Sommario DALLA REDAZIONE 2 BOLLETTINO DEL COMUNE DI STORO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sommario DALLA REDAZIONE 2 BOLLETTINO DEL COMUNE DI STORO"

Transcript

1

2 Sommario BOLLETTINO DEL COMUNE DI STORO Periodico Trimestrale del Comune di Storo (Tn) Registrazione Tribunale di Trento nº 348 del ANNO XXVIII - N. 3 - Dicembre 2008 SEDE DELLA REDAZIONE Municipio di Storo, Piazza Europa, 5 tel fax DIRETTORE RESPONSABILE Vigilio Giovanelli DIRETTORE TECNICO Stefania Giacometti COMITATO DI REDAZIONE Ennio Colò, Giovanni Cassanelli, Donato Donati, Salvatore Giacomolli, Marco Malfer, Giusi Tonini, Luca Turinelli COLLABORATORI ESTERNI DI QUESTO NUMERO Banda Sociale di Storo, Giuliano Beltrami, Giorgio Butterini, Cooperativa il Bucaneve, Virginia Grassi, Margherita Parolari e familiari, Maddalena Pellizzari, Gianni Poletti, Pro Loco Darzo, Ufficio Anagrafe, Ufficio Tecnico, Consorzio Turistico Valle del Chiese. FOTOGRAFIE: Le fotografie provengono dai rappresentanti delle associazioni e da gentile concessione di privati. Ringraziamo inoltre Fotografia Sai e Foto Scaglia. GRAFICA E IMPAGINAZIONE Editrice Rendena STAMPA Editrice Rendena Tione Questo periodico viene inviato gratuitamente a tutte le famiglie, enti ed associazioni del Comune di Storo e a tutti gli emigrati che ne facciano richiesta. Per chi vuol leggere il Bollettino in Internet: Chiuso in stampa il 20 novembre 2008 DALLA REDAZIONE 2 ATTIVITÀ POLITICA ED AMMISTRATIVA Attività del Consiglio Comunale 3 Notizie della Giunta Comunale 4 Determine dei Responsabili dei Servizi 6 Spazio Regolamentato Notizie dal Sindaco e dai gruppi consiliari 18 Concessioni, autorizzazioni e denunce di inizio attività edilizie 20 Le elezioni politiche provinciali del 9 Novembre 23 LAVORI IN CORSO Restauro della Chiesa di San Michele 25 ATTUALITÀ Intitolata la piazza Fiorindo Malfer 27 Presentazione del libro Cuore Italiano 31 Visita a Storo di Norma Parolari Harris 34 Inaugurazione della Casa della Salute 38 Inaugurazione di Malga Alpo 40 ENTI, GRUPPI, ASSOCIAZIONI, MANIFESTAZIONI I cento anni della Banda Sociale di Storo 42 Mercatino del libro usato 45 Riparte il Progetto Iter 46 Bilancio della 5ª edizione dell Expo Valle del Chiese 48 Inaugurato il nuovo murales a Darzo 51 Festa del Mais 52 Corsi del tempo disponibile 56 Roba da Mati Quadrati 60 Storo in tricolore abbraccia gli alpini 61 RICORDI Matteo, un ricordo sempre presente nei nostri cuori 65 IL PERSONAGGIO A Riccomassimo la maestra Paolina riabbraccia gli alunni 66 C ERA UNA VOLTA Cà Rossa testimone del tempo 68 Quella volta che il re passò da Storo 71 POESIE RACCONTI Casa Rossa 75 Poesie 76 INFORMAZIONI UTILI Dall Ufficio Anagrafe Cessione di fabbricato, affitto immobile o assunzione di uno straniero: cosa si deve sapere 79

3 Dalla Redazione Gentili lettori, ci ritroviamo per il terzo appuntamento del Bollettino Comunale che va a chiudere questo anno Anno che ha impegnato tutti i cittadini con diversi appuntamenti elettorali, a partire dalle elezioni politiche dello scorso Aprile, per concludersi con le recenti consultazioni elettorali provinciali del 9 Novembre. Senza dimenticare le elezioni negli Stati Uniti che hanno segnato una svolta radicale per tutto il mondo. Riportiamo su questo numero i risultati delle elezioni provinciali in Trentino ed in particolar modo nel nostro comune, per dar modo a tutti di riflettere sui dati e trarne le relative riflessioni e conclusioni. L estate e l autunno sono stati caratterizzati da parecchi momenti partecipativi, a conclusione della realizzazione di importanti opere pubbliche che riguardano i nostri paesi: parlo dell inaugurazione della Casa della Salute, per la quale l auspicio è che diventi il centro sanitario di riferimento anche per i comuni limitrofi, dell inaugurazione di Malga Alpo, struttura che sarà gestita dalla sezione locale CAI-SAT, e dell intitolazione della ex area Cassinelli a Piazza Fiorindo Malfer. In fermento anche l attività associativa e ricreativa, con la nascita del gruppo di giovani Mati Quadrati a Storo, la realizzazione di un nuovo murales da parte della Pro Loco di Darzo, l organizzazione del mercatino del libro usato da parte della Cooperativa Il Bucaneve. Potrete inoltre leggere il bilancio della Vª Edizione dell Expo Valle del Chiese, che si riconferma essere uno degli appuntamenti più interessanti per la promozione delle nostre comunità, la prima edizione della Notte Bianca da parte della Banda Sociale di Storo che ha festeggiato il centenario dalla propria fondazione. Per tutti gli interessati a corsi di formazione a 360 sono ripartite le iniziative del Progetto Iter e i corsi del Tempo Disponibile, insomma ce n è per tutti i gusti e per tutte le età! Lascio a voi la lettura di tutti questi interessanti contributi, e di molto altro ancora pubblicato all interno di questo numero! Ringrazio come sempre tutti i componenti del comitato di redazione ed i collaboratori esterni che ormai da anni non mancano di inviare articoli, fotografie delle Associazioni. Colgo l occasione per porgervi i migliori auguri di un sereno Natale e di un buon anno ma permettetemi di dedicare le ultime parole ricordando il caro Matteo, che ha lasciato prematuramente la sua famiglia e i suoi amici ma che sarà sempre vivo nel cuore delle persone che gli hanno voluto bene. Stefania Giacometti 2

4 Attività politica ed amministrativa Delibere del Consiglio Comunale Attività del Consiglio Comunale Vengono riportate le sintesi delle delibere, delle interrogazioni e delle interpellanze discusse nelle sedute. SEDUTA DEL 1 LUGLIO 2008 Assenti Fausto Fiorile e Marco Malfer DELIBERA 13 Ratifica delibere n. 17 e n. 21 del 2008 assunte dalla Giunta comunale con i poteri del consiglio relative alle variazioni urgenti al bilancio di previsione 2008 e altre variazioni di bilancio in via ordinaria La giunta comunale con le delibere in oggetto provvedeva ad adottare una variazione di bilancio necessarie per poter dare avvio entro la metà di giugno al Piano giovani di zona. Tali provvedimenti devono essere ratificati dal consiglio comunale. Si rende inoltre necessario apportare modifiche al bilancio per far fronte a spese che devono essere impegnate in questi giorni per finanziare alcuni interventi considerati urgenti ed indispensabili per poter mettere in sicurezza gli attuali edifici scolastici di Storo e Lodrone. La minoranza legge una dichiarazione di voto. Il consiglio comunale delibera ad unanimità di voti di ratificare le delibera assunte dalla Giunta, e di apportare al bilancio delle variazioni secondo il prospetto allegato alla delibera. DELIBERA 14 Esame ed approvazione del rendiconto dell esercizio finanziario 2007 Il consiglio comunale con voti favorevoli 11, contrari 6 (Flavio Zanetti, Caterina Mezzi, Umberto Armanini, Giordano Zanetti, Donato Donati, Francesca Maccani) e 1 astenuto (Ermanna Briani) delibera di approvare il rendiconto della gestione relativo all esercizio finanziario 2007, accertando un avanzo di amministrazione al pari a ,89. DELIBERA 15 Sdemanializzazione e vendita di un tratto di strada comunale in C.C. Storo I consiglieri di minoranza presentano una dichiarazione di contrarietà a questo punto dell odg. Il consiglio comunale, con voti favorevoli 11, contrari 6 (Flavio Zanetti, Caterina Mezzi, Umberto Armanini, Giordano Zanetti, Donato Donati, Francesca Maccani) e 1 astenuto (Ermanna Briani), delibera di declassificare il tratto di strada identificato dalla p.ed 1585 di mq. 12 in C.C. Storo località paese, pronunciando la sdemanializzazione e il passaggio della stessa al patrimonio comunale. La stessa viene contestualmente ceduta e venduta al sig. Malcotti Sergio al prezzo di DELIBERA 16 Modifica Accordo di programma per la realizzazione di opere pubbliche e di progetti di sviluppo previsti dal patto territoriale della valle del Chiese Il consiglio comunale delibera ad unanimità di voti, di approvare la modifica all accordo di programma per la realizzazione di opere pubbliche e di progetti di sviluppo previsti dal Patto Territoriale della Valle del Chiese sottoscritto in data 25 novembre 2002, come risultante dal testo che viene allegato alla presente deliberazione quale sua parte integrante e sostanziale. 3

5 Attività politica ed amministrativa Delibere della Giunta Comunale Notizie dalla Giunta Comunale Vengono riportate solo le sintesi delle delibere ritenute di maggior interesse per la cittadinanza. Il testo integrale di tutte le delibere è presente in libera visione presso gli Uffici Comunali e sul sito Internet del Comune di Storo. SEDUTA DEL 12 GIUGNO 2008 Sono assenti il vicesindaco Vigilio Giovanelli e Andrea Bonomini DELIBERA 21 Variazioni urgenti al bilancio di previsione 2008 La Giunta Comunale determina di apportare delle variazioni al bilancio di previsione vista la necessità di finanziare con fondi propri la somma mancante per la completa copertura del costo di realizzazione del piano giovani di zona, in quanto era prevista la partecipazione finanziaria per la somma di Euro da parte delle Casse rurali della valle del Chiese e dalla Famiglia cooperativa valle del Chiese, ma questi enti preferiscono finanziare direttamente il soggetto referente tecnico o qualche associazione che partecipa al progetto erogando denaro o agevolando forniture. SEDUTA DEL 4 AGOSTO 2008 Sono assenti gli assessori Marco Malfer e Adriano Malcotti DELIBERA 23 Approvazione del piano comunale di promozione della cultura 2008 La Giunta Comunale delibera approvare il piano comunale di promozione della Cultura, che prevede una spesa complessiva di a fronte del quale il comune sostiene oneri per a finanziamento delle iniziative organizzate dalle associazioni culturali. Il piano culturale 2008 costituisce parte integrante della presente delibera, allegato A, B. Viene contestualmente approvato il progetto Memoria e Identità 2008 per il quale il comune di Storo sostiene oneri per a finanziamento delle attività programmate. SEDUTA DEL 9 SETTEMBRE 2008 DELIBERA 24 Approvazione della convenzione tra il Comune di Storo e il CMF di Darzo e Lodrone per i servizi amministrativi, di segreteria e tecnici con oneri a carico del Comune di Storo DELIBERA 25 Aggiornamento stradario comunale In data 2 Aprile 2008 il Sindaco su incarico della Giunta comunale proponeva ai due consorzi l erogazione di servizi amministrativi e tecnici in convenzione affidando direttamente le competenze ai funzionari comunali responsabili dei vari uffici che possono avvalersi della collaborazione degli impiegati assegnati. Entrambi i presidenti hanno corrisposto in modo positivo, pertanto la giunta comunale delibera di approvare lo schema di convenzione in oggetto. La giunta comunale delibera di recepire la denominazione ufficiale indicata nella determina del Dirigente della Soprintendenza per i beni librari e archivisti come riportato di seguito: Piazza Fiorindo Malfer, in targa: , sindaco; Biblioteca Antonio (Nino) Scaglia, in targa: , farmacista e scrittore. Viene inoltre approvata la denominazione semplificata di alcune strade. 4

6 Attività politica ed amministrativa Delibere della Giunta Comunale La Giunta comunale delibera di approvare il documento della politica ambientale integrata. DELIBERA 26 Progetto di certificazione ai sensi della norma internazionale ISO 14001:2004 del consorzio BIM del Chiese e dei comuni di Bersone, Bondo, Bondone, Breguzzo, Brione, Castel Condino, Cimego, Condino, Daone, Lardaro, Pieve Di Bono, Praso, Prezzo, Roncone e Storo. Approvazione della politica ambientale integrata SEDUTA DEL 24 OTTOBRE 2008 Sono assenti gli Assessori Adriano Malcotti e Marco Malfer La Giunta Comunale delibera di prendere atto che in data 22 settembre 2008 è stato sottoscritto l accordo provinciale per il rinnovo del CCPL relativo al quadro temporale in oggetto, riferito al personale del comparto autonomie locali area non dirigenziale - a modifica del CCPL di data 20 ottobre Si da atto che che all applicazione economica dell accordo integrativo si provvede direttamente e ove sarà necessario con ulteriori provvedimenti e che la spesa sarà fronteggiata con imputazione nel bilancio di previsione del corrente esercizio finanziario che trova adeguata copertura. DELIBERA 31 Accordo provinciale sottoscritto il 22 settembre 2008 concernente il biennio economico e il quadriennio giuridico del personale del comparto autonomie locali area non dirigenziale: deliberazione di presa. Il Segretario comunale Giovanni Berti, personalmente interessato alla trattazione del presente punto all ordine del giorno, si allontana dall aula; ne svolge le funzioni il Vicesindaco Vigilio Giovanelli. La Giunta Comunale delibera di prendere atto che in data 22 ottobre 2008 è stato sottoscritto l accordo provinciale concernente il rinnovo del CCPL per il quadriennio giuridico 2009/2009 ed il biennio economico del personale dell area dirigenza e segretari comunali e comprensoriali del comparto autonomie locali. Si dà atto che all applicazione economica dell accordo integrativo si provvede direttamente e ove sarà necessario con ulteriori provvedimenti e di fronteggiare la spesa derivante con imputazione nel bilancio di previsione del corrente esercizio finanziario che trova adeguata copertura. DELIBERA 33 Accordo provinciale sottoscritto il 22 ottobre 2008 concernente il rinnovo del CCPL per il quadriennio giuridico 2009/2009 ed il biennio economico del personale dell area dirigenza e segretari comunali e comprensoriali del comparto autonomie locali: presa d atto 5

7 Attività politica ed amministrativa Determine dei Responsabili dei Servizi Determine dei responsabili dei servizi Vengono riportate solo i riassunti delle determine ritenute di maggior interesse per la cittadinanza. Il testo integrale di tutte le determine è presente in libera visione presso gli Uffici Comunali e sul sito Internet del Comune di Storo. MAGGIO 2008 Determina Rendiconto dell esercizio Il responsabile del servizio finanziario determina di stabilire che i residui attivi e passivi da inserire nel conto del bilancio riferito all esercizio finanziario 2008 sono i seguenti: residui attivi al pari a ,29 e residui passivi al pari a ,06. Determina Approvazione dello schema di atto di concessione sui beni del demanio idrico della Provincia autonoma di Trento concernente l intervento di realizzazione di un nuovo ponte ad uso agricolo sul fiume Chiese in C. C. Storo per il collegamento della campagna di Darzo e la zona industriale di Storo. Il responsabile del servizio finanziario e lavori pubblici determina di approvare lo schema di atto di concessione per la realizzazione di un nuovo ponte ad uso agricolo sul fiume Chiese e di utilizzo di un tratto di rilevato arginale in destra orografica come viabilità di raccordo. Determina Conferimento incarico al geom. Giulio Zanetti per redazione tipo di frazionamento in C.C. Storo località Faserno. Il responsabile del servizio di segreteria determina di conferire al geom. Giulio Zanetti l incarico in oggetto, impegnando una spesa di La redazione si rende necessaria per offrire l opportunità di ricostruzione un monolocale a tutti coloro che fossero interessati, vendendo mediante asta pubblica l immobile al miglior offerente. Particolare del murales recentemente realizzato a Darzo 6

8 Attività politica ed amministrativa Determine dei Responsabili dei Servizi Determina Pagamento delle indennità di occupazione temporanea relative ai lavori di apprestamento della nuova zona artigianale di Darzo. Il responsabile del servizio lavori pubblici determina di liquidare le indennità di occupazione ai proprietari delle realtà interessate dai lavori di apprestamento della nuova area per impianti produttivi a Darzo, per una spesa complessiva pari a 5.624,10. GIUGNO 2008 Determina Acquisto n. 400 copie del libro La terra dell oro edito dalla Cooperativa Agri 90. Il responsabile del servizio cultura determina di acquistare n. 200 copie del libro La terra dell oro pubblicato dalla Cooperativa Agri 90 al costo di 20 cadauna, per una spesa di Determina Regolamento CE 1698/2005 del consiglio provinciale del relativo al sostegno allo sviluppo rurale: approvazione dell iniziativa relativa ai lavori di sistemazione delle stradine rurali nel comune di Storo. Il responsabile del servizio lavori pubblici determina di approvare l iniziativa dei lavori di sistemazione delle stradine rurali nel comune di Storo per un costo complessivo di La spesa verrà in via previsionale finanziata con il contributo provinciale e con disponibilità di bilancio per la parte non coperta dal contributo. Determina Approvazione del Piano giovani di zona della Valle del Chiese per l anno 2008, nomina del referente tecnico organizzativo e incarico ai soggetti attuatori. Il funzionario del servizio di segreteria determina di approvare il Piano giovani di zona della Valle del Chiese per l anno 2008 che prevede una spesa complessiva di finanziata per con contributo provinciale e per con contributo dei comuni aderenti al Piano, del BIM del Chiese e del Comune di Storo, oltre alla quota pari a relativa alle iscrizioni. Il Comune di Storo oltre alla somma di propria competenza di 9.200, pari ad 2 per abitante,stanziata anche dagli altri comuni della Valle, partecipa al Piano con un ulteriore somma di Il referente tecnico-organizzativo è individuato nella Comunità Murialdo. Determina Adesione al progetto a supporto delle attività della biblioteca comunale e approvazione della convenzione tipo di compartecipazione ai costi del personale. Il responsabile del servizio cultura determina di aderire al progetto a supporto delle attività della biblioteca comunale e delle iniziative ad essa correlate, mediante l assegnazione di una seconda unità di personale a tempo pieno, impegnando una spesa pari a Determina Conferimento incarico per redazione progetto esecutivo e direzione lavori per l esecuzione di interventi di manutenzione straordinaria presso l edificio scuola elementare di Lodrone. Il responsabile del servizio finanziario e lavori pubblici determina di conferire all arch. Andrea Gelosa dello studio tecnico Architettura e Design con sede a Ponte Caffaro, l incarico per la redazione del progetto esecutivo e direzione lavori per interventi di sistemazione dell edificio della scuola elementare di Lodrone, approvando contestualmente il preventivo di spesa dell importo complessivo di ,00. Determina Approvazione della convenzione con l arch. Claudio Salizzoni dello Studio Tre di Ponte Arche per la progettazione preliminare/definitiva/esecutiva ed eventuale direzione lavori per l adeguamento e messa in sicurezza della scuola elementare di Storo. La responsabile del servizio finanziario e lavori pubblici determina di affidare all arch. Salizzoni l incarico in oggetto e di nominarlo responsabile e coordinatore dei lavori; la spesa complessiva ammonta a ,26. Determina Acquisto di n. 7 fioriere per arredo urbano. Il funzionario responsabile del servizio tecnico determina di affidare alla ditta Lietti srl con sede a Bregnano l incarico di fornitura in oggetto per l importo di

9 Attività politica ed amministrativa Determine dei Responsabili dei Servizi Determina Incarico per la costruzione di una caldera in ferro utile per le operazioni di lavorazione del latte per produzione di formaggi, completa di coperchio e cigàgn nella malga Alpo. Il funzionario responsabile del servizio tecnico determina di affidare i lavori suddetti, in deroga alle procedure concorsuali, con il sistema dell amministrazione diretta, alla ditta Vaglia Costruzioni s.r.l., con sede a Condino, al costo di Determina Liquidazione dei contributi stabiliti nel piano di promozione culturale anno Il funzionario responsabile del servizio cultura determina di erogare e liquidare i contributi alle associazioni culturali operanti nel comune di Storo, secondo i criteri determinati ed adottati nel piano culturale 2007 approvato dalla giunta comunale nella seduta del , secondo il seguente prospetto, per una spesa totale pari a ASSOCIAZIONE IMPORTO CONTRIBUTO Associazione Il Chiese Banda Sociale Storo Circolo Oratorio Storo Coro Valchiese Coro Sette Torri Associazione Osservatorio 800 Corale S. Floriano 200 Corale S. Giovanni di Darzo 200 Coro Parrocchiale Lodrone 200 Sezione CAI-SAT 200 Associazione Kosmos Centro Ricreativo Lodrone 200 Totale Determina Affido dell incarico di fornitura di lavoro temporaneo per il Servizio bibliotecario intercomunale Valle del Chiese e per la biblioteca comunale di Storo. Il responsabile del servizio cultura determina di affidare alla Società ALMA S.p.a. l incarico di fornitura di lavoro temporaneo per i servizi da svolgere per il Servizio bibliotecario intercomunale Valle del Chiese, per la biblioteca comunale di Storo e per il Punto di Lettura del comune di Bondone per almeno tre posti: 1 - servizio biblioteca e cultura; 2 - profilo professionale: assistente bibliotecario; 3 - categoria: C base; 4 - posizione retributiva 1; Si quantifica una spesa complessiva pari a LUGLIO 2008 Determina Vendita mediante trattativa privata diretta al Consorzio Elettrico di Storo della p.ed. 522 cabina elettrica con costituzione di servitù a Riccomassimo in C.C. Lodrone. Il funzionario del servizio segreteria determina di cedere e vendere al Consorzio Elettrico di Storo la p.ed. 522 di mq. 42 in C.C. Riccomassimo, al prezzo stimato e contrattuale complessivo di Il presente provvedimento vale quale titolo idoneo al Cedis per essere legittimato alla presentazione della domanda in sanatoria per la costruzione della cabina elettrica a Riccomassimo. 8

10 Attività politica ed amministrativa Determine dei Responsabili dei Servizi Veduta dal castello di Santa Barbara Determina Approvazione di un bando di concorso per titoli ed esami per la copertura di due posti a tempo indeterminato e tempo pieno di agente di polizia municipale della categoria C base, 1 posizione. Il funzionario del servizio di segreteria determina di indire il concorso descritto in oggetto, a tempo indeterminato e pieno, interamente riservato al personale precario che abbia maturato almeno un anno di servizio, anche non continuativo nel periodo dal al , presso un amministrazione comunale o comprensoriale di cui almeno sei mesi presso il Comune di Storo. Determina Integrazione alla delibera consigliare n. 15 dd Il funzionario del servizio di segreteria determina di cedere e vendere alla Frazione di Darzo del Comune di Storo, la p.fond. 546/2 di mq. 942 in C.C. Darzo, sulla quale verrà apposto il vincolo di terra di natura di uso civico a favore della Frazione di Darzo, al valore stimato e contrattuale di Si delibera di acquistare allo stesso titolo di permuta dalla Frazione di Darzo la p.fond. 855 di mq. 939 in C.C. Darzo, libera dal vincolo di terra di uso civico, al valore stimato e contrattuale di Determina Manutenzione di un tratto di via S. Floriano compreso tra l incrocio con via Garibaldi e il centro Pluriuso. Il funzionario del responsabile del servizio tecnico determina di affidare i lavori di sistemazione alla ditta Mazzotti Romualdo, per una spesa pari a Determina Accettazione preventivo per l organizzazione della rassegna cinematografica estiva. Il responsabile del servizio cultura determina di affidare l organizzazione e la realizzazione della rassegna cinematografica estiva al Circolo Oratorio di Storo impegnando la spesa di Determine 132 e Realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria presso la scuola elementare di Lodrone: approvazione del progetto definitivo. Il sostituto responsabile del servizio lavori pubblici deter- 9

11 Attività politica ed amministrativa Determine dei Responsabili dei Servizi mina di approvare ai soli fini tecnici il progetto in oggetto, redatto dall arch. Andrea Gelosa della spesa complessiva di Euro ; la spesa verrà finanziata in via previsionale con contributo provinciale e per la parte rimanente con un mutuo da contrarre con un istituto di credito autorizzato. Con successiva determina viene riapprovato il progetto definitivo e viene incaricato quale direttore dei lavori l Ing. Gelosa. Determina Concessione del contributo per le celebrazioni del Centenario della Banda Sociale di Storo. Il responsabile del servizio cultura determina di concedere alla Banda Sociale di Storo un contributo di a sostegno delle spese sostenute per la celebrazione della ricorrenza del Centenario. Determina Concessione del contributo all associazione nazionale alpini Gruppo di Storo per l organizzazione del 45 pellegrinaggio in Adamello. Il sostituto funzionario di segreteria determina di concedere all Associazione nazionale alpini Gruppo di Storo il contributo comunale di per l organizzazione della manifestazione legata al 45 Pellegrinaggio in Adamello che si è svolto a Storo nei giorni luglio Determina Acquisto di attrezzature per la scuola media, la scuola primaria P.C. Gnesotti di Storo e la scuola primaria di Lodrone. Il funzionario responsabile del servizio tecnico determina di acquistare dalla ditta Patto Bormett s.a.s. di Marco Melchiorri & C. un attrezzatura composta da sedie, tavoli, cattedre e lavagne al la spesa complessiva di Una delle opere di Mario Vasta esposte presso la biblioteca comunale durante l estate 10

12 Attività politica ed amministrativa Determine dei Responsabili dei Servizi Altro quadro di Mario Vasta Determina Completamento e integrazione arredi della biblioteca comunale. Il responsabile del servizio cultura determina di acquistare dalla ditta Tecnocoop: n. 1 antina copri quadro elettrico, n. 4 gambe per tavolo Magnus Olesen, n. 10 cestini gettacarte, n. 5 portaombrelli, n. 5 appendiabiti a piantana, n. 150 reggilibri con aletta antiribaltamento, n. 15 pannelli porta segnaletica a bandiera e n. 25 pannelli porta segnaletica di testa, al costo totale di Determine 137 e Opere di adeguamento e messa in sicurezza edificio scuola elementare di Storo: approvazione del progetto esecutivo. Il responsabile del servizio lavori pubblici determina di approvare ai soli fini tecnici il progetto esecutivo delle opere di adeguamento per la messa in sicurezza dell edificio scuola elementare di Storo, redatto dall arch. Claudio Salizzoni, della spesa complessiva di Euro ; la spesa verrà finanziata in via previsionale con contributo provinciale e per la parte rimanente con un mutuo da contrarre con un istituto di credito autorizzato. Con determina successiva viene riapprovato il progetto definitivo e viene incaricato quale direttore dei lavori l Ing. Salizzoni. Determina Acquisto di giochi e arredo urbano per il parco Prà di Berti, campo sportivo di Lodrone e parco scuola elementare di Storo. Il responsabile del servizio tecnico determina di acquistare dalle ditte Luciano Sonego con sede in provincia di Belluno e Com.pi.legno di Condino delle attrezzature (es. panche, torrette, altalene) per le località in oggetto, per un costo totale pari a Determina Apprestamento area addestramento cani da soccorso. Il funzionario responsabile del servizio tecnico determina di approvare il progetto di apprestamento dell area, affidando i lavori alla ditta Bonomini Patrick, per una spesa complessiva pari a

13 Attività politica ed amministrativa Determine dei Responsabili dei Servizi AGOSTO 2008 Determina Manutenzione straordinaria scuola materna di Storo. Il funzionario responsabile del servizio tecnico determina di affidare i lavori in oggetto alla ditta Trentina Calore, per una spesa complessiva di relativa alla sostituzione di pavimentazione in alcune aule, sostituzione degli avvolgibili e manutenzioni varie. Determina Manutenzione straordinaria di tratto di illuminazione pubblica di via Conti Lodron. Il funzionario responsabile del servizio tecnico determina di affidare i lavori alla ditta Elettrotecnica Storese per una spesa di Determina Autorizzazione all esecuzione in economia dei lavori relativi al rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale sulle strade di Storo, Darzo, Lodrone e Riccomassimo. Il funzionario responsabile del servizio tecnico determina di affidare i lavori in oggetto alla ditta Dinamicoop, per una spesa di Determina Approvazione della relazione illustrativa e rendiconto delle entrate accertate e delle spese impegnate del progetto Giudik-hall 2008 un musical per le Giudicarie inerente le politiche giovanili. Il funzionario del servizio di segreteria determina di approvare la relazione illustrativa del progetto denominato Giudik-hall, finanziato nell ambito del fondo per le politiche giovanili, Bando 4 Laboratori di creatività, ed il rendiconto dello stesso contenente le entrate accertate e le spese impegnate. Nuovi spazi alla mensa scolastica di Storo 12

14 Attività politica ed amministrativa Determine dei Responsabili dei Servizi Parcheggi sopra e sotto il sottopassaggio a Lodrone Determina Affido all Alma Spa filiale di Darzo dell incarico di fornitura di lavoro temporaneo per il servizio di operatore d appoggio extra organico presso la scuola provinciale dell infanzia di Darzo per l anno scolastico 2008/2009. Il responsabile del servizio finanziario determina di affidare all Alma Spa l incarico in oggetto, prevedendo un onere di spesa di SETTEMBRE 2008 Determine 150 e Concorso ai sensi dell art. 11 della L.P. 21 dicembre 2007 per titoli ed esami per la copertura di due posti a tempo indeterminato e tempo pieno di agente di polizia municipale della categoria C base 1 posizione: nomina della commissione giudicatrice e ammissione dei candidati. Il responsabile del servizio di segreteria determina di nominare come segue la commissione giudicatrice: dr. Giovanni Berti, presidente, sig. Stefano Bertuzzi, comandante del Corpo di Polizia locale della Valle del Chiese, sig.ra Ester Pellegrinon, dipendente del Comune di Castello di Molina di Fiemme, sig.ra Elena Zocchi, dipendente del Comune di Storo, che viene nominata segretaria della Commissione. Con successiva determina si ammettono quali candidati in possesso dei requisiti richiesti i signori Carraro Guido e Giovanelli Paolo. 13

15 Attività politica ed amministrativa Determine dei Responsabili dei Servizi Determina Acquisto segnaletica verticale stradale. Il funzionario responsabile del servizio tecnico determina di acquistare dalla ditta La Segnaletica di Volano quanto di cui all oggetto per un importo totale pari ad 3.822,41, il tutto come meglio specificato nel preventivi. Determina Rifacimento campi da tennis esterni presso il centro polivalente di Darzo: approvazione del progetto esecutivo. Il responsabile del servizio tecnico determina di approvare ai soli fini tecnici, per il finanziamento della spesa, il progetto esecutivo dei lavori di rifacimento dei campi da tennis esterni presso il centro polivalente di Darzo dell importo di euro La spesa verrà coperta in via previsionale con contributo provinciale. Determina Determina a contrarre per l affido a trattativa privata previo confronto concorrenziale del servizio energia con conduzione degli impianti termici e con contabilizzazione a Kwh nella stagione invernale 2008/2009. La responsabile del servizio finanziario e lavori pubblici determina di avviare la procedura di trattativa privata previo confronto concorrenziale per l appalto del servizio di energia con conduzione degli impianti termici e contabilizzazione in Kwh, imputando una spesa pari a per gli interventi sulle seguenti strutture: uffici comunali municipio, case sociali e delle associazioni, scuola materna di Darzo, scuole elementari, scuola media, centro culturale biblioteca, palestra centro pluriuso. Determina Sistemazione della fognatura di via Garibaldi in prossimità del civico n 36. Il funzionario responsabile del servizio tecnico determina di affidare i lavori di sistemazione, in deroga alle procedure concorsuali, con il sistema dell amministrazione diretta alla ditta Salvatori Costruzioni, per una spesa complessiva pari a Determina Elezioni provinciali del 26 ottobre 2008: autorizzazione preventiva a prestare lavoro straordinario da parte del personale del Comune. Il responsabile del servizio elettorale determina di autorizzare l espletamento di lavoro straordinario da parte del personale dipendente per le elezioni provinciali del prossimo ottobre. Piasa de Cavre a Storo negli anni 50 14

16 Attività politica ed amministrativa Determine dei Responsabili dei Servizi Una delle ultime immagini di Ca Rossa prima della demolizione Determina Autorizzazione all esecuzione in economia dei lavori di arredo presso il piazzale della scuola elementare di Storo. Il funzionario responsabile del servizio tecnico determina di approvare ai fini edilizi urbanistici i lavori relativi alla pavimentazione di completamento del parcheggio ad ovest delle scuole medie. Vengono affidati i lavori suddetti, in deroga alle procedure concorsuali, alla ditta Bondoni Renato per un totale di Determina Lavori di sdoppiamento fognatura mista nel centro storico di Darzo 3 lotto: approvazione del prospetto riepilogativo della spesa effettivamente sostenuta. Il responsabile del servizio lavori pubblici determina di approvare il prospetto riepilogativo della spesa effettivamente sostenuta, per un totale di Determine 159 e Indizione del concorso pubblico per esami per il conferimento di un posto in pianta organica di assistente tecnico della categoria C livello base 1 posizione e approvazione del relativo bando. Il funzionario del servizio di segreteria determina di indire un concorso pubblico per esami per il conferimento di un posto in pianta organica di assistente tecnico della categoria C livello base posizione 9 addetto all ufficio tecnico comunale e di approvare il relativo bando di concorso. Con successiva determina si stabilisce di sostituire, all ìnterno del bando di concorso, le parole «perito industriale» con le parole «perito edile» in quanto trattasi di un mero errore materiale. 15

17 Attività politica ed amministrativa Determine dei Responsabili dei Servizi Determina Fornitura di pensilina per ingresso alla sede del Circolo del Voi. Il funzionario responsabile del servizio tecnico determina di acquistare dalla ditta SVR di Sai Vincenzo e C. snc quanto di cui all oggetto e esposto in relazione per un importo complessivo pari ad Determina Incarico per la costruzione di una caldera nella malga Vacil. Il funzionatio responsabile del servizio tecnico determina di affidare i lavori suddetti, in deroga alle procedure concorsuali, con il sistema dell amministrazione diretta alla ditta Vaglia Costruzioni s.r.l., con sede a Condino, per una spesa complessiva pari a Determina Lavori di completamento funzionale dell auditorium presso il centro sociale pluriuso di Storo. Il responsabile del servizio lavori pubblici determina di approvare il nuovo quadro economico predisposto dall arch. Costantino Giacomolli (incaricato quale direttore dei lavori) che ridetermina i lavori in ,10 e le somme a disposizione per ,60 per un totale invariato di Determina Lavori di completamento funzionale dell auditorium presso il centro sociale pluriuso di Storo acquisto pedana elevatrice. Il responsabile del servizio finanziario e lavori pubblici determina di acquistare dalla ditta Nord Lift s.r.l. di Tuenno una pedana elevatrice per un costo pari ad euro Determina Concessione del contributo comunale per il restauro della chiesa di S. Michele Arcangelo a Darzo. Il funzionario del servizio di segreteria determina di concedere alla Parrocchia S. Giovanni Nepomuceno di Darzo il contributo comunale di a finanziamento della spesa per il restauro e risanamento della chiesa di S. Michele Arcangelo. Determina Concessione del contributo comunale al Consorzio cooperativo Iniziative e Sviluppo per l organizzazione della 5ª edizione dell Expo Valle del Chiese. Il funzionario del servizio di segreteria determina di concedere al Consorzio iniziative e sviluppo Società cooperativa il contributo di a sostegno dell iniziativa Expo Valle del Chiese, organizzata nei giorni 4-7 settembre 2008 presso il centro Polivalente di Darzo. Determina 167 Conferimento incrico per redazione del progetto definitivo per i lavori di collegamento degli acquedotti di Storo e Lodrone. Il responsabile del servizio finanziario e lavori pubblici determina di conferire all ing. Gianfranco Giovanelli l incarico per la redazione del progetto definitivo dei lavori di collegamento degli acquedotti di Storo e Lodrone, approvando contestualmente il preventivo di spesa dell importo complessivo di 6.585,12. Determina Autorizzazione all esecuzione in economia dei lavori di asfaltatura della sede stradale di via San Giovanni a Darzo nell ambito dei lavori di sistemazione e consolidamento del muro di sostegno e messa in sicurezza della strada. La responsabile del servizio lavori pubblici determina affidare, in deroga alle procedure concorsuali, con il sistema del cottimo fiduciario alla ditta Mazzotti Romualdo i lavori di preparazione e asfaltatura della sede stradale di via San Giovanni Nepomuceno e via al Rio a Darzo per l importo complessivo di Euro ,45. Determina Liquidazione al Gruppo culturale Bondo Breguzzo dell azione viaggio nella nostra storia nell ambito del Piano giovani di zona della Valle del Chiese anno Il funzionario del servizio di segreteria determina di approvare la rendicontazione relativa all azione denominata Viaggio nella nostra storia promossa e svolta nell ambito del Piano giovani di zona Valle del Chiese anno 2008 dal Gruppo Culturale Bondo e Breguzzo e di liquidare il relativo disavanzo pari ad 3.363,71. 16

18 Attività politica ed amministrativa Determine dei Responsabili dei Servizi Determina Organizzazione dei corsi del tempo disponibile. - anno accademico Il funzionario responsabile del servizio cultura determina di approvare l organizzazione e lo svolgimento per l anno accademico 2008/2009 dei corsi del Tempo Disponibile a cura dell associazione Il Chiese di Storo, per una spesa complessiva pari a Determina Concorso bandito ai sensi dell art. 11 della L.P. 21 dicembre 2007 per titoli ed esami per la copertura di due posti a tempo indeterminato e tempo pieno di agente di polizia municipale della categoria C base 1 posizione: approvazione dei verbali e nomina dei vincitori. Il funzionario del servizio di segreteria determina di dichiarare vincitori i signori Paolo Giovanelli e Guido Carraro. Determina Programma di revisione del patrimonio bibliografico della biblioteca di Storo: scarto di n volumi da assegnare ad una cooperativa sociale per la vendita nei mercatini. Il funzionario del servizio cultura determina di considerare i libri e i periodici inseriti in un apposito elenco, non appartenenti al patrimonio demaniale della biblioteca comunale, in quanto obsoleti e superati e non più rispondenti quindi alle finalità della biblioteca stessa. I libri e i periodici verranno scartati e successivamente verranno consegnati a titolo gratuito alla Cooperativa Sociale Il Bucaneve per la vendita nei mercatini. Determina Acquisto materiale informatico per la Scuola Media di Storo. Il funzionario responsabile del servizio informatico determina di acquistare dalla ditta Maxer snc n. 1 stampante laser a colori HP P2015N e n. 3 PC con processore Athlon 64 X2 dual core con 2 Gb di RAM e hard disk da 250 Gb per l importo complessivo di 1870,80. Determina Associazione forestale Storo Bondone - conferimento incarico per redazione progetto esecutivo per investimenti per la stabilità del bosco nel comune di Bondone località Tornione. Il responsabile del servizio finanziario e lavori pubblici determina di conferire al dott. Fabrizio Pizzini l incarico in oggetto, approvando contestualmente il preventivo di spesa dell importo complessivo di 6.168,96. OTTOBRE 2008 Determina Assunzione della spesa necessaria per garantire l attività motoria per la scuola primaria di Lodrone anno scolastico Il funzionario del servizio di segreteria determina di sostenere le spese derivanti dal trasporto degli alunni dalla scuola elementare di Lodrone verso il centro polivalente di Darzo per relativi ai tesserini (30,00 per bambino) e per il rimborso orario dell utilizzo del centro Polivalente all Associazione tennis Darzo quantificate in circa 720 per un totale di Si imputano ulteriori per rimborso spese di utilizzo al centro polivalente e riferite all anno

19 Attività politica ed amministrativa Spazio regolamentato Notizie dal Sindaco e dai Gruppi Consiliari La scadenza di fine settembre per la consegna del presente contributo ci toglie la Crescere Insieme possibilità di commentare a caldo per il Bollettino, i risultati elettorali delle prossime elezioni provinciali. L altro ieri sono state depositate le liste e a sorpresa l UDC, salvo accettazione del ricorso al T.A.R., è stata esclusa dalla competizione elettorale. Inutile dire che il risultato determinerà il futuro del Trentino e della nostra comunità. Noi pronostichiamo la vittoria di Lorenzo Dellai con Sergio Divina che si dimette da consigliere provinciale per rimanere senatore della repubblica. Per quanto ci riguarda non ci faremo comunque condizionare dal responso delle urne, vinca il migliore che il Popolo Trentino avrà scelto, noi continueremo il nostro impegno nel realizzare il programma di legislatura, ricercando sinergie e collaborazioni con la futura Giunta Provinciale, per lo sviluppo della nostra comunità fino allo scadere naturale della legislatura fissato nella primavera 2010 per sottoporci a nostra volta al giudizio degli elettori. Nei prossimi mesi saremo chiamati in Consiglio Comunale ad approvare il nuovo statuto della Comunità di Valle, organismo istituito dal legislativo provinciale per dare più autonomia, responsabilità e autogoverno alle valli del Trentino attraverso nuove competenze che i Comuni potranno gestire attraverso questo nuove Ente. La legge complessivamente positiva si presta però ad alcuni limiti che finiranno in questa prima fase per svantaggiare il nostro Comune. Ci riferiamo alle modalità di elezione dell Assemblea e si sa che poi sono le persone che danno identità ad ogni istituzione, che lavorano, mediano e decidono. Per ora purtroppo non ci potrà essere l elezione diretta tramite il voto popolare. Gli esperti dicono che un Ente non previsto dalla Costituzione come la Comunità di Valle può prevedere l elezione diretta solo se tutti i consigli comunali interessati lo approvano nello statuto e si sa già che i Comuni più piccoli temono questa prospettiva per lo scarso peso elettorale che si troverebbero ad avere. Si voterà allora tramite i consiglieri comunali che diventeranno i grandi elettori ma anche, per quelli che decideranno, candidati a far parte dell Assemblea della Comunità di Valle delle Giudicarie. Il Comune di Storo, il più popoloso dei comuni giudicariesi avrà (come Tione e Pinzolo) i 20 voti dei suoi consiglieri comunali, poco più del più piccolo comune della Provincia, Massimeno e di tutti gli altri comuni giudicariesi che avranno 15 voti come il numero dei loro consiglieri. Se aggiungiamo poi che nell Assemblea faranno parte giustamente tutti i Sindaci dei Comuni grandi e piccoli con pari dignità si capisce che la rappresentanza storese fra gli ottanta membri dell Assemblea sarà a rischio. Vedremo come sempre di rafforzare alleanze con i comuni vicini e lontani, di candidare consiglieri motivati e più attenti e aperti a ragionamenti in ottica sovracomunale per ottenere quello che spetta ad una realtà socioeconomica come la nostra dalla quale non si può prescindere in qualsiasi iniziativa di ambito valligiano si vuole attuare. Guardiamo al 2009 anche come l ultimo anno intero di legislatura che ci vedrà impegnati nel partire speditamente nella realizzazione del nuovo edificio scolastico di Lodrone, consci che gli interventi migliorativi realizzati negli ultimi mesi a tempo di record e apprezzati da maestri, genitori e bambini, non possono oggettivamente eliminare il problema sovraffollamento. Il secondo progetto che ci impegneremo a sostenere, riguarda l ampliamento della scuola materna e la realizzazione dell asilo nido di Darzo. Vorremmo riuscire ad approvare il progetto esecutivo in primavera, appaltare i lavori e realizzarli in estate in modo che l edificio accorpato 0-6 anni sia a settembre operativo. Infine si dovrebbe concretizzare la bella collaborazione con il Calcio Chiese per la nuova realizzazione della Casa delle Associazioni Sportive e doppi spogliatoi che trasformeranno il Centro Sportivo Grilli di Storo in una struttura innovativa e completa che speriamo aiuterà ad avvicinare la gioventù ai valori dello sport, sicuro antidoto contro i mali e le scorciatoie che la società moderna continua a proporre. La sinergia della società sportiva Calcio Chiese con la Provincia, il BIM del Chiese e con la regia del Comune di Storo sono la garanzia migliore della riuscita in tempi celeri dell attesa infrastruttura. Calderone Sebastiano, Colò Ennio, Giovanelli Vigilio, Luzzani Giovanni, Malcotti Adriano, Turinelli Luca 18

20 Attività politica ed amministrativa Spazio regolamentato Gli argomenti trattati in questo articolo (scritto in settembre) sono eventi accaduti nel nostro comune durante il periodo estivo e prima dello svolgersi delle elezioni provinciali, ma viene pubblicato in prossimità delle feste natalizie sul bollettino di dicembre. Progetto 2000 L estate storese 2008 è stata una stagione ricca di feste ed inaugurazioni, sicuramente la più importante è stata quella della Casa della Salute di Storo. Finalmente, dopo anni di attesa, la valle ha una struttura nuova e all avanguardia, bella e funzionale che risolve il problema degli ambulatori e della dispersione dell utenza in altre province offrendo l opportunità della presenza di specialisti in loco. L amministrazione comunale, su invito dell Assessore alla Sanità della Provincia di Trento, Remo Andreolli, ha colto al volo quest opportunità: la Casa della Salute è stata costruita a tempo record, solo dopo due anni dall inizio dei lavori si è svolta l inaugurazione con la partecipazione di molta gente ed autorità a dimostrazione che era un esigenza sentita da parte di tutti. Il 21 settembre c è stata poi l inaugurazione del dipinto murale dell artista locale prof. Ernesto Romiti che insieme ad altri murales del paese va ad arricchire il progetto La strada delle miniere. Tale progetto è stato ideato per ricordare i sacrifici della nostra gente che dal 1894 fino ai giorni nostri con il duro lavoro in miniera ha dato vita alla nostra comunità, ma anche con lo scopo di abbellire angoli caratteristici del paese di Darzo, di recuperare la memoria dei vecchi mestieri e dei racconti che i nostri avi ci hanno tramandato, di dare carattere turistico alla zona creando una connotazione particolare. Altra inaugurazione molto importante è stata quella del centro commerciale New Store presso l area ex caseificio di Storo. Questo centro, con annessa piazza, è il frutto della collaborazione tra pubblico e privato. Quest iniziativa ha avuto un iter burocratico molto difficile, ma per merito della caparbietà d alcuni imprenditori/commercianti e del sostegno dell amministrazione comunale, abbiamo ora davanti a noi una struttura che da prestigio a tutta la comunità e nella quale lavorano più di trenta persone. Sappiamo tutti che il commercio in Italia sta attraversando un periodo di transizione, i centri storici delle città si svuotano causa o merito (non sta a noi in quest articolo stabilirlo) della nascita di enormi centri commerciali nelle periferie; i negozi dei piccoli paesi chiudono perché la gente trova tutto il necessario in questi centri, meta ormai di gite domenicali per tutta la famiglia ed anche Storo, naturalmente dal punto di vista commerciale, soffre ed ha sofferto di questo. Però, in questi ultimi tempi, qui c è stata un inversione di tendenza: è stato inaugurato, come si è detto prima, il nuovo centro commerciale New Store; un altro aveva già aperto a Ca Rossa presso il mobilificio Zontini; sempre a Ca Rossa è stata demolita la vecchia osteria omonima ed anche qui sorgerà un area commerciale; la famiglia Cooperativa porterà a Storo il discount; c è stata l apertura di due nuovi ristoranti, uno in zona industriale Da Giangi ed uno a Ca Rossa Ristoro da Vito ; sono state date tre nuove licenze commerciali in via Cesare Battisti a Storo; una nuova licenza a Lodrone; a Darzo ha aperto un nuovo bar con edicola; l hotel Castel Lodron si è completamente rinnovato. Tutto questo sta a testimoniare che nonostante la crisi economica che attanaglia tutta l Italia, il commercio nel nostro comune è tutt altro che fermo, anzi, è in continuo fermento. Noi amministratori abbiamo ancora un sogno da realizzare ed è quello di vedere aprire un ristorante in mezzo al paese di Storo, magari con annesso albergo. Aspettiamo fiduciosi che contagiati dall entusiasmo degli imprenditori prima nominati qualcuno ci pensi, noi ci siamo. Per quanto riguarda le feste nel nostro comune, nonostante la nota crisi della Pro loco di Storo, l estate 2008 si è caratterizzata per parecchi eventi. Nominando i più importanti, partiamo con la ricorrenza del centenario della banda sociale di Storo; le Notti Bianche, una serata sicuramente da riproporre; il 45 Pellegrinaggio in Adamello, organizzato in maniera esemplare dal gruppo alpini di Storo e sempre da loro la Festa di san Maurizio e san Lorenzo, dove un nuovo gruppo di giovani ha affiancato gli alpini per imparare e intraprendere la strada del volontariato; le ormai consolidate Notte Gitana a Darzo e la Notte delle Lucciole a Lodrone. Marco Malfer, Aldo Armani, Mario Mezzi, Narciso Marini 19

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Provincia di Bologna COPIA n. 28 del 30.04.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI Il giorno 30 aprile 2014 alle ore 20.30 nella sala consiliare del Municipio, previa l'osservanza di tutte le formalità

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n.

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. 613 di data 12 novembre 1992 è stata affidata in concessione

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici Indicazione delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell automazione dell ufficio Segreteria SS.DD. - Affari Generali Anagrafe, Stato Civile, Elettorale Segreteria,

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COPIA DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO N. 66 DEL 02/08/2014 L anno DUEMILAQUATTORDICI addì DUE del mese di AGOSTO Oggetto: Aggiudicazione provvisoria del 1 Lotto per

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione).

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione). DECRETO MINISTERIALE 2 aprile 1968, n. 1444 (pubblicato nella g. u. 16 aprile 1968, n. 97). Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra i fabbricati e rapporti massimi tra spazi

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 94

Verbale di deliberazione della Giunta Municipale. Registro delibere di Giunta COPIA N. 94 COMUNE DI TREPPO GRANDE Medaglia d Oro al Merito Civile PROVINCIA DI UDINE COMUN DI TREP GRANT Medae d Aur al Merit Civil PROVINCIE DI UDIN Verbale di deliberazione della Giunta Municipale Registro delibere

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t LEGGE REGIONALE 20 MAGGIO 2014, N. 26 Disposizioni per favorire l accesso dei giovani all agricoltura e contrastare l abbandono e il consumo dei suoli agricoli 2 LEGGE REGIONALE Disposizioni per favorire

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale 1. I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati, a richiesta, nei

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 252 approvata il 15 aprile 2015 DETERMINAZIONE: ACQUISTO DI N. 42

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO

IL DIRIGENTE DI SERVIZIO Pag. 1 / 6 comune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA CULTURA E SPORT SERVIZIO MUSEO ARTE MODERNA REVOLTELLA REG. DET. DIR. N. 5164 / 2011

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2012

CONTO DEL BILANCIO 2012 CONTO DEL BILANCIO 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 7.640,44 750,00 8.66,48 5.343,90

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013

Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Anno scolastico 2013-2014 Verbale n. 1 Verbale del Consiglio di Istituto del 2 ottobre 2013 Il 2 Ottobre 2013, alle ore 16.30, si riunisce il Consiglio di Istituto del Comprensivo 1 di Frosinone nell aula

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta)

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 Articolo -1 Denominazione e sede sociale STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 - E costituita con sede in. ( ) Via un Associazione sportiva, ai sensi degli art. 36 e ss. Codice Civile denominata

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Nr. 263 di Mercoledi 7 Dicembre 2011 Oggetto: Determinazione dei valori minimi delle aree edificabili ai fini dell'imposta

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR005 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. COMUNICAZIONE UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 007 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 9 0 3 5.00 7.00.00 Servizio

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

COMUNE DI FINALE EMILIA

COMUNE DI FINALE EMILIA COMUNE DI FINALE EMILIA PROVINCIA DI MODENA DETERMINAZIONE N. 922 DEL 12/11/2013 PROPOSTA N. 191 Centro di Responsabilità: Servizi Sociali, Istruzione, Associazionismo, Cultura, Promozione del Territorio

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli