativa da parte della comunità della nostra UTE, testimoniata dal numero di preiscrizioni che anticipano l impegno dei discenti verso il nuovo anno e dai docenti che predispongono con sollecitudine i nuovi programmi, attenti a garantire originalità ad un percorso didattico consolidato negli anni dagli ottimi risultati perseguiti. Con l anno accademico , secondo consuetudine, gli organi gestionali dell UTE si rinnovano di nuovi responsabili con il mandato di mantenere e se possibile migliorare quell organizzazione che finora ha fatto dell UTE una struttura di eccellenza fra le Università consorelle lombarde. È un compito che tutti noi avvertiamo con responsabilità e che, da questa prassi di rinnovarsi ogni due anni, permette di portare nuove mozioni in un contesto collaborativo ampiamente collaudato. Progredire nella continuità, è l auspicio per questo nuovo anno accademico che auguriamo sia per tutti momento di fervore culturale e di amicale appartenenza. Il Presidente Sig. Luisito Trevisan 6

9 SALUTO DEL rettore Carissimi iscritti al nuovo anno accademico della UTE; Stimati Docenti; Gentili collaboratrici e collaboratori. Quando un paio di mesi orsono i soci del Lions Club Sesto San Giovanni Centro mi hanno chiesto di ricoprire il ruolo di Rettore dell Università della Terza Età della nostra città per i prossimi due anni accademici, ho provato un duplice sentimento. Anzitutto mi sono sentito molto onorato per la stima e la fiducia da cui è scaturita la proposta. Nello stesso tempo ho avvertito molta titubanza. Sarò all altezza di un compito tanto importante, ricoperto in passato da colleghi validissimi e con significative esperienze in questo ruolo? Mi sono domandato. Poi mi hanno rasserenato e incoraggiato il richiamo al motto ispiratore dei Lions: We serve, siamo al servizio e il primo punto del Codice dell Etica lionistica: Dimostrare, con l eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro, la serietà della vocazione al servizio. Con questi atteggiamenti cercherò di affrontare l impegnativo ruolo di Rettore della UTE di Sesto San Giovanni in questo primo anno. Conto molto sulla collaborazione dei colleghi e dei docenti. Credo che la funzione di servizio di un Rettore della UTE presupponga una conoscenza sempre più approfondita dell istituzione e una capacità di relazioni personali con ciascun insegnante e collaboratore. Da parte mia, soprattutto all inizio, darò molto spazio all ascolto: un buon servizio richiede competenza, che nasce dalla preparazione, e tirocinio, che mi auguro di completare in brevissimo tempo, per essere all altezza della nostra UTE e dare il mio contributo alla crescita culturale di ciascuno dei discenti e al consolidamento della giusta fama che viene riconosciuta all Università della Terza Età di Sesto San Giovanni. Ai nuovi iscritti infine e a quelli degli anni precedenti che continuano nella frequenza, chiedo di usarmi un po di comprensione e pazienza durante questi primi mesi in mezzo a voi. Il Rettore Dott. Savino Bonfanti 7

10 P01 - ANALISI DEL TESTO LETTERARIO Coordinatore e docente: Prof. Rossana Bassani 1) Analisi del testo poetico. 2) Confronto tra l amore medioevale e l amore romantico. 3) Testi scelti della letteratura medioevale: - Guglielmo IX D Aquitania: Testi scelti. - Andrea Cappellano: Testi scelti. - Jacopo da Lentini: Amor è un desio che ven da core. - Guido Guinizelli: Testi scelti. - Dante Alighieri: Testi scelti. - Francesco Petrarca: Testi scelti. 4) Testi scelti della letteratura romantica: - Giacomo Leopardi: Il ciclo di Aspasia. - Novalis : Inni alla notte. - Friedrich Holderlin: Testi scelti dalle Liriche. 5) L amore e la donna nella postmodernità: - Merini Alda: Liriche scelte. - Valduga Patrizia: Letture scelte. 6) Il dolore e il piacere: - Ungaretti Giuseppe: Testi scelti. - Montale Eugenio: Testi scelti. - Eliot Thomas: Testi scelti. - Eluard Paul: Testi scelti. - Borges Jorge: Testi scelti. - Caproni Giorgio: Testi scelti. - Cavafy C.P.: Testi scelti. Orario delle lezioni: giovedì 16,45-18,00 Calendario delle lezioni: 17/10/ /10/ /10/ /11/ /11/ / 1 1 / / 1 1 / / 1 2 / / 1 2 / / 1 2 / / 0 1 / / 0 1 /

11 S01 - ANTICA PERSIA 3 Coordinatore e docente: Sig.ra Elvia Moroni Ricotti 1) Conquista araba. 2) I Selgiuchidi. 3) Genghis Khan. 4) Tamerlano. 5) I Safavidi. 6) I Qagiari. 7) I Pahlavi. Orario delle lezioni: lunedì 15,15-16,30 Calendario delle lezioni: 03/02/ /02/ /02/ /02/ /03/ /03/ /03/ /03/ /04/ /04/ /05/ /05/2014 9

12 P02 - ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE 6 Coordinatore e docente: Ing. Roberto Albanesi L Archeologia Industriale è un particolare settore dell Archeologia. Tratta, infatti, situazioni dove è avvenuta un attività produttiva dal 1750, inizio della Rivoluzione Industriale, fino ai giorni nostri. Sono casi nei quali è avvenuto il recupero, la manutenzione e la rimessa in funzione dell impianto. Questa disciplina nasce in Inghilterra nel 1950 e si è poi estesa in tutti quei paesi che hanno avuto uno sviluppo industriale. Gli Impianti salvati e recuperati devono però essere aperti al pubblico e funzionanti. Sono in genere gestiti da organizzazioni private, spesso composte da chi ci aveva lavorato, quando erano ancora operative. Orario delle lezioni: lunedì 15,15-16,30 Calendario delle lezioni: 14/10/ /10/ /10/ /11/ /11/ / 1 1 / / 1 1 / / 1 2 / / 1 2 / / 1 2 / / 0 1 / / 0 1 /

13 S02 - ARTE DEI GIARDINI E FLORICOLTURA Coordinatore : Arch. Anna Furlani Pedoja Docenti : Arch. Anna Furlani Pedoja sig. Rino Melzi La Coltivazione Docente: Sig. Rino Melzi - Piante d appartamento. - Malattie delle piante e loro cura. - Opere di giardinaggio (semina, trapianto, talea e propaggine). Arte dei giardini Docente: Arch. Anna Furlani Pedoja - La storia del giardino occidentale: dal giardino del mito all hortus conclusus. - La storia del giardino occidentale: dal Rinascimento al giardino moderno. - Balconi e terrazzi: progettazione e cure. - Conoscenza degli arbusti: - scelta e utilizzo. - potatura e cure. - Conoscenza delle rose: - storia, scelta e utilizzo. - potatura e cure. Le lezioni saranno svolte con l uso di diapositive che illustreranno gli argomenti trattati. Orario delle lezioni: mercoledì 15,15-16,30 Calendario delle lezioni: 05/02/ /02/ /02/ /02/ /03/ /03/ /03/ /04/ /04/ /04/2014 (10 lezioni) 11

14 P03 - ASTRONOMIA Coordinatore e docente: Dott. Roberto Benatti 1) le costellazioni e gli strumenti per l osservazione del cielo. 2) il sistema solare: i pianeti interni. 3) il sistema solare: i pianeti esterni. 4) asteroidi, comete e meteoriti. 5) le galassie. 6) Qual è la vera influenza della Luna sulla Terra? 7) L inquinamento atmosferico e quello luminoso del cielo. 8) i buchi neri. 9) L universo misterioso: la materia oscura. 10) i più recenti e affascinanti fenomeni (γ burst). 11) L eclisse nella storia. 12) I mattoncini del Cosmo. Orario delle lezioni: mercoledì 17,15-18,30 Calendario delle lezioni: 16/10/ /10/ /10/ /11/ /11/ /11/ /12/ /12/ /12/ /12/ /01/ /01/

15 A01 - BORSA E MERCATI FINANZIARI Coordinatore : Dott. Stefano Viglino Docenti : Dott. Stefano Viglino rag. Chiara Cavallini a) Parte I Conoscere gli strumenti finanziari: - Azioni. - Obbligazioni. - Fondi d investimento. - Strumenti innovativi. b) Parte II I fondi d investimento nel dettaglio. Imparare a conoscerli e a valutarli. Costruire un portafoglio efficiente. c) Parte III Psicologia della finanza. Orario delle lezioni: mercoledì 15,15-16,30 Calendario delle lezioni: 16/10/ /10/ /10/ /11/ /11/ /11/ /11/ /12/ /12/ /12/ /01/ /01/ /02/ /02/ /02/ /02/ /03/ /03/ /03/ /04/ /04/ /04/ /05/ /05/2014 (24 lezioni) 13

16 S03 - CAMMINARE NELLA STORIA Coordinatore e docente: Dott. Giovanni Galli Camminare nella storia. Programma: 1) In viaggio con Dante: il Paradiso. 2) Carovaniere. 3) Longitudine. 4) Pecore in guerra. 5) Francisco Pizarro: alla conquista di un impero. 6 ) A r m e n i. 7) I monti sacri. 8) La storia per strada. Orario delle lezioni: lunedì 16,45-18,00 Calendario delle lezioni: 03/02/ /02/ /02/ /02/ /03/ /03/ /03/ /03/ /04/ /04/ /05/ /05/

17 P04 - CHICCHE STORICHE 2 Coordinatore e docente: Dott. Attilio Menin 1) Etruschi. 2) Fondazione di Roma. 3) Banchieri a Roma. 4) Regni romano barbarici. 5) Le eresie pauperistiche. 6) Il castello sforzesco. 7) Gli ordini cavallereschi. 8) Le crociate, prima parte. 9) Le crociate, seconda parte. 10) La monaca di Monza. 11) Leonardo. 12) I capitani di ventura. Orario delle lezioni: venerdì 15,15-16,30 Calendario delle lezioni: 18/10/ /10/ /11/ /11/ /11/ /11/ /12/ /12/ /12/ /01/ /01/ /01/

18 S06 - COSMOLOGIA (e argomenti correlati) Coordinatore e docente: Ing. Eugenio Basso Pensiero e Poesia per l esplorazione del cosmo. 1) Storia della cosmologia. 2) Buchi neri e ologrammi. - Il multiverso olografico. - Gli universi possibili. 3) La meccanica quantistica e la fisica classica. 4 ) a t t u a l i t à. Orario delle lezioni: mercoledì 16,45-18,00 Calendario delle lezioni: 05/02/ /02/ /02/ /02/ /03/ /03/ /03/ /04/ /04/ /04/ /05/ /05/

19 S07 - DESIGN 8 Coordinatore e docente: Ing. Roberto Albanesi Storia ed evoluzione del Disegno Industriale Parte ottava Per Design si intende la Progettazione di tutto ciò che ci circonda. E questa è la storia di tutte quelle cose che abbiamo utilizzato, amato, desiderato: Oggetti, Case, Teatri, Gioielli, Mezzi di trasporto., visti attraverso le esperienze dei Designers, Architetti, Artisti che li hanno pensati e delle Aziende che li hanno prodotti. Orario delle lezioni: lunedì 15,15-16,30 Calendario delle lezioni: 03/02/ /02/ /02/ /02/ /03/ /03/ /03/ /03/ /04/ /04/ /05/ /05/

20 S08 - DIRITTO CIVILE E PENALE Coordinatore e docente: Avv. Marco Andrea Corbetta La persona e la proprietà. Aspetti di diritto civile e di diritto penale. 1) Il Matrimonio. - Formalità preliminari. - Matrimonio civile e concordatario. - Cause di nullità del matrimonio. 2) La Famiglia. - Diritti e doveri personali dei coniugi. - Regime patrimoniale della famiglia. - Comunione e separazione dei beni. 3) La Famiglia. - Il mantenimento dei figli. - Rapporto tra genitori e figli. - Adozione e affido. 4) La Separazione dei coniugi. - Separazione consensuale e giudiziale. - Il divorzio. 5) Le Successioni. - Problematiche generali. - Successioni legittime. - Successioni testamentarie. 6) La Comunione e il Condominio negli edifici. - L assemblea condominiale. - L amministratore di condominio. - Ripartizione delle spese (problematiche varie). 18

21 7) Proprietà e Possesso. - Definizione e modi di acquisto della proprietà. - Azioni a difesa della proprietà. - Definizione ed effetti del possesso. - Azioni a difesa del possesso. 8) Usufrutto, Uso e Abitazione. 9) Le Servitù prediali. 10) Principi generali di diritto penale. 11) I delitti contro la persona (principali figure criminose). - Omicidio. - Percosse e lesioni personali. - Omissione di soccorso. - Ingiuria e diffamazione. - Sequestro di persona. 12) I delitti contro la persona (principali figure criminose). - Violenza sessuale. - Violenza privata. - Minaccia. - Violazione di domicilio. - Interferenze illecite nella vita privata. Orario delle lezioni: venerdì 15,15-16,30 Calendario delle lezioni: 07/02/ /02/ /02/ /02/ /03/ /03/ /03/ /04/ /04/ /05/ /05/ /05/

22 S09 - DIRITTO COSTITUZIONALE Coordinatore e docente: Avv. Ambrogio Nova Diritto costituzionale Obiettivo del corso: - Fornire alcuni suggerimenti per una corretta lettura della Costituzione. - Richiamarne la sostanziale attualità senza trascurare la necessità di alcune riforme, illustrando i principali temi al riguardo. - Approfondire la disciplina costituzionale di altre questioni di rilievo. Programma del corso: - Le origini della Costituzione. Come leggere la Carta fondamentale della Repubblica: il linguaggio della storia e del diritto. - Diritti e doveri nella Costituzione. In particolare, la tutela della libertà religiosa e di coscienza nel quadro della disciplina costituzionale dei rapporti fra Stato e Chiesa cattolica. - Attualità della Costituzione e riforme necessarie. - Il Parlamento in Italia: sue funzioni e rapporti con altri soggetti costituzionali. Riforme istituzionali: superamento del bicameralismo perfetto e trasformazione del Senato in Camera delle Regioni. - Federalismo e regionalismo. La riforma costituzionale delle autonomie del La riforma della legge elettorale nazionale: l attenzione alle scelte dell elettorato e alla governabilità delle democrazie europee. Profili di incostituzionalità della legge del La riduzione del carico fiscale e gli obiettivi prioritari della riforma del sistema tributario. - Il lavoro come fondamento della Repubblica secondo la Costituzione. La riforma del mercato del lavoro e la tutela del lavoratore nella recente normativa in materia. Orario delle lezioni: lunedì 16,45-18,00 Calendario delle lezioni: 03/02/ /02/ /02/ /02/ /03/ /03/ /03/ /03/ /04/ /04/ /05/ /05/

23 P05 - EDUCAZIONE AMBIENTALE Coordinatore e docente: Sig. Sergio Introini Batuffoli d amore per nostra madre terra. Lo scopo del corso è quello di aumentare la consapevolezza che le scelte di ogni giorno ci portano, quasi tutti noi del primo mondo, a consumare un eccessiva quantità di risorse di nostra Madre Terra. Se tutti i 7 miliardi di uomini si adeguassero ad un tale standard di vita, le risorse rinnovabili non sarebbero sufficienti. Pertanto occorre un inversione di questo processo che tende a mettere al primo posto la quantità invece della qualità, ossia passare dal consumismo alla sobrietà felice, dal benessere al ben-essere, dandoci nuove priorità, principalmente se abbiamo amore per le future generazioni. Occorre superare lo sbigottimento, il senso d impotenza di fronte alla crisi, ai disastri climatici ed ambientali, ed alle guerre. Si è portati a delegare ai politici e agli scienziati le soluzioni, mentre è in noi singoli l arma primaria e più efficace. Alcune proposte e riflessioni concrete realizzabili da chiunque: - Spunti di comprensione dalle origini all Homo sapiens-sapiens. - La prassi del non nuocere. - Amore per la natura, la giustizia e la pace nella nostra alimentazione rivisitiamo: - Farmaci e dintorni. - Cibi locali. - Cibi stagionali. - Acqua. - Germogli. - Combinazioni elementari. - Vegetarianesimo. - Crudismo. - L impronta ecologica personale. - Il valore della semplicità e della sobrietà. - Il valore del risparmio etico. - Il valore della lentezza e del limite. - I trasporti. - I G.A.S.S. gruppi di acquisto solidale e sobrio. Orario delle lezioni: venerdì 16,45-18,00 Calendario delle lezioni: 18/10/ /10/ /11/ /11/ /11/ /11/ /12/ /12/ /12/ /01/ /01/ /01/

24 P06 - EGITTOLOGIA 2 Coordinatore e docente: Sig. Franco Di Donato 1) LA TOMBA DI TUTANKHAMON. - La morte giungerà con ali veloci su colui che disturberà il sonno del sovrano. 2 ) L UNIVERSO FEMMINILE. - Gran dama di giorno, gatta di notte. 3) I GEROGLIFICI. - Io conosco il segreto delle parole del dio. 4) TEMPLI E FORTEZZE. - Da cosa nasce il termine faraonico. 5) DALLE MASTABE ALLE PIRAMIDI. - Le case dell eternità. 6) FESTE, PASSATEMPI, MUSICA. - Festeggia! Nessuno è tornato a raccontarci dell aldilà. Orario delle lezioni: lunedì 15,15-16,30 Calendario delle lezioni: 14/10/ /10/ /10/ /11/ /11/ /11/ /11/ /12/ /12/ /12/ /01/ /01/

25 A13 - FILOSOFIA Coordinatore : Prof. BiancaMaria Magini Docenti : Prof. BiancaMaria Magini Prof. Franca Landucci La filosofia antica: - Omero, Esiodo. - La scuola di Mileto: Talete, Anassimandro, Anassimene. - Pitagora. - La scuola di Elea: Senofane, Parmenide, Zenone. - Empedocle. - Anassagora. - Democrito. - I Sofisti. - Socrate. - Platone. - Aristotele. - Dalla Polis allo Stato Ellenico. - Stoici, Epicurei. Docente: Prof. BiancaMaria Magini Politica e religione nel mondo antico Docente: Prof. Franca Landucci Orario delle lezioni: mercoledì 15,15-16,30 Calendario delle lezioni: 16/10/ /10/ /10/ /11/ /11/ /11/ /11/ /12/ /12/ /12/ /01/ /01/ /02/ /02/ /02/ /02/ /03/ /03/ /03/ /04/ /04/ /04/ /05/ /05/2014 (24 lezioni) 23

26 S10 - FOTOGRAFIA Coordinatore e docente: P.i. Renato Tiboni - Aggiornamento sulle nozioni di base della fotografia. - Notizie generali sulla tecnologia delle macchine fotografiche analogiche. - Comparazione tra macchine analogiche e digitali. - Tecniche di esecuzione con particolare riguardo alle scelte e inquadrature dei soggetti. Orario delle lezioni: giovedì 15,15-16,30 Calendario delle lezioni: 06/02/ /02/ /02/ /02/ /03/ /03/ /03/ /04/ /04/ /04/ /05/ /05/

27 A02 - FRANCESE CONVERSAZIONE Coordinatore e docente: Sig.ra Anne-France Pluquet Pio Il corso è articolato per conseguire buoni risultati nello studio della lingua francese parlata e comprende: - Letture antologiche scelte di scrittori e poeti. - Letture di articoli di giornali e riviste per avere spunti di discussione. - Dettati. - Rielaborazione di testi scritti dai corsisti. - Comprensione del linguaggio corrente. - Approfondimento del vocabolario usuale, espressioni idiomatiche. - Audizione di CD musicali per scoprire o riascoltare canzoni francesi. - Proiezioni di filmati. - Discussione su argomenti vari proposti dai corsisti. Orario delle lezioni: lunedì 16,45-18,00 Calendario delle lezioni: 14/10/ /10/ /10/ /11/ /11/ /11/ /11/ /12/ /12/ /12/ /01/ /01/ /02/ /02/ /02/ /02/ /03/ /03/ /03/ /03/ /04/ /04/ /05/ /05/2014 (24 lezioni) 25

28 P24 - IL SISTEMA ECONOMICO 1 Coordinatore e docente: Dott. Matteo Agostinelli Presentazione del corso - Gli albori dell Economia. - Il problema economico. - I sistemi economici. - Il problema dell economia nei paesi ricchi. - L attività economica dell impresa e della famiglia. - L organizzazione dell impresa. Orario delle lezioni: lunedì 15,15-16,30 Calendario delle lezioni: 14/10/ /10/ /10/ /11/ /11/ /11/ /11/ /12/ /12/ /12/ /01/ /01/

29 P09 - I MAESTRI DELL ARTE Coordinatore e docente: Dott. Ezio Parma I maestri che hanno rivoluzionato l arte Prosegue il corso, iniziato lo scorso anno, dedicato ad artisti che, dal Medioevo al XIX secolo, hanno segnato una svolta nell arte occidentale imponendo nuove regole espressive: - Michelangelo (e l arte assoluta). - Tiziano (e il trionfo del colore). - Dürer (e l arte al tempo della riforma). - Antonello da Messina (e il ritratto dell uomo). - Piero della Francesca (e la perfezione della prospettiva). - Goya ( e la luce della ragione). - Monet ( e la delicatezza della luce). - Cèzanne ( e la trascendenza dell arte). - Kandinsky ( e la misura dell astrazione). - Duchamp ( e la provocazione dell arte). Gli interventi del docente sulla vita, le opere e il contesto storico, saranno accompagnati dalla proiezione di DVD ad alta definizione commentati da noti critici d arte. Orario delle lezioni: martedì 15,15-16,30 Calendario delle lezioni: 15/10/ /10/ /10/ /11/ /11/ /11/ /11/ /12/ /12/ /12/ /01/ /01/

30 A03 - INGLESE 1 (base) Coordinatore : Dott. Savino Bonfanti Docente : Prof. Marco Doria è destinato a coloro che si accostano alla lingua inglese anche per la prima volta e si svilupperà attraverso: - acquisizione ed esercizio di elementi di fonetica. - nozioni fondamentali della grammatica inglese. - analisi logica e del periodo. - esercizi applicativi in classe e a casa. - letture. - conversazione facile su argomenti di interesse. I candidati al corso dovranno avere una sufficiente conoscenza della grammatica e della analisi del periodo dell italiano. Orario delle lezioni: martedì 15,15-16,30 Calendario delle lezioni: 15/10/ /10/ /10/ /11/ /11/ /11/ /11/ /12/ /12/ /12/ /01/ /01/ /02/ /02/ /02/ /02/ /03/ /03/ /03/ /04/ /04/ /04/ /05/ /05/2014 (24 lezioni) 28

31 P10 - INGLESE 2 A (corso di secondo livello) Coordinatore : Dott. Savino Bonfanti Docente : Prof. Chiara Pagano Si tratta della prosecuzione del corso base e si articola sull approfondimento di : - la frase inglese. - il sistema dei verbi inglesi. - la sintassi del periodo. - le preposizioni. - esercizi applicativi in classe e a casa. Orario delle lezioni: martedì 16,45-18,00 Calendario delle lezioni: 15/10/ /10/ /10/ /11/ /11/ /11/ /11/ /12/ /12/ /12/ /01/ /01/

32 S11 - INGLESE 2 B (corso di secondo livello) Coordinatore e docente: Dott. Alfio Donzelli Programma: a) Introduzione a temi e argomenti di attualità. Terminologia. b) Esercitazioni e approfondimento delle forme grammaticali e sintattiche della lingua. c) Introduzione alla conversazione. Esercitazioni su argomenti pratici e di uso corrente. Fraseologia. N.B. : Per il tipo di corso, che prevede un azione interattiva con i discenti, il numero degli iscritti non deve superare le 40 persone max. Orario delle lezioni: mercoledì 16,45-18,00 Calendario delle lezioni: 05/02/ /02/ /02/ /02/ /03/ /03/ /03/ /04/ /04/ /04/ /05/ /05/

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi ISIPSÉ Istituto di Specializzazione Scuola di Psicoterapia in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale presenta il convegno internazionale Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel.

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel. Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (R) Tel. 0831/845057- Fax:0831/846007 bric826002@istruzione.it bric826002@pec.istruzione.it

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano

Guida al Campus. Aule, mappe e servizi. Sede di Milano Guida al Campus Aule, mappe e servizi Sede di Milano INDICE Elenco aule per attività didattiche 2 Elenco Istituti e Dipartimenti 7 Mappe delle Sedi universitarie del campus di Milano 8 Vista d insieme

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

Viale E. Fermi, 105 20900 Monza tel: 039/262.30.1 - fax: 039/2140074 brianzacque@legalmail.it www.bianzacque.it

Viale E. Fermi, 105 20900 Monza tel: 039/262.30.1 - fax: 039/2140074 brianzacque@legalmail.it www.bianzacque.it Committente: Viale E. Fermi, 105 20900 Monza tel: 039/262.30.1 - fax: 039/2140074 brianzacque@legalmail.it www.bianzacque.it Viale E. Fermi, 105 20900 Monza tel: 039/212251 - fax: 039/2109334 http//www.alsispa.it

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 S Corso: AGRARIA, AGROLIMENTARE AGROINDUSTRIA - BIENNIO

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 S Corso: AGRARIA, AGROLIMENTARE AGROINDUSTRIA - BIENNIO Classe: 1 S RELIGIONE 9788805070725 TRENTI ZELINDO / MAURIZIO LUCILLO / ROMIO ROBERTO OSPITE INATTESO (L') / CON NULLA OSTA CEI U SEI 15,00 Si Si No ITALIANO GRAMMATICA 9788805073542 DEGANI ANNA / MANDELLI

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

La realtà non è come ci appare. carlo rovelli

La realtà non è come ci appare. carlo rovelli La realtà non è come ci appare carlo rovelli 450 a.e.v. Anassimandro cielo terra Anassimandro ridisegna la struttura del mondo Modifica il quadro concettuale in termine del quali comprendiamo i fenomeni

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

Cà Dotta Le Vie del Fumo

Cà Dotta Le Vie del Fumo Cà Dotta Le Vie del Fumo Laboratorio di didattica multimediale per la Promozione della Salute Esperienze Sensazioni Conoscenze - Emozioni L ULSS n 4 Alto Vicentino, in collaborazione con la Regione Veneto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788842674061 CONTADINI M ITINERARI DI IRC 2.0 VOLUME UNICO + DVD LIBRO DIGITALE

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli