n 2 masnàda Lazaro! Seconda Edizione Gennaio 2011 SEGUNDA Edicion Enero 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "n 2 masnàda Lazaro! Seconda Edizione Gennaio 2011 SEGUNDA Edicion Enero 2011"

Transcript

1 m a s n à d a masnàda SEGUNDA Edicion Enero 2011 Lazaro! Seconda Edizione Gennaio 2011 n 2

2 LAZARO! 2011 Ringraziamenti Sara Rossi, Manuel Beyeler, Marcello Cartolano, Allessandra Giussani, Michele Mauri, Guido De Sigis, Barbara Salerno, Luisa Pedrazzini, Teatro il Foce. Teresa Costantini, Fundación Arte Vivo, Daniel Macke, Agustina Maruca, Germán Britos, Ricardo Mackintosh, Isabelle Petersen, Cintia Sola, Corinna Steinmann Camenish, Eros Robbiani, Hans Ruedi Bortis, Edgardo Avila, Graciela Antognazza, Ines Durañona, Patricia del Mar, Diego Vigano, Diego de Elizalde, Nicolás Kohen, Pablo Lopez, Natali Gaskins, Cabuia Teatro, Gustavo Zidan, Emilio Gutierrez, Daniel Genoud, German Amato, Diego Fabrizio, Ana Inés Quadros, Lucas Ciarg, Camarín de las Musas, Teatro el Galpón. Mauricio Toro, Nicky Dice, Simone Spring, Astrid Juliana, Paolo Vignolo, Didier Pfifter, Malicanti, Consuelo García Frugoni, Henry Reyes, Andrea Ramirez, Manuel Sanchez, Elfos de San Gil, Unisangil, Carlos Zatizabal, Patricia Ariza, Sala Seki Sano, Corporación de Teatro Colombiano, Casa del Teatro Nacional, Teatro Varasanta, Mapa Teatro. Emanuele Santoro, Enrique Sanz, Mercedes Quadros, Gianni Macconi, Celestino Macconi, Catherine Maridor, Sambo Gansser, Romina Kalsi, Serena Wiederkehr, Mila Macconi, Rocco Macconi, Boris Tarpini, Mia Wojcik, Benicio Britos, Mara Bertelli, Vania Lurasky, Alfonso Zirpoli, Teatro Il Cortile, La Cambusa. Luis Molina, Elena Schaposnik, Centro Latinoamericano de Creación e Investigación Teatral, Luis Masci, Emily Lewis, Baraka Theatre Company. Piers Nimmo, Cosmo Cardoso, Polly Huggett, Instituto Cervantes Londres, Olvido Salazar Alonso, Siobhan Songour, Miguel Oyarzun, Heriberto Montalván, Robert Archer, John Weston, Hugo Maciel, Francisca Bancalari. Interpreti Felix Augusto Quadros, Mathias Britos Musiche Originali Mathias Britos, Marco Fagotti Drammaturgia e Regia Felix Augusto Quadros Regia di Movimento Luca Zanetti, Salvatore Motta Produzione Colombia Salvatore Motta, Colectivo Errante Produzione Argentina Daniel Macke Scenografia Marco Bertozzi, Felix Augusto Quadros Musicista in scena Svizzera Ricardo Torres, Robinson Chaparro Musicista in scena Colombia Efren Ramirez Bello, Edgar Villamizar Musicista in scena Montevideo Jorge Platero Musicista in scena Buenos Aires Jorge Platero Musicista in scena Svizzera Stephan Selhorst Arte Jacob Logos Street Art Jaz (Franco Fasoli) Concetto Grafica Masumi Briozzo Fotografía Jan Eckert Props Sambo Gansser Riprese filmiche Lazaro! Ticino David Induni, Ricardo Torres, Fabio Salmina LAZARO! Seconda Edición Redazione Generale Felix Augusto Quadros Traduzione al italiano Mathias Britos Grafica Yaku Sto Collaborazioni Scritte Paolo Vignolo Simone Spring Mauricio Toro Jacob Logos Mathias Britos Felix Augusto Quadros Fotografia Jan Eckert MASNÀDA Suiza: Londres: Argentina: Teaser e Supporto Audiovisivo Nicolas Bachmann

3 Lazaro! Erranti nel deserto, lo Scudiere e il Bardo cercano le tracce di Lazaro ; ogni volta, sembra, arrivano tardi, sempre un po tardi Minacciati dalla morte e oppressi dalla fame, grazie ai segni lasciati dal profugo, riescono a raccontare la sua storia, ritrovando il vigore della creatività per alzarsi e continuare la loro impresa. editoriale 7 carattere pubblico 13 nell incontro di Felix Augusto Quadros 15 toro di Mauricio Toro 18 tessendo reti 20 spring di Simone Spring 22 fasoli di Felix Augusto Quadros 25 logos di Jacob Logos 29 suoni, colpi, capriole di Mathias Britos 30 vignolo di Paolo Vignolos 33 Rock and roll di Felix Augusto Quadros 37

4 editoriale Un anno é una vita. Nel caso di questo 2010 con Lazaro! sono state svariate vite. La catabasis, la via delle ceneri, il lungo rituale iniziatico di sacrificio é tormentoso come la creazione stessa. Sfidarla ci pone intimamente dinanzi alla realtà di dovere accettare che la propria creazione si è impadronita dei suoi autori. Quante volte ci siamo chiesti, con gli occhi brillanti dall emozione, prima d entrare in scena, che cosa ci teneva li, con il volto bianco e il corpo avvolto negli stracci dei due segugi, per poi abbandonarci incoscienti un altra volta al palcoscenico. Quarta di copertina della rivista «La Calle» di Bogotà. Ritrae un immagine che potrebbe riprodurre molto bene una scena dell operetta nello Spettacolo Lazaro!. Durante il percorso, nei momenti più duri, abbiamo sempre trovato il sostegno di amici, famigliari, fratelli e compagni che col beneficio del dubbio e il loro sforzo ci hanno sostenuto. Abbiamo dialogato a lungo sull esclusività del teatro; abbiamo trasformato l arte in un prodotto per poi ricercare l arte. Ci siamo legati a circostanze impossibili per imparare nuovamente il passo e il ritmo di ciò che è nostro, di ciò che è piccolo. Ci siamo abituati ai preparativi dello spettacolo e a contemplare, con puntualità e con occhi aperti, l orizzonte che ci eravamo proposti. Così, dopo più di un anno di viaggi, fatiche, a volte frustrazioni, dedizione, investimenti, collaborazioni piene di luce e canti, ecco il valore presente che ci accompagnerà per tutta la vita: esserci regalati il lusso di aver dedicato tanto tempo a questo spettacolo e di averlo portato in tanti luoghi del mondo a noi cari. Questa seconda edizione della rivista mostra come lo spirito lazzaresco si sia concretizzato attraverso gli incontri e il dibattito artistico aperto dalle varie discipline. Siamo tornati a Lugano per chiudere un ciclo. Siamo tornati indubbiamente cambiati, forti di un ardore incosciente, frutto del rivivere ogni notte l emozione del palcoscenico e sentire in noi stessi il fuoco di una trasformazione. Lazaro! è capriccioso o meglio geloso, come la vita stessa ha sempre preteso la nostra assoluta attenzione. Ora è giunto il momento di mostrarlo in tutta la sua ricchezza acquisita col sostegno di tutti coloro che ne hanno fatto parte. Primera Edicion Editoriale 7 5

5

6 Primera Seconda EdicionEdizione 119

7 La Regione Ticino 14 gennaio 2011 Alla ricerda di Lazaro Mathias Britos e Felix Augusto Quadros al Foce a Lugano prensa carattere publico Aperto... ciò che si vede di questa crisi è il desiderio di viviere e sopassarla, attraverso anche la disperazione: l imagine è quella di un animale che, mentre annega, manifesta un desiderio di vivere grandioso. Masnàda nasce come formalizzazione di un processo di anni, fatto di viaggi e volontà di comprendere la realtà in cui viviamo, di una parola che si traducesse in azione, spiega Mathias Britos. Dopo un anno e mezzo, e una tournée in Sud Ameica, Lazaro torna a Lugano, questa sera e domani alle al Teatro Foce, dove nel 2008 Britos e Felix Augusto Quadros hanno ideato il progetto Masnàda. Un anima teatrale, quella di Masnàda, fra Svizzera e Uruguay, che secondo Quadros sta nella volontà di manifestare un movimento attraverso la collaborazione, con una spinta artistica che non si limita solo al teatro. Una ricerca formale che incontra altri linguaggi, dal disegno alla musica, e in cui, aggiunge, l idea di clown drammatico spiega l universo che cerchiamo, un espressione teatrale esposta, aperta, generosa: una complicità con il pubblico per condividere un percorso in scena. Un idea di teatro, continua Quadros, fondata sulla curiosità e sull uso del corpo, un espressione spesso più forte della testa: per questo possiamo presentare uno spettacolo in spagnolo a Lugano. Lázaro, ispirato al Lazarillo de Tormes (di autore anonimo), a Jacques il Fatalista di Diderot e a L asino d oro di Apuleio (del secondo secolo), vede i due autori (Quadros del testo e della regio, Britos delle musiche con Marco Fagotti) nei panni di un Bardo e di uno Scudiere. Lazaro spiega Quadros-, ha avuto una trasformazione: all inizio la sua ricerca era basata sul Lazarillo e su L asino d oro, due personaggi invisibili per la società. Il lavoro in scena, poi, anche con l artista Jacob Logos, ha portato un immagine di Lazro molto forte, irriverente, quasi una sorta di supereroe, pi u grande di tutto e di se stesso: che sa come tornare della morte. Un Lazaro di cui i due protagonisti vanno incessantemente alla ricerca, aggiunge il regista: È un personaggio che non troviamo mai, epure lo troviamo sempre: perché esiste i ognuno di noi. Lo spettacolo vuole portar in scena anche una crisi contemporanea, non solo economica. Come evitare di appiattirsi sulla cronaca, mirando all universale? Proponiamo una ricerca sul simbolico, i ritmi e il frenetico del mondo che abitiamo, sulla sua crisi e trasformazione constante. L immagine, la parte simbolica della parola, ha molta forza. E, prosegue Britos, ciò che si vede di questa crisi è il desiderio di vivere e sorpassarla, attraverso anche la disperazione: l immagine è quella di un animale che, mentre annega, manifesta un desiderio di vivere grandioso. Claudio Lo Ruso LINKS: MASNADA TV Dall alto a sinistra: Cartelloni di Lazaro! nelle strade di Bogotà. Luca Zanetti, regista del movimento, intervistato dalla RSI 1 al Teatro Il Foce, Lugano, gennaio La Regione Ticino, 14 de Enero, Sopra, poster di Trasguardi, con il Canto di Lazaro come evento principale. Caracter Publico 13 Caracter Público 11

8 COLOMBIA NEll incontro Sotto gli effetti della magia e del candore Qui nelle trippe. Siamo arrivati fino a qui, abbiamo eluso la morte, duelatto contro il diavolo vestiti in sottana, abbiamo dialogato con i nostri avi nelle fantasie più ludiche senza arrivare mai ad un accordo e ancora è come se non ci fosse niente qui dentro. (Scudiere, LAZARO!). di felix augusto quadros Sopra, vista del Giardino del Colibrì, Guasca, Colombia. Pag a lato: Laz kick di Jacob Logos per Lázaro! Ci sentiamo un po come i narrastorie di un tempo, che cercano il continente perduto e trovano esseri mitologici. Il paradiso non vive più del tutto in questo mondo immaginario, e i regni leggendari ci vivono oggi in modo più grottesco e quotidiano. Gog e Mogog fanno ormai parte di ogni grande capitale. Il ciclope guarda l alba sdraiato sul marciapiedi senza riposo. Un frate che cerca la risposta di tutte le risposte può guardarti con la coda dell occhio e chiederti una moneta per un pezzo di pane. E ognuno si crede un po più illuso, nell illusorio incontro della vita che ci ha riuniti tutti a Bogotà e poi in giro per la Colombia, durante due intensi mesi di lavoro. Nel quartiere della Candelaria, la vita e la strada sembrano cercarsi in un abbraccio vuoto e senza cuore. La devozione è impregnata nello sguardo vorace della gente, un saluto qua, uno là, una monetina amico. Il venditore di minuti di cellulare assiste i passanti nella loro quotidianità che per coloro che non sono abituati passa come l aria tra le dita. Vivere la vita, per molti, è appropriarsi insistentemente del fabbisogno giornaliero, dimenticando cosa significa essere vivi. Qualcosa è accaduto nella Candelaria, il nostro incontro e le nostre circostanze ci hanno messo di fronte nuovamente alla cruda realtà latinoamericana. LAZARO! lo spettacolo teatrale, di conseguenza cambiava umore, cambiava pelle: la dinamicità tremava da dentro, ciò che prima divertiva ora si colmava d angoscia, stavamo vivendo la desolazione che ci entrava quotidianamente dagli occhi e che vive nella solitudine più totale: condividere quello che non c é. Il testo e la drammaturgia si riempivano di domande. Un altra volta, ancora? Il pubblico di quelle Sotto: Calle del Volcán, La Candelaria, Bogotà. Un Mundo Generoso Nell Incontro 1513

9 In casa degli eredi dei Los Gaiteros de San Jacinto, che ci hanno regalato più di un ora di fantastica musica. Stampa dell artista Jacob Logos per Lazaro! Forse la vita stessa è cosi, bisogna lasciare un pezzo di se stessi per afferrarne un altro. prime settimane nel Teatro Seki Sano, sembrava sperimentare il lavro scenico sempre più come una trasformazione, un animale che cambiava pelle, un po sofferente ma senza mai perdere il vigore necessario per trasformarsi e restituirci alla fine cambiati. La Colombia è anche questo. Un paese di mille colori, ricco e generoso. Un luogo della terra dove niente sembra cambiare nel bellicoso stato delle cose, ma dove tutto è possibile con la magia. Dove niente ha una fine esatta e tutto può iniziare da un momento all altro. Specchio fedele di questa realtà è la musica e l amore che da essa scaturisce. La letteratura e i labirinti della solitudine che si sono fatti uno spazio nei nostri cuori. Si vive con l intensità di un bambino che ha perduto l ingenuità ma che non è disposto a perdere quell aroma fresco, il sapore, il ballo e lo sguardo fantastico e desideroso di vita. Estraniati dall anello di ciò che lasciavamo dietro di noi, di ciò che era lontano, nelle nostre terre, a casa, ci lanciavamo sul palcoscenico, sera dopo sera, cercando di saziare il ventre e uscirne più sereni. Con più risposte e meno domande ci impegnavamo a comprendere che quello che succedeva sul palcoscenico non poteva mischiarsi tanto con la realtà e che la realtà non poteva intrufolarsi troppo in scena. Io volevo gridare Lázaro! durante la messa ci confessò un bambino dopo aver visto lo spettacolo, come se il nostro ascendente sul pubblico e l ascendente del pubblico su di noi fossero alla pari. Un attore di teatro colombiano si sentiva trasportato dalla zarzuela spagnola, all espressione spigolosa del Chisciotte nella mandibola dell asino. Alla follia di Beckett e all assurdo di un attesa portata qui!, nell angoscia di questo qui! e tutto per un pezzo di pane. Un drammaturgo cileno sentiva che la drammaturgia era piuttosto un immagine che si faceva spazio nel subconscio. Dove sono questi attori indemoniati? domandava una matura attrice cubana. Forse lo eravamo davvero stati, indemoniati. C era gente che si sentiva invadere da un esplosione d energia. Altri si facevano trasportare dalla fisicità in un mondo più poetico, astratto. Una sorta di fumetto dalle tinte cinematografiche, per alcuni l oscurità di Tim Burton, per altri il sapore della strada, l aroma che impregna tutto nel caos latinoamericano, un operetta che ha l odore di un morto che torna in vita. L assurdo non del tutto assurdo, maschere senza velo, il genere grottesco che non arriva mai a ridere a crepapelle di se stesso. Ci siamo trovati con gli scarti di quello che volevamo dire, grondanti di sudore, ogni sera; a San Gil con la sua abbondanza e generosità, al teatro Varasanta con le sue sale silenziose, fino all ultima settimana al Mapa Teatro con le sue pareti modellate dalle infinite imprese teatrali. Ogni passo che facciamo nel cammino della creatività sembra chiedere un dazio. Forse la vita stessa è così, bisogna lasciare un pezzo di se stessi per afferrarne un altro. In Colombia abbiamo scavato nel nostro subconscio, divorati dall angoscia, tutte le notti alla ricerca di ricchezza. La Colombia regala riconoscimento, un pubblico intelligente e preparato per condividere emozioni, un mondo d incontri che rendono grandi i momenti vissuti. Abbiamo compreso che da una storia nasce un incontro e un prodotto. Che ogni incontro possiede qualcosa di magico. Ogni situazione un pò più di vigore. Ogni momento condiviso un opportunità per condividere di più. E in qualche modo ogni persona tesse con i propri nodi la possibilità che gli incontri non cessino mai. In Colombia si manifestava costantemente e insistentemente l evidenza che ciò che ci arricchisce è la collaborazione e che ciò che é nostro è vostro. MASNADA TV Vimeo Links: San Gil: Tayrona: Malicanti: Culonas: Pagina a fronte: dall alto a destra, sezione del Murale eseguito dall artista sangileño (Colombia) Rosenkranz, immagini della riserva naturale del Tayrona e Edgar Villamizar preparando i suoi intrugli alchemici per la scena. Un Mundo Generoso Nell Incontro 1715

10 articulo toro Il Tessuto della Vita di Mauricio toro Se guardato bene, un tessuto è una successione di punti ordinati, in relazione tra loro, in una sorta di ordine naturale che racchiude l interrelazione di tutta l energia, tempo, movimento, colori, suoni, odori, sensazioni della pura perfezione naturale e creativa dedicatagli. Quest ordine è tanto perfetto quanto fragile e può essere turbato nella sua struttura. L equilibrio di forze e d energie che permettono la vita e la trasmissione d infinito piacere è guastato dal confuso e ostinato agire dell uomo. La specie più intelligente che paradossalmente ha il potere di ristabilire un ordine naturale è anche protagonista del suo deperimento. Che importanza ha tessere? Per i nostri antenati, il valore del tessuto non è solamente un azione fisica che utilizza qualche materiale per costruire un oggetto di uso pratico, è anche la trama tra il pensiero e la parola che rende possibile l azione e dunque l unione come ricchezza principale. Basta osservare come sono in relazione tra loro il tessuto del mondo vegetale e animale con quello della madre terra per renderci conto della sua armonia, saggezza, abbondanza e del magnifico campionario di prodotti dei quali siamo beneficiari. Il Giardino del Colibrì, si trova ai confini di un piccolo villaggio chiamato Guasca, ubicato a un ora da Bogotà a 3000 m. di altezza. Nella fattoria si producono alimenti freschi e biologici che vengono distribuiti ad una rete di consumatori coscienziosi e utilizzati per il fabbisogno della piccola azienda. Inoltre, con l aiuto di volontari e maestri indigeni Muiskas e Wiwas, questi ultimi della Sierra Nevada di Santa Marta, il territorio viene organizzato come un luogo di Educazione e Medicina Propria, attraverso l utilizzo di elementi come: la tessitura di sacche (atto eseguito dalle donne e di grandissimo valore, pratico e spirituale), la produzione di piante medicinali, la lavorazione della ceramica e l ordinamento del territorio affinché sia possibile ripercorrere vie curative in luoghi sacri della regione. Tutto si ordina attraverso il rituale della parola o mambeadero. Questo rituale, antico quanto l uomo andino, rappresenta le fondamenta della comunicazione, degli accordi che vengono presi, della cura del prossimo. È il momento in cui il verbo si consacra predisponendosi alla creazione. Il circolo della parola é realizzato con il sostegno e l alleanza della foglia di coca, il tabacco e il fuoco centrale che simboleggia il sole e il calore del cuore umano. Il mambeadero è quel luogo interno ed esterno dove si stabiliscono gli accordi collettivi per il bene della comunità. Il Giardino del Colibrì è il risultato di un lavoro di tessitura di vita, elaborato dapprima come intenzione di una giovane coppia, poi di una famiglia e infine di una comunità. È l unita del pensiero, della parola e dell azione di una donna anglosassone con un meticcio sudamericano che cercano di stabilire una relazione più profonda con la terra, con i figli e con gli esseri umani. Si tratta di comprendere partendo dalla parola-azione ciò che accomuna la parte spirituale con la materia e la sua relazione con la madre terra. È qui che abbiamo incontrato e ricevuto Masnada con affetto e spirito di condivisione; in questo territorio abbiamo masticato insieme Ayo (foglie di coca), tessuto e raccolto la parola ancestrale di questi luoghi, affinché potessero portarla nel cuore dall altra parte del mondo, dove continueranno il loro mambeadero e la tessitura della sacca pregiata di Masnada. Lo spettacolo di Teatro LAZARO! strabocca di movimento, calore, suoni e sensazioni; un tessuto creativo cha ha il potere di trasportarci in scenari reali e ancestrali. È un prodotto con un valore estetico che comunica le frustrazioni, la solitudine e la speranza della strada randagia e urbana. LAZARO! è l alchimia della differenza, che rende possibile il suo collocamento in qualsiasi scenario, questo desta nello spettatore socialmente sensibile, sensazioni confuse e molte domande. Cosa si nasconde dietro l illusione di Lazaro? Un tessuto relazionale che alimenta l abbondanza? Un pensiero d unione che è in continua elaborazione? Il primo nodo creativo per l elaborazione di una sacca che renda possibile l unione relazionale, che ci unisce con la madre terra, con l abbondanza, con il prossimo? Il mio auspicio è che LAZARO! continui a fare strada e che Masnada continui a tessere la sacca della fratellanza, della vita e del lavoro collettivo ; da parte nostra, continueremo a curare il seme dell abbondanza affinché la sua crescita sia salutare e il suo raccolto generoso. MASNADA TV Vimeo Links: Niño Machetero: In alto: Il Mamo e la sua famiglia nella casa del Giardino del Colibrì. Destra: focolaio della Maloca (capanna sacra) nel giardino del Colibrì, dove viene effettuato il Mambeadero o Rituale della parola. Musica Toro 19 17

11 creacion Tessendo reti la valigia che viaggia Felix e Mathias nel teatro Seki Sano della Candelaria durante il montaggio. Le borse ardenti al teatro Il Foce di Lugano, contrappesi, frutto dell evoluzione in viaggio che possono essere trasportati in una valigia assieme al resto della scenografia. Mathias e Edgar testano lo spazio al Mapa Teatro. La preparazione di Edgar dietro le quinte a San Gil, Santander, Colombia. Pagina a fronte: Felix mette a prova la scenografia. Proiezione del montaggio presso il Mapa Teatro di Bogotà En el Hangar Tessendo Reti 219

12 di simone spring * Simone Spring, responsabile culturale per l ambasciata Svizzera in Colombia, ora nella Sektion Kulturprojekte del Ministero della Cultura a Berna, Svizzera. articulo spring Ascoltare gli occhi Gli elementi delle nostre piú diverse esperienze, delle nostre sensazioni, tutto quello che abbiamo vissuto, toccato, assaporato, rimane irrimediabilmente impreso nella nostra memoria e nel nostro corpo. LeCoq. Quando ho visto il materiale stampato che mi ha presentato Salvatore Motta all ambasciata Svizzera a Bogotà sullo spettacolo Lázaro! sono rimasta sorpresa dalla vitalità dei volti e da un certo stoicismo delle maschere orientali colorate come schermi sui loro volti. Dopo aver visto lo spettacolo per la prima volta, ho dovuto rettificare l impressione di stoicismo asiatico, vedendo come i loro volti dipinti prendevano vita propria. L atto di dipingersi il volto genera una suggestione trasformando l attore gradualmente nel personaggio. In Lázaro! il trucco è per eccellenza una risorsa espressiva molto potente. Kesho, il trucco Kabuki, significa adornarsi per cambiare. Questo processo include la persona originale e il nuovo personaggio che insieme, danno vita ad un nuovo essere. Nel caso di Felix e Mathias sono tanti i personaggi, gli esseri e i volti che mostrano e gli appartengono in modo intrinseco, tanti da farmi sentire come in una stanza circondata da un infinità di specchi che ne ritrae i loro riflessi, sempre diversi. Nonostante ciò esiste un filo conduttore a livello visivo che sono la profondità dei loro occhi e l intensità del loro sguardo. Un antico proverbio dice che gli occhi dicono tanto quanto la bocca. Quindi, dobbiamo ascoltare gli occhi. Attraverso l uso sapiente del trucco facciale essi riescono a creare una base sulla quale la recitazione degli occhi, per dargli un nome, risalta efficacemente mostrando tutta la sua crudezza. Lecoq dice che ogni persona porta in se una dimensione astratta di colori, spazi, luci, materia e suoni. Gli elementi delle nostre più diverse esperienze, delle nostre sensazioni ed emozioni, tutto quello che abbiamo vissuto, toccato, assaporato, rimane irrimediabilmente impresso nella nostra memoria e nel nostro corpo. Da questa base nasce l impulso di creare qualcosa. Questa loro base è di una ricchezza enorme. Grazie a ciò il pubblico si trasforma nella tela sulla quale essi dipingono con i loro occhi, le loro bocche, la loro carne, il loro sangue e in complice di un viaggio attraverso il proprio mondo interiore. Lecoq disse anche che ogni persona, porta in se una maschera. La loro, a volte, si confonde e si fonde con i personaggi, con essi stessi, con i sogni, le paure, i desideri di entrambi, mescolando i confini della realtà astratta, a volte fragile, solitaria, randagia, ma sempre vibrante ed emotiva. Attorno ad uno spettacolo ruotano sempre degli incontri che e volte si estendono oltre il palcoscenico, sono una forma d espressione e relazione che non si può misurare come grande o piccola: ci s incontra oppure ci si sfiora involontariamente. Il contatto con Masnada non è stato uno sfiorarsi, ma un vero incontrarsi! La scrittrice francese Benoite Groult, nel suo libro Les vaisseux du coeur dice qualcosa del tipo ci sono persone che ci toccano la pelle e altre che ci toccano il cuore. Se avete letto Kavafis, la mia parte preferita è questa: Sempre devi avere in mente Itaca - raggiungerla sia il pensiero costante. Soprattutto, non affrettare il viaggio; fa che duri a lungo, per anni, e che da vecchio metta piede sull isola, tu, ricco dei tesori accumulati per strada senza aspettarti ricchezze da Itaca. Itaca ti ha dato il bel viaggio, senza di lei mai ti saresti messo sulla strada: che cos altro ti aspetti? Tutto ciò che non si cura e si apapacha (coccola, come dicono in Messico) prima o poi muore. Ciò che importa è il cammino, lo stiamo percorrendo, non dipende dalla direzioni ma piuttosto dagli incroci. E se non ci sono incontri c è sempre il telefono, internet e molto altro. Camminare per una strada senza esplorare ciò che ci sta intorno non ha molto senso per me, la cosa più importante del cammino sono i punti elevati che ti permettono di vedere, toccare, sentire e assaporare il mondo. Masnada è stato per me un momento chiave, lungo e magico. Questo incontro con Lázaro! è stato anche un incontro con me stessa, che mi ha permesso di ricordare, cambiare il mio orizzonte e recuperare parte della capacità di sognare e lottare su un fondale artistico di ribellione e interrogazione della società, delle sue norme e della sua realtà. È così che è nata, più che una collaborazione, una bella amicizia. Man mano che l essere umano si è evoluto, le diverse manifestazioni artistiche si sono trasformate, diventando spesso un prodotto di consumo. Ciò nonostante, le radici dell arte si trovano ancora nell antica funzione ritualistica e magica. Attraverso Lázaro! questo linguaggio artistico arcaico riesce ad essere trasmesso. Le radici giacciono oltre i luoghi d origine di Felix e Mathias, Svizzera o Sud America, oltre la loro educazione, la loro cultura, le loro conoscenze e capacità. Lázaro! è stato un viaggio verso i paesaggi della memoria e verso la ricerca della chiave perduta per ritrovare l unità tra corpo e parola. Cos è la metafisica sul palcoscenico? È l intento dell attore e della persona di oltrepassare i limiti del proprio corpo ( ). Io lavoro con il corpo non con le idee. Fin dall inizio, distruggo il testo, per poter creare un apice della temperatura, un luogo d estasi. Quando uno esiste solo nella mente e recita solo un testo, rimane nella sua sfera personale, la sfera delle idee. Come Theodoros Terzopoulos, loro rompono col testo, sorpassano i limiti del corpo e lasciano il pubblico senza fiato. Il loro teatro non si limita a uno stile, a un tempo, a un linguaggio, a una regione, è un teatro organico, molto personale e allo stesso tempo di tutti e sicuramente, molto, molto mio. Primera EdicionSpring 23 21

13 Sezioni del Murale dell artista argentino Jaz (Franco Fasoli) Pagina a fronte, sezioni del Murale. Jaz in azione. street art fasoli Il muro non si vende Il muro non si vende, si legge come un manifesto sul quadrato bianco della parete blu che fa da fondo a una silhouette, un volto: Franco Fasoli, muralista conosciuto come Jaz, sta preparando pittura nera e rullo per coprire questa stessa parete e dipingere il murale di Lazaro!. Sembra che ci sia in giro un tizio, conosciuto da tutti, che ruba i murali con fibra di vetro. Con sicure pennellate strappa intatti i disegni dalle pareti e li vende in gallerie internazionali. Questo pezzo qui, dipinto da me, dice Jaz completamente sereno, é stato venduto per venti mila pesos argentini, cinque mila dollari. Esiste un codice anche nelle intemperie della strada, che corrisponde a una sorta di civiltà artistica. Il muro non é anonimo. Nell abitudine e nella dedizione agguerrita, Buenos Aires é coperta da un affermato movimento muralista, del quale Jaz é certamente protagonista. I suoi murales ci sorprendono agli angoli della città senza lasciarci mai indifferenti. Lo conobbi attraverso una pubblicazione sui graffiti di Buenos Aires; un anno dopo stavamo parlando nel suo studio su una possibile collaborazione. È stata la cosa più semplice del mondo, un grato incontro, senza mezzi termini, che non è soloculminato con la realizzazione del suo Murale ma anche nella sua generosa apertura che ha reso il soggiorno di Jacob Logos a Buenos Aires un occasione d incontro tra due artisti. Per Jaz i personaggi dello spettacolo erano morti e si confrontavano costantemente con lo specchio delle loro ombre. Lazaro, personaggio onnipresente, sarebbe colui capace di dar loro la formula per ritornare alla vita. Dipinto di fronte a Fitz Roy e Loyola a Palermo Viejo, quasi Chacarita, nella città di Buenos Aires, é stato Jaz che finalmente ha dato un posto a Lazaro! sulla strada, dura e fredda. MASNADA TV Vimeo Link: Fasoli 2523

14 Il Murale «Lazaro Aqui» a Buenos Aires. Hipervínculos Fasoli 2725

15 arte LOGOS Spiriti felini, strade e disegni di jacob logos Lo studio, situato nella calle Lemos n 55, a Chacarita, che presto sarà una casa di teatro e d incontri internazionali, mi faceva ricordare una vecchia casa di campagna. Ho pulito il patio interno che riceveva la miglior luce che dovevo però seguire, durante l arco della giornata, spostando il cavalletto, il rumore dei lavori di ristrutturazione (di quella che sarà probabilmente la miglior area del caffè del futuro teatro) poteva essere soffocato con un po di buona musica ad alto volume direttamente nelle cuffiette. Durante le settimane del mio soggiorno, tra visite e numerosi vagabondaggi per le strade di Buenos Aires, ho avuto tempo di dedicarmi, sperimentare e praticare tecniche e basi che per me sostengono il soggetto e dettano la composizione. Per esempio le pareti e i colori delle case di Colonia e Carmelo in Uruguay, sono esattamente il tipo di superficie disarticolata che mi sforzo di ricreare come base dei miei dipinti. A Buenos Aires, insieme a Jaz e i ragazzi del movimento muralista contemporaneo, ho avuto l opportunità di dipingere direttamente su questo tipo di superfici in alcuni degli spazi assegnati ai murales che la capitale ha da offrire, esempio che la mia città natale nel Sud dell Australia farebbe bene a seguire. In mancanza di questo però, continuerò a trapiantare la sottile bellezza dalle pareti sulle mie tele. MASNADA TV Vimeo Link: The wounded Lion of Nemea, di Jacob Logos eseguito durante il suo soggiorno a Lemos 55, Buenos Aires. Pagina a fronte, dall alto : «Tiger» di Logos, due illustrazioni per Lazaro!, Jacob in azione per strada a Buenos Aires, Murale sulla Calle Thames a Villa Crespo Buenos Aires, una strada a Colonia in Uruguay. Espíritus CreativosLogos 2927

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA

LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA ELEMENTARE E SCUOLA DELL INFANZIA PROGETTO: LA FIABA L obbiettivo di questo laboratorio è quello di rielaborare ed interpretare un antica fiaba usando i significati profondi

Dettagli

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO

Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Le scuole dell infanzia del 1 Circolo di ABBIATEGRASSO Scuola dell infanzia di v.le Papa Giovanni XXIII Scuola dell infanzia di Ozzero Scuola dell infanzia di Morimondo propongono ampliamento del progetto

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN VINCENZO PALLOTTI AVELLA (AV) PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO PER L A.S. 2014/2015 1 Parlami del cuore, raccontami una storia una filastrocca che si impari a memoria. Scaccia

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.)

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) Questa è la storia di una donna perseguitata da un eco di una memoria, un sogno

Dettagli

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali.

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. IL GRILLO PARLANTE Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. www.inmigrazione.it collana lingua italiana l2 Pinocchio e il grillo parlante Pinocchio è una

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

un laboratorio, tante emozioni!

un laboratorio, tante emozioni! * Metodologia ludica, interdisciplinare e creativa della musica * un laboratorio, tante emozioni! Progetti di educazione al suono e alla musica presentati da Sandro Malva Fare musica è importante. Psicologi

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA

SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO IL CORPO IN MOVIMENTO Prendere coscienza della propria identità Scoprire le diversità Apprendere le prime regole di vita sociale Osservare l ambiente che lo circonda Ascoltare le narrazioni

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

La Bibbia è contro il sesso

La Bibbia è contro il sesso mito 5 La Bibbia è contro il sesso L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. Woody Allen Facendone un peccato il Cristianesimo ha fatto molto

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

Diario di ventun giorni

Diario di ventun giorni Diario di ventun giorni Tutti i giorni Al mattino appena ti svegli: Ringrazia per essere vivo/a e per la nuova giornata positiva che stai per vivere. Immagina la giornata e i vari impegni. Alzati e, mentre

Dettagli

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci

nostre «certezze» sul fatto che senza di lui non potremo mai più essere felici, che durano fino a una nuova... relazione!) continueremo a infilarci Pensieri. Perché? Cara dottoressa, credo di avere un problema. O forse sono io il problema... La mia storia? Stavo con un ragazzo che due settimane fa mi ha lasciata per la terza volta, solo pochi mesi

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin Tecniche di Presenza Associazione Culturale Lightin 1 L energia della Natura Si dice che la Natura sia in perfetto equilibrio e di conseguenza anche noi che ne facciamo parte, dovremmo esserlo. L albero

Dettagli

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins di Anthony Robbins Ti sei mai accorto che nella vita esistono cose che, non appena diventano rilevanti per noi, iniziano ad apparirci sempre più spesso? Pensa, ad esempio, all ultima volta che hai desiderato

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

TEATRO DI ANIMAZIONE

TEATRO DI ANIMAZIONE Area Teatro Portfolio attività TEATRO DI ANIMAZIONE Portfolio attività Idea e specificità Gli spettacoli Animazioni ad hoc Progetti di animazione teatrale su misura La Compagnia Contatti Idea e specificità

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

Da Marocco e Sudan, due storie diverse e lo stesso (difficile) sogno: rifarsi un vita

Da Marocco e Sudan, due storie diverse e lo stesso (difficile) sogno: rifarsi un vita Da Marocco e Sudan, due storie diverse e lo stesso (difficile) sogno: rifarsi un vita 17 ottobre 2009 Aicha e Achol sono due donne molto diverse, come diversa è la loro storia, che si intreccia solo pochi

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Paolo Beneventi David Conati

Paolo Beneventi David Conati Paolo Beneventi David Conati L animazione teatrale costituisce un momento molto importante della formazione di tutti, non solo dei bambini ma anche degli adulti. IMPARIAMO LE REGOLE Il teatro è soprattutto

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron Di Enrico Cheli Cheli: Dott. Boiron, lei è presidente del gruppo Boiron, leader mondiale nel campo dell omeopatia, e da anni

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 11/5/2014 IV DOMENICA DI PASQUA - ANNO A Letture: Atti 2, 14.36-41 Salmo 23 (22) 1 Pietro 2, 20-25 Vangelo: Giovanni 10, 1-10 Il Pastore Bello NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

L EMOZIONE NON HA VOCE MA PARLA CON IL CORPO

L EMOZIONE NON HA VOCE MA PARLA CON IL CORPO L EMOZIONE NON HA VOCE MA PARLA CON IL CORPO Dal corpo, al cuore, alla mente. Scuola dell infanzia statale G.Rodari Direzione Didattica di Vignola (Mo) Tel.: 059-777651 Sezioni coinvolte: I (4 anni) -

Dettagli

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve.

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve. Il contrario della solitudine «Vivrò per l amore, il resto dovrà cavarsela da solo» furono le parole di Marina il giorno della sua laurea, l ultima volta in cui la vedemmo. Il contrario della solitudine

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

TEATRO STABILE DI INNOVAZIONE PER LE NUOVE GENERAZIONI 2014:2015. Le nostre proposte

TEATRO STABILE DI INNOVAZIONE PER LE NUOVE GENERAZIONI 2014:2015. Le nostre proposte TEATRO STABILE DI INNOVAZIONE PER LE NUOVE GENERAZIONI Le nostre proposte Perché il teatro? Nella nostra società così schiacciata dall individualismo, dove la socializzazione è delegata ai mezzi virtuali,

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

STORIE BREVI. Il murales delle storie Processi generativi di racconto dall interno all esterno della scuola

STORIE BREVI. Il murales delle storie Processi generativi di racconto dall interno all esterno della scuola STORIE BREVI Il murales delle storie Processi generativi di racconto dall interno all esterno della scuola Scuola dell Infanzia Municipale di Via Fattori in collaborazione con la Redazione Pedagogica del

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

A cura di: Dott.ssa Rita Faso e Dott.ssa Valentina Fiorica Psicologhe-Psicoterapeute

A cura di: Dott.ssa Rita Faso e Dott.ssa Valentina Fiorica Psicologhe-Psicoterapeute A cura di: Dott.ssa Rita Faso e Dott.ssa Valentina Fiorica Psicologhe-Psicoterapeute Questo opuscolo è il frutto del dialogo che il Centro Regionale Trapianti della Sicilia ha avuto negli anni con molti

Dettagli

Il palcoscenico della relazione Percorsi teatrali di auto-conoscenza

Il palcoscenico della relazione Percorsi teatrali di auto-conoscenza Il palcoscenico della relazione Percorsi teatrali di auto-conoscenza Il corso è rivolto a psicoterapeuti, counselors e professionisti della relazione d aiuto, nonché ad appassionati ed esperti del mondo

Dettagli

14 consigli per essere un perfetto gentleman cattolico

14 consigli per essere un perfetto gentleman cattolico Riprendiamo sul nostro sito il testo pubblicato il 4 novembre 2015 dal sito www.aleteia.org Restiamo a disposizione per l immediata rimozione se la presenza sul nostro sito non fosse gradita a qualcuno

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

ANYWAY - IN NESSUN MODO

ANYWAY - IN NESSUN MODO ANYWAY - IN NESSUN MODO Non voglio sapere che devo morire Non avrò bisogno di sapere che devo provare Non imparerò mai come muovermi a tempo Non riesco a sentirlo in nessun modo Non terrò gli occhi aperti

Dettagli

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere Luigi Broggini In fondo al Corso poesie Le Lettere Paesaggio romano con leone di pietra, 1932. Se qualcuno chiede di me digli che abito sul Corso dove i giorni sono ugualmente felici e le ragazze più belle.

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

Il suo background di creatività emerge in modo evidente

Il suo background di creatività emerge in modo evidente ELENA PARISI EMOZIONI senza TEMPO Elena Parisi nasce in una famiglia d'arte, essendo figlia di Paola e Marcello Parisi (il noto fashion designer che ha disegnato tessuti per i più importanti stilisti dell'alta

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Candela bianca. Silvia Angeli

Candela bianca. Silvia Angeli Candela bianca È successo ancora. Il buio della stanza mi chiama alla realtà. Abbandono riluttante le coperte calde, rifugio sicuro e accendo una candela bianca, con la sua fiamma dorata. È successo di

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE )

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE ) PER LA PREGHIERA Ho bisogno, ragazzi, della vostra amicizia, come voi avete bisogno della nostra. Ma non ho bisogno che uno dopo l altro mi diciate: ti amo, perché quando verrà il mio Amore, che aspetto,

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

.Leggere fiabe, ascoltare, assaporare. il suono delle parole. che scorrono

.Leggere fiabe, ascoltare, assaporare. il suono delle parole. che scorrono .Leggere fiabe, ascoltare, assaporare il suono delle parole che scorrono Il progetto Andar per fiabe nasce dal desiderio di noi insegnanti di avvicinare i bambini alle realtà che vivono quotidianamente

Dettagli

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte.

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Piergiorgio Trotto Finalità: Sviluppare le capacità espressive con esercizi attinenti al colore e all immagine. Ricercare la propria identità. Sperimentare

Dettagli

nel nel giardino del gigante...

nel nel giardino del gigante... nel nel giardino del del gigante... Scuola dell infanzia Scuola dell infanzia - Scuola primaria classi 1^ 2^ 3^ Scuola primaria classi 4^ 5^ - Scuola secondaria di I grado Visita autogestita al Giardino

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

L AZIONE DI DIFFUSIONE

L AZIONE DI DIFFUSIONE L AZIONE DI DIFFUSIONE 28 Messaggio, 4 marzo 1951 La volontà del Figlio Vedo una luce intensa e odo: Eccomi di nuovo. Attraverso la luce vedo la Signora. Dice: Guarda bene e ascolta quello che ho da dirti.

Dettagli

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE Urlo d amore Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE racconti brevi www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Maria Antonietta Bafile Tutti i diritti riservati A tutti gli innamorati... A tutti gli amori assurdi

Dettagli

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata molto positiva perché ci ha permesso di far conoscere

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi Motivazione del gruppo Comincia l anno educativo per i bambini del nido. Alcuni bimbi entrano per la prima volta al nido e devono attraversare il periodo delicato

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

La non scuola al Teatro delle Albe - Aprile 2014

La non scuola al Teatro delle Albe - Aprile 2014 La non scuola al Teatro delle Albe - Aprile 2014 Intervista estratta dalla Tesi di Master in Teatro nel Sociale e Drammateriapia dal titolo: Teatro Sociale e Competenze Trasversali: per lo sviluppo degli

Dettagli

Cerchi d acqua e policromie cristalline

Cerchi d acqua e policromie cristalline Cerchi d acqua e policromie cristalline Entriamo nella casa del lago. Vanni scruta l ambiente da esperto. Apre le grandi finestre, lasciando entrare l aria fresca e pulita. Un odore d antico c investe.

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012

laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012 laboratori ANNO SCOLASTICO 2011/2012 TEATRO DEL VENTO SNC Via Valle, 3 24030 Villa d'adda (BG) tel/fax 035/799829 348/3117058 contatto Chiara Magri info@teatrodelvento.it www.teatrodelvento.it A SCUOLA

Dettagli

(da La miniera, Fazi, 1997)

(da La miniera, Fazi, 1997) Che bello che questo tempo è come tutti gli altri tempi, che io scrivo poesie come sempre sono state scritte, che questa gatta davanti a me si sta lavando e scorre il suo tempo, nonostante sia sola, quasi

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi

UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi Edizioni Disegni: Maria Elisa Cavandoli Copertina: Fabiano Fedi contributi alla seconda edizione: Fabrizio Carletti I edizione: 1998 ed. Creativ,

Dettagli

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna.

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna. Roma, 13 dicembre 2011 TITOLO Ulisse es toccheddande Le porte del vento Pietro Sotgia poeta dorgalese ESIGENZE CHE SI INTENDE AFFRONTARE: Rendere omaggio e consegnare alla memoria collettiva, tramite la

Dettagli

2015:2016. Le nostre > proposte SCUOLA DELL OBBLIGO SOGGETTO CONVENZIONATO DIREZIONE GENERALE SPETTACOLO DAL VIVO

2015:2016. Le nostre > proposte SCUOLA DELL OBBLIGO SOGGETTO CONVENZIONATO DIREZIONE GENERALE SPETTACOLO DAL VIVO Le nostre proposte SCUOLA DELL OBBLIGO DIREZIONE GENERALE SPETTACOLO DAL VIVO SOGGETTO CONVENZIONATO Gli animatori del Pandemonium Teatro sono tutti attori con alle spalle trent anni di attività, oppure

Dettagli

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Sono nell aula, vuota, silenziosa, e li aspetto. Ogni volta con una grande emozione, perché con i bambini ogni volta è diverso. Li sento arrivare, da lontano, poi sempre

Dettagli

Alla scoperta degli elementi della vita : acqua, aria, terra,fuoco.

Alla scoperta degli elementi della vita : acqua, aria, terra,fuoco. ISTITUTO COMPRENSIVO DI MERCATO SARACENO Scuola dell Infanzia Capoluogo Anno Scolastico 2011-2012 Progetto di plesso Collegato al progetto d istituto Alla scoperta degli elementi della vita : acqua, aria,

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre.

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Contro i miei occhi È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone

Dettagli

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado

LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado LE RAGIONI DEL CUORE concorso per la scuola primaria e secondaria di I grado Esplorare e abitare il territorio con il cuore: esercizi di training sensoriale Siamo veramente «presenti» ai luoghi che abitiamo

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione "Il Primo Ebook In Italia Che Ti Svela Gratuitamente Tutti Gli Errori Che Commetti Durante La Seduzione" Istruzioni passo per passo... Parte 1 Dal 1 al 10 1 I 47

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

ANALISI PSICOLOGICA DELL INTOLLERANZA E DEL RAZZISMO

ANALISI PSICOLOGICA DELL INTOLLERANZA E DEL RAZZISMO ANALISI PSICOLOGICA DELL INTOLLERANZA E DEL RAZZISMO Mi sono spesso chiesto: come nasce, come si genera il fenomeno del razzismo? Quali sono le cause più profonde dell essere umano che ci fanno pensare

Dettagli

Giuliano Scabia. GENESI/LA CREAZIONE SCHEMA VUOTO PER L ODIN TEATRET DI HOLSTEBRO (due stesure) 1974

Giuliano Scabia. GENESI/LA CREAZIONE SCHEMA VUOTO PER L ODIN TEATRET DI HOLSTEBRO (due stesure) 1974 Giuliano Scabia GENESI/LA CREAZIONE SCHEMA VUOTO PER L ODIN TEATRET DI HOLSTEBRO (due stesure) 1974 Nel 67 ho avuto con Barba un lungo incontro a Venezia dove eravamo entrambi presenti alla Biennale. Camminammo

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli