PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: L.R. 11/2013 VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 19 MAGGIO 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: L.R. 11/2013 VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 19 MAGGIO 2014"

Transcript

1 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 19 MAGGIO 2014 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore X BATTAGLIA ELISA Assessore X GOVETTO BEPPINO Assessore X MUSTO FRANCESCA Assessore X QUAI MARCO Assessore X TEGHIL CARLO Assessore X Segretario Generale: RICCI DOMENICO N. 101 d'ordine OGGETTO: L.R. 11/2013 VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO-CULTURALE DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE E INTERVENTI PER LA PROMOZIONE DELLE COMMEMORAZIONI DEL CENTENARIO DELL INIZIO DEL CONFLITTO. APPROVAZIONE PROGETTO, ACCORDO DI PATERNARIATO E AUTORIZZAZIONE ALLAPRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI FINANZIAMENTO. Pagina 1 di 4

2 Premesso che in occasione del centenario dell inizio della Prima guerra mondiale si intende dare avvio a una serie di interventi per ricordare e onorare le vittime militari e civili di ogni nazionalità e valorizzare il patrimonio storico e culturale attinente ai fatti della Grande guerra; Richiamata la Legge Regionale del 4 ottobre 2013, n. 11 avente ad oggetto Valorizzazione del patrimonio storico-culturale della Prima guerra mondiale e interventi per la promozione delle commemorazioni del centenario dell inizio del conflitto ; Precisato che, in ottemperanza a quanto stabilito dalla Legge Regionale citata, l intervento regionale si svilupperà in due fasi che riguarderanno per il 2014 la valorizzazione del patrimonio immateriale (approfondimento e divulgazione delle conoscenze, recupero della memoria storica e promozione dei valori e dei sentimenti legali alle vicende della Prima guerra mondiale) e successivamente di quello materiale (percorsi e parchi tematici, sentieri storici, strutture espositive ed altri beni fisici come trincee, fortificazioni ecc); Dato atto che, per l anno 2014, la Regione ha pubblicato sul BUR n. 17 del 23/04/2014 tre bandi per la concessione dei finanziamenti sulla valorizzazione del patrimonio immateriale, con le seguenti finalità: - per eventi e manifestazioni, anche transnazionali, attinenti ai fatti della Prima guerra mondiale; - per studi e ricerche storiche di base; - per progetti educativi e didattici; Visto in particolare il bando avente ad oggetto Bando per la concessione di contributi per la realizzazione di eventi e manifestazioni, anche transnazionali, attinenti ai fatti della Prima guerra mondiale ; Dato atto che l Amministrazione provinciale intende aderire al bando sopra citato con la presentazione di un progetto denominato La Grande Guerra degli altri e i friulani: emigranti rimpatriati, contadini arruolati, col quale si intende illustrare le condizioni sociali e politiche della popolazione civile nell anno precedente all ingresso in guerra del Regno d Italia, indagando le conseguenze del rimpatrio degli emigranti e l arruolamento dei contadini nei territori friulani in guerra fin dal 1914; Precisato che il progetto consiste nel recupero e valorizzazione di fonti fotografiche, cinematografiche, documentarie e cartografiche che saranno illustrate in una esposizione di carattere multimediale e interattiva accompagnata da un catalogo dedicato e da un dvd; Dato atto che la Provincia di Udine avrà il ruolo di soggetto proponente/capofila come specificato nell allegato accordo di partenariato e il Comune di Aquileia, il Museo Archeologico Nazionale di Aquileia, l Associazione Culturale Maiè di Udine, l Accademia Udinese di Scienze, Lettere ed Arti di Udine aderiscono in qualità di partner; Tenuto conto che, il bando regionale all allegato b), Criteri, indicatori e punteggi per la valutazione delle iniziative al punto f) prevede una partecipazione obbligatoria a titolo di co-finanziamento pari ad almeno il 10% della spesa ammessa a carico del richiedente e che una compartecipazione anche dell 11% garantisce un maggior punteggio; Valutata l opportunità di ottenere maggior punteggio attraverso una copartecipazione dell Ente maggiorata fino all 11% della spesa ammissibile e considerato che, se il contributo regionale verrà concesso nella misura massima prevista ( Pagina 2 di 4

3 70.000,00), il co-finanziamento dell 11% a carico dell Amministrazione provinciale corrisponderebbe ad 7.700,00; Ritenuto pertanto di approvare il progetto denominato La Grande Guerra degli altri e i friulani: emigranti rimpatriati, contadini arruolati ; l accordo di partenariato per la partecipazione al progetto e di autorizzare la presentazione della domanda di finanziamento alla Regione ai sensi del bando per eventi e manifestazioni, anche transnazionali, attinenti ai fatti della Prima guerra mondiale, allegati al presente atto quali parti integranti e sostanziali; Ritenuto infine, per quanto sopra specificato, qualora il progetto venisse approvato e finanziato dalla Regione, di prevedere il prelevamento dal fondo di riserva apponendo fin d ora il vincolo, della quota di partecipazione a titolo di co-finanziamento da parte dell Amministrazione provinciale pari al 11% della spesa ammessa corrispondente ad 7.700,00; Ritenuto, infine, di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile stante l urgenza di presentare la domanda di contributo alla Regione entro il termine del 23/05, fissato dal bando; A voti unanimi, espressi in forma palese, e separatamente per quanto concerne l immediata eseguibilità D E L I B E R A 1 - di far proprie le premesse; 2 - di approvare il progetto dal titolo La Grande Guerra degli altri e i friulani: emigranti rimpatriati, contadini arruolati per l anno 2014, meglio descritto nella scheda allegata che fa parte integrante e sostanziale del presente atto; 3 di approvare l accordo di partenariato tra la Provincia di Udine come soggetto proponente/capofila e il Comune di Aquileia, il Museo Archeologico Nazionale di Aquileia, l Associazione Culturale Maiè di Udine, l Accademia Udinese di Scienze, Lettere ed Arti di Udine che aderiscono in qualità di partner; 4 di autorizzare la presentazione della domanda di finanziamento alla Regione ai sensi del Bando per eventi e manifestazioni, anche transnazionali, attinenti ai fatti della Prima guerra mondiale anno 2014; 5 di prevedere, qualora il progetto venisse approvato e finanziato dalla Regione, il prelevamento dal fondo di riserva, apponendo fin d ora il vincolo, della quota di partecipazione a titolo di co-finanziamento da parte dell Amministrazione provinciale pari al 11% della spesa ammessa, corrispondente ad 7.700,00; 6 di dichiarare il presente atto per ragioni d urgenza immediatamente eseguibile. Pagina 3 di 4

4 DELIBERA DI GIUNTA PROVINCIALE N. 101 DEL 19/05/2014 ISTRUTTORE: PARERE FAVOREVOLE (regolarità tecnica): PARERE FAVOREVOLE (regolarità contabile): Laura Manzini dott.ssa Nilla Patrizia Miorin dott. Daniele Damele IL PRESIDENTE F.to FONTANINI IL SEGRETARIO GEN.LE F.to RICCI Pagina 4 di 4

5 Titolo del progetto La Grande Guerra degli altri e i friulani: emigranti rimpatriati, contadini arruolati Legge regionale 4 ottobre 2013, n. 11, Valorizzazione del patrimonio storico-culturale della Prima guerra mondiale e interventi per la promozione delle commemorazioni del centenario dell inizio del conflitto, nonché norme urgenti in materia di cultura. Bando per la concessione di contributi per la realizzazione di eventi e manifestazioni, anche transnazionali, attinenti ai fatti della Prima guerra mondiale Partner progettuali Provincia di Udine (proponente/capofila) Comune di Aquileia (partner) Museo archeologico nazionale, Aquileia (partner) Associazione culturale Maiè, Udine (partner) Accademia udinese di Scienze, lettere ed arti, Udine (partner) Tre principali obiettivi specifici del progetto 1. Illustrare la condizione sociale e politica della popolazione civile nell anno precedente all ingresso in guerra del Regno d Italia, indagando le conseguenze del rimpatrio degli emigranti e l arruolamento dei contadini nei territori friulani in guerra fin dal 1914; 2. Recupero e valorizzazione di reportage fotografici e giornalistici; della grafica; della cinematografia (militare e civile, nazionale e internazionale); dei documenti pubblici e privati (stampa periodica; diari, lettere); della cartografia; 3. Riproposta della documentazione raccolta in prospettiva multimediale e interattiva, attraverso una mostra-evento itinerante sui territori friulani interessati dalla Prima guerra mondiale nel 1914 (con relativa realizzazione del catalogo e del dvd) Attività del progetto e loro coerenza con gli obiettivi del bando, in particolare gli strumenti attraverso i quali si intende rafforzare la cultura della pace e della convivenza tra i popoli e contribuire alla costruzione di una sempre più consolidata cittadinanza europea. 1. Reperimento materiale fotografico, cinematografico, documentario L illustrazione della condizione sociale e politica della popolazione civile nell anno precedente l ingresso in guerra attraverso una mostra multimediale è l obiettivo principale dell evento. Due sono i fatti che determinarono un mutamento radicale dell economia e delle relazioni sociali fra Friuli austriaco e italiano nel frangente del 1914: il rientro degli emigranti, in particolare di coloro che lavoravano nelle terre prossime a diventare nemiche, e l arruolamento dei contadini che abitavano le terre ormai in guerra. Si tratta di due aspetti che la storiografia sulla Grande Guerra non ha affrontato con profondità, trascurando in particolare i risvolti mediatici della stessa. Le fonti privilegiate per illustrare questo scenario, infatti, saranno: a. i reportage fotografici e giornalistici confluiti sulle riviste austriache, tedesche e italiane e sulla stampa periodica, compresi i quotidiani; b. i fondi fotografici pubblici (regionali, nazionali e internazionali) e privati; i fondi cinematografici militari e civili (nazionali e internazionali); c. i disegni di propaganda e la grafica. L insieme di queste fonti sarà collazionato a: d. diari, memoriali e lettere; e. testi letterari;

6 f. ordinanze, notificazioni e avvisi; g. sistemi cartografici dei luoghi del Friuli in guerra e delle aree ancora neutrali. 2. I contenuti dell evento espositivo e le modalità di esposizione 2.1. La ricerca e l analisi dell insieme di queste fonti, l intersecarsi dei loro caratteri salienti relativi alla Grande Guerra nel 1914, costituiranno il fondamento dell esposizione attraverso modalità multimediali ed interattive di presentazione. Gli eventi che hanno condizionato la vita delle popolazioni dei paesi del Friuli, belligeranti e non, ebbero un impatto deflagrante per il quotidiano della popolazione civile. Nel riproporli, questi diverranno un percorso vivo, che guiderà alla riscoperta di quell universo sull orlo della catastrofe. I mezzi di comunicazione, le parole, le immagini costituiscono il fondamento delle emozioni e dei sentimenti che consentirono la mobilitazione. Il 1914 rappresenta un punto di osservazione privilegiato per comprendere come i mezzi di comunicazione, soprattutto i fogli quotidiani e periodici, insieme al dispositivo fotografico e a quello cinematografico, furono utilizzati per la propaganda e diedero informazione anche visiva alla preparazione nelle retrovie e nelle prime linee. L arruolamento dei contadini dell area friulana soggetta all Impero austroungarico e il rimpatrio forzoso degli emigranti del Friuli già parte del Regno d Italia sono i due aspetti che condizionarono maggiormente l economia e la società delle terre del confine orientale d Italia. Per rendere accettabile questo sconvolgimento, la propaganda d ambo i fronti doveva ribadire con convinzione la necessità del conflitto e dimostrare l entusiasmo col quale i soldati e la popolazione civile si preparavano al sacrificio che la guerra moderna comportava per difendere la patria. La visione edulcorata e romantica che i media fornirono fu profondamente distante dallo scenario di guerra. La descrizione della terribile carneficina in corso, anche quando si raccontavano cruenti ma eroici combattimenti, fu volontariamente omessa per tranquillizzare il fronte interno, importante tanto quanto la linea del fuoco. Anche attraverso questa strategia di comunicazione, le popolazioni neutrali furono convinte dell inevitabilità della guerra, considerata in tal modo il male minore o alla stregua di una bella avventura da intraprendere, nella quale i volontari concorrevano assieme alla popolazione civile. La mobilitazione e l entrata in guerra misero fine all emigrazione, già nell agosto del 1914, quando furono rimpatriati circa emigranti, quasi un terzo dei quali era costituito da friulani e la maggioranza proveniente dai territori dell Impero austroungarico e dalla Germania, ma anche dalla Francia e dal Belgio. Le ragioni che sottendevano il sistema emigrazione italiano e friulano furono letteralmente spazzate via, causando tensioni sociali e proteste per il lavoro. Il rimpatrio degli emigranti, scacciati con violenza da tutte le nazioni in conflitto, sottrasse a molte famiglie la principale fonte di sostentamento economico. L arruolamento dei contadini privò diversi gruppi familiari di forza lavoro utile a mantenere la produzione e rispettare i patti colonici. Si tratta di due situazioni che coinvolsero i friulani ben prima dell entrata in guerra nel Con la documentazione che si intende raccogliere e utilizzare all interno del percorso espositivo si vuole consegnare all attenzione e alla sensibilità dei fruitori dell esposizione una corretta e condivisa interpretazione agli eventi del primo grande conflitto europeo contemporaneo. Il Friuli italiano, tra la tarda estate del 1914 e il maggio dell anno successivo, prima dell entrata in guerra, fu anche il teatro privilegiato di uno scontro ideologico tra le ragioni dell intervento e quelle della neutralità. Per la neutralità si poneva soprattutto una parte consistente della Chiesa friulana, il nascente sindacalismo cattolico e socialista, il mondo contadino e la gente friulana, che si trovava in forte difficoltà nella difesa di una pace sempre meno voluta dalla classe dirigente nazionale e locale. Nel riproporre i protagonisti e i pensieri di questo fronte, si vorrà mettere in luce il contributo alla costruzione pacifica dell Europa da loro tentato in quel frangente. Per far ciò, si vorrà indagare ed illustrare in profondità quanto, nel Friuli italiano, la cultura, i giornali, la scuola, le associazioni fecero per accreditare l idea della necessità della guerra patriottica; su quante manifestazioni pubbliche furono celebrate e con quali contenuti; su quanto si fece nel locale per rappresentare il nuovo conflitto come guerra per l indipendenza e non come guerra imperialistica; su quali furono infine gli interventi per sfruttare il fragile e influenzabile tessuto culturale friulano sul terreno dell irredentismo. Si vuole dunque ricostruire il dibattito ideologico, affrontando anche singole biografie e percorsi individuali, analizzando con attenzione gli organi di stampa, gli interventi della chiesa, l attività frenetica di associazioni, gruppi e personaggi, a volte passati come eroi, altre volte invece come tragici avventurieri.

7 Con la convinzione che è nell attesa che si coltiva e cresce il mito della grande guerra, prima ancora che esso possa essere testato alla prova della realtà Per una moderna e innovativa divulgazione della memoria storica e dei risultati delle ricerche, si ipotizza la realizzazione di una mostra-evento attraverso un percorso multimediale interattivo, da realizzarsi in più sedi, sia nei comuni interessati al conflitto fin dal 1914, sia nei luoghi della Grande Guerra, in particolare in un ambito museale. Specificatamente, si prevede la realizzazione della mostra ad Aquileia, il cui Comune è partner progettuale unitamente al Museo archeologico nazionale, sede del Cimitero degli Eroi, uno dei luoghi simbolo della Grande guerra in Friuli. L esposizione verrà ospitata in seguito in una delle sedi museali della grande guerra della Rete museale provinciale. La mostra si snoderà attraverso una linea informativa per immagini e parole, sia attraverso una più tradizionale esposizione cartellonistica e di documentazione originale, che soprattutto creando una serie di postazioni dove assistere a ricostruzioni full immersion con schermi Viva Screen HD. L effetto quasi tridimensionale che garantiscono le postazioni permetterà al visitatore un immersione nella realtà dei fatti storici, sentendosi letteralmente trasportato nei luoghi della memoria. Colpito emotivamente, rivivrà gli eventi, incontrerà personaggi e gente comune, entrerà nella storia, interagendo con le sequenze audiovisive create a tale scopo. Il percorso prevedrà l utilizzazione di circa 200 immagini fotografiche e di tre postazioni multimediali all interno delle quali esibire una serie di filmati appositamente realizzati per l evento. Al termine dell intero tracciato espositivo, un documentario di circa 30 minuti ricostruirà i diversi tasselli del mosaico storico in un affresco audiovisivo della memoria degli eventi del 1914 in Friuli. 3. Eventi collaterali Contestualmente all evento espositivo principale, si prevedono le seguenti iniziative, tese alla promozione e alla valorizzazione dei suoi contenuti: a. una conferenza tenuta da uno storico di chiama fama da organizzarsi all atto della presentazione al pubblico dell evento; b. una serie di interventi sulle diverse problematiche storiche affrontate nella mostra da tenersi presso le sedi espositive; c. una serie di presentazioni di volumi inerenti le tematiche affrontate; d. un ciclo di proiezioni di materiali audiovisivi riguardanti gli argomenti trattati; e. una serie di interventi da effettuarsi all interno della Rete museale della Provincia di Udine a presentazione dei contenuti della mostra. 4. Prodotti L evento espositivo prevedrà la realizzazione di un catalogo e di un dvd relativi ai contenuti della mostra. Il catalogo, unitamente ai testi dell esposizione conterrà dei saggi storici inerenti alle tematiche espresse nel 2. Il dvd raccoglierà i video realizzati per l esposizione. Relazione sintetica sulle attività messe in atto dal soggetto proponente nei tre anni precedenti nel settore della cultura con particolare riferimento alla eventuale realizzazione di iniziative inerenti alla tematica del bando in oggetto L intensa attività culturale promossa dalla Provincia di Udine, ha trovato negli ultimi tre anni, quattro realizzazioni specifiche sulla Grande Guerra. a. La guida Fradis cuintri. Percorsi militari e civili della Grande guerra (Dal Risorgimento all Unità d Italia: Fratelli contro) è stata realizzata nel 2012 (D Osualdo, 2012) con l intento di dare rilievo ai musei storici della Grande Guerra. Per la sua realizzazione e presentazione è stato organizzato un convegno apposito (Udine, 30 giugno 2012) organizzato con la Soprintendenza per i Beni Storici, artistici ed etnoantropologici del Friuli Venezia Giulia. La guida è stata stampata in copie diffuse gratuitamente ed illustra 26 fra musei, esposizioni, centri di documentazione che nel territorio provinciale conservano, tutelano oggetti e documenti sul primo conflitto mondiale.

8 b. L edizione delle tre Guide ai luoghi della Grande guerra (1. I luoghi della memoria; 2. I luoghi dimenticati della Grande guerra; 3. Gli itinerari) nelle quali si offre la ricostruzione di fatti più o meno noti, unitamente alla riscoperta dei luoghi ove si svolsero e dei protagonisti che li videro coinvolti. I tre volumi (Gaspari, ) si offrono come una guida intelligente ed innovativa, utili allo storico così come al visitatore curioso. Con questa finalità è stato promosso il sito che ha per intento principale quello di ampliare la conoscenza dei luoghi ove il conflitto si svolse, individuando delle peculiarità e specificità per la storia civile e militare meritevoli di essere trasmesse. c. Partecipazione al Progetto Pot Miru/Via di pace. Sentieri storici della Prima Guerra Mondiale dalle Alpi all Adriatico tra l Italia e la Slovenia, nell ambito del Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Slovenia (Lead Partner: Provincia di Gorizia). Con questo progetto si intende realizzare un unico itinerario culturale transfrontaliero che colleghi i sentieri esistenti e valorizzi i lasciti storici, le tracce e l eredità culturale delle diverse regioni fronteggiatesi al tempo del conflitto. La creazione di un unico sistema informativo e la messa in rete delle strutture e dei luoghi della Grande Guerra sul territorio provinciale, attraverso la schedatura del patrimonio storico-culturale e naturalistico, consentirà al percorso Pot miru/via di pace di divenire veicolo di attrazione turistica, sia ripercorrendo i tracciati storici del conflitto, sia seguendo gli anelli realizzati ex novo che uniscono questi luoghi. d. La Provincia ha promosso e rinnovato la Rete museale provinciale, attiva dal 2006, alla quale aderiscono continuativamente oltre 120 realtà, fra le quali vi sono quelle specificatamente dedicate alla Grande guerra (Udine, Timau, Ragogna, Cave del Predil) e quelle, non meno rilevanti, che all interno delle collezioni conservano ed espongono documentazione materiale su di essa. Costo complessivo del progetto Per spese relative al personale, alle risorse materiali e strumentali, organizzative, di rappresentanza e altre spese, come indicate bel bando, si presume un coso complessivo del progetto di ,00.

9 ACCORDO DI PARTENARIATO PER LA PARTECIPAZIONE AL PROGETTO LA GRANDE GUERRA DEGLI ALTRI E I FRIULANI: EMIGRANTI RIMPATRIATI, CONTADINI ARRUOLATI, DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI EVENTI E MANIFESTAZIONE, ANCHE TRANSNAZIONALI, ATTINENTI AI FATTI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE TRA Denominazione soggetto Provincia di Udine Natura giuridica ente pubblico C.F Legale rappresentante Pietro Fontanini (Nome e cognome) in qualità di soggetto capofila e: Denominazione soggetto Comune di Aquileia Natura giuridica ente pubblico C.F Legale rappresentante Alviano Scarel (Nome e cognome) Denominazione soggetto Natura giuridica C.F. Legale rappresentante (Nome e cognome) Museo archeologico nazionale di Aquileia ente pubblico Luigi Fozzati Denominazione soggetto Associazione culturale Maiè Natura giuridica ente privato C.F Legale rappresentante Enrico Biasin (Nome e cognome) Denominazione soggetto Accademia udinese di Scienze, Lettere ed Arti Natura giuridica ente privato C.F Legale rappresentante Massimo Bortolotti (Nome e cognome) in qualità di partner, di seguito denominate congiuntamente parti PREMESSO CHE

10 la Regione Friuli Venezia Giulia ha approvato con D.G.R. 700/2014 il bando per la concessione di contributi per la realizzazione di eventi e manifestazioni, anche transnazionali, attinenti ai fatti della Prima guerra mondiale (di seguito «bando»); ai sensi dell articolo 3 del bando, i beneficiari possono proporre progetti da realizzare singolarmente o in forma associata nell ambito di un rapporto di partenariato; - ai sensi dell articolo 6, comma 4, lettera e) bando, l accordo di partenariato deve essere formalizzato in una scrittura privata, sottoscritta dai legali rappresentanti degli enti partner, contenente la descrizione dei ruoli e dei compiti di ciascun ente; - le parti di seguito identificate, ai sensi delle succitate norme, intendono costituire un rapporto di partenariato ai fini della realizzazione del progetto denominato La Grande Guerra degli altri e i friulani: emigranti rimpatriati, contadini arruolati e per la conseguente presentazione della domanda di partecipazione al bando; tutto ciò premesso e considerato si sottoscrive il seguente ACCORDO DI PARTENARIATO Articolo 1 Oggetto ed impegni delle parti 1. Con il presente accordo di partenariato, le parti intendono formalizzare la propria partnership ai fini della partecipazione al bando, disciplinando gli impegni reciproci. 2. In particolare, le parti si impegnano a: a) leggere, validare e approvare il progetto; b) realizzare le attività di propria competenza previste all interno del progetto, nel rispetto dei criteri e delle modalità definiti dall accordo di partenariato e dal bando; c) assicurare un utilizzo dei fondi coerente con il bando e la normativa vigente; d) assicurare ciascuno nei limiti previsti l eventuale partecipazione finanziaria con fondi propri. Articolo 2 Individuazione del soggetto capofila 1. Le parti individuano quale soggetto capofila la Provincia di Udine. Articolo 3 Compiti del soggetto capofila 1. Il soggetto capofila, ai sensi dell articolo 3, comma 4, del bando, è unico beneficiario e referente nei confronti dell Amministrazione regionale. 2. Nella fase di presentazione e valutazione della domanda, il soggetto capofila è tenuto a coordinare la predisposizione della domanda di partecipazione al bando e a curare la trasmissione della stessa; unitamente a tutta la documentazione annessa. 3. Nel caso di concessione del contributo il soggetto capofila è tenuto inoltre a: garantire la compartecipazione finanziaria nei limiti indicati nella domanda di contributo; coordinare le attività operative; curare le attività di rendicontazione e la trasmissione della relativa documentazione all Amministrazione regionale; monitorare in itinere il rispetto degli impegni assunti da ciascun partner e segnalare tempestivamente all Amministrazione regionale eventuali ritardi o inadempimenti, nonché eventi che possano incidere sulla composizione del partenariato o sulla realizzazione del progetto; coordinare le comunicazioni verso la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Articolo 4 Ruolo ed impegni dei partner

11 1. Ciascun partner, ivi compreso il capofila, è responsabile della realizzazione di una parte delle attività progettuali, secondo quanto dettagliato nella relazione illustrativa del progetto e del relativo piano finanziario, nelle modalità operative e nei termini economici di seguito specificati: Denominazione soggetto Provincia di Udine (capofila) Comune di Aquileia (partner) Museo archeologico nazionale di Aquileia (partner) Associazione culturale Maiè (partner) Accademia udinese di Scienze, lettere ed arti (partner) Descrizione compiti in ordine alla realizzazione delle attività progettuali Fondi propri Coordinamento e gestione del progetto 7.700,00 Collaborazione al progetto, anche mediante la concessione dello spazio espositivo Collaborazione alla raccolta della documentazione preparatoria alla esposizione Collaborazione alla raccolta e selezione della documentazione per l esposizione, per gli eventi collaterali e per la realizzazione del catalogo e del dvd Collaborazione alla raccolta e selezione della documentazione per l esposizione, per gli eventi collaterali e per la realizzazione del catalogo e del dvd 0,0 0,0 0,0 0,0 2. Nella fase di presentazione e valutazione della domanda, i partner sono tenuti a predisporre tutta la documentazione richiesta dal bando e dagli atti ad esso conseguenti e a trasmetterla al capofila; trasmettere al soggetto capofila l ulteriore documentazione eventualmente richiesta ai sensi dell articolo 6, comma 9, del bando. 3. Nel caso di concessione del contributo i partner sono inoltre tenuti a: effettuare le attività di propria competenza e impiegare le risorse finanziarie in modo efficace ed efficiente; mantenere un canale informativo costante con il capofila, coadiuvandolo anche nell espletamento dei compiti amministrativi, e garantire l integrazione con gli altri partner per ottenere una proficua realizzazione del progetto; ottemperare a tutti gli obblighi previsti dalla normativa vigente.

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 14 LUGLIO 2014 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore X

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-25 DEL GIORNO 18/05/2015

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-25 DEL GIORNO 18/05/2015 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-25 DEL GIORNO 18/05/2015 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: ADESIONE IN QUALITA DI PARTNER AL PROGETTO CTA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 06 NOVEMBRE 2014

PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: ADESIONE IN QUALITA DI PARTNER AL PROGETTO CTA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 06 NOVEMBRE 2014 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 06 NOVEMBRE 2014 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-41 DEL GIORNO

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-41 DEL GIORNO PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-41 DEL GIORNO 30/07/2015 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 16 DICEMBRE 2013 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 01 SETTEMBRE 2014 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-25 DEL GIORNO 18/05/2015

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-25 DEL GIORNO 18/05/2015 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-25 DEL GIORNO 18/05/2015 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 27 MAGGIO 2014 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore X

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-24 DEL GIORNO 11/05/2015

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-24 DEL GIORNO 11/05/2015 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-24 DEL GIORNO 11/05/2015 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: ARTT.4 E 19 BIS DELLA L.157/1992. PROGRAMMA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 29 OTTOBRE 2014

PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: ARTT.4 E 19 BIS DELLA L.157/1992. PROGRAMMA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 29 OTTOBRE 2014 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 29 OTTOBRE 2014 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-66 DEL GIORNO 18/12/2015

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-66 DEL GIORNO 18/12/2015 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-66 DEL GIORNO 18/12/2015 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-17 DEL GIORNO 13/04/2015

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-17 DEL GIORNO 13/04/2015 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-17 DEL GIORNO 13/04/2015 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: PIANO DI ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI SCOLASTICI PER DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 22 LUGLIO 2013

PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: PIANO DI ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI SCOLASTICI PER DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 22 LUGLIO 2013 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 22 LUGLIO 2013 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore X

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-64 DEL GIORNO 09/12/2015

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-64 DEL GIORNO 09/12/2015 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-64 DEL GIORNO 09/12/2015 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-48 DEL GIORNO 30/09/2015 P.E.G. 2015-2017 - PIANO DELLA PRESTAZIONE 2015-2017

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-48 DEL GIORNO 30/09/2015 P.E.G. 2015-2017 - PIANO DELLA PRESTAZIONE 2015-2017 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-48 DEL GIORNO 30/09/2015 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 16 DICEMBRE 2013 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 23 DICEMBRE 2014 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 19 GENNAIO 2015 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 13 FEBBRAIO 2013

PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 13 FEBBRAIO 2013 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 13 FEBBRAIO 2013 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MACORIG DANIELE Vicepresidente X DECORTE ENIO Assessore X LIZZI

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 16 DICEMBRE 2013 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER PROGETTI DI PROMOZIONE EDUCATIVA E CULTURALE DI INTERESSE PROVINCIALE PER L ANNO 2014

BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER PROGETTI DI PROMOZIONE EDUCATIVA E CULTURALE DI INTERESSE PROVINCIALE PER L ANNO 2014 Allegato alla determinazione dirigenziale n. del Settore Cultura, Beni Culturali, Identità e Tradizioni Corso Matteotti, 3 23900 Lecco, Italia Telefono 0341.295487 Fax 0341.295463 e-mail segreteria.cultura@provincia.lecco.it

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-18 DEL GIORNO 20/04/2015

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-18 DEL GIORNO 20/04/2015 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-18 DEL GIORNO 20/04/2015 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ***********************************************************************************************

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** Codice 11044 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** G. C. N. 194 DATA 19.11.2014 ***********************************************************************************************

Dettagli

SOMMARIO. Bando per il sostegno della progettazione e dell adozione di politiche in materia di energia. Anno 2004. pag. 1

SOMMARIO. Bando per il sostegno della progettazione e dell adozione di politiche in materia di energia. Anno 2004. pag. 1 SOSTEGNO ALLA PROGETTAZIONE E ALL ADOZIONE DI POLITICHE SUL RISPARMIO ENERGETICO E LE FONTI RINNOVABILI DI ENERGIA PER GLI ENTI PUBBLICI DELLA PROVINCIA DI TORINO SOMMARIO ART. 1 - FINALITÀ... 2 ART. 2

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE DIREZIONE CENTRALE CULTURA SETTORE SPETTACOLO SERVIZIO AFFARI GENERALI, EVENTI UFFICIO EVENTI PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE Approvazione delle linee di indirizzo per la sottoscrizione di

Dettagli

DIPARTIMENTO II SETTORE IV CULTURA, TURISMO E SOCIALE IL DIRIGENTE. rende noto

DIPARTIMENTO II SETTORE IV CULTURA, TURISMO E SOCIALE IL DIRIGENTE. rende noto DIPARTIMENTO II SETTORE IV CULTURA, TURISMO E SOCIALE IL DIRIGENTE rende noto Bando Provinciale per l erogazione dei contributi per lo spettacolo dal vivo ai sensi della L.R. 11/2009, del Piano triennale

Dettagli

COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca

COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca MUSEO STORICO DELLA RESISTENZA Sant Anna di Stazzema COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca PARCO NAZIONALE DELL A PACE Parco nazion Alla cortese attenzione di: Dirigenti

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-61 DEL GIORNO 25/11/2015

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-61 DEL GIORNO 25/11/2015 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA 2015-61 DEL GIORNO 25/11/2015 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO Provincia di Modena Deliberazione della Giunta Comunale N. 77 del 30/06/2011 OGGETTO: DECRETO 13 DICEMBRE 2010 SOMME PER IL SOSTEGNO DEL SETTORE TURISTICO. Pubblicata all'albo

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE. OGGETTO: Osservatorio Politiche Sociali della Provincia di Udine : DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI UDINE. OGGETTO: Osservatorio Politiche Sociali della Provincia di Udine : DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 07 MARZO 2011 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MARCHETTI FABIO Vicepresidente X DECORTE ENIO Assessore X FALESCHINI

Dettagli

GABINETTO DELLA PRESIDENZA U.O. SERVIZI CULTURALI E VALORIZZAZIONE BENI DEL TERRITORIO

GABINETTO DELLA PRESIDENZA U.O. SERVIZI CULTURALI E VALORIZZAZIONE BENI DEL TERRITORIO GABINETTO DELLA PRESIDENZA U.O. SERVIZI CULTURALI E VALORIZZAZIONE BENI DEL TERRITORIO Determinazione nr. 3255 Trieste 29/10/2014 Proposta nr. 1102 Del 29/10/2014 Oggetto: Oggetto: Programma per la cooperazione

Dettagli

------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 15 aprile 2015

------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 15 aprile 2015 PROVINCIA DI UDINE NOTIZIE PER LA STAMPA ------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 15 aprile 2015 Grande Guerra, presentazione nuovi

Dettagli

ATTIVITA CULTURALI EX- L.R. 68/1981. Criteri e priorità per la ripartizione dei contributi

ATTIVITA CULTURALI EX- L.R. 68/1981. Criteri e priorità per la ripartizione dei contributi ATTIVITA CULTURALI EX- L.R. 68/1981 Criteri e priorità per la ripartizione dei contributi Ai fini dell'individuazione dei soggetti e delle iniziative da ammettere alla ripartizione dei contributi previsti

Dettagli

A relazione dell'assessore Ferrari:

A relazione dell'assessore Ferrari: REGIONE PIEMONTE BU53 31/12/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 5 dicembre 2014, n. 33-743 Assegnazione di contributi per l'anno 2014 a favore degli Organismi di collegamento e coordinamento, formati

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Servizi Sociali Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto Maurizio Conte Marialuisa

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ATTO N. 19 del 02.07.2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ATTO N. 19 del 02.07.2014 COMUNE DI MARZIO PROVINCIA DI VARESE Via Marchese Menefoglio n. 3 - CAP. 21030 - TEL 0332.727851 FAX 0332.727937 E-mail: info@comune.marzio.va.it PEC:comune.marzio@pec.regione.lombardia.it COPIA VERBALE

Dettagli

Delibera della Giunta Comunale

Delibera della Giunta Comunale Delibera della Giunta Comunale N. 105 DEL 11/09/2014 OGGETTO: BANDO PROVINCIALE PTPL 2015. APPROVAZIONE. L anno duemilaquattordici questo giorno undici del mese di settembre alle ore 15:30 su convocazione

Dettagli

Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 227 Registro Deliberazioni OGGETTO: erogazione di contributi ad associazioni di volontariato per il finanziamento di progetti sociali

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi ASSEMBLEA LEGISLATIVA Atto del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 124 del 25/02/2015 Proposta: DAL/2015/128 del 24/02/2015 Struttura proponente: Oggetto:

Dettagli

Topografie della Memoria

Topografie della Memoria Topografie della Memoria Museo diffuso dell area di confine Gorizia / Nova Gorica Visite guidate 2013-2014 Un museo a cielo aperto che recupera la memoria storica rivolgendosi ai giovani con linguaggi

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 129 DEL 17.07.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO 'SPORTELLO ON LINE AL CITTADINO'. L anno duemiladodici

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi ASSEMBLEA LEGISLATIVA Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 732 del 28/11/2013 Proposta: DAL/2013/783 del 26/11/2013 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

LA GIUNTA PROVINCIALE

LA GIUNTA PROVINCIALE LA GIUNTA PROVINCIALE Premesso che: con Legge n. 64 del 06/03/2001 è stato istituito il Servizio Civile Volontario Nazionale, le cui finalità contemplano: il concorso al dovere di difendere la Patria con

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA AVVISO Criteri e modalità di presentazione delle istanze relative al sostegno di iniziative e manifestazioni culturali, artistiche, musicali, coreutiche, teatrali, ricreative,

Dettagli

Deliberazione della Giunta Provinciale. Registro Delibere di Giunta N. 275

Deliberazione della Giunta Provinciale. Registro Delibere di Giunta N. 275 REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone Deliberazione della Provinciale Registro Delibere di N. 275 OGGETTO: Piano Territoriale per l'immigrazione anno 2013/2014. Realizzazione progetti rivolti agli

Dettagli

SINTESI DEL PROGETTO

SINTESI DEL PROGETTO Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Società di Cultura La Biennale di Venezia ALLEGATO I PROGETTO PER LA PROMOZIONE E DIFFUSIONE DELL ARTE CONTEMPORANEA

Dettagli

CITTÀ DI DOMODOSSOLA Provincia del Verbano Cusio Ossola

CITTÀ DI DOMODOSSOLA Provincia del Verbano Cusio Ossola Copia Albo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.67 Oggetto:FONDI STRUTTURALI EUROPEI 2007-2013 - AZIONI DI POLITICA ATTIVA ATTRAVERSO PROGETTI DI PUBBLICA UTILITA' - AVVIO PROCEDIMENTO PER

Dettagli

Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO

Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Titolo del ACCESSIBILITÀ a SACILE Ente proponente Referente del Città in cui ha avuto luogo il Durata del

Dettagli

IMMAGINE. L anno duemilaquattordici addì. del mese di febbraio, in esecuzione della deliberazione della Giunta Comunale n. del..

IMMAGINE. L anno duemilaquattordici addì. del mese di febbraio, in esecuzione della deliberazione della Giunta Comunale n. del.. CONVENZIONE PER L ACCOGLIENZA A FINI EDUCATIVI E CULTURALI SUL TERRITORIO COMUNALE DA PARTE DEI VOLONTARI dell ARCHEOCLUB D ITALIA SEDE DI MONDOLFO PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO COMUNALE ECOMUSEO DI MONDOLFO

Dettagli

Potocollo d Intesa TRA. Scuole.. Provincia.. Università.

Potocollo d Intesa TRA. Scuole.. Provincia.. Università. Il presidente Potocollo d Intesa TRA Comitato per la Qualità della Vita Scuole.. Comuni Provincia.. Università. Enti PER IL PROGETTO LA GRANDE GUERRA E LA SOCIETÀ TARANTINA: dall Arsenale ai luoghi, alle

Dettagli

Anni 2015 e 2016. Fondo per il riequilibrio territoriale dei Comuni del Lazio (Art. 2 L.R. 7 /2014)

Anni 2015 e 2016. Fondo per il riequilibrio territoriale dei Comuni del Lazio (Art. 2 L.R. 7 /2014) Allegato B Anni 2015 e 2016 Fondo per il riequilibrio territoriale dei Comuni del Lazio (Art. 2 L.R. 7 /2014) Modalità e criteri per la concessione delle risorse Art. 1 Finalità e risorse 1. La Regione

Dettagli

MISURA 2 Promozione del successo scolastico attraverso strumenti didattici innovativi;

MISURA 2 Promozione del successo scolastico attraverso strumenti didattici innovativi; ALLEGATO A AVVISO PUBBLICO per le scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado della Regione Lazio, per la presentazione di progetti rispondenti alle priorità di cui al punto 6.1 dell Allegato alla

Dettagli

Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1

Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1 Bando Sostegno di progetti innovativi rivolti a nuclei familiari, famiglie a rischio di fragilità e famiglie gravate da responsabilità di cura 1 Art. 1 FINALITÀ E OGGETTO La Provincia di Milano intende

Dettagli

Criteri per la concessione di contributi ad iniziative programmate dalla Giunta Provinciale

Criteri per la concessione di contributi ad iniziative programmate dalla Giunta Provinciale Allegato parte integrante Allegato A Criteri per la concessione di contributi ad iniziative programmate dalla Giunta Provinciale La Provincia autonoma di Trento ai sensi della Legge Provinciale n. 10/1988

Dettagli

Prot. n.1502/c2b Bergamo, 06/02/2015 Circ. n. 192 Agli studenti Ai Docenti Tutte le classi p.c. al Personale ATA

Prot. n.1502/c2b Bergamo, 06/02/2015 Circ. n. 192 Agli studenti Ai Docenti Tutte le classi p.c. al Personale ATA Prot. n.1502/c2b Bergamo, 06/02/2015 Circ. n. 192 Agli studenti Ai Docenti Tutte le classi p.c. al Personale ATA Oggetto: A 100 anni dalla Grande Guerra. Caccia alla memoria Si segnala l'iniziativa di

Dettagli

********************** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

********************** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE COMUNE DI PARELLA Provincia di Torino ********************** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 35 Del 15/10/2014 Oggetto: APPROVAZIONE PROTOCOLLO D'INTESA PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA STATUTO - REGOLAMENTO

COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA STATUTO - REGOLAMENTO COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA ART. 1 Istituzione STATUTO - REGOLAMENTO E istituito ai sensi dell art. 23 della L.R. 21 Febbraio 2005, n.12 il Comitato Paritetico

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: D.LGS. 152/2006, ART. 208 - L.R. 30/87 - D.P.G.R. 01/PRES. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI UDINE OGGETTO: D.LGS. 152/2006, ART. 208 - L.R. 30/87 - D.P.G.R. 01/PRES. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 26 NOVEMBRE 2014 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE COMMISSARIALE. N. 148 /G del 08/06/2015 ( CON I POTERI SPETTANTI ALLA GIUNTA COMUNALE)

VERBALE DI DELIBERAZIONE COMMISSARIALE. N. 148 /G del 08/06/2015 ( CON I POTERI SPETTANTI ALLA GIUNTA COMUNALE) VERBALE DI DELIBERAZIONE COMMISSARIALE N. 148 /G del 08/06/2015 ( CON I POTERI SPETTANTI ALLA GIUNTA COMUNALE) Oggetto: F.A.I. - Fondo Ambiente Italiano: Linee Guida per la definizione degli interventi

Dettagli

REGIONE LAZIO. Agenzia Regionale del Turismo AVVISO PUBBLICO

REGIONE LAZIO. Agenzia Regionale del Turismo AVVISO PUBBLICO ALLEGATO 1 REGIONE LAZIO Agenzia Regionale del Turismo AVVISO PUBBLICO per la presentazione di progetti di comunicazione turistica da parte dei Comuni del Lazio (DGR n.718 del 28/10/2014) A titolo esemplificativo

Dettagli

NAZIONI UNITE PER LA PACE

NAZIONI UNITE PER LA PACE ALLEGATO 1 BANDO DI CONCORSO NAZIONI UNITE PER LA PACE INDETTO DAL MINISTERO DELLA DIFESA, CON LA COLLABORAZIONE DEL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA, APERTO AGLI STUDENTI DELLE

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE. OGGETTO: Legge 12 marzo 1999, n 68 Norme per il diritto al lavoro dei DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI UDINE. OGGETTO: Legge 12 marzo 1999, n 68 Norme per il diritto al lavoro dei DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE SEDUTA DEL GIORNO 13 NOVEMBRE 2013 Presente Assente FONTANINI PIETRO Presidente X MATTIUSSI FRANCO Vicepresidente X BARBERIO LEONARDO Assessore

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ***********************************************************************************************

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** Codice 11044 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE *********************************************************************************************** G. C. N. 46 DATA 12.3.2014 ***********************************************************************************************

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU8S1 26/02/2015

REGIONE PIEMONTE BU8S1 26/02/2015 REGIONE PIEMONTE BU8S1 26/02/2015 Codice A15120 D.D. 11 dicembre 2014, n. 4 L.R. 9/2007 art. 24 - d.g.r. 33-743 del 5.12.2014. Approvazione bando regionale per l'assegnazione di contributi anno 2014 a

Dettagli

GABINETTO DELLA PRESIDENZA U.O. SERVIZI CULTURALI E VALORIZZAZIONE BENI DEL TERRITORIO

GABINETTO DELLA PRESIDENZA U.O. SERVIZI CULTURALI E VALORIZZAZIONE BENI DEL TERRITORIO GABINETTO DELLA PRESIDENZA U.O. SERVIZI CULTURALI E VALORIZZAZIONE BENI DEL TERRITORIO Determinazione nr. 130 Trieste 22/01/2015 Proposta nr. 5 Del 13/01/2015 Oggetto: Programma per la cooperazione Italia

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI NELL AMBITO DEL SERVIZIO CIVILE REGIONALE.

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI NELL AMBITO DEL SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ALLEGATO 1 BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI NELL AMBITO DEL SERVIZIO CIVILE REGIONALE. LEGGE REGIONALE 11 MAGGIO 2006, N. 11 (Istituzione e disciplina del sistema regionale del Servizio civile) 1.

Dettagli

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli)

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) COPIA DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO (Nominato con decreto del Presidente della Repubblica del 22.08.2014) N. 37 del 19/03/2015 (adottata

Dettagli

TRA. di seguito indicati, per brevità, singolarmente, come partner e, collettivamente, come partenariato PREMESSO

TRA. di seguito indicati, per brevità, singolarmente, come partner e, collettivamente, come partenariato PREMESSO ATTO DI COSTITUZIONE DI ASSOCIAZIONE TEMPORANEA DI SCOPO ai fini della elaborazione e della realizzazione di una strategia di sviluppo locale volta al miglioramento della qualità della vita e alla diversificazione

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - Copia 21- VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA N. 21 Del 17.02.2010 OGGETTO: PROGETTO "COINVOLGIMENTO DEI GIOVANI NELLA VALORIZZAZIONE DELLE SPECIFICITÀ TERRITORIALI".

Dettagli

Provincia di Parma Assessorato Coordinamento Politiche Sociali e Sanitarie

Provincia di Parma Assessorato Coordinamento Politiche Sociali e Sanitarie Prot. n. 20905 del 07/03/2007 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI PROMOSSE DA CITTADINI STRANIERI PER LA REALIZZAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE LE SETTIMANE DEL MIGRANTE ATTO DI G.P.117

Dettagli

IL PROGETTO DI RILEVAMENTO, STUDIO E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB DEI MUSEI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

IL PROGETTO DI RILEVAMENTO, STUDIO E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB DEI MUSEI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA IL PROGETTO DI RILEVAMENTO, STUDIO E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB DEI MUSEI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA Il progetto è stato promosso e finanziato dal Ministero per i beni e le attività culturali - Direzione

Dettagli

Camera dei deputati LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE

Camera dei deputati LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE Camera dei deputati LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE INCONTRO CON LA STAMPA PARLAMENTARE Sala del Mappamondo 20 dicembre 2012 INDICE Introduzione....3 Il sito Internet...4 La rassegna stampa...4 La Web tv...5

Dettagli

SETTORE TURISMO, CULTURA, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI. Servizio Amministrativo. D. Lgs. 33/2013 Art. 35 - Schema di procedure amministrative

SETTORE TURISMO, CULTURA, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI. Servizio Amministrativo. D. Lgs. 33/2013 Art. 35 - Schema di procedure amministrative SETTORE TURISMO, CULTURA, POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI Servizio Amministrativo D. Lgs. 33/2013 Art. 35 - Schema di procedure amministrative per l ammissione ai contributi di cui alla L.R. 7/2003 Oggetto

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Avvisi e Concorsi n. 13 - Mercoledì 25 marzo 2015

Bollettino Ufficiale. Serie Avvisi e Concorsi n. 13 - Mercoledì 25 marzo 2015 45 D.u.p.c.r. 25 febbraio 2015 - n. 50 Consiglio regionale - Approvazione del bando di concorso scolastico: «Lombardia 2.0 Racconta in video la tua Regione tra passato, presente e futuro» L UFFICIO DI

Dettagli

COMUNE DI TAIBON AGORDINO Provincia di Belluno

COMUNE DI TAIBON AGORDINO Provincia di Belluno COMUNE DI TAIBON AGORDINO Provincia di Belluno COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 44 del 03.06.2013 OGGETTO: Progetto Interreg IV (Italia-Austria 2007-2013) La via per l efficienza

Dettagli

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL MIRANESE

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL MIRANESE ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL MIRANESE PER IL COORDINAMENTO DELLE POLITICHE GIOVANILI CONVENZIONE 2015 2017 Testo approvato con deliberazioni consiliari di Martellago del, n., Mirano del, n., Noale del,

Dettagli

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale D i p a r ti me n t o Agricoltura, Tu r i s mo e C u l tura Programmi Culturali e Spettacolo - Servizio

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale D i p a r ti me n t o Agricoltura, Tu r i s mo e C u l tura Programmi Culturali e Spettacolo - Servizio OGGETTO : L.r. 31 ottobre 2006, n. 33, articolo 7: definizione dei criteri per l'erogazione di contributi alle Istituzioni di interesse regionale. N. 1146 IN 07/10/2010 LA GIUNTA REGIONALE del REGISTRO

Dettagli

Capire i conflitti Praticare la pace centenario della Grande Guerra Capire i conflitti Praticare la pace. tema del conflitto

Capire i conflitti Praticare la pace centenario della Grande Guerra Capire i conflitti Praticare la pace. tema del conflitto Progetto Scuola 2014-18 Capire i conflitti Praticare la pace Quando si parla di guerra si parla spesso di vinti e vincitori, qui invece ci sono storie di persone partecipante del 2012 In occasione del

Dettagli

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 225 25 novembre 2015 Immediatamente Eseguibile

NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 225 25 novembre 2015 Immediatamente Eseguibile Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 225 25 novembre 2015 Immediatamente Eseguibile Oggetto : Collaborazione tra il Comune di Cremona e l'associazione Incontro

Dettagli

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15)

BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) BANDO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) La Regione, allo scopo di favorire lo sviluppo e la diffusione nel territorio della cultura cinematografica, sostiene gli organismi pubblici

Dettagli

COMUNE DI FOLLINA Provincia di Treviso

COMUNE DI FOLLINA Provincia di Treviso COPIA Deliberazione n. 153 del 20/10/2015 COMUNE DI FOLLINA Provincia di Treviso VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO DEFINITIVO "DA VIDOR A VITTORIO VENETO. TESTIMONIANZE

Dettagli

Promozione e valorizzazione del patrimonio storico della Prima guerra mondiale in Lombardia

Promozione e valorizzazione del patrimonio storico della Prima guerra mondiale in Lombardia Legge Regionale 14 novembre 2008, n. 28 Promozione e valorizzazione del patrimonio storico della Prima guerra mondiale in Lombardia (BURL n. 47, 1 suppl. ord. del 18 Novembre 2008 ) urn:nir:regione.lombardia:legge:2008-11-14;28

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 32 in data 29/07/2014 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: DISTRETTO 33: UN PROGETTO PER IL 2015 - PATROCINIO

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE. PRATICA Nr. DBGP - 233-2010

PROVINCIA DI CROTONE. PRATICA Nr. DBGP - 233-2010 PRATICA Nr. DBGP - 233-2010 PROVINCIA DI CROTONE COPIA DELIBERAZIONE REG. GEN. NR. 176 DATA 28-07-2010 OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO CERCO CASA FINANZIAMENTO DAL FONDO EUROPEO PER I RIFUGIATI - ANNO 2009.PRESA

Dettagli

LE SCUOLE DELLA LOMBARDIA PER EXPO MILANO 2015

LE SCUOLE DELLA LOMBARDIA PER EXPO MILANO 2015 LE SCUOLE DELLA LOMBARDIA PER EXPO MILANO 2015 Concorso regionale per le scuole di ogni ordine e grado BANDO DI CONCORSO Premessa Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 si svolgerà a Milano l Esposizione Universale

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - Copia 86- VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA N. 86 Del 15.07.2009 OGGETTO: ACCREDITAMENTO PER ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO NEL COMUNE DI DONORI

Dettagli

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Indice Presentazione 4 Norme per il Corso di laurea specialistica in Disegno industriale del prodotto

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento della Pubblica Sicurezza

Ministero dell Interno Dipartimento della Pubblica Sicurezza Ministero dell Interno Dipartimento della Pubblica Sicurezza SICUREZZA PER LO SVILUPPO OBIETTIVO CONVERGENZA 2007-2013 LINEE GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI Versione 02 del 14 gennaio 2009 INDICE

Dettagli

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELL ACCORDO 23.06.2010: MODALITA DI UTILIZZO DELLE RISORSE ASSEGNATE PER LA PROGETTAZIONE SOCIALE

LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELL ACCORDO 23.06.2010: MODALITA DI UTILIZZO DELLE RISORSE ASSEGNATE PER LA PROGETTAZIONE SOCIALE LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELL ACCORDO 23.06.2010: MODALITA DI UTILIZZO DELLE RISORSE ASSEGNATE PER LA PROGETTAZIONE SOCIALE Le linee guida di seguito illustrate rappresentano un primo risultato dell

Dettagli

CONVENZIONE CON Associazione di volontariato San Martino PER LA GESTIONE DEL PROGETTO NONSITRATTA 2013 TRA

CONVENZIONE CON Associazione di volontariato San Martino PER LA GESTIONE DEL PROGETTO NONSITRATTA 2013 TRA CONVENZIONE CON Associazione di volontariato San Martino PER LA GESTIONE DEL PROGETTO NONSITRATTA 2013 TRA Regione Umbria (C.F. 80000130544) nella persona del rappresentante legale Carla Casciari, soggetto

Dettagli

Modulo di domanda 1 Progetto per la promozione di DIRITTI UMANI E CULTURA DI PACE

Modulo di domanda 1 Progetto per la promozione di DIRITTI UMANI E CULTURA DI PACE giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO D Dgr n. 1382 del 12/05/2009 pag. 1/10 marca da bollo Indicare il motivo di esenzione : 1 organismi di volontariato iscritti al Registro regionale di cui alla L.R.

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 107 Seduta del 11/06/2012 All. 1 OGGETTO:

Dettagli

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 Articolo 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina, in attuazione di quanto previsto all articolo 13, lettera g), dello Statuto della

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI GESTIONE. Seduta del 15/09/2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI GESTIONE. Seduta del 15/09/2014 Deliberazione n. 59 del 15/09/2014 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI GESTIONE Seduta del 15/09/2014 OGGETTO: EXPO 2015 - APPROVAZIONE PROTOCOLLO DI INTESA PER LO SVILUPPO DELL'ATTIVITÀ DEL

Dettagli

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 14-05-2012 (punto N 30 ) Delibera N 404 del 14-05-2012 Proponente DANIELA SCARAMUCCIA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E

Dettagli

BOZZA DI REGOLAMENTO Proposta da: Coordinamento delle Associazioni di Volontariato MoVI Movimento di Volontariato Italiano Casa del Volontariato

BOZZA DI REGOLAMENTO Proposta da: Coordinamento delle Associazioni di Volontariato MoVI Movimento di Volontariato Italiano Casa del Volontariato COMUNE DI GELA BOZZA DI REGOLAMENTO Proposta da: Coordinamento delle Associazioni di Volontariato MoVI Movimento di Volontariato Italiano Casa del Volontariato REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL DIRETTORE GENERALE

AVVISO PUBBLICO IL DIRETTORE GENERALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

Adesione alla XX Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Adesione alla XX Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 28 18 febbraio 2015 Oggetto : Adesione alla XX Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti

Dettagli

Percorsi di confine. Trieste / Gorizia / Nova Gorica Redipuglia / Caporetto

Percorsi di confine. Trieste / Gorizia / Nova Gorica Redipuglia / Caporetto Percorsi di confine Trieste / Gorizia / Nova Gorica Redipuglia / Caporetto Laboratori di storia a cielo aperto a.s. 2014-2015 Non semplici gite, ma percorsi alla scoperta dei luoghi della memoria e delle

Dettagli