TuccioTrader Trader Calabrese

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TuccioTrader Trader Calabrese"

Transcript

1 1 TuccioTrader Trader Calabrese

2 2 La Guida su Multicharts e l'analisi dei volumi

3 3 Indice Introduzione a Multicharts...4 Configurare il QuoteManager...5 Configuare Multicharts...11 Introduzione all'analisi dei volumi...17 Parte 1 Istogramma dei volumi...18 Parte 2 - Volume Weighted Average Price (VWAP)...22 Parte 3 - Le basi del trading con il VWAP...27 Parte 4 - La Deviazione Standard...28 Parte 5 - Ancora sulla Deviazione Standard...31 Parte 6 - Tolleranza al rischio...33 Parte 7 - Breakout Trades sul PVP...35 Parte 8 - Trades contro trend in distribuzioni simmetriche...38 Parte 9 Scalping...41 Indicatori su Multicharts...42

4 4 Introduzione a Multicharts Multicharts è una piattaforma di analisi tecnica professionale che è stata affinata e sviluppata negli anni utilizzando come standard Tradestation ed ora con l'uscita della versione 6 (per la precisione 6.01 rilasciata il 9 agosto 2010) ha raggiunto elevati standard qualitativi, da molti è di fatto considerata una piattaforma d eccellenza. Dal sito di MultiCharts si può ottenere una demo di 30 giorni per provare il software: Per usare Multicharts in tempo reale dobbiamo necessariamente collegarlo ad una fonte che gli fornisca un flusso dati (le quotazioni) non filtrato ne aggregato, un ottimo fornitore/data-vendor professionale di dati unfiltered in questo caso è Zen-Fire: Zen-Fire provides the speed, reliability, and unfiltered tick data necessary to compete in the futures markets. Traders around the world are discovering why professional traders demand Zen-Fire for their trading solution Anche Zen-Fire ci permette di provare il suo flusso dati gratuitamente per 30 giorni dalla pagina: (La prova viene fornita gratuitamente per 30 giorni insieme al software NinjaTrader per testare il flusso dati in tempo reale, ma noi tralasceremo per adesso quel software perchè useremo Zen-Fire per alimentare Multicharts). Questi sono i mercati disponibili in real time su Zen-Fire: (eurex, cme, etc...) Ora abbiamo 30 giorni di tempo per provare sia Multicharts che Zen-Fire gratuitamente!

5 5 Configurare il QuoteManager Dopo aver fatto rischiesta dal sito di Zen-Fire per ottenere un periodo di prova di 30 giorni per usufruire del servizio delle quotazioni in tempo reale dovremmo riceve una con il nome utente e la password per collegarci al server di Zen-Fire: Dear TuccioTrader, Thank you for registering for your free demo of Ninja Trader and Zen-Fire. To get started, a link is provided for downloading your desired platform with installation instructions. Your username / password for your simulated account are: Username:... Password: Una volta scaricata e installata la demo di Multicharts versione 6 possiamo subito metterci al lavoro per configuare e collegare Multicharts a Zen-Fire. Nella figura che segue vedete le applicazioni che fanno parte della suite di Multicharts tra qui anche l'applicazione QuoteManager che andremo ora a configurare.

6 6 Lanciamo l'applicazione QuoteManager e rimuoviamo tutti i simboli presenti selezionandoli e cancellandoli. Ci ritroveremo una finestra completamente vuota. Andiamo nel menù TOOLS >> DATA SOURCES... ci apparirà una finestra dove possiamo selezionare il data vendor (quelle che vedete sono le varie DLL per permettere la connessione ai vari data vendors) in questo caso scendiamo e selezioniamo Zen-Fire clicchiamo poi su Setting...

7 7 Nella finestra che appare nel campo "Login" e "Password" inseriamo i dati che Zen-Fire ci ha mandato per e clicchiamo su OK. Ora possiamo inserire il simbolo dello strumento di cui vogliamo monitorare la quotazione in tempo reale. Cliccando sul primo pulsante in alto a sinistra (con il simbolo + e la freccietta in basso) appare un menù contestuale, cliccare su "Manually..." apparirà la finestra "Add Symbol"

8 8 Nel campo "Data Source" selezionamo "Zen-Fire" nel campo "Symbol" digitiamo il ticker dello strumento che ci interessa, in questo caso il future EURO STOXX 50 scadenza marzo 2011 "FESX0311", nel campo "Category" selezioniamo "Futures" e infine nel campo "Exchange" selezioniamo il mercato dove viene scambiato lo stumento in questione, in questo caso "EUREX" e clicchiamo OK. Ci apparirà un ulteriore finestra "Edit Symbol" che editeremo come segue nelle tre diverese tabs:

9 9

10 10 Per quanto riguarda i tabs "Settings" e "Sessions" possiamo fare riferimento alla seguente tabella per configurarli a seconda dello strumento: Potete trovare la lista di alcuni simboli disponibili per Zen-Fire dal sito: Investor/RT Ora possiamo caricare tutti i simboli che ci interessano! Man mano che li aggiungiamo i simboli sono visibili nella finestra principale del QuoteManager facciamo click con il tasto destro sul simbolo scelto e nel menù contestuale che appare clicchiamo su "Connect Symbol". Come potete vedere il simbolo è collegato al server ed inizia a ricevere vari pacchetti di informazione in tempo reale...

11 11 Configuare Multicharts Una volta settati i simboli (nel QuoteManager) di cui ci interessa vedere le quotazioni in tempo reale possiamo spostarci in Multicharts (riducendo a icona il QuoteManager). Lanciamo Multicharts, noteremo subito nella barra in alto (vicino ai 3 pulsanti per ridurre a icona o chiudere la finstra) la scritta "Powered by OMNE" e nella status bar in basso la scritta "Trading Platform by Rithmic", abbiamo quindi la conferma che il programma è collegato correttamente a Zen-fire e sta ricevendo i dati. Chiudiamo tutti i workspace aperti dal menù FILE >> CLOSE WORKSPACE (ripetiamo finchè l'area di lavoro risulti vuota) e provvediamo a creare il nostro workspace personalizzato, dal menù FILE >> NEW >> WORKSPACE ci apparirà in basso nell'area di lavoro una linguetta a cui daremo un nome a piacere e salviamo (icona del floppy disk sulla barra delle icone). Per aggiungere un grafico andiamo nel menù FILE >> NEW >> CHART WINDOW si aprirà una finestra dove andremo a selezionare il simbolo (strumento) che vogliamo visualizzare nel grafico. Nel tab "Instrument" alla voce "Data Source" selezioniamo Zen-Fire. In basso apparirà lo stumento selezionato, in questo caso il FESX scadenza marzo 2011 che avevamo aggiunto in precedenza nel QuoteManager. Selezionare "Future EURO STOXX 50" e cliccare su OK. Il grafico mostra il future in questione con time frame 1 minuto usando una visualizzazione a barre.

12 12

13 13 Per cambiare l'aspetto del grafico (in primo piano) andiamo nel menù FORMAT >> INSTRUMENT e nella finestra che ci appare clicchiamo sul tab "Settings" dove possiamo cambiare il time frame alla voce "Resolution". Nel tab "Style" possiamo cambiare il tipo di grafico (io ho scelto "Hollow Candlestick Chart") mentre nel tab "Scaling" possiamo decidere come il grafico si debba adattare alla finestra. Infine nel tab "Volume Profile" possiamo decidere come avviene la visualizzazione del Volume Profile e la larghezza delle barre in punti o pixel (Per aggiungere il Volume Profile ad un grafico andare nel menù FORMAT >> WINDOW e nella finestra che ci appare selezionare il tab "Volume Profile" da li possiamo decidere se posizionarlo a destra o a sinistra del grafico e la lunghezza ed il colore delle linee).

14 14 Se si vuole aumentare la dimensione del grafico (le barre e la larghezza tra le barre) andare nel menù FORMAT >> INCREASE BAR SPACING e ripete l'operazione più volte...

15 15 Per inserire un indicatore/oscillatore ad un grafico (in primo piano) andiamo nel menù INSERT >> STUDY... e nel tab "Indicator" selezionare l'indicatore che si vuole aggiungere al grafico. Una volta inserito l'indicatore si può modificarlo (o eliminarlo) cliccando con il tasto destro all'interno della sua area e selezionare "Format Studies..." apparirà una finestra "Format Objects" dove nel tab "Studies" sono presenti tutti gli indicatori che abbiamo aggiunto/plottato sul grafico, da quì possiamo procedere a modificarli (tasto "Format...") o eliminarli (tasto "Remove").

16 16 In generale, cliccando con il tasto destro all'interno del grafico possiamo modificare la finestra, lo strumento (il simbolo) e l'indicatore/oscillatore, infatti nel menu contestuale che ci appare troviamo: "Format Window...", "Format Instrument..." e "Format Studies..." (Possiamo aggiungere il Volume Profile andando in "Format Window..." e nella finestra che ci appare selezionare il tab "Volume Profile" da li possiamo decidere se posizionarlo a destra o a sinistra del grafico e la lunghezza ed il colore delle linee). Per modificare l'aspetto della finestra che contiene il grafico andare nel menù FORMAT >> WINDOW e modificare a piacimento...

17 17 Introduzione all'analisi dei volumi Mettiamo da parte momentaniamente Multicharts e introduciamo il discorso sull'analisi dei volumi. Sul forum americano TradersLaboratory.com nella sezione "The Technical Laboratory" tempo fa ho trovato dei post che ho ritenuto molto importanti per capire il concetto di distribuzione dei volumi e come farne un buon uso per il trading intraday. Nello specifico in quella sezione del forum mi hanno molto colpito i messaggi, le immagini e i video postati dall'utente JPERL che in USA è un'assoluta autorità in materia di volumi. Nei prossimi post seguirà una mia traduzione in italiano di alcuni dei messaggi più significativi scritti dall'utente in questione (i video non li ho tradotti ma vi assicuro che sono di facile comprensione!). Una volta chiariti i concetti base su come analizzare i volumi rimarrete illuminati e probabilmente cambierà per sempre il vostro modo di fare trading intraday! (Per la cronaca, si può notare come l'utente JPERL nei suoi video e nelle immagini usi la piattaforma Ensign Software per svolgere l'analisi dei volumi, ma quegli stessi indicatori sono stati scritti anche per Multicharts e verranno menzionati nei miei post successivi)

18 18 Parte 1 Istogramma dei volumi Questo post e quelli a seguire descriveranno l'uso delle statistiche dei mercati come uno strumento per ottenere segnali operativi intraday. Lo scopo del seguente testo è di introdurre delle nuove idee che forse non sono state mai trattate prima d'ora. Inoltre, alcune delle mie considerazioni potrebbero tornare utili a coloro che sono interessati alla formazione dei prezzi e alle relative statistiche. Penso che siamo tutti d'accordo nell'affermare che la "probabilità" è la componente fondamentale dietro alla formazione dei prezzi e la domanda che viene più spontanea è la seguente: quali sono le probabilità che il prezzo di uno strumento finanziario si muova al rialzo o al ribasso nell'immediato futuro? Per rispondere a questa domanda è necessario avere una buona conoscenza della distribuzione delle probabilità dei prezzi o dei volumi. La forma della distribuzione insieme a dove si trova il prezzo all'interno della funzione di distribuzione può suggerirci in quale direzione possiamo operare. Se il prezzo si trova in una regione ad alta densita (alta probabilità), semplicemente non operate. Sembra facile, ma vi assicuro che non è per niente così! Guardiamo la figura 1. Vediamo un grafico a candele con time frame a 2 minuti per il future E-mini Russell La distribuzione dei volumi è disegnata sulla sinistra. La lunghezza delle barre è determinata dalla quantità di volumi movimentati su quel livello di prezzo. Naturalmente, più lunga è la barra, più volumi sono stati movimentati su quel prezzo. A prima vista sembra assomigliare al Market Profile, ma per il resto il Volume Profile è differente. Alcune cose che vorrei farvi notare: 1) La distribuzione dei volumi è approssimativamente simmetrica rispetto al peak volume price (PVP) a (indicato dalla linea rossa nel centro) con picchi più piccoli di volumi sia al di sopra (a e ) che al di sotto (a e ) del peak volume price.

19 19 2) La distribuzione mostra che c'è bassa movimentazione di volumi nelle aree in alto e in basso. Faccio notare questa simmetria nella distribuzione soprattutto perchè non capita spesso. Più che altro, di solito il peak volume price non si manifesta al centro di una distribuzione di volumi. La regione colorata in verde nella distribuzione dei volumi rappresenta il 70% degli scambi, mentre in celeste il resto. Immagino che quel 70% sia stato scelto come "Value Area" in quanto è vicino al valore di 68.30% ovvero 1 deviazione standard nella distribuzione normale. La distribuzione normale è simmetrica rispetto al peak volume price. Sono state fatte numerose ipotesi su come operare quando il prezzo si muove avanti e indietro per la value area soprattutto se queste aree di valore sono state formate nei giorni precedenti.

20 20 All'inizio, potrebbe sembrare una buona idea entrare long dove la distribuzione dei volumi è bassa (al di sotto di ) e uscire quando il prezzo ritorna nell'area di volume ad alta densità, magari vicino al peak volume price, ma la realtà è ben diversa. Questo perchè ad esempio un area di volume bassa ora, potrebbe diventare un area di volume più densa in seguito. Per farla breve, nessuno può sapere come si evolverà la distribuzione dei prezzi più in la nel tempo. Guardiamo la figura 2 che mostra lo stesso grafico di prima, sempre time frame 2 minuti, ma 2 ore più in avanti. Il peak volume price è a e l'ultima barra ha chiuso in un area di volume a bassa densità, più precisamente a Notiamo anche che la distribuzione sembra abbastanza simmetrica. Cosa fare allora? Entriamo long! Ma presto ci accorgiamo che non è stata per niente una buona operazione in quanto il prezzo scende come mostrato nella figura 3 e ci ritroviamo in loss. Liquidiamo la posizione.

21 21 Ma cosa è successo in pratica? In pratica è successo che la funzione di distribuzione si è espansa. Si è espansa così tanto che il peak volume price si è perfino spostato in basso. Non avremmo mai dovuto intraprendere quel trade! Il perchè verrà discusso in seguito quando introdurremo il concetto di "volume weighted average price", ovvero il VWAP.

22 22 Parte 2 - Volume Weighted Average Price (VWAP) Nel precedente post abbiamo introdotto la funzione di distribuzione dei volumi nella forma di un istogramma dei volumi plottata sul grafico sull'asse dei prezzi. La lunghezza delle barre che si estendono verso destra rappresentano l'ammontare di volume movimentato su quel livello di prezzo durante la giornata di trading. La distribuzione ha dei picchi che chiameremo "peak volume price" (PVP). La distribuzione dei volumi è una funzione di probabilità; di conseguenza gli scambi avvengono meno frequentemente nelle aree a bassa densità di volume rispetto alle aree ad alta densità. Tuttavia, la funzione di distribuzione è dinamica e la forma stessa della distribuzione varia durante la giornata di trading e infatti la posizione del PVP può cambiare improvvisamente. Questo per dire che se il prezzo si sta formando in un area a bassa densità di volume (regione dei prezzi a bassa probabilità) non vuol dire che debba per forza ritornare nell'area ad alta densità di volume (regione dei prezzi ad alta probabilità). La stessa funzione di distribuzione potrebbe semplicemente espandersi e continuare a muoversi nella stessa direzione portando ad un movimento improvviso e brusco del PVP. Per mettere più in risalto questo concetto introduciamo il "volume weighted average price" o più semplicemente VWAP. Il VWAP è noto ai trader istituzionali che lo usano per migliorare le loro performance sui mercati. Naturalmente, può diventare molto utile un suo uso anche in ambito intraday. Il VWAP è semplicemente la media della funzione di distribuzione dei volumi. Le figure in basso mostrano alcuni esempi di VWAP. La linea rossa rappresenta il PVP della distribuzione mentre la linea celeste il VWAP. Di seguito, alcune caratteristiche del VWAP: 1) essendo la media dell'intera distribuzione, il volume movimentato al di sopra del VWAP è identico al volume movimentato al di sotto del VWAP.

23 23 Quindi in termini di funzione di distribuzione e funzione di probabilità significa che quando il prezzo si trova sul VWAP ci sono eguali probabilità che il prezzo si muova verso l'alto o verso il basso. Possiamo quindi affermare che: 2) se il VWAP si trova al di sopra del PVP allora sono stati movimentati più volumi al di sopra del PVP. La funzione di distribuzione è perciò inclinata (skewed) vero l'alto e l'aspettativa sul prezzo, che si trova sul livello del PVP, è rialzista. Guardiamo la figura in basso: Alla fine della giornata il VWAP (la linea celeste) si trova a mentre il PVP si trova a Il VWAP è maggiore del PVP quindi sono stati maggiori i volumi movimentati al di sopra del PVP.

24 24 3) Viceversa, se il VWAP si trova al di sotto del PVP significa che sono stati maggiori i volumi scambiati al di sotto del PVP; di conseguenza la funzione di distribuzione è inclinata a ribasso e l'aspettativa del prezzo, che si trova sul livello del PVP, è ribassista come si può notare nela seguente figura: Il VWAP si trova a mentre il PVP a quindi il VWAP è inferiore al PVP. Il livello di inclinazione è dato dalla differenza tra il VWAP e il PVP.

25 25 4) Quando il VWAP si trova, anche approssimativamente, sullo stesso livello del PVP allora possiamo dire che la funzione di distribuzione è simmetrica. In questo caso quando il prezzo è sul livello del PVP non c'è nessuna aspettativa ne rialzista ne ribassista ma bensì ci si aspetta che il prezzo faccia oscillazioni minori intorno al VWAP, come si può vedere nell'immagine di seguito: VWAP = e PVP = Le oscillazioni intorno al VWAP sono state frequenti durante la fase pomeridiana degli scambi. 5) Il VWAP e la sua relazione con il prezzo determinano inoltre il trend del mercato in questo modo: a) se il prezzo si trova al di sopra del VWAP, allora il trend è rialzista b) se il prezzo si trova al di sotto del VWAP, allora il trend è ribassista.

26 26 6) Infine, non importa su quale scala temporale usate la funzione di distribuzione e la relativa VWAP. Sia che usiate un grafico a 1 minuto o 1 tick la distribuzione e di conseguenza il PVP e il VWAP saranno gli stessi. Il vostro obiettivo quindi è di guardare il VWAP e come è relazionato al prezzo, questo vi aiuterà a capire il trend del mercato. Ora vi presenterò vari esempi su come usare queste informazioni per operare in intraday. Ma prima daremo spazio ai novizi del trading dato che sono coloro che necessiato di più aiuto. In seguito, prenderemo in considerazione situazioni più complesse usando solamente la funzione di distribuzione e il VWAP.

27 27 Parte 3 - Le basi del trading con il VWAP In questo e nei prossimi post vengono presentati diversi video per dimostrare come usare la funzione di distribuzione e la relativa "Peak Volume Price" (PVP) ed il "Volume Weighted Average Price" (VWAP) come strumenti per fare trading. Per adesso poniamo l'attenzione sulle entrate e sugli stop per quanto riguarda i novizi del trading. Infatti chiameremo con il nome di "NEWBIE" un immaginario trader. Dimostreremo come NEWBIE dovrebbe tener conto della relazione tra il PVP e il VWAP per determinare: 1) la regione/area del prezzo dove può fare trading 2) la direzione del suo trade (long/short) 3) gli eventuali entry points per piazzare il suo trade. Di seguito trovate un video in lingua inglese che vede protagonista il nostro trader NEWBIE che non sa assolutamente nulla di statistiche dei mercati e che sta tradando il future E-mini Russell 2000 alla cieca. Il trader in questione pensa di sapere la direzione che prenderà il future basandosi sul pre-market e sulla prima mezzora di scambi. Le sue uniche conoscenze sono le "trend lines" ed il motto "Trend is your Friend" perciò entra long sul future imposta un take profit ed uno stop loss. Guardate il video e scoprite cosa succede. Se anche voi siete dei novizi del trading vediamo se vi riconoscete nel trader NEWBIE. Il video termina con una breve discussione su quello che il trader avrebbe potuto fare se avesse avuto una minima conoscenza delle statistiche dei mercati, invece di tradare alla cieca!

28 28 Parte 4 - La Deviazione Standard Fin quì abbiamo discusso dell'uso della distribuzione delle probabilità (sotto forma di funzione di distribuzione dei volumi) come strumento per fare trading. La forma della distribuzione delle probabilità è dinamica e cambia continuamente durante la sessione di trading. In generale, tutte le informazioni relative al prezzo e alla formazione del prezzo sono contenute all'interno di questa funzione di distribuzione. Qualsiasi cosa vogliate sapere sul prezzo (e la sua formazione) la potete scoprire analizzando la funzione di distribuzione. Per adesso abbiamo analizzato e descritto la distribuzione usandone due proprietà: il "peak volume price" (PVP) ed il "volume weighted average price" (VWAP). Entrambe cambiano e si aggiornano dinamicamente durante la sessione di scambi così come avviene per la funzione di distribuzione. In precedenza abbiamo dimostrato come la relazione tra VWAP e PVP può essere usata per studiare le entrate a mercato. Ovviamente, c'è molto altro da prendere in considerazione e le domande che spesso un trader si chiederà sono: 1) una volta individuato il punto di ingresso, dove andiamo a posizionare il punto di uscita del trade? 2) oltre a quelli identificati con l'uso del VWAP, quali e quanti altri punti di entrata a mercato ci sono? 3) come si può riconoscere un imminente "Reversal"? 4) come si può riconoscere un imminente "Breakout"? 5) come si può fare trading all'apertura dei mercati?

29 29 6) quando si può fare "Scalping"? 7) dove posizioniamo gli stop loss? Anche se non risponderemo subito a tutte queste domande, le risposte si possono ottenere analizzando la funzione di distribuzione dei volumi. Per fare questo, abbiamo bisogno di introdurre un ulteriore concetto, un ulteriore proprietà della funzione di distribuzione dei volumi; la "deviazione standard" del VWAP. La deviazione standard (SD) è calcolata con la seguente equazione: (se volete approfondire l'argomento su "deviazione standard" e la "varianza" ecco la relativa pagina su wikipedia: e fate riferimento ad essa) Allora, cosa ci dice questa deviazione standard? La deviazione standard ci dice quanto distante il prezzo si può muovere dal VWAP. Perciò, se si guarda il VWAP per capire la formazione del prezzo e per entrare a mercato, possiamo piazzare il take profit (o lo stop loss) ad 1 deviazione standard di distanza. la deviazione standard è quindi una misura di volatilità del mercato nel periodo in cui è calcolato il VWAP e può fornire al trader delle buone indicazioni operative.

30 30 Nel video che segue troviamo ancora il nostro trader NEWBIE che ora aggiunge, oltre al PVP e al VWAP, anche le deviazioni standard e finalmente realizza come può orientarsi nel mercato e dove può posizionare il take profit. Finalmente il trader ha una visione diversa del mercato e inizia a capire quali possono eventualmente essere dei buoni punti per entrare e fare trading.

31 31 Parte 5 - Ancora sulla Deviazione Standard Il nostro trader NEWBIE ha fin quì fatto un ottimo percorso e si sta allontanando dall'uso della mera analisi tecnica per trovare spunti operativi. Ora il nostro trader non fa più trading alla cieca ed inizia ad avere una buona padronanza grazie alle nuove conoscenze sulle statistiche dei mercati. Il trader è consapevole che la funzione di distribuzione dei volumi contiene tutte le informazioni necessarie per operare nei mercati e sa che tenendo d'occhio il PVP e l'evoluzione del VWAP può seguire l'evolversi della sessione di scambi sul mercato. Inoltre, grazie all'uso delle deviazioni standard (calcolate sul VWAP) può misurare e rendersi conto della volatilità in qualsiasi momento. Il trader è anche in grado di monitorare l'inclinazione riazista o ribassista del mercato (skew) dalla differenza tra il VWAP e il PVP (la skew è proporzionale alla differenza tra VWAP e PVP). Infine, ha una semplice strategia di trading dove può calcolare i punti di profit grazie alle deviazioni standard e sa dove piazzare gli stop. (per chi volesse approfondire l'argomento sulla the free encyclopedia) skew Tuttavia, ora il trader vuole sapere di più. Infatti ha scoperto che le entrate sul VWAP non sono così frequenti durante la giornata di trading. Il trader si rende conto che potrebbe ottenere di più dal mercato se solo sapesse quali altri punti di entrata sono possibili oltre al VWAP. Supponiamo di entrare short mentre il prezzo si trova sul VWAP e di uscire alla prima deviazione standard. Cosa fa poi il mercato? Se non dovesse tornare sulla VWAP allora può solo che scendere al di sotto della prima deviazione standard, ne consegue che: Un altro punto di entrata può essere benissimo la prima deviazione standard stessa!

32 32 Ci rendiamo conto quindi che può essere un buon punto di ingresso perchè la funzione di distribuzione dei volumi essendo inclinata a ribasso (VWAP-PVP<<0) rimarrà inclinata al ribasso purchè il prezzo rimanga al di sotto della VWAP. Questa condizione cambierà solo se: 1) il mercato va in stallo vicino alla prima deviazione standard così che il PVP si sposta bruscamente verso la prima deviazione standard 2) il prezzo ritorna verso la VWAP (magari tagliandola a rialzo) Discuteremo in seguito di queste due condizioni ma prima vi consiglio di guardare questo video di 31 minuti dove si vede il trader NEWBIE intraprendere un trade sulla prima deviazione standard. Dove avrà posizionato il take profit? A causa dell'alta volatilità il take profit può essere posizionato solo sulla seconda deviazione standard. Il trader NEWBIE sta per fare un'altra scoperta. Il trader sta per imparare come trasformare un trade potenzialmente negativo in un trade vincente cambiando la sua idea iniziale su dove piazzare lo stop loss.

33 33 Parte 6 - Tolleranza al rischio Nel video appena mostrato ci si chiedeva cosa potesse fare il trader se, dopo essere entrato sulla prima deviazione standard, il mercato gli si fosse riggirato contro. Ho risposto che data la situazione, la risposta corretta poteva essere solo una, la discuteremo adesso. Prima però vorrei parlare di un argomento strettamente collegato chiamato "risk tolerance". Iniziamo a dire quello che il risk tolerance non è. Il risk tolerance non è uno stop loss, che si pone per un trade, basato su qualche sorta di punto di supporto o resistenza che avete scelto guardando il grafico del titolo. Spesso infatti, questo tipo di stop loss finisce nel trovarsi nel posto sbagliato. Questi stop loss non sono quasi mai basati sulla volatilità del mercato ma più che altro su punti che sembrano obbligatori ad esempio un minimo relativo (per chi è long) ed un massimo relativo (per chi è short) e spesso risultano essere i peggiori stop che si possano posizionare. Purtroppo, anche la cultura letteraria a riguardo porta il trader a fare questo tipo di sbagli e a scegliere stop loss che niente hanno a che fare con la volatilità del mercato. Ma allora, un day trader cosa dovrebbe fare per piazzare degli stop loss sensati? Per chi è agli inizi, sarebbe sicuramente sensato piazzare uno "stop di sistema". Ovvero uno stop che piazzato a mercato, lontanto dalla propria posizione (long/short che sia), gli permetta di proteggersi da fatalità come un crash del computer e l'assenza di corrente. Si può notare che non ha molto a che fare con il trade di per se, ma la verità è che ogni altro tipo di stop loss va tenuto nella propria mente, nel proprio cervello. Ma dove dovrebbe andare questo "stop a mente"? Sicuramente, dovrebbe essere una percentuale della vostra liquidità sul conto, tipicamenete potrebbe essere 1% o 2%. Lo stop "mentale" deve essere flessibile. Ad esempio, se la direzione del trade sta rendendo un guadagno, lo stop a mente può diventare un trailing stop.

34 34 Ora il trader si rende conto che tenere uno stop a mente gli permetterà di mediare (scale-in) il trade senza sentirsi angosciato, purchè la mediata sia all'interno della sua "risk tolerance". Un trader dovrebbe sempre avere un piano per "mediare" o "reversare" un trade e il prezzo post mediata dovrebbe essere considerato come il prezzo a cui sarebbe stato meglio entrare a mercato in principio. I concetti di "tolleranza al rischio" e "mediare il prezzo" potrebbero far storcere il naso ad alcuni traders anche perchè richiedono un cambiamento di paradigma nel modo di vedere e gestire i vari trades. Ma una buona gestione del trade di certo non è impostare stop loss/profit e sedersi a guardare il mercato, bensi è richiesta una partecipazione attiva. Se state perdendo soldi a causa degli stop loss forse sarebbe ora di cambiare tattica. Ora che il trader si è fatto un idea sulla tolleranza al rischio, cosa può fare, dopo che la sua entrata sulla prima deviazione standard con un contratto future, il prezzo torna sulla VWAP piuttosto che andare verso la seconda deviazione standard? Un tempo probabilmente avrebbe piazzato uno stop, che sarebbe stato puntualmente preso dal mercato. Ma adesso che conosce meglio il concetto di "risk tolerance" appare più chiaro cosa si può fare. Dato che il mercato è ancora inclinato a ribasso il trader entra short per la seconda volta sulla VWAP sapendo che la sua tolleranza al rischio è ancora ampia. Ora in totale si trova short con 2 contratti future. Questo è chiamato in gergo "Scale-In" (mediare). A questo punto le sue aspettative sono che il prezzo torni almeno verso la prima deviazione standard. Credo che sia molto importante che un trader comprenda l'importanta del mediare in certe situazioni.

35 35 Parte 7 - Breakout Trades sul PVP Siamo arrivati al punto in cui possiamo discutere alcuni aspetti del trading riguardandi le entrate vicino al PVP. Tenendo sempre presente che trades intrapresi in questa area possono rivelarsi molto pericolosi se non si è consapevoli al 100% di quello che si sta facendo. Ma perchè tutta questa attenzione? Se siete ancora ad un livello novizio come traders e da poco operate sulla VWAP e sulle deviazioni standard potreste ritrovarvi nei guai se piazzate un trade in questa piccola area intorno al PVP. Ma se amate le emozioni forti si possono fare dei soldi in questa area molto ristretta! Arriviamo al punto, si tratta di posizionare dei trades sul PVP oppure intorno al PVP. Il PVP come avete modo di leggere nei post precedenti è il punto che suddivide la distribuzione dei volumi in area ad alta densità di volumi movimentati e area a bassa densità. Fin quì l'operatività discussa era incentrata su trades intrapresi sulla skew del mercato prendendo come riferimento il VWAP e le sue deviazioni standard. Ma quando i prezzi si formano intorno al PVP le cose cambiano totalmente, infatti è il momento in cui il mercato sta per prendere una decisione. Il mercato si potrà muovere in una direzione o nell'altra, può tornare nella sua area ad alta densità di volumi oppure andare verso un nuovo sentiero. Ma come fa il prezzo a finire sullo stesso livello del PVP? Due possono essere le motivazioni: 1) il PVP si è improvvisamente spostato dove sta avvenendo la formazione del prezzo 2) il prezzo va verso il PVP.

36 36 In entrambi i casi, se siete nel mercato dovrete sapere cosa fare ovviamente, ma se non siete ancora entrati a mercato e volete fare un esperienza esilarante ecco la vostra possibilità! Cosa può succedere? La skew può all'improvviso invertire la sua inclinazione da rialzista a ribassista o viceversa (ricordate che la skew è proporzionale al VWAP - PVP). Anche se le inversioni di skew possono manifestarsi in qualsiasi momento, spesso possono capitare all'apertura dei mercati quando la distribuzione dei volumi è appena iniziata. Avvolte, questo è un segno di imminente "reversal". Cosa fare se sono dentro al mercato e si manifesta un inversione di inclinazione improvvisa? Semplice, uscite immediatamente dal mercato (anche in loss)! Quando si formano vicino al PVP e come se i prezzi fossero dentro un "sandwich" tra il VWAP e la prima deviazione standard. Noterete che i prezzi oscilleranno frequentemente avanti e indietro tra il VWAP e la deviazione standard passando atraverso il PVP. Significa che il mercato sta prendendo una decisione. Conviene avventurarsi in questa area che si crea all'interno del "sandwich" oppure e meglio fare le cose più facili? Il miglior consiglio sarebbe di aspettare che prima il mercato decida cosa fare e solo dopo prendere voi la decisione sul da farsi. In questo video vediamo che il prezzo si sta formando vicino al PVP mentre il VWAP si trova al di sotto. Il video mostra quando si può entrare a mercato a rialzo sulla rottura della prima deviazione standard.

37 37 In questo secondo video, di nuovo vediamo che il prezzo si trova vicino al PVP solo che questa volta il prezzo taglia attraverso il VWAP. Molto importante notare come viene applicata la tecnica denominata "Shapiro" per entrare a mercato. Infine, in questo terzo video mostriamo un inversione della skew dove il PVP improvvisamente si muove nell'area dove si sta formando il prezzo. Può darsi che il trader sia entrato e uscito dal mercato prima che si manifestasse l'inversione, ma se ancora non lo ha fatto dovrebbe uscire dal mercato appena avviene l'inversione. Anche se il prezzo si spostasse verso il PVP o viceversa l'effetto è sempre lo stesso. Entrare in questo momento può essere pericoloso quindi state ben attenti!

38 38 Parte 8 - Trades contro trend in distribuzioni simmetriche Nella discussione sul VWAP abbiamo introdotto il concetto di inclinazione (skew), una misura di come la distribuzione devia da una distribuzione normale o simmetrica. Il segno della skew permette al trader di decidere in quale direzione intraprendere l'entrata. Una skew positiva significa che bisogna ponderare solo entrate long, al contrario una skew negativa suggerisce che sarebbe meglio entrare short. Ma dobbiamo ancora considerare alcuni aspetti nei mercati con distribuzioni simmetriche. Così come per i trade sui "breakout" precedentemente discussi, fare trading su distribuzioni simmetriche è un concetto molto avanzato. Una distribuzione simmetrica è quella nella quale la skew e molto piccola se non nulla: Skew = (VWAP-PVP)/SD ~= 0 Ci sono alcune considerazioni da fare: 1) una skew piccola o nulla significa che il VWAP è molto vicino al PVP 2) supponiano ci sia una skew nulla, probabilmente il prezzo ha attraversato il VWAP almeno una volta, altrimenti la distribuzione non sarebbe simmetrica. 3) se la distribuzione rimarrà simmetrica, probabilmente il prezzo continuerà ad oscillare attraverso il PVP e perciò anche attraverso il VWAP.

39 39 Una buona tecnica operativa quindi potrebbe essere la seguente: 1) se il prezzo si sposta verso la prima o la seconda deviazione standard al di sopra del VWAP potete considerare di entrare short. 2) se il prezzo si sposta verso la prima o la seconda deviazione standard al di sotto del VWAP potete considerare di entrare long. Ma la situazione può anche complicarsi perchè le condizioni della distribuzione simmetrica possono variare, naturalmente. Non c'è garanzia infatti che la skew rimarrà così piccola. Ad esempio, proviamo a immaginare una skew molto sottile ma leggermente positiva mentre il prezzo si muove dalle parti della prima deviazione standard al di sotto del VWAP. Come appena detto, una buona idea potrebbe essere di entrare long aspettando che il prezzo torni dalle parti del VWAP. Tuttavia, c'è la possibilità che il prezzo continui a scendere e che il VWAP si sposti al di sotto del PVP (skew negativa). Così come per i trades sui "breakout", fare trading sulla distribuzione simmetrica può essere molto pericoloso! Per natura, un trade intrapreso verso il VWAP in una distribuzione simmetrica si definisce come "contro trend". Guardate questo video e scoprite se il trader riesce a capire se la distribuzione è simmetrica:

40 40 Un consiglio: se volete andare contro trend in una distribuzione simmetrica usate la tecnica di "Shapiro" discussa nel precedente post per decidere l'entrata. Se il trade contro trend è intrapreso sulla prima deviazione standard al di sotto del VWAP ma si rivela un trade errato (il prezzo continua effetivamente a scendere) allora ci sono due possibilità: 1) reversare il trade e impostare un take profit sulla seconda deviazione standard 2) aspettare e mediare (scale-in) sulla seconda deviazione standard purchè poi il prezzo rimbalzi. Il trader nel primo video si sentiva così sicuro che ha rifiutato l'idea di andare short. Guardate il secondo video e scoprite cosa pensa il trader adesso. Nel secondo video il trader intraprende diversi trade, il primo su un normale "breakout" dal PVP, il secondo un trade contro trend ed il terzo nella direzione del trend dopo un ritracciamento. Gli ultimi due trade dimostrano l'uso della tecnica di "Shapiro" quando la distribuzione è simmetrica. Ovviamente, fare trading su distribuzioni simmetriche può essere difficile come fare trading sui "breakout". La scelta a volte può risultare abbastanza contraddittoria!

41 41 Parte 9 Scalping Se avete compreso fin quì tutti i post, dalle basi del VWAP e le deviazioni standard fino a trade più complessi sui "breakout" e "contro trend" allora siete pronti per entrare nel veloce e furioso mondo dello "scalping". La definizione classica dello scalping è fare trading sui ticks. La mia visione dello scalping è un pò differente; di fatto la mia definizone è più quantitativa e basata sul periodo sul quale calcolo la distribuzione dei volumi, ad esempio: 1) se inizio il calcolo dei volumi all'apertura del mercato e continuo fino alla chiusura, allora quella è una classica giornata di trading non da scalper 2) se imposto la distribuzione dei volumi in ogni momento dopo l'apertura del mercato e la inquadro per periodi brevi allora sto facendo scalping. Fino ad ora avevamo discusso della distribuzione dei volumi da quando apre il mercato, fino a quando chiude. Tuttavia, niente ci impedisce di impostare la distribuzione dei volumi in qualsiasi momento della giornata, lasciarla andare ad esempio per 15 minuti, fare qualche trade in questo breve periodo di tempo e ricominciare. Questo è quello che intendo per scalping. Così facendo faccio riferimento alle statische del mercato per un breve periodo di tempo applicando le tecniche fin quì discusse. Il risultato sarà che farò molti più trade su deviazioni standard molto più piccole. Questo è quello che intendo per: "fare trading sui tick"! Fare scalping richiede entrate, uscite, mediate, reversate, il tutto con un veloce click del mouse con il richio di perdere una buona opportunità. Guardate questo video dove faccio scalping usando un book verticale (DOM - Depth of Market):

42 42 Indicatori su Multicharts Torniamo a Multicharts e vediamo come caricare gli indicatori relativi ai concetti trattati nei post precedenti: PVP, VWAP e deviazioni standard. Prima però impostiamo due grafici come quelli quì sotto dove andremo in seguito ad aggiungere gli indicatori: un grafico ad 1 tick con l'istogramma dei volumi (volume profile) sulla destra (ho premuto ripetutamente i pulsanti "decrease bar spacing" e "compress price scale" per adattare il grafico alla finestra)

43 43 un grafico a due minuti con l'indicatore classico dei volumi in basso (anche quì ho premuto i pulsanti "decrease bar spacing" e "compress price scale") Ora dobbiamo aggiungere una funzionalità extra ai grafici di Multicharts scaricando e installando la libreria ELCollections 1.05 da questo indirizzo: All'interno del file zip troveremo la DLL ELCollections.dll che sposteremo nella cartella principale di Multicharts (C:\Programmi\TS Support\Multicharts\)

44 44 Poi apriamo l'applicazione PowerLanguage e carichiamo l'indicatore ELCollections.ELD dal menù FILE >> IMPORT Ora che abbiampo potenziato Multicharts possiamo passare a caricare gli indicatori che ci interessano per fare trading; il più importante TICKPVPVWAPSD.ELD contiene tutto quello che ci serve e lo potete scaricare da questo indirizzo (salvate con il tasto destro in caso dopo che si fosse aperta la pagina di altervista):

WHS FutureStation. Manuale di avvio rapido

WHS FutureStation. Manuale di avvio rapido WHS FutureStation Manuale di avvio rapido Copyright : Tutti i diritti d autore applicabili a questa guida sono di proprietà esclusiva di WH Selfinvest SA. Sono vietati la riproduzione anche parziale del

Dettagli

Secondo l impostazione della figura precedente a partire dall alto e da sinistra a destra, sono presenti:

Secondo l impostazione della figura precedente a partire dall alto e da sinistra a destra, sono presenti: La Metatrader4 Molti broker hanno scelto di utilizzare la piattaforma Trading Platform Meta Trader 4 che è stata realizzata dalla MetaQuotes Software Corporation, sicuramente una tra le piattaforme più

Dettagli

Presentazione. Manuale guida al Trading Online su Azioni 05/01/2016

Presentazione. Manuale guida al Trading Online su Azioni 05/01/2016 Presentazione Innanzitutto Ti vorrei ringraziare per l attenzione ed il tempo dedicato a questa breve e sintetica guida, che si prefigge lo scopo di fornirti alcune dritte su come poter trovare le informazioni,

Dettagli

Manuale dell utente MetaTrader 4 TraderNovo:

Manuale dell utente MetaTrader 4 TraderNovo: Manuale dell utente MetaTrader 4 TraderNovo: Ecco una foto che mostra la schermata principale della MT4: Menu principale (accesso al menu e alle impostazioni del programma); Barre degli strumenti (accesso

Dettagli

Cosa sono le Butterfly

Cosa sono le Butterfly MAX SEVERI 2 INTRODUZIONE Dopo aver affrontato i primi basilari aspetti del mondo delle opzioni, iniziamo ad andare nel dettaglio con una prima struttura molto semplice, sia da capire che soprattutto da

Dettagli

MetaTrader per iphone. Guida per l utente

MetaTrader per iphone. Guida per l utente MetaTrader per iphone Guida per l utente Contenuto Come ottenere MT4/5 App per iphone and ipad... 3 Come accedere al vostro Conto Esistente oppure creare un nuovo conto Demo... 3 1. Scheda Quote... 4 a.

Dettagli

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI

OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI OPERARE IN BORSA UTILIZZANDO LE MEDIE MOBILI, I CICLI E I CANALI www.previsioniborsa.net di Simone Fanton (trader indipendente) Disclaimer LE PAGINE DI QUESTO REPORT NON COSTITUISCONO SOLLECITAZIONE AL

Dettagli

Visual Trader Realtime

Visual Trader Realtime Visual Trader Realtime Visual Trader, il tradizionale sistema esperto di analisi tecnica, e' stato rinnovato e ristrutturato, per rendere più flessibile, facile e veloce il tuo trading. Tutto nella stessa

Dettagli

MetaTrader 4. Guida di

MetaTrader 4. Guida di MetaTrader 4 Guida di INDICE Download di MetaTrader 4 3 Primo accesso MetaTrader 4 7 Accedere a MetaTrader 4 7 Modifica della lingua 8 Modifica della password 9 Password dimenticata 9 Negoziare con MetaTrader

Dettagli

Manuale Utente. Contents. Your journey, Our technology. 6. Come aggiornare le mappe 6. 1. Introduzione 2. 2. Installazione di Geosat Suite 2

Manuale Utente. Contents. Your journey, Our technology. 6. Come aggiornare le mappe 6. 1. Introduzione 2. 2. Installazione di Geosat Suite 2 Manuale Utente Contents 1. Introduzione 2 2. Installazione di Geosat Suite 2 3. Prima connessione 2 4. Operazioni Base 3 4.1 Come avviare la Suite 3 4.2 Come chiudere la Suite 4 4.3 Come cambiare la lingua

Dettagli

LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX

LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX Titolo LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX Autore Dove Investire Siti internet www.doveinvestire.com Servizi necessari: ADVFN dati in tempo reale gratuiti e indicatori ATTENZIONE: tutti i

Dettagli

www.proiezionidiborsa.com Sunrise Indicator

www.proiezionidiborsa.com Sunrise Indicator Sunrise Indicator Come dalla prima ora di contrattazione estrapolare il Sunrise Point per effettuare operazioni vincenti su Titoli, Indici, Valute e Commodities 2 Titolo Sunrise Indicator Autore www.proiezionidiborsa.com

Dettagli

Migrazione di HRD da un computer ad un altro

Migrazione di HRD da un computer ad un altro HRD : MIGRAZIONE DA UN VECCHIO PC A QUELLO NUOVO By Rick iw1awh Speso la situazione è la seguente : Ho passato diverso tempo a impostare HRD e a personalizzare i comandi verso la radio, le frequenze preferite,

Dettagli

Tu puoi beneficiare di questa cosa, se sai come si muovono i software puoi sfruttarli a tuo, facendo le loro stesse operazioni.

Tu puoi beneficiare di questa cosa, se sai come si muovono i software puoi sfruttarli a tuo, facendo le loro stesse operazioni. L'obiettivo di questo corso è insegnarti il mio metodo di trading intraday, che ti permetterà di avere una rendita mensile per integrare il tuo reddito o addirittura vivere di trading. Puoi raggiungere

Dettagli

COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO

COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO COME INTERPRETARE LO SCHEMA DEI PREZZI DA SEGUIRE SUL GRAFICO Questi sono i prezzi più importanti elaborati quotidianamente dal sistema. Ho fatto in modo di "isolarli", dividendoli in 3 settori. Si accede

Dettagli

MetaTrader 4 Builder

MetaTrader 4 Builder X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A. MetaTrader 4 Builder Tutorial 2010-08-05 1/24 Indice Installazione...3 Notifica Legale...8 Impostazioni iniziali/preferenze...8 Lingua...9 Cartella piattaforma...9 Problemi

Dettagli

Guida alla piattaforma AVA Metatrader 4

Guida alla piattaforma AVA Metatrader 4 Guida alla piattaforma AVA Metatrader 4 Guida alla piattaforma MetaTrader 4 AVA MT4 REAL http://www.avatrade.it/join-ava/real-account?tradingplatform=2&dealtype=1&mtsrv=mt2&tag=55163&tag2=~profile_default

Dettagli

DAX Future Analisi per il giorno

DAX Future Analisi per il giorno MONEY MANAGEMENT N. di punti/tick di STOP in base al time frame operativo - n. 1 contratto Capitale base 10.000 Perdita max a operazione 100 1 minuto : 3 punti 4 ore : 46 punti N. TICK CORRISPONDENTI Numero

Dettagli

STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY

STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY STRATEGIA DI TRADING SUL CROSS EUR-JPY INFORMAZIONI Strategia basata sul semplice utilizzo di due medie mobili esponenziali che useremo solamente per entrare in direzione del trend. Utilizzeremo due grafici

Dettagli

DM-Learning MOO. Manuale del Docente

DM-Learning MOO. Manuale del Docente DM-Learning MOO Manuale del Docente DM-Learning MOO è un ambiente virtuale di supporto alle attività didattiche svolte in presenza, ed è gestita da DidatticaMente.net per l I.T.I.S. Zuccante di Venezia

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

www.sapienzafinanziaria.com la formazione finanziaria è il miglior investimento per il tuo domani

www.sapienzafinanziaria.com la formazione finanziaria è il miglior investimento per il tuo domani www.sapienzafinanziaria.com la formazione finanziaria è il miglior investimento per il tuo domani Coaching 1 Edizione marzo / luglio 2015 Istruzioni EA WIZARD Una strategia base www.sapienzafinanziaria.com

Dettagli

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti GIOVANNI CALABRESE Sito E-learning Istituto Tridente Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti Sommario 1. COS È MOODLE... 1 1.1 Requisiti necessari...1 1.2 Configurazione del browser...1 Impostazione

Dettagli

Manuale del Docente. fadanep è una piattaforma di supporto all'attività formativa, di aggiornamento e della comunità di pratica

Manuale del Docente. fadanep è una piattaforma di supporto all'attività formativa, di aggiornamento e della comunità di pratica Manuale del Docente fadanep è una piattaforma di supporto all'attività formativa, di aggiornamento e della comunità di pratica promossa da ANEP Associazione Nazionale Educatori Professionali o in collaborazione

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX

SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX SEGNALI GLOBALI SU VALUTE FOREX In questo file so riepilogati : venerdì 5 vembre 2010 PAG. 2 e 3 : SEGNALI DI PREZZO SEMPLICI (senza indicazioni di stop e profit) long - short su base giornaliera, di CICLO

Dettagli

Webaccessibile.org La risorsa italiana di IWA dedicata all'accessibilita' del Web http://www.webaccessibile.org

Webaccessibile.org La risorsa italiana di IWA dedicata all'accessibilita' del Web http://www.webaccessibile.org Jaws: come personalizzarlo - Parte 2 Pubblicato da Roberto Castaldo il giorno 20 settembre 2006 Articolo di Nunziante Esposito Il menu successivo a quelli visti la volta scorsa, e quello delle utility.

Dettagli

Ultr@ VNC: Guida (parte 1)

Ultr@ VNC: Guida (parte 1) Ultr@ VNC: Guida (parte 1) Vi presento la guida in italiano per l installazione e l utilizzo di Ultra VNC :http://ultravnc.sourceforge.net. Le potenzialità del programma ve le abbiamo già presentate :http://www.femetal.it/9/ultravncrecensione,

Dettagli

V 1.00b. by ReBunk. per suggerimenti e critiche mi trovate nell hub locarno.no-ip.org. Guida di base IDC ++1.072

V 1.00b. by ReBunk. per suggerimenti e critiche mi trovate nell hub locarno.no-ip.org. Guida di base IDC ++1.072 V 1.00b by ReBunk per suggerimenti e critiche mi trovate nell hub locarno.no-ip.org Guida di base IDC ++1.072 Thanks To SicKb0y (autore del idc++) staff (per sopportarmi tutti i giorni) Versione definitiva

Dettagli

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente 1 MetaTrader 4/5 per Android Guida per l utente 2 Contenuto Come ottenere il MT4/5 App per Android... 3 Come accedere al vostro Conto Esistente oppure creare un nuovo conto Demo... 3 1. Scheda Quotes...

Dettagli

Fogli elettronici, dati e statistiche con LibreOffice 4.1. materiale didattico sul corso Calc avanzato a cura di Sonia Montegiove.

Fogli elettronici, dati e statistiche con LibreOffice 4.1. materiale didattico sul corso Calc avanzato a cura di Sonia Montegiove. Foto di Federica Testani, Flickr Fogli elettronici, dati e statistiche con LibreOffice 4.1 materiale didattico sul corso Calc avanzato a cura di Sonia Montegiove 1 di 24 Gestire i dati con Calc Strutturare

Dettagli

POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria MECCANICA Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA

POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria MECCANICA Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA POLITECNICO DI BARI Corso di Laurea in Ingegneria MECCANICA Corso di FONDAMENTI DI INFORMATICA ACCESSO ALL AMBIENTE DI PROGRAMMAZIONE Microsoft Visual C++ è sufficiente cliccare sul pulsante di Windows,

Dettagli

UTILIZZO REGISTRO ELETTRONICO

UTILIZZO REGISTRO ELETTRONICO UTILIZZO REGISTRO ELETTRONICO 1. Aprire la cartella FileZillaPortable e cliccare due volte con il tasto destro sull'icona rossa 2. Si aprirà questa maschera: 3. Ora dovete effettuare la connessione al

Dettagli

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DELLO STUDENTE

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DELLO STUDENTE CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DELLO STUDENTE Sommario 1. Introduzione... 3 2. Registrazione... 3 3. Accesso alla piattaforma (login)... 4 4. Uscita dalla piattaforma (logout)... 5 5. Iscriversi a

Dettagli

INDICE. Introduzione. Viste. Durata: selezionare il numero di barre visibili. Funzioni di disegno. Descrizione dei tasti della barra degli strumenti

INDICE. Introduzione. Viste. Durata: selezionare il numero di barre visibili. Funzioni di disegno. Descrizione dei tasti della barra degli strumenti INDICE Introduzione Viste Durata: selezionare il numero di barre visibili Funzioni di disegno Descrizione dei tasti della barra degli strumenti Modo Cursore (Predefinito)...5 Zoom ad un determinato periodo

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DI UN'ACTIVITY

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DI UN'ACTIVITY GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DI UN'ACTIVITY by Pikkio Ho deciso di realizzare questa piccola guida per spiegare a tutti quelli che si avvicinano per la prima volta a Train Simulator come si fa a realizzare

Dettagli

WHS opzioni FX. La guida per iniziare con le opzioni FX. Predire il trend dei mercati valutari e coprire le posizioni con le opzioni FX.

WHS opzioni FX. La guida per iniziare con le opzioni FX. Predire il trend dei mercati valutari e coprire le posizioni con le opzioni FX. La guida per iniziare con le opzioni FX WHS opzioni FX Predire il trend dei mercati valutari e coprire le posizioni con le opzioni FX. Affina il tuo stile di trading e la visione dei mercati. Impara ad

Dettagli

Alessandro Aldrovandi. Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION

Alessandro Aldrovandi. Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION Alessandro Aldrovandi Il trading sul Forex con l indicatore TICK DISTRIBUTION Una teoria dei volumi anche per le valute Grazie all osservazione dei contratti futures sulle valute è possibile ampliare la

Dettagli

Inizio attività / termine attività

Inizio attività / termine attività Inserire Cognome e Nome Non è necessario un Codice amministrativo Usare il Cognome come Nome utente Inserire una password e ripeterla al rigo sotto Potrebbe essere utile inserire il proprio indirizzo mail

Dettagli

Guida all utilizzo del CMS Drupal e alla gestione dei contenuti

Guida all utilizzo del CMS Drupal e alla gestione dei contenuti Guida all utilizzo del CMS Drupal e alla gestione dei contenuti 1. Come accedere al CMS di Drupal Per accedere al sistema di gestione dei contenuti, occorre digitare l indirizzo del sito da aggiornare

Dettagli

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 ARGO DOC ARGO DOC è un sistema per la gestione documentale in formato elettronico che consente di conservare i propri documenti su un server Web accessibile via internet. Ciò significa che i documenti

Dettagli

DUAL BOOT WINDOWS-LINUX.

DUAL BOOT WINDOWS-LINUX. DUAL BOOT WINDOWS-LINUX. Realizzato da Jona Lelmi Nickname PyLinx Iniziato il giorno 5 Luglio 2010 - terminato il giorno 8 Luglio 2010 email autore: jona.jona@ymail.com Canale Youtube http://www.youtube.com/user/pylinx

Dettagli

Scuola 8.0. Lavagna interattiva e software Open Source

Scuola 8.0. Lavagna interattiva e software Open Source Scuola 8.0 Lavagna interattiva e software Open Source Intervento di Emiliano Pancaldi INTRODUZIONE Queste slides (diapositive) hanno lo scopo di richiamare alla memoria le diverse informazioni che vi ho

Dettagli

www.previsioniborsa.net COME SI ENTRA IN POSIZIONE

www.previsioniborsa.net COME SI ENTRA IN POSIZIONE www.previsioniborsa.net 5 lezione sul METODO CICLICO COME SI ENTRA IN POSIZIONE Ci sono molti modi per entrare in posizione in un mercato (future) o un titolo, ma noi dobbiamo trovare un sistema che sia

Dettagli

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CICLICO FS- BORSA ATTENZIONE: ATTENDI QUALCHE SECONDO PER IL CORRETTO CARICAMENTO DEL MANUALE APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CHE UTILIZZO PER LE MIE ANALISI - 1 - www.fsborsa.com NOTE SUL

Dettagli

LA TRADER'S TRICK. Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader.

LA TRADER'S TRICK. Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader. LA TRADER'S TRICK Lo scopo della entrata Trader s Trick (TTE) è di permetterci di iniziare un trade prima dell entrata di altri trader. Siamo realistici. Il trading è un business in cui chi ha più conoscenza

Dettagli

www.associazioni.milano.it - Il sito dedicato alle associazioni no-profit di Milano e provincia

www.associazioni.milano.it - Il sito dedicato alle associazioni no-profit di Milano e provincia Pubblicare le pagine via FTP Per pubblicare le pagine web della vostra Associazione sullo spazio all'indirizzo: http://www.associazioni.milano.it/nome occorrono i parametri sotto elencati, comunicati via

Dettagli

Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading

Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading Webinar e Manuale Operativo Tecnica di Trading Intraday guida passo passo per operare su time frame H1 e 5/15/30 min v.1.2 29 Novembre 2011 19:30 Premessa Per fare trading ci vuole la giusta mentalità

Dettagli

Manuale di Outlook Express

Manuale di Outlook Express 1. Introduzione 2. Aprire Outlook Express 3. L'account 4. Spedire un messaggio 5. Opzione invia ricevi 6. La rubrica 7. Aggiungere contatto alla rubrica 8. Consultare la rubrica 9. Le cartelle 10. Come

Dettagli

MANUALE MONEY MANAGEMENT

MANUALE MONEY MANAGEMENT 1 MANUALE MONEY MANAGEMENT BY SNIPERTRADING 2 Disclaimer Le opinioni qui espresse sono quelle dell autore e non sono da intendersi come un offerta o una sollecitazione alla vendita o all acquisto di strumenti

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Guida alla Personalizzazione

Guida alla Personalizzazione Guida alla Personalizzazione Gennaio 2013 2013 UBUNTU 12.04.1 LTS CLASSIC REMIX 32BIT 64BIT PERSONALIZZAZIONI PAG. 1 DI 14 Indice Guida alla Personalizzazione... 3 1 Introduzione... 3 2 Login come accedere...

Dettagli

I manuali completi delle procedure sono presenti nel pannello principale dei Fiscali Web 2011 nella cartella Documenti > Manuali di utilizzo

I manuali completi delle procedure sono presenti nel pannello principale dei Fiscali Web 2011 nella cartella Documenti > Manuali di utilizzo Roma lì 01/04/2011 Fiscali Web 2011 - Istruzioni per l installazione Requisiti 1. Personal computer con sistema operativo Windows e una connessione Internet; 2. Browser Internet Google Chrome; 3. Adobe

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

GUIDA for SpeedFan. www.come123.altervista.org

GUIDA for SpeedFan. www.come123.altervista.org GUIDA for SpeedFan www.come123.altervista.org INDICE INTRODUZIONE PAGINA INIZIALE MENU DI CONFIGURAZIONE o Temperature o Ventole o Voltaggi o Velocità o Fan control o Opzioni o Log o Avanzate o Eventi

Dettagli

Manuale Operativo Risk Manager

Manuale Operativo Risk Manager Manuale Operativo Risk Manager Principali Caratteristiche Il Tool Risk Manager, nasce per l esigenza di assistere il trader, in tutto il processo che regola la gestione del proprio capitale ed operatività.

Dettagli

Office 2007 Lezione 02. Le operazioni più

Office 2007 Lezione 02. Le operazioni più Le operazioni più comuni Le operazioni più comuni Personalizzare l interfaccia Creare un nuovo file Ieri ci siamo occupati di descrivere l interfaccia del nuovo Office, ma non abbiamo ancora spiegato come

Dettagli

Strategie. Gap Trading efficace sui mercati valutari TRADARE CON PRECISIONE FOLLE

Strategie. Gap Trading efficace sui mercati valutari TRADARE CON PRECISIONE FOLLE Strategie Gap Trading efficace sui mercati valutari TRADARE CON PRECISIONE FOLLE Ci sono molti gap trader professionali nei mercati finanziari. Anche se sono già stati scritti molti articoli sul gap trading,

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Manuale di SmartLines

Manuale di SmartLines Manuale di SmartLines E-mail: italiandesk@activtrades.com Live Chat: www.activtrades.it Telefono: +39-02-92958617 Fax: +44 (0)207 680 7301 1 Panoramica Utilizza le Trendline nei grafici per usufruire di

Dettagli

OUTLOOK EXPRESS CORSO AVANZATO

OUTLOOK EXPRESS CORSO AVANZATO Pagina 1 di 9 OUTLOOK EXPRESS CORSO AVANZATO Prima di tutto non fatevi spaventare dalla parola avanzato, non c è nulla di complicato in express e in ogni caso vedremo solo le cose più importanti. Le cose

Dettagli

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni > P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni Guida rapida all utilizzo del software (rev. 1.4 - lunedì 29 ottobre 2012) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE DATI

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

DOCUMENTO ESPLICATIVO

DOCUMENTO ESPLICATIVO DOCUMENTO ESPLICATIVO Modificare il proprio sito con Web designer Digitate il vostro username e password e compariranno tre tasti: AREA RISERVATA, WEB DESIGNER e LOGOUT Cliccate sul tasto WEB DESIGNER

Dettagli

N.B. sono disponibili anche i tasti: X1... X9: lettera + 1... 9 tick, se è d'acquisto, denaro - 1... 9 tick, se l'ordine è di vendita Y1...

N.B. sono disponibili anche i tasti: X1... X9: lettera + 1... 9 tick, se è d'acquisto, denaro - 1... 9 tick, se l'ordine è di vendita Y1... IL TRADING CON VISUAL TRADER Grazie a un accordo tra Trader Link e directa da maggio 2002 i clienti directa possono operare in borsa con Visual Trader. Sono qui illustrate le principali funzionalità di

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Sommario Uso del computer e gestione dei file... 3 Sistema Operativo Windows... 3 Avvio di Windows... 3 Desktop... 3 Il mouse... 4 Spostare le icone... 4 Barra delle

Dettagli

COME INIZIARE A USARE L'IPAD

COME INIZIARE A USARE L'IPAD COME INIZIARE A USARE L'IPAD Se avete l'ipad, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. PREPARAZIONE CON ITUNES: Come primo passo scaricate

Dettagli

Come Creare Un Nuovo Articolo Con WordPress. Ebook - Gratuito

Come Creare Un Nuovo Articolo Con WordPress. Ebook - Gratuito Come Creare Un Nuovo Articolo Con WordPress Ebook - Gratuito 1 Indice Come Creare Un Nuovo Articolo Con Wordpress 1. Accedi al pannello di controllo del sito... 3 2. La Bacheca di Wordpress... 4 3. Il

Dettagli

Mini-Guida all'uso del sito del Comune di Albaredo d'adige Redatto in data 14/04/2010

Mini-Guida all'uso del sito del Comune di Albaredo d'adige Redatto in data 14/04/2010 Mini-Guida all'uso del sito del Comune di Albaredo d'adige Redatto in data 14/04/2010 Sommario: Introduzione, principi generali pag.1 1. L'accesso all'area Riservata pag.2 2. Lista Utenti autorizzati ad

Dettagli

INSTALLAZIONE JOOMLA SU SPAZIO WEB FREE ALTERVISTA

INSTALLAZIONE JOOMLA SU SPAZIO WEB FREE ALTERVISTA INSTALLAZIONE JOOMLA SU SPAZIO WEB FREE ALTERVISTA Questa vuole essere una breve tutorial su come installare Joomla su uno spazio Web gratuito, in particolare faremo riferimento ai sottodomini gratuitamente

Dettagli

SMARTBOARD. Cosa si può fare con una smartboard?

SMARTBOARD. Cosa si può fare con una smartboard? SMARTBOARD Cosa si può fare con una smartboard? si può scrivere come si farebbe su una lavagna, con il vantaggio di poter poi salvare quanto scritto; si può andare ad interagire con una presentazione PowerPoint

Dettagli

INSERIMENTO DI IMMAGINI,DOCUMENTI,SFONDI E OGGETTI FLASH

INSERIMENTO DI IMMAGINI,DOCUMENTI,SFONDI E OGGETTI FLASH INSERIMENTO DI IMMAGINI,DOCUMENTI,SFONDI E OGGETTI FLASH IMPOSTAZIONE DI UNA IMMAGINE ALL INTERNO DI UNA PAGINA WEB: In questo capitolo è spiegata la procedura di inserimento e modifica di una immagine

Dettagli

HORIZON SQL MENU' FILE

HORIZON SQL MENU' FILE 1-1/9 HORIZON SQL MENU' FILE 1 MENU' FILE... 1-2 Considerazioni generali... 1-2 Funzioni sui file... 1-2 Apri... 1-3 Nuovo... 1-3 Chiudi... 1-4 Password sul file... 1-5 Impostazioni... 1-5 Configurazione

Dettagli

Procedura di installazione e configurazione per l'applicazione. SchedeCet

Procedura di installazione e configurazione per l'applicazione. SchedeCet Procedura di installazione e configurazione per l'applicazione SchedeCet usata per l'immissione delle schede utenti dei Centri Ascolto Caritas della Toscana. Questo documento è destinato agli operatori

Dettagli

Come ottimizzare VPS e MT4 per Trading Realtime Come impostare il VPS

Come ottimizzare VPS e MT4 per Trading Realtime Come impostare il VPS Come ottimizzare VPS e MT4 per Trading Realtime Come impostare il VPS Le modalità di accesso ad un servizio VPS e ad al suo sistema operativo possono variare da servizio a servizio. Ci sono alcuni ritocchi

Dettagli

L ambiente grafico (GNOME o KDE)

L ambiente grafico (GNOME o KDE) L ambiente grafico (GNOME o KDE) Abbiamo già speso alcune parole in merito alla differenza tra gestori di finestre (o window managers) e gestori di desktop, ma in questa lezione impareremo alcuni concetti

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

Nuova Piattaforma di Trading. IQ Option 4.0. ForzaForex.it. www.forzaforex.it. Nuova Piattaforma IQ Option 4.0

Nuova Piattaforma di Trading. IQ Option 4.0. ForzaForex.it. www.forzaforex.it. Nuova Piattaforma IQ Option 4.0 ForzaForex.it Nuova Piattaforma di Trading IQ Option 4.0 Giancarlo e Roberto Griscenko Gennaio 2016 1 Argomenti Introduzione...4 Prime Impressioni...5 Grafici Innovativi...5 Interfaccia più facile da usare...6

Dettagli

Scuola in ospedale e istruzione domiciliare Percorso formativo per Dirigenti Scolastici e Docenti

Scuola in ospedale e istruzione domiciliare Percorso formativo per Dirigenti Scolastici e Docenti Per accedere a Mindomo, digitare nella barra degli indirizzi: www.mindomo.com Quindi cliccare su Registrati n alto a destra Apparirà la finestra di registrazione a Mindomo: Inserire, Nome, Cognome e indirizzo

Dettagli

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE

CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE CLAROLINE DIDATTICA ONLINE MANUALE DEL DOCENTE Sommario 1. Introduzione... 3 2. Registrazione... 3 3. Accesso alla piattaforma (login)... 4 4. Uscita dalla piattaforma (logout)... 5 5. Creazione di un

Dettagli

Gestire le PEC MANUALE OPERATIVO. Versione 1

Gestire le PEC MANUALE OPERATIVO. Versione 1 Gestire le PEC MANUALE OPERATIVO Versione 1 Marzo 2014 1 INDICE GENERALE 1.0 Panoramica della sequenza dei lavori... 3 2.0 Spiegazione dei pulsanti operativi della pagina iniziale (cruscotto)... 8 3.0

Dettagli

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures Manuale operativo Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. MERCATO REGOLAMENTATO DEI FUTURES O FOREX? Vediamo qual è la differenza tra questi due mercati e soprattutto

Dettagli

MODULE 4 BASIC IT SKILLS

MODULE 4 BASIC IT SKILLS MODULE 4 BASIC IT SKILLS Nel modulo 4 abbiamo preparato una guida per le competenze informatiche di base che condurrà passo dopo passo i principianti che vogliono imparare a usare Word e Internet o da

Dettagli

Registrazione. Scelta del nome

Registrazione. Scelta del nome Introduzione Altervista (www.altervista.org) mette a disposizione le più moderne tecnologie web 2.0 per creare un proprio sito web. In questo tutorial vogliamo guidarvi nella registrazione al sito e nella

Dettagli

A D D. A d v a n c e d D a t a D o w n l o a d. software

A D D. A d v a n c e d D a t a D o w n l o a d. software A D D A d v a n c e d D a t a D o w n l o a d software 1 INFORMAZIONI GENERALI Add è un software creato per la gestione dei dati di borsa dei più importanti mercati del mondo. Scarica gratuitamente tali

Dettagli

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di Guida per l utente Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it FotoMax editor è il software gratuito di Indice Contenuti Introduzione... pag. 1 Copyright e contenuti... 2 Privacy... 2 Download

Dettagli

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante)

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) Access - Lezione 02 Basi di dati Parte seconda (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) 1.0 Operazioni di base 1.1 Impostare e pianificare un

Dettagli

Guida per la registrazione alla piattaforma di Gestione dei Corsi per il Consulente Tecnico Telematico

Guida per la registrazione alla piattaforma di Gestione dei Corsi per il Consulente Tecnico Telematico Guida per la registrazione alla piattaforma di Gestione dei Corsi per il Consulente Tecnico Telematico Maribel Maini Indi ndice ce: Procedura di registrazione alla piattaforma e di creazione del proprio

Dettagli

GUIDA AL PRIMO ACCESSO A POLISWEB Revisione gennaio 2010

GUIDA AL PRIMO ACCESSO A POLISWEB Revisione gennaio 2010 Revisione gennaio 2010 Polisweb è un sistema che permette all avvocato di collegarsi ai registri di cancelleria di tutti i Tribunali di merito abilitati al servizio e vedere lo stato delle proprie pratiche

Dettagli

WHS FutureStation - Guida LiveStatistics

WHS FutureStation - Guida LiveStatistics WHS FutureStation - Guida LiveStatistics LiveStatistics è un modulo in abbonamento per la piattaforma WHS FutureStation. Lo scopo di questa guida è quella di far apprezzare al lettore le incredibili possibilità

Dettagli

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo VIRTUAL MAIL Guida rapida di utilizzo Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SERVIZIO... 4 Requisiti di sistema... 4 3. PROFILO... 5 Menu Principale... 5 Pagina Iniziale... 5 Dati Personali... 6 4.

Dettagli

GUIDA AL CHART TRADING

GUIDA AL CHART TRADING GUIDA AL CHART TRADING 1. Il Chart Trading Webank offre ai propri clienti la possibilità di immettere, modificare e cancellare sia ordini normali che ordini condizionati con un semplice click dal grafico,

Dettagli

Moodle per docenti. Indice:

Moodle per docenti. Indice: Abc Moodle per docenti Indice: 1. 2. 3. 4. ACCEDERE ALL INTERNO DELLA PIATTAFORMA MOODLE. pag 1 INSERIRE UN FILE (es. Piano di lavoro e Programmi finali)... pag 4 ORGANIZZARE UN CORSO DISCIPLINARE (inserire

Dettagli

Manuale per l operatività in DMA con la nostra piattaforma di trading online

Manuale per l operatività in DMA con la nostra piattaforma di trading online Manuale per l operatività in DMA con la nostra piattaforma di trading online Indice 1. Introduzione all operatività in DMA con IG Trade 02 - Che cos è il DMA? 02 - Perché operare in DMA 02 2. Iniziare

Dettagli

L uso del software Excel per la costruzione di un documento ipertestuale con giochi per la verifica.

L uso del software Excel per la costruzione di un documento ipertestuale con giochi per la verifica. L uso del software Excel per la costruzione di un documento ipertestuale con giochi per la verifica. Il lavoro si presenta piuttosto lungo, ma per brevità noi indicheremo come creare la pagina iniziale,

Dettagli

Associazione Culturale Il Cerchio Sciamanico

Associazione Culturale Il Cerchio Sciamanico FORUM DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE IL CERCHIO SCIAMANICO Linee Guida per la Registrazione Premessa importante Data la natura e la confidenzialità degli argomenti trattati questo forum NON E PUBBLICO ma

Dettagli

STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti

STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti Studium.UniCT Tutorial Studenti v. 6 06/03/2014 Pagina 1 Sommario 1. COS È STUDIUM.UniCT... 3 2. COME ACCEDERE A STUDIUM.UniCT... 3 3. COME PERSONALIZZARE IL PROFILO...

Dettagli

Creazione Account PEC puntozeri su Outlook Express

Creazione Account PEC puntozeri su Outlook Express Creazione Account PEC puntozeri su Outlook Express In questa guida viene spiegato come creare un account di posta elettronica certificata per gli utenti che hanno acquistato il servizio offerto da puntozeri.it

Dettagli

Quando lanciamo il programma, ci si presenterà la maschera iniziale dove decideremo cosa vogliamo fare.

Quando lanciamo il programma, ci si presenterà la maschera iniziale dove decideremo cosa vogliamo fare. SOFTWARE CELTX Con questo tutorial cercheremo di capire, e sfruttare, le potenzialità del software CELTX, il software free per la scrittura delle sceneggiature. Intanto diciamo che non è solo un software

Dettagli

Quando comprare o vendere?

Quando comprare o vendere? 1 Quando comprare o vendere? L essenza di investire in contratti per differenza (CFD) è trarre profitto dalla differenza tra il tasso iniziale della transazione finanziaria e il tasso di cambio al momento

Dettagli