Automazione. Industriale.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Automazione. Industriale. www.repcomsrl.com"

Transcript

1 Automazione Industriale SPECIALE Sensori e strumentazione n. 219 anno 25 Gennaio/Febbraio 2014 New Business Media Srl - Via Carlo Pisacane, Pero (MI) - Rivista mensile una copia 5, Gennaio/Febbraio 2014 Automazione Industriale COMPONENTI, Digital Humidity Sensors Pressure Sensors Quartz Crystals & Oscillators Humidity Transmitters Gas & Liquid Flow Sensors SISTEMI E SOFTWARE PER L AUTOMAZIONE Miniaturized Pumps and Proportional Valves Pressure Transmitters Ultrasonic Solutions Speciale Sensori e strumentazione Automazione applicata Utility In copertina Repcom: sensori e componenti per l industria

2

3 Riprogramma il mondo. Fare ingegneria in un mondo complesso porta ogni giorno nuove sfide. Cambia approccio per affrontarle al meglio. Riprogramma il tuo mondo ingegneristico con la piattaforma integrata hardware e software di National Instruments. Supera la complessità dei sistemi di misura e controllo. >> A te l idea, a noi gli strumenti. Visita italy.ni.com National Instruments. Tutti i diritti riservati. National Instruments, NI e ni.com sono marchi commerciali di National Instruments. Altri prodotti e nomi aziendali citati sono marchi commerciali delle rispettive aziende

4 Prima adesso sempre Tecnologia testata nelle applicazioni di tutto il mondo La qualità dei portacavi KABELSCHLEPP: KABELSCHLEPP ITALIA SRL Via Massari Marzoli, 9 I BUSTO ARSIZIO (VA) Tel: Fax:

5 Editoriale Per non subire la sicurezza Negli ambienti produttivi odierni ci si può accostare alla security subendola o agendola. Nel primo caso si è portati a credere che i propri sistemi Ics o Scada siano impenetrabili, ci si considera esclusi dai possibili target a rischio, come centrali nucleari, grandi infrastrutture di water o energy management, eventuali obiettivi militari sensibili. Si ritiene che il motore di ricerca Shodan o il security scanner Nexus non potranno mai essere utilizzati per individuare vulnerabilità nel proprio sistema di controllo o supervisione, e magari attaccarlo. Si chiude anche un occhio se sul monitor del pc di stabilimento sono presenti post-it con password di accesso bene in vista, se le control room non sempre prevedono modalità di accesso limitato, se le password utilizzate sono di scarsa qualità, se durante i turni notturni un operatore si intrattiene guardando un film o consultando il quotidiano on-line sul pc di monitoraggio. Nel secondo caso, invece, non si attende di percepire un danno o di subirlo con conseguenze evidenti in termini di rallentamento, blocco della produzione o alterazione del prodotto finito, per prendere le adeguate contromisure. Si gioca d anticipo eseguendo una scrupolosa analisi dei rischi, si va alla ricerca di tutte le possibili vulnerabilità e, solo dopo un attenta fase preliminare di valutazione, si mettono in atto best practice e procedure di security management condivise, indipendentemente dalla mansione o dal livello dei dipendenti, e si installano componenti hardware e software studiati per mantenere in sicurezza la rete di stabilimento e i singoli sistemi in uso. Nell era dell informatica abbondantemente applicata agli ambienti di produzione, è necessario passare da un atteggiamento passivo e difensivo a uno proattivo e preventivo. La consapevolezza dei rischi, il confronto dinamico e lo scambio continuo di informazioni tra i responsabili IT e i plant manager sono i presupposti di questo passaggio. Iniziamo l anno promuovendo in collaborazione con Trend Micro, Siemens e Clusit due seminari che mettono in evidenza questi presupposti, nella certezza che agire la sicurezza IT nei contesti industriali non significhi semplicemente adottare un antivirus, bensì attivare un processo integrato, fatto di tecnologie e competenze da condividere. Valeria Villani Gennaio/Febbraio Automazione Industriale 005

6 Per saperne di più Aziende citate anno 25 - numero Gennaio/Febbraio DIRETTORE RESPONSABILE: Pierantonio Palerma CAPOREDAZIONE CENTRALE NEW BUSINESS MEDIA Claudio Bonomi, Patrick Fontana REDAZIONE: Valeria Villani (Responsabile di Redazione), Virna Bottarelli, Massimiliano Luce UFFICIO GRAFICO: Elisabetta Delfini (coordinatore), Elisabetta Buda, Patrizia Cavallotti, Elena Fusari, Laura Itolli, Silvia Lazzaretti, Luciano Martegani, Cristina Negri, Diego Poletti, Luca Rovelli SEGRETERIA DI REDAZIONE NEW BUSINESS MEDIA: Anna Alberti, Donatella Cavallo, Gabriella Crotti, Rita Galimberti, Laura Marinoni Marabelli, Paola Melis, Elena Palazzolo, Katia Simeone, Caterina Zanni COLLABORATORI: Alice Alinari, Andrea Bianchi, Massimiliano Cassinelli, Luigi De Bernardini, Giulio Destri, Livio Giumelli, Franco Gori, Antonello Messina, Marco Riccardo Melani, Gastone Nencini, Vito Puopolo, Laura Rubini, Roberta Tosi PROPRIETARIO ED EDITORE: New Business Media srl SEDE LEGALE: Via Eritrea, Milano SEDE OPERATIVA: Via Carlo Pisacane, PERO (MI) - Tel UFFICIO TRAFFICO E PUBBLICITÀ: Tel STAMPA: FAENZA INDUSTRIE GRAFICHE S.r.l. Via Vittime Civili di Guerra, Faenza (RA) Prezzo di una copia 5,00 euro Registrazione Tribunale di Milano n.186 del ROC n del 10/12/2001 Abb 067 Acquedotto Pugliese 078 Anie Automazione 041 Autoware 069 Baumer Italia 044 Bosch Rexroth 054 B&R 073 Cognex 050 Comau 017 Comodepur 082 Datalogic 042 Elcam 048 Endress+Hauser 048 Fluke 043 Gmc Instruments 072 Gruppo Adr 061 Hamamatsu 043 Hms Industrial Networks 073 Ifm electronic 042 Image S 053 Intesis 078 Invensys 071 Istituto Leonardo da Vinci 064 Kübler 053 Luchsinger 049 Inserzionisti Masautomazione 046 Maselli Misure 045 Matteuzzi 058 M.D. Micro Detectors 050 Microtel Tecnologie Elettroniche _ 054 Mitsubishi Electric 058 Oracle 039 Panasonic 051 Picotronik 053 Pilz Italia 049 Repcom 009 Rockwell Automation 022, 078 RS Components 072 Sap Italia 037 Schneider Electric 052 Sick 025, 046 Siemens 028, 064 Smc Italia 045 Socomec 044, 061 Tekkal 052 Trend Micro 031 Ucimu-Sistemi per produrre 012 Valcom 047 Wika 043 Xylem 082 ASSOCIATO A: Responsabilità: la riproduzione delle illustrazioni e articoli pubblicati dalla rivista, nonché la loro traduzione è riservata e non può avvenire senza espressa autorizzazione della Casa Editrice. I manoscritti e le illustrazioni inviati alla redazione non saranno restituiti, anche se non pubblicati e la Casa Editrice non si assume responsabilità per il caso che si tratti di esemplari unici. La Casa Editrice non si assume responsabilità per i casi di eventuali errori contenuti negli articoli pubblicati o di errori in cui fosse incorsa nella loro riproduzione sulla rivista. Ai sensi del D.Lgs 196/03 garantiamo che i dati forniti saranno da noi custoditi e trattati con assoluta riservatezza e utilizzati esclusivamente ai fini commerciali e promozionali della nostra attività. I Suoi dati potranno essere altresì comunicati a soggetti terzi per i quali la conoscienza dei Suoi dati risulti necessaria o comunque funzionale allo svolgimento dell attività della nostra Società. Il titolare del trattamento è: New Business Media Srl, Via Eritrea 21, Milano. Al titolare del trattamento Lei potrà rivolgersi al numero 02/ per far valere i Suoi diritti di retificazione, cancellazione, opposizione a particolari trattamenti dei propri dati, esplicitati all art. 7 D.Lgs 196/03. SERVIZIO CLIENTI PERIODICI: TEL Attivo tutti i giorni, per informazioni sullo stato del proprio abbonamento e per supporto ai nuovi ordini. Beckhoff Automation II cop. EPLAN Software & Service 077 Hannover Messe HBM Italia 025 Kabelschlepp 004 Keller 059 Maxon Motor Italia 047 Mitsubishi Electric IV cop. National Instruments 003 Omron 055 Panasonic Electric Works 013 Repcom I cop. RS Components III cop. TPA Italia

7 Gennaio/Febbraio 2014 Sommario Editoriale Per non subire la sicurezza di Valeria Villani Prima fila In copertina I quarant anni di Repcom al servizio dell industria di Franco Gori 038 Il business è sempre più social e mobile di Massimiliano Luce Attualità Mercato Macchine utensili alla riscossa di Massimiliano Cassinelli Aziende e soluzioni Comau scommette su robotica e general industry di Valeria villani Automazione, il futuro è nella connected enterprise di Antonello Messina Sick, billion dollar company di Valeria Villani Parola d ordine trasformazione digitale di Valeria Villani 029 Security Scada: per sconfiggere un attaccante devi conoscerlo di Gastone Nencini Hot topic Mobile e cloud per l automazione Dal Mes al Maas, il nuovo paradigma per la produzione build-to-order? di Giulio Destri Il cloud a misura di pmi di Massimiliano Luce 040 Speciale Sensori e strumentazione Una confortante vitalità di Andrea Bianchi Prodotti 042 Rassegna a cura di Massimiliano Luce Applicazioni Automotive Pneumatici perfetti grazie all automazione di Massimiliano Cassinelli Infrastrutture Ups e software per viaggiatori leggeri e sicuri di Livio Giumelli Didattica e formazione Istituti tecnici Plc sui banchi di scuola a Firenze di Marco Riccardo Melani e Vito Puopolo Tecnicamente Robotica Robot per una produzione più sostenibile di Roberta Tosi Repcom fornisce sensori e componenti tecnologicamente all avanguardia Software Mes Ogni Erp ha bisogno di un Mes di Luigi De Bernardini Pas L evoluzione della specie di Massimiliano Cassinelli Prodotti News 072 Rassegna a cura di Laura Rubini Automazione applicata Utility Acquedotto Pugliese ottimizza i consumi con PlantPAx di Alice Alinari Sollevare a costo ridotto di Massimiliano Cassinelli Gennaio/Febbraio Automazione Industriale 007

8 Prima fila In copertina I quarant anni di Repcom al servizio dell industria Dopo un quarantennio di attività, la stessa energia degli inizi. Storia, esperienze e prospettive future del distributore di sensori e componenti per il settore industriale Nel 2014 Repcom dedicherà risorse al lancio in Italia dei rilevatori a ultrasuoni Sonaphone di Sonotec Repcom festeggia quest anno i quarant anni di attività: una ricorrenza importante e sicuramente un occasione per ripercorrere le tappe salienti di questo percorso e ipotizzarne di nuove. Nata nel 1974 come agenzia di vendita di Franco Gori italiana di National Semiconductor poco prima dell apertura di una sede indipendente della multinazionale anche in Italia, Repcom ha progressivamente esteso brand e tipologie di componenti. Dopo 14 anni di collaborazione con National Semiconductor, Repcom ha iniziato a operare come distributore commercializzando prima quarzi e semiconduttori e poi, dal 1982, sensori, sui quali si è successivamente focalizzata, collaborando dapprima con Sensortechnics (oggi diventata First Sensor), azienda specializzata nei sensori di pressione, e introducendo successivamente altri marchi. Partendo dai sensori di pressione, il distributore ha infatti ampliato la gamma con sensori di umidità capacitivi e, in seguito, sensori per il settore elettromedicale. Attualmente la società si sta specializzando sui sensori di gas, sulla composizione dell aria o presenza del gas (anidride carbonica, monossido di carbonio, etilene per la fermentazione della frutta, gas refrigeranti). Oggi Repcom rappresenta diverse aziende nel campo della sensoristica (First Sensor, Galltec-Mela, Introtek, SenseAir, Sensirion, smartgas, Sonotec), oltre a un marchio di quarzi e oscillatori (Jauch) e a uno specializzato in elettrovalvole e pompe in miniatura (Parker). Proponiamo sensoristica di alto livello per l industria e per settori, come l elettromedicale, dove sono richiesti prodotti specifici, dice Andrea Gibelli, amministratore di Repcom. Oltre a commercializzare prodotti standard, affianchiamo i clienti nello 08 Automazione Industriale - Gennaio/Febbraio 2014

9 In copertina Prima fila sviluppo di soluzioni custom, tutte le volte in cui le esigenze tecniche ed economiche di progetto lo richiedono. Il cliente, ovviamente, resta il principale interlocutore, intorno al quale negli anni Repcom ha costruito una robusta rete di servizi, alimentata da un costante aggiornamento e da una preparazione tecnica continua. Così spiega Gibelli: Ci manteniamo aggiornati il più possibile sui prodotti partecipando a corsi di aggiornamento sulle ultime novità e questo ci permette di poter dare delle risposte nel momento in cui il cliente presenta dubbi o problemi; l esperienza di chi è da 40 anni nel settore dei componenti elettronici riesce a garantire un adeguato supporto tecnico e commerciale. Innovazione, ovvero occhi sempre aperti Muovendosi in un mercato, quello italiano, che non attraversa certo una fase positiva, Repcom ha sviluppato una propria strategia di reazione all attuale congiuntura che Gibelli riassume essenzialmente in questo modo: Promuoviamo nel mercato italiano sempre più componenti innovativi e applicabili in settori trainanti, per compensare così quei settori in cui esiste un calo di produzione. Oltre a ciò, teniamo sempre gli occhi aperti, alla costante ricerca di nuovi prodotti tecnologicamente avanzati. Infine, cerchiamo di promuovere maggiormente i prodotti scegliendo di investire nella comunicazione, soprattutto digitale. I partner di Repcom sono principalmente europei, in particolare tedeschi e svedesi ma anche svizzeri e americani. Mantenere buoni rapporti interpersonali con lo staff tecnico delle aziende rappresentate ci garantisce un supporto tecnico adeguato alla tecnologia e alla complessità dei prodotti che commercializziamo, aggiunge Gibelli. Ed è quello che il cliente richiede quando incontra un problema applicativo e vuole risolverlo rapidamente sia dal punto di vista tecnico sia commerciale. I progetti per il 2014 Repcom conferma anche per il nuovo anno la sua sensibilità a questioni come il risparmio energetico e l ambiente. In quest ottica, annuncia Gibelli, stiamo intraprendendo nuove collaborazioni con un azienda svedese e una tedesca. Nel 2014 l azienda dedicherà molte risorse al lancio in Italia dei rilevatori a ultrasuoni Sonaphone di Sonotec, strumenti che permettono di individuare perdite e microperdite negli impianti di aria e gas compressi, ma anche di verificare lo stato di usura dei cuscinetti e il funzionamento di valvole Fanno parte dell offerta di Repcom anche i sensori SmartGAS e i sensori di umidità SHT21, SHT25 e STS21 di Sensirion e scaricatori di condensa, anche in ambiente Atex. L idea per il futuro è sempre quella di rimboccarci le maniche e puntare su prodotti tecnologicamente avanzati per lo sviluppo di applicazioni innovative e nuovi mercati, oltre a cercare di allargare la base di clienti per i prodotti esistenti, commenta Gibelli. Cerchiamo di adattarci per rinnovarci e siamo sempre aperti alle novità, visitando tra l altro le più importanti manifestazioni europee di settore. E proprio le fiere sono eventi irrinunciabili per Repcom, non solo nel suo ruolo di visitatore per individuare tecnologie e partner nuovi, ma anche di espositore per instaurare un rapporto diretto con le persone. Per far apprezzare il fatto che i sensori e i componenti da noi distribuiti hanno un valore aggiunto, sono necessarie sinergia e stima reciproca: le fiere sono l occasione ottimale, oltre che per stabilire nuovi contatti, anche per riallacciare i rapporti con i vecchi clienti, conclude Gibelli. Negli ultimi anni Repcom si è focalizzata sulla partecipazione a fiere specializzate e di settore. Focus confermato anche nel 2014: nel corso dell anno il distributore sarà presente al Salone Affidabilità e Tecnologie di Torino, al Save di Milano e Verona, all mcter Biogas di Milano e al Medtec di Modena. Repcom Gennaio/Febbraio Automazione Industriale 09

10 Attualità Mercato Macchine utensili alla riscossa Dopo anni di difficoltà il settore mostra incoraggianti segnali di ripresa, con la Cina capace di trainare il mercato di Massimiliano Cassinelli Il mercato delle macchine utensili offre ancora interessanti prospettive di sviluppo a livello internazionale è in fase di crescita nel medio periodo, benché a velocità inferiore soprattutto per quanto riguarda le economie mature di Europa e Nord America. Le analisi degli economisti indicano, tra i driver di sviluppo, la capacità di gestire l incidenza del debito pubblico: quest ultimo, infatti, si conferma la leva rilevante dello sviluppo economico e della ricchezza complessiva generata, assieme a calibrazione e composizione della pressione fiscale (imprese, lavoro e altri tributi) e della qualità dei servizi a supporto dello sviluppo economico complessivo. Il tutto completato dal fatto che la capacità di generare e proteggere il know-how unico e differenziale di un Paese rimane un fattore di sviluppo e competitività fondamentale. Se dieci anni fa la Cina era un pericolo per i produttori italiani di macchine utensili, oggi quello cinese è un mercato in grado di offrire un interessante opportunità. Nel corso della prima Assise della Macchina Utensile in Italia, promossa da Ucimu-Sistemi per produrre lo scorso 26 novembre a Milano, Paolo Massardi della società di consulenza Roland Berger Consultants ha posto l accento sulle opportunità offerte dal mercato dell Estremo Oriente. Un area la cui espansione, pur essendo rallentata negli ultimi anni, conserva ritmi superiori rispetto al resto del mondo, che devono essere supportati da impianti industriali sempre più innovativi. Dopo la crisi del 2008, non ancora riassorbita, anche il resto del mondo mostra però un quadro economico con prospettive interessanti. L economia mondiale, infatti, No alla deindustrializzazione In ambito manifatturiero, Europa, Stati Uniti e Cina rappresentano già oggi il 60% della produzione complessiva mondiale. In quest ambito l Italia, con un 3% sul peso complessivo, rimane uno dei Paesi rilevanti. È però necessario che il nostro Paese, così come l intera Europa, impari a confrontarsi e competere con la Cina, ossia l area caratterizzata dal maggior sviluppo di capacità 010 Automazione Industriale - Gennaio/Febbraio 2014

11 Mercato Attualità produttiva. In realtà, ha osservato Massardi, in alcuni Paesi europei è in atto un processo di deindustrializzazione manifatturiera con impatti e ricadute occupazionali e sulle prospettive di sviluppo macroeconomico. Alla luce di queste considerazioni, lo stesso Massardi si è focalizzato sui limiti al potenziamento imprenditoriale presenti in Italia, che dovranno essere affrontati per permettere di cogliere l opportunità di sviluppo e di recupero economico nel breve e medio periodo. Quattro, in particolare, gli aspetti sui quali occorre focalizzare maggiormente l attenzione: costo dell energia, semplicità di sviluppare l impresa, qualità delle infrastrutture e competitività del sistema ricerca-formazione, fondamentale per rinnovare prodotti e processi produttivi. Seppur lenta, è una crescita I 360 operatori, tra costruttori, agenti e importatori che a novembre si sono riuniti a Milano per la prima Assise della Macchina Utensile, erano però interessati a confrontarsi sulla situazione di settore, con l obiettivo di fare fronte comune in un momento economico particolarmente difficile per il nostro Paese. I numeri, del resto, sono preoccupanti: dal 2008 al 2012 il mercato italiano della macchina utensile si è praticamente dimezzato, passando da 4 a soli 2 miliardi di euro. Una riduzione del consumo che ha gravato sia sui bilanci delle imprese costruttrici di sistemi per produrre, sia su quelli degli importatori. Se il mercato interno è in grave sofferenza, con ripercussioni sull intero tessuto produttivo nazionale, che non sta investendo in innovazione, reggono invece le esportazioni. Al punto che, con un fatturato di oltre 3 miliardi di euro, nell ambito delle macchine utensili l Italia è al terzo posto al mondo, alle spalle di due colossi come Giappone e Germania. Un dato reso ancor più positivo dal fatto che, rispetto al 2011, la crescita HANNOVER MESSE 2014 L innovazione è fattore di successo Procurarvi una panoramica globale del mercato Toccare con mano le tecnologie più innovative Trarre vantaggio dal transfer di know-how e scoprire le tendenze del futuro 7 11 aprile 2014 Hannover Germania hannovermesse.com Get new technology first Fiera di Hannover Tel

12 Attualità Mercato Stazionario il 2013 secondo i dati di preconsuntivo Dai dati di preconsuntivo elaborati dal Centro Studi & Cultura di Impresa di Ucimu emerge che, per il 2013, la produzione si è attestata a milioni di euro, segnando un calo dell 1% rispetto al Il 2013 è stato un anno all insegna della stazionarietà ha commentato Luigi Galdabini, presidente di Ucimu, sottolineando come il calo dell 1% sia sostanzialmente una conferma dell andamento del mercato. Il dato più evidente è la ripresa del consumo domestico, che sembra ripartire dopo anni d immobilità; resta però il problema della mancanza di liquidità per le imprese italiane. Le esportazioni si sono confermate ancora una volta il traino del settore: con uno 0,2% di calo, l export si è, infatti, attestato a milioni di euro, assorbendo Luigi Galdabini, presidente di Ucimu è stata del 12%. Un altro dato positivo per il settore arriva da uno studio firmato Oxford Business of Economics, i cui analisti prevedono una ripresa del mercato italiano nell ordine del 4,5% già dal 2014, mentre incrementi ancora più significativi si avranno nel triennio successivo, con crescite comprese il 75,6% della produzione dei costruttori italiani. In occasione della presentazione dei dati di pre-consuntivo (mentre scriviamo stanno per essere resi disponibili anche i dati dell ultimo trimestre dell anno che risulta di consuetudine il periodo più positivo per i costruttori di macchine utensili, ndr), Galdabini non ha mancato di ribadire alcuni punti fermi per altro già emersi nell Assise, senza i quali qualsiasi ripresa risulterebbe difficile: stabilità politica, attenta politica monetaria, misure volte a ridurre il credit crunch, snellimento burocratico, riforma del credito, detassazione degli investimenti in macchinari, operatività della ex-legge Sabatini, provvedimenti che favoriscano la sostituzione dei sistemi di produzione e ammortamenti liberi per svecchiare il parco macchine italiano. tra il 7 e il 9%. Come ha evidenziato Luigi Galdabini, presidente di Ucimu, la ripresa non permetterà di recuperare rapidamente il fatturato perso negli ultimi anni e, per tale ragione, è necessario intraprendere strategie, attività e iniziative per meglio strutturare la propria offerta rispetto alla domanda italiana e straniera. Produzione più green In risposta a queste aspettative, Massardi, focalizzando l attenzione sul settore delle macchine utensili, ha ricordato come il mercato asiatico in generale, e la Cina in particolare, rappresenti oggi il maggior produttore di macchine utensili mondiali. È quindi uno dei principali concorrenti per le aziende italiane. Allo stesso tempo, però, anche la qualità della produzione manifatturiera di quest area geografica sta crescendo in termini qualitativi e di performance per potersi confrontare con quelle occidentali. Questo significa che le industrie locali necessitano di macchine utensili di elevata qualità e, quindi, si sono trasformate anche in mercati di assoluto interesse, che stanno apprezzando le caratteristiche delle macchine utensili stesse. A tal proposito, sul mercato internazionale, uno degli ambiti di maggior sviluppo è il segmento mid-end : da macchine caratterizzate da una lunga vita utile, elevati requisiti in termini di precisione e sicurezza totali e un elevata produttività. Di contro, in questo segmento, sono richieste flessibilità ridotta e limitato livello di automazione e customizzazione, mentre la stabilità di processo deve essere particolarmente elevata. È inoltre indicativo il fatto che, accanto alla qualità dei prodotti stessi, sono oggi determinanti i servizi pre e post vendita, in quanto i clienti richiedono un supporto di elevato livello ai propri fornitori. Questi ultimi, soprattutto nei mercati occidentali, sono chiamati a prestare una crescente attenzione anche all aspetto legato all efficienza e all ambiente. Proprio l efficienza energetica, secondo Massardi, rappresenta una delle più efficaci leve di marketing in questa particolare fase mondiale. Ucimu-Sistemi per produrre 012 Automazione Industriale - Gennaio/Febbraio 2014

13 Tu sei qui. Il Servizio Panasonic: persone vicine a te, per passione. Una Rete di specialisti Automazione che lavora per i tuoi risultati. Alte prestazioni, compattezza, semplicità d uso Laser Sensing Applicazioni che richiedono misure ad alta precisione in spazi molto contenuti? Panasonic dispone di sensori laser avanzati e vi offre un servizio di consulenza tecnica personalizzato. Misure a triangolazione insensibili al colore del target anche in ambienti con polveri e umidità (IP67). Elemento di rivelazione a tecnologia CMOS per una precisione micrometrica ad alta velocità (5kHz). Alte prestazioni senza l ausilio di controllore esterno e semplicità di impiego grazie al display integrato. Industrial Automation and More... Panasonic Electric Works Italia srl

14 Attualità Aziende e soluzioni Comau scommette su robotica e general industry All Open House dello scorso novembre il gruppo torinese di Grugliasco ha mostrato le novità tecnologiche più recenti. In futuro, robot sempre più smart, controllo aperto e augmented reality Da quarant anni Comau realizza tecnologie innovative e si pone obiettivi sempre nuovi. L azienda del Gruppo Fiat, impegnata dal 1973 nello sviluppo e nella realizzazione di robot antropomorfi e soluzioni avanzate di automazione industriale, punta a crescere in futuro a partire dallo sviluppo di competenze innovative e nuove aree applicative, andando anche oltre quei contesti manifatturieri di Valeria Villani tipicamente automotive che ne hanno fatto, finora, la storia. Grazie al solido background tecnologico e all esperienza maturata nell industria automobilistica, continuiamo a crescere, mettendo tutto il nostro know-how - di automazione, meccanica, saldatura, assemblaggio, robotica e service industriale - a disposizione di molteplici industrie e applicazioni, ha sottolineato Maurizio Cremonini, Direttore Marketing di Comau, in occasione dell Open House 2013 del gruppo, tenutasi lo scorso novembre nello stabilimento torinese di Grugliasco. Tre sono i pilastri della strategia Comau per continuare a crescere. Il primo è un approccio solution oriented, in base al quale non sono proposti esclusivamente prodotti, ma soluzioni tecnologiche complete, altamente personalizzate secondo le esigenze emergenti in ogni specifico contesto produttivo. Il secondo è un atteggiamento globale che fa di Comau un gruppo internazionale che sa essere ovunque, sempre vicino al cliente, con 24 sedi operative dislocate in 13 Paesi in tutti i Continenti. Il terzo è un impegno costante all innovazione, di prodotto e di processo: La nostra forza sul mercato, che presidiamo con quattro business unit, nasce prima di tutto dagli investimenti che da sempre allochiamo nell R&D e nell innovazione, per sperimentare tecnologie di ultima generazione per l automazione, l energy saving e il lean manufacturing, ha continuato Cremonini. Attraverso le business unit Body Welding, Powertrain Systems, Robotics e Adaptive Solutions, il gruppo torinese presidia a livello internazionale i settori automotive, aerospace e general industry. Comau 014 Automazione Industriale - Gennaio/Febbraio 2014

15 Aziende e soluzioni Attualità gestisce attualmente 15 stabilimenti produttivi nel mondo e fattura 1,5 miliardi di euro, dei quali 1,2 provenienti da Soluzioni e Sistemi e 300 milioni dal Service (dati 2012, ndr), dedicando all innovazione quattro Centri R&D ubicati in Italia, a Grugliasco, in Francia, negli Stati Uniti e in Cina. Dall industria automobilistica e aerospaziale, ancora oggi fondamentali mercati di riferimento, arrivano numerosi stimoli utili a ingegnerizzare soluzioni di automazione altamente innovative, capaci di garantire livelli massimi di efficienza, sicurezza, precisione e riduzione di errori, anche a fronte dei volumi produttivi estremamente sfidanti richiesti negli attuali contesti manifatturieri. Software e intelligenza nel futuro dei robot Determinanti nella strategia di crescita Comau si confermano le attività della business unit Robotics, sotto i riflettori all Open House dello scorso novembre, proprio perché è da questa divisione che provengono alcune delle innovazioni tecnologiche più recenti di Comau. Nel corso dell evento di Grugliasco, infatti, Comau Robotics - che conta 20mila unità robot installate e operative a livello mondiale (46% in Italia, 32% nel resto d Europa, 8% nell area Nafta, 6% nel Mercosur e 8% in Asia) e che solo nell ultimo anno ha prodotto altre 2mila nuove unità - ha mostrato nuovi robot antropomorfi, il Comau Racer 7-1.4, oltre ad alcuni aggiornamenti di gamma della famiglia Smart NJ e altre novità nell ambito dell interfaccia uomo-macchina, del controllo e della simulazione, come il nuovo terminale di programmazione TP5, più ergonomico e intuitivo o la versione compatta del controllo C5G, con un interessante applicazione di Augmented Reality declinata al supporto delle attività di manutenzione. Del nuovo robot Racer con portata di 7 kg e sbraccio di mm, che sarà disponibile alla commercializzazione a partire dal secondo trimestre 2014, Enrico Mauletti, Responsabile di Robotics Engineering di Comau, ha messo in evidenza le dimensioni compatte, la velocità e la precisione operative, oltre al minore consumo energetico. Gli aggiornamenti dei robot Smart includono invece il modello Medium Payload, con portate da kg, lo Smart5 NJ 40 con possibilità di polso offset, la Black Wrist Family, a polso cavo, che permette l integrazione totale dei cavi di alimentazione e delle saldature nel robot, la versione Smart NJ Press , con doppio motore sull asse 1 per una maggiore accelerazione e potenza e, infine, lo Smart Dual Arm, con due bracci da 10 kg di portata l uno e sensoristica integrata, in grado di assicurare la massima sincronizzazione dei movimenti fra torso e braccio, grazie al supporto di Open Control, che favorisce una maggiore flessibilità complessiva nella programmazione e nella personalizzazione degli algoritmi di controllo, come ha segnalato Mauletti. La proposta di Comau Robotics è emblematica degli ultimi trend nel campo della robotica industriale: più marcato human approach, maggiore attenzione alla collaborazione attiva uomomacchina, ulteriore semplificazione e immediatezza nell integrazione di sensori nelle unità robot e maggiore apertura dei software di controllo e programmazione, ha commentato Mauletti, sottolineando che in futuro il successo di un progetto sarà sempre più legato all intelligenza delle unità robot e allo sviluppo delle piattaforme software. E proprio il software è stato al centro di altri aggiornamenti presentati da Comau Robotics a Grugliasco. RoboSim Pro, ad esempio, è il nuovo software di simulazione 3D sviluppato per gestire i processi di simulazione degli impianti robotizzati, direttamente scaricabile sul robot per verificare il funzionamento reale, il quale permette anche la programmazione Gennaio/Febbraio Automazione Industriale 015

16 Attualità Aziende e soluzioni off-line e la simulazione ancora più realistica dei tempi ciclo, in quanto sfrutta un Virtual C5G controller. Altra novità presentata, il software E-motion, include nuovi algoritmi per la definizione della generazione della traiettoria che, rispetto al passato, prevedono modelli dinamici più precisi e più flessibili e rendono quindi più fluidi, veloci e performanti i movimenti del robot. Verso la manutenzione virtuale? Sempre nell ambito del software e del controllo, Comau Robotics ha illustrato un interessante applicazione di Realtà Aumentata, la C5G SMP (Standard Manutentive Procedure), per il supporto alla manutenzione delle unità di controllo C5G, realizzata per ipad e sviluppata in collaborazione con Seac02, azienda attiva nel settore della realtà aumentata e virtuale. I robot Comau sono gestiti e amministrati attraverso unità di controllo robot, come le C5G, cabine di comando contenenti unità inverter modulari chiamate Ams-Iam, che gestiscono i movimenti di rotazione o traslazione dei bracci robot, ha spiegato Mauletti. In fase manutentiva può rendersi necessario estrarre e sostituire i singoli moduli, un lavoro che necessita dettagliata conoscenza della procedura e competenza nelle modalità di intervento. L idea dell applicazione di Realtà Aumentata C5G SMP parte proprio da questa necessità. Inquadrando la cabina e le sue parti interne con la camera dell ipad, l utente visualizza sullo schermo del dispositivo una guida visiva, fatta di animazioni sovrapposte agli oggetti reali inquadrati, che illustra la successione Il terminale di programmazione Teach Pendant Uno dei passaggi di studio del design del nuovo robot Racer Italia, l eccellenza degli integratori Arturo Baroncelli, dal 1988 in Comau e, dallo scorso ottobre, anche presidente di IFR, International Federation of Robotics, intervenuto all Open House dello scorso novembre, ha ricordato il ruolo strategico del nostro Paese e, in particolare, del distretto automobilistico torinese e dei system integrator attivi su tutto il territorio nello sviluppo di applicazioni robotiche d avanguardia. Gli integratori italiani sono i migliori al mondo: con un forte orientamento all export e un marcato focus sui distretti tecnologici, hanno generato competenze eccellenti e grande innovazione di prodotto e di processo in specifici mercati applicativi, anche di nicchia, ha commentato Baroncelli. Secondo i dati dell IFR, In Italia nel 2012 sono state vendute circa unità robot. Per il 2013 si attende un calo, fra il 5 e il 10%, mentre tra 2014 e il 2016 si prevede che il segmento tornerà a crescere mediamente del 2%. Nel 2012, le vendite di robot all industria automobilistica in Italia sono scese del 41%, rappresentando una quota del 18% delle forniture totali. Le vendite alla general industry sono invece aumentate del 7%. L industria metalmeccanica è stata il principale acquirente di robot nel 2012 con una quota del 25% sulle forniture totali. Le vendite di robot a questo comparto sono aumentate del 9% arrivando a unità. Solo in Piemonte il polo della robotica conta 250 imprese con 12mila addetti e un fatturato di 2,5 miliardi di euro l anno. di operazioni da svolgere senza il rischio di sbagliare. Ad ogni passo, l applicazione mostra in 3D cosa fare e come intervenire, supportando l utente con istruzioni testuali e visive che segnalano l utensile da utilizzare o il dettaglio del componente sul quale operare per poterlo riconoscere. L applicazione C5G SMP, sviluppata in italiano, inglese e cinese, è dedicata alla procedura di sostituzione dei moduli interni alle cabine C5G, ma Comau Robotics non esclude che l utilizzo della Realtà Aumentata possa essere esteso ad altri macchinari e tipologie di intervento. La realtà aumentata è la tecnologia ideale per il supporto a procedure costituite da una successione dettagliata di operazioni 016 Automazione Industriale - Gennaio/Febbraio 2014

17 Aziende e soluzioni Attualità Antropomorfi in rete per la scuola Da sempre convinta della necessità di contaminazione e scambio bidirezionale tra mondo dell istruzione e della ricerca e mondo industriale, Comau è dal 2011 tra i sostenitori, con la business unit Robotics, della Rete della Robotica a Scuola, un gruppo di scuole e aziende nato nel 2010 a Torino, su iniziativa di 17 istituti tecnici e professionali, che è arrivato a includere 55 scuole tra Piemonte, Veneto e Campania, destinate ad aumentare fino a un ottantina in seguito ai recenti accordi siglati anche con gli uffici scolastici regionali di Lombardia ed Emilia Romagna. L iniziativa, che si basa su un protocollo di intesa inter-istituzionale a livello nazionale per lo sviluppo dell istruzione tecnica e professionale nel campo della meccatronica e della robotica, prevede la creazione di percorsi di studio specifici strutturati con moduli di robotica inseriti nei curriculum per insegnare concretamente agli studenti a progettare, programmare robot e sistemi automatici. Nel progetto Comau Robotics ha portato le sue celle robotizzate composte dall antropomorfo Comau Smart5 NS-16, per sperimentare la programmazione della macchina e il suo utilizzo reale, simulando le operazioni che avvengono in un impianto industriale, ha messo a disposizione un corso su meccanica, hardware e software dei bracci robotizzati tenuto direttamente da responsabili dell ente progettazione a Grugliasco, oltre ad aver dato la possibilità di stage aziendali. In questi tre anni, grazie a contributi di privati, Camere di Commercio, fondazioni bancarie e Unione Industriali, con un investimento di 700mila euro, abbiamo portato tecnologie di robotica e meccatronica nelle scuole, installando dieci laboratori di robotica con gli antropomorfi Comau, coinvolgendo 2mila studenti e formando 120 insegnanti, ha detto con orgoglio intervenendo a Grugliasco il prof. Enzo Marvaso, coordinatore della Rete della Robotica a Scuola. I risultati sono eccellenti, non solo perché diversi prodotti realizzati in classe sono già utilizzati in alcuni contesti industriali italiani, ma anche perché grazie agli stage aziendali circa il 40% degli studenti trova lavoro già prima del diploma, il 25% viene assunto entro tre mesi dal diploma e il restante 35% continua all università. Comau Robotics sostiene il progetto per una scuola diversa, una scuola orientata all innovazione e al cambiamento, dove la tecnologia ha un ruolo attivo nel creare competenze e certezze di occupazione. da effettuare sui componenti, per la sua naturale caratteristica di sovrapporre all oggetto su cui si sta agendo, un tutorial illustrato di istruzioni da eseguire. Pensata per il personale addetto alla manutenzione come una sorta di guida virtuale, consultabile sul campo in tempo reale, per la procedura di sostituzione di un modulo di controllo degli assi di movimentazione dei robot, la C5G SMP dimostra che l innovazione e la tecnologia nel mondo industriale sono da sempre applicate in Comau non solo ai prodotti finali offerti, ma anche ai processi interni e ai servizi complementari, focalizzando l attenzione anche sul miglioramento della produttività e sulla qualità delle condizioni in cui operano gli addetti ai lavori. Innovazione tecnologica, attenzione a processi e persone, stretta collaborazione con gli integratori sul territorio, presenza capillare nel mondo, proposta di servizi a corredo delle soluzioni si confermano i pilastri del piano di crescita di Comau Robotics, che ci permetterà di raddoppiare nei prossimi due anni la produzione della business unit e rafforzare la presenza a livello globale, potenziandola in particolare nel mercato della general industry, ha commentato Stefano Mussotto, Robotics Italy Director & Customer Service Manager, in Comau dal 1989, ricordando in particolare il prezioso contributo degli integratori nello sviluppo di competenze personalizzate per specifici comparti industriali e l importanza dell assistenza pre e post-vendita. I servizi post-vendita si confermano un elemento chiave della proposta di tutto il gruppo Comau. Essi rappresentano il 15% del fatturato complessivo dell azienda e includono diversi pacchetti per diagnostica remota e predittiva, ricambi, manutenzione, supporto ai system integrator, formazione; prevedono per ogni pacchetto modalità di assistenza on-line. Comau Gennaio/Febbraio Automazione Industriale 017

18 Attualità Aziende e soluzioni Automazione, il futuro è nella connected enterprise L evento Automation Fair 2013 organizzato lo scorso novembre a Houston, in Texas, da Rockwell Automation e dai membri della sua Partner Network ha permesso di delineare i trend più promettenti del settore delle soluzioni di controllo industriale Appuntamento fisso per il colosso statunitense dell automazione, la ventiduesima edizione del forum ha chiamato a raccolta quasi diecimila professionisti del mondo dell automazione e della produzione industriale, mettendo in evidenza come le nuove tecnologie stiano permettendo alle aziende manifatturiere di rendere le proprie attività sempre più intelligenti, più connesse e più sicure. Come ha sottolineato Keith Nosbusch, Chairman e Ceo di Rockwell Automation nel proprio intervento di apertura dell Automation Fair 2013, in futuro più l impresa industriale sarà connessa più amplificherà il valore della sua proposta. Secondo Nosbusch le comunicazioni Ethernet su IP stanno permeando sempre più il mondo dell automazione, arrivando Keith Nosbusch, Chairman e Ceo di Rockwell Automation di Antonello Messina a coinvolgere non solo gli apparati e i processi di fabbrica, ma addirittura le relazioni coi fornitori e i processi aziendali, spingendosi fino ai device mobili dei collaboratori. Già oggi questa evoluzione sta favorendo lo sviluppo di ecosistemi industriali totalmente Internetenabled, che offrono ai produttori l opportunità di fare leva - in qualsiasi momento e in qualsiasi contesto aziendale, dalla progettazione all approvvigionamento dei ricambi - su informazioni storiche o in tempo reale sempre corrette e aggiornate. La convergenza tra automazione e informazioni in una sola impresa collegata permette alle aziende di migliorare la propria redditività, di ottimizzare gli impianti e di rendere le attività più pulite, sicure ed efficienti. Imprese connesse L idea di Connected Enterprise di Rockwell Automation è sicuramente più articolata rispetto al semplice collegamento dei sistemi di fabbrica attraverso un protocollo di comunicazione avanzato. L impresa connessa si spinge fino a rendere i dati acquisiti dal campo, dalla fabbrica e dai sistemi informativi, delle vere leve competitive capaci di produrre risultati concreti per tutti gli attori della filiera. Nella Connected Enterprise tutte le tecnologie disponibili - Ethernet, nodi intelligenti, software avanzati di analisi e monitoraggio a distanza, Hmi, sistemi di controllo e così via - concorrono a creare una rete omogenea di informazioni in tempo reale. Questo Internet of Things su 018 Automazione Industriale - Gennaio/Febbraio 2014

19 Aziende e soluzioni Attualità scala industriale, condiviso da molti big di settore (e di cui ormai iniziamo a vedere degli esempi significativi), sta definendo i contorni dell industria manifatturiera del ventunesimo secolo. Non è un caso che negli ultimi anni anche Rockwell Automation abbia utilizzato il concetto di Connected Enterprise al suo interno per i propri impianti produttivi e le proprie sedi, attuando una completa trasformazione a livello mondiale. Parte di questo sforzo ha visto l ampliamento delle capacità produttive, cresciute dall unico impianto nazionale del 2005 all attuale rete globale di strutture sparse in tutto il mondo. La Connected Enterprise di casa Rockwell Automation permette oggi a un tecnico basato negli Stati Uniti di controllare un impianto a Singapore, acquisendo informazioni dettagliate sullo stato e sulla produttività di ciascuna macchina, operatore o strumento presente nella fabbrica, fino all ultima vite. La condivisione on-line permette di centralizzare, analizzare e contestualizzare un enorme mole di informazioni, offrendo agli esperti l opportunità di governare qualsiasi passaggio che va dai rapporti coi fornitori al post-vendita, passando attraverso tutti gli step del processo manifatturiero e amministrativo. Secondo quanto pubblicato da un sito statunitense, in otto anni dall avvio del progetto, la Connected Enterprise ha permesso di arrivare al 98% di consegne on-time con oltre 387mila codici prodotti dall azienda, aumentando il profitto a circa 2 miliardi di dollari e favorendo la nascita di nuovi posti di lavoro nelle economie emergenti del pianeta. Il controllo nell era dell Internet of Things La Connected Enterprise rappresenta evidentemente un estensione del concetto di Internet of Things, una dell applicazioni killer che decideranno l evoluzione futura. Dal punto di vista manifatturiero, tale approccio permetterà alle aziende di restare competitive attraverso il miglioramento dell efficienza operativa. Nella visione Rockwell Automation, ciò che importa non è tanto automatizzare i processi manifatturieri e aumentare l output, ma trovare nuovi modi per integrare i controlli e le informazioni generate dagli apparati, dalle line, dai sistemi amministrativi, dagli addetti alla produzione e così via. L obiettivo è uno: migliorare e accelerare i processi decisionali per essere più produttivi e assicurarsi una competitività stabile. Nella Connected Enterprise tutto è collegato - dalla fabbrica alle monitoraggio delle condizioni di mercato, dalle relazioni coi fornitori all utilizzo delle risorse interne - e tutto ha un impatto diretto sul valore assicurato ai clienti. Secondo Rockwell Automation, ogni anno 70 milioni di persone nel mondo entrano a fare parte della cosiddetta classe media. I numeri della Organisation for Economic Co-operation and Development (Oecd), suggeriscono che a livello planetario il ceto medio passerà dagli 1,8 miliardi di individui del 2009 ai 3,2 miliardi del Questa crescita offrirà ai costruttori del settore industriale un enorme opportunità in termini di produzione, risorse e infrastrutture. In quest ottica, i produttori dovranno bilanciare la crescita di Paesi come Cina e India con i livelli di prezzo in vigore in queste nuove economie, portando le produzioni sempre più vicine ai mercati finali ed eliminando le inefficienze lungo la catena di approvvigionamento. Migliorare i collegamenti all interno dell organizzazione rappresenta una delle chiavi di volta di questa evoluzione, e il concetto di Connected Enterprise mira proprio a indirizzare questo aspetto. Secondo Rockwell Automation, la Connected Enterprise offre due importanti benefici. Il primo è la possibilità di integrare le informazioni di origine IT con quelle originale dai sistemi di controllo, consentendo di coordinare meglio le attività e le comunicazioni tra fabbrica e gli altri reparti dell azienda. Ciò consente di arrivare a una catena di approvvigionamento pilotata dalla domanda. Il secondo è la possibilità di acquisire e coordinare i dati, condividendoli un modo diffuso in vari contesti per garantire delle decisioni più informate a tutti i livelli e Gennaio/Febbraio Automazione Industriale 019

20 Attualità Aziende e soluzioni una maggiore omogeneità dei risultati. Come accennato, stabilire una Connected Enterprise è molto più complesso rispetto al semplice collegamento di sistemi eterogenei. Si tratta infatti di collegare in modo sicuro e omogeneo tutti i livelli di controllo e di informazione di un organizzazione. Ciò significa avere accesso agli archivi storici e ai dati operativi in tempo reale, ovunque siano prodotti, nonché a tutti i dati aziendali e transazionali che possono avere un impatto sulle fabbriche e sulle loro attività. Ma la vera sfida sarà disporre della tecnologia e del knowhow per ricavare da questi dati delle informazioni utili per fornire un vero valore innovativo. L integrazione delle informazioni e delle infrastrutture nel settore manifatturiero sta avvicinandosi a una massa critica, benché un sondaggio della pubblicazione Industry Week abbia messo in luce che attualmente la stragrande maggioranza delle industrie ha ancora una lunga strada da percorrere per arrivare a una vera Connected Enterprise. Dall indagine è emerso che solo il 14% degli impianti di fabbrica è completamente integrato nei sistemi aziendali, mentre solo un decimo può vantare macchinari (a parte i computer) dotati di funzioni Internet-enabled pari almeno all 80% delle loro capacità. Lns Research ha recentemente chiesto ai produttori quali siano le principali sfide operative e di business future, e ha scoperto che, subito dopo la mancanza di collaborazione tra i diversi dipartimenti, viene proprio l eccessiva disomogeneità tra i sistemi e le fonti di dati. Per Rockwell Automation, sono tre gli elementi essenziali per raggiungere una vera Connected Enterprise. Il primo è l infrastruttura di rete. Il secondo è il capitale rappresentato dalle informazioni. Il terzo è la sicurezza. La Connected Enterprise rappresenta la fabbrica del futuro, una realtà che permetterà di fare leva su una forza lavoro sempre più mobile e sull accesso sicuro ad ambienti virtuali controllati con funzioni di monitoraggio remoto. Verso un infrastruttura di rete IP-centrica Gartner Research suggerisce che più del 50% delle attuali connessioni Internet riguarda dei dispositivi elettronici come tablet, videocamere o lettori Rfid. Tutto questo fa parte del concetto Internet of Things, un universo apparentemente infinito di device collegati via IP. Molti dei dispositivi attualmente utilizzati oggi nella fabbrica sono IP-enabled, ma un opportunità ancora maggiore riguarda i dispositivi IP-enabled che possono essere utilizzati in applicazioni non strettamente di fabbrica. Queste tecnologie, offrono immense possibilità per aumentare la produttività, l innovazione e la collaborazione. Per potere sfruttare tali opportunità è necessario che macchinari e dispositivi comunichino tra loro attraverso un infrastruttura di rete IP-centrica di tipo standard. Il protocollo Ethernet Industrial (EtherNet/IP) è stato creato per supportare questa interoperabilità a livello di fabbrica e per assicurare una connettività ottimizzata su scala industriale basata su un unica infrastruttura a prova di futuro, che permetta di superare i vincoli, le barriere e i limiti evolutivi delle tecnologie di rete proprietarie. Al contrario delle reti proprietarie, EtherNet/IP consente alle informazioni di viaggiare liberamente anche nei contesti manifatturieri più complessi, garantendo una maggiore collaborazione tra macchine, persone e dispositivi. Questo protocollo permette inoltre di supportare un numero infinito di nodi, aspetto critico soprattutto alla luce della continua crescita della domanda di dispositivi connessi in ambiente di fabbrica. Big Data: informazioni come leva competitiva Stiamo vivendo l era dei big data. Secondo McKinsey & Company, la produzione genera più dati di qualsiasi altro settore applicativo. La società stima che, solo nel 2010, la massa memorizzata di dati è stata superiore ai due exabyte. Controller, sensori e altri dispositivi generano - in tutti i punti del processo - dati che riguardano, ad esempio, le prestazioni dei macchinari, i parametri energetici, le variabili di processo o l uso dei materiali. Con questa mole enorme di dati a disposizione, è sì importante capire come effettuare l acquisizione ma è importante soprattutto capire come convertire e contestualizzare le informazioni trasformandole in un capitale operativo. 020 Automazione Industriale - Gennaio/Febbraio 2014

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico CITTÀ, RETI, EFFICIENZA ENERGETICA CAGLIARI, 10 APRILE 2015 a cura di Fabrizio Fasani Direttore Generale Energ.it Indice 1. Scenari del mercato

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Come gestire la scontistica per massimizzare la marginalità di Danilo Zatta www.simon-kucher.com 1 Il profitto aziendale è dato da tre leve: prezzo per

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

24/7. Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro. www.danfoss.it/solar. Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss

24/7. Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro. www.danfoss.it/solar. Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss 24/7 monitoraggio in tempo reale con tecnologia ConnectSmart

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

DESIGNA Portfolio. italiano

DESIGNA Portfolio. italiano DESIGNA Portfolio italiano ///02/03 Stefan Ille CTO DESIGNA Dr. Thomas Waibel CEO DESIGNA Intro Un futuro con radici profonde. Saper cambiare modo di pensare. Saper cambiare modo di operare. Continuando

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

< EFFiciEnza senza limiti

< EFFiciEnza senza limiti FORM 200 FORM 400 < Efficienza senza limiti 2 Panoramica Efficienza senza limiti Costruzione meccanica Il dispositivo di comando 2 4 6 Il generatore Autonomia e flessibilità GF AgieCharmilles 10 12 14

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX ADATTATO PER QUALSIASI APPLICAZIONE DISPOSITIVI PORTATILI DI PEPPERL+FUCHS SICUREZZA INTRINSECA I lettori

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY THE FUTURE IS CLOSER Il primo motore di tutte le nostre attività è la piena consapevolezza che il colore è

Dettagli

Soluzioni nuove, elaborate attingendo

Soluzioni nuove, elaborate attingendo SEZIONE Soluzioni per un mondo che cambia Oggi, gli utilizzatori di sistemi idraulici hanno molte esigenze, spesso diverse e da soddisfare simultaneamente con soluzioni innovative Il Technology Walk, tenutosi

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Dall idea al prodotto finito. www.dmgmori.com

Dall idea al prodotto finito. www.dmgmori.com Dall idea al prodotto finito. www.dmgmori.com Unico. Completo. Compatibile. highlights unico CELOS di DMG MORI dall idea al prodotto finito. Le APP CELOS consentono all utente di gestire, documentare e

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli