BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK. testo e regia. con. musiche. scenografie. disegno luci. collaborazione allestimento. tecnico luci/suono.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK. testo e regia. con. musiche. scenografie. disegno luci. collaborazione allestimento. tecnico luci/suono."

Transcript

1 BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK testo e regia Dino Arru con Dino e Raffaele Arru musiche Bruno Pochettino scenografie Raffaele Arru disegno luci Marco Zicca collaborazione allestimento Stefano Dell Accio tecnico luci/suono Martina Ravelli P e r qu a l s i a s i tip o di utili z z o e di ripr o d u z i o n e dell e sc h e d e, è se m p r e ne c e s s a r i o citar e la font e: a cur a d el Pr o g e t t o Te a t r o R a g a z z i e Gi o v a n i Pi e m o n t e.

2 La trama L a v v e n t u r a di B o m b o l o è qu e ll a dell a sc o p e r t a del m o n d o, di qu e l m o n d o ch e as p e t t a og n i ba m b i n o fuori dall a su a sta n z a, dall a su a ca s a, dal pal a z z o, ap p e n a las c i a t a la m a n o del pro p r i o ge n it o r e. E di qu e l m o n d o ch e og n i pic c o l o indi v i d u o sc o p r e pia n o pia n o de n t r o di sé, ta n t o va s t o qu a n t o qu ell o ch e si ve d e fuo ri dall a fine s t r a. Il sol e lo ab b a g l i a, la nott e lo av v o l g e, la nu v o l a lo ba g n a, la ba m b i n a ch e inc o n t r a lo e m o z i o n a, il m o n d o est e r n o è a port a t a dell e su e m a n i e dell e su e ga m b e, è ne c e s s a r i o os a r e, sp e ri m e n t a r e, an c h e fallir e per cre s c e r e. La sto ri a di B o m b o l o è qu e ll a di un ba m b i n o/ p u p a z z o co s t r u i t o da qu e ll o st e s s o ani m a t o r e ch e lo m u o v e, a vist a, sull a sc e n a. A n z i è l'ani m a t o r e ch e lo ac c o m p a g n a co n dis c r e z i o n e, qu a s i lo prot e g g e se n z a tro p p o ap p a r i r e, nel dip a n a r s i dell a vic e n d a. U n a sto ri a inizi a t i c a, po e ti c a e deli c a t a.

3 Le tematiche principali Lo sp e tt a c o l o tratt a dell a sc o p e r t a di sé cui si ispir a, no n inte n d e for ni r e ris p o s t e seri e l int e r e s s e del ba m b i n o e su s c i t a r n e il im m a g i n a z i o n e, ris p o n d e n d o alle su e esi g e n z e co m p r e n s i o n e. e del m o n d o ch e ci circ o n d a. C o m e il libr o a sui fen o m e n i nat u r a l i: vu o l e inv e c e sti m o l a r e div e r ti m e n t o m e s c o l a n d o os s e r v a z i o n e e est e ti c h e, ten e n d o s i se m p r e al su o liv ell o di La struttura dello spettacolo Scen a 1. Na s cit a di Bombolo La sc e n a ra p p r e s e n t a un cortil e di un pal a z z o, di un a città. E nott e, le fin e s t r e dell e ca s e so n o illu m i n a t e. Via via la nott e las c i a sp a z i o al gi o r n o, le luci si sp e n g o n o, tutt o è più visi bil e. P a s s a n o aer e i e aut o m o b i l i, pa s s a an c h e un a lu m a c h i n a, da un pe n d i o sciv o l a n o tre pall e col o r a t e. A p p a r e un uo m o ver o : è un att o r e, un ani m a t o r e, un fale g n a m e? E Din o! I ba m b i n i tra il pu b b l i c o si inc u ri o s i s c o n o. Lui pr e n d e le tre pall e col o r a t e e inizi a ad as s e m b l a r l e, m a il ris u lt a t o no n lo so d d i s f a... allor a es c e di sc e n a co n le tre pall e. Fu o r i sc e n a si se n t o n o ru m o r i di fale g n a m e r i a, an c h e es a g e r a t i, si intr a v e d o n o an c h e le sci n t ill e di un a m o l a; all i m p r o v v i s o Di n o ritor n a in sc e n a e or a nell e m a n i re g g e un pu p a z z o gr a s s o t t e l l o, co s t r u i t o pro p r i o coll e g a n d o le tre pall e inizi ali, dot a t o di bra c c i a, ga m b e e di un o sg u a r d o stu p i t o. E c c o B o m b o l o! Scen a 2. Bombolo affronta le prime difficoltà B o m b o l o no n sa ca m m i n a r e, è pro p r i o qu e ll a n i m a t o r e ch e l ha co s t r u i t o ch e lo ai ut a a m u o v e r e i pri m i pa s s i nel cortil e. N o n è facil e reg g e r s i in pie d i, l eq u ili b r i o è inst a b i l e, il cor p o va c ill a, m a i pri m i pa s s i so n o ent u s i a s m a n t i, B o m b o l o ha vint o la su a sc o m m e s s a, ce l ha fatt a, vie n e pre m i a t o co n un re g a l o : un pai o di patti ni a rot ell e! Q u e l l e q u i li b r i o difficil m e n t e ra g g i u n t o è or a m e s s o a dur a pro v a, B o m b o l o ca d e, si rial z a, ca p i t o m b o l a, sb a tt e co n t r o gli spi g o li dell e ca s e, m a poi an c h e qu e s t a diffic o l t à è su p e r a t a, B o m b o l o si div e r t e a corr e r e sui su oi patti n i finc h é... im p r o v v i s a m e n t e finis c e in un to m b i n o ap e r t o. Scen a 3. Bombolo supera la paura (con un piccolo aiuto ) N e l to m b i n o B o m b o l o è terr o r i z z a t o da cig o lii e ru m o r i so s p e t t i, infa s ti d i t o da ra g n i e ra g n a t e l e, su g g e s t i o n a t o da o m b r e e ba g li o r i. Into r n o a sé im m a g i n a m o s t r i gig a n t e s c h i. A n n a s p a n d o tent o n i nell a fioc a luc e B o m b o l o intr a v e d e un a fun e ch e pe n z o l a dall alt o, vi si ag g r a p p a e ris al e alle luc e: un a talp a be n e f i c a l ha aiut a t o a tor n a r e in su p e r f i c i e

4 Scen a 4. Il giorno B o m b o l o si è ap p e n a ripr e s o dall o sp a v e n t o ; in ciel o sor g e un sol e spl e n d e n t e. U n ra g g i o ac c e c a n t e col pi s c e gli oc c h i di B o m b o l o, Din o si affr e tt a ad info r c a r e gli oc c h i a l i da sol e e ne po r g e un pai o an c h e a bo m b o l o. I du e rim a n g o n o ad ab b r o n z a r s i per alc u n i se c o n d i sorri d e n d o ser e n i. D a di et r o i pal a z z i so p r a g g i u n g e un gr a n nu v o l o n e ch e os c u r a il sol e e br o n t o l a n d o sc a ri c a un a pio g g i a circ o s c r i t t a nell a zo n a do v e so s t a B o m b o l o. Di n o apr e un o m b r e l l i n o e lo pr ot e g g e, m a B o m b o l o no n si fa co n t r a r i a r e, trov a su bit o il m o d o di div e r tir s i an c h e co n la pio g g i a : pu ò salt a r e nell e po z z a n g h e r e! Scen a 5. La notte C a l a la ser a. Le fine s t r e dei pal a z z i si illu m i n a n o. Din o ac c e n d e un a tor ci a. S p u n t a an c h e la lun a. Le lun g h e o m b r e dell a nott e va g a n o tra i pal a z z i, furti v e. O c c h i fluo r e s c e n t i, os s e r v a n o, co m p a r e un gatt o, B o m b o l o av a n z a gu a r d i n g o rip a r a n d o s i dietr o Din o, m a fa pre s t o a mi c i z i a; co m p a r e an c h e un top o, ch e il gatt o m e t t e pr e s t o in fu g a. Scen a 6. L alternarsi notte/giorno Di n o ac c e n d e il sol e co n un gra n fia m m i f e r o. Il sol e si illu m i n a lent a m e n t e diff o n d e n d o la luc e e sc a c c i a n d o la nott e. D al terr e n o sp u n t a un gra n bel fior e: un gira s o l e, ch e è pi ù alt o di B o m b o l o. Il pu p a z z o lo a m m i r a e lo ac c a r e z z a, poi soll e v a n d o s i sull a pu n t a dei pie d i, lo an n u s a. D a ll a co r o ll a bal z a fuo ri un a ve s p a. B o m b o l o si sp a v e n t a e ca d e a terr a co n un gr a n ca p i t o m b o l o. Scen a 7. L innamora mento D a di etr o l an g o l o di un pal a z z o un a bi m b a os s e r v a la sc e n a im m o b i l e e sile n z i o s a. B o m b o l o la ve d e, cer c a un m o d o per fars e l a a mi c a, co gli e un fior e e corr e felic e ve r s o la bi m b a. Lei, s m o r f i o s a, si volt a e si allo n t a n a sc o m p a r e n d o oltr e i pal a z z i. Scen a 8. L oggetto trans azionale B o m b o l o è affr a n t o, si sie d e a terr a e inizi a a pia g n u c o l a r e. U n a m a n o ge n t il e (la m a m m a?) gli lan c i a un ors a c c h i o t t o di pel u c h e. B o m b o l o pri m a lo pre n d e per un a pall a e lo fa vol a r e co n un calc i o, poi lo os s e r v a m e g l i o, lo ac c a r e z z a e lo pr e n d e co n sé. B o m b o l o gira n d o su se ste s s o os s e r v a i pal a z z i e il cortil e, qui n d i infor c a l ors a c c h i o t t o co m e un o zai n e t t o, ed è pr o n t o per us c i r e dal cortil e. Scen a 9. Bombolo cres ce Si ve d e B o m b o l o allo n t a n a r s i dal cortil e dei su o i pri m i gio c h i: inc o n t r a an c h e un altr o ba m b i n o co m e lui, ch e lo ac c o m p a g n e r à per un po. D o v r à infin e attr a v e r s a r e un fitto bo s c o do v e inc o n t r a farf all e belli s s i m e, uc c e l li vari o p i n t i, m a an c h e un lup o da cui si tien e a dist a n z a. Pr o s e g u e n d o il via g g i o, B o m b o l o attr a v e r s a pa e s i e citt à, gu a d a fiu m i e sc a l a monta g n e. Or a i su o i sp o s t a m e n t i si fan n o più vel o c i, B o m b o l o infor c a un a bicic l e t t a, ora è se m p r e pi ù lont a n o...

5 Tecniche e linguaggi teatrali Bombolo è un o sp e tt a c o l o di teat r o di fig u r a ch e utiliz z a pu p a z z i in leg n o m a n o v r a t i a vist a. P e r facilit a r e la co m p r e n s i o n e da part e dei ba m b i n i più pic c o l i, la co m u n i c a z i o n e è affi d a t a uni c a m e n t e alle im m a g i n i in m o v i m e n t o e alla m u s i c a. I pe r s o n a g g i e le situ a z i o n i si car a t t e r i z z a n o per un a cert a ad e r e n z a al re al e, m a an c h e pe r un a tra s p o s i z i o n e fant a s t i c a dell e lor o car a t t e r i s t i c h e, unit a an c h e ad un gio c o di gra n d e/ pic c o l o, co m e l us o di un a co p i a pic c o l a del per s o n a g g i o o dell o g g e t t o per ra p p r e s e n t a r l o co m e dist a n t e. I ba m b i n i no n ris ult a n o affatt o sc o n c e r t a t i dall e spr o p o r z i o n i vol u t e, an z i l int e r v e n t o dell i m m a g i n a r i o e del fant a s t i c o aiut a la loro co m p r e n s i o n e e l im m e d e s i m a z i o n e in sc e n e e situ a z i o n i La creazione dello spettacolo Lo sp e tt a c o l o è ispir a t o al libr o di E. D él e s s e r t Co m e un top o pigli a un sa s s o sull a test a e sc o p r e il m o n d o, edi z i o n i E L. Il br e v e libr o di E. D é l e s s e r t è stat o lett o e fraz i o n a t o in sc e n e. N el libr o il pr ot a g o n i s t a è un to p o l i n o curi o s o, nell o sp e t t a c o l o inv e c e è un ba m b i n o di città, ch e de v e im p a r a r e a viv e r e tra pal a z z i e cortili, distri c a n d o s i tra av v e n t u r e e peri c o li dell a citt à, m a ch e su b i s c e al co n t e m p o la fas c i n a z i o n e dell a ca m p a g n a, de g li ani m a l e t t i e del bo s c o La scenografia e i costumi La sc e n a ch e i ba m b i n i po s s o n o visit a r e al ter m i n e dell a rap p r e s e n t a z i o n e ris ul t a m o l t o int e r e s s a n t e, per c h é si tratt a di ver a m a c c h i n a teatr a l e inc o r p o r a t a de n t r o un a gr a n d e ba r a c c a- sc a t o l a co n c e p i t a co m e un teatr o in mi ni a t u r a, es s e n d o pr o v v i s t a di pal c o s c e n i c o, qui n t e, fo n d a l i, gr ati c c i o, tiri e a m e r i c a n e per i fari. L a m b i e n t a z i o n e è qu e ll a di un cortil e, circ o n d a t o da alti pal a z z i e da un o spic c h i o di ciel o. Lo stil e dei pu p a z z i e dell e sc e n e ric hi a m a n o i pri m i an n i del 900 e un cert o ge n e r e di gio c a t t o l i ch e av e v a n o un m a r c a t o ric hi a m o alle av a n g u a r d i e del peri o d o.

6 I protagonisti La co m p a g n i a IL D O T T O R B O S T I K è og g i un a dell e po c h e for m a z i o n i italia n e ch e pe r c o r r o n o co n cor a g g i o e su c c e s s o un ca m m i n o d a v a n g u a r d i a nel "teatr o de g li og g e t t i". N a t a a To ri n o da un e s p e r i e n z a di ani m a z i o n e teatr a l e co n i bur a t ti n i, co n d o t t a nell e sc u o l e dell a citt à fin dal , si è co s tit u i t a leg a l m e n t e nel D a qu e ll a dat a ha attr a v e r s a t o un a se ri e di tap p e fon d a m e n t a l i - la re ali z z a z i o n e dei pri m i sp e t t a c o l i utiliz z a n d o le tec n i c h e arti gi a n a l i del teat r o dell e m a r i o n e t t e e dei bur a t ti n i, la pr e s e n z a sul territ o r i o tori n e s e co n un lab o r a t o r i o di co s t r u z i o n e e la coll a b o r a z i o n e co n im p o r t a n t i stru tt u r e dell a citt à (Cent r o S p e r i m e n t a l e dell a R A I T V e Te a t r o Sta b il e di To ri n o) - ch e le ha n n o per m e s s o di pe rf e z i o n a r e un o stile per s o n a l e e raffi n a t o ch e si ide n tifi c a nel parti c o l a r e ra p p o r t o ch e ne g li alle s t i m e n t i inter c o r r e tra att o r e e og g e t t o ani m a t o. L a n i m a z i o n e a vist a, la co m u n i c a z i o n e affid a t a prin c i p a l m e n t e al ling u a g g i o visi v o, l int e r e s s e e lo stu d i o dell e av a n g u a r d i e artis ti c h e del 900, lo sp e c i fi c o inte r e s s e ai te m i dell a vit a qu o t i d i a n a e al ra p p o r t o tra l uo m o e l a m b i e n t e, car a t t e r i z z a n o og g i la su a po e ti c a. Tr a gli sp e tt a c o l i alle s titi ric o r d i a m o : LE A V V E N T U R E DI CI P O L L I N O (1983), C A P O L I N E A (1985), C O M U N E M U L T I P L O (1988), A C Q U A (1990), LA V A L L E D E L C A O S (1995), B O S T I K J A Z Z B A N D IN C O N C E R T O (1999), F U T U R O A N T E R I O R E (1999), I SI G N O R I P O R C I M B O L D I (2000), IL M E L O G E N T I L E (200 1), H O VI S T O IL L U P O (2004), B& B(B e c k e t t an d B a c o n) (2005), T E N T A Z I O N I (2007) oltr e alle du e pro d u z i o n i re ali z z a t e in coll a b o r a z i o n e co n il "Sett o r e Pr o t e z i o n e Civil e" dell a R e g i o n e Pi e m o n t e : "E S S E O E S S E ov v e r o le dis a v v e n t u r e di Gi o v a n n i Ris c h i o t t o" (1998) e "A C Q U A DI P O, stori a del gr a n d e fiu m e " (2003). La co m p a g n i a og n i an n o eff ett u a più di ra p p r e s e n t a z i o n i e part e c i p a a Fe s t i v a l int e r n a z i o n a l i in tutt a E ur o p a. H a ric e v u t o tre pre m i per i mi g li o r i sp e tt a c o l i d a ni m a z i o n e e nu m e r o s e m e n z i o n i. Fin dall a n n o di co s tit u z i o n e è ric o n o s c i u t a dal Mi n i s t e r o del Tu ri s m o e S p e t t a c o l o (oggi Di p a r t i m e n t o dell o S p e t t a c o l o del Mi ni s t e r o dei B e n i C ult u r a l i) e dall a R e g i o n e Pi e m o n t e, As s e s s o r a t o alla cult u r a. E un a dell e co m p a g n i e fon d a t r i c i del "Pro g e t t o Pi e m o n t e Te a t r o R a g a z z i e Gi o v a n i". D a l ge n n a i o 2000, la C o m p a g n i a Stil e m a e il D ott o r B o s ti k ha n n o cre a t o U n o t e a t r o. A pa rti r e dall a m e s s a in co m u n e dell e pre c e d e n t i es p e r i e n z e, si è inte s o fon d a r e un luo g o do v e da r e m a g g i o r for z a al lav o r o di rifle s s i o n e sul ra p p o r t o tra il teat r o e la so c i e t à co n t e m p o r a n e a dell e gio v a n i ge n e r a z i o n i. N e l lu gli o al Fe s ti v a l "Arriv a n o dal m a r e" di C e r v i a, Di n o Arr u ha ric e v u t o la Sir e n a d'or o, il pr e m i o ch e an n u a l m e n t e vie n e attri b u i t o a per s o n a l i t à ch e ab b i a n o "con il lor o lav o r o e le lor o op e r e pr o m o s s o e illu m i n a t o il teatr o di figu r a nel m o n d o ". N e l giu g n o la co m p a g n i a è stat a invit a t a co n lo sp e t t a c o l o "A C Q U A ", qu a l e uni c a co m p a g n i a itali a n a al Fe s ti v a l M o n d i a l e U N I M A a Rij e k a (Croa z i a), nel giu g n o al festi v a l m o n d i a l e di Pr a g a (Rep u b b l i c a C e c a) co n lo sp e tt a c o l o TE N T A Z I O N I.

7 Approfondimenti possibili Fat e co s t r u i r e agli allie v i dei se m p l i c i pu p a z z i utiliz z a n d o palli n e, sc o t c h, pe z z i di sto ff a. C o n un o sc a t o l o n e co s t r u i t e poi la sc a t o l a- bar a c c a entr o la qu a l e i bur a t ti n i do v r a n n o m u o v e r s i e invit a t e gli allie v i ad aiut a r e il loro bur a t ti n o a m u o v e r e i pri m i pa s s i, a far g li co n o s c e r e il m o n d o, ad ac c u d i r l o e a las c i a r l o giro v a g a r e per un po. Pr e n d e t e not a dei ge s ti de g li alu n n i e del loro ra p p o r t o co n il bur a t ti n o- ba m b i n o : attr a v e r s o qu e s t o gio c o potr e t e sc o p r i r e m ol ti as p e t ti na s c o s t i del m o d o di ve d e r e il m o n d o, la vit a, gli aff e tti, la fa m i g li a dell alli e v o! C o m e è not o, dur a n t e l inf a n z i a in un per c o r s o ch e no n finis c e m a i e ch e inte r e s s a co m u n q u e tutt a la vita il fan c i u l l o co m i n c i a il pr o c e s s o dett o di indi v i d u a z i o n e, att o a sp e ri m e n t a r e, co n o s c e r e e co s t r u i r e la pro p r i a ide n tit à. Gr a n d e im p o r t a n z a in qu e s t o pr o c e s s o riv e s t e il gio c o e, in parti c o l a r e, il gio c o si m b o l i c o : il pro c e s s o di cre s c i t a e di ad a t t a m e n t o del ba m b i n o è fort e m e n t e an s i o g e n o e ha qui n d i bis o g n o di un luo g o di ra p p r e s e n t a z i o n e in cui pr oi e t t a r e le ten s i o n i ch e no n sa p r e b b e altri m e n t i ela b o r a r e ed es p ri m e r e : Di n a R o s e n b l u t h scri v e ch e nel gio c o il ba m b i n o, in un m o m e n t o, in un lu o g o e in un a circ o s t a n z a ch e egli ste s s o ha sc elt o, pu ò ritor n a r e e ritor n a r e su situ a z i o n i ch e nell a voit a est e r n a o nell a vita dell a su a fant a s i a inte r n a lo ha n n o pre s o un po di sor p r e s a e lo ha n n o las c i a t o sc o n v o l t o. E gli pu ò tent a r e, nel gio c o, di co n c ili a r s i co n tali situ a z i o n i e di su p e r a r l e pe r affr o n t a r e un altr o pro b l e m a. Le v V y g o t s k i j sott o li n e a ch e attr a v e r s o la finzi o n e ludi c a il fan c i u l l o allar g a il pr o p r i o ca m p o di azi o n e e di co n o s c e n z a, es p r i m e n d o prin c i p a l m e n t e il pr o p r i o bis o g n o di co n o s c e r e e di ad a t t a r s i al m o n d o. Il gio c o è il m e z z o più effici e n t e per svil u p p a r e il pe n s i e r o ast r a t t o : il ba m b i n o cre a dell e situ a z i o n i im m a g i n a r i e per su p e r a r e i limiti dell e su e po s s i b i l it à di azi o n e co n c r e t a e real e. Pi a g e t so s ti e n e ch e il gio c o di finzi o n e co m p a r e nel ba m b i n o intor n o ai du e an n i, tra la fin e dell o sta d i o se n s o m o t o r i o e l inizi o di qu e ll o pr e o p e r a t o r i o. A qu e s t a età si verifi c a un o str a o r d i n a r i o inc r e m e n t o nell atti v it à si m b o l i c a e il ba m b i n o co m i n c i a a m o s t r a r e la ca p a c i t à di ca p i r e il m o n d o attr a v e r s o l us o di si m b o l i. Br u n e r co n s i d e r a il gio c o "un m o d o per mi ni m i z z a r e le co n s e g u e n z e dell e azi o n i e qui n d i ap p r e n d e r e in un a situ a z i o n e m e n o ris c h i o s a "; inoltr e gli ap p a r e co m e "un a bu o n a oc c a s i o n e pe r tent a r e nu o v e co m b i n a z i o n i co m p o r t a m e n t a l i ch e no n potr e b b e r o es s e r e te nt a t e sott o pr e s s i o n e fun z i o n a l e ". In qu e s t i gio c h i di finzi o n e, del "fare fint a ch e...", il ba m b i n o se g u e inizi al m e n t e un im p u l s o pur a m e n t e imit a ti v o, ch e lo aiut a a var c a r e i limiti dell'i n f a n z i a, per pr oi e t t a r s i nel m o n d o de g li ad u l ti, e im p e r s o n a r n e i ru oli. P o s s i a m o qui n d i dire ch e og n i ba m b i n o, attr a v e r s o il gio c o del fac c i a m o ch e io er o, attr a v e r s o l id e n t ifi c a z i o n e co n qu a l c u n o ch e viv e un a situ a z i o n e m ol t o div e r s a dall a pr o p r i a, pu ò sp e r i m e n t a r e nu o v i m o n d i e nu o v i m o d i di rap p o r t a r s i, inv e s t i g a r e realt à sc o n o s c i u t e e de fi n i r e qui n d i m e g l i o la pro p r i a ide n t it à. P u ò gioc a r e a es s e r e qu a l c u n o se n z a do v e r n e su b i r e le co n s e g u e n z e, pu ò tra s f e r i r e an s i e e fant a s m i tipici dell a cre s c i t a in un a situ a z i o n e pr o t e t t a e ra p p o r t a r s i alle as p e t t a t i v e altr ui se n z a il ris c h i o di del u d e r l e sul seri o. M a n m a n o ch e il fan c i u l l o cre s c e gio c h i e fia b e di qu e s t o tip o po s s o n o an c h e aiu t a r e a co m p r e n d e r e l Altr o, a im m e d e s i m a r s i in un Altr o ap p a r e n t e m e n t e tant o lont a n o : chi e d e r s i ch e co s a far ei io se fos s i nell a su a situ a z i o n e? ser v e a co s t r u i r e un a cult u r a dell a pa c e e dell a toll e r a n z a, aiut a a m e t t e r e le ba s i per un a so c i e t à inte r c u l t u r a l e in cui la div e r s i t à è ric c h e z z a da cui attin g e r e e no n m a l e da estir p a r e. Attr a v e r s o il gio c o del ba m b i n o, qui n d i, l ad u lt o pu ò co m p r e n d e r e m ol t o del su o m o n d o int e ri o r e : M el a n i e Kl ei n fu la pri m a a so s t e n e r e l im p o r t a n z a dell o s s e r v a z i o n e del gio c o dei ba m b i n i per ac c e d e r e al lor o inc o n s c i o per c h é attr a v e r s o di es s o il ba m b i n o

8 ela b o r a i co n flitti, le an g o s c e, le fant a s i e. S p e s s o inoltr e il ba m b i n o port a nel gio c o, attr a v e r s o un a tra s l a z i o n e di og g e t t i, le pr o p r i e es p e r i e n z e di vita e sa p e r l e leg g e r e pu ò aiu t a r e ad aiu t a r li. A n c h e Sig m u n d Fr e u d av e v a sott oli n e a t o co m e il gio c o sia un m o d o per il ba m b i n o di ri m e t t e r e in att o es p e r i e n z e psi c h i c h e dol o r o s e e di pr o v a r e a rip a r a r e inc o n s c i a m e n t e sit u a z i o n i di soff e r e n z a. Offri r e qui n d i ai ba m b i n i un o sp a z i o per il gio c o e la cre a t i v i t à e av e r e l atte n z i o n e di leg g e r l i, pu ò es s e r e un a cart a vin c e n t e per far e m e r g e r e an s i e e pa u r e, ag g r e s s i v i t à e de s i d e r i. C o n il gio c o il ba m b i n o pu ò es p r i m e r e l indi c i b il e, rac c o n t a r e co s e ch e no n rie s c e e no n pu ò ver b a l i z z a r e : co n il gio c o il ba m b i n o ela b o r a, riel a b o r a e co m u n i c a : un att e g g i a m e n t o e m p a t i c o e att e n t o pu ò far e in m o d o ch e qu e s t a co m u n i c a z i o n e no n ca d a nel vu o t o. ptr g f o n d a z i o n e t r g. it P o t e t e invi a r e allo sp o r t e l l o e m a i l d el Pr o g e t t o Te a t r o R a g a z z i e Gi o v a n i Pi e m o n t e le vos t r e do m a n d e e le vos t r e os s e r v a z i o n i rel a ti v e alle vari e te m a t i c h e d el ra p p o r t o tra teat r o e sc u o l a. Ri c e v e r e t e un a ris p o s t a da es p e r t i del sett o r e.

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli IL PIANETA TERRA IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli all a r e a su. EQUATORE: piano perpendic lare all i rotazione,

Dettagli

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI \ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOL AMENTO EDI L I ZI O E RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E REGOL AMENTI - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI

Dettagli

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI!

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI! Le ALL ITALIANA CREA LA TUA ALL ITALIANA Decidi di essere oriin le, cre tivo e diverso d i tuoi concorrenti : Cre le tue person lissime cup c kes ll it li n, LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO,

Dettagli

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco a, pensiero Chorus of Hebre Slaves from erdi s Nabuo a, pensiero, sull ali dorate; a, ti posa sui livi, sui olli, Ove olezzano tepide e molli L aure doli del suolo natal! Del Giordano le rive saluta, Di

Dettagli

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren.

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren. Cari lettori Oggi della pulizia del nostro paese vi voglio parlare, che per come funziona, troppo cara ce la fanno pagare. Pe quanda solt co senec ne fasce pagà de rummat, Putignan er a iess nu paes, splendente

Dettagli

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana Dante Alighieri Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana 1 Biografia di: Dante Alighieri Nacque a Firenze nel 1265 da una famiglia della piccola nobiltà fiorentina e la sua vita fu profondamente

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario Pagina 1 di 8 LEGGE 3 luglio 2014, n. 99 Ratifica ed esecuzione dell'accordo fra il Governo della Repubblica italiana e il Governo degli Stati Uniti d'america sul rafforzamento della cooperazione nella

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni VBA Il Visual Basic for Application Le funz ioni Le procedure Funz ioni µ E pos s ibile (e cons igliato) s comporre un problema i n sotto- problemi e combinar e poi assieme le s oluz i oni per ottenere

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD 68//(3,67('(,%5,*$17, /,7,1(5$5,2ƒSHUFRUVR L it iner ar io descr it t o è uno dei t ant i possibili che at t r aver sano il 0RQWH 9XOWXUH, e r isult a par t icolar ment e int er essant e per ché consent

Dettagli

Collettori solari termici

Collettori solari termici Collettori solari termici 1 VELUX Collettori solari. Quello che cerchi. massima durabilità, facile installazione Estetica e integrazione A fferenza degli altri collettori solari termici presenti sul mercato,

Dettagli

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.)

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.) Attorno alla Rupe Attorno alla rupe orsù lupi andiam d'akela e Baloo or le voci ascoltiam del branco la forza in ciascun lupo sta del lupo la forza del branco sarà. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo

Dettagli

Letture progressive per la prima

Letture progressive per la prima Letture progressive per la prima Alunno/a ------------ Classe --- ORDINE DI PRESENTAZIONE DELLE LETTERE O I A U - E M R S L F P T - N B V - Z D CA CO CU Q CE CI GA GO GU GE GI H CHE CHI GHE GHI SCHE SCHI

Dettagli

Ca ta l o go dei pro d o t t i. Spl i n e I m pla n t Syste m

Ca ta l o go dei pro d o t t i. Spl i n e I m pla n t Syste m Per ul teriori info r ma zioni sui nostri Prodotti, sui nostri pro g rammi pro fessi o nali e sul n ost ro p ro g ra m ma di Co n t i n u i ng Ed u cation, co n ta t ta te ci : Zimmer De n tal I tal y

Dettagli

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG Piazza Toselli n. 1-96010 Buccheri (SR) Tel. 0931880359 - Fax 0931880559 DETERMINA DEL CAPO AREA AFFARI GENERATI DETERMINAN,/UóDEL Z>,n zorrr Reg. Gen. Oggetto: Liquidazione fatîure a ll'associazio ne

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Canzoni popolari. Melissa Jacobacci. 3 scuola elementare. Chiara Caverzasio e Renata Verzaroli. 4 a scuola elementare

Canzoni popolari. Melissa Jacobacci. 3 scuola elementare. Chiara Caverzasio e Renata Verzaroli. 4 a scuola elementare Canzoni popolari Melissa Jacobacci Chiara Caverzasio e Renata Verzaroli 3 scuola elementare 4 a scuola elementare ALLA MATTINA C È IL CAFFE Alla mattina c è il caffè, ma senza zucchero, ma senza zucchero;

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile Comune di Prato Leventina - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile 1 Marzo 2004 Incarico del Municipio di Prato-Leventina per la valutazione dell efficienza funzionale

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie C o rs o d i L a u re a in In fe rm ie ris tic a Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia PROG E T T O DI AP P RE N DIME N T O IN AMB

Dettagli

Screening I elementare La scuola fa bene a tutti anno scol. 2010-2011 Marialuisa Antoniotti Claudio Turello

Screening I elementare La scuola fa bene a tutti anno scol. 2010-2011 Marialuisa Antoniotti Claudio Turello Screening I elementare La scuola fa bene a tutti anno scol. 2010-2011 Marialuisa Antoniotti Claudio Turello "La scuola fa bene a tutti" 1 La trasparenza di una lingua L U P O /l/ /u/ /p/ /o/ C H I E S

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME 10216 Parte 1 - TR2 Non 3059-1:87 Acciaio al Carbonio 3601:87 Acciaio al Carbonio 1629:84 1630 49-111:78 (p Usi Generali Temperatura Ambiente

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Premio Città di Lugo

Premio Città di Lugo Premio Città di Lugo 2007 1 CUMPAGNI DLA ZERCIA DI FORLI UNA VOLTA IN RUMAGNA 2 JARMIDIED DI RIMINI LA RODA LA ZIRA 3 E CARADOR DI FORLI LA MOJ DE SCIUPAREN 4 PICCOLO TEATRO CITTA DI RVENNA GIUVANINO 2006

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA PO 7. 3 G estione del progetto Formativo C o p i a n C o n s e g n a t a / u p lo a d A : C N C q

PROCEDURA OPERATIVA PO 7. 3 G estione del progetto Formativo C o p i a n C o n s e g n a t a / u p lo a d A : C N C q Pag. 1/7 Indice 1.Scopo e campo di applicazione... 2 2.Responsabilità... 2 3. Modalità operative... 2 3.1 Pianificazione della progettazione e dello sviluppo... 2 3.2 Elementi in ingresso alla progettazione

Dettagli

24 EDIZIONE GOSS CUP SABATO 09 GIUGNO 2012 CAMPI AI SALEGGI - LOSONE CHALLENGE PATRIZIATO DI LOSONE LOSONE SPORTIVA SEZIONE ALLIEVI

24 EDIZIONE GOSS CUP SABATO 09 GIUGNO 2012 CAMPI AI SALEGGI - LOSONE CHALLENGE PATRIZIATO DI LOSONE LOSONE SPORTIVA SEZIONE ALLIEVI LOSONE SPORTIVA SEZIONE ALLIEVI www.losonesportiva.ch gosscup@gmail.com 24 EDIZIONE GOSS CUP SABATO 09 GIUGNO 2012 CAMPI AI SALEGGI - LOSONE PROGRAMMA ALLIEVI E CHALLENGE PATRIZIATO DI LOSONE VINCITORI

Dettagli

GLI SPECIALISTI NELLA PROTEZIONE CONTRO FULMINI E SOVRATENSIONI I PIONIERI NELLA PROTEZIONE UN AMPIA GAMMA DI SOLUZIONI SOLUZIONI INTEGRALI

GLI SPECIALISTI NELLA PROTEZIONE CONTRO FULMINI E SOVRATENSIONI I PIONIERI NELLA PROTEZIONE UN AMPIA GAMMA DI SOLUZIONI SOLUZIONI INTEGRALI PROTEZIONE CONTRO I FULMINI E LE Cirprotec PROTEZIONE ESTERNA Gli specialisti nella Protezione contro Fulmini e Sovratensioni Gamma completa di sis temi per la pr otezione esterna contro i fulmini: Parafulmini

Dettagli

O la, o che bon eccho! (The Echo Song)

O la, o che bon eccho! (The Echo Song) la che bn ecch! (The Ech ng) ATB Duble Chir a cappella rland di Lass (1532-1596) CANT (pran I) 2 ALT (Alt II) 2 TENRE (Tenr II) BA (Bass I) % E %E % E E 1 la la la la che bun che bun che bun che bun ec

Dettagli

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO AZIENDALI ANZIVINO MARILENA 07/12/1968 FG 30,00 0,00 CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

Dettagli

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI STANDARD DI COMPOZIONE INDIRIZZI EDIZIONE APRILE 2009 La corretta scrittura dell indirizzo da apporre sugli oggetti postali contribuisce a garantire un recapito rapido e sicuro. Per le aziende l indirizzo

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Guida per l utente di BookDB. Tr a d u zio ne n o n ufficiale e libera m e nte a dattata del m a n u ale dell utente da:

Guida per l utente di BookDB. Tr a d u zio ne n o n ufficiale e libera m e nte a dattata del m a n u ale dell utente da: Guida per l utente di BookDB Tr a d u zio ne n o n ufficiale e libera m e nte a dattata del m a n u ale dell utente da: Zerg Productions p u b blica anche: U lteriori infor m a zio ni sul sito: http://randor

Dettagli

T&T S.P.A. sede operativa e amministrativa TOR-MEC VERSIONE NON COMPLETA. Versione integrale disponibile solo su richiesta. CAPITOLATO DI FORNITURA

T&T S.P.A. sede operativa e amministrativa TOR-MEC VERSIONE NON COMPLETA. Versione integrale disponibile solo su richiesta. CAPITOLATO DI FORNITURA T&T S.P.A. sede operativa e amministrativa TOR-MEC VERSIONE NON COMPLETA. Versione integrale disponibile solo su richiesta. CAPITOLATO DI FORNITURA Rif. Norma UNI EN ISO 9001:2008 - Rev. 01 del 22/12/2011

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE Sportello Unico Immigraione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE 38172&(175$/('(//$/(**(%266,),1,( &+(1(66812 675$1,(5262**,251,,1,7$/,$6(1=$815(*2/$5( &2175$772',/$9252('81$//2**,2$'(*8$72 '/JV1

Dettagli

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander Gorg Fdc Hndl GIULIO CESARE 1724 Rduction From th Dutsch Händlgsllschft Etion Etd by Fdc Chrysndr Copyght 2001-2008 Nis Scux. Licnsd undr th Ctiv Commons Attbution 3.0 Licns 2 3 INDICE 0-1 OUVERTURE 5

Dettagli

AREOPAGO T Teatro Salesiano E

AREOPAGO T Teatro Salesiano E www.cnos-scuola.it sulla schermata del vostro sito compare la finestra seguente con il logo dell Areopago TES AREOPAGO TES TEATROEDUCATIVOSALESIANO avanti Cliccando sulla freccia si accede alla pagina

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

IT AT OT UT ET OT IT. Tu ti to te ta ti to te. it ut ot et at ot it at

IT AT OT UT ET OT IT. Tu ti to te ta ti to te. it ut ot et at ot it at GARA DI VELOCITÀ CONTRO TE STESSO TA TU TO TE TI TU IT AT OT UT ET OT IT Tu ti to te ta ti to te it ut ot et at ot it at tuo tua tuoi tue otto atto etto tutù tutto Titti tatto tuta tata Totò Teo moto matita

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI )

L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI ) L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI ) 1. SOSTITUISCE LA PARTICELLA AVVERBIALE (nadomesti krajevni prislov, s tem se izognemo odvečnemu ponavljanju) Vai a Roma ogni estate? Sì, CI vado ogni estate.

Dettagli

LaProvi n c i a. Tu r i s m o. un Duemila da ricord a re. In questo numero: La Nigeria invita Rimini a investire

LaProvi n c i a. Tu r i s m o. un Duemila da ricord a re. In questo numero: La Nigeria invita Rimini a investire LaProvi n c i a n. 6 marzo 2001 In questo numero: pag. 3 pag. 3 pag. 7 P resentata l indagine sulla sicure z z a Nasce il Parco economico della Va l c o n c a La mappa provinciale dell elettromagnetismo

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA ARCHTETT JUNOR PROVA PRATCA TEMA 1 Stesura grafica di una planimetria catastale Avete ricevuto via fax, da un vostro cliente, la planimetria catastale allegata, riguardante una unità immobiliare residenziale.

Dettagli

Elaborazione grafica dei dati desunti dai questionari di valutazione -FASE FINALE-

Elaborazione grafica dei dati desunti dai questionari di valutazione -FASE FINALE- 13 ISTITUTO COMPRENSIVO "Albino LUCIANI" RIONE GAZZI FUCILE - 98147 MESSINA (ME) Codice Fiscale 80007440839 - Codice Meccanografico MEIC86100G Telefono 090687511 - Fax 090680598 - E-Mail: meic86100g@istruzione.it

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

PROGRAMMA DI RlQUALIFICAZIONE URBANA E SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRlTORlO PRUSST CALIDONE. COLLEGIa DI VIGILANZA P.R.U.S.S.T.

PROGRAMMA DI RlQUALIFICAZIONE URBANA E SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRlTORlO PRUSST CALIDONE. COLLEGIa DI VIGILANZA P.R.U.S.S.T. PRUSST "CALDONE" Programma di Riqualificazione Urbana e Sviluppo So sren i bi le del Terr it o r i o Collegio d i Vigilanza Via Traianc.tc- 821 ne-benevento. Tel.:0824/21549 Fax:0824/25432 Email: collegiodivigilanza@virgilio.it

Dettagli

SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide. SIReAC. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 78 ... 173 ...

SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide. SIReAC. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 78 ... 173 ... Original instructions SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide SIReAC SE... 2 GB... 21 DE... 40 FR... 59 ES... 78 IT... 97 NL... 116 NO... 135 PL... 154 RU... 173 For wiring diagram, please

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

L'UOMO NEL DILUVIO uno spettacolo di Simone Amendola e Valerio Malorni

L'UOMO NEL DILUVIO uno spettacolo di Simone Amendola e Valerio Malorni Presenta L'UOMO NEL DILUVIO uno spettacolo di Simone Amendola e Valerio Malorni Premio IN-BOX 2014 LA CRITICA Uno spettacolo intenso... L'eco del diluvio è dilagata in noi con il suo fragore incontenibile

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12

Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12 Esercizio 1 Il 24 10 Ne (T 1/2 =3.38 min) decade β - in 24 11 Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12 Mg. Dire quali livelli sono raggiungibili dal decadimento beta e indicare lo schema di

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

DESIGNERS ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013

DESIGNERS ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013 S ONLY! PROGETT I SELEZIONATI PER SALONE 2013 Angelo Tomaiuolo 1) TWEETY SEDUTA PER BAMBINO Monoscocca in polipropilene, stampato con stampaggio in rotazionale. Laurea in Architettura con votazione 110

Dettagli

A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000

A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000 Scheda n. 7 AMBITO DI RIQUALIFICAZIONE A 2 A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000 Residenziale a blocco Superficie

Dettagli

La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i

La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i press UnE 02/01 /2011 Resto del Orlino Ravenna BAG NACAVALLO La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i «ANCHE a Bagnacavallo i nodi delle politiche degli an - ni passati vengono al

Dettagli

Tipicamente un elaboratore è capace di trattare domini di dati di tipi primitivi

Tipicamente un elaboratore è capace di trattare domini di dati di tipi primitivi TIPI DI DATO Tipicamente un elaboratore è capace di trattare domini di dati di tipi primitivi numeri naturali, interi, reali caratteri e stringhe di caratteri e quasi sempre anche collezioni di oggetti,

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

SolvisControl SX, SOE-NT, -BW-Pool.dat / SI-Pool.dat

SolvisControl SX, SOE-NT, -BW-Pool.dat / SI-Pool.dat SolvisControl SX, SOE-NT, -BW-Pool.dat / SI-Pool.dat Ergänzung zu den Funktionsdaten............................................. 2 Addendum to the Functional Data.............................................

Dettagli

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Rep. Part n.. ~H?ii".del!~:.~!i.:.

Dettagli

METALMECCANICO ARTIGIANATO DIVISORE ORARIO 173 MESE 09.2012

METALMECCANICO ARTIGIANATO DIVISORE ORARIO 173 MESE 09.2012 CONTRATTO METALMECCANICO ARTIGIANATO DIVISORE ORARIO 173 MESE 09.2012 IMPIEGATI OPERAI LIV. QUALIFICA RETRIBUZIONE INDENNITA' TOTALE TOTALE mensile mensile TABELLARE INT. PROV. MESE ORA orario 01.01.02

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

GRADUATORIA DOCENTI DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE (GIA' D.O.P.) - SCUOLA SECONDARIA II GRADO NOTA ESPLICATIVA

GRADUATORIA DOCENTI DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE (GIA' D.O.P.) - SCUOLA SECONDARIA II GRADO NOTA ESPLICATIVA INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 NOTA ESPLICATIVA I PUNTEGGI PER I DOCENTI INCLUSI NELLA PRESENTE GRADUATORIA SONO DETERMINATI NEL SEGUENTE MODO: 1) PER I DOCENTI GIA' TITOLARI SULLA

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

Gli indicatori socio-sanitari. sanitari

Gli indicatori socio-sanitari. sanitari Gli indicatori socio-sanitari sanitari 1 1 INDICATORI SOCIO-SANITARI Misurare: EFFICACIA (rispetto degli obiettivi prefissati) EFFICIENZA (rispetto delle azioni e risorse impegnate) del sistema ospedaliero

Dettagli

Momento di una forza rispettto ad un punto

Momento di una forza rispettto ad un punto Momento di un fo ispettto d un punto Rihimimo lune delle definiioni e popietà sui vettoi già disusse ll iniio del oso Podotto vettoile: ϑ ϑ sin sin θ Il vettoe è dietto lungo l pependiole l pino individuto

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012 Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale Politiche mbientali, nergia e Cambiamenti Climatici Settore Servizio Idrologico Regionale Centro Funzionale della Regione Toscana M Monitoraggio quantitativo

Dettagli

SIRe Competent Fan Heater Electric. SIReFCX. With quick guide. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 70 ... 155 ...

SIRe Competent Fan Heater Electric. SIReFCX. With quick guide. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 70 ... 155 ... Original instructions SIRe Competent Fan Heater Electric With quick guide SIReFCX SE... 2 GB... 19 DE... 36 FR... 53 ES... 70 IT... 87 NL... 104 NO... 121 PL... 138 RU... 155 For wiring diagram, please

Dettagli

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ]

ESERCIZI DI CHIMICA. 5. Calcolare le masse in grammi di: a) 0,30 moli di HNO 3 ; b) 2,50 moli di Na 2 SO 4. [19 g di HNO 3 ; 355 g di Na 2 SO 4 ] ESERCIZI DI CHIMICA 1. Calcolare:a) le moli di H 2 O e le moli di atomi d idrogeno ed ossigeno contenuti in 10g di H 2 O; b) il numero di molecole di H 2 O e di atomi di idrogeno e di ossigeno. [0,55 moli;

Dettagli

la logica interna dell economia della conoscenza differisce da quella dell i n d u-

la logica interna dell economia della conoscenza differisce da quella dell i n d u- La crescente import a n z a dei beni immateriali nei mercati finanziari di Marc Luyckx Ghisi Idee per l Europa la logica interna dell economia della conoscenza differisce da quella dell i n d u- stria

Dettagli

SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE

SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE Allegato B SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE DISCIPLINA GENERALE TARIFFARIO PER L'UTILIZZO DEGLI SPAZI E DELLE STRUTTURE DEL SETTORE CULTURA in VIGORE dal 01 gennaio 2013 DISCIPLINA GENERALE DISPOSIZIONI PARTICOLARI

Dettagli

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!!

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! SEDANO CAVOLO FINOCCHIO INTERPRETAZIONE GRAFICA DAL VERO CAROTA ZUCCHINA POMODORO E IL SASSO?...NON SI MANGIA MA SI USA PER GIOCARE

Dettagli

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione RELAZIONI E FUNZIONI Relzioni inrie Dti ue insiemi non vuoti e (he possono eventulmente oiniere), si ie relzione tr e un qulsisi legge he ssoi elementi elementi. L insieme A è etto insieme i prtenz. L

Dettagli

Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1

Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1 Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1 352*(77$=,21(','$77,&$ 3UHVHQWD]LRQH: Consolidiamo la conoscenza dei numeri naturali, decimali e interi relativi, dei procedimenti

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Evola. Evolution in Logistics.

Evola. Evolution in Logistics. Evola. Evolution in Logistics. Viaggiamo nel tempo per farvi arrivare bene. Siamo a vostra disposizione ed operiamo per voi dal 1993, inizialmente specializzati nel mercato italiano e successivamente come

Dettagli

PETROLINI E' QUELLA COSA CHE TI BURLA IN TON GARBATO POI TI DICE: TI HA PIACIATO? SE TI OFFENDI SE NE FREG. MA TUTTO QUEL CHE SONO

PETROLINI E' QUELLA COSA CHE TI BURLA IN TON GARBATO POI TI DICE: TI HA PIACIATO? SE TI OFFENDI SE NE FREG. MA TUTTO QUEL CHE SONO PTROINI ' QUA COSA CH TI BURA IN TON GARBATO POI TI DIC: TI HA PIACIATO? S TI OFFNDI S N FRG. MA TUTTO QU CH SONO NON POSSO DIR A DIR NON SON BUONO MI PRORO' A CANTAR. I barzelletta NADIA Due popolane

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

NUMERI DI OSSIDAZIONE

NUMERI DI OSSIDAZIONE NUMERI DI OSSIDAZIONE Numeri in caratteri romani dotati di segno Tengono conto di uno squilibrio di cariche nelle specie poliatomiche Si ottengono, formalmente, attribuendo tutti gli elettroni di valenza

Dettagli