Terrorismo, stragismo e utopia in Italia e in Friuli negli Anni di piombo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Terrorismo, stragismo e utopia in Italia e in Friuli negli Anni di piombo"

Transcript

1 Liceo scientifico «G.Marinelli» di Udine Dipartimento di Storia e Filosofia LEZIONI DI STORIA APERTE ALLA CITTA Terrorismo, stragismo e utopia in Italia e in Friuli negli Anni di piombo Cento diapositive per non dimenticare Conversazione del 13 dicembre 2012 a cura di Pier Luigi D Eredità

2 Per anni di piombo si intende un periodo storico italiano che va dalla fine degli anni sessanta agli inizi degli anni 80. Come per ogni fenomeno storico, se ne possono ripercorrere le cause molto indietro nel tempo ma per il taglio di queste lezioni l inizio può essere individuato o nelle contestazioni del 68 o nell attentato di Piazza Fontana. Lezioni di storia aperte alla città, 2012

3 Gli anni di piombo sono stati considerati, a seconda delle idee politiche degli autori, degli storici o dei giornalisti,come: 1. Anni del terrorismo di sinistra" 2. Anni dello "stragismo di destra" 3. Anni dello "stragismo di stato, oppure anche Anni di una guerra civile a bassa intensità.

4 INTANTO DICIAMO CHE IN QUEGLI ANNI NASCONO GRUPPI DI AZIONE POLITICA EXTRAPARLAMENTARE: A SINISTRA: GAP NAP PL CO.CO.RI. PAC BR A DESTRA: NAR ORDINE NUOVO ORDINE NERO TERZA POSIZIONE AVANGUARDIA NAZIONALE

5 POSSIAMO CONNOTARE TRE INIZI: UN EVENTO, UNA VITTIMA E UN ATTENTATO UN EVENTO Il primo caso di scontro fu la sfilata dei 7000 studenti in quella che poi verranno definiti gli scontri di Valle Giulia. UNA VITTIMA La prima vittima del periodo degli anni di piombo fu Antonio Annarumma, un carabiniere morto a Milano durante i cortei studenteschi del novembre UN ATTENTATO Il primo atto della strategia della tensione tipica di quegli anni è invece la strage di Piazza Fontana. Lezioni di storia aperte alla città, 2012

6 Cronologia degli eventi Lezioni di storia aperte alla città 2012

7 1968

8 Roma 1 marzo 1968 circa 7000 studenti si radunano in Piazza di Spagna. Da lì il corteo si divide in due: una parte va verso la città universitaria, mentre la maggioranza verso Valle Giulia con l'intento di occupare la facoltà di architettura, precedentemente occupata e poi sgombrata dalla polizia. Giunti sul posto, gli studenti trovano però un cordone di forze dell'ordine.

9 Scontri di Valle Giulia

10 Gli studenti tentano di forzare il blocco e cominciano le spinte, anche molto forti. A questo punto due poliziotti, staccatosi dalla fila, forse provocati o forse provocatori, cominciano a picchiare uno studente; la reazione degli studenti è immediata e inizia un lancio di sassi ed altri oggetti contundenti. Probabilmente non è in assoluto il primo atto dello scontro fra studenti e forse dell ordine ma sicuramente è quello che ha colpito di più la pubblica opinione. Diciamo che inizia il 68

11 Scrive così Pasolini: Adesso i giornalisti di tutto il mondo (compresi quelli delle televisioni vi leccano (come credo ancora si dica nel linguaggio delle università) il culo. Io no, amici. Siete paurosi, incerti, disperati (benissimo) ma sapete anche come essere prepotenti, ricattatori e sicuri: prerogative piccolo-borghesi, amici. Quando ieri a Valle Giulia avete fatto a botte coi poliziotti io simpatizzavo coi poliziotti! Perché i poliziotti sono figli di poveri. Vengono da periferie, contadine o urbane che siano. Quanto a me, conosco assai bene il loro modo di essere stati bambini e ragazzi le preziose mille lire, il padre rimasto ragazzo anche lui, a causa della miseria, che non dà autorità. La madre incallita come un facchino, o tenera, la salvia rossa (in terreni altrui, lottizzati); i bassi sulle cloache; o gli appartamenti nei grandi caseggiati popolari, etc. etc. A Valle Giulia, ieri si è così avuto un frammento di lotta di classe: e voi amici (benché dalla parte della ragione) eravate i ricchi. Mentre i poliziotti (che erano dalla parte del torto) erano i poveri.

12 Gli studenti delle scuole superiori e delle università si interrogano sul tipo di società nella quale dovrebbero inserirsi e comincia la cosiddetta contestazione globale. Le discussioni,specie fra gli studenti universitari e medi diventa sempre più fitta; nascono assemblea autoconvocate..aumenta la tensione nel Paese. Si parla apertamente di rivolta studentesca ma sin da quei primi momenti, e chi vi parla ne è testimone, si vedono due anime convivere, quella violenta e quella ragionata. Da questa complicata convivenza prende forma uno dei profili più complessi della storia italiana

13 1969

14 E IN EFFETTI IL 1969 L ANNO CHE CONTIENE L INIZIO TRAGICAMENTE OPERATIVO DEGLI ANNI DI PIOMBO 19 novembre, durante una manifestazione, a Milano, muore il carabiniere Antonio Annarumma; in questa occasione pare che Giuseppe Saragat, commentando il fatto, avesse usato l espressione Opposti estremismi. QUESTA ESPRESSIONE AVRA UN GRANDE SUCCESSO COMUNICATIVO MA SARA ANCHE PORTATRICE DI UNA CERTA AMBIGUITA

15 Piazza Fontana, Milano, 12 dicembre 1969 Nella Banca dell'agricoltura una viene fatta esplodere una bomba

16 La bomba uccide 16 persone e ne ferisce 100 Attentati anche alla sede della Bnl di Milano e alla Tomba del Milite Ignoto a Roma. Per la strage viene arrestato Pietro Valpreda. A sinistra in basso la sua foto. L anarchico Giuseppe Pinelli, sospettato, precipita dal 4 piano della questura dove era interrogato. Molti non credettero alla morte accidentale

17 16 dicembre. Accusato da un tassista, è arrestato per la strage Pietro Valpreda, per gli attentati del 12 dicembre Roma invece alcuni anarchici tra i quali Mario Merlino ( sotto) che risulterà un neo fascista infiltrato dai servizi segreti. Così entriamo in contatto con questa tecnica degli infiltrati, che è comune a molti servizi segreti e a tutte le polizie. MA SORSERO DOPO MOLTI DUBBI SULL USO E LE FINALITA DI QUESTA TECNICA D INVESTIGAZIONE E PREVENZIONE. FU TUTTO SEMPRE E COMUNQUE IN DIFESA DELLA LEGGE E DELLA DEMOCRAZIA? I PROCESSI CHE SI SUSSEGUIRONO E MOLTE CONDANNE CHE NE CONSEGUIRONO DICONO CHE NON FU COSI

18 E L INIZIO DI UN IMPRESSIONANTE INTRECCIO FRA PARTI DELLO STATO, GRUPPI VIOLENTI, ESTREMISTI, IDEOLOGHI DI RIVOLUZIONI, GRUPPI CRIMINALI,GUARDIE FORESTALI, FILOSOFI prêt-aporter, DEPISTATORI, GRANDI VECCHI,, SERVIZI SEGRETI DEVIATI, GIORNALISTI COMPIACENTI, CATTIVI MAESTRI, GIORNALISTI CORROTTI, POLITICI CONNIVENTI, POLIZIOTTI DISTRATTI, OPPORTUNISTI, PROFESSORI VIGLIACCHI, FALLITI-ESALTATI, IMBROGLIONI, MILLANTATORI, INFILTRATI, RIVOLUZIONARI IN PANTOFOLE, CARABINIERI MANOVRABILI, PIDUISTI, SERVIZI SEGRETI STRANIERI,CRIMINALITA ORGANIZZATA, QUALCHE CRIMINALE COMUNE E, IMMANCABILI, MOLTI CRETINI.

19 Questi fatti costituiscono la base di quella che venne definita strategia della tensione, altra espressione di grande successo comunicativo ma altrettanto ambigua

20 1970

21 Luglio, esplode la rabbia di Reggio Calabria: QUESTO UN COMUNICTO DI UNA RADIO NATA IN UN GIORNO: Reggini! Calabresi! Italiani! Questa è la prima trasmissione di radio Reggio Libera. La battaglia contro l'ipocrisia e lo strapotere della mafia politica e dei baroni rossi riguarda l'avvenire di tutti gli italiani. Essa cesserà solo alla vittoria con l'instaurazione di una vera democrazia. Viva Reggio capoluogo! Viva la nostra Calabria! Viva la nuova Italia!

22 Con il pretesto di una disputa sulla sede del capoluogo di regione, la città è messa a ferro e fuoco dall estrema destra ma ha un seguito popolare ; è un segno di estremo disagio ma è anche,come vedremo, di una certa contiguità tra parti dello Stato, la criminalità organizzata ( che in Calabria è la ndrangheta) e l eversione di destra.

23 Due fatti ne danno un indicazione Una strana strage 22 luglio, un attentato nel treno Freccia del sud nei pressi di Gioia Tauro provoca 6 morti e 66 feriti Uno strano incidente: La notte del 26 settembre 1970 morirono sull autostrada del Sole fra Ferentino ed Anagni, alle ore 23,25, in uno scontro con un autotreno, cinque giovani anarchici calabresi che si recavano a Roma per portare ad un giudice carte e documenti segreti che avrebbero fatto capire gli autori reali dell attentato al treno La Freccia del Sud

24 A seguito della rivolta il governo assegna alla Calabria 1300 miliardi per la costruzione di un centro siderurgico nella piana di Gioia Tauro in provincia di Reggio Calabria ed altri 360 miliardi per una serie di interventi nel settore chimico (Sir, Liquichimica) e meccanico (Efim). E prevista una capacità occupazionale di occupazione prevista di 7300 unità. La Ndragnheta metterà le mani su tutta la piana di Gioia Tauro

25 8 dicembre Previsto nella notte fra il 7 e l 8 dicembre, fallisce il Golpe Borghese, detto anche «dei forestali» perché avrebbe avuto la base militare nelle guardie forestali. Junio Valerio Borghese, noto anche come principe nero, era stato il comandante della X flottiglia MAS ed aveva aderito alla Repubblica sociale italiana di Mussolini. Il golpe fu annullato dallo stesso Borghese mentre era in corso di esecuzione, per motivi mai chiariti. Borghese aderiva al Fronte nazionale, gruppo di estrema destra.

26 Il governo rende noto il tentativo di golpe 3 mesi dopo, solo il 17 marzo Intanto Borghese si rifugia in Spagna dove precedentemente si era incontrato con il generale delle SS Skorzeny (a destra) celebre per avere partecipato, proclamando anche di esserne l artefice ( ma non era esatto perché il vero artefice fu il generale Student) della liberazione di Mussolini dal Gran Sasso.

27 1971

28 26 marzo A Genova due membri del Gruppo XXII Ottobre compiono una rapina ai danni dell'istituto Autonomo Case Popolari quando Alessandro Floris, fattorino portavalori, reagisce a uno dei rapinatori che stanno fuggendo con il motorino, aggrappandosi alla sua caviglia. Questi si gira, pistola in pugno, prende la mira e spara, mentre un cittadino fotografa la scena

29 1972

30 14 Marzo L'editore Giangiacomo Feltrinelli muore per l'esplosione di una bomba che voleva piazzare sotto un traliccio vicino a Milano. Non è però sicuro che si sia trattato di una disgrazia, dato che la perizia medicolegale è stata subito smentita da quella di due autorevolissimi medici legali per via dell esistenza di gravi ferite precedenti all esplosione ma non si andò oltre. Egli era convinto che in Italia si stesse preparando un golpe fascista filo-americano. E per questo entrato in clandestinità, in contatto con la guerriglia di Che Guevara e con i terroristi della RAF, Rote Armèe Fraktion tedesca.

31 17 maggio Assassinato il commissario Calabresi

32 Una vendetta? Il commissario Luigi Calabresi è assassinato sotto la sua abitazione di Milano; dopo le dichiarazioni del pentito Leonardo Marino verrà incriminato come mandante Adriano Sofri, in basso a sinistra oggi, leader di Lotta Continua. Si legge in Lotta Continua del : : Questo marine dalla finestra facile dovrà rispondere di tutto.. Gli siamo alle costole, ormai ed è inutile che si dibatta come un bufalo inferocito Noi vogliamo la morte. Sotto: la redazione.

33 Un processo infinito.. Solo nel 1997 si ha la sentenza definitiva che riconosce in O.Bompressi ( a sinistra in basso) e L.Marino (il secondo da sinistra) gli esecutori materiali del delitto ma in G.Pietrostefani ed A.Sofri (il terzo, oggi) i mandanti dello stesso; questi ultimi due erano fondatori del gruppo Prima Linea

34 Sale la tensione. 31 maggio, strage di Peteano, vicino Gorizia. Muoiono 3 carabinieri attirati da una trappola : li aspettava una macchina piena di esplosivo. Reo confesso un ideologo di estrema destra, Vincenzo Vinciguerra 25 agosto, Mario Lupo, membro di Lotta Continua viene assassinato a Parma con una coltellata al cuore da un gruppo di neofascisti 27 agosto, Il giudice Franco D Ambrosio incrimina i neonazisti Franco Freda e Giovanni Ventura per la strage di Piazza Fontana. 21 ottobre, ferite sei persone durante gli attentati ai treni diretti a Catanzaro per la conferenza sul mezzogiorno.

35 1973

36 17 Aprile, rogo di Primavalle Muoiono a Primavalle, sobborgo di Roma, i figli di Mario Mattei, segretario della locale sezione dell MSI in seguito ad un incendio appiccato da esponenti di Potere Operaio. Il processo fu denso di colpi di scena, latitanze, rinvii e prescrizioni. Sulla volontà di uccidere sono rimasti dubbi ma sul esecuzione dell attentato certamente no. il 12 febbraio 2005 Oreste Scalzone, allora esponente di Potere Operaio, rilasciò un'intervista a RAI News in cui dichiarò di aver aiutato due dei colpevoli a fuggire. Un altro dirigente dello stesso movimento, Franco Piperno poi aggiunse che i vertici di Potere operaio furono informati dell azione solo dopo che esse ebbe dato i suoi tragici frutti.

37 17 Maggio, strage alla questura di Milano in occasione della commemorazione di Calabresi. Gianfranco Bertoli lancia una bomba sulla Questura di Milano. 4 morti, 52 feriti. Bertoli sarà condannato all ergastolo ma non si mai appurato se avesse agito per sua iniziativa o influenzato da altri. Qualcosa trapela appena 30 anni dopo. Nel 2002 il generale Nicolò Pollari, ex-direttore del SISMI, davanti di giudici della Corte d Assise d Appello ha dichiarato che Bertoli è stato un informatore dei servizi segreti italiani. Il generale ha anche confermato che Bertoli ha avuto rapporti con i servizi segreti fino al Cosa abbia poi fatto Bertoli non è mai stato chiaro; si definì anarchico stirneriano (cioè individualista, dalle idee del filosofo Max Stirner).

38 .PERO UNA COSA SI PUO SAPERE: Nel 2005, la Corte di Cassazione dirà: «Deve ritenersi dato storico, oltre che processuale, ormai incontestabilmente accertato, la "provenienza" dell'attentato [ ] da esponenti di Ordine nuovo, organizzazione di estrema destra, che avevano utilizzato chi fu arrestato in flagranza, legato a loro da vincoli antichi di vario tipo, al fine di mimetizzare la vera matrice dell'attentato e di accreditare la tesi della matrice anarchica che era insita nella strategia della tensione voluta da Ordine nuovo».

39 Giugno-Novembre, due rapimenti, uno scioglimento e una dichiarazione 1. Rapimento da parte delle BR il dirigente dell Alfa Romeo M.Marcuzzi. 2. Viene sciolta l organizzazione Ordine Nuovo. 3. Le BR rapiscono Ettore Amerio, direttore del personale della Fiat. 4. Enrico Berlinguer (segretario del Pci) parla per la prima volta di Compromesso Storico

40 SI TRATTA DI UN ALTRA ESPRESSIONE DAL FORTE IMPATTO COMUNICATIVO DESTINATA AD ESSERE ADOPERATA COME SEGNO DI UN AVVICINAMENTO FRA COMUNISTI E CATTOLICI. L ANTICOMUNISMO SI MOBILITO, I COMUNISTI ORTODOSSI SI INDIGNARONO, E LE TENSIONI POLITICHE SI MOLTIPLICARONO. INSOMMA, NON TUTTI LA PRESERO BENE.

41 In questa idea lo seguì (o lo ispirò?) Aldo Moro, leader della DC, che avvertiva l'esigenza di dare vita a governi di solidarietà nazionale. Ne conseguì che il Compromesso storico rese i due leaders oggetto di numerose contestazioni, da entrambi i lati. E credibile che i servizi segreti i delle superpotenze preoccupate di una turbativa del equilibrio mondiale guardassero alla cosa con attenzione. Non possiamo escludere che una parte degli anni di piombo avessero come mandanti occulti i servizi segreti stranieri o italiani d accordo con i colleghi stranieri.

42 1974

43 18 aprile Le BR rapiscono a Genova il giudice Mario Sossi (sotto); in cambio del suo rilascio è richiesta la scarcerazione dei detenuti appartenenti al gruppo XXII ottobre. Sossi verrà liberato senza contropartita. Almeno questa è la versione ufficiale

44 28 maggio A Brescia esplode una bomba durante una manifestazione contro il terrorismo neofascista

45 L iter processuale è un disastro; non si riesce a fare luce. Dopo indagini su estrema destra e servizi segreti, dopo condanne ritardi e rinvii, tanto che un imputato è riuscito a diventare cittadino giapponese, succede questo: Il 14 aprile 2012 la Corte d'appello conferma l'assoluzione per tutti gli imputati, condannando le parti civili al rimborso delle spese processuali

46 30 maggio, Rimini Viene ucciso G. Esposti, esponente di Avanguardia nazionale, in un conflitto a fuoco con i carabinieri i quali scoprono un campo di addestramento para-militare dell estrema destra. Le circostanze non hanno mai consentito di parlare di un vero conflitto a fuoco ; è uno dei passaggi oscuri degli anni di piombo; molti elementi portano a credere che ogni tanto si scoprisse qualcosa che già si sapeva e portata alla luce per dare la sensazione di una reazione delle istituzioni.

47 4 Agosto Esplode una bomba sul treno Italicus RomaBrennero provocando la morte di 12 persone. Evidente la mano dell estrema destra

48 Si leggerà in un volantino di Ordine Nuovo : Giancarlo Esposti è stato vendicato.. Vi diamo appuntamento per l'autunno; seppelliremo la democrazia sotto una montagna di morti. Non si è mai capito contro chi si sarebbe esercitata la vendetta.le indagini coinvolgeranno non solo l estrema destra ma anche i servizi segreti e la Loggia P2. Ma anche in quella direzione poco o niente. Alla fine saranno tutti assolti.

49 se ne parla ancora

50 Settembre Renato Curcio e Alberto Franceschini (BR) vengono arrestati grazie alla confessione di Silvano Girotto, infiltrato nelle Brigate Rosse dal Generale Dalla Chiesa; lo stesso generale aveva istituito un gruppo speciale antiterroristico. Sotto Renato Curcio, oggi.

51 QUESTO IL COMMENTO DELL BR Compagni, domenica 8 settembre i compagni Renato Curcio e Alberto Franceschini sono caduti nelle mani del SID. Ma se il potere riesce con "brillanti operazioni" a colpire qualche nostro militante non riuscirà a neutralizzare la forza politica della nostra proposta strategica: la lotta armata per il comunismo; se la borghesia usa le stragi nei comizi e,sui treni, scatena sempre più la polizia contro i proletari, ricorre ai servizi antiguerriglia internazionali, questo non è una prova di forza, ma dimostra la sua paura e la sua incapacità a risolvere la crisi di regime che, oggi più che mai, è la crisi della sua egemonia sul proletariato. Alla richiesta di potere che sale dalle lotte del proletariato i servi nostrani dell'imperialismo USA rispondono con le bombe, la polizia e la disoccupazione. Il movimento ha un'unica strada per rispondere: organizzarsi sul terreno della lotta armata per portare l'attacco al cuore dello stato. BRIGATE ROSSE.

52 1975

53 28 febbraio, alla fine della quarta udienza del processo per il rogo di Primavalle, vi furono scontri tra simpatizzanti di destra e di sinistra; lo studente greco Mikis Mantakas, estremista di destra, è ucciso a colpi di pistola in via Ottaviano, vicino al Palazzo di Giustizia.

54 ANCORA MISTERI Morte di un intellettuale scomodo,pier Paolo Pasolini, Io sono un gattaccio torbido che una notte morirà schiacciato in una strada sconosciuta (Pier Paolo Pasolini, 1966)

55 14 novembre 1974 Pasolini scrive sul Corriere della Sera: Io so i nomi dei responsabili delle stragi italiane 1 novembre 1975 rilascia un'intervista a Furio Colombo per La Stampa. Titolo dell'intervista: "Siamo tutti in pericolo 2 novembre 1975 il corpo del poeta viene trovato privo di vita all'idroscalo di Ostia.

56 Impressionante la serie di errori ed omissioni che ha intralciato il normale svolgimento delle indagini 1. Folla attorno al corpo (cancellazione di tracce) 2. L Alfa GT di Pasolini rimane incustodita 3. Sul luogo del delitto non è mai stato convocato il medico legale!! I Carabinieri, certi di poter archiviare il caso come omicidio omosessuale (assassino reo confesso già in carcere) hanno ritenuto superfluo ogni accertamento sul cadavere che poteva invece servire per le successive indagini

57 Pino Pelosi detto la Rana, un ragazzo di vita romano di 17 anni, fermato dai carabinieri a un posto di blocco, Confessa immediatamente l omicidio Pelosi accusa Pasolini di delitto a sfondo omosessuale. Parla di una lite sfociata in una rissa di inaudita violenza, che si chiude con la morte del poeta. Pasolini è picchiato a sangue, massacrato, e schiacciato con l auto durante la fuga di Pelosi

58 Il caso Pasolini si risolve in pochi mesi. La rapidità del processo non è un fatto comune, in Italia La sentenza di primo grado viene proclamata il 26 aprile 1976: Pelosi viene dichiarato colpevole di omicidio volontario in concorso con ignoti e condannato a 9 anni, 7 mesi e 10 giorni di reclusione.

59 Nella sentenza di appello l ipotesi in concorso con ignoti verrà cancellata definitivamente dalla Cassazione nel 1979 OGGI IL CASO CON LE RIVELAZIONI DI CITTI DI CUI VI PARLERA I L PROF.PETRIS DEVE ESSERE RIPRESO

60 Petrolio: il romanzo delle stragi Petrolio (1972), romanzo rimasto incompiuto e pubblicato postumo: Pasolini era entrato in possesso di informazioni riguardanti il coinvolgimento di Eugenio Cefis presidente dell Eni, Troya nella finzione letteraria nel caso Mattei Cela la chiave dell omicidio dell autore Il sostituto procuratore di Pavia, Vincenzo Calia, afferma l attendibilità delle fonti di Petrolio ed il suo legame con lo stragismo italiano: Il giudice Calia ha scoperto la fonte di Pasolini: un libro pubblicato nel 1972 da una strana agenzia giornalistica (Ami), a cura di un fittizio Giorgio Steimetz (lo stesso Cefis)

61 Pasolini era dunque venuto in possesso di documenti che provavano il coinvolgimento i Cefis nel caso Mattei? Prima di essere ucciso, stava per pubblicare il romanzo. Precedentemente il giornalista Mauro De Mauro aveva iniziato ad indagare sul caso Mattei, collaborando con il regista Francesco Rosi per il film Il caso Mattei. Mauro De Mauro scompare nel nulla

62 1976

63 08/06/1976: viene ucciso dalle Brigate Rosse Francesco Coco, un giudice

64

65 10 LUGLIO, Viene ucciso da un estremista di destra, Pier Luigi Concutelli, a raffiche di mitraglietta, il giudice Vittorio Occorsio che indagava sulla pista nera della bomba di piazza Fontana.

66 FINE PRIMA PARTE

67 1977

68 4 maggio 1977: un dimostrante in passamontagna punta una P38 contro la polizia. Quest'immagine, scattata a Milano nella centralissima via De Amicis, è diventata l'icona di un'epoca

69 12/05/1977.Il Partito Radicale festeggia l anniversario della vittoria nel referendum del divorzio ma nella manifestazione si infiltrano i violenti Giorgiana Masi viene uccisa: arma da fuoco di grande calibro, risultato: un altra vittima senza giustizia. Erano presenti poliziotti in borghese ma risulterà difficile capire chi ha ucciso

70 Il 2 giugno viene «gambizzato» il giornalista Indro Montanelli, Gli autori sono le Brigate Rosse Secondo la rivendicazione perché "schiavo delle multinazionali". Due giorni prima, con la medesima tecnica, le Brigate Rosse avevano gambizzato a Genova Vittorio Bruno, vicedirettore del «Secolo XIX».. gambizzare significava sparare alle gambe. Sotto, Montanelli dopo l attentato.

71 1978

72 L APICE DELLO SCONTRO Il sequestro di Aldo Moro

73 Il caso Moro segnò profondamente la storia italiana del dopoguerra, pochi anni dopo la sua morte finì l'egemonia democristiana che regnava dal 1946.

74 are clic sull'icona per inserire un'immagine Moro si impegnò sin da giovane nella politica entrando a far parte della Federazione Universitaria Cattolica Italiana (FUCI), ma mostrando interesse per il le idee socialdemocratico. Fu però spinto da un forte credo religioso,

75 Il Sequestro La mattina del 16 Marzo 1978 l'auto di Moro e della sua scorta fu intercettata da un commando delle BR, che uccisero i cinque uomini e sequestrarono il Presidente. L'agguato fu rivendicato 48 ore dopo con il primo dei nove comunicati.

76 Sin dal primo momento, però, l'epigolo era deciso: dopo una prigionia di 55 giorni, il corpo di Aldo Moro fu ritrovato nel baule di un'automobile a Roma; alcuni ritennero che le Brigate Rosse fossero state efficacemente strumentalizzate da alcuni poteri nascosti e che non avessero combattuto per la causa comunista.

77 Poco prima dell'esecuzione dello statista, le BR proposero (comunicato n. 8) di scambiare Moro con alcuni carcerati brigatisti (non di spicco) per aprire trattative alla pari con lo Stato. La politica si divise così in due fazioni: Possibilista, nel quale spiccava Craxi ma anche il Presidente del Senato Fanfani e l'ex Presidente della Repubblica Saragat. Fermezza, nettamente maggioritario in quanto comprendeva il Presidente del Consiglio Andreotti e il Ministro degli Interni Cossiga, nonché quasi tutti i partiti presenti in parlamento.

78 Durante la detenzione, Moro scrisse un totale di 86 lettere ai principali esponenti della Democrazia Cristiana ed alla famiglia: alcune arrivarono a destinazione ed altre furono ritrovate in seguito.

79 ANCORA OGGI IL SEQUESTRO E L ASSASSINIO DI MORO COSTITUISCONO LA PAGINA PIU OSCURA DELLA STORIA DELLA REPUBBLICA

80 7 gennaio, Roma, strage di via Acca Larentia. Una tragedia in più atti 1. Vengono uccisi in un agguato e con grande ferocia gli estremisti di destra Francesco Ciavata, Franco Bigozetti e Stefano Vecchioni 2. Subito l estrema destra organizza una manifestazione e il capitano dei Carabinieri Edoardo Sivori, nel caos, spara ad altezza d'uomo, colpendo il diciannovenne Stefano Recchioni, militante della destra, che muore ore dopo due giorni di agonia. Viene leggermente ferito anche l allora leader della destra giovanile, Gianfranco Fini, attuale presidente della Camera. 3. Alcuni mesi dopo l'accaduto, il padre di Ciavatta, portiere di uno stabile, si suicida per la disperazione bevendo una bottiglia di acido muriatico.

81 La rivendicazione dell azione fu dei Nuclei armati di contropotere territoriale che dichiarò di avere eliminato dal quartiere i topi neri. Sigla nuova, stesso odio di parte che rinfocola altro odio di parte e incoraggia vendette.e quello che voleva la strategia della tensione?

82 1979

83 24 gennaio, a Genova le BR sparano al sindacalista Guido Rossa per aver denunciato un compagno di fabbrica sorpreso a lasciare dei volantini delle stesse BR. E la prima volta che le BR uccidono un operaio comunista

84 1980

85 28 maggio, a Roma i NAR uccidono il poliziotto Franco Evangelista. Era soprannominato Serpico per il suo coraggio ed era una leggenda della Questura di Roma. Sotto: il luogo dell attentato, davanti al Liceo Giulio Cesare. Indagava troppo?

86 6 febbraio, a Roma i NAR, il gruppo armato di estrema destra, uccidono Maurizio Arnesano, un poliziotto; Probabilmente viene ucciso perché aveva negato di consegnare la mitraglietta I funerali

87 18 febbraio, viene arrestato Patrizio Peci, capo della colonna torinese delle BR collabora; verrà definito Infame. Uccideranno il fratello filmandone l esecuzione

88 28 maggio, a Roma i NAR uccidono il poliziotto Franco Evangelista. Era soprannominato Serpico per il suo coraggio ed era una leggenda della Questura di Roma. Sotto: il luogo dell attentato, davanti al Liceo Giulio Cesare. Indagava troppo?

89 28 marzo, a Genova i carabinieri di Dalla Chiesa irrompono nel covo delle BR grazie alle informazioni di Peci. E la fine della colonna genovese delle BR 28 maggio, A Milano il giornalista Walter Tobagi viene ucciso per strada e l omicidio è rivendicato da una sigla ancora poco nota, Brigata XXVIII Marzo; aveva pubblicato molti servizi sui gruppi di estrema sinistra come Potere Operaio e Lotta Continua. Forse troppi.

90 23 giugno, un giudice viene assassinato; è Mario Amato; indagava sui gruppi neofascisti NAR. Aveva indagato sulla banda della Magliana ed il terrorismo nero, cercando possibili collegamenti Li aveva trovati?

91 : LA STRAGE DELLA STAZIONE DI BOLOGNA 2 AGOSTO 1980 SCOPPIA UN ORDIGNO MICIDIALE ALLA STAZIONE DI BOLOGNA. E UNA STRAGE:85 MORTI 200 FERITI ORE 10,25

92

93 LA STAZIONE DOPO L ESPLOSIONE

94 ESITO GIUDIZIARIO CONDANNATI ALL ERGASTOLO GIUSEPPE FIORAVANTI E FRANCESCA MAMBRO, MEMBRI DEI N.A.R., GRUPPO NEOFASCISTA Condannati per depistaggio delle indagini Licio Gelli Pietro Musumeci e Francesco Pazienza, Giuseppe Belmonte.

95 BISOGNA PERO SAPERE CHE: Licio Gelli era Gran Maestro della Loggia Massonica deviata detta P2 Francesco Pazienza era agente del SISMI Pietro Musumeci era un ufficiale del servizio segreto militare Giuseppe Belmonte era un colonnello dei Carabinieri iscritto alla Loggia P2

96 1981 Ultimo anno, coraggio!

97 27 aprile, viene rapito dalle BR Ciro Cirillo, assessore della regione Campania.. Con il terremoto del novembre 80 devono esser gestiti i fondi della ricostruzione e Ciro Cirillo ha la responsabilità più delicata..per la sua liberazione si decide di trattare, diversamente di quanto avvenuto con Aldo Moro. Sembra che nelle trattative un certo ruolo sia stato svolto dalla Nuova Camorra Organizzata, grazie alla mediazione del boss Raffaele Cutolo. Comunque, viene liberato.

98 5 luglio, azione delle BR; l ingegnere Taliercio, dirigente d azienda, viene rapito e ucciso dopo 46 giorni di durissima prigionia. il corpo sarà poi ritrovato nel portabagagli di una Fiat 128

99 17 dicembre, le BR rapiscono il generale dell esercito U.S.A. James Smith Dozier. Verrà liberato dai NOCS ( foto sotto al momento della liberazione). Questo forse è l atto finale degli anni di piombo

100 La fine degli anni di piombo non corrispose all inizio degli anni della verità. Quelli, li stiamo ancora aspettando Grazie per l attenzione, Pier Luigi D Eredità

Pronto, qui Prima linea - Cisterna d'asti 13/11/14

Pronto, qui Prima linea - Cisterna d'asti 13/11/14 1 2 1968-1969 la grande contestazione nelle Università 12 dicembre 1969 strage di piazza Fontana 17 morti 88 feriti 28 maggio 1974 strage di piazza della Loggia a Brescia 8 morti e 102 feriti 4 agosto

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il delitto Custra e la fuga a Rio. Il latitante Mancini ora è libero, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta

Dettagli

L ITALIA REPUBBLICANA

L ITALIA REPUBBLICANA L ITALIA REPUBBLICANA LE REALIZZAZIONI DEL CENTRISMO LA RIFORMA AGRARIA, finanziata in parte dai fondi del Piano Marshall,fu,secondo alcuni studiosi,la più importante riforma dell'intero secondo dopoguerra.

Dettagli

Indice. Introduzione. 2.6 Le ricerche negli archivi delle B R 2.7 Le tracce dei latitanti all estero. 1.3 Il lato destro. 1.

Indice. Introduzione. 2.6 Le ricerche negli archivi delle B R 2.7 Le tracce dei latitanti all estero. 1.3 Il lato destro. 1. Indice Introduzione I. La sparatoria di via Fani I. I C era un superkiller? I. 2 C erano stranieri? 1.3 Il lato destro I.4 I tempi di reazione e la questione del tamponamento 1.5 La moto Honda I. 6 Gli

Dettagli

GIUSEPPE IMPASTATO. Una vita contro la mafia, un cognome ingombrante, un eccezionale forza di volontà 1948-1978

GIUSEPPE IMPASTATO. Una vita contro la mafia, un cognome ingombrante, un eccezionale forza di volontà 1948-1978 GIUSEPPE IMPASTATO Una vita contro la mafia, un cognome ingombrante, un eccezionale forza di volontà 1948-1978 L infanzia e la giovinezza 5 gennaio 1948! nasce a Cinisi (PA) da una famiglia mafiosa Rompe

Dettagli

Direttive Renzi (2014) e Prodi (2008) La direttiva Renzi

Direttive Renzi (2014) e Prodi (2008) La direttiva Renzi Direttive Renzi (2014) e Prodi (2008) La direttiva Renzi Per consentire la ricostruzione dei gravissimi eventi che negli anni 1969-1984 hanno segnato la storia del Paese, il Presidente del Consiglio Matteo

Dettagli

Carlo Giuliani, quando il padre diceva a sua moglie: "Speriamo di fargli presto un bel funerale"

Carlo Giuliani, quando il padre diceva a sua moglie: Speriamo di fargli presto un bel funerale Via Farini, 62-00185 Roma tel. 06 48903773/48903734 - fax +39 06 62276535 - coisp@coisp.it / www.coisp.it COISP COORDINAMENTO PER L INDIPENDENZA SINDACALE DELLE FORZE DI POLIZIA @COISPpolizia PAPA' GIULIANI

Dettagli

QUEL GIORNO, DAVANTI ALLA TELEVISIONE..

QUEL GIORNO, DAVANTI ALLA TELEVISIONE.. I FATTI DI BESLAN : EMOZIONI E PENSIERI DI BAMBINI E RAGAZZI Quel giorno qualcuno mi raccontò della morte di più di 180 bambini ed io pensai per tanto tempo alla strage. Poi decisi di non pensarci per

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

La Scuola a Cinema. I.T.I.S. Antonio Monaco (CS) Coordinatrice e referente: Professoressa Florio Francesca. Classi: 5 Eia, 5 Bet, 5 Ci, 5 Aet, 5 Am

La Scuola a Cinema. I.T.I.S. Antonio Monaco (CS) Coordinatrice e referente: Professoressa Florio Francesca. Classi: 5 Eia, 5 Bet, 5 Ci, 5 Aet, 5 Am La Scuola a Cinema 12 Edizione I.T.I.S. Antonio Monaco (CS) Classi: 5 Eia, 5 Bet, 5 Ci, 5 Aet, 5 Am Coordinatrice e referente: Professoressa Florio Francesca Il progetto La Scuola a Cinema è giunto quest

Dettagli

FONDO PAOLO TONIOLATTI CENSIMENTO 1968-1981, con documentazione dal 1956

FONDO PAOLO TONIOLATTI CENSIMENTO 1968-1981, con documentazione dal 1956 FONDO PAOLO TONIOLATTI CENSIMENTO 1968-1981, con documentazione dal 1956 a cura di Marco Giovanella Il fondo di Paolo Toniolatti (Trento 1941- ) è pervenuto al Centro di documentazione «Mauro Rostagno»

Dettagli

POLIZIA DI STATO ELENCO DEL PERSONALE PREMIATO IN OCCASIONE DEL 156 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO

POLIZIA DI STATO ELENCO DEL PERSONALE PREMIATO IN OCCASIONE DEL 156 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO POLIZIA DI STATO ELENCO DEL PERSONALE PREMIATO IN OCCASIONE DEL 156 ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO AD AGENTE SCELTO All Agente Scelto Giuseppe

Dettagli

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita Costituita in memoria di Piero Salvati, carabiniere e poi funzionario della Pubblica Amministrazione, ottimo maresciallo dell ANC di Tortona, mancato all affetto dei suoi cari e dei suoi tanti amici il

Dettagli

La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro

La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro La strage di Capaci raccontata da Tina Montinaro Venerdì 17 aprile, è venuta nella nostra scuola signora Tina Montinaro, vedova di Antonio Montinaro, uno dei tre uomini di scorta che viaggiavano nella

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

Un ragazzo cresciuto in fretta tra passione per la ricerca storica e richiamo del giornalismo LE IMMAGINI

Un ragazzo cresciuto in fretta tra passione per la ricerca storica e richiamo del giornalismo LE IMMAGINI LE IMMAGINI 305 Un ragazzo cresciuto in fretta tra passione per la ricerca storica e richiamo del giornalismo B runello Vigezzi, uno dei suoi maestri, si rammarica che abbia scelto di lavorare nei giornali

Dettagli

altrui, lottizzati); i bassi sulle cloache; o gli appartamenti nei grandi caseggiati popolari, ecc. ecc.

altrui, lottizzati); i bassi sulle cloache; o gli appartamenti nei grandi caseggiati popolari, ecc. ecc. Ogni qualvolta succedono, come oggi a Roma, scontri violenti tra poliziotti e manifestanti, mi tornano alla mente Pier Paolo Pasolini e le sue acute analisi sulla società italiana del suo tempo. Il 1 marzo

Dettagli

Il caso Moro (1986) di Giuseppe Ferrara Buongiorno, notte (2003) di Marco Bellocchio

Il caso Moro (1986) di Giuseppe Ferrara Buongiorno, notte (2003) di Marco Bellocchio Il caso Moro (1986) di Giuseppe Ferrara Buongiorno, notte (2003) di Marco Bellocchio Aldo Moro Aldo Moro Fu cinque volte Presidente del Consiglio dei Ministri e presidente del Partito della Democrazia

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA RIVOLUZIONE FRANCESE LA SOCIETÀ FRANCESE NEL 1700 In Francia, nel 1700, il re Luigi XVI ha tutti i poteri. I nobili sono amici del re. I nobili hanno molti privilegi. Anche il clero (vescovi e cardinali)

Dettagli

LA RIVOLUZIONE FRANCESE. Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie di persone :

LA RIVOLUZIONE FRANCESE. Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie di persone : LA RIVOLUZIONE FRANCESE In Francia la società è divisa in tre ordini o stati: 1) Nobiltà 2) Clero 3) Terzo Stato Nobiltà e clero godono di privilegi, non pagano tasse. Il terzo stato comprende varie categorie

Dettagli

00.48-1.23. La questione nordirlandese

00.48-1.23. La questione nordirlandese 00.48-1.23 La questione nordirlandese La questione nordirlandese: Secolo XVI Elisabetta I figlia di Enrico VIII, anglicana, decide di imporre la legge inglese agli irlandesi, quasi come una sorta di missione

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

I disegni dei bambini della Scuola Materna di Serravalle Scrivia (AL)

I disegni dei bambini della Scuola Materna di Serravalle Scrivia (AL) I disegni dei bambini della Scuola Materna di Serravalle Scrivia (AL) NELLA NOSTRA AUTONOMI A LA VOSTRA LIBERTA SEGRETERIA PROVINCIALE C.so Acqui, 40 2 15100 Alessandria Tel. 0131-314266

Dettagli

FONDO GIANCARLO SALMINI CENSIMENTO

FONDO GIANCARLO SALMINI CENSIMENTO FONDO GIANCARLO SALMINI CENSIMENTO a cura di Marco Giovanella Il fondo Giancarlo Salmini è stato tra i primi a essere conferito al Centro di documentazione «Mauro Rostagno», alla fine degli anni ottanta.

Dettagli

Ladri OGNI CENTO SECONDI SFONDANO UNA PORTA

Ladri OGNI CENTO SECONDI SFONDANO UNA PORTA INCHIESTA CASE SVALIGIATE: NUMERI DA BRIVIDO E DIFENDERSI È QUASI IMPOSSIBILE SONO ORGANIZZATI COME MILITARI: NESSUN ANTIFURTO LI FERMA. CONTRO DI LORO LA POLIZIA HA MESSO IN CAMPO SUPER TECNOLOGIE, MA

Dettagli

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato Signor Presidente del Consiglio, Autorità civili, militari e

Dettagli

2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana

2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana Biblioteca Nazionale Braidense presenta: DOMANI AVVENNE 2 giugno 1946: nasce la Repubblica Italiana Sala Microfilm 30 maggio - 30 giugno 2009 1 Rassegna DOMANI AVVENNE : ciclo di mostre documentarie di

Dettagli

Il nazismo al potere. La caduta della Repubblica di Weimar e l ascesa del nazismo. Lezioni d'autore

Il nazismo al potere. La caduta della Repubblica di Weimar e l ascesa del nazismo. Lezioni d'autore Il nazismo al potere La caduta della Repubblica di Weimar e l ascesa del nazismo Lezioni d'autore Dal sito: www.biography.com La Repubblica di Weimar (1919-1933) 3 ottobre 1918: Il Reich tedesco-prussiano

Dettagli

L'ipocrisia della famiglia Alfarano e di un sacerdote. Chissa cosa ne pensa il vescovo Santoro...?

L'ipocrisia della famiglia Alfarano e di un sacerdote. Chissa cosa ne pensa il vescovo Santoro...? L'ipocrisia della famiglia Alfarano e di un sacerdote. Chissa cosa ne pensa il vescovo Santoro...? nella foto Luigi Alfarano Ai funerali di Luigi Alfarano l omicida folle che ha ucciso sua moglie e l incolpevole

Dettagli

Nel nome. I libri di S. Novantacento edizioni

Nel nome. I libri di S. Novantacento edizioni Nel nome del padre sono 23 gli interrogatori di massimo ciancimino, il figlio di don vito. E una valanga i pizzini che riscrivono la storia dei misteri d italia da gladio, alle stragi del 92, sino ai politici

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

Solo le montagne non s incontrano mai

Solo le montagne non s incontrano mai Laura Boldrini Solo le montagne non s incontrano mai Storia di Murayo e dei suoi due padri Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2013 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-06364-7 Prima edizione: marzo

Dettagli

Rivoluzione Francese

Rivoluzione Francese Rivoluzione Francese Alla fine degli anni 80 del XVIII secolo la Francia attraversata una grave crisi economica: la produzione agricola era calata, le spese militari viste le numerose guerre erano aumentate,

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE CONCORSO A.N.P.I. IC S.P. DAMIANO Scuola secondaria di 1 grado Classe: 3^C Insegnante: Anita Vitali Discipline: Italiano e Storia Abbiamo colto l occasione offerta da questo concorso per affrontare lo

Dettagli

È accaduto in città foto di Paolo Ferrari. È accaduto in città. foto di Paolo Ferrari

È accaduto in città foto di Paolo Ferrari. È accaduto in città. foto di Paolo Ferrari È accaduto in città foto di Paolo Ferrari È accaduto in città foto di Paolo Ferrari 1969. 60 19 70 4 agosto 1974 - Strage del treno Italicus Nella notte una bomba esplode nella vettura numero 5 dell espresso

Dettagli

Via Farini, 62-00186 Roma - fax +39 06 48903735 - coisp@coisp.it / www.coisp.it. Rassegna stampa 12/13 giugno 2009

Via Farini, 62-00186 Roma - fax +39 06 48903735 - coisp@coisp.it / www.coisp.it. Rassegna stampa 12/13 giugno 2009 COISP: l arresto a Roma dei presunti BR prova che le ronde non servono, Maccari: investire in intelligence!! Rassegna stampa 12/13 giugno 2009 In un'ottantina di pagine il giudice Maurizio Caivano illustra

Dettagli

Associazione Familiari Vittime della Strage di Bologna

Associazione Familiari Vittime della Strage di Bologna COMUNICAZIONE LETTA DAL PRESIDENTE PAOLO BOLOGNESI A NOME DELL ASSOCIAZIONE TRA I FAMILIARI DELLE VITTIME DELLA STRAGE ALLA STAZIONE DI BOLOGNA DEL 2 AGOSTO 1980 All inizio si parlò di una caldaia, ma

Dettagli

Testi tratti da: Cent anni di Mafia Storia criminale. G. Lo Schiavo E. Ciconte. N. Dalla Chiesa La convergenza

Testi tratti da: Cent anni di Mafia Storia criminale. G. Lo Schiavo E. Ciconte. N. Dalla Chiesa La convergenza 3^asl 4^bs STORIA DELLA MAFIA Testi tratti da: G. Lo Schiavo E. Ciconte Cent anni di Mafia Storia criminale N. Dalla Chiesa La convergenza Antecedenti storici Agli inizi dell 800 vi era ancora in Sicilia

Dettagli

Di: Francesco Zanardi

Di: Francesco Zanardi Il poligono e la strada. Di: Francesco Zanardi Scena 1: un giorno del 2002. Incontro un collega nel piazzale della Questura (uno di quelli che non porta mai il colpo camerato) e mi dice: Sai quell esercizio

Dettagli

Gli alunni della classe 3I hanno rielaborato i contenuti del film rispondendo alle domande guida con un LAVORO DI GRUPPO. Ecco le loro produzioni:

Gli alunni della classe 3I hanno rielaborato i contenuti del film rispondendo alle domande guida con un LAVORO DI GRUPPO. Ecco le loro produzioni: Gli alunni della classe 3I hanno rielaborato i contenuti del film rispondendo alle domande guida con un LAVORO DI GRUPPO. Ecco le loro produzioni: Il film ci è piaciuto molto perché è riuscito a raccontare

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO CONFERITA AL VICE SOVRINTENDENTE DELLA POLIZIA DI STATO MICHELE D AMELIO.

PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO CONFERITA AL VICE SOVRINTENDENTE DELLA POLIZIA DI STATO MICHELE D AMELIO. PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO CONFERITA AL VICE SOVRINTENDENTE DELLA POLIZIA DI STATO MICHELE D AMELIO. CONSEGNA IL RICONOSCIMENTO IL QUESTORE DELLA PROVINCIA DI SALERNO DR. ALFREDO ANZALONE. EVIDENZIANDO

Dettagli

il commento al vangelo della domenica

il commento al vangelo della domenica il commento al vangelo della domenica CHI DI VOI E SENZA PECCATO, GETTI PER PRIMO LA PRIETRA CONTRO DI LEI commento al vangelo della quinta domenica di quaresima (13 marzo 2016) di p. Alberto Maggi: Gv

Dettagli

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE

IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE IL RISORGIMENTO LE SOCIETÀ SEGRETE Gli Italiani vogliono essere indipendenti. Gli Italiani cercano di liberarsi dagli austriaci e dagli amici degli austriaci. Questo periodo si chiama RISORGIMENTO. Gli

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

Era un treno di carne umana. matricola 80581 diario di un soldato italiano durante la seconda guerra mondiale

Era un treno di carne umana. matricola 80581 diario di un soldato italiano durante la seconda guerra mondiale Era un treno di carne umana matricola 80581 diario di un soldato italiano durante la seconda guerra mondiale Diego Fortunati ERA UN TRENO DI CARNE UMANA matricola 80581 diario di un soldato italiano durante

Dettagli

MILENA GABANELLI FUORI CAMPO

MILENA GABANELLI FUORI CAMPO Ammazza che mafia di Paolo Mondani MILENA GABANELLI FUORI CAMPO La storia che adesso vedremo avrebbe potuto, almeno in parte, essere raccontata 10 anni fa. Siamo a Roma dove una vera e propria federazione

Dettagli

I "veri" retroscena sull'arresto del finanziere-estorsore Piero Stabile

I veri retroscena sull'arresto del finanziere-estorsore Piero Stabile I "veri" retroscena sull'arresto del finanziere-estorsore Piero Stabile Come sempre il CORRIERE DEL GIORNO non si è fermato agli spifferi di corridoio, attività in cui alcuni ventriloqui sotto mentite

Dettagli

Concorso letterario per gli studenti delle scuole di Monza 4. edizione 2010

Concorso letterario per gli studenti delle scuole di Monza 4. edizione 2010 Assessorato al Sistema Bibliotecario Concorso letterario per gli studenti delle scuole di Monza 4. edizione 2010 Monza insorge Marzo 1848 A cura di Cooperativa CAeB, Milano Ricerca dei documenti: Biblioteca

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

DISCORSO DEL MAGNIFICO RETTORE PROF.SSA CRISTIANA COMPAGNO

DISCORSO DEL MAGNIFICO RETTORE PROF.SSA CRISTIANA COMPAGNO CARNIA 1944. UN ESTATE DI LIBERTÀ INCONTRO SULL ESPERIENZA DELLA REPUBBLICA LIBERA DELLA CARNIA ALLA PRESENZA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA martedì 29 maggio 2012, ore 11 Aula Magna di Piazzale Kolbe

Dettagli

Anno 1973 In data 21 dicembre il V. Brig. Valter Cainero, al completamento del Corso di Specialisti di elicottero svoltosi presso la Scuola Specialisti dell Aeronautica Militare di Caserta, ha conseguito

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

IN RICORDO DI SEBASTIANO D IMME

IN RICORDO DI SEBASTIANO D IMME IN RICORDO DI SEBASTIANO D IMME Per non dimenticare il luminoso esempio offerto dal Maresciallo Sebastiano D Immè che 15 anni fa, ha immolato se stesso sull altare del dovere. Locate Varesino (CO) 6 luglio

Dettagli

una mutevole verità 5 U tuzz ebbe un lieve sussulto. Poi si voltò e si strinse nelle spalle in un impercettibile gesto di rassegnazione.

una mutevole verità 5 U tuzz ebbe un lieve sussulto. Poi si voltò e si strinse nelle spalle in un impercettibile gesto di rassegnazione. Prologo Cardinale Lorenzo detto u tuzz cioè «la testata» era un rapinatore, specializzato in banche e uffici postali. Lui e i suoi complici avevano una tecnica semplice e molto efficace: rubavano un auto

Dettagli

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07 ILIADE 1 PERSONAGGI DELL ILIADE I PERSONAGGI DELL ILIADE SONO UOMINI E DEI, ABITANTI DELLA GRECIA E DI TROIA. GLI UOMINI, SONO ECCEZIONALI E HANNO QUALITA FUORI DAL COMUNE. ESSI SONO GUERRIERI VALOROSI

Dettagli

UN MISTERO PER LA 127 ROSSA?

UN MISTERO PER LA 127 ROSSA? UN MISTERO PER LA 127 ROSSA? di Maurizio Barozzi Sarebbe interessante e importante se la nuova Commissione Moro potesse rispondere ad alcune domande riguardo l enigma di una 127 rossa. Abbiamo realizzato

Dettagli

Questo è l ICAM, sembra tutto fuorché un carcere. La giovane responsabile è l ispettore Stefania Conte.

Questo è l ICAM, sembra tutto fuorché un carcere. La giovane responsabile è l ispettore Stefania Conte. FRANCESCA CORSO di Edoardo Di Lorenzo FRANCESCA CORSO FONDATRICE Ho lavorato come assistente sociale al carcere di San Vittore e ho trovato dei bambini carcerati assieme alle mamme in un regime carcerario

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LEGALITA

EDUCAZIONE ALLA LEGALITA EDUCAZIONE ALLA LEGALITA I bambini hanno letto una nuova storia: Per questo mi chiamo Giovanni di Luigi Garlando Giovanni è un bambino nato e cresciuto a Palermo e frequenta la scuola primaria. Per il

Dettagli

Storia contemporanea. Università degli studi di Cagliari Anno accademico 2015/16

Storia contemporanea. Università degli studi di Cagliari Anno accademico 2015/16 Storia contemporanea Università degli studi di Cagliari Anno accademico 2015/16 GIOLITTI 1892-93 1893 dimissioni scandalo Banca romana 1903-1905 1906-1907 1911-1914 GIOLITTI Liberale, abile e scrupoloso

Dettagli

Mons. Claudio Maria CELLI

Mons. Claudio Maria CELLI Mons. Claudio Maria CELLI Nella nostra storia c è quel detto famoso: tu uccidi un uomo morto, credo che dopo queste mattinate e pomeriggi così intensi è mio dovere essere il più breve possibile. Per me

Dettagli

PAOLO BONOLIS INTERVISTA DONATO BILANCIA

PAOLO BONOLIS INTERVISTA DONATO BILANCIA Altri misteri Donato Bilancia: il serial killer della Liguria PAOLO BONOLIS INTERVISTA DONATO BILANCIA L intervista televisiva è andata in onda su Canale 5 il 25 aprile 2004 Bonolis: Che cos è che la spingeva

Dettagli

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa

Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009. Sintesi per la stampa 22 novembre 2010 Reati, vittime, percezione della sicurezza Anni 2008-2009 Sintesi per la stampa La diffusione dei reati: al Sud più rapine, scippi, minacce, furti di veicoli, al Centro-Nord più furti

Dettagli

ADDORMENTARSI PERCHÉ NON SAPEVA CHE COSA FARE IL GIORNO DOPO. ALLA FINE SI RICORDÒ CHE MANCAVANO POCHI GIORNI AL PERIODO DURANTE IL QUALE

ADDORMENTARSI PERCHÉ NON SAPEVA CHE COSA FARE IL GIORNO DOPO. ALLA FINE SI RICORDÒ CHE MANCAVANO POCHI GIORNI AL PERIODO DURANTE IL QUALE CAPITOLO II DON ABBONDIO NON RIUSCÌ AD ADDORMENTARSI PERCHÉ NON SAPEVA CHE COSA FARE IL GIORNO DOPO. ALLA FINE SI RICORDÒ CHE MANCAVANO POCHI GIORNI AL PERIODO DURANTE IL QUALE NON SI POTEVANO CELEBRARE

Dettagli

- ASSOCIAZIONE PEREIRA - INTRODUZIONE E ORIGINI DEL PROGETTO PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

- ASSOCIAZIONE PEREIRA - INTRODUZIONE E ORIGINI DEL PROGETTO PRESENTAZIONE DEL PROGETTO - ASSOCIAZIONE PEREIRA - Gli anni da nascondere Interventi educativi negli Istituti Scolastici Superiori dell Emilia Romagna sugli anni di piombo e la strategia della tensione in Italia INTRODUZIONE E

Dettagli

Ordigni esplosivi residuati bellici: intervista ad Amedeo Postiglione

Ordigni esplosivi residuati bellici: intervista ad Amedeo Postiglione Ordigni esplosivi residuati bellici: intervista ad Amedeo Postiglione di Giovanni Lafirenze Premessa La volontà di mantenere sempre alta l attenzione degli appassionati, e più in generale di tutte le persone

Dettagli

I garibaldini fecero irruzione nella via verso la Fiera Vecchia, oggi via Garibaldi. Qualche finestra si aperse, qualche testa si sporse, ma gente

I garibaldini fecero irruzione nella via verso la Fiera Vecchia, oggi via Garibaldi. Qualche finestra si aperse, qualche testa si sporse, ma gente GARIBALDI A PALERMO Giuseppe Cesare Abba nella sua Storia dei Mille fornisce un racconto dettagliato degli incredibili giorni che segnarono la fine del dominio borbonico a Palermo. Dopo lo sbarco a Marsala

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici Gli Amici La voce de "Gli Amici" domenica 11 agosto 2002 La domenica con Gesù Tempo ordinario Domenica 11 agosto 2002 Gesù si ritira a pregare L'artista della settimana Carmela Parente La scuola della

Dettagli

L esordio del terrorismo politico in Friuli: 1) L attentato alla linea elettrica della ferrovia a Valbruna del 27 maggio 1961

L esordio del terrorismo politico in Friuli: 1) L attentato alla linea elettrica della ferrovia a Valbruna del 27 maggio 1961 di Enrico Petris L esordio del terrorismo politico in Friuli: 1) L attentato alla linea elettrica della ferrovia a Valbruna del 27 maggio 1961 Il più antico fenomeno di terrorismo politico sorto in Italia

Dettagli

L abolizione della pena di morte in Italia

L abolizione della pena di morte in Italia L abolizione della pena di morte in Italia 1. Dal Medioevo all Ottocento: il primato della Toscana. La pena capitale cominciò ad essere applicata in Italia dall Imperatore Enrico II, all inizio dell XI

Dettagli

2 agosto 2014. Questa stazione, come 34 anni fa. Il primo sabato di agosto, come 34 anni fa.

2 agosto 2014. Questa stazione, come 34 anni fa. Il primo sabato di agosto, come 34 anni fa. COMUNICAZIONE LETTA DAL PRESIDENTE PAOLO BOLOGNESI A NOME DELL ASSOCIAZIONE TRA I FAMILIARI DELLE VITTIME DELLA STRAGE ALLA STAZIONE DI BOLOGNA DEL 2 AGOSTO 1980 2 agosto 2014 Questa stazione, come 34

Dettagli

I GENERALI SOTTO ACCUSA

I GENERALI SOTTO ACCUSA Mondo in fiamme Algeria Il conflitto algerino Habib Souaïdia, l ex ufficiale autore del libro La Sale Guerre, torna ad attaccare i vertici militari algerini. Per questa intervista la procura di Algeri

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia.

LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia. LA SECONDA GUERRA MONDIALE La seconda guerra mondiale iniziò quando Hitler nel primo settembre del 1939 attaccò la Polonia. La Francia e l Inghilterra a loro volta intervennero a sua difesa. Cosi Hitler

Dettagli

SPECIALE CONVEGNO VILLA POMELA 2013

SPECIALE CONVEGNO VILLA POMELA 2013 REGIONE PIEMONTE SEGRETERIA PROVINCIALE ALESSANDRIA e_mail: alessandria@sulpm.net SULPL ALESSANDRIA NEWS Periodico di informazione tecnica, giuridica, sindacale e di attualità per gli operatori della polizia

Dettagli

Il caso Battisti: quali strumenti per la risoluzione della controversia internazionale sorta tra Italia e Brasile?

Il caso Battisti: quali strumenti per la risoluzione della controversia internazionale sorta tra Italia e Brasile? Il caso Battisti: quali strumenti per la risoluzione della controversia internazionale sorta tra Italia e Brasile? di Anna De Luca Seguendo il parere della Avvocatura dello Stato, nel dicembre 2010 l ex

Dettagli

IL RISORGIMENTO IN SINTESI

IL RISORGIMENTO IN SINTESI IL RISORGIMENTO IN SINTESI La rivoluzione francese ha rappresentato il tentativo violento, da parte del popolo, ma soprattutto della borghesia francese (e poi anche del resto dei paesi europei) di lottare

Dettagli

E ADESSO VI SPIEGHIAMO IL PROGRAMMA DEL PD

E ADESSO VI SPIEGHIAMO IL PROGRAMMA DEL PD SCHEDA Roma, 27 febbraio 2008 N 3 E ADESSO VI SPIEGHIAMO IL PROGRAMMA DEL PD Analisi critica, sintetica e graffiante dei dodici punti del programma del Partito Democratico Punto 3 CITTADINI E IMPRESE PIÙ

Dettagli

STORIA DELLA VIOLENZA. Autori: -Devecchi Francesco -Todini Alberto -Sene Maleye -Pulcher Leonardo -Daniele Giuseppe

STORIA DELLA VIOLENZA. Autori: -Devecchi Francesco -Todini Alberto -Sene Maleye -Pulcher Leonardo -Daniele Giuseppe STORIA DELLA VIOLENZA Autori: -Devecchi Francesco -Todini Alberto -Sene Maleye -Pulcher Leonardo -Daniele Giuseppe Storia della violenza Analisi e utilizzo delle immagini come fonti storiche Nella lezione

Dettagli

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti

Roberto Denti. La mia resistenza. con la postfazione di Antonio Faeti Roberto Denti La mia resistenza con la postfazione di Antonio Faeti 2010 RCS Libri S.p.A., Milano Prima edizione Rizzoli Narrativa novembre 2010 Prima edizione BestBUR marzo 2014 ISBN 978-88-17-07369-1

Dettagli

Progetto Le vie della Resistenza (1943-1945)

Progetto Le vie della Resistenza (1943-1945) Capellini, Dario, Medaglia d Argento al V.M., piazza Manarola, Comune di Riomaggiore, SP Biografia a cura di M.Cristina Mirabello Nasce nel 1921 a Manarola (Riomaggiore) e rimane orfano di padre a soli

Dettagli

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG

difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG difendiamo i nostri figli * 20 giugno - AMDG intervento di alfredo mantovano Care amiche e cari amici! una giornalista poco fa mi chiedeva di riassumere in poche parole-chiave il messaggio che il popolo

Dettagli

La questione curda CHI SONO I CURDI?

La questione curda CHI SONO I CURDI? Il conflitto politico culturale tra il governo turco e la minoranza curda nel paese ha una lunga storia alle spalle, che risale agli accordi di pace dopo il primo conflitto mondiale quando, dopo lo scioglimento

Dettagli

Newsletter Fondazione Vittime Reati n. 35 Giugno 2012

Newsletter Fondazione Vittime Reati n. 35 Giugno 2012 Newsletter Fondazione Vittime Reati n. 35 Giugno 2012 Fondazione in estate Prima della breve pausa estiva, la Fondazione si è riunita il 29 giungo per il Comitato dei Garanti concentrato sulla valutazione

Dettagli

LA STORIA DELL ANPAS

LA STORIA DELL ANPAS LA STORIA DELL ANPAS Le Pubbliche Assistenze nascono alla metà dell 800 sulla spinta degli ideali risorgimentali SCHEDA 2 Le radici storiche SOCIETÀ OPERAIE DI MUTUO SOCCORSO Sodalizi attivi negli stati

Dettagli

Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi

Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi Lezione 1 - pag.1 Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi 1.1. Tutto si muove Tutto intorno a noi si muove. Le nuvole nel cielo, l acqua negli oceani e nei fiumi, il vento che gonfia le vele

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Servizio Civile Regionale. Dall obiezione di coscienza al servizio civile nazionale: evoluzione storica, affinità e differenze fra le due realtà.

Servizio Civile Regionale. Dall obiezione di coscienza al servizio civile nazionale: evoluzione storica, affinità e differenze fra le due realtà. Servizio Civile Regionale Dall obiezione di coscienza al servizio civile nazionale: evoluzione storica, affinità e differenze fra le due realtà. L OBIEZIONE DI COSCIENZA Franz Jägerstätter un obiettore

Dettagli

Storia e civiltà d'italia. Il fascismo. Giorgio Cadorini Università della Slesia giorgio ad cadorini.org. Opava

Storia e civiltà d'italia. Il fascismo. Giorgio Cadorini Università della Slesia giorgio ad cadorini.org. Opava Storia e civiltà d'italia Il fascismo. Giorgio Cadorini Università della Slesia giorgio ad cadorini.org Opava Ideologia fascista? Il fascismo nasce come movimento, non come pensiero politico. La parola

Dettagli

La quotidianità di Giorgio

La quotidianità di Giorgio Giorgio La Pira La Storia Nella vita di Giorgio La Pira, spicca l'eccezionale personalità di un uomo ispirato dalla vocazione, votato alla pace e alla fratellanza, che seppe coniugare gli ideali del cattolicesimo

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

C'è, e anche questo c'entra molto con la crisi che stiamo vivendo, una questione ambientale con la quale anche il sindacato deve fare i conti.

C'è, e anche questo c'entra molto con la crisi che stiamo vivendo, una questione ambientale con la quale anche il sindacato deve fare i conti. Un saluto e un ringraziamento a tutti e a tutte voi che avete voluto essere qui questa mattina a partire dalle autorità e dai rappresentanti delle istituzioni presenti. Ricorre quest'anno il 120esimo anniversario

Dettagli

I. DIVISIONE AMMINISTRATIVA E CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNE REGIONI ITALIANE

I. DIVISIONE AMMINISTRATIVA E CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNE REGIONI ITALIANE I. DIVISIONE AMMINISTRATIVA E CARATTERIZZAZIONE DI ALCUNE REGIONI ITALIANE 1. LE REGIONI ITALIANE Amministrativamente il territorio della Repubblica Italiana è deviso in 20 regioni. Ogni regione ha il

Dettagli

Progetto Cultura della Legalità e della Sicurezza. Educazione alla legalità e alla giustizia sociale

Progetto Cultura della Legalità e della Sicurezza. Educazione alla legalità e alla giustizia sociale Progetto Cultura della Legalità e della Sicurezza Educazione alla legalità e alla giustizia sociale Materiale utilizzato durante gli incontri Bibliografia Salvatore Calleri - Antonino Caponnetto, un'eroe

Dettagli

Rassegna Stampa Pon Sicurezza 19 25 novembre 2012

Rassegna Stampa Pon Sicurezza 19 25 novembre 2012 Rassegna Stampa Pon Sicurezza 19 25 novembre 2012 Agenzie Stampa ADNKRONOS Data 19-11-2012 Pagina Foglio RAI2: IN PRIMA TV IL CARTONE DEDICATO A DON PUGLISI Roma, 19 nov. - (Adnkronos) - 'La missione di

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

La criminalità in Sardegna Reati, autori e incidenza sul territorio

La criminalità in Sardegna Reati, autori e incidenza sul territorio Università degli studi di Sassari Dipartimento di Economia, Istituzioni e Società Centro di Studi Urbani La criminalità in Sardegna Reati, autori e incidenza sul territorio PRIMO RAPPORTO DI RICERCA ANTONIETTA

Dettagli