Costo - /kwh. Costo - 0,17 0,12 0,07

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Costo - /kwh. Costo - 0,17 0,12 0,07"

Transcript

1 Ing. Diego Bonata LE NUOVE FRONTIERE DELL ILLUMINAZIONE ECO-SOSTENIBILE 22 Novembre 2012

2 SITUAZIONE IN ITALIA Costo - /kwh SITUAZIONE IT kwh: il costo del kwh è purtroppo cresciuto del 12,5 % l ultimo anno, del 40% in 2 anni e del 141% dal 2005! 0,17 0,12 0, gen-05 1-giu nov-05 1-apr-06 1-set-06 1-feb-07 1-lug-07 1-dic-07 1-mag -mag-08 Costo - 1-ott mar ago gen-10 1-giu nov-10 1-apr-11 1-set-11 1-feb-12 1-lug-12 C Crescita: in soli 15 anni per i nuovi impianti le bollette energetiche per l IP dei comuni raddoppiano! (dati Terna)

3 SITUAZIONE EUROPEA Kpi dell illuminazione pubblica in Europa In Italia e Spagna due situazioni insostenibili!

4 SITUAZIONE EUROPEA Kpi dell illuminazione pubblica in Europa In tutti i parametri Italia e Spagna primeggiano

5 NORME ITALIANE/UE LEGGI REGIONALI: 18 leggi regionali Tali leggi si differenziano sostanzialmente per un parametro fondamentale: L Emissione verso l alto Non tutte le leggi sono ugualmente efficaci: da 0 a 0.49 cd/klm da 0 a 35 cd/klm(8 valori a seconda della situazione) < < 3% del flusso UNI o ( 3%, 10% o medio < 23%) Rif. UNI 10819

6 NORME ITALIANE/UE COME ILLUMINARE QUANTO ILLUMINARE OTTIMIZZAZIONE IMPIANTO GESTIONE DELLA LUCE SORGENTI EFFICIENTI Le L.R. per il contenimento dell Il e per il risparmio energetico di fondano su 5 pilastri che caratterizzano le più avanzate leggi anti inquinamento luminoso: 1- Ridurre l emissione di luce diretta inviata verso l alto (punto 1) 2-Ridurre l emissione di luce indiretta inviata verso l alto (punto 2 e 5 ed indirettamente punti 3 e 4)

7 NORME ITALIANE/UE pren : Definisce cosa sin intende per risparmio energetico nell illuminazione pubblica Dopo 5 anni di gestazione è già vecchia prima della sua emissione in quanto: - Considera «efficienti» impianti oggi mediocri - Tratta l illuminazione da un punto meramente di kw/m2 non in funzione dell ambito da illuminare. Una tangenziale ed un centro storico, una ciclabile ed una rotatoria sono la stessa cosa!

8 NORME ITALIANE/UE Operazione Cieli Bui: Norma della Legge di stabilità Bocciata alla commissione bilancio della camera magistralmente boicottata dalle lobbies dell energia che hanno forzato le ataviche paure del cittadino (e dei politici di perdere voti) del buio suscitando immagini surreali di città buie e da coprifuoco della seconda guerra mondiale. Probabilmente verrà ripresa in un decreto sull energia.

9 NORME ITALIANE/UE Certificazione energetica dell illuminazione: Documento condiviso da HERA, Light-is e parecchi società ed organizzazioni italiane con l obbiettivo di introdurre la certificazione energetica dell illuminazione. Verrà presto inserita nella legge regionale dell Emilia Romagna e verrà creato un software on-line di certificazione.

10 NORME ITALIANE/UE Indice di rendimento degli apparecchi: IPEA = Ro / Rr

11 NORME ITALIANE/UE Indice di rendimento dell impianto IPEI:

12 STRUMENTI - LE NUOVE SORGENTI LUMINOSE Rendimento superiore del 20%: SAP, CDO, HCI-TT Old CDO 6300 lm 9400 lm lm lm 4800 lm Old CDO 6600 lm lm lm lm 4500 lm HCI-TE35W 88Ra 3000K 3200lm

13 STRUMENTI - LE NUOVE SORGENTI LUMINOSE Elevata durata di Vita: SAP, CT, Led Da non confondere con la vita media!

14 STRUMENTI REGOLAZIONE E TELEGESTIONE Sistemi centralizzati o punto a punto: - La tecnologia deve essere scelta (anche mista) in funzione delle effettivo vantaggio in funzione di esigenze-gestibilità - C e una forte differenza fra tecnologia e tecnologia - Le referenze (contattabili) sono molto più affidabili di tante chiacchiere dei commerciali - Non tutti i sistemi sono compatibili con norme e leggi e con tutte le sorgenti (es LED, CPO, Ioduri metallici BC) - Solo rispondenti alla norma UNI e con efficienze da. Confronto economico

15 STRUMENTI REGOLAZIONE E TELEGESTIONE SPECIFICHE MINIME: Le prestazioni minime certificate da ente terzo che devono essere garantite, secondo norma UNI 11431: PER tutti i regolatori di flusso luminoso gli alimentatori elettronici dimmerabili, i regolatori di tensione, gli alimentatori bipotenza, i driver LED; - Classe di regolazione a1 (1-0.5) - Classe di programmazione p1 (4 prog. Stag, 4 giornal.) Regolatori centralizzati di tensione: - Rendimento r1 (<98%) - Classe di carico l1 (rendimento al 50% del carico) - Classe di stabilizzazione y (fasi indipendenti)

16 TECNOLOGIE EVOLUTE LIGHT ON DEMANDE: Accensione della luce su richiesta specifica dell utente La luce al tuo servizio. - Tecnologia LED - Gestione con smart-phone - Risparmi anche superiori all 80% VIGEVANO - MKT comunale Accendi la torre del Bramante con un SMS

17 MOTION LIGHT: Accensione della luce al passaggio la luce che ti segue - Tecnologia LED - Sensori+timer+linea - Risparmi superiori al 60% TECNOLOGIE EVOLUTE 1km di pista ciclabile: H=5 metri D=30 metri SAP 70W contro LED 32W Sorgente 1: Sodio alta pressione 70W Risparmio per la sola riduzione di potenza: Risparmio (impianto acceso solo il 20% di 4200 ore) : Risparmio totale annuo: Investimenti (apparecchi e tecnologia Motion Light): Pay Back investimenti (apparecchi + tecnologia ML) CO2 non immessa in atmosfera: 874 /anno 447 /anno /anno /anno 7.5 anni 4-5t/anno

18 TECNOLOGIE EVOLUTE LIGHT ADAPTIVE: Luce adattiva un funzione dell effettivo utilizzo la luce che serve - Tecnologia Tradizionale o LED - Sensori di traffico+software adattivo - Risparmi dal 33 al 50% - Tempi di rientro investimenti da 8 a 11 anni per i costo degli investimenti ENEA-Ministero sviluppo economico

19 LIGHT ADAPTIVE: Funzionamento - Istantaneo - Storicizzato TECNOLOGIE EVOLUTE

20 TECNOLOGIE EVOLUTE LIGHT AND EVENT: - Luce ad evento impiegata per grossi ambiti di riqualificazione di aree ed edifici di pregio IL PROGETTO DI PIAZZA DUCALE DI VIGEVANO Progetto di luce scenografica interattiva con gli utenti

21 SERVIZI EVOLUTI TECNOLOGIE SMAR CITY Power line comunication PLC (Power Line Communication) è una tecnologia a basso impatto installativo che permette di trasferire dati in forma digitale, utilizzando una classica linea elettrica trasformandola in un supporto di comunicazione ad alta velocità (high-speed communication medium). Consiste nell aggiungere al segnale elettrico in bassa frequenza (50/60 Hz) uno nuovo a frequenza più alta (fra 2 MHz and 30 Mhz).

22 SERVIZI EVOLUTI TECNOLOGIE SMAR CITY Il Lampione diventa uno strumento infrastrutturale a costo zero abilitante a servizi con valore aggiunto per il territorio.

23 SERVIZI EVOLUTI TECNOLOGIE SMAR CITY Architettura per video sorveglianza, per il riconoscimento e la localizzazione di eventi sensibili. L esempio di Vigevano

24 SERVIZI EVOLUTI TECNOLOGIE SMAR CITY Architettura per soluzioni di gestione delle chiamate mediche

25 SERVIZI EVOLUTI TECNOLOGIE SMAR CITY Architettura per soluzioni di internet urbano e reti civiche Esempi di Bollate e Pedavena

26 SERVIZI EVOLUTI TECNOLOGIE SMAR CITY Esempio comune di Pedavena

27 SERVIZI EVOLUTI TECNOLOGIE SMAR CITY Esempio comune di Pedavena

28 SERVIZI EVOLUTI TECNOLOGIE SMAR CITY Esempio comune di Bollate 150 punti luce sfere Sistemi di telecontrollo punto a punto - Totale Totale apparati e servizi Smart City :

29 SERVIZI EVOLUTI TECNOLOGIE SMAR CITY Architettura servizi informativi stradali o pedonali con segnaletica attiva dinamica

30 SERVIZI EVOLUTI TECNOLOGIE SMAR CITY IL PALO INTELLIGENTE- Sistemi di gestione dinamica degli eventi e di gestione dei parcheggi a pagamento

31 STRUMENTI REGOLAZIONE E TELEGESTIONE SISTEMI PUNTO A PUNTO: Alimentatore elettronico + Sistema di controllo integrati Alimentatore elettronico e Sistema di controllo separati

32 STRUMENTI REGOLAZIONE E TELEGESTIONE QUADRO ELETTRICO: Concentratore dei segnali e ridistributore dei servizi La norma EN A1/A in approvazione taglia la banda di trasmissione da 14-34MHz perché tali disturbi sono molto importanti e vanno oltre i 3 metri dal cavo rimane disponibile quindi solo da 2-14MHz. Risultato: - Ridurre a metri il range dei servizi proposti (WiFi anche 5 km) - Massimo 2 telecamere Full HD - Per servizi di videosorveglianza devo arrivare al quadro con la fibra ottica

33 SERVIZI EVOLUTI TECNOLOGIE SMART CITY FINANZIAMENTI EUROPEI: - Il programma IEE (Intelligent Energy Europe), che finanzia l illuminazione intelligente, - l impiego di strumenti come ELENA (European Local Energy Assistance) e EEE F (Fondo Europeo per l Efficienza Energetica) per finanziare studi relativi a investimenti nella sostenibilità dell illuminazione, - HORIZON 2020, che in ricaduta impegna il governo entro il 2020 a stanziare 1 mld di per cofinanziare in Italia progetti Smart Cities.

34 PROPOSTA INTEGRATA MA COME SI POSSONO APPLICARE QUESTE TECNOLOGIE SENZA FINANZIAMENTI E QUANDO I COMUNI NON HANNO PIU SOLDI O NON POSSONO SPENDERLI? PRIC E ENERGY SAVING PERIZIA (SE NECESSARIA) PRELIMINARE BANDO DI SERVIZI FTT LA BASE DI TUTTO QUESTO E UN OTTIMO RILIEVO

35 PROPOSTA INTEGRATA - PRIC PRIC E ENERGY SAVING Visione globale dell illuminazione pubblica PASSATA E PRESENTE e mediante una pianificazione del territorio che va dalla definizione della tipologia di interventi (strutturali, estetici, etc..) e degli investimenti Coordina e delinea armonicamente anche mediante soluzioni di energy saving il FUTURO dell illuminazione sul un territorio Trovando il modo migliore per fare gli interventi

36 PROPOSTA INTEGRATA - PRIC PRIC E ENERGY SAVING COMPOSIZIONE: 1- Stato di fatto (censimento e punto di partenza) 2- Linee guida per l applicazione, la verifica ed il controllo della conformità alla L.r.17/00 (per UT, lottizzanti, progettisti, installatori, operatori del settore) 3- Progettazione integrata (per UT, lottizzanti, progettisti) 4- Programmazione e Priorità (amministrazione e UT) 5- Energy Saving ed opportunità tecnologiche di efficientamento e valorizzazione (amministrazione e UT)

37 PROPOSTA INTEGRATA PRIC E ENERGY SAVING COSTI DELL ILLUMINAZIONE - VIGEVANO Bolletta per l illuminazione stimata 2009: Costi manutentivi per l illuminazione 2009: /anno /anno Costi complessivi per l illuminazione 2009: /anno Totale CO2 equivalente consumata 2009: t /anno COSTO ADEGUAMENTO IMPIANTI: Considerando i prezzi di mercato e ipotizzandoli gli impianti di proprietà del comune adeguamento conformità alla L.R. 17/00 e s.m.i adeguamento di sostegni e linee elettriche alle normative di settore

38 PROPOSTA INTEGRATA PRIC E ENERGY SAVING Nell ES viene definito punto luce per punto luce per punto luce come intervenire sia per migliorare la qualità estetica degli impianti sia per risparmiare a parità di rispetto delle norme che regolano quanto illuminare il territorio.

39 PROPOSTA INTEGRATA PRIC E ENERGY SAVING Gli interventi proposti si compongono di: - Messa a norma impianti non di proprietà - Riduzione di potenze impianti di proprietà -Applicazione di sistemi di riduzione del flusso La loro applicazione permetterà i seguenti vantaggi: Consumi pre intervento (kwh/anno): kwh Consumi post intervento (kwh/anno): kwh Costi energia pre intervento ( /anno): Costi energia post intervento ( /anno): Risparmio % sull energia consumata: 54,6 % CO2 consumata pre intervento ogni anno: t/anno CO2 post intervento immessa in atmosfera: 838 t/anno CO 2 non immessa in atmosfera: t/anno

40 PROPOSTA INTEGRATA PRIC E ENERGY SAVING COSTI DELL ILLUMINAZIONE - PAVIA Bolletta per l illuminazione stimata : /anno Costi manutentivi per l illuminazione: /anno Costi complessivi IP 2011: Totale CO2 equivalente consumata: /anno t /anno COSTO ADEGUAMENTO IMPIANTI: Considerando i prezzi di mercato e ipotizzandoli gli impianti di proprietà del comune adeguamento conformità alla L.R. 17/00 e s.m.i adeguamento di sostegni adeguamento di linee elettriche e quadri TOTALI

41 PROPOSTA INTEGRATA PRIC E ENERGY SAVING Gli interventi proposti si compongono di: - Riqualificazione integrale impianti d illuminazione -Applicazione di sistemi di riduzione del flusso e telecontrollo Regolatori Centralizzati Regolatori P.to a P.to Investimento complessivo Risparmio complessivo annuo Risparmio energetico 38,8 % 42,8 % CO2 non immessa in atmosfera t/anno t/anno Pay Back 5.8 anni 6.8 anni Risparmio su 25 anni N volte che si ripaga investimento

42 PROPOSTA INTEGRATA PRIC E ENERGY SAVING RISULTATI ILLUMINOTECNICI Pre Intervento Post Intervento POTENZE medie installate 134W 106W Riduzione % 20,7% EFFICIENZA media sorgenti 87lm/W 96lm/W Incremento % 11% FLUSSO luminoso installato 116 Ml lm 102 Ml lm Riduzione % 12% FLUSSO luminoso efficace 70 Ml lm 73 Ml lm Incremento % 3.2% kwh INSTALLATI per abitante 93 70,5 Riduzione % 25%

43 PROPOSTA INTEGRATA PERIZIA Purtroppo molti comuni non hanno impianti di proprietà o la proprietà non è completamente loro quindi è necessario intervenire con azioni di esproprio o di acquisizione degli impianti. La strada operativa è comunque una Perizia di calcolo del valore residuo degli impianti Poi il comune può decidere quale strada perseguire: ESPROPRIO (Rischio: perdite di tempo legali) ACQUISIZIONE BONARIA (Rischio: Corte dei Conti) 2 tipi di perizie: conciliante o da scontro

44 PROPOSTA INTEGRATA BANDO DI SERVIZI FTT Il Finanziamento Tramite Terzi - F.T.T. è definito dall' Art. 4 Direttiva 93/76/CEE del 1993 per Finanziamento Tramite Terzi si intende la fornitura globale dei servizi di diagnosi, installazione, gestione, manutenzione e finanziamento di un investimento finalizzato al miglioramento dell efficienza energetica secondo modalità per le quali il recupero del costo di questi servizi è in funzione, in tutto o in parte, del livello di risparmio energetico. Le E.S.Co. Energy Service Company, sono compagnie promosse da tale direttiva, sono imprese che sviluppano, finanziano e installano progetti di efficienza energetica e riduzione dei consumi. Cliente ESCo Utility prima dopo la scadenza

45 PROPOSTA INTEGRATA BANDO DI SERVIZI FTT Vantaggi per i Comuni Nessun investimento-risparmi condivisi-riqualificazione Ulteriori vantaggi: - messa a norma degli impianti in pochi mesi, con una immediata qualità della luce e visibilità degli interventi, - riduzione dei deficit manutentivi e di pronto intervento, - esternalizzazione servizio, e partner con stessi obiettivi - Esecuzione dei lavori in giorni. - Progetti e collaudo compresi nei costi. - Linee dedicate e con la misurazione del reale consumo - Solo 1/4 della spesa pesa sulle spese correnti mentre il resto confluisce tra gli investimenti.

46 PROPOSTA INTEGRATA PROGETTO PRELIMINARE Il progetto preliminare è lo strumento che permette di valutare effettivamente nella loro interessa interventi e investimenti e per impostare il BANDO della gara dei servizi per l illuminazione pubblica Vediamo ad esempio il comune di Bollate

47 PROPOSTA INTEGRATA 1. Impiego di apparecchi di tipo stradale e d arredo urbano con rendimenti superiori al 75% e ridottiabbagliamenti

48 PROPOSTA INTEGRATA 2-Impiego di sorgenti luminose ad elevata durata sino a ore che permettono di: 1.Ridurre i costi manutentivi del 40% di quelli con sorgenti standard 2.Ridurre del 50% i disagi dell occupazione di suolo pubblico per i servizi di manutenzione periodici, 3.Ridurre del 50% i rifiuti speciali (normativa WEEE).

49 PROPOSTA INTEGRATA 1.ZONA 1 PERCORSO EMERGENTE 2.ZONA 2 Parchi e vie pedonali 3.Parchi e Piazze 4.Strade a prevalente traffico pedonale 5.ZONA 3 Largo Federico Fellini 6.ZONA 4 Ciclabili 7.ZONA 5 Grandi aree e Impianti con proiettori 8.ZONA 6 Altri impianti 9.ZONA 7 Illuminazione artistica ed evidenze

50 PROPOSTA INTEGRATA Percorsi di luce Intervento anche su tutti i sostegni comunali con la veniciatura in colore da definire (tipo nero antracite)

51 KWH DI CONSUMO ANNUO PRE intervento POST intervento kwh/anno kwh/anno Risparmio kwh kWh/anno COSTO ENERGIA ANNUO PRE intervento POST intervento /anno (*2011) /anno (*2012 stimato) /anno Risparmio /anno Risparmio % 55,92 % ANIDRIDE CARBONICA IMMESSA IN ATMOSFERA ANNUO PRE intervento POST intervento 2164 t/anno 954 t/anno Risparmio tonnellate di CO2/anno 1210t/anno TEP E CERTIFICATI BIANCHI Risparmio TEP (1 Tep= 5347,59 kwh) TEP Valore dei certificati bianchi conseguibili (1Tep = 100 x 5 anni) x 5 anni =

52 TABELLA 3 - NUMERI COMPLESSIVI DELL INTERVENTO TIPO DI INTERVENTO QUANTITÀ QUANTITÀ NUOVI APPARECCHI PER L ILLUMINAZIONE Apparecchio stradale std: 3261 Disporre orizzontali apparecchi a vetro piano: 21 Sostituire sorgente(generalmente riducendo le potenze installate): 25 Disporre orizzontali apparecchi a vetro piano e sostituire la sorgente(cpo-cdo): 104 Apparecchi d'arredo testapalo tipo sfere, funghi o a sbraccio: 1056 Apparecchi d'arredo a sospensione con sistemi a lampara classica/moderna: 127 Proiettori asimmetrici(da disporre orizzontali): 184 Sostituzione con proiettori artistici tipo spootlight std o a LED: 2 12 Rimozione apparecchi qualsiasi: 4654 INTERVENTI SUI SOSTEGNI Sostituzione sostegni tronco conici zincati e verniciati(hft>5m- hft<10m) 393 Sostituzione sostegni tronco conici zincati e/o verniciati testapalo(hft<5m) Sostituzione sostegni per applicazioni d'arredo classico o moderno + mensola 119 (hft>5m- hft<9m) Condizionamento e verniciatura sostegni esistenti Rimozione sostegni e sbracci di qualsiasi tipo 558 INTERVENTI SULLA RETE Rifacimento solo linea interrata(comprensivo di giunti gel) sino a 4x Rimozione linea aerea o interrata 387 INTERVENTI SUI QUADRI ELETTRICI Sostituzione Quadri elettrici 41

53 TIPO DI INTERVENTO E COSTI Q.TÀ PREZZO UNITARIO PREZZO PARZIALE APPARECCHI PER L ILLUMINAZIONE TOTALE ,00 INTERVENTI SUI SOSTEGNI TOTALE ,00 INTERVENTI SULLA RETE TOTALE ,00 INTERVENTI SUI QUADRI ELETTRICI Sostituzione Quadri elettrici ,00 TOTALE ,00 SISTEMI DI REGOLAZIONE DEL FLUSSO E DI TELECONTROLLO SISTEMI di regolazione punto a punto ,00 TOTALE ,00 SISTEMI WIFI P.ZAA. MORO P.ZAGENERALEDALLACHIESA SISTEMI di regolazione punto a punto ,00 TOTALE ,00 TOTALE COMPLESSIVO (IVA esclusa) ,00

54 PROSPETTO RIASSUNTIVO DELLE SPESE ANNUALI E DEGLI INVESTIMENTI Durata del contratto di anni: 18 SERVIZI E LAVORI IMPORTO A1- Servizi Energia ,90 A2- Servizi Manutentivi ,00 A- Servizi a Base d'asta ,90 B- Costo generale degli investimenti per gli interventi ,35 C-Totale Servizi e lavori a base d'asta (A+B) ,24 D- IVA al 21% per i Servizi e lavori a base d'asta (A+B) ,61 E-Totale Servizi e lavori a base d'asta comprensivi di IVA (C+D) ,86 H- Totale Oneri della Sicurezza non soggetti a ribasso d'asta ,08 I-IVA al 21% per gli oneri della sicurezza ,61 L- Totale Oneri della Sicurezza comprensivi di IVA (H+I) ,68 M- Totale oneri aggiuntivi ,87 N- Importo complessivo dell'appalto (E+L+M) ,41

55 OPPORTUNITA PROFESSIONALI LO SPAZIO PER LA PROFESSIONALITA DEL PROGETTISTA E NOTEVOLE IN QUANTO: - I costi di progettazione possono essere in parte caricati nel bando di gara (sgravando il comuni dai costi iniziali) - I costi di riscatto altrimenti elevati possono essere inseriti nel bando di gara - Il professionista se ha fatto un buon lavoro sicuramente può ambire a fare il direttore dei lavori - Possono essere inseriti nel bando interventi di valorizzazione estetica del territorio e delle evidenze altrimenti troppo costose e non realizzabili

ACCENDIAMO IL RISPARMIO

ACCENDIAMO IL RISPARMIO ACCENDIAMO IL RISPARMIO PUBBLICA ILLUMINAZIONE PER LA SMART CITY Ing. Paolo Di Lecce Tesoriere AIDI Amministratore Delegato Reverberi Enetec srl LA MISSION DI REVERBERI Reverberi Enetec è una trentennale

Dettagli

UNA CITTA INTELLIGENTE per I SERVIZI AL CITTADINO

UNA CITTA INTELLIGENTE per I SERVIZI AL CITTADINO UNA CITTA INTELLIGENTE per I SERVIZI AL CITTADINO FGTecnopolo S.p.A ha costituito la società Itramas FGT una joint venture internazionale con la società malese ItraMA Technology (Kuala Lumpur, Malesia),

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

Efficienza Capitale 1

Efficienza Capitale 1 Efficienza Capitale 1 Efficienza energetica, abbattimento Co2, risparmio e investimenti, controllo social PREMESSA Gli edifici pubblici devono essere i luoghi dove curare il nostro presente. Le scuole

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico CITTÀ, RETI, EFFICIENZA ENERGETICA CAGLIARI, 10 APRILE 2015 a cura di Fabrizio Fasani Direttore Generale Energ.it Indice 1. Scenari del mercato

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Federesco. Le Energy Service Company. La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese

Federesco. Le Energy Service Company. La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese Federesco Le Energy Service Company La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese Seminario Strumenti, opportunità e potenzialità dell efficienza energetica a supporto del sistema locale

Dettagli

Illuminazione Intelligente. Philips CitySpirit

Illuminazione Intelligente. Philips CitySpirit Illuminazione Intelligente Philips Apparecchi per Arredo Urbano Introduzione, illuminazione intelligente Il mondo cambia: le tecnologie ormai sorpassate con eccessivo impatto ambientale sono sostituite

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

PRIT: contesto e strategie

PRIT: contesto e strategie PRIT: contesto e strategie A cura di Paolo Ferrecchi Bologna, 23 novembre 2007 Cabina di regia per il coordinamento delle politiche di programmazione e per il PTR: incontro tematico su Mobilità e Infrastrutture

Dettagli

AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager. Novembre 2014

AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager. Novembre 2014 AzzeroCO2 : Servizi informatici, gestionali e consulenziali a servizio degli Asset Manager Novembre 2014 AZZEROCO 2 AzzeroCO 2 è una società di consulenza energetico-ambientale creata da Legambiente, Kyoto

Dettagli

Efficienza, comfort, e semplicità

Efficienza, comfort, e semplicità UM UM Efficienza, comfort, e semplicità La gamma UM offre diffusori con tecnologia MesoOptics. I vantaggi di questa tecnologia (altissima efficienza e distribuzione grandangolare della luce) uniti ad un

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO Ufficio studi I dati più recenti indicano in oltre 1,4 milioni il numero degli occupati nelle imprese del turismo. Il 68% sono dipendenti. Per conto dell EBNT (Ente Bilaterale Nazionale del Turismo) Fipe,

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Mod. Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore

Mod. Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore Mod Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore DIAMO VALORE AL VOSTRO EDIFICIO u v x OTIS presenta l ammodernamento con una tecnologia innovativa ad alta efficienza energetica u w v Azionamento

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

IMPIANTO FOTOVOLTAICO DELLA POTENZA DI 540kWp DA REALIZZARSI A RESANA (TV)

IMPIANTO FOTOVOLTAICO DELLA POTENZA DI 540kWp DA REALIZZARSI A RESANA (TV) IMPIANTO FOTOVOLTAICO DELLA POTENZA DI 540kWp DA REALIZZARSI A RESANA (TV) Individuazione del sito di installazione Il sito individuato per la realizzazione dell Impianto Fotovoltaico si trova nel Comune

Dettagli

Osservatorio Internet of Things

Osservatorio Internet of Things Osservatorio Internet of Things Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? Angela Tumino, angela.tumino@polimi.it Innovation Day, 25 Settembre 2014 L Internet of

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

Piranometri first & second class. Manuale utente

Piranometri first & second class. Manuale utente Piranometri first & second class Manuale utente LSI LASTEM SRL INSTUM_01389 (MW6022) Aggiornamento: 28 marzo 2014 Sommario 1 Note su questo manuale... 3 2 Caratteristiche tecniche... 3 3 Taratura... 7

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

OSSERVATORIO SUL PRECARIATO gennaio-marzo 2015

OSSERVATORIO SUL PRECARIATO gennaio-marzo 2015 OSSERVATORIO SUL PRECARIATO gennaio-marzo 2015 RAPPORTI DI LAVORO ATTIVATI (1) NEI MESI GENNAIO-MARZO DEGLI ANNI 2013, 2014 E 2015 A. NUOVI RAPPORTI DI LAVORO A1. Assunzioni a tempo indeterminato gen-mar

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici saeg Impianti fotovoltaici che manda calore e luce che giungono ai nostri sensi e ne risplendono le terre - Inno al SOLE FONTE DI TUTTA L ENERGIA SULLA TERRA calor lumenque profusum perveniunt nostros

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Corso Programmare e progettare la biblioteca pubblica Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Angelo Marchesi con la collaborazione di Alessandro Agustoni e Giulia Villa Il contesto Vimercate

Dettagli

La luce dà emozione agli acquisti

La luce dà emozione agli acquisti Comunicato stampa La luce dà emozione agli acquisti Un nuovo supermercato Spar con illuminazione interamente LED studiata da Zumtobel Per il suo nuovo supermercato a Budapest, la catena Spar ha chiamato

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE FOCUS TECNICO IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE DETRAZIONI FISCALI SUDDIVISIONE PIÙ EQUA DELLE SPESE RISPARMIO IN BOLLETTA MINOR CONSUMO GLOBALE DI TUTTO IL CONDOMINIO COSTO

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

L offerta economicamente più vantaggiosa. Alessandro Simonetta Consulenza per l Innovazione Tecnologica alessandro.simonetta@gmail.

L offerta economicamente più vantaggiosa. Alessandro Simonetta Consulenza per l Innovazione Tecnologica alessandro.simonetta@gmail. L offerta economicamente più vantaggiosa Alessandro Simonetta Consulenza per l Innovazione Tecnologica alessandro.simonetta@gmail.com 1 Quadro Legislativo D.P.R. n.544/99 D.Lgs n.163/06 e s.m.i. D. Lgs

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

Sempre collegato al tuo comfort con evohome

Sempre collegato al tuo comfort con evohome Sempre collegato al tuo comfort con evohome Pag 2 Comfort e controllo Comfort più controllo: proprio quello che puoi aspettarti da evohome Pag. 3 evohome Il sistema intelligente per il riscaldamento a

Dettagli

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Province di: Cagliari Carbonia Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia Tempio Oristano Sassari ACQUA

Dettagli

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare.

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. Per una casa più comoda, cura e intelligente, con un solo clic. Kit Domotici faidate integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. www.easydo.it videosorveglianza, controllo carichi

Dettagli

La fattura Hera Comm. Energia Elettrica

La fattura Hera Comm. Energia Elettrica La fattura Hera Comm. Energia Elettrica Hera Comm è la società del Gruppo Hera che fattura i servizi Gas ed Energia elettrica. Nella bolletta multiservizio, il secondo contratto fatturato da Hera Comm

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

RE-LIGHT YOUR PRESENT NUOVI PRODOTTI

RE-LIGHT YOUR PRESENT NUOVI PRODOTTI RE-LIGHT YOUR PRESENT NUOVI PRODOTTI ASTÈRSTRADALE RE-Light your present ASTÈR Lampada stradale IP66 con tecnologia a LED Red Tronics Srl - via Sempione 87, 28047 Oleggio (NO) - Tel +39 0321 960694 - Fax

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI

TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI TABELLA DELLE NUOVE MAGGIORANZE ASSEMBLEARI AVVERTENZA Nella tabella viene usato il termine per fare riferimento ai partecipanti al condominio, mentre viene usato il termine per far riferimento ai partecipanti

Dettagli

MIMIK 20 MIMIK 30 MADE IN ITALY

MIMIK 20 MIMIK 30 MADE IN ITALY MIMIK 2 MIMIK 3 MADE IN ITALY MIMIK 2 Serie di apparecchi a parete, per interni ed esterni, costituita da: Corpo in pressofusione di alluminio verniciato Diffusore in vetro piano temperato lavorato e serigrafato

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale

Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale Se spengo, non spreco e non spendo! Relazione finale La Settimana dell Educazione all Energia Sostenibile Dal 6 al 12 novembre si è celebrata la Settimana Nazionale dell Educazione all Energia Sostenibile,

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

fotovoltaico chiavi in mano

fotovoltaico chiavi in mano chiavi in mano 1 Tetto a falda - silicio monocristallino ad altissima efficienza / disponibile da 1 a 20KWp I moduli fotovoltaici più efficienti al mondo (19,5%) ed inverters di stringa SUNPOWER garantiti

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli