Allegato - A2 profili delle discipline AREA ARTI VISIVE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato - A2 profili delle discipline AREA ARTI VISIVE"

Transcript

1 Allegato - A2 profili delle discipline ABAV01 AREA ARTI VISIVE ABAV02 TECNICHE DELL'INCISIONE - GRAFICA D'ARTE I contenuti artistici e tecnico scientifici del settore riguardano lo studio dei linguaggi visivi e percettivi, l analisi dei processi creativi e grafico espressivi nell accezione analogica metaforica, antropologica e simbolica delle molteplici forme della comunicazione, nell interazione fra segno e messaggio. Il settore include competenze e ambiti di ricerca relativi alla lettura storica e contemporanea dei linguaggi visivi, nonché lo studio del segno nella complessità tonale e semantica, la prassi progettuale e logico formale del disegno, fino ai processi artisticotecnicoculturali della divulgazione e fruizione dell immagine. La prassi laboratoriale si avvale della conoscenza metodologica di strumenti, mezzi, supporti e materiali tipici della stampa e dell elaborazione delle matrici grafiche, dall acquisizione della manualità delle tecniche calcografiche, xilografiche, litografiche e digitali, alla stampa manuale; dalla copia unica alla produzione seriale, fino alla sperimentazione delle più innovative pratiche tecnologiche e multimediali della contemporaneità, compresi gli aspetti seriali, tecnico-industriali, editoriali e di ricerca propria del processo dell immagine in ambito visivo. ABAV02 Illustrazione Il corso intende fornire allo studente le cognizioni e gli strumenti grafici essenziali per comprendere ed utilizzare il linguaggio dell illustrazione. L obiettivo è di formare professionisti che sappiano misurarsi con i diversi ambiti con i quali l illustrazione può interagire: narrativa per ragazzi, editoria scientifica, stampa periodica, informazione culturale, pubblicità, comunicazione sociale. ABAV02 Litografia L obiettivo del corso è l apprendimento della conoscenza metodologica e dell utilizzo degli strumenti, dei mezzi, dei supporti e dei materiali tipici della litografia. L acquisizione della manualità delle tecniche litografiche consentirà allo studente di mettere in pratica autonomamente tutte le procedure tecniche che vanno dalla preparazione della pietra, al disegno della matrice e alla stampa su torchio litografico in più esemplari su carta in maniera corretta. ABAV06 TECNICHE PER LA PITTURA Il settore disciplinare, affronta questioni tecnico-stilistiche inerenti alle morfologie e alle tipologie dei materiali utilizzati nelle tecniche pittoriche, anche nelle diverse epoche. Rientra nelle competenze del settore lo studio e l'analisi dei colori, le indagini sui cambiamenti in atto nell' uso dei mezzi tecnici tradizionali, le ricerche sulle sperimentazioni anche relative all'uso dei nuovi media con i conseguenti adeguamenti sui linguaggi visivi ABAV06 Tecniche extramediali 8 - conoscere e saper gestire gli aspetti metodologici della creazione artistica, dall ideazione alla realizzazione finale; - saper leggere e analizzare le opere d arte contemporanea, distinguendone linguaggi utilizzati e integrazione dei vari media; - conoscere le procedure tecniche, i nuovi mezzi di rappresentazione e le più recenti tecnologie al fine di farne uso nella creazione artistica.

2 ABAV12 TECNICHE PER LA DECORAZIONE Il settore disciplinare comprende le competenze relative alla conoscenza ed all approfondimento delle tecniche, degli strumenti e dei materiali nell ambito dei quali si sviluppano attività progettuali laboratoriali finalizzate alla comprensione delle evoluzioni e delle potenzialità tecnico - espressive per la decorazione. ABAV12 Mosaico 8 ABLE01 Fornire allo studente le conoscenze e le capacità tecniche - progettuali primarie per operare nel campo della decorazione musiva, attraverso la progressiva acquisizione delle conoscenze estetiche, delle tecniche, dei metodi esecutivi, dei materiali, le loro proprietà e la loro storia. AREA LEGISLAZIONE ED ECONOMIA ABLE69 MARKETING E MANAGEMENT Il settore comprende le competenze inerenti la programmazione, la promozione e la gestione delle attività culturali ed artistiche con particolare riferimento ai metodi di elaborazione delle strategie relative al mercato dell'arte e della comunicazione. Particolare attenzione, è rivolta, inoltre, alle applicazioni collegate alla gestione dei beni culturali intesi come risorsa sociale ed economica del territorio. ABLE69 Comunicazione eventi culturali 6 Il corso ha l obiettivo di fornire competenze inerenti la programmazione e la gestione della comunicazione di eventi artistici e culturali con particolare riferimento ai metodi di elaborazione delle strategie relative alla promozione e alla visibilità mediatica di eventi nel settore dell'arte, del design, dello spettacolo e dei beni culturali. ABLE69 Marketing 6 Il corso ha l obiettivo di fornire competenze inerenti la programmazione, la promozione e la gestione di eventi artistici e culturali con particolare riferimento ai metodi di elaborazione delle strategie relative al marketing e alla comunicazione. Particolare attenzione, è rivolta, inoltre, alle applicazioni collegate alla gestione dei beni culturali intesi come risorsa sociale ed economica del territorio. ABLE70 LEGISLAZIONE ED ECONOMIA DELLE ARTI E DELLO SPETTACOLO I contenuti scientifico-disciplinari riguardano gli aspetti giuridici ed economici che caratterizzano la gestione del patrimonio culturale e il mercato dell arte. Riguardano inoltre il quadro normativo e gestionale delle imprese che operano nel settore dell arte e della valorizzazione del patrimonio culturale, viste nelle loro relazioni con le istituzioni e gli enti di tutela. ABLE70 Legislazione delle arti e dello spettacolo 6 L'insegnamento ha lo scopo di fornire allo studente tutti i mezzi giuridici per organizzare e gestire la propria attività lavorativa. In particolare, cercherà di trasmettere allo studente tutte le conoscenze normative volte ad evitare possibili errori professionali, allorché lo studente si trovi a lavorare su beni sottoposti a vincoli culturale e/o ambientale. L'insegnamento riguarderà il contenuto dei testi normativi italiani più importanti e dei principi elaborati in sede di convenzioni internazionali, soprattutto alla luce della nuova realtà europea, affermatasi ormai da tempo ed avente riflessi diretti sul piano legislativo italiano. Il corso verrà, inoltre, arricchito da elementi del diritto d'autore.

3 ABLIN01 ABLIN71 LINGUE AREA LINGUE Il settore abbraccia la conoscenza delle lingue con attenzione rivolta particolarmente all utilizzo dei differenti modelli linguistici in ambito artistico. Comprende, inoltre, le modalità espressive e più estesamente concettuali usate nella cultura europea, le diverse e specifiche terminologie critiche e tecniche utilizzate oggi nel mondo dell arte. ABLIN71 Lingua inglese 4 - saper utilizzare efficacemente la lingua inglese per lo scambio di informazioni generali e nell ambito di competenza; - saper produrre un testo o descrivere, in modo semplice, una idea o un progetto; - saper comprendere un testo su argomenti inerenti l ambito di competenza. specifiche terminologie critiche e tecniche utilizzate oggi nel mondo dell arte. ABPC01 AREA PROCESSI COMUNICATIVI ABPC67 METODOLOGIE E TECNICHE DELLA COMUNICAZIONE Il settore comprende le competenze relative alla comunicazione nelle diverse articolazioni connesse alla valorizzazione del patrimonio culturale, e in particolare i metodi e gli strumenti per l ideazione e l elaborazione di testi e di narrazioni; i principi generali e le tecniche impiegati nel campo dell informazione giornalistica; le forme di comunicazione creativa adottate dalla pubblicità sulla base delle conoscenze offerte dal marketing culturale; i problemi e i mezzi delle relazioni pubbliche finalizzate a promuovere le istituzioni e le attività culturali; le modalità dell organizzazione del lavoro editoriale per la produzione di pubblicazioni specializzate. ABPC67 Advertising 6 Il corso analizza le strategie comunicative piú significative, le modalitá operative e il target per la strutturazione della pubblicitá. Inoltre, verranno trattati gli aspetti necessari per meglio definire gli elementi creativi che, attraverso il corretto uso comunicativo del colore, della fotografia, dello styling e della percezione visiva, conducono alla comunicazione del prodotto. ABPC68 ANALISI DEI PROCESSI COMUNICATIVI Il settore comprende gli studi che hanno per oggetto le produzioni dell arte, considerate come articolazioni di segni, e i fenomeni comunicativi connessi alla produzione artistica. Comprende anche gli studi sulle esposizioni in quanto testi che articolano narrazioni complesse e sulla retorica applicata alla comunicazione nelle mostre e nei musei. ABPC68 Semiotica 6 Il corso verte sull'acquisizione di un approccio semiotico al design al fine di fornire una competenza critica e metodologica autonoma nell analisi dei fenomeni della cultura e della vita contemporanea,attraverso: costruzione di significati condivisi tra artista/designer, fruitori e contesto,segni E SISTEMI DI SEGNI, CONCETTO DI COMUNICAZIONE e gli ASPETTI GENERALI DEI LINGUAGGI: SINTASSI, SEMANTICA E PRAGMATICA, METODI ASTRATTI PER LA RAPPRESENTAZIONE DEL SIGNIFICATO. ANALISI SEMIOTICA DEI TESTI: VERSO UN INTEGRAZIONE SISTEMICA APPROCCIO ANALITICO vs. APPROCCIO SISTEMICO

4 ABPR01 AREA PROGETTAZIONE ABPR16 DISEGNO PER LA PROGETTAZIONE I contenuti del settore disciplinare riguardano gli elementi teorici e le metodologie operative che consentono rappresentazioni grafiche funzionanti da supporto ai diversi aspetti del percorso progettuale. Lo studio dei principi e dei procedimenti della geometria descrittiva, proiettiva e prospettica costituisce la struttura teoricoscientifica dei contenuti disciplinari dell'area. Il disegno, nella sua accezione più ampia, sia tradizionale che aperta alle nuove tecnologie, viene centralmente assunto quale strumento di costruzione, verifica e definizione esecutiva della forma artistica progettata ovvero rilevata e riprodotta come progetto. In quest ultimo contesto si collocano i metodi e gli strumenti per il processo inverso, dalla forma costruita alla forma restituita nel suo disegno, che costituiscono la complessità del rilievo. ABPR16 Disegno e rappr. del progetto di moda - fashion il corso afferisce e supporta l'attività di progettazione fashion design I,fashion design II e fashion design III, ed è finalizzato alla rappresentazione delle tavole di progetto proponendo di trasmettere gli strumenti teorici e pratici essenziali per la rappresentazione e la resa dei prodotti; dallo schizzo, al disegno geometrico, al rendering, si esamina l'importanza e l'utilità dei diversi metodi di rappresentazione. Tali metodi sono presentati attraverso l'analisi dei "momenti" fondamentali del disegno: l'ossevazione, la scelta della tecnica di rappresentazioen, la pianificazione e l'esecuzione del disegno. In particolare, il corso si costituisce di esercitazioni mirate alla resa dei tessuti e degli abiti. Il corso presenterà le prassi e le tecniche del disegno attraverso l analisi dei suoi "momenti" fondamentali: l osservazione, la scelta della tecnica di rappresentazione, la pianificazione e l esecuzione del disegno. Il corso è inoltre inteso a stimolare la ricerca e la sperimentazione personale. ABPR16 Fondamenti di disegno informatico - Autocad 6 Il Corso tratta delle possibilità applicative dei programmi di grafica vettoriale e del modo di rappresentare un progetto attraverso la continua verifica e modifica mediante simulazioni sia bidimensionali che tridimensionali. Le lezioni si baseranno sulla conoscenza del programma di disegno AutoCad, software base di progettazione automatizzata orientato al disegno tecnico Saranno comunque dati cenni su altri programmi compatibili di modellazione avanzata verso cui si può esportare. Si studieranno le funzioni principali del programma mirate alla conoscenza degli strumenti che il software mette a disposizione prevalentemente per il disegno bidimensionale per dare allo studente le nozioni necessarie alla redazione e controllo di semplici o più complessi disegni nelle loro parti fondamentali. ABPR16 Illustrazione e rendering per la moda - fashion 4 4 Il corso ha lo scopo di affrontare l'ambito della illustrazione descrittiva per finalità progettuali nel fashion design attraverso modalità di stretto rapporto tra figura umana e il capo d' abbigliamento. In tale ottica affrontare il disegno della silhouette con canone 1:8 e individuare su di essa i riferimenti geometrici necessari per lo sviluppo dei grafici della modellistica dell abbigliamento per l' individuazione di volume, forma e stile. ABPR16 Illustrazione e rendering per la moda - fashion 5 4 Il corso ha lo scopo di affrontare la redazione grafica per la comunicazione dei contenuti e dei valori espressivi del progetto di fashion design, attraverso lo studio e la applicazione di strumenti specifici e tecniche diversificate da applicare alla realizzazione di immagini per l'illustrazione commerciale.

5 ABPR19 GRAPHIC DESIGN Il settore disciplinare comprende l'insieme delle operazioni, dei metodi e dei processi impiegati per la progettazione visiva orientata alla comunicazione d'impresa. Il settore si articola in una pluralità di percorsi che vanno dalla progettazione e realizzazione di comunicazioni pubblicitarie e di prodotti editoriali, fino ai più recenti procedimenti proposti dall'industria e dal mercato, comprese le tecniche multimediali off-line e on line, con particolare riferimento alla conoscenza delle tecniche grafiche digitali contemporanee, atte alla realizzazione, alla visualizzazione, alla presentazione ed alla comunicazione del progetto grafico. ABPR19 Elem. di grafica editoriale 6 Il corso introduce al percorso creativo, tecnico e tecnologico che porta la scrittura tipografica di un testo alla composizione di una pagina e quindi di un prodotto editoriale, attraverso l'apprendimento dei software professionali utilizzati nel settore editoriale. La complessità del processo costruttivo parte da una corretta impostazione del flusso produttivo e comprende lo studio dell organizzazione spaziale bidimensionale, di caratteri e testi, quindi della loro leggibilità e visibilità, e del sistema comunicativo che innescano i contrasti e gli accostamenti cromatici, di stile e visivi. ABPR19 Grafica per l'allestimento 6 Lo scopo del corso è di fornire gli strumenti operativi e cognitivi per la progettazione grafica degli spazi espositivi: siano essi collocati in un museo, uno showroom, una galleria, piuttosto che nell ambito di un allestimento fieristico, un evento culturale, una sfilata di moda o un abitazione privata. Grandi spazi, superfici e luce diventano i fattori con cui il lavoro dello studente si confronta, dove l espressività comunicativa del segno dialoga con gli spazi architettonici, alla ricerca di soluzioni innovative attraverso cui gli elementi grafici trovino la collocazione più appropriata, integrandosi con l' allestimento. ABPR19 Graphic design 1 12 Il primo anno del percorso formativo è dedicato alla propedeutica, ovvero all acquisizione della formazione di base, dei riferimenti culturali, degli strumenti e delle regole che distinguono e caratterizzano un atteggiamento progettuale. In particolare: caratteri tipografici come strumenti fondamentali del grafico, genesi e percezione di forme e colori, software per la rappresentazione grafica, elaborazione delle immagini, nonché conoscenze culturali che permettano di interpretare e decodificare i linguaggi della comunicazione visiva e dell arte contemporanea. ABPR19 Graphic design 2 12 Le metodologie e le conoscenze strumentali acquisite nel primo anno sono approfondite attraverso l'utilizzo delle tecniche e dei software per la gestione dell'immagine e degli elementi grafici, applicati nella finalizzazione di un progetto completo. Il secondo anno si concentra sulla metodologia e sulla progettazione assistita. Si devono acquisire consapevolezza e competenza nelle specifiche aree professionali, attraverso esperienze pratiche guidate nei tre ambiti della comunicazione visiva: l area espressiva: simboli, marchi, logotipi, poster; l area razionale, L insieme di testi, immagini e pagine, in cui ogni elemento ha un suo ruolo preciso, che deve trovare riscontro nel trattamento grafico e tipografico; infine l organizzazione delle informazioni a disposizione dell utente.

6 ABPR19 Graphic design 3 12 Il corso ha l obiettivo di fornire competenze su operazioni, metodi e processi impiegati per la progettazione visiva orientata alla comunicazione d'impresa. Si articola in una pluralità di percorsi che vanno dalla progettazione e realizzazione di comunicazioni pubblicitarie e di prodotti editoriali, fino ai più recenti procedimenti proposti dall'industria e dal mercato, comprese le tecniche multimediali off-line e on line, con particolare riferimento alla conoscenza delle tecniche grafiche digitali contemporanee, atte alla realizzazione, alla visualizzazione, alla presentazione ed alla comunicazione del progetto grafico. ABPR19 Graphic design 4 10 Il corso é orientato all'acquisizione di capacitá progettuali relative alla concezione e realizzazione di infografica con riferimento specifico all organizzazione e della rappresentazione di dati e informazioni in forma grafica per la comunicazione. L'ambito di riferimento spazia tra editoria stampata e online, fornendo gli strumenti utili a semplificare i processi di sviluppo e comunicazione di informazioni astratte. ABPR19 St. della stampa e dell'editoria 6 L insegnamento si propone di affrontare la transizione dal libro manoscritto ai primi incunaboli, in particolare la nascita della stampa tipografica e la sua diffusione tra XV e XVI secolo fino alla completa affermazione dell'uso dei "caratteri mobili". ABPR21 MODELLISTICA Il settore comprende contenuti e metodologie per fornire alcuni concetti ritenuti basilari per realizzare e progettare "un Modello", inteso sia come "esempio" che come una realtà figurativa o astratta tridimensionale miniaturizzata, rilevata o progettata, che si sviluppa dallo studio e dall'organizzazione dello spazio ambientale abitabile, sia quale strumento di controllo, ausiliare od integrativo di disegni, derivante il processo di progettazione, di realizzazione e di verifica del risultato finale di una situazione artistica strutturata nello spazio. ABPR21 Modellistica 6 Obiettivo del corso è quello di fornire agli studenti una approfondita conoscenza teorica circa l'importanza ed il ruolo che il modello assume nelle varie fasi di concezione, sviluppo e presentazione dell'idea progettuale applicata all'oggetto decorativo, all'istallazione, alla scultura ed all'accessorio di moda. Visualizzare con software tridimensionali di modellazione solida l'oggetto progettato e la successiva prototipazione con macchine a controllo numerico. Applicare le tecniche adeguate di modellismo al progetto da realizzare.

7 ABPR22 SCENOGRAFIA Il settore raggruppa le discipline e le tematiche di ricerca che riguardano lo studio dei diversi aspetti della progettazione e della restituzione scenografica. Le discipline del settore comprendono la storia e i sistemi della scenografia teatrale, cinematografica e televisiva, sino alla progettazione e alla realizzazione di eventi di piazza, attività celebrative, rievocazioni. Il settore si interessa inoltre alla acquisizione dei metodi, degli strumenti e delle tecniche di allestimento connessi alla comunicazione pubblicitaria ed alla vetrinistica, anche mediante l'utilizzo di tecnologie. ABPR22 Composizione Scenografica per il Cinema 10 L obiettivo del corso è quello di fornire una visione completa del ruolo dello scenografo e della scenografia nell ambito cinematografico. Il mestiere dello scenografo, il suo ruolo, la scenografia e i suoi materiali, le tecniche e gli strumenti sono analizzati a partire dall esperienza diretta maturata sul campo e col supporto di lezioni multimediali. ABPR22 Composizione Scenografica per la Televisione 10 Obiettivo del corso è dare una preparazione specifica per la Scenografia Televisiva attraverso l approccio con il linguaggio televisivo - la comunicazione televisiva - ed i suoi mezzi. É perciò indispensabile lo studio del mezzo televisivo e sue applicazioni inerenti alla Scenografia. Lo studente durante il corso affronterà tutte le tematiche correlate alla scenografia televisiva quali i punti di ripresa e la regia. Le riprese audio e l'illuminazione da ripresa e quella scenografica. Il corso ha inoltre come finalità quella di preparare lo studente alla comprensione del linguaggio grafico-volumetrico televisivo accompagnandolo nei suoi vari generi: sit-com, talk show, show, telegiornale, reality, intrattenimento e news. ABPR23 SCENOTECNICA Il settore disciplinare comprende lo sviluppo esecutivo degli elementi di scenotecnica, illuminotecnici, intesi come approfondimento del progetto scenografico. L'area progettuale comprende anche lo studio dei materiali specialistici disponibili sul mercato per ogni tipologia di rappresentazione. ABPR23 Illuminotecnica 8 La finalità del corso è l'educazione alla LUCE in tutte le sue accezioni, sia nel campo dello spettacolo che nel campo artistico attraverso la teoria e l'applicazione pratica. Il lighting designer deve essere in grado, attraverso l'interazione automatizzata delle luci, di trasformare la luce stessa in emozione pura ed un canale alternativo di comunicazione. Il corso vuole portare l allievo ad essere in grado di instaurare una collaborazione con il regista, il produttore, il costumista e lo scenografo, per creare un progetto che permetta di tracciare una sequenza di scenografie luminose che tradurrà in effetti luminosi tutti i segnali visivi che sulla scena si alterneranno.

8 ABPR31 FOTOGRAFIA Il settore comprende la conoscenza dei linguaggi e delle tecniche della fotografia storica e contemporanea. Differenti campi di specifico interesse sono: gli usi della fotografia nella documentazione e nella rappresentazione dei beni culturali, l indagine fotografica scientifica sull opera d arte, l archiviazione e la condivisione digitale delle immagini; nonché tutti gli aspetti espressivi, comunicativi, linguistici ed operativi introdotti dalle tecnologie digitali. ABPR31 Editing della fotografia 8 Il termine Editing vuole indicare in genere un campo di lavoro ampio che riguarda un insieme di procedure di revisione, impaginazione e montaggio relative a un testo, un filmato, un programma televisivo e nello specifico un progetto di immagine relativo alle molteplici forme di comunicazione visiva. La finalità del corso è orientata a fornire competenze riguardo principalmente l Editing fotografico. Questo non può prescindere dalla conoscenza della storia della fotografia, dalle varie tecniche e modalità operative che portano ad evidenziare gli aspetti specifici del mezzo fotografico. ABPR31 Fotografia di moda - still life 6 Il corso appartiene al settore fotografia ed è rivolto alla elaborazione di immagini fotografiche specifiche per la composizione di set still life in ambito moda. Le competenze particolari sono rivolte alla comprensione della tecnica specifica, terminologie e all'uso di modalità creativa degli effetti. ABPR31 Laboratorio di fotografia Fashion 3 - Fashion 5 4 Il corso, di natura esclusivamente laboratoriale, appartiene al settore fotografia ed è rivolto alla produzione delle immagini fotografiche per fini documentativi dei progetti di moda eseguiti nei corsi di progettazione. ABPR31 Fotografia di moda - street style 6 Il corso appartiene al settore fotografia ed è rivolto alla conoscenza dell'uso del mezzo fotografico che possa sviluppare il rapporto tra gli ambiti tecnica / linguaggio /strumenti e i soggetti tessuto / corpo / abito.le specifiche sono rivolte alla educazione all'immagine visiva nel rapporto tra individuo\oggetto e ambiente. In tale visione si indagano gli effetti della texture del tessuto bidimensionale allo scopo di comprendere l'incidenza della luce, la distanza dal soggetto per la creazione di immagini utili alla stimolazione progettuale nel settore moda.l'attività didattica si svolge in coordinamento con il corso di Fashion Design 2. ABPR31 Fotografia digitale 4 - conoscere e saper utilizzare i più recenti strumenti di ripresa fotografica; - saper sperimentare utilizzando i più recenti strumenti di ripresa fotografica; - saper intervenire in fase di post-produzione utilizzando i software più adatti alla manipolazione e alla archiviazione, tenendo conto degli obiettivi comunicativi dell immagine. - uso dei software: Adobe Photoshop e Camera Raw ABPR31 Fotografia e comunicazione 6 Il corso ha l obiettivo di fornire competenze relative alla comunicazione attraverso il linguaggio fotografico nelle sue diverse articolazioni. Si richiede un particolare riguardo all analisi dei principi generali e delle tecniche adoperate nelle varie forme di comunicazione creativa utilizzate dalla pubblicità e nel campo della grafica editoriale nonché nell ambito delle arti visive.

9 ABPR34 FASHION DESIGN I contenuti scientifico-disciplinari riguardano la realizzazione di collezioni di abiti e accessori con una forte componente creativa, che applica la manualità e l acquisizione di tecniche artigiano-industriali impiegate in forme espressive e innovative. Le competenze riguardano lo studio e la ricerca di nuovi materiali idonei ad ampliare la gamma dei linguaggi formali multimaterici, la creazione del prototipo, comprendente la modellazione, il taglio e la confezione di capi in una struttura sartoriale-artigianale, nonché la comunicazione, attraverso lo studio e la progettazione sia di concept comunicabili attraverso la rete, sia di un sito inteso come media-vetrina e nuovo canale distributivo per proporre le proprie idee o avviare un attività di diffusione delle creazioni. ABPR34 Couture 1 6 Il corso di Couture 1 è orientato al design del tessuto inteso come processo elaborativo di sperimentazione rivolto ad affrontare percorsi di elaborazioni tessili finalizzati al decoro nella estensione che va dalla visone di parte,elemento o figura verso la struttura intera dell abito. Si affrontano le tecniche tradizionali del macramè, tintura shibori, stampa stencil, il decoro pittorico a mano,l'infeltrimento su lana e le nuove tendenze stilistiche della cucitura artistica, delle bruciature e delle tridimensionalità su tessuto con assemblaggio di differenti materiali. L'attività didattica è svolta in relazione con i corsi di progettazione fashion design 4 e fashion design 5 ABPR34 Couture 2 6 Il corso di couture 2 verte alla acquisizione di nozioni rivolte alla conoscenza delle nozioni necessarie per la strutturazione dei capi in visione della progettazione di una intera collezione di capi di abbigliamento in rapporto al progetto di fashion design 5. In particolare saranno affronta i seguenti argomenti: - I rapporti tra : pret à porter/alta moda, prodotto aziendale/artigianale, collezione/stile, collezione/mercato. - I concetti di : base - volume- taglia relativo al target, basico - tendenza, capo costruito - decostruito. - Analisi e ricerca di: accessori, tessuti, stampe (diretta, sublimatico, flock, gommata, quadricromia),ricamo o - lavorazione. - Relazione fra tessuto e capo d abbigliamento. - Elaborazione di :basi, varianti e proposte di capi d abbigliamento, total look,flash. - Realizzazione di un flash. ABPR34 Cultura sartoriale per l'innovazione tipologica 6 Il corso ha lo scopo di fornire competenze per eseguire i grafici complessi di tipologie di capi di innovazione tipologica e sperimentale e loro varianti in forma e vestibilità con possibilità di eseguire modelli dal vero. ABPR34 Cultura sartoriale 6 Il corso appartiene al settore disciplinare del fashion design e ha lo scopo di fornire strumenti utili per eseguire i grafici delle tipologie di capi base e loro varianti in forma e vestibilità riguardo misure rilevate o prestabilite di norma.

10 ABPR34 Cultura tessile, nuovi materiali e tessuti tecnologici 6 il corso appartiene al settore disciplinare del fashion design e gli obbiettivi formativi consistono nel fornire una conoscenza generale delle tipologie,delle qualità e delle prestazioni dei materiali tessili nella loro classificazione tra artificiali e sintetici ; in questa ottica fornire i mezzi idonei per individuare i materiali adeguati alla progettazione creativa nel campo della moda. Particolare attenzione si rivolge ai nuovi materiali e ai tessuti tecnologici in base alla loro composizione chimica,struttura, prestazione ed estetica. ABPR34 Fashion Design 1 6 ABPR34 Fashion Design 2 12 il corso ha l'obiettivo di svolgere attività di analisi dei processi progettuali specifici del prodotto di fashion design come approccio attraverso cui acquisire competenze metodologiche e pratiche utili allo sviluppo dei fenomeni creativi di composizione. È rivolto alla innovazione tipologica.. Il corso ha l'obiettivo di svolgere attività di sintesi progettuale orienta alla interpretazione dei valori funzionali ed espressivi della materia tessile intesa come mezzo per la realizzazione di un prodotto di textile design. In tale visione analizzare le qualità intrinseche della materia, per lo studio gli effetti visivi e tattili che il tessuto acquista elaborato con se stesso o accoppiato con altri per arrivare alla progettazione di elementi di arredamento, ibridi e capi d abbigliamento funzionali. ABPR34 Fashion Design 3 6 Il corso ha l'obiettivo di progettare abiti con riferimento al Dressing design elaborati con l analisi del rapporto tra funzionalità ed estetica finalizzati alla produzione industriale. Progettazione di una collezione flash di n 3 elementi di dressing design Analizzando il rapporto di un tema centrale legato alla funzionalità degli accessori indossabili ( abiti, borse, protesi) si vuole arrivare alla realizzazione di nuove tipologie del vestire che si integrino con il life style dell utente che lo indossa. ABPR34 Fashion Design 4 10 ABPR34 Fashion Design 5 10 ABPR34 Laboratorio tecniche sartoriali 6 Il corso ha lo scopo di svolgere attività di progettazione sistemica nel settore del fashion design al fine di individuare e poi comporre possibili estensioni tipologiche del prodotto diverso dal vestito. In tale ottica eseguire la progettazione all'interno di una visione globale degli oggetti dedicati alla persona o ad esso integrate in una visione di total look. Il corso verte sull analisi e sulla ricerca dei processi creativi ed evolutivi necessari per lo sviluppo e la progettazione di una collezione di abbigliamento uomo/donna su tema specifico. Il progetto consiste in una collezione flash di n 15 abiti. lo studente deve creare uno scrap book di idee che serva a raccontare un percorso progettuale svolto tramite una ricerca visiva di immagini, testi, assonanze e di ispirazioni. il corso afferisce e supporta l'attività di progettazione fashion design I,II, III,ed è finalizzato alla comprensione delle tecniche realizzative del progetto ed alla esecuzione di modelli ABPR34 Laboratorio tecniche sartoriali - fashion il corso afferisce e supporta l'attività di progettazione fashion design IV - V, ed è finalizzato alla comprensione delle tecniche realizzative del progetto ed alla esecuzione di modelli.

11 ABPR35 REGIA Il settore comprende gli studi di carattere teorico, storico, metodologico, organizzativo e realizzativo delle forme dello spettacolo in consonanza con le produzioni estetiche della contemporaneità, con particolare riferimento agli ambiti teatrale, videocinematografico e televisivo. Il settore si propone di esporre l'attitudine teorica, metodologica e progettuale, congiunta alla verifica sperimentale dell'operare concreto. ABPR35 Regia conoscere i differenti linguaggi della narrazione audiovisiva, la loro evoluzione storica e il rapporto con i mezzi di diffusione e comunicazione; - possedere le competenze tecniche, artistiche e metodologiche per la realizzazione di audiovisivi; - saper coordinare e gestire le diverse fasi di produzione. ABPR36 TECNICHE PERFORMATIVE PER LE ARTI VISIVE Comprende gli studi di carattere teorico, storico, metodologico, organizzativo e realizzativo dell'azione scenica legata alle arti visive, da svilupparsi anche in ambito teatrale, video-cinematografico, multimediale, con particolare attenzione agli aspetti della regia, della scenografia, della drammaturgia. ABPR36 Performance multimediale dell'evento moda 4 il corso ha lo scopo di analizzare le modalità compositive e a comprendere gli effetti espressivi degli eventi legati alle rappresentazioni del prodotto di moda. ABST01 AREA DISCIPLINE STORICHE, FILOSOFICHE, PSICOLOGICHE, PEDAGOGICHE, SOCIOLOGICHE E ANTROPOLOGICHE ABST45 TEORIE DELLE ARTI MULTIMEDIALI I contenuti del settore riguardano il complesso delle relazioni che definiscono il campo della cultura digitale con particolare riferimento agli aspetti informatici e mediali, affrontati secondo una prospettiva teorica, metodologica, organizzativa e critica. Riguardano altresì l evoluzione storica e le implicazioni di carattere sociologico, antropologico e scientifico delle ricerche artistiche dell ambito digitale. ABST45 Estetica dei new media 6 - comprendere la dimensione sociale, storica e politica dei nuovi media e conoscere la produzione artistica contemporanea che utilizza i nuovi media non solo come mezzi di diffusione, ma anche per le loro potenzialità creative; - conoscere le discussioni contemporanee sulle possibilità e sui limiti dei nuovi media; - saper fare una ricerca originale e articolare un discorso coerente sulle tematiche trattate.

12 ABST46 ESTETICA Il settore raccoglie un insieme di competenze che considerano come oggetto di indagine l estetica radicata nell esperienza originaria ed originale delle arti visive quale indissolubile intreccio tra riflessione storico-filosofica e pratica delle arti. In questo ambito il ruolo che la dimensione estetica riveste riguarda non solo la fruizione ma anche e soprattutto la produzione dell arte nelle sue varie articolazioni, nei contesti più significativi e nei più disparati materiali e tecniche, dalle tecniche tradizionali alle tecnologie più avanzate. Le ricerche nel settore sono condotte nella prospettiva fondativa di una archeologia del sentire e del sapere che trova nelle arti il campo di indagine e di espressione privilegiata. ABST46 Estetica 6 Il corso ha come oggetto di indagine l estetica radicata nell esperienza originaria ed originale delle arti visive quale indissolubile intreccio tra riflessione storico-filosofica e pratica delle arti, in relazione, non solo la fruizione, ma anche e soprattutto la produzione dell arte nelle sue varie articolazioni. - conoscenza di alcuni concetti base dell estetica (bello, sublime, armonia, gusto, ispirazione) e di alcune linee essenziali del dibattito sull arte e sul bello dai greci fino a Kant; - comprendere il rapporto tra l arte moderna (dagli impressionisti in poi) e la società moderna, soprattutto in quanto società industriale; - saper fare una ricerca originale e articolare un discorso coerente sulle tematiche trattate. ABST48 STORIA DELLE ARTI APPLICATE I contenuti scientifico-disciplinari del settore riguardano tutte le forme d arte che, pur essendo collegate alla pittura, scultura e architettura, non si inseriscono direttamente in questi ambiti, perché funzionali all industria e all artigianato. Gli studi del settore riguardano pertanto gli oggetti dal mobile al gioiello, dall abito all oggetto funzionale, dalla miniatura all illustrazione contemporanea, dall arazzo alla stoffa stampata, dal costume per il cinema e per il teatro fino alla decorazione, includendo le competenze per il riconoscimento degli stili e la loro evoluzione nella storia dell arte moderna e contemporanea. ABST48 Storia della moda 1 6 ABST48 Storia della moda 2 6 La finalità del corso è orientata a fornire competenze sulla evoluzione storica dei processi della moda in epoca moderna. In questo fare riferimento alle correnti artistiche e al design come margini di comprensione della evoluzione del gusto,della tecnica e delle forme di stile. Il corso ha lo scopo di approfondire fenomeni storici di riferimento nella cultura del fashion design specifici dell'epoca moderna e contemporanea. In questa ottica analizzare i rapporti specifici nell'ambito delle arti applicate come riferimento generale a cui l'ambito della moda si inserisce con riferimenti all'ambito produttivo,ai fenomeni culturali e alla cultura figurativa generale delle epoche prese in considerazione

13 ABST56 DISCIPLINE SOCIOLOGICHE Il settore contiene i presupposti teorici, storici e metodologici della ricerca sociale, nonché gli strumenti utilizzati nell analisi delle fenomeniche micro e macro-sociologiche: dai fenomeni della cultura, a quelli comunicativi, dai processi di socializzazione, all impatto sociale delle arti, dei media e delle tecnologie avanzate. ABST56 Fenomenologia delle mode urbane 6 La finalità del corso è quella di fornire elementi basilari di psicologia, sociologia, antropologia culturale per una riflessione sul rapporto tra identità individuale e sociale e codici di comunicazione correlati alla moda, alle culture giovanili e allo streetstyle. Particolare enfasi viene attribuita alle forme di rivolta simbolica ai codici adulti e alla società, che in seguito vengono metabolizzare, ridefinite e riproposte dal mondo della moda. I zoot-suiters, i teddy-boys, i mods, gli skinheads, il punk, la cultura hip-hop, il gothic e altre culture giovanili rappresentano forme di comunicazione simbolica e di rottura dei precedenti codici espressivi e che spesso hanno fatto da battistrada e da anticipazione all evoluzione di alcune tendenze a livello di massa. ABST56 Fenomenologia delle mode urbane 2 6 La finalità del corso è quella di approfondire alcuni passaggi nodali della relazione tra moda, identità di genere e gestione del corpo. In particolare vengono analizzati i vissuti, le rappresentazioni sociali e culturali che dal XIX secolo a oggi riguardano il rapporto tra mondo maschile e femminile. Al tempo stesso si prendono in esame i nuovi processi identitari che provengono soprattutto dal cosiddetto mondo queer, in cui viene fortemente rimesso in discussione il confine tra maschile e femminile. Il corpo, anche tramite il vestiario,è un prodotto decisamente culturale e politico in cui si rispecchiano, si affermano e si sovvertono i ruoli dati per naturali, le relazioni di genere, i domini sociali e gli spazi pubblici. ABTEC01 AREA TECNOLOGIE PER LE ARTI VISIVE ABTEC37 METODOLOGIA PROGETTUALE DELLA COMUNICAZIONE VISIVA L ambito disciplinare riguarda le metodologie progettuali propedeutiche alla comunicazione d impresa e di prodotto, in relazione ai diversi ambiti della moda, del design, della produzione culturale ed editoriale. A partire dalla conoscenza approfondita del rapporto immagine/testo, si affrontano il tale campo le questioni connesse alla traduzione del concept in comunicazione visiva. Le competenze sono acquisite nel campo dell ideazione creativa, della progettazione, della realizzazione e della diffusione della comunicazione d impresa e di prodotto. ABTEC37 Metodologia progettuale della comunicazione visiva 6 - conoscenza delle forme, delle figure retoriche e dei simboli della comunicazione visiva; - saper individuare i criteri e i metodi più efficaci nella ricerca delle soluzioni che garantiscono l esito comunicativo voluto; - capacità di utilizzare procedimenti sintetici nei quali più elementi entrano in relazione tra loro con il fine ultimo della comunicazione. ABTEC37 Moda Brand e Comunicazione 1 6 Il corso appartiene al settore delle metodologie e tecniche della comunicazione ed è orientato a fornire competenze utili ad ottenere un orientamento nel panorama generale degli ambiti, dei mezzi e delle tecniche specifiche per la comunicazione della moda.

14 ABTEC37 Mode, brand e comunicazione 2 4 Il corso appartiene al settore delle metodologie e tecniche della comunicazione ed è orientato a studiare ed approfondire le modalità espressive, i mezzi specifici,gli ambiti deputati e gli strumenti opportuni per la redazione della comunicazione specifica settore della moda. ABTEC37 Progetto e comunicazione dell'evento moda 4 il corso ha lo scopo di progettare e realizzare l'ambientazione del prodotto di moda con ausilio di competenze scenografiche, grafiche,video,fotografiche e musicali utili alla comprensione dei valori espressivi finalizzati alla comunicazione dei valori di una collezione di moda. ABTEC38 APPLICAZIONI DIGITALI PER LE ARTI VISIVE L ambito disciplinare riguarda le metodologie progettuali propedeutiche alla comunicazione d impresa e di prodotto, in relazione ai diversi ambiti della moda, del design, della produzione culturale ed editoriale. A partire dalla conoscenza approfondita del rapporto immagine/testo, si affrontano il tale campo le questioni connesse alla traduzione del concept in comunicazione visiva. Le competenze sono acquisite nel campo dell ideazione creativa, della progettazione, della realizzazione e della diffusione della comunicazione d impresa e di prodotto. ABTEC38 Computer graphic 8 Lo scopo del corso è di fornire strumenti operativi e cognitivi per potenziare la capacità di espressione e rappresentazione attraverso le possibilità della Computer Graphic. E un corso di comunicazione avanzata che si avvale dei sistemi multimediali nell'elaborazione dei dati digitali, inferendo da principi estetici risultanti da algoritmi e design procedurale. Oltre a fornire conoscenza pratiche sull'uso dei software, il corso é mirato alla ricerca di nuovi spazi di espressione grafica attraverso l uso del linguaggio Processing per la programmazione di grafica computazionale e generativa; ABTEC38 Fondamenti di disegno informatico (graphic design) 6 Fotoritocco e Disegno Vettoriale: Offre le basi pratico-metodologiche del disegno digitale, della rappresentazionerielaborazione grafica del fotoritocco e della progettazione vettoriale, utilizzando software standard quali Photoshop e Illustrator. Impaginazione Digitale mediante l'utilizzo di programmi di nuova generazione utilizzati nel graphic design. ABTEC38 Fondamenti di disegno informatico (media art) 6 - conoscenza dei programmi di disegno vettoriale e bitmap e delle loro funzioni e potenzialità; - saper utilizzare i vari strumenti per la realizzazione di progetti grafici sia per la stampa che per l applicazione nei media digitali; - capacità di analisi del tipo di progetto e scelta della migliore finalizzazione a seconda del tipo di comunicazione voluta. - uso dei software: Adobe Illustrator, Adobe Photoshop, Adobe In Design, Adobe Acrobat Professional. ABTEC38 Installazioni multimediali 6 Il corso ha come obiettivo la: - conoscenza del panorama della sperimentazione nel campo della video installazione e dell installazione multimediale contemporanea; - conoscenza delle metodologie di applicazione delle possibilità tecnologiche interattive nel campo delle installazioni multimediali contemporanee; - capacità formale, contenutistica, organizzativa e realizzativa di progetti ambientali e multimediali.

15 ABTEC38 Lab. Illustrazione digitale per la moda 6 Lab di illustrazione digitale per la moda _fashion 1 (ABTEC38) c.f.2 il corso afferisce e supporta l'attività di progettazione fashion design I,ed è finalizzato alla comprensione ed alla elaborazione dell'ambito della illustrazione digitale per la moda. La finalità è di operare la elaborazione artistica di immagini digitali tramite software specifico per assemblaggio e creazione di effetti, texture e disegni per il tessuto e la realizzazione del figurino realistico, che verrà poi completato con atmosfera, varianti/colore, tessuto/stampa,: - Tecniche di fotomontaggio per creazione bozzetti per mood board o textiles. - Composizione moodboard - Creazione di un elemento per disegno a rapporto (pattern per tessuti all over). - Composizione di un disegno per tessuto all over - Composizione di un disegno piazzato per accessori o abbigliamento. - Creazione di un illustrazione per tessuto stampato. Lab di illustrazione digitale per la moda _fashion 2 (ABTEC38) C.F. 2 il corso afferisce e supporta l'attività di progettazione fashion design II,ed è finalizzato alla comprensione ed alla elaborazione dell'ambito della illustrazione digitale per la moda. La finalità è di operare tramite software specifico disegni vettoriali per la creazione di forme, testo grafico, figurino, accessori, motivi ornamentali applicabili al disegno per tessuto, ambientazioni per le atmosfere applicate alla base d impaginazione dei disegni, e per la realizzazione di schede tecniche e disegni piatti per abbigliamento. Lab di illustrazione digitale per la moda _fashion 3 (ABTEC38) C.F. 2 il corso afferisce e supporta l'attività di progettazione fashion design III,ed è finalizzato alla comprensione ed alla elaborazione dell'ambito della illustrazione digitale per la moda In particolare si elaboreranno gli elementi digitali utili per la redazione complessiva delle tavole di rappresentazione finale del prodotto con estensione alla resa dei valori comunicativi di progetto ABTEC38 Web design 6 - conoscere e saper combinare linguaggi e strumenti (html5, css, javascript, php, mysql) per la realizzazione di progetti interattivi multipiattaforma per il web; - saper progettare e realizzare progetti grafici e comunicativi per il web; - conoscere i principi di usabilità e interazione per la realizzazione di architetture informative e interfacce per il web. ABTEC39 TECNOLOGIE PER L'INFORMATICA Il settore comprende le competenze informatiche di base da utilizzare in relazione agli ambienti operativi di maggiore diffusione. L'acquisizione delle conoscenze metodologiche ed applicative di tali strumenti costituisce il sostrato essenziale per lo sviluppo di capacità di utilizzo delle tecnologie digitali nei diversi settori delle arti visive. ABTEC39 Informatica generale (arti visive) 4 Il corso si prefigge di fornire agli studenti le conoscenze necessarie per utilizzare in maniera avanzata i programmi informatici necessari a supportare la loro attività nei rispettivi corsi. In modo particolare, il corso si focalizzerà sul funzionamento delle moderne reti di comunicazione e sulle problematiche legate alla gestione della complessità attraverso i principi generali della programmazione.

16 ABTEC39 Informatica generale (fashion) 4 Il percorso didattico offre una formalizzazione completa della disciplina, tenendo conto delle ultime innovazioni nel campo della Information and Communication Technology (ICT). L'obiettivo è mettere gli studenti in condizione di padroneggiare le nuove tecnologie: dai sistemi di elaborazione alle reti di computer, dai sistemi operativi alle applicazioni WEB, dai linguaggi alla programmazione, dai sistemi informativi alle basi di dati. ABTEC39 Informatica generale (media art) 4 Conoscenza dei principi di base della programmazione, delle strutture dati, del networking e dei database relazionali - Saper sviluppare un progetto software da utilizzare nell ambito di progetti multimediali interattivi - Capacità di progettare e realizzare software per la gestione e memorizzazione delle informazioni attraverso le reti informatiche. ABTEC40 PROGETTAZIONE MULTIMEDIALE Il settore ha per oggetto le metodologie di applicazione delle tecnologie informatiche e mediali alla produzione artistica ed estetica, dagli ambiti installativi a quelli performativi, dagli ambienti tecnologicamente sensibili al video, al video digitale e, più in generale, agli ambiti espressivi che, per attenzione e propensione, si muovono nei territori di giunzione e trasversalità dei linguaggi e dei codici comunicativi. Essi sono affrontati in un ottica prevalentemente progettuale, metodologica e applicativa, senza trascurare gli aspetti organizzativi e realizzativi. ABTEC40 Linguaggi multimediali 6 - conoscenza dei linguaggi multimediali e digitali che permettono di produrre opere e informazioni; - possedere strumenti metodologici e critici adeguati all acquisizione di competenze dei linguaggi espressivi; - capacità di analisi e lettura critica della produzione multimediale artistica contemporanea. ABTEC40 Multimedia 1 12 Il primo anno del percorso formativo è dedicato alla propedeutica, ovvero all acquisizione della formazione di base, dei riferimenti culturali, degli strumenti e delle regole che distinguono e caratterizzano un atteggiamento progettuale. In particolare: - capacità di analizzare le forme espressive ed estetiche che la multimedialità assume per veicolare l informazione; - conoscenza e utilizzo dei principali strumenti di gestione e organizzazione dati; - competenza nella gestione e nell uso di software multimediale e di computer grafica di base.

17 ABTEC40 Multimedia 2 12 Il corso introduce gli studenti alla progettazione e al design della comunicazione interattiva con l'utilizzo di nuove tecnologie di comunicazione, attraverso la creazione di spazi interattivi virtuali tridimensionali. - conoscenza della principale produzione multimediale artistica contemporanea; - capacità di realizzare modelli e animazioni 3D attraverso l uso del software Blender 3D; - capacità di realizzare progetti multimediali ed esperienze immersive e interattive in ambienti 3D. ABTEC40 Multimedia 3 12 Il corso ha come obiettivo la creazione e l implementazione di linguaggi visuali di diversa origine per la creazione di prodotti di motion graphics e animazione ad alto livello di complessitá visiva. In particolare: - capacità di realizzare progetti multimediali che facciano uso della motion graphic quale elemento primario di interazione; - capacità di progettare, organizzare e realizzare progetti multimediali in team. - uso dei software: Adobe After Effect, Adobe Flash ABTEC40 Progettazione multimediale 1 10 Il corso svilupperà il percorso del processo di ideazione e progettazione multimediale, sia dal punto di vista pratico che dal punto di vista teorico. Lo scopo é: - capacità di progettare, sperimentare, organizzare e realizzare progetti multimediali e interattivi. considerando la relazione tra dispositivo tecnologico, ambiente fisico e spettatore; le logiche sociali di interazione e interattività; lo studio e l'applicazione delle interfacce. - conoscere la nuova cultura digitale e le nuove tecniche di produzione di estetiche multimediali e interattive; - saper scegliere gli strumenti e i software più adatti allo sviluppo di un progetto multimediale e interattivo; - uso del toolkit di sviluppo node-based VVVV per la prototipazione e sviluppo di progetti multimediali interattivi ABTEC40 Progettazione multimediale 2 10 Il corso é orientato all applicazione delle possibilitá tecnologiche e interattive al progetto, attraverso la capacità di progettare, prototipare e realizzare progetti multimediali interattivi considerando: metodi di input e output, sistemi elettronici e physical computing, interaction design, stile ed estetica, ergonomia cognitiva e percezione, creatività e innovazione nel linguaggio multimediale; - al fine di organizzare il workflow operativo di progetti multimediali e interattivi in team. - saper leggere e interpretare opere multimediali e interattive, riconoscendone caratteristiche e contesto di riferimento; - uso del software Processing e dei sistemi legati alla piattaforma elettronica Arduino per la prototipazione e lo sviluppo di progetti multimediali interattivi;

18 ABTEC41 TECNICHE DELLA MODELLAZIONE DIGITALE Il settore comprende l'insieme dei saperi relativi al trattamento digitale delle immagini in ambiente 3D. Le possibili applicazioni di tali tecnologie vanno dalla realizzazione e ricostruzione di ambienti tridimensionali, alla progettazione e rappresentazione di oggetti e manufatti, sia ai fini della rappresentazione artisticoespressiva, sia in direzione di utilizzi legati all'ambito professionale e alla prototipazione industriale. ABTEC41 Tecn. della modellazione digitale - Architettura Virtuale 4 Il corso si occupa della progettazione degli spazi virtuali e della definizione delle possibili interazioni attraverso tecnologie multimediali. Con specifico riferimento alla: - capacitá di comprendere e codificare le significazioni degli spazi virtuali - capacitá metodologica per progettare spazi virtuali, dall'architettura dell'informazione alla definizione di ambienti immersivi della realtà aumentata. ABTEC42 SISTEMI INTERATTIVI I contenuti artistico-scientifico-disciplinari fanno riferimento all analisi, alla progettazione ed alla realizzazione di ambienti interattivi che coinvolgono gesto, spazio e suono. Si riferiscono, inoltre, ai concetti di base dell "image processing e dell' interazione uomo-macchina orientati alla costruzione di oggetti e scenari virtuali di interazione mono o multi-utente. ABTEC42 Progettazione di software interattivi 10 Il corso si propone i seguenti obiettivi: - conoscere e saper utilizzare i linguaggi e gli strumenti utili alla creazione di strumenti per la progettazione di ambienti interattivi mono o multi-utente; - saper progettare e creare interfacce utente secondo i principi di usabilità, efficienza, efficacia, utilità e facilità di apprendimento ; - capacità di gestire progetti multimediali in team, con specifico riferimento all armonizzazione di elementi spaziali, visivi e musicali.. - utilizzo di linguaggi di sviluppo multipiattaforma orientanti al networking - esperienza in progettazione e sviluppo di software multiutente - esperienza in progettazione e creazione di reti complesse per il trasporto di voce e dati

19 ABTEC43 LINGUAGGI E TECNICHE DELL'AUDIOVISIVO I contenuti artistico disciplinari del settore riguardano il pluralismo dei linguaggi e delle innovazioni nelle tecniche che caratterizzano la contemporaneità, tanto nell ambito dei linguaggi audiovisivi legati alle tecniche della tradizione, quanto nell elaborazione e nella sperimentazione di nuovi linguaggi espressivi. Il settore comprende sia la formazione tecnico-operativa relativamente ai settori di ricerca negli ambiti propri delle arti, delle tecniche e delle tecnologie della cinematografia, sia gli strumenti metodologici e critici per l acquisizione di competenze dei linguaggi espressivi. Il settore affronta altresì l estetica e la semiotica dell immagine in movimento, le tecniche della ripresa, di regia, fotografia, ripresa e montaggio, le tecniche di ripresa sonora, missaggio e sincronizzazione, le tecniche di lavorazione e di produzione degli audiovisivi. ABTEC43 Digital video 6 - conoscere e saper utilizzare i più recenti strumenti di ripresa e montaggio; - saper sperimentare e creare audiovisivi attraverso i più recenti strumenti di elaborazione digitale video; - saper scegliere il linguaggio più adatto al progetto da realizzare, percorrendo tutte le fasi creative e tecniche di produzione audiovisiva; - conoscere le tecniche di integrazione e streaming video nei diversi media digitali. - uso dei software: Adobe After Effect e Adobe Premiere - uso di software per il video tracking e il video mapping ABTEC43 Tecniche di montaggio 6 - conoscenza dei mezzi e delle tecniche di ripresa e montaggio; - saper analizzare generi e format, nonché possedere strumenti metodologici e critici adeguati alla scelta delle tecniche e tecnologie più adatte ai vari progetti; - competenza nell uso dei software Adobe Premiere e Adobe After Effect. ABTEC44 SOUND DESIGN La disciplina affronta lo studio e le metodologie di apprendimento di diverse strategie di indagine del suono legato anche all'analisi ambientale, comprendendo la ricerca di sperimentazioni multimediali. Dal paesaggio sonoro alla Sound Composition; dall'analisi compositiva legata all'aspetto installativo all'acoustic Design; dalle interazioni con la tecnologia video alla Videoarte, fino a giungere al Videoclip. ABTEC44 Sound Art 10 - conoscere il rapporto tra arte multimediale e acustica ambientale nel panorama artistico contemporaneo; - saper realizzare opere sonore da utilizzare nell ambito di progetti multimediali e interattivi; - saper sperimentare e realizzare opere sonore autonome. - uso dei software di editing audio

20 ABTEC44 Sound design 6 - conoscenza del panorama della sperimentazione sonora contemporanea; - saper riconoscere i diversi generi e tipologie di composizione sonora contemporanea; - capacità di sperimentazione e di composizione attraverso tecniche classiche o inusuali al fine di poter realizzare basi sonore per audiovisivi. ABVPA01 AREA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO ABVPA61 BENI CULTURALI E AMBIENTALI Il settore comprende gli studi teorici, storici e metodologici sul patrimonio culturale nel suo insieme, sul paesaggio, sulle singole categorie di beni individuati dalle tradizionali suddivisioni disciplinari e di più recente individuazione, in quanto oggetto di conoscenza, tutela e valorizzazione. Comprende altresì gli studi sulla fruizione e sui principi, i metodi, gli strumenti e la progettazione delle diverse forme della relazione tra il pubblico e gli oggetti che formano il patrimonio culturale. ABVPA61 Documentazione Informatica per i beni culturali 6 Obiettivi generali del corso sono: fornire gli strumenti necessari e le specifiche abilità per operare all interno del settore dei Beni Culturali attraverso l'uso delle tecnologie digitali e degli strumenti innovativi per la la gestione, la conservazione, la catalogazione e la fruizione del bene culturale. ABVPA64 MUSEOGRAFIA E PROGETTAZIONE DI SISTEMI ESPOSITIVI Il settore raccoglie gli studi metodologici e applicativi accomunati dal riferimento alla progettazione di esposizioni temporanee e museali, che si articolano prevalentemente nel progetto di allestimento, nella distribuzione funzionale dei servizi, nella ricerca delle tecniche idonee, anche sotto il profilo ergonomico, nella presentazione degli oggetti esposti. Le discipline del settore curano in modo particolare la ricerca di soluzioni innovative sia per quanto riguarda l ideazione, sia per quanto attiene all articolazione dei percorsi espositivi e agli strumenti comunicativi. ABVPA64 Museografia 6 Il corso ha come finalità l'acquisizione di conoscenze teoriche di storia dei musei e degli allestimenti museali e di orientamento per l'organizzazione di mostre d'arte. Il corso fornisce una conoscenza di base della genesi e dell'evoluzione storica dei musei, attraverso una sintetica analisi del fenomeno del collezionismo e un più approfondito esame delle trasformazioni del significato e delle forme museali, del ruolo e delle funzioni che queste hanno assolto dal Settecento ad oggi. Ampio spazio verrà dato allo studio dell'organizzazione e delle attività del museo contemporaneo, dalla cura delle collezioni alle tecniche espositive alla progettazione dei servizi culturali, con uno sguardo rivolto anche alle componenti di attualità (standard di qualità, comunicazione e rapporto con il pubblico, aspetti giuridici, problematiche della conservazione). Altri approfondimenti riguardano soprattutto la museografia intesa come "scienza che traduce nello spazio le funzioni del museo", in relazione ai criteri di allestimento di collezioni permanenti e mostre temporanee.

Piani Di Studio. Corsi di Diploma Accademico di I Livello

Piani Di Studio. Corsi di Diploma Accademico di I Livello Piani Di Studio. Corsi di Diploma Accademico di I Livello Dipartimento di Arti Visive Scuola di Pittura Scuola di Scultura Scuola di Decorazione Scuola di Grafica Dipartimento di Progettazione ed Arti

Dettagli

diploma accademico di primo livello anno ESAMI DI BASE cf tipol. ore DI BASE da 36 a 48 CFA 42 CARATTERIZZANTI da 60 a 72 CFA 66 108

diploma accademico di primo livello anno ESAMI DI BASE cf tipol. ore DI BASE da 36 a 48 CFA 42 CARATTERIZZANTI da 60 a 72 CFA 66 108 DIPARTIMENTO: Arti Visive SCUOLA: Pittura CORSO DI PITTURA ABAV01 2 Anatomia artistica 1 T/L 9 ABAV01 3 Anatomia artistica 2 T/L 9 ABST47 1 St.arte 1 T 39 ABST47 2 St.arte 2 T 39 da 3 a 4 CFA 42 ABST47

Dettagli

OFFERTA DIDATTICA 2013-2014 DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

OFFERTA DIDATTICA 2013-2014 DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO OFFERTA DIDATTICA 2013-2014 DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO REGOLAMENTO DITTICO CORSI DI LAUREA per il conseguimento del REGOLAMENTO DIDATTICO DURATA NOMINALE DEI CORSI: TIPOLOGIA DEI CORSI : 3 anni

Dettagli

DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PITTURA

DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PITTURA DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA PITTURA Obiettivi formativi I corsi di studio per il conseguimento del Diploma accademico di primo livello della Scuola di Pittura hanno l obiettivo di formare

Dettagli

DELLE CORRELAZIONI CON LE VECCHIE CLASSI DI CONCORSO ACCADEMIE DI BELLE ARTI

DELLE CORRELAZIONI CON LE VECCHIE CLASSI DI CONCORSO ACCADEMIE DI BELLE ARTI ELENCO DEI NUOVI CODICI, DEI SETTORI DISCIPLINARI DEI CAMPI PARADIGMATICI - Tab.B E DELLE CORRELAZIONI CON LE VECCHIE CLASSI DI CONCORSO ACCADEMIE DI BELLE ARTI La presenza dell'asterisco indica la possibilità

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI NAPOLI Elenco materie per bando docenze esterne A.A.2014/2015 TRIENNIO

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI NAPOLI Elenco materie per bando docenze esterne A.A.2014/2015 TRIENNIO ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI NAPOLI Elenco materie per bando docenze esterne A.A.2014/2015 TRIENNIO Prot. n. 3875 Napoli, 01.08.2014 codice disciplina ore cfa tipologia DISCIPLINE TRASVERSALI 1. ABST55 Antropologia

Dettagli

Campi disciplinari (insegnamenti) CODICE MONTE ORE. Campi disciplinari (insegnamenti) CODICE MONTE ORE

Campi disciplinari (insegnamenti) CODICE MONTE ORE. Campi disciplinari (insegnamenti) CODICE MONTE ORE QUASAR DESIGN UNIVERSITY GRAFICA E COMUNICAZIONE VISIVA - GCV - CORSO TRIENNALE COORDINATORE DIDATTICO: Gianmarco Longano a.a. 2014-2015 TABELLA CAMPI DISCIPLINARI (INSEGNAMENTI) 1 Anno Campi disciplinari

Dettagli

PERCORSI TRIENNALI DI I LIVELLO a.a. 2010/2011. Scuola di Pittura Indirizzo Disegno

PERCORSI TRIENNALI DI I LIVELLO a.a. 2010/2011. Scuola di Pittura Indirizzo Disegno ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FIRENZE Via Ricasoli, 66-50122 Firenze Tel. 055.215449 Fax 055.2396921 Cod. Fisc. 80019050485 http://www.accademia.firenze.it e-mail: segreteria@accademia.firenze.it PERCORSI

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Direzione generale per l alta formazione artistica, musicale e coreutica

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Direzione generale per l alta formazione artistica, musicale e coreutica MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Direzione generale per l alta formazione artistica, musicale e coreutica Decreto Ministeriale 123 del 30 settembre 2009 Corsi primo livello Accademie

Dettagli

info Via Anzio N 4 Tel. 0971.444014 - Fax 0971.444158 www.liceoartisticoemusicale.gov.it - e.mail: isapotenza@virgilio.it liceo artistico potenza

info Via Anzio N 4 Tel. 0971.444014 - Fax 0971.444158 www.liceoartisticoemusicale.gov.it - e.mail: isapotenza@virgilio.it liceo artistico potenza info Via Anzio N 4 Tel. 0971.444014 - Fax 0971.444158 www.liceoartisticoemusicale.gov.it - e.mail: isapotenza@virgilio.it liceo artistico potenza La scelta della scuola? Una decisione importante Ecco Il

Dettagli

Accademia di Belle Arti Biennio Specialistico Sperimentale

Accademia di Belle Arti Biennio Specialistico Sperimentale Accademia di Belle Arti Biennio Specialistico Sperimentale Articolazione del percorso formativo Scopo del corso è di consentire agli studenti in possesso di Diploma d Accademia di proseguire e completare

Dettagli

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE Accademia di Belle Arti di Brera - Milano La Scuola di Didattica dell arte dell Accademia di Brera risponde ad un vuoto formativo sulle culture del contemporaneo e dei

Dettagli

MODELLO PIANO DI STUDI INDIVIDUALE

MODELLO PIANO DI STUDI INDIVIDUALE MODELLO PIANO DI STUDI INDIVIDUALE (SCHEDA A CURA DELLO STUDENTE) DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA INDIRIZZO: PITTURA DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO Anno Accademico 2014/2015 STUDENTE

Dettagli

Dal 1769 ORDINAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO / A. A. 2009/10

Dal 1769 ORDINAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO / A. A. 2009/10 Dal 1769 ORDINAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI STUDIO PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO / A. A. 2009/10 Dal 1769 DIPARTIMENTO ARTI VISIVE Anno Accademico 2009/2010 - Dipartimento

Dettagli

ore in presenza C:\Users\Sabina01\Desktop\CONSIGLIO ACCADEMICO\CA 2014\Delibere 2014\Delibere CA del 17 Marzo 2014\piani di studio PAS all 1

ore in presenza C:\Users\Sabina01\Desktop\CONSIGLIO ACCADEMICO\CA 2014\Delibere 2014\Delibere CA del 17 Marzo 2014\piani di studio PAS all 1 1 GRUPPO 07/A Arte della fotografia e della grafica pubblicitaria 10/D ARTE DELLA FOTOGRAFIA E DELLA CINEMATOGRAFIA 65/A tecnica fotografica 13/D ARTE DELLA TIPOGRAFIA E DELLA GRAFICA PUBBLICITARIA Laboratori

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: DISCIPLINE GRAFICHE Prof. Paolo Maria Arosio Prof. Lorenzo Cazzaniga A. Modigliani Giussano Mod.: dir.14 Rev.: 2,0 Data 10/10/2014

Dettagli

Indirizzo Grafica e Comunicazione

Indirizzo Grafica e Comunicazione Istituti tecnici Settore tecnologico Indirizzo Grafica e Comunicazione L indirizzo Grafica e Comunicazione ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale, le competenze

Dettagli

PROGETTO MICHELANGELO

PROGETTO MICHELANGELO PROGETTO MICHELANGELO Premessa Il progetto nasce dall esigenza di ridefinire, in termini didatticamente e culturalmente innovativi, l intera esperienza formativa degli istituti secondari di istruzione

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Istituto Superiore per le Industrie Artistiche ISIA. Settori scientifico-disciplinari e declaratorie

Istituto Superiore per le Industrie Artistiche ISIA. Settori scientifico-disciplinari e declaratorie MIUR ISIA - Istituto AFAM Superiore per le Industrie Artistiche Tabella A Istituto Superiore per le Industrie Artistiche ISIA Faenza Firenze Roma Urbino Settori scientifico-disciplinari e declaratorie

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FROSINONE

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FROSINONE ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FROSINONE CALENDARIO DI ESAMI ANNO ACCADEMICO 2013-2014 SESSIONE DI GIUGNO LUNEDI 16 GIUGNO ore 9,30 Scenografia 1-2 - 3 triennio Suppa Bergamo Golino Composizione Scenografica

Dettagli

Indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali articolazione Industria opzione Produzioni audiovisive

Indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali articolazione Industria opzione Produzioni audiovisive Bozza 16 novembre 2011 allegato B 4 Indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali articolazione Industria opzione Produzioni audiovisive Profilo Il Diplomato di istruzione professionale nell indirizzo

Dettagli

Art. 5 - Prospettive occupazionali Art. 6 - Criteri di ammissione Art. 7 - Articolazione dei curricula

Art. 5 - Prospettive occupazionali Art. 6 - Criteri di ammissione Art. 7 - Articolazione dei curricula REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN CINEMA INDICE Art. 1 - Denominazione del Corso di studio... 1 Art. 2 - Scuola di appartenenza... 1 Art. 3 - Dipartimento afferente...

Dettagli

MODELLO PIANO DI STUDI INDIVIDUALE

MODELLO PIANO DI STUDI INDIVIDUALE MODELLO PIANO DI STUDI INDIVIDUALE (SCHEDA A CURA DELLO STUDENTE) DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI GRAFICA INDIRIZZO: GRAFICA D ARTE DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO Anno Accademico 2014/2015 STUDENTE

Dettagli

ISTITUTO DI CULTURA PANTHEON srl VIA DI RIPETTA, 226 00186 ROMA Accreditato Regione Lazio

ISTITUTO DI CULTURA PANTHEON srl VIA DI RIPETTA, 226 00186 ROMA Accreditato Regione Lazio PANTHEON ACCADEMIA di BELLE ARTI ALL. B) DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI GRAFICA CORSO DI APPLICAZIONI DIGITALI PER LE ARTI VISIVE DAPL04 - DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO REGOLAMENTO DIDATTICO INDICE

Dettagli

LICEO ARTISTICO STATALE DI VENEZIA INDIRIZZO GRAFICA DISCIPLINE GRAFICHE. Secondo Biennio 3 e 4 anno (6 ore settimanali)

LICEO ARTISTICO STATALE DI VENEZIA INDIRIZZO GRAFICA DISCIPLINE GRAFICHE. Secondo Biennio 3 e 4 anno (6 ore settimanali) LICEO ARTISTICO STATALE DI VENEZIA INDIRIZZO GRAFICA DISCIPLINE GRAFICHE Secondo Biennio 3 e 4 anno (6 ore settimanali) La materia propone una formazione progettuale, nell ambito del communication design,

Dettagli

CORSO VISUAL DESIGN ANNUALE

CORSO VISUAL DESIGN ANNUALE CORSO VISUAL DESIGN ANNUALE Comunicare attraverso le immagini VISUAL DESIGN - ANNUALE Un anno di studio dedicato al Visual Design Obiettivi del corso Il Corso Visual Design annuale, attraverso un percorso

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCENOGRAFIA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCENOGRAFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCENOGRAFIA Art. 1 - Denominazione del Corso di studio È istituito presso la Rome University of Fine Arts - Accademia di Belle

Dettagli

Discipline pittoriche, Discipline plastiche e scultoree Laboratorio della figurazione (pittura/scultura)

Discipline pittoriche, Discipline plastiche e scultoree Laboratorio della figurazione (pittura/scultura) Discipline pittoriche, Discipline plastiche e scultoree Laboratorio della figurazione (pittura/scultura) PROFILO GENERALE E COMPETENZE Pittura Al termine del percorso liceale lo studente conoscerà e saprà

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN GRAPHIC DESIGN

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN GRAPHIC DESIGN REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN GRAPHIC DESIGN INDICE Art. 1 - Denominazione del Corso di studio... 1 Art. 2 - Scuola di appartenenza... 1 Art. 3 - Dipartimento

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome / Nome Giura Valentina Indirizzo Via del Gallitello, 90, Potenza ( PZ ) Telefono Mobile: 3273647341 Fax E-mail valentinagiura.ufficiostile@gmail.com

Dettagli

Scuola di fotografia, arti multimediali e comunicazione visiva, Firenze

Scuola di fotografia, arti multimediali e comunicazione visiva, Firenze THEDARKROOM FIRENZE Scuola di fotografia, arti multimediali e comunicazione visiva, Firenze CORSO ACCADEMICO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE IN GRAFICA PUBBLICITARIA IN ITALIANO 192 ore totali durata: 6 mesi

Dettagli

MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE

MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE MAKE UP BASE ED EFFETTO SPECIALE Il workshop di make up base ed effetto speciale è tenuto da Darioloris Cerfolli, make up artist che lavora per cinema, moda, pubblicità e per tutte le donne che concepiscono

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA

ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA Indirizzo Produzioni industriali e artigianali Articolazione Artigianato ISTITUTO PROFESSIONALE GRAFICA CARATTERI E FINALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA I percorsi degli Istituti professionali si caratterizzano

Dettagli

FASHION GLOBAL DESIGN GIOIELLO www.harim.it

FASHION GLOBAL DESIGN GIOIELLO www.harim.it FASHION GLOBAL DESIGN GIOIELLO www.harim.it Il corso triennale di Interior & industrial design affronta i cambiamenti intervenuti nell area del design nella società contemporanea. Non venendo più considerato

Dettagli

DESIGN PROGETTO CULTURALE E FORMATIVO ( nuovo ordinamento- Progettazione e Laboratorio)

DESIGN PROGETTO CULTURALE E FORMATIVO ( nuovo ordinamento- Progettazione e Laboratorio) Obiettivi Tematiche Argomenti Dal profilo in uscita nuovo ordinamento - Individuare i principi e le regole della composizione e le teorie essenziali della percezione visiva; - Acquisire le teoriche di

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN GRAPHIC DESIGN E COMUNICAZIONE VISIVA

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN GRAPHIC DESIGN E COMUNICAZIONE VISIVA REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN GRAPHIC DESIGN E COMUNICAZIONE VISIVA ACCADEMIA DELLA MODA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN

Dettagli

disegno di moda diurno 60 ore

disegno di moda diurno 60 ore moda progetto disegno di moda diurno 60 ore Il corso fornisce le competenze necessarie per acquisire i base di disegno, necessari per accedere ai corsi di Fashion e Digital textile design. È rivolto a

Dettagli

E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO. Brera per chi non disegna COMUNICAZIONE. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico

E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO. Brera per chi non disegna COMUNICAZIONE. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico Brera per chi non disegna COMUNICAZIONE E VALORIZZAZIONE Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico DEL PATRIMONIO ARTISTICO Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Discipline della Valorizzazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN PROGETTAZIONE E TECNOLOGIA DELLO SPAZIO MULTIMEDIALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN PROGETTAZIONE E TECNOLOGIA DELLO SPAZIO MULTIMEDIALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN PROGETTAZIONE E TECNOLOGIA DELLO SPAZIO MULTIMEDIALE Art. 1 - Denominazione del Corso di studio È istituito presso la Rome University

Dettagli

Art. 5 - Prospettive occupazionali Art. 6 - Criteri di ammissione Art. 7 - Articolazione dei curricula

Art. 5 - Prospettive occupazionali Art. 6 - Criteri di ammissione Art. 7 - Articolazione dei curricula REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN INDICE Art. 1 - Denominazione del Corso di studio... 1 Art. 2 - Scuola di appartenenza... 1 Art. 3 - Dipartimento afferente...

Dettagli

DISCIPLINE GRAFICHE e LABORATORIO DI GRAFICA

DISCIPLINE GRAFICHE e LABORATORIO DI GRAFICA Anno Scolastico 2014/2015 LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: GRAFICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA A DISCIPLINE GRAFICHE e LABORATORIO DI GRAFICA SECONDO BIENNIO/QUINTO ANNO OBIETTIVI GENERALI/ FINALITÀ Conoscere

Dettagli

ACCADEMIA DELLA PUBBLICITÀ

ACCADEMIA DELLA PUBBLICITÀ ACCADEMIA DELLA PUBBLICITÀ Se fosse solo una scuola, non ci sarebbe niente di nuovo! ART DIRECTOR - GRAPHIC DESIGNER - VIDEOMAKER FOTOGRAFO - COPYWRITER - WEB DESIGNER FOTORITOCCATORE - DESIGNER CHI E

Dettagli

ASSE: PROFESSIONALIZZANTE a.s. 2014-2015

ASSE: PROFESSIONALIZZANTE a.s. 2014-2015 ASSE: PROFESSIONALIZZANTE a.s. 2014-2015 DISCIPLINE: Dipartimento Espressione della realtà professionale : Elementi di Storia dell arte ed espressioni grafiche, Tecnologia e tecniche di rappresentazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN SCENOGRAFIA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN SCENOGRAFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN SCENOGRAFIA INDICE Art. 1 - Denominazione del Corso di studio... 1 Art. 2 - Scuola di appartenenza... 1 Art. 3 - Dipartimento afferente...

Dettagli

OBIETTIVI. SETTORE DI RIFERIMENTO: caratteristiche, esigenze formative, margini di sviluppo

OBIETTIVI. SETTORE DI RIFERIMENTO: caratteristiche, esigenze formative, margini di sviluppo Sede del master: Milano Data del master: Dal 10 al 22 giugno 2013 Durata: 100 ore in full immersion 2 settimane di stage in tutta Italia presso uffici stile, laboratori di moda, atelier e show room Numero

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA TRIENNALE DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN DELLA MODA

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA TRIENNALE DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN DELLA MODA REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA TRIENNALE DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN DELLA MODA ACCADEMIA DELLA MODA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA TRIENNALE DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN DELLA MODA INDICE

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PITTURA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PITTURA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PITTURA INDICE Art. 1 - Denominazione del Corso di studio... 1 Art. 2 - Scuola di appartenenza... 1 Art. 3 - Dipartimento afferente...

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN VISUAL AND INNOVATION DESIGN

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN VISUAL AND INNOVATION DESIGN REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN VISUAL AND INNOVATION DESIGN Art. 1 - Denominazione del Corso di studio È istituito presso la Rome University of Fine Arts -

Dettagli

&FASHION GLOBAL DESIGN GIOIELLO

&FASHION GLOBAL DESIGN GIOIELLO 1 GLOBAL DESIGN GIOIELLO www.harim.it Il corso Biennale di Fashion Marketing Digital Communication è un altro fiore all occhiello all interno della proposta formativa dell Accademia Euromediterranea. Il

Dettagli

Presentazione del Piano degli Studi del corso di diploma di primo e secondo livello in FASHION DESIGN nuovi ordinamenti

Presentazione del Piano degli Studi del corso di diploma di primo e secondo livello in FASHION DESIGN nuovi ordinamenti Presentazione del Piano degli Studi del corso di diploma di primo e secondo livello in FASHION DESIGN Accademia di Belle Arti di Frosinone a denominazione del Corso di studi Corso di diploma di primo e

Dettagli

INDIRIZZO ARTI FIGURATIVE

INDIRIZZO ARTI FIGURATIVE INDIRIZZO ARTI FIGURATIVE Grafica digitale (Graphic Design) PROGETTO DIDATTICO Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, dovranno: - aver approfondito la conoscenza degli elementi costitutivi

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ARTE «M. Fabiani»

ISTITUTO STATALE D ARTE «M. Fabiani» ISTITUTO STATALE D ARTE «M. Fabiani» 1 ISCRIVERSI Chi può iscriversi agli indirizzi del Max Fabiani All Istituto Statale d Arte Max Fabiani possono iscriversi alunni maschi e femmine in possesso della

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 T. ALBINONI VIA GENOVA 4 35030 SELVAZZANO DENTRO (PD) ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 T. ALBINONI VIA GENOVA 4 35030 SELVAZZANO DENTRO (PD) ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 T. ALBINONI VIA GENOVA 4 35030 SELVAZZANO DENTRO (PD) PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE - SCUOLA PRIMARIA ARTE E IMMAGINE Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della

Dettagli

MASTER FASHION DESIGN

MASTER FASHION DESIGN MASTER FASHION DESIGN L.UN.A., Libera Università delle Arti, Piazza San Martino 4F Bologna Italy +39 051 0393690 +39 051 0393691 info@uniluna.com wwwuniluna.com La Libera Università delle Arti che propone

Dettagli

ACCADEMIA DELLA PUBBLICITÀ

ACCADEMIA DELLA PUBBLICITÀ ACCADEMIA DELLA PUBBLICITÀ Se fosse solo una scuola, non ci sarebbe niente di nuovo! ART DIRECTOR - GRAPHIC DESIGNER - VIDEOMAKER FOTOGRAFO - COPYWRITER - WEB DESIGNER FOTORITOCCATORE - DESIGNER CHI E

Dettagli

OGGETTO. Corso biennale di specializzazione in Cinema e Audiovisivo

OGGETTO. Corso biennale di specializzazione in Cinema e Audiovisivo OGGETTO Corso biennale di specializzazione in Cinema e Audiovisivo Il biennio in oggetto ha la finalità di esplorare gli ambiti di interesse che vengono coinvolti nella produzione di un audiovisivo con

Dettagli

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD )

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: ARCHITETTURA E AMBIENTE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA A: DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) SECONDO BIENNIO CLASSI : TERZE

Dettagli

LICEO ARTISTICO O. Metelli Terni

LICEO ARTISTICO O. Metelli Terni Laboratori aperti 2011-2012 Architettura e ambiente L indirizzo è finalizzato al conseguimento di una formazione di carattere teorico-pratico nel settore dell Architettura in rapporto alla specificità

Dettagli

Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4

Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4 Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4 Presidente: Prof. arch. FILIPPO ALISON Obiettivi formativi

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE

SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza IMMAGINI,SUONI E COLORI. Disciplina: ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI ABILITA COMPETENZE FINE SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI CONOSCENZE NUCLEO: ESPRIMERE E COMUNICARE

Dettagli

COMPETENZE (eventualmente associare le capacità ed abilità richieste) CONOSCENZE (moduli o unità didattiche o contenuti) NOTE OBIETTIVI MINIMI

COMPETENZE (eventualmente associare le capacità ed abilità richieste) CONOSCENZE (moduli o unità didattiche o contenuti) NOTE OBIETTIVI MINIMI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: Laboratorio grafico Prof. Milena Manigrasso Prof. Cristina Cingi A. Modigliani Giussano Mod.: dir.14 Rev.: 2,0 Data 01/10/2014

Dettagli

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Comunicazione visiva

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Comunicazione visiva Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design Corso di laurea in Comunicazione visiva Dipartimento ambiente costruzioni e design Il Dipartimento

Dettagli

EDUCAZIONE ARTISTICA E STORIA DELL'ARTE Gruppo 1 CLASSI A025 -A028 settore classe CORSI E-LEARNING cf ore

EDUCAZIONE ARTISTICA E STORIA DELL'ARTE Gruppo 1 CLASSI A025 -A028 settore classe CORSI E-LEARNING cf ore ORARIO DI LEZIONE PERCORSI ABILITANTI SPECIALI I CORSI AVRANNO INIZIO DA MERCOLEDÌ 5 marzo 04 EDUCAZIONE ARTISTICA E STORIA DELL'ARTE Gruppo CLASSI A05 -A08 M-PED/0 Didattica generale 4 4 M-PED/0 Didattica

Dettagli

LABORATORIO GRAFICA. U.D.A. n.1 Regole compositive con software digitali per la grafica

LABORATORIO GRAFICA. U.D.A. n.1 Regole compositive con software digitali per la grafica Secondo biennio LABORATORIO GRAFICA U.D.A. n.1 Regole compositive con software digitali per la grafica PECUP Conoscere e saper applicare i principi della percezione visiva e della composizione della forma

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana

Dettagli

TvvtwxÅ t w UxÄÄx TÜà ^tçw Çá~ } gütñtç Certificata Uni En Iso 9001: 2008

TvvtwxÅ t w UxÄÄx TÜà ^tçw Çá~ } gütñtç Certificata Uni En Iso 9001: 2008 Chi lavora con le sue mani è un lavoratore. Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano. Chi lavora con le sue mani e la sua testa ed il suo cuore è un artista San Francesco d Assisi DIPARTIMENTO

Dettagli

Anno Scolastico Classe Tutor scolastico. 2009/2010 IV A T.A.M. prof.ssa Anna Robino 2010/2011 V A T.A.M.

Anno Scolastico Classe Tutor scolastico. 2009/2010 IV A T.A.M. prof.ssa Anna Robino 2010/2011 V A T.A.M. PROGETTTTO FFORMATTI IVO DII QUALLI IFFI ICAZZI IONE PROFFESSI IONALLE DII SECONDO LLI IVELLLLO TECNICO ESPERTO IN I FASHION DESIGN E NELLE ARTII DECORATIVE MEDITERRANEE Anno Scolastico Classe Tutor scolastico

Dettagli

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR

CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR CRITICA TEATRALE IN RETE - WEB WRITER E WEB EDITOR MASTER 2013 Tecnologie digitali e metodologie sullo spettacolo direttore scientifico da Antonella Ottai Il Centro Teatro Ateneo, insieme con il Dipartimento

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2014/2015 MATERIE GRAFICHE TECNICO indirizzo: Grafica e comunicazione TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA - CLASSI

Dettagli

GRAPHICDESIGN. www.harim.it

GRAPHICDESIGN. www.harim.it WEB GRAPHICDESIGN WEB GRAPHIC FASHION GLOBAL DESIGN DESIGN GIOIELLO www.harim.it Il corso si propone di formare esperti web & graphic designer, abili conoscitori del mondo della grafica, del web e della

Dettagli

1 Anno. 3 Anno. QUASAR DESIGN UNIVERSITY WEB AND INTERACTION - W&I - CORSO TRIENNALE COORDINATORE DIDATTICO: Emanuele Tarducci a.a.

1 Anno. 3 Anno. QUASAR DESIGN UNIVERSITY WEB AND INTERACTION - W&I - CORSO TRIENNALE COORDINATORE DIDATTICO: Emanuele Tarducci a.a. QUASAR DESIGN UNIVERSITY WEB AND INTERACTION - W&I - CORSO TRIENNALE COORDINATORE DIDATTICO: Emanuele Tarducci a.a. 2014-2015 TABELLA CAMPI DISCIPLINARI (INSEGNAMENTI) 1 Anno Campi disciplinari (insegnamenti)

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN E ARCHITETTURA DEGLI INTERNI

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN E ARCHITETTURA DEGLI INTERNI REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN E ARCHITETTURA DEGLI INTERNI ACCADEMIA DELLA MODA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN

Dettagli

Scuola in Conservazione e Produzione dei Beni Culturali Anno accademico 2015/2016

Scuola in Conservazione e Produzione dei Beni Culturali Anno accademico 2015/2016 Scuola in Conservazione e Produzione dei Beni Culturali Anno accademico 2015/2016 Voto minimo richiesto: 95/110 Studente: Diplomato in: Presso L Accademia di Belle Arti di: Voto di laurea: Dichiara di

Dettagli

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

GRAFICA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano GRAFICA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Le principali tecniche tradizionali della grafica d arte, nate al traino delle grandi invenzioni della carta e della stampa, si distinguono per la natura

Dettagli

La Libera Università delle Arti che propone corsi specialistici nei settori moda, design e comunicazione&marketing da oltre 10 anni, è ormai nota per

La Libera Università delle Arti che propone corsi specialistici nei settori moda, design e comunicazione&marketing da oltre 10 anni, è ormai nota per MASTER DESIGN L.UN.A., Libera Università delle Arti, Piazza San Martino 4F Bologna Italy +39 051 0393690 +39 051 0393691 info@uniluna.com wwwuniluna.com La Libera Università delle Arti che propone corsi

Dettagli

Classe delle lauree in disegno industriale

Classe delle lauree in disegno industriale Classe delle lauree in disegno industriale Versione approvata dal CUN OBIETTIVI FORMATIVI QUALIFICANTI La classe ha come obiettivo la formazione di tecnici del progetto in grado di operare con competenza

Dettagli

SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO. Indirizzo: Produzioni industriali e artigianali. Articolazione ARTIGIANATO

SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO. Indirizzo: Produzioni industriali e artigianali. Articolazione ARTIGIANATO SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO Indirizzo: Produzioni industriali e artigianali Articolazione ARTIGIANATO ISTRUZIONE PROFESSIONALE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO Indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali

Dettagli

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G)

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G) GLI INDIRIZZI DI STUDIO E I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto, sempre attento alle esigenze formative del territorio nel quale opera, ha diversificato, nel corrente anno scolastico, la propria offerta formativa

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI LINEE GUIDA PER IL PASSAGGIO AL NUOVO ORDINAMENTO OPZIONI Schede disciplinari Secondo biennio e quinto anno (Art. 8, comma 4, lettera c) d.p.r. n. 87 del 15 marzo 2010) ISTITUTI

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA PROFESSIONALE. Curriculum Vitae

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA PROFESSIONALE. Curriculum Vitae Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome / Cognome Elia Campagnari Indirizzo via Carebe, 39-25080 Calvagese della Riviera (Brescia - Italia) Telefono +39 392 2438260 E-mail elia.campagnari@me.com Cittadinanza

Dettagli

Inaugurazione pubblica dell esperienza finale, alla quale parteciperanno anche personalità

Inaugurazione pubblica dell esperienza finale, alla quale parteciperanno anche personalità Progetto Titolo Mut(u)azioni tra arte e scienza: I Licei Artistici dell Umbria, i Musei scientifici dell Ateneo e l Accademia di Belle Arti di Perugia esplorano e sperimentano le interazioni possibili

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 Asse 1: Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e P.M.I.

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 Asse 1: Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e P.M.I. PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 Asse 1: Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e P.M.I. ALLEGATO 2 al Bando Progetti innovativi di Creatività Digitale ideati

Dettagli

INGEGNERIA DEL CINEMA E DEI MEZZI DI COMUNICAZIONE

INGEGNERIA DEL CINEMA E DEI MEZZI DI COMUNICAZIONE La laurea magistrale crea figure professionali capaci di proporre innovazione nel settore della comunicazione e delle ICT: espertiingradodiintegrarelecompetenzetecnologicheconla capacità di rielaborare

Dettagli

La Laurea triennale prepara figure di Tecnico del progetto ovvero laureati in grado di svolgere la funzione di supporto a tutte le attività tecniche

La Laurea triennale prepara figure di Tecnico del progetto ovvero laureati in grado di svolgere la funzione di supporto a tutte le attività tecniche La Laurea triennale prepara figure di Tecnico del progetto ovvero laureati in grado di svolgere la funzione di supporto a tutte le attività tecniche e progettuali che, dalla fase di ideazione, conducono

Dettagli

Regolamento didattico della Scuola di: GRAFICA e Corso di Studi in: GRAFICA D ARTE E PROGETTAZIONE

Regolamento didattico della Scuola di: GRAFICA e Corso di Studi in: GRAFICA D ARTE E PROGETTAZIONE Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica Accademia di Belle Arti Mario Sironi Sassari Regolamento didattico della Scuola di: GRAFICA e

Dettagli

E FOTOGR AFIA. Progettazione. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Materie di Settore

E FOTOGR AFIA. Progettazione. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Materie di Settore Progettazione Corso Post-Diploma PAAF Perfezionamento d'arte Applicata Firenze Conoscenze: fornire le conoscenze di base e successivamente avanzate nel settore grafico pubblicitario. Capacità: favorire

Dettagli

CORSO TRIENNALE TRANSPORTATION DESIGN

CORSO TRIENNALE TRANSPORTATION DESIGN Project by: A. Berardi, M. Sarti, S. Gulino, M. Basilio - MINI WORLD CORSO TRIENNALE TRANSPORTATION DESIGN TRIENNALE IED Torino Diploma Accademico di I Livello Italiano IED TORINO Diploma Accademico di

Dettagli

NUOVE TECNOLOGIE DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

NUOVE TECNOLOGIE DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano NUOVE TECNOLOGIE DELL ARTE Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Silvia Testa - Gabriele Perraro, Videodissey, installazione interattiva, 2013 La Scuola di Nuove Tecnologie dell Arte (corrispondente

Dettagli

LA SCuOLA. Ferrari Fashion School propone una formazione ad indirizzo professionale nel settore moda, garantendo serietà e professionalità.

LA SCuOLA. Ferrari Fashion School propone una formazione ad indirizzo professionale nel settore moda, garantendo serietà e professionalità. La Moda Italiana è famosa in tutto il mondo. Noi esportiamo stile, creatività, abilità e qualità. Questo patrimonio, che tutto il mondo ci invidia e riconosce, deve essere trasmesso alle nuove generazioni

Dettagli

UNITÁ FORMATIVA n. 1 - Area professionale DATI GENERALI. DATI DI ESITO Riferimento: standard formativi minimi regionali DDG N. 1544/10 allegato B

UNITÁ FORMATIVA n. 1 - Area professionale DATI GENERALI. DATI DI ESITO Riferimento: standard formativi minimi regionali DDG N. 1544/10 allegato B Modulo di lavoro Pagina 1 di 12 + UNITA FORMATIVA OPERATORE GRAFICO indirizzo MULTIMEDIA Denominazione figura professionale Indirizzo della figura Processo di lavoro caratterizzante la figura Descrizione

Dettagli

ISTITUTO DI CULTURA PANTHEON srl VIA DI RIPETTA, 226 00186 ROMA Accreditato Regione Lazio

ISTITUTO DI CULTURA PANTHEON srl VIA DI RIPETTA, 226 00186 ROMA Accreditato Regione Lazio PANTHEON ACCADEMIA di BELLE ARTI ALL. B) DIPARTIMENTO DI PROGETTAZIONE E ARTI APPLICATE SCUOLA DI PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA CORSO DI DESIGN DAPL06 - DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO REGOLAMENTO

Dettagli

fotografia biennale diurno biennale (mattino) 1800 ore Lombardia Eccellente

fotografia biennale diurno biennale (mattino) 1800 ore Lombardia Eccellente fotografia fotografia biennale diurno biennale (mattino) 1800 ore Lombardia Eccellente Il corso, di durata biennale e rivolto a diplomati o laureati, prevede un primo anno di attività didattica presso

Dettagli

Presentazione del corso. Valentini Roma, 1 e 8 marzo 2013 Roma, 1 marzo 2009

Presentazione del corso. Valentini Roma, 1 e 8 marzo 2013 Roma, 1 marzo 2009 Presentazione del corso Atelier Atelier di Web di Multimedia e Interface design design Proff. Federica Proff. Claudio Dal Falco, Pascoli Marco e Elena Quintavalle, Valentini Elena Valentini Roma, 1 e 8

Dettagli

SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO. Indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali

SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO. Indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO Indirizzo Produzioni Industriali e Artigianali L indirizzo Produzioni industriali e artigianali, nel secondo biennio e nell ultimo anno, attraverso un insieme omogeneo e

Dettagli

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD )

DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO INDIRIZZO: DESIGN ARREDAMENTO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA A: DISCIPLINE PROGETTUALI E LABORATORIO ( MODELLISTICA E CAD ) SECONDO BIENNIO CLASSI : TERZE E QUARTE

Dettagli

ALLEGATO A T A B E L L A A

ALLEGATO A T A B E L L A A T A B E L L A A ALLEGATO A A - 01 Arte e immagine nella scuola secondaria di I grado 28/A Educazione artistica SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO - Arte e immagine E titolo abilitante per l insegnamento della

Dettagli

Liceo Artistico indirizzo Grafico 'G. Pascoli' Bolzano, a.s. 2015-16

Liceo Artistico indirizzo Grafico 'G. Pascoli' Bolzano, a.s. 2015-16 Liceo Artistico indirizzo Grafico 'G. Pascoli' Bolzano, a.s. 2015-16 PROGRAMMI PREVENTIVI classi 3E 4E 5E Classe 3E Prof. Paolo Quartana Materia: Discipline Grafiche - Ore settimanali: 6 (totale annuali

Dettagli

CORSI LIBERI a.a. 2009-2010

CORSI LIBERI a.a. 2009-2010 E possibile frequentare alla Libera Accademia di Belle Arti LABA corsi liberi sia pratici che teorici. La LABA organizza corsi di durata semestrale (ottobre-dicembre / gennaio-giugno); i corsi si sviluppano

Dettagli

UNITA FORMATIVA TECNICO GRAFICO Denominazione figura professionale Indirizzo della figura Processo di lavoro caratterizzante la figura

UNITA FORMATIVA TECNICO GRAFICO Denominazione figura professionale Indirizzo della figura Processo di lavoro caratterizzante la figura Modulo di lavoro Pagina 1 di 10 UNITA FORMATIVA TECNICO GRAFICO Denominazione figura professionale Indirizzo della figura Processo di lavoro caratterizzante la figura REALIZZAZIONI DI PRODOTTI GRAFICI

Dettagli