BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK. testo e regia. con. musiche. scenografie. disegno luci. collaborazione allestimento. tecnico luci/suono.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK. testo e regia. con. musiche. scenografie. disegno luci. collaborazione allestimento. tecnico luci/suono."

Transcript

1 BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK testo e regia Dino Arru con Dino e Raffaele Arru musiche Bruno Pochettino scenografie Raffaele Arru disegno luci Marco Zicca collaborazione allestimento Stefano Dell Accio tecnico luci/suono Martina Ravelli P e r qu a l s i a s i tip o di utili z z o e di ripr o d u z i o n e dell e sc h e d e, è se m p r e ne c e s s a r i o citar e la font e: a cur a d el Pr o g e t t o Te a t r o R a g a z z i e Gi o v a n i Pi e m o n t e.

2 La trama L a v v e n t u r a di B o m b o l o è qu e ll a dell a sc o p e r t a del m o n d o, di qu e l m o n d o ch e as p e t t a og n i ba m b i n o fuori dall a su a sta n z a, dall a su a ca s a, dal pal a z z o, ap p e n a las c i a t a la m a n o del pro p r i o ge n it o r e. E di qu e l m o n d o ch e og n i pic c o l o indi v i d u o sc o p r e pia n o pia n o de n t r o di sé, ta n t o va s t o qu a n t o qu ell o ch e si ve d e fuo ri dall a fine s t r a. Il sol e lo ab b a g l i a, la nott e lo av v o l g e, la nu v o l a lo ba g n a, la ba m b i n a ch e inc o n t r a lo e m o z i o n a, il m o n d o est e r n o è a port a t a dell e su e m a n i e dell e su e ga m b e, è ne c e s s a r i o os a r e, sp e ri m e n t a r e, an c h e fallir e per cre s c e r e. La sto ri a di B o m b o l o è qu e ll a di un ba m b i n o/ p u p a z z o co s t r u i t o da qu e ll o st e s s o ani m a t o r e ch e lo m u o v e, a vist a, sull a sc e n a. A n z i è l'ani m a t o r e ch e lo ac c o m p a g n a co n dis c r e z i o n e, qu a s i lo prot e g g e se n z a tro p p o ap p a r i r e, nel dip a n a r s i dell a vic e n d a. U n a sto ri a inizi a t i c a, po e ti c a e deli c a t a.

3 Le tematiche principali Lo sp e tt a c o l o tratt a dell a sc o p e r t a di sé cui si ispir a, no n inte n d e for ni r e ris p o s t e seri e l int e r e s s e del ba m b i n o e su s c i t a r n e il im m a g i n a z i o n e, ris p o n d e n d o alle su e esi g e n z e co m p r e n s i o n e. e del m o n d o ch e ci circ o n d a. C o m e il libr o a sui fen o m e n i nat u r a l i: vu o l e inv e c e sti m o l a r e div e r ti m e n t o m e s c o l a n d o os s e r v a z i o n e e est e ti c h e, ten e n d o s i se m p r e al su o liv ell o di La struttura dello spettacolo Scen a 1. Na s cit a di Bombolo La sc e n a ra p p r e s e n t a un cortil e di un pal a z z o, di un a città. E nott e, le fin e s t r e dell e ca s e so n o illu m i n a t e. Via via la nott e las c i a sp a z i o al gi o r n o, le luci si sp e n g o n o, tutt o è più visi bil e. P a s s a n o aer e i e aut o m o b i l i, pa s s a an c h e un a lu m a c h i n a, da un pe n d i o sciv o l a n o tre pall e col o r a t e. A p p a r e un uo m o ver o : è un att o r e, un ani m a t o r e, un fale g n a m e? E Din o! I ba m b i n i tra il pu b b l i c o si inc u ri o s i s c o n o. Lui pr e n d e le tre pall e col o r a t e e inizi a ad as s e m b l a r l e, m a il ris u lt a t o no n lo so d d i s f a... allor a es c e di sc e n a co n le tre pall e. Fu o r i sc e n a si se n t o n o ru m o r i di fale g n a m e r i a, an c h e es a g e r a t i, si intr a v e d o n o an c h e le sci n t ill e di un a m o l a; all i m p r o v v i s o Di n o ritor n a in sc e n a e or a nell e m a n i re g g e un pu p a z z o gr a s s o t t e l l o, co s t r u i t o pro p r i o coll e g a n d o le tre pall e inizi ali, dot a t o di bra c c i a, ga m b e e di un o sg u a r d o stu p i t o. E c c o B o m b o l o! Scen a 2. Bombolo affronta le prime difficoltà B o m b o l o no n sa ca m m i n a r e, è pro p r i o qu e ll a n i m a t o r e ch e l ha co s t r u i t o ch e lo ai ut a a m u o v e r e i pri m i pa s s i nel cortil e. N o n è facil e reg g e r s i in pie d i, l eq u ili b r i o è inst a b i l e, il cor p o va c ill a, m a i pri m i pa s s i so n o ent u s i a s m a n t i, B o m b o l o ha vint o la su a sc o m m e s s a, ce l ha fatt a, vie n e pre m i a t o co n un re g a l o : un pai o di patti ni a rot ell e! Q u e l l e q u i li b r i o difficil m e n t e ra g g i u n t o è or a m e s s o a dur a pro v a, B o m b o l o ca d e, si rial z a, ca p i t o m b o l a, sb a tt e co n t r o gli spi g o li dell e ca s e, m a poi an c h e qu e s t a diffic o l t à è su p e r a t a, B o m b o l o si div e r t e a corr e r e sui su oi patti n i finc h é... im p r o v v i s a m e n t e finis c e in un to m b i n o ap e r t o. Scen a 3. Bombolo supera la paura (con un piccolo aiuto ) N e l to m b i n o B o m b o l o è terr o r i z z a t o da cig o lii e ru m o r i so s p e t t i, infa s ti d i t o da ra g n i e ra g n a t e l e, su g g e s t i o n a t o da o m b r e e ba g li o r i. Into r n o a sé im m a g i n a m o s t r i gig a n t e s c h i. A n n a s p a n d o tent o n i nell a fioc a luc e B o m b o l o intr a v e d e un a fun e ch e pe n z o l a dall alt o, vi si ag g r a p p a e ris al e alle luc e: un a talp a be n e f i c a l ha aiut a t o a tor n a r e in su p e r f i c i e

4 Scen a 4. Il giorno B o m b o l o si è ap p e n a ripr e s o dall o sp a v e n t o ; in ciel o sor g e un sol e spl e n d e n t e. U n ra g g i o ac c e c a n t e col pi s c e gli oc c h i di B o m b o l o, Din o si affr e tt a ad info r c a r e gli oc c h i a l i da sol e e ne po r g e un pai o an c h e a bo m b o l o. I du e rim a n g o n o ad ab b r o n z a r s i per alc u n i se c o n d i sorri d e n d o ser e n i. D a di et r o i pal a z z i so p r a g g i u n g e un gr a n nu v o l o n e ch e os c u r a il sol e e br o n t o l a n d o sc a ri c a un a pio g g i a circ o s c r i t t a nell a zo n a do v e so s t a B o m b o l o. Di n o apr e un o m b r e l l i n o e lo pr ot e g g e, m a B o m b o l o no n si fa co n t r a r i a r e, trov a su bit o il m o d o di div e r tir s i an c h e co n la pio g g i a : pu ò salt a r e nell e po z z a n g h e r e! Scen a 5. La notte C a l a la ser a. Le fine s t r e dei pal a z z i si illu m i n a n o. Din o ac c e n d e un a tor ci a. S p u n t a an c h e la lun a. Le lun g h e o m b r e dell a nott e va g a n o tra i pal a z z i, furti v e. O c c h i fluo r e s c e n t i, os s e r v a n o, co m p a r e un gatt o, B o m b o l o av a n z a gu a r d i n g o rip a r a n d o s i dietr o Din o, m a fa pre s t o a mi c i z i a; co m p a r e an c h e un top o, ch e il gatt o m e t t e pr e s t o in fu g a. Scen a 6. L alternarsi notte/giorno Di n o ac c e n d e il sol e co n un gra n fia m m i f e r o. Il sol e si illu m i n a lent a m e n t e diff o n d e n d o la luc e e sc a c c i a n d o la nott e. D al terr e n o sp u n t a un gra n bel fior e: un gira s o l e, ch e è pi ù alt o di B o m b o l o. Il pu p a z z o lo a m m i r a e lo ac c a r e z z a, poi soll e v a n d o s i sull a pu n t a dei pie d i, lo an n u s a. D a ll a co r o ll a bal z a fuo ri un a ve s p a. B o m b o l o si sp a v e n t a e ca d e a terr a co n un gr a n ca p i t o m b o l o. Scen a 7. L innamora mento D a di etr o l an g o l o di un pal a z z o un a bi m b a os s e r v a la sc e n a im m o b i l e e sile n z i o s a. B o m b o l o la ve d e, cer c a un m o d o per fars e l a a mi c a, co gli e un fior e e corr e felic e ve r s o la bi m b a. Lei, s m o r f i o s a, si volt a e si allo n t a n a sc o m p a r e n d o oltr e i pal a z z i. Scen a 8. L oggetto trans azionale B o m b o l o è affr a n t o, si sie d e a terr a e inizi a a pia g n u c o l a r e. U n a m a n o ge n t il e (la m a m m a?) gli lan c i a un ors a c c h i o t t o di pel u c h e. B o m b o l o pri m a lo pre n d e per un a pall a e lo fa vol a r e co n un calc i o, poi lo os s e r v a m e g l i o, lo ac c a r e z z a e lo pr e n d e co n sé. B o m b o l o gira n d o su se ste s s o os s e r v a i pal a z z i e il cortil e, qui n d i infor c a l ors a c c h i o t t o co m e un o zai n e t t o, ed è pr o n t o per us c i r e dal cortil e. Scen a 9. Bombolo cres ce Si ve d e B o m b o l o allo n t a n a r s i dal cortil e dei su o i pri m i gio c h i: inc o n t r a an c h e un altr o ba m b i n o co m e lui, ch e lo ac c o m p a g n e r à per un po. D o v r à infin e attr a v e r s a r e un fitto bo s c o do v e inc o n t r a farf all e belli s s i m e, uc c e l li vari o p i n t i, m a an c h e un lup o da cui si tien e a dist a n z a. Pr o s e g u e n d o il via g g i o, B o m b o l o attr a v e r s a pa e s i e citt à, gu a d a fiu m i e sc a l a monta g n e. Or a i su o i sp o s t a m e n t i si fan n o più vel o c i, B o m b o l o infor c a un a bicic l e t t a, ora è se m p r e pi ù lont a n o...

5 Tecniche e linguaggi teatrali Bombolo è un o sp e tt a c o l o di teat r o di fig u r a ch e utiliz z a pu p a z z i in leg n o m a n o v r a t i a vist a. P e r facilit a r e la co m p r e n s i o n e da part e dei ba m b i n i più pic c o l i, la co m u n i c a z i o n e è affi d a t a uni c a m e n t e alle im m a g i n i in m o v i m e n t o e alla m u s i c a. I pe r s o n a g g i e le situ a z i o n i si car a t t e r i z z a n o per un a cert a ad e r e n z a al re al e, m a an c h e pe r un a tra s p o s i z i o n e fant a s t i c a dell e lor o car a t t e r i s t i c h e, unit a an c h e ad un gio c o di gra n d e/ pic c o l o, co m e l us o di un a co p i a pic c o l a del per s o n a g g i o o dell o g g e t t o per ra p p r e s e n t a r l o co m e dist a n t e. I ba m b i n i no n ris ult a n o affatt o sc o n c e r t a t i dall e spr o p o r z i o n i vol u t e, an z i l int e r v e n t o dell i m m a g i n a r i o e del fant a s t i c o aiut a la loro co m p r e n s i o n e e l im m e d e s i m a z i o n e in sc e n e e situ a z i o n i La creazione dello spettacolo Lo sp e tt a c o l o è ispir a t o al libr o di E. D él e s s e r t Co m e un top o pigli a un sa s s o sull a test a e sc o p r e il m o n d o, edi z i o n i E L. Il br e v e libr o di E. D é l e s s e r t è stat o lett o e fraz i o n a t o in sc e n e. N el libr o il pr ot a g o n i s t a è un to p o l i n o curi o s o, nell o sp e t t a c o l o inv e c e è un ba m b i n o di città, ch e de v e im p a r a r e a viv e r e tra pal a z z i e cortili, distri c a n d o s i tra av v e n t u r e e peri c o li dell a citt à, m a ch e su b i s c e al co n t e m p o la fas c i n a z i o n e dell a ca m p a g n a, de g li ani m a l e t t i e del bo s c o La scenografia e i costumi La sc e n a ch e i ba m b i n i po s s o n o visit a r e al ter m i n e dell a rap p r e s e n t a z i o n e ris ul t a m o l t o int e r e s s a n t e, per c h é si tratt a di ver a m a c c h i n a teatr a l e inc o r p o r a t a de n t r o un a gr a n d e ba r a c c a- sc a t o l a co n c e p i t a co m e un teatr o in mi ni a t u r a, es s e n d o pr o v v i s t a di pal c o s c e n i c o, qui n t e, fo n d a l i, gr ati c c i o, tiri e a m e r i c a n e per i fari. L a m b i e n t a z i o n e è qu e ll a di un cortil e, circ o n d a t o da alti pal a z z i e da un o spic c h i o di ciel o. Lo stil e dei pu p a z z i e dell e sc e n e ric hi a m a n o i pri m i an n i del 900 e un cert o ge n e r e di gio c a t t o l i ch e av e v a n o un m a r c a t o ric hi a m o alle av a n g u a r d i e del peri o d o.

6 I protagonisti La co m p a g n i a IL D O T T O R B O S T I K è og g i un a dell e po c h e for m a z i o n i italia n e ch e pe r c o r r o n o co n cor a g g i o e su c c e s s o un ca m m i n o d a v a n g u a r d i a nel "teatr o de g li og g e t t i". N a t a a To ri n o da un e s p e r i e n z a di ani m a z i o n e teatr a l e co n i bur a t ti n i, co n d o t t a nell e sc u o l e dell a citt à fin dal , si è co s tit u i t a leg a l m e n t e nel D a qu e ll a dat a ha attr a v e r s a t o un a se ri e di tap p e fon d a m e n t a l i - la re ali z z a z i o n e dei pri m i sp e t t a c o l i utiliz z a n d o le tec n i c h e arti gi a n a l i del teat r o dell e m a r i o n e t t e e dei bur a t ti n i, la pr e s e n z a sul territ o r i o tori n e s e co n un lab o r a t o r i o di co s t r u z i o n e e la coll a b o r a z i o n e co n im p o r t a n t i stru tt u r e dell a citt à (Cent r o S p e r i m e n t a l e dell a R A I T V e Te a t r o Sta b il e di To ri n o) - ch e le ha n n o per m e s s o di pe rf e z i o n a r e un o stile per s o n a l e e raffi n a t o ch e si ide n tifi c a nel parti c o l a r e ra p p o r t o ch e ne g li alle s t i m e n t i inter c o r r e tra att o r e e og g e t t o ani m a t o. L a n i m a z i o n e a vist a, la co m u n i c a z i o n e affid a t a prin c i p a l m e n t e al ling u a g g i o visi v o, l int e r e s s e e lo stu d i o dell e av a n g u a r d i e artis ti c h e del 900, lo sp e c i fi c o inte r e s s e ai te m i dell a vit a qu o t i d i a n a e al ra p p o r t o tra l uo m o e l a m b i e n t e, car a t t e r i z z a n o og g i la su a po e ti c a. Tr a gli sp e tt a c o l i alle s titi ric o r d i a m o : LE A V V E N T U R E DI CI P O L L I N O (1983), C A P O L I N E A (1985), C O M U N E M U L T I P L O (1988), A C Q U A (1990), LA V A L L E D E L C A O S (1995), B O S T I K J A Z Z B A N D IN C O N C E R T O (1999), F U T U R O A N T E R I O R E (1999), I SI G N O R I P O R C I M B O L D I (2000), IL M E L O G E N T I L E (200 1), H O VI S T O IL L U P O (2004), B& B(B e c k e t t an d B a c o n) (2005), T E N T A Z I O N I (2007) oltr e alle du e pro d u z i o n i re ali z z a t e in coll a b o r a z i o n e co n il "Sett o r e Pr o t e z i o n e Civil e" dell a R e g i o n e Pi e m o n t e : "E S S E O E S S E ov v e r o le dis a v v e n t u r e di Gi o v a n n i Ris c h i o t t o" (1998) e "A C Q U A DI P O, stori a del gr a n d e fiu m e " (2003). La co m p a g n i a og n i an n o eff ett u a più di ra p p r e s e n t a z i o n i e part e c i p a a Fe s t i v a l int e r n a z i o n a l i in tutt a E ur o p a. H a ric e v u t o tre pre m i per i mi g li o r i sp e tt a c o l i d a ni m a z i o n e e nu m e r o s e m e n z i o n i. Fin dall a n n o di co s tit u z i o n e è ric o n o s c i u t a dal Mi n i s t e r o del Tu ri s m o e S p e t t a c o l o (oggi Di p a r t i m e n t o dell o S p e t t a c o l o del Mi ni s t e r o dei B e n i C ult u r a l i) e dall a R e g i o n e Pi e m o n t e, As s e s s o r a t o alla cult u r a. E un a dell e co m p a g n i e fon d a t r i c i del "Pro g e t t o Pi e m o n t e Te a t r o R a g a z z i e Gi o v a n i". D a l ge n n a i o 2000, la C o m p a g n i a Stil e m a e il D ott o r B o s ti k ha n n o cre a t o U n o t e a t r o. A pa rti r e dall a m e s s a in co m u n e dell e pre c e d e n t i es p e r i e n z e, si è inte s o fon d a r e un luo g o do v e da r e m a g g i o r for z a al lav o r o di rifle s s i o n e sul ra p p o r t o tra il teat r o e la so c i e t à co n t e m p o r a n e a dell e gio v a n i ge n e r a z i o n i. N e l lu gli o al Fe s ti v a l "Arriv a n o dal m a r e" di C e r v i a, Di n o Arr u ha ric e v u t o la Sir e n a d'or o, il pr e m i o ch e an n u a l m e n t e vie n e attri b u i t o a per s o n a l i t à ch e ab b i a n o "con il lor o lav o r o e le lor o op e r e pr o m o s s o e illu m i n a t o il teatr o di figu r a nel m o n d o ". N e l giu g n o la co m p a g n i a è stat a invit a t a co n lo sp e t t a c o l o "A C Q U A ", qu a l e uni c a co m p a g n i a itali a n a al Fe s ti v a l M o n d i a l e U N I M A a Rij e k a (Croa z i a), nel giu g n o al festi v a l m o n d i a l e di Pr a g a (Rep u b b l i c a C e c a) co n lo sp e tt a c o l o TE N T A Z I O N I.

7 Approfondimenti possibili Fat e co s t r u i r e agli allie v i dei se m p l i c i pu p a z z i utiliz z a n d o palli n e, sc o t c h, pe z z i di sto ff a. C o n un o sc a t o l o n e co s t r u i t e poi la sc a t o l a- bar a c c a entr o la qu a l e i bur a t ti n i do v r a n n o m u o v e r s i e invit a t e gli allie v i ad aiut a r e il loro bur a t ti n o a m u o v e r e i pri m i pa s s i, a far g li co n o s c e r e il m o n d o, ad ac c u d i r l o e a las c i a r l o giro v a g a r e per un po. Pr e n d e t e not a dei ge s ti de g li alu n n i e del loro ra p p o r t o co n il bur a t ti n o- ba m b i n o : attr a v e r s o qu e s t o gio c o potr e t e sc o p r i r e m ol ti as p e t ti na s c o s t i del m o d o di ve d e r e il m o n d o, la vit a, gli aff e tti, la fa m i g li a dell alli e v o! C o m e è not o, dur a n t e l inf a n z i a in un per c o r s o ch e no n finis c e m a i e ch e inte r e s s a co m u n q u e tutt a la vita il fan c i u l l o co m i n c i a il pr o c e s s o dett o di indi v i d u a z i o n e, att o a sp e ri m e n t a r e, co n o s c e r e e co s t r u i r e la pro p r i a ide n tit à. Gr a n d e im p o r t a n z a in qu e s t o pr o c e s s o riv e s t e il gio c o e, in parti c o l a r e, il gio c o si m b o l i c o : il pro c e s s o di cre s c i t a e di ad a t t a m e n t o del ba m b i n o è fort e m e n t e an s i o g e n o e ha qui n d i bis o g n o di un luo g o di ra p p r e s e n t a z i o n e in cui pr oi e t t a r e le ten s i o n i ch e no n sa p r e b b e altri m e n t i ela b o r a r e ed es p ri m e r e : Di n a R o s e n b l u t h scri v e ch e nel gio c o il ba m b i n o, in un m o m e n t o, in un lu o g o e in un a circ o s t a n z a ch e egli ste s s o ha sc elt o, pu ò ritor n a r e e ritor n a r e su situ a z i o n i ch e nell a voit a est e r n a o nell a vita dell a su a fant a s i a inte r n a lo ha n n o pre s o un po di sor p r e s a e lo ha n n o las c i a t o sc o n v o l t o. E gli pu ò tent a r e, nel gio c o, di co n c ili a r s i co n tali situ a z i o n i e di su p e r a r l e pe r affr o n t a r e un altr o pro b l e m a. Le v V y g o t s k i j sott o li n e a ch e attr a v e r s o la finzi o n e ludi c a il fan c i u l l o allar g a il pr o p r i o ca m p o di azi o n e e di co n o s c e n z a, es p r i m e n d o prin c i p a l m e n t e il pr o p r i o bis o g n o di co n o s c e r e e di ad a t t a r s i al m o n d o. Il gio c o è il m e z z o più effici e n t e per svil u p p a r e il pe n s i e r o ast r a t t o : il ba m b i n o cre a dell e situ a z i o n i im m a g i n a r i e per su p e r a r e i limiti dell e su e po s s i b i l it à di azi o n e co n c r e t a e real e. Pi a g e t so s ti e n e ch e il gio c o di finzi o n e co m p a r e nel ba m b i n o intor n o ai du e an n i, tra la fin e dell o sta d i o se n s o m o t o r i o e l inizi o di qu e ll o pr e o p e r a t o r i o. A qu e s t a età si verifi c a un o str a o r d i n a r i o inc r e m e n t o nell atti v it à si m b o l i c a e il ba m b i n o co m i n c i a a m o s t r a r e la ca p a c i t à di ca p i r e il m o n d o attr a v e r s o l us o di si m b o l i. Br u n e r co n s i d e r a il gio c o "un m o d o per mi ni m i z z a r e le co n s e g u e n z e dell e azi o n i e qui n d i ap p r e n d e r e in un a situ a z i o n e m e n o ris c h i o s a "; inoltr e gli ap p a r e co m e "un a bu o n a oc c a s i o n e pe r tent a r e nu o v e co m b i n a z i o n i co m p o r t a m e n t a l i ch e no n potr e b b e r o es s e r e te nt a t e sott o pr e s s i o n e fun z i o n a l e ". In qu e s t i gio c h i di finzi o n e, del "fare fint a ch e...", il ba m b i n o se g u e inizi al m e n t e un im p u l s o pur a m e n t e imit a ti v o, ch e lo aiut a a var c a r e i limiti dell'i n f a n z i a, per pr oi e t t a r s i nel m o n d o de g li ad u l ti, e im p e r s o n a r n e i ru oli. P o s s i a m o qui n d i dire ch e og n i ba m b i n o, attr a v e r s o il gio c o del fac c i a m o ch e io er o, attr a v e r s o l id e n t ifi c a z i o n e co n qu a l c u n o ch e viv e un a situ a z i o n e m ol t o div e r s a dall a pr o p r i a, pu ò sp e r i m e n t a r e nu o v i m o n d i e nu o v i m o d i di rap p o r t a r s i, inv e s t i g a r e realt à sc o n o s c i u t e e de fi n i r e qui n d i m e g l i o la pro p r i a ide n t it à. P u ò gioc a r e a es s e r e qu a l c u n o se n z a do v e r n e su b i r e le co n s e g u e n z e, pu ò tra s f e r i r e an s i e e fant a s m i tipici dell a cre s c i t a in un a situ a z i o n e pr o t e t t a e ra p p o r t a r s i alle as p e t t a t i v e altr ui se n z a il ris c h i o di del u d e r l e sul seri o. M a n m a n o ch e il fan c i u l l o cre s c e gio c h i e fia b e di qu e s t o tip o po s s o n o an c h e aiu t a r e a co m p r e n d e r e l Altr o, a im m e d e s i m a r s i in un Altr o ap p a r e n t e m e n t e tant o lont a n o : chi e d e r s i ch e co s a far ei io se fos s i nell a su a situ a z i o n e? ser v e a co s t r u i r e un a cult u r a dell a pa c e e dell a toll e r a n z a, aiut a a m e t t e r e le ba s i per un a so c i e t à inte r c u l t u r a l e in cui la div e r s i t à è ric c h e z z a da cui attin g e r e e no n m a l e da estir p a r e. Attr a v e r s o il gio c o del ba m b i n o, qui n d i, l ad u lt o pu ò co m p r e n d e r e m ol t o del su o m o n d o int e ri o r e : M el a n i e Kl ei n fu la pri m a a so s t e n e r e l im p o r t a n z a dell o s s e r v a z i o n e del gio c o dei ba m b i n i per ac c e d e r e al lor o inc o n s c i o per c h é attr a v e r s o di es s o il ba m b i n o

8 ela b o r a i co n flitti, le an g o s c e, le fant a s i e. S p e s s o inoltr e il ba m b i n o port a nel gio c o, attr a v e r s o un a tra s l a z i o n e di og g e t t i, le pr o p r i e es p e r i e n z e di vita e sa p e r l e leg g e r e pu ò aiu t a r e ad aiu t a r li. A n c h e Sig m u n d Fr e u d av e v a sott oli n e a t o co m e il gio c o sia un m o d o per il ba m b i n o di ri m e t t e r e in att o es p e r i e n z e psi c h i c h e dol o r o s e e di pr o v a r e a rip a r a r e inc o n s c i a m e n t e sit u a z i o n i di soff e r e n z a. Offri r e qui n d i ai ba m b i n i un o sp a z i o per il gio c o e la cre a t i v i t à e av e r e l atte n z i o n e di leg g e r l i, pu ò es s e r e un a cart a vin c e n t e per far e m e r g e r e an s i e e pa u r e, ag g r e s s i v i t à e de s i d e r i. C o n il gio c o il ba m b i n o pu ò es p r i m e r e l indi c i b il e, rac c o n t a r e co s e ch e no n rie s c e e no n pu ò ver b a l i z z a r e : co n il gio c o il ba m b i n o ela b o r a, riel a b o r a e co m u n i c a : un att e g g i a m e n t o e m p a t i c o e att e n t o pu ò far e in m o d o ch e qu e s t a co m u n i c a z i o n e no n ca d a nel vu o t o. ptr g f o n d a z i o n e t r g. it P o t e t e invi a r e allo sp o r t e l l o e m a i l d el Pr o g e t t o Te a t r o R a g a z z i e Gi o v a n i Pi e m o n t e le vos t r e do m a n d e e le vos t r e os s e r v a z i o n i rel a ti v e alle vari e te m a t i c h e d el ra p p o r t o tra teat r o e sc u o l a. Ri c e v e r e t e un a ris p o s t a da es p e r t i del sett o r e.

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI 1 ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI Il pr e s e n t e do c u m e n t o for ni s c e le info r m a z i o n i ne c e s s a r i e ed es s e n z i a l i a su p p o r t

Dettagli

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE Cosa è Digicult Il portale web Il magazine online Il podcast e la newsletter L'agenzia D i gi C U L T è u n a p i a t t a f o r m a c u l t u r al e It alia n a o n li

Dettagli

Provincia di Cuneo - Settore Tutela Flora e Fauna

Provincia di Cuneo - Settore Tutela Flora e Fauna Provincia di Cuneo - Settore Tutela Flora e Fauna Monitorag gio dei siti di resenza del Gambero di fiume (Austrootamobius allies) in Provincia di Cuneo e loro caratterizzazione Provincia di Cuneo - Settore

Dettagli

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A Alle g a t o (A) all a Deli b e r a z i o n e Dir e t t o r e G e n e r a l e n 144 d el 23/ 0 5/ 2 0 11 Co m p o s t o d a n 6 p a g i n e SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O

Dettagli

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA Siamo fermamente convinti che redigere un preciso quadro di riferimento, attestante le coperture Assicurative di un Cliente, consenta allo stesso di potersi

Dettagli

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013 RELAZIONE FINANZIARIA AL 31 DICEMBRE 213 PAGINA BIANCA 3/58 Indice Organi Sociali... 6 Consiglio di Amministrazione... 6 Collegio Sindacale... 6 Società di Revisione... 6 Specialist... 6 Nomad... 6 Struttura

Dettagli

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 12 marzo 2013 «LA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTOMOBILISTICA STRATEGIA, INNOVAZIONE

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Perché? Le recenti azioni giudiziarie hanno indotto nelle aziende la necessità di dotarsi di un modello

Dettagli

SBARRETTA E LA RICETTA TRAFUGATA

SBARRETTA E LA RICETTA TRAFUGATA I gialli del Lemoncello SBARRETTA E LA RICETTA TRAFUGATA L e lab br a si serr ar o n o ripie g a n d o s i leg g e r m e n t e all int er n o las ci a n d o nel co nt e m p o un a min u s c o l a fes s

Dettagli

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Andrea Raschi. Qualifica professionale. Esperienza professionale. Nome/Cognome

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Andrea Raschi. Qualifica professionale. Esperienza professionale. Nome/Cognome Curriculum Vitae Informazioni personali Nome/Cognome Indirizzo via G.Galiei,13 06019 Umbertide (PG) Telefono +39 338 8692643 E-mail Web site Cittadinanza raschiandrea@libero.it www.fisiobrain.com Italiana

Dettagli

RICEVITORE TELEFONICO A 2 LINEE SD-T2

RICEVITORE TELEFONICO A 2 LINEE SD-T2 RICEVITORE TELEFONICO A 2 LINEE SD-T2 Ma nua le di IN STAL LA ZIO NE ED USO Ma nua le N 12110 Rev. B spa Le informazioni presenti in questo manuale sostituiscono quanto in precedenza pubblicato. Sicep

Dettagli

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007 Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Milano, 25 febbraio 2009 CONTENUTI 1. I risultati della nuova statistica annuale RC Auto gli

Dettagli

i i i: i I i i!i!, i i i

i i i: i I i i!i!, i i i S I D RA D red g i n g, M a r i n e & E n v i ro n m e n ta l C o n t ra ct o r i i i: i I i i!i!, i i i P ro g ett a e d e s e g u e d a p i ù d i 3 0 a n n i o p e re m a r i tt i m e i n I t a l i a

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA A.G. GENNAIO 2014 ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

Iridra Srl fitodepurazione e gestione sostenibile delle acque via la Marmora 51, 50121 Firenze Tel. 055470729 Fax 055475593 www.iridra.

Iridra Srl fitodepurazione e gestione sostenibile delle acque via la Marmora 51, 50121 Firenze Tel. 055470729 Fax 055475593 www.iridra. Sistemi Naturali per sfioratori di reti fognarie miste Iridra Srl fitodepurazione e gestione sostenibile delle acque via la Marmora 51, 50121 Firenze Tel. 055470729 Fax 055475593 www.iridra.com Iris

Dettagli

Rassegna Stampa. Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica

Rassegna Stampa. Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica Rassegna Stampa Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica Roma, Marzo 2015 COMUNICATO STAMPA Videoconferenza e medicina: nasce Romeo, network per la ricerca in radioterapia oncologica

Dettagli

risultato indicatore composito 93,20% 79,60%

risultato indicatore composito 93,20% 79,60% PDR 2010 INDICATORI QUOTA NAZIONALE MARGINE OPERATIVO LORDO (a criteri IAS) RICAVI PRO CAPITE (a criteri IAS) risultato indicatore composito erogazione 93,20% 79,60% PDR 2010 QUOTA REGIONALE Accordi regionali

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza ti trovi in: Home - Agenzia - Uffici - Indirizzi e Organigramma periferico - Uffici Dogane Gli Uffici delle Dogane Gli Uffici delle Dogane Regione Abruzzo Basilicata Campania Dogane Avezzano Pescara Potenza

Dettagli

Ratto al ballo. AESS Archivio di Etnografia e Storia Sociale

Ratto al ballo. AESS Archivio di Etnografia e Storia Sociale Ratto al ballo Esecuzione di Eva Tagliani Colleri (PV), 1984 registrazione di Aurelio Citelli e Giuliano Grasso Maggio 2005 Temi/Aspetti 3 Personaggi 5 Luoghi 7 Storia 9 Trascrizione fonetica 11 Esercizi

Dettagli

e CARTA DEI SERVIZI An n o d i r i f e r i m e n t o 2 0 0 7 P A R T E P R I M A P R I N C I P I F O N D A M E N T A L I 1. 1 P R E M E S S A P a n s e r v i c e s. a. s. d i F. C u s e o & C. ( d i s

Dettagli

CONTRATTO TRA PARTNER DI CANALE INDIRETTO - v. EM EA. 2 5. 0 4. 0 7 Pe r r e g i s t r a r s i c o m e Pa r t n e r d i Ca n a l e In d i r e t t o ( In d i r e c t Ch a n n e l Pa r t n e r ) d i Ci s

Dettagli

Fo glio d in stal la zio ne

Fo glio d in stal la zio ne Fo glio d in stal la zio ne Ma nua le n 18682 Rev. - Questo apparecchio è studiato per funzionare con impianti elettrici da 12Vcc con Negativo a massa. Prima di installarlo controllare la tensione della

Dettagli

Domenica, 26 agosto 2012 LA VERA RELIGIO N E

Domenica, 26 agosto 2012 LA VERA RELIGIO N E Domenica, 26 agosto 2012 LA VERA RELIGIO N E Ge n e s i 4:3-7- Avvenne, dopo qualche tempo, che Caino fece un offerta di frutti della terra al Signore. Abele offrì anch egli dei primogeniti del suo gregge

Dettagli

W AT E R DE SI GN 2 0 15

W AT E R DE SI GN 2 0 15 W AT E R DE SI GN 2 0 15 Milano rico nferm a il s ucces s o dell appuntam ento che celebra il co nnubio tra Acqua e Des ig n, do po le precedenti quattro edizio ni a B o lo g na 10 giorni dedicati al design

Dettagli

Mobilità URBANA: il nuovo futuro possibile

Mobilità URBANA: il nuovo futuro possibile Mobilità URBANA: il nuovo futuro possibile LITE MOT IVE: SMART URBAN MOBILITY ( versione in Progress - richiedere aggiornamenti ) 0 1 07 2012 A B S T R A C T I l P r o g r e s s o è u s c i t o d a i b

Dettagli

ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa

ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa O ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa TITOLO: LADY & MISTER CHEF, PROMOTORI DELL ENOGASTRONOMIA LUCANA AREA TEMATICA Il pe r c o r s o f o r m a t i v o pr o po s t o m i

Dettagli

Non-corrispondenza. 1 fonema 2 o 3 grafemi. / ts k dz g / c-ci c-ch-q g-gi g-gh. /N S L / gn-gni sc-sci gl-gli

Non-corrispondenza. 1 fonema 2 o 3 grafemi. / ts k dz g / c-ci c-ch-q g-gi g-gh. /N S L / gn-gni sc-sci gl-gli CONSIGLI PER L APPRENDIMENTO DELLA LETTO-SCRITTURA (a cura della Dott.ssa Allamandri Valeria) Si consiglia di utilizzare il materiale Imparo a leggere giocando Ed.Esperienze 0172-646321, www.esperienzeditrice.it

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative

OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative - brochure - i n i z i a t i v a r i f o r m a d a l b a sso.blogspot.it - i n i z i at i

Dettagli

STEFANO PASTINE Via Cerc hi o, 10 Orto n o v o (SP)

STEFANO PASTINE Via Cerc hi o, 10 Orto n o v o (SP) C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI No m e Indirizz o STEFANO PASTINE Via Cerc hi o, 10 Orto n o v o (SP) E- m a il stepastine@libero.it Nazio n a lit à Italiana Data di nas cita Profe

Dettagli

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica U NIVERSITÀ DEGLI STUDI DI F ACOLTÀ D IPARTIMENTO DI DI P ALERMO I NGEGNERIA I NGEGNERIA I NFORMATICA CORSO DI I N GEG N ERIA AT GE GN ERI A I N FORM FO RMA TIICA CA LAUREA PER PE R I IN S I ST EMI LIIG

Dettagli

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero.

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero. L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero. Vittorio Verdone Direttore Auto, Distribuzione, Consumatori e Servizi Informatici -ANIA Università LUISS Guido Carli Roma, 24 ottobre 2011

Dettagli

UNIONCAMERE PROGETTO EXCELSIOR 2011 QUESTIONARIO PER LE IMPRESE (OTTOBRE 2011)

UNIONCAMERE PROGETTO EXCELSIOR 2011 QUESTIONARIO PER LE IMPRESE (OTTOBRE 2011) UNIONCAMERE PROGETTO EXCELSIOR 2011 QUESTIONARIO PER LE IMPRESE (OTTOBRE 2011) NB: Si richiede di rispondere alle domande presenti nelle diverse sezioni del questionario facendo riferimento all impresa

Dettagli

ATTO AZIENDALE. ASLOristano. Direzione generale DIPARTIMENTI, STRUTTURE, FUNZIONI ATTO AZIENDALE PARTE SECONDA 1

ATTO AZIENDALE. ASLOristano. Direzione generale DIPARTIMENTI, STRUTTURE, FUNZIONI ATTO AZIENDALE PARTE SECONDA 1 ATTO AZIENDALE PARTE SECONDA DIPARTIMENTI, STRUTTURE, FUNZIONI ASLOristano Direzione generale 2012 ATTO AZIENDALE PARTE SECONDA 1 Atto Aziendale Parte seconda Dipartimenti, Strutture, Funzioni Sommario

Dettagli

LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE

LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE Vorresti... Avere i mezzi promozionali della Grande Distribuzione? Oggi si può, entrando a far parte di un grande circuito Aumentare la visibilità

Dettagli

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45 Tariffa R.C.A. Valida dal Salvo modifiche che verranno comunicate almeno 60 giorni prima della loro applicazione Tutti gli importi sono in Euro e non comprendono le imposte RCA (12,50%) e il contributo

Dettagli

elmeg T444 Istru zio ni per l'uso Ita lia no

elmeg T444 Istru zio ni per l'uso Ita lia no elmeg T444 Istru zio ni per l'uso Ita lia no Dichiarazione di conformità e marcatura CE Questo dispositivo è conforme alla direttiva comunitaria R&TTE 5/1999/CE:»Direttiva 1999/5/CE del Parlamento europeo

Dettagli

COMBINATORE TELEFONICO GSM

COMBINATORE TELEFONICO GSM COMBINATORE TELEFONICO GSM G3 Ma nua le di IN STAL LA ZIO NE ED USO Sof twa re Ver. 1.02 Ma nua le n 17548 Rev. A Le informazioni presenti in questo manuale sostituiscono quanto in precedenza pubblicato.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO GIO POMODORO ORCIANO DI PESARO. PROGETTO: leggere

ISTITUTO COMPRENSIVO GIO POMODORO ORCIANO DI PESARO. PROGETTO: leggere ISTITUTO COMPRENSIVO GIO POMODORO ORCIANO DI PESARO Legger mente PROGETTO: leggere Prevenzione, potenziamento e sviluppo delle autonomie scolastiche nell apprendimento: dalla scuola dell infanzia alla

Dettagli

ADEMPIMPRESA TUTELA E SALVAGUARDIA DELLA TUA IMPRESA

ADEMPIMPRESA TUTELA E SALVAGUARDIA DELLA TUA IMPRESA LA STRUTTURA DEL T.U. DLGS 81/2008 306 articoli e XIII Titoli. 51 Allegati: Titolo I: 1-61, Principi Comuni Titolo II: 62-68, Luoghi Lavoro Titolo III: 69-87, Attrezzature/DPI Titolo IV: 88-160, Cantieri

Dettagli

VADEMECUM PER TUTORI VOLONTARI DI MINORI D ETÀ

VADEMECUM PER TUTORI VOLONTARI DI MINORI D ETÀ UFFICIO PROTEZIONE E PUB BLI CA TUTELA DEI MINORI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Centro interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli VADEMECUM PER TUTORI VOLONTARI

Dettagli

L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014

L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 L ASSICURAZIONE AUTO IL COSTO MEDIO, LA FREQUENZA SINISTRI E IL RAPPORTO SINISTRI A PREMI La misura complessiva della sinistrosità del ramo r.c. auto deve essere analizzata

Dettagli

Movimenti ripetitivi: Strumenti e supporti per il Medico competente

Movimenti ripetitivi: Strumenti e supporti per il Medico competente Movimenti ripetitivi: Strumenti e supporti per il Medico competente S. Nicola la Strada, 3 aprile 2012 r. Pietro Carm in Dr. Movimenti ripetitivi: Uno strumento mancante, la Legge NON PREVISTE NORME SPECIFICHE

Dettagli

Corso di laurea magistrale in Economia e Management Internazionale

Corso di laurea magistrale in Economia e Management Internazionale Corso di laurea magistrale in Economia e Management Internazionale Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni Via Cristoforo Colombo, 200 00145 Roma T +3 06 510.777.1 F +3 06 510.777.25

Dettagli

chalky finish soft touch Mobili, pareti, complementi d arredo, oggetti, colori... scopri gli elementi chiave per uno stile shabby chic.

chalky finish soft touch Mobili, pareti, complementi d arredo, oggetti, colori... scopri gli elementi chiave per uno stile shabby chic. chalky finish soft touch Mobili, pareti, complementi d arredo, oggetti, colori... scopri gli elementi chiave per uno stile shabby chic. rinnovare mobili, pareti, quadri, oggetti, tutto ciò che ci circonda:

Dettagli

CONDIZIONI DI SERVIZIO (validità da 01/03/2010)

CONDIZIONI DI SERVIZIO (validità da 01/03/2010) TBELL PREZZI DEGLI INTERVENTI PER PROVINCI (escluso pezzi di ricambio) G comune/provincia 290,00 Comprende trasferta e 1 ora lavoro. Ore seguenti vedi tab. TRIFFE pag.5 L comune/provincia SI Trasferta

Dettagli

CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA

CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA Area di Agrigento (Sicilia) AG CDL CATANIA Alessandria (Piemonte) AL CDL MILANO Ancona (Marche) AN CDL PADOVA Aosta (Valle d'aosta) AO CDL MILANO Arezzo (Toscana) AR CDL ROMA

Dettagli

COSTER CONFIGURAZIONE DELL'IMPIANTO DA TELEGESTIRE. La guida si compone di due parti:

COSTER CONFIGURAZIONE DELL'IMPIANTO DA TELEGESTIRE. La guida si compone di due parti: CONFIGURAZIONE DELL'IMPIANTO DA TELEGESTIRE Questa documentazione vuole essere una guida rapida per la corretta impostazione del pro gram ma, nella composizione - via software - dell'impianto da Telegestire.

Dettagli

IL MISTERIOSO MONDO DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: UN VIAGGIO ALLA SUA SCOPERTA

IL MISTERIOSO MONDO DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: UN VIAGGIO ALLA SUA SCOPERTA IL MISTERIOSO MONDO DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: UN VIAGGIO ALLA SUA SCOPERTA Luana Gasparini Michela Soldati Multicentro CEAS RA21 Comune di Ravenna C è un m o ndo m is te rio s o c he è pre s e nte

Dettagli

Osservatorio Nazionale. Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009

Osservatorio Nazionale. Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 Marzo 2010 Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 I prestiti personali Le prestazioni in caso di infortunio

Dettagli

CONSIGLIO DIRETTIVO PRESIDENTE... LORENZO SALVA CONSIGLIO DIRETTIVO: LORENZO SALVÀ, VALERIA DAMI, LORETTA GRANETTO, MARCELLO TOLU, EZIO CUM

CONSIGLIO DIRETTIVO PRESIDENTE... LORENZO SALVA CONSIGLIO DIRETTIVO: LORENZO SALVÀ, VALERIA DAMI, LORETTA GRANETTO, MARCELLO TOLU, EZIO CUM SCHERMA 52 53 CONSIGLIO DIRETTIVO PRESIDENTE... LORENZO SALVA CONSIGLIO DIRETTIVO: LORENZO SALVÀ, VALERIA DAMI, LORETTA GRANETTO, MARCELLO TOLU, EZIO CUM I PRESIDENTI NELLA STORIA: ORLANDO FOSCHI; FRANCESCO

Dettagli

INTER FAC CIA / PE RI FE RI CA MULTILINK 8 IN GRES SI 8 USCITE ML-8

INTER FAC CIA / PE RI FE RI CA MULTILINK 8 IN GRES SI 8 USCITE ML-8 INTER FAC CIA / PE RI FE RI CA MULTILINK 8 IN GRES SI 8 USCITE ML-8 Ma nua le di IN STAL LA ZIO NE ED USO Sof twa re Ver. 1.08 Ma nua le N 19917 Rev. - Le informazioni presenti in questo manuale sostituiscono

Dettagli

COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE RELATORE: GEN.B. COSIMO PICCINNO

COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE RELATORE: GEN.B. COSIMO PICCINNO COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE RELATORE: GEN.B. COSIMO PICCINNO ATTIVITA PRELIMINARI GRUPPO DI LAVORO Dott. Pietro COMBA Istituto Superiore di Sanità Cap. Pietro DELLA PORTA Carabinieri

Dettagli

Via Carducci 43 14100 Asti Tel. 0141-231496 Fax. 0141-019853 info@fondazionegoria.it RASSEGNA STAMPA 3^ LEZIONE LEONARDO FERRANTE

Via Carducci 43 14100 Asti Tel. 0141-231496 Fax. 0141-019853 info@fondazionegoria.it RASSEGNA STAMPA 3^ LEZIONE LEONARDO FERRANTE Via Carducci 43 14100 Asti Tel. 0141-231496 Fax. 0141-019853 info@fondazionegoria.it RASSEGNA STAMPA 3^ LEZIONE LEONARDO FERRANTE 18/02/2015 Leonardo Ferrante ad Astiss per il ciclo d'incontri "Conoscere

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE

OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE ANNO ACCADEMICO 2011-2012 Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni Via Cristoforo Colombo, 200 00145 Roma T +39 06 510.777.1 F

Dettagli

n el pa e s e d i fu m e t t i e g i o ch i, co lo ri e s to ri e

n el pa e s e d i fu m e t t i e g i o ch i, co lo ri e s to ri e n el pa e s e d i fu m e t t i e g i o ch i, co lo ri e s to ri e 1 a n n o 1 - n. 0 s p e r i m e n t a l e a p r i l e 2 0 1 3 S O M M A R I O 3 N e l p a e s e d i S e r i d ò B e n v e n u t i n e

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

Azienda USL di Piacenza

Azienda USL di Piacenza Azienda USL di Piacenza Aziende Sanitarie ed utenti Internet cambia il lavoro Le tecnologie della comunicazione cambiano anche i lavori tradizionali. Come cogliere le opportunità Roma, 19 maggio 2011 1

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

2015: RADIAZIONI AUTOVETTURE SECONDO LA CLASSE EURO (Val. %)

2015: RADIAZIONI AUTOVETTURE SECONDO LA CLASSE EURO (Val. %) Roma, 6 novembre 2015 MERCATO AUTOVEICOLI ACI: RALLENTA AD OTTOBRE IL MERCATO DELLE AUTO USATE MENTRE PER I MOTOCICLI SI REGISTRA UN CALO DEL 9% Rallenta, ma non si ferma, nel mese di ottobre il trend

Dettagli

Incentivi finanziari alle imprese

Incentivi finanziari alle imprese Incentivi finanziari alle imprese Delibera della Giunta regionale n. 208 del 2 aprile 2012 Programma Attuativo Regionale (PAR) a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2007-2013 Asse I Linea

Dettagli

a cura della Dott. Fiorenza Vandini 1

a cura della Dott. Fiorenza Vandini 1 1 Consultazione con il mondo del lavoro Proposta della Facoltà Nucleo di Valutazione Senato accademico Comitato di coordinamento regionale Consiglio di amministrazione 2 Raggiungere un MODELLO EUROPEO

Dettagli

Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica

Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica POR FESR 2 0 0 7-2 0 1 3 A r t.ii.1.1 Prod e n e r g ie rinn (M isura 2 ) "INCENTIVAZIONI ALL'INSEDIAMENTO DI LINEE DI PRODUZIONE DI SISTEM I E COMPONENTI

Dettagli

GT-04. Ma nua le di uso e pro gram ma zio ne. Sof twa re Ver. 1.0.2c IST-GT04.20072 Rev. -

GT-04. Ma nua le di uso e pro gram ma zio ne. Sof twa re Ver. 1.0.2c IST-GT04.20072 Rev. - GT-04 Ma nua le di uso e pro gram ma zio ne Sof twa re Ver. 1.0.2c IST-GT04.20072 Rev. - Le informazioni presenti in questo manuale sostituiscono quanto in precedenza pubblicato. Sicep si riserva il diritto

Dettagli

Statistica sociale. Facoltà di Scienze Politiche. (prof.ssa C. Davino) La sintesi degli indicatori sociali. Corso di. Seminario su: gherghi@unina.

Statistica sociale. Facoltà di Scienze Politiche. (prof.ssa C. Davino) La sintesi degli indicatori sociali. Corso di. Seminario su: gherghi@unina. Università degli studi di Macerata Facoltà di Scienze Politiche Corso di Statistica sociale (prof.ssa C. Davino) Seminario su: La sintesi degli indicatori sociali marco gherghi Dipartimento di matematica

Dettagli

elmeg T240 el meg T240 Ro u ter Ita lia no

elmeg T240 el meg T240 Ro u ter Ita lia no elmeg T240 el meg T240 Ro u ter Ita lia no Di chia ra zio ne di con for mi tà e mar ca tu ra CE Ques to dis po si ti vo è con for me alla di ret ti va co mu ni ta ria R&TTE 5/1999/CE:»Di ret ti va 1999/5/CE

Dettagli

Agenda Legale Elettronica. Versione 2.5.4 con PolisWeb e Modulo PCT integrato

Agenda Legale Elettronica. Versione 2.5.4 con PolisWeb e Modulo PCT integrato Agenda Legale Elettronica Versione 2.5.4 con PolisWeb e Modulo PCT integrato Edizioni Il Momento Legislativo Agenda Legale Elettronica v. 2.5.4 con PolisWeb e Modulo PCT a cura di «Il Momento Legislativo

Dettagli

Numero di graduatorie 2013

Numero di graduatorie 2013 Trasferimenti Volontari Individuali - DOMANDE 2013 5.930 Domande presentate 5.810 Domande inserite in graduatoria (120 RISORSE ESCLUSE PER MANCANZA REQUISITI PREVISTI DALL ACCORDO DEL 22 MAGGIO 2013) 132

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata La Posta Elettronica Certificata Che cos è la PEC - Perché è nata la PEC - La certificazione della PEC - Le differenza tra PEC, email normale, posta tradizionale e fax - Il Quadro Normativo; la differenza

Dettagli

&2081,&$7267$03$ %DFLQR FRPSOHWDWL L ODYRUL GL DPPRGHUQDPHQWR GHO SL JUDQGH EDFLQR GL ULSDUD]LRQLQDYDOLGHOSRUWR

&2081,&$7267$03$ %DFLQR FRPSOHWDWL L ODYRUL GL DPPRGHUQDPHQWR GHO SL JUDQGH EDFLQR GL ULSDUD]LRQLQDYDOLGHOSRUWR &2081,&$7267$03$ %DFLQR FRPSOHWDWL L ODYRUL GL DPPRGHUQDPHQWR GHO SL JUDQGH EDFLQR GL ULSDUD]LRQLQDYDOLGHOSRUWR Con il com pleta m en to dei la vori a l Ba cin o di ca ren a ggio n. 3, s i con clu de la

Dettagli

C S - C O M U N I C A T I S T A M P A

C S - C O M U N I C A T I S T A M P A Pagina 1 Condividi Segnala una violazione Blog successivo» Crea blog Entra C S - C O M U N I C A T I S T A M P A P U B B L I C AG R A T U I T A M E N T EI T U O I C O M U NI C A T IS T A M P A A Z I E

Dettagli

COMUNE DI SANT ANGELO DI BROLO PROVINCIA DI MESSINA

COMUNE DI SANT ANGELO DI BROLO PROVINCIA DI MESSINA COMUNE DI SANT ANGELO DI BROLO PROVINCIA DI MESSINA C.A.P. 98060 C.F. 00108980830 Reg. N del DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO : CONTROLLI INTERNI DELLE ACQUE DESTINATE AL CONSUMO UMANO. ATTO

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

PERIODICO NAZIONALE DI INFORMAZIONE, ATTUALITA E CULTURA

PERIODICO NAZIONALE DI INFORMAZIONE, ATTUALITA E CULTURA Copia Omaggio PERIODICO NAZIONALE DI INFORMAZIONE, ATTUALITA E CULTURA Direzione e redazione: via Giovanni Gentile, 22-00136 Roma - tel. 06 39735052 - fax 06 39735101 - e-mail: info@ilmensile.it - internet:

Dettagli

L Azienda. Investimenti in tecnologia ed innovazione. - Nuovo sito produttivo a Legnago di bruciatori residenziali, commerciali ed industriali;

L Azienda. Investimenti in tecnologia ed innovazione. - Nuovo sito produttivo a Legnago di bruciatori residenziali, commerciali ed industriali; Aprile 2013 L Azienda Fondata nel 1922, Riello è oggi leader mondiale nella produzione di bruciatori e protagonista europeo nel mercato dei prodotti e dei servizi per il riscaldamento e la climatizzazione.

Dettagli

A COSA POSSONO SERVIRE QUESTE ANALISI

A COSA POSSONO SERVIRE QUESTE ANALISI CAPITOLO 6 - SINTESI OBIETTIVO Questo Capitolo presenta i risultati delle analisi degli investimenti delle mafie in aziende. Obiettivo dell analisi è individuare i motivi per cui le mafie investono in

Dettagli

PERIODICO NAZIONALE DI INFORMAZIONE, ATTUALITA E CULTURA

PERIODICO NAZIONALE DI INFORMAZIONE, ATTUALITA E CULTURA Copia Omaggio 0.50 Euro ANNO IX, N. 1, GENNAIO 2011 PERIODICO NAZIONALE DI INFORMAZIONE, ATTUALITA E CULTURA Direzione e redazione: via Giovanni Gentile, 22-00136 Roma - tel. 06 39735052 - fax 06 39735101

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Cortona- A.S. 2012-2013 CASA LAPARELLA

Istituto d Istruzione Superiore Cortona- A.S. 2012-2013 CASA LAPARELLA Istituto d Istruzione Superiore Cortona- A.S. 2012-2013 ITC FOIANO LABORATORIO TEATRALE CONTRO LA DISPERSIONE SCOLASTICA MI METTO IN GIOCO Docenti: prof. BADIALI MASSIMILIANO- prof.ssa SACCHI BARBARA CASA

Dettagli

SPEEDDYTEL PBX210 SME IP PBX. il Centralino VOIP per Studi Professionali

SPEEDDYTEL PBX210 SME IP PBX. il Centralino VOIP per Studi Professionali SPEETYTEL PBX210 è il sistema ideale per le piccole imprese e gli uffici domestici che richiedono un IP PBX piccolo ma potente. Al passo con le esigenze di sostenibilità, SPEETYTEL PBX210 utilizza il processore

Dettagli

La tabella 3 riporta i valori delle pressioni di saturazione del vapore acqueo P s (kpa) in funzione della temperatura.

La tabella 3 riporta i valori delle pressioni di saturazione del vapore acqueo P s (kpa) in funzione della temperatura. PERMEABILITÀ AL VAPORE TERMODINAMICA DELL'ARIA UMIDA L'aria può contenere in sospensione una certa quantità di vapore acqueo. Tale quantità dipende dalla temperatura e dalla pressione. A pressione costante,

Dettagli

ISCRIZIONE NORMATIVA PROCEDURE ASSEGNAZIONE CLASSE BOLOGNA

ISCRIZIONE NORMATIVA PROCEDURE ASSEGNAZIONE CLASSE BOLOGNA SPAZIO DEDICATO ISCRIZIONE NORMATIVA PROCEDURE ASSEGNAZIONE CLASSE BOLOGNA MODULI PLURILINGUE ANNOTAZIONI 1. x x x Non c'è sezione iscrizione. 2. x x x x x 3. x x x x Solo link MIUR, non c è circolare

Dettagli

Presentazione Il Rapporto nazionale sugli alunni con cittadinanza non italiana, realizzato anche quest anno dalla Direzione Generale per lo Studente insieme alla Fondazione Ismu (Iniziative e studi sulla

Dettagli

assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69 del 2 0. 03. 2 01 1

assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69 del 2 0. 03. 2 01 1 C O M U N E D I C H I O G G IA REGOLAMENTO PER L "APPLICAZIONE DELLA TAR FA DI IGL NE AMB1-ENTALE Approvato con deli'bera delcommissario STR IORDINARIO assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69

Dettagli

ris u lta ti d e ll in d a g in e 2 0 0 8

ris u lta ti d e ll in d a g in e 2 0 0 8 OKkio alla S ALUTE per la S CUOLA: ris u lta ti d e ll in d a g in e 2 8 Re g io n e To s c a n a Are a Va s ta No rd - Ove s t ( Pro v in c e di Lu c ca, Liv o rn o, Ma s s a, Pis a e Via re g g io )

Dettagli

Ho visto il lupo DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO

Ho visto il lupo DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO Ho visto il lupo DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO Liberamente tratto da Pierino e il lupo di Prokofiev Regia, realizzazione marionette e animazione Dino Arru Con Dino e Raffaele Arru HO VISTO IL LUPO Gli ultimi

Dettagli

IRIDRA S.r.l. Via La Marmora, 51-50121 Firenze tel. +39.055.470729 fax +39.055.475593. C E N T R O ST UDI T.A.T. Tecnologia A rchitettura Ter ritorio

IRIDRA S.r.l. Via La Marmora, 51-50121 Firenze tel. +39.055.470729 fax +39.055.475593. C E N T R O ST UDI T.A.T. Tecnologia A rchitettura Ter ritorio DI MILANO: via Vigilio Inama 7 tel. +39 02 70120918 fax +39 02 70120923 web: www.studiomaione.it e-mail: smia@studiomaione.it PARMA: via Felice Cavallotti 16 tel. +39 0521 508419 fax +39 0521 221022 IRIDRA

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI AL NUCLEO FAMILIARE. INFORTUNI E RESPONSABILITÀ CIVILE DEL CAPOFAMIGLIA

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI AL NUCLEO FAMILIARE. INFORTUNI E RESPONSABILITÀ CIVILE DEL CAPOFAMIGLIA Protezione Famiglia CONTRATTO DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI AL NUCLEO FAMILIARE. INFORTUNI E RESPONSABILITÀ CIVILE DEL CAPOFAMIGLIA. IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: NOTA INFORMATIVA, COMPRENSIVA

Dettagli

Eleonora Berti & Tommaso Dal Osso 3^A scientifico - A.S. 2010/2011 padri #]*$ # # ǿξ *ç!!?@ ##ffi!* = ^?!!!]*

Eleonora Berti & Tommaso Dal Osso 3^A scientifico - A.S. 2010/2011 padri #]*$ # # ǿξ *ç!!?@ ##ffi!* = ^?!!!]* Eleonora Berti & Tommaso Dall Osso 3^A scientifico - A.S. 2010/2011 padri #]*$ # # ǿξ *ç!!?@ ##ffi!* = ^?!!!]* L'approfondimento mira ad analizzare il rapporto tra padri e figli ieri e oggi, valutando

Dettagli

Ammessi alla semifinale Kangourou della Lingua inglese 2015

Ammessi alla semifinale Kangourou della Lingua inglese 2015 237 A D D A R I A N A S T A S I A WALLABY 54 45 IH Accademia Britannica 237 D I C O S I M O S A R A WALLABY 51 39 IH Accademia Britannica 237 F E R R A R O G I A D A WALLABY 53 45 IH Accademia Britannica

Dettagli

Cu rricu lu m p ro fe ssio n ale d i CARLO BALDASSI

Cu rricu lu m p ro fe ssio n ale d i CARLO BALDASSI Cu rricu lu m p ro fe ssio n ale d i CARLO BALDASSI Carlo Bald assi (Ud in e, 1 9 5 1 ) d o p o la la u r ea in Scien ze Po lit ich e a ll Un iver sit à d i Mila n o (1 1 0 / 1 1 0 ), h a svilu p p a t

Dettagli

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale Gu Rg D G D C C Fm, I A. N AOOGRT/ 0272442 /Q.90.70 F, 24/10/2013 Ag Mgg ug 2013 Mgg g ug 2013 Ogg Mgg fmu ug 2013. A A D u Lug M EDE A D G DG D C C V G EDE A Rb A Cm m A L EDE A D G A UL T EDI C DGRT

Dettagli

I.I.S. "Enzo Ferrari"

I.I.S. Enzo Ferrari 4Aie 8:00 MATEMATICA SCIENZE MOT E SPORT LINGUA INGLESE LINGUA E LETT. ITAL. LINGUA E LETT. ITAL. 9:00 MATEMATICA RELIGIONE CATTOLICA SCIENZE MOT E SPORT STORIA TEC. PROG. SIS ELETT 10:00 TEC. PROG. SIS

Dettagli

IL DARE E IL RICEVERE

IL DARE E IL RICEVERE 2 dicembre 2012 IL DARE E IL RICEVERE Un percorso di applicazione della ricerca "L'arte di educare" PROGRAMMA Laboratorio di giochi di gruppo: "Sperimentiamo il dare e il ricevere". Canzone: "Cantiamo

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO LL.PP.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO LL.PP. PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE OGGETTO: dgr 193/2013 "Approvaz ione programma "Energia ef f i c i e n t e - piano per promuovere e sos t enere l ' e f f i c i e n z a energe t i c a del l

Dettagli

ppunti ed esercizi del corso di I nf orm a tica B I ng eg neria M ecca nica, P ia cenza I nf orm a tica C I ng eg neria dei T ra sporti, P ia cenza lg eb ra di B ool, b locch i f unziona li, ta b ella

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

La Staffetta di scrittura Bimed

La Staffetta di scrittura Bimed La Staffetta di scrittura Bimed Il più qualificato format in grado di appassionare le bambine e i bambini, le ragazze e i ragazzi verso il valore della conoscenza avvertita come il viatico ineludibile

Dettagli