FRANKENSTEIN, THE BEING

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FRANKENSTEIN, THE BEING"

Transcript

1 FRANKENSTEIN, THE BEING SCHEDA DIDATTICA 1. Nome della Compagnia ERBAMIL (Ponteranica, Bergamo) 2. Titolo dello spettacolo FRANKENSTEIN, THE BEING 3. Genere TEATRO D'ATTORE in lingua inglese 4. Regia Fabio Comana Testo Fabio Comana, Antonio Russo, Joseph Scicluna Interpreti Antonio Russo, Joseph Scicluna, Adriano Salvi Scenografie Maurizio Agostinetto 5. Trama Il dottor Victor Frankenstein, chino sul tavolo operatorio, sta assemblando li ultimi pezzi della sua creatura, assistito dal fedele assistente Igor. Grazie alle nuove tecnologie dell ingegneria chirugica ha ricevuto infatti per posta, opportunamente confezionati nel cellophane e polistirolo, diversi segmenti da assemblare, anzichè essere costretto a disseppellire un cadavere, come I suoi omonimi antenati. Lo vediamo aprire con passione ed entusiasmo una scatola contenente una mano completa di polso e avambraccio ed ammirarla estasiato, prima di procedere, spalle al pubblico, all operazione. Con una musica trionfale viene scoperto il corpo senza vita di The Being, la sua creatura. Si tratta ora di infondere vita a questo insieme di ossa, muscoli, nervi e vasi sanguigni. Il nostro Dr. Frankenstein è andato oltre il fascino della potenza dell energia elettrica, alla quale erano legati gli esperimenti del suo antenato ottocentesco: oggi la moderna ingegneria genetica ritiene che l origine della vita sia da ricercare nel codice genetico, il DNA. Con entusiasmo, ci canta una canzoncina come in un musical, per spiegare che cosa sia questo DNA e come tutta la vita di una persona sia scritta nel

2 suo codice genetico. Quindi, sotto gli occhi increduli di Igor, inietta nel sangue della creatura un apposito liquido. Ma non succede nulla. Dopo diversi tentativi, ricorrendo anche alle scosse elettriche di un defibrillatore, il Dr. Frankenstein accetta il proprio fallimento e si accascia sulla scrivania, addormentandosi per la stanchezza. Durante la notte, però, il corpo di The Being comincia a muoversi spaventando il povero Igor, che corre ad avvisare il dottore. Incantato dalla sua opera, il dr. Frankenstein la osserva compiere i primi incerti passi, come un bambino. Inizia quindi a sottoporlo ad una serie di test sensoriali per studiare le sue reazioni: lo stimola con semplici suoni e successivamente con musiche di diverso genere, rischiando comicamente di soccombere per l improvviso scoppio di violenza suscitato nella creatura dall ascolto di una musica hard rock. Inizia così una fase nella quale il Dr. Frankenstein si prenderà cura dell istruzione della sua creatura, come un eccentrico pigmalione: gli mostrerà oggetti, fotografie, filmati per insegnargli i nomi degli oggetti del quotidiano ma anche di oggetti più particolari, legati al mondo scientifico del dottore; lo coinvolgerà in elementari giochi didattici, gli insegnerà semplici canzoncine per memorizzare alcuni modi di dire, ecc. Come si può capire, in questa fase centrale dello spettacolo il gioco scenico e la relazione fra i due personaggi diventa funzionale all apprendimento o verifica del livello di padronanza della lingua inglese per i giovani spettatori, senza per questo diventare troppo didattico a scapiro del divertimento e dello spettacolo. Nel finale due episodi caratterizzeranno l evoluzione emotiva di The Being : infastidito dai continui scherzi di Igor - geloso dell esclusiva attenzione che lo scienziato rivolge al suo nuovo giocattolo - rischierà involontariamente di uccidere il povero assistente, in un eccesso di collera. Il necessario e severo rimprovero, con il conseguente castigo, subito dal dottore lo farà sentire abbandonato a sè stesso, accrescendo la consapevolezza della sua diversità ed il senso di solitudine. La tristezza dell isolamento farà affiorare dal suo animo una comprensibile ed umana esigenza: quella di avere una compagna, simile a lui. Una richiesta che resterà senza risposta. Il dr. Victor Frankenstein, ormai tormentato dal dubbio sulla necessità ed opportunità dei suo epserimenti e sulle loro conseguenze, non sarà in grado di decidere se accontentare oppure no il desiderio di normalità della creatura. Su questo dubbio si chiude volutamente lo spettacolo, auspicando che il finale aperto sia di stimolo al dibattito ed alla riflessione in platea. 6. Temi prevalenti Lo spettacolo affronta tre tematiche parallele: - la diversità - la riflessione sulla bio-etica

3 - la lingua inglese LA DIVERSITA La creatura, The Being (l Essere), man mano che acquista consapevolezza del proprio stato, si rende conto della propria diversità. Si guarda allo specchio, confronta il proprio corpo con quello di Igor (anch esso deforme, quasi a sottolinare l inesorabile imperfezione della vita, in contrasto con il delirio di onnipotenza dello scienziato) e con quello del suo creatore/genitore, comprende di essere il frutto di un esperimento e soprattutto non si piace. Guardando romantici film d amore esprime con sofferenza il desiderio di essere diverso da quello che è. Una sofferenza che esplode prima in violenza distruttiva contro il povero Igor e poi si tramuta in una richiesta di amore, la più logca e umana dal suo punto di vista: avere al suo fianco una femmina come lui, per non sentirsi più solo e diverso. LA BIO-ETICA Proprio la richiesta finale di The Being (voglio una donna come me) è la domanda chiave da cui partire per la riflessione sul tema, attualissimo, di un etica della bioingegneria e più in generale della ricerca scientifica. Qual è il limite? Può uno scienziato, in nome della conoscenza (o anche del suo sogno di onnipotenza) modificare le leggi naturali sulle quali si fonda la civiltà? Abbiamo il diritto di intervenire sulle origini della vita umana, per condizionarne il corso, così come abbiamo fatto e facciamo con i vegetali e gli animali? Sono domande importanti, alle quali non è facile dare risposte universalmente valide. Vale però la pena, secondo noi, di porsele, di discuterne, di approfondire l argomento, perchè sarebbe più grave arrivare totalmente impreparati ad un inevitabile e molto prossimo dibattito sulla direzione da prendere. LA LINGUA INGLESE Come si può intuire dall'ordine dei temi, il fatto che lo spettacolo sia in lingua inglese non è volutamente il fattore prevalente. E' però una scelta importante per due fattori: 1- il giovane spettatore si ritrova spontaneamente in una condizione simile a quella della creatura, che deve imparare una lingua da zero, ascoltando e ripetendo ciò che gli viene detto. Ci auguriamo che tale artificio predisponga ad un atteggiamento di ascolto ed attenzione, supportato dal coinvolgimento emotivo nella storia. 2- lo spettacolo è un indubbio contributo ad una verifica del proprio livello di comprensione dell'inglese, volutamente semplificato per essere accessibile ai ragazzi a partire dal secondo ciclo elementare, ed una divertente occasione per esercitarsi - dopo la visione dello spettacolo - a ripercorrerne le scene e riascoltarne le canzoncine, guidati dall'eserciziario distribuito agli insegnanti al termine della rappresentazione. 7. Tecniche e linguaggi teatrali utilizzati Lo spettacolo è costruito sull'abilità interpretativa di due attori, di notevole

4 esperienza e dalla originale presenza di un tecnico-attore, in grado di svolgere il ruolo di assistente, funzionale alla storia, e contemporanemente controllare la regia delle luci e della fonica direttamente dalla scena. Completano l opera artistica un ambientazione scenografica ricca di soluzioni tecniche ed artistiche di grande valenza frutto dell esperienza di uno scenografo fra i migliori del teatro di ricerca italiano - ed una regia attenta a cogliere e valorizzare il gioco degli sguardi, delle pause e del sincero divertimento degli attori in scena, con particolare attenzione alla musicalità e ad un ironia di fondo che alleggerisce lo spettacolo, evitando di cadere nell horror o nel macabro che il tema può suggerire. Riportiamo le biografie del regista, degli interpreti e dello scenografo: FABIO COMANA laureato in architettura, si occupa di teatro dal Si forma sul campo lavorando, ancora studente, in una cooperativa di teatro per ragazzi (Teatro alle Grazie poi divenuta Teatro Prova di Bergamo) come attore, musicista, tecnico, scenografo. Dall 80 all 86 compie alcune importanti esperienze formative e professionali nel cinema: affianca Bruno Bozzetto prima come attore (protagonista del film Come fanno a farli così belli? per RAIUNO), quindi come sceneggiatore ed assistente alla regia dei cortometraggi Sandwich, Spider e del lungometraggio Sotto il ristorante cinese ; a Bologna studia strutture della sceneggiatura con lo sceneggiatore americano Robert Mc Kee, specializzato in situation comedy. Nel 1987 studia teatro a Londra con Theatre de complicité diretta da Simon McBurney e Marcello Magni, allievi di Jacques Lecoq. L insieme eterogeneo di tali esperienze lo porta a sviluppare un originale stile di comicità garbata e satira di costume, raccontata spesso per quadri visivi, che si concretizza nella creazione della compagnia teatrale ERBAMIL (1989) che da subito si impone a livello nazionale nel teatro popolare e per ragazzi. Un linguaggio che ben si accompagna nei contenuti ad un convinto impegno ecologico; nel 91 Erbamil è finalista al Premio ETI Scenario con lo spettacolo Vuoti a rendere. Dal 93 al 95 si avvale della collaborazione ed amicizia di Antonio Catalano e Luciano Nattino, in diversi progetti e spettacoli fondamentali per la sua formazione e nel 98 ritrova ed approfondisce lo studio del clown con Pierre Byland, partecipando fra l altro allo stage internazionale di Locarno e progettando con Pierre l azione di teatro di strada dal titolo Clandestini (Pavia, festival segnali 2000, Fiorenzuola, 2001). Dal 2001 è promotore di diversi progetti di Teatro e Ambiente, con il Parco dei Colli di Bergamo (fra cui Sulle tracce di Puck, evento di teatro in bicicletta, 2004) ed è stato direttore artistico del teatro per ragazzi alla Festambiente di Grosseto dal 2001 al Ha scritto e diretto la serie di cortometraggi comici La famiglia Sperperi, premio ONU SASA 2003 per i video di educazione ambientale. Dal 1996 conduce regolarmente Stages di clown e teatro in varie località italiane: Pordenone (Scuola Sperimentale dell attore di F.Merisi e C. Contin) Portogruaro, Montebelluna, Iesi, Fabriano, Napoli, Benevento, Battipaglia, Martinafranca, Alessandria, Udine. ANTONIO RUSSO Attore professionista, da dodici anni lavora in numerose produzioni della compagnia teatrale Erbamil. Fonda nel 1996 il gruppo di teatro comico i Fanalini di Coda. E voce recitante nella suite di Giorgio Gaslini Jelly s Back in Town presente a Bergamo Jazz Ha scritto e interpretato Un uomo da massaggiare per la regia di Giorgio Boccassi (Coltelleria Einstein). E interprete dello spettacolo Francesco, di terra e di vento (Teatro Minimo) presente al Festival Santarcangelo dei Teatri 2002.

5 Svolge un intensa attività pedagogica, curando laboratori di formazione teatrale per ragazzi e adulti. JOSEPH SCICLUNA Attore professionista di madre lingua inglese, nato a Malta da padre maltese e madre italiana, conosce e parla correntemente anche l italiano, il francese, l arabo. Formatosi sull isola natale, dove l autore di teatro maltese Francis Ebejer scrive un dramma appositamente per lui, si trasferisce in Italia dove collabora con diverse compagnie fra cui il Teatro La Ribalta, interprete di memorabilia spettacoli vincitori di premi e riconoscimenti in Italia e Francia, il Teatro delle Briciole con Marco Baliani, il Teatro Invito, Teatro Inverso e Scarlattine Teatro, dove contribuisce alla creazione degli spettacoli anche come autore. Con Erbamil ha già dato vita con successo allo spettacolo Robinson & Manfriday, anch esso in lingua inglese. ADRIANO SALVI Laureato al DAMS di Bologna, ha lavorato come tecnico presso diverse compagnie del teatro ragazzi e di ricerca nazionale: Assondelli & Stecchettoni, Casa degli Alfieri, Scarlattine Teatro, Slapsus, Universi Sensibili e lavora con Erbamil in diverse produzioni dal Ha partecipato all allestimento di numerosi festival fra cui Arrivano dal mare di Cervia, Teatro e Colline di Calamandrana (AT), Il giardino delle Esperidi (LC), Carnevale Città di Bergamo 2008 e E al suo debutto come attore. MAURIZIO AGOSTINETTO Maurizio Agostinetto ha esperienze come grafico e fotografo pubblicitario, come scenografo e organizzatore culturale per la compagnia teatrale Magopovero di Asti. Progetta e cura la costruzione della Casa degli Alfieri (ex Magopovero), residenza della omonima compagnia, costituita da unità abitative dei componenti, uffici, laboratori, foresteria e teatro, luogo di lavoro e ospitalità di artisti del teatro e delle diverse arti. Cura la direzione artistica di diversi festival e rassegne teatrali. Cura inoltre la produzione teatrale e televisiva dello spettacolo Corpo di Stato con Marco Baliani per la diretta televisiva dai fori traianei in Roma su RAI 2 nel 1997 (produzione: casa degli alfieri RAI 2) e dello spettacolo Francesco a testa in giù con Marco Baliani per la diretta televisiva da Assisi su RAI 2 nel 1998 (produzione: casa degli alfieri RAI 2 Teatro Stabile dell Umbria). Come scenografo ha collaborato anche con la grande Judith Malina (Living Theatre) e a diversi lavori di Marco Baliani prodotti da Teatro Stabile Dell Umbria. Dal 1999 inizia una stretta collaborazione (in qualità di scenografo, progettista e grafico) con Antonio Catalano nel progetto Universi Sensibili caratterizzato dalla contaminazione delle diverse arti (teatro, arte visiva, musica, arte plastica). Il progetto è stato realizzato in diverse città italiane e europee.( per visualizzare i progetti realizzati: ) Inoltre, collabora con la regista-drammaturga Alessandra Rossi Ghiglione per diversi eventi di teatro sociale. 8. Metodo di lavoro utilizzato dalla compagnia nella creazione dello spettacolo In preparazione alle prove, il regista e gli attori hanno letto approfonditamente il romanzo "Frankenstein" di Mary Shelley, scoprendone suggestive situazioni ed atmosfere ma prendendo anche le distanze dal profondo senso di colpa e di morte che pervade il racconto del protagonista, in linea con lo spirito dell epoca.

6 Per cercare una strada più leggera di raccontare questa storia ormai epica, senza cadere in una semplicistica parodia, ci siamo fatti ispirare dalla visione di numerosi film, fra i quali il primo storico Frankenstein interpretato dal mitico Boris Karloff e il divertente Frankenstein Junior di Mel Brooks. Giunti in sala prove, il regista ha fornito alcune situazioni di partenza, come il tavolo operatorio del Dr. Frankenstein, sulle quali gli attori hanno cominciato ad improvvisare. Lo scenografo ha contribuito in modo sostanziale suggerendo di utilizare una gru da meccanico per sollevare da terra il corpo della Creatura, realizzando un immagine di grande impatto visivo, in alternativa al tradizionale cadavere disteso sul tavolo operatorio. Via via lo spettacolo ha preso forma in un intenso e partecipato lavoro di equipe, alternando momenti di improvvisazione a discussioni appassionate sui temi principali dello spettacolo, la bio-etica, la diversità, ecc. 9. Fonti utilizzate Testi: "Frankenstein" di Mary Shelley, edizioni Oscar Mondadori Film: Frankenstein di James Whale con Boris Karloff (1931) Frankenstein Junior di Mel Brooks, con Gene Wilder e Marty Feldman (1974) 10. Profilo caratteriale della Compagnia La Compagnia nasce nel 1989 per fare teatro comico e serale per adulti, sulla spinta dell esperienza inglese di Fabio Comana con Theatre de Complicitè. Ma fin da subito si capisce che in Italia non c è circuito di teatro serale comico che non sia televisivo. La partecipazione come finalisti al Premio Scenario 1991 fa conoscere l ambiente del teatro ragazzi/ricerca nazionale con le sue figure più rappresentative: Baliani, Alfieri-Magopovero, Briciole, ecc. ecc. Con il primo spettacolo per ragazzi Rifiuti Umani, nato con il patrocinio del WWF, Erbamil si affaccia nel più strutturato circuito del Teatro Ragazzi avendo già una marcata connotazione di teatro comico-ecologicoscientifico. Scelta motivata da adesione ideale alle tematiche e dalla creazione di un linguaggio in cui il comico, caro alla compagnia, si fa tramite di contenuti adatti alle scuole. Il senso del teatro è per Erbamil il creare occasioni di incontro e riflessione, meglio se con leggerezza ed ironia. Avere una sala in gestione e programmare crea legami con il territorio oltre che con gli artisti ospiti (Erbamil ha ospitato nella sua sala molte fra le figure più significative del teatro contemporaneo da Paolini a Baliani a Celestini e

7 così via), fondamentali per la crescita artistica ed umana della compagnia. Gli spettacoli per ragazzi sono pensati per tutti perché debbono essere gradevoli anche per gli adulti, insegnanti e accompagnatori ma anche genitori, nonni, ecc. La volontà di fare teatro di gruppo si fonda su una sincera esigenza di condivisione, ascolto dell altro, gioco, creazione collettiva: essere interpreti ma anche autori dello spettacolo che recitiamo. Gli spettacoli non nascono da una scrittura precedente. Il punto centrale è la relazione in scena tra gli attori e il gioco. L attore è un creatore ed opera una scrittura di gesti e di sguardi più che di parole. Il regista è una guida che aiuta dall esterno a trovare l intesa e non il despota che usa gli attori per realizzare proprie visioni. Anche nell interpretazione di testi teatrali (Ionesco, Nattino) o riduzioni dalla letteratura (Marquez e Defoe) il testo è sempre visto come pretesto per il gioco degli attori. 11. Indicazioni sulle scenografie e sui costumi. Le scenografie sono state create con materiali di recupero: vecchi carrellini da ambulatorio, vecchi proiettori teatrali in disuso, una vera gru idraulica di quelle che i meccanici utilizzano per estrarre I motori dal cofano delle automobili, ecc. Il lavoro di progressiva costruzione delle scene, determinato anche dalle esigenze della scrittura "in progress", ha quindi visto come complementari l attività dello scenografo al servizio delle situazioni inventate dal regista e dagli attori e al contrario, la suggestione di nuove situazioni ambientali favorite dalle proposte dello scenografo. La ricerca di trovarobato, nei mercatini, dai robivecchi, nei negozi a buon mercato, di oggetti grandi e piccoli, successivamente invecchiati e rovinati per conferire loro un aspetto adeguato alla situazione, ha completato la creazione della scena. I costumi - come le scene - sono stati ideati acquistando camici da lavoro, guanti, mascherine, sandali, ricercati in negozi specializzati per aziende ospedaliere e/o ambulatori ed anche nei mercati.

Accoglienza. laboratorio per l affiatamento di gruppo rivolto alle classi prime

Accoglienza. laboratorio per l affiatamento di gruppo rivolto alle classi prime Accoglienza laboratorio per l affiatamento di gruppo rivolto alle classi prime Obiettivi generali affiatare il gruppo-classe recentemente formatosi stimolare e facilitare le relazioni superare le resistenze

Dettagli

Laboratorio teatrale Piero Gabrielli Roma M.I. Sarti, L. Bertoletti e R. Gandini. TERRA INCOGNITA il teatro esplora l autismo

Laboratorio teatrale Piero Gabrielli Roma M.I. Sarti, L. Bertoletti e R. Gandini. TERRA INCOGNITA il teatro esplora l autismo Laboratorio teatrale Piero Gabrielli Roma M.I. Sarti, L. Bertoletti e R. Gandini TERRA INCOGNITA il teatro esplora l autismo 1 https://www.youtube.com/watch?v=cxa13kh3 jpu&spfreload=10 LINK DEL PROMO GIOCHI

Dettagli

crediti non contrattuali 1

crediti non contrattuali 1 crediti non contrattuali 1 Bibi Film in collaborazione con Rai Cinema presenta N-CAPACE un film scritto interpretato e diretto da Eleonora Danco Durata: 80 Data di uscita: 19 marzo 2015 Premiato con due

Dettagli

Roberto Corona. Attore - Regista

Roberto Corona. Attore - Regista Roberto Corona Attore - Regista Roberto Corona, autore, attore e regista, lavora nel Teatro Ragazzi e nel Teatro di Ricerca dal 1981. Nato come disegnatore e progettista, incontra presto il mondo del Teatro.

Dettagli

Ho visto il lupo DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO

Ho visto il lupo DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO Ho visto il lupo DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO Liberamente tratto da Pierino e il lupo di Prokofiev Regia, realizzazione marionette e animazione Dino Arru Con Dino e Raffaele Arru HO VISTO IL LUPO Gli ultimi

Dettagli

PIMOFF - Progetto Scuole

PIMOFF - Progetto Scuole PIMOFF - Progetto Scuole Per la stagione 2015/16 il PimOff continua a portare il teatro contemporaneo nelle scuole per far conoscere agli studenti i suoi principali protagonisti (attori, registi, tecnici,

Dettagli

FollinFestival. Dal 14 al 23 marzo 2014 TERZA EDIZIONE. Con il patrocinio di: COMUNICATO STAMPA

FollinFestival. Dal 14 al 23 marzo 2014 TERZA EDIZIONE. Con il patrocinio di: COMUNICATO STAMPA FollinFestival Dal 14 al 23 marzo 2014 TERZA EDIZIONE Con il patrocinio di: COMUNICATO STAMPA Il FOLLINFESTIVAL (3 EDIZIONE) Festival Teatrale di Gaggiano Dopo le prime due edizione del FollinFestival

Dettagli

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI PROGRAMMA DI ATTIVITÀ PER LE SCUOLE 2010/2011 Bì, il centro per i bambini e i giovani che ospita al suo interno la Biblioteca Civica per i ragazzi, un importante spazio museale

Dettagli

Corso FARE CINEMA: L ATTORE

Corso FARE CINEMA: L ATTORE CREARE FUTURO Nuove competenze culturali e creative per lo sviluppo delle imprese e dei territori dell Emilia-Romagna colpiti dal sisma Attività formativa COLTIVARE IMMAGINARI Corso FARE CINEMA: L ATTORE

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano

Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano Un progetto artistico itinerante a cura di Marco Solari Festival degli Alberi RamificAzioni nel territorio italiano Un iniziativa che, tramite

Dettagli

TECNOLOGIC@MENTE LABORATORIO-MUSEO SCHEDA TECNICA. 52 km www.museotecnologicamente.it Tel: 0125/1961160 e-mail: scuole@museotecnologicamente.

TECNOLOGIC@MENTE LABORATORIO-MUSEO SCHEDA TECNICA. 52 km www.museotecnologicamente.it Tel: 0125/1961160 e-mail: scuole@museotecnologicamente. LABORATORIO-MUSEO TECNOLOGIC@MENTE Tecnologic@mente, coordinato e gestito dalla Fondazione Natale Capellaro, in questi anni ha svolto un importante e fondamentale lavoro volto per la conservazione e, soprattutto,

Dettagli

Presentazione dello spettacolo. Alla ricerca dell armonia Viaggio tra musica e colore

Presentazione dello spettacolo. Alla ricerca dell armonia Viaggio tra musica e colore Presentazione dello spettacolo Alla ricerca dell armonia Viaggio tra musica e colore Un Progetto per gli Adolescenti delle Scuole Secondarie di secondo grado statali e paritarie di Verona e Provincia Lunedì

Dettagli

IV Edizione 2014-2015. Bando di Concorso

IV Edizione 2014-2015. Bando di Concorso IV Edizione 2014-2015 Bando di Concorso Soggetti promotori del bando Federgat (Federazione Gruppi Attività Teatrali) Fondazione Comunicazione e Cultura Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

L'associazione culturale DesignStudioRoma. in via de SS. Quattro 27, Roma. ospita LA MAGIA DEL GIOCO. Laboratorio teatrale integrato per bambini

L'associazione culturale DesignStudioRoma. in via de SS. Quattro 27, Roma. ospita LA MAGIA DEL GIOCO. Laboratorio teatrale integrato per bambini L'associazione culturale DesignStudioRoma in via de SS. Quattro 27, Roma ospita LA MAGIA DEL GIOCO Laboratorio teatrale integrato per bambini Un progetto di MARIO PIETRAMALA con la collaborazione di SELENE

Dettagli

SEMINARI E CORSI 2011. www.lafabbricadarte. it

SEMINARI E CORSI 2011. www.lafabbricadarte. it SEMINARI E CORSI 2011 www.lafabbricadarte. it Corsi per bambini e ragazzi PICCOLA ACCADEMIA TEATRALE Corsi per adulti SEMINARI DI RECITAZIONE PICCOLA ACCADEMIA MUSICALE SEMINARI DI PUBLIC SPEAKING COMPUTER

Dettagli

Aslico è soggetto riconosciuto per la formazione del personale della scuola Art. 66 del vigente C.C.N.L. e Artt. 2 e 3 della Direttiva N. 90/2003.

Aslico è soggetto riconosciuto per la formazione del personale della scuola Art. 66 del vigente C.C.N.L. e Artt. 2 e 3 della Direttiva N. 90/2003. . 1 Aslico è soggetto riconosciuto per la formazione del personale della scuola Art. 66 del vigente C.C.N.L. e Artt. 2 e 3 della Direttiva N. 90/2003. 2 Edizione speciale dedicata ai temi di Expo 2015

Dettagli

Ass. culturale Domus de Jana. Località Vigna della Corte s.n.c. 01020 Bomarzo (VT) www.domusdejana.org IO SONO, TU SEI LABORATORIO DI TEATRO E MUSICA

Ass. culturale Domus de Jana. Località Vigna della Corte s.n.c. 01020 Bomarzo (VT) www.domusdejana.org IO SONO, TU SEI LABORATORIO DI TEATRO E MUSICA Ass. culturale Domus de Jana Località Vigna della Corte s.n.c. 01020 Bomarzo (VT) www.domusdejana.org L Associazione culturale Domus de Jana propone: IO SONO, TU SEI LABORATORIO DI TEATRO E MUSICA Oggetto:

Dettagli

Team building e volontariato aziendale: nuove proposte per la crescita delle imprese

Team building e volontariato aziendale: nuove proposte per la crescita delle imprese Team building e volontariato aziendale: nuove proposte per la crescita delle imprese Definizioni di volontariato di impresa Il coinvolgimento del personale di un'impresa nella comunità attraverso forme

Dettagli

Preso in mano uno strumento subito suonano insieme perché in gruppo è più facile imparare divertendosi.

Preso in mano uno strumento subito suonano insieme perché in gruppo è più facile imparare divertendosi. ABC ORCHESTRA: UN ORCHESTRA IN OGNI SCUOLA Le orchestre sono molto più che strutture artistiche, ma modello di vita sociale perché cantare e suonare assieme significa coesistere profondamente e intimamente

Dettagli

La Scienza come Piace a Noi

La Scienza come Piace a Noi La Scienza come Piace a Noi Proposta DIDATTICA A.S. 2011/2012 Kaleidoscienza Chi Siamo Kaleidoscienza è un associazione culturale, nata nel 2010 con sede a Udine, che si occupa di divulgazione scientifica.

Dettagli

Il Festival di Teatro delle Scuole compie 10 anni!!!

Il Festival di Teatro delle Scuole compie 10 anni!!! Il Festival di Teatro delle Scuole compie 10 anni!!! IL FESTIVAL DI TEATRO DELLE SCUOLE È UN PROGETTO IN COLLABORAZIONE CON ASSESSORATO ALLA CULTURA E CON IL CONTRIBUTO DI Un occasione di incontro e di

Dettagli

WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO

WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 CONTENUTI. Drammaturgia dell oggetto... 5 MODALITÀ DI SVOLGIMENTO... 7 DESTINATARI... 7 OBIETTIVI E FINALITÀ DIDATTICHE... 7 2 PREMESSA Dire

Dettagli

Camp Fondazione Atm. L Orma Via De Rolandi, 12 20156 (MI) Tel: 02 33002932 Fax: 02 33000525 Iscritta al Registro Provinciale APS n 133

Camp Fondazione Atm. L Orma Via De Rolandi, 12 20156 (MI) Tel: 02 33002932 Fax: 02 33000525 Iscritta al Registro Provinciale APS n 133 PRESENTA Camp Fondazione Atm IL PROGETTO EDUCATIVO DESCRIZIONE DELL INIZIATIVA Il soggiorno estivo rivolto ai bambini e ragazzi della Fondazione Atm è un percorso di azione formativa all interno del quale

Dettagli

UNIVERSITÀ DI SIENA 1240. Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne L ANTICO FA TESTO

UNIVERSITÀ DI SIENA 1240. Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne L ANTICO FA TESTO L ANTICO FA TESTO Progetto didattico per la valorizzazione del mondo antico e degli spazi museali attraverso forme di drammaturgia contemporanea a cura del Centro di Antropologia del Mondo Antico Premesse

Dettagli

A Los Angeles lo scorso febbraio ha ricevuto dalle mani di Clint Eastwood l Oscar alla carriera.

A Los Angeles lo scorso febbraio ha ricevuto dalle mani di Clint Eastwood l Oscar alla carriera. OLYCOM INTERVISTA Ennio Morricone A Los Angeles lo scorso febbraio ha ricevuto dalle mani di Clint Eastwood l Oscar alla carriera. Il 16 giugno Ennio Morricone è a Monza nei Giardini di Villa Reale per

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CAMPO DI : I DISCORSI E LE PAROLE E il campo che permette ai bambini, opportunamente guidati, di estendere il patrimonio lessicale, le competenze

Dettagli

presentano SPAGHETTI STORY un film di Ciro De Caro PFA FILMS ENJOY MOVIES una produzione

presentano SPAGHETTI STORY un film di Ciro De Caro PFA FILMS ENJOY MOVIES una produzione Pier Francesco Aiello presentano Andrea de Liberato SPAGHETTI STORY un film di Ciro De Caro una produzione PFA FILMS ENJOY MOVIES Quattro giovani adulti dei nostri giorni, affamati da un avvizzita speranza

Dettagli

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010

PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTI SCUOLA DELL INFANZIA 2009/2010 PROGETTO ACCOGLIENZA A SCUOLA SIAMO TUTTI AMICI Fermani Roberta Nocelli Rita - Grassi Katia Bambini di 2 anni e mezzo e 3 anni Sezioni D e E Il progetto Accoglienza

Dettagli

Bando di Concorso Link Theatre per n. 20 borse di studio per attori

Bando di Concorso Link Theatre per n. 20 borse di studio per attori Bando di Concorso Link Theatre per n. 20 borse di studio per attori Premessa Link Theatre è un progetto di formazione teatrale avanzata finanziato da ARCUS SpA (Società per lo sviluppo dell'arte, della

Dettagli

e su di me si chiude un cielo

e su di me si chiude un cielo PUGNI e su di me si chiude un cielo un video di ANDREA ADRIATICO per teatridivita film selezionato per la STORIE ANDREA ADRIATICO Andrea Adriatico è nato a L'Aquila il 20 aprile 1966. Diplomato all'accademia

Dettagli

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro realizzazione grafica: Valerio Rosati - Ufficio Stampa Rai Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro italiano:

Dettagli

A Corto di Idee. 3 a Rassegna Europea del Cortometraggio e del Documentario REC/D. 2 3 Gennaio 2010. Specchia (LE)

A Corto di Idee. 3 a Rassegna Europea del Cortometraggio e del Documentario REC/D. 2 3 Gennaio 2010. Specchia (LE) A Corto di Idee 3 a Rassegna Europea del Cortometraggio e del Documentario REC/D 2 3 Gennaio 2010 Specchia (LE) ASSOCIAZIONE PICCOLO TEATRO SPONTANEO LA RIBALTA REGOLAMENTO 1. ORGANIZZAZIONE L Associazione

Dettagli

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI

POF ANNO SCOLASTICO 2013-2014 IL COLORE DELLE EMOZIONI SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA DI ISPIRAZIONE CATTOLICA PARROCCHIA SAN ROCCO SCUOLA MATERNA VIA FORNACI 66/D - 25131 BRESCIA TEL. E FAX: 0302680472 segreteria@sanroccomaterna.it www.sanroccomaterna.it

Dettagli

un laboratorio, tante emozioni!

un laboratorio, tante emozioni! * Metodologia ludica, interdisciplinare e creativa della musica * un laboratorio, tante emozioni! Progetti di educazione al suono e alla musica presentati da Sandro Malva Fare musica è importante. Psicologi

Dettagli

BANDO DI PARTECIPAZIONE 2014

BANDO DI PARTECIPAZIONE 2014 BANDO DI PARTECIPAZIONE 2014 ART. 1- titolarità L edizione 2014 del Giullare - Festival Nazionale del Teatro oltre ogni barriera (d ora in poi Il Giullare ) è organizzato dall Associazione Promozione Sociale

Dettagli

Gara Nazionale di Teatro Classico, dedicata al Mito, indirizzata agli allievi delle scuole superiori

Gara Nazionale di Teatro Classico, dedicata al Mito, indirizzata agli allievi delle scuole superiori Gara Nazionale di Teatro Classico, dedicata al Mito, indirizzata agli allievi delle scuole superiori PREMESSA L Associazione culturale Achille e la Tartaruga e il Liceo Classico Torquato Tasso di Salerno,

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA.

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. 2014 www.scuolafilmfest.it COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. PREMESSA Il concorso, giunto alla IV edizione, è promosso dall Associazione Lab CINECITTA Sicilia

Dettagli

l albero in ombra L ombra e la natura L ombra è qualcosa che ci insegue sempre, è anonima, senza lineamenti o particolari, unica nel suo genere. Ogni cosa ha la sua ombra, non può averne un altra, basta

Dettagli

Progetto Scuole Incontro GNR Bologna 26-27 27 Novembre 2011

Progetto Scuole Incontro GNR Bologna 26-27 27 Novembre 2011 Progetto Scuole Incontro GNR Bologna 26-27 27 Novembre 2011 ASSOCIAZIONI VIP CHE ATTUALMENTE SOSTENGONO IL PROGETTO SCUOLE VIP GENOVA VIP SIENA VIP PARMA VIP VERONA VIP ALESSANDRIA VIP MODENA VIP ROMA

Dettagli

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo 1 Corso di Laurea in Musica e Spettacolo (Classe delle Lauree in Scienze e tecnologie delle Arti figurative, della Musica, dello Spettacolo e della Moda, classe 23) Regolamento didattico Art. 1. Denominazione

Dettagli

PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI

PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI PROPOSTE ARTISTICHE E LABORATORI SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 - PR. PROPEDEUTICA DEL TEATRO ED EURITMIA (1-2 ) - PR. TEATRO ED EURITMIA (3-4 -5 ) - PR. FOTOGRAFIA E DIREZIONE D ARTE. FOTO

Dettagli

SALINA FESTIVAL 2010 CineMareMusica. 20-29 Luglio

SALINA FESTIVAL 2010 CineMareMusica. 20-29 Luglio FESTIVAL 2010 CineMareMusica 20-29 Luglio COMUNICATO STAMPA Ascoltare il mare, ripercorrere con Pier Paolo Pasolini l Italia di cinquanta anni fa, scoprire le Eolie in video: è sempre più ricco il programma

Dettagli

O come... Arachide. Spettacolo clownesco. Andrea Menozzi. di e con

O come... Arachide. Spettacolo clownesco. Andrea Menozzi. di e con O come... Arachide Spettacolo clownesco di e con Andrea Menozzi In scena una sedia di legno e una piccola quinta nera. Stoppino, come un prolungamento vivente della scenografia, coglie in un gesto, un

Dettagli

LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA

LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA LA NECESSITA' DELL'ARTE: L'AZIONE TEATRALE NEL PROCESSO EDUCATIVO E DI CRESCITA Considerazioni generali Il progetto La necessità dell'arte nasce come metodologia pedagogica nell'ambito della formazione

Dettagli

Ciao. Sono Strani Vari, l inventore di giocattoli. E questa è Gnich Gnach, la mia carriola. Vi presento il mio laboratorio:

Ciao. Sono Strani Vari, l inventore di giocattoli. E questa è Gnich Gnach, la mia carriola. Vi presento il mio laboratorio: Ciao. Sono Strani Vari, l inventore di giocattoli. E questa è Gnich Gnach, la mia carriola. Vi presento il mio laboratorio: La bottega è nata nell 89 da un idea di Umberto Carbone e Michi Coralli. Riutilizza

Dettagli

Tutti gli incarichi sono stati confermati con delibera dell assemblea soci del 21/05/2012.

Tutti gli incarichi sono stati confermati con delibera dell assemblea soci del 21/05/2012. Ai sensi di quanto disposto dall art. 9, comma 2 e 3 del decreto Legge 8 agosto 2013, n. 91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 122, si riportano in seguito i seguenti dati riferiti ai titolari di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive. Magia dell'opera.

Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive. Magia dell'opera. Storia dell opera, arti e mestieri del teatro, educazione al canto, laboratori di drammaturgia, arti visive Il Barbiere di Siviglia Gioachino Rossini Edizione 2009 L edizione 2009 del progetto Magia dell

Dettagli

Il nostro Ludobus sostiene e promuove i Progetti Nati per Leggere e Nati per la Musica.

Il nostro Ludobus sostiene e promuove i Progetti Nati per Leggere e Nati per la Musica. CHI SIAMO Melarancia è una cooperativa sociale di tipo A nata nel 1991 che opera nella provincia di Pordenone. E composta da un gruppo di tecnici dell educazione che si occupa di servizi all infanzia:

Dettagli

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice.

Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Laura, 26 anni, di Martinsicuro (TE) è un aspirante sceneggiatrice. Ha una Laurea in Arti visive dello spettacolo. Il cortometraggio da lei scritto Maria Cristina per un soffio non ha fatto parte della

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini 20 15 16 Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti per i bambini Gentili Insegnanti, per la seconda volta il nostro programma si presenta in una veste grafica snella e

Dettagli

PROGETTO D ISTITUTO "IN CRESCENDO CON IL VIOLINO FINALITA. Il Progetto si chiama In crescendo.

PROGETTO D ISTITUTO IN CRESCENDO CON IL VIOLINO FINALITA. Il Progetto si chiama In crescendo. PROGETTO D ISTITUTO "IN CRESCENDO CON IL VIOLINO FINALITA Il Progetto si chiama In crescendo. Gli alunni conosceranno tutti gli strumenti del mondo, in particolare il violino, in quanto è quello sicuramente

Dettagli

DOL Diploma on Line per esperti di didattica assistita MODULO DI PROGETTAZIONE (2 anno) Playing with Pinocchio. Relazione finale di Sonia Graziotto

DOL Diploma on Line per esperti di didattica assistita MODULO DI PROGETTAZIONE (2 anno) Playing with Pinocchio. Relazione finale di Sonia Graziotto DOL Diploma on Line per esperti di didattica assistita MODULO DI PROGETTAZIONE (2 anno) Playing with Pinocchio Relazione finale di Sonia Graziotto Migliorare la qualità dell insegnamento, avvalendosi delle

Dettagli

Più forte del destino

Più forte del destino Più forte del destino tra camici e paillettes la mia lotta alla sclerosi multipla uno spettacolo scritto e interpretato da Antonella Ferrari liberamente tratto dall omonimo libro edito da regia di Marco

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE UK28U ATTIVITÀ 90.01.01 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA RECITAZIONE ATTIVITÀ 90.02.02 ATTIVITÀ NEL CAMPO DELLA REGIA Maggio 2010 Documento non definitivo PREMESSA L evoluzione dello Studio di

Dettagli

PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni)

PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni) PROGETTO Percorsi linguistico-espressivi per la scuola dell infanzia (4-5 anni) Ci sono tante storie raccontate a voi bambini Da un Raccontastorie Perché siete piccolini E poi ce ne sono altre Suonate

Dettagli

Proposte educative a.s. 2015 16

Proposte educative a.s. 2015 16 Proposte educative a.s. 2015 16 GENUS BONONIAE MUSEI NELLA CITT À Via Manzoni 2 Via CasƟglione 8 Via Parigi 5 GENUS BONONIAE MUSEI NELLA CITT À Ai Dirigenti degli Istituti Comprensivi e Circoli Didattici

Dettagli

Corso superiore di recitazione

Corso superiore di recitazione Corso superiore di recitazione Laboratorio propedeutico all'avviamento professionale 3 ore al giorno per 3 volte alla settimana 3 nuovi modi di vivere la nostra scuola: AGILITA', PROFESSIONALITA' E COMPLETEZZA

Dettagli

IL TEATRO DELLE EMOZIONI: UN INTERVENTO DI COUNSELLING SCOLASTICO

IL TEATRO DELLE EMOZIONI: UN INTERVENTO DI COUNSELLING SCOLASTICO IL TEATRO DELLE EMOZIONI: UN INTERVENTO DI COUNSELLING SCOLASTICO Oliviero Rossi Psicologo, psicoterapeuta Direttore "Applicazioni Ricerche Studi - Istituto di Gestalt", Roma "INformazione Psicologia Psicoterapia

Dettagli

vivo, scrivo, immagino, rappresento Perugia

vivo, scrivo, immagino, rappresento Perugia vivo, scrivo, immagino, rappresento Perugia Un indagine poetica sull anima della città. Testi, disegni, immagini diventano linfa vitale di uno spettacolo. Perugia è la protagonista. Perugia sei tu. www.urbancreactivity.it

Dettagli

ARTI MIMICHE & GESTUALI

ARTI MIMICHE & GESTUALI ARTI MIMICHE & GESTUALI PROPOSTE ARTISTICHE E PROGETTUALITA by DN-Art Associazione Arti Mimiche & Gestuali - Centro Internazionale Come nascono il Centro e L Accademia Il panorama artistico in Italia è

Dettagli

SCHEDA DIDATTICA. Spettacolo Tentazioni, omaggio a Hieronymus Bosch. 1. Genere: teatro di figura, animazione a vista di marionette scolpite in legno

SCHEDA DIDATTICA. Spettacolo Tentazioni, omaggio a Hieronymus Bosch. 1. Genere: teatro di figura, animazione a vista di marionette scolpite in legno SCHEDA DIDATTICA Spettacolo Tentazioni, omaggio a Hieronymus Bosch Compagnia : Il Dottor Bostik/Unoteatro 1. Genere: teatro di figura, animazione a vista di marionette scolpite in legno 2. Testo e regia:

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA.

PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA. Cari insegnanti, PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE PER LE SCUOLE Anno scolastico 2015-2016 ALLA SCOPERTA DI CINECITTÀ E DEL CINEMA. dal 2011 Cinecittà si Mostra ha avviato un progetto specifico di

Dettagli

TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO

TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO 1. L'allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe

Dettagli

La foto di scena - G. Prisco

La foto di scena - G. Prisco Obiettivi e problematiche della foto di scena In pratica: quando si fotografa, e con quali attrezzature Documentare l evento: equilibrio tra fattori Un caso di studio: Dove andate, Softmachine? Una variante:

Dettagli

Lunaria cooperativa sociale

Lunaria cooperativa sociale Al Dirigente scolastico Oggetto: Progetto Il teatrino di Lunaria - Spettacolo La favola di Frya La Cooperativa sociale Lunaria nell ambito del progetto Il teatrino di Lunaria ha costituito una compagnia

Dettagli

Curricolo Scuola Infanzia

Curricolo Scuola Infanzia Curricolo Scuola Infanzia CHIAVE COMPETENZA SOCIALE E CIVICA Riconosce ed esprime le proprie emozioni, è consapevole di desideri e paure, avverte gli stati d animo propri e altrui. Acquisire consapevolezza

Dettagli

Festival delle Scuole 2015

Festival delle Scuole 2015 Un piccolo teatro Un grande festival Festival delle Scuole 2015 Il più grande Concorso di Teatro Scolastico d Italia un progetto partner istituzionali gemellaggi e progetti internazionali sponsor partner

Dettagli

ORGANIZZA La 4^ edizione del Concorso canoro Internazionale Città di Busca(CN) per cori di scuole primarie/secondarie di 1 grado

ORGANIZZA La 4^ edizione del Concorso canoro Internazionale Città di Busca(CN) per cori di scuole primarie/secondarie di 1 grado ISTITUTO COMPRENSIVO BUSCA Scuola Primaria E.Francotto con il patrocinio del Comune di Busca (CN) della Provincia di Cuneo dell Ufficio Scolastico Regionale in collaborazione con La Fabbrica dei Suoni

Dettagli

Gara Nazionale di Teatro Classico e Contemporaneo

Gara Nazionale di Teatro Classico e Contemporaneo Gara Nazionale di Teatro Classico e Contemporaneo PREMESSA L Associazione culturale Achille e la Tartaruga e il Liceo Classico Torquato Tasso di Salerno, in collaborazione con il Palinuro Teatro Festival

Dettagli

Definizioni di volontariato di impresa

Definizioni di volontariato di impresa Aprile 2012 Definizioni di volontariato di impresa Il coinvolgimento del personale di un'impresa nella comunità attraverso forme di partecipazione attiva e concreta e con il supporto aziendale. (Camera

Dettagli

TRE MESI DI CULTURA NEL MUNICIPIO X

TRE MESI DI CULTURA NEL MUNICIPIO X Assessorato alla Cultura, Creatività, Promozione artistica e Turismo MUNICIPIO X Assessorato alla Cultura TRE MESI DI CULTURA NEL MUNICIPIO X CALENDARIO delle ATTIVITÀ CULTURALI vincitrici del Bando 2014-15

Dettagli

Summer. School. Per ragazzi dai 6 ai 14 anni. School. Oxford Group è una divisione del Gruppo ISE International School of Europe

Summer. School. Per ragazzi dai 6 ai 14 anni. School. Oxford Group è una divisione del Gruppo ISE International School of Europe Summer Per ragazzi dai 6 ai 14 anni School 2014 School of Oxford Group è una divisione del Gruppo ISE International School of Europe School of PROGETTO OXFORD GROUP SUMMER SCHOOL - Scuole Statali Oxford

Dettagli

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

Roma Web Fest 2015 Panel : "Nexilia

Roma Web Fest 2015 Panel : Nexilia Roma Web Fest 2015 Panel : "Nexilia Venerdì 25 Settembre 2015 - Ore 18:00 MAXXI: MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO Sala: Auditorium La sostenibilità economica delle webseries non è un argomento

Dettagli

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INDICE Il Piano dell Offerta Formativa 1 Presentazione del Asilo Nido Navaroli 1-2 La nostra idea di bambino 3 Partecipazione

Dettagli

L OCA RINA ALLA SCOPERTA DELLA MUSICA

L OCA RINA ALLA SCOPERTA DELLA MUSICA L OCA RINA ALLA SCOPERTA DELLA MUSICA Uno spettacolo teatral-musicale per bambini per proporre in modo allegro e divertente l ascolto, dal vivo, di brani importanti di musica classica. Lo spettacolo si

Dettagli

curriculum artistico elisa conte info@cambusateatro.com

curriculum artistico elisa conte info@cambusateatro.com curriculum artistico nome cognome email altezza formazione artistica elisa conte info@cambusateatro.com 173cm >>>marzo 2010 seminario su giorni felici samuel becket condotto da Maria Luisa Abate, Marcido

Dettagli

CUOREMELAROSSA Di e con Mauro Caminati, Allegra Spernanzoni, Rolando Tarquini Produzione Manicomis Teatro In collaborazione con Centro Study Joyce

CUOREMELAROSSA Di e con Mauro Caminati, Allegra Spernanzoni, Rolando Tarquini Produzione Manicomis Teatro In collaborazione con Centro Study Joyce CUOREMELAROSSA Di e con Mauro Caminati, Allegra Spernanzoni, Rolando Tarquini Produzione Manicomis Teatro In collaborazione con Centro Study Joyce Lussu Lo spettacolo CUOREMELAROSSA è la metaforica storia

Dettagli

PRESENTAZIONE. * Laboratori di aggiornamento per insegnanti: Comunicazione verbale e non verbale Dizione Lettura espressiva Narrazione della fiaba

PRESENTAZIONE. * Laboratori di aggiornamento per insegnanti: Comunicazione verbale e non verbale Dizione Lettura espressiva Narrazione della fiaba PRESENTAZIONE Le Acque compagnia teatrale, che svolge dal 1996 la propria attività in ambito artistico, formativo, scolastico e sociale, presenta dei progetti teatrali-educativi per la Scuola Primaria.

Dettagli

Denominazione: Progettazione plastica per la scenografia teatrale. Dipartimento Progettazione e arti applicate

Denominazione: Progettazione plastica per la scenografia teatrale. Dipartimento Progettazione e arti applicate ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FIRENZE Via Ricasoli, - 50122 Firenze Tel. 055.215449 Fax 055.239921 Cod. Fisc. 80019050485 http://www.accademia.firenze.it e-mail: segreteria@accademia.firenze.it Tipologia:

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DELLE ATTIVITA DIDATTICO-EDUCATIVE DI RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DELLE ATTIVITA DIDATTICO-EDUCATIVE DI RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE DELLE ATTIVITA DIDATTICO-EDUCATIVE DI RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA DELL INFANZIA Anno Scolastico 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Insegnante Damiani Elena L INSEGNAMENTO

Dettagli

Il grande mestiere del cinema per emulare Fellini e Tornatore: come diventare regista

Il grande mestiere del cinema per emulare Fellini e Tornatore: come diventare regista Il grande mestiere del cinema per emulare Fellini e Tornatore: come diventare regista Il termine regista è stato coniato dal linguista Bruno Migliorini e indica colui che nell ambito della produzione televisiva

Dettagli

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana

Teatrando. Scuola dell Infanzia Galciana Teatrando Scuola dell Infanzia Galciana TEATRANDO (Scheda 1) La nostra scuola è inserita in una realtà ancora paesana, in cui esiste da molto tempo una tradizione di teatro e di spettacolazione di piazza.

Dettagli

2. INTEGRAZIONE ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Definizione Alla base dei principi dell integrazione c è il riconoscimento del diritto di ciascun soggetto

2. INTEGRAZIONE ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Definizione Alla base dei principi dell integrazione c è il riconoscimento del diritto di ciascun soggetto 2. INTEGRAZIONE ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Alla base dei principi dell integrazione c è il riconoscimento del diritto di ciascun soggetto a ricevere, nella comunità, tutte le opportunità educative per lo

Dettagli

Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO. San Salvatore Telesino. Castelvenere. Anno scolastico 2015/2016. Scuola dell infanzia. Curriculum annuale

Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO. San Salvatore Telesino. Castelvenere. Anno scolastico 2015/2016. Scuola dell infanzia. Curriculum annuale Istituto Comprensivo SAN GIOVANNI BOSCO San Salvatore Telesino Castelvenere Anno scolastico 2015/2016 Scuola dell infanzia Curriculum annuale Il se e l altro Contenuti Traguardi Giochi per imparare i nomi

Dettagli

Compagnia teatroblu CenerentolO

Compagnia teatroblu CenerentolO Compagnia teatroblu CenerentolO Di: Susanna Gabos Regia: Nicola Benussi Attori: Klaus Saccardo Marta Marchi Clara Setti Costumi: Giacomo Sega Scenografia: Andrea Coppi Luci: Luca De Martini Produzione:

Dettagli

La Comunicazione Audiovisiva: tecniche di produzione e sistemi di elaborazione audiovideo.

La Comunicazione Audiovisiva: tecniche di produzione e sistemi di elaborazione audiovideo. La Comunicazione Audiovisiva: tecniche di produzione e sistemi di elaborazione audiovideo. CONOSCI IL LINGUAGGIO PROFESSIONALE AUDIO-VIDEO? SEI IN GRADO SI ANALIZZARE E COMPRENDERE LA DOCUMENTAZIONE TECNICA

Dettagli

KINO CLUB BERGAMO FILM MEETING PER LE SCUOLE

KINO CLUB BERGAMO FILM MEETING PER LE SCUOLE KINO CLUB BERGAMO FILM MEETING PER LE SCUOLE 5 13 Marzo 2016 La sezione di Bergamo Film Meeting dedicata agli studenti delle scuole primarie e secondarie di Bergamo e provincia Anche quest anno Bergamo

Dettagli

PROGETTO TEATRALE. finché morte non ci separi ASS. CULTURALE LIBERIPENSATORI PAUL VALERY GIORNATE CONTRO IL FEMMINICIDIO _ PIEMONTE.

PROGETTO TEATRALE. finché morte non ci separi ASS. CULTURALE LIBERIPENSATORI PAUL VALERY GIORNATE CONTRO IL FEMMINICIDIO _ PIEMONTE. PROGETTO TEATRALE finché morte non ci separi! GIORNATE CONTRO IL FEMMINICIDIO _ PIEMONTE NO F days ASS. CULTURALE LIBERIPENSATORI PAUL VALERY 5 superiori luoghi del fare istituti Il progetto Settimana

Dettagli

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L FOOD FILM FEST C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L BERGAMO 15-20 SETTEMBRE 2015 piazza dante - domus bergamo quadriportico del sentierone palazzo dei contratti e delle manifestazioni COSA - DOVE

Dettagli

Telefono Matricola Empals 1647377 Attore n iscrizione: 20318 Piede 45 Vita 54 Altezza 1.90 Occhi verdi E-mail

Telefono Matricola Empals 1647377 Attore n iscrizione: 20318 Piede 45 Vita 54 Altezza 1.90 Occhi verdi E-mail CURRICULUM VITAE FORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARCO CANTORI Indirizzo Cento (FE) Telefono Matricola Empals 1647377 Attore n iscrizione: 20318 Misure Piede 45 Vita 54 Altezza 1.90 Occhi verdi

Dettagli

L EDUCAZIONE AI MEDIA PROMOSSA DAGLI ENTI LOCALI Marco Grollo - PROGETTO AVIANO

L EDUCAZIONE AI MEDIA PROMOSSA DAGLI ENTI LOCALI Marco Grollo - PROGETTO AVIANO L EDUCAZIONE AI MEDIA PROMOSSA DAGLI ENTI LOCALI Marco Grollo - PROGETTO AVIANO Negli ultimi anni i media sono sempre più al centro dell attenzione, per la loro sempre più rapida diffusione, soprattutto

Dettagli

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori Il Principe Mezzanotte Scheda di approfondimento Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori La Compagnia Teatropersona ha deciso di creare queste schede per dare l opportunità alle

Dettagli