SCHEDA PROGETTO N. 3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCHEDA PROGETTO N. 3"

Transcript

1 SCHEDA PROGETTO N. 3 Turismo e promozione territoriale: creazione del servizio di accoglienza e informazione turistica nei comuni dell'unione Terre di Castelli.

2 SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: Unione dei Comuni Terre di Castelli 2) Codice di accreditamento: NZ ) Albo e classe di iscrizione: Albo Regionale Emilia Romagna 3

3 CARATTERISTICHE PROGETTO 4) Titolo del progetto: Turismo e promozione territoriale: creazione del servizio di accoglienza e informazione turistica nei comuni dell'unione Terre di Castelli. 5) Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica (vedi allegato 3): Settore D: Patrimonio artistico e culturale Codice 04: turismo culturale 6) Descrizione del contesto territoriale e/o settoriale entro il quale si realizza il progetto con riferimento a situazioni definite, rappresentate mediante indicatori misurabili: "L'Unione Terre di Castelli" raggruppa alcuni comuni che intendono, con il presente progetto, promuovere ed incentivare in maniera organica il turismo nei comuni aderenti, valorizzando e coordinando le varie iniziative turistiche e di promozione territoriale organizzate nei comuni aderenti, onde creare un contesto unitario di sviluppo e gestione coordinata intercomunale, salvaguardando e valorizzando la tipicità delle tradizioni, dei prodotti tipici locali e del patrimonio artistico e culturale del territorio, in un quadro di offerta turistica coordinata ed unitaria. In particolare tutti i comuni aderenti al presente progetto hanno un ufficio turistico preposto alle attività ed iniziative relative, ed analizzando l'ambito entro il quale si intende sviluppare il presente progetto, con particolare riferimento alla realtà ed alle peculiarità di ogni singolo comune, di seguito indicato, si intende fornire un quadro di insieme del contesto territoriale e delle caratteristiche di ogni realtà, onde fornire una visione di insieme, con i dati oggettivi che possano far comprendere la realtà e gli obiettivi che con la realizzazione del presente progetto l'unione Terre di Castelli intende conseguire. COMUNE DI CASTELVETRO DI MODENA: Il Comune di Castelvetro di Modena (Mo), (aderente all'unione Terre di Castelli), ha una popolazione di n abitanti, ed un territorio di Kmq. 40,7=, in gran parte collinare ricco di bellezze paesaggistiche, storiche, culturali e di tradizioni e prodotti tipici locali, che lo hanno portato alla creazione di un consorzio di promozione turistico - territoriale, denominato Castelvetro V.I.T.A. (Valorizzazione Integrata Territorio Ambiente ), che annovera tra gli aderenti oltre che il Comune di Castelvetro di Modena (Mo), anche numerosi operatori agricoli, commerciali, turistici-alberghieri, economici, ecc, del territorio, con il fine precipuo di porre in essere tutte le iniziative utili per la promozione e lo sviluppo del territorio comunale, con particolare riferimento alla promozione turistica. E' nato a Castelvetro nel 2002, e nel 2003 è stata stipulata una convenzione tra lo stesso Consorzio ed il Comune di Castelvetro per porre in essere tutte le iniziative utili alla valorizzazione e si tratta di un consorzio pubblico-privato che si pone vari obbiettivi, tra cui: - promozione, informazione e accoglienza turistica,

4 - la diffusione di materiale pubblicitario relativo agli eventi locali, alle risorse turistiche, al prodotto tipico, - la creazione e la commercializzazione di pacchetti turistici comprendenti visite, soggiorni, pasti e convenzioni, - organizzazione di manifestazioni a valenza turistica ed enogastronomica Il consorzio si è già occupato con successo dell organizzazione di diverse edizioni della Sagra dell Uva e del Lambrusco Grasparossa di Castelvetro e ha partecipato anche in collaborazione con altri enti come l Unione di Comuni Terre di Castelli e l associazione Strada dei Vini e dei Sapori Città Castelli e Ciliegi a manifestazioni quali Expo dei Sapori 2002, Extratipici Collabora inoltre attivamente con il Comune di Castelvetro in occasione di qualsiasi iniziativa concernente i gemellaggi e la promozione turistica del territorio. Possono essere ammesse come consorziate tutte le persone fisiche e giuridiche esercenti attività turistico-alberghiere, di ristorazione, agricole, agrituristiche, del settore eno-gastronomico ed agroalimentare, commerciali, artigianali, professionali di servizio, di credito ed economiche in genere, nell ambito del comune di Castelvetro di Modena. Gli interventi attuati dal Comune di Castelvetro in questi anni hanno portato ad ottenere diversi importanti riconoscimenti tra i quali si segnalano il titolo di Castelvetro di Modena, di "Comune Bandiera Arancione", e il recente riconoscimento quale "comune ad economia prevalentemente turistica e città d'arte". In particolare l assegnazione ufficiale del marchio di "Bandiera Arancione" è avvenuto il 10 maggio 2003 nell ambito della Mostra del Turismo di Qualità I viaggi di Outis in programma a Milano dal 9 all 11maggio. Castelvetro è risultata l'unica cittadina dell'emilia Romagna ad avere conseguito tale riconoscimento nel La "Bandiera Arancione" è il marchio di qualità turistico ambientale per l'entroterra del Touring Club Italiano, viene attribuita alle località che soddisfano criteri di analisi correlati allo sviluppo di un turismo di qualità. La valorizzazione del patrimonio culturale, la tutela dell'ambiente, la cultura dell'ospitalità, l'accesso e la fruibilità delle risorse, la qualità della ricettività, della ristorazione e dei prodotti tipici sono solo alcuni degli elementi chiave per ottenere il-marchio. Il TCI da sempre opera per lo sviluppo del turismo di qualità e per la valorizzazione delle risorse e del patrimonio culturale e ambientale italiano. La "Bandiera Arancione", coordinata dal Centro Studi, (l'unità di ricerca e sviluppo del Touring Club Italiano), è uno degli strumenti con il quale il Touring offre ai turisti una garanzia di qualità e alle località uno strumento di valorizzazione. Inoltre, come accennato più sopra, recentemente Castelvetro ha ottenuto anche il riconoscimento di "Comune ad economia prevalentemente turistica e città d'arte", (ex L.R.n.14/1999), conferito dalla Giunta Regionale dell'emilia Romagna, con delibera n. 250 del , un titolo molto importante che corona anni di impegno volto alla promozione e valorizzazione territoriale. Castelvetro di Modena è meta di vari tipi di turismo, tra cui: - turismo eno-gastronomico: Castelvetro di Modena è infatti zona di produzione di diversi prodotti tipici, oltre ad essere disseminato di ristoranti, agriturismi, trattorie presso cui gustare la famosa cucina tipica emiliana; - turismo storico artistico: la storia di Castelvetro inizia nell età paleolitica e

5 trova il suo momento più importante nel rinascimento, quando il poeta Torquato Tasso soggiorna a Castelvetro ospite dei Marchesi Rangoni; inoltre numerose sono le testimonianze artistiche delle varie epoche: il castello di Levizzano, il borgo di Castelvetro, gli oratori, il Cimitero Napoleonico, ecc Il comune di Castelvetro offre poi numerosi spazi a mostre permanenti (come il Centro di Documentazione Territoriale) e temporanee (allestite o presso le sale comunali o presso lo spazio espositivo Pake); - turismo legato alle manifestazioni e agli eventi organizzati nel capoluogo comunale; - turismo d affari: la presenza di numerose industrie, la vicinanza con Modena, Bologna e il casello autostradale di Modena Sud, ma anche la tranquillità e l assenza dei frastuoni della città fanno si che Castelvetro di Modena, sia scelta da sempre più uomini d affari impegnati per motivi di lavoro nella nostra provincia o in quelle vicine; - turismo scolastico: numerose sono le scolaresche di ogni ordine che visitano le aziende agricole, i caseifici, le ditte e il centro di documentazione del comune. I PRODOTTI TIPICI E L ENOGASTRONOMIA Il comune di Castelvetro di Modena è zona di produzione dei seguenti prodotti tipici: - Lambrusco grasparossa di castelvetro d.o.c. - Lambrusco di modena i.g.t. - Trebbiano di modena i.g.t. - Malvasia dell emilia i.g.t. - Aceto balsamico tradizionale di modena d.o.p. - Parmigiano reggiano d.o.p. - Salumi tra cui il prosciutto di modena i.g.t. - Nocino - Grappa - Miele Il territorio comunale è disseminato di aziende agricole, vitivinicole e caseifici visitabili, presso cui poter acquistare i prodotti. STORIA DI CASTELVETRO DI MODENA: Età paleolitica: Tutta la fascia pedemontana e quindi anche Castelvetro, era abitata sin dal paleolitico, come risulta dai diversi reperti storico-archeologici ritrovati e di notevole interesse. Basti pensare che in tutta l'italia settentrionale, sono state ritrovate non più di una decina di Amigdaloidi. A Castelvetro ne furono scoperte ben due, rispettivamente alle Misiane e ai confini col territorio di Spilamberto (COLECCHIO). L'amigdaloide è ottenuta da un ciotolo di diaspro ; l uomo la lavorò con caratteri piuttosto rozzi; tuttavia era uno strumento mirabile :con impugnatura che si adatta, anatomicamente, molto bene alla mano e utilizzata come strumento di difesa e di offesa. Età neolitica: E l età in cui l uomo, evolvendosi, inizia a lavorare la pietra. I ritrovamenti nelle località di questo Comune (Galassina, Montebarello e Misiane) hanno portato alla luce reperti ascrivibili a questo periodo (una bella cuspide a Montebarello, un peduncolo e vari altri reperti :ad esempio un martello-ascia ben

6 lavorato alla Galassina). Età del rame - bronzo - ferro: E il momento della civiltà terremaricole.il termine terremare fu coniato dagli studiosi sulla voce marna, cioè terra ricca di residui umani. Formate da un terriccio scuro, vennero smantellate per essere impiegate nella concimazione dei campi alla fine del Nel territorio di Castelvetro sono 2 le stazioni terremaricole, delle quali ci è giunta una sicura documentazione: la più importante a Montebarello (a sinistra prima di Ca di Sola) e l altra a Ca Monesi. Sulla vita sociale, agricole e lavorativa, si rimanda alla vasta letteratura che è presente pure nei testi scolastici. Età-etrusca: Con l arrivo degli Etruschi dalla Toscana nella Padania, gli abitanti di Castelvetro entrano-nella-storia. I ricchi e significativi reperti degli scavi compiuti alla Galassina, non lontano dal Castello, e poco oltre in località Nosadella (Via Modena), indicano che la zona di Castelvetro visse il momento di maggior sviluppo con l insediamento di un importante villaggio sul Castello (Acropoli) e di un cimitero alla Galassina (Necropoli). I primi scavi furono eseguiti dal Sacerdote Celestino Cavedoni (1841) e acquistati, i materiali rinvenuti, dal Duca di Modena Francesco V e collocati al museo. Nel il Crespellani approfondì e allargò gli scavi del Cavedoni e ritrovò le famose-tombe. Il Cavedoni ne ritrovò una decina, mentre il Crespellani oltre 25. Da notare: la tomba dello Specchio (alla Galassina) era la più bella e meglio conservata. (Per gli scavi e i ritrovamenti rimando al volume Preistoria e Protostoria nel Modenese del prof. Benedetto Benedetti Aedes M. MODENA 1985). Da notarsi che la Galassina ora è zona archeologica ed è l insediamento etrusco più importante del territorio Modenese. Età gallica: Verso il 350 a.c. arrivarono nelle nostre terre modenesi i GALLI BOI; vinsero gli Etruschi, erano agricoltori e furono i primi a passare al sistema del BARATTO cioè: io ti do una pecora, se tu mi dai una lancia. Noi qui a Castelvetro non abbiamo tracce della loro civiltà. Età romana: Dal 218 a.c. in avanti. Verso il 218 Modena (e anche Castelvetro) e tutta la Gallia Cisalpina (cioè tutta la Pianura Padana occupata dai Galli) fu conquistata dai Romani. Nel 186 a.c. il Console romano Emilio Lepido tracciò e fece costruire la via da ARIMINUM (Rimini) a PLACENTIA (Piacenza) chiamata Via Emilia. Castrum Vetus: Verso il 150 a.c. le legioni romane portarono all insediamento di un presidio militare nella nostra zona collinare, un CASTRUM (accampamento militare). Ecco perché il nome di Castelvetro deriva da CASTRUM (accampamento militare), VETUS (vecchio, antico). Anche ora sono ben visibili il CARDO, il DECUMANO, le INSULE, le

7 FORTIFICATIO,ecc... L orientamento NORD-SUD (CARDO) e OVEST -EST (DECUMANO) presenti anche ora, erano per i Romani i due punti fondamentali per la costruzione dei Castrum, delle città, e, in periodo preromanico (secoli IX - XI) mantennero questo tipo di orientamento (vedi ad esempio il Duomo di Modena ecc..) e anche la vecchia CHIESA di Castelvetro (attuale casa BARANI). Età medioevale: In seguito, in età medioevale, nell anno 988 in un documento conservato nell Archivio benedettino di S.Pietro a Modena, Castelvetro viene denominato CASTROVETERE actum prope Castrovetere in Oratorio Sanctae Mariae. Solo più tardi, verso il 1500, Castrovetere viene citato con l attuale toponimo CASTELVETRO, attraversato, nella valle dal torrente GHERLO, chiamato poi GUERRO. Ritornando dal 988 in avanti, vediamo che i secoli burrascosi e guerreschi medioevali, costrinsero le popolazioni a costruire opere fortilizie seguendo la fortificatio del Castrum Romano. Nel secolo XI passa ai Benedettini residenti a NONANTOLA; però l abate RODOLFO diede investitura a Titolo di enfiteusi al Marchese BONIFACIO di Toscana. Nel 1052 Bonifacio venne ucciso e la celebre sua figlia Contessa MATILDE DI CANOSSA ereditò il feudo di Castelvetro. Dopo la morte di MATILDE (1115) gli Abati di Nonantola accordarono l investitura di Castelvetro a due illustre famiglie e cioè quella dei BECCAFAVA e quella dei MANFREDI. Pochi anni dopo, Castelvetro fu poi annesso al Comune di MODENA e quando si accese la guerra tra Guelfi e Ghibellini, Castelvetro, come d altronde Modena, era di tendenza Ghibellina, favorevoli cioè all imperatore germanico. Sempre nel contesto tra Guelfi (favorevoli al Papa) e Ghibellini, avvenne che il PAPA GIOVANNI XXII, alleato dei Guelfi, spinse le sue soldatesche prima contro Modena, poi, sotto il comando di VERSUZIO LANDO, pose l assedio a Castelvetro. Nel 1326 il Castello fu espugnato e distrutto. Il Pontefice poi, nel 1330 a nome della Chiesa, a titolo di feudo, concedette Castelvetro a JACOPINO RANGONE, uno dei costanti seguaci del Partito pontificio e poi in seguito sempre alla stessa famiglia dei RANGONI. Nel 1501, 5 Giugno, ci fu un tremendo terremoto. Nel contado poi della città, alcuni castelli patirono assai, tra i quali Sassuolo e Castrovetere, che ebbero rovine notabili, et spetialmente Castrovetere, che oggidì è dell Ill.mo Conte Fulvio Rangone (vedi Liber memorialis Familiae Rangoniae N. Rota, op. cit.). I Rangoni si misero subito al lavoro per ricostruire il Castello, tanto che già nel 1564 presso l attuale corte in Castello, soggiornò lo stesso TORQUATO TASSO (vedi lapide) e anche CARLO SIGONIO. Il TASSO era ospite in quell occasione del nobile FULVIO RANGONI, Signore del Castello. Per ricordare questo avvenimento si svolgono a Castelvetro nella piazza medioevale, le rievocazioni storiche in costumi rinascimentali, con feste, danze, pranzi, dame e cavalieri, soldati e magistrati, paggi e villani... tutti riccamente vestiti in costumi cinquecenteschi.nel 1630 fu appena sfiorata dalla famosa PESTE, grazie alle misure di sicurezza imposte da T. RANGONI; mentre nel 1633 fu colpito dal sisma e nel 1709 da una tremenda gelata, che portò con sé un epica carestia. Epoca moderna e contemporanea:

8 Nel 1796 l invasione francese in Italia portò alla soppressione dei feudi. I Rangoni furono spogliati del feudo di Castelvetro ed il paese perse tutti i vantaggi che godeva come capoluogo. Castelvetro divenne solo Municipalità, passando all Amministrazione centrale del Regno d ITALIA (1^ Gennaio 1860). Dal dopoguerra gode di una Amministrazione democratica, le sue bellezze storiche e ambientali attirano sempre di più tante persone provenienti da tutta l Italia e anche dall estero. EMERGENZE ARTISTICHE E ARCHITETTONICHE: 1) CASTELVETRO-capoluogo: Piazza Roma Piazza Roma, sulla quale si affacciano il Palazzo Comunale, le Torri dell Orologio e delle Prigioni e il Palazzo Rinaldi, quest'ultimo sede della Residenza Municipale, considerata il vero e proprio cuore del Paese, è nata in epoca relativamente recente, tra il 1934 e il 1935, quando furono abbattuti tutti gli edifici posti nella zona Nord del Castello, ad eccezione delle Torri, per creare uno spazio aperto affacciato sulla vallata sottostante. Negli anni Cinquanta, in sostituzione della precedente, al centro della piazza, venne realizzata una pavimentazione in lastre bianche e nere per formare una sorta di scacchiera. La facciata del Palazzo Comunale chiude Piazza Roma dal lato sud. Anticamente noto come Palazzo del Secondogenito, fu abitato fino all età napoleonica, da un "Rangone" l ultimo rampollo di questa nobile famiglia ad averlo occupato fu Gherardo. La Torre dell Orologio è a pianta quadrata con la base a scarpa per allargare lo spessore dei muri e quindi aumentarne la stabilità. Essa rappresenta ciò che resta dell antica struttura fortificata nel lato est del castello. A questo proposito si nota come, nel corso dei secoli, si è passati dall orologio solare posto sul lato sud, ancor oggi visibile e recentemente restaurato all orologio meccanico, funzionante a pesi e contrappesi collegati alla campana e a due o quattro quadranti, fino all attuale orologio elettrico. 2) LEVIZZANO-frazione di Castelvetro: Castello Le prime notizie certe del Castello di Levizzano, eretto come baluardo difensivo contro gli Ungari, sono contenute in un documento datato 890 dal quale risulta che apparteneva alla chiesa di Modena. Nel 1038, il vescovo di Modena, lo concesse al marchese Bonifacio di Toscana, padre di Matilde di Canossa. Dagli inizi del sec.xll appartenne alla famiglia Levizzani, fino al Nel 1342 il castello di Levizzano passò alla famiglia Rangoni, che lo tenne fino alla conquista napoleonica (fine del XVIII sec.). Interventi di restauro sono stati effettuati nell Ottocento e nel Novecento, dopo che il Castello venne in possesso del Comune di Castelvetro. Attualmente nella galleria del Castello di Levizzano Rangone si trova l Enoteca Comunale che raccoglie i prodotti degli Associati delle Terre di Castelvetro. Nella splendida cornice del Castello Matildico si trova il ristorante mentre la Torre Matildica è sede di alcune associazioni: sede provinciale sezione sud A.I.S. (Associazione Italiana Sommeliers), sede dei Maestri Degustatori, sede dell Associazione Enotecnica ed Enologi Italiani sezione Emilia.

9 Oratorio di San Michele L oratorio di San Michele è posto tra i torrenti Guerro e Nizzola, a metà strada tra Levizzano e Castelvetro. E una questione ancora controversa quella relativa alla sua data di costruzione. Alcuni studiosi di storia ed arte ritengono che sia stato costruito intorno ai secoli VIII/IX, mentre altri, più realisticamente, lo farebbero risalire all epoca del duomo di Modena, XII secolo. Restano di originale la pianta rettangolare, che ricorda la cella dei templi pagani, la decorazione della facciata principale con il suo portale e una porta secondaria nella facciata SUD. Cimitero Napoleonico Ex cimitero Napoleonico, recentemente restaurato e recuperato come suggestivo scenario per spettacoli e manifestazioni, tra cui un festival jazz. 3) PUIANELLO-località della frazione di Levizzano: Santuario La dedica alla Madonna della Salute favorisce l ipotesi che questa chiesa sia sorta, alla fine della terribile peste del Il primitivo Santuario o Oratorio, certamente di modeste proporzioni, sorto nel luogo dove attualmente è posta la Croce (nel punto a maggiore altitudine di tutto il territorio di Castelvetro, 447 m s.l.m.), non ebbe lunga vita. In breve tempo andò in rovina.la contessa Teresa Rangoni fece edificare un altro Oratorio in sostituzione del precedente, che fu demolito.la prima pietra fu posta il 26 Aprile La costruzione fu fatta con mattoni probabilmente cotti sul posto. Nel 1947 i frati cappuccini ne presero possesso. Salendo attraverso il viale-gradinata, fiancheggiato dai cipressi, si scorge il Santuario, realizzato, forse, secondo il progetto dell arch. Frigimelica, che operava, all epoca in cui sorse il santuario, alla Corte degli Estensi di Modena La facciata, in cotto, di linee semplici, nella parte centrale, è divisa in due scomparti quasi quadrati, sormontati dal timpano, fiancheggiati da due corpi laterali più bassi e più stretti, corrispondenti alla Sagrestia della Chiesa e alle abitazioni dei Padri. Un semplice portale e una finestra rettangolari si aprono sulla facciata; quest ultima è stata recentemente ornata da una etrata policroma in cui è raffigurata la Madonna della Salute. Sul timpano è posta una croce di ferro. Un tamburo circolare, internamente cupola, si eleva sul tetto, quasi al centro del Santuario, sormontato da una grande croce doppia illuminata e visibile anche in lontananza. Due campanili s innalzano, ai lati del presbiterio: hanno forma rettangolare con guglia centrale sopraelevata, contornata alla base da quattro gugliette ornamentali. L interno è barocco, con pianta a croce latina. Entrando in chiesa, si è immediatamente colpiti dal dipinto della Madonna della Salute, attribuito al pittore sassolese Giacomo Cavedoni ( ). I MUSEI Centro di Documentazione e Promozione Territoriale Il Castello di Vetro L Amministrazione Comunale di Castelvetro ha individuato nel Centro di Documentazione Territoriale uno strumento utile per favorire la ricerca storica e per promuovere eventi culturali fortemente radicati nella cultura locale. Sezione 1 Raccolta Romano Bonvicini»

10 Sezione 2 Fondo Fotografico Giuseppe Simonini» Sezione 3 -La Fornace Cavallini a Castelvetro» Tesi di laurea di Alberto Fiori, Federica Nocetti e Donatella Filippi Sezione 4 Arte e Storia a Castelvetro» Sezione 5 Mostra di Abiti Rinascimentali a cura dell Ass. Dama Vivente Mostra fotografica di Giuseppe Simonini presso il Centro di Documentazione e Promozione Territoriale Mus.A. Il Museo dell Assurdo Ospita sculture e altre opere ispirate ai temi dell assurdo. Spazio espositivo PAKE Nel borgo antico di Castelvetro ospita mostre temporanee (ad esempio ogni anno ospita un salone internazionale di arte Naifs) L ENOTECA COMUNALE CASA DEI LAMBRUSCHI L Enoteca Comunale si trova nella galleria del Castello di Levizzano Rangone, eretto come baluardo difensivo contro gli Ungari nel IX secolo e successivamente ampliato da Bonifacio di Toscana (padre di Matilde di Canossa), dalla famiglia dei Levizzani e dei Rangoni. L enoteca raccoglie i prodotti degli Associati delle Terre di Castelvetro ed è nata su iniziativa di alcuni produttori e dell Amministrazione Comunale. Inoltre tutte le aziende del territorio castelvetrese hanno qui la possibilità di esporre i propri prodotti. Nella splendida cornice del Castello Matildico si trova il ristorante ed è possibile degustare il Lambrusco Grasparossa di Castelvetro D.O.C. così come altri prodotti tipici locali: il Parmigiano Reggiano, l Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, la Torta Ducale, gli Amaretti,il Miele, il Nocino. La Torre Matildica è sede di alcune associazioni: sede provinciale sezione sud A.I.S. (Associazione Italiana Sommeliers), sede dei Maestri Degustatori, sede dell Associazione Enotecnica ed Enologi Italiani sezione Emilia. Ogni anno inoltre in Enoteca si svolgono corsi di enologia e serate di degustazione vini, liquori e Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. PUBBLICAZIONI Ogni anno vengono realizzati dal comune di Castelvetro e dal Consorzio Castelvetro V.I.T.A. guide, opuscoli, brochures, depliant informativi relativi alle manifestazioni, ai prodotti e produttori, alle strutture ricettive, al territorio e ambiente, alla storia e alle emergenze artistiche castelvetresi. Inoltre articoli e pezzi su Castelvetro di Modena escono abitualmente sia sui quotidiani locali che nazionali oltre che sulle principali riviste nazionali dedicate al turismo e all enogastronomia. E' stato pubblicato un libro, da parte del Comune, riguardante una ricerca storica sul Consiglio Comunale di Castelvetro, dal dopoguerra fino ai giorni nostri. INIZIATIVE ORGANIZZATE: - Iniziative di promozione delle attività legate ai gemellaggi in essere tra il Comune di Castelvetro di Modena (Mo) ed i Comuni di Castelfidardo (AN), il Comune di Montlouis Sur Loire (Francia), ed in generale attività di promozione dei rapporti di amicizia ed interscambio tra il Comune di Castelvetro di Modena (Mo), ed il Comune di Lipova (Romania).

11 - Sagra dell'uva e del Lambrusco Grasparossa di Castelvetro ed iniziative collaterali. - Iniziative Natalizie ELENCO DELLE MANIFESTAZIONI 2006 (organizzate dal comune direttamente o in stretta collaborazione con le associazioni di castelvetro o parrocchiali, o organizzate direttamente dalle stesse, che comunque il comune contribuisce a divulgare con i propri servizi di informazione turistica): Mese di Gennaio 6 Gennaio : Arriva la Befana Organizzazione: Parrocchia, ARCI, Comune Castelvetro, Comete. ore 16 in Castello: Festa per i bambini e i ragazzi con la Befana che distribuisce doni. ore 19 al Bocciodromo: Cena e musica con un altro intervento della Befana. 8 Gennaio Concerto di Capodanno Organizzazione: Corpo Bandistico di Castelvetro 9-13 Gennaio : Bocciodromo Gara di Bocce Gran Premio Cremonini Organizzazione Arci Castelvetrese- Bocce Gennaio - Rassegna Teatro Dialettale c/o Teatro Parrocchiale di Castelvetro Organizzazione: Parrocchia e Arci 27 Gennaio / 29 Gennaio ore Giornata della Memoria e Pace nel Mondo Il 27 iniziativa c/o la scuola media Il 29 ore celebrazione pubblica al Monumento dei Caduti Organizzazione: per Comitato Celebrazioni Ufficio Pubbliche Relazioni del Comune. Mese di Febbraio 11 e 18 Febbraio - Rassegna Teatro Dialettale c/o Teatro Parrocchiale di Castelvetro Organizzazione: Parrocchia Castelvetro e Circolo Arci 25 febbraio Carnevale a Castelvetro Organizzatori: Parrocchia, ARCI Castelvetro, Comete.ore 16 in Castello: Festa per i bambini e i ragazzi. ore 19 al Bocciodromo: Cena, musica e sproloquio. 26 Febbraio Carnevale dei Ragazzi Carri e maschere per le strade e piazze di Solignano. Musica giochi e stand gastronomici Organizzazione: Associazione Carnevale dei Ragazzi di Solignano Mese di Marzo 8 Marzo : Festa della donna Organizzazione: Auser e Arci Uisp di Castelvetro

12 Bocciodromo Comunale 12 Marzo: 26 Camminata della Val Nizzola - Solignano Organizzazione: Associazione Podistica Val Nizzola 19 Marzo: Nonsoloburattini ore Rassegna di Burattini e figura Teatro Parrocchiale c/o Centro Storico di Castelvetro Organizzazione: Comune Assessorato Cultura 19 Marzo c/o Monumento ai Caduti Commemorazione Caduti e dispersi di Russia e di tutte le guerre. Organizzazione: per Comitato Celebrazioni Ufficio Pubbliche Relazioni 26 Marzo: Campionato Provinciale Giovanile di Scacchi Club 64 Circolo Scacchi Centro civico di Solignano Marzo: Festa di Primavera Arci Castelvetrese Bocciodromo comunale 4-18 Marzo e 1-12 Aprile HIPPOPARTY Serate di musica e giochi per ragazzi dai anni c/o Centro Civico di Solignano Marzo Gara di Bocce Gran premio artigianato e commercio Organizzazione Arci Castelvetrese- Bocce Mese di Aprile Aprile Gara di Ginnastica Artistica e Ritmica Presso la Palestra Comunale di Castelvetro Organizzazione: Visport 2 Aprile Gara di Orienteering II Edizione Levizzano Organizzazione: Comune di Castelvetro Ufficio Ambiente Scuola media 7 Aprile : Tra un festival e l altro. Poesia in corso - Poesia festival 06 Concerto di musica jazz e letture di poesia Gruppo Segrè Ensamble con Emilio Rentocchini Presso Bocciodromo Comunale Organizzazione Unione Terre di Castelli Comune Castelvetro - Assessorato Cultura 14 Aprile: Celebrazioni del Venerdì Santo Rappresentazione della Passione di Cristo c/o Campo San Rocco di Levizzano Organizzazione: Anspi di Levizzano 19 Aprile: Emilio Uguzzoni : poeta della Verità. Presentazione del volume dedicato al poeta dialettale di Levizzano Sala Consiliare Municipio di Castelvetro Organizzazione: Ufficio cultura

13 25 Aprile Anniversario della Liberazione ore Monumento ai Caduti Organizzazione: per Comitato Celebrazioni Ufficio Pubbliche Relazioni 29/30 Aprile- 1 Maggio Torneo Internazionale di calcio Giovanile W.Venturelli III Trofeo Terre di Castelli Organizzazione: A.S. Visport Comune di Castelvetro: Assessorato allo sport 15 Aprile - 15 Maggio : Campionato Provinciale di Biliardo c/o Bocciodromo Comunale Organizzazione: Arci Mese di Maggio 7 Maggio Biciclettata Popolare Luogo: Castelvetro dal Parco San Polo Organizzazione: Comune Ufficio Ambiente 12 e 13 Maggio: III Edizione Costaiola on the rock Concerti di musica rock e grigliata a scopo benefico Parco c/o Centro Civico di Solignano Organizzazione : Ass. Podistica Val Nizzola 21 Maggio Biciclettata Popolare a Solignano Organizzazione: Comune Ufficio Ambiente 20/21 Maggio : Festa Parrocchiale Castelvetro Centro Storico Organizzazione Parrocchia Castelvetro Maggio: Cerimonia di Premiazione Seconda Edizione Concorso di Poesia per le scuole medie Organizzazione: Associazione Dama Vivente 27/28 Maggio Festa nel Parco per Comete Parco San Polo Esibizioni di volo, aquiloni, giochi e musica Organizzazione: ComeTe Assessorato allo sport e volontariato 23 Maggio -9 Giugno Memorial Chiari Evandro Parco della Mimosa Solignano Organizzazione: Società Sportiva F.C. Solignano 2002 Mese di Giugno 2 Giugno ore P.zza della Repubblica Solignano Festa della Repubblica Organizzazione: per Comitato Celebrazioni Ufficio Pubbliche Relazioni del comune 2 Giugno: Solignando a Solignano

14 Camminata turistica Organizzazione: Ass. Podistica Val Nizzola 2 Giugno - Concerto della Repubblica a Solignano (ore 21.00) Organizzazione: Corpo Bandistico di Solignano e Corale 9 Giugno Tutto Intorno all Assurdo Spettacolo e mostra sul tema dell assurdo. Castelvetro Centro Storico Inaugurazione nuova Sezione del Museo Musa Organizzazione:Comune di Castelvetro Assessorato Cultura 1/16 Giugno Giochi D Estate Tornei e gare sportive vari, musica, giochi e stand gastronomico Centro Sportivo di Castelvetro Organizzazione: Associazione AGEI 2/3/4 Giugno: Centro Civico di Solignano Torneo di scacchi Campionati Italiani a squadre Fase Regionale Organizzazione: Circolo Scacchi Club 64 Giugno Concerto a San Rocco Levizzano Concerto di musica rinascimentale del gruppo Tabula Rasa Organizzazione: Ass. Dama Vivente Giugno Parco in Festa Festa nel Parco a Solignano Concerti di Musica e stand gastronomici Organizzazione: Associazione Carnevale dei Ragazzi Giugno/Luglio 25 Giugno / 2 Luglio : Torneo Con Gianni Tornei di Pallavolo, stand gastronomico e intrattenimento a scopo benefico c/o Centro Sportivo di Castevetro Organizzazione: Associazione Drago Celeste 26 Giugno 16 Luglio Luna nel Pozzo - Sagra del Tortellone - Anspi Levizzano Mese di Luglio Tutto il mese di Luglio Estate a Castelvetro Rassegna di cinema all aperto : Centro Storico e Teatro per ragazzi all aperto centro storico e parchi Organizzazione: Comune di Castelvetro Ufficio cultura 26 Giugno 16 Luglio Luna nel Pozzo - Sagra del Tortellone Luglio Farm Aid Concerti musica e Stand gastronomici 2-9 Luglio Fiera di Luglio

15 Giostre c/o il Parco San Polo 20 Luglio: Napoleonico Jazz Festival IV Edizione Campo San Rocco Levizzano Rangone Rassegna Internazionale di Musica Jazz Organizzazione: Comune di Castelvetro Assessorato Cultura. Luglio: A Ritmo di Banda in occasione del Napoleonico Jazz Festival Organizzazione Banda di Castelvetro 21/30 Luglio Castelvetro- Parco San Polo Festa d Estate dell Auser Organizzazione: Associazione Auser sezione di Castelvetro 30 Luglio Festa Parco 2 Agosto 1980 Festa nel parco di Ca di Sola Dal 1 al 6 Agosto : torneo di Bocce Organizzazione: Associazione Parco 2 Agosto Luglio/Agosto Castelvetro III Edizione di Apriamo le Corti Rievocazione Storica Organizzazione Dama Vivente Mese di Agosto 10 Agosto: Calici di Stelle Serata di degustazione vino e prodotto tipo e musica Jazz. Organizzazione: Assessorato al Turismo in collaborazione con il Consorzio Castelvetro V.I.T.A. Agosto: Ariosto o Tasso.? A cura di Simone Maretti Piazza Roma Castelvetro Organizzazione: Associazione Dama Vivente 26 agosto 2006 ore Concerto Di Ivana Spagna Organizzato dall'associazione Le Luci di Comete, con il patrocinio del Comune di Castelvetro di Modena Agosto /Settembre Sagra di San Gaetano Organizzazione : Parrocchia Ca di Sola Mese di Settembre Settembre Graspalonga Percorso turistico/enogastronomico sul territorio (bike e/o a piedi) Comune di Castelvetro : Assessorato Turismo 2 Settembre: Festa Patrono di Levizzano S.Antonino 3 Settembre: Sagra Parrocchiale di Solignano

16 9/10 Settembre Dama Vivente Rievocazione Storica Rinascimentale Organizzazione: Ass. Dama Vivente e Comune Assessorato Cultura 10 Settembre Solignano per un sorriso F.C. Solignano 2002 e Comete c/o Centro Civico Solignano Settembre XXXIX Sagra dell Uva e dei Lambruschi Modenesi Castelvetro : Tradizionale Sagra dedicata al Lambrusco Manifestazione eno-gastronomica e turistica con iniziative ricreative varie. Programma sportivo, organizzata dal Consorzio Castelvetro V.I.T.A.in collaborazione con l'assessorato al turismo, del comune, e con il patrocinio della Provincia di Modena e della regione Emilia Romagna Settembre 1 - Ottobre FESTIVAL DI POESIA UNIONE TERRE DI CASTELLI Inaugurazione Mostre, spettacoli e vari altri eventi collaterali Mese di Ottobre 1 Ottobre 2006: Poesia Festival Ottobre : III Cicloraduno Organizzazione G.S Coop Legno - Castelvetro S.Eusebio Mese di Novembre 5 Novembre - IV Novembre Giornata delle forze armate e combattenti Commemorazioni Caduti Organizzazione: per Comitato Celebrazioni Comune Ufficio Pubbliche Relazioni Novembre Bocciodromo di Castelvetro Gara di Bocce Nazionale Torneo F.I.B Città di Castelvetro Memorial Trenti Giorgio Organizzazione: Arci Castelvetrese Bocce Novembre : Gara provinciale di Bocce Memorial Mauro Ferrari e Venturi Mauro Organizzazione: Arci Castelvetrese - Bocce 11 Novembre Festa di San Martino per i giovani Organizzazione: Arci Castelvetro Parrocchia C.Vetro 11 Novembre Solignano - Centro Civico Festa di San Martino Organizzazione: Associazione Carnevale dei Ragazzi Novembre / Dicembre Iniziative Natalizie - Centro Storico Organizzazione: Comune Assessorato al Turismo e Attività Produttive Mese di Dicembre 19 Dicembre - Solignano Chiesa

17 Concerto di Natale Organizzazione: Corpo Bandistico di Solignano 24 Dicembre Natale Insieme Solignano P.zza Repubblica Organizzazione: Ass. Carnevale dei Ragazzi 25/26 Dicembre Levizzano Rangone Commedia Dialettale Organizzazione: Anspi di Levizzano ATTIVITÀ SVOLTE DAL CONSORZIO CASTELVETRO V.I.T.A., (oltre a quelle più sopra specificate): - fiera a Milano con Provincia di Modena, Strada dei Vini e dei Sapori Città Castelli e Ciliegi, Ass. Naz. Città del vino in occasione di BIT Borsa Internazionale del Turismo (Milano febbraio 2006). - Attività al VINITALY 2006 con materiale turistico Verona 6-10 Aprile. - Fiera Children s Tour a Modena. - Organizzazione e realizzazione con la Associazione Dama Vivente della uscita a Sant Agnello(Na), per la promozione turistica ed enogastronomia di Castelvetro. - Inaugurazione sommelier, con attività di collaborazione con il comune. - Selezione del Sindaco Aprile Gemellaggi: Presentazione/vendita prodotti a Montlouis in occasione del 30esimo del gemellaggio dei francesi con cittadina tedesca. - Presenza a varie fiere e sagre organizzate dai comuni associati dell Ass. Naz. Città del Vino con materiale pubblicitario e informativo - Vendita di prodotti all associazione Jumelage Montlouis Castelvetro, nell'ambito dei rapporti di gemellaggio intercorrenti. - DIVULAGAZIONE DEL MATERIALE PROMOZIONALE, in collaborazione all amministrazione comunale per la raccolta dai dati e l elaborazione dei testi da inserire su: - cartine comunali - TERRE DEL VINO mensile dell Ass. Naz. Città del Vino - QUI Touring mensile del Touring Club Italia - UFFICIO INFORMAZIONI E ACCOGLIENZA TURISTICA (in collaborazione al comune) - richieste di informazioni sulle principali manifestazioni (per lo più telefoniche) - richieste di informazioni su accoglienza, e itinerari della zona (da parte di visitatori e uomini d affari di passaggio) - contatti con gruppi organizzati e centri estivi per visite alle aziende agricole e al Centro di Documentazione Territoriale e al museo Fili d Oro a Palazzo - punto di riferimento per IAT Vignola e Strada dei Vini dei Sapori Città Castelli e Cliegi per raccolta materiale e per reperimento di informazioni a carattere turistico

18 CASTELVETRO DI MODENA CITTA DEL VINO Il Comune di Castelvetro di Modena aderisce all Associazione Nazionale Città del Vino. All Associazione aderiscono più di 500 comuni che producono nel loro territorio vini a denominazione d origine controllata e comunque legati al vino per storia e tradizione. Il Comune di Castelvetro si è reso promotore della nascita della Nazionale di Calcio Amministratori Città del Vino Onlus. CASTELVETRO DI MODENA E LA STRADA DEI VINI E DEI SAPORI Il comune di Castelvetro di Modena aderisce dal 1998 alla Strada dei Vini e dei Sapori Città Castelli e Ciliegi insieme ad altri 17 comuni, a numerosi enti ed associazioni e ad oltre 90 aziende delle province di Modena e Bologna. Comune e Strada dei Vini e dei Sapori collaborano nella promozione del territorio e dei prodotti tipici locali, ad esempio partecipando congiuntamente a fiere ed eventi come l Expo dei Sapori Fiera dei prodotti tipici locali svoltasi a Milano a novembre 2002 o Extratipici, svoltasi a Vignola a maggio PROGETTO CERTIFICAZIONE AMBIENTALE ISO 14001: Il comune di Castelvetro di Modena, ha inserito tra i propri obiettivi per l'anno 2006 quello di attuare una politica ambientale onde ottenere il riconoscimento di certificazione ISO L'ufficio turistico, oltre a tutti gli altri uffici comunali è fortemente impegnato, in collaborazione con l'ufficio ambiente, per porre in essere tutti gli adempimenti previsti per tale riconoscimento. In particolare si stanno organizzando tutte le manifestazioni inserendo, nelle relative autorizzazioni, i criteri ambientali che gli organizzatori dovranno rispettare nello svolgimento della manifestazione, inoltre si sta predisponendo, nelle manifestazioni organizzate dal comune un servizio informativo, per i turisti, inerente le norme di educazione ambientale (con volantini, Totem, inserimento nel sito internet, ecc ), con sistemazione nelle aree occupate di appositi cestini, con relativa informazione, per la raccolta differenziata. Inoltre sta elaborando il decalogo del turista ed il decalogo dell'ospitalità, con inserite le regole ambientali che dovranno essere rispettate dal turista e dalle strutture ospitanti, a tal fine verranno organizzati speciali forum, ove verranno invitati gli operatori turistici sul territorio per favorire la condivisione dei temi ambientali. COMUNE DI CASTELNUOVO RANGONE Castelnuovo Rangone (aderente all'unione Terre di Castelli) si trova nell'alta pianura modenese, a quattordici chilometri a sud-est di Modena, al limite tra la pianura e i primi rilievi preappenninici settentrionali. La superficie complessiva del territorio, che comprende anche la frazione di Montale ( divisa dal capoluogo dal Torrente Tiepido) è di 22,61 Kmq. Gli abitanti sono (al 31/12/2005). Castelnuovo Rangone è parte dell Unione di Comuni Terre di Castelli ed è socio fondatore della Strada dei vini e dei sapori Città di castelli e ciliegi. Castelnuovo Rangone è gemellato dal 2000 con il Comune svizzero di Suhr, nel cantone dell Argovia, ed è tra i costituenti del Patto di fratellanza tra i Castelnuovo e

19 Castelnovo d Italia, che dal 2004 riunisce 15 dei 27 comuni italiani chiamati Castelnuovo o Castelnovo (si tratta del toponimo più diffuso in assoluto), sparsi su tutto il territorio nazionale. Cenni storici. Il territorio del Comune fu abitato sin dalla preistoria. Il popolo che lo abitò (nell area in cui ora sorge la frazione di Montale) fu detto delle terramare. Le terramare erano vasti rialzi del terreno costituiti dai resti organici depositati per secoli dalle genti preistoriche nelle aree dei loro insediamenti. Questi rialzi emergevano dal terreno dai 2 ai 4 metri circa e potevano avere un estensione di qualche centinaio di metri quadrati. La civiltà delle terramare si sviluppò tra il XVIII / XVII secolo a.c. e il XII / X secolo a.c. Negli anni 1877, 1879 e 1881 si rinvennero vari oggetti tuttora conservati presso il Museo Archeologico di Modena. Nel 1881 si svolse nell area degli scavi una sessione del Congresso internazionale di studi sulle terramare, svoltosi a Modena. Dal 2004 è aperto il Parco archeologico delle terramare, una delle principali attrazioni turistiche del Comune. Di epoca romana sono invece le tombe e i resti di fabbricati rinvenuti presso la chiesa di Santa Maria, sul lato destro del torrente Tiepido, come pure le vestigia di una fornace rinvenuti in Via del Cristo. Questi ritrovamenti, risalenti alla metà del XIX secolo, testimoniano dell esistenza di un vicus romano. I primi documenti in cui appare Castelnuovo risalgono all XI secolo. Si tratta di una donazione del Vescovo di Modena Igone al Monastero di San Pietro (1025) e di due documenti del Monastero di Nonantola (1031 e 1172), parte del testo del secondo dei quali è ora scolpito in una lastra di marmo, inserita nel ristrutturato centro di Castelnuovo ( Castronovo super ripam fluminibis de mane ). Il 15 marzo del 1391, Castelnuovo passò in potere della famiglia Rangone, legati imperiali, alla quale deve l odierna denominazione. Nel periodo napoleonico ( ), affrancato dalla condizione di feudo, Castelnuovo divenne Comune col nome di Castelnuovo in Piano. Successivamente alla restaurazione del ducato austro- estense, Castelnuovo venne aggregato al Comune di Spilamberto, per ridivenire autonomo Comune, con l inclusione di Montale (prima frazione di Formigine), con la nascita del Regno d Italia. Il castello a cui deve il nome fu abbattuto e ricostruito nel 1910, per divenire la casa comunale, a causa delle fastiscenza dell immobile. Nuovamente distrutto nel corso del tragico bombardamento aereo del 1945, fu ricostruito sul medesimo progetto del Lo stesso bombardamento danneggiò seriamente la torre civica, costruzione del XIV secolo, che però potè essere recuperata ed è tuttora il principale monumento storico e simbolo di Castelnuovo. Sempre di epoca medievale sono le mura di cinta, risalenti al XII secolo. Riscoperte nel lato ovest da un recente intervento di recupero, sono tra le meglio conservate della Provincia di Modena. Economia e prodotti tipici. Castelnuovo Rangone è noto come il "paese del Maiale". La lavorazione delle carni suine rappresenta l'attività economica e

20 industriale più rilevante e significativa del paese, con oltre 1200 addetti occupati in più di cinquanta aziende. Il distretto alimentare che ruota intorno a Castelnuovo è uno dei più importanti a livello europeo, con la presenza di veri e propri "colossi" dell'industria della lavorazione della carne. La storia dell'industria alimentare castelnovese inizia alla fine dell'ottocento per mano della famiglia Villani, primi imprenditori nazionali ad avviare un'attività di macellazione di carne suina ed esportarla in altre regioni d'italia. Nello stesso periodo sorgono a Castelnuovo altre aziende che operano nel settore: all'inizio degli anni Trenta si contano 8 macellazioni e 11 salumerie, i cui lavoratori si caratterizzano per la grande "perizia" ed esperienza. L'esplosione vera e propria dell'industria salumiera avviene nei primi anni Cinquanta: molte aziende nascono come "costole" della Villani, con imprenditori che si mettono in proprio dopo aver lavorato nell'azienda maggiore. Molte di queste sono ancora attive oggi, con numeri e dimensioni ben più rilevanti, spesso di rilievo internazionale. Negli anni Cinquanta e Sessanta si impone anche il modello di "produzione e vendita diretta al pubblico", con i salumi venduti direttamente dall'azienda ai banchi degli ambulanti. Gli anni Novanta sono gli anni delle profonde ristrutturazioni di tutti gli stabilimenti che si devono adeguare all'apertura del Mercato Unico Europeo, ottenendo il riconoscimento CEE. Negli ultimi anni l'industria salumiera è cresciuta nel settore della stagionatura dei prosciutti con la costruzione di nuovi stabilimenti; il Consorzio del Prosciutto di Modena ha qui molte aziende associate. Oggi Castelnuovo rappresenta il punto di riferimento per tutto ciò che gravita intorno al maiale. La crescita delle aziende negli ultimi anni non si è ancora fermata. Da alcuni anni è stato inaugurato il Centro Carni (oggi InforMo), centro di formazione e informazione per gli addetti del settore alimentare e per i cittadini, che offre consulenze e campagne informative sulla salute alimentare. Dal dicembre del 1997, a dimostrazione della rilevanza del maiale per Castelnuovo (ma anche come segno "ironico"), nella piazza centrale è stato collocato un maialino di bronzo, donato al paese dall'ente Esportazioni Carni Olandese quale segno di riconoscimento per la qualità del lavoro e dell'impegno delle tante aziende cittadine nella lavorazioni delle carni suine (l'olanda è tra i paesi europei che più esportano maiali per gli stabilimenti di Castelnuovo). Il simpatico maialino viene oggi utilizzato come gioco dai bambini, che si divertono moltissimo a "cavalcarlo", e come location per una fotografia bene augurale per i neo sposi, stante anche la posizione strategica della statua, posta esattamente tra il palazzo comunale e la Chiesa parrocchiale. Prodotti tipici sono quelli legati alla lavorazione della carne, in particolare lo zampone, tradizionale piatto invernale per le tavole modenesi e non solo celebrato ogni prima domenica di dicembre nella suggestiva sagra del Superzampone. Celebre anche l amaretto di Montale. Castelnuovo Rangone è anche zona di produzione di aceto balsamico, di pregiato nocino e di formaggio parmigiano reggiano. Turismo e itinerari. Monumenti storici La torre civica, detta Torrione, risalente al XIV sec. è il principale monumento di Castelnuovo. Tra le Chiese storiche si ricordano la Chiesa parrocchiale di San Celestino (a

-Testimonianze di artisti modenesi tra '800 e 900 : 2-17 giugno 1990, Rocca di Vignola: Edizioni Vaccari, 1990.

-Testimonianze di artisti modenesi tra '800 e 900 : 2-17 giugno 1990, Rocca di Vignola: Edizioni Vaccari, 1990. Elisabetta Barbolini Ferrari Curriculum professionale Ricercatrice, Scrittrice, Studiosa della Storia Estense e di Storia della cucina Esperta d'arte e antiquariato, in particolare di porcellane, maioliche

Dettagli

MEDIOEVO CON GUSTO Eventi al Ricetto di Candelo (BI) EXPO 2015

MEDIOEVO CON GUSTO Eventi al Ricetto di Candelo (BI) EXPO 2015 MEDIOEVO CON GUSTO Eventi al Ricetto di Candelo (BI) EXPO 2015 Per la sua eccezionalità, il borgo è cornice di eventi di successo DA MARZO A DICEMBRE e meta turistico-culturale in crescita. Eventi e manifestazioni

Dettagli

Percorsi di formazione per docenti di Italiano a Stranieri nella città di Modena

Percorsi di formazione per docenti di Italiano a Stranieri nella città di Modena Verona Venezia Milano MODENA Parma Bologna Firenze Percorsi di formazione per docenti di Italiano a Stranieri nella città di Modena SCIOGLILINGUA Scioglilingua è una scuola di Lingue e Arti che propone

Dettagli

COMUNE DI CASTELVETRO DI MODENA

COMUNE DI CASTELVETRO DI MODENA _ DETERMINAZIONE DI IMPEGNO nr. 143 in data 18.08.2014 del Registro di Settore nr. 312 in data 18.08.2014 del Registro Generale OGGETTO: GEMELLAGGIO 21/25 AGOSTO 2014 CASTELVETRO DI MODENA impegno spesa.

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

VELLETRI FESTA DELL UVA E DEI VINI 2014 ASPETTANDO LA FESTA. Giovedi 18 settembre. Giovedi 25 settembre PROGRAMMA DELLA FESTA. Venerdi 26 settembre

VELLETRI FESTA DELL UVA E DEI VINI 2014 ASPETTANDO LA FESTA. Giovedi 18 settembre. Giovedi 25 settembre PROGRAMMA DELLA FESTA. Venerdi 26 settembre VELLETRI FESTA DELL UVA E DEI VINI 2014 ASPETTANDO LA FESTA Giovedi 18 settembre 21:00 Teatro Artemisio Spettacolo di musica pop/lirica: APPASSIONANTE Giovedi 25 settembre 17:00 Porta Napoletana Mostra

Dettagli

Montemagno: cenni storici

Montemagno: cenni storici Montemagno: cenni storici Il paese di Montemagno ha molto probabilmente origini romane piuché si conoscce l esistenza di un villaggio, Manius, presente su questo territorio. Le prime testimonianze scritte

Dettagli

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com

FERRARA. Città d arte e della bicicletta. Hotel da Pippi www.hoteldapippi.com FERRARA Città d arte e della bicicletta. BATTAGLIE STORICHE Ferrara, per la sua posizione strategica è stata coinvolta in molte battaglie, famosa rimane la guerra di Ferrara ( del 1308 ) tra la repubblica

Dettagli

Centro Culturale Vita e Pace. Quaderno del volontariato culturale

Centro Culturale Vita e Pace. Quaderno del volontariato culturale Centro Culturale Vita e Pace 97 98 Quindicesimo anniversario della fondazione (1999-2014) Domenica 19 ottobre 2014 nella Chiesa di Santa Maria Maggiore in Borgo Vecchio di Avigliana è stato celebrato il

Dettagli

150.000,00. Rif 0348. Vecchia Cantina in vendita. www.villecasalirealestate.com/immobile/348/vecchia-cantina-in-vendita

150.000,00. Rif 0348. Vecchia Cantina in vendita. www.villecasalirealestate.com/immobile/348/vecchia-cantina-in-vendita Rif 0348 Vecchia Cantina in vendita www.villecasalirealestate.com/immobile/348/vecchia-cantina-in-vendita 150.000,00 Area Comune Provincia Regione Nazione Torrita di Siena Siena Toscana Italia Superficie

Dettagli

Tour della Puglia, storia, folklore ed enogastronomia

Tour della Puglia, storia, folklore ed enogastronomia Tour della Puglia, storia, folklore ed enogastronomia Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com

Dettagli

Scacchi al Castello torneo valevole come

Scacchi al Castello torneo valevole come Comune di Castelvetro di Modena G.S. Vignola Castelvetro Comitato Regionale Emilia-Romagna Il Comitato Regionale Emilia-Romagna FSI indice ed il Club 64 A.S.D. Modena, con il patrocinio del Comune di Castelvetro

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

Tour della Liguria e della Toscana

Tour della Liguria e della Toscana Tour della Liguria e della Toscana Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com - info@tasteandslowitaly.com

Dettagli

SPORT CULTURA E TRADIZIONE... ... UNA MONTAGNA DI EVENTI

SPORT CULTURA E TRADIZIONE... ... UNA MONTAGNA DI EVENTI FESTA DELLA MONTAGNA NOVARA Centro storico 18-19-20 SETTEMBRE 2015 CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI NOVARA IN COLLABORAZIONE CON A SPORT CULTURA E TRADIZIONE...... UNA MONTAGNA DI EVENTI STREET BOULDER

Dettagli

COMUNE DI MONTEFALCO PROVINCIA DI PERUGIA

COMUNE DI MONTEFALCO PROVINCIA DI PERUGIA Sab 30 Marzo Lun 1 Aprile Sab 30 Marzo COMUNE DI MONTEFALCO PROVINCIA DI PERUGIA Assessorato al Turismo e Manifestazioni DATA EVENTO ORGANIZZATORE LOCATION NOTE 1 Aprile dalle 9:00 alle 18:00 M A R Z O

Dettagli

TORRE CELERI TORRE MAGNONI TORRE FEDERICI

TORRE CELERI TORRE MAGNONI TORRE FEDERICI Il paese di Malonno si trova a cavallo della media e alta Valle Camonica, dista 92 Km da Brescia e sorge a596 m. s.l.m. Le popolazione, che consiste in 3350 abitanti è dislocata, oltre che nel capoluogo,

Dettagli

Associazione Tavola Rotonda. Comune di Osimo. Civica Galleria. del. presenta UN NUOVO MODO

Associazione Tavola Rotonda. Comune di Osimo. Civica Galleria. del. presenta UN NUOVO MODO Comune di Osimo Civica Galleria del Figurino Storico DI OSIMO presenta Associazione Tavola Rotonda UN NUOVO MODO DI RACCONTARE LA STORIA La storia si può raccontare in molti modi. La storia è una materia

Dettagli

LUOGHI COMUNI ITINERARIO CICLOTURISTICO CULTURALE

LUOGHI COMUNI ITINERARIO CICLOTURISTICO CULTURALE LUOGHI COMUNI ITINERARIO CICLOTURISTICO CULTURALE ISTORECO L Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Reggio Emilia L Istituto per la Storia della Resistenza

Dettagli

BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI

BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI L odierna basilica di Santa Sofia si erge nel centro della principale necropoli dell antica città di Serdica. Questa zona presenta

Dettagli

Scheda N. 347. museo DEFINIZIONE : Deposito Museale. Comune Oppeano Frazione Localita Via Roma 13

Scheda N. 347. museo DEFINIZIONE : Deposito Museale. Comune Oppeano Frazione Localita Via Roma 13 Scheda N. 347 Deposito Museale archeologico Destinazione Attuale : Deposito Museale di Oppeano Comune Oppeano Localita Via Roma 13 Datazione Unico ambiente ubicato all'interno della Biblioteca comunale

Dettagli

G I U N T A P R O V I N C I A L E

G I U N T A P R O V I N C I A L E Estratto dal verbale della seduta del 26/04/2006 Delibera n. 154 del 26/04/2006 Oggetto: Prot. n 57128 Pagina 1 di 10 G I U N T A P R O V I N C I A L E Il 26 Aprile 2006 alle ore 09:30 si riunisce nella

Dettagli

Le Frazioni di Todi: Ponterio

Le Frazioni di Todi: Ponterio Le Frazioni di Todi: Ponterio La località era chiamata Villa del Ponte di Rivo per la presenza di un ponte che in questo punto attraversa il torrente Rio e di cui si hanno notizie già dal 1341. La vicinanza

Dettagli

I.R.E. srl per il Piano di Valorizzazione Territoriale - Progetto Leggere Trame

I.R.E. srl per il Piano di Valorizzazione Territoriale - Progetto Leggere Trame 2.5 Pontestura PATRIMONI INDIVIDUATI 1: PALAZZO MUNICIPALE, ARCHIVIO STORICO E DEPOSITO MUSEALE ENRICO COLOMBOTTO ROSSO Il Palazzo, edificato a fine 800, è stato donato al Comune dopo la metà degli anni

Dettagli

Imparare l Italiano a Modena? Milano MODENA. Parma Bologna. Firenze PERCHÉ SÌ!

Imparare l Italiano a Modena? Milano MODENA. Parma Bologna. Firenze PERCHÉ SÌ! Imparare l Italiano a Modena? Verona Venezia Milano MODENA Parma Bologna Firenze PERCHÉ SÌ! 1 La scuola di Lingue e Arti Scioglilingua propone corsi di lingua e cultura italiana per stranieri con modalità

Dettagli

SERVIZI OFFERTI. Sempre aperto. Area giochi per bambini. Servizio di concierge 24 ore. Vasto parco con querce. Piscina 20 x 8 metri

SERVIZI OFFERTI. Sempre aperto. Area giochi per bambini. Servizio di concierge 24 ore. Vasto parco con querce. Piscina 20 x 8 metri Villaggio Le Querce All interno del Parco Archeologico-Naturale delle Città del Tufo, nella Maremma Toscana si trova il Villaggio Le Querce, situato ai margini del borgo medioevale di Sorano immerso in

Dettagli

comune di Signa Programma REGIONE TOSCANA

comune di Signa Programma REGIONE TOSCANA comune di Programma REGIONE TOSCANA quest anno la Fiera di, tradizione secolare di una Anche comunità legata alle sue origini medievali, torna con un programma ricco e variegato, unendo in un abbraccio

Dettagli

CUNEO: A SPASSO PER IL CENTRO STORICO

CUNEO: A SPASSO PER IL CENTRO STORICO Dati percorso / itinerario : Responsabile percorso / itinerario : ISTITUTO GRANDIS Roberto Delprete CUNEO 0171-692623 12100 CUNEO (CN) cnis00300e@istruzione.it Italia http://www.grandiscuneo.it Fondata

Dettagli

Capannori. Speciale lavori pubblici 3. - Inaugurazione nuovo casello autostradale di Capannori

Capannori. Speciale lavori pubblici 3. - Inaugurazione nuovo casello autostradale di Capannori Capannori Speciale lavori pubblici 3 - Inaugurazione nuovo casello autostradale di Capannori Nel trentennale dello spostamento del municipio da Lucca a Capannori festeggiamo una delle più grandi opere

Dettagli

il lago insegna 2011 proposte per una giornata sul Lago di Como

il lago insegna 2011 proposte per una giornata sul Lago di Como *MUSEI E MONUMENTI MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO P. GIOVIO : contiene reperti archeologici di età preistorica, protostorica, egizia, etrusca e romana. MUSEO CIVICO STORICO G. GARIBALDI : raccoglie testimonianze

Dettagli

Passeggiando per Bagnara. Scuola Secondaria di I Grado San Francesco Bagnara di Romagna Classe III A

Passeggiando per Bagnara. Scuola Secondaria di I Grado San Francesco Bagnara di Romagna Classe III A Passeggiando per Bagnara Scuola Secondaria di I Grado San Francesco Bagnara di Romagna Classe III A A.S. 2014-2015 Presentazione Gli alunni della Classe III - A della S.S. di I grado San Francesco di Bagnara

Dettagli

La via degli Etruschi tra Lazio e Umbria

La via degli Etruschi tra Lazio e Umbria La via degli Etruschi tra Lazio e Umbria Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com -

Dettagli

I MUSEI DEL CIBO DELLA PROVINCIA DI PARMA

I MUSEI DEL CIBO DELLA PROVINCIA DI PARMA I MUSEI DEL CIBO DELLA PROVINCIA DI PARMA Città di aristocratiche tradizioni culturali e musicali, ricca di monumenti insigni e di preziose opere d arte, Parma è anche la capitale del gusto e della buona

Dettagli

PROGRAMMA della 40 FESTA DELL UVA 2009

PROGRAMMA della 40 FESTA DELL UVA 2009 PROGRAMMA della 40 FESTA DELL UVA 2009 In questo anno di difficoltà per tutti la PRO LOCO ha ritenuto di fare ogni sforzo possibile per cercare di non far pagare l ingresso al centro storico, in nessuno

Dettagli

ITINERARIO PLEIN-AIR: APPUNTAMENTO DI PRIMAVERA NEI MONTI DAUNI Troia, Giovedì 30 Aprile Domenica 3 Maggio 2015

ITINERARIO PLEIN-AIR: APPUNTAMENTO DI PRIMAVERA NEI MONTI DAUNI Troia, Giovedì 30 Aprile Domenica 3 Maggio 2015 ITINERARIO PLEIN-AIR: APPUNTAMENTO DI PRIMAVERA NEI MONTI DAUNI Troia, Giovedì 30 Aprile Domenica 3 Maggio 2015 Un itinerario per scoprire i borghi più suggestivi dei Monti Dauni e le migliori tradizioni

Dettagli

Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali

Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali 9. Scheda Cavriana 125-137.qxp:00+01-ok+okGM 28-11-2011 0:18 Pagina 125 Parte seconda Tre casi per l elaborazione di una metodologia: strategie progettuali 9. Scheda Cavriana 125-137.qxp:00+01-ok+okGM

Dettagli

l eredita dei canossa da ferrara asuzzra 5 giorni /4 notti

l eredita dei canossa da ferrara asuzzra 5 giorni /4 notti l eredita dei canossa da ferrara asuzzra Ferrara Felonica - San Benedetto Po - Suzzara Lombardia, Emilia Romagna 5 giorni /4 notti In bici da Ferrara a Suzzara passando per le terre dei Canossa, nell anno

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Comunità montana Alta Valtellina - Comune di Sondalo

Comunità montana Alta Valtellina - Comune di Sondalo Comunità montana Alta Valtellina - Comune di Sondalo Sondalo, in Valtellina, 940 metri sul livello del mare, si trova a pochi passi dai grandi centri turistiche dell'alta valle e sorge ai piedi del Parco

Dettagli

Vendrogno e le sue 13 chiese

Vendrogno e le sue 13 chiese Vendrogno e le sue 13 chiese Sono ben 13 le chiese nel territorio del comune di Vendrogno. Partendo dal nucleo del paese e seguendo un itinerario che si snoda attraverso tutte le frazioni, si possono incontrare

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Iniziative trascorse 2015

Iniziative trascorse 2015 Iniziative trascorse 2015 Domenica 4 gennaio 2015, ore 16,30. Formigine, Sala Loggia (P.za della Repubblica, 5): Incontro su Le feste tradizionali del periodo natalizio, con letture in italiano e in dialetto

Dettagli

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova

La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova La Chiesa Dei Santi Tommaso E Benedetto Bosco Chiesanuova Salienti pietra Facciata Campanile Pietra bianca Bifore vetro Rosone Pietra bianca e vetro Contrafforti pietra rossa chiara Lunetta affresco Portale

Dettagli

LA FACCIATA DELLA CATTEDRALE DI ANDRIA.

LA FACCIATA DELLA CATTEDRALE DI ANDRIA. Vincenzo Zito LA FACCIATA DELLA CATTEDRALE DI ANDRIA. Appunti storici di resistenza Fascicolo 1 Novembre 2014 Il presente opuscolo raccoglie una serie di appunti sul tema pubblicati sul sito Facebook Andria

Dettagli

Convention Europea Alphega Pharmacy 2011 Pacchetti week end

Convention Europea Alphega Pharmacy 2011 Pacchetti week end Convention Europea Alphega Pharmacy 2011 Pacchetti week end 1 TOUR DI MONTE CARLO MAGICO MONDO DEI SOGNI (escursione di mezza giornata) Incontro, dopo la prima colazione, nella hall dell hotel con la guida

Dettagli

I GIORNO: Ore 14.30 Arrivo e sistemazione presso la struttura alberghiera Hotel****Casarossa

I GIORNO: Ore 14.30 Arrivo e sistemazione presso la struttura alberghiera Hotel****Casarossa Fondata da coloni Greci provenienti dalla regione dell Acaia alla fine dell VIII secolo a.c., Crotone fu una delle più importanti città della Magna Grecia. Situata sul versante est della Calabria, più

Dettagli

PROGRAMMA. Giovedì 11 giugno. Venerdì 12 giugno

PROGRAMMA. Giovedì 11 giugno. Venerdì 12 giugno PROGRAMMA Giovedì 11 giugno Ore 18,00 - Palazzo Sforza Cesarini - Sala delle Armi Presentazione del libro di Mirko e Alessandro Gallenzi Genzano racconta, storie, aneddoti, racconti e favole del paese

Dettagli

CALENDARIO MANIFESTAZIONI ANNO 2009

CALENDARIO MANIFESTAZIONI ANNO 2009 CALENDARIO MANIFESTAZIONI ANNO 2009 LUGLIO MERCOLEDI' 1 CONCERTO con la CORALE SAN CASSIANO VITA NUOVA e L'ORCHESTRA ZONA MUSICALE - Org. Corale San Cassiano e Comune Montemarciano (Parco Colle Sereno

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 3436 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori BALBONI, SPECCHIA, ZAPPACOSTA, MULAS, BATTAGLIA Antonio, TOFANI e MORSELLI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 19 MAGGIO

Dettagli

grafica e stampa: Giorgiani 0836.948204

grafica e stampa: Giorgiani 0836.948204 grafica e stampa: Giorgiani 0836.948204 Obbiettivi Sagre Sagra della Sciuscella: anche quest anno l Associazione Pro-Loco devolveparte del ricavato alla Parrocchia, per contribuire così, alle spese del

Dettagli

COMUNE DI CASTELVETRO DI MODENA ALBO DEI BENEFICIARI DI PROVVIDENZE DI NATURA ECONOMICA EROGATE NELL'ESERCIZIO 2005

COMUNE DI CASTELVETRO DI MODENA ALBO DEI BENEFICIARI DI PROVVIDENZE DI NATURA ECONOMICA EROGATE NELL'ESERCIZIO 2005 COMUNE DI CASTELVETRO DI MODENA ALBO DEI BENEFICIARI DI PROVVIDENZE DI NATURA ECONOMICA EROGATE NELL'ESERCIZIO 2005 (Art. 1 D.P.R. 7 Aprile 2000 n. 118) 1 INDICE Settore Cultura, Sport e Volontariato Settore

Dettagli

Tour dell Emilia Romagna, borghi, città e antichi sapori

Tour dell Emilia Romagna, borghi, città e antichi sapori Tour dell Emilia Romagna, borghi, città e antichi sapori Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com

Dettagli

Le azioni di sostegno al sistema economico produttivo

Le azioni di sostegno al sistema economico produttivo Comune di Massa Lombarda SISTEMA ECONOMICO PRODUTTIVO NEL COMUNE DI MASSA LOMBARDA Nonostante la grave crisi rimangono alti i livelli occupazionali e i tassi di imprenditorialità. Il sistema produttivo

Dettagli

PALIO DEI CASTELLI XL

PALIO DEI CASTELLI XL PALIO DEI CASTELLI XL Dal 1972 al 2015 // Intro Carissimi Soci ed Amici, la Pro Loco Castiglione Olona è lieta di festeggiare la quarantesima edizione del Palio dei Castelli con tutti Voi, che in questi

Dettagli

IL DUOMO RACCONTA LA SUA STORIA

IL DUOMO RACCONTA LA SUA STORIA IL DUOMO RACCONTA LA SUA STORIA C a l e n da r i o 2 0 1 2 Nel 1481 il neoeletto vescovo di Pavia, Ascanio Sforza, presentò un progetto di ampliamento e rinnovo delle due cattedrali gemelle di Santo Stefano

Dettagli

Convegno Nazionale sul Turismo Giapponese Roma, Sala Horti Sallustiani, 23 giugno 2004

Convegno Nazionale sul Turismo Giapponese Roma, Sala Horti Sallustiani, 23 giugno 2004 Convegno Nazionale sul Turismo Giapponese Roma, Sala Horti Sallustiani, 23 giugno 24 Schema di intervento Cons.Raffaele De Lutio Consigliere Diplomatico - Ministero Politiche Agricole Introduzione Il turismo

Dettagli

COMUNE DI FORESTO SPARSO

COMUNE DI FORESTO SPARSO 1 CHIESA PARROCCHIALE S. MARCO EVANGELISTA Via Roma Ente pubblico Privato X X Adeguata X Libera X Edificata su un precedente edificio religioso (risalente circa al 1337). La nuova chiesa, consacrata nel

Dettagli

GUALTIERI E BRESCELLO DI DON CAMILLO E PEPPONE PASSANDO PER IL PROSCIUTTO DI PARMA

GUALTIERI E BRESCELLO DI DON CAMILLO E PEPPONE PASSANDO PER IL PROSCIUTTO DI PARMA GUALTIERI E BRESCELLO DI DON CAMILLO E PEPPONE PASSANDO PER IL PROSCIUTTO DI PARMA Quest anno devo dire che stiamo usando tanto la moto, soprattutto perché le temperature miti stanno lottando con l inverno

Dettagli

PROGETTO OSTELLO Quella che stiamo presentando non è solo una semplice richiesta di poter gestire una splendida struttura di accoglienza; la gestione

PROGETTO OSTELLO Quella che stiamo presentando non è solo una semplice richiesta di poter gestire una splendida struttura di accoglienza; la gestione PROGETTO OSTELLO Quella che stiamo presentando non è solo una semplice richiesta di poter gestire una splendida struttura di accoglienza; la gestione di questa attività deve essere considerata anche l

Dettagli

Scadenza Evento luogo organizzatore Previsione USCITE

Scadenza Evento luogo organizzatore Previsione USCITE martedì 13 gennaio 2015 UPIF Sala Civica UPIF-Lazise 2.585,00 martedì 20 gennaio 2015 UPIF Sala Civica UPIF-Lazise domenica 25 gennaio 2015 Mostra di pittura collettiva in piazza Ass.ne ARTE IN CORSO 57,00

Dettagli

FESTA MEDIOEVALE DEL VINO BIANCO SOAVE 15.16.17.18 MAGGIO 2014

FESTA MEDIOEVALE DEL VINO BIANCO SOAVE 15.16.17.18 MAGGIO 2014 FESTA MEDIOEVALE DEL VINO BIANCO SOAVE 15.16.17.18 MAGGIO 2014 Giovedì 15 Maggio Ore 10.00 Sala Civica, Piazza Antenna "Teatro del fantastico", mostra di pittura ad opera di Mariano Zardini. Orari di Apertura:

Dettagli

37^ FESTA DEI CILIEGI IN FIORE

37^ FESTA DEI CILIEGI IN FIORE 37^ FESTA DEI CILIEGI IN FIORE (dal 25 Marzo al 17 Aprile 2006) PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI - dal 18 Marzo al 2 Aprile MOSTRA DI PITTURA di GRAZIA SARCINA presso Salotto Muratori a cura Amici dell Arte

Dettagli

I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO

I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO I Progetti interregionali dell Assessorato al Turismo Nell ottica di valorizzazione e di una maggiore fruibilità di siti e beni a carattere storicoartistico,

Dettagli

L ANTICO MONASTERO SANTA CHIARA

L ANTICO MONASTERO SANTA CHIARA Beni culturali SCHEDA DI DOCUMENTAZIONE N 13 L ANTICO MONASTERO SANTA CHIARA Posizione Si trova in contrada Omerelli, all estremità nord del centro storico di San Marino. Epoca Risale ai secoli XVI e XVII.

Dettagli

Pacchetti turistici e visite guidate nelle terre marchigiane

Pacchetti turistici e visite guidate nelle terre marchigiane Pacchetti turistici e visite guidate nelle terre marchigiane 3 GIORNI / 2 NOTTI ANCONA-RECANATI- LORETO-CINGOLI-JESI- MONTE S. GIUSTO-MOGLIANO :: ITINERARIO :: Proposta per gruppi 1 GIORNO: LORENZO LOTTO

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA LA TOSCANA VERSO EXPO 2015 Viaggio in Toscana: alla scoperta del Buon Vivere www.expotuscany.com www.facebook.com/toscanaexpo expo2015@toscanapromozione.it Gusto

Dettagli

UNA ROCCA DI CIOCCOLATO

UNA ROCCA DI CIOCCOLATO Sabato 8 marzo UNA ROCCA DI CIOCCOLATO Visita guidata alla Rocca riservata alle signore e degustazione di cioccolato Bardini e vino della val d Arda E ENOTECA COMUNALE Ore 17:30 Domenica 30 marzo RADUNO

Dettagli

45ª FIERA del Formaggio PARMIGIANO REGGIANO

45ª FIERA del Formaggio PARMIGIANO REGGIANO COMUNE DI CASINA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNITA MONTANA APPENNINO REGGIANO CASINA 30-31 Luglio 1 Agosto 2011 45ª FIERA del Formaggio PARMIGIANO REGGIANO Benvenuti alla Fiera La fiera del formaggio

Dettagli

Fiere Mostre e Sagre dei tartufi dei funghi e dei prodotti tipici nella Provincia di Pesaro e Urbino

Fiere Mostre e Sagre dei tartufi dei funghi e dei prodotti tipici nella Provincia di Pesaro e Urbino Fiere Mostre e Sagre dei tartufi dei funghi e dei prodotti tipici nella Provincia di Pesaro e Urbino Autunno 2014 Montefelcino 26 27 28 SETTEMBRE 2014 8 FESTA DELL UVA La Festa dell Uva è un appuntamento

Dettagli

18 Motoincontro Internazionale. 6 7-8 giugno 2014 Isola Polvese Lago Trasimeno (PG) Italia

18 Motoincontro Internazionale. 6 7-8 giugno 2014 Isola Polvese Lago Trasimeno (PG) Italia 6 7-8 giugno 2014 Isola Polvese Lago Trasimeno (PG) Italia Organizzato dal Moto Club Jarno Saarinen di Petrignano d Assisi Perugia (Italia) In occasione di questo grande appuntamento di Amicizia Internazionale,

Dettagli

ALKEOS Associazione per Fini Sociali ONLUS Alkeos_onlus@yahoo.it

ALKEOS Associazione per Fini Sociali ONLUS Alkeos_onlus@yahoo.it Razionale del progetto Si tratta del primo appuntamento di portata internazionale di una lunga serie di eventi che si apre con il 2005, in sintonia con l importante progetto realizzato dall Associazione

Dettagli

promozione ospitalità formazione sviluppo + 120 + 2000 + 4000 comuni realtà ristorative imprese posti letto ENTI & MUNICIPALITÀ

promozione ospitalità formazione sviluppo + 120 + 2000 + 4000 comuni realtà ristorative imprese posti letto ENTI & MUNICIPALITÀ V E R S O BENVENUTI DA NOI - RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO - 16 comuni + 120 realtà ristorative + 2000 imprese + 4000 posti letto ENTI & MUNICIPALITÀ RISTORANTI E AGRITURISMI AZIENDE & ARTIGIANI

Dettagli

BIBBIENA CITTÀ DELLA FOTOGRAFIA

BIBBIENA CITTÀ DELLA FOTOGRAFIA BIBBIENA CITTÀ DELLA FOTOGRAFIA Progetto del Centro Italiano della fotografia d'autore Il Centro Italiano della Fotografia d Autore è stato inaugurato il 28 maggio del 2005 su iniziativa del Comune di

Dettagli

Programma delle Feste della Castagna della Tuscia

Programma delle Feste della Castagna della Tuscia PROVINCIA DI VITERBO Programma delle Feste della Castagna della Tuscia Giovedì 2 ottobre 2008 17,00 Soriano nel Cimino Festa in contrada 19,30 Soriano nel Cimino Taverne di Quattro Rioni, Convivium secretum

Dettagli

Cose da vedere a Porto Sant Elpidio. Porto Sant'Elpidio. www.visit-marche.info/it Vacanze nelle Marche per Sognare info@visit-marche.

Cose da vedere a Porto Sant Elpidio. Porto Sant'Elpidio. www.visit-marche.info/it Vacanze nelle Marche per Sognare info@visit-marche. Porto Sant'Elpidio Porto Sant Elpidio è un comune della provincia di Fermo che è considerato, oltre che una nota località turistica balneare, anche uno dei centri più importanti del distretto calzaturiero.

Dettagli

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda Nel corso dei secoli, la vecchia parrocchiale di Sovico, subì notevoli trasformazioni. Dalle notizie esistenti, sappiamo che già nel XII secolo,

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Ufficio Turismo. Rapporto di gestione anno 2011. Dal 1 gennaio 2007 infosasso è stato riconosciuto Ufficio UIT della Provincia di Bologna

Ufficio Turismo. Rapporto di gestione anno 2011. Dal 1 gennaio 2007 infosasso è stato riconosciuto Ufficio UIT della Provincia di Bologna Ufficio Turismo Rapporto di gestione anno 2011 L Uit di Sasso Marconi è gestito in convenzione con l Associazione Strada dei vini e dei sapori Città castelli e ciliegi. Le risorse umane che operano dentro

Dettagli

Proposte didattiche del Museo Civico di Pizzighettone

Proposte didattiche del Museo Civico di Pizzighettone Proposte didattiche del Museo Civico di Pizzighettone Il Museo Civico di Pizzighettone è uno fra i più antichi della provincia di Cremona: inaugurato nel 1907 in seguito a donazioni private, dopo il 25

Dettagli

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante I luoghi della conservazione dei beni culturali Francesco Morante Beni culturali mobili e immobili Ci sono beni culturali che devono essere conservati nel sito in cui sorgono e non possono essere spostati:

Dettagli

Storia di Alessandria

Storia di Alessandria Storia di Alessandria Alessandria è nata con la lega lombarda nel 1168, nel periodo storico che va sotto il nome di Medioevo. Da tanto tempo, attorno al borgo di Rovereto, ed alla sua chiesa di Santa Maria

Dettagli

Chiesa di San Bernardo, sulla montagna di Monte Carasso

Chiesa di San Bernardo, sulla montagna di Monte Carasso Chiesa di San Bernardo, sulla montagna di Monte Carasso La chiesa di San Bernardo a Monte Carasso si trova sulle pendici della montagna (600 ms.m). La chiesa romanica (fine XI inizio XII sec.) presentava

Dettagli

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE IL PATRIMONIO CULTURALE di solito indica quell insieme di cose, mobili ed immobili, dette più precisamente beni, che per il loro interesse pubblico e il valore storico,

Dettagli

La posizione dei nostri monumenti

La posizione dei nostri monumenti Foro romano Autori: Luca Gray Beltrano, Irene Bielli, Luca Borgia, Alessandra Caldani e Martina Capitani Anno: 2013, classe: 1 N Professoressa: Francesca Giani La posizione dei nostri monumenti Tempio

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Introduzione. TECHTOUR Tecnologia e turismo: la realtà aumentata per la promozione degli itinerari romano e bizantino.

Introduzione. TECHTOUR Tecnologia e turismo: la realtà aumentata per la promozione degli itinerari romano e bizantino. TECHTOUR Tecnologia e turismo: la realtà aumentata per la promozione degli itinerari romano e bizantino Introduzione Mara Manente Sala Europa, Unioncamere del Veneto Venezia 1 Marzo 2013 Il quadro di riferimento

Dettagli

PROGRAMMA GENERALE VENERDI

PROGRAMMA GENERALE VENERDI 67 a SAGRA DEL MANDORLO IN FIORE 57 FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FOLKLORE 12 FESTIVAL INTERNAZIONALE I BAMBINI DEL MONDO 11 CORTEO STORICO D ITALIA 3 12 FEBBRAIO 2012 PROGRAMMA GENERALE VENERDI 3 Festival

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA LA TOSCANA VERSO EXPO 2015 Viaggio in Toscana: alla scoperta del Buon Vivere www.expotuscany.com www.facebook.com/toscanaexpo expo2015@toscanapromozione.it La dolce

Dettagli

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it

Web Content Manager Short Travel redazione@short-travel.it 1 Il progetto Short Travel è in continuo e costante miglioramento. I contenuti di questo documento sono ricavati da informazioni di pubblico dominio e in quanto tali possono contenere inesattezze o non

Dettagli

Concorso di idee per la Copertura dell Auditorium dell imperatore Adriano in piazza Madonna di Loreto (ROMA) Relazione Storica

Concorso di idee per la Copertura dell Auditorium dell imperatore Adriano in piazza Madonna di Loreto (ROMA) Relazione Storica Concorso di idee per la Copertura dell Auditorium dell imperatore Adriano in piazza Madonna di Loreto (ROMA) Relazione Storica La campagna archeologica preventiva per la realizzazione delle opere di risalita

Dettagli

CALENDARIO MANIFESTAZIONI-EVENTI 2015 Aggiornato a settembre 2015

CALENDARIO MANIFESTAZIONI-EVENTI 2015 Aggiornato a settembre 2015 Comune di Monticelli d Ongina Provincia di Piacenza CALENDARIO MANIFESTAZIONI-EVENTI 2015 Aggiornato a settembre 2015 FEBBRAIO Domenica 1 ore 15,00 POMERIGGIO IN MUSICA CON IL CORO DI CAORSO A cura della

Dettagli

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.

MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem. MUSEI DI PALAZZO DEI PIO Piazza dei Martiri 68 41012 Carpi MO tel. 059 649973 fax 059 649361 www.palazzodeipio.it/imusei musei@carpidiem.it I Musei di Palazzo dei Pio si compongono di due percorsi, il

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome SOLA ANDREA Ruolo ARCHITETTO - SOCIO DI ARKÉ STUDIO ASSOCIATO Indirizzo dello studio 106, STRADELLO PIRADELLO,

Dettagli

Repertorio dei beni storico ambientali 1

Repertorio dei beni storico ambientali 1 Repertorio dei beni storico ambientali 1 Indice Casate... 3 Oberga... 4 Pagliarolo... 5 Fontanelle... 6 Travaglino... 7 Oratorio di San Rocco... 8 Calvignano... 9 Castello... 10 Valle Cevino... 11 Repertorio

Dettagli

Istituto di Ricerche Storiche e Archeologiche di Pistoia

Istituto di Ricerche Storiche e Archeologiche di Pistoia Istituto di Ricerche Storiche e Archeologiche di Pistoia Con la presente siamo ad inviarvi informazioni riguardanti la nostra rete museale, gestita dall Istituto di Ricerche Storiche e Archeologiche di

Dettagli

Hai partecipato al concerto Italia Loves Emilia a Campovolo o hai acquistato il CD/DVD?

Hai partecipato al concerto Italia Loves Emilia a Campovolo o hai acquistato il CD/DVD? Hai partecipato al concerto Italia Loves Emilia a Campovolo o hai acquistato il CD/DVD? I proventi del concerto di Campovolo (biglietti e cd/dvd) sono stati equamente ripartiti tra i territori provinciali

Dettagli

PAESI D IRPINIA: IL TERRITORIO INTERNO VERSO IL TURISMO

PAESI D IRPINIA: IL TERRITORIO INTERNO VERSO IL TURISMO PAESI D IRPINIA PAESI D IRPINIA: IL TERRITORIO INTERNO VERSO IL TURISMO STRATEGIE DI SVILUPPO LOCALE PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI AVELLINO Regione Campania GLI OBIETTIVI DI SVILUPPO Il progetto di valorizzazione

Dettagli

PROGETTO REGIONALE FILIERA CORTA Rete regionale per la valorizzazione dei prodotti agricoli toscani.

PROGETTO REGIONALE FILIERA CORTA Rete regionale per la valorizzazione dei prodotti agricoli toscani. ALLEGATO A REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE SVILUPPO ECONOMICO PROGETTO REGIONALE FILIERA CORTA Rete regionale per la valorizzazione dei prodotti agricoli toscani. 1 PREMESSA Molti avvenimenti in questi

Dettagli

Provincia di Pistoia

Provincia di Pistoia Provincia di Pistoia Fiera di Casalguidi Località : Casalguidi (PT) Distanza : sul posto Periodo : Terzo Lunedì di settembre Durata : ( 6 giorni) dal giovedì precedente al martedì successivo) Note : La

Dettagli

ALTO MOLISE. Viaggio tra Cultura, Arte, Storia, Tradizioni e Natura

ALTO MOLISE. Viaggio tra Cultura, Arte, Storia, Tradizioni e Natura ALTO MOLISE Viaggio tra Cultura, Arte, Storia, Tradizioni e Natura Il Molise, piccola e suggestiva regione dell'italia meridionale, è costituito in prevalenza da rilievi montagnosi e collinari e da 35

Dettagli