INCIPIT VITA NOVA. da mercoledì 17 a sabato 20 novembre ore domenica 21 novembre ore IL VECCHIO E IL CIELO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INCIPIT VITA NOVA. da mercoledì 17 a sabato 20 novembre 2010 - ore 20.45 domenica 21 novembre 2010 - ore 16.00 IL VECCHIO E IL CIELO"

Transcript

1

2 da mercoledì 17 a sabato 20 novembre ore domenica 21 novembre ore IL VECCHIO E IL CIELO testo e regia di Cesare Lievi Il signore Donata La figlia Il barbone Gigi Angelillo Ludovica Modugno Giuseppina Turra Paolo Fagiolo scenografia Josef Frommwieser costumi Marina Luxardo luci Gigi Saccomandi una coproduzione La produzione dello spettacolo Il vecchio e il cielo è stata possibile grazie anche al sostegno della Sponsor tecnico sabato 20 novembre 2010 Appuntamento dopo lo spettacolo Il dialogo tra Cesare Lievi, la Compagnia e il pubblico, avviato con le prove aperte e gli incontri delle scorse settimane, prosegue in sala sabato 20 novembre al termine della rappresentazione. Caratteristica comune delle opere di Cesare Lievi è il presentarsi, inizialmente, come ritratti di una realtà più o meno quotidiana. Questa prima impressione, tuttavia, viene subito messa in discussione: nelle persone, così come nei loro gesti, emerge ben presto una frattura con la normalità che rende riconoscibile una dimensione diversa da quella che comunemente chiamiamo realtà. Ed è qui che Cesare Lievi mostra d essere un poeta di straordinarie e originalissime capacità: egli non descrive il reale, ma lo penetra, riuscendo in questo modo a raggiungere verità che vanno ben oltre l orizzonte del quotidiano. Peter Iden INCIPIT VITA NOVA «Voleva essere un simbolo. Un segno chiaro. Invece Inizia una nuova vita e il suo inizio sarà celebrato con un gesto, fissato in un emblema». Così esordisce il signore de Il vecchio e il cielo. Cesare Lievi immette lo spettatore in medias res, e lo fa per voce del protagonista, subito facendo leva - come suo stile - su una suspense non solo narrativa ma esistenziale. Tutto è già successo. Ma cosa è accaduto? Il mistero si svela pian piano in un racconto che ha come confine spaziale l appartamento del vecchio e come interlocutori: il signore, Donata, La figlia e Il barbone. Come spesso accade in Lievi lo spazio è uno spazio/ring, una scacchiera su cui si muovono i personaggi, su cui si susseguono le scene, fotogrammi di un film che sta al pubblico costruire pian piano e montare a seconda della propria sensibilità autorale. Le relazioni fra i personaggi e la possibilità che lo spettatore ha di scoprire il vuoto relazionale che li lega sono centellinate, scena per scena in un matematico confronto/scontro. L accaduto è un pre-testo, è il tavolo autoptico su cui il drammaturgo conduce l anamnesi impietosa delle relazioni affettive, nella consapevolezza che «tutto è traballante. Tutto balla, traballa e poi va giù, sempre più giù. Ma è un bene che vada giù ( ). Se tutto non andasse giù come faremmo a capire il senso delle cose? Non so. Ma per fortuna le cose vanno giù. Sempre più giù». I tasselli del racconto sono semplici, realistici ed evocativi al tempo stesso. Il signore - un ex preside - decide di andare a prendere di persona la prima mensilità della pensione. Quel gesto simbolico dovrebbe segnare il cambiamento radicale di vita. Ma quando si apre il sipario il vecchio si presenta angosciato, barricato in casa. Quell inizio di vita nuova non è andato secondo le previsioni. Il protagonista si sofferma sui particolari del ritiro della pensione e si compiace della sua capacità di pensare contemporaneamente più cose: rispondere all impiegata, guardarne le gambe e immaginare un cielo immenso, mosso da rondini. Questo lo fa sentire vivo ed è il primo indizio di una riflessione sull insopportabile peso della vecchiaia che fa da fil rouge alla pièce. Il signore entra in un bar, beve un caffè e lo offre ad un barbone che alla richiesta di come volesse il caffè risponde: immenso come il cielo La risposta incuriosisce il vecchio che finisce con l accompagnarsi al

3 barbone, invitarlo a casa a fare una doccia. L ex preside regala all uomo i suoi abiti da sostituire con quelli che ha indosso e questi finisce anche col prendersi la giacca con dentro i soldi. Tutto ciò viene raccontato a Donata, ex compagna del preside in pensione. Nel racconto dell accaduto e delle sue conseguenze Lievi delinea scena dopo scena i personaggi di Donata e della figlia dell ex preside, una figlia gallerista d arte, con passato d attrice e fisioterapista, una figlia che mentre accusa il padre di assenza dimostra di non conoscerlo, di volersi approfittare di lui, proponendogli un trasloco non desiderato per assecondare la sua nuova attività di gallerista. Di primo acchito ciò che emerge dal progredire dell azione è una serie di luoghi comuni sulla diffidenza nei confronti dell altro che sono il terreno fertile per il pensiero del drammaturgo e per la sua capacità di desituare non solo i personaggi ma anche le prospettive narrative della pièce. La vicenda allora può apparire facilmente catalogabile: la nostra diffidenza verso la diversità, ma Il vecchio e il cielo va oltre l ovvio e nello spazio di quell appartamento non si limita a raccontare un fatto, ma rappresenta un mondo di aride e interessate relazioni affettive che si rivela soprattutto nel confronto fra le due donne, entrambe tradite dall ex preside padre e compagno. Tombeur de femmes, radical chic, padre discusso e convivente infedele: le due donne hanno più di un motivo per criticare quell uomo da un carattere pieno di vita e volitivo con un obiettivo ben preciso: «Stamani uscendo di casa, mi ero detto: basta con il lavoro, i rapporti logori, gli affetti morti. Oggi ricevo la prima mensilità della mia pensione e inizia una vita nuova. Purtroppo, invece». L invece è spiegato poco dopo: «Sono qui a parlare con te a parlare di mia figlia», dice rivolgendosi a Donata, la donna che lo ha assecondato in tutto e che è accorsa alla richiesta d aiuto del preside, malgrado il loro rapporto ormai inaridito. Se in un certo qual modo Donata e la figlia appaiono speculari nel loro riflettersi nella passione per quel padre mancato e compagno egocentrico, la medesima specularità sembra coinvolgere il signore e il barbone, nelle scene quarta e sesta che sono il cuore della pièce. «Stessa stanza, poco tempo dopo. E il tramonto», recita la didascalia della scena quarta. Il barbone: «Ecco i tuoi soldi». Il signore lo ignora e non sembra stupirsi. Il barbone comincia a spogliarsi per restituirgli i vestiti. Lo sguardo incuriosito del signore impone una domanda: «Ti piaccio nudo? Ti piacciono gli uomini nudi? No, non arrossire. Non voglio fare insinuazioni. Ho parlato solo per per rompere il ghiaccio». E il dubbio che quella vita nuova per il signore corrisponda alla rivelazione dell omosessualità tenuta latente è suggerita ma subito accantonata dall ammissione credibile e in linea col sottotesto: «Un tempo avevo un corpo come il tuo. Secco. Muscoloso. Vivo. Ora invece è tutto molle e morto. Quando faccio la doccia evito di guardarmi allo specchio e se faccio l amore, lo faccio al buio». Il barbone è l emblema di una vigoria e un passato sessuale che per l ex preside sa di nostalgia e che non può recuperare in questo suo inizio mancato di vita nuova. Per contrappasso il sesso è invece un capitolo chiuso per il barbone: «Il commercio con altri corpi mi provocava il vomito», afferma e racconta del giorno della grande decisione, ovvero di lasciare

4 tutto e tutti, del rapporto con la moglie che giocoforza lo tradiva con un tacito accordo che alla lunga diviene insostenibile. Il barbone si svela, si denuda non solo realmente, è l incarnazione della scelta radicale che forse il signore avrebbe voluto fare nella sua vita e vorrebbe fare ora, ma è anche lì ad accusare il signore di averlo distolto dal suo status esistenziale in quell invito a salire e a farsi una doccia nella consapevolezza che «gli ultimi devono essere trattati da ultimi, mai da primi. Se li tratti da primi sconvolgi l ordine naturale del mondo e le conseguenze sono inevitabilmente disastrose». E il disastro sta nell aver trasformato il barbone in ladro, lui che voleva essere semplicemente barbone, un barbone di nome Cielo, «sia nome che cognome - dice - perché all inizio della mia nuova vita ripetevo sempre: l ha voluto il cielo. Se sei giù come me parla col cielo. Tutto è nelle mani del cielo». Il dialogo fra i due finisce con una colluttazione, sorta dalla decisione del barbone di non andarsene dalla casa dell ex preside che lo colpisce tramortendolo con una bottiglia di cognac. Nella scena sesta, è notte alta e tutto fa pensare che il barbone si sia stabilmente sistemato dal vecchio. Si aggiungono nuovi tasselli sull uomo, sulla sua decisione di abbandonare tutto, dopo aver pagato l ultima rata del leasing della macchina, sulla decisione di predersi cura del signore. «Siamo amici non devono esserci segreti fra noi, né pudore né vergogna. Io ti comprendo, anche tu mi comprendi. Siamo alla pari, uno di fronte all altro. Un vecchio signore di fronte a un barbone, di fronte a Cielo». Ciò spiega la richiesta taciuta del signore perché l uomo si spogli, per rivedere quel corpo nudo segno di una vigoria passata che lo fa scoppiare in lacrime, ponendolo di fronte alla sua sconfitta davanti alla vecchiaia. Naturale ma anche irrealizzabile appare il consiglio del barbone affinché l ex preside riprenda la relazione con Donata, ma ormai è troppo tardi e nella scena successiva la donna dichiara il suo addio dicendo: «io non credo che le cose abbiano una fine e di nuovo un inizio. Io credo che tutto vada giù, sempre più giù e che poi improvvisamente sparisca nel nulla». E la ripresa della battuta che ricorre in bocca al barbone per due volte nella pièce trova una sua soluzione in quello sparire nel nulla che non lascia speranza, la stessa speranza e fiducia che hanno abbandonato Donata e che attraversa tutta la pièce. Ma alla fine a fianco del signore c è Cielo che dice «Io sono qui» e quell esserci sa di cura amorevole, sa di custodia disinteressata, sa di incipit vita nova Nicola Arrigoni

5 CESARE LIEVI, drammaturgo e regista, ha iniziato l attività teatrale nei primi anni Ottanta, fondando a Gargnano, insieme al fratello Daniele, scenografo, il Teatro dell Acqua. Culmine di quella felice stagione è stato, nel 1984, l allestimento del Barbablù di Trakl. Lo spettacolo, che approda alla Biennale di Venezia, è poi nei primi anni Novanta il primo capitolo dell entusiasmante avventura produttiva condivisa con il CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, che vede nascere a Udine i tre spettacoli della trilogia della scatola nera, una stanza di prodigiose visioni e di teatro di poesia, con Tra gli infiniti punti di un segmento (Biglietto d oro per l innovazione 1996) e Il giorno delle parole degli altri (1999). Lievi ha inoltre attraversato negli anni Ottanta e Novanta una memorabile stagione produttiva nei paesi di lingua tedesca dirigendo opere di prosa e di lirica, mentre dal suo ritorno in Italia ha lavorato, per la produzione del CTB - Teatro Stabile di Brescia, a testi di numerosi autori moderni e contemporanei, da Hoffmannsthal a Kleist, a Beckett, Pirandello, Ionesco, Bernhard, Ibsen, Schneider, Garcia Lorca, sviluppando parallelamente un proprio lavoro drammaturgico di scrittura originale su importanti temi della contemporaneità. Nel 2008 ha vinto, con La badante, il Premio Ubu come «migliore novità italiana» e il Premio Flaiano per la regia. GIGI ANGELILLO ha iniziato l attività teatrale con il Teatro delle Dieci, che ha poi lasciato per partecipare al Teatro Nuova Edizione fondato da Alberto e Luigi Gozzi. Negli anni sessanta ha partecipato all opera di decentramento teatrale di Giuliano Scabia. Negli anni settanta ha collaborato a lungo con il Teatro Stabile di Torino diretto da Mario Missiroli e nel 1978 ha fondato la Compagnia teatrale L albero con l attrice e doppiatrice Ludovica Modugno. Negli anni ottanta ha cominciato ad alternare il teatro al doppiaggio. È apparso in diversi film, tra cui i recenti Cuore sacro di Ferzan Ozpetek, L amico di famiglia di Paolo Sorrentino e Romanzo criminale di Michele Placido. Nel 1990 ha ricevuto il Premio I.D.I. come migliore attore protagonista, mentre nel 1991 ha ricevuto il Biglietto d oro dall AGIS. LUDOVICA MODUGNO ha esordito all età di 4 anni nel primo romanzo sceneggiato prodotto e trasmesso in Italia, Il dottor Antonio. Successivamente ha debuttato nel doppiaggio con il film Marcellino pane e vino (nella parte del bambino protagonista), e in teatro a soli 7 anni in Alcesti di Euripide, con la regia di Guido Salvini. Ha partecipato agli sceneggiati televisivi più seguiti degli anni sessanta. Nel 1978 ha fondato insieme a Gigi Angelillo la Compagnia teatrale L albero, con cui ha prodotto e interpretato numerosi spettacoli come Esercizi di stile di Raymond Quenau con la regia di Jacques Seiler (Biglietto d oro 1991). Per le rappresentazioni di L una e l altra e di La badante, entrambe con regia di Cesare Lievi, ha ricevuto nel 2008 il premio come migliore attrice teatrale italiana dell Associazione nazionale critici di teatro. GIUSEPPINA TURRA ha praticato l atletica leggera per 11 anni, sino al 1986, e ha ottenuto diverse convocazioni nella squadra nazionale. Nel 1988 e 1989 ha frequentato gli Itinerari Teatrali del Centro Universitario Teatrale di Brescia seguendo seminari di dizione, espressione corporea, mimo, tecnica della commedia dell arte e recitazione. Nel 1991 ha iniziato lo studio della danza contemporanea e, come attrice, ha lavorato con diversi registi, tra cui Cesare Lievi. Dal 2001 collabora con il Terzo Centro Psico Sociale di Brescia e, dal 2009, con la Comunità Riabilitativa ad Alta Assistenza di Brescia come animatrice di un gruppo di utenti partecipanti al corso di animazione teatrale. PAOLO FAGIOLO si è diplomato alla Civica Accademia d Arte Drammatica Nico Pepe di Udine nel triennio accademico Ha completato la sua formazione d attore presso l Accademia Nazionale d Arte di Minsk nel biennio Professionista dal 1996 ha collaborato, sia in teatro che in cinema, con vari registi e attori italiani e stranieri fra i quali Vittorio Gassman, Antonio Calenda, Piera Degli Esposti, Roberto Herlitzka, Paolo Bonacelli. Dal 1999 fa parte di Laboratorio X, gruppo aperto di lavoro teatrale composto da attori professionisti italiani e stranieri, diretto da Alessandro Marinuzzi. Collabora con musicisti, artisti figurativi e concettuali, fotografi, videomaker.

6 JOSEF FROMMWIESER si è laureato in architettura al Politecnico di Monaco di Baviera nel Come scenografo ha debuttato nel 1993, al Teatro Stabile di Basilea, con lo spettacolo Tritte per la regia di Cesare Lievi. Questo è stato l inizio di un lungo sodalizio artistico che lo ha portato a firmare le scenografie per numerosi spettacoli, tra cui Fotografia di una stanza, Il giorno delle parole degli altri e La badante. Numerosi anche i lavori con altri centri di produzione teatrale italiani, come Tradimenti per l Eliseo di Roma e Semplicemente complicato e Ifigenia in Tauride per il Biondo di Palermo. Accanto ai suoi progetti di scenografia, lavora a Berlino e Monaco di Baviera come architetto e urbanista. GIGI SACCOMANDI si è laureato in discipline dello spettacolo (Dams) all Università di Bologna e ha iniziato la sua attività nel Ha collaborato e collabora con alcuni tra i maggiori registi teatrali italiani, come Massimo Castri, Luca Ronconi, Pietro Carriglio, Cesare Lievi e altri, nei più importanti teatri italiani ed europei e al Metropolitan di New York. Con la sua attività è stato determinante nell istituire in Italia la figura professionale del light designer, basata finalmente su una solida formazione culturale e su evidenti doti artistiche trascurate in passato. Ha vinto, nel 2006, il premio della critica dell Associazione Nazionale Critici di Teatro e, nel 2008, il Premio Ubu. MARINA LUXARDO si è diplomata all Accademia di Brera e ha collaborato con noti registi tra cui Tadeusz Kantor, Giancarlo Cobelli e Cesare Lievi. All Opernhaus di Zurigo, sempre con Lievi, ha firmato i costumi di Stiffelio con Leo Nucci e Josè Cura, Giulio Cesare in Egitto con Cecilia Bartoli, L italiana in Algeri con Ruggero Raimondi ma anche Demofoonte a Salisburgo, Parigi e Ravenna (direttore Riccardo Muti). Ha lavorato, inoltre, con Massimo Belli e con Daniele Abbado, Memè Perlini, Maurizio Nichetti. In Sicilia cura allestimenti di tragedie e commedie nei teatri greco-romani di Taormina, Segeste, Siracusa e Tindari. Testi a cura di Gianmatteo Pellizzari

7 A TEATRO PER STARE BENE Stagione 2010/2011 Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine Via Trento, Udine Tel novembre ore giovedì 18 novembre - ore IL TEATRO E IL CIELO visioni, incontri, riflessioni su un teatro che cambia un progetto di Roberto Canziani Teatro non è solo lo spettacolo che si vede in scena. È anche sapere che davanti a un allestimento teatrale lo spettatore sviluppa passioni, curiosità, esercita l intelligenza. Il Teatro e il cielo invita il pubblico a ripercorrere le proprie esperienze di spettatore, ad ampliarle, a scrutare assieme l orizzonte più vasto della scena 24 novembre ore Incontri con il pubblico TUTTO È CARICATURA Il visionario viaggio del Kant di Bernhard Conversazione tra Luigi Reitani Professore di Letteratura Tedesca dell Università di Udine e gli attori dell Immanuel Kant Manrico Gammarota, Mauro Marino, Paolo Fosso, Emanuele Maria Basso, Giacomo Rosselli (ingresso libero) novembre - ore Prosa IMMANUEL KANT di Thomas Bernhard traduzione di Alessandro Gassman regia, scene e ideazione luci di Robert Wilson con Manrico Gammarota, Mauro Marino, Paolo Fosso, Emanuele Maria Basso, Giacomo Rosselli, Nanni Candelari, Massimo Lello, Giulio Federico Janni una produzione: Teatro Stabile del Veneto Teatro Stabile delle Marche in co-produzione con il Napoli Teatro Festival 2010 Prevendite per gli spettacoli di dicembre dal 29 novembre Biglietteria on line: sabato 4 dicembre - ore Lirica Il Verdi a Udine Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste LA TRAVIATA melodramma in tre atti di Francesco Maria Piave musica di Giuseppe Verdi direttore Andrea Battistoni regia di Stefano Trespidi maestro del coro Lorenzo Fratini allestimento della Fondazione Arena di Verona Orchestra e Coro della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste martedì 7 dicembre - ore Crossover LE SIGNORINE DI WILKO dal romanzo di Jaroslaw Iwaszkiewicz traduzione adattamento di Carla Pollastrelli adattamento e regia di Alvis Hermanis con Sergio Romano, Laura Marinoni, Patrizia Punzo, Irene Petris, Fabrizia Sacchi, Alice Torriani, Carlotta Viscovo una produzione: Emilia Romagna Teatro Fondazione Nuova Scena Arena del Sole - Teatro Stabile di Bologna Teatro Stabile di Napoli lunedì 13 dicembre - dalle 9.00 alle OraDiMusica Presentazione agli studenti del concerto della Russian National Orchestra, con approfondimenti da parte di docenti, esperti e musicisti in una forma professionale, ma non accademica. lunedì 13 dicembre - ore Musica Russian National Orchestra Mikhail Pletnev direttore Gidon Kremer violino Dvořak Danze slave op. 46 n. 2, n. 4, n. 8 Čajkovskij Concerto in re maggiore op. 35 per violino e orchestra Dvořak Sinfonia n. 9 in mi minore op. 95 Dal nuovo mondo Studio Patrizia Novajra img copertina: Daniele Lievi ph: Flávio Martins Dos Santos stampa: Grafiche Filacorda

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

CARA FRANCA, Per Sicilia: purtroppo non c'è disponibilità dei teati fino a venti di marzo.

CARA FRANCA, Per Sicilia: purtroppo non c'è disponibilità dei teati fino a venti di marzo. 11/7/12 1 1655 CARA FRANCA, Per Sicilia: purtroppo non c'è disponibilità dei teati fino a venti di marzo. Per Terribile: c'è stato un fraintendimento fra me e lui. Gli ho telefonato e mi ha detto che mi

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Programmazione del Teatro Regio Torino

Programmazione del Teatro Regio Torino Programmazione del Teatro Regio Torino da Venerdì 17 a Giovedì 23 Luglio 2015 Per ulteriori informazioni rivolgersi all Ufficio Stampa - Tel. 011.8815.229/239 ufficiostampa@teatroregio.torino.it Venerdì

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

STAGIONE 2015/2016 TRADIMENTI. E con. Francesco Biscione. Regia. Michele Placido DISPONIBILITÀ DAL 7 NOVEMBRE 2015 AL 7 FEBBRAIO 2016

STAGIONE 2015/2016 TRADIMENTI. E con. Francesco Biscione. Regia. Michele Placido DISPONIBILITÀ DAL 7 NOVEMBRE 2015 AL 7 FEBBRAIO 2016 STAGIONE 2015/2016 TRADIMENTI Di Harold Pinter Traduzione Alessandra Serra Ambra Angiolini Francesco Scianna E con Francesco Biscione Regia Michele Placido Scene Gianluca Amodio Light designer Giuseppe

Dettagli

crediti non contrattuali 1

crediti non contrattuali 1 crediti non contrattuali 1 Bibi Film in collaborazione con Rai Cinema presenta N-CAPACE un film scritto interpretato e diretto da Eleonora Danco Durata: 80 Data di uscita: 19 marzo 2015 Premiato con due

Dettagli

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro realizzazione grafica: Valerio Rosati - Ufficio Stampa Rai Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro italiano:

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

lorem ipsum LA COMPAGNIA

lorem ipsum LA COMPAGNIA lorem ipsum LA COMPAGNIA + VUCCIRìA Teatro Vuccirìa Teatro, compagnia teatrale indipendente di recentissima formazione (2012), opera tra la Sicilia e Roma. Fondata da Joele Anastasi ed Enrico Sortino,

Dettagli

LE NOZZE DI FIGARO Opera buffa in quattro atti di Wolfang Amadeus Mozart su libretto di Lorenzo Da Ponte

LE NOZZE DI FIGARO Opera buffa in quattro atti di Wolfang Amadeus Mozart su libretto di Lorenzo Da Ponte RITORNO ALL OPERA TEATRO CANTERO Presentano LE NOZZE DI FIGARO Opera buffa in quattro atti di Wolfang Amadeus Mozart su libretto di Lorenzo Da Ponte Venerdì 25 Gennaio 2013 ore 21,00 ATTIVA A PARTIRE DA

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

SPETTACOLO del 10 novembre 2012

SPETTACOLO del 10 novembre 2012 SPETTACOLO del 10 novembre 2012 CONTRIBUTI DI : presso il teatro Studio Milano Zena Elisa, 4 A scientifico Cantaluppi Giulia, III A classico Scotto Davide, III A classico Gaddi Valentino, I A classico

Dettagli

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini 20 15 16 Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti per i bambini Gentili Insegnanti, per la seconda volta il nostro programma si presenta in una veste grafica snella e

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DELL AQUILA

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DELL AQUILA ACCADEMIA DI BELLE ARTI DELL AQUILA DIPARTIMENTO DI PROGETTAZIONE ED ARTI APPLICATE SCUOLA DI SCENOGRAFIA corso di scenografia prof. Alessandro Zicoschi egr. Direttore prof.ssa Giovanna Cassese a seguito

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

CANZONI: NIVEL INTERMEDIO: LAURA PAUSINI: NON C È

CANZONI: NIVEL INTERMEDIO: LAURA PAUSINI: NON C È ESCUELA OFICIAL DE IDIOMAS OVIEDO CENTRO DE AUTOAPRENDIZAJE IDIOMA: ITALIANO PRÁCTICA: COMPRENSIÓN ORAL NIVEL: NIVEL INTERMEDIO MATERIAL: CINTA / CUESTIONARIO / SOLUCIONES TEMA: PREPOSIZIONI/ LESSICO Grande

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

www.metodobillings.it

www.metodobillings.it Si riporta nel seguito l intervista alla Dott.ssa Piera di Maria, riportata alla pag. 11 del Bollettino. La versione integrale del bollettino e scaricabile dal sito del C.L.O.M.B. Centro Lombardo Metodo

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Classi 3-5 II Livello SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Motivazione: una buona capacità comunicativa interpersonale trova il suo punto di partenza nel semplice parlare e ascoltare

Dettagli

Test d Italiano T-1 Italian Introductory test T-1

Test d Italiano T-1 Italian Introductory test T-1 Inserisci il tuo nome- Your Name: E-Mail: Data : Puoi dare questa pagina al tuo insegnante per la valutazione del livello raggiunto Select correct answer and give these pages to your teacher. Adesso scegli

Dettagli

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano

Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano Cinema, La bugia bianca : il dramma dello stupro etnico raccontato da un siciliano di Redazione Sicilia Journal - 25, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/cinema-la-bugia-bianca-il-dramma-dello-stupro-etnico-raccontato-da-unsiciliano/

Dettagli

PROGETTO TEATRALE. finché morte non ci separi ASS. CULTURALE LIBERIPENSATORI PAUL VALERY GIORNATE CONTRO IL FEMMINICIDIO _ PIEMONTE.

PROGETTO TEATRALE. finché morte non ci separi ASS. CULTURALE LIBERIPENSATORI PAUL VALERY GIORNATE CONTRO IL FEMMINICIDIO _ PIEMONTE. PROGETTO TEATRALE finché morte non ci separi! GIORNATE CONTRO IL FEMMINICIDIO _ PIEMONTE NO F days ASS. CULTURALE LIBERIPENSATORI PAUL VALERY 5 superiori luoghi del fare istituti Il progetto Settimana

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Counselling. il teatro è dentro tutte le forme del sapere. O addirittura non c è sapere che non sia teatrale (C. Sini)

Counselling. il teatro è dentro tutte le forme del sapere. O addirittura non c è sapere che non sia teatrale (C. Sini) Counselling il teatro è dentro tutte le forme del sapere. O addirittura non c è sapere che non sia teatrale (C. Sini) Aforistiche premesse Perché l arte del riflettere nella relazione d aiuto? Tra la pratica

Dettagli

STUDIARE, PERCHE? Trascrizione da parte degli studenti di Capri dell incontro con Marco Bersanelli, docente di astrofisica

STUDIARE, PERCHE? Trascrizione da parte degli studenti di Capri dell incontro con Marco Bersanelli, docente di astrofisica STUDIARE, PERCHE? Trascrizione da parte degli studenti di Capri dell incontro con Marco Bersanelli, docente di astrofisica 1) Com è possibile ridestare la voglia di studiare e cos ha risvegliato in te

Dettagli

Test di progresso in italiano

Test di progresso in italiano Test di progresso in italiano 1. Noi le ragazze ungheresi. A) siete B) sono C) siamo D) sei 2. Giuseppe, sono senza soldi,..? A) ha 10 euro B) hai 10 euro C) ho 10 euro D) abbiamo 10 euro 3. -Cosa oggi

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

Libriadi 2016 Autori ospiti

Libriadi 2016 Autori ospiti Libriadi 2016 Autori ospiti Concorso LOGO e MARATONINA DI LETTURA Nicoletta Costa Sono nata a Trieste nel 1953 e qui vivo e lavoro. A 12 anni ho illustrato il mio primo libro Il pesciolino piccolo, pubblicato

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Quella baldanza tutt altro che ingenua

Quella baldanza tutt altro che ingenua Quella baldanza tutt altro che ingenua Quest anno, per cause di forza maggiore, ho dovuto lasciare la Lidl di Campi Bisenzio e mi sono ritrovato a fare il capo equipe, diciamo in compartecipazione, alla

Dettagli

ERNEST ET CÉLESTINE Francia, Belgio, Lussemburgo 2012

ERNEST ET CÉLESTINE Francia, Belgio, Lussemburgo 2012 ERNEST ET CÉLESTINE Francia, Belgio, Lussemburgo 2012 regia: Benjamin Renner, Vincent Patar, Stéphane Aubier sceneggiatura: Daniel Pennac scenografia: Zaza e Zyk montaggio: Fabienne Albarez-Giro musica:

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

Arrivederci! 1 Unità 4 Tempo libero

Arrivederci! 1 Unità 4 Tempo libero Chi è? Indicazioni per l insegnante Obiettivi didattici porre semplici domande su una persona i verbi essere e avere i numeri il genere (dei nomi e dei sostantivi) Svolgimento L insegnante distribuisce

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Franco Oppini: I Gatti di Vicolo Miracoli di nuovo insieme in un film

Franco Oppini: I Gatti di Vicolo Miracoli di nuovo insieme in un film Franco Oppini: I Gatti di Vicolo Miracoli di nuovo insieme in un film di Elisa Guccione - 20, set, 2015 http://www.siciliajournal.it/franco-oppini-i-gatti-di-vicolo-miracoli-di-nuovo-insieme-in-un-film/

Dettagli

INTRODUZIONE PREFAZIONE

INTRODUZIONE PREFAZIONE PREFAZIONE Colloqui, incontri, riflessioni; questo il filo rosso che lega le pagine del Quaderno di Lavoro. Colloqui come dialogo con l altro, che in queste pagine veste i panni di un malato terminale

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 A che ruolo giochiamo? Il teatro al servizio della formazione di Francesco Marino Una premessa: di che cosa parliamo quando parliamo di Parleremo di teatro (che

Dettagli

Dal 2011 Cinecittà ha strutturato un progetto specifico di Attività educative destinato alle scuole.

Dal 2011 Cinecittà ha strutturato un progetto specifico di Attività educative destinato alle scuole. Alla scoperta di Cinecittà e del cinema. Dal 2011 Cinecittà ha strutturato un progetto specifico di Attività educative destinato alle scuole. Il nostro obiettivo è quello di offrire proposte didattiche

Dettagli

Paolo Beneventi David Conati

Paolo Beneventi David Conati Paolo Beneventi David Conati L animazione teatrale costituisce un momento molto importante della formazione di tutti, non solo dei bambini ma anche degli adulti. IMPARIAMO LE REGOLE Il teatro è soprattutto

Dettagli

Corso di recitazione cinematografica NUCCIO AMBROSINO

Corso di recitazione cinematografica NUCCIO AMBROSINO Programma Corso di recitazione cinematografica NUCCIO AMBROSINO 1 - Incontro - 3 ore. - Presentazione e illustrazione del programma - Cenni sulla teoria della comunicazione e dell informazione - Mezzi

Dettagli

CONFERENZA STAMPA. 10 dicembre 2014. laverdi e i (mancati) contributi pubblici

CONFERENZA STAMPA. 10 dicembre 2014. laverdi e i (mancati) contributi pubblici CONFERENZA STAMPA 10 dicembre 2014 laverdi e i (mancati) contributi pubblici Quante orchestre sono state create negli ultimi vent anni? Quante orchestre sono state chiuse negli ultimi vent anni? Quanti

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 PRONOMI ACCOPPIATI es: Carlo mi porta il libro Carlo me lo porta Mario ci porta gli sci Mario ce li porta Carlo le regala un libro Carlo glielo regala. indiretti diretti IO ME TU TE LUI GLIE - LO LEI GLIE

Dettagli

P R O G E T T O IL PESO DELLE PAROLE. ( Coro per voce sola)

P R O G E T T O IL PESO DELLE PAROLE. ( Coro per voce sola) P R O G E T T O IL PESO DELLE PAROLE ( Coro per voce sola) Di Marco Brovia Enzo Massa Simona Colonna Mauro Fede IL LIBRO TITOLO: TESTI: IMMAGINI: FORMATO: EDITRICE: STAMPA: IL PESO DELLE PAROLE (Coro per

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson

Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola. Pagine di diario di chi ci crede ancora. Erickson Tullio De Mauro e Dario Ianes (a cura di) Giorni di scuola Pagine di diario di chi ci crede ancora Erickson Lo sguardo dei bambini 39 Capitolo quinto Lo sguardo dei bambini di Camillo Bortolato Quando

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli

VANGELO SECONDO GIOVANNI PROF. CARLO RUSCONI ANNO ACCADEMICO 2012-2013

VANGELO SECONDO GIOVANNI PROF. CARLO RUSCONI ANNO ACCADEMICO 2012-2013 VANGELO SECONDO GIOVANNI PROF. CARLO RUSCONI ANNO ACCADEMICO 2012-2013 1. VANGELO SECONDO GIOVANNI LEZIONE DEL 21-09-2012 ARGOMENTI: a. Introduzione al corso; i. Il Vangelo di Giovanni parla di che cos

Dettagli

5 INCONTRI: 13/20/27 gennaio, 3/8 febbraio dalle 21 alle 23

5 INCONTRI: 13/20/27 gennaio, 3/8 febbraio dalle 21 alle 23 Le tecniche del teatro a favore della quotidianità per migliorare le capacità comunicative, relazionali e creative dei partecipanti. Giochi di relazione, esercizi corporei, mimici e vocali, improvvisazioni.

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione Fare sport: tra tradizione e innovazione Lo sai papa, che quasi mi mettevo a piangere dalla rabbia, quando ti sei arrampicato alla rete di recinzione, urlando contro l arbitro? Io non ti avevo mai visto

Dettagli

DISABILITA E CONTESTI. a cura di Stefania Barbaro psicopedagogista

DISABILITA E CONTESTI. a cura di Stefania Barbaro psicopedagogista DISABILITA E CONTESTI a cura di Stefania Barbaro psicopedagogista obiettivi e contenuti dell incontro Considerare l importanza del contesto nella professione docente e non docente L incontro delle professionalita

Dettagli

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre.

Contro i miei occhi. È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Contro i miei occhi È la carezza che ognuno di noi vorrebbe fare al proprio nemico, ma non ci riesce, perché il nemico sfugge sempre. Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

ALICE NELLE FAVOLE (Ma come è bello leggere!!!)

ALICE NELLE FAVOLE (Ma come è bello leggere!!!) ALICE NELLE FAVOLE (Ma come è bello leggere!!!) Il valore della lettura Scriveva Gianni Rodari, "il verbo leggere non sopporta l'imperativo". Ed è in effetti impossibile obbligare qualcuno a leggere con

Dettagli

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza!

ANNO I n. 3-Dicembre A.S. 2010-2011. Si desti l umanità intera a lodare. l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! A.S. 2010-2011 ANNO I n. 3-Dicembre Si desti l umanità intera a lodare l Emmanuel Dio con noi disceso dal cielo a donarci la Salvezza! Il 15 dicembre la classe II I si è recata al Teatro Curci di Barletta

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

La Gazzetta di Emmaus

La Gazzetta di Emmaus E D I T O R E E M M A U S S P A A N N O 2 N U M E R O 1 1 Buone Feste da S O M M A R I O In Prima 1 Luci in sala 2 Eventi 3 Lavelli 4 Tre mesi fa è stata ripresa l attività laboratoriale del giornalino

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 6 SPEDIZIONI PACCHI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 SPEDIZIONE PACCHI DIALOGO PRINCIPALE A- Ehi, ciao Marta. B- Ohh, Adriano come stai?

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

TEST I (Unità 1, 2 e 3)

TEST I (Unità 1, 2 e 3) TEST I (Unità 1, 2 e 3) 1) Indica la frase che non ha lo stesso significato delle altre. (1) a) Compro una macchina per l espresso, perché voglio il caffè come quello del bar. b) Compro una macchina per

Dettagli

Esercizi il condizionale

Esercizi il condizionale Esercizi il condizionale 1. Completare secondo il modello: Io andare in montagna. Andrei in montagna. 1. Io fare quattro passi. 2. Loro venire da noi. 3. Lui prendere un caffè 4. Tu dare una mano 5. Noi

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del Giuseppe Ungaretti Giuseppe Ungaretti nacque nel 1888 ad Alessandria d Egitto, dove i suoi genitori, che erano originari di Lucca, si erano trasferiti in quanto il padre lavorava alla realizzazione del

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 3 uscita di giugno 2014 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via Casentinese,73/f

Dettagli

Testata: Corriere dell Irpinia Data: 11 Aprile 2014 Pag.: 17

Testata: Corriere dell Irpinia Data: 11 Aprile 2014 Pag.: 17 Testata: Corriere dell Irpinia Data: 11 Aprile 2014 Pag.: 17 Testata: Corriere dell Irpinia Data: 11 Aprile 2014 Pag.: 20 Testata: Corriere dell Irpinia Data: 11 Aprile 2014 Pag.: 20 Testata: Corriere

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

OSSERVA LA LOCANDINA, RIESCI A INTUIRE DI CHE COSA TRATTA IL FILM?

OSSERVA LA LOCANDINA, RIESCI A INTUIRE DI CHE COSA TRATTA IL FILM? OSSERVA LA LOCANDINA, RIESCI A INTUIRE DI CHE COSA TRATTA IL FILM? Attività 1 1) Leggi la breve trama del film e vedi se le tue ipotesi sono confermate Cosa vuol dire avere una mamma bellissima, vitale,

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

Io sono l attimo come il fiume che scorre

Io sono l attimo come il fiume che scorre Io sono l attimo come il fiume che scorre Cristina Pia Sessa Sgueglia IO SONO L ATTIMO COME IL FIUME CHE SCORRE Le mie poesie teatro di vita www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Cristina Pia Sessa

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

UN LAB-ORATORIO TEATRALE

UN LAB-ORATORIO TEATRALE UN LAB-ORATORIO TEATRALE IL GIALLO DELLA ZIZZANIA Dalla parabola al campo dell oratorio Come trasformare la parabola del buon grano e della zizzania l Icona evangelica di «A TUTTO CAMPO» in una parabola

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Il Grande Spettacolo dell Acqua Gerardo Maiella il Santo del Popolo

Il Grande Spettacolo dell Acqua Gerardo Maiella il Santo del Popolo Regia Gianpiero Francese Coreografie Carmen Vella, Piergianni Manca Direzione tecnica fontane Piero Moscariello Scenografie e costumi Vincenzo Pacilio Luci e suoni Vidio e Roberto Carbone Produzione e

Dettagli